Il nostro viaggio comincia in India.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il nostro viaggio comincia in India."

Transcript

1 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :44 Pagina 1 Il nostro viaggio comincia in India. 1 La Repubblica Indiana (Bharat Ganarajya) si estende su un territorio di km 2 ; la capitale è New Delhi. In India vivono circa e di persone: è il secondo Paese più popoloso al mondo dopo la Cina. Un invenzione indiana: i numeri. Abitualmente le cifre che usiamo ogni giorno vengono chiamate numeri arabi, perché sono giunte fino a noi dall antichità attraverso questo popolo. In realtà le cifre sono un invenzione indiana, risalente al 400 a. C INDIA: DIAMO UN PO DI NUMERI Utilizza le antiche cifre indiane che vedi sopra per scrivere la tua età, l anno in corso, la misura delle tue scarpe, il numero degli alunni della tua classe e quello che vuoi! Io ho anni. Siamo nell anno La mia classe è composta da alunni. Il voto più alto che ho preso è La Repubblica Indiana ha raggiunto l indipendenza nel 1947 ed è ora una federazione formata da 35 Stati e Territori, nei quali si parlano dialetti, oltre le lingue ufficiali come l hindi e l inglese. La città più popolosa è Mumbai, nello Stato del Maharashtra, con i suoi abitanti. Lo Stato più popolato è invece l Uttar Pradesh: oltre 166 milioni di abitanti.

2 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :45 Pagina 2 La scuola in India. 2 Il sistema scolastico indiano, dopo la frequenza di 2 anni di scuola per l infanzia, è ripartito in 4 gradi: primaria, primaria superiore, secondaria e secondaria superiore, per un totale di 12 anni di scuola. La frequentazione della scuola primaria inizia a 6 anni, ad 11 si passa alla primaria superiore e quindi alla secondaria, fino ai 15 anni di età. L undicesima e la dodicesima classe (secondaria superiore) sono per gli studenti di 16 e 17 anni. Lo Stato è impegnato a garantire a tutti l istruzione fino ai 14 anni. In India il tasso di alfabetizzazione, cioè la percentuale di persone in grado di leggere e scrivere, è del 61%. GLI ESAMI! Gli esami sono previsti al termine della quarta classe; dalla quinta classe in avanti gli studenti indiani sono sottoposti ad esame di stato al termine di ogni anno scolastico. Nonostante l economia indiana sia in rapida crescita, molte aree del Paese devono ancor oggi fare i conti con preoccupanti situazioni di povertà. Questo vuol dire che una parte importante della popolazione soffre per problemi di insufficiente alimentazione, carenze sanitarie ed alti tassi di analfabetismo. Ragazzi, sapete che il Bengala, lo Stato dove si trova Dhupguri, è il luogo di origine della famosa tigre del Bengala? Se volete cercate qualche informazione per completare la sua carta d identità!

3 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :45 Pagina 3 Dhupguri. 3 L associazione L Albero della Vita, grazie al sostegno di Dixan per la Scuola, ha completato nel 2009 il progetto di ampliamento della scuola St. Paul Centre di Dhupguri. La struttura potrà accogliere e far studiare complessivamente bambini e disporrà di 10 nuovi insegnanti qualificati. Gli studenti potranno completare presso il St. Paul Centre l'intero ciclo scolastico fino all ultimo anno delle scuole superiori, grazie all'aggiunta delle ultime due classi finora mancanti (XI e XII). Il progetto garantisce agli studenti la copertura delle spese scolastiche e di soggiorno presso il centro. Sono forniti un pasto al giorno, il trasporto dai villaggi alla scuola e l assistenza medica. L Albero della Vita organizza anche attività presso i villaggi distanti dal Centro: musica, karate, yoga e danza. EFFETTUA UNA RICERCA CON L AIUTO DELL INSEGNANTE SULLA REGIONE DEL WEST BENGALA. Caro diario di viaggio, devo confessarti che sono un po emozionata. Il Prof. Dix mi ha spiegato che oggi inizia il lungo viaggio che sognavo: un lungo giro del mondo alla scoperta di Paesi e scuole lontane! OK, adesso saluto i miei amici e preparo la valigia. Si parte! La tua Amiya

4 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :45 Pagina 4 Amiya ed il Prof. Dix arrivano in Giappone. 4 Il Giappone ( 本 国 Nippon) è uno stato dell Asia Orientale, formato da più di isole ed abitato da 128 milioni di persone. La sua capitale è Tokyo. Quasi tutte le isole dell'arcipelago sono montuose ed i vulcani sono numerosissimi. Il vulcano più alto e più famoso è il Monte Fuji. Il Giappone è situato nell Oceano Pacifico ed il suo nome significa Origine del sole, data la sua posizione ad Est del continente asiatico e quindi vicino al sorgere del sole. Anche da noi è conosciuto come il Paese del Sol Levante. L uomo vive in Giappone da epoche antichissime, infatti gli archeologi hanno trovato tracce di insediamenti umani che risalgono al Paleolitico. Attualmente è la terza potenza industriale del mondo e la sua forma di governo è la monarchia costituzionale: a capo del Paese ci sono un imperatore ed un parlamento (Dieta) eletto dal popolo. CERCA SULL'ATLANTE LE PRINCIPALI CITTÀ DEL GIAPPONE. OSAKA NAGOYA KYOTO KOBE YOKOHAMA KITAKYUSHU

5 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :45 Pagina 5 Dal diario di viaggio di Amiya. IO VADO A SCUOLA DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, DALLE 8 ALLE 3 E NATURALMENTE ANCHE IL SABATO MATTINA. LA MIA MATERIA PREFERITA È ECONOMIA DOMESTICA : SI IMPARANO UN SACCO DI COSE PRATICHE ED INTERESSANTI, COME AD ESEMPIO, GESTIRE LA CASA. LA MIA GIORNATA FINISCE MOLTO TARDI, PERCHÈ DOPO LA SCUOLA... DEVO ANDARE A SCUOLA! SI CHIAMA JUKU E LA MAMMA DICE CHE SERVE A PREPARARMI PER POTER SUPERARE L'ESAME DIAMMISSIONE AD UNA SCUOLA MEDIA PRIVATA MOLTO PRESTIGIOSA....Appena atterrati (devo chiedere al Prof. di toccare terra piu dolcemente, la prossima volta!) ci hanno accolto Fujico ed Aki, una ragazza ed un ragazzo davvero simpaticissimi! Vivono a Tokyo, una megalopoli di 35 milioni di abitanti! Fujico ha 8 anni ed Aki 10 ed entrambi frequentano la scuola elementare, che qui si chiama sciougakkou: lei una scuola pubblica, mentre Aki e iscritto ad una scuola privata. 5 ANDARE A SCUOLA MI PIACE,MA LE REGOLE SONO MOLTO DURE. GUAI SE LA MIA GAKURAN, LA DIVISA SCOLASTICA, È ANCHE SOLO UN POCHINO IN DISORDINE! LE MATERIE PERÒ SONO INTERESSANTI, E QUANDO ALLE 3 LE LEZIONI FINISCONO, MI RILASSO CON GLI SCACCHI, GIOCANDO CON I COMPAGNI DEL CLUB. QUANDO A SCUOLA ESPONGONO I VOTI DI TUTTI IO HO SEMPRE PAURA: AVERE VOTI BASSI SAREBBE UN VERO DISONORE! Nella foto vedi una serafuku, una divisa scolastica femminile. La tua scuola ti impone un uniforme? Se la divisa fosse obbligatoria, come la vorresti? Disegnala sul tuo quaderno. La proposta didattica è molto semplice. Diamo due tesi ai bambini (sinteticamente: uniforme sì ed uniforme no ), lasciamo che la classe si divida in due gruppi in modo che possano essere individuate ed elencate le ragioni del sì e quelle del no. Otterremo quindi due testi collettivi argomentativi, uno a sostegno della divisa scolastica e l altro costruito per sostenere la tesi contraria. Ovviamente il livello di complessità varierà in ragione della classe alla quale proporremo questa attività.

6 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :45 Pagina 6 6 In Giappone una classe della scuola primaria è formata da più di 30 alunni, organizzati in gruppi in base alla responsabilità ed alla disciplina. Le lezioni iniziano alle 8 e la giornata scolastica si conclude alle 3 o alle 5, secondo le attività in programma. Generalmente quindi i bambini pranzano a scuola, e ciò costituisce un occasione per insegnare le basi della nutrizione corretta e delle buone maniere da rispettare a tavola. La figura del bidello, o meglio del collaboratore scolastico, non esiste: è compito dei ragazzi fare le pulizie e tenere in ordine l aula ed i materiali. Di solito un unico maestro insegna tutte le materie: giapponese, matematica, musica, arte, ma anche educazione morale ed economia domestica. QUALI SONO LE TUE IMPRESSIONI? SCRIVI QUI SOTTO QUALI ASPETTI DELLA SCUOLA GIAPPONESE TI HANNO PIÙ INTERESSATO E PERCHÉ. Una scuola elementare giapponese, a Osaka, qualche tempo fa ha installato un etichetta elettronica negli zaini dei propri alunni, ma anche negli abiti o in apposite collanine. Queste etichette lanciano segnali leggibili senza fili, e quindi è possibile conoscere, magari dall ufficio del direttore, la posizione esatta di ogni bambino. Inutile quindi nascondersi in bagno per non farsi interrogare

7 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :45 Pagina 7 Nuova Zelanda (Aotearoa). 7 La Nuova Zelanda è uno stato dell Oceania, formato da molte isole. Le due principali sono l Isola del Nord e l Isola del Sud. La capitale è Wellington, mentre la città più popolosa è Auckland. La regione si estende su un territorio molto ampio con zone difficilmente raggiungibili, per cui già dal lontano 1922 è attiva una scuola per corrispondenza, la Correspondence School, la quale in passato diffondeva le lezioni per posta ed attualmente attraverso internet e computer. Ti piacerebbe seguire le lezioni da casa, davanti al tuo computer, o credi che sia meglio andare a scuola, stando in classe con gli altri bambini? SCRIVI SUL TUO QUADERNO IL TUO PARERE E CONFRONTATI CON I COMPAGNI. Nella cartina qui sopra puoi vedere una rappresentazione dell Oceania. Sapresti calcolare, con l aiuto dell atlante e dell insegnante, quanti km dista la Nuova Zelanda dall Australia? Caro diario di viaggio, eccomi arrivata nella patria del kiwi, il frutto che preferisco in assoluto. Sinceramente non sapevo che fosse originario di queste isole meravigliose. Arrivando in volo ho potuto ammirare dei paesaggi fantastici! Le foreste di pini e di abeti sono vastissime ed incredibilmente affascinanti, e l oceano che circonda tutto, poi... Tornando al kiwi, il Prof. Dix mi ha detto che in realta il kiwi non e solo un frutto, ma poi ha fatto un po il misterioso. Chissa se i ragazzi che mi leggono potrebbero aiutarmi a scoprire chi e o cos e questo kiwi che non cresce sulle piante? Aspetto con curiosita. Ciao, ciao. Amiya.

8 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :46 Pagina 8 8 La scuola in Nuova Zelanda è organizzata in tre livelli: primario (simile alla scuola primaria italiana), secondario (corrispondente alla nostra scuola media di primo e secondo grado) e terziario (strutturato come la nostra università). La maggior parte delle scuole sono statali e l obbligo scolastico va dai 6 ai 16 anni. UN CALENDARIO SCOLASTICO... CAPOVOLTO. In Nuova Zelanda l anno scolastico generalmente inizia verso la fine di Gennaio e si conclude dopo la metà di Dicembre. Colora in verde sulla prima riga i mesi di scuola in Italia, in blu sulla seconda riga i mesi di scuola in Nuova Zelanda. GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV DIC GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV DIC Ma Prof. perchè la Nuova Zelanda si chiama anche AOTEAROA? Tantissimi anni fa (tra il 1000 ed il 1300) le isole che ora chiamiamo Nuova Zelanda furono raggiunte dai loro primi abitanti, vari gruppi di Polinesiani. Per raggiungere queste isole i Polinesiani AOTEAROA è il nome Maori di questo Paese, avevano affrontato un viaggio di migliaia e significa isola della lunga nuvola bianca. di chilometri attraverso l oceano, a bordo Tu sai chi sono i Maori? di canoe chiamate Waka. Per non perdersi si erano orientati con le stelle, avevano seguito le correnti e il volo degli uccelli. Secondo la leggenda fu proprio la moglie di un capitano di queste grandi canoe a dare a queste terre il nome Aotearoa. Un pò alla volta, questi pionieri svilupparono la propria lingua, le proprie usanze, le proprie abitudini di vita: era nata la civiltà dei Maori! Nel 1769 gli Inglesi iniziarono la colonizzazione delle isole e nel 1840 la Nuova Zelanda divenne uno Stato indipendente, abitato insieme dai Maori e da persone di origine europea, chiamati Pakeha. Nel corso della storia i rapporti tra i due gruppi non furono sempre pacifici, ma nel corso degli ultimi decenni i Maori e la loro cultura stanno tornando ad essere considerati una parte importante e rispettata della società neozelandese. NELLA TUA CLASSE CI SONO BAMBINI E BAMBINE CHE PROVENGONO DA PAESI DIVERSI? RACCONTA...

9 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :46 Pagina 9 Alla scoperta degli Stati Uniti d America! 9 Negli United States of America (USA) - il nome corretto di questo grande Paese - la scuola primaria si chiama Elementary School. Essa comprende i primi 5 Gradi, dai 6 agli 11 anni. I 3 anni successivi (6, 7 ed 8 Grado) sono compresi nella Middle School ; il corso di studi si conclude a 18 anni con il conseguimento del diploma al termine dell High Scholl (12 grado). La scuola americana dà grande importanza allo sport; spesso le attività sportive (ad esempio corsi di basket o tornei di baseball) vengono organizzate dalle scuole, anche se al di fuori dell orario scolastico. Molti campioni di football e di altri sport hanno iniziato la propria carriera giocando nella squadra della propria High School o del proprio College (l università). Ogni scuola, infatti, ha la propria squadra praticamente in ogni disciplina sportiva. Gli studenti americani (quasi 38 milioni!) sono impegnati in diverse materie: matematica, storia, musica, geografia e arte, oltre naturalmente lo studio della lingua inglese. I ragazzi di solito dispongono di una o due aule per le lezioni, la palestra per l educazione fisica, una biblioteca per le ricerche e, spesso, aule apposite per musica ed arte. GLI OPZIONALI! Una caratteristica della scuola made in USA riguarda la possibilità per gli studenti di scegliere diversi corsi opzionali, specialmente per coloro che frequentano la scuola superiore. Alcuni esempi? Football, atletica, wrestling, hokey su prato, snowboard... ma anche greco, giornalismo, fotografia, teatro, danza, programmazione informatica, lavorazione del legno, robotica e perfino... riparazione di automobili! Secondo alcune ricerche psicologiche recenti, 10 giovani americani su 100 (di età compresa fra gli 8 ed i 18 anni) sarebbero malati di... dipendenza da videogioco! In pratica questi accaniti giocatori passerebbero oltre 24 ore alla settimana attaccati al pc od alla consolle, occupatissimi a sterminare alieni, a superare livelli o impersonare eroi fantasy nei mondi immaginari, teatro dei giochi di ruolo. Questo eccesso causa irritabilità, difficoltà nei rapporti con le persone e scarso rendimento scolastico. E TU CHE RAPPORTO HAI CON I VIDEOGAME? Prova a rispondere a queste domande e confronta le tue risposte con quelle dei tuoi compagni: in classe potrebbe uscirne una conversazione molto interessante. > Quali sono i tuoi videogiochi preferiti? > Quanto tempo dedichi a questa attività? > Ti è mai successo di rinunciare ad incontrare gli amici (... o a studiare) per completare un gioco? > Dedichi più tempo a pc e a console o allo sport?

10 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :46 Pagina 10 America del Sud: il Brasile Il Continente Americano è composto anche da una serie di Paesi che prendono il nome di America Meridionale. In questa parte di territorio sono tantissime le diversità culturali e climatiche tanto da poter sembrare un continente a sè. Lo stato più grande dell America del Sud per estensione territoriale è il Brasile. Qui l anno scolastico inizia a metà febbraio e termina alla fine di novembre, e di conseguenza le vacanze invernali sono a luglio e quelle estive vanno da dicembre a febbraio! In un Paese dove la frequenza scolastica è obbligatoria dai 7 ai 14 anni il tasso di alfabetizzazione è piuttosto alto, ed in continua crescita. Nel 2008 si è attestato ad un 89% della popolazione, anche se vi sono realtà molto meno rosee come quelle che spesso si sentono raccontare parlando di favelas. Cosa sono le favelas? Ne hai mai sentito parlare? Effettua una ricerca e confrontala con quella dei tuoi compagni di classe discutendo di realtà simili nel mondo. 10 Caro diario di viaggio, siamo arrivati finalmente in Brasile. Ho sempre sentito tanto parlare del Carnevale che si festeggia in questo bellissimo e grandissimo paese. Dicono che a partire dall inizio di febbraio si senta in tutto il Brasile il battere dei tamburi, gli strumenti che agitano le folle durante il periodo del Carnevale e che segnano l arrivo dell allegria e delle danze per le strade. Ho chiesto al Prof. Dix di fermarci qui per vedere il Carnevale, ma il nostro viaggio e molto lungo e non e sicuro che riusciremo a fermarci per i festeggiamenti. La tua amica Amiya Il Brasile è la patria del carnevale più conosciuto del mondo, inizia quaranta giorni prima della quaresima, dura circa due settimane e ogni regione ha le sue tradizioni. In ogni angolo di questo sterminato Paese il Carnaval è la festa di tutti e quello di Rio è senza dubbio il più famoso: ogni anno turisti di tutto il mondo vi accorrono per vivere una delle feste più scatenate dell anno. Non tutti sanno però che il Carnaval di Rio è nato nelle favelas, che continuano a essere il cuore dell'evento. Le più importanti scuole di samba infatti sorgono nei quartieri più poveri della città. LE SCUOLE DI SAMBA Le scuole di samba sono associazioni che rispondono ad una grande varietà di bisogni degli abitanti del quartiere, quali l'istruzione o l'assistenza sanitaria, soprattutto per le fasce di popolazione più disagiate. Non sono, dunque, delle semplici organizzazioni volte allo spettacolo. Effettua una ricerca sulla nascita del Carnevale e disegna sul tuo quaderno una tua idea di carro allegorico da poter poi realizzare in aula in formato ridotto.

11 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :46 Pagina 11 Il Continente africano. 11 L Africa è per grandezza il terzo continente, dopo Asia ed Americhe. La zona settentrionale è in gran parte desertica: il Sahara è il deserto più vasto del mondo. Anch io so un sacco di cose sull Africa: in Africa vivono quasi un miliardo di persone, e gli Stati indipendenti sono 53. CONOSCI GLI STATI DELL AFRICA? PROVA A SCRIVERNE I NOMI SULLA CARTINA.

12 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :46 Pagina 12 Guardiamo più da vicino alcuni Paesi africani: Marocco 12 Tanti anni fa in Marocco solo poche persone andavano a scuola: di solito erano maschi che abitavano in città. Ora invece tutti vanno a scuola e si studiano molte materie. La scuola elementare (at-ta'lim al ibtida'i) comincia a 7 anni e finisce a 13. Al termine di questi 6 anni un esame permette di passare alla scuola preparatoria (At-ta'lim al i'dadi). CIAO, IO SONO KEMAL E FREQUENTO IL QUARTO ANNO DELLA SCUOLA PRIMARIA. SE VOLETE VI RACCONTO ALCUNE COSE DELLA MIA SCUOLA. ABBIAMO 28 ORE DI LEZIONE ALLA SETTIMANA, MATTINA E POMERIGGIO. IL VENERDI` E IL SABATO SONO GIORNI DI VACANZA. L ANNO SCOLASTICO INIZIA AD OTTOBRE E FINISCE A GIUGNO. LA MIA CLASSE NON E` MOLTO NUMEROSA, SIAMO IN 30, MA ALCUNE ARRIVANO FINO A 40 ALUNNI. LE MAESTRE DANNO PARECCHI COMPITI A CASA; ANCHE DA VOI E` COSI`? ADESSO VI SALUTO, Kahbu al ghazal DEVO TORNARE AL MIO ESERCIZIO DI ARABO. Le corna di gazzella sono paste ripiene di mandorle, acqua di fiori d arancio e polvere di cannella. Fai una ricerca e scopri in quali altri Paesi estistono delle feste simili a quella raccontata sotto. Sai dire anche a quale festa italiana è simile? Kraschel Gallette al sesamo ed acqua di fiori d arancio. Briouat Buste : fagottini triangolari inzuppati nel miele e ripieni di mandorle tostate e tritate. UNA FESTA IMPORTANTE Tra le numerose ricorrenze festeggiate in Marocco c è anche Mawlid an-nabi, l anniversario del profeta Maometto, che cade il dodicesimo giorno del mese di rabi`a al-awwal (marzo). I bambini vanno di casa in casa e ricevono dei regali. In questo giorno si fa davvero festa, ci si diverte con i petardi ma soprattutto si gustano dolci tradizionali.

13 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :46 Pagina 13 Nigeria. 13 In Nigeria la Primary School dura 6 anni, ed a 6 anni di età i bambini iniziano a frequentarla. Dopo la scuola primaria si entra nella Secondary School, che prevede in tutto altri 6 anni. Purtroppo dopo la scuola primaria 3 ragazzi su 10 abbandonano gli studi, a causa dei costi scolastici troppo alti per le famiglie degli alunni. La lingua ufficiale di questo Paese è l inglese, ma in realtà le persone appartenenti alle diverse etnie che convivono in Nigeria usano per comunicare il pidgin english, una versione semplificata ed africanizzata di questa lingua. Raccogli qualche informazione su questo grande Stato africano. SUPERFICIE: POPOLAZIONE: CAPITALE: CITTÀ PRINCIPALI: FIUMI: Caro diario di viaggio, c e una cosa che proprio non capisco. Il Professor Dix mi ha spiegato che la Nigeria dispone di grandissime quantita di prezioso petrolio: allora perché in questo bellissimo Paese ci sono molte zone cosi povere, al punto che talvolta scarseggiano i soldi per far funzionare bene le scuole? Per fortuna molti Paesi ed Organizzazioni cercano di aiutare la Nigeria. Beh, caro il mio diario, salutia mo la Nigeria con un forte abbraccio e partia mo: ci aspetta un altro volo! La tua Amiy a

14 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :46 Pagina 14 Kenya. 14 Il sistema scolastico in Kenya comprende 2 anni di asilo, 8 anni di scuola primaria e 4 anni di scuola secondaria. In tutti i livelli di scuola e per tutte le materie si usa l inglese come lingua di insegnamento. Questo Paese soffre purtroppo di grandi problemi e quasi 2 milioni di bambini non frequentano la scuola, spesso perché devono lavorare per mantenere i fratelli più piccoli. In questi ultimi anni il governo ha reso gratuita ed obbligatoria la scuola primaria e quindi le cose stanno lentamente migliorando, grazie anche agli aiuti internazionali. A causa della siccità che ha colpito il Kenya, il ministro dell istruzione ha stabilito, nell estate del 2009, che i ragazzi potessero rimanere a pranzo a scuola durante le vacanze estive. Molte famiglie hanno aderito a questa iniziativa, perché nei villaggi il cibo scarseggia. Il programma alimentare mondiale e molti stati del mondo cercano con il proprio aiuto di garantire ai piccoli kenyoti un alimentazione scolastica regolare. Cerca di saperne di più svolgendo una piccola ricerca con l aiuto dell insegnante. Trascrivi qui sotto le informazioni principali che riuscirai a raccogliere.

15 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :46 Pagina 15 Arriviamo nel Vecchio Continente. Scopriamo la Svezia. Le variazioni climatiche della Svezia sono molto elevate: è riscaldata dalla corrente del Golfo, tuttavia la parte settentrionale è situata al di sopra del circolo polare. In questa zona la temperatura media annua è inferiore allo 0. A Stoccolma si va da 0 C a gennaio a 17 C in luglio. Per oltre 6 mesi all'anno la Svezia gode di più ore di luce rispetto l Italia: a giugno sono circa 20, ma a gennaio si riducono più o meno a 6! 15 CON L AIUTO DELL INSEGNANTE PROVA A TROVARE QUESTE INFORMAZIONI. SUPERFICIE: POPOLAZIONE: Eccoci Amiya nell ultimo dei 5 continenti che dovevamo visitare. Siamo in Europa ed ora ci aspettano altri bellissimi Paesi da visitare, quindi coraggio! CAPITALE: PAESI CONFINANTI: FIUMI: Il Regno di Svezia è uno stato dell Europa settentrionale e fa parte della penisola scandinava. La capitale è Stoccolma, ed altre citta` importanti sono Goteborg, Malmo ed Uppsala. La Svezia è un Paese ricchissimo di foreste e le principali risorse naturali sono costituite da legname, ferro ed acqua. In Svezia la scuola inizia a 7 anni ed i bambini devono frequentarla per almeno 9 anni; a 16 anni di età il periodo obbligatorio, Grundskola, si conclude ed i ragazzi possono accedere alla scuola superiore. Esiste anche la Forskoleclass, una specie di scuola preelementare preparatoria. La scuola dell obbligo è totalmente gratuita e l anno scolastico è diviso in due semestri, quello primaverile e quello autunnale. Gli alunni possono essere accolti in centri appositi prima e dopo l orario delle lezioni, se le famiglie ne hanno la necessità. In Svezia nelle prime tre classi c è un insegnante unico. In alcuni casi si aggiunge un altro maestro per attività come educazione motoria o artigianato. Le principali materie di insegnamento sono, oltre allo svedese, l inglese e la matematica. In quarta, quinta e sesta c è ancora un insegnante per classe, al quale se ne aggiungono altri per musica, educazione motoria, inglese ed artigianato. Arrivati in sesta, gli alunni svedesi iniziano lo studio di un altra lingua straniera oltre all inglese; sembra che lo spagnolo sia quella preferita. E i voti? A, B, C, D, E vanno bene, ma F significa insufficiente...

16 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :46 Pagina Caro diario di viaggio, oggi il Magic Train si e fermato in Svezia, a Stoccolma. E una citta magnifica, ci sono migliaia di isole collegate da un infinita di ponti! Nonostante sia una grande citta l acqua e pulitissima, sembra addirittura che sia possibile farci una nuotata: sara senz altro vero, ma a me e sembrata un po freddina. Qui in citta abbiamo conosciuto Inger, una ragazza simpatica e molto aperta, anche se non e proprio una chiacchierona come me... Ci ha spiegato che domani, visto che ormai siamo in primavera, partecipera alla giornata organizzata da K eep Sweden Tidy (Tieni la Svezia Pulita); insieme ai suoi amici fara una bella pulizia nel suo quartiere e ricevera persino alcuni centesimi per ciascuna lattina o bottiglia in materiale riciclabile che raccogliera. La tua Amiya CIAO A TUTTI! QUI IN SVEZIA LA SCUOLA E` DAVVERO INTERESSANTE: OGNI GIORNO, IN QUALUNQUE STAGIONE, TRASCORRIAMO UN PÒ DI TEMPO ALL APERTO! PENSATE CHE LA PRIMA PAGELLA CON I VOTI CI VIENE CONSEGNATA SOLO ALLA FINE DELL OTTAVO ANNO, ANCHE SE CI SONO ESAMI DI SVEDESE E DI MATEMATICA ALLA FINE DEL TERZO, DEL QUINTO E DEL NONO ANNO. ADESSO VI SALUTO, TORNO A GIOCARE! UNA FESTA D INVERNO. Il 13 Dicembre di ogni anno, giorno dedicato a Santa Lucia, tutte le scuole svedesi organizzano una processione. Una ragazza viene scelta per personificare la Santa e, come vuole la tradizione, indossa un abito bianco e porta sul capo una corona di candele. Intanto il coro intona canzoni natalizie. Il momento di festa è completato dal cibo... per l occasione: panini dolci allo zafferano e biscotti allo zenzero. Ecco uno spazio per raccontare una festa invernale importante del tuo paese; se vuoi puoi aggiungere un disegno fatto da te.

17 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :47 Pagina 17 Alla fine del viaggio. 17 L Italia è una repubblica, suddivisa in 20 regioni, nella quale vivono circa 60 milioni di persone. Per popolazione è il quarto Paese europeo, dopo Germania, Francia e Regno Unito. La capitale è Roma, altre importanti città sono Milano, Torino, Genova, Bologna, Venezia, Firenze, Napoli, Bari, Palermo, Catania. Facciamo amicizia? Sai già che io sono Amiya e vengo da una città indiana che si chiama Dhupguri. E tu? Vuoi provare a presentarti? Io mi chiamo ho anni e frequento la elementare. Abito a in provincia di nella regione I miei hobby Incolla una tua foto I miei sport Le mie materie preferite

18 SCHEDE Primaria.qxt:Layout :47 Pagina 18 La storia della scuola, la scuola nella storia. 18 Le attuali abitudini sociali talvolta portano tutti noi a vivere eccessivamente nel qui ed ora, e questa situazione riguarda ovviamente anche scolari e studenti. Alcune attività saranno utili per avvicinarsi concretamente alla dimensione storica dell argomento scuola. Realizziamo con i ragazzi una mostra fotografica dal titolo, ad esempio, La scuola di una volta. Serviranno fotografie di classe conservate da nonni o genitori, fotocopie di vecchi giornali, pagelle più o meno antiche, dalle quali magari fotocopiare ed ingrandire le pagine. Anche diplomi, registri, vecchi quaderni ed eserciziari contribuiranno alla ricchezza della mostra. Il materiale, sarà esposto su cartelloni a tema ( Gli insegnanti, Gli studenti, I voti, etc.) Ad esempio: Anno Scolastico 1932/1933 Classe IV Elementare Scuola Comune È sempre interessante farsi raccontare il passato da chi l ha vissuto in prima persona. Prepariamo con la classe una serie di domande da sottoporre a nonni e genitori per scoprire com era la scuola 10, anni fa. Le informazioni ottenute potranno essere raccolte in uno o più testi espositivi da stendere a gruppi o collettivamente. Il materiale, volendo, potrebbe risultare un valido complemento testuale alla mostra fotografica.

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

PROGETTO ALIMENTAZIONE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO

PROGETTO ALIMENTAZIONE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO PROGETTO ALIMENTAZIONE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ALLA SCOPERTA DEL CIBO E DELLE ABITUDINI ALIMENTARI, IN PARTICOLARE SULLA COLAZIONE DEI BAMBINI IN ETA' SCOLARE

Dettagli

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto.

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto. IN CITTÀ Paula è brasiliana ed è in Italia da poco tempo. Vive in una città del Nord. La città non è molto grande ma è molto tranquilla, perché ci sono pochi abitanti. In centro ci sono molti negozi, molti

Dettagli

Sostegno alla scuola St. Augustine

Sostegno alla scuola St. Augustine Con il ricavato della vendita del calendario del 2014 (2.500 euro), il Fermi ha potuto fare una donazione alla Scuola Secondaria St.Augustin di Isohe (Sud Sudan) per l acquisto di un computer, una stampante,

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi L'equilibrio tra libertà e regole nella formazione dei bambini Incontro Mario Lodi nella cascina ristrutturata a Drizzona, nella campagna tra Cremona

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse Unità 3 41 Il Vesuvio Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse affresco - Pompei Capri Il golfo di Napoli Pompei Napoli Pompei Capri 42 L imperfetto indicativo L alternanza passato prossimo e imperfetto

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

HARMADIK MINTAFELADATSOR Emelt szintű szóbeli vizsga. Minta. A vizsgázó példánya (20 perc)

HARMADIK MINTAFELADATSOR Emelt szintű szóbeli vizsga. Minta. A vizsgázó példánya (20 perc) Bemelegítő beszélgetés 1. Vita HARMADIK MINTAFELADATSOR Emelt szintű szóbeli vizsga A vizsgázó példánya (20 perc) E migliore vivere in una casa con giardino in una zona verde che in un appartamento in

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO L ITALIA È PIENA DI ZINGARI FALSO. In Italia rom, sinti e camminanti sono circa 170mila cioè lo 0,25% della popolazione complessiva, UNA DELLE PERCENTUALI PIÙ

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

BUONE AZIONI PER RISPARMIARE

BUONE AZIONI PER RISPARMIARE BUONE AZIONI PER RISPARMIARE A cura del Servizio Socio Assistenziale della Comunità Alta Valsugana e Bersntol in collaborazione con i dipendenti delle Casse Rurali di Pergine Valsugana, Caldonazzo, Levico

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

2011 Alma Edizioni. Materiale fotocopiabile

2011 Alma Edizioni. Materiale fotocopiabile Proponiamo alcune possibili attività didattiche da fare in classe con i calendari di Domani, in cui sono riportati gli eventi significativi della cultura e della Storia d Italia. 2011 Alma Edizioni Materiale

Dettagli

L ufficio dell Anagrafe è aperto: lunedì-venerdì dalle 8.30 alle 15.30, sabato dalle 8.30 alle 12.

L ufficio dell Anagrafe è aperto: lunedì-venerdì dalle 8.30 alle 15.30, sabato dalle 8.30 alle 12. Compila oralmente la carta d identità con i tuoi dati: nome..., cognome..., nato il..., a..., cittadinanza..., residenza..., via..., stato civile..., professione..., statura..., capelli..., occhi... Qual

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

UNITÁ 4. q q q q LA FAMIGLIA DI BADU

UNITÁ 4. q q q q LA FAMIGLIA DI BADU LA FAMIGLIA DI BADU Badu è ghanese. È di Ada, una città vicino ad Accrà, nel Ghana. Ha ventiquattro anni ed è in Italia da tre mesi. Badu è in Italia da solo, la sua famiglia è rimasta in Ghana. La famiglia

Dettagli