DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI"

Transcript

1 DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI P.O. AFFARI GENERALI E INNOVAZIONE Coordina le attività di supporto direzionale che riguardano la l'area Programmazione Sostenibilità e innovazione e la Direzione Sistemi Informativi. Per questo ha responsabilità diretta delle risorse umane, finanziarie e strumentali, atti amministrativi e dell assistenza al Direttore/Coordinatore per funzioni che riguardano in particolare: - Organizzazione e coordinamento dell ufficio del Coordinatore/Direttore, finalizzata a organizzare e facilitare le attività e seguirne gli esiti presso l Amministrazione, il Collegio dei direttori, le Direzioni, oltre a ulteriori soggetti esterni. - Gestione del personale della DSI - Abilitazione delle credenziali per l accesso alle banche dati delle anagrafi tributari e degli enti territoriali e le relative convenzioni - Presidio e sviluppo del protocollo e sistema SIGEDO per le strutture dell area di Coordinamento - Supporto amministrativo e organizzativo ai rapporti tra l Area programmazione sostenibilità e innovazione e il - Servizio Pianificazione Controllo e Qualità al fine di coordinarne le attività in particolare per quanto riguarda la predisposizione degli strumenti di pianificazione e il controllo di gestione - Attività di supporto al Direttore per il coordinamento e il raccordo con le Direzioni e i soggetti esterni coinvolti nelle tematiche e progetti strategici interdirezionali e specifici progetti tematici innovativi tra i quali supporto al Comitato della Governance Firenze Card - Supporto al sistema 100 luoghi per quanto attiene in particolare alle attività organizzative connesse agli eventi di partecipazione, alla redazione dei contenuti e ai rapporti con il Gabinetto del Sindaco e l ufficio Comunicazione - Supporto amministrativo alle attività riguardanti gli Open data e ai progetti di e-gov nel rapporto con i soggetti esterni all Amministrazione e relativi adempimenti amministrativi in relazione agli indirizzi dell'organo politico. - Supporto amministrativo e di facilitazione organizzativa ai progetti di innovazione, con particolare riguardo per quelli che coinvolgono l'ufficio Comunicazione e la Direzione Risorse Umane. - Attività di monitoraggio e verifica degli adempimenti assegnati al Coordinatore dal Collegio dei Direttori di Area - Supporto amministrativo per la gestione operativa delle attività relative al Contratto di Servizio con Linea Comune SpA SERVIZIO STATISTICA E TOPONOMASTICA P.O. STATISTICA Gestione delle rilevazioni previste dal Programma Statistico Nazionale. Gestione dei progetti previsti dal Programma Statistico Nazionale di cui è titolare il Comune di Firenze. Gestione delle rilevazioni e progetti di ricerca autonomamente realizzati dall Amministrazione Comunale.

2 Supporto tecnico statistico alle attività del Servizio statistica e toponomastica e collaborazione ai progetti di ricerca. Gestione operativa delle attività connesse ai censimenti. Coordinamento dell attività dell Ufficio associato di statistica dell Area Fiorentina. Collaborazione con i dipartimenti universitari convenzionati. Componente Circoli di qualità dell Istat. Integrazione attività Centro Indagini statistiche CATI del Servizio. P.O. TOPONOMASTICA E NUMERAZIONE CIVICA Segreteria Commissione Toponomastica e Iscrizioni Commemorative. Gestione provvedimenti in materia toponomastica e iscrizioni commemorative, predisposizione atti deliberativi relativi alle denominazioni di aree di circolazione e altre previste dal Regolamento. Collaborazione all integrazione delle banche dati territoriali con la funzione statistica del Servizio. Georeferenziazione delle banche dati amministrative e statistiche (compreso quanto attiene al progetto ITER.NET), anche in ambito SIS e SIT, nonché delle elaborazioni e indagini statistiche con valenza geografica. Aggiornamento Stradario Storico e Amministrativo. SERVIZIO GESTIONE INFRASTRUTTURE TECNOLOGICHE P.O. BACK-OFFICE 1 Svolge attività di assistenza, manutenzione ordinaria e straordinaria nonché di progettazione, sviluppo e test di nuovi moduli e funzionalità per gli applicativi, verticali o trasversali, la responsabilità sui cui dati è delle Direzioni appartenenti alle Aree di Coordinamento ( Sviluppo urbano, Risorse, Economia e welfare, Pianificazione, sostenibilità e innovazione, Sicurezza e attività produttive ), più eventuali altri applicativi individuati dal dirigente compatibilmente con i carichi di lavoro complessivi. Relativamente ai predetti applicativi ha pertanto compiti di: - analisi dei requisiti funzionali specifici in caso di nuovi moduli e funzionalità; - studio dei meccanismi di interazione e cooperazione fra applicazioni dell Ente ed esterne; - integrazione con servizi on line; - integrazione con le restanti componenti del sistema informativo aziendale; - analisi della sicurezza; - analisi tecnica e modellazione; - formulazione piani di test; - definizione cronoprogramma per l'avvio in esercizio delle nuove applicazioni o di nuovi moduli e funzionalità; - valutazione di coerenza e sostenibilità tecnico-economica degli interventi previsti; - attività di Project Manager finalizzate alla realizzazione, dispiegamento e manutenzione delle applicazioni; - supporto tecnico alle altre strutture preposte alla gestione del software applicativo secondo principi di sussidiarietà, sinergia e complementarietà;

3 - sviluppo in economia di componenti dedicati e moduli d'integrazione. Partecipa con il suo personale al circuito di help-desk trasversale della Direzione, secondo le direttive emanate dal Direttore su proposta dei dirigenti interessati. P.O. BACK-OFFICE 2 Svolge attività di assistenza, manutenzione ordinaria e straordinaria nonché di progettazione, sviluppo e test di nuovi moduli e funzionalità per gli applicativi, verticali o trasversali, la responsabilità sui cui dati è attribuibile alle seguenti Direzioni: Ufficio di Gabinetto, Avvocatura, del Consiglio Comunale, Segreteria Generale e Affari Istituzionali, Servizi demografici, più eventuali altri applicativi individuati dal dirigente compatibilmente con i carichi di lavoro complessivi. Relativamente ai predetti applicativi ha pertanto compiti di: - analisi dei requisiti funzionali specifici in caso di nuovi moduli e funzionalità; - studio dei meccanismi di interazione e cooperazione fra applicazioni dell Ente ed esterne; - integrazione con servizi on line; - integrazione con le restanti componenti del sistema informativo aziendale; - analisi della sicurezza; - analisi tecnica e modellazione; - formulazione piani di test; - definizione cronoprogramma per l'avvio in esercizio delle nuove applicazioni o di nuovi moduli e funzionalità; - valutazione di coerenza e sostenibilità tecnico-economica degli interventi previsti; - attività di Project Manager finalizzate alla realizzazione, dispiegamento e manutenzione delle applicazioni; - supporto tecnico alle altre strutture preposte alla gestione del software applicativo secondo principi di sussidiarietà, sinergia e complementarietà; - sviluppo in economia di componenti dedicati e moduli d'integrazione. - Partecipa con il suo personale al circuito di help-desk trasversale della Direzione, secondo le direttive emanate dal Direttore su proposta dei dirigenti interessati. P.O. PIC RETI E MULTIMEDIA Con riguardo all infrastruttura della rete dati comunale, comprendente la rete metropolitana a larga banda Fi-Net con le sue estensioni, ivi incluse le reti Wi-Fi e le reti interne, cura: - la gestione e amministrazione dei relativi apparati attivi e passivi; - l elaborazione di progetti di sviluppo ed estensione nel territorio fiorentino. In merito a questa tipologia di attività, svolge altresì il coordinamento delle attività derivate dalle convenzioni di sviluppo della rete con altri Enti/Soggetti. Particolare attenzione viene rivolta agli aspetti di sicurezza, svolgendo specifiche attività di natura reattiva e soprattutto proattiva. Cura l adozione delle tecnologie innovative per lo sviluppo e realizzazione di sistemi e soluzioni in ambito di applicazioni specifiche. Si occupa inoltre della progettazione, sviluppo e gestione di servizi ed eventi multimediali e di sistemi e servizi di multivideoconferenza. Partecipa con il suo personale al circuito di help-desk trasversale della Direzione, secondo le

4 direttive emanate dal Direttore su proposta dei dirigenti interessati. P.O. PIC SISTEMI Cura l amministrazione, il potenziamento e l adeguamento dei sistemi comunali: relativi ai servizi internet: antivirus, web server, navigazione, posta elettronica; relativi ai servizi intranet: amministrazione dominio e gestione relativi utenti, gestione cartelle condivise; sistemi di sicurezza e fault-tolerance: firewall, load balancer, sala server, centro Disaster Recovery e apparati IT dislocati sul territorio comunale; software di sistema, middleware (application server, framework, ); sistemi di storage (SAN, NAS, etc.), hardware per l archiviazione e la conservazione di grosse moli di dati e documenti; data base aziendali. Partecipa con il suo personale al circuito di help-desk trasversale della Direzione, secondo le direttive emanate dal Direttore su proposta dei dirigenti interessati. SERVIZIO SVILUPPO INFRASTRUTTURE TECNOLOGICHE P.O. GEOPORTALE E PA DIGITALE Nell ambito della gestione del dato, riveste particolare importanza la gestione dei dati geospaziali e del GeoPortale esposto nell area Open Data del Comune, di cui la PO è responsabile, e nel cui ambito cura il coordinamento inter-direzionale con i diversi uffici che necessitano di tali tipologie di dati. In particolare, la PO è responsabile del sistema automatizzato di esposizione del catalogo dei dati geospaziali con relativi metadati - secondo gli standard internazionali e normativi (es. ISO19115, DLgs36/2006, e DLgs.82/2005). La PO è inoltre responsabile del popolamento di layer informativi su mappa e dell esposizione di tali dati nei diversi servizi online esposti dall Ente, come Trova Firenze, ToGo (indirettamente, tramite Linea Comune), etc. La PO cura inoltre, nell ambito dei dati geospaziali, i raccordi sia con le Direzioni che con altri soggetti (es. Provincia di Firenze) che a vario titolo rappresentano stakeholders su tali dati, in modo da razionalizzare le diverse fonti dati e le relative interfacce. La PO è inoltre responsabile di tutte le azioni tipiche di rilevamento, e aggiornamento dei dati geospaziali, ivi inclusa la sperimentazione e la messa in esercizio di piattaforme open source per la lavorazione e l esposizione di dati GIS in standard aperti (es. quelli previsti dai progetti OpenStreetMap e GeoServer e Linked Geo Data). La PO è responsabile della definizione e della attuazione del piano di archiviazione e conservazione sostitutiva a norma dell Ente. La PO è inoltre responsabile del presidio delle normative DigitPA, della redazione e diffusione all Ente di report con periodicità almeno annuale sulle novità del settore PA digitale, nonché della partecipazione attiva a collaudi dei sistemi IT dell Ente con focus sul rispetto delle normative della PA digitale. La PO è responsabile del progetto SIGEDO e relativo esercizio e messa in sicurezza, dei rapporti con il Fornitore, dei collaudi relativi, e del coordinamento e project management delle attività di integrazione del sistema SIGEDO con la Posta Elettronica Certificata, i sistemi di scansione massiva, e gli applicativi gestionali complessi dell Ente.

5 La PO è responsabile della progettazione tecnica e delle evoluzioni in sicurezza dei sistemi di Posta Elettronica Certificata e di PKI dell Ente. La PO è inoltre responsabile del coordinamento della rete dei Facilitatori alle Nuove Tecnologie, e dei raccordi con le altre reti di Facilitatori per quanto riguarda gli aspetti di PA digitale. La PO è referente per la formazione della Direzione. La PO è referente tecnico per i progetti di interoperabilità con il mondo etoscana, in particolare: - INTERPRO (interoperabilità sistemi di protocollo) - DAX (interoperabilità sistemi di conservazione sostitutiva) La PO partecipa attivamente al circuito di help-desk trasversale della Direzione, secondo le direttive emanate dal Direttore su proposta dei dirigenti interessati. P.O. FRONT-END ONLINE E PROGETTI DI SMART CITY La PO cura direttamente l esercizio e la progettazione e collaudo di tutti i sistemi online del Comune di Firenze, sia di quelli attuali che di quelli realizzati in seguito a progetti innovativi finanziati o meno. In particolare: - Rete Civica dell Ente: la PO è responsabile della corretta pubblicazione dei contenuti sulla Rete Civica dell Ente, e dell evoluzione dei diversi sistemi connessi, nonché della sicurezza informatica ed accessibilità del sistema - Sistemi installati presso Linea Comune: la PO è responsabile del raccordo fra Linea Comune e le diverse Direzioni, e della progettazione e collaudo delle evoluzioni in ottica PIUSS-SICS dei seguenti sistemi: o KMS (schede servizio dell Area Servizi) o CRM (sistema usato dal Contact Center) - Sistemi per i servizi e-gov: la PO è responsabile della manutenzione, sicurezza, accessibilità ed evoluzione e collaudo del sistema dei servizi PEOPLE, ivi inclusa la realizzazione di nuovi servizi online basati su tale piattaforma o sue evoluzioni, curandone l analisi dei requisiti con le diverse Direzioni interessate. La PO è responsabile del project management tecnico-operativo, della progettazione e del collaudo dei seguenti progetti finanziati: - Eli4U, in raccordo con Linea Comune e gli altri enti coinvolti - SP2CON, in raccordo con Linea Comune ed ANCI, e gli altri enti coinvolti - SPeT, in raccordo con Linea Comune, e gli altri enti coinvolti La PO è responsabile dell esercizio e dello sviluppo della intranet del Comune, anche in relazione agli sviluppi previsti nel progetto Eli4U. La PO è responsabile del project management dei seguenti progetti innovativi: o Open Data: la PO cura il progetto, l evoluzione dell area Open Data della Rete Civica, e le sue integrazioni in ottica Linked Open Data, ivi inclusa la gestione tecnica degli strumenti abilitanti contest in cui l Ente deciderà di essere coinvolto. o Aspetti di front-end relativamente alla integrazione con sistemi di e-participation, e- collaboration e social networking. La PO è responsabile del project management tecnico-operativo in raccordo con Linea Comune, dei collaudi e della futura gestione in esercizio di quanto di competenza nell ambito del progetto PIUSS-SICS. La PO è inoltre responsabile della progettazione dei futuri progetti IT di smart city in cui il Comune di Firenze sarà coinvolto.

6 La PO è responsabile della progettazione e realizzazione della piattaforma inter-comunale di erogazione dei servizi SUAP secondo la normativa per il SUAP telematico vigente ed i correnti progetti di e-government per il SUAP telematico in Regione Toscana e Provincia di Firenze. La PO è responsabile dello sviluppo, gestione in esercizio ed evoluzione di applicazioni per dispositivi mobili (android, ios, etc). La PO è inoltre referente tecnico per i progetti di interoperabilità con il mondo etoscana, in particolare: - ARPA (sistema di gestione identità e federazione autorizzazione accessi) - processi di etoscana compliance - RETE SUAP regionale P.O. OPEN DATA E SUPPORTO IT ALL EVASIONE FISCALE La PO si occupa di coordinare, gestire in esercizio ed evolvere tutti i sistemi IT finalizzati alla gestione ed elaborazione del dato nel Comune di Firenze. In particolare, la PO presidia la Risorsa Dati, è responsabile delle relative autorizzazioni e politiche di sicurezza, dell attività di revisione periodica della qualità del dato, relativa pianificazione e coordinamento delle azioni di bonifica delle Direzioni, e delle integrazioni con aggiunta di metadati opportuni verso sistemi esterni, come gli Open Data ed i dati GIS. La PO è inoltre responsabile della piattaforma di ETL e di datamart aziendale, cura la raccolta di esigenze in termini di Business Intelligence da parte degli uffici, ed in raccordo con il Servizio Statistica cura l esposizione extranet in Rete Civica ed intranet di dashboard e cruscotti informativi sul patrimonio informativo della Risorsa Dati, anche coordinando il tutto con i progetti finanziati dal DAR, che incidono sull analisi qualitativa e quantitativa dei servizi anche a supporto dell evasione fiscale (es. IQuEL, ELIFIS/ELICAT, FEDFIS), di cui la PO è responsabile operativa. La PO è responsabile del supporto IT al gruppo di lavoro per la lotta all evasione fiscale del Comune di Firenze. La PO è responsabile dello strato software di produzione e gestione di Linked Open Data sulla base della Risorsa Dati e delle altre fonti dati esposte nella piattaforma Open Data del Comune. La PO è responsabile del mantenimento ed evoluzione della piattaforma di gestione dei dataset esposti nel portale Open Data. La PO è responsabile della progettazione dei sistemi di raccolta ed elaborazione di dati da reti di sensori, che saranno definiti nei prossimi progetti di smart city o di green IT. Infine, la PO è responsabile delle piattaforme che permettono l esposizione dei dati open da archivi dell Ente verso fonti esterne, come l area Open Data in Rete Civica, o siti terzi di e-participation ed e-democracy (ad esempio con i dati delle attività del Consiglio Comunale). La PO è inoltre referente tecnico per i progetti di interoperabilità con il mondo etoscana, in particolare: - IRIS (interoperabilità dei sistemi di pagamenti online e visure posizione debitoria) - Fiscalità e lotta all evasione

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 Direzione SISTEMI INFORMATIVI Direttore Classificazione DIREZIONALE Servizio SVILUPPO INFRASTRUTTURE TECNOLOGICHE Dirigente VANNUCCINI GIANLUCA Tipologia SINTESI Collegato a PROGRAMMA: 2014_PROGRAMMA_11RPP

Dettagli

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11 ADMINISTRA COMUNE DI NAPOLI Il progetto Administra nasce dall esigenza del Comune di Napoli di disporre di un unica infrastruttura tecnologica permanente di servizi

Dettagli

Gianluca Vannuccini, Ciro Annicchiarico, Roberto De Vivo, Marco Materassi, Nicoletta Vergari Comune di Firenze

Gianluca Vannuccini, Ciro Annicchiarico, Roberto De Vivo, Marco Materassi, Nicoletta Vergari Comune di Firenze Strumenti: una business intelligence per la P.A. Gianluca Vannuccini, Ciro Annicchiarico, Roberto De Vivo, Marco Materassi, Nicoletta Vergari Comune di Firenze LA Business Intelligence per la P.A. La Business

Dettagli

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 Comune di Sospirolo P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione

Dettagli

OPEN DATA: L ESPERIENZA DEL COMUNE DI FIRENZE Forum PA, 18 Maggio 2012. Gianluca Vannuccini Comune di Firenze

OPEN DATA: L ESPERIENZA DEL COMUNE DI FIRENZE Forum PA, 18 Maggio 2012. Gianluca Vannuccini Comune di Firenze OPEN DATA: L ESPERIENZA DEL COMUNE DI FIRENZE Forum PA, 18 Maggio 2012 Gianluca Vannuccini Comune di Firenze Perché Open Data a Firenze Cosa abbiamo fatto Come l abbiamo fatto Le difficoltà I risultati

Dettagli

Circolarità Anagrafica- Sistema Informativo dell'amministrazione Regionale

Circolarità Anagrafica- Sistema Informativo dell'amministrazione Regionale Circolarità Anagrafica- Realizzazione della piattaforma infrastrutturale regionale Obiettivo dell intervento è la realizzazione della circolarità anagrafica come l insieme delle regole, procedure e applicazioni

Dettagli

Tecnologie abilitanti per la GeoBusiness Intelligence e gli open data: la suite di prodotti StatPortal

Tecnologie abilitanti per la GeoBusiness Intelligence e gli open data: la suite di prodotti StatPortal 13/06/2013 Alessandro Greco Tecnologie abilitanti per la GeoBusiness Intelligence e gli open data: la suite di prodotti La suite Professional Open Open Cosa è: piattaforma interamente open source che affianca

Dettagli

I Villaggi Digitali per i cittadini e per le imprese

I Villaggi Digitali per i cittadini e per le imprese Agenda Digitale Toscana I Villaggi Digitali per i cittadini e per le imprese Laura Castellani ICT e crescita Nell Agenda Digitale Europea la Commissione ha indicato ai Paesi membri obiettivi per il 2020

Dettagli

COMUNE DI PADERNO DEL GRAPPA Provincia di Treviso

COMUNE DI PADERNO DEL GRAPPA Provincia di Treviso COMUNE DI PADERNO DEL GRAPPA Provincia di Treviso Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni, segnalazioni ai sensi dell articolo 24, comma 3 bis del D.L.

Dettagli

Progetto IQuEL. Sistema IQuEL per il monitoraggio quali- quantitativo dei servizi erogati 26 Novembre 2008

Progetto IQuEL. Sistema IQuEL per il monitoraggio quali- quantitativo dei servizi erogati 26 Novembre 2008 Progetto IQuEL Sistema IQuEL per il monitoraggio quali- quantitativo dei servizi erogati Parma, TITOLO 26 Novembre 2008 La qualità nel Comune di Firenze Asili nido da oltre dieci anni fanno rilevazioni

Dettagli

Contact Center Regionale Multicanale. Progetto IQuEL

Contact Center Regionale Multicanale. Progetto IQuEL interoperabilità verso il Progetto IQuEL Ver. 1.0 Sommario 1. Contact Center Regionale Multicanale: Obiettivi di progetto... 3 2. Interoperabilità fra il Progetto Contact Center Regionale Multicanale e

Dettagli

Sfogli@Gis. 1- Presentazione Ufficio e attività. Collana DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI E CITTA DIGITALE

Sfogli@Gis. 1- Presentazione Ufficio e attività. Collana DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI E CITTA DIGITALE Collana Sfogli@Gis 1- Presentazione Ufficio e attività DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI E CITTA DIGITALE Ufficio GIS, Sviluppo Interno e Georeferenzialità DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI E CITTA DIGITALE Ufficio

Dettagli

L innovazione tecnologica nel territorio toscano. Prato, 24 Maggio 2011 Ing. Laura Castellani

L innovazione tecnologica nel territorio toscano. Prato, 24 Maggio 2011 Ing. Laura Castellani L innovazione tecnologica nel territorio toscano Prato, 24 Maggio 2011 Ing. Laura Castellani Innovazione: : cogliere e indirizzare le nuove opportunità E-Business Politiche per le imprese E-Society Politiche

Dettagli

Pisa Convegno Legautonomie

Pisa Convegno Legautonomie Spunti di riflessione sui nuovi scenari della amministrazione pubblica digitale Pisa Convegno Legautonomie 25 ottobre 2010 Elena Tabet Il lungo cammino dell amministrazione digitale Istituzione di un Autorità

Dettagli

PEOPLE: piattaforma open source multi-vendor

PEOPLE: piattaforma open source multi-vendor PEOPLE: piattaforma open source multi-vendor TITOLO Gianluca Vannuccini Comune di Firenze Indice Il progetto PEOPLE in sintesi Le piattaforme del progetto PEOPLE L architettura Dove siamo oggi Le prime

Dettagli

Larga banda e nuove tecnologie: il caso dell Emilia-Romagna. Sandra Lotti LepidaSpA Area strategie, territorio, Europa

Larga banda e nuove tecnologie: il caso dell Emilia-Romagna. Sandra Lotti LepidaSpA Area strategie, territorio, Europa Larga banda e nuove tecnologie: il caso dell Emilia-Romagna Sandra Lotti LepidaSpA Area strategie, territorio, Europa Firenze Settembre 2013 La rete Lepida Tutto inizia con il Piano Telematico 2002: focus

Dettagli

L aspetto digital della Smart City: il Geoportale del Comune di Genova

L aspetto digital della Smart City: il Geoportale del Comune di Genova n. 4-2014 L aspetto digital della Smart City: il Geoportale del Comune di Genova Rosanna Garassino, Danilo Bertini, Marco D Orazi Sommario: 1. Introduzione 2. Un po di storia 3. Il DB Oggetti 4. Il Catasto

Dettagli

LA CITTADINANZA DIGITALE

LA CITTADINANZA DIGITALE . 1. LA CITTADINANZA DIGITALE Cambia il rapporto tra cittadini e amministrazione partendo dal principio che i cittadini sono al centro dell azione amministrativa, che essi godono di diritti di cittadinanza

Dettagli

COMUNE di PORTOGRUARO - PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011

COMUNE di PORTOGRUARO - PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011 SEZIONE A Sistema informativo comunale, rete e sicurezza Nell ambito del sistema informativo, degli applicativi in uso, della rete e del sistema di sicurezza va mantenuta e migliorata l efficienza intervenendo

Dettagli

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO Associazione dei Comuni del Comprensorio TRIGNO-SINELLO PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO RELAZIONE TECNICA E CRONOPROGRAMMA

Dettagli

Newsletter SITAD. Aprile 2005 num. 3. Sommario. No Risk. SITAD su SistemaPiemonte pag. 4. La nuova interfaccia di SITAD in Ruparpiemonte pag.

Newsletter SITAD. Aprile 2005 num. 3. Sommario. No Risk. SITAD su SistemaPiemonte pag. 4. La nuova interfaccia di SITAD in Ruparpiemonte pag. Newsletter SITAD Aprile 2005 num. 3 Sommario No Risk Il progetto pag. 2 I servizi sviluppati pag. 2 SITAD su SistemaPiemonte pag. 4 La nuova interfaccia di SITAD in Ruparpiemonte pag. 5 SITAD si candida

Dettagli

LA GESTIONE DEL DATO TERRITORIALE

LA GESTIONE DEL DATO TERRITORIALE LA GESTIONE DEL DATO TERRITORIALE L esperienza del Comune di Chiari Monza - mercoledì 25 settembre 2013 Una premessa.. e un punto di partenza.. D.Lgs. 267 18/08/2000. Il Comune ente territoriale.. Articolo

Dettagli

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector PloneGov.org Open source collaboration for the public sector Assessora Fortunata Dini Navacchio, 04 Dicembre 2008 Quadro normativo Obiettivi strategici Conferenza di Lisbona del 2000 Il passaggio ad un

Dettagli

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 PROT. 5585/2015 Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 ARCA S.p.a. Organigramma Presidenza Relazioni Istituzionali e Comunicazione Segreteria Generale e Affari Societari Program Management e Internal

Dettagli

E-GOV PIANO EDITORIALE 2011

E-GOV PIANO EDITORIALE 2011 E-GOV PIANO EDITORIALE 2011 E-GOV è il bimestrale Maggioli di cultura e tecnologie per l innovazione dedicato a tutti gli innovatori: manager pubblici e privati, ricercatori e analisti, consulenti, formatori,

Dettagli

Portali interattivi per l efficienza aziendale

Portali interattivi per l efficienza aziendale Portali interattivi per l efficienza aziendale Il contesto Aumento esponenziale dei dati e delle informazioni da gestire Difficoltà nel cercare informazioni Difficoltà nel prendere decisioni Web 2.0 e

Dettagli

Seminario Processi Innovativi

Seminario Processi Innovativi Seminario Processi Innovativi Agenda Semplificazione Agenda Digitale Fatturazione Elettronica e Split Payment Agenda Semplificazione Settori Strategici Individuati Cittadinanza Digitale Welfare e Salute

Dettagli

La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio del territorio

La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio del territorio La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio dei Comuni e del territorio 28 aprile 2015 1 Legge 56/2014 Del Rio 85. Le province di cui ai commi da 51 a 53, quali enti con funzioni di area

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso Piazza Caduti, 8 31021 Cod. Fiscale 00565860269 Partita IVA 00476370267 Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA L azienda pag. 1 Gli asset strategici pag. 2 L offerta pag. 3 Il management Pradac Informatica pag. 5 Scheda di sintesi pag. 6 Contact: Pradac Informatica Via delle

Dettagli

Dalla strategia all implementazione: proposte concrete per l innovazione nella P.A.

Dalla strategia all implementazione: proposte concrete per l innovazione nella P.A. Milano, 18 novembre 2009 Gestione della conformità alle normative, Dematerializzazione e Collaborazione in tempo reale: il valore di una piattaforma integrata per gli Enti Pubblici Locali Dalla strategia

Dettagli

:: RNDT. repertorio nazionale dei dati territoriali. 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 1

:: RNDT. repertorio nazionale dei dati territoriali. 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 1 :: RNDT repertorio nazionale dei dati territoriali 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 1 I dati territoriali della Pubblica Amministrazione 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 2 Codice dell Amministrazione Digitale

Dettagli

Progetto Timbro digitale

Progetto Timbro digitale L E-GOVERNMENT PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: L e-government è il processo di informatizzazione della PA. Consente il trattamento dei documenti e la gestione dei procedimenti con sistemi digitali. Grazie

Dettagli

Comunità Montana del Catria e Nerone

Comunità Montana del Catria e Nerone Comunità Montana del Catria e Nerone IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE PER LA GESTIONE INTEGRATA DEL CATASTO EDILIZIA FISCALTA LOCALE GUERRA LUCIO Responsabile Area Tecnica Comunità Montana Catria e

Dettagli

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti Premessa Il rapporto tra open source e innovazione è un

Dettagli

Il Cloud Computing nel mondo dei servizi: prospettive per Banche e PA

Il Cloud Computing nel mondo dei servizi: prospettive per Banche e PA Forum Banche e PA 2012 Roma, 23 24 Febbraio 2012 Il Cloud Computing nel mondo dei servizi: prospettive per Banche e PA Monica Pellegrino Research Analyst, ABI Lab Roma, 23 Febbraio 2012-1- Agenda L evoluzione

Dettagli

Il TAL nel programma dell Agenzia per l Italia Digitale

Il TAL nel programma dell Agenzia per l Italia Digitale Il TAL nel programma dell Agenzia per l Italia Digitale ing. Mauro Draoli C O N F E R E N Z A TA L 2 0 1 4 Europa 2020 e Agenda Digitale Strategia Europa 2020 per superare l'impatto della crisi finanziaria

Dettagli

LE TECNOLOGIE PER IL CAMBIAMENTO 2

LE TECNOLOGIE PER IL CAMBIAMENTO 2 LE TECNOLOGIE PER IL CAMBIAMENTO 2 CITTADINANZA DIGITALE: GLI STRUMENTI La cooperazione applicativa - ICAR Andrea Nicolini PM ICAR - CISIS Roma, 1 ottobre 2010 Agenda E-gov in Italia negli ultimi 10 anni

Dettagli

Sant Agostino, 11 Ottobre 2011. Antonio Patta Gianfelice Lauridia

Sant Agostino, 11 Ottobre 2011. Antonio Patta Gianfelice Lauridia Anagrafe Comunale Soggetti Oggetti Relazioni & Portale Territoriale del Contribuente Progetto ELICAT-ELIFISELIFIS Gestione digitale integrata dei servizi locali in materia fiscale e catastale mediante

Dettagli

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS Allegato 1 Sono stati individuati cinque macro-processi e declinati nelle relative funzioni, secondo le schema di seguito riportato: 1. Programmazione e Controllo area ICT 2. Gestione delle funzioni ICT

Dettagli

COMUNE DI TERNI DIREZIONE INNOVAZIONE PA - SERVIZI INFORMATIVI (ICT)

COMUNE DI TERNI DIREZIONE INNOVAZIONE PA - SERVIZI INFORMATIVI (ICT) COMUNE DI TERNI DIREZIONE INNOVAZIONE PA - SERVIZI INFORMATIVI (ICT) DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Numero 144 del 20/01/2011 OGGETTO: Micro Organizzazione Direzione Innovazione PA - Sistemi Informativi

Dettagli

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in PROGRAMMA STRATEGICO TRIENNALE 2011-2013 Per La Realizzazione Del Sistema Informativo Regionale Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli

Dettagli

L'adozione di OTRS in base alle best practices di ITIL in DigiCamere

L'adozione di OTRS in base alle best practices di ITIL in DigiCamere L'adozione di OTRS in base alle best practices di ITIL in DigiCamere Alessio Cuppari ICT Services e User Assistance Manager Digicamere S.c.a.r.l. 4/17/2013 1 Il Sistema Camerale Lombardo Nota: le CCIAA

Dettagli

Mobile & wireless. Fatturazione Elettronica

Mobile & wireless. Fatturazione Elettronica Mobile & wireless Con applicazioni Mobile & Wireless si intendono le applicazioni a supporto dei processi aziendali che si basano su: rete cellulare, qualsiasi sia il terminale utilizzato (telefono cellulare,

Dettagli

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra.

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. FASTCLOUD È un dato di fatto che le soluzioni IT tradizionali richiedono investimenti

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Presentazione Azienda

Presentazione Azienda Un esperienza vincente di integrazione del sistema di organization intelligence con SAP Edoardo Gentili Resp. Sistemi informativi, Scavolini S.p.A. Presentazione Azienda La Scavolini nasce a Pesaro nel

Dettagli

UN APPROCCIO FEDERATO ALLA TRASFORMAZIONE DEGLI ENTI INTEGRARE TERRITORIO, SISTEMI E ORGANIZZAZIONE PER UNA PA PIÙ EFFICIENTE

UN APPROCCIO FEDERATO ALLA TRASFORMAZIONE DEGLI ENTI INTEGRARE TERRITORIO, SISTEMI E ORGANIZZAZIONE PER UNA PA PIÙ EFFICIENTE UN APPROCCIO FEDERATO ALLA TRASFORMAZIONE DEGLI ENTI INTEGRARE TERRITORIO, SISTEMI E ORGANIZZAZIONE PER UNA PA PIÙ EFFICIENTE Un metodo di lavoro per gli Enti: L ASSOCIAZIONE COME RISORSA Gli Enti pubblici

Dettagli

A relazione degli Assessori Cavallera, Vignale,

A relazione degli Assessori Cavallera, Vignale, REGIONE PIEMONTE BU3 16/01/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 9 dicembre 2013, n. 40-6859 Iniziativa volta a garantire maggiore equita' nell'erogazione delle agevolazioni nell'ambito sanitario delle

Dettagli

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

Contact Center Integrato Multicanale dell Area territoriale fiorentina

Contact Center Integrato Multicanale dell Area territoriale fiorentina COMUNE DI FIRENZE Area Comunicazione Contact Center Integrato Multicanale dell Area territoriale fiorentina Forum P.A. - Roma, 08 maggio 2006 I PERCORSI DI CAMBIAMENTO E INNOVAZIONE NEL COMUNE DI FIRENZE

Dettagli

ReForm s.r.l. Business Plan 2009 LINEE DI LAVORO. A) DIREZIONE E SVILUPPO STRATEGICO Linea 1

ReForm s.r.l. Business Plan 2009 LINEE DI LAVORO. A) DIREZIONE E SVILUPPO STRATEGICO Linea 1 ReForm s.r.l. Business Plan 2009 LINEE DI LAVORO A) DIREZIONE E SVILUPPO STRATEGICO Linea 1 COMUNICAZIONE E PROMOZIONE; PARTECIPAZIONE DELLA COMUNITA DEGLI ENTI LOCALI Rapporto sulla funzione pubblica

Dettagli

SOMMARIO 1 APPROVAZIONI... 3 2 LISTA DI DISTRIBUZIONE... 3 3 STORIA DELLE MODIFICHE... 3 4 RIFERIMENTI... 3 5 CONTESTO ATTUALE ED I SERVIZI...

SOMMARIO 1 APPROVAZIONI... 3 2 LISTA DI DISTRIBUZIONE... 3 3 STORIA DELLE MODIFICHE... 3 4 RIFERIMENTI... 3 5 CONTESTO ATTUALE ED I SERVIZI... COMUNE DI LENTIAI Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni, segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 Bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. Data 13.02.2015 SOMMARIO

Dettagli

Eclipse Day 2010 in Rome

Eclipse Day 2010 in Rome Le infrastrutture open source per la cooperazione applicativa nella pubblica amministrazione: l'esperienza in Regione del Veneto Dirigente del Servizio Progettazione e Sviluppo Direzione Sistema Informatico

Dettagli

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery COMUNE DI PALOMONTE Provincia di Salerno Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery ai sensi della Circolare n.58 di DigitPA del

Dettagli

CMDBuild Significato di una soluzione open source per la gestione del CMDB

CMDBuild Significato di una soluzione open source per la gestione del CMDB ITIL e PMBOK Service management and project management a confronto CMDBuild Significato di una soluzione open source per la gestione del CMDB Firenze 1 luglio 2009 Il sistema CMDBuild è una applicazione

Dettagli

IL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTRUZIONE CONTRIBUTO ALLA TRASPARENZA

IL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTRUZIONE CONTRIBUTO ALLA TRASPARENZA IL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTRUZIONE CONTRIBUTO ALLA TRASPARENZA Dott.ssa Maria Letizia Melina Direttore Generale per gli Studi, la Statistica, ed i Sistemi Informativi Panoramica del sistema informativo

Dettagli

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche Seminario di studio: Dai sistemi documentali al knowledge management Un opportunità per la Pubblica Amministrazione Gestione documentale e knowledge management Roma, 15 aprile 2003 MAURO ERCOLI BEATRICE

Dettagli

Open City Platform OCP

Open City Platform OCP Open City Platform OCP Come rendere intelligente la città (un passo per volta)? Una piattaforma cloud aperta robusta, scalabile e flessibile per accelerare l attivazione digitale dei servizi della PA INFN

Dettagli

Relazione accompagnamento Studio di Fattibilità Tecnica COMUNE DI TURRI. Provincia Medio Campidano

Relazione accompagnamento Studio di Fattibilità Tecnica COMUNE DI TURRI. Provincia Medio Campidano COMUNE DI TURRI Provincia Medio Campidano Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery ai sensi della Circolare n.58 di DigitPA del

Dettagli

presenta Via Santa Sofia, 12-20122 Milano T.: 02 6468151 Fax.: 02 83420495 E.: info@zero100.it

presenta Via Santa Sofia, 12-20122 Milano T.: 02 6468151 Fax.: 02 83420495 E.: info@zero100.it presenta Via Santa Sofia, 12-20122 Milano T.: 02 6468151 Fax.: 02 83420495 E.: info@zero100.it Le soluzioni SPAMINA aiutano le aziende a proteggere le proprie informazioni, aumentare la loro produttività

Dettagli

Corso sull'amministrazione Digitale: dal CAD al decreto Trasparenza

Corso sull'amministrazione Digitale: dal CAD al decreto Trasparenza Corso sull'amministrazione Digitale: dal CAD al decreto Trasparenza edizione 2013-2014 Presso il CIRSFID, Via Galliera 3, Bologna Il programma di seminari qui proposto è rivolto primariamente alle pubbliche

Dettagli

EG4G. (EGovernment for Government) Sistema integrato per la governance del territorio. Il progetto di riuso. Tasso Elvio Direzione Sistema Informatico

EG4G. (EGovernment for Government) Sistema integrato per la governance del territorio. Il progetto di riuso. Tasso Elvio Direzione Sistema Informatico EG4G (EGovernment for Government) Sistema integrato per la governance del territorio Il progetto di riuso Tasso Elvio Direzione Sistema Informatico Unità Complessa per l e-government l e la Società dell

Dettagli

NetSpring si pone all'interno di questo contesto con la propria missione, elemento di qualificazione nella sua ricerca di progresso tecnologico.

NetSpring si pone all'interno di questo contesto con la propria missione, elemento di qualificazione nella sua ricerca di progresso tecnologico. Piano di Organizzazione Aziendale (POA) NetSpring srl. Titolo I Mission Istituzionale La mission aziendale che NetSpring si propone di perseguire consiste nel gestire in modo unitario e coordinato l innovazione

Dettagli

TITOLO. Risultati Work Package 2 e 3: Task di responsabilità Comune di Firenze. Parma, 8 Aprile 2009. Progetto IQuEL

TITOLO. Risultati Work Package 2 e 3: Task di responsabilità Comune di Firenze. Parma, 8 Aprile 2009. Progetto IQuEL Progetto IQuEL Risultati Work Package 2 e 3: Task di responsabilità Comune di Firenze TITOLO Parma, 8 Aprile 2009 Sommario WP2: Attività A2P3: strumenti e metodologia di rilevazione qualitativa e quantitativa

Dettagli

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO CONDUZIONE, GESTIONE ED EVOLUZIONE TECNOLOGICA DEI SISTEMI E DELLE PIATTAFORME CENTRALI E PERIFERICHE INPDAP L area d intervento comprende le seguenti

Dettagli

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004 Documento di programmazione del progetto denominato: Realizzazione della seconda fase di sviluppo di intranet: Dall Intranet istituzionale all Intranet per la gestione e condivisione delle conoscenze.

Dettagli

Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011

Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011 Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011 0 La metodologia Rilevanza per l impresal Innovatività Benefici di business Candidature 81 Imprese e PA finaliste 16 Imprese e PA vincitrici 6 1 Le categorie

Dettagli

Capitolato speciale per la fornitura di

Capitolato speciale per la fornitura di ALLEGATO A Capitolato speciale per la fornitura di Servizi di verifica procedurale e funzionale delle componenti di servizio della Community Network dell'umbria nell'ambito del piano di Semplificazione

Dettagli

Ing. Giancarlo Napoli Dipartimento di Prevenzione Azienda USL Viterbo

Ing. Giancarlo Napoli Dipartimento di Prevenzione Azienda USL Viterbo Sistemi informativi per la raccolta e la trasmissione dei dati di esposizione Ing. Giancarlo Napoli Dipartimento di Prevenzione Azienda USL Viterbo Dott. Paolo Bruno Angori Regione Toscana Project Manager

Dettagli

IL SISTEMA INFORMATICO PER IL MONITORAGGIO E LA GESTIONE DEI

IL SISTEMA INFORMATICO PER IL MONITORAGGIO E LA GESTIONE DEI IL SISTEMA INFORMATICO PER IL MONITORAGGIO E LA GESTIONE DEI CONTRATTI DI SERVIZIO TPL IL CONTESTO Con la riforma del settore dei trasporti pubblici locali, avviata con il D.Lgs. 422/97 e s.m.i., è stata

Dettagli

Testo delibera della Giunta Regionale. Lunedì 26 aprile 2004

Testo delibera della Giunta Regionale. Lunedì 26 aprile 2004 Testo delibera della Giunta Regionale Lunedì 26 aprile 2004 Il tema legato alla società dell informazione e della comunicazione sta rivestendo sempre maggiore rilevanza nelle agende degli amministratori

Dettagli

Ricca - Divisione I.T.

Ricca - Divisione I.T. Ricca - Divisione I.T. Information Technology & Security Partner Profilo B.U. e Offerta Servizi Ricca Divisione I.T. Information Technology & Security Partner La Mission La nostra missione è divenire il

Dettagli

I servizi di accesso e di gestione dell informazione geografica della Regione Abruzzo

I servizi di accesso e di gestione dell informazione geografica della Regione Abruzzo I servizi di accesso e di gestione dell informazione geografica della Regione Abruzzo Filippo DEL GUZZO (*), Valentina VALLERIANI (*), Alessandro CACCHIONE (*) (*) Regione Abruzzo, Struttura Speciale di

Dettagli

L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA. Bologna, 01 luglio 2014

L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA. Bologna, 01 luglio 2014 L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA Il Percorso intrapreso dalla Regione Emilia-Romagna Grazia Cesari Evento organizzato in collaborazione con

Dettagli

CON REGIONE LOMBARDIA

CON REGIONE LOMBARDIA ACCORDO DI COLLABORAZIONE INTERISTITUZIONALE CON REGIONE LOMBARDIA (Presentato a R.L. dal ai sensi del Decreto 16 marzo 2011 - n. 2429, approvato DA r.l. con D.d.u.o. 25 ottobre 2011 - n. 9830; A.C.I.

Dettagli

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI LIMES Linea informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza. Presentazione al G-Award 2012

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI LIMES Linea informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza. Presentazione al G-Award 2012 MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI LIMES Linea informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza Presentazione al G-Award 2012 Responsabile del progetto: Francesco Lazzaro Capo dell Ufficio DGAI IV Sviluppo

Dettagli

Open Source System Management come asset strategico per migliorare l'efficienza IT nelle aziende. Il caso reale di utilizzo in DigiCamere

Open Source System Management come asset strategico per migliorare l'efficienza IT nelle aziende. Il caso reale di utilizzo in DigiCamere Open Source System Management come asset strategico per migliorare l'efficienza IT nelle aziende Dagli obiettivi, all analisi, ai benefici Il caso reale di utilizzo in DigiCamere DigiCamere Via Viserba,

Dettagli

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I.

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. Profilo La Società Hermes nasce nel 2010 per portare sul mercato le esperienze maturate da un team di specialisti e ricercatori informatici che hanno operato per anni come

Dettagli

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia Il 2006 ha registrato alcuni segnali positivi di ripresa, sia dell'economia italiana che dell Information

Dettagli

Il valore dell esperienza di collaborazione tra la Provincia di Ferrara ed i Comuni nella prospettiva del costruendo federalismo fiscale comunale

Il valore dell esperienza di collaborazione tra la Provincia di Ferrara ed i Comuni nella prospettiva del costruendo federalismo fiscale comunale Il valore dell esperienza di collaborazione tra la Provincia di Ferrara ed i Comuni nella prospettiva del costruendo federalismo fiscale comunale Sala di Consiglio Provinciale CASTELLO ESTENSE - Ferrara,

Dettagli

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014 Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino Roma, 27 marzo 2014 Informatica Trentina: società di sistema Società a capitale interamente pubblico per la diffusione di servizi ICT al comparto pubblico

Dettagli

Torino Smart City on Line

Torino Smart City on Line Torino Smart City on Line Piattaforma per il monitoraggio, la governance e la comunicazione di Torino Smart City Sante Lorenzo Carbone Filippo Ricca Congresso Nazionale AICA 2011 - Torino, 15/11/2011 Obiettivi

Dettagli

Protocollo d intesa per l implementazione del progetto GIS Montagna Toscana

Protocollo d intesa per l implementazione del progetto GIS Montagna Toscana Protocollo d intesa per l implementazione del progetto GIS Montagna Toscana L anno 2011 nel giorno del mese di 2011, in Firenze, presso la sede di Uncem Toscana posta in via Cavour n 15, sono presenti,

Dettagli

Una soluzione WEB-GIS per la pubblicazione di dati statistici della Regione Sardegna

Una soluzione WEB-GIS per la pubblicazione di dati statistici della Regione Sardegna Una soluzione WEB-GIS per la pubblicazione di dati statistici della Regione Sardegna Sergio Loddo, Luca Devola GFOSS - Cagliari, 27 febbraio 2009 Indice 1. Presentazione 2. Progetto 3. Architettura, metodologia

Dettagli

SCHEDA TECNICA. Caratteristiche generali di prodotto. Denominazione S.A.T.T.- Sant Arpino Tributi e Territorio. Amministrazione Comune di Sant Arpino

SCHEDA TECNICA. Caratteristiche generali di prodotto. Denominazione S.A.T.T.- Sant Arpino Tributi e Territorio. Amministrazione Comune di Sant Arpino SCHEDA TECNICA Denominazione S.A.T.T.- Sant Arpino Tributi e Territorio Amministrazione Comune di Sant Arpino Note e considerazioni sul riuso Il Sistema proposto viene reso disponibile in open source per

Dettagli

BUONE PRASSI COMUNE DELLA SPEZIA. Ambito: Informatizzazione, reingegnerizzazione di processi e interoperabilità banche dati

BUONE PRASSI COMUNE DELLA SPEZIA. Ambito: Informatizzazione, reingegnerizzazione di processi e interoperabilità banche dati BUONE PRASSI COMUNE DELLA SPEZIA Ambito: Informatizzazione, reingegnerizzazione di processi e interoperabilità banche dati Azione Informatizzazione procedure ente e dematerializzazione progetti Nuovo Protocollo

Dettagli

ALLEGATO 1 Dichiarazione di intenti per la realizzazione ed utilizzo di datacenter in Emilia-Romagna

ALLEGATO 1 Dichiarazione di intenti per la realizzazione ed utilizzo di datacenter in Emilia-Romagna ALLEGATO 1 Dichiarazione di intenti per la realizzazione ed utilizzo di datacenter in Emilia-Romagna La Regione Emilia-Romagna, nella persona dell Assessore alla Programmazione territoriale, urbanistica,

Dettagli

Il Sistema Informativo Regionale Quadro di sintesi delle azioni progettuali avviate nell ambito della Linea 1.5.3

Il Sistema Informativo Regionale Quadro di sintesi delle azioni progettuali avviate nell ambito della Linea 1.5.3 Il Sistema Informativo Regionale Quadro di sintesi delle azioni progettuali avviate nell ambito della Linea 1.5.3 Giancarlo Di Capua InnovaPuglia S.p.A. Incontro del 4 Giugno 2013 Quadro di sintesi del

Dettagli

Concertazione e cooperazione applicativa nel progetto Comunas

Concertazione e cooperazione applicativa nel progetto Comunas Concertazione e cooperazione applicativa nel progetto Comunas Fabrizio Gianneschi Regione Autonoma della ardegna Alcuni dati Circa 1.700.000 abitanti 377 Comuni 83% sotto i 5.000 abitanti 30% ha una intranet

Dettagli

sviluppo della Società dell Informazione

sviluppo della Società dell Informazione Le attività della Regione Abruzzo per il supporto alle Smart Community Domenico Longhi Bologna 16 ottobre 2013 Sviluppo della Società dell Informazione La Regione Abruzzo si èdotata di strumenti normativi,

Dettagli

Open. City Platform. Il Cloud Computing per lo Smart Government. Eugenio Leone TD Group. Firenze 04 Aprile 2013

Open. City Platform. Il Cloud Computing per lo Smart Government. Eugenio Leone TD Group. Firenze 04 Aprile 2013 Open Il Cloud Computing per lo Smart Government City Platform Eugenio Leone TD Group Firenze 04 Aprile 2013 Agenda 2 Open City Platform: il Partneriato Il progetto 18 Comuni, 1 Comunità Montana e 2 Unioni

Dettagli

Requisiti funzionali, non funzionali e di progetto del Sistema di gestione dei procedimenti amministrativi

Requisiti funzionali, non funzionali e di progetto del Sistema di gestione dei procedimenti amministrativi Scheda descrittiva della pratica tecnologica ed organizzativa Requisiti funzionali, non funzionali e di progetto del Sistema di gestione dei procedimenti amministrativi cedute in riuso Agenzia per l Italia

Dettagli

La Business Intelligence per competere e governare il cambiamento Vittorio Arighi Practice Leader Netconsulting

La Business Intelligence per competere e governare il cambiamento Vittorio Arighi Practice Leader Netconsulting La Business Intelligence per competere e governare il cambiamento Vittorio Arighi Practice Leader Netconsulting 9 ottobre 2014 L andamento del PIL a livello mondiale: l Italia continua ad arretrare Mondo

Dettagli

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE Rete telematica e servizi di supporto ICT La rete telematica regionale LEPIDA ed il SISTEMA a rete degli SUAP come esempi di collaborazione fra Enti della PA per

Dettagli

Corporate & Enterprise Portal

Corporate & Enterprise Portal Corporate & Enterprise Portal È una piattaforma applicativa che, tramite un portale web, rende fruibile l intero patrimonio informativo dell azienda (dati, processi, documenti ) a tutti coloro che vi interagiscono:

Dettagli

ALLEGATO A PROTOCOLLO DI INTESA

ALLEGATO A PROTOCOLLO DI INTESA 1 ALLEGATO A PROTOCOLLO DI INTESA TRA Regione Toscana e Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani UNCEM Toscana Associazione Nazionale dei Comuni della Toscana ANCI Toscana Unione Province Toscane

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO PER IL RILIEVO DELLE CARATTERISTICHE GEOMETRICHE, DELL ARREDO STRADALE E DELLO STATO DI AMMALORAMENTO DELLA VIABILITA COMUNALE.

SISTEMA INTEGRATO PER IL RILIEVO DELLE CARATTERISTICHE GEOMETRICHE, DELL ARREDO STRADALE E DELLO STATO DI AMMALORAMENTO DELLA VIABILITA COMUNALE. SISTEMA INTEGRATO PER IL RILIEVO DELLE CARATTERISTICHE GEOMETRICHE, DELL ARREDO STRADALE E DELLO STATO DI AMMALORAMENTO DELLA VIABILITA COMUNALE. 5 febbraio 2010 1 Esigenze del cliente Per la gestione

Dettagli

COMPANY PROFILE. Mediamind srl Rovigo (Italy) www.mediamind.it. Dicembre 2009

COMPANY PROFILE. Mediamind srl Rovigo (Italy) www.mediamind.it. Dicembre 2009 COMPANY PROFILE Dicembre 2009 PRESENTAZIONE è una società di sviluppo software e consulenza informatica, opera a livello nazionale dal 2001 ed è specializzata nel fornire servizi a valore aggiunto basati

Dettagli

DeltaDator S.p.A. Piccola e media impresa Banche e Assicurazioni Pubblica Amministrazione

DeltaDator S.p.A. Piccola e media impresa Banche e Assicurazioni Pubblica Amministrazione DeltaDator S.p.A. DeltaDator S.p.A., la più importante realtà nel mercato IT (Information Technology) del Trentino Alto Adige, si è costituita nel dicembre del 2001. DeltaDator è il risultato della fusione

Dettagli