OTTICA ILLUMINAZIONE STAMPAGGIO PLASTICA MICRO E NANOTECNOLOGIE CENTRO RICERCHE PLAST-OPTICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OTTICA ILLUMINAZIONE STAMPAGGIO PLASTICA MICRO E NANOTECNOLOGIE CENTRO RICERCHE PLAST-OPTICA"

Transcript

1 CENTRO RICERCHE PLAST-OPTICA Lenti e ottiche in plastica per illuminazione a LED, display trasparenti a chip-led: impieghi in settori quali arredamento, la nautica, le attrezzature per lo sport, le apparecchiature per l illuminazione di interni, esterni e pubblica, l automotive.

2 Il CRP (Centro Ricerche Plast-Optica) è stato fondato nel giugno del 2002, grazie alla collaborazione del Centro Ricerche FIAT (CRF), dell Automotive Lighting Rear Lamps Italia (ex Seima Italiana) e dell Agemont (Agenzia per lo sviluppo della montagna del Friuli Venezia Giulia). CRP conduce attività di ricerca nei seguenti settori : ottica, illuminazione e sistemi di segnalazione Stampaggio ad iniezione delle materie plastiche micro e nano tecnologie LA MISSIONE.. Fornire innovazione, supporto e consulenza alle SME (specialmente nel nordest), allo scopo di favorirne la crescita e la competitività, in concerto col Centro Ricerche FIAT, trasferendo loro prodotti e processi innovativi. Divenire un punto di riferimento per I centri di ricerca, almeno a livello europeo, col supporto del Centro Ricerche FIAT, in una rete di eccellenza con altri istituti scientifici e col mondo accademico Orbassano (TO) Promuove, sviluppa e trasferisce contenuti innovativi in grado di dare distintività e competitività al prodotto Pomigliano (NA) Promuove lo sviluppo dell'innovazione e la sua applicazione in progetti, prodotti e processi CRF unità locale di Trento Soluzioni tecniche e tecnologiche per veicoli speciali e di nicchia (low volumes); infotelematica CRP SpA - Amaro (UD) Ottica, materiali plastici, micro e nanotecnologie CRF unità locale di Foggia Sperimentazione motori Diesel e a metano CRF Sede secondaria di Valenzano (BA) Sistemi iniezione per motori a combustione interna ELASIS sede secondaria di Lecce Macchine da movimento terra e da costruzione 2

3 Centro Ricerche Plast-Optica: le aree di ricerca Ottica illuminazione e segnalazione con sorgenti a stato solido Progettazione e simulazione ottica Dispositivi di illuminazione basati su superfici complesse, sia in trasmissione che in riflessione Progettazione di micro-ottiche Caratterizzazione ottica e fotometrica Materiali plastici Materiali plastici innovativi e tecnologie correlate Stampaggio ad iniezione tradizionale ed ad inietto-compressione Simulazione di processo Micro-stampaggio Stampaggio di materiali innovativi Caratterizzazione dei materiali Micro e nano technologie applicate all ottica ed ai materiali plastici Tecnologia Chip on board (COB) Nuove sorgenti luminose (Chip-LED, OLED) Nanomateriali and nanomachining Caratterizzazione morfologica di micro e nano strutture 3

4 E RISPARMIO ENERGETICO EVOLUZIONE TECNOLOGICA E MERCATI I VANTAGGI DELL A LED LE NORMATIVE DI SICUREZZA : IL CASO DEL FARETTO 1 W A MICRO-OTTICHE PER IL SETTORE ARREDAMENTO L IMPORTANZA DI OTTIMIZZARE L INTERO SISTEMA GESTIONE TERMICA DEI SISTEMI A LED: IL CASO DI UN FARETTO 5/10 W PER IL SETTORE NAVALE EFFICACIA DEI SISTEMI OTTICI: LAMPIONE STRADALE PER L PUBBLICA ESEMPI DI ELEMENTI OTTICI AD ALTA EFFICIENZA E TECNOLOGIE DI PRODUZIONE TECNOLOGIE CHIP ON BOARD PER DISPLAY TRASPARENTI CONCLUSIONI

5 Un LED emette luce quasi monocromatica (verde, blu, rossa, gialla) Gli elettroni fluiscono dalla regione n a quella p e si ricombinano emettendo luce DUE MODI PER PRODURRE LUCE BIANCA

6 I LED sono tra le sorgenti luminose più efficienti > 85 lm/w valore medio con alimentazione in continua ( si parla di 150 lm/w per LED in laboratorio) Sono direzionali e di piccole dimensioni ovvero la loro luce si può controllare in modo migliore e più efficiente Vita media molto lunga: a ore valutata come emissione sotto la soglia del 70% del valore nominale Sono intrinsecamente molto robusti ( non hanno filamenti ma sono blocchi compatti di semiconduttore) Hanno un accensione istantanea dell ordine dei nanosecondi e quindi offrono maggiore sicurezza nella segnalazione Sono ecologicamente più sostenibili ( non contengono Hg o Pb) Sono facilmente dimmerabili ovvero controllabili in intensità Offrono una possibilità di controllo cromatico con sistemi RGB Indice di resa cromatica più alto di molte altre sorgenti luminose Funzionano molto bene alle basse temperature Un importante svantaggio: oggi al luce emessa dai LED ha un costo di prima installazione più alto

7 CONFRONTO CON LE ALTRE SORGENTI LUMINOSE IN FUNZIONE DEL VALORE STIMATO DI UTILIZZO DELLA LUCE EMESSA LED Magazine.

8 In Italia il 16% delle energia spesa è dovuta all illuminazione. RISPARMIO ENERGETICO Efficienza luminosa 100 lm/watt Tempi di vita ore Alto fattore di utilizzo della luce riduzione di consumo energetico fino al 70% Modulazione dell intensità luminosa In Italia nel 2005 la spesa energetica totale è stata di 330 TWh. L illuminazione con sorgenti a stato solido consentirà di risparmiare nel 2025 il 50% rispetto al 2005, ossia di risparmiare 25 TWh/anno, che equivalgono a produzione annua di 3 centrali da 1000 MW. Spesa energetica italiana TWh - Spesa energetica italiana 2025 E 16% Introduzione LED RISPARMIO 8% 8% 84% 84% Dottorandi e imprese si incontrano 8

9 L applicazione della tecnologia a LED contribuisce alla riduzione delle emissioni di CO2 ed alla riduzione del consumo di carburante. Questo aspetto è emerso in particolare dopo l introduzione nei nuovi modelli di auto, della luce diurna (Daytime Running Light o DRL). In particolare una coppia di DRL a LED consuma 14W mentre l accensione diurna dei fari in un veicolo convenzionale (anabbaglianti, posizione anteriore e posizione posteriore) porta un consumo di 300W. La seguente tabella riporta i valori di consumo di carburante e di emissioni di CO2 per entrambi i casi.

10

11 L illuminazione con sorgenti a stato solido ha la potenzialità di rivoluzionare il mercato dell illuminazione pubblica attraverso l introduzione di sorgenti di luce più versatili, ad alta efficienza e con tempi di vita più elevati rispetto alle sorgenti tradizionali, con rilevanza in termini di consumi energetici e impatto ambientale. Industriale 9% PRIMO TARGET Commerciale 48% Outdoor 28% % Più del 60% del mercato dell illuminazione è costituito da luminarie con meno di 1000 lumen 20 SECONDO TARGET 15% Residenziale Lumen Dottorandi e imprese si incontrano 11

12

13 L efficacia energetica dei LED, ovvero la quantità di luce per ogni watt di potenza elettrica fornita è cresciuta significativamente negli ultimi anni e attualmente si attesta tra i 50 ed i 100 lumen per watt. I margini di sviluppo sono ancora ampi e diversi costruttori prevedono di raggiungere ed in qualche caso di superare i 160 lumen per watt. A titolo di confronto le sorgenti a incandescenza possono fornire dai 15 ai 25 lumen/watt L efficacia delle fluorescenti compatte si aggira dai 60 ai 100 lumen/watt ma è stabile da anni.

14 Fino a non molto tempo fa gli aspetti della sicurezza fotobiologica dei dispositivi di illuminazione a LED erano regolati dalla norma CEI 60825, concepita originariamente per i laser e di difficile applicazione (specialmente per i LED bianchi). Per ovviare a questi problemi è stata recentemente introdotta la norma CEI IEC Nella nuova normativa vengono tenuti in considerazione i rischi connessi alla : azione attinica dei raggi UV sugli occhi e sulla pelle azione della radiazione nel vicino UV sugli occhi azione della radiazione blu sulla retina effetto termico sulla retina effetto della radiazione IR sull occhio effetto termico sulla pelle La norma classifica i dispositivi di illuminazione nelle seguenti categorie: Gruppo di rischio 0: nessun rischio (Dispositivi che non pongono rischi fotobiologici) Gruppo di rischio 1: basso rischio (Dispositivi che non pongono rischi fotobiologici in quanto il normale comportamento dell occhio umano limita automaticamente l esposizione a livelli non dannosi.) Gruppo di rischio 2: rischio moderato (Dispositivi che non pongono rischi fotobiologici in quanto la reazione automatica di risposta alle sorgenti molto intense dell occhio umano in buona salute limita automaticamente l esposizione.) Gruppo di rischio 3: rischio elevato ( Dispositivi che pongono rischi fotobiologici anche per esposizioni di breve durata < 0,25 sec.)

15 Azione della radiazione blu sulla retina CASE STUDY: Illuminazione del tavolo di lavoro di una cucina. Il dispositivo luminoso è annegato in una mensola posta ad una distanza di 0,8 a 1 m sopra la zona da illuminare. Supponiamo di utilizzare un LED bianco da 60 lm. 1 0,9 Intensity [normalized to 1] 0,8 0,7 0,6 0,5 0,4 0,3 0,2 0, Wavelength [nm] 5L 7K7L 8K7L 8K8L Soluzione con 1 solo LED (niente ottica o ottiche in riflessione basso rapp. Rifl/Dir): Il dispositivo rientra nella classe 2 (rischio moderato). Per evitare problemi il tempo di esposizione non dovrebbero superare i 45 secondi. Soluzione con faretto a micro-ottiche: Lo stesso LED con una soluzione a micro-ottiche riesce a distribuire la luce sul piano di lavoro in modo più efficace e al contempo grazie alla maggior area di emissione porta il dispositivo a funzionare in classe 0 (nessun rischio).

16 Efficienza di sistema = efficienza del driver X efficienza ottica X efficienza termica X efficacia luminosa del LED UN ESEMPIO: EFFICACIA LUMINOSA DEL LED 90 lm/w Efficienza del driver elettronico 85% Sistema ottico a due componenti TIR (85%) riflettore 85% Derating termico 8% Efficienza di sistema 90X0,85X0,85X0,85X0,92=50,85 lm/w QUESTO VALE PER OGNI SORGENTE LUMINOSA MA.. I LED SONO PIU CARI!! QUINDI OCCORRE OTTIMIZZARE OGNI PASSO

17 I tempi di vita delle sorgenti a stato solido sono molto superiori sia a quelle delle sorgenti incandescenti che a quelle fluorescenti. Temperature eccessive o correnti troppo elevate riducono la vita media dei LED

18 Applicazioni navali (faretto 5/10 Watt) Necessità di incasso in ridotte dimensioni senza ricircolo d aria Scatola (lana di roccia) PROGETTAZIONE DI UN DISSIPATORE CUSTOM T max = 46,45 C T min = 37,28 C T media = 44,35 C Supporto (lana di roccia) Simulazione termica basetta elettronica T max basetta = 90,07 C Simulazione termica basetta elettronica T max basetta = 48,13 C

19 Progettazione meccanica: FARETTO LED 7 Watt Staffa di fissaggio Alimentatore DISSIPATORE ALETTATO Basetta Elettronica Ottiche TIR Case/Dissipatore Micro-ottiche Nella fase di progettazione meccanica si è optato per la realizzazione di un case di faretto che svolgesse la duplice funzione: estetica e di dissipazione termica. Dimensioni d ingombro del dispositivo: diametro corona estetica: 120 mm diametro area illuminata: 80 mm profondità: 65 mm

20 Applicazioni navali (faretto 5/10 Watt) SOSTITUZIONE SISTEMA ALOGENO CON DISPOSITIVO A LED Costo cumulativo ALOGENA 20W Costo cumulativo Faretto LED 7W Risparmio cumulativo creato 200 Euro Anno

21 Laddove è richiesto un fascio in uscita molto ampio risulta conveniente sfruttare il fatto che il LED emette spontaneamente su una semisfera. Con una ottica in trasmissione che sfrutta la sola rifrazione si può sagomare il fascio in maniera efficace. Area illuminata Sorgente luminosa

22 LAMPIONE STRADALE PER L L PUBBLICA La progettazione di superfici ottiche complesse calcolate ad hoc per un dato compito di distribuzione della luce consentono di indirizzare in modo preciso la radiazione nelle aree richieste ottenendone vantaggi in termini di flusso necessario per la funzione. OTTICHE CALCOLATE AD ALTA DIREZIONALITA EMISSIONE ASIMMETRICA CON Ottiche così progettate permettono di realizzare dei pattern di illuminazione uniformi su aree di estensione prefissata.

23 LAMPIONE STRADALE PER L L PUBBLICA Caratteristiche e vantaggi rispetto le lampade tradizionali: Modularità 48 led da 1W o 24 led da 2W Riduzione del consumo elettrico Consumo max 50 W (rispetto 75 W con lampade al sodio a parità di illuminamento) Alimentazione 24/36 VCC o 220/240 VAC Possibilità di funzionamento con pannello fotovoltaico senza inverter aggiunto Luminosità variabile mediante opportuno segnale esterno risparmio energetico mediante utilizzo intelligente Temperatura di funzionamento < 50 C vita media > ore Indice di resa cromatica (CRI) > 80 contro un CRI di 20 delle lampade al sodio

24 Attraverso un approccio integrato allo studio prodotto/processo, per raggiungere risultati ottimizzati in termini di time to market", costi, qualità e prestazioni Realizzazione del modello Progettazione ottica e costruzione del modello CAD Progettazione e Simulazione ottica Verifica ed ottimizzazione delle prestazioni Simulazione termica Verifica ed ottimizzazione delle prestazioni termiche Simulazione tooling e processo di stampaggio Ottimizzazione a calcolo dei parametri di processo Costruzione del prototipo e misure Dottorandi e imprese si incontrano 24

25 Inietto-compressione Nel processo si distinguono essenzialmente 2 fasi: INIEZIONE VANTAGGI DELLA TECNOLOGIA La fase di compressione induce un compattamento uniforme del materiale termoplastico fornendo al prodotto finale: omogeneità delle proprietà fisiche (quindi omogeneità delle proprietà ottiche) stabilità dimensionale controllo sui ritiri volumetrici controllo sugli stress residui. L iniezione del polimero all interno di una cavità di dimensioni maggiorate riduce notevolmente le pressioni di processo, il tonnellaggio della pressa e gli shear stress sul materiale. COMPRESSIONE INIEZIONE: durante questa fase la cavità stampo viene mantenuta parzialmente aperta allo scopo di consentire al polimero di fluire con facilità all interno della stessa. COMPRESSIONE: durante od alla fine della fase di iniezione la forza di chiusura della pressa riduce lo spessore della cavità stampo allo spessore reale del componente da realizzare; il polimero viene forzato all interno delle porzioni non riempite della cavità. Lo stampaggio per inietto-compressione risulta vantaggioso nella realizzazione di: componenti di grosso spessore controllo ritiri volumetrici elementi a parete sottile riduzione pressioni di processo e tonnellaggio pressa vetrature materiale compatto ed omogeneo parti estetiche in generale stabilità dimensionale e qualità delle superfici ottiche e lenti omogeneità delle proprietà fisiche su spessori variabili micro-ottiche ottima replica delle geometrie della cavità stampo

26 Stampaggio sotto vuoto Nello stampaggio sotto vuoto il flusso del polimero avanza in una cavità stampo che viene precedentemente evacuata dagli aeriformi a mezzo di valvole automatiche collegate a pompe generatrici di vuoto tecnico. Durante l intera fase di iniezione la valvola rimane aperta per consentire l espulsione dei gas e dell aria attraverso il foro di scarico; la chiusura della valvola si verifica in maniera automatica grazie alla pressione del materiale plastico che agisce sulle parti meccaniche predisposte all intercettazione della stessa. FUSO PIASTRA FISSA VANTAGGI DELLA TECNOLOGIA Le più comuni difettosità inficianti la qualità di un prodotto ottico, dovute alla presenza di areiformi in cavità stampo, sono: effetto Diesel, dovuto alla combinazione dell aumento di pressione e temperatura della miscela di gas (se non evacuata dalla cavità la miscela gassosa segue l evoluzione p-v-t del fuso polimerico) bolle d aria limitata replica di eventuali dettagli prismati, dovuta all insinuarsi di volumi di aria alla cima delle prismature LENTE PER RETRO DI SERIGRAFIE DISTRIBUTORI BEVANDE Bruciatura per effetto Diesel PIASTRA MOBILE VALVOLA Stampaggio tradizionale ARIA/GAS DISTANZIALE Stampaggio sotto vuoto

27 OTTICHE TIR (Riflessione Interna Totale) GUIDE LUCE GUIDE LUCE DI ELEVATO SPESSORE COLLIMATORI SINGOLI PER SORGENTI LED STAMPO CON TASSELLI OTTICHE LAVORATI AL DIAMANTE MATRICI DI COLLIMATORI PER ACCOPPIAMENTO A SORGENTI LED MISURA CON SCANNER 3D +0.02mm COMPONENTE STAMPATO -0.02mm

28 SISTEMI A GEOMETRIE COMPLESSE ELEMENTI OTTICI IN TRASMISSIONE E RIFLESSIONE RIFLETTORE IN ABS PER LED AD ALTA EFFICIENZA GEOMETRIA PRISMATURE RILEVATA AL PROFILOMETRO DATI ELABORATI CON CON MATLAB (h=225µm, passo 300µm) CIVILE FANALERIA AUTO SISTEMI CON MICRO-OTTICHE INTEGRATE SEGNALAZIONE AUTOSTRADALE MICRO-OTTICHE ESAGONALI h=30µm, passo 500µm FANALERIA AUTO MICRO-OTTICHE CILINDRICHE MICRO-OTTICHE SFERICHE h=40µm passo 100µm MICRO-OTTICHE CILINDRICHE RILEVAZIONE AL PROFILOMETRO

29 REALIZZAZIONE DI INSERTI ELETTROFORMATI IN NICHEL CON MICROSTRUTTURE TURE ELETTROFORMING Inserto stampo in Nichel Replica su componente plastico LENTE SINGOLA PER LED AD ALTA POTENZA Realizzazione inserti stampo con microstrutture in Nichel

30 Linea di montaggio automatica presso CRP Serigraphic SMT Die bonder Reflow oven Wire bonder Inspection JetDispenser Technologie: SMT, COB (Chip On Board), COF (Chip On Flex), COG (Chip On Glass) UPH max= 3600 Dimensioni massime PCB 10 x8 Abilitata per componenti e collanti LEAD FREE

31 Esempi di Light engine 31

32 Display Trasparenti (HUD) mediante COG La tecnologia COB applicata a sottostrati trasparenti consente di sviluppare soluzioni originali per display trasparenti a basso contenuto di informazioni. Vantaggi: alta luminosità Resistenza alle variazioni di temperatura Elevata trasparenza

33

34 Le sorgenti LED hanno molti vantaggi un solo svantaggio il costo di prima installazione, occorre ottimizzare ogni componente del sistema attraverso Progettazione ottica dedicata Progettazione termica Progettazione elettronica Progettazione e ottimizzazione del processo I principali vantaggi sono: Efficienza luminosa Riduzione dei consumi elettrici Durata Velocità di accensione Variazione cromatica semplice Libertà di stile e soluzioni compatte Per ottenere questi vantaggi nei nuovi sistemi di illuminazione non basta sostituire le sorgenti luminose ma occorre ottimizzare il sistema in tutti i suoi principali componenti per mezzo di nuovi strumenti di valutazione virtuale nonchè nuove tecnologie di produzione

35 Esempi di applicazioni: funzione DRL della Alfa 8C

36 Lexus LS 600h: auto ibrida full LED Lancia Musa: fanale posteriore Lancia Delta: DRL e fanale posteriore AUDI e BMW: su vari modelli DRL e fanali posteriori Ferrari California: DRL, direzione anteriore e fanale posteriore Alfa 8C - Daytime Running Light VW Passat: fanale posteriore

37 3 1 RETRO DI VENDING MACHINES 4 2 Lo studio di un sistema di retroilluminazione per Vending machine in sotituzione del attuale sistema a lampade fluorescenti. Vantaggi conseguiti: Numero di LED con ottica dedicata ridotto (10 1 W) Riduzione dei consumi totali della macchina del 25 % Uniformità di retroilluminzione Vita media stimata h grazie alla gestione termica del sistema

38 E LIGHTING LED traffic lights for Ferrovie dello Stato

39 Nome programma Primo proponente Area tecnologica ALADIN - Nuova generazione di sistemi di illuminazione/segnalazione intelligenti ad alta efficienza che incorporano generazione ed accumulo energetico Centro Ricerche Plast-optica S.p.A. EFFICIENZA ENERGETICA - B) Aree tecnologiche ad alto potenziale applicativo B4) tecnologie avanzate per illuminazione Dal punto di vista tecnico verranno realizzati dei sistemi custom di illuminazione/segnalazione con elementi innovativi sotto molteplici aspetti: la ormai consolidata tecnologia LED inorganica sarà affiancata da quella organica, esplorando tecniche di produzione OLED applicabili anche alla produzione di batterie a film e celle solari a basso costo. Su scala nazionale sarà avviata la produzione d emettitori a stato solido inorganici. le sorgenti luminose saranno sviluppate sia su substrato rigido che su flessibile, al fine di permettere la completa integrazione in differenti sistemi di illuminazione e segnalazione. l elettronica di controllo sarà completamente integrata mediante sistemi System on Chip. Nuovi driver ad alta efficienza saranno implementati e consentiranno la gestione intelligente del dispositivo luminoso e l interfaccia tra sistema di accumulo/conversione/illuminazione. i sistemi saranno dotati di intelligenza, le funzionalità adattative consentiranno d aumentare il risparmio energetico attraverso l implementazione di strategie di gestione e controllo. l interfaccia con l ambiente esterno sarà realizzata mediante sistemi di comunicazione wire-less la riduzione dei consumi di energia elettrica di tali sistemi verrà aggredita anche con l uso di sistemi generazione/accumulo a film sottile altamente efficienti e integrati nel sistema stesso.

40 Thin film Photovoltaic cells 5 mm Brake-light Turn light Reversing-light Rear fog-light Incandescent lamps 135 mm Integrated inorganic LED 15mm RFID tag Ambient Thin film Battery light sensor Advanced SSI

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose.

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. 2.1 Spettro di emissione Lo spettro di emissione di

Dettagli

Efficienza, comfort, e semplicità

Efficienza, comfort, e semplicità UM UM Efficienza, comfort, e semplicità La gamma UM offre diffusori con tecnologia MesoOptics. I vantaggi di questa tecnologia (altissima efficienza e distribuzione grandangolare della luce) uniti ad un

Dettagli

Illuminare con i LED. Fondamenti Optoelettronica Strumenti di illuminazione ed applicazioni

Illuminare con i LED. Fondamenti Optoelettronica Strumenti di illuminazione ed applicazioni E Illuminare con i LED Fondamenti Optoelettronica Strumenti di illuminazione ed applicazioni V (λ) Indice La fabbrica della luce 1 2 4 6 8 14 16 18 24 26 28 32 36 38 La fabbrica della luce I LED: l alternativa

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro Prof.ssa Grazia Maria La Torre è il seguente: Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro SORGENTE SISTEMA DISPERSIVO CELLA PORTACAMPIONI RIVELATORE REGISTRATORE LA SORGENTE delle radiazioni elettromagnetiche

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

La luce dà emozione agli acquisti

La luce dà emozione agli acquisti Comunicato stampa La luce dà emozione agli acquisti Un nuovo supermercato Spar con illuminazione interamente LED studiata da Zumtobel Per il suo nuovo supermercato a Budapest, la catena Spar ha chiamato

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

Vedere ciò che non si vede

Vedere ciò che non si vede Vedere ciò che non si vede LA LUCE UV È INVISIBILE Tuttavia essa influenza l aspetto finale dei prodotti stampati. Pertanto è importante conoscere le condizioni di visualizzazione in cui sono destinati

Dettagli

grandezze illuminotecniche

grandezze illuminotecniche Grandezze fotometriche Flusso luminoso caratteristica propria delle sorgenti luminose; Lezioni di illuminotecnica grandezze illuminotecniche ntensità luminosa lluminamento Luminanza caratteristica propria

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI:

ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI: ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI: La cella solare è un spositivo per la trasformazione energia luminosa in energia elettrica. L applicazione più nota questi tipi spositivi

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE FOCUS TECNICO IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE ADEGUAMENTO ALLE NORMATIVE DETRAZIONI FISCALI SUDDIVISIONE PIÙ EQUA DELLE SPESE RISPARMIO IN BOLLETTA MINOR CONSUMO GLOBALE DI TUTTO IL CONDOMINIO COSTO

Dettagli

U500. Il nuovo standard dei sensori ad ultrasuoni

U500. Il nuovo standard dei sensori ad ultrasuoni U500 Il nuovo standard dei sensori ad ultrasuoni Flessibilità come ragione di successo Un design due tecnologie Si allarga la famiglia dei prodotti NextGen: Baumer lancia infatti l U500, la versione ad

Dettagli

Sommario. I nostri prodotti sono destinati esclusivamente per essere installati su veicoli. Copyright Dimatec S.p.A. Tutti i diritti riservati

Sommario. I nostri prodotti sono destinati esclusivamente per essere installati su veicoli. Copyright Dimatec S.p.A. Tutti i diritti riservati Sommario Plafoniere a LED. 3 Plafoniere e Lampade fluorescenti... 6 Faretti e Spot a LED con Touch-Switch... 8 Faretti e spot ad incasso a LED 9 Faretti e spot a superficie a LED..11 Luci di cortesia...

Dettagli

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45 CUT 20 P CUT 30 P UNA SOLUZIONE COMPLETA PRONTA ALL USO 2 Sommario Highlights Struttura meccanica Sistema filo Generatore e Tecnologia Unità di comando GF AgieCharmilles 4 6 8 12 16 18 CUT 20 P CUT 30

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

Nelle immediate vicinanze dell impianto, secondo la simulazione sul dominio 4x4km, i risultati sono quelli di figura 3.36.

Nelle immediate vicinanze dell impianto, secondo la simulazione sul dominio 4x4km, i risultati sono quelli di figura 3.36. Capitolo 3 Caratterizzazione delle sorgenti pag. 75 Nelle immediate vicinanze dell impianto, secondo la simulazione sul dominio 4x4km, i risultati sono quelli di figura 3.36. Figura 3.36. Superamenti di

Dettagli

Accendi le luci. Ora anche di giorno.

Accendi le luci. Ora anche di giorno. Accendi le luci. Ora anche di giorno. Più luce, maggiore sicurezza. I veicoli che circolano con le luci anabbaglianti o di marcia diurna accese vengono riconosciuti prima, riducendo così notevolmente il

Dettagli

< EFFiciEnza senza limiti

< EFFiciEnza senza limiti FORM 200 FORM 400 < Efficienza senza limiti 2 Panoramica Efficienza senza limiti Costruzione meccanica Il dispositivo di comando 2 4 6 Il generatore Autonomia e flessibilità GF AgieCharmilles 10 12 14

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Pag. 1 di 20 LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Funzione Responsabile Supporto Tecnico Descrizione delle revisioni 0: Prima emissione FI 00 SU 0002 0 1: Revisione Generale IN 01 SU 0002 1 2:

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO 1 Impianti di Climatizzazione e Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO Premessa Gli impianti sono realizzati con lo scopo di mantenere all interno degli ambienti confinati condizioni

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico CATALOGO 2010 MAS Nuovi quadri ad uso medico INDICE NUOVI QUADRI PER LOCALI AD USO MEDICO 2 TUTTI I VANTAGGI DELLA GAMMA MAS 4 NUOVI SORVEGLIATORI E PANNELLI RIPETITORI 6 CATALOGO 8 INFORMAZIONI TECNICHE

Dettagli

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48 Motori elettrici in corrente continua dal 1954 Elettropompe oleodinamiche sollevamento e idroguida 1200 modelli diversi da 200W a 50kW MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI

Dettagli

Sistemi SET FREE 5-8 - 10-16 - 20 -

Sistemi SET FREE 5-8 - 10-16 - 20 - Sistemi SET FREE 5-8 - 10-16 - 20 - La gaa più completa di Sistemi VRF Esclusivo compressore HITACHI SCROLL ad Alta Pressione, garanzia di elevata resa e grande affidabilità nel tempo Scambiatori di calore

Dettagli

Illuminotecnica. Introduzione al calcolo illuminotecnico

Illuminotecnica. Introduzione al calcolo illuminotecnico Illuminotecnica Introduzione al calcolo illuminotecnico 1 Illuminotecnica La radiazione luminosa Con il termine luce si intende l insieme delle onde elettromagnetiche percepibili dall occhio umano. Le

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-F GPC Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-P GPC - GPE GPC Sicurezza conforme alle ultime normative CE; valvole di sicurezza; riempi botte antinquinante; miscelatore nel coperchio

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Bollettino tecnico Gennaio 2013 00813-0102-4952, Rev. DC Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Design non intrusivo per una misura di temperatura facile e veloce in applicazioni su tubazioni Sensori

Dettagli

Una nuova velocità. Velocizzate il vostro lavoro con Eppendorf Easypet 3 e le nuove pipette serologiche

Una nuova velocità. Velocizzate il vostro lavoro con Eppendorf Easypet 3 e le nuove pipette serologiche Una nuova velocità Velocizzate il vostro lavoro con Eppendorf Easypet 3 e le nuove pipette serologiche Scoprite la nuova dimensione del controllo Sperimentate la nuova dimensione del pipettaggio elettronico

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

REOXTHENE TECHNOLOGY

REOXTHENE TECHNOLOGY REOXTHENE Patented REOXTHENE TECHNOLOGY MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI DALLA TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA INNOVATIVO COMPOUND BITUME POLIMERO INCREDIBILE LEGGEREZZA (fino a 4 mm = 38 kg) MAGGIORI PRESTAZIONI

Dettagli

MIMIK 20 MIMIK 30 MADE IN ITALY

MIMIK 20 MIMIK 30 MADE IN ITALY MIMIK 2 MIMIK 3 MADE IN ITALY MIMIK 2 Serie di apparecchi a parete, per interni ed esterni, costituita da: Corpo in pressofusione di alluminio verniciato Diffusore in vetro piano temperato lavorato e serigrafato

Dettagli

Solo il meglio sotto ogni profilo!

Solo il meglio sotto ogni profilo! Solo il meglio sotto ogni profilo! Perfetto isolamento termico per finestre in alluminio, porte e facciate continue Approfittate degli esperti delle materie plastiche Voi siete specialisti nella produzione

Dettagli

APPARECCHIO da TAVOLO o da PAVIMENTO

APPARECCHIO da TAVOLO o da PAVIMENTO APPARECCHI DA TAVOLO E DA PAVIMENTO SERIE: CILINDRO QI 220 Volt Tri APPARECCHIO da TAVOLO o da PAVIMENTO VERSIONI, ACCESSORI e DIMENSIONI CILINDRO.QI 220 Volt Tri Piccolo apparecchio in ottone da porre

Dettagli

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art.

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art. 1009/001 1009/002D 1009/002S 1009/005D 1009/005S Frontale piatto da 25 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale destro da 40 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale sinistro da 40

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

RE-LIGHT YOUR PRESENT NUOVI PRODOTTI

RE-LIGHT YOUR PRESENT NUOVI PRODOTTI RE-LIGHT YOUR PRESENT NUOVI PRODOTTI ASTÈRSTRADALE RE-Light your present ASTÈR Lampada stradale IP66 con tecnologia a LED Red Tronics Srl - via Sempione 87, 28047 Oleggio (NO) - Tel +39 0321 960694 - Fax

Dettagli

: il metano ha messo il turbo

: il metano ha messo il turbo Torino, 14 Giugno 2010 Nuovo DOBLO : il metano ha messo il turbo A pochi mesi dal lancio commerciale, Nuovo DOBLO ha già raggiunto la leadership nel segmento delle vetture multi spazio, riscuotendo un

Dettagli

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 INDICE CORRENTE ELETTRICA...3 INTENSITÀ DI CORRENTE...4 Carica elettrica...4 LE CORRENTI CONTINUE O STAZIONARIE...5 CARICA ELETTRICA ELEMENTARE...6

Dettagli

LABORATORIO DI COSTRUZIONI

LABORATORIO DI COSTRUZIONI La distribuzione spaziale del flusso luminoso L intensità luminosa di una sorgente varia al variare della direzione nello spazio. 25 FEBBRAIO 2011 La scelta di un apparecchio illuminante deve essere effettuata

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01 Ecoenergia Idee da installare La pompa di calore Eco Hot Water TEMP La pompa di calore a basamento Eco Hot

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC Sistemi di presa a vuoto su superfici / Massima flessibilità nei processi di movimentazione automatici Applicazione Movimentazione di pezzi con dimensioni molto diverse e/o posizione non definita Movimentazione

Dettagli

funzionamento degli accumulatori al piombo/acido.

funzionamento degli accumulatori al piombo/acido. Il triangolo dell Incendio Possibili cause d incendio: I carrelli elevatori Particolare attenzione nella individuazione delle cause di un incendio va posta ai carrelli elevatori, normalmente presenti nelle

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

Elettrovalvole a comando diretto Serie 300

Elettrovalvole a comando diretto Serie 300 Elettrovalvole a comando diretto Serie 00 Minielettrovalvole 0 mm Microelettrovalvole 5 mm Microelettrovalvole mm Microelettrovalvole mm Modulari Microelettrovalvole mm Bistabili Elettropilota CNOMO 0

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare I prodotti Paradigma Paradigma Italia: l azienda ecologicamente conseguente Paradigma Italia nasce nel 1998 dall esperienza e affidabilità della casa madre tedesca, azienda leader nella distribuzione di

Dettagli

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Scatole da incasso Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Principali caratteristiche tecnopolimero ad alta resistenza e indeformabilità temperatura durante l installazione

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

Irradiatori Ceramici ad Infrarossi

Irradiatori Ceramici ad Infrarossi Irradiatori Ceramici ad Infrarossi Caratteristiche e Vantaggi Temperature superficiali fino a 750 C. La lunghezza d'onda degli infrarossi, a banda medio-ampia, fornisce un riscaldamento irradiato uniformemente

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

Manuale sull illuminazione UV www.dohse-terraristik.com

Manuale sull illuminazione UV www.dohse-terraristik.com Manuale sull illuminazione UV La corretta illuminazione dei terrari è importante per il benessere degli animali da terrario e per il successo dell allevamento. In ciò rivestono particolare importanza determinate

Dettagli

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione lighting management ESEMPI APPLICATIVI esempi di progettazione ed installazione 2 INDICE LIGHTING MANAGEMENT ESEMPI APPLICATIVI 04 L offerta di BTICINO 05 ORGANIZZAZIONE DELLA GUIDA CONTROLLO LOCALE -

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Cos è il fotovoltaico?

Cos è il fotovoltaico? Cos è il fotovoltaico? Il termine fotovoltaico si spiega (quasi) da solo: è composto dalla parola greca phos (=luce) e Volt (=unitá di misura della tensione elettrica). Si tratta dunque della trasformazione

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

CATALOGO 2014. EDIZIONE n 1 - GENNAIO/APRILE

CATALOGO 2014. EDIZIONE n 1 - GENNAIO/APRILE CATALOGO 2014 EDIZIONE n 1 - GENNAIO/APRILE 2-3 6 8 10 15 17 19 LAMPADINE A LED ATTACCO E14-E27 LAMPADINE A LED A PANNOCCHIA e RGB FARETTI SPOT A 220 VOLT FARETTI SPOT A 12 VOLT LAMPADINE ATTACCO G4 (12V)

Dettagli

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 CATALOGO TECNICO SCARICATO DA WWW.SNAIDEROPARTNERS.COM IL CATALOGO È SOGGETTO AD AGGIORNAMENTI PERIODICI SEGNALATI ALL INTERNO DI EXTRANET: PRIMA

Dettagli

ACCENDIAMO IL RISPARMIO

ACCENDIAMO IL RISPARMIO ACCENDIAMO IL RISPARMIO PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER LA SMART CITY Ing. Paolo Di Lecce Tesoriere AIDI Amministratore Delegato Reverberi Enetec srl LA MISSION DI REVERBERI Reverberi Enetec è una trentennale

Dettagli

LAMPADA POSIZIONE 5 WATT. 44 100 100 Lampada posizione 24 volt 5 watt Osram 5627. 44 100 102 Lampada posizione 12 volt 5 watt Osram 5007

LAMPADA POSIZIONE 5 WATT. 44 100 100 Lampada posizione 24 volt 5 watt Osram 5627. 44 100 102 Lampada posizione 12 volt 5 watt Osram 5007 LAMPADA POSIZIONE 5 WATT 44 100 100 Lampada posizione 24 volt 5 watt Osram 5627 44 100 102 Lampada posizione 12 volt 5 watt Osram 5007 44 100 104 Lampada posizione 24 volt 5 watt Luxi LAMPADA POSIZIONE

Dettagli

Manuale - parte 1. Descrizione del generatore e istruzioni per l uso. Generatore Marine Panda 8000 NE Tecnologia silenziosissima

Manuale - parte 1. Descrizione del generatore e istruzioni per l uso. Generatore Marine Panda 8000 NE Tecnologia silenziosissima Manuale - parte 1 Descrizione del generatore e istruzioni per l uso Generatore Marine Panda 8000 NE Tecnologia silenziosissima 230V - 50 Hz / 6,5 kw Icemaster Fischer Panda 25 20 10 10 10 since 1977 Icemaster

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

NE FLUSS 20 EL PN CE

NE FLUSS 20 EL PN CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.02 A - CE 0063 AQ 2150 MANTELLATURA 7 3 1 102 52 101 99-97 83 84-64 63 90 139 93 98 4 5

Dettagli

Tutto sulle candele ad incandescenza

Tutto sulle candele ad incandescenza www.beru.com Tutto sulle candele ad incandescenza Informazione tecnica n 04 Perfezione integrata Sommario Il motore diesel Principio di funzionamento L avviamento a freddo I sistemi di iniezione 3 3 3

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

Progetto macchina con tetto fotovoltaico

Progetto macchina con tetto fotovoltaico ITIS A.PACINOTTI Via Montaione 15 Progetto macchina con tetto fotovoltaico Classe 2 C Informatica Docente referente: Prof.ssa Leccesi Progetto: Educarsi al futuro Premessa Motivazione per la partecipazione

Dettagli

O 6 - GLI SPECCHI. Fig. 85

O 6 - GLI SPECCHI. Fig. 85 O 6 - GLI SPECCHI Quando un fascio di luce (radiazione ottica) incide sulla superficie di separazione fra due materiali diversi, possono avvenire tre cose, generalmente tutte e tre allo stesso tempo, in

Dettagli

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI di Gaetano Cacciola 1 Secondo il World Energy Outlook (WEO) 2007, dell Agenzia Internazionale dell Energia, l aumento dei consumi

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli