Cartoon - Formazione Animata

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cartoon - Formazione Animata"

Transcript

1

2 CARTOON - FORMAZIONE ANIMATA - LLP-LDV/TOI/08/IT/474 Cartoon - Formazione Animata Promotion and diffusion of the didactic method Valorizzazione e diffusione della metodologia didattica Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e la Commissione declina ogni responsabilità sull uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute. This project has been funded with support from the European Commission. This publication reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein. Introduzione / Introduction Agenzia Formativa Livingston Contributi / Contributions Agenzia Formativa Livingston Amarganta Balkanplan Ltd Comune di Lari Comune di Santa Maria a Monte GAYA - Ekonomik ve Sosyal Konulari Arastirma Enstitusu ESBAR - École Superiéure Des Beaux-Arts de la Réunion Intercultura Consult Ltd IPF - Iniciativas de Proyectos de Formación ISIA Firenze MBVision Provincia di Pisa Tagete Edizioni Programma settoriale Leonardo da Vinci Il progetto Cartoon - Formazione Animata riceve il sostegno finanziario del programma europeo Leonardo. The Cartoon- Animated Training project has been funded with the support of the Leonardo Programme. Progetto grafico / Graphics MBVision Art Direction Massimiliano Pinucci Layout Sara Profeti Tagete Edizioni Via G. Rossini, Pontedera (PI) Tagete è Michele Quirici e Valentina Filidei L Editore si dichiara disponibile per trattare eventuali diritti con i proprietari delle foto che non è stato possibile rintracciare. Tutti i diritti sono riservati: nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta in alcun modo (compresi fotocopie e microfilms) senza un permesso scritto. Finito di stampare nel mese di Novembre 2010 Organizzazione / Organisation Vincenza Spazzafumo Coordinamento / Coordination Andrea Bellucci Agenzia Formativa Livingston

3 Cartoon Formazione Animata Valorizzazione e diffusione della metodologia didattica Promotion and diffusion of the didactic method Contributi / Contributions Agenzia Formativa Livingston Amarganta Balkanplan Ltd Comune di Lari Comune di Santa Maria a Monte GAYA - Ekonomik ve Sosyal Konulari Arastirma Enstitusu ESBAR - École Superiéure Des Beaux-Arts de la Réunion Intercultura Consult Ltd IPF - Iniciativas de Proyectos de Formación ISIA Firenze MBVision Provincia di Pisa Tagete Edizioni

4 Indice Introduzione 6 Gallery 94 Capitolo 1 Innovazione e formazione animata Trasferimento e diffusione 18 Capitolo 4 Project management per la realizzazione di prodotti formativi animati ed e-learning 50 Capitolo 2 Quadro teoretico e metodologico della formazione animata 30 Capitolo 5 Figure professionali nel settore della formazione animata 68 - Il sistema dell educazione e formazione formale e non formale in Bulgaria: la formazione animata nel settore della comunicazione interculturale - I prodotti animati nell insegnamento della storia in Bulgaria Il responsabile della realizzazione di percorsi didattici e sceneggiature di formazione animata - Il tecnico della progettazione e dei processi di realizzazione di prodotti di formazione animata Formazione animata per la comunicazione interculturale nel settore del networking culturale 35 Capitolo 6 La formazione partecipata e la qualità emozionale 74 - Formazione Animata e tecnologia - Il progetto Comunale Guido, come esempio di formazione animata, all interno del progetto Europeo Cartoon Animated Training Bibliografia Partners Muovi il Cool 37 - La scuola animata: congetture ed ipotesi per una metodologia didattica del segno animato 38 Capitolo 3 Tecnologie intelligenti e formazione a distanza 40 - Tecnologie intelligenti per l educazione sul Web 40 - Senility Usability, l apprendimento degli utenti senior unskilled e l usabilità dei sistemi e-learning 42 - Auto-efficacia e aspetti andragogici 43 - L abitudine risolutoria 45 - Risorse per la formazione partecipata nel regno dell'internet-delle-cose 47

5 Index Introduction 6 Gallery 94 Chapter 1 Innovation and animated training Transfer and diffusion 114 Chapter 4 Project management per the realization of animated and e-learning training products 146 Chapter 2 Theoretical and methodological framework of animated training 126 Chapter 5 Professional figures in the field of animated training Structure of the formal and non-formal education and training system in Bulgaria The responsible for the realization of didactic paths and of scripts of animated training Animated Products in history teaching in Bulgaria - Animated training in the field of intercultural communication for the culture networking - Animated Training and thecnology The technician of the design and of the processes of realization of products of animated training Chapter 6 Participated training and emotional quality The project Guido, a sample of animated training in the framework of the european project Cartoon Animated Training 132 Bibliography Move the Cool 133 Partners The school of comics: opinions and theories on teaching methods for animated drawing 133 Chapter 3 Intelligent technologies and e-learning Intelligent thecnologies for web education Senility Usability, the learning of unskilled senior users and the usability of e-learning systems Self-efficacy and andragogical aspects The resolutory habit Participated Learning Resources in the Realm of the Internet-of-Things 143

6 Introduzione A G E N Z I A F O R M A T I V A L I V I N G S T O N Andrea Bellucci Direttore Agenzia Formativa Livingston Director of Agenzia Formativa Livingston Il presente volume è il lavoro finale del progetto Cartoon Animated Training ed ha come obiettivo principale la diffusione della formazione animata come sistema formativo attraente. Gli attori del sistema educativo, formativo e istituzionale, grazie alla diffusione dei risultati del progetto, diventeranno così elementi determinanti per lo sviluppo di modalità comunicative positive. Grazie alla collaborazione con la Provincia di Pisa, la Regione Toscana e gli enti formativi partners, l idea progettuale verrà implementata nei curricola formativi iniziali e in servizio dei docenti e dei formatori. L introduzione al lavoro finale di un progetto non può non prendere le mosse da quello che è stato il punto di partenza, la sintesi progettuale inserita nel formulario Life Long Learning Program Leonardo da Vinci, Application Form 2008, Transfer of Innovation :... contemporary society is characterized by mass media communication, present in every cultural and professional activity: there is therefore a general need for people to be flexible to innovation and to communicate in an efficient and concise way. Cartoons (videos/comics/animation/illustration) This volume is the final work of the Cartoon Animated Training project and mainly aims at diffusing the animated training as an attractive training system. Therefore, the actors of the educational and institutional work will become crucial elements for the development of positive communication modes thanks to the diffusion of the results of the project. Thanks to the collaboration with the Province of Pisa, the Regione Toscana and the training partner institutions, the idea of the project will be implemented in the initial training curricula of in-service teachers and trainers. The introduction to the final of a project has to start from what that has been the starting point, the synthesis of the project inserted in the Life Long Learning Program Leonardo da Vinci, Application Form 2008, Transfer of Innovation formulary:... contemporary society is characterized by mass media communication, present in every cultural and professional activity: there is therefore a general need for people to be flexible to innovation and to communicate in an efficient and concise way. Cartoons (videos/comics/animation/illustration) are useful and practical tools, mirroring a universal barrier-free language, able to facilitate qualitative permanent learning processes none the less are they already part of the framework of young people s communicative means. This training initiative is legitimated by > 6

7 are useful and practical tools, mirroring a universal barrier-free language, able to facilitate qualitative permanent learning processes none the less are they already part of the framework of young people s communicative means. This training initiative is legitimated by the aim of transferring and implementing the innovative results obtained from previous carried-out projects. Seen from this perspective, making use of cartoons (comics/animation/illustration) becomes a way for increasing European education and professional training quality and appeal. The product this project aims at transferring, that is animated training, already widely used in schools and various training contexts, has the possibility to overcome linguistic barriers and favour intercultural understanding. Comics, animations and videos, in their prismatic expressions, show that animated training is an efficient and reliable means of communication and effective tool. A new and efficient instrument will this way be implemented by transferring the above described product to new linguistic and socio-cultural contexts at a European level. The transnational partnership established to carry out this project is made of training institutions and cartoon studies -creation production, developmentschools, all benefiting of the newest technologies connected to training processes. University institutions have been involved to guarantee the scientific coordination of the activities and the dissemination of results in their specific fields: this contribution is extremely important as it represents a constant bridge connecting theory and practice. The target group focuses on a broad spectrum of teachers, trainers and all the staff involved, at various levels and stages, in learning processes. the aim of transferring and implementing the innovative results obtained from previous carried-out projects. Seen from this perspective, making use of cartoons (comics/animation/illustration) becomes a way for increasing European education and professional training quality and appeal. The product this project aims at transferring, that is animated training, already widely used in schools and various training contexts, has the possibility to overcome linguistic barriers and favour intercultural understanding. Comics, animations and videos, in their prismatic expressions, show that animated training is an efficient and reliable means of communication and effective tool. A new and efficient instrument will this way be implemented by transferring the above described product to new linguistic and sociocultural contexts at a European level. The transnational partnership established to carry out this project is made of training institutions and cartoon studies -creation production, development- schools, all benefiting of the newest technologies connected to training processes. University institutions have been involved to guarantee the scientific coordination of the activities and the dissemination of results in their specific fields: this contribution is extremely important as it represents a constant bridge connecting theory and practice. The target group focuses on a broad spectrum of teachers, trainers and all the staff involved, at various levels and stages, > 7

8 Beneficiaries of the project are learners involved in schools, universities and training courses in general. This is the reason why this training initiative wants to scientifically include images and communication between the current linguistic codes which are basically connected to oral and written communication. Wide possibility of using the results of the project are envisaged, especially connected to the realisation of learning and training processes in different fields, by producing ready-to-be-used didactic aids and by winning competencies needed for their utilisation... Dopo tale premessa, fin dal primo incontro con i partners ad inizio 2009, le domande guida, focus del progetto, sono state: - come si può produrre formazione utilizzando le tecnologie più adeguate, rendendola sempre più attraente e coinvolgente? - come si può veicolare al meglio la formazione attraverso la nuova tecnologia? - come si può possedere un metodo senza necessariamente essere specialisti o tecnici dell animazione? - come si può sceneggiare la formazione? - può la produzione essere utile all erogazione, rendendola più coinvolgente e attraente? - com è possibile introdurre la formazione partecipata nella produzione, coinvolgendo direttamente i discenti nella realizzazione di formazione animata? - cosa succederà alla formazione quando la base installata dei nativi di digitali sarà totale? Per arrivare a dare una risposta adeguata alle precedenti domande il percorso è stato quello di rilevare e analizzare, in via preliminare, i percorsi formativi dei docenti in entrata ed in servizio, esistenti nei paesi interessati al progetto (Italia, Francia, Spagna, Bulgaria, Turchia). Particolare attenzione è stata data all analisi delle autobiografie dei formatori. I fabbisogni in learning processes. Beneficiaries of the project are learners involved in schools, universities and training courses in general. This is the reason why this training initiative wants to scientifically include images and communication between the current linguistic codes which are basically connected to oral and written communication. Wide possibility of using the results of the project are envisaged, especially connected to the realisation of learning and training processes in different fields, by producing readyto-be-used didactic aids and by winning competencies needed for their utilisation... After this introduction, since the first meeting with the partners at the beginning of 2009, the key questions, as a focus of the project, have been: - how can you produce training by using the most suitable technologies, making it more and more attractive and absorbing? - how can you spread training at his own best through the new technology? - how can you have a method without necessarily being specialists? - how can you script training? - is it possible to produce training and to enjoy the economic and managerial benefits of production? - can production be useful to the supply, making it more attractive and absorbing? - what will be the future of training when the installed base of the Internet natives will be complete? To give a proper answer to the previous questions, the path has been of preliminarily detecting and analyzing the training paths of the incoming and in-service teachers existing in the countries interested in the project (Italy, France, Spain, Bulgaria, Turkey). A particular > 8

9 formativi sono stati intesi come fattore rischio (rischio esclusione dalla formazione lungo tutto l arco della vita, o emarginazione). La formazione animata, come procedura di erogazione che facilita l apprendimento e il coinvolgimento, va nella direzione di contrastare proprio quel rischio. Tale analisi si è tradotta nel primo volume del progetto Cartoon : Analisi Preliminare I bisogni formativi dei docenti. L attività successiva è stata quella di trasferire e mettere a sistema l innovazione già prodotta nell ambito di progetti precedenti. Raccogliendo le esperienze e i materiali di tutti i partners, validati nell'ottica della diffusione delle migliori pratiche, si sono raccolti i primi elementi per definire una metodologia didattica. Successivamente si è provveduto a selezionare e analizzare il contenuto innovativo e l analisi della fattibilità del trasferimento; integrare (o certificare) il contenuto innovativo a livello di sistemi e pratiche di formazione europei, nazionali, regionali, locali o settoriali; realizzare in ogni Istituto gruppi di lavoro, sulle tematiche delle competenze formative e illustrative, in relazione alla formazione animata. Tale attività si è tradotta nella realizzazione del secondo volume: Trasferimento del prodotto: interventi e testimonianze, evidenziando i punti di criticità del sistema formativo dei docenti ancora troppo incentrato sulle competenze di tipo disciplinare e molto poco sulle competenze di tipo relazionale. Troppo spesso, infatti, prevale ancora l idea (di matrice idealistica) che chi sa, sa anche insegnare. In seguito si è provveduto alla costruzione di percorsi e materiale formativi finalizzati all'utilizzazione della tecnica dell animazione nelle attività laboratoriali; tenuto conto dei prodotti oggetto del trasferimento (prototipi sperimentali, prodotti studiati e progettati in altri paesi e/o per altri contesti/settori), gran parte dell attività progettuale finalizzata all introduzione del prodotto nell attività ordinaria degli organismi destinatari si può realizzare mediante attention has been given to the analysis of trainers autobiographies. The training needs have been meant as a risk factor (risk of exclusion from training for all the life or isolation). The animated training, as a distribution procedure facilitating learning and involvement, goes to contrast just this risk. This analysis has been translated in the first volume of Cartoon project: Preliminary analysis - The training needs of teachers. The following activity has been to transfer and to systematize the innovation already produced in the field of previous projects. The first elements have been collected to define a didactic method gathering the experiences and the materials of all the partners, validated with the perspective of the diffusion of the best practices. Afterwards, you provided for selecting and analyzing the innovation content and the analysis of the feasibility of the transfer, integrating (or certificating) the innovation content on the level of European, national, regional, local or sectoral training systems and practices and realizing work groups on the subjects of the training and illustration competencies in every institutions with regard to animated training. This activity has been translated in the realization of the second volume: Transfer of the product: interventions and evidences, by stressing the key points of the training system of teachers that is still too much focused on the disciplinary competencies and very few on relational competencies. In fact, the idealistic idea that who knows is also able to learn too often prevails. Then, you provided for the construction of training paths and material aimed at using the animation technique in laboratory activities; after having considered the products object of the transfer (experimental prototypes, studied and designed products > 9

10 la sperimentazione. Per questo non soltanto si sono raccolte le proposte di produzione di prodotti formativi, ma si sono realizzate, spiegandone i passaggi fondamentali, vere e proprie unità didattiche inserite nel terzo volume : Sperimentazione di unità didattiche di Formazione Animata. Con l obiettivo di validare l intero percorso realizzato con un operazione di sintesi delle esperienze e di validare gli strumenti ed i processi realizzati, al fine di consentirne la diffusione e la trasferibilità, si è realizzato infine il presente volume Cartoon Formazione Animata - Valorizzazione e diffusione della metodologia didattica. Il lavoro finale del progetto Cartoon, è lo sforzo concreto per dare risposta alle domandi guida del progetto, diffondendone i risultati e le proposte formative. In particolare, nel primo capitolo, sono stati tradotti i concetti di innovazione, secondo la definizione comunitaria e secondo la definizione economica del passo sincronizzato e della base installata, cercando di dare una risposta alla domanda: - quale modo di fare formazione dovremo inevitabilmente utilizzare in futuro? Si sono raccontate, successivamente, le attività di trasferimento dell innovazione realizzate a livello europeo, anche grazie alla organizzazione di meeting e di conferenze stampa. Nel secondo capitolo si è sviluppata l analisi della metodologia didattica che sta alla base del concetto di formazione animata, ripercorrendo il percorso di precedenti progetti realizzati e il contributo concreto di tutti i partners. Un aspetto importante di analisi è stata la comprensione dei concetti di agente intelligente, di formazione a distanza e collaborate learning, concetti vicini a quelli di formazione animata. Nel terzo capitolo c è la risposta, poi, a come rendere la formazione più attraente, come in other countries and/or for other contexts and fields), most of the activity of the project aimed at introducing the product in the ordinary activity of the institutions can be realized through experimentation. For this reason, not only the proposals of production of training productions have been collected, but true didactic units inserted in third volume Experimentation of didactic units of Animated Training have been realized by explaining their fundamental passages. In order to validate the whole path realized by a synthesis operation of the experiences and to validate the realized instruments and processes, the volume Cartoon Animated Training - Promotion and diffusion of the didactic method has been eventually realized in order to allow its diffusion and transferability. Specifically, the concepts of innovation have been translated in the first chapter according to the communitarian definition and the economic definition of the synchronized step and the installed base, trying to give an answer to the question: what way of doing training should we inevitably use in the future? Afterwards, the transfer activities of innovation realized at European level have been told even thanks to the organization of meeting and press releases. The analysis of the didactic method that is at the basis of the concept of animated training has been developed in the second chapter, describing the path of previous realized projects and the actual contribution of all the partners. An important aspect of analysis has been the comprehension of the concepts of intelligent agent, e-learning and collaborate learning, which are close to those of animated training. > 10

11 sceneggiarla, come gestire tempi, costi e qualità del prodotto finale, senza essere necessariamente tecnici specializzati di animazione. Il riferimento è alle tecniche di project management, alla scomposizione del progetto attraverso la Work Breakdown Structure e la definizione e gestione di singole workpackage. Nel quarto capitolo, secondo gli standard formativi per la valutazione e certificazione delle competenze e, secondo la tassonomia degli obiettivi educativi, si sono ricostruite le figure professionali di riferimento per la realizzazione di formazione animata, specificando le relative aree di attività. Nel quinto e ultimo capitolo c è l evoluzione del concetto di formazione animata, la formazione partecipata, con la partecipazione diretta sia dei docenti, sia dei discenti, nella produzione; i primi focalizzati sulla qualità emozionale della formazione, i secondi sul learning by doing. Il prodotto finale di formazione animata (accompagnato nella pratica da un manuale di utilizzo per il formatore), aiuta così i docenti a rendere più attraente la modalità di erogazione della formazione, aumentandone la qualità e l attrattiva. I formatori sono chiamati a riconoscere, come all interno di una sceneggiatura, i momenti formativi idonei per trasmettere conoscenze e sviluppare competenze, trasmettendo pochi chunks (gruppi di concetti) efficaci, creando peek state emotivi adeguati e favorendo la partecipazione diretta e il learning by doing. In allegato sarà poi possibile trovare il dvd con le unità didattiche sperimentate e realizzate durante il progetto Cartoon. L utilizzo dei risultati e delle procedure da parte dei docenti e dei formatori di tutti gli enti coinvolti ha già avuto un'importante ricaduta sugli istituti di appartenenza, con la realizzazione di ulteriori In the third chapter, there is the answer to how to make training more fascinating, how to script it and how to manage the times, the costs and the quality of the final product without necessarily being specialized animation technicians. The reference is to the project management techniques and to the division of the project through the Work Breakdown Structure and the definition and management of single work packages. In the fourth chapter, the professional figures of reference for the realization of the animated training have been reconstructed according to the training standards for the evaluation and certification of the competencies and to the taxonomy of the educational objectives, by specifying the related activity areas. In the fifth and last chapter, there is the evolution of the concept of animated training, the participated training, with the direct participation of both teachers and learners in the production; the first are focused on the emotional quality of training and the second ones on learning by doing. Thus, the final product of animated training (accompanied in practice by an user s handbook for the trainer) helps the teachers to make more attractive the distribution mode of training, by increasing the quality and the attractiveness. Like inside of a scenario, trainers are called to recognize the appropriate training moments for transmitting the knowledges and developing the competencies, by transmitting few effective chunks (groups of concepts), by creating proper emotional peek states and by favouring direct participation and learning by doing. It will be possible to find the enclosed DVD > 11

12 progetti di formazione animata; le metodologie e le buone prassi attivate potranno essere utilizzati nell ambito più generale della formazione continua di tutti i docenti e formatori in servizio sino ad essere infine integrate nel sistema formativo istituzionale. A conclusione di questa introduzione, anticipando la risposta alla domanda, quale sarà il futuro della formazione nel momento in cui la base installata dei nativi di internet sarà completa, riportiamo l intervento di Livia Ponzio e Gabriele di Stasio (Amarganta): "Media tools for learning: i nativi digitali e i sistemi educativi ICT animati". Chi sono i nativi digitali? Il termine Digital Natives (Nativi Digitali) è stato coniato da Mark Prensky nel 2001 per indicare coloro i quali sono cresciuti con le nuove tecnologie come parte integrante delle loro esistenze, ovvero coloro i quali oggi hanno un età compresa tra i circa 30 e gli 11 anni.ai Nativi Digitali si oppongono i Digital Immigrants (Immigrati Digitali), ovvero coloro i quali, nati ben prima degli anni 70 hanno vissuto e vivono il passaggio dal modo di vita analogico a quello digitale. Tra i Nativi Digitali il gruppo più interessante per gli studiosi è quello costituito dalla Net Generation - o Net Geners -, ovvero i nati a partire dalla fine degli anni 80 e inizio anni 90 per i quali internet non è una nuova tecnologia, ma un dato di fatto. Sempre secondo Prensky i Nativi Digitali sono abituati a ricevere le informazioni in maniera molto veloce; amano il multitaskig, preferiscono la grafica al testo, prediligono l accesso random (casuale), come nell ipertesto, funzionano al meglio in network, traggono profitto dalla gratificazione istantanea, preferiscono gli aspetti ludici al lavoro serio. I metodi di educazione formale annoiano i Net Geners, che necessitano dell interattività, non traggono alcun vantaggio dalle tradizionali lezioni parlate e veicolate con with the didactic units experimented and realized during the Cartoon project. The use of the results and the procedures of the teachers and trainers of all the involved institutions has already had an important repercussion on the belonging institutions by the realization of other projects of animated training; the methods and the good practices activated could be able to be used in the more general field of the continuous training of all the in-service teachers and trainers until finally being integrated in the institutional training system. In conclusion of this introduction, by anticipating the answer to the question, what will be the future of training when the installed base of the Internet natives will be complete, we quote the intervention of Livia Ponzo and Gabriele of Stasio (Amarganta): Media tools for learning: digital natives and the animated ICT education system : Who are the digital natives? The term Digital Natives was first used by Mark Prensky in 2001 to indicate those individuals who grew up completely embedded in new technologies, that is to say everyone between the age of about 30 and 11. Opposed to the Digital Natives are the Digital Immigrants, people born before the 70s who are living the passage from a completely analogical to a digital world. Among Digital Natives the group that is most interesting to researchers is the one named Net Generation - or Net Geners - that comprises all individuals born between half of the 80s and the 90s, to whom the world wide web is neither a new technology nor a new medium, but just a fact of life. According to Prensky Digital Natives are used to receiving information really fast. They like to parallel process and multi-task. They > 12

13 un approccio dall alto verso il basso e richiedono compiti da svolgere in gruppo, progetti interattivi e fortemente coinvolgenti. Cercano opportunità dirette di auto-apprendimento, forme diverse di feedback, oltre che una scelta di compiti da svolgere utilizzando simultaneamente diverse risorse per creare esperienze di apprendimento personali e significative. I Net Geners hanno l abitudine di usare i media nei formati più disparati nel processo del multitasking, ormai parte integrante dello stile di vita della Net Generation (Oser, 2005). Come uno storico sondaggio ha riscontrato, i Net Geners tra gli 8 e i 18 anni utilizzano molti media simultaneamente, utilizzando i computer ed Internet allo stesso tempo oltre che i video games, le stampanti, la musica, e il cellulare. Studiosi quali Oblinger e Oblinger, Kassandra Barnes, Raymond C. Marateo e Sharmila Pixy Ferris sono concordi nell asserire che essendo cresciuti in un epoca di saturazione mediatica e di accesso senza limiti alle tecnologie digitali, i Net Geners, possiedono un modo diverso di pensare, di comunicare e apprendere, di conseguenza questi studenti si aspettano l utilizzo di metodi educativi diversi ed efficienti, costruiti sulle loro esigenze e le loro abitudini mediatiche. A questo proposito non dimentichiamo che i siti per il Social Networking come Facebook e MySpace sono diventati il passatempo preferito di questa generazione. Anche Hay (2000) trova che i Net Geners richiedano approcci più pragmatici, basati sulla ricerca, e siano sempre meno desiderosi di apprendere passivamente solo quello che viene loro presentato. Sulla stessa scia, Don Tapscott sostiene che stili di apprendimento più indipendenti si siano sviluppati dalle abitudini consolidate di ricerca delle informazioni su Internet, cosa che segna un contrasto netto con le precedenti generazioni di studenti, i quali tendevano ad acquisire informazioni in maniera più passiva da figure educative ritenute in possesso di una certa autorità. prefer their graphics before their text rather than the opposite. They prefer random access (like hypertext). They function best when networked. They thrive on instant gratification and frequent rewards. They prefer games to serious work. Formal education methods bore the Net Geners, who need interactivity introduced to their learning process, they do not seem to take any advantage from the traditional classroom lessons thought in a hierarchical fashion, instead these students seem to learn better if working in groups on highly interactive and involving projects. Net Geners are constantly on the look for occasions of self-learning, different kinds of feedback and the use of different resources to create engaging and highly personal learning experiences. Net Geners are familiar with the simultaneous use of a number of media, in a process called multitasking, which is integral part of their life-style. It is evident from a famous study that Net Geners between the age of 8 and 18 use a great number of media at the same time, they work on the computer and the internet while playing videogames, printing, listening to music and using their cell phones. Experts such as Oblinger and Oblinger, Kassandra Barnes, Raymond C. Marateo e Sharmila Pixy Ferris, agree that being born in a time where the access to digital technology is practically without limits, Net Geners have acquired an entire different way of thinking, communicate and learning. Therefore this generation requires educational methods more efficient and better suited to their needs and their digital habits. In relation to which we must not forget that social network websites such as Facebook and MySpace became their favourite pastime. Hay (2000) finds the Net Geners need a more pragmatic approach, based on > 13

14 In poche parole: la Net Generation necessita di un approccio educativo di tipo nuovo, che includa l uso delle nuove tecnologie e si appoggi all idea di cultura della partecipazione, legata alle abitudini di socializzazione digitale che caratterizzano questo nuovo tipo di essere umano. La risposta potrebbe arrivare dalla formazione animata prima, dalla formazione partecipata poi. research, since these students do not find appealing the passive learning model where knowledge is simply presented to them. Similarly Don Tapscott tells that more independent learning styles raised from the habit to look for information on the internet, a simple fact that marks a sharp difference with previous generation of students, who tended to acquire information in a more passive way only from educational figures who were thought to possess a certain authority. To put it in a simple way: the Net Genration needs a new kind of educational approach, which includes the use of new technologies and sets roots in the culture of participation linked to the digital socialising modes strongly characterising this new kind of human beings. The answer could come at the beginning from the animated training and then by the participated training. > 14

15 > 15

16 > 16

17 Interventi > 17

18 Capitolo 1 Innovazione e formazione animata Trasferimento e diffusione Andrea Bellucci Direttore Agenzia Formativa Livingston All inizio del nuovo millennio, di fronte alle sfide della globalizzazione e della rivoluzione tecnologica, i Leader politici dell Unione Europea si sono riuniti a Lisbona, lanciando l obiettivo di fare dell Unione l'economia basata sulla conoscenza più competitiva e dinamica del mondo, in grado di realizzare una crescita economica sostenibile con nuovi e migliori posti di lavoro e una maggiore coesione sociale entro il Da allora si parla della Strategia di Lisbona, ovvero una serie di misure trasversali a più settori, che compongono un vero e proprio piano d azione per aumentare la competitività dell UE nei confronti degli altri grandi protagonisti mondiali. L UE parla del triangolo della conoscenza, ovvero rappresenta il concetto di conoscenza come l insieme di ricerca, innovazione e istruzione. In un'economia avanzata come quella dell Unione la conoscenza è una forza propulsiva indispensabile per la crescita della produttività. Essa costituisce un fattore critico con cui l'europa può garantirsi la competitività in un contesto globale in cui altri concorrenti, come i paesi emergenti, possono invece contare su una manodopera a basso costo o sulla presenza di risorse primarie. Fattore cruciale per l UE, in tale ambito, è il potenziamento degli investimenti e dell uso di nuove tecnologie, in particolare le TIC (Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione), da parte sia del settore pubblico che di quello privato. Le tecnologie dell informazione e della comunicazione costituiscono il fondamento dell'economia fondata sulla conoscenza e ad esse si deve circa la metà della crescita produttiva ed occupazionale nelle economie moderne. Cosa intende l UE per Innovazione? Per definire in sintesi il concetto di innovazione utilizzato dall UE, si può affermare che l innovazione vuol dire produrre, assimilare e sfruttare con successo la novità nei settori economico e sociale. Essa può essere raggiunta attraverso il rinnovo e l ampliamento della gamma dei prodotti e dei > 18

19 servizi, nonché dei mercati ad essi associati o attraverso l attuazione di nuovi metodi di produzione, d approvvigionamento e di distribuzione. Una domanda guida di tutta l esperienza progettuale Cartoon Animated Training è stata, come possiamo sfruttare con successo le nuove tecnologie dell informazione e della comunicazione nella formazione? Come possiamo trasferire l innovazione della formazione animata nel sistema economico? Il primo punto è stata la comprensione del concetto di innovazione. Il suggerimento concreto è arrivato dall analisi che Vito di Bari, uno dei più famosi economisti futurologi, fa nel suo libro Cortocircuito - Entrare nel futuro facendo scintille - in relazione al passo sincronizzato. Fred Astaire e Ginger Rogers si guardavano negli occhi e si sorridevano, una nelle braccia dell altro; sembrava che il tempo stesse per fermarsi in quello sguardo e in quel sorriso, ma poi la camera arretrava e li vedevi che prendevano il volo e roteavano sempre più veloci se guardavi i loro piedi notavi che si incrociavano velocemente fra loro in piccoli passi rapidi ma perfettamente coordinati. Tutti ci chiedevamo come facessero a non cadere, ma intanto loro erano già arrivati all altro capo della sala da ballo. E si stavano di nuovo guardando negli occhi, sorridendo rapiti Fred Astaire e Ginger Rogers ballavano con passo sincronizzato: insieme di piccoli passi di diversa lunghezza e movimento che determinano un lungo percorso fluido. Molte innovazioni funzionano allo stesso modo. Sembra che abbiano un inizio esitante, poi partono veloci e sembra che volino, tanto vanno rapide e lontano. Le innovazioni generano una sequenza di cambiamenti progressivi e apparentemente incrementali (tanti cambiamenti fatti di piccoli passi) che si sommano per aggregazione e crescono a valanga fino a provocare vere e proprie mutazioni genetiche dell economia, dei mercati e del modo di fare impresa. Queste innovazioni sono una vera e propria bomba a orologeria con il timer collegato alla crescita della base installata, intesa come numero di utenti che usufruiscono di un servizio, ad esempio gli utilizzatori del telefono. Il telefono è stata un innovazione trainata dalla crescita della base installata. Vito di Bari scrive: " di tanto in tanto passa uno di questo uragani e cambia l economia e i mercati. Ne passano un paio ogni secolo. Ma il tutto avviene a piccoli passi: il fenomeno monta per aggregazione e spesso ce ne sfugge la portata. Pensiamo alle ferrovie oppure a internet, innovazioni trainate dalla crescita della base installata " > 19

20 Oggi siamo all alba di un fenomeno epocale: l innovazione delle tecnologie inserite negli oggetti. Questa innovazione sarà favorita dalle nanotecnologie e dalla connessione mobile totale e cambierà completamente il nostro modo di fare impresa, controllare il mercato, avere successo. Torniamo alla formazione animata e al concetto di innovazione da trasferire. Con una semplice ricerca tra le applicazioni disponibili per smart phone o tra i prodotti open source scaricabili dalla rete, risulta evidente la diffusione di tecnologia di facile utilizzo e a basso costo per trasformare registrazioni audio o video o foto in prodotti formativi animati. L utilizzo di tecnologia applicata alla formazione, la creazione e la gestione di prodotti multimediali sta generando una sequenza di cambiamenti progressivi e apparentemente incrementali. Nel momento in cui la base installata sarà ampia e coinvolgerà tutto il sistema di comunicare, la formazione animata, attraverso meccanismi di partecipazione diretta, attraverso forme elementari di mobile-learning, diventerà il sistema più diffuso per apprendere e per trasmettere conoscenze e capacità. Non sarà certo l unico e forse neanche il migliore, ma sicuramente sarà il sistema più diffuso. L innovazione tecnologica innesca il meccanismo del cambiamento. È, per così dire, la chiavetta d accensione. Al centro c è il fattore umano che si contamina con l innovazione, la gente la subisce, la interpreta, la conforma alle proprie esigenze, la integra nelle proprie abitudini che però ne restano modificate. È questo il motore del cambiamento. Il passaggio finale è l interazione che include, come ogni interfaccia che si rispetti - sia l innovazione, sia la reazione della gente - ed è pertanto il parametro del cambiamento. Che è poi quanto ci interessa sapere, se vogliamo vincere le sfide: come cambierà il nostro modo di vivere? Come cambierà il nostro modo di fare le cose, come cambierà il modo di fare formazione, di apprendere? L intuizione del cambiamento ci consente di porci la domanda successiva, che è questa: Quando sarà (presumibilmente) cambiato il nostro modo di fare le cose, di cosa avremo bisogno? La risposta del progetto Cartoon è la seguente: avremo bisogno di possedere una metodologia ed una concreta capacità di produrre, o almeno gestire, o almeno saper utilizzare prodotti formativi animati favorendo, sincronizzando meccanismi di formazione partecipata. Nei capitoli seguenti verranno approfonditi gli aspetti legati alla metodologia, alla capacità di comprendere e gestire i progetti di formazione animata e partecipata, grazie all uso delle nuove tecnologie. I formatori, veri beneficiari del progetto Cartoon potranno così vedere nella tecnologia uno strumento, l aiuto di un amico piuttosto che l aggressione di un nemico. > 20

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 CORSO DI LAUREA IN Beni Culturali Insegnamento: Applicazioni informatiche all archeologia Docente Giuliano De Felice S.S.D. dell insegnamento L-ANT/10 Anno

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi ÉTUDES - STUDIES Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi Polo Interregionale di Eccellenza Jean Monnet - Pavia Jean Monnet

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

DOLCETA. Un progetto di Educazione al Consumo Online. Tina Cuffari Carpi, 5 Novembre 2009. An on line project on consumers education

DOLCETA. Un progetto di Educazione al Consumo Online. Tina Cuffari Carpi, 5 Novembre 2009. An on line project on consumers education DOLCETA Un progetto di Educazione al Consumo Online An on line project on consumers education Tina Cuffari Carpi, 5 Novembre 2009 Perchè Dolceta? Why Dolceta? Per proteggere i consumatori To protect consumers

Dettagli

Joint staff training mobility

Joint staff training mobility Joint staff training mobility Intermediate report Alessandra Bonini, Ancona/Chiaravalle (IT) Based on https://webgate.ec.europa.eu/fpfis/mwikis/eurydice/index.php/belgium-flemish- Community:Overview and

Dettagli

Essere, Divenire, Comprendere, Progredire. Being, Becoming, Understanding, Progressing

Essere, Divenire, Comprendere, Progredire. Being, Becoming, Understanding, Progressing Essere, Divenire, Comprendere, Progredire Being, Becoming, Understanding, Progressing Liceo Classico Liceo linguistico Liceo delle scienze umane Human Sciences Foreign Languages Life Science Our contacts:

Dettagli

Autovalutaizone delle competenze chiave nela formazione degli adulti Progetto VINTAGE

Autovalutaizone delle competenze chiave nela formazione degli adulti Progetto VINTAGE ONLINE TOOL FOR SELF-EVALUATION OF KEY COMPETENCES IN ADULT AGE Autovalutaizone delle competenze chiave nela formazione degli adulti Progetto VINTAGE L Aquila, 13th Marzo 2014 Laura VETTRAINO Reference:

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

In-Diversity Newsletter 3

In-Diversity Newsletter 3 Newsletter 3 APRILE 2012 This project has been funded with support from the European Commission. This communication reflects the views only of the authors, and the Commission cannot be held responsible

Dettagli

English-Medium Instruction: un indagine

English-Medium Instruction: un indagine English-Medium Instruction: un indagine Marta Guarda Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL) Un indagine su EMI presso Unipd Indagine spedita a tutti i docenti dell università nella fase

Dettagli

Il progetto. T- T- Story Story NEWSLETTER

Il progetto. T- T- Story Story NEWSLETTER T- T- Story Story NEWSLETTER November June 2013 2013 Edition N. 1 Newsletter ufficiale del progetto europeo T-Story - Storytelling applicato all educazione, sostenuto dal programma Key Activity 3 Tecnologie

Dettagli

Strategies for young learners

Strategies for young learners EUROPEAN CLIL PROJECTS CLIl Web 2.0--Indicazioni Strategies for young learners ramponesilvana1@gmail.com S.Rampone(IT) DD Pinerolo IV Circolo ramponesilvana1@gmail.com Indicazioni Nazionali O competenza

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Testi del Syllabus Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Corso di studio: 5003 - AMMINISTRAZIONE E DIREZIONE AZIENDALE

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

ERIFO E-LEARNING Technical and methodological characteristics of ERIFO e-learning.

ERIFO E-LEARNING Technical and methodological characteristics of ERIFO e-learning. ERIFO E-LEARNING Technical and methodological characteristics of ERIFO e-learning. Technical characteristics. ERIFO E-LEARNING platform is based on the DOCEBO suite. It s made of 53 functions and it can

Dettagli

E-Business Consulting S.r.l.

E-Business Consulting S.r.l. e Rovigo S.r.l. Chi siamo Scenario Chi siamo Missione Plus Offerti Mercato Missionedi riferimento Posizionamento Metodologia Operativa Strategia Comunicazione Digitale Servizi Esempidi consulenza Clienti

Dettagli

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services ECCELLENZA NEI RISULTATI. PROGETTUALITÀ E RICERCA CONTINUA DI TECNOLOGIE E MATERIALI INNOVATIVI. WE AIM FOR EXCELLENT RESULTS

Dettagli

01 safety leader. FONDAZIONE LHS Little Leaders in Safety

01 safety leader. FONDAZIONE LHS Little Leaders in Safety 01 safety leader FONDAZIONE LHS Little Leaders in Safety ( Progettualità e concretezza, passione e impegno ( La Fondazione LHS nasce con lo scopo di produrre conoscenza e proporre strumenti di intervento

Dettagli

DICHIARAZIONE DI BRUXELLES

DICHIARAZIONE DI BRUXELLES DICHIARAZIONE DI BRUXELLES Accrescere la motivazione all apprendimento Delle lingue attraverso politiche, strategie e pratiche istituzionali e di sistema MOLAN Network for the exchange of information about

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

BIM E LIFE-LONG LEARNING SCUOLA MASTER F.LLI PESENTI POLITECNICO DI MILANO

BIM E LIFE-LONG LEARNING SCUOLA MASTER F.LLI PESENTI POLITECNICO DI MILANO BIM SUMMIT 2015 2 EDIZIONE BIM E LIFE-LONG LEARNING SCUOLA MASTER F.LLI PESENTI POLITECNICO DI MILANO Paola Ronca prof. Ordinario di «Tecnica delle Costruzioni», Polimi Direttore Scuola Master F.lli Pesenti

Dettagli

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II MASTER di II livello - PIANOFORTE // 2nd level Master - PIANO ACCESSO: possesso del diploma accademico di II livello o titolo corrispondente DURATA: 2 ANNI NUMERO ESAMI: 8 (escluso l esame di ammissione)

Dettagli

WEB - INTERNET L OGGI DELLA COMUNICAZIONE

WEB - INTERNET L OGGI DELLA COMUNICAZIONE WEB - INTERNET L OGGI DELLA COMUNICAZIONE La dieta mediatica degli italiani Indagine Censis I media personali nell era digitale luglio 2011 1. La dieta mediatica 1. Crolla la TV analogica, esplode la

Dettagli

G I F T. Vademecum. Leonardo VETPRO 2011-2013. Growing Innovation For Teaching

G I F T. Vademecum. Leonardo VETPRO 2011-2013. Growing Innovation For Teaching Leonardo VETPRO 2011-2013 G I F T Versione italiana Realizzato dal gruppo di lavoro del partner di progetto A.N.F.I.S. Vademecum Growing Innovation For Teaching Enhancing action competences for the professional

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

Circolare n. 61 Perugia, 01 ottobre 2015. Agli alunni delle classi seconde terze quarte Ai genitori Al personale ATA Sede

Circolare n. 61 Perugia, 01 ottobre 2015. Agli alunni delle classi seconde terze quarte Ai genitori Al personale ATA Sede Chimica, Materiali e Biotecnologie Grafica e Comunicazione Trasporti e Logistica Istituto Tecnico Tecnologico Statale Alessandro Volta Scuol@2.0 Via Assisana, 40/E - loc. Piscille - 06135 Perugia Centralino

Dettagli

BMS. Welcome to the BILINGUAL MIDDLE SCHOOL OF BRESCIA. Scuola bilingue secondaria di primo grado. Bilingual Middle School Brescia

BMS. Welcome to the BILINGUAL MIDDLE SCHOOL OF BRESCIA. Scuola bilingue secondaria di primo grado. Bilingual Middle School Brescia BMS B Welcome to the BILINGUAL MIDDLE SCHOOL OF BRESCIA Scuola bilingue secondaria di primo grado The partnership between the Marco Polo Institute and Little England Bilingual School has given birth to

Dettagli

La passione per il proprio lavoro, la passione per l'innovazione e la ricerca

La passione per il proprio lavoro, la passione per l'innovazione e la ricerca La passione per il proprio lavoro, la passione per l'innovazione e la ricerca tecnologica insieme all'attenzione per il cliente, alla ricerca della qualità e alla volontà di mostrare e di far toccar con

Dettagli

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the 1 2 3 Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the body scientists say these cells are pluripotent.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Didactic offer Incoming students 2014/2015 can take exams of courses scheduled in the a.y. 2014/2015 and offered by the Department

Dettagli

ILLY AND SUSTAINABILITY

ILLY AND SUSTAINABILITY ILLY AND SUSTAINABILITY DARIA ILLY BUSINESS DEVELOPMENT - PORTIONED SYSTEMS DIRECTOR NOVEMBER 14 THE COMPANY Trieste 1 9 3 3, I t a l y R u n b y t h e I l l y f a m i l y D i s t r i b u t e d i n m o

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

Energia libera s.r.l via Sergente Luigi Cosentino,1 95049 Vizzini (CT) Italy Tel./Fax +39 0933067103 info@solargroupcostruzioni.it

Energia libera s.r.l via Sergente Luigi Cosentino,1 95049 Vizzini (CT) Italy Tel./Fax +39 0933067103 info@solargroupcostruzioni.it IL SOLE è IL NOSTRO FUTURO La passione per lo sviluppo e la diffusione delle energie rinnovabili, a favore di una migliore qualità della vita, ci guida nel nostro cammino. Il nostro desiderio è quello

Dettagli

Anno di studio all estero

Anno di studio all estero Anno di studio all estero Premessa Durante il periodo di studio all estero l alunno è regolarmente iscritto alla scuola di appartenenza e, quindi, la scuola deve mettere in atto una serie di misure di

Dettagli

Dall apprendimento alla gestione della conoscenza: dall e-learning al WBKMS KM KM 22

Dall apprendimento alla gestione della conoscenza: dall e-learning al WBKMS KM KM 22 Dall apprendimento alla gestione della conoscenza: dall e-learning al WBKMS Società dell informazione L informazione è il fatto/dato L informazione è il fatto/dato Società della conoscenza La Conoscenza

Dettagli

Comunicato stampa N.10: successo della conferenza finale del progetto

Comunicato stampa N.10: successo della conferenza finale del progetto Comunicato stampa N.10: successo della conferenza finale del progetto 5 Conferenza Europea "Modelli di competenza e definizione di politiche per lo sviluppo delle risorse umane: costruire un ponte fra

Dettagli

Italian Lifestyle, Italian Manufactury

Italian Lifestyle, Italian Manufactury Italian Lifestyle, Italian Manufactury Una realtà industriale con un anima artigianale Un azienda nata nel 1960 nel cuore di un territorio, la Brianza, che, da generazioni, genera realtà produttive fra

Dettagli

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015 ISO 9001:2015. Cosa cambia? Innovazioni e modifiche Ing. Massimo Tuccoli Genova, 27 Febbraio 2015 1 Il percorso di aggiornamento Le principali novità 2 1987 1994 2000 2008 2015 Dalla prima edizione all

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip

Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Guida all installazione del prodotto 4600 in configurazione plip Premessa Questo prodotto è stato pensato e progettato, per poter essere installato, sia sulle vetture provviste di piattaforma CAN che su

Dettagli

Prova finale di Ingegneria del software

Prova finale di Ingegneria del software Prova finale di Ingegneria del software Scaglione: Prof. San Pietro Andrea Romanoni: Francesco Visin: andrea.romanoni@polimi.it francesco.visin@polimi.it Italiano 2 Scaglioni di voto Scaglioni di voto

Dettagli

This booklet serves as background material to be used in the context of The Scientific Research

This booklet serves as background material to be used in the context of The Scientific Research Casi di Studio Authors This booklet serves as background material to be used in the context of The Scientific Research Game project. It has been produced thanks to all partners of the Scientific Research

Dettagli

Service Design Programme

Service Design Programme Service Design Programme SERVICE DESIGN - cosa è Il Service Design è l attività di pianificazione e organizzazione di un servizio, con lo scopo di migliorarne l esperienza in termini di qualità ed interazione

Dettagli

quali sono scambi di assicurazione sanitaria

quali sono scambi di assicurazione sanitaria quali sono scambi di assicurazione sanitaria Most of the time, quali sono scambi di assicurazione sanitaria is definitely instructions concerning how to upload it. quali sono scambi di assicurazione sanitaria

Dettagli

Il Consortium Agreement

Il Consortium Agreement Il Consortium Agreement AGENDA Il CA in generale La govenance Legal and Financial IPR Cos è il CA? Il CA è un accordo siglato fra i partecipanti ad un azione indiretta (ad es. un progetto) finanziata nell

Dettagli

NEWSLETTER. Edizione 3, Aprile 2014. 2. Panoramica sui contenuti. 3. Partnership di successo. 4. Prossime tappe. 5.

NEWSLETTER. Edizione 3, Aprile 2014. 2. Panoramica sui contenuti. 3. Partnership di successo. 4. Prossime tappe. 5. NEWSLETTER Edizione 3, Invecchiamento Attivo, fatelo voi! La Comunità di Apprendimento per l Invecchiamento Attivo @Learn è un progetto multilaterale Grundtvig che riunisce le organizzazioni partner da

Dettagli

Regione Campania Assessorato al Lavoro e alla Formazione. Ammortizzatori sociali in deroga

Regione Campania Assessorato al Lavoro e alla Formazione. Ammortizzatori sociali in deroga Regione Campania Assessorato al Lavoro e alla Formazione Ammortizzatori sociali in deroga With the 2008 agreement and successive settlements aimed at coping with the crisis, the so-called Income Support

Dettagli

Il ruolo di etwinning in Erasmus +

Il ruolo di etwinning in Erasmus + Il ruolo di etwinning in Erasmus + Lorenzo Mentuccia Unità nazionale etwinning Agenzia LLP/INDIRE Livorno, 11/11/2013 www.etwinning.net www.etwinning.it La comunità delle scuole europee Erasmus+: 3 Azioni

Dettagli

Regolamento LeAltreNote 2015. Si possono iscrivere ai corsi tutti gli studenti di strumento musicale.

Regolamento LeAltreNote 2015. Si possono iscrivere ai corsi tutti gli studenti di strumento musicale. Regolamento LeAltreNote 2015 Si possono iscrivere ai corsi tutti gli studenti di strumento musicale. 1. SELEZIONE I partecipanti ai corsi di perfezionamento si distinguono in allievi attivi e uditori.

Dettagli

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group)

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) Opportunità di finanziamento europee per la Ricerca e lo Sviluppo - The New EU Framework Programme for Research and Innovation- Horizon 2014-2020 and LIFE opportunities

Dettagli

Diversity: un opportunità per il business Diversity: a key business opportunity. Che cos è Parks What is Parks?

Diversity: un opportunità per il business Diversity: a key business opportunity. Che cos è Parks What is Parks? Diversity: un opportunità per il business Diversity: a key business opportunity In un clima economico in cui ogni azienda si trova di fronte alla necessità di razionalizzare le proprie risorse e di massimizzare

Dettagli

Training Session per il Progetto 50000and1SEAPs. La Provincia di Modena ed il Covenant of Mayors

Training Session per il Progetto 50000and1SEAPs. La Provincia di Modena ed il Covenant of Mayors Training Session per il Progetto 50000and1SEAPs La Provincia di Modena ed il Covenant of Mayors Padova, 3 Aprile 2014 The Province of Modena for several years has set policies in the energy field, such

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

Allestimenti Fiere Exhibition Stand Design & Construction

Allestimenti Fiere Exhibition Stand Design & Construction Allestimenti Fiere Exhibition Stand Design & Construction Way Out srl è un impresa d immagine e comunicazione a servizio completo dedicata alle piccole e medie industrie. Dal 1985 presenti sul mercato

Dettagli

comunicare per essere communicate to be tagliabue sistemi per spazi ed eventi di comunicazione

comunicare per essere communicate to be tagliabue sistemi per spazi ed eventi di comunicazione comunicare per essere communicate to be tagliabue sistemi per spazi ed eventi di comunicazione Dal 1985 Tagliabue Sistemi offre alle aziende la soluzione adatta alle più diverse esigenze di comunicazione:

Dettagli

quali sono scambi di assicurazione sanitaria

quali sono scambi di assicurazione sanitaria quali sono scambi di assicurazione sanitaria These guides have a lot information especially advanced tips such as the optimum settings configuration for quali sono scambi di assicurazione sanitaria. QUALI

Dettagli

PIANO DI VALUTAZIONE MONITORAGGIO. RING TransferRING Supports for Caregivers IT-0446

PIANO DI VALUTAZIONE MONITORAGGIO. RING TransferRING Supports for Caregivers IT-0446 This project has been funded with support from the European Commission. This publication [communication] reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use

Dettagli

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Roberto Butinar Cristiano Dal Farra Danilo Selva 1 Agenda Panoramica sulla metodologia CRISP-DM (CRoss-Industry Standard Process

Dettagli

Dall ideazione alla presentazione dell idea progettuale. L esperienza del progetto Post-you: Passing Old Skills to Youth

Dall ideazione alla presentazione dell idea progettuale. L esperienza del progetto Post-you: Passing Old Skills to Youth Dall ideazione alla presentazione dell idea progettuale L esperienza del progetto Post-you: Passing Old Skills to Youth Treviso - 21 Marzo 2012 Kairos Kairos è una società di consulenza di direzione e

Dettagli

ADD SUGGESTED. Go&Learnet. catalogue of study

ADD SUGGESTED. Go&Learnet. catalogue of study Go&Learnet project ADD DENDUM SUGGESTED ADJUSTMENTS OF THE Go&Learn FORMATS The Go&Learnet project is a Transfer of Innovation LLP supported by the EU LLP Italian Agency, and is linked to the international

Dettagli

3d geological modelling and education: teaching geological sections and geological mapping with MVE Move

3d geological modelling and education: teaching geological sections and geological mapping with MVE Move 3d geological modelling and education: teaching geological sections and geological mapping with MVE Move Fabrizio Berra, Fabrizio Felletti, Michele Zucali Università degli Studi di Milano, Dip. Scienze

Dettagli

4 6 7 7 8 8 9 10 11 14 15 17 21 25 Riassunto Realizzazione di un Sistema Informativo Territoriale per la sorveglianza sanitaria della fauna nel Parco Nazionale della Majella tramite software Open Source

Dettagli

Newsletter n. 2 - Ottobre 2012

Newsletter n. 2 - Ottobre 2012 This project has been funded with support from the European Commission. This website reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of

Dettagli

PROFILE 1UP MATTEO. first name LANTERI. second name 08.05.1986. date of birth: HAGUENAU (France) place of birth: LANCENIGO di Villorba (Treviso)

PROFILE 1UP MATTEO. first name LANTERI. second name 08.05.1986. date of birth: HAGUENAU (France) place of birth: LANCENIGO di Villorba (Treviso) ART BOOK C D E PROFILE 1UP first name second name date of birth: place of birth: linving in: contacts: MATTEO LANTERI 08.05.1986 HAGUENAU (France) LANCENIGO di Villorba (Treviso) +39 349 0862873 matteo.lntr@gmail.com

Dettagli

BIOEUPARKS Exploiting the potentialities of solid biomasses in EU Parks IEE/12/994/SI2.645924

BIOEUPARKS Exploiting the potentialities of solid biomasses in EU Parks IEE/12/994/SI2.645924 BIOEUPARKS Exploiting the potentialities of solid biomasses in EU Parks IEE/12/994/SI2.645924 THE PROJECT BioEUParks aims to develop an efficient and sustainable biomass supply chain in 5 European Nature

Dettagli

SOLUZIONI PER IL FUTURO

SOLUZIONI PER IL FUTURO SOLUZIONI PER IL FUTURO Alta tecnologia al vostro servizio Alta affidabilità e Sicurezza Sede legale e operativa: Via Bologna, 9 04012 CISTERNA DI LATINA Tel. 06/96871088 Fax 06/96884109 www.mariniimpianti.it

Dettagli

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 23/24/25 SETTEMBRE 2015 CON IL PATROCINIO LA CASA, L AMBIENTE, L EUROPA Nel corso dell Esposizione Universale EXPO2015 il 24 e

Dettagli

CLIL e Comenius: learning by doing... and sharing

CLIL e Comenius: learning by doing... and sharing CLIL e Comenius: learning by doing... and sharing Una scelta per insegnare e apprendere lingue e discipline Scuola secondaria di primo grado G.Borsi Livorno CLIL e Comenius: learning by doing... and sharing

Dettagli

La rete dei National Contact Point in Italia

La rete dei National Contact Point in Italia La rete dei National Contact Point in Italia Caterina BUONOCORE NCP HEalth, wellbeing demographic change. APRE www.apre.it APRE 2013 The Italian NCP System : APRE the Agency for the Promotion of the European

Dettagli

DESIGN IS OUR PASSION

DESIGN IS OUR PASSION DESIGN IS OUR PASSION Creative agency Newsletter 2014 NOVITA' WEB MANAGEMENT NEWS BUSINESS BREAKFAST Live the SITE experience with us! From September 2014 Carrara Communication has introduced to their

Dettagli

CHI SIAMO ABOUT US. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene immediatamente un ottimo successo conseguendo tassi di crescita a doppia cifra

CHI SIAMO ABOUT US. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene immediatamente un ottimo successo conseguendo tassi di crescita a doppia cifra CHI SIAMO Nel 1998 nasce AGAN, societa specializzata nei servizi di logistica a disposizione di aziende che operano nel settore food del surgelato e del fresco. Azienda giovane fresca e dinamica ottiene

Dettagli

Stoccolma 2010, Melbourne 2012, Madrid 2014: un riposizionamento strategico delle RP

Stoccolma 2010, Melbourne 2012, Madrid 2014: un riposizionamento strategico delle RP Stoccolma 2010, Melbourne 2012, Madrid 2014: un riposizionamento strategico delle RP 7 ottobre 2014 Prof. Giampaolo Azzoni Giampaolo Azzoni 2 MANAGER DELLE RP: IL NUOVO RUOLO IN AZIENDA Le 5 Key-Words

Dettagli

API e socket per lo sviluppo di applicazioni Web Based

API e socket per lo sviluppo di applicazioni Web Based API e socket per lo sviluppo di applicazioni Web Based Cosa sono le API? Consideriamo il problema di un programmatore che voglia sviluppare un applicativo che faccia uso dei servizi messi a disposizione

Dettagli

Moodle per la formazione a distanza dei professionisti dei beni culturali: l esperienza del Progetto Europeo Linked Heritage

Moodle per la formazione a distanza dei professionisti dei beni culturali: l esperienza del Progetto Europeo Linked Heritage Moodle per la formazione a distanza dei professionisti dei beni culturali: l esperienza del Progetto Europeo Linked Heritage Antonella Zane Centro di Ateneo per le Biblioteche (CAB) Università degli studi

Dettagli

Social media e creatività contemporanea

Social media e creatività contemporanea Social media e creatività contemporanea I nuovi servizi internet: social network, blog, podcast, portali interattivi, wikipedia, archivi digitali, 2nd life, giochi di ruolo, streaming tv, motori evoluti,

Dettagli

European Conference on Information Literacy 2013. 22-25 ottobre, Istanbul Le finalità, i temi trattati, i partecipanti

European Conference on Information Literacy 2013. 22-25 ottobre, Istanbul Le finalità, i temi trattati, i partecipanti European Conference on Information Literacy 2013 22-25 ottobre, Istanbul Le finalità, i temi trattati, i partecipanti Finalità ECIL 2013 ha voluto riunire ricercatori, professionisti dell informazione,

Dettagli

CREATING A NEW WAY OF WORKING

CREATING A NEW WAY OF WORKING 2014 IBM Corporation CREATING A NEW WAY OF WORKING L intelligenza collaborativa nella social organization Alessandro Chinnici Digital Enterprise Social Business Consultant IBM alessandro_chinnici@it.ibm.com

Dettagli

sdforexcontest2009 Tool

sdforexcontest2009 Tool sdforexcontest2009 Tool Guida all istallazione e rimozione. Per scaricare il tool del campionato occorre visitare il sito dell organizzatore http://www.sdstudiodainesi.com e selezionare il link ForexContest

Dettagli

Posta elettronica per gli studenti Email for the students

Posta elettronica per gli studenti Email for the students http://www.uninettunouniverstiy.net Posta elettronica per gli studenti Email for the students Ver. 1.0 Ultimo aggiornamento (last update): 10/09/2008 13.47 Informazioni sul Documento / Information on the

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

ECDL curriculare per il settore economico indirizzo turistico

ECDL curriculare per il settore economico indirizzo turistico ECDL curriculare per il settore economico indirizzo turistico Stefano Gorla ITST Artemisia Gentileschi, Milano La riforma Gelmini, entrata in vigore dall anno scolastico 2010/2011, ha suddiviso il settore

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035

Testi del Syllabus. Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035 Testi del Syllabus Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035 Anno offerta: Insegnamento: Corso di studio: Anno regolamento: 2012 CFU: Settore: Tipo attività: 2013/2014 1005596 - LABORATORIO DI CRISIS COMMUNICATION

Dettagli

L esperto come facilitatore

L esperto come facilitatore L esperto come facilitatore Isabella Quadrelli Ricercatrice INVALSI Gruppo di Ricerca Valutazione e Miglioramento Esperto = Facilitatore L esperto ha la funzione principale di promuovere e facilitare la

Dettagli

PERCHÈ IMPARARE L INGLESE DA PICCOLI?

PERCHÈ IMPARARE L INGLESE DA PICCOLI? Secondo numerose ricerche psicolinguistiche e pedagogiche, imparare una seconda lingua in età infantile è un processo più semplice, efficace ed immediato rispetto all età adulta perché i bambini sperimentano

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa

La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa Cosa fa IBM Cognos Scorecards & Dashboards Reports Real Time Monitoring Supporto? Decisionale Come stiamo andando? Percezione Immediate immediata

Dettagli

FIERA DI BRESCIA 15-18 November 2013

FIERA DI BRESCIA 15-18 November 2013 E UR OPEAN GLU PO TE N FREE EX BRESCIA 15-18 BRIXIA EXPO NOVEMBRE 2013 FIERA DI BRESCIA 15-18 November 2013 th th IL PRIMO EXPO EUROPEO INTERAMENTE DEDICATO AI PRODOTTI E ALL ALIMENTAZIONE SENZA GLUTINE

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 CORSO DI LAUREA IN Scienze della Formazione e dell educazione Insegnamento: Laboratorio di informatica applicata alla didattica Docente Prof. Limone Pierpaolo

Dettagli

Linkografia ragionata sulla LIM

Linkografia ragionata sulla LIM Linkografia ragionata sulla LIM Pagine web attive nel giugno 2010 Ricerche internazionali - Becta,What Research says about interactive whiteboard, Becta Research Reviews, 2003, Becta http://www.virtuallearning.org.uk/2003research/becta_research_paper.pdf

Dettagli

portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it

portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it portfolio www.zero3studio.it info@zero3studio.it comunicazione visiva, progettazione grafica e sviluppo web visual communication, graphic design and web development www.zero3studio.it info@zero3studio.it

Dettagli

Action Learning: una metodologia didattica basata sull esperienza di Roberto Orazi 1 Università degli Studi di Perugia, roberto.orazi@unipg.

Action Learning: una metodologia didattica basata sull esperienza di Roberto Orazi 1 Università degli Studi di Perugia, roberto.orazi@unipg. 1 ISSN: 2038-3282 Pubblicato il: 09 Aprile 2014 Tutti i diritti riservati. Tutti gli articoli possono essere riprodotti con l'unica condizione di mettere in evidenza che il testo riprodotto è tratto da

Dettagli

07150 - METODOL.E DETERMINAZ. QUANTITATIVE D'AZIENDA

07150 - METODOL.E DETERMINAZ. QUANTITATIVE D'AZIENDA Testi del Syllabus Docente AZZALI STEFANO Matricola: 004466 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 07150 - METODOL.E DETERMINAZ. QUANTITATIVE D'AZIENDA Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno

Dettagli

L insegnamento delle lingue straniere in Italia. Gisella Langé. gisella.lange@istruzione.it

L insegnamento delle lingue straniere in Italia. Gisella Langé. gisella.lange@istruzione.it Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca L insegnamento delle lingue straniere in Italia Gisella Langé gisella.lange@istruzione.it Rome, 29 Novembre, 2012 1 Tre punti 1. Il contesto

Dettagli

Flow. by Proquest. una nuova piattaforma per il Citationi Management e la Research Collaboration. Workshop BIBLIOSAN.

Flow. by Proquest. una nuova piattaforma per il Citationi Management e la Research Collaboration. Workshop BIBLIOSAN. Flow by Proquest una nuova piattaforma per il Citationi Management e la Research Collaboration 1 Citation Manager: quale scegliere? 2 Criteri per la scelta Articoli e recensioni Tabelle comparative: Wikipedia

Dettagli

Comer Academy. La sede

Comer Academy. La sede Comer Academy Nata nel 2008 per sostenere il processo di cambiamento dell azienda, Comer Academy è il centro per la diffusione della cultura dell eccellenza alla base del modello di business di Comer Industries.

Dettagli