Programmazione embedded: superspecializzate o apparecchiature assai costose, almeno nei casi più INTERNET

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programmazione embedded: superspecializzate o apparecchiature assai costose, almeno nei casi più INTERNET"

Transcript

1 POSTARUBRICHE Di Marco Fioretti Programmazione embedded: Telefoni, console, videoregistratori: come si sviluppa per il pinguino nascosto nei più disparati dispositivi. da tavolo e i server sono soltanto una piccola parte degli elaboratori esistenti. Oggi gli oggetti contenenti un microprocessore sofisticato sono innumerevoli e molti di essi sono di uso assolutamente comune: telefonini, lavatrici, impianti anti- pacità in qualsiasi maniera, vengono usualmente definiti embedded, cioè SOLUZIONI un plus per Linux superspecializzate o apparecchiature assai costose, almeno nei casi più INTERNET semplici. Soprattutto, questo è possibile scrivendo programmi o script con tecniche abbastanza simili a quelle di Linux per desktop o server. Il discorso Icomputer CAD furto, videoregistratori, console per giochi, centraline per home automation e mille altri. Quando un micro- SVILUPPO processore e il relativo software vengono inseriti all interno di un generico macchinario, per estenderne le ca- integrati. Inserire un mini-processore (microcontroller) in un apparato per GIOCHI controllarne il funzionamento non è certo una novità. Fino a tempi relativamente recenti però, le capacità di calcolo dei microcontroller embedded non erano in grado di far girare che singoli programmi altamente ottimizzati. Molti processori embedded attuali, anche se invisibili, sono invece abbastanza potenti da poter ospitare sistemi operativi veri e propri, a volte anche real time. Allo stesso tempo, anche se le distribuzioni più popolari per desktop hanno ormai requisiti hardware uguali o quasi a quelli di Windows, il kernel vero e proprio di Linux ha bisogno soltanto di poche centinaia di Kilobyte per funzionare. Questi fatti, uniti all estrema flessibilità di Linux, hanno una conseguenza particolarmente interessante per studenti e appassionati di informatica: parecchi dispositivi elettronici utili anche ai non specialisti, come gli impianti antifurto o di home automation appena citati, oggi si possono costruire o personalizzare senza conoscenze vale anche per i laboratori di informatica delle scuole, che potrebbero preparare gli studenti a tecniche di programmazione embedded di sicuro interesse per il mercato del lavoro, con spese e risorse davvero limitate rispetto anche a pochi anni fa. Un tutorial tecnico su queste attività richiederebbe molto più spazio di quello disponibile in questa rubrica. Nel resto di questo articolo vedremo però quali sono i concetti basilari che occorre conoscere per comprendere i vari manuali sull argomento, cosa aspettarsi e quali preparativi fare per muovere i primi passi nel mondo di Linux embedded. Un po di terminologia Tutti i tutorial e manuali per la programmazione embedded utilizzano continuamente vari termini non complicati ma probabilmente scono- Distribuzioni Linux per uso embedded D ecidere quale distribuzione utilizzare è il primo problema di molti nuovi utenti Linux e a questa regola non si sfugge nemmeno nel campo embedded. La prima scelta da fare è fra distribuzioni interamente Open Source, senza costi di licenza, o proprietarie, con parte del codice più o meno chiuso e varie formule di supporto. Oltre che per ovvi motivi etici, didattici o di costi, la prima scelta è più conveniente nel caso in cui si voglia modificare più o meno pesantemente il kernel vero e proprio e si può fare affidamento soltanto sul supporto fornito online da mailing list e newsgroup. Alcuni prodotti commerciali, d altra parte, potrebbero offrire anche kit hardware per sviluppatori, completi di schede, connettori, alimentatori e manuali stampati, a prezzi abbordabili per uso didattico o comunque non-profit. L alternativa Open Source più popolare è forse uclinux (www.uclinux.org) compatibile con decine di processori, da quelli nei router Cisco a vari modelli di Arm, Coldfire, Dragonball, Microblaze e Intel i960. Anche la distribuzione Gentoo ha una versione embedded (www.gentoo.org/proj/en/base/embedded/) con una comunità di sviluppo abbastanza attiva. Nel campo commerciale, i nomi più noti sono Wind River (www.windriver.it), Montavista (www.mvista.com), Freescale (www.freescale.com), TimeSys (http://timesys.com/) e LynuxWorks (www.lynuxworks.com). Esiste anche un consorzio (www.embedded-linux.org) che alcuni anni fa ha proposto una piattaforma comune per facilitare il porting di applicazioni software fra versioni diverse di Linux embedded. Una menzione d onore in questo spazio va infine a Kaeil OS (www.koansoftware.com/kaeilos/), una distribuzione disponibile con licenza Gpl sviluppata in Italia, con possibilità di supporto professionale, da Koan Software. 300

2 sciuti a chi non si è già inoltrato in questo mondo, quindi prima di procedere è opportuno spiegarne il significato. Lo stesso termine embedded non ha un interpretazione unica. Alcune applicazioni embedded usano versioni pesantemente modificate di Linux (vedi box), talmente diverse dall originale che anche i programmi applicativi vanno scritti con criteri particolari. Questo è vero soprattutto quando il kernel o i programmi devono assolutamente reagire a stimoli esterni in maniera praticamente istantanea (real time), cioè con ritardi inferiori a qualche frazione di secondo. Un esempio familiare sono i microprocessori che controllano freni o altri componenti delle automobili più moderne. Altrettanto spesso però per embedded si intende qualsiasi applicazione in cui potenza del processore, memoria e capacità di storage sono talmente ridotti rispetto ai normali computer da impedire l uso delle stesse librerie e software applicativi usati su quelle piattaforme. Quasi sempre i sistemi embedded sono privi di disco rigido e hanno soltanto pochi Megabyte di memoria flash. Quest ultima è la stessa memoria usata nelle chiavi Usb o per ospitare il software Bios nei Pc normali, diffusissima nel mondo embedded perché permette di conservare permanentemente dati e programmi essenziali in poco spazio e con consumi molto ridotti. Il modo più semplice per far pratica di programmazione Linux embedded senza doversi trasformare in progettisti hardware è l acquisto di un Pda basato su Linux o, meglio ancora, di un qualsiasi Single Board Computer (Sbc), cioè di una singola scheda contenente un processore compatibile x86, memoria flash e le periferiche più comuni come video Vga, Ethernet, Usb e seriale. Alcuni siti dove reperire informazioni su Pda e Sbc supportati da Linux sono nel box Risorse. Per quanto riguarda il flusso di sviluppo software, i processori su cui si caricano e fanno girare Linux e altri programmi in modalità embedded vengono chiamati target (bersaglio). A volte lo stesso termine indica anche l intera scheda o macchinario su cui quei processori sono montati. Il termine host (ospite) indica invece il personal computer o server tradizionale su cui lo sviluppatore scrive e compila i programmi per il target, li carica nel target stesso e lo controlla. Un altro uso frequente dell host è quello di fare da disco rigido ausiliario per il target. Questo avviene soprattutto nella fase iniziale di sviluppo del software, quando è utile provare diverse versioni di un programma e la loro dimensione complessiva supera quella della flash. Per usufruire di questa funzionalità è sufficiente installare sull host lo stesso server Nfs (Network File System) con cui si condividono partizioni fra più computer Linux normali connessi in rete locale. Architettura di base I componenti essenziali di qualsiasi ambiente Linux embedded sono un boot loader per l avvio del sistema, il kernel vero e proprio, un programma di inizializzazione e uno stack Tcp/Ip per le comunicazioni via Internet o rete locale. Il kernel non deve ovviamente essere lo stesso che gira in un desktop, anche quando si lavora su processori x86. Gli unici compiti sicuramente necessari sono la gestione della memoria, l arbitraggio (scheduling) fra i vari processi e il controllo dei driver delle poche periferiche eventualmente presenti sulla scheda. A queste funzioni base si aggiungono, nel caso dei sistemi real time, i contatori di tempo e i relativi algoritmi di controllo che garantiscono la risposta a stimoli esterni entro i tempi richiesti. Nel caso in cui si vogliano conservare permanentemente dei file sul target ed eseguirvi dei programmi applicativi, cioè quasi sempre, è necessario anche un file system che permetta di dividere la flash in partizioni e directory come accade nei normali Pc. I primi sistemi Linux embedded utilizzavano i file system standard per Linux. Poiché questi sono progettati non per memorie flash ma per normali dischi rigidi, divisi in blocchi e settori, era necessario uno strato software supplementare per emulare i blocchi e riconoscere, evitandoli in maniera trasparente per i programmi, le locazioni di memoria danneggiate. In seguito si è passati, per aumentare le prestazioni, a file system scritti specificamente per le flash, che non hanno bisogno di questi componenti ausiliari. Quello oggi più usato è Jffs2 (Journalling Flash File System, version 2, le cui capacità sono descritte in dettaglio nella pagina web Configurazione dell ambiente di sviluppo su Linux Una volta scelto il target, occorre installare sull host il compilatore e tutte le librerie necessarie per creare il software per il target. Poiché i relativi pacchetti sono o quelli usati per la programmazione standard su Linux, Componenti principali di un sistema Linux embedded Scheduler Programmi applicativi e interfaccia utente File system ottimizzato per memorie flash Gestione memoria KERNEL Boot loader Driver Alcuni componenti dei sistemi Linux embedded sono gli stessi, o quasi, dei desktop: shell, programmi applicativi da linea di comando, scheduler non real time e alcuni driver. Altri, come le librerie grafiche, il file system o il gestore della memoria, sono sviluppati appositamente per questi scenari. 301

3 Ambiente di sviluppo per Linux embedded Compilatore, debugger, librerie, linker... HOST SERVER DI RETE: Nfs Dhcpd Tftpd Minicom o Kermit Interfaccia Jtag o Bdm Alcuni componenti dei sistemi Linux embedded sono gli stessi, o quasi, dei desktop: shell, programmi applicativi da linea di comando, scheduler non real time e alcuni driver. Altri, come le librerie grafiche, il file system o il gestore della memoria, sono sviluppati appositamente per questi scenari. su cui esiste una notevole documentazione, o altri molto specializzati forniti (quasi sempre) direttamente dal fabbricante del target non ne parleremo ulteriormente in questa sede. Oltre all ambiente di compilazione vero e proprio, per comunicare con il target occorre un interfaccia fisica in via di estinzione nei desktop, quella seriale. Anche se molti dispositivi, soprattutto Sbc, hanno almeno una porta Ethernet, il protocollo seriale rimane infatti quello più comune in questo segmento di mercato. Una porta seriale può ridurre dimensioni e costo dell hardware ed è molto più semplice e affidabile dal punto di vista software. La comunicazione via ftp, telnet o ssh richiede infatti, oltre ai relativi client o server, anche uno stack Tcp/Ip ed Ethernet funzionante e opportunamente configurato, cosa niente affatto scontata in un sistema embedded ancora in via di sviluppo. Se l host ha un interfaccia seriale, per usarla sotto Linux basta invece configurare opportunamente programmi come Minicom o Kermit. Entrambi hanno man page che descrivono funzionamento e opzioni per la linea di comando in maniera abbastanza completa e permettono sia di aprire una console sul target sia di trasferire file fra quest ultimo e l host. TARGET Caricamento del software sul target Alcuni sistemi embedded devono essere in grado di funzionare da soli, mentre altri sono utili soltanto se collegati a un computer principale che ne dirige le operazioni. Smartphone e palmari sono gli esempi più comuni della prima categoria: la seconda comprende registratori di cassa, moduli antifurto e qualsiasi altro terminale intelligente che ha bisogno di essere continuamente connesso a una Risorse BOOT LOADER DRIVER PORTA SERIALE rete locale per funzionare. Le modalità di caricamento e avvio di Linux e dei vari applicativi che girano su di esso possono essere abbastanza diverse nei due casi. I dispositivi isolati devono essere caricati con tutto quello che gli serve per essere completamente autonomi dall istante stesso in cui vengono accesi. Quelli di tipo terminale, invece, potrebbero anche fare a meno di avere una copia locale del software, scaricandolo dalla rete locale con i metodi descritti più avanti. Quando questo è possibile, l unico software da installare sulla scheda è il boot loader che effettua lo scaricamento iniziale e lancia il kernel Linux. La procedura per riscrivere effettivamente una flash da linea di comando richiede utility che variano da target a target, quindi non ne parleremo in questo articolo. Il software da installare sull host per permettere al target di partire e configurarsi correttamente è invece assolutamente standard. Le relative procedure sono infatti le stesse utilizzate nel mondo Linux (e Windows) in qualsiasi caso si abbiano, in una rete locale, dei client privi di disco rigido (diskless) su cui conservare il proprio kernel. Per partire, i client diskless non possono che scaricare, tramite la stessa rete locale, l intero kernel e qualsiasi altro file sia loro necessario nella fase di avvio. Perché questo accada, le prime cose di cui il target ha bisogno al momento dell accensione sono il suo indirizzo Ip e il nome e la locazione in rete del proprio kernel. L host può fornire queste informazioni con lo stesso Per avere un idea di quali modelli di Single board computer sono disponibili in Italia si possono visitare le pagine e Una buona introduzione generale a Linux embedded, adatta a chi ha già esperienza di programmazione, è il tutorial Embedded Linux applications: An overview (www.ibm.com/developerworks/linux/library/l-embl.html). Nel 2004 il Linux Journal ha pubblicato una introduzione in quattro parti alla programmazione embedded: l Url dell articolo finale, che contiene anche i link alle puntate precedenti, è L articolo in italiano spiega in maniera dettagliata le varie fasi di avvio di un sistema Linux, embedded o no. Una presentazione, sempre in italiano, sugli Strumenti di sviluppo per Linux embedded, piuttosto completa anche se non aggiornatissima, si può scaricare all indirizzo Molte altre presentazioni in Italiano su questi temi sono disponibili su Un elenco dei passi da eseguire per configurare Minicom per comunicare con un sistema embedded si trova infine nel manuale Red Hat per sviluppatori embedded, 302

4 protocollo usato dai client Pc nelle normali reti aziendali, quello Dhcp (Dynamic Host Configuration Protocol): basta quindi configurare il relativo server, dhcpd, che è disponibile come pacchetto binario in tutte le distribuzioni Linux. Una volta scoperto qual è il kernel di cui ha bisogno per partire, il target deve ancora scaricarlo via rete. Il protocollo che praticamente tutti i target Linux sono sicuramente in grado di usare per scaricare file è quello Tftp (Trivial Ftp, cioè Ftp semplificato ). Come nel caso di Dhcp, conoscere Tftp è quindi utile non solo agli aspiranti programmatori embedded ma anche, per esempio, agli amministratori di un laboratorio scolastico: mettere a disposizione degli studenti soltanto dei Pc diskless è uno dei modi migliori per riciclare computer altrimenti obsoleti, aumentando grandemente, allo stesso tempo, sicurezza e semplicità di amministrazione del sistema. Pronto soccorso via hardware Un generico connettore Bdm (da per debugging e recupero di schede embedded anche nelle situazioni più critiche. Il connettore è in realtà composto da un circuito racchiuso in un involucro che va posto fra il target e l host, a cui va collegato con un normale cavo parallelo o Usb, nei modelli più veloci. I componenti hardware e software appena descritti sono sufficienti a sviluppare e collaudare software embedded quando tutto va bene. Come fare però quando il kernel del target non riesce più a partire per un errore di programmazione o perché i file contenuti nella flash sono stati corrotti? In casi del genere nemmeno l interfaccia seriale è utilizzabile e non servirebbe a nulla spegnere e riaccendere il dispositivo, ma se la scheda che ospita il target è stata progettata con criterio non c è pericolo. Per far fronte a questi problemi l industria elettronica ha sviluppato da anni due interfacce standard: la Jtag (Joint Test Action Group, uno standard Ieee) e la Bdm (Background Debug Mode). La prima è un protocollo di comunicazione usato principalmente per il collaudo, usualmente tramite la porta parallela di un Pc, di qualsiasi tipo di circuito integrato montato su una scheda. Nel nostro caso, la Jtag è interessante soprattutto per connettersi al processore o alla memoria flash presente sulla scheda stessa. Anche Bdm, originariamente sviluppata da Motorola, permette di accedere direttamente agli stessi componenti, sempre tramite la porta parallela, o a volte quella Usb dell host. L uso di entrambe le interfacce nello sviluppo di software embedded è lo stesso: connettersi al processore target, anche se tutte le sue partizioni fossero vuote o corrotte e non riuscisse a partire da solo, per caricare direttamente nella sua memoria un kernel e poi avviarlo. Sia Jtag sia Bdm richiedono connettori dedicati sul target e/o circuiti ausiliari collegati ai connettori stessi. Dal punto di vista della configurazione dell host, la cosa più importante è ottenere il driver adatto per la porta usata da quei connettori (parallela o Usb), verificare che non entri in conflitto con altri driver per le stesse porte e rimuovere questi ultimi, o almeno disattivarli, in caso contrario. Nulla impone che un applicazione embedded possa avere soltanto un interfaccia a carattere o comunque estremamente spartana. I toolkit grafici per Linux come Qtopia mettono a disposizione dei programmatori icone assai gradevoli, menu a tendina, barre di scorrimento e tanti altri elementi comuni nei nostri desktop (fonte: LinuxJournal.com). Busybox: Linux embedded si controlla come un desktop O ggi è possibile controllare con Linux, usando le stesse utility, interfacce e linguaggi di scripting già noti ai suoi utenti desktop, qualsiasi oggetto che contenga un processore embedded compatibile con Linux. L affermazione, per quanto indiscutibile in generale, potrebbe indurre parecchi utenti in errore, o almeno creare qualche confusione. Potrebbe succedere, in particolare, di caricare su un processore embedded uno script shell già collaudato con successo su un normale server o workstation e lanciarlo da una linea di comando apparentemente identica a quella di quegli altri computer solo per vederlo fallire con un messaggio d errore simile a comando o opzione sconosciuti. Quasi sempre, le ragioni per messaggi di questo tipo sono due. La prima è che nello script è stato chiamato qualche comando particolare, non incluso in tutte le distribuzioni di Linux, oppure incluso ma in una diversa directory del file system. Quando questo si verifica, basta aggiungere i file che mancano, ammesso che ci sia ancora spazio disponibile. L altro caso, che è quello discusso in questo articolo, è quando si esegue un comando o si lancia un programma che, pur essendo effettivamente presente nel sistema ha un comportamento diverso da quello che conosciamo. Questo avviene perché quel programma è effettivamente diverso da quello installato presente in un normale server o desktop Gnu/Linux. In un sistema embedded è molto probabile che queste versioni modificate non siano altro che un unico file eseguibile, capace di comportarsi in molte maniere diverse. Si tratta di Busybox (www.busybox.net) un programma sviluppato per sostituire da solo parecchie decine delle utility tradizionali della linea di comando Unix: bzip2, grep, gzip, reboot, sed, tar, wget e molte altre. Sono disponibili anche quasi tutte le capacità essenziali dell editor Vim. In effetti, quasi qualsiasi comando normalmente presente negli script di avvio di un sistema Gnu/Linux o comunque necessario per la sua amministrazione è sostituibile da Busybox. Il motivo per cui è stato sviluppato questo applicativo è ovvio: un singolo eseguibile può eliminare completamente la duplicazione di codice fra diversi programmi, quindi Busybox occupa molto meno spazio della somma delle utility che sostituisce. La struttura del codice sorgente facilita anche l aggiunta di altri programmi da parte di sviluppatori indipendenti, oppure la rimozione di quelli non necessari per ridurre ulteriormente lo spazio necessario. Tutto questo fa di Busybox uno strumento prezioso non solo nelle piat- 303

5 taforme embedded vere e proprie, in cui tutto il software deve entrare in pochi Megabyte di memoria flash, ma anche in floppy disk o altri sistemi di recupero, che hanno limiti di spazio abbastanza simili. Un altro fattore del successo di Busybox sta nel fatto che, almeno in prima approssimazione, è possibile usarlo senza nemmeno conoscere la sua esistenza. Il modo più elementare di usare Busybox è invocarne il nome seguito da quello del programma di cui si ha bisogno e da eventuali argomenti per quest ultimo. Scrivendo quindi: # busybox vim prova.txt in una shell, Busybox aprirà, comportandosi come l editor Vim, il file prova.txt. La procedura di installazione crea però anche tanti link all eseguibile Busybox quanti sono i programmi che esso sostituisce e ogni link ha il nome di uno di quei programmi. Il risultato è che quando si ha bisogno, per esempio, di comprimere un file con gzip e si digita questa stringa nella linea di comando, Busybox capisce da quale dei link suddetti è stato chiamato e si comporta, nei limiti delle sue capacità, come il programma originario. Questa flessibilità ed efficienza hanno un prezzo, che è poi quello già accennato. Sia per mantenere al minimo le dimensioni del programma sia per facilità di sviluppo, Busybox non contiene tutte le funzioni e opzioni delle utility che sostituisce. È proprio questo che dà luogo, se l utente non ne è al corrente, ai messaggi d errore menzionati all inizio dell articolo. Le opzioni supportate, d altra parte, si comportano in maniera quasi identica a quelle dei programmi originari e le differenze sono documentate, quindi con un minimo di preparazione o di ricorso al manuale online si possono evitare brutte sorprese. Se Busybox non basta Nonostante le sue notevoli capacità, può capitare di aver bisogno di un programma, soprattutto un server, che Busybox non è in grado di rimpiazzare. Esistono comunque diversi progetti indipendenti, descritti nella pagina che colmano questo vuoto: i più utili sono Dropbear (server e client Ssh in meno di 100 Kilobyte) e ssmtp per la posta elettronica. Aumentano le capacità di Group Office Group-Office (www.group-office.com) è una suite Php per l organizzazione dell ufficio, disponibile in varie versioni tutte interamente utilizzabili tramite web browser. Le funzioni di base includono rubrica condivisa con campi personalizzabili, calendario, client di posta elettronica, sincronizzazione dei relativi dati con Pda o Microsoft Outlook, file e project manager, gestione delle fatture e un semplice negozio elettronico. Avvisi o bollettini ai clienti creati con OpenOffice o Microsoft Office possono essere spediti a una mailing list di contatti direttamente dall interno del programma. A partire da novembre 2007 la versione professionale di Group-Office include un applet Java che sincronizza anche i file sul disco locale di ogni utente con le copie presenti sul server centrale. Group-Office mette anche a disposizione dell amministratore di sistema moduli speciali per gestire gli utenti e l intero funzionamento del sito web. Un nuovo sistema di helpdesk, con notifica automatica via o browser delle richieste dei clienti, mantiene un database centralizzato con la storia completa delle stesse richieste. Il sito web contiene anche un demo online dell intero programma. Red Hat e Novell guardano all Asia Cina, India e il resto dell Asia sono in fase di rapida espansione anche per quanto riguarda l uso del software Open Source a livello istituzionale e due dei più grossi fornitori di questo software, Red Hat e Novell, hanno entrambi progetti molto ambiziosi al riguardo. Red Hat, ad esempio, ha dichiarato di voler arrivare entro il 2009 a ottenere il 60 per cento del fatturato dal mercato Asiatico e dalle nazioni del Pacifico e intende aumentare il numero di dipendenti nell area di circa mille unità. L opportunità più interessante per Red Hat è il bisogno di molte aziende e Pubbliche Amministrazioni della zona di migrare da sistemi Unix obsoleti e troppo costosi a soluzioni più economiche ma altrettanto valide: i clienti per questo tipo di accordi sono soprattutto nei settori finanziario e delle telecomunicazioni. Dal canto suo Novell ha piani altrettanto importanti ma diversi, e intende fare di Suse Linux il desktop preferito dalle Pubbliche Amministrazioni asiatiche, soprattutto in China, Giappone, Thailandia e India, dove ha firmato un contratto per 2000 server e desktop con lo stato del Tamil Nadu. Etichette Rfid: meglio Open Source Rfdump (www.rf-dump.org) è un programma Open Source con varie interfacce per leggere, copiare o modificare i dati (tag) contenuti nelle etichette Rfid (Radio Frequency Identification) oggi aggiunte agli articoli più disparati. L interfaccia grafica, che gira anche su Windows, è basata sulle librerie Gtk, le stesse usate per l ambiente desktop Gnome. Esiste anche una versione live su Cd-Rom (www.rfdump.org/live.shtml), che gira su Windows grazie a VmWare, per provare Rfdump senza installare alcunché nel proprio computer. Sulla linea di comando Rfdump è disponibile sotto forma di script Perl, compatibile anche con diversi Pda che supportano Linux. Da novembre 2007 Rfdump ha aggiunto o migliorato il supporto per vari formati standard in questo campo: la lista dell hardware già compatibile si trova su Studiare e suonare musica senza interruzioni con VirtMus I tradizionali leggii per spartiti musicali non riescono a sostenere più di un album o a mostrarne più di due pagine alla volta. Questo semplice fatto è una notevole seccatura durante concerti ed esercitazioni, in quanto il musicista deve spesso staccare le mani dallo strumento per voltare pagina, rischiando interruzioni ed errori. La soluzione Open Source a questo problema è VirtMus (http://virtmus.com/). Questo programma per Linux, Mac OS e Windows mostra sullo schermo di un computer le pagine dello spartito che si stanno suonando e soprattutto permette di cambiarle senza distrarsi tramite mouse, tastiera o pedaliera con interfaccia Usb. Gli spartiti possono essere importati nel programma da scanner, fotografie digitali o file Pdf e raccolti in collezioni o Play List. La versione 1.01 di VirtMus è dotata anche di varie animazioni per passare da una pagina all altra. 304

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Per Iniziare con Parallels Desktop 10

Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Copyright 1999-2014 Parallels IP Holdings GmbH e i suoi affiliati. Tutti i diritti riservati. Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 8200 Schaffhausen Svizzera

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp.

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. Symbolic Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. La nostra mission è di rendere disponibili soluzioni avanzate per la sicurezza

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Nonostante esistano già in rete diversi metodi di vendita, MetaQuotes il programmatore di MetaTrader 4, ha deciso di affidare

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Risoluzione di altri problemi di stampa

Risoluzione di altri problemi di stampa di altri problemi di stampa Nella tabella riportata di seguito sono indicate le soluzioni ad altri problemi di stampa. 1 Il display del pannello operatore è vuoto o contiene solo simboli di diamanti. La

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. "Generate debugging information"

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. Generate debugging information FASE DEBUGGING: Prima della compilazione, si devono inserire 1 nel progetto informazioni per il debug cioè si devono visualizzare le opzioni di progetto seguendo il percorso: controllando che la voce Genera

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

COLLABOR@ ORGANIZZA RIUNIONI ON-LINE DA QUALUNQUE PC RECUPERA IL TUO TEMPO TAGLIA I COSTI DEI TUOI SPOSTAMENTI RISPETTA L AMBIENTE

COLLABOR@ ORGANIZZA RIUNIONI ON-LINE DA QUALUNQUE PC RECUPERA IL TUO TEMPO TAGLIA I COSTI DEI TUOI SPOSTAMENTI RISPETTA L AMBIENTE COLLABOR@ ORGANIZZA RIUNIONI ON-LINE DA QUALUNQUE PC RECUPERA IL TUO TEMPO TAGLIA I COSTI DEI TUOI SPOSTAMENTI RISPETTA L AMBIENTE COSA E QUANDO SERVE PERCHE USARLO E un servizio di Cloud Computing dedicato

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli