L organizzazione dei documenti nei sistemi multimediali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L organizzazione dei documenti nei sistemi multimediali"

Transcript

1 L organizzazione dei documenti nei sistemi multimediali Ornella Nicotra A.A Modulo europeo Action Jean Monnet Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari Universita degli Studi di Roma La Sapienza

2 L informazione in rete Dato Messaggio elementare non valutabile in sé Informazione Relazione tra dati che esprime una valutazione in una specifica situazione o anche insieme di dati elaborati. Conoscenza Apprendimento sul piano logico di determinate cause ed effetti, deriva dalla sintesi di informazioni complesse e coordinate. 2

3 Motore di ricerca vs organizzazione delle informazioni Organizzazione/Home page Pagina di ingresso o pagina di livello superiore dalla quale si accede ai contenuti del sito. Motore di ricerca Programma che consente di eseguire una ricerca delle informazioni specificate su Internet o su un sito. 3

4 Motore di ricerca vs organizzazione delle informazioni v Tendenza a progettare siti web come enciclopedie ritenute facilmente consultabili. v Base dati costituita di immagini, testi e video consultabile tramite un motore di ricerca, indici e sommari. 4

5 Definizioni sito web Archivio Ciascun complesso documentario che abbia carattere di unitarietà Complesso di documenti prodotti o acquisiti da un ente durante lo svolgimento della propria attività. Gruppo di pagine collegate tra loro che contengono argomenti omogenei Collezione di pagine web riconducibili a una medesima responsabilità autoriale o editoriale e talvolta, ma non necessariamente, caratterizzate da coerenza semantica, strutturale o grafica Insieme di pagine che afferiscono il medesimo ambito organizzate e strutturate in base a relazioni logiche, consultabile telematicamente. Mezzo di comunicazione 5

6 Web mezzo di comunicazione Strumenti di consultazione Mappa Indice generale Indice analitico Motore di ricerca (e relativa specifica delle funzionalità di ricerca) Basi dati 6

7 Web mezzo di comunicazione Strumenti di comunicazione Novità/offerte Notizie form Faq Feedback Gruppi di discussione Chat Web-cam Help transazioni 7

8 Web Archivio Progettazione Tipologie di utenza Navigazione e Labelling architettura Barre di navigazione Ausili: mappa e indici Grafica Layout: disposizione degli elementi sulla pagina Testi Modifiche Conservazione 8

9 Web Archivio Progettazione Raccolta dei materiali e individuazione dei contenuti Selezione Organizzazione dei documenti Strutturazione delle relazioni interne ed esterne Definizione dell architettura 9

10 Metodologie Fondamenti Individuare voci generali e criteri di classificazione Studiare e ottimizzare le relazioni tra i documenti (Dalla strutturazione delle informazioni dipende la consultabilità efficiente del sito) Finalità Dare informazione certa ed esaustiva Visibilità esauriente delle relazioni Consentire sintesi tra elementi, unità informative e analisi più approfondite Incrementare l efficacia informativa 10

11 Metodologie Voci generali univoche Attività Funzioni Servizi Prodotti o materiali Identità dell ente 11

12 Metodologie tematico geografico alfabetico anagrafico numerico cronologico tipologico Criteri 12

13 Strutturazione delle relazioni Definizione dei contenuti Definizione delle relazioni semplici/complesse esterne/interne 13

14 Problematiche di strutturazione delle relazioni il passaggio ad un altro link può essere compiuto in modo casuale; il passaggio, specialmente se comporta cambio di pagina, può far dimenticare l idea che lo aveva motivato; spesso l associazione ha senso per l autore ma non per il lettore; La tendenza a creare effetti video, audio, ecc. può distrarre l utente dalla sua ricerca 14

15 Architettura gerarchica Adatta a qualsiasi informazione, è quella più diffusa. E una trasposizione più articolata della versione cartacea. Semplice Complessa 15

16 Architettura circolare Ogni link è collegato all altro ed è possibile che alcune pagine portino a un sottolink da cui se ne diramano altri ad albero 16

17 Architettura a spirale Somma di gerarchico e circolare. La HP collega a pagine collegate tra loro che hanno link con pagine collegate tra loro a catena. 17

18 Architettura lineare Le pagine scendono tutte dalla HP, possono avere link alla successiva e alla precedente. Struttura rigida, non permette molta navigazione. Home page 18

19 Architettura lineare alternata Alcune pagine escono dal percorso principale. Il ramo può ricongiungersi in un punto diverso da quello di partenza oppure finire. 19

20 Architettura gerarchico-lineare Architettura molto comune. Si usa per relazioni strutturate di documenti 20

21 Web come fonte storica v Dichiarazione delle fonti e loro autorevolezza Certezza delle informazioni Affidabilità, completezza, correttezza, imparzialità (qualità) dei contenuti e loro verificabilità. Autorevolezza del soggetto che parla attraverso il sito v Identificazione della fonte Individuazione dell autore, del committente. Analisi dell organizzazione e delle relazioni testuali, iconiche, sonore Individuazione dell autore del testo (se c è) Data topica e cronologica Contestualizzazione Archivio 21

22 Web come fonte storica Conservazione dei siti web - ERRORE 404!!! Pagina web Documento costituito da testo, immagini fisse e in movimento scritto in linguaggio html Sito web Gruppo di pagine collegate tra loro che contengono argomenti omogenei Insieme di pagine web correlate Collezione di pagine web riconducibili a una medesima responsabilità autoriale o editoriale e talvolta, ma non necessariamente, caratterizzate da coerenza semantica, strutturale o grafica Gruppo di pagine web contenenti testo e grafica collegate tra loro in modo logico 22

23 Web come fonte storica Conservazione dei siti web - ERRORE 404!!! Integrità delle pagine Inventari Strumenti di ricerca Descrizione 23

24 Alcune problematiche Omologazione della cultura Settorializzazione (Eco) 24

Criteri di usabilità e organizzazione di documenti e informazioni on-line

Criteri di usabilità e organizzazione di documenti e informazioni on-line Criteri di usabilità e organizzazione di documenti e informazioni on-line Ornella Nicotra Modulo europeo Action Jean Monnet Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari Universita degli Studi di Roma

Dettagli

dei documenti audiovisivi e delle informazioni

dei documenti audiovisivi e delle informazioni I criteri di usabilità e l organizzazione on-line dei documenti audiovisivi e delle informazioni Ornella Nicotra A.A. 2001-2002 Modulo europeo Action Jean Monnet Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari

Dettagli

Siti Web e Information Architecture: organizzare i contenuti e strutturare le informazioni

Siti Web e Information Architecture: organizzare i contenuti e strutturare le informazioni Siti Web e Information Architecture: organizzare i contenuti e strutturare le informazioni Ornella Nicotra A.A.1999-2000 Modulo europeo Action Jean Monnet Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari

Dettagli

IL SITO WEB. Concetti generali

IL SITO WEB. Concetti generali IL SITO WEB Concetti generali CONCETTI GENERALI Il sito Internet è un insieme di pagine web legate tra loro che si riferiscono allo stesso utente. TIPOLOGIE SITI INTERNET Possono essere: STATICI, consentono

Dettagli

Progettazione di siti Web

Progettazione di siti Web Progettazione di siti Web Tipi di siti Siti statici Siti dinamici Software di progetto/gestione Editor visuali Content Management System Siti Internet Un sito Internet è come un qualsiasi altro S.I. ma

Dettagli

1. Comunicazione e grafica

1. Comunicazione e grafica Laboratorio di programmazione di internet a.a.2004/2005 Spagnolo Angelo n di matricola 0000157751 Esercitazione 02 Scheda valutativa di Sito/documentazione di linee guida/standard per la realizzazione

Dettagli

Usabilità e accessibilità. Bibliografia:

Usabilità e accessibilità. Bibliografia: Usabilità e accessibilità Bibliografia: Metodi ispettivi: euristiche di Nielsen 1. Visibilità dello stato di sistema: l utente sa cosa sta accadendo e ha feedback continui 2. Accordo tra sistema e mondo

Dettagli

Gli Ipertesti ovvero La dimensione comunicativa dell informazione digitale

Gli Ipertesti ovvero La dimensione comunicativa dell informazione digitale Informatica per le discipline classiche 21 dicembre 2005 Gli Ipertesti ovvero La dimensione comunicativa dell informazione digitale A cura di Alessandro Cristofori (acristofori@libero.it oppure alessandro.cristofori@unical.it)

Dettagli

LA PROGETTAZIONE DELL INTERFACCIA TESTUALE

LA PROGETTAZIONE DELL INTERFACCIA TESTUALE LA PROGETTAZIONE DELL INTERFACCIA TESTUALE Il punto di arrivo nell organizzazione dei contenuti è la realizzazione di uno schema grafico della disposizione della informazioni che in termine tecnici è definito

Dettagli

SISTEMA ARCHIVISTICO NAZIONALE

SISTEMA ARCHIVISTICO NAZIONALE Istituto Centrale per gli Archivi SISTEMA ARCHIVISTICO NAZIONALE Il Portale tematico ARCHITETTI Elisabetta Reale Roma 28.5.2015 Il Progetto nazionale archivi di architettura I precedenti Il progetto nazionale

Dettagli

CURRICOLO DIPARTIMENTO INFORMATICA PRIMO BIENNIO

CURRICOLO DIPARTIMENTO INFORMATICA PRIMO BIENNIO dei limiti nel contesto culturale e sociale in cui vengono applicate CURRICOLO PARTIMENTO INFORMATICA PRIMO BIENNIO MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione Acquisire e interpretare

Dettagli

E-Europe: : organizzazione e fruizione delle informazioni nei siti web della Pubblica Amministrazione

E-Europe: : organizzazione e fruizione delle informazioni nei siti web della Pubblica Amministrazione E-Europe: : organizzazione e fruizione delle informazioni nei siti web della Pubblica Amministrazione Ornella Nicotra a.a. 2001-2002 Modulo europeo Action Jean Monnet Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari

Dettagli

Il Portale degli archivi d impresa. Antonella Mulè Direzione generale per gli archivi

Il Portale degli archivi d impresa. Antonella Mulè Direzione generale per gli archivi Il Portale degli archivi d impresa Direzione generale per gli archivi Il Portale degli archivi d impresa è uno dei portali tematici del SAN, il sistema archivistico nazionale Direzione generale per gli

Dettagli

Progetto di formazione Labirinti Laboratorio

Progetto di formazione Labirinti Laboratorio Progetto di sperimentazione per il trattamento informatico degli inventari degli archivi storici comunali attraverso l'uso di linguaggi di marcatura Progetto di formazione Labirinti Laboratorio Gruppo

Dettagli

GRIGLIA VALUTAZIONE PRIMA PROVA - TIPOLOGIA A (analisi del testo) CANDIDATA/O

GRIGLIA VALUTAZIONE PRIMA PROVA - TIPOLOGIA A (analisi del testo) CANDIDATA/O GRIGLIA VALUTAZIONE PRIMA PROVA - TIPOLOGIA A (analisi del testo) CANDIDATA/O MACROINDICATORI INDICATORI DESCRITTORI MISURATORI PUNTI Elaborato corretto, esposizione chiara, lessico vario ed appropriato

Dettagli

CURRICOLI DISCIPLINARI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

CURRICOLI DISCIPLINARI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ISTITUTO COMPRENSIVO di PORTO MANTOVANO (MN) Via Monteverdi 46047 PORTO MANTOVANO (MN) tel. 0376 398 781 e-mail: mnic813002@istruzione.it e-mail certificata: mnic813002@pec.istruzione.it sito internet:

Dettagli

Informatica e CAD (c.i.) - ICA Prof. Pierluigi Plebani A.A. 2011/2012. Basi di dati

Informatica e CAD (c.i.) - ICA Prof. Pierluigi Plebani A.A. 2011/2012. Basi di dati Dipartimento di Elettronica ed Informazione Politecnico di Milano Informatica e CAD (c.i.) - ICA Prof. Pierluigi Plebani A.A. 2011/2012 Basi di dati Le presenti slide sono tratte dalle slide del libro

Dettagli

GUIDA OPERATIVA PER IL TIROCINIO CURRICOLARE A.A

GUIDA OPERATIVA PER IL TIROCINIO CURRICOLARE A.A GUIDA OPERATIVA PER IL TIROCINIO CURRICOLARE A.A. 14-15 CORSO DI STUDI IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE e SCIENZE PEDAGOGICHE GUIDA OPERATIVA ALLO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO CURRICOLARE MONTE ORE PREVISTO DAL

Dettagli

Profilo Professionale

Profilo Professionale Profilo Professionale Web Content Specialist Roma 02 Agosto 2016 Organizzazione Sviluppo Risorse Umane e Qualità Certificata ISO 9001:2008 Certificata OHSAS 18001:2007 Finalità Il Web Content Specialist

Dettagli

Progettazione per unità di apprendimento Percorso di istruzione di 1 livello, 2 periodo didattico, asse storico sociale, Unità di apprendimento 1

Progettazione per unità di apprendimento Percorso di istruzione di 1 livello, 2 periodo didattico, asse storico sociale, Unità di apprendimento 1 Progettazione per unità di apprendimento Unità di apprendimento 1 MODULO N.1: Dalla preistoria all'ellenismo DURATA PREVISTA 40 4 Competenza di asse Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi

Dettagli

SECONDARIA DI PRIMO GRADO. ITALIANO Griglia per la valutazione della comprensione di un testo Classi 1 a 2 a 3 a

SECONDARIA DI PRIMO GRADO. ITALIANO Griglia per la valutazione della comprensione di un testo Classi 1 a 2 a 3 a 19 ISTITUTO COMPRENSIVO EVEMERO DA MESSINA Cod.Mecc: MEIC872002 GANZIRRI C. F. : 97062190836 via Francesco Denaro 98165 GANZIRRI MESSINA e-mail: meic872002@istruzione.it Segreteria via F. Denaro, n 15

Dettagli

INFORMATICA PER LE SCIENZE UMANE a.a. 2015/2016

INFORMATICA PER LE SCIENZE UMANE a.a. 2015/2016 INFORMATICA PER LE SCIENZE UMANE a.a. 2015/2016 Francesca Levi Dipartimento di Informatica E-mail: francesca.levi@unipi.it levifran@di.unipi.it Francesca Levi Dipartimento di Informatica Informatica per

Dettagli

INFORMATICA. Prof. MARCO CASTIGLIONE. Istituto Tecnico Statale Tito Acerbo - PESCARA

INFORMATICA. Prof. MARCO CASTIGLIONE. Istituto Tecnico Statale Tito Acerbo - PESCARA INFORMATICA Prof. MARCO CASTIGLIONE Istituto Tecnico Statale Tito Acerbo - PESCARA 1.1 Introduzione Internet è una rete di calcolatori collegati tra loro e fisicamente posizionati in tutto il mondo RETE

Dettagli

Il Portale di Ateneo. Indicazioni utili per la pubblicazione dei contenuti

Il Portale di Ateneo. Indicazioni utili per la pubblicazione dei contenuti Il Portale di Ateneo Indicazioni utili per la pubblicazione dei contenuti marzo 2016 I RISULTATI DEL VOSTRO LAVORO DATI DI TRAFFICO 2015 SUL PORTALE ATENEO Fonte Google Analytics DATI DI TRAFFICO GENERALI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI TECNOLOGIE INFORMATICHE PER LA CLASSE: I A CHI ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DI TECNOLOGIE INFORMATICHE PER LA CLASSE: I A CHI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMAZIONE DI TECNOLOGIE INFORMATICHE PER LA CLASSE: I A CHI DOCENTE : Proff. ANTONIO MUSU GIORGIO RESCALDANI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 La seguente programmazione è stata elaborata per la classe 1

Dettagli

ASPETTO SOFTWARE. Estensione del sistema operativo di un pc, ovvero un software di base che permette la comunicazione con gli utenti

ASPETTO SOFTWARE. Estensione del sistema operativo di un pc, ovvero un software di base che permette la comunicazione con gli utenti ASPETTO SOFTWARE Estensione del sistema operativo di un pc, ovvero un software di base che permette la comunicazione con gli utenti Compito principale è la condivisione delle risorse tra gli utenti Hanno

Dettagli

I.I.S. N. PELLATI Nizza Monferrato - Canelli

I.I.S. N. PELLATI Nizza Monferrato - Canelli A. S. 2011-2012 INFORMATICA Classe 1AG - CAT Ore annuali: 99 DOCENTE MARIA PIA SECCO Obiettivi disciplinari Conoscenze Informazioni, dati e loro codifica. Architettura e componenti di un computer. Funzioni

Dettagli

RIF. CORSO: 2015-GG-39. Scheda progetto

RIF. CORSO: 2015-GG-39. Scheda progetto RIF. CORSO: 2015-GG-39 Scheda progetto FIGURA PROFESSIONALE Denominazione corso: TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE Durata: 200 Descrizione della figura professionale: Il Tecnico

Dettagli

SCUOLA MEDIA DI TRIVENTO Istituto Comprensivo Scuole Medie e Superiori Scarano TRIVENTO (CB) LABORATORIO INFORMATICA/LETTERE

SCUOLA MEDIA DI TRIVENTO Istituto Comprensivo Scuole Medie e Superiori Scarano TRIVENTO (CB) LABORATORIO INFORMATICA/LETTERE SCUOLA MEDIA DI TRIVENTO Istituto Comprensivo Scuole Medie e Superiori Scarano 86029 TRIVENTO (CB) LABORATORIO INFORMATICA/LETTERE Sulle tracce dei briganti A.S. 2007/2008 CLASSE III C DOCENTI REFERENTI

Dettagli

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali INDICE 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI 3 1.1 CAPO PROGETTO 3 1.2 ANALISTA FUNZIONALE 4 1.3 ANALISTA PROGRAMMATORE 5 1.4 PROGRAMMATORE

Dettagli

Maccapan Linda, Classe I6 CT04 progettare ed organizzare le informazioni Tutor Carmen Valentino

Maccapan Linda, Classe I6 CT04 progettare ed organizzare le informazioni Tutor Carmen Valentino Esplorare un sito a piacere tra i seguenti: IBS, Internet Bookshop Italia (www.ibs.it), National Gallery di Washington (http://www.nga.gov), Museo d Arte Thyssen Bornemisza (http://www.museothyssen.org)

Dettagli

Università degli Studi della Repubblica di San Marino Corso di laurea triennale in Design. Anno Accademico 2016/17. I anno primo semestre

Università degli Studi della Repubblica di San Marino Corso di laurea triennale in Design. Anno Accademico 2016/17. I anno primo semestre Università degli Studi della Repubblica di San Marino Corso di laurea triennale in Design Anno Accademico 2016/17 I anno primo semestre LABORATORIO DI DISEGNO PER IL PROGETTO lo studente acquisisce, attraverso

Dettagli

Allegato 6 - IC di Cerro al Lambro

Allegato 6 - IC di Cerro al Lambro Allegato 6 - IC di Cerro al Lambro Ipotesi di valutazione globale al termine della scuola media secondo le indicazioni ministeriali Innalzamento dell obbligo scolastico 1. Nello studio: individua utilizza

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. GALILEI PIEVE A NIEVOLE

ISTITUTO COMPRENSIVO G. GALILEI PIEVE A NIEVOLE ISTITUTO COMPRENSIVO G. GALILEI PIEVE A NIEVOLE PIANIFICAZIONE MODULI DI APPRENDIMENTO classe I sezione DISCIPLINA: MATEMATICA INSEGNANTE: ANNO SCOLASTICO COMPOSIZIONE DELLA CLASSE: MASCHI: FEMMINE: RIPETENTI:

Dettagli

Palermo 19 aprile 2016

Palermo 19 aprile 2016 Seminario provinciale Misure di accompagnamento alle Indicazioni Nazionali Certificazione delle Competenze DIDATTICA PER COMPETENZE prof.ssa Vittoria Maria Ruvituso I.C.S. "Silvio Boccone" di Palermo Palermo

Dettagli

Siti & Portali - Servizi di ricerca (giuridica) in Internet

Siti & Portali - Servizi di ricerca (giuridica) in Internet Consulente del Lavoro A.A 2002/2003 I Semestre Siti & Portali - Servizi di ricerca (giuridica) in Internet prof. Monica Palmirani Sito e Ipertesti L oggetto dell ipertesto è il testo spesso corredato di

Dettagli

La WBS Struttura di scomposizione del progetto

La WBS Struttura di scomposizione del progetto Facoltà di Architettura Università degli Studi di Firenze - a.a. 2006-07 Corso di Laurea in Scienze dell Architettura Corso integrato di progettazione tecnologica e impianti La WBS Struttura di scomposizione

Dettagli

NUCLEI FONDANTI COMPETENZE CONTENUTI ABILITA Il. - i segni e le esperienze della presenza di Dio nella natura

NUCLEI FONDANTI COMPETENZE CONTENUTI ABILITA Il. - i segni e le esperienze della presenza di Dio nella natura Premessa all insegnamento della religione cattolica (IRC): Le Indicazioni Nazionali s inseriscono pienamente nel percorso formativo, presente nelle singole istituzioni scolastiche e contribuiscono in modo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO A. MANZONI POZZUOLO MARTESANA CURRICOLO DI STORIA. SCUOLA SECONDARIA Obiettivi di Apprendimento

ISTITUTO COMPRENSIVO A. MANZONI POZZUOLO MARTESANA CURRICOLO DI STORIA. SCUOLA SECONDARIA Obiettivi di Apprendimento ISTITUTO COMPRENSIVO A. MANZONI POZZUOLO MARTESANA CURRICOLO DI STORIA CLASSE PRIMA USO DELLE FONTI ORGANIZZAZIONE DELLE INFORMAZIONI STRUMENTI CONCETTUALI (CONOSCENZE) Competenze Produce informazioni

Dettagli

Intelligence. Introduzione all Open Source Intelligence Metodi e strumenti di analisi

Intelligence. Introduzione all Open Source Intelligence Metodi e strumenti di analisi Intelligence Università degli Studi G. d Annunzio Dipartimento di Scienze Giuridiche e Sociali Laboratorio di Net Security e Open Source Intelligence Prof. Franco Sivilli Introduzione all Open Source Intelligence

Dettagli

Informa(on Retrival. RispeBo alla teoria classica delle basi di da(, l enfasi non è sulla ricerca di da( ma sulla ricerca di informazioni.

Informa(on Retrival. RispeBo alla teoria classica delle basi di da(, l enfasi non è sulla ricerca di da( ma sulla ricerca di informazioni. Informa(on Retrival L Informa(on Retrieval (IR) si occupa della rappresentazione, memorizzazione e organizzazione dell informazione, al fine di rendere agevole all utente il soddisfacimento dei propri

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. GALILEI PIEVE A NIEVOLE

ISTITUTO COMPRENSIVO G. GALILEI PIEVE A NIEVOLE ISTITUTO COMPRENSIVO G. GALILEI PIEVE A NIEVOLE PIANIFICAZIONE MODULI DI APPRENDIMENTO classe III sezione DISCIPLINA: SCIENZE INSEGNANTE: ANNO SCOLASTICO COMPOSIZIONE DELLA CLASSE: MASCHI: FEMMINE: RIPETENTI:

Dettagli

COMPETENZE IN USCITA AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

COMPETENZE IN USCITA AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA COMPETENZE IN USCITA AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA Alunno Nato/a a (prov.) il. Scuola. Classe..Sezione Anno Scolastico Competenze Per gli alunni non di madrelingua italiana: Comprendere brevi messaggi

Dettagli

Vi presento l Ipertesto

Vi presento l Ipertesto 1 2 Vi presento l Ipertesto Un ipertesto è un insieme di documenti messi in relazione tra loro tramite parole chiave. Può essere visto come una rete; i documenti ne costituiscono i nodi. La caratteristica

Dettagli

REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ

REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ Pag. 1 di 13 REPORT DI VALUTAZIONE DELL ACCESSIBILITÀ PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Comune di Volpedo (AL) www.comune.volpedo.al.it DATA DELLA VALUTAZIONE 1/12/2008 AUTORE DELLA VALUTAZIONE Fabio Regina COMMENTI

Dettagli

Guida all utilizzo della Banca Dati

Guida all utilizzo della Banca Dati La Banca Dati per i professionisti del Diritto Guida all utilizzo della Banca Dati NUOVA VERSIONE ON LINE e OFF LINE www.lex24.ilsole24ore.com Novità funzionali Compatibilità con i principali broswer (Explorer,

Dettagli

Le strategie di comunicazione - Politecnico di Torino - Good Practice 2011

Le strategie di comunicazione - Politecnico di Torino - Good Practice 2011 Le strategie di comunicazione - Politecnico di Torino - Good Practice 2011 Milano, 13 Luglio 2012 65 Premessa Il Politecnico ha posto significativa enfasi sui processi di comunicazione negli ultimi anni,

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 Servizi di educazione, formazione e lavoro Processo Servizi per il lavoro, apprendimento e formazione

Dettagli

Tecnica e metodologia delle attività motorie adattate

Tecnica e metodologia delle attività motorie adattate Corsi di Insegnamento Università degli Studi di Verona Corso di Laurea Specialistica in Scienze delle attività motorie e sportive A.A. 2006/2007 Tecnica e metodologia delle attività motorie adattate Crediti

Dettagli

Caratteristiche Utente/WWW

Caratteristiche Utente/WWW Usabilità e WWW 1 Caratteristiche Utente/WWW Accesso navigazionale all informazione Estrazione dell informazione (compito spesso arduo ) Progetto e manutenzione del sito L utente controlla la navigazione

Dettagli

Liceo Artistico M. Fabiani Gorizia

Liceo Artistico M. Fabiani Gorizia Liceo Artistico M. Fabiani Gorizia architettura e ambiente design moda arti figurative pittura/scultura Piazzale Medaglie d Oro 2-34170 Gorizia wwww.liceoartegorizia.it Istituto Statale D'Arte M. Fabiani

Dettagli

LA SICUREZZA STRADALE SUI MEDIA

LA SICUREZZA STRADALE SUI MEDIA Per INDAGINE COMMISSIONATA DA TIM A VIDIERRE LA SICUREZZA STRADALE SUI MEDIA Strumento di ricerca: WOSM WORLD OPEN SOURCE MONITORING by Vidierre Periodo di indagine: 01/09/2014 31/08/2015 1 Aree geografiche

Dettagli

Analisi dei bisogni formativi

Analisi dei bisogni formativi Analisi dei bisogni formativi Presentazione ai colleghi Riunione plenaria 27 settembre 25 Premessa Perché: progettare la formazione per il biennio 25/6 in termini di obiettivi, modalità, contenuti etc.

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s Disciplina: Lingua e letteratura italiana Prof. Crosta Alice Classe 1 sez. D

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s Disciplina: Lingua e letteratura italiana Prof. Crosta Alice Classe 1 sez. D Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca LICEO SCIENTIFICO STATALE Donato Bramante Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) - MIUR: MIPS25000Q Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97220275 Sito:

Dettagli

Politecnico di Milano polo di Mantova. Le mappe mentali. Prof. Mauro Bianconi

Politecnico di Milano polo di Mantova. Le mappe mentali. Prof. Mauro Bianconi Politecnico di Milano polo di Mantova Le mappe mentali Prof. Mauro Bianconi Quella delle mappe mentali è una tecnica di rappresentazione grafica della conoscenza partendo da studi compiuti: sulla possibilità

Dettagli

Guida rapida per gli studenti. all uso della. PIATTAFOMA FAD (Formazione A Distanza)

Guida rapida per gli studenti. all uso della. PIATTAFOMA FAD (Formazione A Distanza) Guida rapida per gli studenti all uso della PIATTAFOMA FAD (Formazione A Distanza) ex IV Circoscrizione San Pietro 84013 Cava de Tirreni [SA] Tel. +39 089 345666 Fax +39 089 4687970 www.intermedia.sa.it

Dettagli

I software di descrizione e riordino

I software di descrizione e riordino I software di descrizione e riordino Caratteristiche generali strumenti di lavoro concepiti innanzitutto per supportare l intervento degli archivisti sul campo. costruzione e gestione di contenuti individuazione,

Dettagli

GRIGLIE/RUBRICHE DI VALUTAZIONE

GRIGLIE/RUBRICHE DI VALUTAZIONE 800 Istituto G. VALLE SEDE CENTRALE SUCCURSALE CAVALLETTO PADOVA DIPLOMATO DELLE IMPRESE TURISTICHE IT NOI PER IL BENE COMUNE : un progetto per la partecipazione e la cittadinanza attiva (Raccomandazione

Dettagli

INDICATORI DESCRITTORI LIVELLI DI VALUTAZIONE

INDICATORI DESCRITTORI LIVELLI DI VALUTAZIONE GRIGLIA DI VALUTAZIONE DEGLI ELABORATI SCRITTI DI DIRITTO ED ECONOMIA POLITICA La Valutazione globale risulta dalla somma dei punteggi parziali divisa per 3. INDICATORI DESCRITTORI LIVELLI DI VALUTAZIONE

Dettagli

PROPOSTE FORMATIVE LINEE ADA

PROPOSTE FORMATIVE LINEE ADA ANNO 2016 PROPOSTE FORMATIVE LINEE ADA CRESCITA DELL ADATTABILITÀ DEI LAVORATORI ATTRAVERSO LA FORMAZIONE CONTINUA - REGIONE LAZIO: ASSESSORATO FORMAZIONE, RICERCA, SCUOLA E UNIVERSITÀ ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA

Dettagli

USA CON CONSAPEVOLEZZA LE TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE PER RICERCARE E ANALIZZARE DATI E INFORMAZIONI, PER DISTINGUERE INFORMAZIONI ATTENDIBILI DA

USA CON CONSAPEVOLEZZA LE TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE PER RICERCARE E ANALIZZARE DATI E INFORMAZIONI, PER DISTINGUERE INFORMAZIONI ATTENDIBILI DA COMPETENZE DIGITALI USA CON CONSAPEVOLEZZA LE TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE PER RICERCARE E ANALIZZARE DATI E INFORMAZIONI, PER DISTINGUERE INFORMAZIONI ATTENDIBILI DA QUELLE CHE NECESSITANO DI APPROFONDIMENTO,

Dettagli

Science and Technology Digital Library

Science and Technology Digital Library Science and Technology Digital Library l obiettivo sviluppare un sistema integrato per l accesso all informazione sulla Ricerca Scientifica e Tecnologica a beneficio di diverse comunità di utenti i destinatari

Dettagli

Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti tecnici

Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti tecnici Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti tecnici # #& # & ( &, & , (0, 0 020 3 4 5 68 & (, # # 0 59: & ( ( ; ( ( # & ## 4 ( < =>4?>49>>@?AB 6?8 & CCC 6 8 6 ( ( 8 6 D8 6 8 6 08 CC CC 6

Dettagli

CURRICOLO di STORIA Classi I e II COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE

CURRICOLO di STORIA Classi I e II COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE CURRICOLO di STORIA Classi I e II COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE - Comprendere gli elementi carte storiche essenziali di un testo storico fonti grafiche e iconografiche - Leggere una carta storica documenti

Dettagli

COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE Accademia di Belle Arti di Brera - Milano La Scuola di Didattica dell arte dell Accademia di Brera risponde ad un vuoto formativo sulle culture del contemporaneo e dei

Dettagli

Nomenclatura delle Unità Professioni (NUP/ISTAT): 4. Impiegati Personale di segreteria Aiuto contabili e assimilati

Nomenclatura delle Unità Professioni (NUP/ISTAT): 4. Impiegati Personale di segreteria Aiuto contabili e assimilati Denominazione del PROFILO Referenziazioni della Figura nazionale di riferimento OPERATORE AMMINISTRATIVO-SEGRETARIALE INFORMATICA GESTIONALE Nomenclatura delle Unità Professioni (NUP/ISTAT): 4. Impiegati

Dettagli

UNITÁ FORMATIVA n. 1 Ripasso grammatica visiva e regole compositive

UNITÁ FORMATIVA n. 1 Ripasso grammatica visiva e regole compositive UNITÁ FORMATIVA n. 1 Ripasso grammatica visiva e regole compositive PERIODO: SETTEMBRE metà OTTOBRE DURATA: ORE 20 DATI DI ESITO Assi Culturali Competenze Abilità Conoscenze Esiti di apprendimento Asse

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DELLE EVIDENZE (Sistema Regionale di Istruzione e Formazione Professionale)

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DELLE EVIDENZE (Sistema Regionale di Istruzione e Formazione Professionale) DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DELLE EVIDENZE (Sistema Regionale di Istruzione e Formazione Professionale) 1. Informazioni preliminari Candidato Corso Qualifica regionale Figura nazionale correlata Rif. Operatore

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO UNA VALIGIA PER BRUXELLES

UNITÀ DI APPRENDIMENTO UNA VALIGIA PER BRUXELLES Rete Stellini, Percoto, Copernico, Zanon UNITÀ DI APPRENDIMENTO UNA VALIGIA PER BRUXELLES 1 MATERIE E SOGGETTI COINVOLTI ITALIANO DIRITTO/ECONOMIA INGLESE FRANCESE SCIENZE NATURALI SCIENZE UMANE R. Spizzamiglio

Dettagli

Diritto - piano di lavoro per la classe quarta

Diritto - piano di lavoro per la classe quarta Diritto - piano per la classe quarta Risultati di Il docente di Diritto concorre a far conseguire allo studente, al termine del percorso quinque n- nale, risultati di che lo mettano in grado di: riconoscere

Dettagli

FAD( formazione a distanza)

FAD( formazione a distanza) FAD( formazione a distanza) La formazione a distanza è un sistema di insegnamento/apprendimento in cui l'insegnante e l'apprendente sono separati da una distanza geografica per cui non è prevista, o è

Dettagli

Il web writing. Incontro presso la Regione Calabria

Il web writing. Incontro presso la Regione Calabria Il web writing Incontro presso la Regione Calabria Dipartimento Presidenza Settore Internazionalizzazione, Cooperazione e Politiche di sviluppo Euro- Mediterranee Catanzaro, 22 maggio 2014 1 Le linee editoriali

Dettagli

Circuiti e algoritmi per l elaborazione dell informazione

Circuiti e algoritmi per l elaborazione dell informazione Università di Roma La Sapienza Facoltà di Ingegneria Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica Orientamento: Circuiti e algoritmi per l elaborazione dell informazione L x[n] y[n] Circuito: V g (t)

Dettagli

Profilo Professionale

Profilo Professionale Profilo Professionale Addetto ai Social Media Roma 16 Giugno 2016 Organizzazione Sviluppo Risorse Umane e Qualità Certificata ISO 9001:2008 Certificata OHSAS 18001:2007 Finalità L Addetto ai Social Media

Dettagli

L Italia tra Bizantini e Longobardi

L Italia tra Bizantini e Longobardi L Italia tra Bizantini e Longobardi Competenze chiave comunicazione nella madrelingua competenza digitale imparare a imparare competenze sociali e civiche consapevolezza ed espressione culturale Competenze

Dettagli

L Esame di Stato di abilitazione alla professione di Ingegnere dell Informazione

L Esame di Stato di abilitazione alla professione di Ingegnere dell Informazione Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Facoltà di Ingegneria dell Informazione, Informatica e Statistica (I3S) Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale (ICI) Sapienza Università di Roma Domenico

Dettagli

COMPETENZA CHIAVE COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA

COMPETENZA CHIAVE COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA COMPETENZA ITALIANO COMPETENZA CHIAVE COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA Definizione: è la capacità di esprimere e interpretare pensieri,sentimenti e fatti in forma sia in forma orale che scritta (comprensione

Dettagli

Interazione Persona Computer

Interazione Persona Computer Interazione Persona Computer prova di progetto Gruppo: IO Componenti: Carlo Solimando Sito analizzato: http://www.allformusic.it I servizi che offre il sito: Acquisto di strumenti musicali ed impiantistica

Dettagli

LETTURA SCRITTURA ACQUISIZIONE ED ESPANSIONE DEL LESSICO RICETTIVO E PRODUTTIVO

LETTURA SCRITTURA ACQUISIZIONE ED ESPANSIONE DEL LESSICO RICETTIVO E PRODUTTIVO Classe Seconda ASCOLTO E PARLATO LETTURA SCRITTURA ACQUISIZIONE ED ESPANSIONE DEL LESSICO RICETTIVO E PRODUTTIVO ELEMENTI DI GRAMMATICA ESPLICITA E RIFLESSIONE SULL USO DELLA LINGUA Settembre Prove d ingresso

Dettagli

laboratorio 43 la scrittura di sintesi

laboratorio 43 la scrittura di sintesi laboratorio 43 la scrittura di sintesi 17 novembre 2014 Claudia Provenzano e Chiara Nocentini il riassunto è una tecnica piuttosto imprecisa di verifica della comprensione: diventa qui più che mai difficile

Dettagli

Sommario. Prefazione... xvii Ringraziamenti...xxv L autore...xxvi

Sommario. Prefazione... xvii Ringraziamenti...xxv L autore...xxvi Sommario Prefazione... xvii Ringraziamenti...xxv L autore...xxvi Capitolo 1: I sistemi CMS e un introduzione a Joomla!...1 Cos è un CMS (Content Management System)?...2 Pagine Web statiche...2 Pagine Web

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 CLASSE 2^ ASA Indirizzo di studio Liceo scientifico Scienze Applicate Docente Disciplina

Dettagli

LE BANCHE DATI - INTRODUZIONE

LE BANCHE DATI - INTRODUZIONE Guide all uso di banche dati LE BANCHE DATI - INTRODUZIONE Dispensa di Lucia Antonelli 27 luglio 2016 Definizione Una banca dati è una raccolta di informazioni su supporto elettronico, organizzata - sia

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica Basi di Dati a.a

Corso di Laurea in Informatica Basi di Dati a.a Corso di Laurea in Informatica Basi di Dati a.a. 2010-2011 Laboratorio 31B Esercitatori : Ing. G. Laboccetta Dott.ssa V. Policicchio Presentazione delle lezioni di laboratorio: finalità del corso modalità

Dettagli

D41I CIG: ZAE175FDA1 MODELLO PER OFFERTA TECNICA

D41I CIG: ZAE175FDA1 MODELLO PER OFFERTA TECNICA Allegato C Spett.le Regione autonoma Friuli Venezia Giulia direzione centrale finanze, patrimonio, coordinamento e programmazione politiche economiche e comunitarie Servizio per la cooperazione territoriale

Dettagli

Allegato C VOCABOLARIO CONDIVISO

Allegato C VOCABOLARIO CONDIVISO Allegato C VOCABOLARIO CONDIVISO Parte A - Definizioni generali 1. Attività L insieme delle azioni coordinate, dei lavori compiuti, degli atti emessi in rapporto ad una finalità particolare. 1.1. Attività

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE WM12U ATTIVITÀ 47.61.00 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI LIBRI NUOVI IN ESERCIZI SPECIALIZZATI Maggio 2015 Documento non definitivo PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore VM12U Commercio

Dettagli

Guida rapida alla nuova

Guida rapida alla nuova Guida rapida alla nuova La nuova home page e la nuova pagina dei risultati di ricerca 1. La redazione segnala 2. Ultimi documenti pubblicati 3. Strumenti e servizi 4. Ipsoa BigSuite Mail 5. Menù aree tematiche

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE

GRIGLIA DI VALUTAZIONE GRIGLIA DI VALUTAZIONE Disciplina: RELIGIONE CATTOLICA OTTIMO DISTINTO BUONO NON IN Conosce in modo ottimale i documenti e i contenuti della materia Conosce i documenti e i contenuti in modo efficace Conosce

Dettagli

Indice. Prefazione. 3 Oggetti e Java 53

Indice. Prefazione. 3 Oggetti e Java 53 Prefazione xv 1 Architettura dei calcolatori 1 1.1 Calcolatori e applicazioni 1 1.1.1 Alcuni esempi di applicazioni 3 1.1.2 Applicazioni e interfacce 4 1.2 Architettura dei calcolatori 7 1.2.1 Hardware

Dettagli

PROGETTARE UN UNITÀ DIDATTICA IN OTTICA MULTIMEDIALE KIT TEORICO. Valentina Bologna 4 aprile 2014

PROGETTARE UN UNITÀ DIDATTICA IN OTTICA MULTIMEDIALE KIT TEORICO. Valentina Bologna 4 aprile 2014 PROGETTARE UN UNITÀ DIDATTICA IN OTTICA MULTIMEDIALE KIT TEORICO Valentina Bologna 4 aprile 2014 TRE PAROLE IPERTESTUALITA INTERATTIVITA MULTIMEDIALITA IPERTESTUALITA Testo Ipertesto DAL TESTO Linearità

Dettagli

COMUNE DI MONTE PORZIO Provincia di Pesaro Urbino BIBLIOTECA MULTIMEDIALE REGOLAMENTO

COMUNE DI MONTE PORZIO Provincia di Pesaro Urbino BIBLIOTECA MULTIMEDIALE REGOLAMENTO BIBLIOTECA MULTIMEDIALE REGOLAMENTO ART. 1 GESTIONE E COORDINAMENTO La Biblioteca Multimediale è un servizio posto alle dipendenze del caposettore Affari Generali che si occupa della biblioteca tradizionale

Dettagli

Banche dati italiane per Diritto. di Stefania Fraschetta

Banche dati italiane per Diritto. di Stefania Fraschetta Banche dati italiane per Diritto di Stefania Fraschetta Ultimo aggiornamento: giugno 2010 Sommario De Jure Archivio Dogi Accesso [1] Accesso a De Jure da MetaBib Trova risorsa per nome Accesso [2] Accesso

Dettagli

Modello di denuncia/scheda informativa di cui all articolo 7, comma 3, della l.r. 23/2012

Modello di denuncia/scheda informativa di cui all articolo 7, comma 3, della l.r. 23/2012 ALLEGATO 6.2 ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 1603 in data 04/10/2013 Modello di denuncia/scheda informativa di cui all articolo 7, comma 3, della l.r. 23/2012 Spazio riservato uffici regionali

Dettagli

Modulo. PROGETTAZIONE E PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE Scuola Secondaria di Primo Grado

Modulo. PROGETTAZIONE E PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE Scuola Secondaria di Primo Grado 1 di 5 AREA Tecnoligica MATERIE COINVOLTE DOCENTI Tecnologia Manuela Sora RIFERIMENTO AI DOCUMENTI NAZIONALI E DI ISTITUTO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE L alunno: - organizza il proprio apprendimento

Dettagli

MANUALE per la GESTIONE dei BANNER della HOME PAGE. SITI OAR e AT di tipo 1 VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

MANUALE per la GESTIONE dei BANNER della HOME PAGE. SITI OAR e AT di tipo 1 VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI MANUALE per la GESTIONE dei BANNER della HOME PAGE SITI OAR e AT di tipo 1 VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI LA FUNZIONE DEI BANNER DELL HOME PAGE PAG. 3 CONTENUTI CARICABILI SU CIASCUN BANNER

Dettagli

Indice dei contenuti del corso su DREAMWEAVER della Adobe

Indice dei contenuti del corso su DREAMWEAVER della Adobe 8 Indice dei contenuti del corso su DREAMWEAVER della Adobe 1. concetti fondamentali su Internet: la rete, i servizi di internet, i protocolli, concetto di cliente-server, indirizzi e dominio di un sito

Dettagli

Come ideare un sito...

Come ideare un sito... Progettare un sito Come ideare un sito... Prima di iniziare a fare un sito bisogna porsi delle domande: A quale target di utenza vogliamo mirare? Che cosa vogliamo comunicare? Come organizziamo il sito?

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO. Corso di formazione sui ponteggi: normativa, progettazione e PiMUS. Durata 16 ore. D.Lgs 81/2008 e s.m.i.

PROGRAMMA DEL CORSO. Corso di formazione sui ponteggi: normativa, progettazione e PiMUS. Durata 16 ore. D.Lgs 81/2008 e s.m.i. D.Lgs 81/2008 e s.m.i. Corso di formazione sui ponteggi: normativa, progettazione e PiMUS Durata 16 ore PROGRAMMA DEL CORSO Responsabile del progetto formativo: Dott. Ing. Antonio Razionale Tutor: Dott.

Dettagli

Referenti per successivi contatti con l Amministrazione:

Referenti per successivi contatti con l Amministrazione: Portale E-lezioni Responsabile del Progetto: DGIT Ufficio V Referenti per successivi contatti con l Amministrazione: Cons. Amb. Marco Giungi, Capo Ufficio V e Direttore Centrale Vicario per i Servizi agli

Dettagli