Sperimentazione per l introduzione di un software office open source nell Università Federico II di Napoli

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sperimentazione per l introduzione di un software office open source nell Università Federico II di Napoli"

Transcript

1 Sperimentazione per l introduzione di un software office open source nell Università Federico II di Napoli 1 di 12

2 INDICE 1. PREMESSA IL PROGETTO I COSTI DA SOSTENERE ANALISI IMPATTO TECNICO ED ORGANIZZATIVO SCENARI FUTURI di 12

3 1. Premessa Nell ambito dei lavori del Comitato Direttivo del CSI del , a seguito dell approvazione delle scelte strategiche contenute nello studio di fattibilità per l introduzione di un software office open source, è stato deciso di procedere con l ultimazione dello studio, che prevede un piano di dettaglio relativo ai costi da sostenere, nonché un analisi specifica dell impatto tecnico ed organizzativo nell'ipotesi di una sperimentazione. In tale contesto si inserisce questo documento, con il quale si intende approfondire l ipotesi di una sperimentazione sull introduzione di Openoffice all interno dell Ateneo, coinvolgendo uffici e strutture in modo da favorire, come obiettivo finale, una migrazione completa da MS Office ad Openoffice. Tale obiettivo si dovrà raggiungere gradualmente secondo un piano concordato con gli organi competenti. 2. Il progetto I software per l'automazione d'ufficio sono particolarmente articolati, e sono usati, a vari livelli, dalla quasi totalità dei dipendenti. La sostituzione di tale software va, pertanto, a modificare le abitudini quotidiane dell'utente, che in molti casi non ha competenze specifiche sull'uso del computer ma si limita a memorizzare le singole operazioni base di cui ha bisogno per le proprie attività ordinarie. A seguito di tali considerazioni, un progetto di migrazione deve necessariamente coinvolgere a vari livelli più settori dell'ateneo: Strutture / uffici Formazione Assistenza utenti Supporto tecnico Comunicazione Monitoraggio 2.1. Le strutture coinvolte Data la diversità di strutture e di procedure utilizzate in Ateneo, sia di tipo centralizzato sia utilizzate dai singoli utenti, si potrà prevedere di coinvolgere nella sperimentazione le strutture tenendo conto delle esigenze legate soprattutto all utilizzo delle procedure centralizzate integrate con MS Office. Al fine di analizzare in dettaglio le esigenze operative delle strutture, si potrà procedere ad un questionario da sottoporre a tutti i dipendenti afferenti a tali strutture per valutare l'utilizzo di eventuali procedure non centralizzate nonché il livello di utilizzo della suite MS Office. Sarebbe quindi opportuno procedere tenendo conto delle varie tipologie di utilizzo di Office, coinvolgendo in una prima fase il personale del CSI, nell'ambito di un laboratorio operativo. Di seguito le fasi previste: 3 di 12

4 Fase 1:Laboratorio presso il CSI: Durante questa fase si prevede di iniziare una sperimentazione sull'utilizzo della suite Openoffice, creando una specie di laboratorio che possa fare da guida poi alla successiva fase. Area CSI Numero dipendenti Gestione finanziaria e contabile 1 Gestione del personale 2 E-government 2 Sistemi di elaborazione e microinformatica 1 Fase 2:Uffici dell'amministrazione Centrale: Durante questa fase sarebbe opportuno coinvolgere uffici di piccole dimensioni e personale di uffici che utilizzano le procedure centralizzate, con il supporto del personale CSI già impegnato nella fase 1: Ufficio Numero dipendenti 1 ufficio che non utilizza procedure centralizzate 5 3 uffici che utilizzano procedure CINECA 6 1 ufficio che utilizza procedure centralizzate non CINECA La formazione Al fine di procedere in modo efficace con l introduzione di Openoffice all interno dell Ateneo, una delle prime azioni da svolgere, anche in questa fase di sperimentazione, è la programmazione di corsi di formazione specifici per i vari livelli di utilizzatori. In particolare sono state individuate le seguenti tipologie di corsi con l obiettivo di ricoprire le differenti esigenze degli utenti: A1 - Corso di formazione rivolto ai referenti informatici individuati nelle strutture con un livello di approfondimento delle nuove caratteristiche della suite OpenOffice e della sua interazione con le applicazioni preesistenti in ambito d Ateneo tale da permettere un valido supporto alle diverse tipologie di utenti. (36h 40h) 4 di 12

5 A2 - Corso base 1: differenze funzionalità base MS Office Openoffice nell ambito di Word ed Excel (24h - 30h) A3 - Corso base 2: differenze funzionalità avanzate MS Office Openoffice nell ambito di Word ed Excel (30h 36h) A4 - Corso avanzato 1: differenze funzionalità base MS Office Openoffice nell ambito di Access e Power Point (28h - 32h) A5 -Corso avanzato 2: differenze funzionalità avanzate MS Office Openoffice nell ambito di Access e Power Point (32h 36h) In questa prima fase di sperimentazione si può ipotizzare di erogare i corsi in modalità tradizionale, pensando poi alla organizzazione di lezioni in modalità e-learning per un eventuale estensione della sperimentazione a tutta l'amministrazione Centrale Il supporto agli utenti Il supporto sarà erogato secondo le diverse modalità già attive nell'ateneo e con differenti livelli di coinvolgimento a seconda delle varie fasi attivate: realizzazione di una guida rapida operativa, con schermate della suite OpenOffice in oggetto, destinata all utenza di livello base ed avanzato. realizzazione di una guida di riferimento all utilizzo delle procedure di terze parti focalizzata nelle modalità di integrazione con la suite OpenOffice. supporto diretto mediante contatto, telefonico o via , tramite il Contact Center d Ateneo, mediante la fornitura di un servizio di Help Desk Aspetti tecnici. Il supporto tecnico sarà finalizzato alla gestione operativa con lo scopo di personalizzare le postazioni di lavoro e lo stesso pacchetto Openoffice, in modo da rendere quanto più agevole l'utilizzo del nuovo software Definizione del formato documentale Tra le scelte da adottare c'è quella del formato documentale che dovrà essere utilizzato come standard di Ateneo, OpenDocument oppure Microsoft Office (.doc.xls.ppt ecc..).si potrebbe decidere di operare per fasi successive, fino ad un definitivo passaggio, come obiettivo a lungo termine, ad Openoffice che consentirebbe di utilizzare come formato standard OpenDocument. A seguito di tali considerazioni la migrazione verso OpenOffice deve essere un processo graduale, pertanto per un certo periodo di tempo non tutti i client saranno in grado di leggere formati OpenDocument. Inizialmente i formati di Microsoft Office potranno essere mantenuti come standard, solo dopo aver raggiunto una massa critica di client dotati di OpenOffice sarà possibile passare al formato OpenDocument. 5 di 12

6 Configurazione delle postazioni di lavoro Le postazioni coinvolte nella sperimentazione potranno essere configurate secondo specifiche esigenze, e lo stesso pacchetto Openoffice potrà essere modificato in modo da semplificarne l uso e ridurre l impatto verso l utente finale. Di seguito alcune raccomandazioni tecniche che potrebbero essere adottate: Installazione della suite Openoffice Installazione di prodotto sostitutivo di Outlook (Thunderbird e sue estensioni) Openoffice deve essere impostato come programma predefinito quando si aprono file con estensione.doc,.xls,.ppt... Installazione di eventuali estensioni che possono risultare utili per l'utenza Installazione di modelli di documenti di uso frequente Attivazione Quickstart di OpenOffice per velocizzare l'avvio, poiché risulta più lento di MS Office Migrazione dei documenti analisi documentale per la verifica della criticità di migrazione dei documenti attraverso una verifica delle tipologie di file utilizzati e valutazione della complessità degli stessi al fine di poter procedere ad una conversione senza problemi. conversione di tutti i file in open office e creazione di modelli di documento standard 2.5. Comunicazione Per informare gli utenti in merito ai cambiamenti in atto nonché ai corsi di formazione saranno utilizzati i vari canali informativi istituzionali disponibili, portando gli utenti alla consapevolezza dell importanza dello scopo finale dell intervento stesso ed al loro coinvolgimento e motivazione. Le iniziative che vengono proposte allo scopo di garantire un rilevante impatto informativo sull utenza sono : Pubblicazione di specifiche news nell area pubblica del Portale d Ateneo, per informare della sperimentazione in corso. Realizzazione di una sezione del sito del CSI dedicata alla sperimentazione in corso all interno dell Amministrazione, con relative informazioni e link utili. Informazione e promozione, tramite mailing list istituzionali, della specifica sezione dedicata all Open Source sul sito del CSI e del relativo servizio di assistenza telefonica erogato dal Contact Center d Ateneo Monitoraggio Allo scopo di acquisire suggerimenti e segnalazioni durante le varie fasi della sperimentazione, si può ipotizzare un ruolo attivo del Contact Center d Ateneo non solo finalizzato al supporto agli utenti. Infatti il Contact Center potrà essere coinvolto nella fase di monitoraggio del progetto, predisponendo dei sondaggi finalizzati a verificare l andamento della sperimentazione presso gli utenti delle strutture coinvolte. 6 di 12

7 3. I costi da sostenere. Per calcolare i costi si è fatto riferimento a valori medi di mercato, per i quali si è tenuto conto che: il Cineca, per la formazione degli utenti, prevede un costo giornaliero di 700,00; una società specializzata nella formazione ha stimato un costo medio orario pari ad 130,00, comprensivo di assistente, e per tale valutazione ha fatto riferimento al tariffario per la formazione FSE; il supporto tecnico può essere svolto da personale di categoria C, con un costo giornaliero pari ad 260,00, secondo i valori riportati nell'allegato A del Regolamento di Ateneo per la disciplina delle attività per conto terzi e la cessione di risultati di ricerca In attesa di prendere decisioni sul futuro della sperimentazione, e quindi sulla predisposizione dei corsi in modalità e-learning, si prevede di erogare i corsi in questa fase nelle classiche modalità in aula, esclusivamente di tipo base A2 ed A3. Per la fase 1, trattandosi di un laboratorio presso il CSI, non si prevede alcun costo. Fase 2: Tabella costi formazione Corso Partecipanti Session i Ore x Sessione Costo A ,00 A , ,00 Fase 2: Tabella costi manualistica Attività Guida operativa differenze MS Office - Openoffice Costo 750,00 Guida utilizzo procedure terze parti 250, ,00 Fase 2: Tabella costi supporto tecnico Attività N.ro postazioni Ore Costo Configurazione postazioni di lavoro ,00 Migrazione documenti e verifica SW ,00 7 di 12

8 Fase 2: Tabella costi totali 1.560,00 Attività Costo Formazione 8.580,00 Manualistica 1.000,00 Supporto tecnico 1.560, ,00 4. Analisi impatto tecnico ed organizzativo Dallo studio di fattibilità è risultato che un certo numero di procedure sono utilizzate da un considerevole numero di utenti. Alcune di tali procedure interagiscono con gli strumenti di MS Office; tale situazione comporta un impatto elevato nell'introduzione del pacchetto Openoffice e pertanto vanno analizzate la singole procedure per verificare la fattibilità del passaggio nonché i costi Le procedure centralizzate Le applicazioni centralizzate che si integrano con gli strumenti di MS Office sono: ASIP, con circa 250 utenti CIA, con circa 560 utenti di cui 70 Amministrazione Centrale CSA, con circa 210 utenti Procedura INPDAP, con circa 20 utenti SIOC, con 6 utenti dell'ufficio Organi Collegiali Protocollo informatico Firma digitale e PEC ASIP La procedura ASIP utilizza MS Word ed Excel ma, non essendo attualmente prevista una manutenzione evolutiva, non è pensabile alcun intervento di adeguamento ad uno strumento di Office Automation diverso da quello attuale, con il quale è fortemente integrato. CIA Il CINECA conferma che l'attuale funzione di 'stampa word' dei documenti presenti nella procedura CIA è predisposta per il suo funzionamento unicamente con il prodotto Word di Microsoft, non è possibile quindi dare alcuna garanzia di funzionamento con il prodotto 'Open Office' o altri prodotti 'alternativi'; anzi il CINECA anticipa, anche senza avere fatto prove 8 di 12

9 approfondite in merito, che con ogni probabilità il meccanismo di stampa word non funziona attualmente con prodotti diversi da MS Word. Discorso diverso invece per la funzione di esportazione dei file verso excel; tale funzione infatti, al di là del nome, non è effettivamente integrata con Excel, ma si limita ad esportare un file in formato.csv e poi aprirlo con il programma a cui l'estenzione file.csv è associata di default, pertanto tale meccanismo dovrebbe funzionare anche con prodotti alternativi ad Excel. Un ulteriore osservazione del Cineca per il nostro ateneo: tutte le considerazioni fatte sopra infatti valgono per gli specifici PC su cui la procedura CIA è installata, nella nostra realtà, basata sull'utilizzo di CIA in terminal server, i PC dei singoli utenti non sono comunque minimamente interessati da tali 'vincoli', semmai il problema riguarda solo i computer che 'fungono' da terminal server per la procedura CIA.. Attualmente ci sono 8 server per la gestione dei terminali remoti, e solo su tali postazioni si potrebbe pensare di mantenere una installazione di MS Office. CSA Per quanto riguarda la procedura del personale CSA, il Cineca, sollecitato in merito ad un possibile adeguamento della procedura, afferma quanto segue: 1) CSA prevede, al termine di alcune sue funzioni di stampa, di eseguire automaticamente il programma MS Word generando un documento con la funzionalita' "Stampa unione", unendo un modello di documento già predisposto con valori di campi di tali modello comuncati da CSA al momento dell'esecuzione della funzione. 2) Le funzioni di CSA coinvolte sono limitate e di uso occasionale (ad esempio: Stampa certificazione INPS a gestione separata, Stampa certificazione lavoro autonomo, Caricamento consulenti dell'anagrafe prestazioni, Stampa stato giuridico economico) 3) Per poter produrre le "stampe unione" esaminate senza utilizzare MS Word sono necessarie alcune modifiche in CSA, che a seconda della soluzione da intraprendere avranno tempi e costi molto diversi. a) lancio automatico da CSA di OpenOffice come ora avviene per MS Word Occorre riscrivere macro ora il Visual Basic all'interno di modelli MS Word con analogo strumento Basic di OpenOffice e eseguire l'esecuzione automatica di OpenOffice da CSA. Prevediamo 15 giorni di lavoro, riservandoci di modificare questa stima una volta analizzate in dettaglio le problematiche. b) lancio e composizione documento da stampare con OpenOffice in modalità manuale In questo caso si potrà eseguire la stampa unione aprendo in OpenOffice il file modello e unendo come sorgente dati un file txt prodotto dalal funzione CSA. Gia' ora utilizzare questa strada e' possibile. Abbiamo provato ad esempio aprendo in OpenOffice CERTLAVAU.doc e, utilizzando il file CERTLAVAU.TXT prodotto con una esecuzione della funzione "Stampa cert. lavoro autonomo" con lo strumento "Stampa guidata in serie" di OpenOffice. Certificare questa possibilità in CSA presuppone una modifica per evitare il lancio automatico di MS Word (se impostato un nuovo parametro a livello di configurazione) e la verifica che tutte le stampe unione producano e non cancellino i file dati utilizzati 9 di 12

10 nel processo di stampa unione. Stimiamo 3 giorni lavorativi Procedura Inpdap Per la procedura Inpdap valgono le stesse considerazioni fatte per la procedura ASIP. SIOC Anche l'attuale sistema di gestione degli organi collegiali rientra nelle procedure da sottoporre a verifica, pur essendo utilizzato da un solo ufficio con un numero limitato di utenti. Protocollo informatico Nel protocollo possono essere acquisiti file immagine (.tiff/pdf) oppure file prodotti con strumenti Office, oppure file binari (es.zip). In particolare, va verificata la disponibilità di visualizzatori.tiff (equivalanti al MS document imaging), nonchè di visualizzatori di documenti (intendendo con questo termine non solo i.doc) prodotti con MS Office su PC sprovvisti di tale suite. Firma digitale e PEC Il prodotto DigitalSign attualmente utilizazto per la sottoscrizione (e la verifica) dei documenti risponde al requisito WYSIWYS :il file da firmare è cioè visualizzato in modo contestuale all atto della firma. Quindi, visto che i formati accettabili sono tutti quelli MS-Office (.doc,.xls,.ppt, etc.) va verificata la compatibilità del prodotto con documenti prodotti con gli equivalenti prodotti della suite OpenOffice. Analogo discorso per gli allegati PEC. Inoltre, per quanto riguarda la problematica di registrazione di protocollo dei messaggi PEC, oggi si procede con il loro salvataggio in formato eml che contiene tutti i dati di certificazione del messaggio. Vanno quindi verificati i formati di salvataggio nella nuova piattaforma, la loro completezza e l interoperabilità con chi detiene postazioni MS (che potrebbe dover leggere la registrazioen di protocollo eseguita da un utente dotato di Open Office), e viceversa La altre procedure Particolare attenzione dovrà essere posta alla valutazione di altre procedure che utilizzano gli strumenti office e che non sono incluse fra le procedure centralizzate sopra descritte. Dovranno essere analizzate le procedure segnalate dagli utenti nel questionario verificando la possibilità di una migrazione ad Openoffice L impatto organizzativo L introduzione di un nuovo pacchetto software, in sostituzione di uno ampiamente diffuso e il cui uso e già consolidato nell utenza, richiede un notevole impegno nel valutare le conseguenze della trasformazione a livello organizzativo, culturale e tecnico. L utente medio è già abituato all utilizzo degli strumenti MS Office, in particolare Word ed Excel; di tali software conosce i menù, le funzioni, le scorciatoie e pertanto, cambiare strumento passando agli equivalenti software di Openoffice, potrebbe creare comprensibili resistenze, specie se non 10 di 12

11 vengono fornite valide motivazioni per questo cambiamento. Di fondamentale importanza saranno pertanto le fasi della formazione e della comunicazione che devono fare fronte con decisione a questa resistenza mettendo in evidenza tutti gli aspetti positivi di questa trasformazione mediante una decisa campagna di informazione, e devono in modo semplice formare gli utenti con corsi mirati secondo le reali necessità di ogni singolo dipendente. Proprio per superare le resistenze e le diffidenze dell utenza, è molto utile l approccio incrementale, che parte da una sperimentazione che coinvolge solo poche strutture, selezionate secondo opportuni criteri di disponibilità all innovazione e al cambiamento, per arrivare poi ad un totale progressivo coinvolgimento di tutto l Ateneo. 5. Scenari futuri Scopo della sperimentazione è una corretta valutazione dell'impatto tecnico ed organizzativo che comporta la completa migrazione ad Openoffice, nonché una stima dei costi necessari per ottenere i risultati prefissati e il risparmio che si ottiene dal mancato rinnovo delle licenze Microsoft. A tal scopo si propone di seguito un riepilogo sull'utilizzo e sui costi attuali delle licenze ed alcune valutazioni sul costo della migrazione. Si ricorda che l Università Federico II ha adottato due modalità per acquisire le licenze Microsoft: Campus e Select. Microsoft Campus Agreement è il programma di noleggio dei prodotti Microsoft creato per rispondere al meglio ai bisogni del mondo universitario, che prevede la possibilità di noleggiare ad un prezzo molto conveniente una vasta gamma di prodotti Microsoft e il cui canone si basa sul numero totale di dipendenti. L Ateneo ha sottoscritto un contratto Campus triennale per 1030 dipendenti dell Amministrazione Centrale per un canone di annui, a copertura di tutti i servizi e applicazioni Microsoft (S.O., Office, Terminal Server,.), e tale modalità non prevede limiti sul numero di pc per dipendente. Nell ambito del progetto di migrazione ad un prodotto Office open source è opportuno valutare che eliminare le licenze Office integrate nel programma Campus ha come conseguenza la disattivazione in toto del contratto Campus, poiché il contratto Campus è comprensivo di tutti i prodotti. Pertanto le licenze per i sistemi operativi, terminal server ed altri prodotti attualmente compresi nel contratto Campus dovranno essere acquisite secondo altri canali, come il programma Microsoft Select. In ogni caso andrebbe ridiscusso con Microsoft il rapporto complessivo in merito al pacchetto Office per una valutazione corretta dei costi. Di seguito si espone una tabella che riporta i costi previsti per la predisposizione dei corsi in modalità e-learning; tali costi derivano da indicazioni di mercato e non tengono conto dei costi di erogazione. Tabella costi formazione: Corso Tipologia Costo A1 E-learning 7.500,00 A2 E-learning 6.500,00 11 di 12

12 A3 E-learning 7.500,00 A4 E-learning 6.500,00 A5 E-learning 7.500, ,00 12 di 12

COME PROTOCOLLARE MESSAGGI DI PEC

COME PROTOCOLLARE MESSAGGI DI PEC Servizi per l e-government nell Università Federico II COME PROTOCOLLARE MESSAGGI DI PEC Data ultima revisione: 16 novembre 2010 Versione: 3.0 A cura del CSI - Area tecnica E-government e-mail: egov@unina.it

Dettagli

Migrazione dell'ambiente di produttività aziendale a strumenti Open Source

Migrazione dell'ambiente di produttività aziendale a strumenti Open Source E. O. Ospedali Galliera Genova Migrazione dell'ambiente di produttività aziendale a Dirigente Responsabile SC Sistemi Informativi E Telecomunicaizoni carlo.berutti@galliera.it www.galliera.it E.O. Ospedali

Dettagli

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti Premessa Il rapporto tra open source e innovazione è un

Dettagli

CRM: Come le PMI possono organizzare la loro attività senza costi di licenza

CRM: Come le PMI possono organizzare la loro attività senza costi di licenza CRM: Come le PMI possono organizzare la loro attività senza costi di licenza Il Customer Relationship Management (CRM) punta a costruire, estendere ed approfondire le relazioni esistenti tra un'azienda

Dettagli

Sistemi Informatici e Telematici A.R.T.E. GENOVA

Sistemi Informatici e Telematici A.R.T.E. GENOVA Sistemi Informatici e Telematici A.R.T.E. GENOVA Quadro Generale Giugno 2012 PREMESSA Lo scopo di queste pagine è quello di schematizzare in termini generali lo stato attuale dell'informatizzazione di

Dettagli

Software libero nella P. A. Migrazione ad OpenOffice.org

Software libero nella P. A. Migrazione ad OpenOffice.org Software libero nella P. A. Migrazione ad OpenOffice.org L esperienza dell ospedale Galliera Marco De Benedetto Servizi informatici e telecomunicazioni E. O. Ospedali Galliera Seminario Soluzioni Open

Dettagli

PROPOSTA DI INTERVENTO LEGISLATIVO PER L ADOZIONE DI OPEN OFFICE /LINUX

PROPOSTA DI INTERVENTO LEGISLATIVO PER L ADOZIONE DI OPEN OFFICE /LINUX Proposta 3.3 PROPOSTA DI INTERVENTO LEGISLATIVO PER L ADOZIONE DI OPEN OFFICE /LINUX Quasi un milione di PC. Questa è la stima del numero di personal computer presenti negli uffici della Pubblica Amministrazione

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso Piazza Caduti, 8 31021 Cod. Fiscale 00565860269 Partita IVA 00476370267 Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni

Dettagli

partner tecnologico di

partner tecnologico di LAW IL GESTIONALE PER IL RECUPERO CREDITI LA SOLUZIONE CLOUD PER IL RECUPERO CREDITI partner tecnologico di TM Microsoft BizSpark LAW IL GESTIONALE PER IL RECUPERO CREDITI LawRAN è il sistema gestionale

Dettagli

ATLAS 2.x : SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI GRATUTI DEL KIT DI FORMAZIONE AULA01

ATLAS 2.x : SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI GRATUTI DEL KIT DI FORMAZIONE AULA01 ATLAS 2.x : SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI GRATUTI DEL KIT DI FORMAZIONE AULA01 1 - Introduzione AULA ZEROUNO è il nome della Palestra Digitale, un ambiente web dedicato alle scuole. Mirata a supportare la diffusione

Dettagli

CRM: fidelizzazione e gratificazione per i vostri clienti

CRM: fidelizzazione e gratificazione per i vostri clienti CRM: fidelizzazione e gratificazione per i vostri clienti I. Il CRM Il Customer Relationship Management (CRM) punta a costruire, estendere ed approfondire le relazioni esistenti tra un'azienda ed i suoi

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2012

PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2012 CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2012 UNITA COMPLESSA PER IL SISTEMA INFORMATIVO 52 Scheda Progetto 55 SVILUPPO, GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO GARANTIRE L'EFFICIENZA

Dettagli

PROCEDURE GENERALI ATTIVAZIONE MACRO

PROCEDURE GENERALI ATTIVAZIONE MACRO PROCEDURE GENERALI OBIETTIVO Attivazione macro GUIDA ALL UTILIZZO PREMESSA COS È UNA MACRO ATTIVAZIONE MACRO Che cos è una macro? Una macro è un automazione tramite software VBA (Visual Basic for Applications)

Dettagli

Corso: Informatica+ Andrea Cremonini. Lezione del 09/02/2015

Corso: Informatica+ Andrea Cremonini. Lezione del 09/02/2015 Corso: Informatica+ Andrea Cremonini Lezione del 09/02/2015 1 Office Automation 1/2 Con la definizione di Office Automation ci riferiamo a computer e software usati per creare digitalmente, raccogliere,

Dettagli

Download, Codici Product Key, Sottoscrizioni e Online Services

Download, Codici Product Key, Sottoscrizioni e Online Services Microsoft Volume Licensing Service Center Download, Codici Product Key, Sottoscrizioni e Online Services 2 Download, Codici Key, Sottoscrizioni e Servizi online Microsoft Volume Licensing Service Center...

Dettagli

ALLEGATO A MANUALE OPERATIVO DI ATENEO IN MATERIA DI PEC

ALLEGATO A MANUALE OPERATIVO DI ATENEO IN MATERIA DI PEC ALLEGATO A MANUALE OPERATIVO DI ATENEO IN MATERIA DI PEC (Allegato al Regolamento di Ateneo in materia di PEC approvato con D.R. Rep n. 1943 Prot. n.29177 del 13/10/2010) 1. Oggetto e finalità del manuale...2

Dettagli

ARCHIVIA Plus. Archiviazione ottica e conservazione sostitutiva documenti

ARCHIVIA Plus. Archiviazione ottica e conservazione sostitutiva documenti ARCHIVIA Plus Archiviazione ottica e conservazione sostitutiva documenti ARCHIVIA Plus Archivia Plus è il software per la conservazione sostitutiva e per la gestione dell archivio informatico. Offre la

Dettagli

SysAround S.r.l. Moduli di MyCRMweb

SysAround S.r.l. Moduli di MyCRMweb Moduli di MyCRMweb Vendite Gli strumenti di automazione della forza vendita consentono la semplificazione del processo commerciale. I manager e il team di vendita possono gestire: contatti e clienti potenziali

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DELLA FORNITURA DI CABLAGGIO STRUTTURATO E ATTIVO PER L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI L ORIENTALE

PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DELLA FORNITURA DI CABLAGGIO STRUTTURATO E ATTIVO PER L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI L ORIENTALE PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DELLA FORNITURA DI CABLAGGIO STRUTTURATO E ATTIVO PER L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI L ORIENTALE AGGIORNAMENTO QUESITI DI CARATTERE TECNICO D1-. si chiede se sia possibile

Dettagli

Assessorato Pubblica Istruzione CENTRO @LL IN VILLACIDRO

Assessorato Pubblica Istruzione CENTRO @LL IN VILLACIDRO COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano ASSESSORATO ALLE POLITICHE CUTURALI Assessorato Pubblica Istruzione CENTRO @LL IN VILLACIDRO CATALOGO CORSI 1. Informatica di base Partendo dalla descrizione

Dettagli

Potenza, 29 Novembre 2003 Linux Day 2003. Progetto Open Office. uso dell informatica individuale in open source nella P.A.

Potenza, 29 Novembre 2003 Linux Day 2003. Progetto Open Office. uso dell informatica individuale in open source nella P.A. Potenza, 29 Novembre 2003 Linux Day 2003 Progetto Open Office uso dell informatica individuale in open source nella P.A. Premessa Direttive Ministero Innovazione Tecnologica Protocollo Informatico nel

Dettagli

presenti in Consip e Intercenter prevedono il ritiro dell usato oppure con il conferimento in discarica.

presenti in Consip e Intercenter prevedono il ritiro dell usato oppure con il conferimento in discarica. Allegato A) alla delibera G.P. nn. 145/39710 del 11/05/2010 Piano triennale anni 2010-2012 per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo di beni strumentali Dotazioni

Dettagli

SUITE PAGHE 2.0. Il software per compilare le tue paghe online

SUITE PAGHE 2.0. Il software per compilare le tue paghe online SUITE PAGHE 2.0 Il software per compilare le tue paghe online SUITE PAGHE 2.0 L EFFICIENZA DELLA TECNOLOGIA SI UNISCE ALLA FUNZIONALITÀ DELLA PRATICA Il software Paghe 2.0 Un servizio per la gestione del

Dettagli

J-Demos Elettorale Modelli 3D XML Fascicolo Elettronico (ver.2.11.13.0)

J-Demos Elettorale Modelli 3D XML Fascicolo Elettronico (ver.2.11.13.0) MODELLI 3D in FORMATO XML e Fascicolo Elettronico Introduzione La circolare 43/2014 impone lo scambio delle comunicazioni elettorali in via telematica a partire dalla prossima revisione dinamica di gennaio

Dettagli

Migrazione a OpenOffice.org

Migrazione a OpenOffice.org Migrazione a OpenOffice.org (e non solo) L esperienza del Comune di Bologna Federica Cenacchi Software Libero e Open Source nella PA Università di Bologna Comune di Bologna Chi? Comune di Bologna Settore

Dettagli

Trieste: efficienza digitale. buongiorno - pozdravljeni

Trieste: efficienza digitale. buongiorno - pozdravljeni Trieste: efficienza digitale buongiorno - pozdravljeni Spesso mi sono trovato nella situazione di dover ottimizare le risorse informatiche a disposizione, sia nell'ambito profit che non profit, per migliorare

Dettagli

Processonline. Spett.le Ordine degli Avvocati di Avellino p.c. Presidente dell Ordine degli Avvocati di Avellino Avv.

Processonline. Spett.le Ordine degli Avvocati di Avellino p.c. Presidente dell Ordine degli Avvocati di Avellino Avv. TeamSystem C&D s.r.l. - 80142 Napoli - Via Cristoforo Marino,18 Tel. 081/5534599 r.a. - Help Desk 081/269343 r.a.- Fax 081/281547 Sito web www.teamsystemcd.com - E-mail info@teamsystemcd.com Cap.Soc.Euro

Dettagli

PROGRAMMA N. 2: PER L INNOVAZIONE E IL LAVORO

PROGRAMMA N. 2: PER L INNOVAZIONE E IL LAVORO PROGRAMMA N. 2: PER L INNOVAZIONE E IL LAVORO 17 18 PROGETTO 2.1: TRASPARENZA E PARTECIPAZIONE ATTIVA OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2015-2017 Titolo obiettivo 1: Ascolto attivo e citizen satisfaction Estensione

Dettagli

UNI EN ISO 14001 (Sistemi di Gestione Ambientale) e regolamento EMAS;

UNI EN ISO 14001 (Sistemi di Gestione Ambientale) e regolamento EMAS; PrometeoQualità www.softwarequalita.com PrometeoQualità è un software applicativo progettato e realizzato per la gestione del sistema Qualità aziendale. Il software è articolato in moduli indipendenti

Dettagli

Processonline. Allegato A - Casella di Posta Elettronica Certificata LegalMail Bronze-Ente Certificatore Infocert Caratteristiche funzionali

Processonline. Allegato A - Casella di Posta Elettronica Certificata LegalMail Bronze-Ente Certificatore Infocert Caratteristiche funzionali Allegato A - Casella di Posta Elettronica Certificata LegalMail Bronze-Ente Certificatore Infocert Caratteristiche funzionali 5GB di dimensione casella di cui: 2 GB di spazio casella e 3 GB di Archivio

Dettagli

*AGEFor. Applicativo GEstionale per le attività Formative

*AGEFor. Applicativo GEstionale per le attività Formative * Applicativo GEstionale per le attività Formative Semplice da utilizzare, completo nelle funzionalità, basato su una tecnologia solida ed affidabile Scopri di più... Flessibile, dinamico e facile da utilizzare,

Dettagli

servizi di assistenza sistemistica a tariffe agevolate

servizi di assistenza sistemistica a tariffe agevolate TARIFFE AGEVOLATE servizi di assistenza sistemistica a tariffe agevolate Con la sottoscrizione del contratto di assistenza, il Cliente gode di prezzi scontati rispetto al listino standard e molti altri

Dettagli

Servizio di Posta elettronica Certificata (PEC)

Servizio di Posta elettronica Certificata (PEC) Pag. 1 di 22 Servizio di Posta elettronica Certificata (PEC) Manuale Utente MICROSOFT Pag. 2 di 22 INDICE 1 Modalità di accesso al servizio...3 2 Client di posta...4 3 Configurazione Client di Posta Microsoft

Dettagli

FRANCESCO MARINO - TELECOMUNICAZIONI

FRANCESCO MARINO - TELECOMUNICAZIONI Classe: Data Gruppo: Alunni assenti Al termine di questa esercitazione ciascun alunno dovrà essere in grado di installare, configurare e utilizzare Microsoft Fax in Windows 95, 98 o Me. Le fasi di installazione

Dettagli

Licenze del Programma Licenze del Programma Ridotte

Licenze del Programma Licenze del Programma Ridotte Software Gestionale Medico Avanzato Listino prezzi e condizioni di vendita Listino Promozionale 2009 web: www.doctorsoffice.it mail: info@doctorsoffice.it Pag. 1 Pag. 2 Pag. 3 Pag. 4 Pag. 6 Pag. 7 Pag.

Dettagli

La piattaforma per la gestione elettronica documentale integrata

La piattaforma per la gestione elettronica documentale integrata Tutti noi prendiamo decisioni, facciamo valutazioni, pianifichiamo strategie basandoci sulle informazioni in nostro possesso. Il tempo è una risorsa preziosa, ottimizzarlo rappresenta un obiettivo prioritario.

Dettagli

24 ORE Software S.p.A

24 ORE Software S.p.A 24 ORE Software S.p.A Carta dei servizi prodotti a marchio STR PARTE PRIMA 1 PREMESSA 24 ORE SOFTWARE è la società del Gruppo 24 ORE per lo sviluppo di software e servizi rivolti a professionisti, aziende

Dettagli

2 Gli elementi del sistema di Gestione dei Flussi di Utenza

2 Gli elementi del sistema di Gestione dei Flussi di Utenza SISTEMA INFORMATIVO page 4 2 Gli elementi del sistema di Gestione dei Flussi di Utenza Il sistema è composto da vari elementi, software e hardware, quali la Gestione delle Code di attesa, la Gestione di

Dettagli

7.5 Documentazione del collaudo e chiusura del progetto

7.5 Documentazione del collaudo e chiusura del progetto 7.5 Documentazione del collaudo e chiusura del progetto La chiusura del FESR è un operazione irreversibile e spetta al referente abilitato ai Progetti Infrastruttura (abilitato dal Dirigente o dal DSGA

Dettagli

Servizio di Posta elettronica Certificata (PEC)

Servizio di Posta elettronica Certificata (PEC) Pag. 1 di 23 Servizio di Posta elettronica Certificata (PEC) Manuale Utente MICROSOFT Pag. 2 di 23 INDICE 1 Modalità di accesso al servizio...3 2 Client di posta...4 3 Configurazione Client di Posta Microsoft

Dettagli

interscambio di documenti

interscambio di documenti interscambio di documenti GLI ARCHIVI INFORMATICI: PROBLEMATICHE DI INTEGRITA' NEL TEMPO Fondazione dell'ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano Commissione per l'ingegneria dell'informazione

Dettagli

Servizio di Posta elettronica Certificata (PEC)

Servizio di Posta elettronica Certificata (PEC) Pag. 1 di 25 Servizio di Posta elettronica Certificata (PEC) Manuale Utente MICROSOFT Pag. 2 di 25 INDICE 1. MODALITÀ DI ACCESSO AL SERVIZIO...3 2. CLIENT DI POSTA...4 3. CONFIGURAZIONE CLIENT DI POSTA

Dettagli

Comune di Bologna Settore Tecnologie Informatiche

Comune di Bologna Settore Tecnologie Informatiche GARA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO BIENNALE DI ASSISTENZA MANUTENTIVA ED EVOLUTIVA DI ALCUNI SOFTWARE OPEN SOURCE INSTALLATI SUI SERVER E SUI CLIENT DEL COMUNE DI BOLOGNA. DETERMINAZIONE A CONTRARRE:

Dettagli

U.O. Sistema Informativo e Automazione. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008)

U.O. Sistema Informativo e Automazione. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) COMUNE DI RAVENNA U.O. Sistema Informativo e Automazione Lett. a. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) La Legge Finanziaria 2008

Dettagli

Microsoft Education Courses

Microsoft Education Courses Microsoft Education Courses Spark S.r.l. Via Ostiense 131/L 00154 Roma 1 Presentazione...4 Condizione di partecipazione...4 Condizioni di pagamento...4 Elenco corsi...5 WINDOWS NT SERVER 4.0...5 MICROSOFT

Dettagli

Report di analisi. Attività tecnica per l'adozione di OpenOffice.org. Rel. 1.0. preparato per Università di Napoli Federico II

Report di analisi. Attività tecnica per l'adozione di OpenOffice.org. Rel. 1.0. preparato per Università di Napoli Federico II Rel. 1.0 preparato per Federico II 5 novembre 2010 Disclaimer Le informazioni contenute in questo documento rappresentano l attuale punto di vista di YACME sui temi discussi alla data della pubblicazione

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Gestione documentale. Arxivar datasheet del 30-09-2015 Pag. 1

Gestione documentale. Arxivar datasheet del 30-09-2015 Pag. 1 Gestione documentale Con ARXivar è possibile gestire tutta la documentazione e le informazioni aziendali, i documenti e le note, i log, gli allegati, le associazioni, i fascicoli, i promemoria, i protocolli,

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Corso di formazione CerTIC Tablet

Corso di formazione CerTIC Tablet Redattore prof. Corso di formazione CerTIC Tablet Dodicesima Dispensa Comitato Tecnico Scientifico: Gruppo Operativo di Progetto CerticAcademy Learning Center, patrocinato dall assessorato al lavoro e

Dettagli

DETTAGLIO SERVIZI. OPEN Dot Com Spa via Roma, 54 12100 Cuneo

DETTAGLIO SERVIZI. OPEN Dot Com Spa via Roma, 54 12100 Cuneo DETTAGLIO SERVIZI 1 INDICE SERVIZI... 3 1. TESSERINO D ISCRIZIONE... 3 2. FIRMA DIGITALE CON RUOLO... 3 SMART CARD CON RUOLO... 3 CNS (CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI)... 5 BUSINESS KEY... 5 3. POSTA ELETTRONICA

Dettagli

- Parcellazione & Fatturazione - Automazione dei Documenti - Statistiche e Analisi Gestionali - Solleciti di Pagamento

- Parcellazione & Fatturazione - Automazione dei Documenti - Statistiche e Analisi Gestionali - Solleciti di Pagamento IL SOFTWARE DI GESTIONE DELLO STUDIO COMMERCIALISTA Più di 150 punti per conoscerlo meglio Il Costo Orario in uno Studio composto da 5 Persone è mediamente 80,00 - Chi Sa Dove Vanno a Finire! StudioTel

Dettagli

Basic Standard Suite WEB. Contatto. fidelizzare

Basic Standard Suite WEB. Contatto. fidelizzare Basic Standard Suite WEB organizzare collaborazione Memorizzare Comunicare CONDIVISIONE QuALSIASI Contatto fidelizzare Dovunque Gestione ricerca Attività File è la soluzione software di nuova concezione

Dettagli

O.S.A. - OPEN SOURCE IN ATENEO

O.S.A. - OPEN SOURCE IN ATENEO O.S.A. - OPEN SOURCE IN ATENEO Giovanni Michele Bianco Direzione informatica università di verona A QUALI DOMANDE RISPONDERE? Sono varie le questioni quando si parla di software OS: Risparmio? Obblighi?

Dettagli

TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY

TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY Giugno 2010 Teleskill Learning Community Teleskill Learning Community è un portale on-line che consente al cliente di gestire

Dettagli

Team LINUX. Linux in italiano per il gestionale

Team LINUX. Linux in italiano per il gestionale Team LINUX Linux in italiano per il gestionale ARCHITETTURE DI RETE AMBIENTE TEAMLINUX ThinClient ASCII Terminale Unix (3 Sessioni) Supporto stampante locale PC Windows Remoto - Terminale Windows (RDP)

Dettagli

CARATTERISTICA / MODULO

CARATTERISTICA / MODULO NextWare Doc è il prodotto che consente di amministrare semplicemente tutte le p roblematiche inerenti la gestione dei documenti; è rivolto sia la settore privato che alla Pubblica Amministrazione, e copre

Dettagli

Manuale Blumatica Itaca

Manuale Blumatica Itaca 0 MANUALE BLUMATICA ITACA Il Protocollo ITACA è uno strumento adottato dalle Regioni per la valutazione del grado di sostenibilità energetico ambientale delle costruzioni approvato il 15 gennaio 2004 dalla

Dettagli

- 5 DiC. Oggetto: Assistenza 2015 , N. Spett.le Comune di Verdellino Provincia di Bergamo. Offerta n. 234/2014 del 04/12/2014 rev.

- 5 DiC. Oggetto: Assistenza 2015 , N. Spett.le Comune di Verdellino Provincia di Bergamo. Offerta n. 234/2014 del 04/12/2014 rev. Spett.le Comune di Verdellino Provincia di Bergamo Offerta n. 234/2014 del 04/12/2014 rev. O Oggetto: Assistenza 2015 Con la presente abbiamo il piacere di formulare l'offerta di assistenza relativa all'annualità

Dettagli

Posta elettronica certificate (PEC)

Posta elettronica certificate (PEC) Posta elettronica certificate (PEC) I parametri da utilizzare per la configurazione delle Caselle di Posta Certificata sono i seguenti: Server pop3 : pop3s.pec.aruba.it (connessione ssl; porta 995) Server

Dettagli

catalogo corsi di formazione 2014/2015

catalogo corsi di formazione 2014/2015 L offerta formativa inserita in questo catalogo è stata suddivisa in quattro sezioni tematiche che raggruppano i corsi di formazione sulla base degli argomenti trattati. Organizzazione, progettazione e

Dettagli

Manuale di Gestione del Protocollo Informatico, dei documenti e dell archivio. Allegato K Formati Informatici

Manuale di Gestione del Protocollo Informatico, dei documenti e dell archivio. Allegato K Formati Informatici Manuale di Gestione del Protocollo Informatico, dei documenti e dell archivio Allegato K Formati Informatici Premessa In generale tutti i formati che rispondono alle seguenti caratteristiche possono essere

Dettagli

Gassino t.se, 16 dicembre 2014

Gassino t.se, 16 dicembre 2014 2014_12_mozione_open_sourceopensource - pagina 1 di 6 Gassino t.se, 16 dicembre 2014 Oggetto: Mozione Open Source a: Sindaco della Città di Gassino Torinese Sig. Paolo Cugini Assessore di competenza Il

Dettagli

Smart Card Sistema Universitario Piemontese

Smart Card Sistema Universitario Piemontese Il Progetto Il Progetto Smart Card Università Piemontesi è stato approvato dal Comitato Regionale di Coordinamento, nell ambito dell Intesa Programmatica tra gli Atenei piemontesi e la Regione Piemonte

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA IL RETTORE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA IL RETTORE Si trasmette esclusivamente a mezzo e-mail Verona, 23 Ottobre 2008 Prot. 49100 Tit. I/6 Ai signori Docenti e Ricercatori Ai signori Dirigenti e Personale Tecnico Amministrativo LORO SEDI Oggetto: Software

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI. Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008)

UNIONE DEI COMUNI. Misure finalizzate al contenimento della spesa (art. 2 Commi 594-599 della Legge 244/2007 - Legge Finanziaria 2008) Area Servizi Interni Servizio Informatica Piazza dei Martiri 1 48022 Lugo (RA) Tel. 0545 38439 Fax 0545 38416 informatica@unione.labassaromagna.it UNIONE DEI COMUNI Misure finalizzate al contenimento della

Dettagli

I VANTAGGI. Flessibilità

I VANTAGGI. Flessibilità E-LEARNING E-LEARNING La proposta E-Learning della suite Agorà di Dedagroup A CHI SI RIVOLGE L OFFERTA fornisce al cliente un sistema complementare di formazione a distanza sui prodotti della suite Agorà

Dettagli

CAPO I: OGGETTO ED AMMONTARE DELL'APPALTO, DESCRIZIONE, STRUTTURA E REQUISITI DEL PRODOTTO Art. 1 Oggetto dell appalto Oggetto del presente appalto è la realizzazione della Intranet dell Amministrazione

Dettagli

Raccolta dei dati via internet - istruzioni

Raccolta dei dati via internet - istruzioni CONVENZIONE INTERBANCARIA PER I PROBLEMI DELL AUTOMAZIONE ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA UTILIZZO DELL ICT IN GRUPPI BANCARI EUROPEI CON ARTICOLAZIONE INTERNAZIONALE INDAGINE 2009 MANUALE TECNICO Raccolta

Dettagli

Applicazione: Suite Gestione del personale

Applicazione: Suite Gestione del personale Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione personale Applicazione: Suite Gestione del personale Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione, Ricerca ed Università -

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA I SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE Il Comune di CALTAVUTURO attraverso il presente progetto intende attivare e rafforzare i servizi offerti al cittadino, per dare maggiore

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 /MOS http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 Descrizione sintetica IC 3 è un Programma di Formazione e Certificazione Informatica di base e fornisce

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Il Formato PDF-A A con cui trasmettere gli elaborati

Il Formato PDF-A A con cui trasmettere gli elaborati Il Formato PDF-A A con cui trasmettere gli elaborati Ordine Architetti Matera Pagina 1 IL FORMATO PDF/A PDF/A è uno standard internazionale (ISO19005), sottoinsieme dello standard PDF, appositamente pensato

Dettagli

Nuove regole procedurali relative alla tenuta dei registri informatizzati dell'amministrazione della giustizia. IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA

Nuove regole procedurali relative alla tenuta dei registri informatizzati dell'amministrazione della giustizia. IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA D.M. 27 aprile 2009 Nuove regole procedurali relative alla tenuta dei registri informatizzati dell'amministrazione della giustizia. Pubblicato nella Gazz. Uff. 11 maggio 2009, n. 107. IL MINISTRO DELLA

Dettagli

ricapitolazioni TEMI& LA RELAZIONE SUL SISTEMA PORTALE DI ATENEO 2. Documenti e Materiali Introduzione E-learning

ricapitolazioni TEMI& LA RELAZIONE SUL SISTEMA PORTALE DI ATENEO 2. Documenti e Materiali Introduzione E-learning LA RELAZIONE SUL SISTEMA PORTALE DI ATENEO Le relazioni di seguito riportate costituiscono la documentazione di riferimento, sottoposta all attenzione degli organi competenti, nella fase di discussione

Dettagli

PROTOCOLLO ELETTRONICO GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI GESTIONE ELETTRONICA DELL ARCHIVIO PROTOCOLLO ELETTRONICO

PROTOCOLLO ELETTRONICO GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI GESTIONE ELETTRONICA DELL ARCHIVIO PROTOCOLLO ELETTRONICO PROTOCOLLO ELETTRONICO GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI GESTIONE ELETTRONICA DELL ARCHIVIO PROTOCOLLO ELETTRONICO Lettere, fax, messaggi di posta elettronica, documenti tecnici e fiscali, pile e pile

Dettagli

CORSO AVANZATO DI GESTIONE SITI WEB

CORSO AVANZATO DI GESTIONE SITI WEB PIANO INTERVENTI A FAVORE DELL ASSOCIAZIONISMO 2010 CORSO AVANZATO DI GESTIONE SITI WEB (Periodo Maggio-Giugno 2011) Modalità e scadenze di iscrizione al corso Per iscriversi al corso è necessario restituire

Dettagli

www.sgslweb.it LA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO E LO STRUMENTO SOFTWARE PER LA SUA APPLICAZIONE Novembre 2015

www.sgslweb.it LA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO E LO STRUMENTO SOFTWARE PER LA SUA APPLICAZIONE Novembre 2015 LA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO E LO STRUMENTO SOFTWARE PER LA SUA APPLICAZIONE Novembre 2015 VANTAGGI di un Sistema di gestione della sicurezza sul lavoro (SGSL) Efficacia giuridica alla luce dell art.30

Dettagli

Manuale d uso. 1. Introduzione

Manuale d uso. 1. Introduzione Manuale d uso 1. Introduzione Questo manuale descrive il prodotto Spazio 24.7 e le sue funzionalità ed è stato elaborato al fine di garantire un più agevole utilizzo da parte del Cliente. Il manuale d

Dettagli

Suite OpenOffice. Introduzione a

Suite OpenOffice. Introduzione a Suite OpenOffice Introduzione a Cosa è OpenOffice.org? OpenOffice.org è una suite per ufficio composta da: elaboratore di testi foglio di calcolo creatore di presentazioni gestore di basi di dati Writer

Dettagli

Bieffe Stefano Pieri Graphic Design Certified Software Partner Metodo S.p.A. TEN PROGRAM

Bieffe Stefano Pieri Graphic Design Certified Software Partner Metodo S.p.A. TEN PROGRAM LIBERI ED EVOLUTI 2 METODO EVOLUS LIBERI ED EVOLUTI 3 Perché un ERP proattivo Gestire un azienda nel suo evolversi nel tempo e sostenerne la crescita è complesso e difficile: Metodo EVOLUS risponde a questa

Dettagli

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo 1. Elementi generali Le attività didattiche del Master

Dettagli

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Comune di Empoli Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Offerta /P/2014 Vers. 1.0 Data: 17 Luglio 2014 INTRODUZIONE... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4

Dettagli

Problemi di archiviazione documentale? Archivio cartaceo: difficile gestione dei documenti aziendali?

Problemi di archiviazione documentale? Archivio cartaceo: difficile gestione dei documenti aziendali? Problemi di archiviazione documentale? Archivio cartaceo: difficile gestione dei documenti aziendali? ARCHIVIAZIONE DIGITALE SEMPLICE: la soluzione facile ed economica Il sistema di archiviazione elettronica

Dettagli

Come accedere alla Grid SCoPE Giugno 2010

Come accedere alla Grid SCoPE Giugno 2010 Pagina 1 di 40 Come accedere alla Grid SCoPE Giugno 2010 Indice Come accedere alla Grid SCoPE Giugno 2010...1 Il Certificato...2 Fase 1 Identificazione utente presso la Registration Authority...2 Fase

Dettagli

ARCA PER WINDOWS Presentazione commerciale Versione 3.0.6

ARCA PER WINDOWS Presentazione commerciale Versione 3.0.6 ARCA PER WINDOWS Presentazione commerciale Versione 3.0.6 SOFTWARE PER LA RILEVAZIONE DELLE PRESENZE ARCA PER WINDOWS Arca per Windows è la famiglia di prodotti per la rilevazione delle presenze che, nelle

Dettagli

Formati di file aperti e standard ISO 1 per documenti informatici

Formati di file aperti e standard ISO 1 per documenti informatici MERCATI E TENDENZE Formati di file aperti e standard ISO 1 per documenti informatici Saverio Rubini 2 Comunicazione, documenti di testo e Word Nella comunicazione scritta, Microsoft Word è lo strumento

Dettagli

Presentazione del prodotto

Presentazione del prodotto Presentazione del prodotto Documentale (modulo base): archiviazione e gestione Documentale OCR integrato per il prelievo automatico delle chiavi di ricerca Funziona su rete windows o internet / intranet

Dettagli

Rilevazione dello stato dell automazione del sistema creditizio

Rilevazione dello stato dell automazione del sistema creditizio CONVENZIONE INTERBANCARIA PER I PROBLEMI DELL AUTOMAZIONE ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA Rilevazione dello stato dell automazione del sistema creditizio Raccolta dei dati - istruzioni Esercizio 2009 NOTA:

Dettagli

Comitato Etico per le attività biomediche di Ateneo

Comitato Etico per le attività biomediche di Ateneo Comitato Etico per le attività biomediche di Ateneo Centro Servizi Informativi di Ateneo Proposta di intervento 1 L e-government di Ateneo ed il sistema PRAXIS è l insieme delle soluzioni tecnico-organizzative

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo Progetto per l acquisizione ed integrazione di nuovi servizi informatici (Rimodulazione approvata con deliberazione Giunta comunale n. 81 del 12/12/2012) È

Dettagli

SIEL - Soluzioni Integrate Enti Locali

SIEL - Soluzioni Integrate Enti Locali SIEL - Soluzioni Integrate Enti Locali Filosofia di funzionamento del sistema SIEL Il pacchetto Integrato Enti Locali, realizzato in ambiente con linguaggi di ultima generazione, consente all Ente Locale

Dettagli