COMUNE DI SANTO STEFANO AL MARE PROVINCIA DI IMPERIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI SANTO STEFANO AL MARE PROVINCIA DI IMPERIA"

Transcript

1 COMUNE DI SANTO STEFANO AL MARE PROVINCIA DI IMPERIA! " #$%& '!( ) *)*+*)*, )&+# -))*)*./! Richiedenti: Società Negro F.lli S.p.a. Costruzioni Generali Via Colombo 221 Arma di Taggia c.f. e p.i Presidente del Consiglio di Amministrazione Rag. Negro Silvano Società S.Stefano 2000 Corso Galileo Ferraris 159 Torino c.f. e p.i Presidente del Consiglio di Amministrazione Dr. Claudio Gombia Progetto: LDA Studio vico delle vele 7/ Genova tel fax Arch. Luca Dolmetta Ordine Architetti, PPC Prov. GE n 2794 Aprile 2014

2 ONERI CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE - Tariffa adeguata al 01/01/2009 (Contributo di costruzione, zona residenziale di nuova costruzione) 145,51 Costo di costruzione % ONERI DI URBANIZZAZIONE B PRIMARIA B1 % SECONDARIA B2 % 24,29% 49,21% 26,50% al mq. al mq. al mq. 35,34 71,61 38,56 Superficie oneri stimata ambito SUA in mq ,54 Lotto 1 mq. 856,00 Lotto 2 mq ,54 costo costruzione richiesto Urban. Primaria richiesto Urb. Secondaria richiesto , , , ,39 di cui per Lotto 1 costo costruzione richiesto Urban. Primaria richiesto Urb. Secondaria richiesto , , , ,56 di cui per Lotto 1 costo costruzione richiesto Urban. Primaria richiesto Urb. Secondaria richiesto , , , ,83 RIEPILOGO OPERE PREVISTE NEL S.U.A. totalmente scomputabili Opere di urbanizzazione primaria Lotto 1 e Lotto 2 Quota a carico Soc. Negro F.lli (66,66%) Quota a carico Soc. S.Stefano 2000 (33,34%) Opere di urbanizzazione secondaria Lotto 1 e Lotto 2 Quota a carico Soc. Negro F.lli (66,66%) Quota a carico Soc. S.Stefano 2000 (33,34%) Stima sommaria allargamento via Peirona Quota a carico Soc. Negro F.lli (66,66%) Quota a carico Soc. S.Stefano 2000 (33,34%) Totale costi urbanizzazione Società Negro F.lli Costruzioni Generali Società S.Stefano , , , , , , , , , , , ,43 Riepilogo standard previsti dal progetto di SUA Verde pubblico mq ,00 Parcheggi ed arredo urbano mq. 710,00 Totale complessivo previsto mq ,00 Di cui di competenza a carico Società S.Stefano 2000 Verde pubblico mq. 707,00 Parcheggi ed arredo urbano mq. 237,00 Totale complessivo previsto mq. 944,00 Di cui di competenza Società Negro F.lli Costruzioni Generali Verde pubblico mq ,00 Parcheggi ed arredo urbano mq. 473,00 Totale complessivo previsto mq ,00

3 STIMA SOMMARIA OPERE URBANIZZAZIONE a carico LOTTO 1 e LOTTO 2 NP indicazione dei lavori e delle provviste URBANIZZAZIONE PRIMARIA interna zona C-Trasf 2A unità di misura Quantità massima prezzo massimo in Importo Totale massimo a carico dei soggetti attuatori VIABILITA' STRADALE PUBBLICA INTERNA ALLA ZONA C-TRASF 2, SPAZI COMPLEMENTARI ED ILLUMINAZIONE, RETI FOGNARIE, SPAZI DI SOSTA E PARCHEGGIO (art. 3 LR 25/'95) - Costi al lordo di IVA 1 Realizzazione strada comprensiva di: Scavo di sbancamento in terreno di qualsiasi natura e consistenza, inclusa la roccia da mina, compreso il trasporto alla PP.DD., eseguito con scavatore meccanico fino alla profondità necessaria; Scavo in trincea a sezione obbligata per profondità fino a 2,00 m, eseguito con mezzo meccanico, compresi i necessari puntellamenti, compreso accatastamento in cantiere per eventuale successivo riutilizzo. Trasporto alla pubblica discarica di materiali di risulta da scavi e/o demolizioni, eseguito con autocarro e misurato a volume effettivo di scavo. Carico eseguito con qualunque mezzo, compreso oneri di discarica Provvista e posa in opera di conglomerato cementizio per muri in elevazione di spessore medio superiore a 0,40 m, con o senza orditura metallica, compresa vibratura con l'ausilio di idonei mezzi di sollevamento, comprese casseforme ed ogni altro onere. Provvista e posa in opera di pietre da taglio locali per rivestimento di muri di sostegno, in opera con malta cementizia. Esecuzione di riempimento con materiale proveniente da scavi eseguiti con mezzi meccanici nell'ambito del cantiere. Provvista e posa in opera di sottofondo stradale, spessore minimo cm.20, costituito da materiale di fiume o di cava (tout-venant) precedentemente asportato ed accatastato in cantiere, steso a strati, moderatamente innaffiato, compattato e cilindrato con rullo da 14/16 tonnellate, fino al completo assestamento e raggiungimento della quota prescritta. Strato di collegamento (binder) in conglomerato bituminoso steso con vibrofinitrice e cilindrato con rullo di peso adeguato, compresa emulsionatura di ancoraggio, in strati da 3 cm. a 6 cm. compressi, per superfici a 2500 mq, per ogni cm compresso. Tappeti d usura in conglomerato bituminoso con bitume di penetrazione 180/200, al 5%-6% del peso dell inerte, confezionato con graniglie e sabbia compresi materiali, stendimento con vibrofinitrice e rullatura con rullo di peso adeguato, misurati per spessori finiti, per superfici fino a 2500 mq. Impianto di illuminazione comprensivo di nuova linea elettrica conforme alla vigente normativa, con relativa canalizzazione sottotraccia, compresa di fornitura ed installazione di lampioni su mensola e su palo in ferro battuto comprensivi di lanterna in ferro battuto e vetro a doppio isolamento, compreso di basamento in calcestruzzo per l ancoraggio dello stesso, compreso di pozzetto di derivazione linea con puntazza in rame di messa a terra; Realizzazione zona pedonale e zona per sosta autovetture con autobloccanti comprensiva di autobloccanti colorati per disegno parcheggi Fornitura e posa in opera di recinzioni lungo il nuovo confine della strada. Mc , ,00 Mc 57,6 40, ,00 Mc 1407,6 35, ,00 Mc 162,6 290, ,00 mq 406,5 86, ,00 Mc 64 15,00 960,00 mq 301,5 30, ,00 Ml , ,00 mq , ,00 ml , ,00 TOTALE ,00 Pagina 1

4 RETE FOGNARIA - acque nere Realizzazione canalizzazione acque nere comprensiva di: 3.02 Fornitura e posa in opera di condotta in PVC del diametro interno di cm. 20, compreso il sottofondo (spessore minimo cm. 15.) e i rinfianchi in cls classe Rck 150 con uno spessore minimo di cm. 15, la stuccatura dei giunti in malta di cemento ed il reinterro con materiale precedentemente asportato ed accatastato in cantiere stabilizzato adeguatamente rullato, compresi pozzetti, raccordi ed ogni onere per dare il lavoro finito a regola d'arte. Collettore comune di raccolta delle acque nere su mappale 703 del diametro di 20 cm. comprensivo di pozzetti e curve. Ml 50 42, ,00 Ml , , TOTALE ,00 RETE FOGNARIA - acque bianche Realizzazione canalizzazione acque bianche comprensiva di: Fornitura e posa in opera di condotta in PVC del diametro interno di cm. 25, compreso il sottofondo (spessore minimo cm. 15.) e i rinfianchi in cls classe Rck 150 con uno spessore minimo di cm. 15, la stuccatura dei giunti in malta di cemento ed il reinterro con materiale precedentemente asportato ed accatastato in cantiere stabilizzato adeguatamente rullato, compresi pozzetti, raccordi ed ogni onere per dare il lavoro finito a regola d'arte. Collettore comune di raccolta delle acque bianche su mappale 703 del diametro di 20 cm. comprensivo di pozzetti e curve. Ml 15 46,00 690,00 Ml , ,00 TOTALE ,00 CABINA ENEL Realizzazione cabina ENEL per l'allaccio dell'illuminazione pubblica. corpo , ,00 TOTALE ,00 TOTALE COSTI PER OPERE URBANIZZAZIONE PRIMARIA LOTTO 1 e LOTTO ,00 Pagina 2

5 5 URBANIZZAZIONE SECONDARIA interna zona C-Trasf 2A SPAZIO VERDE CON FUNZIONE RICREATIVA O AMBIENTALE DESTINATO AD USO PUBBLICO, ARREDO URBANO, SPAZIO A PARCHEGGIO PUBBLICO (art. 4 LR 25/'95) - Costi al lordo di IVA VERDE PUBBLICO Scavo di sbancamento in terreno di qualsiasi natura e consistenza, inclusa la roccia da mina, compreso il trasporto alla PP.DD., eseguito con scavatore meccanico fino alla profondità necessaria; nel presente prezzo è altresì inclusa la quota necessaria per la realizzazione degli scavi per i muri Sistemazione di terreno in ambito locale per realizzare i terrazzamenti previsti dal progetto dello SUA. Compreso ogni onere per dare il lavoro finito a regola d'arte Realizzazione di muri misti in cls, acciaio e rivestimento in pietra, dell'altezza massima di 2 mt., necessari alla realizzazione dei terrazzamenti previsti nel progetto di dettaglio. Completi di ogni onere per dare il lavoro finito a regola d'arte. Provvista e posa di rivestimento delle scalinate del parco in pietra naturale di tipo locale Provvista e posa di pavimento in calcestruzzo architettonico completo di ogni onere per dare il lavoro finito a regola d'arte e nel colore scelto dall'a.c. Provvista e posa di pavimento in legno completo di ogni onere per dare il lavoro finito a regola d'arte e nel colore scelto dall'a.c. Realizzazione delle parti verdi a prato del tipo a semina naturale, completo di impianto di irrigazione e di ogni onere per dare il lavoro finito a regola d'arte Fornitura e posa di piante ed arbusti previsti nelle tavole di progetto delle dimensioni adeguate per la realizzazione dello spazio pubblico. Realizzazione di sistema di arredo urbano composto da giochi sparsi nella zona a verde pubblico, panchine e cestini portarifiuti Mc , ,00 Mc 457,8 15, ,00 mq , ,00 mq , ,00 mq 70 60, ,00 mq , ,00 mq , ,00 cad , ,00 cad , , Fornitura e posa di ringhiere in acciaio zincato per la protezione dei terrazzamenti previsti nel progetto ml , , Fornitura e posa di impianto di illuminazione e di corpi illuminanti corpo , ,00 TOTALE ,00 TOTALE COSTI PER OPERE URBANIZZAZIONE SECONDARIA LOTTO 1 e LOTTO 2 TOTALE COSTI PER OPERE URBANIZZAZIONE LOTTO 1 e LOTTO , ,00 Pagina 3

6 NP 1 STIMA SOMMARIA OPERE URBANIZZAZIONE indicazione dei lavori e delle provviste VIABILITA' STRADALE Realizzazione strada comprensiva di: a carico LOTTO 1 e LOTTO 2 unità di misura Quantità massima URBANIZZAZIONE PRIMARIA prezzo massimo in ALLARGAMENTO VIA PEIRONA Importo Totale massimo a carico dei soggetti attuatori Asportazione di pavimentazione stradale in conglomerato bituminoso, eseguito con apposita macchina fresatrice, per una profondità di circa 10 cm, incluso il carico su qualsiasi mezzo di trasporto dei materiali di risulta, il trasporto in discarica per materiali speciali Scarificazione di sottofondo stradale, eseguito con mezzi meccanici fino alla profondità media di 20 cm, compreso accatastamento in cantiere per successivo riutilizzo. Scavo di sbancamento in terreno di qualsiasi natura e consistenza, inclusa la roccia da mina, compreso il trasporto alla PP.DD., eseguito con scavatore meccanico fino alla profondità necessaria; Scavo in trincea a sezione obbligata per profondità fino a 2,00 m, eseguito con mezzo meccanico, compresi i necessari puntellamenti, compreso accatastamento in cantiere per successivo riutilizzo. Mq , ,00 Mq , ,00 Mc 1015,41 30, ,30 Mc 237,28 40, , Trasporto alla pubblica discarica di materiali di risulta da scavi e/o demolizioni, eseguito con autocarro e misurato a volume effettivo di scavo. Carico eseguito con qualunque mezzo, compreso oneri di discarica Provvista e posa in opera di conglomerato cementizio per muri in elevazione di spessore medio superiore a 0,40 m, con o senza orditura metallica, compresa vibratura con l'ausilio di idonei mezzi di sollevamento, comprese casseforme. Provvista e posa in opera di pietre da taglio locali per rivestimento di muri di sostegno, in opera con malta cementizia. Esecuzione di riempimento con materiale proveniente da scavi eseguiti con mezzi meccanici nell'ambito del cantiere. Provvista e posa in opera di sottofondo stradale, spessore minimo cm.20, costituito da materiale di fiume o di cava (tout-venant) precedentemente asportato ed accatastato in cantiere, steso a strati, moderatamente innaffiato, compattato e cilindrato con rullo da 14/16 tonnellate, fino al completo assestamento e raggiungimento della quota prescritta. Strato di collegamento (binder) in conglomerato bituminoso steso con vibrofinitrice e cilindrato con rullo di peso adeguato, compresa emulsionatura di ancoraggio, in strati da 3 cm. a 6 cm. compressi, per superfici a 2500 mq, per ogni cm compresso. Tappeti d usura in conglomerato bituminoso con bitume di penetrazione 180/200, al 5%-6% del peso dell inerte, confezionato con graniglie e sabbia compresi materiali, stendimento con vibrofinitrice e rullatura con rullo di peso adeguato, misurati per spessori finiti, per superfici fino a 2500 mq. Mc 1130,97 35, ,95 Mc 508,03 290, ,70 mq 433,44 86, ,84 Mc , ,00 mq 1637,44 30, ,20 Pagina 1

7 Impianto di illuminazione comprensivo di nuova linea elettrica conforme alla vigente normativa, con relativa canalizzazione sottotraccia, compresa di fornitura ed installazione di lampioni su mensola e su palo in ferro 1.10 battuto comprensivi di lanterna in ferro battuto e vetro a doppio isolamento, compreso di basamento in calcestruzzo per l ancoraggio dello stesso, compreso di pozzetto di derivazione linea con puntazza in rame di messa a terra; 1.11 Realizzazione marciapiede rialzato con bordo in cls e pavimentazioni in autobloccanti Ml , ,00 mq , , Fornitura e posa in opera di recinzioni e cancelli di proprietà lungo il nuovo confine della strada Ml , ,00 Sistemazione nuovi accessi ai confinanti con la strada per rampe, scale, muretti, ecc., compresi lavori in corpo , ,00 economia di piccola entità Nuovi tratti di gard rail ml , ,00 TOTALE , RETE FOGNARIA - acque nere Realizzazione canalizzazione acque nere comprensiva di: Fornitura e posa in opera di condotta in PVC del diametro interno di cm. 25, compreso il sottofondo (spessore minimo cm. 15.) e i rinfianchi in cls classe Rck 150 con uno spessore minimo di cm. 15, la stuccatura dei giunti in malta di cemento ed il reinterro con materiale precedentemente asportato ed accatastato in cantiere stabilizzato adeguatamente rullato, compresi pozzetti, raccordi ed ogni onere per dare il lavoro finito a regola d'arte. Ml , , TOTALE ,00 RETE FOGNARIA - acque bianche Realizzazione canalizzazione acque bianche comprensiva di: Fornitura e posa in opera di condotta in PVC del diametro interno di cm. 30, compreso il sottofondo (spessore minimo cm. 15.) e i rinfianchi in cls classe Rck 150 con uno spessore minimo di cm. 15, la stuccatura dei giunti in malta di cemento ed il reinterro con materiale precedentemente asportato ed accatastato in cantiere stabilizzato adeguatamente rullato, compresi pozzetti, raccordi ed ogni onere per dare il lavoro finito a regola d'arte. Ml , ,00 TOTALE , RIFACIMENTO ACQUEDOTTO ESISTENTE SU VIA PEIRONA realizzazione canalizzazione acquedotto comprensiva di: Fornitura e posa in opera della rete idrica con tubazione in acciaio diametro 90 mm per la conduttura principale, diametro 78 mm per gli idranti e tutto l occorrente per dare il lavoro compiuto ed ultimato in ogni sua parte, compresi pozzetti, raccordi e reinterro con materiale precedentemente asportato ed accatastato in cantiere. Ml , ,00 TOTALE ,00 TOTALE COSTI PER OPERA DI ALLARGAMENTO VIA PEIRONA LOTTO ,19 Pagina 2

8 !"#$%&$'("' &)* *)+*)** *, -!",#$ ). &*/, -.0&(& 1&"& & "$$& &.-%.&(& 4- * 5*($%("+2536$- 7)8 #, * ",,&.#96-#& * ) ).&.-,: : ; 1 ) -."&(0 &( & ""&$&' "- $<& +- * 5* $.9 12<6&6++<- 7)8 #,! "! ### * " * $ #& :- * ) ).&.-,:-2:6-2:+-2:-2::-6: = >!",#$ ).=/ *? #$ ). * 1#$ : , ) ? )) -!"; * 4 (" #$* * %*; * *?,, ), +-? *) )* **7 2++; *? ) (; *?, )) -)) *A*+4-42; ")*B *?,, + - *?C )* ).* **) *)+4 1

9 $$ $ %!%&'' ()***! '#+,#-,.+-/ 0122' '! DDDDDDDDDDDDDDDDDDDD,DDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD DDDDDDDDD DDDDDDDD )* *- %!0(%!*!(,DDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD *) 8 *- 7) - ) 7)8 DDDDDDDDDDD *, ). 5/-*), )DDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDEDDD*)-*?*)*, -))),=> ) *)*, ('$0-.0&(& 1&"& & "$$& &.-%.&(& 4- * 5*($%("+2536$- 7)8 #, *8('$05&#* ",, &. # 9 6-#& * ) ).&.-,: : ; 1 ) $0.9&-."&(0 &( & ""&$&' "- $<& +- * 5* $.9 12<6&6++<- 7)8#, *8666 *"*$5+23-#& :- * ) ). &.-,:- 2:6-2:+-2:-2::-6: 1*- *) 8 DDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD *-7),,-) *)**** -7) * :3:3 * 5(, # *8 666!"#$,; '& *? *), *? ; - *8 5 (, # 666 * *? 23:43626:6+6:+; -, ) * 1 : ) * ; 2

10 - ) * ** *) * # +: ; - #*&*%+3 "#2++6+6) ; - * 5(, # 666,,) ).6:626+:; - ).-*( :*?),,,) ) * **) ; - DDDDDD6+, ) *,),%+3 "#2++6+6; - )*) )*)) 0 ; - DDDDDD6+, )? * ) 0 ; - "# ; - #*&%DDDDDDD "#DDDDDDDDD; - ) * DDDDDDD DDDDDDDD** DDDDDDDD*?**)) - *? )*(& 0(%'(F&0(') +4+,)),+3-E; - *?,, )? )* *G* * +/266*?, =9>; - * ), *?,, *? **, H) * 7), * - **)*,)7),) (**&''!3!4! *?,,* )8 )!" #$,+ - ) * #, IIIII- *) * **?*-,-, (%14!&''0(&1(2!44 4!0(5 ( %!& ( &,, )- ) # )-,,- *) - ) ( ) * ) *) - ) * + * 3

11 ) )* ) *? *) )**3"/ (2!44 4!0(5 ( 6, # ) 8 )* *) *,*? *,* ; )***7)*?; * )***7); )*7))*",),$4'"'$ 8*?) );, * ** * ), *)*'('!"8*? ) ) (2!44 4!%!& ( 6 )*; *?,,)* ) *) - * * 8 *)-*,), *),, )* &,*)8**() # )*?- 8) 1 (7%%!&*'50!5!1" *-*))**? *8)*-*?C*)---,? *),) )**)**++ * ) )* ), ) ) -*) )** +6- *)7) * **,8 * ) *) 8 8*)* "), * ** ),,) (/!(210(!(&1(2!44 4! &,,),* ).- * # ), * *,, 7)- *) ) - * * *7), )* -)- - * * 8,,, E "*)-7)*)*?)8) *# )-8****)# *8 *8*),,+6, *),,+ 4

12 (8!(210(%&%(14! &,, ), G * ). *,# *, * 7)- *) * *) -** )*,, - )- -* 8, ).,,,232 () 501& '!(21&'' 0( %*1 0( 1(2!44 4! 0(5 ( 9 %!& ( 0(%%! ( #7)) )*- *-*G**-*) 7),,,232 * *?,, ), *** &,,),,**) ) **- *) -* ) # *?,*?7)*,, 7) # 5 - * (- 00(! 4!&&!(* (&%(34 &,, ), *B*?,) *),' *)*?' ** **?,), * (+%! 4!1(2!%:!(5&'4, *), * # ) 8 * 7), ) -,*- * ") -, *-, )*?* ))- 1* *) )-, * )**,*?*8*, (. (5! 5 %%5 & %14! &'' 0( & 1(2!44 4! & 50' 5!&'! (' (** &,,),*,*?,8 ** ) * --,? ) * )- * ) *) -? J ** )*)8 *) ) ) - - -, * *, ) 5

13 (#%14!&' 3((%0!% 2'(' 3 *) ) 8 ) * **,* ) *- *? ** * % 7),1,+26 ),,*)*,)*), * ),' -, )*) ),, * *) 7) ) ) *) *)**),,)*? ), 7) 8 * *) -8*?,) (& '&'' %%!&''0(&*'50! &****,) ) *) * -! ) )),-46,*)* ) $ *) - *- *?- *,) -*?C,**, $ ) 8 )* * ) *8,8*:* # 7),, ), * ***))))* (( %"(5!&*'552' (4 &* *?,,, *,,,, ), **, ) )) *)- ***) - ),,? * (7 (!4, ))**) ) )**,, ) * -,, ),*, )-*) * * 4- *,# ) *-)-*?*)-*)&) ), *) - * * * "** )- ) * * ) ) *) * ) ) *) * *?C, *?,,* 6

14 1 ) 8 *- *? - *, *) *- * **, *) * 8*?*) *?/ - ) * ) *) * 8 ***) *?,)), * *? )- * *) * *) ** +3 * )*$)* (/! &50!4 &*,, ) 7) * -,, )*- )--8*) *# ) & *) 8 *?-,, )- ) *,)*/ * * 3 ) 7) -*,,; *) ) 8, - ** 7)*? )* ; * *,,),, -*)*)**+;, *)* (8' 1%' 50(5%%( 7) +4,, E +6- ) * *?, ) * * ()( %(4! * 8,,**),,) **+,)),+3E '8***,** )8 J))* ) * - *?C *) ) (-0% ") ) -, * * ) *,) **,, )*?*? ), * G**,,)/ *-*,); ),** 7

15 (+!3 ' 0'!( '& #7)-7)*- *), $,. ##- *),,)*?** #'..&(&"F&0(' 0.(' &'#0(9&'1''%&F&0 &0$$'""0"""0'0""0+ 8

16 Appendice alla Convenzione urbanistica per l'attuazione dello SUA di cui in premesse. Pattuizioni convenzionali per l'attuazione della legge regionale n. 38/2007 come modificata dalla legge regionale n. 44/2008. Premesso inoltre a) che l'art. 26 bis della legge regionale n. 38/2007, come sopra novellata, prevede che: "1. Gli interventi urbanistici ed edilizi comportanti insediamento di edilizia residenziale sono tenuti a contribuire alla realizzazione di nuovi alloggi di ERP, nella misura del 10 per cento ovvero della percentuale stabilita dal Comune e approvata dalla Regione ai sensi dell articolo 26, commi 1 e 2, della superficie agibile residenziale degli edifici in progetto o del volume urbanistico residenziale nel caso di comuni non ancora adeguati ai parametri della legge regionale 6 giugno 2008, n. 16 (Disciplina dell attività edilizia) e successive modificazioni ed integrazioni. Tale quota è aggiuntiva rispetto all entità dell edificazione prevista dal relativo progetto di intervento e comporta il soddisfacimento dei necessari standard urbanistici. 2. L obbligo di cui al comma 1 può essere assolto mediante realizzazione degli alloggi all interno della stessa area di intervento o in altra area del territorio comunale, con esclusione delle aree agricole e di presidio ambientale. 3. Nel caso in cui tale obbligo venga assolto attraverso l acquisto ed il recupero di alloggi esistenti, la quota a cui fare riferimento per assolvere al contributo dovuto è ridotta all 8 per cento

17 ovvero della percentuale stabilita dal Comune e approvata dalla Regione ai sensi dell articolo 26, commi 1 e 2, della superficie agibile residenziale degli edifici in progetto o del volume urbanistico residenziale nel caso di comuni non ancora adeguati ai parametri della l.r. 16/2008 e successive modificazioni ed integrazioni. 4. La realizzazione della sola quota di alloggi ERP è ammessa anche in deroga alla disciplina dei piani urbanistici vigenti e/o operanti in salvaguardia, fatto salvo il rispetto delle distanze dai fabbricati e delle altezze ivi previste e della dotazione dei parcheggi pertinenziali e comunque delle previsioni del Piano territoriale di coordinamento paesistico (PTCP) e dei Piani di bacino. 5. Gli alloggi di ERP sono conferiti al patrimonio di edilizia residenziale pubblica del Comune e riservati ai cittadini residenti nel comune da almeno due anni e possono essere gestiti secondo le disposizioni dell articolo 13 della legge regionale 29 giugno 2004, n. 10 (Norme per l assegnazione e la gestione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica e modifiche alla legge regionale 12 marzo 1998, n. 9 (Nuovo ordinamento degli enti operanti nel settore dell edilizia pubblica e riordino dell attività di servizio all edilizia residenziale ed ai lavori pubblici)) e successive modificazioni ed integrazioni. 6. Il Comune, qualora accerti l inidoneità di localizzazione degli alloggi di ERP nell area di intervento o in altra area del territorio comunale, anche per l inadeguatezza rispetto alla fruizione dei servizi e della rete del trasporto pubblico locale, dopo aver verificato la possibilità del recupero del proprio patrimonio per la quota dovuta, destinata o da destinare a ERP realizzata dal privato, può consentire la

18 monetizzazione della quota di cui al comma 1 a favore: a) del Comune, se dotato degli atti di cui all articolo 26, commi 1 e 4, con obbligo di destinazione alla realizzazione di alloggi di ERP e delle relative opere di urbanizzazione o di interventi di emergenza abitativa; b) della Regione Liguria per la programmazione regionale di ERS da sviluppare prioritariamente nello stesso comune o nel relativo bacino d utenza. 7. Il Comune valuta in via preventiva, rispetto alla proposta d intervento, le modalità di assolvimento della quota di cui al comma 1 proposte dai soggetti attuatori compresa la eventuale monetizzazione a favore della Regione, mediante pronuncia da rendere entro il termine perentorio di sessanta giorni dalla data di presentazione, decorso infruttuosamente il quale la proposta si intende assentita. 8. La monetizzazione necessaria alla realizzazione di alloggi di ERP corrispondente alla percentuale di cui al comma 1 è computata dal Comune, sulla base dei costi effettivi di costruzione nonché del costo dell area, delle spese di progettazione, di direzione lavori e sicurezza, collaudo, oneri accessori e della quota delle relative opere di urbanizzazione"; b) che lo SUA in questione è soggetto a suddetta disciplina e, pertanto, deve prevedere, attraverso la convenzione attuativa, l'adempimento degli obblighi stabiliti dalla legge regionale in materia; c) che i Soggetti Proponenti, pur avendo facoltà di localizzare nell'ambito di intervento la volumetria aggiuntiva prescritta dal comma 1 dell'art. 26 bis della legge regionale 38/2007, hanno considerato, d'intesa con il Comune, che tale soluzione non sia opportuna, in considerazione della sensibilità paesaggistica ed ambientale del sito di

19 intervento, della difficoltà con la quale si è conseguito l'equilibrio delle scelte ubicazionali ed architettoniche delle strutture insediative ed infrastrutturali e della conseguente esigenza di non appesantire il carico insediativo già previsto ed appropriatamente collocato sul terreno; d) che il Comune è propenso a definire le prestazioni previste dall'art. 26 bis citato in natura e non in denaro, o attraverso l edificazione di alloggi di ERP in area da esso Comune individuata e resa disponibile, o attraverso l'acquisizione ed il recupero da parte dei Soggetti Attuatori di immobili esistenti a destinazione residenziale, come previsto dal comma 3 dell'art. 26 bis citato, in ragione della prevista quota percentuale dell'otto per conto della volumetria residenziale prevista dallo SUA, restando la monetizzazione ipotesi residuale per il caso in cui le prime due non fossero percorribili per indisponibilità degli immobili necessari; e) che lo SUA in oggetto prevede la realizzazione di metri cubi di edilizia residenziale, così che la prestazione per ERP deve essere pari a mc; f) che, pertanto, qualora i Soggetti Attuatori non potessero provvedere alla realizzazione dei nuovi alloggi di ERP, il Comune scaduto il termine allo scopo come infra previsto potrà esigere che si provveda all'adempimento nella forma alternativa della monetizzazione, con attualizzazione della somma dovuta. Quanto sopra premesso

20 ad integrazione delle sopra riportate pattuizioni convenzionali, le Parti ai fini dell'attuazione della l.r. 38/2007 e s.m.i. convengo e stipulano quanto segue Articolo 1 Le suesposte premesse costituiscono parte integrante e sostanziale della presente convenzione e valgono ad individuare la volontà delle Parti. Le clausole della presente convenzione che attuano la disciplina della l.r. 38/2007 e s.m.i. deve essere conforme a tale legge, con la conseguenza che eventuali discordanze determineranno la sostituzione delle clausole non giudicate conformi con quelle, aventi eguale oggetto e scopo, della legge regionale. Articolo 2 I Soggetti Attuatori si obbligano nei riguardi del Comune, in via solidale, ad adempiere agli obblighi di cui all'art. 26 bis della l.r. 38/2007 e s.m.i., con le modalità di cui alle disposizioni seguenti. Le pattuizioni stipulate al riguardo costituiscono parte integrante e sostanziale della presente convenzione urbanistica, anche nella considerazione che le prestazioni relative all'erp concorrono all'assolvimento degli oneri in materia

21 urbanizzativa, costituendo opere di urbanizzazione secondaria ai sensi dell'art. 4, comma 2 bis, della l.r. 25/1995 e s.m.i.. Articolo 3 I Soggetti Attuatori si obbligano, alternativamente: a) a realizzare una volumetria di ERP pari al dieci per cento della volumetria residenziale prevista dallo SUA di cui in premessa in area messa a disposizione dal Comune; oppure b) a acquisirire e recuperare nel territorio comunale una volumetria residenziale pari all'otto per conto della volumetria residenziale prevista dallo SUA di cui in premessa. A tale scopo i Soggetti Attuatori dovranno, in relazione all area messa a disposizione dal Comune oppure in relazione agli immobili acquisiti ai sensi del punto b): c) provvedere alla progettazione dei lavori di realizzazione degli alloggi di ERP; d) eseguire i lavori, provvedendo anche ai servizi tecnici connessi (direzione lavori, coordinamento per la sicurezza, collaudo); e) cedere ovvero consegnare la proprietà di suddette unità immobiliari di ERP al Comune; f) nel caso di cui al punto b), rimborsare al Comune il costo di acquisizione dell area, in misura pari al valore d acquisto.

22 Tutte le spese inerenti e conseguenti alle attività suddette, comprese le spese di cessione della proprietà, saranno a carico dei Soggetti Attuatori. Il Comune dovrà preventivamente: f) mettere a disposizione dei Soggetti Attuatori l area, ovvero esprimere il proprio benestare sulle unità immobiliari individuate nel territorio comunale dai Soggetti Attuatori ai fini di cui al presente articolo, con la precisazione che le unità residenziali potranno essere ricavate dal recupero di volumetria già avente destinazione diversa; g) approvare il progetto dei lavori di realizzazione degli alloggi di ERP; h) approvare il progetto degli standard urbanistici di cui al comma 1 dell'art. 26 bis della l.r. 38/2007 e s.m.i., se ed in quanto necessari avuto riguardo al grado di urbanizzazione della zona di riferimento. Articolo 4 I Soggetti Attuatori dovranno adempiere agli obblighi di cui all'articolo precedente in modo da cedere e consegnare le unità immobiliari di ERP al Comune entro la data di ultimazione dei lavori di l'attuazione dello SUA in premesse e, comunque, entro e non oltre dieci anni dalla data di esecutività dello Sua medesimo. Qualora i Soggetto Attuatori non fossero in grado di adempiere agli obblighi assunti nei riguardi del Comune mediante prestazione in natura entro il suddetto termine, o per mancanza di area edificabile disponibile nel territorio comunale, o per indisponibilità di unità immobiliari

23 recuperabili nel territorio comunale, salve eventuali proroghe concesse dal Comune i Soggetti Attuatori dovranno corrispondere al Comune, ovvero alla Regione, in conformità alle disposizioni dell'art. 26 bis della l.r. 38/2007 e s.m.i., comm 6/8, l'importo corrispondente alla monetizzazione dei suddetti oneri, calcolata secondo i criteri di legge ed attualizzata, con applicazione all importo per sorte capitale del tasso d interesse legale per il periodo fra la data di agibilità del primo blocco delle unità immobiliari comprese nell ambito dello SUA e la data del pagamento. Si dà atto che, in conformità alla perizia 14/04/2014, redatta dall Arch. Stefano Antonelli, con studio in Arma di Taggia, Via Cornice, 120, iscritto all Ordine degli Architetti della Provincia di Imperia, al n. 542, la monetizzazione necessaria alla realizzazione di alloggi di ERP, corrispondente alla percentuale di cui al comma 1 dell art. 26 bis della l.r. 38/07 e s.m., sarà computata sulla base del valore unitario di 1.602,00/m² di superficie agibile, salva l attualizzazione di cui al comma precedente. Articolo 5 A garanzia dell'adempimento degli obblighi assunti con la presente convenzione riguardo agli alloggi di ERP, i Soggetti Attuatori prestano cauzione mediante polizza fidejussoria assicurativa, rilasciata da compagnia debitamente autorizzata ad operare nel ramo cauzioni, per l'importo di euro, corrispondente alla stima

RELAZIONE SOMMARIA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO: SUB-AMBITO 1 SCHEDA N. 2 CUPE DEL P.R.G.

RELAZIONE SOMMARIA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO: SUB-AMBITO 1 SCHEDA N. 2 CUPE DEL P.R.G. RELAZIONE SOMMARIA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO: SUB-AMBITO 1 SCHEDA N. 2 CUPE DEL P.R.G. VIGENTE 1. PREMESSA La presente relazione eseguirà una valutazione

Dettagli

RELAZIONE SOMMARIA INTEGRATIVA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO SUB AMBITO 4 FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P.

RELAZIONE SOMMARIA INTEGRATIVA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO SUB AMBITO 4 FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P. RELAZIONE SOMMARIA INTEGRATIVA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO SUB AMBITO 4 FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P.R.G. 1. PREMESSA La presente relazione eseguirà una valutazione

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO E QUADRO ECONOMICO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO E QUADRO ECONOMICO Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail.com AL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI

Dettagli

Opere Urbanizzazione PRIMARIA - Soc. MILESI S.r.l.

Opere Urbanizzazione PRIMARIA - Soc. MILESI S.r.l. 1A OPERE URBAN. PRIMARIA AREE IN CESSIONE 1 1.5.1.1.s Demolizione parziale di strutture di fabbricati fuori terra, escluso: l'eventuale ponteggio, le operazioni necessarie per líabbassamento dei materiali

Dettagli

COMUNE DI CHIARI VARIANTE PROGRAMMA INTEGRATO D INTERVENTO 001 06 PER MODIFICA DESTINAZIONE D USO COMPARTO DA RESIDENZIALE A COMMERCIALE

COMUNE DI CHIARI VARIANTE PROGRAMMA INTEGRATO D INTERVENTO 001 06 PER MODIFICA DESTINAZIONE D USO COMPARTO DA RESIDENZIALE A COMMERCIALE ALLEGATO C Chiari, Febbraio 2014 COMUNE DI CHIARI VARIANTE PROGRAMMA INTEGRATO D INTERVENTO 001 06 PER MODIFICA DESTINAZIONE D USO COMPARTO DA RESIDENZIALE A COMMERCIALE AREA DELIMITATA DA VIA BRESCIA

Dettagli

BANDO ATTUATIVO REGIONE LOMBARDIA COMUNE DI CARDANO AL CAMPO (VA)

BANDO ATTUATIVO REGIONE LOMBARDIA COMUNE DI CARDANO AL CAMPO (VA) PROGETTO ESECUTIVO BANDO ATTUATIVO REGIONE LOMBARDIA COMUNE DI CARDANO AL CAMPO (VA) PROGETTO ESECUTIVO PER IMMOBILI IN CORSO DI ACQUISIZIONE CON PROCEDURA DI ESPROPRIO ATTUALMENTE CUSTODITI DAL TRIBUNALE

Dettagli

Schema di convenzione di Lottizzazione

Schema di convenzione di Lottizzazione Schema di convenzione di Lottizzazione per piani con volumetria superiore a 10.000 mc approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 13 del 11.03.2002 modificato con deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

PIANO DI LOTTIZZAZIONE

PIANO DI LOTTIZZAZIONE Settore Urbanistica ed Edilizia Privata Comune di Cittadella Servizio Urbanistica Relazione tecnico descrittiva PIANO DI LOTTIZZAZIONE già denominato Brotto Ianeselli Spazio riservato all Ufficio Protocollo

Dettagli

COMUNE DI COMABBIO Provincia di Varese REGOLAMENTO FOGNATURA COMUNALE

COMUNE DI COMABBIO Provincia di Varese REGOLAMENTO FOGNATURA COMUNALE COMUNE DI COMABBIO Provincia di Varese REGOLAMENTO FOGNATURA COMUNALE Art. 1 - PREMESSA Gli articoli che compongono il presente regolamento, ancorchè prevedano oneri a carico degli utenti del servizio

Dettagli

elaborato di progetto Allegato E scala

elaborato di progetto Allegato E scala elaborato di progetto Allegato E scala SCHEDA FINAZIARIA PER GLI AMBITI NEI QUALI SI APPLICA LA DIFFERIBILITA DEGLI STANDARD (sub ambiti B3.1, B3.2, B3.3 ed APU3/C2) Premessa Il PRG per gli interventi

Dettagli

Comune di VERRONE Provincia di BIELLA COMPUTO METRICO

Comune di VERRONE Provincia di BIELLA COMPUTO METRICO Comune di VERRONE Provincia di BIELLA pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: COMMITTENTE: STIMA SOMMARIA DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE computo metrico estimativo, STRADA PRGC. Prezzi dedotti dal Prezziario della

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI RONCADE PROGETTO DI LOTTIZZAZIONE RESIDENZIALE SCHEDA DI ACCORDO N. 10 DITTA: Bassetto Elio, Bassetto Renato, Bresolin Gino, Geromel Sergio, Pellegrin Luigi e Damelico Severina

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO ESECUTIVO

PROGETTO DEFINITIVO ESECUTIVO COMUNE DI MASSA MARITTIMA (Prov. di Grosseto) RIPRISTINO FUNZIONALE DEL TRATTO DI GALLERIA DEL FOSSO VALCASTRUCCI FRAZIONE FENICE CAPANNE A MASSA MARITTIMA PROGETTO DEFINITIVO ESECUTIVO COMPUTO METRICO

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 03//04 COMUNE DI FABRIANO PIAZZA DEL COMUNE - FABRIANO (AN) LAVORI - Piani di Recupero Centro Storico-Borgo - studio di fattibilità - modifiche apportate dopo incontro del 07-0-2004 00 - Sistemazione torrente

Dettagli

STIMA INCIDENZA MANODOPERA

STIMA INCIDENZA MANODOPERA Comune di ROCCABRUNA Provincia di CUNEO pag. 1 STIMA INCIDENZA MANODOPERA OGGETTO: COMMITTENTE: DECRETO 6000 CAMPANILI LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE TRAMITE PAVIMENTAZIONE ARE BORGATE COMUNALI

Dettagli

Un. Misura quantità. Prezzo un. Parziale Totale. n. elenco Descrizione

Un. Misura quantità. Prezzo un. Parziale Totale. n. elenco Descrizione SCAVI, RIPORTI, OPERE DI CONSOLIDAMENTO E CONTENIMENTO 1 Scavo di sbancamento a sezione libera in terreno di qualsiasi natura e consistenza e per profondità, il tutto per eseguire cassonetto stradale,

Dettagli

PREZZO DI APPLICAZIONE mc 3,00

PREZZO DI APPLICAZIONE mc 3,00 01 Oneri di discarica per materiali da demolizione, esclusi i tossico-nocivi. - Prezzo di mercato per scarico a discarica di materiali da demolizione edile: si considera che 1 mc equivale a circa 1,6 t

Dettagli

C O M U N E D I M O N T E V E G L I O Provincia di Bologna 3^ SETTORE Lavori Pubblici, Ambiente e Patrimonio

C O M U N E D I M O N T E V E G L I O Provincia di Bologna 3^ SETTORE Lavori Pubblici, Ambiente e Patrimonio 3^ SETTORE Lavori Pubblici, Ambiente e Patrimonio CARATTERISTICHE TECNICHE MINIME PER LA PRESA IN CARICO DELLE URBANIZZAZIONI Allegato B alla delibera di Consiglio Comunale n. 69 del 30/11/2011 Comune

Dettagli

COMUNE DI CASALE SUL SILE

COMUNE DI CASALE SUL SILE COMUNE DI CASALE SUL SILE Provincia di Treviso PIANO URBANISTICO ATTUATIVO DELLA ZTO C2/020 DI VIA BONISIOLO ATTUAZIONE DELLA ZTO C2/020 MEDIANTE P.U.A. Articolo 21 NTO P.I. Articoli 19 e 20 Legge Regionale

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

L anno duemila addì del mese di in Sassari, nella casa comunale sita in Piazza del Comune, innanzi a me Dr. SONO COMPARSI

L anno duemila addì del mese di in Sassari, nella casa comunale sita in Piazza del Comune, innanzi a me Dr. SONO COMPARSI Allegato al regolamento per l'assegnazione delle aree di proprietà comunale destinate alla realizzazione di interventi di edilizia economica e popolare COMUNE DI SASSARI SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

M-01 INTERVENTI FINALIZZATI ALLA RIDUZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO DELL ABITATO DI AULLA (MS)

M-01 INTERVENTI FINALIZZATI ALLA RIDUZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO DELL ABITATO DI AULLA (MS) Commissario Delegato O.P.C.M. 3974/2011 M-01 INTERVENTI FINALIZZATI ALLA RIDUZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO DELL ABITATO DI AULLA (MS) INTERVENTO DI ADEGUAMENTO DEL MURO D ARGINE IN SINISTRA IDRAULICA DEL

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO PIANO ATTUATIVO D INIZIATIVA PRIVATA AREA TRAFOJER IN VIA PIANI D ISARCO

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO PIANO ATTUATIVO D INIZIATIVA PRIVATA AREA TRAFOJER IN VIA PIANI D ISARCO PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO PIANO ATTUATIVO D INIZIATIVA PRIVATA AREA TRAFOJER IN VIA PIANI D ISARCO PROGETTISTA: ARCH. OSWALD ZOEGGELER BOLZANO 24/05/2002 1 INDICE 1 Elenco degli elaborati

Dettagli

Indice pag. 1 Premessa pag. 2 1 Introduzione pag. 3 2 Caratterizzazione qualitativa dell intervento pag. 4 3 Destinazione delle aree pag.

Indice pag. 1 Premessa pag. 2 1 Introduzione pag. 3 2 Caratterizzazione qualitativa dell intervento pag. 4 3 Destinazione delle aree pag. INDICE Indice pag. 1 Premessa pag. 2 1 Introduzione pag. 3 2 Caratterizzazione qualitativa dell intervento pag. 4 3 Destinazione delle aree pag. 5 4 - Descrizione delle opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Oppido Mamertina Provincia di Reggio Calabria MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEL PATRIMONIO COMUNALE OGGETTO:

COMPUTO METRICO. Comune di Oppido Mamertina Provincia di Reggio Calabria MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEL PATRIMONIO COMUNALE OGGETTO: Comune di Oppido Mamertina Provincia di Reggio Calabria pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEL PATRIMONIO COMUNALE COMMITTENTE: AMMINISTRAZIONE COMUNALE Oppido Mamertina,

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON IL COMUNE DI TRIGGIANO FINALIZZATO ALL ATTUAZIONE DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE - ZONA DI ESPANSIONE C4-4

SCHEMA DI CONVENZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON IL COMUNE DI TRIGGIANO FINALIZZATO ALL ATTUAZIONE DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE - ZONA DI ESPANSIONE C4-4 SCHEMA DI CONVENZIONE Allegato alla deliberazione di C.C. n./.. SCHEMA DI CONVENZIONE CON IL COMUNE DI TRIGGIANO FINALIZZATO ALL ATTUAZIONE DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE - ZONA DI ESPANSIONE C4-4 REPUBBLICA

Dettagli

OPERE DI URBANIZZAZIONE: RELAZIONE TECNICA

OPERE DI URBANIZZAZIONE: RELAZIONE TECNICA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA COMUNE DI PORDENONE PROVINCIA DI PORDENONE PIANO ATTUATTIVO COMUNALE DI INIZIATIVA PRIVATA N.46 DI VIALE TREVISO OPERE DI URBANIZZAZIONE: RELAZIONE TECNICA Pordenone lì, Il

Dettagli

ALLEGATO R ELENCO PREZZI

ALLEGATO R ELENCO PREZZI A r c h i t e t t o R i n a l d i n i E t t o r e R a v e n n a, V i a l e d e l l a L i r i c a n. 4 3 T e l 0 5 4 4 405979 F a x 0 5 4 4 272644 comm. part. Emissione Spec foglio di Mar2014 COMMITTENTE:

Dettagli

Repubblica Italiana Comune di Ciampino (Provincia di Roma) CONVENZIONE SCHEMA CONVENZIONE RELATIVA AL PIANO DI LOTTIZZAZIONE CONVENZIONATA

Repubblica Italiana Comune di Ciampino (Provincia di Roma) CONVENZIONE SCHEMA CONVENZIONE RELATIVA AL PIANO DI LOTTIZZAZIONE CONVENZIONATA RELATIVA AL PIANO DI LOTTIZZAZIONE CONVENZIONATA CONVENZIONE Repubblica Italiana Comune di Ciampino (Provincia di Roma) Prot. n pag. i - che il progetto del Piano di Loffizzazione Convenzionata presentato

Dettagli

L accesso al terreno attualmente avviene da Via F.lli Kennedy, sul lato posto a sud, e dalla strada agricola di Via Valle, sul lato a est.

L accesso al terreno attualmente avviene da Via F.lli Kennedy, sul lato posto a sud, e dalla strada agricola di Via Valle, sul lato a est. Rellaziione Tecniico IIllllusttrattiiva IInnt I t eeggrraazz iioonnee i aa lllaa rri iicchhi eesst taa ddi ii PPeerrmeessssoo ddi ii CCoosst trruui iirr ee ddeel ll 0055/ //0022/ 220011 33 pprroot t...00772233

Dettagli

DIVISIONE IN COMPARTI DI ATTUAZIONE -LOTTIZZAZIONE ARTIGIANALE D5 - LOCALITA VALLE D ASO, COMUNE DI CARASSAI (AP)

DIVISIONE IN COMPARTI DI ATTUAZIONE -LOTTIZZAZIONE ARTIGIANALE D5 - LOCALITA VALLE D ASO, COMUNE DI CARASSAI (AP) 1) PREMESSA Il sottoscritto Arch. Stefano MARCHIONNI, è stato incaricato dai sig.ri SCENDONI Paolo, Legale Rappresentante della Ditta Agroalimentare Cariaci di Scendoni Paolo & C. con sede ad Ortezzano

Dettagli

Computo Metrico Estimativo Rete Fognaria

Computo Metrico Estimativo Rete Fognaria Rete Fognaria Pag. 1 LAVORI A MISURA 4 E01.010) RINTERRI Rinterro con materiale di risulta proveniente da scavo, compreso l'avvicinamento dei [...] il costipamento prescritto. Compreso ogni onere per rete

Dettagli

Comune di Cittadella Provincia di Padova PIANO DI LOTTIZZAZIONE DIRETTA COMPARTO OVEST C3/107 VIA PEZZE ALL. 1 RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA

Comune di Cittadella Provincia di Padova PIANO DI LOTTIZZAZIONE DIRETTA COMPARTO OVEST C3/107 VIA PEZZE ALL. 1 RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA Comune di Cittadella Provincia di Padova PIANO DI LOTTIZZAZIONE DIRETTA COMPARTO OVEST C3/107 VIA PEZZE ALL. 1 RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA Committente: Ferrari Vittorio e Rebellato Maria Bertilla Via

Dettagli

RELAZIONE. 1)Inquadramento del P.L. nello strumento urbanistico

RELAZIONE. 1)Inquadramento del P.L. nello strumento urbanistico RELAZIONE 1)Inquadramento del P.L. nello strumento urbanistico L area oggetto del presente piano di lottizzazione è sita in località Marina del Comune di Rocca Imperiale (CS). Le particelle catastali interessate

Dettagli

CORPO STRADALE (IN AREA AD USO PUBBLICO E PUBBLICA)

CORPO STRADALE (IN AREA AD USO PUBBLICO E PUBBLICA) COMUNE DI C ASALE SUL SILE ATTUAZIONE ZTO C2/20 IN VIA BONISIOLO 1 Computo metrico estimativo Cod. c.m.e. 1 CORPO STRADALE (IN AREA AD USO PUBBLICO E PUBBLICA) Q.T. PREZZO IN IMPORTO IN Scotico superficiale

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA COMUNE DI MONTALE

PROVINCIA DI PISTOIA COMUNE DI MONTALE PROVINCIA DI PISTOIA COMUNE DI MONTALE PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA RELATIVO AL COMPARTO EDILIZIO UBICATO A MONTALE COMPRESO TRA VIA GIOVANNI PASCOLI E VIA 1 MAGGIO DENOMINATO RU3a COMPUTO METRICO

Dettagli

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI DI CONVENZIONE PER ESECUZIONE LAVORI ATTIVAZIONE IMPIANTO ANNO 1993 REVISIONE DAL 1994 COMUNE DI MONTESANO SULLA MARCELLANA Periodo di validità: I corrispettivi

Dettagli

../../2013 Tra PREMESSO

../../2013 Tra PREMESSO CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI MONTE SAN PIETRO E LA PROPRIETA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO PARTICOLAREGGIATO DEL COMPARTO URBANISTICO AD USO RESIDENZIALE DENOMINATO CUT 11 VIA BEGHELLI, LOCALITA BADIA Il

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI 708.288,00 1 Demolizione di strutture esistenti:

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

Unita di misura. 20.518,72 diametro 63mm. ml 2564,84 8,00 Fornitura e posa cavo ottico multifibra con armatura in

Unita di misura. 20.518,72 diametro 63mm. ml 2564,84 8,00 Fornitura e posa cavo ottico multifibra con armatura in VOCI DI SPESA Apparecchiature ed impianti :aerogeneratori e reti di connessione Opere civili: o fondazione degli aerogeneratori costituiti da plinto o strade di accesso alle singole turbine o piazzole

Dettagli

PREVENTIVO DI SPESA Condominio Sant'Alberto - Via 4 Rusteghi - Via Molinara - Verona Computo per la sistemazione del giardino.

PREVENTIVO DI SPESA Condominio Sant'Alberto - Via 4 Rusteghi - Via Molinara - Verona Computo per la sistemazione del giardino. PREVENTIVO DI SPESA Condominio Sant'Alberto - Via 4 Rusteghi - Via Molinara - Verona Computo per la sistemazione del giardino 1 2 3 4 5 6 ALLESTIMENTO ED INSTALLAZIONE DEL CANTIERE, recinzioni e segnalazioni

Dettagli

COMUNE DI MONZA PIANO ATTUATIVO. AREA SISTEMA RESIDENZIALE Via della Birona_via Perosi

COMUNE DI MONZA PIANO ATTUATIVO. AREA SISTEMA RESIDENZIALE Via della Birona_via Perosi COMUNE DI MONZA PIANO ATTUATIVO AREA SISTEMA RESIDENZIALE Via della Birona_via Perosi Allegato F Relazione Tecnica Novembre 2014_Gennaio 2015_Luglio 2015 Pietro Giulio Malvezzi Architetto Paola Cambiaghi

Dettagli

09.02.00.00. ACCESSIBILITA' STRADALE E FERROVIARIA PRIMA FASE Computi e Stime. Computo Metrico Estimativo 09.02.00.00

09.02.00.00. ACCESSIBILITA' STRADALE E FERROVIARIA PRIMA FASE Computi e Stime. Computo Metrico Estimativo 09.02.00.00 09.02.00.00 ACCESSIBILITA' STRADALE E FERROVIARIA PRIMA FASE Computi e Stime Computo Metrico Estimativo 09.02.00.00 - A4 0 Emissione 31/01/2011 M. Bettio M. Bellonzi T. Finocchietti F. Binotto R. Baldo

Dettagli

INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE PROVVISTE N. Cod. MISURE 0,00

INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE PROVVISTE N. Cod. MISURE 0,00 01 SCAVI, RINTERRI E DEMOLIZIONI 1 01.01 Scavo superficiale di scotico del piano di campagna per la pulizia del terreno e con l'asportazione di una coltre superficiale dello spessore massimo di 30 cm,

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA Prot.3430 OGGETTO: COLLAUDO DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE RESIDENZIALE DI INIZIATIVA PRIVATA DENOMINATO DIOLA. 1. VERBALE

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO PIANO DI LOTTIZZAZIONE "AMBITO D'INTERVENTO C2/3 COMPARTO B" via Padre G. FAVARETTO-vicolo TIZIANO FORMAZIONE STRADE E MARCIAPIEDI E PARCHEGGI Strade: Scavo di sbancamento con

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici Prezzario Regionale dei lavori pubblici Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 Anno: 2008 Indice Voci finite i Indice D.0001 - LAVORI STRADALI.........................................

Dettagli

Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quinquies

Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quinquies REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici Prezzario Regionale dei lavori pubblici Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quinquies Anno: 2008 Indice Voci finite i Indice D.0012 - RESTAURO..............................................

Dettagli

Num.Ord. TARIFFA E L E M E N T I unitario TOTALE ANALISI DEI PREZZI

Num.Ord. TARIFFA E L E M E N T I unitario TOTALE ANALISI DEI PREZZI pag. 2 Nr. 1 CHIUSURA MASSICCIATA STRADALE eseguita con fornitura e messa in opera di materiale D.0001.3 di saturazione formato esclusivamente con pietrisco minuto di cava dello spessore di mm 0-2, rispondente

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA Città di Spinea CASA DELL ACQUA Predisposizione area impianti Progetto preliminare Elaborato UNICO Spinea, 11.10.2013 Piazza del Municipio 1 30038 Spinea (VE) Tel.

Dettagli

DOMANDA ALLACCIO CIVICA FOGNATURA ACQUE BIANCHE E NERE PER INSEDIAMENTO: CIVILE - PRODUTTIVO - INDUSTRIALE (1)

DOMANDA ALLACCIO CIVICA FOGNATURA ACQUE BIANCHE E NERE PER INSEDIAMENTO: CIVILE - PRODUTTIVO - INDUSTRIALE (1) DOMANDA ALLACCIO CIVICA FOGNATURA ACQUE BIANCHE E NERE PER INSEDIAMENTO: CIVILE - PRODUTTIVO - INDUSTRIALE (1) Marca da bollo 16,00 Spazio riservato al Protocollo Al Comune di Albenga P.zza San Michele,

Dettagli

COMUNE DI LUSCIANO ANALISI NUOVI PREZZI

COMUNE DI LUSCIANO ANALISI NUOVI PREZZI COMUNE DI LUSCIANO (Provincia di Caserta) Progetto esecutivo dei lavori di: COMPLETAMENTO ED ADEGUAMENTO DELLE RETE FOGNARIA Stralcio 1 LOTTO. ANALISI NUOVI PREZZI 1 Premessa Il computo metrico estimativo

Dettagli

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO

SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO SERVIZIO DISTRIBUZIONE GAS METANO ELENCO PREZZI DI CONVENZIONE PER ESECUZIONE LAVORI ATTIVAZIONE IMPIANTO ANNO 2000 REVISIONE DAL 2001 COMUNE DI OLIVETA CITRA Periodo di validità: I corrispettivi indicati

Dettagli

PROSPETTO DIRITTI DI SEGRETERIA URBANISTICA ED EDILIZIA

PROSPETTO DIRITTI DI SEGRETERIA URBANISTICA ED EDILIZIA Corso Italia n. 22-20040 USMATE VELATE Tel. 039/6757039 P.I. 00714670965 - C.F. 01482570155 AREA TERRITORIO E AMBIENTE e-mail: ufficiotecnico@comune.usmatevelate.mi.it sito internet: www.comune.usmatevelate.mi.it

Dettagli

ROMA CAPITALE 12 DIPARTIMENTO SVILUPPO INFRASTRUTTURE E MANUTENZIONE URBANA U.O. Manutenzione Strade

ROMA CAPITALE 12 DIPARTIMENTO SVILUPPO INFRASTRUTTURE E MANUTENZIONE URBANA U.O. Manutenzione Strade ROMA Dipartimento Infrastrutture Strutturali e Manutenzione Urbana U.O. Manutenzione Strade ROMA CAPITALE 12 DIPARTIMENTO SVILUPPO INFRASTRUTTURE E MANUTENZIONE URBANA U.O. Manutenzione Strade LAVORI DI

Dettagli

COMUNE DI VIGNATE PROVINCIA DI MILANO. VARIANTE AL PIANO DI LOTTIZZAZIONE Ambito ARm3 del P.G.T. VIA DEI CHIOSI. Proprietà : Imm.re SANREMO s.r.l.

COMUNE DI VIGNATE PROVINCIA DI MILANO. VARIANTE AL PIANO DI LOTTIZZAZIONE Ambito ARm3 del P.G.T. VIA DEI CHIOSI. Proprietà : Imm.re SANREMO s.r.l. COMUNE DI VIGNATE PROVINCIA DI MILANO VARIANTE AL PIANO DI LOTTIZZAZIONE Ambito ARm3 del P.G.T. VIA DEI CHIOSI Proprietà : Imm.re SANREMO s.r.l. Fascicolo 6/agg.1 Computo metrico estimativo standard qualitativo

Dettagli

PARZ. Q.TA' PREZZO ( ) IMPORTO ( ) N Codice DESCRIZIONE U.M FATTORI

PARZ. Q.TA' PREZZO ( ) IMPORTO ( ) N Codice DESCRIZIONE U.M FATTORI 1 NP 01 Oneri per lo spostamento e l'accatastamento all'interno della chiesa di arredi in legno e suppellettili varie presenti sulla pavimentazione, compreso lo smontaggio degli elementi lignei del coro

Dettagli

Programma Integrato di interventi produttivi nell ambito della zona D5 (in variante al PRG vigente)

Programma Integrato di interventi produttivi nell ambito della zona D5 (in variante al PRG vigente) Sommario Capitolo 1- Rete Idrica. Capitolo 2- Rete Metano. Capitolo 3- Rete elettrica e Telematica. Capitolo 4- Rete fognarie Bianche e Nere. Capitolo 5- Impianti di Pubblica Illuminazione. Relazione e

Dettagli

COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano FONDAZIONE N.S. DEL RIMEDIO ONLUS ISTITUTO SANTA MARIA BAMBINA

COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano FONDAZIONE N.S. DEL RIMEDIO ONLUS ISTITUTO SANTA MARIA BAMBINA COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano FONDAZIONE N.S. DEL RIMEDIO ONLUS ISTITUTO SANTA MARIA BAMBINA Via S.Maria Bambina 11 - Località Rimedio - ORISTANO COMMITTENTE Il Presidente Mons. Umberto Lai

Dettagli

Comune di MERATE PROVINCIA DI LECCO

Comune di MERATE PROVINCIA DI LECCO via Mazzini 17 24034 Cisano B.sco - BG tel.035.4381312. fax.035.4381875 P.IVA 03415090160 - email: dbmassociati@gmail.com Comune di MERATE PROVINCIA DI LECCO Progetto ESECUTIVO art. 33 e seguenti del D.P.R.

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO COMUNE DI URBINO Lavori di: ASFALTATURA STRADE URBANE ED EXTRAURBANE Impresa: COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Il Progettista: Computo: Descrizione: STRADE ASFALTATURA STRADE URBANE ED EXTRAURBANE Capitolo:

Dettagli

INCIDENZA PERCENTUALE DELLA MANODOPERA

INCIDENZA PERCENTUALE DELLA MANODOPERA Comune di Noto Provincia di Siracusa PROGETTO ESECUTIVO DEI LOCULI ZONA AREA LIBERA CIMITERO INCIDENZA PERCENTUALE DELLA ODOPERA Art. 39 D.P.R. 207/10 INCIDENZA PERCENTUALE DELLA ODOPERA N.R. ARTICOLO

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PERIZIA STRALCIO E DI COMPLETAMENTO

RELAZIONE TECNICA PERIZIA STRALCIO E DI COMPLETAMENTO RELAZIONE TECNICA PERIZIA STRALCIO E DI COMPLETAMENTO PREMESSA Su incarico del Comune di Rosarno (Comunicazione del 24.09.2012 prot. n.17914 con riferimento alla Determinazione del 3^ U.O.C. n 525 del

Dettagli

I N D I C E. 1. INTRODUZIONE... pag. 2. 2. I RILIEVI E LE INDAGINI SVOLTE... pag. 5

I N D I C E. 1. INTRODUZIONE... pag. 2. 2. I RILIEVI E LE INDAGINI SVOLTE... pag. 5 I N D I C E 1. INTRODUZIONE... pag. 2 2. I RILIEVI E LE INDAGINI SVOLTE... pag. 5 3. LA VIABILITA... pag. 12 3.1. La nuova Via Regaldi... pag. 14 3.2 La nuova Via Pacini... pag. 18 3.3 Il controviale di

Dettagli

COMPUTO METRICO E STIMA

COMPUTO METRICO E STIMA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA PER LA SISTEMAZIONE DELLE OPERE IN CESSIONE AI FINI DELLA REALIZZAZIONE DI UN PIANO URBANISTICO ATTUATIVO RESIDENZIALE POSTO IN EMPOLI, LOCALITA CARRAIA, VIA G.B.VICO PACINOTTI.

Dettagli

Computo Metrico 1 198.00

Computo Metrico 1 198.00 Pagina 1 1 C.1.60 Scavo di sbancamento all'aperto di materie di qualsiasi natura e consistenza, asciutte e bagnate, per l'apertura della sede stradale e cassonetti, per la formazione ed approfondimento

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O pag. 2 R I P O R T O LAVORI A MISURA Intervento n. 1 (SpCat 1) 1 Scavo di fondazione a sezione obbligata, in terreno di qualsiasi natura 30.2.10.10.1 e consistenza, asciutto o bagnato, esclusa la roccia

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA.

RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA. COMMITTENTI: PANIZZA CELIO PANIZZA ELISA CELESTINA MATTIOLO MARA VANNINI VALENTINO R.B. IMMOBILIARE OPERA PIANO URBANISTICO ATTUATTIVO VIA CANOVE: ANS 2(3) ALLEGATO B RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA. DATA

Dettagli

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE pag. 1 R I P O R T O LAVORI A CORPO 1 RIMOZIONE DI ARMATURA STRADALE P001 ESISTENTE Prezzo per rimozione a qualsiasi altezza di armatura stradale esistente, completa di accessori elettrici e lampada, previo

Dettagli

ELENCO DEI PREZZI UNITARI. Codice DESCRIZIONE U.m. PREZZO

ELENCO DEI PREZZI UNITARI. Codice DESCRIZIONE U.m. PREZZO 1.2.19.A 1.4.G.1.A 1.4.G.5 1.4.I.4.D1 Formazione di ponteggio tubolare di facciata per la realizzazione degli interventi interessanti la copertura dell'aula della scuola elementare (rif. intervento n.

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI PARTE I - LAVORI A) Voci comprese nel prezzario regionale delle Opere pubbliche

ELENCO PREZZI UNITARI PARTE I - LAVORI A) Voci comprese nel prezzario regionale delle Opere pubbliche D.0001.0001.0015 D.0001.0002.0030 D.0001.0002.0040 ELENCO PREZZI UNITARI PARTE I - LAVORI A) Voci comprese nel prezzario regionale delle Opere pubbliche D.0001.0001.0013 DEMOLIZIONE E ASPORTAZIONE PARZIALE

Dettagli

0 SOMMARIO... 2. 2 PROGETTO DELLA SOLUZIONE SELEZIONATA... 4 2.1 Descrizione della soluzione selezionata... 4 2.2 Fattibilità dell'intervento...

0 SOMMARIO... 2. 2 PROGETTO DELLA SOLUZIONE SELEZIONATA... 4 2.1 Descrizione della soluzione selezionata... 4 2.2 Fattibilità dell'intervento... INDICE 0 SOMMARIO... 2 FINALITÀ DELL'INTERVENTO E SCELTA DELLE ALTERNATIVE PROGETTUALI:... 3. Descrizione delle motivazioni giustificative della necessità dell'intervento e delle finalità che si prefigge

Dettagli

COMUNE DI CREMA Provincia di Cremona

COMUNE DI CREMA Provincia di Cremona Spett.le: Alla c. a.: Comune di CREMA Piazza Duomo, 25 26013 - Crema (CR) Ufficio Tecnico Servizio Edilizia Privata Piano di Recupero Comune: CREMA Provincia: CREMONA Richiedente: Progettista: ZAMBELLI

Dettagli

Azioni straordinarie per lo sviluppo e la qualificazione del patrimonio edilizio ed urbanistico della Lombardia

Azioni straordinarie per lo sviluppo e la qualificazione del patrimonio edilizio ed urbanistico della Lombardia Legge Regionale 16 luglio 2009, N. n. 13 Azioni straordinarie per lo sviluppo e la qualificazione del patrimonio edilizio ed urbanistico della Lombardia (BURL n. 28 2 suppl. ord. del 17 Luglio 2009 ) urn:nir:regione.lombardia:legge:2009-07-16;13

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI ALLACCIAMENTO AI SERVIZI PUBBLICI DI ACQUEDOTTO E FOGNATURA

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI ALLACCIAMENTO AI SERVIZI PUBBLICI DI ACQUEDOTTO E FOGNATURA Allegato alla delibera del C.d.A n.16 dell 11/07/2008 REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI ALLACCIAMENTO AI SERVIZI PUBBLICI DI ACQUEDOTTO E FOGNATURA Art. 1 Obiettivi e campo di applicazione

Dettagli

COMPARTI ZCR 6.1 E ZCR 6.2

COMPARTI ZCR 6.1 E ZCR 6.2 COMUNE di S. STEFANO BELBO Provincia di CUNEO Proprietà: - signor GATTI LUIGI residente in S. Stefano Belbo (CN) Via Moncucco n. 5 - signora CHIRIOTTI GIOVANNA residente in Abbazia n. 2 - signor TEALDO

Dettagli

COMUNE DI ALMENNO SAN BARTOLOMEO (Provincia di Bergamo) AMBITO DI TRASFORMAZIONE TERRITORIALE (ATR) N. 14 RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

COMUNE DI ALMENNO SAN BARTOLOMEO (Provincia di Bergamo) AMBITO DI TRASFORMAZIONE TERRITORIALE (ATR) N. 14 RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA COMUNE DI ALMENNO SAN BARTOLOMEO (Provincia di Bergamo) AMBITO DI TRASFORMAZIONE TERRITORIALE (ATR) N. 14 RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA 1. INQUADRAMENTO TERRITORIALE E URBANISTICO L area oggetto del presente

Dettagli

CITTA DI OMEGNA. Provincia del Verbano Cusio Ossola SERVIZIO TECNICO U.O.C. LAVORI PUBBLICI

CITTA DI OMEGNA. Provincia del Verbano Cusio Ossola SERVIZIO TECNICO U.O.C. LAVORI PUBBLICI CITTA DI OMEGNA Provincia del Verbano Cusio Ossola SERVIZIO TECNICO U.O.C. LAVORI PUBBLICI REGOLAMENTO COMUNALE PER LA MANOMISSIONE DEL SUOLO PUBBLICO Approvato con Delibera di CONSIGLIO COMUNALE n. 88

Dettagli

Descrizione degli impianti tecnici del Piano di Lottizazione

Descrizione degli impianti tecnici del Piano di Lottizazione Descrizione degli impianti tecnici del Piano di Lottizazione Gli impianti di cui è previsto che venga dotata il P.d.L. sono: impianto fognario; impianto idrico; impianto gas metano; impianto elettrico;

Dettagli

Repertorio N. Raccolta N. CONVENZIONE URBANISTICA REPUBBLICA ITALIANA. L anno, il giorno del mese di, in via

Repertorio N. Raccolta N. CONVENZIONE URBANISTICA REPUBBLICA ITALIANA. L anno, il giorno del mese di, in via Repertorio N. Raccolta N. CONVENZIONE URBANISTICA REPUBBLICA ITALIANA L anno, il giorno del mese di, in via Davanti a me Avvocato, Notaio in, iscritto al Collegio Notarile del Distretto di, sono personalmente

Dettagli

CAMPI DA TENNIS - VIA DEI VELINI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLE SCALINATE ESTERNE

CAMPI DA TENNIS - VIA DEI VELINI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLE SCALINATE ESTERNE CAMPI DA TENNIS - VIA DEI VELINI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLE SCALINATE ESTERNE Progettista: Responsabile del Procedimento: ing. Giorgio Gregori ing. Giorgio Gregori Macerata li Luglio 2014

Dettagli

CONCORSO DI IDEE RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZA CARMELITANI IN TORREPADULI RELAZIONE ECONOMICA

CONCORSO DI IDEE RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZA CARMELITANI IN TORREPADULI RELAZIONE ECONOMICA CONCORSO DI IDEE RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZA CARMELITANI IN TORREPADULI RELAZIONE ECONOMICA TIE SI CCUSÌ VECCHIU CA TE RICORDI A VIGNA MMENZU A CHIAZZA! 1. PREMESSA Con la presente Relazione Economica si

Dettagli

COMUNE DI VALDAGNO PROVINCIA DI VICENZA SISTEMAZIONE MARCIAPIEDE VIA 1 MAGGIO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. Cornedo Vic.no lì 08 aprile 2013

COMUNE DI VALDAGNO PROVINCIA DI VICENZA SISTEMAZIONE MARCIAPIEDE VIA 1 MAGGIO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. Cornedo Vic.no lì 08 aprile 2013 S T U D I O D I P R O G E T T A Z I O N E C I V I L E E D I N D U S T R I A L E D O T T. I N G. P R E T T O F L A V I O COMUNE DI VALDAGNO PROVINCIA DI VICENZA Oggetto: SISTEMAZIONE MARCIAPIEDE VIA 1 MAGGIO

Dettagli

RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA

RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA L'Amministrazione Comunale di Brienza nell ambito del suo programma di sviluppo del Comune ha individuato, quale punto di forza, la valorizzazione del patrimonio architettonico

Dettagli

COMUNE DI IGLESIAS PROVINCIA DI PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS. IL Sottoscritto Dott. Ing. Stefano Saiu, iscritto all ordine

COMUNE DI IGLESIAS PROVINCIA DI PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS. IL Sottoscritto Dott. Ing. Stefano Saiu, iscritto all ordine COMUNE DI IGLESIAS PROVINCIA DI PROVINCIA DI CARBONIA-IGLESIAS Relazione Tecnica IL Sottoscritto Dott. Ing. Stefano Saiu, iscritto all ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari, Domiciliato presso

Dettagli

PEC Via Omegna_Relazione Tecnico-Illustrativa

PEC Via Omegna_Relazione Tecnico-Illustrativa A PREMESSA L area delimitata da Via Omegna, Via Cumiana, Via Parma presenta attualmente una destinazione d uso artigianale (sono presenti capannoni e bassi fabbricati adibiti a differenti lavorazioni ed

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

COMUNE DI FANO. Provincia di Pesaro e Urbino. Committente: Sabatini Marco CF SBTMRC62T15D488D Feduzi Maurizio CF FDZMRZ54H15G514F

COMUNE DI FANO. Provincia di Pesaro e Urbino. Committente: Sabatini Marco CF SBTMRC62T15D488D Feduzi Maurizio CF FDZMRZ54H15G514F COMUNE DI FANO Provincia di Pesaro e Urbino Oggetto: PROGETTO PLANOVOLUMETRICO UNITARIO COMPARTI ST6_P67 e ST6_P26 IN VIA LAGO DI COMO A FANO Committente: Sabatini Marco CF SBTMRC62T15D488D Feduzi Maurizio

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO DI LEGUZZANO

COMUNE DI SAN VITO DI LEGUZZANO Via Libertà 97-36013 Piovene Rocchette (VI) - 0445 650224-0445 559182 - @ info@studiogirardello.it - www.studiogirardello.it PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI SAN VITO DI LEGUZZANO Intervento: Piano di recupero

Dettagli

Passando ad esaminare quelli che possono essere definiti gli aspetti salienti dell ambito Artigianale proposto si evidenzia che la superficie

Passando ad esaminare quelli che possono essere definiti gli aspetti salienti dell ambito Artigianale proposto si evidenzia che la superficie PREMESSA Il P.G.T. del Comune di Treviglio, detta i principali criteri ed indirizzi in ordine alla pianificazione urbanistica, alla viabilità e alla riqualificazione urbana, alla dotazione di infrastrutture

Dettagli

PROVINCIA DELL'OGLIASTRA

PROVINCIA DELL'OGLIASTRA PROVINCIA DELL'OGLIASTRA Dott. Ing. Francesco Piras Dott. ing. Mauro Loi - Dott. Geol. Andrea Puddu INDICE 1. STIMA INTERVENTI...1 2. QUADRO ECONOMICO...6 1 Dott. Ing. Francesco Piras Dott. Geol. Andrea

Dettagli

M-01 INTERVENTI FINALIZZATI ALLA RIDUZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO DELL ABITATO DI AULLA (MS)

M-01 INTERVENTI FINALIZZATI ALLA RIDUZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO DELL ABITATO DI AULLA (MS) Commissario Delegato O.P.C.M. 3974/2011 M-01 INTERVENTI FINALIZZATI ALLA RIDUZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO DELL ABITATO DI AULLA (MS) INTERVENTO DI ADEGUAMENTO DEL MURO D ARGINE IN SINISTRA IDRAULICA DEL

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Edilizia Provinciale Grossetana S.p.A.!"#$!%""&'" ($!)" "% "%%" *+*,-*,-*,-*,-,-./"01$02./"01$02"01$0/%"1%'%2 "01$0/%"1%'%2 Nuova costruzione di n 1 fabbricato ERP per n 12 alloggi in Castiglione della

Dettagli

118 18 0 - DIREZIONE URBANISTICA, SUE E GRANDI PROGETTI - SETTORE URBANISTICA Proposta di Deliberazione N. 2013-DL-467 del 12/12/2013

118 18 0 - DIREZIONE URBANISTICA, SUE E GRANDI PROGETTI - SETTORE URBANISTICA Proposta di Deliberazione N. 2013-DL-467 del 12/12/2013 118 18 0 - DIREZIONE URBANISTICA, SUE E GRANDI PROGETTI - SETTORE URBANISTICA Proposta di Deliberazione N. 2013-DL-467 del 12/12/2013 ALLARGAMENTO DELL AMBITO TERRITORIALE DI RIFERIMENTO PER L ASSEGNAZIONE

Dettagli

Oppeano, 09.05.2011. IL TECNICO

Oppeano, 09.05.2011. IL TECNICO COMUNE DI TORRI DEL BENACO PROVINCIA DI VERONA INTEGRAZIONE come da art.19 della L.R.V. 11/04 PREVENTIVO SOMMARIO DI SPESA RIFERIMENTO DELLE VOCI : PREZZIARIO REGIONALE DEI LL.PP. DELLA REGIONE VENETO

Dettagli

Variante al Piano di Lottizzazione Belloli RELAZIONE

Variante al Piano di Lottizzazione Belloli RELAZIONE Variante al Piano di Lottizzazione Belloli RELAZIONE 1) Inquadramento della variante In attuazione delle previsioni del Piano Regolatore Generale vigente dal 10 marzo 2005 il Consiglio Comunale di Ghisalba

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA allegata alla comunicazione esecuzione intervento di attività edilizia libera art. 16 comma 5 della L.R. 19/2009 e s.m.i.

RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA allegata alla comunicazione esecuzione intervento di attività edilizia libera art. 16 comma 5 della L.R. 19/2009 e s.m.i. RELAZIONE TECNICA ASSEVERATA allegata alla comunicazione esecuzione intervento di attività edilizia libera art. 16 comma 5 della L.R. 19/2009 e s.m.i. Il/La sottoscritto/a Arch./Ing./Geom./Per.Ind. nato/a

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO COMUNE DI BONASSOLA PROGETTO: OPERE DI URBANIZZAZIONE RELATIVE ALL'INTERVENTO DI EDILIZIA CONVENZIONATA IN LOC. GAVAZZO IN VARIANTE AL P.U.C. ai sensi dell 44 comma 2 lettera c, L.R. 36/97 COMPUTO METRICO

Dettagli