DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI"

Transcript

1 DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI P.O. AFFARI GENERALI E INNOVAZIONE Coordina le attività di supporto direzionale che riguardano la l'area Programmazione Sostenibilità e innovazione e la Direzione Sistemi Informativi. Per questo ha responsabilità diretta delle risorse umane, finanziarie e strumentali, atti amministrativi e dell assistenza al Direttore/Coordinatore per funzioni che riguardano in particolare: - Organizzazione e coordinamento dell ufficio del Coordinatore/Direttore, finalizzata a organizzare e facilitare le attività e seguirne gli esiti presso l Amministrazione, il Collegio dei direttori, le Direzioni, oltre a ulteriori soggetti esterni. - Gestione del personale della DSI - Abilitazione delle credenziali per l accesso alle banche dati delle anagrafi tributari e degli enti territoriali e le relative convenzioni - Presidio e sviluppo del protocollo e sistema SIGEDO per le strutture dell area di Coordinamento - Supporto amministrativo e organizzativo ai rapporti tra l Area programmazione sostenibilità e innovazione e il - Servizio Pianificazione Controllo e Qualità al fine di coordinarne le attività in particolare per quanto riguarda la predisposizione degli strumenti di pianificazione e il controllo di gestione - Attività di supporto al Direttore per il coordinamento e il raccordo con le Direzioni e i soggetti esterni coinvolti nelle tematiche e progetti strategici interdirezionali e specifici progetti tematici innovativi tra i quali supporto al Comitato della Governance Firenze Card - Supporto al sistema 100 luoghi per quanto attiene in particolare alle attività organizzative connesse agli eventi di partecipazione, alla redazione dei contenuti e ai rapporti con il Gabinetto del Sindaco e l ufficio Comunicazione - Supporto amministrativo alle attività riguardanti gli Open data e ai progetti di e-gov nel rapporto con i soggetti esterni all Amministrazione e relativi adempimenti amministrativi in relazione agli indirizzi dell'organo politico. - Supporto amministrativo e di facilitazione organizzativa ai progetti di innovazione, con particolare riguardo per quelli che coinvolgono l'ufficio Comunicazione e la Direzione Risorse Umane. - Attività di monitoraggio e verifica degli adempimenti assegnati al Coordinatore dal Collegio dei Direttori di Area - Supporto amministrativo per la gestione operativa delle attività relative al Contratto di Servizio con Linea Comune SpA SERVIZIO STATISTICA E TOPONOMASTICA P.O. STATISTICA Gestione delle rilevazioni previste dal Programma Statistico Nazionale. Gestione dei progetti previsti dal Programma Statistico Nazionale di cui è titolare il Comune di Firenze. Gestione delle rilevazioni e progetti di ricerca autonomamente realizzati dall Amministrazione Comunale.

2 Supporto tecnico statistico alle attività del Servizio statistica e toponomastica e collaborazione ai progetti di ricerca. Gestione operativa delle attività connesse ai censimenti. Coordinamento dell attività dell Ufficio associato di statistica dell Area Fiorentina. Collaborazione con i dipartimenti universitari convenzionati. Componente Circoli di qualità dell Istat. Integrazione attività Centro Indagini statistiche CATI del Servizio. P.O. TOPONOMASTICA E NUMERAZIONE CIVICA Segreteria Commissione Toponomastica e Iscrizioni Commemorative. Gestione provvedimenti in materia toponomastica e iscrizioni commemorative, predisposizione atti deliberativi relativi alle denominazioni di aree di circolazione e altre previste dal Regolamento. Collaborazione all integrazione delle banche dati territoriali con la funzione statistica del Servizio. Georeferenziazione delle banche dati amministrative e statistiche (compreso quanto attiene al progetto ITER.NET), anche in ambito SIS e SIT, nonché delle elaborazioni e indagini statistiche con valenza geografica. Aggiornamento Stradario Storico e Amministrativo. SERVIZIO GESTIONE INFRASTRUTTURE TECNOLOGICHE P.O. BACK-OFFICE 1 Svolge attività di assistenza, manutenzione ordinaria e straordinaria nonché di progettazione, sviluppo e test di nuovi moduli e funzionalità per gli applicativi, verticali o trasversali, la responsabilità sui cui dati è delle Direzioni appartenenti alle Aree di Coordinamento ( Sviluppo urbano, Risorse, Economia e welfare, Pianificazione, sostenibilità e innovazione, Sicurezza e attività produttive ), più eventuali altri applicativi individuati dal dirigente compatibilmente con i carichi di lavoro complessivi. Relativamente ai predetti applicativi ha pertanto compiti di: - analisi dei requisiti funzionali specifici in caso di nuovi moduli e funzionalità; - studio dei meccanismi di interazione e cooperazione fra applicazioni dell Ente ed esterne; - integrazione con servizi on line; - integrazione con le restanti componenti del sistema informativo aziendale; - analisi della sicurezza; - analisi tecnica e modellazione; - formulazione piani di test; - definizione cronoprogramma per l'avvio in esercizio delle nuove applicazioni o di nuovi moduli e funzionalità; - valutazione di coerenza e sostenibilità tecnico-economica degli interventi previsti; - attività di Project Manager finalizzate alla realizzazione, dispiegamento e manutenzione delle applicazioni; - supporto tecnico alle altre strutture preposte alla gestione del software applicativo secondo principi di sussidiarietà, sinergia e complementarietà;

3 - sviluppo in economia di componenti dedicati e moduli d'integrazione. Partecipa con il suo personale al circuito di help-desk trasversale della Direzione, secondo le direttive emanate dal Direttore su proposta dei dirigenti interessati. P.O. BACK-OFFICE 2 Svolge attività di assistenza, manutenzione ordinaria e straordinaria nonché di progettazione, sviluppo e test di nuovi moduli e funzionalità per gli applicativi, verticali o trasversali, la responsabilità sui cui dati è attribuibile alle seguenti Direzioni: Ufficio di Gabinetto, Avvocatura, del Consiglio Comunale, Segreteria Generale e Affari Istituzionali, Servizi demografici, più eventuali altri applicativi individuati dal dirigente compatibilmente con i carichi di lavoro complessivi. Relativamente ai predetti applicativi ha pertanto compiti di: - analisi dei requisiti funzionali specifici in caso di nuovi moduli e funzionalità; - studio dei meccanismi di interazione e cooperazione fra applicazioni dell Ente ed esterne; - integrazione con servizi on line; - integrazione con le restanti componenti del sistema informativo aziendale; - analisi della sicurezza; - analisi tecnica e modellazione; - formulazione piani di test; - definizione cronoprogramma per l'avvio in esercizio delle nuove applicazioni o di nuovi moduli e funzionalità; - valutazione di coerenza e sostenibilità tecnico-economica degli interventi previsti; - attività di Project Manager finalizzate alla realizzazione, dispiegamento e manutenzione delle applicazioni; - supporto tecnico alle altre strutture preposte alla gestione del software applicativo secondo principi di sussidiarietà, sinergia e complementarietà; - sviluppo in economia di componenti dedicati e moduli d'integrazione. - Partecipa con il suo personale al circuito di help-desk trasversale della Direzione, secondo le direttive emanate dal Direttore su proposta dei dirigenti interessati. P.O. PIC RETI E MULTIMEDIA Con riguardo all infrastruttura della rete dati comunale, comprendente la rete metropolitana a larga banda Fi-Net con le sue estensioni, ivi incluse le reti Wi-Fi e le reti interne, cura: - la gestione e amministrazione dei relativi apparati attivi e passivi; - l elaborazione di progetti di sviluppo ed estensione nel territorio fiorentino. In merito a questa tipologia di attività, svolge altresì il coordinamento delle attività derivate dalle convenzioni di sviluppo della rete con altri Enti/Soggetti. Particolare attenzione viene rivolta agli aspetti di sicurezza, svolgendo specifiche attività di natura reattiva e soprattutto proattiva. Cura l adozione delle tecnologie innovative per lo sviluppo e realizzazione di sistemi e soluzioni in ambito di applicazioni specifiche. Si occupa inoltre della progettazione, sviluppo e gestione di servizi ed eventi multimediali e di sistemi e servizi di multivideoconferenza. Partecipa con il suo personale al circuito di help-desk trasversale della Direzione, secondo le

4 direttive emanate dal Direttore su proposta dei dirigenti interessati. P.O. PIC SISTEMI Cura l amministrazione, il potenziamento e l adeguamento dei sistemi comunali: relativi ai servizi internet: antivirus, web server, navigazione, posta elettronica; relativi ai servizi intranet: amministrazione dominio e gestione relativi utenti, gestione cartelle condivise; sistemi di sicurezza e fault-tolerance: firewall, load balancer, sala server, centro Disaster Recovery e apparati IT dislocati sul territorio comunale; software di sistema, middleware (application server, framework, ); sistemi di storage (SAN, NAS, etc.), hardware per l archiviazione e la conservazione di grosse moli di dati e documenti; data base aziendali. Partecipa con il suo personale al circuito di help-desk trasversale della Direzione, secondo le direttive emanate dal Direttore su proposta dei dirigenti interessati. SERVIZIO SVILUPPO INFRASTRUTTURE TECNOLOGICHE P.O. GEOPORTALE E PA DIGITALE Nell ambito della gestione del dato, riveste particolare importanza la gestione dei dati geospaziali e del GeoPortale esposto nell area Open Data del Comune, di cui la PO è responsabile, e nel cui ambito cura il coordinamento inter-direzionale con i diversi uffici che necessitano di tali tipologie di dati. In particolare, la PO è responsabile del sistema automatizzato di esposizione del catalogo dei dati geospaziali con relativi metadati - secondo gli standard internazionali e normativi (es. ISO19115, DLgs36/2006, e DLgs.82/2005). La PO è inoltre responsabile del popolamento di layer informativi su mappa e dell esposizione di tali dati nei diversi servizi online esposti dall Ente, come Trova Firenze, ToGo (indirettamente, tramite Linea Comune), etc. La PO cura inoltre, nell ambito dei dati geospaziali, i raccordi sia con le Direzioni che con altri soggetti (es. Provincia di Firenze) che a vario titolo rappresentano stakeholders su tali dati, in modo da razionalizzare le diverse fonti dati e le relative interfacce. La PO è inoltre responsabile di tutte le azioni tipiche di rilevamento, e aggiornamento dei dati geospaziali, ivi inclusa la sperimentazione e la messa in esercizio di piattaforme open source per la lavorazione e l esposizione di dati GIS in standard aperti (es. quelli previsti dai progetti OpenStreetMap e GeoServer e Linked Geo Data). La PO è responsabile della definizione e della attuazione del piano di archiviazione e conservazione sostitutiva a norma dell Ente. La PO è inoltre responsabile del presidio delle normative DigitPA, della redazione e diffusione all Ente di report con periodicità almeno annuale sulle novità del settore PA digitale, nonché della partecipazione attiva a collaudi dei sistemi IT dell Ente con focus sul rispetto delle normative della PA digitale. La PO è responsabile del progetto SIGEDO e relativo esercizio e messa in sicurezza, dei rapporti con il Fornitore, dei collaudi relativi, e del coordinamento e project management delle attività di integrazione del sistema SIGEDO con la Posta Elettronica Certificata, i sistemi di scansione massiva, e gli applicativi gestionali complessi dell Ente.

5 La PO è responsabile della progettazione tecnica e delle evoluzioni in sicurezza dei sistemi di Posta Elettronica Certificata e di PKI dell Ente. La PO è inoltre responsabile del coordinamento della rete dei Facilitatori alle Nuove Tecnologie, e dei raccordi con le altre reti di Facilitatori per quanto riguarda gli aspetti di PA digitale. La PO è referente per la formazione della Direzione. La PO è referente tecnico per i progetti di interoperabilità con il mondo etoscana, in particolare: - INTERPRO (interoperabilità sistemi di protocollo) - DAX (interoperabilità sistemi di conservazione sostitutiva) La PO partecipa attivamente al circuito di help-desk trasversale della Direzione, secondo le direttive emanate dal Direttore su proposta dei dirigenti interessati. P.O. FRONT-END ONLINE E PROGETTI DI SMART CITY La PO cura direttamente l esercizio e la progettazione e collaudo di tutti i sistemi online del Comune di Firenze, sia di quelli attuali che di quelli realizzati in seguito a progetti innovativi finanziati o meno. In particolare: - Rete Civica dell Ente: la PO è responsabile della corretta pubblicazione dei contenuti sulla Rete Civica dell Ente, e dell evoluzione dei diversi sistemi connessi, nonché della sicurezza informatica ed accessibilità del sistema - Sistemi installati presso Linea Comune: la PO è responsabile del raccordo fra Linea Comune e le diverse Direzioni, e della progettazione e collaudo delle evoluzioni in ottica PIUSS-SICS dei seguenti sistemi: o KMS (schede servizio dell Area Servizi) o CRM (sistema usato dal Contact Center) - Sistemi per i servizi e-gov: la PO è responsabile della manutenzione, sicurezza, accessibilità ed evoluzione e collaudo del sistema dei servizi PEOPLE, ivi inclusa la realizzazione di nuovi servizi online basati su tale piattaforma o sue evoluzioni, curandone l analisi dei requisiti con le diverse Direzioni interessate. La PO è responsabile del project management tecnico-operativo, della progettazione e del collaudo dei seguenti progetti finanziati: - Eli4U, in raccordo con Linea Comune e gli altri enti coinvolti - SP2CON, in raccordo con Linea Comune ed ANCI, e gli altri enti coinvolti - SPeT, in raccordo con Linea Comune, e gli altri enti coinvolti La PO è responsabile dell esercizio e dello sviluppo della intranet del Comune, anche in relazione agli sviluppi previsti nel progetto Eli4U. La PO è responsabile del project management dei seguenti progetti innovativi: o Open Data: la PO cura il progetto, l evoluzione dell area Open Data della Rete Civica, e le sue integrazioni in ottica Linked Open Data, ivi inclusa la gestione tecnica degli strumenti abilitanti contest in cui l Ente deciderà di essere coinvolto. o Aspetti di front-end relativamente alla integrazione con sistemi di e-participation, e- collaboration e social networking. La PO è responsabile del project management tecnico-operativo in raccordo con Linea Comune, dei collaudi e della futura gestione in esercizio di quanto di competenza nell ambito del progetto PIUSS-SICS. La PO è inoltre responsabile della progettazione dei futuri progetti IT di smart city in cui il Comune di Firenze sarà coinvolto.

6 La PO è responsabile della progettazione e realizzazione della piattaforma inter-comunale di erogazione dei servizi SUAP secondo la normativa per il SUAP telematico vigente ed i correnti progetti di e-government per il SUAP telematico in Regione Toscana e Provincia di Firenze. La PO è responsabile dello sviluppo, gestione in esercizio ed evoluzione di applicazioni per dispositivi mobili (android, ios, etc). La PO è inoltre referente tecnico per i progetti di interoperabilità con il mondo etoscana, in particolare: - ARPA (sistema di gestione identità e federazione autorizzazione accessi) - processi di etoscana compliance - RETE SUAP regionale P.O. OPEN DATA E SUPPORTO IT ALL EVASIONE FISCALE La PO si occupa di coordinare, gestire in esercizio ed evolvere tutti i sistemi IT finalizzati alla gestione ed elaborazione del dato nel Comune di Firenze. In particolare, la PO presidia la Risorsa Dati, è responsabile delle relative autorizzazioni e politiche di sicurezza, dell attività di revisione periodica della qualità del dato, relativa pianificazione e coordinamento delle azioni di bonifica delle Direzioni, e delle integrazioni con aggiunta di metadati opportuni verso sistemi esterni, come gli Open Data ed i dati GIS. La PO è inoltre responsabile della piattaforma di ETL e di datamart aziendale, cura la raccolta di esigenze in termini di Business Intelligence da parte degli uffici, ed in raccordo con il Servizio Statistica cura l esposizione extranet in Rete Civica ed intranet di dashboard e cruscotti informativi sul patrimonio informativo della Risorsa Dati, anche coordinando il tutto con i progetti finanziati dal DAR, che incidono sull analisi qualitativa e quantitativa dei servizi anche a supporto dell evasione fiscale (es. IQuEL, ELIFIS/ELICAT, FEDFIS), di cui la PO è responsabile operativa. La PO è responsabile del supporto IT al gruppo di lavoro per la lotta all evasione fiscale del Comune di Firenze. La PO è responsabile dello strato software di produzione e gestione di Linked Open Data sulla base della Risorsa Dati e delle altre fonti dati esposte nella piattaforma Open Data del Comune. La PO è responsabile del mantenimento ed evoluzione della piattaforma di gestione dei dataset esposti nel portale Open Data. La PO è responsabile della progettazione dei sistemi di raccolta ed elaborazione di dati da reti di sensori, che saranno definiti nei prossimi progetti di smart city o di green IT. Infine, la PO è responsabile delle piattaforme che permettono l esposizione dei dati open da archivi dell Ente verso fonti esterne, come l area Open Data in Rete Civica, o siti terzi di e-participation ed e-democracy (ad esempio con i dati delle attività del Consiglio Comunale). La PO è inoltre referente tecnico per i progetti di interoperabilità con il mondo etoscana, in particolare: - IRIS (interoperabilità dei sistemi di pagamenti online e visure posizione debitoria) - Fiscalità e lotta all evasione

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 Direzione SISTEMI INFORMATIVI Direttore Classificazione DIREZIONALE Servizio SVILUPPO INFRASTRUTTURE TECNOLOGICHE Dirigente VANNUCCINI GIANLUCA Tipologia SINTESI Collegato a PROGRAMMA: 2014_PROGRAMMA_11RPP

Dettagli

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE - VERIFICA FINALE

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE - VERIFICA FINALE Direzione SISTEMI INFORMATIVI Direttore PASCUZZI FRANCESCA Classificazione DIREZIONALE Servizio SVILUPPO INFRASTRUTTURE TECNOLOGICHE Dirigente VANNUCCINI GIANLUCA Tipologia SINTESI Collegato a PROGRAMMA:

Dettagli

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc.

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Risultati attesi 1 / Deliverables 2 Fase 1 - Infrastrutture di base La fase 1 prevede lo svolgimento delle seguenti

Dettagli

DIREZIONE PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO

DIREZIONE PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DIREZIONE PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO Sintesi delle funzioni attribuite DIREZIONE UNITA` ORGANIZZATIVA con fondi della Legge Speciale per Venezia, sovrintende all erogazione dei contributi per il recupero

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS Allegato 1 Sono stati individuati cinque macro-processi e declinati nelle relative funzioni, secondo le schema di seguito riportato: 1. Programmazione e Controllo area ICT 2. Gestione delle funzioni ICT

Dettagli

La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio del territorio

La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio del territorio La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio dei Comuni e del territorio 28 aprile 2015 1 Legge 56/2014 Del Rio 85. Le province di cui ai commi da 51 a 53, quali enti con funzioni di area

Dettagli

COMUNE DI TERNI DIREZIONE INNOVAZIONE PA - SERVIZI INFORMATIVI (ICT)

COMUNE DI TERNI DIREZIONE INNOVAZIONE PA - SERVIZI INFORMATIVI (ICT) COMUNE DI TERNI DIREZIONE INNOVAZIONE PA - SERVIZI INFORMATIVI (ICT) DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Numero 144 del 20/01/2011 OGGETTO: Micro Organizzazione Direzione Innovazione PA - Sistemi Informativi

Dettagli

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO ARTICOLAZIONE DEL DIPARTIMENTO Il Dipartimento Informativo e Tecnologico è composto dalle seguenti Strutture Complesse, Settori ed Uffici : Struttura Complessa Sistema

Dettagli

Sfogli@Gis. 1- Presentazione Ufficio e attività. Collana DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI E CITTA DIGITALE

Sfogli@Gis. 1- Presentazione Ufficio e attività. Collana DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI E CITTA DIGITALE Collana Sfogli@Gis 1- Presentazione Ufficio e attività DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI E CITTA DIGITALE Ufficio GIS, Sviluppo Interno e Georeferenzialità DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI E CITTA DIGITALE Ufficio

Dettagli

P.O. PROGETTI EUROPEI, PARTNERARIATI E CONTEST INTERNAZIONALI

P.O. PROGETTI EUROPEI, PARTNERARIATI E CONTEST INTERNAZIONALI Allegato A) DECLARATORIE POSIZIONI ORGANIZZATIVE DIREZIONE GENERALE Servizio Euro Progettazione e Ricerca Finanziamenti P.O. PROGETTI EUROPEI, PARTNERARIATI E CONTEST INTERNAZIONALI Coordina, attraverso

Dettagli

Pisa Convegno Legautonomie

Pisa Convegno Legautonomie Spunti di riflessione sui nuovi scenari della amministrazione pubblica digitale Pisa Convegno Legautonomie 25 ottobre 2010 Elena Tabet Il lungo cammino dell amministrazione digitale Istituzione di un Autorità

Dettagli

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery COMUNE DI PALOMONTE Provincia di Salerno Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery ai sensi della Circolare n.58 di DigitPA del

Dettagli

Agenda Digitale. Le azioni messe in campo dalla Regione Basilicata per lo sviluppo delle Infrastrutture telematiche e l erogazione dei servizi on-line

Agenda Digitale. Le azioni messe in campo dalla Regione Basilicata per lo sviluppo delle Infrastrutture telematiche e l erogazione dei servizi on-line Agenda Digitale Le azioni messe in campo dalla Regione Basilicata per lo sviluppo delle Infrastrutture telematiche e l erogazione dei servizi on-line Dott. Nicola A. Coluzzi Ufficio Società dell'informazione

Dettagli

I Villaggi Digitali per i cittadini e per le imprese

I Villaggi Digitali per i cittadini e per le imprese Agenda Digitale Toscana I Villaggi Digitali per i cittadini e per le imprese Laura Castellani ICT e crescita Nell Agenda Digitale Europea la Commissione ha indicato ai Paesi membri obiettivi per il 2020

Dettagli

SOGEI E L AGENZIA DEL TERRITORIO

SOGEI E L AGENZIA DEL TERRITORIO SOGEI E L AGENZIA DEL TERRITORIO CHI SIAMO Sogei è la società di ICT, a capitale interamente pubblico, partner tecnologico del Ministero dell Economia e delle Finanze italiano. Progettiamo, realizziamo,

Dettagli

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11 ADMINISTRA COMUNE DI NAPOLI Il progetto Administra nasce dall esigenza del Comune di Napoli di disporre di un unica infrastruttura tecnologica permanente di servizi

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA L azienda pag. 1 Gli asset strategici pag. 2 L offerta pag. 3 Il management Pradac Informatica pag. 5 Scheda di sintesi pag. 6 Contact: Pradac Informatica Via delle

Dettagli

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 Comune di Sospirolo P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione

Dettagli

L innovazione tecnologica nel territorio toscano. Prato, 24 Maggio 2011 Ing. Laura Castellani

L innovazione tecnologica nel territorio toscano. Prato, 24 Maggio 2011 Ing. Laura Castellani L innovazione tecnologica nel territorio toscano Prato, 24 Maggio 2011 Ing. Laura Castellani Innovazione: : cogliere e indirizzare le nuove opportunità E-Business Politiche per le imprese E-Society Politiche

Dettagli

COMUNICAZIONE PER L INNOVAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

COMUNICAZIONE PER L INNOVAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE COMUNICAZIONE PER L INNOVAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Corso di Alta Formazione - Pubblica Amministrazione, Sanità e No Profit Premessa E comprovato che in ogni organizzazione la formazione riveste

Dettagli

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA Il project management nella scuola superiore di Antonio e Martina Dell Anna 2 PARTE VII APPENDICE I CASI DI STUDIO Servizi pubblici territoriali online

Dettagli

Relazione accompagnamento Studio di Fattibilità Tecnica COMUNE DI TURRI. Provincia Medio Campidano

Relazione accompagnamento Studio di Fattibilità Tecnica COMUNE DI TURRI. Provincia Medio Campidano COMUNE DI TURRI Provincia Medio Campidano Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery ai sensi della Circolare n.58 di DigitPA del

Dettagli

Tabella 6: Tipologie di azioni della Società dell Informazione, Progetti di InnovaPuglia

Tabella 6: Tipologie di azioni della Società dell Informazione, Progetti di InnovaPuglia Tabella 6: della Società dell Informazione, Asse I - Infrastruttura a banda larga 1. Completamento della copertura a banda larga degli Enti pubblici e dei siti strategici per l erogazione di servizi di

Dettagli

Concertazione e cooperazione applicativa nel progetto Comunas

Concertazione e cooperazione applicativa nel progetto Comunas Concertazione e cooperazione applicativa nel progetto Comunas Fabrizio Gianneschi Regione Autonoma della ardegna Alcuni dati Circa 1.700.000 abitanti 377 Comuni 83% sotto i 5.000 abitanti 30% ha una intranet

Dettagli

Procedimenti e topologie nell analisi di piani urbanistici informatizzati

Procedimenti e topologie nell analisi di piani urbanistici informatizzati Procedimenti e topologie nell analisi di piani urbanistici informatizzati (Il sistema Gestione Piani Urbanistici GPU della Provincia Autonoma di Trento) Mauro Zambotto - Provincia Autonoma di Trento Alberto

Dettagli

COMUNE DI BARASSO (Provincia di Varese)

COMUNE DI BARASSO (Provincia di Varese) COMUNE DI BARASSO (Provincia di Varese) Approvate con delibera della Giunta Comunale n.30 del 18.05.2015 Linee guida per la disciplina di accesso e riutilizzo delle banche dati (open data) Redatte ai sensi

Dettagli

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica del Comune di Rotondi (Av)

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica del Comune di Rotondi (Av) Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica del Comune di Rotondi (Av) Circolare DigitPA 1 dicembre 2011 n. 58 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 30 del

Dettagli

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE Rete telematica e servizi di supporto ICT La rete telematica regionale LEPIDA ed il SISTEMA a rete degli SUAP come esempi di collaborazione fra Enti della PA per

Dettagli

Corso di Alta Formazione Comunicazione per l innovazione della Pubblica Amministrazione

Corso di Alta Formazione Comunicazione per l innovazione della Pubblica Amministrazione Corso di Alta Formazione Comunicazione per l innovazione della Pubblica Amministrazione I contenuti La comunicazione organizzativa leva del cambiamento (I sessione) - L articolazione delle strutture nelle

Dettagli

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004 Documento di programmazione del progetto denominato: Realizzazione della seconda fase di sviluppo di intranet: Dall Intranet istituzionale all Intranet per la gestione e condivisione delle conoscenze.

Dettagli

StatPortal Open Geo Data

StatPortal Open Geo Data StatPortal Open Geo Data La soluzione open source che integra nativamente open data e geoportale Alessandro Greco Sistemi Territoriali S.R.L. a.greco@sister.it CC BY 3.0 IT Teramo, 18 Novembre 2015 Sistemi

Dettagli

Progetto IQuEL. Sistema IQuEL per il monitoraggio quali- quantitativo dei servizi erogati 26 Novembre 2008

Progetto IQuEL. Sistema IQuEL per il monitoraggio quali- quantitativo dei servizi erogati 26 Novembre 2008 Progetto IQuEL Sistema IQuEL per il monitoraggio quali- quantitativo dei servizi erogati Parma, TITOLO 26 Novembre 2008 La qualità nel Comune di Firenze Asili nido da oltre dieci anni fanno rilevazioni

Dettagli

COMUNE DI CASTELCUCCO

COMUNE DI CASTELCUCCO COMUNE DI CASTELCUCCO Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. SOMMARIO 1 CONTESTO

Dettagli

Corso sull'amministrazione Digitale: dal CAD al decreto Trasparenza

Corso sull'amministrazione Digitale: dal CAD al decreto Trasparenza Corso sull'amministrazione Digitale: dal CAD al decreto Trasparenza edizione 2013-2014 Presso il CIRSFID, Via Galliera 3, Bologna Il programma di seminari qui proposto è rivolto primariamente alle pubbliche

Dettagli

! "! " #$% & "! "&% &&

! !  #$% & ! &% && ! "! " #$% & "! "&% && '( " )* '+,-$..$ / 0 1 2 ' 3 4" 5 5 &4&6& 27 &+ PROFILO PROFESSIONALE ESPERTO DATABASE E APPLICATIVI Categoria D Gestisce ed amministra le basi dati occupandosi anche della manutenzione

Dettagli

La soluzione offerta dal Consorzio Civica

La soluzione offerta dal Consorzio Civica SwG-SUAP La soluzione offerta dal Consorzio Civica Sommario - L ARCHITETTURA DEL SISTEMA - LE FUNZIONALITA - EVOLUZIONI PREVISTE - IL SITO INTERNET - REQUISITI DI UTILIZZO - CONDIZIONI COMMERCIALI - IL

Dettagli

L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA. Bologna, 01 luglio 2014

L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA. Bologna, 01 luglio 2014 L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA Il Percorso intrapreso dalla Regione Emilia-Romagna Grazia Cesari Evento organizzato in collaborazione con

Dettagli

Testo delibera della Giunta Regionale. Lunedì 26 aprile 2004

Testo delibera della Giunta Regionale. Lunedì 26 aprile 2004 Testo delibera della Giunta Regionale Lunedì 26 aprile 2004 Il tema legato alla società dell informazione e della comunicazione sta rivestendo sempre maggiore rilevanza nelle agende degli amministratori

Dettagli

Newsletter SITAD. Aprile 2005 num. 3. Sommario. No Risk. SITAD su SistemaPiemonte pag. 4. La nuova interfaccia di SITAD in Ruparpiemonte pag.

Newsletter SITAD. Aprile 2005 num. 3. Sommario. No Risk. SITAD su SistemaPiemonte pag. 4. La nuova interfaccia di SITAD in Ruparpiemonte pag. Newsletter SITAD Aprile 2005 num. 3 Sommario No Risk Il progetto pag. 2 I servizi sviluppati pag. 2 SITAD su SistemaPiemonte pag. 4 La nuova interfaccia di SITAD in Ruparpiemonte pag. 5 SITAD si candida

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano. PIANO DI INFORMATIZZAZIONE (ai sensi dell art. 24, comma 3 bis, del D.L. n.

COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano. PIANO DI INFORMATIZZAZIONE (ai sensi dell art. 24, comma 3 bis, del D.L. n. COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano PIANO DI INFORMATIZZAZIONE (ai sensi dell art. 24, comma 3 bis, del D.L. n. 90/2014) Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n. 08 del 17.02.2015

Dettagli

I servizi di e-government

I servizi di e-government I servizi di e-government La Community regionale Net-SIRV 14 dicembre 2009 Andrea Boer Dirigente Servizio Progettazione e Sviluppo Reseaux della Società dell informazione Un RESEAU è una rete permanente

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Comune di Rocca San Giovanni PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione e compilazione on-line da parte di cittadini ed imprese delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni al comune

Dettagli

Comune di RACCONIGI PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE

Comune di RACCONIGI PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE Comune di RACCONIGI PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE INDICE A) PREMESSA... 3 B) LA SITUAZIONE ATTUALE (AS-IS)... 4 C) L EVOLUZIONE (TO-BE)... 6 Piano informatizzazione presentazione

Dettagli

Catalogo delle Azioni del PO FESR 2014-2020 Confronto con il partenariato

Catalogo delle Azioni del PO FESR 2014-2020 Confronto con il partenariato Catalogo delle Azioni del PO FESR 2014-2020 Confronto con il partenariato Dipartimento Programmazione e Finanze SALVATORE PANZANARO DOMENICA NARDELLI GIUSEPPE BERNARDO FFAELE PACIELLO ENRICO D ALESSIO

Dettagli

PEOPLE: piattaforma open source multi-vendor

PEOPLE: piattaforma open source multi-vendor PEOPLE: piattaforma open source multi-vendor TITOLO Gianluca Vannuccini Comune di Firenze Indice Il progetto PEOPLE in sintesi Le piattaforme del progetto PEOPLE L architettura Dove siamo oggi Le prime

Dettagli

Obiettivi e potenzialità del nuovo impegno verso la standardizzazione

Obiettivi e potenzialità del nuovo impegno verso la standardizzazione Obiettivi e potenzialità del nuovo impegno verso la standardizzazione Dott.ssa Maria Pia Giovannini Agenzia per l Italia Digitale Componente della Commissione permanente per il coordinamento della modulistica

Dettagli

Teatro Open Arena. Benvenuti!

Teatro Open Arena. Benvenuti! Teatro Open Arena Benvenuti! IL CST della PROVINCIA di LECCO Ennio Fumagalli, Consigliere delegato ITC CST Provincia di Lecco ennio.fumagalli@provincia.lecco.it Il CST della Provincia di Lecco Centro di

Dettagli

Fatturazione Elettronica PA Specifiche del Servizio

Fatturazione Elettronica PA Specifiche del Servizio Fatturazione Elettronica PA Specifiche del Servizio Andrea Di Ceglie 25/09/2014 Premessa Data la complessità del processo e la necessità di eseguirlo tramite procedure e canali informatici, il legislatore

Dettagli

COMUNE DI CASAVATORE. Provincia di Napoli REGOLAMENTO DEL PORTALE INTERNET COMUNALE

COMUNE DI CASAVATORE. Provincia di Napoli REGOLAMENTO DEL PORTALE INTERNET COMUNALE COMUNE DI CASAVATORE Provincia di Napoli REGOLAMENTO DEL PORTALE INTERNET COMUNALE INDICE Articolo 1 Oggetto del regolamento e riferimenti normativi Articolo 2 Principi generali Articolo 3 Scopo del portale

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 Comune di Neive Provincia di Cuneo PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 Premessa La trasparenza è intesa come accessibilità totale, delle informazioni concernenti ogni aspetto

Dettagli

Comune di MELLE Comune di VALMALA PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE

Comune di MELLE Comune di VALMALA PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE Comune di MELLE Comune di VALMALA PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE INDICE A) PREMESSA... 3 B) LA SITUAZIONE ATTUALE (AS-IS)... 4 C) L EVOLUZIONE (TO-BE)... 6 Piano informatizzazione

Dettagli

Fattura elettronica e conservazione

Fattura elettronica e conservazione Fattura elettronica e conservazione Maria Pia Giovannini Responsabile Area Regole, standard e guide tecniche Agenzia per l Italia Digitale Torino, 22 novembre 2013 1 Il contesto di riferimento Agenda digitale

Dettagli

NetSpring si pone all'interno di questo contesto con la propria missione, elemento di qualificazione nella sua ricerca di progresso tecnologico.

NetSpring si pone all'interno di questo contesto con la propria missione, elemento di qualificazione nella sua ricerca di progresso tecnologico. Piano di Organizzazione Aziendale (POA) NetSpring srl. Titolo I Mission Istituzionale La mission aziendale che NetSpring si propone di perseguire consiste nel gestire in modo unitario e coordinato l innovazione

Dettagli

Più sicurezza ICT per migliorare i servizi ai cittadini: il caso del Comune di Milano

Più sicurezza ICT per migliorare i servizi ai cittadini: il caso del Comune di Milano DSSI, Direzione Specialistica Sistemi Informativi Più sicurezza ICT per migliorare i servizi ai cittadini: il caso del Comune di Milano 21 maggio 2007 Forum PA - ROMA Alessandro Musumeci Direttore Centrale

Dettagli

Evol-x è una soluzione per: DIALOGO APERTO CON IL CITTADINO

Evol-x è una soluzione per: DIALOGO APERTO CON IL CITTADINO Evol-x è una soluzione per: DIALOGO APERTO CON IL CITTADINO Soluzioni gestionali integrate per la Pubblica Amministrazione L evoluzione dall e-government all e-governance mira alla costruzione di una comunità

Dettagli

Il Cloud Computing nel mondo dei servizi: prospettive per Banche e PA

Il Cloud Computing nel mondo dei servizi: prospettive per Banche e PA Forum Banche e PA 2012 Roma, 23 24 Febbraio 2012 Il Cloud Computing nel mondo dei servizi: prospettive per Banche e PA Monica Pellegrino Research Analyst, ABI Lab Roma, 23 Febbraio 2012-1- Agenda L evoluzione

Dettagli

Dall agenda digitale locale alle Smart Communities: il percorso in atto in regione Emilia Romagna. Dimitri Tartari, Regione Emilia-Romagna

Dall agenda digitale locale alle Smart Communities: il percorso in atto in regione Emilia Romagna. Dimitri Tartari, Regione Emilia-Romagna L Agenda Digitale Locale: il piano strategico condiviso per le politiche di innovazione e di progettazione di comunità locali intelligenti e sostenibili: il caso dell Emilia-Romagna Dall agenda digitale

Dettagli

Capitolato speciale per la fornitura di

Capitolato speciale per la fornitura di ALLEGATO A Capitolato speciale per la fornitura di Servizi di verifica procedurale e funzionale delle componenti di servizio della Community Network dell'umbria nell'ambito del piano di Semplificazione

Dettagli

La sicurezza nella società digitale e nuovi modelli d uso ICT per la Pubblica Amministrazione

La sicurezza nella società digitale e nuovi modelli d uso ICT per la Pubblica Amministrazione La sicurezza nella società digitale e nuovi modelli d uso ICT per la Pubblica Amministrazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Massimiliano D Angelo Forum PA, 30 maggio 2013 1 I numeri

Dettagli

Open City Platform OCP

Open City Platform OCP Open City Platform OCP Come rendere intelligente la città (un passo per volta)? Una piattaforma cloud aperta robusta, scalabile e flessibile per accelerare l attivazione digitale dei servizi della PA INFN

Dettagli

Progetto di riuso unitario Comunas

Progetto di riuso unitario Comunas Progetto di riuso unitario Comunas La Regione Autonoma della Sardegna, con l occasione della pubblicazione dell Avviso per la realizzazione di progetti di riuso del CNIPA, si fa promotrice di un progetto

Dettagli

SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE E SERVIZI ATTIVI... 2 OBIETTIVI DEL COMUNE...

SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE E SERVIZI ATTIVI... 2 OBIETTIVI DEL COMUNE... COMUNE DI FONTE Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE

Dettagli

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 PROT. 5585/2015 Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 ARCA S.p.a. Organigramma Presidenza Relazioni Istituzionali e Comunicazione Segreteria Generale e Affari Societari Program Management e Internal

Dettagli

Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile

Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile L. 18 giugno 2009, n. 69 1 e 2 Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile (Estratto relativo all Amministrazione digitale) Art. 24

Dettagli

Comune di Parella PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI PARELLA

Comune di Parella PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI PARELLA Comune di Parella PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI PARELLA INDICE A) PREMESSA... 3 B) LA SITUAZIONE ATTUALE (AS-IS)... 4 C) L EVOLUZIONE (TO-BE)... 8 D) ALLEGATI...

Dettagli

INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A.

INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A. INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A. La gestione associata di corbetta e gaggiano: l esperienza del progetto s.i.g.i.t.

Dettagli

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI

CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI Centro di costo: 1. Servizi Informatici Telematici e SIT SETTORE: SISTEMI INFORMATIVI RESPONSABILE: Dott. Tonelli Emanuele Centro di Costo: Servizi Informatici

Dettagli

Regione Piemonte COMUNE DI PIVERONE

Regione Piemonte COMUNE DI PIVERONE Regione Piemonte COMUNE DI PIVERONE Piazza Marconi, 1 C.A.P. 10010 - PROVINCIA DI TORINO Tel. 0125/72154 - Fax 72190 http://www.comune.piverone.to.it Cod. fisc. 84001150014 E-mail : comune.piverone@comune.piverone.to.it

Dettagli

COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia

COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia REGOLAMENTO RELATIVO ALLA PUBBLICAZIONE, ALLA FACOLTÀ DI ACCESSO TELEMATICO E AL RIUTILIZZO DEI DATI PUBBLICI (OPEN DATA) INDICE Pagina TITOLO I Disposizioni Generali

Dettagli

FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30

FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30 PROGRAMMAZIONE 2014-2020 DEI FONDI SIE PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE GOVERNANCE E CAPACITA ISTITUZIONALE FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30 Il PON Governance e capacità istituzionale

Dettagli

SEGRETERIA TECNICA DI GRUPPO E RELAZIONI ESTERNE

SEGRETERIA TECNICA DI GRUPPO E RELAZIONI ESTERNE SEGRETERIA TECNICA DI GRUPPO E RELAZIONI ESTERNE Con riferimento agli Ordini di Servizio n. 6 e 7 del 02.02.2015, si comunica che, con effetto immediato, le attività relative agli affari legislativi, precedentemente

Dettagli

Allegato A REGOLAMENTO RELATIVO ALLA PUBBLICAZIONE, ALLA FACOLTÀ DI ACCESSO TELEMATICO E AL RIUTILIZZO DEI DATI PUBBLICI (OPEN DATA)

Allegato A REGOLAMENTO RELATIVO ALLA PUBBLICAZIONE, ALLA FACOLTÀ DI ACCESSO TELEMATICO E AL RIUTILIZZO DEI DATI PUBBLICI (OPEN DATA) Allegato A REGOLAMENTO RELATIVO ALLA PUBBLICAZIONE, ALLA FACOLTÀ DI ACCESSO TELEMATICO E AL RIUTILIZZO DEI DATI PUBBLICI (OPEN DATA) REGOLAMENTO RELATIVO ALLA PUBBLICAZIONE, ALLA FACOLTÀ DI ACCESSO TELEMATICO

Dettagli

Comune di Lograto. Provincia di Brescia

Comune di Lograto. Provincia di Brescia Comune di Lograto Provincia di Brescia REGOLAMENTO RELATIVO ALLA PUBBLICAZIONE, ALLA FACOLTÀ DI ACCESSO TELEMATICO E AL RIUTILIZZO DEI DATI PUBBLICI (OPEN DATA) (approvato con la deliberazione del Consiglio

Dettagli

PRESENTAZIONE SINTETICA PROGETTO JOOMLA! UN SITO WEB OPEN SOURCE PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

PRESENTAZIONE SINTETICA PROGETTO JOOMLA! UN SITO WEB OPEN SOURCE PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI PRESENTAZIONE SINTETICA PROGETTO JOOMLA! UN SITO WEB OPEN SOURCE PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Premessa: Considerato che: 1. le attuali funzionalità e requisiti connessi alle piattaforme web della Pubblica

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE Unità direttiva Segreteria di Direzione ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) DIREZIONE a) assistenza agli organi dell Agenzia b) istruttoria preliminare

Dettagli

COMUNE DI LUCERA PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE, DICHIARAZIONI E SEGNALAZIONI ONLINE

COMUNE DI LUCERA PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE, DICHIARAZIONI E SEGNALAZIONI ONLINE COMUNE DI LUCERA PROVINCIA DI FOGGIA PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE, DICHIARAZIONI E SEGNALAZIONI ONLINE (Art. 24, comma 3-bis del D.L. 24 giugno 2014 n. 90,

Dettagli

InFormAL. Sistema informativo public domain per la gestione delle attività formative nelle Amministrazioni Locali

InFormAL. Sistema informativo public domain per la gestione delle attività formative nelle Amministrazioni Locali InFormAL Sistema informativo public domain per la gestione delle attività formative nelle Amministrazioni Locali PREMESSA Nell ambito del progetto di Osservatorio domanda e offerta di formazione nella

Dettagli

Il modello di gestione delle identità digitali in SPCoop

Il modello di gestione delle identità digitali in SPCoop Il modello di gestione delle identità digitali in SPCoop Francesco Tortorelli Il quadro normativo e regolatorio di riferimento 2 Il codice dell amministrazione digitale (CAD) CAD Servizi Access di services

Dettagli

HOSTING ASICT. Roberto Gaffuri Servizio infrastrutture software e identità digitale

HOSTING ASICT. Roberto Gaffuri Servizio infrastrutture software e identità digitale HOSTING ASICT Roberto Gaffuri Servizio infrastrutture software e identità digitale ASICT 4 Giugno 2013 INDICE 2 Contesto Hosting ASICT Policy di sicurezza Policy di integrazione con Anagrafica Unica SERVIZIO

Dettagli

Regione Umbria. Sessione tematica V

Regione Umbria. Sessione tematica V Regione Umbria DIREZIONE AMBIENTE TERRITORIO E INFRASTRUTTURE Servizio Informatico/Informativo: geografico ambientale e territoriale Sessione tematica V Standardizzazione ed armonizzazione interistituzionale

Dettagli

Civilia Next è una soluzione per: la pa semplice, veloce e innovativa

Civilia Next è una soluzione per: la pa semplice, veloce e innovativa Civilia Next è una soluzione per: la pa semplice, veloce e innovativa Soluzioni e servizi per migliorare la gestione interna dell Ente e le modalità di erogazione dei servizi ai cittadini e alle imprese

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

D ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL PROGETTO ORGANIZZATIVO, CRITERI E MODALITÀ DI VALUTAZIONE

D ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL PROGETTO ORGANIZZATIVO, CRITERI E MODALITÀ DI VALUTAZIONE PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DEL GIOCO DEL LOTTO AUTOMATIZZATO E DEGLI ALTRI GIOCHI NUMERICI A QUOTA FISSA Allegato D ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE

Dettagli

www.suap.info Sommario

www.suap.info Sommario SwG-SUAP SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE INFORMATIZZATA DELLO SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE www.suap.info Sommario L ARCHITETTURA DEL SISTEMA LE FUNZIONALITA EVOLUZIONI PREVISTE AREA UTENTI

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DELLA PROVINCIA DI FORLI -CESENA. Ai sensi della legge 150/2000

REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DELLA PROVINCIA DI FORLI -CESENA. Ai sensi della legge 150/2000 REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DELLA PROVINCIA DI FORLI -CESENA Ai sensi della legge 150/2000 Art 1. Principi generali La Provincia di Forlì - Cesena, attraverso

Dettagli

Gli OpenData e i Comuni

Gli OpenData e i Comuni Gli OpenData e i Comuni Osservatorio egovernment 2014-15 Milano, 13 marzo 2015 Agenda Significatività statistica del campione di Comuni analizzato Cosa sono gli OpenData - Dimensione del fenomeno Le Linee

Dettagli

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2016 2018)

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2016 2018) Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2016 2018) Premessa Il Programma Triennale per la Trasparenza e l integrità 2016-2018 è redatto in ottemperanza alle seguenti fonti normative: D.Lgs

Dettagli

FRA. il (Soggetto Consultante), in rappresentanza dei propri associati, rappresentato da, nato a il, C.F., che interviene nella qualità di del,

FRA. il (Soggetto Consultante), in rappresentanza dei propri associati, rappresentato da, nato a il, C.F., che interviene nella qualità di del, SCHEMA DI CONVENZIONE FRA LA PROVINCIA DI BOLOGNA E (SOGGETTO CONSULTANTE) PER LA PARTECIPAZIONE DI QUEST ULTIMO, QUALE INTERMEDIARIO DEL CITTADINO, ALLA FASE DI SPERIMENTAZIONE DI EROGAZIONE DEI SERVIZI

Dettagli

OPEN DATA: L ESPERIENZA DEL COMUNE DI FIRENZE Forum PA, 18 Maggio 2012. Gianluca Vannuccini Comune di Firenze

OPEN DATA: L ESPERIENZA DEL COMUNE DI FIRENZE Forum PA, 18 Maggio 2012. Gianluca Vannuccini Comune di Firenze OPEN DATA: L ESPERIENZA DEL COMUNE DI FIRENZE Forum PA, 18 Maggio 2012 Gianluca Vannuccini Comune di Firenze Perché Open Data a Firenze Cosa abbiamo fatto Come l abbiamo fatto Le difficoltà I risultati

Dettagli

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2015 2017)

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2015 2017) Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2015 2017) Premessa Il Programma Triennale per la Trasparenza e l integrità 2015-2017 integra e aggiorna il precedente Programma Triennale 2014-2016

Dettagli

PROTOCOLLO INFORMATIZZATO, PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE DOCUMENTALE. Maggio 2006

PROTOCOLLO INFORMATIZZATO, PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE DOCUMENTALE. Maggio 2006 PROTOCOLLO INFORMATIZZATO, PROTOCOLLO INFORMATICO E GESTIONE DOCUMENTALE Maggio 2006 1 Evoluzione tecnologica 1 Negli ultimi anni le P.A. si sono fortemente impegnate nello sviluppo di reti di computer

Dettagli

AVVISO n. 29/2010: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo super senior

AVVISO n. 29/2010: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo super senior AVVISO n. 29/2010: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo super senior, di Esperto di servizi e tecnologie per l egovernment

Dettagli

Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014)

Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014) Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014) Comune di Argelato Comune di Bentivoglio Comune di Castel Maggiore Comune di Castello d Argile Comune

Dettagli

Portali interattivi per l efficienza aziendale

Portali interattivi per l efficienza aziendale Portali interattivi per l efficienza aziendale Il contesto Aumento esponenziale dei dati e delle informazioni da gestire Difficoltà nel cercare informazioni Difficoltà nel prendere decisioni Web 2.0 e

Dettagli

Attività indipendente di valutazione e verifica delle operazioni che si identifica nelle funzioni di indagine di:

Attività indipendente di valutazione e verifica delle operazioni che si identifica nelle funzioni di indagine di: 22-12-2009 1 Attività indipendente di valutazione e verifica delle operazioni che si identifica nelle funzioni di indagine di: affidabilità dei processi elaborativi qualità delle informazioni prodotte

Dettagli

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS www.btoweb.it L unione tra il know-how gestionale e organizzativo maturato in oltre 12 anni di consulenza e l esperienza nell ambito dell informatizzazione dei processi ha consentito a Sinergest lo sviluppo

Dettagli

STRATEGIA DI SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE. Restituzione e approfondimento dei risultati dei Tavoli tematici di dicembre 2014

STRATEGIA DI SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE. Restituzione e approfondimento dei risultati dei Tavoli tematici di dicembre 2014 Al servizio di gente unica STRATEGIA DI SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE Restituzione e approfondimento dei risultati dei Tavoli tematici di dicembre 2014 Trieste 11 febbraio 2015 La crescita digitale in

Dettagli

Codice dell Amministrazione digitale

Codice dell Amministrazione digitale Dlgs. 7 marzo 2005, n. 82 Codice dell Amministrazione digitale (Estratto relativo ai soli articoli riguardanti il Sistema pubblico di connettività) Capo VIII Sistema pubblico di connettività e rete internazionale

Dettagli