COMUNE di PORTOGRUARO - PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE di PORTOGRUARO - PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011"

Transcript

1 SEZIONE A Sistema informativo comunale, rete e sicurezza Nell ambito del sistema informativo, degli applicativi in uso, della rete e del sistema di sicurezza va mantenuta e migliorata l efficienza intervenendo in diversi ambiti Implementazioni applicative e gestionali in diverse aree La migrazione della piattaforma applicativa principale Sicra alla versione web, attivata nel 2009, con l attivazione del Settore Servizi Demografici e proseguita nel 2010 con l Area Economica Finanziaria, interesserà le varie Strutture anche nel Il percorso di migrazione può essere suscettibile di variazioni, dettate da adeguamenti normativi, vedi Legge 69/2009 Albo pretorio on line -, questioni organizzative, flessibilità nel percorso di integrazione generale, altri adeguamenti work in progress. Tuttavia si possono ora considerare i seguenti passaggi: Supporto al passaggio operativo AEF - parte Tarsu da Sicra a SicraWeb Entro 2 sem. 2011; condiviso con AEF - Tributi. Sessioni preparatorie finalizzate al passaggio operativo applicativi per SAI, Protocollo, Atti, Messi, Albo e Pubblicità legale on line Entro 1 sem. 2011; condiviso con SAI. Passaggio della Gestione Protocollo dalla versione Lotus-Notes alla piattaforma SicraWeb; a) acquisizione kit di firma usb per i responsabili b) installazione procedura, integrazione PEC e Indice generale dei domicili elettronici - IDG c) inserimento/configurazione organigramma completo d) formazione addetti Protocollo e) assistenza in fase di Partenza reale f) allineamento degli uffici con protocollo decentrato g) roll out di tutti gli utenti per consultazione nuovo protocollo Sicra Web h) conversione da storico protocollo Lotus i) primo avvio sperimentale di gestione dematerializzata dei documenti in transito da protocollo / PEC. Entro 1 sem. 2011; condiviso con SAI. Attivazione SUAP Sportello Unico Attività Produttive Impostazione tecnologica per acquisizione e produzione di documenti firmati digitalmente, affinamenti successivi per l integrazione telematica in web e per la eventuale protocollazione decentrata e integrata con pec specifica a seguito passaggio al nuovo protocollo SicraWeb. Percorso: supporto tecnico per fasi alla acquisizione di software, dispositivi di firma, configurazione stazioni di lavoro e rete, avviamento, assistenza e formazione del personale. Entro 3 trim. 2011; Condiviso con Ufficio Attività Produttive. Passaggio della Gestione Atti Segreteria dalla versione Lotus-Notes alla piattaforma SicraWeb a) installazione parallela a Word-Office di OpenOffice b) prima fase di formazione utenti OpenOffice per gestione testi integrati a nuova piattaforma Atti SicraWeb Pagina 1 di 10

2 c) Installazione e configurazione iniziale nuovo applicativo d) formazione addetti gestione Atti Segreteria e) integrazione nuova gestione atti con applicativi Sicraweb Finanziaria f) assistenza in fase di Partenza reale g) allineamento formazione di tutti gli uffici e utenti coinvolti h) roll out di tutti gli utenti per consultazione /gestione nuova gestione Atti Sicra Web i) conversione da storico Atti Lotus locale e Atti Lotus in web Entro 3 trimestre 2011; condiviso con SAI. Passaggio dalla versione Lotus-Notes alla nuova piattaforma SicraWeb della gestione Messi, notifiche e affissioni Albo. a.integrazione con Gestione Atti SicraWeb finalizzata all ottimizzazione della Gestione Albo on Line (con recupero Atti pubblicati in Albo OL). b.ottimizzazione della Gestione Albo on Line, successiva alla prima fase già abbozzata, una volta che saranno chiare le modalità attuative con rif. all art. 32 della legge 69/2009. Entro 3 Trimestre 2011; condiviso con SAI. Registrazione tramite il CNIPA del nuovo dominio portogruaro.gov.it come da normative recenti; Percorso: supporto tecnico alla fase di puntamento dei DNS. Entro 1 sem. 2011; Condiviso con SAI. Revisione piattaforma tecnologica e riqualificazione del sistema web-cam relativa al servizio di ripresa e pubblicazione in steaming video dalla sala del consiglio. L intervento si rende opportuno data l obsolescenza dell attuale impianto. Percorso: supporto tecnico a tutta la fase di acquisizione di nuovi dispositivi, recupero contenuti, configurazione server, avviamento, assistenza e formazione del personale. Entro 1 sem. 2011; Condiviso con SAI. Valutazione riferita all integrazione al progetto di gestione della Biblioteca Comunale con l emissione tessere dei lettori dotate di microchip. Obiettivo il miglioramento generale dell efficienza del prestito. Percorso: valutazione delle soluzioni possibili. Entro 2 sem. 2011; Condiviso con AIC. Sicurezza informatica, assistenza agli utenti e adeguamento sistemi Per linee generali le attività riguardano: Mantenimento delle misure di sicurezza, adeguamento delle apparecchiature a garanzia del sistema informativo e delle diverse banche dati con antivirus, antispyware, antispamming e aggiornamento delle politiche di firewalling (a seguito anche della sostituzione dispositivo Cisco PIX506E obsoleto). Revisione del Documento Programmatico sulla Sicurezza del sistema e dei dati informatici. Valutazione condivisa (soprattutto con SAI) per l adozione del Regolamento per l utilizzo degli strumenti informatici e telematici con riferimento alle disposizioni emanate dall Autorità Garante, mediante il provvedimento di carattere generale (Del. N. 13 dell ) in cui vengono definite le linee guida per l utilizzo della posta elettronica ed internet, nonché alla più recente Direttiva N. 2 del 26 maggio 2009 del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione con la quale si Pagina 2 di 10

3 evidenziano i doveri dei dipendenti pubblici nell utilizzo degli strumenti informatici e le regole per l esercizio del potere di controllo da parte delle Amministrazioni. Attività di aggiornamento, ottimizzazione e formazione relativi al sistema di gestione del servizio di assistenza remota (help desk) agli utenti del sistema informativo comunale; Interventi per la sicurezza informativa, adeguamento apparecchiature e aggiornamento del parco macchine installato; In generale gli interventi continuano quanto già realizzato nel corso del 2008/2009/2010, stabilizzando l attuale infrastruttura server su un piano di sicurezza ed efficienza già discreto, consentendo la preparazione di un intervento più generale e radicale di revisione della stessa infrastruttura server prevedibile per il biennio 2011/2012. Alla luce, infatti, degli attuali livelli tecnologici è ipotizzabile un intervento di server consolidation che tramite architettura virtuale (virtualizzazione dei server) consenta di migrare tutti gli attuali servizi su di un nuovo impianto con macchine in cluster (che presumibilmente sarà costituito da 2 server principali e 1 di storage) in modo da attivare gestioni in business continuity e di disaster recovery (come prevedibile sia dall allegato B al D.Lgs 196/2003 sulle misure minime di sicurezza, che dagli sviluppi del sistema informativo comunale). Documenti elettronici e firma digitale Tali attività vanno armonizzate sia con le novità normative emanate nel 2009, vedi legge 69/2009, sia con il processo in corso di migrazione / integrazione degli applicativi principali dalla piattaforma Sicra alla piattaforma SicraWeb. Il lavoro svolto nel 2010 di definizione delle modalità per la gestione dell acquisizione e gestione di documenti elettronici, firmati digitalmente o meno, e di impostazione dei relativi flussi di trattamento ha messo in luce questioni organizzative e criticità che continueranno ad essere approfondite nel corso del Tra queste: la dotazione di carte di firma digitale per i Capistruttura, la sperimentazione d uso nei rocessi interni, gestione documentale e protocollo; le scelta tecnologiche soprattutto in termini di infrastruttura sicura (disaster recovery) per l archiviazione elettronica, verifiche di firma digitale e protocollazione da posta elettronica certificata (PEC), le questioni organizzative associate all invio di documenti digitali firmati che, comportando la protocollazione collegata anche delle ricevute di accettazione/consegna, sembrano suggerire la protocollazione decentrata con dotazione di PEC anche ad altre aree. Connettività Ottimizzazione del traffico nella rete locale comunale. A seguito dell adeguamento dei dispositivi switch con layer2 con riferimento al centro stella presso il ced si considera, in rapporto alle risorse disponibili, di procedere all adeguamento anche dei dispositivi periferici in primis presso Villa comunale e Sede Municipale. Per quanto riguarda la valutazione ed individuazione di soluzioni, per la conversione generale della comunicazione telefonica (fonia) tramite internet (VOIP - Voice over IP), si continua il lavoro iniziato negli ultimi anni che ha messo in luce diverse criticità soprattutto in merito all affidabilità ed economicità delle soluzioni disponibili. Con riferimento agli interventi effettuati presso alcune stazioni di lavoro, che sfruttano la tecnologia skipe per la comunicazione in fonia attraverso la connessione ad internet comunale generale hdsl-spc, non si esclude di attuare un ulteriore intervento di diffusione di questo strumento all interno degli uffici, limitato ora ad alcune stazioni di lavoro. E-government e Open Source La sperimentazione, svolta nel corso del 2008, dei servizi on-line riferiti all Anagrafe (certificazione anagrafica e autocertificazione assistita), previsti dal progetto PolisComuneAmico.net, ha messo in luce le problematiche e gli aspetti organizzativi, procedurali ed operativi riferiti alla gestione del rapporto fra front-office web e back-office interno. La migrazione, citata all inizio, della piattaforma applicativa principale Sicra alla versione web dovrebbe favorire la semplificazione di tali problematiche nel passaggio dalla fase sperimentale a quella di reale avvio. Inoltre la stessa migrazione, che, come detto, ha già coinvolto le aree Demografica ed Economico-Finanziaria, riguarderà successivamente l area Segreteria, Protocollo e Atti Amministrativi. Quest ultima integrando la piattaforma Open Office favorisce di fatto il passaggio alla produttività individuale open-source con conseguente riduzione delle licenze a pagamento. Pagina 3 di 10

4 L intervento nel corso del 2008 ha interessato alcune stazioni di lavoro periferiche sia alla rete comunale che alla piattaforma Lotus di gestione degli atti amministrativi che ancora vincola all uso della piattaforma Microsoft; Pertanto il passaggio alla piattaforma web di Sicra che prosegue nel 2011 si presenta strategico per entrambe le tematiche. Nel corso del 2009 si è dato corso, con Delibera del Sub Commissario con i poteri del Consiglio Comunale, n. 11 del 09/10/2009, all adesione al progetto di Riuso PolisR-BG, stante l assegnazione di un finanziamento da parte del Ministero della P.A.. Tale progetto che amplia, integra e continua il percorso intrapreso con PolisComuneAmico.net, prevede tempi di sviluppo di 16 mesi e di 12 mesi per la messa in esercizio. Pertanto nel 2011 è previsto lo step di passaggio dalla conclusione della fase di sviluppo a quella di messa in esercizio. SIT L attività di supporto nella attivazione/gestione del SIT viene attuata sul piano del supporto tecnico e della dotazione strumentale, hardware e software anche se negli aspetti strategici, progettuali e organizzativi presuppone una fase di coordinamento fra strutture e in particolare con l AUTT, anche alla luce del percorso di predisposizione e formazione per il Piano di Assetto del Territorio (PAT). Inoltre, nella fase operativa, rimane in parte condizionata al passaggio a tempo pieno di un addetto all Ufficio Sistemi Informativi. Pagina 4 di 10

5 SEZIONE E - OBIETTIVI DI SVILUPPO E MIGLIORAMENTO A RETE E SERVER Cod. Ob.1 Rilev. 0 Data assegn.: Obiet. prioritario: Obiet. tipologia: Trasversale: 01-gen-11 MIGL Sì OBIETTIVO: Passaggio gestione protocollo alla Piattaforma Sicra Web Finalità: Migliorare l'efficienza organizzativa, l'acquisizione della Pec, favorire la digitalizzazione documentale. Entro il 30/9/2011 Risorse umane coinvolte: 8 % Collaborazione Est.: 70 Importo: 0,00 ELENCO INDICATORI Obiettivo 01 % di realizzazione 100 Valutato: 25 % Totale valutato obiettivi di sviluppo: 25 Pagina 5 di 10

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery

Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery COMUNE DI PALOMONTE Provincia di Salerno Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery ai sensi della Circolare n.58 di DigitPA del

Dettagli

COMUNE DI TERNI DIREZIONE INNOVAZIONE PA - SERVIZI INFORMATIVI (ICT)

COMUNE DI TERNI DIREZIONE INNOVAZIONE PA - SERVIZI INFORMATIVI (ICT) COMUNE DI TERNI DIREZIONE INNOVAZIONE PA - SERVIZI INFORMATIVI (ICT) DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Numero 144 del 20/01/2011 OGGETTO: Micro Organizzazione Direzione Innovazione PA - Sistemi Informativi

Dettagli

CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI

CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI Centro di costo: 1. Servizi Informatici Telematici e SIT SETTORE: SISTEMI INFORMATIVI RESPONSABILE: Dott. Tonelli Emanuele Centro di Costo: Servizi Informatici

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017

BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017 COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO (Provincia di Livorno) www.comune.rosignano.livorno.it BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017 ALLEGATO N. 15: Piano triennale 2015/2017 per la razionalizzazione dell utilizzo delle

Dettagli

Sistemi informativi a supporto della gestione associata dei Comuni

Sistemi informativi a supporto della gestione associata dei Comuni CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA DELLE FUNZIONI DI ORGANIZZAZIONE GENERALE DELL AMMINISTRAZIONE, GESTIONE FINANZIARIA E CONTABILE E CONTROLLO TRA I COMUNI DI ARQUA POL., FRASSINELLE POL., COSTA DI

Dettagli

Il Piano industriale dell innovazione. Roma, 2 ottobre 2008

Il Piano industriale dell innovazione. Roma, 2 ottobre 2008 Il Piano industriale dell innovazione Roma, 2 ottobre 2008 1 Il Piano industriale dell innovazione Il Piano passa: dalla logica dell offerta a quella della domanda dalla logica dei prototipi a quella dei

Dettagli

Capitolato speciale per la fornitura di

Capitolato speciale per la fornitura di ALLEGATO A Capitolato speciale per la fornitura di Servizi di verifica procedurale e funzionale delle componenti di servizio della Community Network dell'umbria nell'ambito del piano di Semplificazione

Dettagli

PIANO PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI INFORMATICHE E DELLA TELEFONIA - RELAZIONE ANNUALE

PIANO PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI INFORMATICHE E DELLA TELEFONIA - RELAZIONE ANNUALE PREMESSA In ottemperanza a quanto stabilito con Delibera di Giunta n. 18 del 13/01/2009, con la quale è stato approvato il Piano per la razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali informatiche

Dettagli

Direttiva del 4 gennaio 2005 LINEE GUIDA IN MATERIA DI DIGITALIZZAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE. (Gazzetta Ufficiale n. 35 del 12 febbraio 2005)

Direttiva del 4 gennaio 2005 LINEE GUIDA IN MATERIA DI DIGITALIZZAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE. (Gazzetta Ufficiale n. 35 del 12 febbraio 2005) Direttiva del 4 gennaio 2005 LINEE GUIDA IN MATERIA DI DIGITALIZZAZIONE DELL AMMINISTRAZIONE (Gazzetta Ufficiale n. 35 del 12 febbraio 2005) ----------------------------------------------------- IL MINISTRO

Dettagli

La migrazione dei sistemi informativi in ambiente Plone

La migrazione dei sistemi informativi in ambiente Plone La migrazione dei sistemi informativi in ambiente Plone Dott.ssa Cristina Franceschi Responsabile Servizio Informatica, Telematica, e-government Provincia di Ferrara 1 I tools di gestione documentale Punto

Dettagli

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 Comune di Sospirolo P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei ministri. Agenda digitale italiana egovernment innovazione digitale nella PA

Presidenza del Consiglio dei ministri. Agenda digitale italiana egovernment innovazione digitale nella PA Presidenza del Consiglio dei ministri Agenda digitale italiana egovernment innovazione digitale nella PA 1 Agenda digitale italiana - Innovazione digitale nella PA - Infrastrutture abilitanti per la digitalizzazione

Dettagli

Mobile & wireless. Fatturazione Elettronica

Mobile & wireless. Fatturazione Elettronica Mobile & wireless Con applicazioni Mobile & Wireless si intendono le applicazioni a supporto dei processi aziendali che si basano su: rete cellulare, qualsiasi sia il terminale utilizzato (telefono cellulare,

Dettagli

PIANO PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI INFORMATICHE E DELLA TELEFONIA - RELAZIONE ANNUALE DOTAZIONI INFORMATICHE -

PIANO PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI INFORMATICHE E DELLA TELEFONIA - RELAZIONE ANNUALE DOTAZIONI INFORMATICHE - PREMESSA In ottemperanza a quanto stabilito con Delibera di Giunta n. 18 del 13/01/2009, con la quale è stato approvato il Piano per la razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali informatiche

Dettagli

Progetto Timbro digitale

Progetto Timbro digitale L E-GOVERNMENT PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: L e-government è il processo di informatizzazione della PA. Consente il trattamento dei documenti e la gestione dei procedimenti con sistemi digitali. Grazie

Dettagli

RICOGNIZIONE SPESE FUNZIONAMENTO STRUTTURE 2009 DI CUI AL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE TRIENNIO 2008-2010

RICOGNIZIONE SPESE FUNZIONAMENTO STRUTTURE 2009 DI CUI AL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE TRIENNIO 2008-2010 LE NORME RICOGNIZIONE SPESE FUNZIONAMENTO STRUTTURE 2009 DI CUI AL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE TRIENNIO 2008-2010 La legge n. 244 del 24.12.2007 (finanziaria 2008), in particolare ai commi da 594 a 598

Dettagli

Implementare la desktop virtualization: l esperienza di Servizi Bancari Associati

Implementare la desktop virtualization: l esperienza di Servizi Bancari Associati Implementare la desktop virtualization: l esperienza di Servizi Bancari Associati Carlo Lattanzio, Direttore Generale Servizi Bancari Associati 27 settembre 2011 Servizi Bancari Associati Spa 1 Agenda

Dettagli

Relazione accompagnamento Studio di Fattibilità Tecnica COMUNE DI TURRI. Provincia Medio Campidano

Relazione accompagnamento Studio di Fattibilità Tecnica COMUNE DI TURRI. Provincia Medio Campidano COMUNE DI TURRI Provincia Medio Campidano Relazione di accompagnamento allo Studio di Fattibilità Tecnica per la Continuità Operativa ed il Disaster Recovery ai sensi della Circolare n.58 di DigitPA del

Dettagli

COMUNE DI ARGENTA. La scelta dell open source come strumento dell e government locale.

COMUNE DI ARGENTA. La scelta dell open source come strumento dell e government locale. COMUNE DI ARGENTA Ferrara 29 Novembre 2003 La scelta dell open source come strumento dell e government locale. Un percorso applicativo di responsabilizzazione e sviluppo delle risorse umane Comune in Provincia

Dettagli

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector PloneGov.org Open source collaboration for the public sector Assessora Fortunata Dini Navacchio, 04 Dicembre 2008 Quadro normativo Obiettivi strategici Conferenza di Lisbona del 2000 Il passaggio ad un

Dettagli

BUONE PRASSI COMUNE DELLA SPEZIA. Ambito: Informatizzazione, reingegnerizzazione di processi e interoperabilità banche dati

BUONE PRASSI COMUNE DELLA SPEZIA. Ambito: Informatizzazione, reingegnerizzazione di processi e interoperabilità banche dati BUONE PRASSI COMUNE DELLA SPEZIA Ambito: Informatizzazione, reingegnerizzazione di processi e interoperabilità banche dati Azione Informatizzazione procedure ente e dematerializzazione progetti Nuovo Protocollo

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 177 del 31 12 2014

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 177 del 31 12 2014 50888 50889 50890 Sezione 1 - Offerta Formativa Trasversale e di Base Sezione Percorso Il sistema e le procedure degli Uffici Giudiziari Formativo Obiettivi del modulo Livello Durata (in ore) Prerequisiti

Dettagli

MUNICIPIO DELLA CITTA' DI NARO (Provincia di Agrigento)

MUNICIPIO DELLA CITTA' DI NARO (Provincia di Agrigento) MUNICIPIO DELLA CITTA' DI NARO (Provincia di Agrigento) Determinazione Dirigenziale N. _162_Reg. Int./P.O. 7 del...12/10/2011... N. Reg. Gen...550... del...12/10/2011... PREMESSO CHE: OGGETTO: Modernizzazione

Dettagli

n. pc acquistati a fine 2009 ed in corso di attivazione nel 2010 Affari generali 14 0 10 1 1 Culturale 13 0 5 2

n. pc acquistati a fine 2009 ed in corso di attivazione nel 2010 Affari generali 14 0 10 1 1 Culturale 13 0 5 2 PREMESSA In ottemperanza a quanto stabilito con Delibera di Giunta n. 18 del 13/01/2009, con la quale è stato approvato il Piano per la razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali informatiche

Dettagli

I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno

I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno In questi ultimi anni gli investimenti

Dettagli

Comune di Bernalda Provincia di Matera

Comune di Bernalda Provincia di Matera DETERMINAZIONE n. 747 del Reg. Gen. del 24.09.2015 OGGETTO: acquisto software gestionale. Comune di Bernalda Provincia di Matera SETTORE n. 4 EDILIZIA PRIVATA E POLIZIA LOCALE Determinazione n. 5 del 24.09.2015

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione e compilazione on-line da parte di cittadini ed imprese delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni al comune (art. 24 c. 3-bis Legge 11/08/2014

Dettagli

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in PROGRAMMA STRATEGICO TRIENNALE 2011-2013 Per La Realizzazione Del Sistema Informativo Regionale Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli

Dettagli

presenti in Consip e Intercenter prevedono il ritiro dell usato oppure con il conferimento in discarica.

presenti in Consip e Intercenter prevedono il ritiro dell usato oppure con il conferimento in discarica. Allegato A) alla delibera G.P. nn. 145/39710 del 11/05/2010 Piano triennale anni 2010-2012 per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo di beni strumentali Dotazioni

Dettagli

U.O. Sistema Informativo e Automazione. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008)

U.O. Sistema Informativo e Automazione. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) COMUNE DI RAVENNA U.O. Sistema Informativo e Automazione Lett. a. Misure finalizzate al contenimento della spesa (Art. 2 commi 594-599 della L. 244/2007 Legge Finanziaria 2008) La Legge Finanziaria 2008

Dettagli

Filiale di Trento: Via di Coltura, 11 38123 - Cadine - Trento Tel. 0461991122 Fax. 0461990944

Filiale di Trento: Via di Coltura, 11 38123 - Cadine - Trento Tel. 0461991122 Fax. 0461990944 Filiale di Verona: Via Polda, 1 37012 - Bussolengo - Verona Tel. 0456700066 Fax. 0456702024 Silverlake S.r.l Sede legale: Via Stazione, 119/r 30035 - Ballò di Mirano - Venezia Tel. 0415130720 Fax. 0415130746

Dettagli

sviluppo della Società dell Informazione

sviluppo della Società dell Informazione Le attività della Regione Abruzzo per il supporto alle Smart Community Domenico Longhi Bologna 16 ottobre 2013 Sviluppo della Società dell Informazione La Regione Abruzzo si èdotata di strumenti normativi,

Dettagli

L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA. Bologna, 01 luglio 2014

L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA. Bologna, 01 luglio 2014 L azione organizzativa come leva per raggiungere gli obiettivi della digitalizzazione della PA Il Percorso intrapreso dalla Regione Emilia-Romagna Grazia Cesari Evento organizzato in collaborazione con

Dettagli

DEMATERIALIZZAZIONE CLOUD COMPUTING

DEMATERIALIZZAZIONE CLOUD COMPUTING DEMATERIALIZZAZIONE CLOUD COMPUTING SERVIZI ON-LINE CONSERVAZIONE DIGITALE SPENDING REVIEW GESTIONI ASSOCIATE TRASPARENZA AMMINISTRATIVA DISASTER RECOVERY FLESSIBILITA ORGANIZZATIVA OPEN DATA Cosa è il

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI.

PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI. Parte I PREMESSA Nel più ampio ambito della legislazione ispirata al contenimento della spesa pubblica, le disposizioni contenute nei commi 594, 595, 596, 597, 598, 599 dell articolo 2 della legge 24.12.2007

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ARGO

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ARGO Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ARGO Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.8 Aumentare l'efficienza e la flessibilità

Dettagli

Virtualization. Strutturare per semplificare la gestione. ICT Information & Communication Technology

Virtualization. Strutturare per semplificare la gestione. ICT Information & Communication Technology Virtualization Strutturare per semplificare la gestione Communication Technology Ottimizzare e consolidare Le organizzazioni tipicamente si sviluppano in maniera non strutturata e ciò può comportare la

Dettagli

LE TECNOLOGIE PER IL CAMBIAMENTO 2

LE TECNOLOGIE PER IL CAMBIAMENTO 2 LE TECNOLOGIE PER IL CAMBIAMENTO 2 CITTADINANZA DIGITALE: GLI STRUMENTI La cooperazione applicativa - ICAR Andrea Nicolini PM ICAR - CISIS Roma, 1 ottobre 2010 Agenda E-gov in Italia negli ultimi 10 anni

Dettagli

Le iniziative della Regione del Veneto in tema di dematerializzazione documentale verso un Polo Archivistico Regionale

Le iniziative della Regione del Veneto in tema di dematerializzazione documentale verso un Polo Archivistico Regionale Le iniziative della Regione del Veneto in tema di dematerializzazione documentale verso un Polo Archivistico Regionale Andrea Boer Regione del Veneto Direzione Sistemi Informativi U.C. e-government Treviso,

Dettagli

SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE

SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE 1. IL SOFTWARE APPLICATIVO PROGETTOENTE 1.1 Linee guida generali: Un software aperto che Vi accompagna

Dettagli

Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata

Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata COD. PROD. D.6.3 1 Indice Considerazioni sulla virtualizzazione... 3 Vantaggi della virtualizzazione:... 3 Piattaforma di virtualizzazione...

Dettagli

L esperienza di San Giuliano Milanese

L esperienza di San Giuliano Milanese Sistema di Gestione Flussi Documentali COMUNE DI SAN GIULIANO MILANESE L esperienza di San Giuliano Milanese Dott.ssa Laura Garavello Responsabile dei servizi di supporto gestionale OBIETTIVI DELL AMMINISTRAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CARPEGNA. Montefeltro Provincia di Pesaro e Urbino. Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c.

COMUNE DI CARPEGNA. Montefeltro Provincia di Pesaro e Urbino. Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c. COMUNE DI CARPEGNA Montefeltro Provincia di Pesaro e Urbino Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c. 3bis Approvato con delibera di Giunta Comunale n. 13 del 16/02/2015 Pag. 2 2.

Dettagli

Progetto CHEOPE (IP Telephony) Enterprise Business Communication

Progetto CHEOPE (IP Telephony) Enterprise Business Communication Progetto CHEOPE (IP Telephony) Enterprise Business Communication ICT/OST Ingegneria e Servizi di Rete Milano, marzo 2009 Piano strategico Tlc Enel Modello di convergenza Unica infrastruttura convergente

Dettagli

Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014

Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014 PAGINA 19 Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014 Informiamo le aziende che la Camera di Commercio di Cuneo, in collaborazione con

Dettagli

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004 Documento di programmazione del progetto denominato: Realizzazione della seconda fase di sviluppo di intranet: Dall Intranet istituzionale all Intranet per la gestione e condivisione delle conoscenze.

Dettagli

Corso sull'amministrazione Digitale: dal CAD al decreto Trasparenza

Corso sull'amministrazione Digitale: dal CAD al decreto Trasparenza Corso sull'amministrazione Digitale: dal CAD al decreto Trasparenza edizione 2013-2014 Presso il CIRSFID, Via Galliera 3, Bologna Il programma di seminari qui proposto è rivolto primariamente alle pubbliche

Dettagli

Agenda Digitale. Le azioni messe in campo dalla Regione Basilicata per lo sviluppo delle Infrastrutture telematiche e l erogazione dei servizi on-line

Agenda Digitale. Le azioni messe in campo dalla Regione Basilicata per lo sviluppo delle Infrastrutture telematiche e l erogazione dei servizi on-line Agenda Digitale Le azioni messe in campo dalla Regione Basilicata per lo sviluppo delle Infrastrutture telematiche e l erogazione dei servizi on-line Dott. Nicola A. Coluzzi Ufficio Società dell'informazione

Dettagli

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia Il 2006 ha registrato alcuni segnali positivi di ripresa, sia dell'economia italiana che dell Information

Dettagli

IL CSI PIEMONTE PER LA CONTINUITÀ DEI VOSTRI SERVIZI

IL CSI PIEMONTE PER LA CONTINUITÀ DEI VOSTRI SERVIZI IL CSI PIEMONTE PER LA CONTINUITÀ DEI VOSTRI SERVIZI LA CONTINUITÀ OPERATIVA È UN DOVERE La Pubblica Amministrazione è tenuta ad assicurare la continuità dei propri servizi per garantire il corretto svolgimento

Dettagli

INFORMATIVA DI GIUNTA

INFORMATIVA DI GIUNTA COPIA ATTI: 1787/3.6/2014/1 N. REP. GEN. 5/2014 INFORMATIVA DI GIUNTA Oggetto: Informativa in merito alla realizzazione del Piano di Continuità Operativa del Sistema Informativo della Provincia di Milano.

Dettagli

ALLEGATO N.1 SITUAZIONE ESISTENTE INFRASTRUTTURA HARDWARE E SOFTWARE ( APPLICATIVI GESTIONALI E DI NETWORKING)

ALLEGATO N.1 SITUAZIONE ESISTENTE INFRASTRUTTURA HARDWARE E SOFTWARE ( APPLICATIVI GESTIONALI E DI NETWORKING) ALLEGATO N.1 SITUAZIONE ESISTENTE INFRASTRUTTURA HARDWARE E SOFTWARE ( APPLICATIVI GESTIONALI E DI NETWORKING) Rev. del ASTI SERVIZI PUBBLICI S.P.A. ALLEGATO N. 1 SITUAZIONE ESISTENTE INFRASTRUTTURA HARDWARE

Dettagli

Pina Civitella pina.civitella@comune.bologna.it

Pina Civitella pina.civitella@comune.bologna.it Pina Civitella pina.civitella@comune.bologna.it La timeline del quadro normativo (1) 1998 2000 2004 2005 Protocollo informatico Regole tecniche per il protocollo informatico di cui al decreto del Presidente

Dettagli

IL RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE E DELLA DEMATERIALIZZAZIONE DOCUMENTALE

IL RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE E DELLA DEMATERIALIZZAZIONE DOCUMENTALE IL RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE E DELLA DEMATERIALIZZAZIONE DOCUMENTALE 2015 PA e Sanità Principi, modelli organizzativi e metodi concreti di attuazione degli obiettivi dell Agenda Digitale PA075 in

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2012. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ETHAN

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2012. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ETHAN Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2012 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ETHAN Innovare e competere con le ICT - PARTE I Aumentare l'efficienza e la

Dettagli

VoIP. Voice-Over-Internet La Soluzione CBT Aziende per Comunicare in Rete. E voi liberi di pensare al business. Goodmorning business

VoIP. Voice-Over-Internet La Soluzione CBT Aziende per Comunicare in Rete. E voi liberi di pensare al business. Goodmorning business VoIP Voice-Over-Internet La Soluzione CBT Aziende per Comunicare in Rete. E voi liberi di pensare al business. Goodmorning business La soluzione VoIP di CBT per tutte le aziende con traffico voce locale

Dettagli

L anno duemilasei, addì ventisei del mese di luglio in Macerata e nella sede Municipale, alle ore 10,00

L anno duemilasei, addì ventisei del mese di luglio in Macerata e nella sede Municipale, alle ore 10,00 278 del 26 LUGLIO 2006 REP. N. 2027 1 OGGETTO: Progetti di potenziamento del sistema Informativo Comunale (S.I.C.) e della rete Civica Comunale. Provvedimenti per gli anni 2006-2007-2008. L anno duemilasei,

Dettagli

Progetto Virtualizzazione

Progetto Virtualizzazione Progetto Virtualizzazione Dipartimento e Facoltà di Scienze Statistiche Orazio Battaglia 25/11/2011 Dipartimento di Scienze Statiche «Paolo Fortunati», Università di Bologna, via Belle Arti 41 1 La nascita

Dettagli

Regione Umbria. Sessione tematica V: Standardizzazione ed armonizzazione interistituzionale delle informazioni. www.umbriageo.regione.umbria.

Regione Umbria. Sessione tematica V: Standardizzazione ed armonizzazione interistituzionale delle informazioni. www.umbriageo.regione.umbria. DIREZIONE AMBIENTE TERRITORIO E INFRASTRUTTURE Servizio Informatico/Informativo: geografico ambientale e territoriale Sessione tematica V: Standardizzazione ed armonizzazione interistituzionale delle informazioni

Dettagli

Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione

Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione Centro nazionale per l informatica nella pubblica amministrazione LINEE STRATEGICHE VOLTE AD INDIRIZZARE LE AMMINISTRAZIONI NELLA PREDISPOSIZIONE DEL PIANO TRIENNALE PER L INFORMATICA 2008-2010 1 1. Premessa

Dettagli

IPBX Office IPBX Office

IPBX Office IPBX Office IPBX Office IPBX Office include, oltre a tutte le funzioni di un centralino tradizionale, funzionalità avanzate quali ad esempio: voice mail con caselle vocali illimitate e personalizzate, risponditore

Dettagli

Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni

Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni Ai sensi del comma 3 bis dell art. 24 del D.L. 90/2014 convertito nella legge 11/08/2014 n. 114

Dettagli

Comuni di: Aicurzio, Basiano, Bellusco, Busnago, Cavenago B.za, Cambiago, Gessate, Masate, Mezzago, Ornago, Sulbiate, Verderio Inf.

Comuni di: Aicurzio, Basiano, Bellusco, Busnago, Cavenago B.za, Cambiago, Gessate, Masate, Mezzago, Ornago, Sulbiate, Verderio Inf. DETERMINAZIONE N. 08 DEL 04/02/2013 - COPIA OGGETTO: MODERNIZZAZIONE SISTEMA INFORMATICO CONSORTILE AFFIDAMENTO, MANUTENZIONE, AGGIORNAMENTO, ASSISTENZA AI SOFTWARE URBI DA UTILIZZARSI IN COLLEGAMENTO

Dettagli

Destinatari I destinatari del servizio sono sia gli utenti interni che i cittadini e le imprese

Destinatari I destinatari del servizio sono sia gli utenti interni che i cittadini e le imprese Sintesi del progetto L evoluzione normativa ha portato il Comune di Giugliano ad una revisione del proprio sistema informatico documentale da alcuni anni. La sensibilità del Direttore Generale al miglioramento

Dettagli

Archivi ibridi: soluzioni operative per un problema del presente

Archivi ibridi: soluzioni operative per un problema del presente Comune di Padova Settore Servizi istituzionali e affari generali Servizio archivistico comunale Archivi ibridi: soluzioni operative per un problema del presente Il sistema di gestione documentale dell

Dettagli

UNA SOLUZIONE COMPLETA

UNA SOLUZIONE COMPLETA P! investimento UNA SOLUZIONE COMPLETA La tua azienda spende soldi per l ICT o li investe sull ICT? Lo scopo dell informatica è farci lavorare meglio, in modo più produttivo e veloce, e questo è l obiettivo

Dettagli

COMUNE DI MONTESPERTOLI Provincia di Firenze DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

COMUNE DI MONTESPERTOLI Provincia di Firenze DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNE DI MONTESPERTOLI Provincia di Firenze DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA Deliberazione n. 318 del 10/12/2009 OGGETTO: Approvazione programma di interventi volti alla migrazione verso sftware gestionali

Dettagli

Dalla strategia all implementazione: proposte concrete per l innovazione nella P.A.

Dalla strategia all implementazione: proposte concrete per l innovazione nella P.A. Milano, 18 novembre 2009 Gestione della conformità alle normative, Dematerializzazione e Collaborazione in tempo reale: il valore di una piattaforma integrata per gli Enti Pubblici Locali Dalla strategia

Dettagli

COMUNE DI MOMPANTERO

COMUNE DI MOMPANTERO COMUNE DI MOMPANTERO C.A.P. 10059 - PROVINCIA DI TORINO P.zza Giulio Bolaffi n. 1 - Tel. 0122 622323 - Fax 0122 629427 P. IVA 01919130011 - C.F. 86501190010 PIANO INFORMATIZZAZIONE delle procedure per

Dettagli

Piano di informatizzazione per l Unione e i comuni Casentinesi dell Unione

Piano di informatizzazione per l Unione e i comuni Casentinesi dell Unione Piano di informatizzazione per l Unione e i comuni Casentinesi dell Unione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c. 3bis 1- Quadro normativo L Art.24 del D.L. 90/2014 prevede in capo a tutta una serie di

Dettagli

L ADL Uno strumento per l egovernment e lo Sviluppo Locale

L ADL Uno strumento per l egovernment e lo Sviluppo Locale Documento di lavoro L ADL Uno strumento per l egovernment e lo Sviluppo Locale L iniziativa L Agen Digitale Locale (ADL) è stata discussa per la prima volta in Europa durante la conferenza EISCO (Giugno

Dettagli

Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011

Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011 Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011 0 La metodologia Rilevanza per l impresal Innovatività Benefici di business Candidature 81 Imprese e PA finaliste 16 Imprese e PA vincitrici 6 1 Le categorie

Dettagli

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Comune di Empoli Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Offerta /P/2014 Vers. 1.0 Data: 17 Luglio 2014 INTRODUZIONE... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4

Dettagli

COMUNE DI BARDONECCHIA

COMUNE DI BARDONECCHIA COMUNE DI BARDONECCHIA PROVINCIA DI TORINO DETERMINAZIONE SERVIZIO AFFARI GENERALI N. 69 DEL 06 NOVEMBRE 2014 OGGETTO: SOSTITUZIONE PROGRAMMA PROTOCOLLO INFORMATICO DELL ENTE AFFIDAMENTO FORNITURA ALLA

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013/2015 PER

PIANO TRIENNALE 2013/2015 PER PIANO TRIENNALE 2013/2015 PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONE STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO E DEI BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO. (ART. 2 COMMI 595-594 DELLA

Dettagli

Il Comune Lo sviluppo informatico

Il Comune Lo sviluppo informatico Il Comune Lo sviluppo informatico Il SISTEMA INFORMATIVO COMUNALE Situazione di contesto Il sistema informativo del Comune di Fabriano è composto da due parti essenziali. La prima, più visibile è costituita

Dettagli

IL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DIGITALIZZATO IN BANCA D ITALIA

IL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DIGITALIZZATO IN BANCA D ITALIA IL SISTEMA DI GESTIONE DOCUMENTALE DIGITALIZZATO IN BANCA D ITALIA Carlo Pisanti Direttore Centrale - Banca d Italia Accademia dei Lincei Roma, 9 luglio 2010 Slide 1 Quali sono le finalità a cui deve provvedere

Dettagli

Company profile 2014

Company profile 2014 Company profile 2014 Chi siamo Digimetrica è una società specializzata in: Sicurezza informatica Networking e gestione di infrastrutture informatiche Outsourcing di soluzioni internet e cloud computing

Dettagli

A passo sicuro nel mondo IT

A passo sicuro nel mondo IT A passo sicuro nel mondo IT A passo sicuro nel mondo IT Le scelte effettuate, le esperienze acquisite e la capacità di applicarle nella realizzazione dei progetti hanno fatto sì che, nel corso degli anni,

Dettagli

DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI

DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI P.O. AFFARI GENERALI E INNOVAZIONE Coordina le attività di supporto direzionale che riguardano la l'area Programmazione Sostenibilità e innovazione e la Direzione Sistemi

Dettagli

Sezione A Comma 594-a) e comma 595 Dotazioni strumentali anche informatiche, apparecchiature di telefonia mobile

Sezione A Comma 594-a) e comma 595 Dotazioni strumentali anche informatiche, apparecchiature di telefonia mobile PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DI BENI STRUMENTALI E DEGLI IMMOBILI TRIENNIO 2011-2013 Premessa Il presente documento è redatto in ottemperanza

Dettagli

CST Area di Taranto. Assemblea dei Sindaci 19.09.2008. Relazione Attività Di Progetto

CST Area di Taranto. Assemblea dei Sindaci 19.09.2008. Relazione Attività Di Progetto CST Area di Taranto Assemblea dei Sindaci 19.09.2008 Relazione Attività Di Progetto Uno degli obiettivi del progetto CST Area di TARANTO è stato quello di garantire la diffusione dei servizi innovativi

Dettagli

La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio del territorio

La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio del territorio La nuova Provincia come Comunità di area vasta al servizio dei Comuni e del territorio 28 aprile 2015 1 Legge 56/2014 Del Rio 85. Le province di cui ai commi da 51 a 53, quali enti con funzioni di area

Dettagli

CONSULTA D AMBITO TERRITORIALE GORIZIANO PER IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO. Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c.

CONSULTA D AMBITO TERRITORIALE GORIZIANO PER IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO. Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c. CONSULTA D AMBITO TERRITORIALE GORIZIANO PER IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c. 3bis CATO ORIENTALE GORIZIANO PER IL SII CATOGO_Piano_di_Informatizzazione_ex_art_24_dl_90_2014.doc

Dettagli

Direzione generale per gli studi la statistica e i sistemi informativi

Direzione generale per gli studi la statistica e i sistemi informativi MIUR AOODGSSSI REGISTRO UFFICIALE Prot. 2172 del 19.04.2011 - USCITA Alle Istituzioni Scolastiche Statali LORO SEDI OGGETTO PROGETTI DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA PER LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE. Come è noto

Dettagli

Agenda Digitale: questione tecnologica o solo culturale e organizzativa?

Agenda Digitale: questione tecnologica o solo culturale e organizzativa? Agenda Digitale: questione tecnologica o solo culturale e organizzativa? Paolo Donzelli DG Progetti strategici per l innovazione digitale Dipartimento per la Digitalizzazione della P.A. e l innovazione

Dettagli

COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE)

COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE) COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE) Comune di Vigonovo Sistemi Informativi Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni

Dettagli

L attuazione del piano nazionale di e-e government nella PAL

L attuazione del piano nazionale di e-e government nella PAL L attuazione del piano nazionale di e-e government nella PAL Seminario sulla Società dell informazione, cooperazione territoriale e sviluppo locale Catania, 9 novembre 2005 Mauro Savini CNIPA, Progetto

Dettagli

Comune di Cattolica provincia di Rimini Settore 4 Direzione del Sistema Informativo Comunale

Comune di Cattolica provincia di Rimini Settore 4 Direzione del Sistema Informativo Comunale Comune di Cattolica provincia di Rimini Settore 4 Direzione del Sistema Informativo Comunale Passaggio del software applicativo Tributi dalla piattaforma client/server SICRA alla piattaforma WEB SICR@WEB.

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA

UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA Area Servizi Interni Servizio Informatica Piazza dei Martiri 1 48022 Lugo (RA) Tel. 0545 38439 Fax 0545 38416 informatica@unione.labassaromagna.it UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA Misure finalizzate

Dettagli

TECHNOLOGY SOLUTIONS

TECHNOLOGY SOLUTIONS TECHNOLOGY SOLUTIONS DA PIÙ DI 25 ANNI OL3 GARANTISCE AFFIDABILITÀ E INNOVAZIONE AI CLIENTI CHE HANNO SCELTO DI AFFIDARSI AD UN PARTNER TECNOLOGICO PER LA GESTIONE E LA CRESCITA DEL COMPARTO ICT DELLA

Dettagli

Comune di Perugia Piano di Informatizzazione ex art 24 D.L. 90/2014. Comune di Perugia PRIME DISPOSIZIONI

Comune di Perugia Piano di Informatizzazione ex art 24 D.L. 90/2014. Comune di Perugia PRIME DISPOSIZIONI Comune di Perugia Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 coordinato con la legge di conversione 11 agosto 2014, n. 114 PRIME DISPOSIZIONI Sommario 1- Revisioni... 2 2- Glossario...

Dettagli

perché consente alle aziende un risparmio dei costi del 30%.

perché consente alle aziende un risparmio dei costi del 30%. Perché c è bisogno di supporto e consulenza nella gestione dei flussi documentali e nel monitoraggio dei flussi di stampa? perché consente alle aziende un risparmio dei costi del 30%. (Gartner 2004) CBR

Dettagli

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO CONDUZIONE, GESTIONE ED EVOLUZIONE TECNOLOGICA DEI SISTEMI E DELLE PIATTAFORME CENTRALI E PERIFERICHE INPDAP L area d intervento comprende le seguenti

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso GRUPPO FERRARINI

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso GRUPPO FERRARINI Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso GRUPPO FERRARINI Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.8 Aumentare l'efficienza e

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO FORNITURA DI SERVIZI DI PRESIDIO DEL CENTRO DI CALCOLO E MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO DEL SETTORE AMMINISTRATIVO ALLEGATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma)

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Appalto per l Affidamento del Servizio di MANUTENZIONE, MONITORAGGIO E CONDUZIONE DEI SERVIZI DI SERVER FARM dell Azienda Sanitaria Locale Roma H compresa la realizzazione di due progetti IT finalizzati

Dettagli

Dotazioni strumentali

Dotazioni strumentali Premessa Dotazioni strumentali L'unione ha realizzato il proprio sistema informativo centrale per la sede di Belgioioso dotandosi delle apparecchiate hardware necessarie: - Server Windows2008 con alimentatore

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE

CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE 1- Premessa 2- Tipologia della prestazione 3- Consistenza apparati di rete e macchine server 4- Luoghi di espletamento

Dettagli