( itllri ( lrllltttt'o llrlt'r-rrlisl:r ('ul'ol)('o

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "( itllri ( lrllltttt'o llrlt'r-rrlisl:r ('ul'ol)('o"

Transcript

1 "ll federalisrno è I'unica possibil teorica della libertià" ( itllri ( lrllltttt'o llrlt'r-rrlisl:r ('ul'ol)('o I)i (' su Cattanco tanto si è ornrai pubblicato" chc anche lc poche osservazioli, qui di scguito avanzale. potranno scnìbrar c0rr ragione plt: onastiche, clel che anticipatarnente mi scuso. A rischio di apparir-quanto mcno irdverente, vorrci innanzi tutto notarc crlrlle la lorllrna (ahinoi pu stuna) del Cattaneo ftrleralista etr ropeo - ma anche fcdcralisla t rl court - particolarfit'nle nella pah-ia d'origine, Lrrrbarcla c italiana, senrbri risicdere nella singolarc sornmarietiì rlelle suc (pur numerose) indiciuioni in materia, per ciò stcsso aperte ad analisi t' studi intesi a svoìgcrne', approlonclirne e via via attualizzarne le possibili implicazioni c conseguenzc. Su un Cattaneo feder-alista sìa infra che sr4rr:rnnazionalc prima delle "Cintluc giornate", penso si possano avanzarc non piu chc delle ipotesi, anchc - e forse s0prattutto - argomentando su un yrrsteriorc pcrcorso ideale altrimenti- si potrebbe rlire - troppo rapido. l-c fonti, al riguardo, sono però quasi mute. Urìo, irì assoluto, dci maggiori - ed oggi, vcrosimilmt'ntc, il maggit> re - tra i conoscit()ri di Cattaneo - Carlo (), tacaita - giiì nella bclla, documentata introduzionc all'antologia di lcttere edita ncl 2003 rla Mondadori, concludcva assai irnpcgnativamente che "l'unione italiala voluta (la Cattaneo ben prina dcl '48 era I'unione fedcralc, policenbìca, rispctlosa delle variela internc generalc dalla storia c insieme garante dellc autonomie a ogni livef lo rlell' orgatizzazionc politica". Ma per provarlo poleva solo rifarsi a ltsti comc la recensione del '43 al Srstema nazionqle d'economia politica del dott. Federico List, o le osservazioni del '40 sui congrcssi scienti fici franccsi, in entrarrrbc trovando combatlutc le "illusioni del concentramento politico"r). Quanto a un'estensione tlel prìncipio federirle all'duropa, dowebbe far testo - perche aitrc non se nq danno - la notazione del 'i13, pure ricordata da l-acaita, rclativa agli Stati Uniti clanrcrica: che in virtir del kr ro patk) fcderale costiluivano "una nazion(ì ix)ssen1e" e non "una grcggia di piccole colonit: sbrancate, invidiose, nemiche, costrctte a viverc coll'armi aììa mano, I)eq)etuanlentc, come gli cur,fei"::'. Sappianr<;, s'inten(le, che Cattaneo operava all'interno di un sistc' ma qutlkr del restaurato assolulismo asburgico - le cui regolc avcva coscienlencnte accdlato per potervi introdurre i fermcnti di qutl civile progrcsso al clualc s'era votato nel solco aperto clal vcnerato rnaestro Romagrìosi- Ma se fino al '48 di fedcralisno in effctti non si occupò - e avrcbbe potuto farlo, trattando da studioso sia dtlllrrdinanerrto feclerale arnericano sia di quelkl della confcderaziorrc clvetica, che pure ben corrosceva pel averla non solo fisicamente pt:rcorsa, insieme all'anrico ticinesc lìranscini, nla scierìtifìczì.merìte accostata attravcrso la tracluzione di un farììoso testo svizzero ledesco - (lovctte essere - almeno a me pare - perche non nc vedeva I'altualita e quindi la conc -(: ta pubblica utilità. Se poi della vicenda americana può colpirc Ìa citazione non piu chc episodica su un pur lungo arco di tcmpo, tanlo piu dovrcbbe stupirc la mancata registraz ione tra il '47 e il '48 di quella gucrra intestina - c<ìsiddctta dcl Sorulerhund - che ianto profondamentc incise nell'ortlinamcnto politico-istituzionalc clvctico, promuovendonc la trasformazione da confederale, com'era sin allora stakr, in federalc. Iì quando vi accenntriì, nel '59, sam solo per notare comc "la repubblica svizzcra" risultasse, nel '48, "ringiovanita nel sangue"!). Ci si può, beninteso, ancora chiedere se c fino a qual punto al noslro autore la questione inleressasse, o gli sembrasse opportuno sollevarla. l,e fonti rni sembrano al riguardo, nel loro silenzio, significative. Sia il travagli0 che portò i tredici Stati sovrani, emersi vittoriosi oltre Atlantico dalla guerra combattuta, da confedcrati, contro la madrepatria, all'unionc fcderale corrcordata a Filadelfìa nt'l 1787, sia qucllo segnato sessant'al ri dopo dalla guerra nclla vicina Svizzera non dovevano figurarc tra lc suc prerrcupazioni. t' ciò - si badi - anche dolxr il traumatico coirrvolgimenkr ncll'insurrezitr ne milancsc. Non mi pare del rcsto cìiificilc intendernc lc ragioni. (luando invoca urì patlo tra popoli o nazioni divcrse, abbiano o neno in colnudc ling-ua. religione, costunri, e/o una precedcnt(' forzala forrna di unirr ne, Cattanco è inevitabilmente portato a colkrcarsi in una situazione similc a quella clei lirnratari della d jchiarazionc d'indipcndt'nza delle trcdici colonie. Che in una fcclerazione il potere milìtare dcbba essere costituziooalnentc feclcmle e n()n (li spettanza dei singoli Slati non ò, cvidcntementc, questionc affrontrbile quando si tratta inn nzi tutto, clutl medesimo potere. di averìo per potcr combattcre l'opl)rcssore. Di qui le indicazioni e lc s<ftolineaturc di proc('ssi di nalura chiaramentt' confedcrativa, com(' quelli abboncìantenrcnle rinvenibili nei carteggi, in particolare fra il '41ì c il'51. Non pcr caso, dunque, già ncì gennaio del'48 Cattan(r) ha insistito "sulla islituzione di coryi militari lombardi", per questo rischiando il conlìno. Quando poi a Milano arriva, rl l7 marzo,la sconvolgente notizia dei fatli di Vienna c viene data per imminente anche a Milano la concessione deìla liberlà di stampa, nel foglio che ha inizialnrente pensato di pubblicare - "ll Cisalpino", un nome che a Milano non può non richiamarc tempi di grandi, rivoluzionarie speranze - I'articolo inaugurale potrebbe così riassumersi: "Armi e libertà per tutte le nazioni dell'lnpero, ognuno entro i suoi confini, c i soldati italiani al servizio degli italiani"'). lé fonli restano, nel scguito, univoche. Da Parigi, 15 ottobre 1848: la repubblica cli!'enezia (...) clovrebbe proporrt all'ungada un'alleanza oè lensiva c dilensiva, con riscrva di far' ne partccipi tutti quci pr4rli clclf inrpero auslriaco che volessero uscire di 3l

2 sefvillr. Sar( l)b. lìn passo l)(j-tr':rstin. nlar'( quesll coìrg(r'ia,di lx4xrliin Lrna Icderaziorrr'. Ciascun patst dovlcbbc richiiìrùar( iì s(r l slìe tr'ul)p(,, ( n( ga r('illlatto oj{ùi crnìlribuzi(dc alla fì nanrir inrlx finìe (...). Sol)ialull{) bisog (,fcìrbc irìvi1ar(, trrtte l, gcnli illiri' ch( ir coslillrìrsi irì lib( 11:ì, e \i rìczia clovf(bbe Irì:rìlcggiitr' la I)ac. túr Un garì c Croali, ogni lnpokr padrortl i casir sua, (' tlltti I)ronli rr difendcrsì rltllfo il n(tdico conùìl ì( r, Da Claslagrtola, (i lebbraio I ljl-r0: solo al uro(lo deììa Svirz( ra e (ì(gli 51a1i [-lrriti pur) accoppìarsi libcr'1à e urrila. Cosi solnrìì('dt( si adenrpìc il pft'c(llo (ì(,ì Irior'( lrtidr) lovvianlenl(. \'lacltìavcìlil cltr,il polxr1u. ptr con scr-virìc ìa lilrcrla. dt'v( lcn?ni so\ra Da I-ugalo. :10 sctterrbr0 1850: Slirli llnili rl fìufol)a: ogri popo r padron( ìn casa sùit'), I)a ( astaguola, irgosto Ill51: 5'1a/i írrilt è una laran l)arola ch( può scioglicre nxrìti proìrltrlì in llalia e in hrlla fìrropa ( prrir pr-r-,enirr een to rrlille conlrovefsic. (l al allfa cosar slrebbc slala sc Koss,tth. ìììvacc dì ìú)clarìrare Ilunbiziosa leprrbblì ca <ìci l\'lagyaroli. avcss{ l)rocllnralo li Slati Lrìili tlcl I)anubio; cluanli oclj e (lrrnnte {4)l)osizirrri di nreno in Ser via, in Croazia. in'l'rarsilvaniat quxl ftìit t' mezzo lernrine per haslì)ùnafclc Kro lànd.ritr l retlli wler,l'itttlu: ro austi'ìaco in rrna Svizzera gigantcscrr r'invincibilcl Iìconrl non prfcva rro'lriesl( c Venczia c l\lilalo a14xrggiafc il pirllr) di lì.(lerlv iorc conr{' una st rrrplice itllcanza. conri iàceva o da prir( il)io c{nr la Svizzcra i (ìrigiouì c i (ìinevdri? (-..) Io cre(lo che ìl lnìltci pio lì (lcralc, corì('corrvi( ne aglì Stali corlvirnc adcllc îgli incìivirlui. ( )gnu no (ìeve colìservirrc la sua sovftnil:ì pcì-s()nal(.._ I)a Castagnoìa, fine setternbre 1851: Car o Callilrìeo (1801 T 8{19) q! n un r katlo poslumo ogg disperso eseqlilto Ìr_rnre dialafirenle (Jopo a su.ì scornparsa da Caro Saskr, piîtore e folografo poacco nhrqialo a LLr(Jano o cofs defalo padro de fe(leralis[ìo taliarxr Pur non avendo.] lasc ato una srslenratca lr:ìltazone leorca del lerìa (ciò che ha indotlo a frequenl lor,,aturc (i inlerf)rctation rdlrllve ad tlso di conlrnqcnza poltica) gli studiosi hartlo evrdenzliìto conìo trlto I slo pensi-oro non so o quello po tico e istituzrona e, sia (ja glardatc coj,. p-ànlìicro f-o(lera sla. sv Lrfrpatos come progr;ìnrma di rinnovanrento dcla soc,.tà Ìir liaìna e elrropea terxlente alla nazjone ajelle inteli/qenze. n poernciì con glt oreììa rnerrl!n lar d G useppc MazzLnL, corne Oatlaneo a p ir r pres-à T fug aki Lì LugaÌìo scr veva nel I856a aììnrcon/lalrtolvlacch:quandoinrazznianfannoevvvaall'u)iliì.bis,, gna ri:rponller-o lacondo.\!1va alli Statj Utjtfid'l/ara In questa lormula, la sola che sra cofilpatlbleoola bcrtàcool taln, v è a teoraev è apratcai tuile c quest(,, poòs/brr! slannogàsooteaì(rr Lrn qrgantes(x) escùlp o, cl clrilà Svizeriì offre (ìompa,, dto t\tl usa nt-orna di qualsiasi provincia italiafa che voglia avcfe in sefo la Dace e liì berliì ica/?a,'ggl di C'arlo Caflanl'o, s, Lcîtere di Caltanca vo. a cura di N4 Canciìrn Pclrobof e I/1. frrgazzo. Firen,,e Bc nzona.20l0. p 372). Lajlllo r(\'idroco c oblìgatorio rlcvc nascer-{] lin dal nronrerrto cht tttt sin golo Stalr) sia lil)( rr) (...) e Ia lì(lrrir ziur'?sy'lr.ssd d('vc sotaclc al)peda ch('vi sono dul Stati confcdtrabili. AÌìzi. il plnto cìa rik'vart (-..) ò clucl kr dcllintr'rir e ir)rùcdiilla sr)\,raniti dilgnislalo e d( lla prontt e lib( fa atlvil;ì legisìativa allrjicala da ogrìi tx)l)oìo allt'grandi inlrovazi<rni sociali. sr. corldo l( su( cifcostittzcrr". l)a Castagnola, 29 oltobrc 1851: Il patto h clcral i approvalo l)cr conì blllare lutti insi('rne (...) ilgirrratìr'n 10 del (;rijlli e rlucllo rl,lla Ir.ga (ìúgia lurono pallidigu{ rra e n( digov( rno (...). I l)opoli (lfvono statuirl sin daì Ddmo islante Ia libcrtà, la sovr-arìil:r, nla dcvono rlarsì inlùcdia r soccofso corùc lanno ikrr'o nenrici, r.devodo larnc publì(l) patlo (...). tln lralto l{leialc vlrok'una clielit. un crnlgrcsso, una cf)stitucrìtc che lo scriva c ( ìlc lo sancis('a (...) pcr Ia plra e nurla rcrlazìone delpirllo rliguerla i.

3 Da Castagnola, 5 novembre 1[ì51: Combattere ognrko lel tutti e t ttí,er ogfluflo (...) vuole il buon dirilto lederale L'. A chi legge immagino non ci sia bisogno di sotlolineare I'importanza dell'uso piu volte ripetuto dcl tcrmine "sowanita": evidentemente piena, perche, tra l'altro, suffragata dall'insistito controlkr della forza militare. ll che tuttavia mi pare non ci artonzzi, sic et simplicitel, a n enere che al nostro autore non fosse chiaro il salto qualilativo da un assetto confederativo alla federazione: questione, al momento, allora, dmeno apparentemente, prematura; di certo, però, non esplicitamente affrontata. Come poi apparechiaro anche da taluno dei testi citati, tre anni dopo lo iato aperto a forza nella sua stessa vita dall'insurrezione milanese, Cattaneo e in ogni caso ben lontano da una rappresentazione dell'impero asburgico come il nemico as soluto, la cui distruzione soltanto potrebbe assicurare ordine e pace all'europa, come avrebbero sostenuto, sin in pieno Novecento, Lanti - troppi - europei. Ia notazione su un impero trasformabile in una "Svizzera gigantesca e invincibile" sembrerebbe altresì suggerire I'indicazione - peraltro non esplicitata - di una possibile graduazione della sowanita, dal livelkr degli Slati federati al superiore livello federale (come altresì all'intcrno dei singoli Stati federati). Procedendo su qucsta linea, pe raltro sempre ipotetica, si polrebbe congetturare che, a fondamento di un pacifico ordine conlinentaler3), Cattaneo, pur ampiamente valorizzando il principio di nazionalità, non intendesse coniugarlo alla piena, assoluta statualita, inevilabilmente contradditloria rispetto al sempre auspicato ordinamento federalistico. Che comprendendo, come si è detto, diversi gradi o livelli di statualità, in tal modo scinderebbe le appartenenze nazionali e regionali o cantonali - corrispondentemente salvaguardate, tra I'altro, nelle lo" ro valenze più specifìcamente socioculturali - dalla massima istanza politica, correttamente definibile ISTORiA nfrr-1.à SVT7.,NEÍIA l)0polo SVIZZITT.O ]ìnnico ZSCIIOKI{Ii r,^itl,l r'însi o ]'L 1îÀLIIltt DJXGUIT^ au'-lr STCOXD{ 'DìZIOìA Îlr'ESCr rrtlr) ontcr:tuc. Jonzo Y'"t,'to. pa LUGANO fr,'//,;, " 6 /829. ffi Linconlro d Carlo Catlaneo con a Svizzera esempio di nazione confederata tra ipiù ani chi n Europa - risale alla pr ma g ovinezza, all'epoca in cui a lv ano seguiva da studente pr vatista i cors un versitar di diritlo. Altrallo dalle tradizioni dernocratiche e fede rali dell'antica Confederazione elvetica, nell'autunno del 1821 fu indolto ad inlraprendere una 'corsa pedestre" ollre le Alpi, spingendosi fino all'industriosa e florìda città di Zurigo. Ad accompagnado - per sua stessa lestimonianza (C. Cattaneo, Sc/t politicied ept sto/aflb, pubblicati da G. Bosa e J. White Mario, Firenze , ll, pp ) era stato I'amico ticinese Stefano Franscini, di qualche anno piir anziano, che a Milano, dopo l'abbandono deglistuda in seminario, svolgeva a queltempo attività di maestro elementare. Dal contatto stabilito allora per la prima volta con la variegata realtà elvetica, sarebbe in seguito maìurata la decisione di tradurre in italiano la /storà della Svizzera del pubblicista argoviese Heinrich Zschokke. La traduzione fu eseguita a quattro mani daj due am ci, che condividevano il medesimo nteresse per il "laboratorio" elvetico. ll libro uscì in due tom nel per i tipi del tipografo luganese Giuseppe Ruggia. come federale, peraltro competente Dove il salto dalla situazione consu poche seppur decisive materie. federale alla federazione risultereb- Come, riferendosi nella fattispe- be condensato nell'espressione "srcie all'ltalia, sintetizza un noto pas- curtà e (...) vigilanza delli altri tutti", st dell'insarezione di Milano: secondo appunto l'esperienza amencana. ogni popolo in casa sua, sotto la sicur- Si colloca in quest'ordine d'idee, ta e la vigilanza dellialtri tutti. Cosine nettamente distanziando il nostro insegna la sapiente Americau). autore, anche a questo riguardo, 33

4 "ll federalisrno è I'unica possibil teorica della libertià" ( itllri ( lrllltttt'o llrlt'r-rrlisl:r ('ul'ol)('o I)i (' su Cattanco tanto si è ornrai pubblicato" chc anche lc poche osservazioli, qui di scguito avanzale. potranno scnìbrar c0rr ragione plt: onastiche, clel che anticipatarnente mi scuso. A rischio di apparir-quanto mcno irdverente, vorrci innanzi tutto notarc crlrlle la lorllrna (ahinoi pu stuna) del Cattaneo ftrleralista etr ropeo - ma anche fcdcralisla t rl court - particolarfit'nle nella pah-ia d'origine, Lrrrbarcla c italiana, senrbri risicdere nella singolarc sornmarietiì rlelle suc (pur numerose) indiciuioni in materia, per ciò stcsso aperte ad analisi t' studi intesi a svoìgcrne', approlonclirne e via via attualizzarne le possibili implicazioni c conseguenzc. Su un Cattaneo feder-alista sìa infra che sr4rr:rnnazionalc prima delle "Cintluc giornate", penso si possano avanzarc non piu chc delle ipotesi, anchc - e forse s0prattutto - argomentando su un yrrsteriorc pcrcorso ideale altrimenti- si potrebbe rlire - troppo rapido. l-c fonti, al riguardo, sono però quasi mute. Urìo, irì assoluto, dci maggiori - ed oggi, vcrosimilmt'ntc, il maggit> re - tra i conoscit()ri di Cattaneo - Carlo (), tacaita - giiì nella bclla, documentata introduzionc all'antologia di lcttere edita ncl 2003 rla Mondadori, concludcva assai irnpcgnativamente che "l'unione italiala voluta (la Cattaneo ben prina dcl '48 era I'unione fedcralc, policenbìca, rispctlosa delle variela internc generalc dalla storia c insieme garante dellc autonomie a ogni livef lo rlell' orgatizzazionc politica". Ma per provarlo poleva solo rifarsi a ltsti comc la recensione del '43 al Srstema nazionqle d'economia politica del dott. Federico List, o le osservazioni del '40 sui congrcssi scienti fici franccsi, in entrarrrbc trovando combatlutc le "illusioni del concentramento politico"r). Quanto a un'estensione tlel prìncipio federirle all'duropa, dowebbe far testo - perche aitrc non se nq danno - la notazione del 'i13, pure ricordata da l-acaita, rclativa agli Stati Uniti clanrcrica: che in virtir del kr ro patk) fcderale costiluivano "una nazion(ì ix)ssen1e" e non "una grcggia di piccole colonit: sbrancate, invidiose, nemiche, costrctte a viverc coll'armi aììa mano, I)eq)etuanlentc, come gli cur,fei"::'. Sappianr<;, s'inten(le, che Cattaneo operava all'interno di un sistc' ma qutlkr del restaurato assolulismo asburgico - le cui regolc avcva coscienlencnte accdlato per potervi introdurre i fermcnti di qutl civile progrcsso al clualc s'era votato nel solco aperto clal vcnerato rnaestro Romagrìosi- Ma se fino al '48 di fedcralisno in effctti non si occupò - e avrcbbe potuto farlo, trattando da studioso sia dtlllrrdinanerrto feclerale arnericano sia di quelkl della confcderaziorrc clvetica, che pure ben corrosceva pel averla non solo fisicamente pt:rcorsa, insieme all'anrico ticinesc lìranscini, nla scierìtifìczì.merìte accostata attravcrso la tracluzione di un farììoso testo svizzero ledesco - (lovctte essere - almeno a me pare - perche non nc vedeva I'altualita e quindi la conc -(: ta pubblica utilità. Se poi della vicenda americana può colpirc Ìa citazione non piu chc episodica su un pur lungo arco di tcmpo, tanlo piu dovrcbbe stupirc la mancata registraz ione tra il '47 e il '48 di quella gucrra intestina - c<ìsiddctta dcl Sorulerhund - che ianto profondamentc incise nell'ortlinamcnto politico-istituzionalc clvctico, promuovendonc la trasformazione da confederale, com'era sin allora stakr, in federalc. Iì quando vi accenntriì, nel '59, sam solo per notare comc "la repubblica svizzcra" risultasse, nel '48, "ringiovanita nel sangue"!). Ci si può, beninteso, ancora chiedere se c fino a qual punto al noslro autore la questione inleressasse, o gli sembrasse opportuno sollevarla. l,e fonti rni sembrano al riguardo, nel loro silenzio, significative. Sia il travagli0 che portò i tredici Stati sovrani, emersi vittoriosi oltre Atlantico dalla guerra combattuta, da confedcrati, contro la madrepatria, all'unionc fcderale corrcordata a Filadelfìa nt'l 1787, sia qucllo segnato sessant'al ri dopo dalla guerra nclla vicina Svizzera non dovevano figurarc tra lc suc prerrcupazioni. t' ciò - si badi - anche dolxr il traumatico coirrvolgimenkr ncll'insurrezitr ne milancsc. Non mi pare del rcsto cìiificilc intendernc lc ragioni. (luando invoca urì patlo tra popoli o nazioni divcrse, abbiano o neno in colnudc ling-ua. religione, costunri, e/o una precedcnt(' forzala forrna di unirr ne, Cattanco è inevitabilmente portato a colkrcarsi in una situazione similc a quella clei lirnratari della d jchiarazionc d'indipcndt'nza delle trcdici colonie. Che in una fcclerazione il potere milìtare dcbba essere costituziooalnentc feclcmle e n()n (li spettanza dei singoli Slati non ò, cvidcntementc, questionc affrontrbile quando si tratta inn nzi tutto, clutl medesimo potere. di averìo per potcr combattcre l'opl)rcssore. Di qui le indicazioni e lc s<ftolineaturc di proc('ssi di nalura chiaramentt' confedcrativa, com(' quelli abboncìantenrcnle rinvenibili nei carteggi, in particolare fra il '41ì c il'51. Non pcr caso, dunque, già ncì gennaio del'48 Cattan(r) ha insistito "sulla islituzione di coryi militari lombardi", per questo rischiando il conlìno. Quando poi a Milano arriva, rl l7 marzo,la sconvolgente notizia dei fatli di Vienna c viene data per imminente anche a Milano la concessione deìla liberlà di stampa, nel foglio che ha inizialnrente pensato di pubblicare - "ll Cisalpino", un nome che a Milano non può non richiamarc tempi di grandi, rivoluzionarie speranze - I'articolo inaugurale potrebbe così riassumersi: "Armi e libertà per tutte le nazioni dell'lnpero, ognuno entro i suoi confini, c i soldati italiani al servizio degli italiani"'). lé fonli restano, nel scguito, univoche. Da Parigi, 15 ottobre 1848: la repubblica cli!'enezia (...) clovrebbe proporrt all'ungada un'alleanza oè lensiva c dilensiva, con riscrva di far' ne partccipi tutti quci pr4rli clclf inrpero auslriaco che volessero uscire di 3l

5 )' v'. " \ é l:.'. r'",,',.' l,llì. I?...! : I l:-.';:i' 'Dl,i i lt.èil ),),) _:t!s::.2;, a:rai ch-o cofiro l d Spol sìrlo ss1erllalcderal V(){lslatjegassst-.a lattasfonììazo le fruova D ir IrnkrrÌìn llo..lcoe ldt]sl acne.jusl a7(rlle(]'opocaqunpro.]o la ()eìl]ala]:so1tc lltjre1848.s{)fnîaaqucadegs il1i ]nli.]amcrcileapr lcrpidearvoll1l(]nefran(es() presentanl.:jcl.cse() loedc a:ìo(jclàciviieí)arlico a()()slr..ìtlodalì SlLrder. be JJ tjr.lrinzùrch.llrr(ro lertra tlilrl olhok) da \'lazzili, Li pusteriorc rit'ottsìc1t' ruione cìi clucll'evoluzìonc rlci lap porti lra Vi('nra e i clivcrsi pr4xr ìi clell'irnpt nr cltc pure ha avttto ur irìrpatto cstr(,rralncnte incisivo - e cla Cattant'o ad('guatantnle solloli neato - nc'llo sviluppo sociot'colomico ciell'artrala Iltnbartlia. Sc firrr al '41'l la )tivi(nr( l)rcvalentc è slalir inlirtti quella rcìaliva al benefico inrpatto tlelle st'ltcccntc sche rifonne asburgiche, cou lirvvia sottolint'alrrra a proposilo rltl' la grandt opcrazione cataslîl('. giiì, pcr così dirc, all'indomaui tlellinstu:reziorc. ticlr bartco la critica per ciò che r1ucl1a, conre altre ittiziittive pur in vario uroclo positiv(', sottintendcvî. I)erché, polrcnuno ri:ls surnel'e, si trirltava dcl ìato lxrsilivcr di un'inplcsa l)olitican('rl(' ìntcsa a svcllere rlirlla srrieta lorrbitrda le preesisterìti autononìie o ìibt'r'tà: di quello che non si potrebbc non definire, con lo stcsso nostfo alrtore, fecleralisrnri, lreniltcso di ancicn rí gi,ne. lìcsla, ìn prt4rosito, lirnrlarnenlalc il tcsto corrpreso nt'll'archivio triorìnirle, tírnlc volte gillslilrnente ric{)rdatolr' : ()Lrelì'Austria /ederal,, t ltc aveva potùlo rì( ììo stesso tc'ltlpo govcrnare lc lriar<lrc col consiglio tli vescovi intoll(rarli, t'\lilano tor c1ucl1o di audilci prnsalori. r' rr'gnar'e in LInglt r'ia col libero vcrlo rli gcnti arnralc,?tusi?sli ta ron iúurfu 'leresa. (ìiir corr (iiuseplx' di l.ofena crano lcsc tl'ogni partc lc slriììalìc dell'aulica c( r)lralità (...). \rììr'guelre napoìr'orichr, il govcrno austriaco sì c(,nlpose ognora piir a rlìttatoria rigi(l( rza, medlrc coìla lx rrlita clelle piir f( ùìok'appendici. < collìrsurpazionc di Salisburgo, di lì-enlo. del la V.nezia c clclh Vaìt'llina, erasi l)(glìo spianato il cirnrlxr a ma tt,r'ialc unità. I)cr farsi stìettaùrenlc Lrrla, laustria dovtva pt-cferire arza lìngaa fra dieci: clcvarc a tlontinirr rrrit ùtint)raù2t1. \\\lliggcrc sul lclto di Iìocust' tutk' lallì(' nazioni. I)a (lual nronrcnto clla s'avvinse a una eal('na (l'inique ùcccssiliì, che la lrasscro di grarkr in grado agli c'ceidi clella Calizia c ai paliboli clell'i itr ]{llcrìa. In cr)slx{l(r ai qlraìi ò prx'o il (lirc cll clla lols( allc provirìc( ilir liarrt lc armi. Ia bancliera. il pubbli- ( o onore e lx ptivlrl:r sicufrzzl. Oglli passo ch'tlla faet vir dictr-cr il sogtto rlell'rrlità adtlolrrirva r' inirnicava urr ordine di citlarlirrì: <l('sliìva in tlllliil frr'dlito (ll'l sargoc itrliiìno. Colsideravioni larto ben argo lnelìtate apdaiorìo cvi(lenternenl(' un liutto tutt'altro clìe eslcmlr)ranco clella riflession(' cattaneana, facendo dntpiangcrc una trattaziolì(' più ampia e sislenralica del terna, in lal caso accostabilc a quella tocqut' vllia:la sull'antico Regine e la Riuoluzio e. Non diversarnente, una clcfinizirr llc come quella c(nrtcnuta in una lctlera rlcl '51, seìnpr{: da Castagrìr) la, a ragi0ne ficorrcnten'ìerìte cilztta, sul fedcralismo "teorica rlella l- bcrtà, I'unica p<-rssibil teorica dclla Iberlà"rrl, non può non farci rinrpiangere una piir distesa, sistcrrati- :14

6 ca trattazione dcl tema, quale Catta n(\) avrcbbe verosimilmenle potuto lasciarciì1). Ma alla quale, purtrop po. mai si dedicò. Giulio Guderzo Co bothe lòdijiche, uiete qui p\b í, antetrirrn il testo di unn relaziohe l?rluta dall'autore a Toino Io scorso naggio,,tel colso di ul Co ueg o celebraliùo del 150'a iue6ario dellltnificazi nc italiaka. l) Tra l'altro anchc per sollecitazione c cura rlei federalisti europei. Si vecla nella Iallispecie iì vol. Storia e pe/- cotsí delfederalismo. ]:eredità dì Carlo Cattaneo, a cura di l)aniela Prcda e Cinzia lìognoni Vcrcolli, Bologla,Il Mulino. t. I, ) Carlo Cattanco, Lcttere a cum di Carlo (;, Lacaita, MiÌano. Mondaclori, 2001Ì, p. IXfl. 3) Ibider. 4) Carlo Cattaùco, I'aghe fcderaliste e refxhhlicane. L'irsa rrezione di Mila io el llllll e la s acessina gteta. a cura e con intro(hrzionc di Arnrando Carrnlararìo. lìonra. Caprioti. 1945, p ) Si veda in proposilo la vocc firnrala da l:rnesto I'stîn n(.1 Dizîonaio biograjico deglí italiani, vol. 22, 1t ) Cattanco, 1-utt?/?. pp. 0(l{;1. 7) 1l,i, p. {ì5. lì) 1rl, p ) 1.ri, pp ) 1rt. pp. 8$9{). I l) 1ri, pp. 9l ) Iri, p ) lui.1t. I9'1. 14) Carl{) Catt,uleo, lhll'insurrczío e di Milano del ]848 e della suc..ssita guefta, a crra di lrrigi Arnbrosoli, I\,Iilano. Mondadcrri p ) Carlo Cattaneo, Tutte le orerc.^.\l ra di I-uigi Arnblosoli, vol. V. torno I, ÌIilano, llondadori. 1974, pp.61a> [ì16. Mi pare possano considerarsene premesse quelle contenuk. cl testo dellopuscolo dalalo llj dicc[t bîe 1847 (lqdiiz2o degli italia i di It bardia alla co gregazìo e certrale), írí. pd. 173 I8;1. lb) Catfanco, Izttere, p.97. l7) A tale assenza. noù compensata dal la reìativa abbondanza di notazi{rli episodiche. sipuò deì resto ragionevolrnente addebilare la Dìancata inserzionc ditesti cattaneani nella tbrtunatir antologia fedcralist.a dì Mario Albt'rtifi, (Ilfederalísmo e lo Stato f.' derale. Antologia e dejirlizil'ne, Mil^no, Girlflrè, 1963). L'intellùtuale I-'lstrttziorrr' ('(lrr('iurt(' n('ì l)enslr'r'{) rìi ('irr-lo ( lrtttrnt'o I'l una ner:essità dclla nente umana quella di enucleare e di ritenere in mcmoria I'aspetto piu importante del pensiero di un autore; ma la redactio ad u um è sempre soggettiva e corre il risc'hio tli scivolare in una sorta di catalogazione riduttiva poiche, privilegiando un argomento, rischia di tralasciarne altri ugualmente idrportanti. Non sempre ridurre all'unitarietà una produzione articolata, giova alla sua piena conl- Prensionc. E questa una considerazione condivisa da quanti analizzano la multiforme altivita di studioso e la ricca produzione, sparpagliata in modo asistematico in una miriade di scritti di argomento diverso, propria dell'ingegno polivalente di Carlo Cattaneo "multiforme senza essere enciclopedico, generale ma non mai gcnerico"r). Che Catlaneo abbia coltivato e padroneggiato gli studi positivi di economia, storia, etnografìa, linguistica, critica letteraria, diritto penale (] quanfaltro è vero; che sia il piu lucido sostenitore del federalismo politico, è incontestabile, ma definirlo semplicemente come positivista, storico, ecor]ol]rista, ctnografo, linguista, crirninokrgo o federalista è limitativo c pcr ccrti aspctti aleatorio. Piir interessante è cercare di individuare i pararrretri krgici e scientifici che fungono da deno' minatore alla sua vasta e variegafa produzione. Linput per una simile ricerca è dato da uno scritto della nlaturità in cui Catkrneo sintetizza in modo chiaro ed organico la caratlerislica della propria mctodologia scientifìca e defla sl.ta Weltanschaaung Scrive infatti nel 1862: "Listoria è una guerra dell'uomo coll'inospite natura, colla miscria, coll'ignoranza, coll'impotenza, in cui con assidue vittorie egli effettua il lento progresso della sua libertà"'2). Emerge da quesh affermazione una concezione diarnetralmente oè posta iúlo stato di natura dove "ttriio è bene uscendo dalle rnani dell'autore delle cose, tutto degenera fra le mani dell'uomri', espressa da Rousseau nell?ìzflla'", opcra chc Cattaneo conosce bene apprezzandonc lo spirito e giungcndo perlino a condividerne alcune suggestioni. In questa sede, piii che tracciare un pamgone tra il nostro e il (ìinewino, è importante rilevare che dalle po- che righe succitate traspaiano nìolti dei capisaldi del suo abib mentzrle. I-'aspetto piu evidente è costituito dal pragrnatismo di un intelletto che non si aurentura nei voli pindarici della fantasia e dell'immaginazione, ma rinìane saldamente ancorato alla concreùez-za delle vic'ende storiche: poi la visione globale e cosmo polita degli awenimenti che spazia al di là dei circoscritti orizzonti delle esperierze individuali o locali, cosmopolitjsmo prescindendo dal quale è impossibile capire pienamente il suo pensiero; infine la lotta dell'unranita contro I' inosf ite natura eìevata a mezzo propulsivo di ogni emancipazione materiale, moralc e culturale degli esseri umani. ll suo concetto di natura, da non confondersi col panorama agrario, è un elemento primario e neccssario. ln natura è forza costituita dall'insieme di fattori cosnici, geofisici, fisici, chimici, biologici che conclizionano l'esistenza dell'uomo inteso come organismo terrestre. (;li uomini sono deboli, poveri ed igîoranti ditutto, ma è grazie al perenne contrasto con la natura che si elevano gradualnente e faticosamentc al di sopra della misera condizione della loro originaria animalita aiiinando, nell'esercizio di questa contrapposizione, le proprie capacità pratiche ed intellettive, elaborando un linguaggio, creando tecnologie sempre piu sofisticate, costrucndo 35

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

La ricchezza culturale come risorsa economica e sociale

La ricchezza culturale come risorsa economica e sociale n La ricchezza culturale come risorsa economica e sociale Paolo Paluz,:,i Le risorse culturali sono risorse che si distin- sua manutenzione, anche puramente conservativa. tende lentamente ma inesorabilmente

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. "-ì"* f &" '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. -ì* f & '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0 -r#s*ts*^ "-ì"* f &" '& fk **rr?r--w UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FALERMO Fr\COLTA' DI ECONOMIA Cotrltre.ro rlerrorale Sulla base dei verbali redatti dalla (lornmissione del Seggio elettorale presieduta dalla

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Genova, 26 febbraio 2014. Commissione di Garanzia - Roma. Osservatorio sui conflitti sindacali - Roma. Prefetto di Genova

Genova, 26 febbraio 2014. Commissione di Garanzia - Roma. Osservatorio sui conflitti sindacali - Roma. Prefetto di Genova CG t FY-#tsL ry F[OERAZt0NEtfÀilAr{ATRASP0fii' Wrh-rsFoRîr Genova, 26 febbraio 2014 Commissione di Garanzia - Roma Osservatorio sui conflitti sindacali - Roma Prefetto di Genova Direzione ATP EsercizioSr!

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

Torti - Ghisla RSSPSM no. 4-1

Torti - Ghisla RSSPSM no. 4-1 Progettazione didattica e individualizzazione Idee e proposte operative di Luca Torti e Gianni Ghisla Rivista del Servizio di sostegno pedagogico della Scuola Media, no. 4, marzo 1989, pag. 26-32 1. Premesse

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE Adottata all'unanimità a Parigi durante la 31esima sessione della Conferenza Generale dell'unesco, Parigi, 2 novembre 2001 La Conferenza

Dettagli

Notizie generali sul Resilience Process Questionnaire

Notizie generali sul Resilience Process Questionnaire 12 Notizie generali sul Resilience Process Questionnaire Il modello teorico di riferimento Oltre ai modelli descritti da Fergus e Zimmerman (2005) esiste un quarto approccio che, partendo dall approccio

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

EHB IFF IU FF P P I 9.1 9.2

EHB IFF IU FF P P I 9.1 9.2 EHB IFF IU FF P P EI OG ENO SSISCHES H O C H SC H UL IN T ITUT FUR BERUFSBILDUNG INSTITUI FEOERAL DES HAUTES ETUOES EN FORMATION PROFESSIONNELLE tsf ttut0 UNIVERSITARIO FEDERALE PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Dettagli

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia Lo Stato Cos è lo Stato Definizione ed elementi Organizzazione politica Lo Stato è un ente, un organizzazione che si forma quando un popolo che vive entro un territorio determinato, si sottopone all autorità

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

INDICE - SOMMARIO IN FATT() IN DIRITTO

INDICE - SOMMARIO IN FATT() IN DIRITTO - 594 - INDICE - SOMMARIO IN FATT() Cap. l : LA STRAGE E IL PROCESSO J. L 'antet~1tto. 2. "Quella Inattinu". 3. Le indagini e i precedenti procedimenti penali. 4. Il processo di primo grado relativo agli

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

1.4.11 ANNI POTENZIALI DI VITA PERSI (APVP) PRIMA DI 75 ANNI PER SE SSO E CAUSE PRINCIPALI

1.4.11 ANNI POTENZIALI DI VITA PERSI (APVP) PRIMA DI 75 ANNI PER SE SSO E CAUSE PRINCIPALI Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento della sanità e della socialità Ufficio del medico cantonale Servizio di promozione e di valutazione sanitaria 1.4.11 ANNI POTENZIALI DI VITA PERSI (APVP) PRIMA

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Che cos è che non va? Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Mi dica almeno qualcosa sulle onde elettromagnetiche. La candidata, che poco fa non aveva saputo dire perché i fili della

Dettagli

Hegel: La nascita dello spirito.

Hegel: La nascita dello spirito. Hegel: La nascita dello spirito. dalla Fenomenologia dello Spirito Il testo seguente, tratto dalla sezione Autocoscienza della Fenomenologia dello spirito, è uno dei più celebri dell'opera e di tutta la

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

VITO PERBONI. "Formazione Formatorí

VITO PERBONI. Formazione Formatorí {BC CONSULTING FORI,IAZIOÀlE E COACHING Specìel isti del mondo,{ssicuretivo ATTESTATO DI FORMAZIONE ABC CONSULTING FORT4AZTONT E CoAcHING rilascia a VITO PERBONI il presente attestato comprovante il conseguimento

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

STATUTO DELL ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI

STATUTO DELL ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI STATUTO DELL ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI L ASSEMBLEA GENERALE Vista la propria risoluzione 319 A (IV) in data 3 dicembre 1949, 1. Adotta l allegato alla presente risoluzione

Dettagli

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste L obbedienza non è più una virtù di Lorenzo Milani lavorare per la pace leggere scrivere TESTO INFORMATIVO- ESPOSITIVO livello di difficoltà Lorenzo Milani (Firenze, 1923-1967) Sacerdote ed educatore,

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

DESIGNERS ONLY! PROGETT I SELEZIONATI PER SALONE 2013

DESIGNERS ONLY! PROGETT I SELEZIONATI PER SALONE 2013 S ONLY! PROGETT I SELEZIONATI PER SALONE 2013 Angelo Tomaiuolo 1) TWEETY SEDUTA PER BAMBINO Monoscocca in polipropilene, stampato con stampaggio in rotazionale. Laurea in Architettura con votazione 110

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Le origini della società moderna in Occidente

Le origini della società moderna in Occidente Le origini della società moderna in Occidente 1 Tra il XVI e il XIX secolo le società occidentali sono oggetto di un processo di trasformazione, che investe la sfera: - economica - politica - giuridica

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA

163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA 163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA Sig. Prefetto, Sig. Sindaco, Sig. Presidente della Provincia, Eccellenza Reverendissima,

Dettagli

Dal Morgarten a Vienna, tra mito e storiografia

Dal Morgarten a Vienna, tra mito e storiografia ANNIVERSARI STORICI Dal Morgarten a Vienna, tra mito e storiografia Di Andrea Tognina Altre lingue: 5 15 MARZO 2015-11:00 Un memoriale di Marignano: l'ossario dei caduti della battaglia conservato a Santa

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio )

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 944 CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 8 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Regolamento per la concessione del marchio. Parco nazionale del Vesuvio

Regolamento per la concessione del marchio. Parco nazionale del Vesuvio Regolamento per la concessione del marchio del Parco nazionale del Vesuvio Delibera del Consiglio direttivo 26 maggio 1998, n. 54 Ai sensi del D.P.R. 5 giugno 1995, istitutivo del Parco nazionale del Vesuvio,

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est indipendentista ma anche italiano Il Gazzettino, 17.03.2015 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

Piena visibilità, anche con il filtro antiparticolato. Soluzioni tecniche per prevenire gli infortuni con le macchine di cantiere

Piena visibilità, anche con il filtro antiparticolato. Soluzioni tecniche per prevenire gli infortuni con le macchine di cantiere Piena visibilità, anche con il filtro antiparticolato Soluzioni tecniche per prevenire gli infortuni con le macchine di cantiere Spesso succede che le macchine di cantiere debbano essere dotate a posteriori

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI GROSSISTI DI ENERGIA E TRADER

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI GROSSISTI DI ENERGIA E TRADER Milano, 31 Gennaio 2014 Spett.le Autorità per l'energia elettrica, il gas ed il sistema idrico Direzione Mercati Unità Mercati Elettrici all'ingrosso Piazza Cavour 5 20121 Milano Osservazioni al DCO 587/2013/R/eel

Dettagli

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l.

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. t " : SULUPPO PER VIA GRAFICA n mpionamento del segnale analogico x(t) produce una sequenza xsgts) il cui spettro nel dominio della frequ enza è periodico, sicché

Dettagli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli IL PIANETA TERRA IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli all a r e a su. EQUATORE: piano perpendic lare all i rotazione,

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Art. 1 (Disposizioni di carattere generale)

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Art. 1 (Disposizioni di carattere generale) CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Art. 1 (Disposizioni di carattere generale) 1. I princìpi e i contenuti del presente codice costituiscono specificazioni esemplificative

Dettagli

MISURIAMOCI...CON LE INDICAZIONI Convegno di studio Mestre, 19 ottobre 2013

MISURIAMOCI...CON LE INDICAZIONI Convegno di studio Mestre, 19 ottobre 2013 MISURIAMOCI...CON LE INDICAZIONI Convegno di studio Mestre, 19 ottobre 2013 Oltre le discipline: criteri per la costruzione del curricolo unitario (Simonetta Fasoli) Questo incontro di studio, molto opportunamente

Dettagli

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI!

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI! Le ALL ITALIANA CREA LA TUA ALL ITALIANA Decidi di essere oriin le, cre tivo e diverso d i tuoi concorrenti : Cre le tue person lissime cup c kes ll it li n, LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO,

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000 Testo originale 0.360.454.1 Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica italiana relativo alla cooperazione tra le autorità di polizia e doganali Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall

Dettagli

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA TITOLO VII NORME COMUNI SULLA CONCORRENZA, SULLA FISCALITÀ E SUL RAVVICINAMENTO DELLE LEGISLAZIONI

Dettagli

A S S O C I A Z I O N E - A S S O C I AT I O N - ONLUS. P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia. Consiglio di Amministrazione

A S S O C I A Z I O N E - A S S O C I AT I O N - ONLUS. P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia. Consiglio di Amministrazione P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia Consiglio di Amministrazione D i re t t o re Generale SEZIONE DI RICERCA ISTITUTO SCIENTIFICO E. MEDEA RESEARCH SECTION E.MEDEA Comitato Etico P residente

Dettagli

Regolamento per l'elezione dei rappresentanti dei dipendenti al consiglio di fondazione

Regolamento per l'elezione dei rappresentanti dei dipendenti al consiglio di fondazione Swiss Life SA, General-Guisan-Quai 40, Casella postale, 8022 Zurigo Fondazione collettiva LPP Swiss Life, Zurigo (Fondazione) Regolamento per l'elezione dei rappresentanti dei dipendenti al consiglio di

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Convenzione di Vienna sul diritto dei trattati

Convenzione di Vienna sul diritto dei trattati Traduzione 1 Convenzione di Vienna sul diritto dei trattati 0.111 Conclusa a Vienna il 23 maggio 1969 Approvata dall Assemblea federale il 15 dicembre 1989 2 Istrumento d adesione depositato dalla Svizzera

Dettagli

La teoria storico culturale di Vygotskij

La teoria storico culturale di Vygotskij La teoria storico culturale di Vygotskij IN ACCORDO CON LA TEORIA MARXISTA VEDEVA LA NATURA UMANA COME UN PRODOTTO SOCIOCULTURALE. SAGGEZZA ACCUMULATA DALLE GENERAZIONI Mappa Notizie bibliografiche Concetto

Dettagli

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO INTERNAZIONALE, CONCERNENTI LE RELAZIONI AMICHEVOLI E LA COOPERAZIONE FRA GLI STATI, IN CONFORMITÀ CON LA CARTA DELLE NAZIONI UNITE Risoluzione dell Assemblea

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Il Principio di non Contraddizione

Il Principio di non Contraddizione Formulazione Il Principio di non Contraddizione Nel libro IV della Metafisica, Aristotele prende in esame quello che lui stesso chiama il principio più saldo di tutti (bebaiotáte archè), intorno a cui

Dettagli

E come può un corpo avere un anima? Wittgenstein e il gioco linguistico del mind-body problem

E come può un corpo avere un anima? Wittgenstein e il gioco linguistico del mind-body problem Comunicazione E come può un corpo avere un anima? Wittgenstein e il gioco linguistico del mind-body problem Lucia Bacci * lucia.bacci@unifi.it Come sostiene Rosaria Egidi in Wittgenstein e il problema

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

La sicurezza dell LHC Il Large Hadron Collider (LHC) può raggiungere un energia che nessun altro acceleratore di particelle ha mai ottenuto finora,

La sicurezza dell LHC Il Large Hadron Collider (LHC) può raggiungere un energia che nessun altro acceleratore di particelle ha mai ottenuto finora, La sicurezza dell LHC Il Large Hadron Collider (LHC) può raggiungere un energia che nessun altro acceleratore di particelle ha mai ottenuto finora, ma la natura produce di continuo energie superiori nelle

Dettagli

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale.

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. Rileggere oggi Lettera a una professoressa Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. 1. Lettera a una professoressa Lettera a una professoressa è un libro

Dettagli

GPL. gruppo podisti leventina. Saluto del Sindaco. Gentili Signore, Egregi Signori,

GPL. gruppo podisti leventina. Saluto del Sindaco. Gentili Signore, Egregi Signori, ORGANIZZA: nuovo Partenze: (nuovo percorso) 18.15 Nordic Walking 18.20 Walking In collaborazione con: 18.30 Kids Running Night Faido Running Night Venerdì 18 maggio 2012 ore 20.00 Start da Piazza Stefano

Dettagli

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile Comune di Prato Leventina - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile 1 Marzo 2004 Incarico del Municipio di Prato-Leventina per la valutazione dell efficienza funzionale

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Dichiarazione delle Nazioni Unite sull'ambiente umano (STOCCOLMA 1972)

Dichiarazione delle Nazioni Unite sull'ambiente umano (STOCCOLMA 1972) Dichiarazione delle Nazioni Unite sull'ambiente umano (STOCCOLMA 1972) Dichiarazione delle Nazioni Unite alla Conferenza su L'Ambiente Umano tenutasi a Stoccolma da 5 a 16 giugno 1972, che ha considerato

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

AMV,LbIISSRMSTE.RBLLAHRSCCTANO ANTqFI T%fift'A , JFBF.ALE"REI-*9SN$*9!.1"O*DI

AMV,LbIISSRMSTE.RBLLAHRSCCTANO ANTqFI T%fift'A , JFBF.ALEREI-*9SN$*9!.1O*DI , JFBF.ALE"REI-*9SN$*9!.1"O*DI AMV,LbIISSRMSTE.RBLLAHRSCCTANO ANTqFI T%fift'A codrce FrscArE 08080561007 PARTITA IVA 08080561007 REGISTRO IMPRESE DI ROI{'A N. Sono presenti: per il Consiglio di Amministrazione:

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I.

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I. FOn,l Éù.TTBUTTURQLI \àd, ia) EUROPEI 2047-2015.ÙMPETENZÉ PER LO SVILUPP (r e, - r{btenll P B L' APPNEN IMENTO {FC ) l-c.'sawétvlllll" ISTITUTO COMPRENSIVO "G. SAIVEMIM" 74122 TARANTO. VIA GREGORIO VII,

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

Il Quarantotto. 1. Cause di una rivoluzione

Il Quarantotto. 1. Cause di una rivoluzione Il Quarantotto 1. Cause di una rivoluzione Una crisi di tipo nuovo Intorno alla metà del 1800 una serie di ondate rivoluzionarie in Europa fece crollare l ordine della Restaurazione. Occorre comprendere

Dettagli

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39)

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE n.806 del 01/07/2014 REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n.806 del 01/07/2014 Proposta

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli