CARNEVALE TERMITANO 2015 Angoli di Storia Città di Termini Imerese Grazie Zio Agostino Lo Bono Pubblicità & Comunicazione Dal 1876 il CARNEVALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CARNEVALE TERMITANO 2015 Angoli di Storia Città di Termini Imerese Grazie Zio Agostino Lo Bono Pubblicità & Comunicazione Dal 1876 il CARNEVALE"

Transcript

1

2

3 CARNEVALE TERMITANO 2015 Salvatore Burrafato 2 Paolo Cecchetti 3 Donatella Battaglia 4 Angela Campagna 4 Angoli di Storia 6 Storia del carnevale Termitano e testamento a cura di Nando Cimino 7 Città di Termini Imerese Assessorato Turismo Lo Bono Pubblicità & Comunicazione ideazione, comunicazione integrata, sponsoring Un ringraziamento particolare alla famiglia La Rocca, i maestri cartapestai, le associazioni locali che contribuiscono alla buona riusciuta del carnevale, la cittadinanza tutta di Termini Imerese. Foto di: Luca Savettiere! Corrado Chiavetta! Dario Lo Bono! Ignazio Marrix Info:comune di Termini Imerese - ufficio turistico Cortile Maltese https://www.facebook.com/carnevaletermitano2014 Grazie Zio Agostino 9 a cura della Famiglia La Rocca Dal 1876 il CARNEVALE 10 a Termini Imerese Carnevale nella tradizione 11 a cura Società del Carnovale V Sagra Maccarruna n tà maidda 12 a cura di Termini d Amuri Programma carnevale Spettacolo Lo Zibaldone 17 a cura dell Associazione Turistica Pro Termini Imerese Talk show e diretta televisica 18 con Vincenzo Canzone Storia dell Associazione Pro Termini Imerese 21 Gruppi mascherati 23 Carri in gara 24 Dj Set and Percussion Show 27

4 Salvatore BURRAFATO Sindaco di Termini Imerese Anche quest anno Termini Imerese celebra il proprio carnevale. Uno dei più longevi e continui della Sicilia. Una tradizione che per natura etnologica rappresenta in tutto il mondo un momento di svago e di puro divertimento, giorni in cui si fa festa e si ci concede qualche momento di spensieratezza. Ma il nostro carnevale, come la nostra intera comunità, vuole guardare al futuro. Gli sforzi profusi dall Amministrazione Comunale sono diretti a farlo diventare anche un momento di crescita e sviluppo, sicuro attrattore turistico. Proprio la prossima inaugurazione della Scuola della Cartapesta da un senso alla nostra visione e progettualità. Finalmente un luogo in cui la maestria dei nostri artigiani e la formazione specifica che in essa si svilupperà, sono certamente elementi che contribuiranno a non far perdere l importante valore che Termini Imerese esprime con il proprio Carnelvale. Oggi dobbiamo guardare fiduciosi al nostro futuro, pronti a valorizzare tutte le connotazioni tipiche che il territorio può e deve sviluppare ed esprimere al meglio. Che questo sia per tutti noi un Carnevale, di gioia, speranza e crescita come comunità coesa e pronta ad affrontare le future sfide. ILnostro CARNEVALE, per guardare al FUTURO 2

5 Paolo CECCHETTI Assessore al Turismo Sport e Spettacolo ll Carnevale...fascino senza tempo. C è una sorta di magica atmosfera che si respira, un fascino senza tempo...il Carnevale, uno degli appuntamenti più cari ai termitani. CARNEVALE made in Sicily Patrimonio culturale in senso fisico, come ben sa chi conosce le vicende storiche che lo caratterizzano e che grazie alla ricevuta della società del Carnovale datata 1876 è di fatto il più antico di Sicilia. Il carnevale, nel corso degli anni, è entrato a fra parte delle consuetudini dei termitani - momento magico in cui anche il visitatore vive un atmosfera sospesa tra cultura, tradizione e storia. Una combinazione di eventi, ma anche di un complesso e multiforme universo dell esperienza umana, fanno del Carnevale Termitano un singolare patrimonio culturale che, in un mondo sempre più globalizzato, costituisce un valore preziosissimo. Buon divertimento! 3

6 Donatella BATTAGLIA Assessore alla cultura Comune di Termini Imerese Il Carnevale a Termini Imerese, crocevia di tradizioni, è un luogo di confluenza spontanea tra gli usi e i costumi di una comunità fortemente radicata, in cui inclinazioni personali e laboriosità individuali (pensiamo all opera di carristi, mascherai, sarti, pasticceri) trovano compiacimento massimo nella ritualità collettiva. I mestieri, riscoperti anno dopo anno, nelle loro caratteristiche più risalenti, nelle forme primigenie, assurgono al ruolo di protagonisti nella breve stagione delle folle festose per le strade, dei travestimenti e dei doverosi eccessi alimentari, che si concluderanno nel giro pochi giorni come metafora di caducità. Il cibo, con le infinite declinazioni del nutrirsi, di gusto pieno, per corpo e per anima, quest anno merita agli occhi dell amministrazione comunale, un posto d onore nella programmazione degli eventi collaterali al Carnevale, cominciando da quella che, sino a pochi decenni fa, era un autentico fiore all occhiello per l industria Temitana: la produzione della pasta. Di recente è stato siglato un protocollo d intesa per recuperare la tradizione dei grani siciliani. Il Comune di Termini Imerese, insieme al Consiglio Nazionale dei Chimici, l Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Palermo e Legambiente-Sicilia ha avviato una collaborazione operativa per verificare le proprietà organolettiche e nutrizionali degli antichi grani siciliani, al fine di recuperare e valorizzare il ruolo che il nostro territorio si era ritagliato nella produzione pastaia. Oltre ai singoli alimenti, prodotti di un agricoltura determinata da clima, terra e storia, la cucina è un vero e proprio patrimonio che risponde a grammatiche ben precise. Il Carnevale Termitano sarà anche occasione per la promozione della nostra tavola con la Sagra Maccarruna nta Maidda. Una tradizione che vogliamo anche condividere con gli istituti scolastici, come momento di studio e storicizzazione di un eccellenza tutta da recuperare. Angela CAMPAGNA Presidente del Consiglio Comunale Una tradizione dalle grandi potenzialità. Cuore e ragione si fondono su un evento che ci appartiene perchè la recente storia lo ha consegnato alla nostra tradizione. Con il cuore nascono dalla passione dei maestri cartapestai i carri allegorici,le madri e le nonne preparano i costumi,e si aspettano i nanni proprio come fosse una festa di famiglia. Un legame profondo,radicato nel tempo che ci fa aspettare l evento proprio come si attendono le grandi festività. La ragione va al di la del cuore e fa intravedere possibile legare al nostro carnevale una concreta promozione turistico-culturale. E sulle peculiarità di ogni territorio che si concentra l offerta turistica e le scelte degli ultimi anni hanno mirato a non sottovalutare le implicazioni economico -promozionali di un evento come il Carnevale Termitano. Questa è la giusta direzione a cui affidare parte della nostra risalita economica. Benvenuto Carnevale Termitano,pur tra le mille difficoltà e grazie a chi con dedizione ne mantiene alto il significato. Buon Carnevale a tutti,con il cuore e con la ragione. 4

7

8 CARNEVALE TERMITANO ANGOLI di STORIA di Nando Cimino La storia del carnevale termitano attraversa per buoni tratti la storia stessa della città degli ultimi 2 secoli. E per meglio farvene apprezzare taluni aspetti mi piace proporvi questo articolo con cui un giornale dell epoca fa il resoconto sulla edizione del 1906 del nostro carnevale. Il Carnevale del 1906 fu uno splendore. Nonostante i.vistosissimi premi di lire 40, lire 20, e di lire 10 stabilito per le migliori mascherate, il concorso delle brigate fu straordinario. Il tempo, favorito da un magnifico sole, pareva che si fosse associato alla gioia dei termitani, i quali si divertirono un mondo. La festa campestre alla villa Palmeri, dove si entrava a pagamento, ebbe un successo insperato. Fu quanto di più elegante e di più attraente si possa immaginare. Signore elegantissime, maschere di tutte le fogge, scoppiettio di frizzi, offrivano uno spettacolo di incomparabile bellezza. La lotteria, ricca di oggetti di valore offerti dai commercianti e dalle più cospicue famiglie, diede un gettito rilevante. L ingresso del Nannu e della Nanna suscitò un vero delirio. Il Concerto, riuscitissimo, ebbe luogo al 6 Grande Albergo delle Terme. Vi contribuirono disinteressatamente personalità dell arte venute a Termini a bella posta. Tra costoro, la insigne musicista Filomena Ciofalo una delle più celebrate pianiste del tempo termitana residente a Napoli, il maestro Cantelli, direttore del conservatorio di Musica di Palermo con alcuni suoi valorosi allievi, il concittadino Peppino Mulè, già violoncellista conosciuto ed apprezzato, nominato più tardi direttore del Conservatorio di musica S. Cecilia di Roma, assunto infine ai fastigi della celebrità come musicista. Per una migliore riuscita del concerto il Comitato del Carnevale aveva nominato una Commissione della quale facevano parte l On. Avv. Pietro Russitano, il sig. Vincenzo Giuffrè, l Avv. Gaetano Russo, il pretore Cantelli, l avv. Marsala, il notaro Salvo, il Barone De Luca, l Avv. S. La Rocca, il Cav. Giacinto Lo Faso, l Ing. La Cova, l Avv. Balsamo, il sig. G. B. Scialabba ed altri. L Avv. Cav. Cosenz, rappresentante della Società Italiana degli Autori, aveva disposto trattandosi di beneficienza che nessuna tassa fosse pagata. Era una gara ammirevole perché tutto riuscisse nella più brillante maniera.

9 Carnevale. Una festa scacciapensieri? Direi proprio di si; e ne erano ben coscienti gli antichi romani che per tale occasione avevano coniato il detto Semel in anno licet insanire. Ma chi sa quanti di voi, visto il periodo di crisi, si saranno in questi giorni interrogati sulla opportunità o meno di fare questa festa. Consolatevi; tra questi ci sono pure io. Ma fatta la domanda, senza esitazioni mi sono subito data la risposta SI! Non fare il carnevale non è la soluzione alla crisi; il carnevale, modesta quanto volete, è pur sempre una risorsa del punto di vista economico. Lo è ancora di più sotto l aspetto turistico perché fa conoscere la città a migliaia di visitatori, che ogni anno giungono da ogni parte della regione, e che nei giorni della festa avranno modo di apprezzare tutte le bellezze del nostro territorio. E penso allo splendido paesaggio, ai monumenti ed ai siti archeologici con la magnifica Himera, alle terme, ma anche alle tante attività artigianali e commerciali. Il carnevale termitano è una antichissima tradizione che attraversa circa duecento anni di storia della nostra città ed è una manifestazione nella quale non possiamo non riconoscerci. Bene ha fatto quindi la nostra amministrazione, ad investire su questa festa taumaturgica e scacciapensieri. I problemi ci sono, e non solo nella nostra città; ma non si risolvono certo piangendosi addosso o con la politica del non fare. Bisogna saper progettare e pensare in positivo tenendo anche conto del fatto che la macchina del carnevale ha un motore complesso; motore che una volta spento non sarebbe facile far ripartire. Insieme alle nostre famiglie ed ai nostri bambini godiamoci quindi questi giorni con allegria e sano divertimento e Chi vuol esser lieto sia, di doman non v è certezza! Buon Carnevale a tutti!

10

11 GRAZIE ZIO AGOSTINO Tutti noi abbiamo sempre attribuito l importanza, la bellezza e l antichità del Carnevale Termitano ai suoi due protagonisti per eccellenza, u Nannu ca Nanna, ma dimentichiamo spesso che, se abbiamo avuto la fortuna di poter usufruire di tale dono, il vero grazie lo dobbiamo rivolgere ad un grande uomo, che oggi ci guarda da lassù, Agostino La Rocca. Intorno agli anni 30, sei stato proprio tu ad acquistarle dal sig. Militello ad un prezzo pazzo per i tempi... raccontavi sempre che dopo averle comprate, le avevi trasportate a casa su un carretto trainato da un asino ed una volta arrivato, avevi trovato tutti i familiari in festa ad accoglierti, contenti di vedere nei tuoi giovani occhi lo sguardo entusiasta, felice e soddisfatto di chi è consapevole di aver compiuto una grande impresa uno sguardo che ti ha accompagnato fino all ultimo perché tu avevi già capito tutto: sapevi di avere tra le mani un gioiello! Ci hai sempre trasmesso la tua passione per il Carnevale, l amore per le tue maschere e quella piacevole paura che sentivi nel vedere la folla ansiosa di vederle in corteo. Ed anche quando hai dovuto lasciare la tua terra per qualche tempo, ti sei sempre premurato di lasciarle in mani fidate, quelle di tuo fratello Salvatore, il cui contributo è stato importantissimo. Nonostante siano passati quindici anni dalla tua scomparsa, tu sei sempre tra di noi, non ci hai mai lasciato. Tutti ti ricordiamo per la tua semplicità, allegria, affettuosità e bontà d animo. Anche quest anno, porteremo avanti, con lo stesso tocco di passione e amore con il quale hai contraddistinto la tua esistenza, l antica tradizione popolare di cui tu sei stato promotore, augurandoci che tu possa sorriderci ed essere sempre orgoglioso del nostro operato. Grazie! Famiglia La Rocca 9

12 Dal 1876 il CARNEVALE a Termini Imerese Dall Ottocento ad oggi il vegliardo Carnevale di Termini Imerese Il Carnevale di Termini Imerese si inserisce a gran voce tra i Carnevali più antichi d Italia, essendo documentato sin dal 1876, come dimostra l esistenza di una ricevuta di pagamento emessa dalla locale Società del Carnovale in favore dello storico termitano Giuseppe Patiri. La denominazione Società del Carnovale conferma, quindi, l esistenza a quel tempo di un associazione per la promozione e l organizzazione del Carnevale di Termini Imerese. Nel 1906, invece, è nota l esistenza di un generico Comitato del Carnevale, infatti, con la somma raccolta nello stesso anno si poté realizzare il grande salone dormitorio dell Ospizio di Mendicità Umberto I. La maschera principale del Carnevale termitano è il Nannu (Nonno), personificazione dello stesso Carnevale. Essa, ignara del suo destino, è sottoposta, alla mezzanotte dell ultimo martedì grasso, al rituale finale del rogo: ovverosia l evento propiziatorio, verosimilmente retaggio di un antico rito pagano. Il Nannu è rappresentato sotto forma di un simpatico e arzillo vecchietto dal carattere gioviale. Veste una giacca damascata, panciotto, calzoni, scarpe e bastone da passeggio. Il vegliardo, acclamato dalla folla, risponde allegramente e, talvolta, saluta cordialmente agitando in mano un fazzoletto, oppure mostra alla folla dei bei rossicci ravanelli o una pianta di finocchio, o una corda di salcicce. Alla figura del Nannu, si affianca quella della Nanna (Nonna) che oggi sopravvive solo a Termini Imerese, mentre anticamente era presente anche a Palermo. La suddetta maschera femminile è unica nel contesto carnascialesco siciliano, essendo vera e propria alter ego del Nannu. La Nanna è rappresentata sotto forma di una vecchia alta e magra che porta in testa un ampio cappello e indossa una rossa veste con motivi ricamati. In compagnia del Nannu, nella sfilata, muove con la mano un grande fiore un bel broccolo intrecciato con coloratissimi ravanelli dategli in segno di benevolenza dal Nannu. Essa è accompagnata immancabilmente dallo stesso sposo durante le cerimonie carnascialesche. La storia del Carnevale termitano, con le due figure del Nannu e della Nanna, continua a suscitare interesse da parte degli etnologi, ma anche e soprattutto di appassionati ed entusiasti fruitori provenienti da più parti dell Isola. Recentemente, due altri eventi importanti si sono aggiunti alla storia del Carnevale di Termini Imerese: la nascita della nuova Società del Carnovale e l emissione, in data 4 febbraio 2013, di un francobollo del valore di 0,70, appositamente dedicato alla manifestazione carnascialesca termitana. 10 Giuseppe Longo

13 CARNEVALE NELLA TRADIZIONE E con vero piacere che anche quest anno l Associazione che mi onoro di presiedere si troverà impegnata a dare il proprio contributo per la buona riuscita della manifestazione. Quella del carnevale è una antica tradizione che si rinnova annualmente grazie al coinvolgimento di decine di persone; una macchina organizzativa complessa dove ognuno svolge al meglio il proprio compito assicurandone il buon funzionamento. Sotto questo profilo la Società del Carnovale, grazie al qualificato apporto di tutti i soci, è sicuramente una garanzia. Ci anima soprattutto la passione, ed il nome che il nostro sodalizio ha voluto darsi ci riempie di orgoglio e ci carica di ulteriori responsabilità. Non possiamo infatti non ricordarci dei nostri antenati ; ovvero proprio di quel gruppo di appassionati che sin dall ottocento hanno voluto scrivere con questo nome pagine di storia del nostro carnevale. Anche quest anno ci occuperemo di coordinare tutte le sfilate, ma le nostre attenzioni saranno come sempre rivolte ai due principali protagonisti della festa ovvero u Nannu cà Nanna. Ed in chiusura il mio personale ringraziamento non può non andare proprio ai loro proprietari, ovvero ai componenti della famiglia la Rocca, a tutte le maestranze e a quanti a vario titolo saranno impegnati per mantenere viva anche quest anno questa ultrasecolare festa popolare. Buon carnevale a tutti. Emanuele Caruana Presidente della Società del Carnovale 11

14 12

15

16

17

18 GLI SCONTI CONTINUANO... OFFERTE VALIDE DAL 03 FEBBRAIO AL 28 FEBBRAIO 2015 I TERMINI IMERESE SPECIALE CARNEVALE % 50 % Caffè espresso Disco crema Caffè all americana schiumatore Bar caffè 3000 Macchina del caffè espresso-disco crema schiumatore caffè all americana. 119 CLASSE A+ CLASSE A+ schermo LED 3D 48 SISTEMA OPERATIVO 4.4 Carico 7 kg 1000 giri SCONTO 16% Anti allagamento Lavatrice carica frontale Capacità carico 7 kg IWC Classe A+ Centrifuga 1000 giri Temperatura regolabile Sicurezza antiallagamento Sistema antischiuma Larg cm alt. 85 cm. FULL HD 1920x HZ SCONTO 24% DVB-T2 WI-FI 48h6240 Tv led 48 3d smart tv16:9 Full hd 200 hz Decoder DVB-C, DVB-T2 Wi-fi direct connessione dlna4 prese HDMI 3 prese USB Funzione pvr Colore alluminio-nero GARANZIA ITALIA SCHERMO 4,8 CONNETTIVITÀ WI-FI 3G 16 GIGA STORAGE quad core GALAXY S3 neo Smartphone Quadband 3G Display 4.8" touch O.s. android 4.4 kitkat Processore quad core Memoria esp. micro sd Fotocamera integrata 8 mpixel Connessione bluetooth GARANZIA ITALIA CARLENTINI c.tro comm. La Vela c/da Marcellino Tel Batte. Forte. Sempre. TERMINI IMERESE Via Libertà, 75 Tel BAGHERIA Via Capitano Luigi Giorgi, n 5 Tel di fronte ard discount

19 MERCOLEDÌ 11 FEBBRAIO 2015 ore 21:00 Cine Teatro Eden spettacolo musicale Lo Zibaldone a cura dell Associazione Turistica Pro Termini Imerese Cumpari Piddu vui siti beddu friscu e pittinatu, passiati nta la chiazza senza pinseri, e un siti ri nuddu cuntrariatu. Unnù viriti ca curru comu un pazzu, curru versu a casa pi purtari na nutizia. Ora ora appuraiu intra o bar ca a Roma si iunceru i parlamentari pi discurriri ca a nnuatri anziani, na vonnu tagghiari. Sarà vuci ri populu e nun è veru, picchì si accussi fussi, nun c è cchiu munnu, nun c è cchiu mancu rispettu pi chiddi ca semu vecchi e senza risettu. Nun cià basta ca già è nica e campamu a stentu, ora, pi ghiunta ci vonnu fari u tagghiu. Ma chi mi riciti caru cumpari, staiu arristannu alluccutu, ad ascutari. Perciò, a stu puntu semu arrivati. Ma allura megghiuca moru, ca farimilla tagghiari. Cumpari PIddu, nun pinsati o peggiu, iu, un fui chiaru nto parrari, picchi si tratta di dda pinsioni, ca ni vonnu tagghiari. Ora, mi cuitai tanticchia caru cumpari, 17 però, pensu ca nun si può campari na vicchiaia tranquilla ammenzu e peni, senza na giusta trasita, ntò mpaisi gravatu ri tassi, ri bulletti e di vileni. Menu mali ca c è u carnalivari, festa ca porta tanta allegria, mi fa scurdari u malucampari, e tutti i mali pinseri si porta via. Bon Carnalivari caru cumpari. Rosario MISITA

20

21

22

23 Eccomi, per la prima esperienza da Presidente, davanti al Carnevale, la più importante festa di cultura e tradizioni popolari della nostra città. Non era facile, a causa delle poche risorse nelle casse comunali ed ai non contributi da parte della Regione, ipotizzare l inizio di un discorso sul Carnevale; ma, l amore verso la nostra città ed il senso di responsabilità dimostrato dai nostri maestri cartapestai e dai bravissimi componenti dei gruppi mascherati appiedati, unito alla consapevolezza di non perdere le tradizioni, hanno convinto me ed il consiglio direttivo dell Associazione Turistica Pro Termini Imerese, composto dal sottoscritto, in qualità di Presidente, da Sergio MONACHELLO, Vice Presidente, Antonino PIRITORE Segretario, Valentina NOTARO Tesoriere e Lina FASONE e Anna DOINA BONGIORNO Consiglieri, che era da irresponsabili non contribuire alla realizzazione del Carnevale più antico di Sicilia, che da sempre ha rappresentato uno spaccato di cultura-folklore, coinvolgendo moltissima gente venuta da ogni parte della Sicilia. Il Carnevale si sa è un intermezzo, il momento di allegria e spensieratezza che tutti aspettiamo, dove ognuno di noi torna un po bambini. Ma quello della nostra comunità è anche serietà, poiché fa parte del bagaglio culturale di ognuno di noi; tutti noi da bambini a scuola, lungo le strade, abbiamo avuto un incontro con i protagonisti: u nannu ca nanna, senza mai scordarlo, e portandolo tra i nostri ricordi più belli. Oggi per esso, si possono realizzare nuovi progetti, idee, investimenti, guardando ad un futuro rinnovato, promuovendolo sempre più e cercando di diffonderlo anche fuori dal nostro territorio. Un po della nostra storia La Pro Loco di Termini Imerese nasceva nel 1921, ma sarebbe decollata solo dopo le due grandi guerre, nel 1950, grazie all impulso del Cav. Vito SALVO, presso la propria abitazione come sede provvisoria. Nello stesso periodo un gruppo di compaesani tra cui: LA ROCCA-SERIO-GAETA-CASAMENTO ed altri riunitisi presso il Bar LAROCCA, costituivano ufficialmente, alla presenza del Notaio CANDIOTO, il Comitato del Carnevale. Oggi l Associazione Turistica Pro Termini Imerese, ha la finalità di dare un giusto lancio turistico alla nostra città, che da sempre ha coinvolto direttamente e indirettamente moltissime persone, le quali con il loro lavoro e la loro abnegazione, hanno contribuito alla valorizzazione del Carnevale e non solo, affermandosi sempre più nel corso degli anni. Una tra queste è da ricordare la Signora Maria ADELFIO, moglie del Cav. Ignazio CASAMENTO e mamma del nostro Socio Franco, per aver realizzato a proprie spese, gli antichi abiti dei nanni, oggi di proprietà dell Associazione Turistica Pro Termini Imerese. 21 Molte sono le manifestazioni ed eventi organizzati dalla Pro Loco, tra queste: la sagra del pesce azzurro, per valorizzare i prodotti tipici locali; l agosto Termitano, che nel 1964 è diventato l evento che ha portato nella nostra Termini, i più grandi nomi della musica; il Premio Eurako, che è stato un evento nato con lo scopo di premiare artisti, sportivi e giornalisti siciliani, che nelle varie categorie hanno tenuto alto il nome della nostra bella Sicilia; la Pro Loco in Festa, che non si svolgeva da qualche anno e che l estate scorsa è stata riproposta, riscuotendo un grande successo di critica e presenze; e numerose altre manifestazioni. Da tre anni la Pro Loco ha collaborato, con il Comune, oltre alla realizzazione del Carnevale, e di altri eventi, alle organizzazioni patrocinate dallo stesso, e con altre Associazioni, quali: Termini d amuri, per la realizzazione dell evento estivo Termini romana, e con la comunità ecclesiale, per l organizzazione dell evento del presepe vivente. Unitamente ad altre associazioni cittadine ha realizzato una mappa con due percorsi denominati giallo e rosso, (romano e medievale) allo scopo di attrarre parecchi visitatori venuti da ogni parte della Sicilia, facendo conoscere la nostra bella realtà. Ed infine ma non per ultimo ha collaborato con il Circolo Filatelico Numismatico, nella realizzazione di varie mostre. Ancora oggi ci troviamo al timone nella gestione dei gruppi mascherati appiedati, dove ci adopereremo con ogni sforzo allo scopo della buona riuscita della manifestazione. E con grande positività che intendo concludere, nella speranza che si sappiano apprezzare gli sforzi di chi, con lo spirito di sacrificio, ha in pochissimo tempo lavorato, affinchè le nostre tradizioni non spariscano e allora lasciamoci tutti insieme, con l auspicio che finita la kermesse 2015 e calato il sipario si possa da subito avviare una preparazione per il prossimo anno, allo scopo di pianificare con calma e con più tempo nuove idee e progetti per arricchire sempre più il carnevale più antico di Sicilia. Buon divertimento! W la Pro Loco W il Carnevale Termitano W Termini Imerese Salvatore AMORMINO Presidente Dell Associazione Turistica Pro Termini Imerese

24

25 I GRUPPI MASCHERATI 2015 I PASTICCI ALL ITALIANA CAPO GRUPPO AGOSTINO CHIERCHIARO SALVATORE, GRUPPO GIFRA CONVENTO S.M.D.G. LA GANCIA; A MARI SEMU CAPO GRUPPO SORAJA LA BUA (SCUOLA DI DANZA) ; LA FAVOLA DI PINOKKIO COMPOSTO DA RAGAZZE E BAMBINI CAPO GRUPPO ANTONINO COSTANZO DELLA SCUOLA ANTHONJ DANCE; U MANCIA MANCIA COMPOSTO DA ADULTI, CAPO GRUPPO ANTONINO COSTANZO DELLA SCUOLA ANTHONJ DANCE. 23

26 bozzetti dei carri I CARRI E semu a mari di Giuca Mario U mancia mancia di Rosella Musico Domenico 24

27 IN GARA Una mela al giorno di Piscitello Giuseppe e Abbruscato Giuseppe Il Re Carnevale di Sansone Antonino fuori concorso: U nannu ca nanna di Scalisi Michele

28

29

30

31

32

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Arrivederci! 1 Test di progresso

Arrivederci! 1 Test di progresso TEST DI PROGRESSO (Unità 1 e 2) 1) Completa il mini dialogo con le forme verbali corrette. Ciao, io sono Tiziano. Ciao, io mi chiamo Patrick. (1)... italiano? No, ma (2)... italiano molto bene. (1) a)

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta:

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta: SOTTO LO STESSO TETTO: Gender MainstreaMinG e valorizzazione delle differenze a scuola La classe 4A presenta: Tutti diversi... ma uguali ;-) Nell'anno scolastico 2014/15 la classe 4A dell'i.c. Via d'avarna,

Dettagli

falzone.eu dal 30 aprile al 2 maggio 2015 piazza walther bolzano

falzone.eu dal 30 aprile al 2 maggio 2015 piazza walther bolzano falzone.eu dal 30 aprile al 2 maggio 2015 piazza walther bolzano Festa dei fiori Bolzano dal 30 aprile al 2 maggio 2015 Programma Primavera a Bolzano Bolzano, dove la primavera ha un fascino tutto particolare,

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web Formule a confronto Carica i tuoi contenuti Puoi inserire immagini, creare le tue liste, i tuoi eventi. Gestire il tuo blog e modificare quando e quante volte vuoi tutto ciò che carichi. Notizie Feed RSS

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli