CARTA DEI SERVIZI RSA VIA BARONI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CARTA DEI SERVIZI RSA VIA BARONI"

Transcript

1 CARTA DEI SERVIZI Pag. 1/25 CARTA DEI SERVIZI RSA VIA BARONI Aggiornata a Novembre 2013 RSA VIA BARONI Via Costantino Baroni, 57/A MILANO TEL FAX mail : 1

2 Pag. 2/25 IL SETTORE A NZIANI NZIANI COOPSELIOS OOPSELIOS Il Settore Anziani rappresenta oltre il 70% dell attività complessiva di Coopselios. La ricerca costante di metodologie di assistenza e cura innovative, l individuazione di proposte di servizi diversificati e flessibili, il miglioramento continuo della qualità dei servizi, sono gli elementi caratteristici del Settore Anziani. Questi elementi, unitamente alla capacità di analisi dei bisogni della popolazione anziana e di collaborazione con le Istituzioni Pubbliche, rendono il Settore Anziani di Coopselios un partner affidabile e in grado di co-progettare servizi e strutture complesse. Addetti all Assistenza, Responsabili delle Attività Assistenziali, Infermieri Professionali, Terapisti della Riabilitazione, Medici, Coordinatori Responsabili di Struttura/Servizio, Educatori, Animatori, Psicologi, Logopedisti, Assistenti Sociali: queste le professionalità degli operatori che, impegnati quotidianamente nei servizi, mettono a disposizione la loro competenza per assistere, curare e riabilitare migliaia di persone anziane. PRINCIPI GUIDA DEL SETTORE ANZIANI Nel rispetto del codice etico adottato dal consigli odi amministrazione di Coopselios in data 16 settembre 2009 (vedi allegato), Coopselios si ispira ai seguenti principi: L umanizzazione e la personalizzazione dell'assistenza sulla base dei bisogni e abitudini di ogni singolo individuo; Il mantenimento e il recupero dell autonomia individuale; La valorizzazione e il mantenimento di relazioni con le risorse presenti nei servizi ed in modo particolare con i familiari; L integrazione del servizio con il territorio nel quale è collocato; La valorizzazione degli interventi di socializzazione, relazione, e animazione; La cura degli spazi nei quali vengono svolti i diversi servizi; La valorizzazione il supporto e la formazione del personale dei diversi servizi; L integrazione fra le varie figure professionali presenti nei servizi e il lavoro d equipe; LA STRUTTURA TECNICO GESTIONALE DEL SETTORE ANZIANI Il Settore Anziani di Coopselios si avvale di uno Staff Tecnico composto dal Responsabile Tecnico di Settore, i Responsabili Tecnici di Produzione di ogni area territoriale, i Coordinatori delle strutture residenziali e dei servizi territoriali con la finalità di: Affinare e migliorare la qualità dei servizi erogati; Ricercare, individuare e garantire parametri organizzativo / gestionali innovativi, in linea con le normative del settore e coerenti con i bisogni sempre in evoluzione della popolazione anziana; Garantire l attività di coordinamento tecnico e operativo dei diversi servizi. 2

3 Pag. 3/25 CARATTERISTICHE GENERALI DEL SERVIZIO PRESSO LA RSA BARONI VISITE DI PARENTI E CONOSCENTI C Le strutture sono aperte alle visite dalle ore 8.00 alle ore In circostanze particolari, concordate con il Responsabile della struttura, i parenti potranno trattenersi con gli ospiti, anche in altri orari, compreso quello notturno. Durante la permanenza nella residenza - onde salvaguardare il diritto alla riservatezza ed al riposo degli ospiti, nonché il lavoro degli operatori - i Sigg.ri visitatori sono tenuti al massimo rispetto dei suggerimenti indicati dalla struttura e delle comuni norme di correttezza e di riservatezza. RAPPORTI CON IL VOLONTARIATO Riconoscendo le funzioni di utilità sociale del volontariato reso dai singoli cittadini o da associazioni, le strutture, ne promuovono l apporto e l utilizzo coordinato, tenendo conto delle finalità istitutive del servizio. L attività di volontariato è, in ogni caso, esclusivamente integrativa, mai sostitutiva di quella del personale della struttura. REGOLE DI VITA COMUNITARIA Il fumo Per disposizione di legge e soprattutto per rispetto della salute propria e delle altre persone è assolutamente vietato fumare nelle stanze, nei corridoi, nei soggiorni ed in genere in tutti i locali della struttura. Individuazione e cambio del posto letto e del posto a tavola La camera e il posto a tavola saranno individuati al momento dell ingresso dai responsabili della struttura, in base alla disponibilità e alle esigenze della vita comunitaria, tenendo presente il sesso, le caratteristiche e i bisogni psicofisici dell anziano. In seguito potranno avvenire modifiche nell assegnazione della camera o del posto a tavola, previa informazione allo stesso e ai familiari, per motivate ragioni gestionali e/o relative alle esigenze di vita comunitaria e/o di tutela dell anziano. 3

4 Pag. 4/25 Personalizzazione delle camere Viene favorita la possibilità di recare con sé, nella propria camera, oggetti e piccole suppellettili, nel rispetto delle norme di sicurezza degli ambienti e nei limiti strutturali dello spazio vitale, previo accordo con il Responsabile di struttura. Utilizzo di tv, radio e apparecchiature E consentito l uso di apparecchiature radiofoniche o televisive nelle camere purché il volume non arrechi disturbo alla quiete della struttura e sia stato espresso assenso da parte di chi condivide la stanza. Non è consentito l utilizzo in camera o in altri locali della struttura di fornelli a combustibile e apparecchiature elettriche. Uscite dalla residenza L anziano in grado di uscire autonomamente dalla residenza, può farlo previa sottoscrizione di una dichiarazione di esonero della struttura da ogni responsabilità. Anche nel caso in cui l anziano venga accompagnato nell uscita da familiari o loro delegati, la dichiarazione deve essere sottoscritta da questi ultimi che comunicheranno l uscita al personale del reparto. RAPPORTI CON LE FAMIGLIE La famiglia è considerata una risorsa nel processo di cura e assistenza dell anziano. Per tale ragione il familiare riceve tutte le informazioni sanitarie e assistenziali sul proprio congiunto. Il Coordinatore convoca almeno annualmente una riunione con tutti i familiari per illustrare il programma annuale delle attività e i risultati dei sondaggi di soddisfazione sul servizio. Annualmente viene consegnato ai familiari un Questionario sul grado di soddisfazione dei familiari per la valutazione del livello di soddisfazione sul servizio erogato. I risultati del questionario saranno resi noti all utenza. Collaborazione tra familiari e residenza I rapporti tra i familiari ed il personale della struttura devono essere improntati al reciproco rispetto e comprensione. I familiari sono tenuti a collaborare con la residenza per quanto afferisce: alla tenuta del cambio stagionale degli indumenti non collocabili in struttura; al rinnovo degli abiti, delle calzature e degli indumenti qualora si renda necessario; alla collaborazione per l accompagnamento del congiunto a visite mediche programmate all esterno della struttura; 4

5 Pag. 5/25 al disbrigo delle pratiche amministrative, pensionistiche e simili relative all anziano; al mantenimento di relazioni significative con il proprio congiunto ricoverato; a rientri o visite alla famiglia o al nucleo parentale assumendosi le responsabilità associate alle uscite dalla struttura; ad evitare l assistenza diretta sull ospite, se non autorizzati; a limitare l uso dei telefonini durante la permanenza in struttura; a non avvicinarsi, per motivi igienici, al carrello dei pasti; a non portare all anziano medicinali, bevande alcoliche, o alimenti. All interno della struttura si e dato vita al Cimitato Parenti. INFORMAZIONI CHIARE E TRASPARENTI Ogni addetto è dotato di cartellino di riconoscimento recante nome, cognome e qualifica. Vengono organizzate, previo appuntamento, visite guidate di preingresso con la finalità di fornire informazioni dettagliate sul servizio offerto e di visitare i locali della residenza. Le addette alla Reception sono disponibili dalle 8.00 alle 20.00, dal lunedì alla domenica, per fornire informazioni sulla struttura e prendere appuntamenti per visite alla RSA. RETTA E DEPOSITO CAUZIONALE La tabella sotto riportata indica le rette in vigore presso la RSA, al netto del contributo sanitario regionale. All'ingresso verrà versato a titolo di deposito cauzionale infruttifero un importo pari all'ammontare di una mensilità, che sarà restituito alla fine della degenza Annualmente il gestore si impegna a rilasciare, ai richiedenti aventi diritto, la certificazione attestante gli oneri sostenuti dall'ospite per prestazioni a rilievo sanitario e di assistenza specifica da utilizzarsi in sede di dichiarazione dei redditi. Nel Nucleo dedicato alle demenze viene applicata una retta più alta in quanto lo standard assistenziale è maggiore rispetto alla RSA. Le modalità di pagamento sono descritte nel contratto di accoglienza nell ART. 6: il pagamento avverrà Entro e non oltre il settimo giorno dal ricevimento della fattura e, comunque, non oltre il giorno 20 (venti) di ogni mese successivo a quello di riferimento, il CLIENTE si obbliga a versare a COOPSELIOS un importo complessivo pari al prodotto ottenuto moltiplicando l ammontare della retta giornaliera, indicata all art. 3, per il numero di giornate fatturabili del mese precedente come determinate all articolo 2. 5

6 Pag. 6/25 L ammontare della retta nella RSA Baroni in vigore da Settembre 2013 Nucleo Alzheimer Stanza singola Retta giornaliera ( piu iva 4% 3.81) Stanza doppia Retta giornaliera ( piu iva 4% 3.40) RSA Stanza singola Retta giornaliera (più iva 4% 3.20) Stanza doppia Retta giornaliera (piu iva 4% 2.97) Stanza doppia con balcone Retta giornaliera (piu iva 4% 3.05) Stanza doppia uso singola Retta giornaliera (più 4% 6.10) SERVIZI ESCLUSI ED INCLUSI DALLA RETTA Servizi Inclusi Esclusi Servizio socio sanitario Servizio medico Servizio fisioterapico e riabilitativo AL MOMENTO DELL INGRESSO IN STRUTTURA L ANZIANO DIVENTA ASSISTITO DELLA RSA BARONI 6

7 Pag. 7/25 Servizio di assistenza psicologica Servizio di piccola manutenzione Servizio di Reception LA STRUTTURA È DOTATA DI UN MANUTENTORE INTERNO CHE PROVVEDE ALLE PICCOLE MANUTENZIONI NECESSARIE Servizio di trasporto in ambulanza per visite specialistiche ESCLUSO LA STRUTTURA ORGANIZZA IL TRASPORTO CHE RESTA A PAGAMENTO DELL OSPITE Uso del telefono in camera Servizio di guardaroba e lavanderia LA STRUTTURA HA DOTATO OGNI CAMERA DI PRESA TELEFONICA E APPARECCHIO IN STANZA MA SOLO PER LAVAGGIO CAPI TRATTABILI AD ACQUA ESCLUSO IMPORTO PER LE TELEFONATE EFFETTUATE ESCLUSO PER TUTTI I CAPI TRATTABILI CON LAVAGGIO A SECCO Servizio di animazione Parrucchiere / Barbiere Accompagnamento per visite specialistiche all esterno della struttura UN TRATTAMENTO MENSILE DI TAGLIO E PIEGA ESCLUSO OGNI ULTERIORE TRATTAMENTO OLTRE A QUELLO MENSILE ESCLUSO Trasporti per arrivo in RSA o per dimissioni presso altra struttura o a domicilio ESCLUSO Servizio di custodia valori Assistenza durante i ricoveri ospedalieri PER PICCOLE SOMME ESCLUSO 7

8 Pag. 8/25 Servizio di podologia Servizi alberghieri: ristorazione e di pulizia ambienti TRATTAMENTO PROGRAMMATO SU INDICAZIONE MEDICA ESCLUSO ULTERIORI TRATTAMENTI SU RICHIESTA DELL ANZIANO O FAMILIARE RESTANO A TOTALE CARICO DELL OSPITE, NUCLEO ALZHEIMER Il nucleo Alzheimer è collocato al piano terra ed è composto da 20 posti letto (due stanze singole e nove doppie, tutte con servizi igienici in camera e quattro dotate di balcone affacciato al giardino). Offre servizi integrati agli anziani affetti da demenza e da Alzheimer. L'orientamento all assistenza si ispira al modello Gentlecare elaborato dalla terapista occupazionale Moyra Jones e basato sull elaborazione di piani di intervento individualizzati, a creare un ambiente tale da favorire l utilizzo delle abilità residue, evitando al contempo di creare ansia, stress o disagio. Per poter realizzare questo progetto assistenziale sarà garantito all'interno del nucleo lo standard stabilito dalla vigente normativa ( 1220 minuti/sett/anziano). Altri tipi di approcci vengono attuati come per esempio L approccio Capacitante. -da ogni porta di accesso al nucleo si può entrare solo previa digitazione di apposito codice numerico, così anche per l'uscita dal nucleo stesso -il nucleo è dotato di giardino dedicato rispetto alla RSA e appositamente recintato. - il nucleo e dotato di palestra propia NORME DI SALVAGUARDIA Durante la permanenza dell anziano in struttura la RSA non risponde: dello smarrimento o furto di oggetti preziosi e somme ingenti di denaro. Fermo quanto sopra e per solo rispetto del principio di precauzione, COOPSELIOS dichiara di essere assicurata per la RCT presso primaria compagnia di assicurazione per massimali adeguati al rischio che essa corre nell esercizio della sua attività; dello smarrimento e/o rotture delle protesi dentarie indossate da ospiti con problemi cognitivi; dello smarrimento di capi personali dell ospite, e del danneggiamento di capi delicati. In caso di ricovero ospedaliero, il personale della RSA ne darà tempestiva comunicazione ai familiari referenti o chi per essi. Nel caso il numero degli indumenti portati il giorno 8

9 Pag. 9/25 dell ingresso sia inferiore a quello necessario, il personale assistenziale potrà temporaneamente fare indossare all anziano indumenti di proprietà della struttura. STANDARD DI QUALITA,, I MPEGNI E MPEGNI E PROGRAMMI Coopselios ritiene fondamentale definire gli impegni e gli standard di servizio che si assume nei confronti degli ospiti. Coopselios garantisce all interno delle residenze per anziani i seguenti standard di qualità. Attività di animazione e di socializzazione: Il servizio si impegna a garantire quotidianamente secondo apposito programma lo svolgimento di attività di animazione e di feste programmate mensilmente e annualmente. Si impegna inoltre a realizzare almeno due eventi all anno che vedano coinvolti i familiari e/o il volontariato e/o il territorio. Igiene e cura della persona: è garantita all ospite quotidianamente. Continuità assistenziale: In caso di dimissione presso altro servizio o a domicilio Coopselios assicura la predisposizione di apposita scheda socio assistenziale di continuità. Procedure/protocolli/istruzioni sanitarie e assistenziali: il servizio s impegna ad utilizzare procedure/protocolli/istruzioni, formalizzati in forma scritta e osservati da tutti gli operatori, in grado di assicurare lo svolgimento di tutte le attività previste secondo le migliori prassi e la massima efficacia. Coopselios attua tutte le indicazioni definite nella normativa vigente ( 3540 del 30/05/2012 Regione Lombardia). PROGRAMMI PERSONALIZZATI Piani Assistenziali Individuali (PAI): La struttura si impegna a garantire all anziano la redazione di un PAI che viene verificato almeno due volte all anno e in caso di mutate condizioni psicofisiche dell anziano. PERSONALE Formazione del personale neo assunto Formazione del personale neo assunto: Coopselios si impegna a garantire la realizzazione di un piano personalizzato di addestramento per ogni neo assunto e l aggiornamento al personale attraverso la pianificazione e realizzazione di attività formative c/o ogni struttura. 9

10 Pag. 10/25 CONTROLLO DEI FORNITORI Coopselios, ad ogni consegna, si impegna ad effettuare un controllo qualitativo e quantitativo sui prodotti/servizi forniti. Le eventuali non conformità rilevate, verranno utilizzate dall Ufficio Acquisti per valutare il grado di affidabilità dei fornitori delle strutture. Quando necessario verranno aperte azioni correttive compresa l esclusione del fornitore dall albo aziendale. MECCANISMI DI TUTELA E DI VERIFICA Incontri con i familiari: Il Responsabile di struttura presiede a periodici incontri con i familiari per valutare il grado di efficienza dei servizi, la soddisfazione dell utenza e per raccogliere segnalazioni, suggerimenti, osservazioni e reclami. Procedure di reclamo: L ospite o i suoi familiari hanno il diritto di sporgere un reclamo ogniqualvolta si verifichi il mancato rispetto dei propri diritti. Il reclamo può essere sporto in vari modi: Colloquio con il personale della struttura di riferimento Colloquio diretto con il Responsabile di struttura Reclamo scritto: la struttura mette a disposizione delle cartoline preaffrancate che il familiare può autonomamente prelevare presso la bacheca di ingresso sotto l indicazione Cartoline per reclami. L Ufficio Assicurazione Qualità provvederà a inoltrare il reclamo ricevuto al Coordinatore. Il Coordinatore avrà il compito di eseguire una valutazione del reclamo, di predisporre una eventuale istruttoria e di comunicare la disponibilità ad effettuare entro 5 giorni dalla data di presa in carico del reclamo stesso un incontro con il cliente che ha inoltrato la contestazione. Al termine dell incontro il Coordinatore redigerà un verbale indicando la valutazione dell evento, l individuazione delle cause, le eventuale azioni intraprese. Il verbale dovrà essere firmato dal Coordinatore e sottoscritto per presa visione dal cliente. Copia della risposta sarà inviata all Ufficio Assicurazione Qualità che, una volta verificatene la correttezza e l efficacia, registrerà la chiusura del reclamo. Questionari di soddisfazione sul servizio erogato Questionari di soddisfazione sul servizio erogato: Il livello di soddisfazione degli ospiti e dei familiari viene misurato mediante la somministrazione annuale di questionari telefonici che indagano il gradimento delle prestazioni sanitarie, assistenziali, riabilitative, di animazione, alberghiere, dell ambiente della struttura, della comunicazione e informazione. Anche gli operatori della residenza e l eventuale committenza (es. ASL, Comuni) sono soggetti a monitoraggi annuali di soddisfazione. 10

11 Pag. 11/25 Divulgazione pubblica dei risultati: Coopselios si impegna a fornire i dati relativi al monitoraggio degli standard di qualità, dei reclami, dei questionari di gradimento agli ospiti e ai familiari attraverso diffusione dei risultati dell indagine di soddisfazione. Modalità di verifica degli impegni assunti con la presente Carta dei Servizi: con periodicità almeno annuale, ogni Responsabile Tecnico di Produzione d area, mediante un controllo sul campo verificherà il rispetto degli impegni assunti con l introduzione della carta dei servizi. LA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE La Residenza Sanitaria Assistenziale (R.S.A.) di Via Baroni si pone come presidio socio - sanitario - riabilitativo - assistenziale di carattere residenziale, permanente o temporaneo, rivolto a persone anziane che abbiano compiuto i 65 anni di età e che siano giunte allo stato di non autosufficienza fisica e/o psichica per le quali non sia possibile, anche tramite altri servizi domiciliari, la permanenza presso il proprio domicilio,accogliamo anche persone che non abbiamo raggiunto i 65 anni ma che presentato gli stessi problemi sociosanitari previo richiesta deroga da parte del ASL. L accoglienza è rivolta agli anziani residenti in Lombardia. Per i ricoveri di anziani residenti fuori Regione l accoglienza in struttura su posto accreditato è subordinata all autorizzazione della propria ASL di appartenenza (la pratica burocratica resta a carico del richiedente). La RSA opera nel rispetto dell autonomia individuale e della riservatezza personale, favorendo la partecipazione degli ospiti e dei loro familiari alla vita comunitaria. Organizza attività ricreative e di socializzazione. Promuove l integrazione territoriale, favorendo momenti ed occasioni di incontro e solidarietà. Accoglie, riconoscendone il valore sociale, l apporto del volontariato, integrandolo nei propri programmi di intervento. L RSA offre un adeguato livello di comfort abitativo, di assistenza sanitaria e riabilitativa, al fine di recuperare e mantenere, al più alto livello possibile, tutte le capacità fisiche, mentali, affettive e relazionali degli ospiti e favorire, se possibile, la possibilità di ritorno al domicilio. Ricettività e convenzioni/accreditamenti La RSA di via Baroni ha ottenuto l accreditamento con Delibera della Giunta Regionale della Lombardia n del 13/10/2009. L RSA dispone complessivamente di 100 posti letto per anziani. I ricoveri possono essere temporanei o definitivi. 11

12 Pag. 12/25 Storia L RSA di Via Baroni è una struttura edificata dall attuale proprietà Vivere Insieme su un area di proprietà dell Aler (l ente delle case popolari di Milano). I lavori di costruzione iniziati nel 2003 sono terminati nel giugno Collocazione geografica La RSA è ubicata a Milano, al numero civico 57/A di Via Costantino Baroni, nelle vicinanze della Zona Rozzano/Gratosolio. L RSA è facilmente raggiungibile dalla Tangenziale Ovest: uscita Milano Via Dei Missaglia. Con mezzi pubblici: antistante la struttura passa il bus n 79, poco distante la linea del metro-tranvia di superficie che collega con Piazzale Abbiategrasso (linea verde). Descrizione della struttura La struttura si sviluppa nel seguente modo: Piano interrato: presenti i servizi di cucina, lavanderia/stireria, depositi, parcheggio, camera ardente e locali tecnici. Piano terra: reception, uffici, nucleo dedicato Demenze (20 posti letto), centro diurno integrato, all esterno ampio giardino e parcheggio. Piano primo: due nuclei residenziali da 20 posti letto ciascuno, dotati di servizi indipendenti, sala pranzo e soggiorno di piano, palestra di piano, infermeria. Piano secondo: due nuclei residenziali da 20 posti letto ciascuno, dotati di servizi indipendenti, sala pranzo e soggiorno di piano, palestra di piano, infermeria. Piano terzo: palestra con servizi e spogliatoi, locale culto. Le camere sono in totale n 55 e tutte dotate di bagno, impianto per l erogazione dell ossigeno, presa per il televisore e telefono; 20 sono dotate di terrazzo personale. Le camere singole sono 10 e le doppie 45. Tutti i locali sono dotati di ricircolo di aria rinfrescata. La struttura è dotata di n 4 ascensori. All interno della struttura vi sono spazi riservati alla vita di relazione e socializzazione, alla cura della persona, ai servizi di supporto e ausiliari come: sala polivalente reception attiva sette giorni su sette sale da pranzo soggiorni di nucleo sale tv 12

13 Pag. 13/25 zona bar giardino e parcheggio esterno e seminterrato palestra bagni assistiti in ogni nucleo locale di culto ambulatori medici Dotazioni della struttura ra Arredi ed attrezzature devono essere adatti ad ospiti non deambulanti e non autosufficienti. Come previsto dalla DGR 7435/2001, circ. n 33 Direz. Gen. Fam. E Solid. Soc , circ. n 12 Direz. Gen. Fam. E Solid. Soc , la RSA ha come dotazione iniziale, rispetto al numero di anziani che la struttura avrà a regime: 100% letti a tre settori e due snodi, di cui 50% elettrici e 50% oleodinamici 50% materassi ad aria con compressore per il trattamento dei pazienti allettati o a rischio di decubiti e cuscini antidecubito per carrozzine 40% deambulatori 70% carrozzine (varie tipologie e larghezze) segnaletica necessaria a favorire gli spostamenti nella RSA. Come si accede Per l accoglimento degli anziani è necessario presentare domanda d ingresso sul modulo reperibile in RSA presso la Reception. Le addette consegneranno il modulo e daranno le indicazioni necessarie per la compilazione dello stesso. Alla domanda andranno allegati i documenti richiesti nell Elenco documenti / materiali / indumenti / esami per accesso al servizio. Un apposita Commissione composta dal Medico di Reparto, dal Responsabile Sanitario, dal Caposala e dal Coordinatore valuta la domanda d ingresso e la colloca nella relativa graduatoria. I criteri per l inserimento in graduatoria sono: rilevanza dei bisogni sanitari e sociali; risorse familiari di supporto; residenza; compatibilità delle caratteristiche dell anziano con l organizzazione; data di presentazione della domanda Per i residenti fuori Regione, v. quanto specificato nel capitolo Ricettività e convenzioni/accreditamenti (pag.14). Al momento dell ingresso l anziano deve essere dotato di un corredo personale che sarà cifrato in struttura. La dotazione iniziale va integrata in riferimento alle esigenze di degenza e in base al cambio di stagione. 13

14 Pag. 14/25 La Scansione della Giornata L organizzazione del lavoro degli operatori della RSA è articolata sui sette nuclei residenziali, in modo da garantire la massima flessibilità gestionale della giornata. La giornata si articola, in linea di massima, come segue: ore : sveglia e igienizzazione degli ospiti dalle ore 8.30: prima colazione ore : attività animative e motorie ore 10.30: pausa e piccola merenda dalle ore 12.00: pranzo ore 13.15: riposo ore 14.30: mobilizzazione ore 15.45: merenda ore 16.00: attività ricreative e motorie ore /19.00 cena dalle ore preparazione per la notte IL LAVORO CON L AL ANZIANO Predisposizione Piano Assistenziale Individuale (PAI) Entro la prima settimana dall'ingresso si riunisce l'equipe per la redazione del primo PAI successivamente dopo un mese dall ingresso si riunisce di nuovo per l'aggiornamento. Il PAI viene elaborato sulla base delle informazioni raccolte: a seguito del monitoraggio delle condizioni dell anziano; attraverso la somministrazione di alcune Scale di Valutazione Multidimensionale (es. scale per valutare il rischio di insorgenza di lesioni da decubito, il rischio di cadute, il rischio nutrizionale, scale per valutare il grado di autonomia, e per valutare la presenza di disturbi cognitivi e dell umore). Coerentemente alle problematiche individuate a seguito di questa valutazione, l'équipe determina gli obiettivi che si intendono raggiungere, definendo contestualmente il tipo di prestazioni da erogare e le figure incaricate allo svolgimento delle stesse. Il PAI, una volta redatto, viene archiviato nel FASAS a disposizione di tutto il personale dedicato all assistenza, per garantire la conoscenza degli obiettivi da raggiungere e le attività da svolgere. Il PAI viene verificato almeno semestralmente, salvo mutamenti delle condizioni dell anziano che ne richiedono un immediata revisione. 14

15 Pag. 15/25 DIMISSIONI Dimissioni volontarie: L ospite che desidera lasciare la struttura deve darne comunicazione al Coordinatore di struttura con preavviso di almeno una settimana. L ospite può venire dimesso con le modalità riportate nella DGR 8496/2008 e come indicato nel contratto di accoglienza. Al momento della dimissione la struttura predisporrà apposita relazione socioassistenziale e sanitaria per garantire la continuità assistenziale dell anziano. Verranno riconsegnati gli originali dei documenti personali portati al momento dell ingresso e le eventuali somme, depositate dall anziano o dai familiari, destinate alle spese personali. Il posto letto, il relativo armadio e comodino saranno liberati dagli effetti personali dell anziano. Tali oggetti saranno tenuti, se non ritirati subito dai familiari, presso la residenza per un massimo di giorni 30, scaduto tale termine Coopselios si solleva da qualsiasi responsabilità circa il ritrovamento delle cose. Decesso: se l ospite decede in struttura, Coopselios mette a disposizione la camera ardente della struttura. La scelta dell impresa di pompe funebri, deputata ad occuparsi anche della vestizione della salma e dell allestimento della camera ardente, spetta ai familiari, così come le incombenze relative alla cerimonia funebre e alla tumulazione. Il Gruppo di Lavoro La struttura è organizzata in settori/reparti a ciascuno dei quali è assegnata una dotazione organica dedicata che prevede un mix di figure professionali ritenute necessarie a garantire l erogazione di un servizio di qualità e, quindi, stabilmente assegnata a prestare servizio nello stesso. Nel caso di assenze prolungate (maternità, malattie lunghe, aspettative, ecc.) la dotazione viene integrata con personale supplente. La dotazione organica, conforme alla normativa regionale (DGR 14 Dicembre 2001 n 7/7435 e DGR 7 Aprile 2003 n 12618), è considerata un valido indicatore della qualità del servizio erogato. Il personale, elencato nella tabella sotto riportata, è organizzato in turni di lavoro, nel rispetto dei diritti dei lavoratori al riposo settimanale, alle ferie e agli altri permessi previsti dal contratto di lavoro ( contratto collettivo nazionale delle cooperative sociali). Settore Qualifica Ente di appartenenza Amministrativo Sociale Coordinatore Assistente Sociale Coopselios Coopselios 15

16 Pag. 16/25 Socio - assistenziale Sanitario e riabilitativo Alberghiero Operatori socio - assistenziali Coopselios Animatore Coopselios Responsabile Sanitario Coopselios Medici Coopselios Infermieri Professionali Coopselios Caposala Coopselios Operatori socio - sanitari Coopselios Fisioterapista Coopselios Psicologo Coopselios Podologo Coopselios Cuoco SO.VITE SPA Aiuto cuoco SO,VITE SPA Guardarobiere Copselios Ausiliari Coopselios Manutentore Coopselios Centraliniste Coopselios STANDARD ASSISTENZIALI Si specifica che lo STANDARD minimo di assistenza erogato in RSA è di almeno 901 minuti per ospite a settimana ripartito fra le figure professionali previste, così come prescritto dalla DGR 7435/2001 e dalla DGR 12618/2003 all. A. DESCRIZIONE DEI SERVIZI Servizi sanitari e riabilitativi, forniture protesiche La responsabilità delle prestazioni sanitarie appartiene al medico, cui fanno capo per gli aspetti tecnici, le attività infermieristiche e riabilitative. Viene erogata l'assistenza medica generica, infermieristica e riabilitativa, nonché la fornitura di ausili per incontinenti, ed ogni tipo di farmaco, gas medicale e materiale sanitario senza ulteriore onere a carico dell'ospite. Sono escluse le prestazioni mediche specialistiche, di diagnostica strumentale e quelle relative all'assistenza protesica erogabile nell'ambito del SSN (vedasi DGR 7435/2001, all. C). 16

17 Pag. 17/25 Attività di medicina Il medico ha la responsabilità di effettuare valutazioni globali dei bisogni sanitari dell ospite e di predisporre un assistenza personalizzata di tipo medico e farmacologico, assistenza che viene continuamente rivista e valutata; ha inoltre il compito di stabilire l eventuale necessità di visite specialistiche, di esami diagnostici o di ricovero ospedaliero. Dopo la visita medica generale effettuata in occasione dell ingresso, viene aperta un FASCICOLO SOCIO SANITARIO ASSISTENZIALE (FASAS) in cui vengono registrati tutti gli interventi di tipo sanitario effettuati sull ospite e, su appositi moduli vengono registrate tutte le terapie di tipo farmacologico. All ingresso sarà cura della struttura provvedere alla revoca del MMG, l ospite diventerà assistiti della RSA. La Reperibilità medica diurna e notturna è garantita sulle 24 ore, giorni festivi inclusi. Attività di riabilitazione e rieducazione motoria È finalizzata al recupero e al mantenimento del più elevato grado di autonomia funzionale. Il fisioterapista presente in struttura effettua trattamenti su indicazione medica. Fornisce inoltre al personale assistenziale formazione periodica riguardante la corretta gestione dell ospite in base alle capacità motorie residue, le indicazioni di postura a letto e in carrozzina, la modalità d uso degli ausili. Assistenza infermieristica L Assistenza infermieristica offre copertura per tutte le 24 ore. E presente un Caposala. Gli Infermieri hanno il compito di seguire il medico nelle sue attività, effettuare medicazioni, prelievi, somministrare le terapie prescritte, di garantire la corretta applicazione delle prescrizioni diagnostico- terapeutiche, prenotare eventuali visite specialistiche o esami diagnostici, curare la tenuta dei farmaci. Le attività infermieristiche sono svolte in modo integrato con il personale socio assistenziale insieme al quale sono pianificati gli interventi per il raggiungimento degli obiettivi fissati per ciascun ospite nel Piano Assistenziale Individuale. Servizi socio assistenziali Il servizio viene garantito 24 ore su 24 dagli operatori socio assistenziali che hanno il compito di supportare ed aiutare l ospite in tutte quelle attività che non è più in grado di svolgere autonomamente. Le prestazioni garantite sono: aiuto per l alzata dal letto e per coricarsi; aiuto per l igiene intima, igiene personale, bagno; aiuto per la fruizione dei servizi igienici; aiuto per le necessità riferite all incontinenza; aiuto per vestirsi e svestirsi; aiuto per l assunzione dei cibi; aiuto per la deambulazione e la mobilizzazione; aiuto per lo svolgimento di tutte le attività che lo stato di disagio rende difficoltose o di difficile realizzazione; 17

18 Pag. 18/25 sorveglianza; socializzazione; riordino del letto e pulizia delle suppellettili (armadio e comodino). Gli operatori socio assistenziali sono coordinati dalle Referenti delle attività assistenziali. Servizio di segretariato sociale Per le attività di segretariato sociale relative agli ospiti provvederà ad occuparsene l Assistente Sociale, ad esempio degli adempimenti burocratici relativi all ottenimento della residenza e/o al cambio del medico. Servizio di portineria Il servizio di portineria/reception si cura dell accoglienza e di far conoscere ai visitatori la realtà operativa della RSA. La Reception è aperta dalle 8,00 alle 20,00 dal lunedì alla domenica ed è presidiata da personale disponibile a fornire informazioni sulla struttura compresa la distribuzione di materiale informativo circa i servizi e le prestazioni offerte. Su richiesta vengono organizzate visite guidate nella struttura. Il servizio di portineria consegna agli ospiti la corrispondenza personale e trasmette le telefonate a loro dirette. Servizio di assistenza psicologica Lo psicologo collabora nella definizione di un "quadro diagnostico" di ogni nuovo ingresso; contribuisce a favorire l inserimento dell ospite attraverso attività di affiancamento, osservazione clinica e, al bisogno, colloqui a valenza supportiva atti allo scopo; fornisce sostegno alle famiglie in difficoltà a gestire la relazione con il proprio congiunto, anche attraverso periodici incontri psico-educazionali e fornisce consulenza e supervisione psicologica agli operatori. Inoltre, in collaborazione con il medico, realizza interventi di sostegno psicologico agli ospiti. Servizio di animazione, ricreativo - culturale e occupazionale La RSA concepisce l animazione come una delle attività che contribuiscono a garantire il benessere globale della persona; a tal fine tutta l'equipe collabora per rendere più mirata l attività stessa. L attività di animazione viene coordinata e svolta da una specifica figura professionale, che collabora con operatori, fisioterapista e psicologa. L animatore costruisce il progetto educativo individuale basandosi sulla raccolta biografica fatta all ingresso con i parenti e in particolare su interessi, abitudini e passioni dell anziano. In questo modo vengono proposte attività specifiche rispondenti ai bisogni e alle inclinazioni dei singoli, consolidando anche le abilità che permangono. Le attività di animazione, individuali, in piccolo e grande gruppo, prevedono: Attività individuali specifiche; 18

19 Pag. 19/25 Attività legate alla sfera cognitiva; Attività artistiche e creative; Attività di intrattenimento. Servizio alberghiero Prevede la ristorazione, lavanderia e guardaroba, pulizia e sanificazione dei locali, manutenzione. Servizio di ristorazione I pasti vengono confezionati all interno della struttura, utilizzando i locali della cucina interna. Il servizio è affidato all Azienda So.Vite Spa di Giussago ( PV) che provvede sia all approvvigionamento delle materie prime che all approntamento dei pasti. SO.VITE Spa fornisce inoltre consulenza dietistica e garantisce, dietro prescrizione medica, la preparazione di menu personalizzati e di diete speciali. La colazione prevede: latte, caffè, te, biscotti, fette biscottate, marmellata. Per il pranzo e la cena è prevista la possibilità di scelta: almeno due scelte per primo: piatto del giorno e alternativa fissa (pastina, semolino, riso in bianco; almeno due scelte per il secondo: piatto del giorno e alternativa fissa (affettati e formaggi misti); almeno due scelte per il contorno: verdura cotta e verdura cruda); frutta di stagione. Il menu è articolato su quattro settimane, varia con l avvicendarsi delle stagioni e subisce modifiche, sempre debitamente comunicate, nei giorni festivi e per le festività infrasettimanali. Nella bacheca attigua alla sala pranzo e in quella dell ingresso viene esposto quotidianamente il menu del giorno a completamento di quello esposto settimanalmente. I pasti vengono trasportati ai reparti attraverso appositi carrelli termici che consentono di mantenere i cibi ad una temperatura adeguata, come previsto dalla normativa HACCP che regola la preparazione degli alimenti secondo criteri di sicurezza e qualità. Servizio di lavanderia e guardaroba Il servizio prevede: l l l il ritiro, il lavaggio, l asciugatura, la stiratura, la riparazione in caso di necessità degli indumenti intimi e personali, purché lavabili ad acqua; la consegna degli indumenti puliti e la sistemazione negli armadi personali dell ospite; la siglatura dei capi al momento dell ingresso (con sistema di etichettatura a caldo) di un nuovo ospite e l eventuale integrazione. 19

20 Pag. 20/25 Il lavaggio della biancheria piana (lenzuola, federe, tovagliato, ecc.) è affidato a ditta esterna di lavanolo, il personale interno provvede al ritiro e alla consegna del pulito ai piani e nei vari nuclei. E garantito il frequente cambio della biancheria del letto e degli asciugamani. Le guardarobiere sono presenti in struttura dal lunedì alla domenica in orario diurno. Servizio di pulizia locali La pulizia e la sanificazione dei locali della struttura è svolta da personale interno che provvede alla pulizia quotidiana dei locali interni ed esterni della RSA. Periodicamente è effettuato lo smaltimento dei rifiuti speciali e il servizio di derattizzazione e disinfestazione da apposite ditte specializzate. Servizio di manutenzione nzione Il servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria di tutti gli impianti viene effettuato da ditte specializzate esterne con le modalità e la periodicità richieste dalle normative vigenti. Viene garantita in caso di emergenza la reperibilità sulle 24 ore. Le piccole manutenzioni sono gestite tramite l apporto di un manutentore interno. Gli impianti presenti in struttura sono: impianto elettrico gas medicali impianto di refrigerazione e unità di trattamento aria impianto di irrigazione telefonia impianto di sollevamento impianto antincendio Servizio di assistenza e conforto spirituale La RSA assicura il rispetto e l esercizio dei diritti sociali, religiosi e politici. Per chi lo desidera, vengono organizzate le funzioni religiose secondo il rito cattolico. In particolare viene celebrata la S. Messa c/o la cappella della struttura con cadenza settimanale e durante le festività. Si accolgono anche richieste di assistenza spirituale da parte di altre confessioni religiose. Servizi accessori (parrucchiere rucchiere e barbiere, podologia, trasporti) Servizio parrucchiere/barbiere: La struttura fornisce gratuitamente il servizio di taglio e piega dei capelli per ogni ospite una volta al mese. Il servizio viene fornito presso gli appositi locali collocati al piano terra. Frequenze maggiori o prestazioni aggiuntive (es. colore, permanente, ecc.) sono a totale carico dell ospite secondo il tariffario esposto in struttura. 20

Residenza Sanitaria Assistenziale. Vivere Insieme Quarenghi

Residenza Sanitaria Assistenziale. Vivere Insieme Quarenghi Residenza Sanitaria Assistenziale Vivere Insieme Quarenghi Il gruppo di lavoro La struttura è organizzata in settori, a ciascuno dei quali è assegnata una organica dotazione, qualitativa e quantitativa,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI RSA LAINATE

CARTA DEI SERVIZI RSA LAINATE CARTA DEI SERVIZI RSA LAINATE Via Marche n 72 Lainate (MI) Telefono: 02/93572620 Fax: 02/93797675 E mail: rsa-lainate@coopselios.com 1 La RSA Lainate si pone come presidio socio - assistenziale di carattere

Dettagli

CASA PROTETTA CASA ALBERGO NORGE DI ROCCABIANCA

CASA PROTETTA CASA ALBERGO NORGE DI ROCCABIANCA CASA PROTETTA CASA ALBERGO NORGE DI ROCCABIANCA CASA PROTETTA / CASA ALBERGO NORGE DI ROCCABIANCA (PR) Via MARCONI, n 12/BIS Località ROCCABIANCA (PR) Telefono: 0521/876978 - Fax: 0521/876981 email: cp-norge@coopselios.com

Dettagli

Residenza Sanitaria Assistenziale. Via Quarenghi

Residenza Sanitaria Assistenziale. Via Quarenghi Residenza Sanitaria Assistenziale Via Quarenghi RESIDENZA SANITARIA ASSISTENIALE Via Quarenghi Via Quarenghi, 26 20151 Milano Tel. 02-300.830.11 fax 02-300.830.55 e-mail: rsa-quarenghi@coopselios.com Rev.

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE

REGOLAMENTO DI GESTIONE Idl 3 Edizione n 08 del 01/01/2009 Pagina 1 di 5 REDAZIONE RQ APPROVAZIONE DG Dott.ssa Gavioli Roberta Dott. Luca Secchi. Idl 3 Edizione n 08 del 01/01/2009 Pag.2 di 5 1. FINALITA DELLA STRUTTURA 1.1.

Dettagli

I SERVIZI STANDARD EROGATI IN TUTTE LE RESIDENZE. Inoltre nelle Residenze per anziani non autosufficienti :

I SERVIZI STANDARD EROGATI IN TUTTE LE RESIDENZE. Inoltre nelle Residenze per anziani non autosufficienti : Gli spazi e i servizi standard 18 I SERVIZI STANDARD EROGATI IN TUTTE LE RESIDENZE Assistenza alla sona 24 h su 24 Assistenza medica diurna (secondo necessità) Assistenza infermieristica diurna Assistenza

Dettagli

Domus Pasotelli Romani Casa di Riposo

Domus Pasotelli Romani Casa di Riposo FONDAZIONE OPERA IMMACOLATA CONCEZIONE ONLUS CARTA DEI SERVIZI CENTRO DIURNO INTEGRATO LA SPERANZA Il servizio consiste nell ospitare ed assistere 15 persone dei Comuni di Bozzolo e limitrofi, dalle 8.00

Dettagli

COMUNE DI LAGONEGRO PROVINCIA DI POTENZA

COMUNE DI LAGONEGRO PROVINCIA DI POTENZA COMUNE DI LAGONEGRO PROVINCIA DI POTENZA CARTA DEI SERVIZI CASA DI RIPOSO MARIA LUISA COSENTINO Casa di Riposo M. L. Cosentino Via Napoli 85042 Lagonegro (PZ) Tel. 0973/21356 0973/41330 Fax 0973/21930

Dettagli

PROGETTO GESTIONALE DEL SERVIZIO N 1

PROGETTO GESTIONALE DEL SERVIZIO N 1 CASA DELL'ANZIANO G. VADA VIA G. MARCONI 22 VERZUOLO tel. 0175 85444 fax 0175 750958 e-mail CASA.RIPOSO@COMUNE.VERZUOLO.CN.IT PROGETTO GESTIONALE DEL SERVIZIO N 1 Periodo di riferimento Anno 2011 2013

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA. RESIDENZA LA MERIDIANA ALLOGGI PROTETTI per ANZIANI

CARTA DEI SERVIZI DELLA. RESIDENZA LA MERIDIANA ALLOGGI PROTETTI per ANZIANI P RES 01 Rev 01 All 01 FONDAZIONE GIUSEPPE GEMELLARO ONLUS ALBAIRATE CARTA DEI SERVIZI DELLA RESIDENZA LA MERIDIANA ALLOGGI PROTETTI per ANZIANI A L B A I R A T E Aggiiornata all 01/01/2015 Gentile Signora,

Dettagli

CARTA dei SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE (SAD) INFORMAZIONI CAF due Società Cooperativa Sociale Onlus

CARTA dei SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE (SAD) INFORMAZIONI CAF due Società Cooperativa Sociale Onlus INFORMAZIONI CAF due Società Cooperativa Sociale Onlus via Gadames, 47 20037 Paderno Dugnano (MI) telefono e fax: 02/99041415 www.cafdue.it E mail: info@cafdue.it Come arrivare: Dalla stazione delle Ferrovie

Dettagli

PROGETTO GESTIONALE TRIENNIO 2011-2013 OPERA PIA CEPPI DI BAIROLS

PROGETTO GESTIONALE TRIENNIO 2011-2013 OPERA PIA CEPPI DI BAIROLS 1 PROGETTO GESTIONALE TRIENNIO 2011-2013 2 S O M M A R I O 1. Introduzione 2. Destinatari 3. Presa in carico 4. Metodo 5. Rilevazione dei bisogni 6. Verifica e valutazione 7. Continuità progettuale 8.

Dettagli

(adottato ai sensi dell art. 3 Statuto approvato con Delibera di G. R. 25/09/2007, n. 279)

(adottato ai sensi dell art. 3 Statuto approvato con Delibera di G. R. 25/09/2007, n. 279) O P E R A R O M A N I (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona ) Via Roma, 21 38060 - NOMI (TN) Costituita ai sensi della L.R. 21 settembre 2005, n.7 REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA RESIDENZA SANITARIA

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO FINALITA' E CARATTERISTICHE DELLA STRUTTURA

REGOLAMENTO INTERNO FINALITA' E CARATTERISTICHE DELLA STRUTTURA REGOLAMENTO INTERNO CODICE: D n. 03.01.02 REV. 01 DEL 20/04/2010 PAG. 1 DI 5 FINALITA' E CARATTERISTICHE DELLA STRUTTURA ART.1 La Residenza Sanitaria Assistenziale Villa Laura è una struttura residenziale

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ROVERELLA

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ROVERELLA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ROVERELLA Via Ancona, 290 Cesena Telefono 0547 334935 Approvato con Delibera n. 10 del 03/03/2010 Finalità del servizio ART. 1: L ASP, all interno della sede della

Dettagli

INDICE. IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio

INDICE. IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio INDICE IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio 1. Dove siamo pag. 3 2. Chi siamo pag. 3 3. Orari e giorni di apertura del centro pag. 5 4. Pernottamento pag. 6 5.Trasporto con mezzo e accompagnatore pag.

Dettagli

CENTRO DIURNO INTEGRATO (C.D.I.)

CENTRO DIURNO INTEGRATO (C.D.I.) 1 CENTRO DIURNO INTEGRATO (C.D.I.) CARTA DEI SERVIZI Rev. 1 del 06/08 Rev.4 del 08/10 Rev. 2 del 12/08 Rev.5 del 03/11 Rev. 3 del 06/09 Rev.6 del 02/13 2 INDICE DATI IDENTIFICATIVI DELL ENTE GESTORE: Denominazione

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona CARTA DEI SERVIZI DEL CENTRO DIURNO PER PERSONE AUTOSUFFICIENTI E NON PREMESSA

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona CARTA DEI SERVIZI DEL CENTRO DIURNO PER PERSONE AUTOSUFFICIENTI E NON PREMESSA Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Giovanni Chiabà San Giorgio di Nogaro CARTA DEI SERVIZI DEL CENTRO DIURNO PER PERSONE AUTOSUFFICIENTI E NON Gentile Utente, PREMESSA il presente documento Carta

Dettagli

MODELLO DI CONVENZIONE

MODELLO DI CONVENZIONE MODELLO DI CONVENZIONE In applicazione del Piano Sanitario Regionale 2003/2006 Un alleanza per la salute (D.A. n. 97 del 30.06.2003) e dell atto di indirizzo concernente Sistema dei servizi per gli anziani

Dettagli

RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE

RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE Ospedale di Chiavari DOVE SIAMO Presso l Ospedale di Chiavari, SECONDO, TERZO e QUARTO piano, corpo centrale. La Residenza Sanitaria Assistenziale è un presidio sanitario

Dettagli

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DEL COMUNE DI BIBBIANO

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DEL COMUNE DI BIBBIANO CARTA DEI SERVIZI: SCHEDA INFORMATIVA DEL SERVIZIO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DEL COMUNE DI BIBBIANO Pagina 1 di 10 Rev.0- maggio 2014 Il servizio di assistenza domiciliare del Comune di BIBBIANO

Dettagli

FONDAZIONE SAN GIUSEPPE MOSCATI ONLUS RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE

FONDAZIONE SAN GIUSEPPE MOSCATI ONLUS RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE FONDAZIONE SAN GIUSEPPE MOSCATI ONLUS RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE Tel. 02/55190206 Fax 02/5517754 www.fondazionemoscati.it ALLEGATI CARTA DEI SERVIZI GUIDA PER GLI UTENTI E PER I LORO VISITATORI

Dettagli

5 - IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

5 - IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE 1 5 - IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PRESENTAZIONE E OBIETTIVI Il Servizio di Assistenza Domiciliare (S.A.D.) è un servizio di aiuto a carattere professionale realizzato presso il domicilio delle

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI CASALGRANDE PROVINCIA DI REGGIO EMILIA CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 50 del 28/06/2012 Premessa La Carta dei Servizi

Dettagli

CENTRO DIURNO INTEGRATO

CENTRO DIURNO INTEGRATO FONDAZIONE O.N.L.U.S. SANTA MARIA DELLA NEVE 25055 Pisogne (Bs) CENTRO DIURNO INTEGRATO CARTA DEI SERVIZI PRESENTAZIONE La struttura residenziale, che sorge su una superficie di circa mq. 10.500, è dotata

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Residenza Protetta Licio Visintini CARTA DEI SERVIZI. Residenza Protetta Anziani. Licio Visintini

CARTA DEI SERVIZI Residenza Protetta Licio Visintini CARTA DEI SERVIZI. Residenza Protetta Anziani. Licio Visintini Residenza Protetta Anziani Licio Visintini Via Flaminia, 362 Falconara M.ma (AN) Tel e Fax 071 2181954 REDATTA DA: Cooss la Pag.1 Indice 1. Premessa... 4 2. Principi del servizio... 4 3. La Residenza Protetta

Dettagli

Residenza per Anziani

Residenza per Anziani Residenza per Anziani Carta dei servizi Residenza per Anziani Gentile Cliente, Le presentiamo la carta dei servizi della Residenza per Anziani i Girasoli che le permetterà di conoscere la struttura, ciò

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Ultima revisione: Aprile 2014 PARTE GENERALE 1. PRESENTAZIONE DELLA FONDAZIONE SCARPARI FORATTINI ONLUS L ente trae origine dalle disposizioni testamentarie

Dettagli

Day Hospital Psichiatrico

Day Hospital Psichiatrico Day Hospital Psichiatrico Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure, attraverso

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLA CARTA SERVIZI

CARATTERISTICHE DELLA CARTA SERVIZI CARATTERISTICHE DELLA CARTA SERVIZI La carta dei servizi è un patto che si stipula con il cliente: il patto è un impegno. Questa Carta descrive il Servizio offerto dalla Comunità Alloggio Oasi Salus e

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI, AGLI INVALIDI ED AI PORTATORI DI HANDICAP. Articolo 1- Oggetto del servizio e finalità

REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI, AGLI INVALIDI ED AI PORTATORI DI HANDICAP. Articolo 1- Oggetto del servizio e finalità REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI, AGLI INVALIDI ED AI PORTATORI DI HANDICAP. Articolo 1- Oggetto del servizio e finalità Per Servizio di Assistenza Domiciliare (S.A.D.) si intende quel

Dettagli

INDICE FINALITA DELLA STRUTTURA...3 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA...5 AMMISSIONE...5 USO DELL ALLOGGIO...6 CUSTODIA VALORI...

INDICE FINALITA DELLA STRUTTURA...3 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA...5 AMMISSIONE...5 USO DELL ALLOGGIO...6 CUSTODIA VALORI... INDICE FINALITA DELLA STRUTTURA...3 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA...5 AMMISSIONE...5 USO DELL ALLOGGIO...6 CUSTODIA VALORI...8 COMPORTAMENTO DEGLI OSPITI...9 VITTO...10 REGOLE DELLA VITA COMUNITARIA...11

Dettagli

COMUNE DI CRESPELLANO

COMUNE DI CRESPELLANO COMUNE DI CRESPELLANO Prov. di Bologna REGOLAMENTO DISTRETTUALE PER LA GESTIONE E L ACCESSO AI CENTRI DIURNI PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI AZIENDA USL DI BOLOGNA DISTRETTO DI CASALECCHIO DI RENO 1 LEGENDA

Dettagli

ALLEGATO C DESCRIZIONE DEI SERVIZI

ALLEGATO C DESCRIZIONE DEI SERVIZI BANDO DI INDIZIONE DI SELEZIONE PUBBLICA, FINALIZZATA ALL'INDIVIDUAZIONE DI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE DISPONIBILI ALLA CO-PROGETTAZIONE PER INTERVENTI INNOVATIVI E SPERIMENTALI NEL SETTORE DEI SERVIZI

Dettagli

REGOLAMENTO PER MINI ALLOGGI PROTETTI

REGOLAMENTO PER MINI ALLOGGI PROTETTI FONDAZIONE CONTE C.BUSI ONLUS Via Formis, 4 26041 Casalmaggiore (CR) REGOLAMENTO PER MINI ALLOGGI PROTETTI Art. 1 Definizione e finalità I mini alloggi protetti, definiti come insieme di alloggi aventi

Dettagli

n. 120 posti letto suddivisi in 6 nuclei da 20 ospiti. Ogni nucleo è composto da: 6 cam. Singole 5 cam. doppie ed 1 cam. quadrupla

n. 120 posti letto suddivisi in 6 nuclei da 20 ospiti. Ogni nucleo è composto da: 6 cam. Singole 5 cam. doppie ed 1 cam. quadrupla R. S. A. S A N G I U S E P P E (RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE) Via delle Ande n. 11 20151 Milano (MI) Tel. 02/33400809 02/38008727 Fax 02/33404144 E-mail : rsa.sangiuseppe@hsr.it S C H E D A I N F

Dettagli

PATTO DI ACCOGLIENZA (Delibera del Consiglio di Amministrazione del 22.10.2012, Nr.10)

PATTO DI ACCOGLIENZA (Delibera del Consiglio di Amministrazione del 22.10.2012, Nr.10) Azienda pubblica di servizi alla persona APSP Fondazione Martinsheim di Castelrotto Vicolo Vogelweider 10 39040 CASTELROTTO PATTO DI ACCOGLIENZA (Delibera del Consiglio di Amministrazione del 22.10.2012,

Dettagli

Sede: Via Colombo 56025 PONTEDERA

Sede: Via Colombo 56025 PONTEDERA COMUNITA A DIMENSIONE FAMILIARE PER MINORI REGOLAMENTO INTERNO Sede: Via Colombo 56025 PONTEDERA INDICE TITOLO I DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E ORGANIZZAZIONE Articolo 1 Oggetto pag. 2 Articolo 2 Finalità

Dettagli

PROFILO FORMATIVO ASA (Ausiliario Socio Assistenziale) Delibera 7693 del 24/07/2008 - Introduzione del Profilo e ambiti di attività.

PROFILO FORMATIVO ASA (Ausiliario Socio Assistenziale) Delibera 7693 del 24/07/2008 - Introduzione del Profilo e ambiti di attività. PROFILO FORMATIVO ASA (Ausiliario Socio Assistenziale) Delibera 7693 del 24/07/2008 - Introduzione del Profilo e ambiti di attività. L Ausiliario Socio Assistenziale è un operatore di interesse socio-assistenziale

Dettagli

CENTRO RESIDENZIALE PER ANZIANI

CENTRO RESIDENZIALE PER ANZIANI (Estratto dalla CARTA DEI SERVIZI RESIDENZIALI approvata dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 69 del 29/09/2010, esecutiva ai sensi di legge) CENTRO RESIDENZIALE PER ANZIANI FINALITA DEL CENTRO

Dettagli

FONDAZIONE CONTE CARLO BUSI ONLUS

FONDAZIONE CONTE CARLO BUSI ONLUS FONDAZIONE CONTE CARLO BUSI ONLUS CARTA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE A FAVORE DI SOGGETTI FRAGILI (ANZIANI E DISABILI) Via Formis, 4 26041 Casalmaggiore tel 0375 43644 43645 43680 Fax 0375 43562

Dettagli

COMUNE DI GENONI PROVINCIA DI ORISTANO

COMUNE DI GENONI PROVINCIA DI ORISTANO COMUNE DI GENONI PROVINCIA DI ORISTANO PROGETTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE RIVOLTO AD ANZIANI, PORTATORI DI HANDICAP E FAMIGLIE MULTI PROBLEMATICHE Il servizio di assistenza domiciliare consiste nel

Dettagli

LA NOSTRA STORIA DOVE SIAMO FINALITÀ OBIETTIVI

LA NOSTRA STORIA DOVE SIAMO FINALITÀ OBIETTIVI LA NOSTRA STORIA Casa Betania nasce da una diversa destinazione d uso di una ridente villetta di proprietà delle Suore di S. Onofrio ed è ubicata nel territorio di competenza della Parrocchia di San Raffaele.

Dettagli

R.S.A. Centro Comunale per i Servizi Sociali

R.S.A. Centro Comunale per i Servizi Sociali R.S.A. Centro Comunale per i Servizi Sociali Il Comune di Rudiano è proprietario ed ente gestore della Residenza Sanitaria Assistenziale (R.S.A.) Centro Comunale per i Servizi Sociali autorizzata al funzionamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 10 del 22.03.2006 Pubblicato

Dettagli

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia CARTA DEI SERVIZI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Principi Generali Finalità del servizio Il servizio di Assistenza Domiciliare

Dettagli

La R.S.A., quale servizio residenziale, è attiva 24 ore su 24 e 365 giorni all anno garantendo:

La R.S.A., quale servizio residenziale, è attiva 24 ore su 24 e 365 giorni all anno garantendo: RIO OASI S.r.l. Residenza Sanitaria Assistenziale P.zza A.Sebastiani snc - 00020 Riofreddo (RM) C.F./P.IVA 05456541001 Tel. 0774/920724 Fax 0774/920763 e-mail: riooasi@virgilio.it LA STRUTTURA E I SERVIZI

Dettagli

MINI ALLOGGI PROTETTI

MINI ALLOGGI PROTETTI MINI ALLOGGI PROTETTI La Casa di Soggiorno per Anziani di Bedizzole dispone di un complesso di recente ristrutturazione, adiacente alla struttura principale ma completamente autonomo nel quale sono collocati

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE CASA PROTETTA CAMILLA SPIGHI

REGOLAMENTO DI GESTIONE CASA PROTETTA CAMILLA SPIGHI REGOLAMENTO DI GESTIONE CASA PROTETTA CAMILLA SPIGHI Allegato A alla deliberazione C.C. n. 47 del 10.08.2006 Il Segretario Comunale Infante dr. Giancarlo Art. 1 NORME E FINALITA DEL SERVIZIO La Struttura

Dettagli

L OSS: analisi del profilo e delle aree di integrazione con le altre. mv - 2010-2011

L OSS: analisi del profilo e delle aree di integrazione con le altre. mv - 2010-2011 L OSS: analisi del profilo e delle aree di integrazione con le altre figure mv - 2010-2011 è l operatore che, al termine di specifica formazione professionale consegue un attestato di qualifica ed è abilitato

Dettagli

FIGURA PROFESSIONALE DELL OPERATORE SOCIO-SANITARIO E ORDINAMENTO DIDATTICO DEI RELATIVI CORSI DI FORMAZIONE IL MINISTRO DELLA SANITA.

FIGURA PROFESSIONALE DELL OPERATORE SOCIO-SANITARIO E ORDINAMENTO DIDATTICO DEI RELATIVI CORSI DI FORMAZIONE IL MINISTRO DELLA SANITA. FIGURA PROFESSIONALE DELL OPERATORE SOCIO-SANITARIO E ORDINAMENTO DIDATTICO DEI RELATIVI CORSI DI FORMAZIONE IL MINISTRO DELLA SANITA di concerto con IL MINISTRO PER LA SOLIDARIETA SOCIALE VISTO il decreto

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELLA RESIDENZA VILLA CANOVA

REGOLAMENTO INTERNO DELLA RESIDENZA VILLA CANOVA 1 di 10 REGOLAMENTO INTERNO DELLA RESIDENZA VILLA CANOVA Indice: Progetto della struttura e tipologia di utenti Prestazioni erogate Accesso e orario di apertura Organizzazione interna Composizione e modalità

Dettagli

CENTRO DIURNO INTEGRATO SDB - CARTA DEI SERVIZI -

CENTRO DIURNO INTEGRATO SDB - CARTA DEI SERVIZI - CENTRO DIURNO INTEGRATO SDB - CARTA DEI SERVIZI - Allegati: Carta dei diritti della persona anziana Questionario di soddisfazione Scheda reclami Edizione Gennaio 2013 Centro Diurno Integrato SDB LA COOPERATIVA

Dettagli

C O M U N E D I D O L O Provincia di Venezia

C O M U N E D I D O L O Provincia di Venezia C O M U N E D I D O L O Provincia di Venezia Regolamento per l accesso e la gestione del Progetto Sociale Gruppo Appartamento Approvato con delibera C.C. n. 66 del 30.11.2010 - esecutivo INDICE Art. 1

Dettagli

Ospedale privato Villa Igea

Ospedale privato Villa Igea Residenza psichiatrica il Borgo Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure, attraverso

Dettagli

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE Le prestazioni erogate in hospice sono un complesso integrato di prestazioni sanitarie assistenziali ed alberghiere, fornite in maniera continuativa per 24 ore al giorno per 7 giorni alla settimana, rivolte

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CRM LE ORME

REGOLAMENTO DELLA CRM LE ORME PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO Psichiatria Area Residenzialità REGOLAMENTO DELLA CRM LE ORME Gentile Signore/a, nel darle il benvenuto nella nostra comunità, desideriamo fornirle alcune informazioni utili

Dettagli

CASA DI RIPOSO DI NOVENTA PADOVANA Delibera n. del VIA ROMA, 143 35027 NOVENTA PADOVANA (PD) Data: LE MAGNOLIE

CASA DI RIPOSO DI NOVENTA PADOVANA Delibera n. del VIA ROMA, 143 35027 NOVENTA PADOVANA (PD) Data: LE MAGNOLIE CENTRO DIURNO INTEGRATO PER PERSONE ANZIANE LE MAGNOLIE Centro di servizi per persone anziane Casa di Riposo di Noventa Padovana Il Centro Diurno Le Magnolie è rivolto a persone anziane allo scopo di migliorarne

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Pro Senectute Via Valdirivo, 11- Trieste. Regolamento della Casa Albergo Enrico Caratti. Art.

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Pro Senectute Via Valdirivo, 11- Trieste. Regolamento della Casa Albergo Enrico Caratti. Art. Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Pro Senectute Via Valdirivo, 11- Trieste Regolamento della Casa Albergo Enrico Caratti Art. 1 Definizione Nel rispetto delle finalità previste dall art. 2 dello

Dettagli

REGOLAMENTO OSPITI Aggiornamento al 01.01.2014

REGOLAMENTO OSPITI Aggiornamento al 01.01.2014 Fondazione RSA con NUCLEO ALZHEIMER REGOLAMENTO OSPITI Aggiornamento al 01.01.2014 Regolamento Ospiti Pagina 2 di 6 -FINALITA - Articolo 1 L Istituzione ospita persone anziane in condizione di parziale/totale

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CENTRO POLARIS PROGETTO RSA APERTA- CENTRO SEMIRESIDENZIALE

CARTA DEI SERVIZI CENTRO POLARIS PROGETTO RSA APERTA- CENTRO SEMIRESIDENZIALE CARTA DEI SERVIZI CENTRO POLARIS PROGETTO RSA APERTA- CENTRO SEMIRESIDENZIALE Prodotto da Smart Decò Srl FONDAZIONE FERRARIO VANZAGO Via Garibaldi, 1 - Vanzago Tel. centralino 029393011 Centro Polaris

Dettagli

Guida all'accesso ai servizi

Guida all'accesso ai servizi Residenza Sanitaria Assistenziale /Residenza Protetta G. Borea e Z. Massa Sanremo CARTA DEI SERVIZI Guida all'accesso ai servizi Periodo di riferimento 2012/2013 1 SOMMARIO INTRODUZIONE. 1.COS E LA RESIDENZA

Dettagli

Via Bellini, 29-21019 Somma Lombardo (VA) Tel e Fax 0331250152 - E-mail: anzianisomma@tin.it L AZIENDA DEI SERVIZI ALLA PERSONA IL GIRASOLE

Via Bellini, 29-21019 Somma Lombardo (VA) Tel e Fax 0331250152 - E-mail: anzianisomma@tin.it L AZIENDA DEI SERVIZI ALLA PERSONA IL GIRASOLE Via Bellini, 29-21019 Somma Lombardo (VA) Tel e Fax 0331250152 - E-mail: anzianisomma@tin.it CONTRATTO D INGRESSO R.S.A. DGR. 3540/2012 Vista la richiesta relativa all inserimento del Sig./Sig. ra nato/

Dettagli

R.S.S.A. - RESIDENZA SOCIO SANITARIA ASSISTENZIALE

R.S.S.A. - RESIDENZA SOCIO SANITARIA ASSISTENZIALE Carta deiservizi CDS_MESE 10_ANNO 2012 REVISIONE TRE DEL 10/10/2012 R.S.S.A. - RESIDENZA SOCIO SANITARIA ASSISTENZIALE Gentile Ospite, nel ringraziarla per aver scelto Segesta, Le porgiamo un cordiale

Dettagli

Residenza Socio-Sanitaria Assistenziale. Gestione: MAXIMA SALUS - Soc. Coop. Sociale

Residenza Socio-Sanitaria Assistenziale. Gestione: MAXIMA SALUS - Soc. Coop. Sociale Residenza Socio-Sanitaria Assistenziale Gestione: MAXIMA SALUS - Soc. Coop. Sociale Autorizzazione n. 17.126/2.2.10/SS.SS. del 28/11/2006 Iscrizione al Registro Regionale delle R.S.S.A. n. 29 CARTA DEI

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I SERVIZI RESIDENZIALI E DIURNI EROGATI DALLA COMUNITA MONTANA GRAND COMBIN

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I SERVIZI RESIDENZIALI E DIURNI EROGATI DALLA COMUNITA MONTANA GRAND COMBIN COMUNITA MONTANA GRAND COMBIN SERVIZI A FAVORE DELLE PERSONE ANZIANE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I SERVIZI RESIDENZIALI E DIURNI EROGATI DALLA COMUNITA MONTANA GRAND COMBIN CAPO 1 OGGETTO, FINALITA E NORME

Dettagli

C O M U N E D I U R B I N O Provincia di Pesaro e Urbino

C O M U N E D I U R B I N O Provincia di Pesaro e Urbino C O M U N E D I U R B I N O Provincia di Pesaro e Urbino REGOLAMENTO DELLA STRUTTURA COMUNALE PER ANZIANI ARCOBALENO APPROVATO con deliberazione di Consiglio Comunale n. 119 del 6 Novembre 2006 e modificato

Dettagli

Allegato A.1.5 Ediz. 02. Carta dei servizi R.S.A. MANUALE DELLA QUALITA Pagina 1 di 11. R.S.A. Villa San Tommaso

Allegato A.1.5 Ediz. 02. Carta dei servizi R.S.A. MANUALE DELLA QUALITA Pagina 1 di 11. R.S.A. Villa San Tommaso MANUALE DELLA QUALITA Pagina 1 di 11 R.S.A. Villa San Tommaso Via Villa san Tommaso 9 10090 Buttigliera Alta (TO) Tel. 011.93.66.863 Fax 011.93.48.826 e-mail: villasantommaso.csda@alice.it www.cooperativacsda.it

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE AD ANZIANI ED HANDICAPPATI ADULTI

REGOLAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE AD ANZIANI ED HANDICAPPATI ADULTI Allegato alla del. C.C. n. 101 del 27/11/2002 REGOLAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE AD ANZIANI ED HANDICAPPATI ADULTI Art.1 FINALITA L assistenza domiciliare è un servizio teso a favorire la ripresa

Dettagli

CRA VASSALLI REMONDINI. Casa Residenza Anziani VASSALLI - REMONDINI

CRA VASSALLI REMONDINI. Casa Residenza Anziani VASSALLI - REMONDINI Casa Residenza Anziani VASSALLI - REMONDINI C.S. Panegano n 3 29014 Castell Arquato (PC) Tel. 0523 891588 Fax 0523 891232 Email: info@consorzioarda.it CARTA DEI SERVIZI 1 Indice Premessa pag. 3 Carta dei

Dettagli

ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE

ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE Catalogo delle Agenzie formative

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DI AIUTO E SUPPORTO ALLA PERSONA

CARTA DEI SERVIZI DI AIUTO E SUPPORTO ALLA PERSONA Comune di Castel Maggiore (Provincia di Bologna) CARTA DEI SERVIZI DI AIUTO E SUPPORTO ALLA PERSONA INDICE - I servizi di aiuto e sostegno alla persona nel sistema locale dei servizi sociali a rete - I

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANCHE INTEGRATA

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANCHE INTEGRATA REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANCHE INTEGRATA ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina gli interventi relativi al Servizio di Assistenza

Dettagli

COMUNE DI FOIANO DELLA CHIANA

COMUNE DI FOIANO DELLA CHIANA COMUNE DI FOIANO DELLA CHIANA CARTA DEI SERVIZI DELLA CASA FAMIGLIA PER ANZIANI DEL COMUNE DI FOIANO DELLA CHIANA Approvata con deliberazione di G.C. n. 37 del 04/04/2014 PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA...

Dettagli

struttura residenziale per anziani centro per l anziano via C. de Marchesetti, 8/1 e Modalità di gestione

struttura residenziale per anziani centro per l anziano via C. de Marchesetti, 8/1 e Modalità di gestione struttura residenziale per anziani centro per l anziano via C. de Marchesetti, 8/1 carta dei valori e Modalità di gestione 2 CAPO I scopi, condizioni e Modalità di ammissione Articolo 1 Centro per l Anziano

Dettagli

MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA

MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA MAPPATURA PRINCIPALI SERVIZI PER ANZIANI IN REGIONE LOMBARDIA PREMESSA Il presente documento è stato redatto in modo da offrire una panoramica dei principali servizi socio-sanitari e socio-assistenziali

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NR. 77 DEL 29/11/2007

ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NR. 77 DEL 29/11/2007 C O M U N E DI N O R M A Piazza I Maggio, 13 04010 Tel. 0773/352808 Fax 0773/354186 www.comunedinorma.it P.I. 00125240598 SETTORE 3: POLITICHE SOCIALI E CULTURALI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE PIERO BARGAGLI

REGOLAMENTO DELLA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE PIERO BARGAGLI REGOLAMENTO DELLA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE PIERO BARGAGLI 1 Regolamento gestione Casa di Riposo La Casa di Riposo Piero Bargagli della Ven. Arc. di Misericordia di Sarteano si occupa della persona

Dettagli

Distretto di Carpi. Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011. Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo

Distretto di Carpi. Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011. Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo Distretto di Carpi Servizi socio-sanitari di sostegno al caregiver familiare 21 maggio 2011 Dr.ssa Rossana Cattabriga Dr. Giuseppe d'arienzo Settore Area Fragili U. O. Cure Primarie Area Disabili Area

Dettagli

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto CASA DI RIPOSO

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto CASA DI RIPOSO CASA DI RIPOSO FINALITA DELLA CARTA DEI SERVIZI La carta dei servizi rappresenta uno strumento di dialogo tra gli utenti ed i servizi e l Ente erogatore dei servizi, ed è stata introdotta dalla Legge 382/2000,

Dettagli

R.I.S.S. MONS. ORESTE MINAZZI:

R.I.S.S. MONS. ORESTE MINAZZI: R.I.S.S. MONS. ORESTE MINAZZI: COMUNITÁ PADRE PIO CARTA DEI SERVIZI 1. TIPOLOGIA DI COMUNITÀ, FINALITÀ STATUTARIE, REGOLAMENTO PAG. 3 2. RAGIONE SOCIALE E RECAPITO PAG. 4 3. MISSION DELLA STRUTTURA PAG.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER DISABILI GRAVI E GRAVISSIMI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER DISABILI GRAVI E GRAVISSIMI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER DISABILI GRAVI E GRAVISSIMI ART. 1 DEFINIZIONE DEI SERVIZI OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina il Servizio di

Dettagli

CENTRO DIURNO INTEGRATO

CENTRO DIURNO INTEGRATO CENTRO DIURNO INTEGRATO CARTA DEI SERVIZI Revisione 01/2012 Il Centro Diurno Integrato (C.D.I.) di Cologno al Serio La Fondazione Vaglietti-Corsini gestore della R.S.A. di Cologno al Serio sita in Vicolo

Dettagli

RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE

RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE R.S.A. EMILIO BERNARDELLI RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE C ARTA DEI S ERVIZI Via Maresciallo Giardino, 22-20037 - Paderno Dugnano - Milano Informazioni: Tel. 02.99038341 rsasegreteria@clinicasancarlo.it

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE. Notizie Operative ed Informazioni Pratiche

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE. Notizie Operative ed Informazioni Pratiche CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE Notizie Operative ed Informazioni Pratiche 15/04/2014 ESTRATTO notizie operative ed informazioni pratiche numeri utili Relativi al servizio di Assistenza

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LA SOLIDARIETA' SOCIALE

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LA SOLIDARIETA' SOCIALE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LA SOLIDARIETA' SOCIALE DECRETO 21 maggio 2001, n. 308 REGOLAMENTO "Requisiti minimi strutturali e organizzativi per l'autorizzazione all'esercizio

Dettagli

VILLA SANTA MARIA Residenza medicalizzata

VILLA SANTA MARIA Residenza medicalizzata persone anziane, persone invalide, persone con il morbo di Parkinson VILLA SANTA MARIA Residenza medicalizzata assistenza sanitaria 24 ore su 24 soggiorni temporanei riabilitativi cure di lunga durata

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI OSPITI AUTOSUFFICIENTI

CARTA DEI SERVIZI OSPITI AUTOSUFFICIENTI ISTITUTO ASSISTENZA ANZIANI - Verona CENTRO SERVIZI DON CARLO STEEB / SANTA CATERINA PLESSO DON CARLO STEEB CARTA DEI SERVIZI OSPITI AUTOSUFFICIENTI - Via Don Carlo Steeb n. 4 37122 Verona Tel. 045/8080810-1

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI ZOGNO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE 1 TITOLO I NORME GENERALI DEL SERVIZIO Art. 1 Campo di intervento Il Comune di Zogno, nell ambito del Servizio Assistenza, eroga le prestazioni

Dettagli

CORSO OSS OPERATORE SOCIO SANITARIO

CORSO OSS OPERATORE SOCIO SANITARIO ELENIA Via Ungaretti, 84 62100 Macerata (Mc) Tel. 0733.33844 (r.a.) Fax 0733.33811 segreteriaoss@grupposinergie.com CORSO OSS OPERATORE SOCIO SANITARIO INFORMATIVA GENERALE & SCHEDA D ISCRIZIONE CORSO

Dettagli

Regolamento della Residenza Santa Rita

Regolamento della Residenza Santa Rita Regolamento della Residenza Santa Rita Art.1 PREMESSA La Residenza Santa Rita è una residenza destinata ad ospitare persone anziane autosufficienti e parzialmente autosufficienti di ambo i sessi, che non

Dettagli

Atto di indirizzo e coordinamento recante requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi per i centri residenziali di cure palliative

Atto di indirizzo e coordinamento recante requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi per i centri residenziali di cure palliative Testo aggiornato al 13 gennaio 2006 Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 20 gennaio 2000 Gazzetta Ufficiale 21 marzo 2000, n. 67 Atto di indirizzo e coordinamento recante requisiti strutturali,

Dettagli

R.S.A. - RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE

R.S.A. - RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE Edificio A Carta deiservizi CDS_MESE 01_ANNO 2014 REVISIONE SETTE DEL 01/01/2014 R.S.A. - RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE Gentile Ospite, nel ringraziarla per aver scelto Segesta, Le porgiamo un cordiale

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Ambito di Seriate L.328/00 Seriate, Albano S.Alessandro, Bagnatica, Brusaporto, Cavernago, Costa di Mezzate, Grassobbio, Montello, Pedrengo, Scanzorosciate, Torre de Roveri REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI

Dettagli

16 2001, 20 (BUR 75/2001) LA FIGURA PROFESSIONALE DELL OPERATORE SOCIO-SANITARIO

16 2001, 20 (BUR 75/2001) LA FIGURA PROFESSIONALE DELL OPERATORE SOCIO-SANITARIO LA FIGURA PROFESSIONALE DELL OPERATORE SOCIO-SANITARIO Art. 1 - Figura professionale e profilo. 1. È individuata la figura professionale dell operatore socio-sanitario. 2. L operatore socio-sanitario è

Dettagli

Casa di Riposo "Ss. Annunziata 12022 BUSCA (CN) Via M. D Azeglio 29 tel. 0171/945452 - fax 0171/943747 e-mail casariposobusca@libero.

Casa di Riposo Ss. Annunziata 12022 BUSCA (CN) Via M. D Azeglio 29 tel. 0171/945452 - fax 0171/943747 e-mail casariposobusca@libero. Casa di Riposo "Ss. Annunziata 12022 BUSCA (CN) Via M. D Azeglio 29 tel. 0171/945452 - fax 0171/943747 e-mail casariposobusca@libero.it 1 La carta dei servizi è una strumento che fissa principi e regole

Dettagli

RESIDENZE PER ANZIANI Gruppo EDOS

RESIDENZE PER ANZIANI Gruppo EDOS RESIDENZE PER ANZIANI Gruppo EDOS Residenza Mater Fidelis Via Pescarella, 19 Milano 20157 Residenza Mater Sapientiae Via Varazze, 7 Milano 20149 Residenza RSA Mater Gratiae Via Corrado il Salico, 50 Milano

Dettagli

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL.

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL. L Hospice è una struttura dell ASL 1 Imperiese che accoglie prevalentemente pazienti con tumore in fase avanzata o terminale che necessitano di cure palliative di livello specialistico o che non possono

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE APPROVATO CON DELIBERAZIONE C.C. N 109 DEL 11/12/14 1 INDICE ART. 1 DEFINIZIONE.. ART. 2 OBIETTIVI

Dettagli