Repubblica Italiana COMUNE DI CREVALCORE Provincia di Bologna

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Repubblica Italiana COMUNE DI CREVALCORE Provincia di Bologna"

Transcript

1 Repubblica Italiana COMUNE DI CREVALCORE Provincia di Bologna Copia DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 55 Data Seduta 05/06/2015 OGGETTO: ORDINANZA COMMISSARIALE REGIONALE N. 20/2015. "DISPOZIONI IN MERITO ALLE MISURE DI ASSTENZA ALLA POPOLAZIONE" - INCROCIO DOMANDA E OFFERTA DI ABITAZIONI: DETERMINAZIONE PARAMETRI DI CONGRUITA' E PRIORITÀ NELL'ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI. L'anno duemilaquindici, addì cinque del mese di giugno alle ore 18:30, presso la Residenza Comunale, convocata a cura del Vice Sindaco, dott.ssa Roveri Maria Pia, si è riunita la Giunta Comunale con l'intervento dei Signori: Cognome e Nome Qualifica Firma Presenze BROGLIA Claudio Sindaco ROVERI Maria Pia Assessore MARTELLI Marco Assessore TAMBURELLA Giuseppe Assessore NANNETTI Mariarosa Assessore LODI Caterina Assessore PRESENTI: 6 ASSENTI: 0 Partecipa all'adunanza il Segretario Generale dott.ssa Lucia Ronsivalle. Il Presidente, Claudio Broglia, riconosciuta legale l'adunanza ai sensi delle disposizioni vigenti, dichiara aperta la seduta ad invita la Giunta Comunale a prendere in esame l'oggetto indicato.

2 OGGETTO: ORDINANZA COMMISSARIALE REGIONALE N. 20/2015. "DISPOZIONI IN MERITO ALLE MISURE DI ASSTENZA ALLA POPOLAZIONE" - INCROCIO DOMANDA E OFFERTA DI ABITAZIONI: DETERMINAZIONE PARAMETRI DI CONGRUITA' E PRIORITÀ NELL'ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI. La Giunta Comunale Premesso che: in data 20/05/2012 e il 29/05/2012, le province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Rovigo sono state interessate da eventi sismici che hanno causato ingenti danni al territorio di numerosi comuni, tra cui il Comune di Crevalcore, per i quali è stato dichiarato lo stato di emergenza; Dato atto che le disposizioni riguardanti le azioni finalizzate: 1) alle attività di assistenza alla popolazione sfollata, in particolare: l erogazione dei contributi per l autonoma sistemazione e le procedure di assegnazione di alloggi in locazione; 2) alle attività per l avvio della ricostruzione, in particolare (assegnazione di contributi per la riparazione e il ripristino degli edifici ed unità immobiliari ad uso abitativo; erano contenute in specifiche ordinanze del commissario regionale delegato, emanate dal 2012 ad oggi; Considerata l esigenza da parte della struttura commissariale regionale di procedere alla revisione degli attuali regimi di assistenza alla popolazione; Vista, a tal fine, l ordinanza commissariale n. 20 dell 8 maggio 2015 contenente nuove disposizioni in merito alle condizioni per la prosecuzione delle misure di assistenza alla popolazione sia con oneri finanziari a carico del fondo commissariale che senza oneri a carico del medesimo fondo; Rilevato che: per misure di assistenza con oneri a carico del fondo commissariale si intendono il contributo per il canone di locazione (CCL) che sostituisce completamente il precedente contributo per l autonoma sistemazione (CAS), la sistemazione in moduli abitativi provvisori(pmarr e PMRR), la sistemazione in alloggio in locazione temporanea ; per misure di assistenza senza oneri a carico del fondo commissariale si intende l incrocio domanda offerta di abitazioni, consistente nell assistenza fornita dai comuni, attraverso la gestione della domanda e offerta di abitazioni, ai nuclei familiari sgomberati con ordinanza sindacale dalle proprie abitazioni inagibili a causa del sisma del maggio 2012 e che hanno interesse e la necessità di essere supportati nell accesso al mercato delle locazioni nell area dei comuni colpiti dal sisma. 1

3 Dato atto che il capo VII art. 25 dell Allegato 1 all ordinanza commissariale n. 20/2015 disciplina nel dettaglio le modalità per accedere all incrocio domanda offerta sia da parte dei nuclei familiari sgomberati per effetto del sisma che dei proprietari di abitazioni destinatarie del contributo per la ricostruzione, unitamente alle specifiche competenze del comune, in particolare del settore tecnico e sociale, che, per favorirne l effettivo incrocio, dovranno istituire uno o più elenchi appositi; Dato atto che il punto 9 lettera c dell art. 25 sopra citato prevede che i soggetti/nuclei familiari terremotati, siano essi beneficiari o meno di una misura assistenziale, a seguito dell iscrizione nell apposito elenco comunale non possono rifiutare alcuna proposta ritenuta congrua da parte del comune, di un abitazione in locazione, pena la cancellazione dall elenco comunale, nonchè decadenza dal diritto al contributo per il ripristino post-sisma dell immobile e la sua restituzione; Ritenendo pertanto necessario determinare i parametri che rendono congrua un abitazione per un determinato nucleo familiare; Considerare quindi: - le metrature degli alloggi, in analogia a quanto previsto dal Regolamento Comunale per l assegnazione e la gestione degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica, ed in particolare: 1) assicurare una superficie abitabile non inferiore a mq. 14, per i primi quattro abitanti, e mq. 10 per ciascuno dei successivi ed in particolare: per gli alloggi monostanza: 28 mq. (comprensivi del bagno) per nuclei composti da 1 persona 38 mq. (comprensivi del bagno) per nuclei composti da 2 persone per le altre tipologie di alloggi (bilocali, trilocali e quadrilocali) si specifica la seguente metratura in relazione al numero dei componenti: da mq. 28 a mq. 39 per nuclei composti da 1 persona; da mq. 38 a mq. 53 per nuclei composti da 2 persone; da mq. 42 a mq. 59 per nuclei composti da 3 persone; da mq. 56 a mq. 78 per nuclei composti da 4 persone; da mq. 66 a mq. 92 per nuclei composti da 5 persone; da mq. 76 a mq. 106 per nuclei composti da 6 persone; da mq. 86 a mq. 120 per nuclei composti da 7 persone; 2

4 da mq. 96 a mq. 134 per nuclei composti da 8 persone. 2) un numero di due camere da letto per nuclei in cui siano presenti i genitori e un numero di due figli e oltre o convivenza di persone di sesso o generazione diversa; 3) alloggio a piano terra o presenza di ascensore per nuclei in cui vi sia la presenza di disabili con invalidità di tipo motoria; 4) alloggio nel capoluogo o frazione in relazione alle necessità di componenti del nucleo (anziani e/o bambini con difficoltà di spostamento in luoghi di assistenza e cura o scuole già frequentate) Ritenuto inoltre opportuno, in base a tutte le verifiche della presenza dei requisiti sopra espressi e verificato, con il supporto del servizio sociale, lo stato del nucleo familiare con particolare riferimento alle eventuali condizioni di disagio e di solvibilità nel pagamento del canone, lasciare al Dirigente la valutazione delle condizioni di conferimento di un alloggio fra quelli messi a disposizione dai proprietari; Verificato che tutti i beneficiari dei contributi hanno firmato una dichiarazione, pubblica sulla piattaforma MUDE, in cui si impegnano ad adempiere agli obblighi ai sensi delle Ordinanze del Commissario Delegato n. 29, 51 e 86/2012; Dato atto infine che l ordinanza attribuisce ai comuni i seguenti compiti e funzioni: il comune acquisisce le disponibilità ed interessi dell offerta e della domanda di abitazioni all affitto entro 60 giorni dalla pubblicazione dell ordinanza in oggetto, ed istituisce gli elenchi; è in carico al comune la pubblicizzazione dell iniziativa e la gestione delle attività operative finalizzate a porre a conoscenza delle parti interessate le informazioni necessarie per realizzare l incrocio di domanda e di offerta di abitazioni disponibili; è discrezione del comune stilare un unico elenco o più elenchi a seconda delle tipologie dei nuclei familiari richiedenti è facoltà del comune definire i criteri per un eventuale ordine di priorità delle richieste: Visti gli allegati pareri espressi sulla proposta di provvedimento di cui all oggetto, resi ai sensi dell art. 49 del D.Lgs , n. 267; Con voti unanimi, palesi; Delibera Per le motivazioni indicate in premessa e qui integralmente richiamate, 1) Di dare attuazione alle disposizioni contenute nell ordinanza commissariale n. 20 del 9 maggio 2015 in merito alle misure di assistenza alla popolazione nel rispetto delle funzioni, delle modalità e dei tempi indicati dalla medesima; 2) Di stabilire che i soggetti che usufruiscono di contributi sono tenuti a comunicare la propria situazione a mezzo della modulistica predisposta dalla Struttura Commissariale ed allegata all Ord. n. 20/2015; 3

5 3) Di stabilire congrue le abitazioni offerte in locazione e pertanto non soggette a rifiuto, pena la cancellazione dall elenco, nonché decadenza dal diritto al contributo per il ripristino post-sisma dell immobile e la sua restituzione, i cui parametri siano come quelli specificati in premessa e che, nella parte riferita all ampiezza dell abitazione in rapporto al numero dei componenti il nucleo, fanno riferimento a quelli previsti dalla normativa sull erp per l assegnazione degli alloggi; 4) Di demandare a successivi atti gestionali l approvazione di eventuale modulistica necessaria all istruttoria della procedura come anche lo schema dell elenco o degli elenchi che il dirigente riterrà opportuno stilare. 5) Di definire prioritari gli inserimenti nell elenco previsto dall art. 25 allegato 1 dell ordinanza commissariale n. 20/2015, fermo restando il requisito indispensabile di nucleo terremotato e quindi oggetto di ordinanza di sgombero dell abitazione in seguito agli eventi sismici, dei nuclei che abbiano usufruito delle misure di assistenza alla popolazione a carico della struttura regionale commissariale (Contributo autonoma sistemazione oggi contributo canone di locazione Ordinanze 25/2012 e 26/2014 disciplinanti le assegnazioni di alloggi in locazione a nuclei sfollati) o a carico del Comune di Crevalcore (convenzione sottoscritta con il Comune di Bologna per l utilizzo di alloggi di proprietà del Comune di Bologna ed in gestione ad Acer ubicati nel Comune di Calderara di Reno) e che, pur avendo, o meno, un percorso di rientro nell abitazione dichiarata inagibile: abbiano perso i requisiti per il loro mantenimento sulla base delle nuove disposizioni in merito alle misure di assistenza alla popolazione emanate con Ordinanza n. 20/2015 del Commissario delegato; abbiano i contratti di locazione o di comodato sottoscritti con i privati, scaduti, in scadenza e non rinnovabili; La priorità dell assegnazione verrà determinata dall ufficio sociale tenendo conto dei seguenti indicatori: a) solvibilità nel pagamento del canone di locazione. Si precisa che un nucleo si intende solvibile quando il canone di affitto va ad incidere in misura non superiore al 30% del reddito lordo mensile del nucleo stesso. b) presenza nel nucleo di minori e/o anziani e/o disabili; c) nuclei in carico dal servizio sociale 6) Di stabilire che le eventuali situazioni pregresse che abbiano risolto ed adempiuto all obbligo del riutilizzo degli alloggi con modalità precedentemente indicate dalle ordd. n /2012 e smi e n. 119/2013 e 26/2014, diverse quindi da quelle oggetto del presente atto, non siano incluse nel controllo da parte dei Servizi interessati ai fini dell incrocio domanda-offerta, in quanto attuate nelle more dell emanazione delle modalità stabilite dell ordinanza commissariale n. 20/2015; 7) Di stabilire che per tutte le pratiche MUDE, la cui fine lavori è avvenuta in data antecedente al 9 maggio 2015, gli obblighi da rispettare sono quelli firmati nel modulo caricato sulla piattaforma MUDE, in caso di mancanza ci si deve riferire alle norme in vigore al momento della presentazione della RCR; 8) Di disporre che per tutte le pratiche MUDE, la cui fine lavori è avvenuta in data coincidente o successiva al 9 Maggio 2015, anche se la data di inizio lavori si colloca prima del 9 Maggio 2015, si dà attuazione all Ordinanza Commissariale n. 20 dell 8 Maggio 2015; 4

6 9) Di dare atto che i proprietari di abitazioni che compongono l offerta di cui all articolo n. 25, All. 1 all ord. n. 20/2015 nonché quelle di cui alle precedenti ordinanze che non abbiano adempiuto, sono tenuti ad iscriversi negli appositi elenchi, pena la decadenza dal diritto al contributo per il ripristino post-sisma dell immobile e la sua restituzione; 10) Che a tal fine i professionisti incaricati per conto dei proprietari e per tutte le unità immobiliari oggetto della pratica MUDE, entro tre mesi dalla presentazione della dichiarazione di fine lavori devono presentare il modello MUDE Dichiarazione sullo stato di occupazione dell'abitazione, di cui all art. 4, comma 5, dell ordinanza n. 26/2014; 11) Di dare atto che i proprietari di abitazioni che compongono l offerta di cui all articolo n. 25, All. 1 all ord. n. 20/2015, hanno l obbligo di rimanere iscritti nell elenco comunale per 12 mesi; tale obbligo viene meno nel caso in cui il Comune individui un soggetto/nucleo familiare locatario, oppure il proprietario, autonomamente, ma previo assenso del Comune, stipuli un contratto di locazione con un soggetto/nucleo familiare che ne abbia i requisiti, ancorché non iscritto nell elenco; trascorsi i 12 mesi senza che il Comune abbia riscontrato la necessità di utilizzo dell alloggio, l immobile potrà essere rimesso nella disponibilità del proprietario per la locazione sul libero mercato; 12) Di dare atto che la Giunta si riserva di rimettere gli immobili in disponibilità dei proprietari prima del termine di 12 mesi, nel caso in cui verifica l esaurimento dell elenco degli iscritti aventi titolo; 13) Di dare mandato ai servizi di competenza di elaborare la modulistica necessaria ai fini dell attivazione del procedimento in oggetto; 14) Di dare mandato agli uffici competenti, tecnico e sociale, di adempiere nei tempi e con le modalità previste, alle funzioni in capo ai comuni attribuite dal comma 16 dell ordinanza commissariale 20/2015, e precisamente: Al Responsabile dell Area Sociale: - la cura della gestione dell informazione alla cittadinanza ai fini dell incrocio domanda- offerta in locazione; - la cura dell aggiornamento degli elenchi di cui all ordinanza commissariale n. 20/2015, su segnalazione dell Area Tecnica; - il coordinamento dei rapporti tra proprietari e soggetti che accedono agli alloggi; - la verifica della regolarità del contratto di locazione stipulato (con il medesimo locatario presente alla data del sisma oppure con un nuovo nucleo terremotato); - la verifica dell effettivo rientro del nucleo familiare terremotato beneficiario di una delle forme di assistenza e la documentazione dello stesso secondo le modalità previste dall art. 3 All. 1 ord. 20/2015; - di attestare che il nucleo locatario è un nucleo terremotato ovvero destinatario di ordinanza di sgombero a seguito degli eventi sismici del maggio 2012; - di iscrivere l alloggio nell elenco dell offerta abitativa qualora il proprietario non abbia individuato autonomamente un nucleo terremotato nell arco dei tre mesi previsti all art. 6, commi 5 e 6, dell ordinanza n. 119/2013, secondo la segnalazione dell Area Tecnica; - di comunicare all Area Tecnica l inottemperanza agli obblighi previsti dall ordinanza 20/2015 e sanciti dal Protocollo d intesa al fine della decadenza dal diritto al contributo e alla relativa restituzione; 5

7 Al Responsabile dell Area Tecnica: - di provvedere a comunicare all Area Sociale l avvenuta compilazione della Dichiarazione sullo stato di occupazione dell'abitazione trasmettendola completa dei relativi allegati nel caso in cui sia utile alle finalità di cui alla presente deliberazione; - di segnalare all Area Sociale l alloggio da inserire nell elenco dell offerta abitativa qualora il proprietario non abbia individuato autonomamente un nucleo terremotato nell arco dei tre mesi previsti all art. 6, commi 5 e 6, dell ordinanza n. 119/2013; - di compilare ed aggiornare l elenco degli alloggi che compongono l offerta attingendo le informazioni direttamente dai privati o dall incrocio delle informazioni a disposizione dell Ufficio, segnalandolo all Area Sociale; - di provvedere all emissione degli atti necessari a dichiarare la decadenza dal diritto al contributo e alla relativa restituzione in caso di inottemperanza agli obblighi previsti dall ordinanza 20/2015, nonché quelli stabiliti dalle ordd. n /2012 e smi e n. 119/2013 e 26/2014, segnalata dall Area Sociale (rif. Art. 2, comma 3, All. 1 all ord. 20/2015); 15) Di dare pubblicizzazione all iniziativa in oggetto attraverso gli strumenti di comunicazione a disposizione che i Responsabili dei Servizi interessati ritengano opportuni avvalendosi della collaborazione, qualora disponibili, anche delle agenzie immobiliari del territorio; 16) Di dare pubblicizzazione delle scadenze e termini stabiliti dall ordinanza commissariale n. 20/2015 attraverso gli strumenti di comunicazione a disposizione che i Responsabili dei Servizi interessati ritengano opportuni, ognuno per le proprie competenze. Con separata unanime votazione la presente deliberazione viene dichiarata immediatamente eseguibile al fine di dare attuazione a quanto deliberato entro il termine stabilito dall ordinanza commissariale. GS/ba 6

8 COMUNE DI CREVALCORE Provincia di Bologna Proposta di deliberazione G.C. ad oggetto: ORDINANZA COMMISSARIALE REGIONALE N. 20/2015. "DISPOZIONI IN MERITO ALLE MISURE DI ASSTENZA ALLA POPOLAZIONE" - INCROCIO DOMANDA E OFFERTA DI ABITAZIONI: DETERMINAZIONE PARAMETRI DI CONGRUITA' E PRIORITÀ NELL'ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI. PARERE DI REGOLARITA' TECNICA Si esprime parere favorevole di regolarità tecnica espresso ai sensi dell'art. 49 del T.U. - D. Lgs. 18 Agosto 2000 n. 267, in quanto la proposta che precede è conforme alle norme legislative e tecniche che regolamentano la materia. Crevalcore, IL RESPONSABILE DELL'AREA F.to dott.ssa Simona GADANI PARERE DI REGOLARITA' CONTABILE E COPERTURA FINANZIARIA Si esprime parere favorevole in riguardo alla regolarità contabile ci cui sopra, parere espresso ai sensi dell'art. 49, del T.U. - D. Lgs. 18 Agosto 2000, n Crevalcore, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO F.to dott.ssa Sabrina TADDIA

9 Redatto il presente verbale viene letto, approvato e sottoscritto. IL NDACO F.to Claudio Broglia IL SEGRETARIO GENERALE F.to Dott.ssa Lucia Ronsivalle ADEMPIMENTI RELATIVI ALLA PUBBLICAZIONE Si attesta che copia della presente deliberazione viene pubblicata all'albo Pretorio on line del Comune in data 19/06/2015 ed ivi rimarrà per 15 giorni consecutivi (art. 124 del D.Lgs. 267/2000). Trasmesso in elenco ai Capigruppo Consiliari (art. 125 D.Lgs. 267/2000) in data 19/06/2015. Crevalcore, 19/06/2015 IL FUNZIONARIO INCARICATO F.to Annamaria Berveglieri ESECUTIVITA' La presente deliberazione è divenuta esecutiva il 05/06/2015. [ ] Per decorrenza dei termini ai sensi dell'art. 134, comma 3, del T.U. - D.Lgs. 18 agosto 2000 n [X] Ai sensi dell'art. 134, comma 4, del T.U. - D.Lgs. 18 agosto 2000 n Crevalcore, lì 05/06/2015 IL SEGRETARIO GENERALE F.to Dott.ssa Lucia Ronsivalle Copia conforme all'originale. Crevalcore, lì IL FUNZIONARIO INCARICATO

COMUNE DI TAIBON AGORDINO Provincia di Belluno

COMUNE DI TAIBON AGORDINO Provincia di Belluno COMUNE DI TAIBON AGORDINO Provincia di Belluno COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 58 del 16.07.2015 OGGETTO: Contratto di locazione commerciale di un immobile di proprietà del Comune

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI CARUGO Provincia di Como Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Copia N. 43 del 15/10/2012 OGGETTO : CONTRATTO DI LOCAZIONE PER L'INSTALLAZIONE DI UN IMPIANTO WIRELESS INTERNET SERVICE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ORIGINALE N 90 del 29/08/2015

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ORIGINALE N 90 del 29/08/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N 90 del 29/08/2015 OGGETTO: DETERMINAZIONE DELLA TARIFFA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO A CARICO DELLE FAMIGLIE DEGLI ALUNNI FRUITORI AGEVOLAZIONI

Dettagli

COMUNE DI FORMIGARA Provincia di Cremona

COMUNE DI FORMIGARA Provincia di Cremona COMUNE DI FORMIGARA Provincia di Cremona VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Originale N 48 del 27/08/2015 OGGETTO: ADESIONE ALL'INIZIATIVA DI REGIONE LOMBARDIA "DOTE SPORT" L'anno duemilaquindici,

Dettagli

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA COPIA Deliberazione n 29 in data 07/03/2012 COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: L anno duemiladodici, addì sette del mese di marzo nella Residenza

Dettagli

COMUNE DI NOVENTA VICENTINA Provincia di Vicenza

COMUNE DI NOVENTA VICENTINA Provincia di Vicenza Deliberazione N. 221 COMUNE DI NOVENTA VICENTINA Provincia di Vicenza in data 01/09/2014 COPIA Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: INTERVENTO ECONOMICO A FAVORE DI 27/14 L annoduemilaquattordici,

Dettagli

Ordinanza n. 63 del 29 maggio 2013

Ordinanza n. 63 del 29 maggio 2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 63 del 29 maggio 2013 Assegnazione di

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORRI DEL BENACO Provincia di Verona Viale F.lli Lavanda, 3 - Cap. 37010 0456205888 - fax 0456205800 P.IVA 00661030239 sito internet: www.comune.torridelbenaco.vr.it e-mail: comune@torridelbenaco.vr.it

Dettagli

COMUNE DI ALLISTE Provincia di Lecce

COMUNE DI ALLISTE Provincia di Lecce COMUNE DI ALLISTE Provincia di Lecce Piazza Terra 73040 0833.902711 www.comune.alliste.le.it DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 112 DEL 21/10/2013 OGGETTO: ART. 14 LEGGE REGIONALE N. 54/84 RISERVA

Dettagli

CITTA DI SAN MAURO TORINESE PROVINCIA DI TORINO

CITTA DI SAN MAURO TORINESE PROVINCIA DI TORINO Delibera n 110 di Giunta Comunale Proposta n 156 Pag. 1 CITTA DI SAN MAURO TORINESE PROVINCIA DI TORINO C O P I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE (ai sensi art. 48 Decreto L.vo n. 267/2000)

Dettagli

OGGETTO: AGGIORNAMENTO DEL COSTO DI COSTRUZIONE DEI NUOVI EDIFICI RESIDENZIALI ANNO 2014

OGGETTO: AGGIORNAMENTO DEL COSTO DI COSTRUZIONE DEI NUOVI EDIFICI RESIDENZIALI ANNO 2014 web C O M U N E D I C A V A G N O L O P R O V I N C I A D I T O R I N O V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E N. 7 OGGETTO: AGGIORNAMENTO DEL COSTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

COMUNE DI PESCOROCCHIANO PROVINCIA DI RIETI

COMUNE DI PESCOROCCHIANO PROVINCIA DI RIETI COMUNE DI PESCOROCCHIANO PROVINCIA DI RIETI deliberazione della Giunta Comunale su proposta del Delibera n.10 del 23/02/2015 Sindaco elaborata dall Area Affari Generali OGGETTO: Integrazione deliberazione

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 151 in data: 28.12.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE N. 151 in data: 28.12.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI GORLA MAGGIORE UFFICIO SEGRETERIA (PROVINCIA DI VARESE) P.ZZA MARTIRI DELLA LIBERTÀ, 19 21050 TEL.0331.617121 FAX 0331.618186 E.MAIL: segreteria@comunegorlamaggiore.it COPIA DELIBERAZIONE N.

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 77 DEL 08.05.2012 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: INDICAZIONI IN MERITO ALLA DETERMINAZIONE DI UN CONTRIBUTO ECONOMICO

Dettagli

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA COPIA Deliberazione n 13 in data 08/02/2012 COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: EMERGENZA ABITATIVA ASSEGNAZIONE DOTAZIONE FINANZIARIA PER RICOVERO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORRI DEL BENACO Provincia di Verona Viale F.lli Lavanda, 3 - Cap. 37010 0456205888 - fax 0456205800 P.IVA 00661030239 sito internet: www.comune.torridelbenaco.vr.it e-mail: comune@torridelbenaco.vr.it

Dettagli

COMUNE DI CORNUDA PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI CORNUDA PROVINCIA DI TREVISO COPIA Delibera N. 49 del 23/04/2015 COMUNE DI CORNUDA PROVINCIA DI TREVISO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E OGGETTO: SCADENZA CONCESSIONI DI LOCULI CIMITERIALI

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 185 del 28.09.2012 Oggetto: Bando per la concessione in locazione dei locali commerciali n. 10 e 11, 12,13 e 14, nonché

Dettagli

Oggetto: APPROVAZIONE CONTRATTO DI SERVIZIO TRA LA SOCIETA' CANAVESANA SERVIZI ED IL COMUNE DI STRAMBINELLO PER I SERVIZI DI IGIENE AMBIENTALE

Oggetto: APPROVAZIONE CONTRATTO DI SERVIZIO TRA LA SOCIETA' CANAVESANA SERVIZI ED IL COMUNE DI STRAMBINELLO PER I SERVIZI DI IGIENE AMBIENTALE COPIA COMUNE DI STRAMBINELLO Provincia di Torino Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 14 DEL 27/03/2015 Oggetto: APPROVAZIONE CONTRATTO DI SERVIZIO TRA LA SOCIETA' CANAVESANA

Dettagli

CITTA DI NOVATE MILANESE (Provincia di Milano) ----------------- Cod. 11045

CITTA DI NOVATE MILANESE (Provincia di Milano) ----------------- Cod. 11045 CITTA DI NOVATE MILANESE (Provincia di Milano) ----------------- Cod. 11045 G.C. n.ro 166 del 21/10/2010 ORIGINALE Prot. N.... Data... O G G E T T O ASSEGNAZIONE IN COMODATO D USO GRATUITO ALL ASSOCIAZIONE

Dettagli

COMUNE DI GAVARDO Provincia di Brescia

COMUNE DI GAVARDO Provincia di Brescia COMUNE DI Provincia di Brescia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Originale N 235 del 21/12/2011 OGGETTO: CONCESSIONE CONTRIBUTI ECONOMICI ORDINARI A SOSTEGNO DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO

Dettagli

Ordinanza n. 39 del 6 Agosto 2015

Ordinanza n. 39 del 6 Agosto 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 39 del 6 Agosto 2015 Integrazioni e modifiche

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Copia P.zza Municipio-- C.A.P. 10010 Provincia di Torino Tel. (0125) 750.150 Fax. (0125) 750.317 C.F. n. 02156820017 www.comune.quassolo.it e-mail Quassolo@ruparpiemonte.it VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORRI DEL BENACO Provincia di Verona Viale F.lli Lavanda, 3 - Cap. 37010 0456205888 - fax 0456205800 P.IVA 00661030239 sito internet: www.comune.torridelbenaco.vr.it e-mail: comune@torridelbenaco.vr.it

Dettagli

Ordinanza n.20 dell 8 Maggio 2015

Ordinanza n.20 dell 8 Maggio 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n.20 dell 8 Maggio 2015 Approvazione delle

Dettagli

COMUNE DI VILLAREGGIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI VILLAREGGIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA ALBO COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 24 OGGETTO : PROGRAMMAZIONE TRIENNALE DEL FABBISOGNO DI PERSONALE PER IL TRIENNIO 2014-2016 L anno

Dettagli

CITTÀ DI DOMODOSSOLA Provincia del Verbano Cusio Ossola

CITTÀ DI DOMODOSSOLA Provincia del Verbano Cusio Ossola Copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.48 Oggetto:D.Lgs. n. 150/2009. Approvazione metodologia di valutazione dei dipendenti. L anno duemilaquindici addì diciassette del mese di marzo alle

Dettagli

COMUNE DI SUNO. Provincia di NOVARA. Processo verbale delle deliberazioni della Giunta Comunale

COMUNE DI SUNO. Provincia di NOVARA. Processo verbale delle deliberazioni della Giunta Comunale COPIA Delibera n 55/2015 COMUNE DI SUNO Provincia di NOVARA Processo verbale delle deliberazioni della Giunta Comunale Seduta del 27/08/2015 - delibera n.55 OGGETTO: ALIENAZIONE AUTOCARRO COMUNALE. L'anno

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 42 del 25-03-2013 immediatamente eseguibile Comunicata ai capigruppo consiliari il 05-06-2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

Dettagli

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA COPIA Deliberazione n 82 in data 12/09/2012 COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: L anno duemiladodici, addì dodici del mese di settembre nella Residenza

Dettagli

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale ORIGINALE Deliberazione N.86 in data 02/09/2015 COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto:ESAME ED APPROVAZIONE SCHEMA NUOVA CONVENZIONE CON "INFASTRUTTURE

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopoli in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.11) - COPIA - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 del 05/05/2011 OGGETTO: PROTOCOLLO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORRI DEL BENACO Provincia di Verona Viale F.lli Lavanda, 3 - Cap. 37010 0456205888 - fax 0456205800 P.IVA 00661030239 sito internet: www.comune.torridelbenaco.vr.it e-mail: comune@torridelbenaco.vr.it

Dettagli

COMUNE DI VEGGIANO Provincia di Padova

COMUNE DI VEGGIANO Provincia di Padova COMUNE DI VEGGIANO Provincia di Padova Copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. 21 del 05-03-2012 Oggetto:Aggiornamento dei diritti di segreteria da applicarsi alle pratiche edilizie e di

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COPIA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA DELIBERAZIONE N. 46 in data: 06.11.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: CONVENZIONE 'PROVINCIA PIU' BELLA' TRA IL COMUNE DI

Dettagli

C O M U N E D I C H I A V E R A N O

C O M U N E D I C H I A V E R A N O Copia Albo PROVINCIA DI TORINO C O M U N E D I C H I A V E R A N O VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 65 OGGETTO: Bando di concorso pubblico per titoli per l'assegnazione di n. 1 autorizzazione

Dettagli

(Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.

(Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. DOMANDA PER LA PROSECUZIONE DELL ASSISTENZA AGLI ANZIANI E DISABILI NON AUTOSUFFICIENTI O FRAGILI PRESSO STRUTTURE SOCIO-SANITARIE RESIDENZIALI A FAR TEMPO DAL 1 GENNAIO 2014 CON ONERI A CARICO DEL FONDO

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopoli in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.11) - COPIA - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 80 del 04/06/2013 OGGETTO: TARIFFE

Dettagli

COMUNE DI CASTRIGNANO DEL CAPO

COMUNE DI CASTRIGNANO DEL CAPO COMUNE DI CASTRIGNANO DEL CAPO PROVINCIA DI LECCE ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 180 Del 14-12-2006 Oggetto: CRITERI PER L'AMMISSIONE DI CITTADINI DEL COMUNE A PRESTAZIONIO SOCIALI

Dettagli

COMUNE DI PRESEGLIE Provincia di Brescia

COMUNE DI PRESEGLIE Provincia di Brescia COMUNE DI PRESEGLIE Provincia di Brescia CODICE ENTE 10403 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 31 DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE NUOVO ACCORDO DI PROGRAMMA EX ART. 34 D.LGS. 267/2000 FINALIZZATO

Dettagli

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA

COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA. Ufficio Segreteria. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile COPIA COMUNE DI IDRO PROVINCIA DI BRESCIA Ufficio Segreteria Codice Ente 10332 ANNO 2012 DELIBERAZIONE N.41 del 30/06/2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Dichiarata immediatamente eseguibile

Dettagli

CITTA DI NOVATE MILANESE (Provincia di Milano) ----------------- Cod. 11045

CITTA DI NOVATE MILANESE (Provincia di Milano) ----------------- Cod. 11045 CITTA DI NOVATE MILANESE (Provincia di Milano) ----------------- Cod. 11045 G.C. n.ro 160 del 21/10/2010 ORIGINALE Prot. N.... Data... O G G E T T O CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI NOVATE MILANESE E SCUOLE

Dettagli

DICHIARARE la presente immediatamente eseguibile. Atto G00099CO 2

DICHIARARE la presente immediatamente eseguibile. Atto G00099CO 2 Comune di Capodrise Provincia di Caserta COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 99 DEL 08/08/2013 OGGETTO: INDIZIONE CONCORSO FOTOGRAFICO "LA VITA IN UN CLIK". - APPROVAZIONE REGOLAMENTO.

Dettagli

COMUNE DI VILLAREGGIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI VILLAREGGIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA ALBO COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 9 OGGETTO : AUTORIZZAZIONE ALLA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA E REALIZZAZIONE

Dettagli

DELLA GIUNTA COMUNALE

DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE COMUNE DI FAUGLIA Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.144 10.11.2012 OGGETTO: FUNZIONI AMMINISTRATIVE IN MATERIA DI ASSEGNAZIONE ALLOGGI. CONVENZIONE CON APES SCPA

Dettagli

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA COPIA Deliberazione n 102 in data 16/11/2011 COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: L anno duemilaundici, addì sedici del mese di novembre nella Residenza

Dettagli

COMUNE DI PRATOLA SERRA Provincia di Avellino

COMUNE DI PRATOLA SERRA Provincia di Avellino COMUNE DI PRATOLA SERRA Provincia di Avellino DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 102 Del 28-09-2015 C O P I A Oggetto: Istituto Comprensivo Pratola Serra- determinazioni L'anno duemilaquindici

Dettagli

CITTA DI STRESA. (Provincia del Verbano-Cusio-Ossola) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLE PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE ALL ALBO PRETORIO ON LINE

CITTA DI STRESA. (Provincia del Verbano-Cusio-Ossola) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLE PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE ALL ALBO PRETORIO ON LINE CITTA DI STRESA (Provincia del Verbano-Cusio-Ossola) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLE PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE ALL ALBO PRETORIO ON LINE Approvato con D.C.C. n. 2 del 02.03.2011 e n. 68 del

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale ORIGINALE COMUNE DI ERACLEA Provincia di Venezia Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Prot. N. DELIBERAZIONE N. 58 DEL 28/09/2006 OGGETTO: OGGETTO: INSERIMENTO IN STRUTTURA RESIDENZIALE PROTETTA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI PIEVE D OLMI PROVINCIA DI CREMONA DELIBERAZIONE N 58 DEL 27.07.2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: NOMINA DATORE DI LAVORO E ATTO DI INDIRIZZO PER INCARICO PROFESSIONALE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 53

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 53 O R I G I N A L E VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 53 Verbale letto, approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE Francesco Vezzaro OGGETTO: DIRETTIVE AL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PER LA CONCESSIONE

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 2 IN DATA 19/01/2009 PROTOCOLLO N 0001101 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 29/01/2009 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Movimento

Dettagli

COMUNE DI CAPOLIVERI

COMUNE DI CAPOLIVERI COMUNE DI CAPOLIVERI PROVINCIA DI LIVORNO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 30/07/2015Nr. Prot. 11869 SERVIZIO POSTALIZZAZIONE TARI 2015 - IMBUSTAMENTO,

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. VISTO il contratto d affitto sottoscritto in data 17.12.2008, rep. 1222, tra il Comune di Roure e il Sig.

LA GIUNTA COMUNALE. VISTO il contratto d affitto sottoscritto in data 17.12.2008, rep. 1222, tra il Comune di Roure e il Sig. OGGETTO: Concessione in locazione immobile sito in Roure, Frazione Castel del Bosco n. 79, distino al catasto edilizio urbano alla sezione censuaria di Roure al F. 73, n. 66. Determinazioni in merito.

Dettagli

COMUNE DI CLUSONE Provincia di Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: RICHIESTA CONCESSIONE CONTRIBUTO ECONOMICO

COMUNE DI CLUSONE Provincia di Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: RICHIESTA CONCESSIONE CONTRIBUTO ECONOMICO ORIGINALE COMUNE DI CLUSONE Provincia di Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERA N. 239 DEL 22/12/2014 OGGETTO: RICHIESTA CONCESSIONE CONTRIBUTO ECONOMICO L'anno duemilaquattordici,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 21 DEL

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 21 DEL COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: Atto n. 21 DEL 09/04/2015 Approvazione progetto definitivo-esecutivo per la costruzione di un nuovo Asilo Nido Comunale. L'anno DUEMILAQUINDICI

Dettagli

VERBALE di DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE

VERBALE di DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE COMUNE di CAVENAGO di BRIANZA SERVIZIO SEGRETERIA E DIREZIONE GENERALE VERBALE di DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE N. 77 del 30/06/2010 Cod. Ente: 10956 COPIA OGGETTO: ATTO DI INDIRIZZO PER PROROGA

Dettagli

DELIBERAZIONE G.C. N. 82

DELIBERAZIONE G.C. N. 82 DELIBERAZIONE G.C. N. 82 COMUNE DI CAMUGNANO (Provincia di Bologna) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A Oggetto: RINNOVO AFFITTO LOCALE EX SCUOLA DI BURZANELLA AL SIG. SACCHETTI LUIGI

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 228 IN DATA 03/05/2012 PROTOCOLLO N 0018711 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Conegliano

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

CITTA DI CASTEL MAGGIORE Provincia di Bologna

CITTA DI CASTEL MAGGIORE Provincia di Bologna CITTA DI CASTEL MAGGIORE Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N 182 del 28/12/2012. OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONI CON PUBBLICA ASSISTENZA CROCE ITALIA COMUNI

Dettagli

COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine

COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine medaglia d'oro al valore civile P.ZZA UFFICI, 1 C.F. 8400 1550 304 TEL. 0433 / 51177-51877-51888 www.comune.moggioudinese.ud.it C.A.P. 33015 P. I.V.A. 01 134

Dettagli

UNIONE LOMBARDA DEI COMUNI CORTE DE FRATI OLMENETA (Provincia di Cremona)

UNIONE LOMBARDA DEI COMUNI CORTE DE FRATI OLMENETA (Provincia di Cremona) Deliberazione n 34 Adunanza del 30/05/2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE OGGETTO: SERVIZIO MENSA SCOLASTICA A.S. 2012/2013 - ADOZIONE IN FORMA L'anno duemiladodici, addì trenta del

Dettagli

COMUNE DI CODIGORO (PROVINCIA DI FERRARA)

COMUNE DI CODIGORO (PROVINCIA DI FERRARA) COMUNE DI CODIGORO (PROVINCIA DI FERRARA) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 101 DEL 21/07/2015 OGGETTO: SERVIZI SOCIALI - AGEVOLAZIONI TARIFFARIE ALLE UTENZE DEBOLI DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO -

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Casa COMUNE di FRANCOLISE Tel. 0823/881330 - Fax 0823/877049 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.56 del Reg. OGGETTO: Adesione ai servizi per la continuità operativa ed il Disaster Recovery

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO ORIGINALE VERBALE N. 56 DEL 24.03.2010 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE DEI NUOVI ORARI DI SERVIZIO E DI APERTURA AL PUBBLICO

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO n. 20 del 28/01/2010 OGGETTO: RISERVA DI ALLOGGI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA PER SITUAZIONI

Dettagli

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI PROVINCIA DI PALERMO IMMEDIATA ESECUZIONE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. Del Registro - Anno 2013 4SI,-...vii-!-.. OGGETTO: PROGETTO «CARE GIVER" FONDI UNRRA

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 183 IN DATA 06/04/2009 PROTOCOLLO N 0016863 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 10/04/09 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Spettacolo

Dettagli

COMUNE DI MONTESCUDO PROVINCIA DI RIMINI ORIGINALE di deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI MONTESCUDO PROVINCIA DI RIMINI ORIGINALE di deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI MONTESCUDO PROVINCIA DI RIMINI ORIGINALE di deliberazione della Giunta Comunale N. 24 Reg. Seduta del 07/05/2015 OGGETTO: PROGRAMMA NUOVI PROGETTI INTERVENTI, PREVISTO DALL ART. 3 COMMI 2-3 DEL

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - Copia 25 - VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA N. 25 Del 04.03.2009 OGGETTO: DIRETTIVE PER L INSERIMENTO DI ATTI E DOCUMENTI NEL SITO WEB ISTITUZIONALE DI QUESTO

Dettagli

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI PROVINCIA DI PALERMO IMMEDIATA ESECUZIONE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 134 Del 22.09.2014 OGGETTO: Commissario governativo per i lavori di RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE *** COPIA *** numero 1 del 22-01-2015 OGGETTO: ANTICIPAZIONE DI TESORERIA - UTILIZZO ENTRATE A SPECIFICA DESTINAZIONE - AI SENSI

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA C O P I A APPROVAZIONE CONTRATTO DI LOCAZIONE CON DOTT.SSA STEFANIA MAINI PER L'UTILIZZO DELL'AMBULATORIO C/O LA DELEGAZIONE

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FRASSINORO PROVINCIA DI MODENA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari ai sensi dell'art. 125 D.Lgs. 267/2000 il 03/04/2013 Nr. Prot. 1470 Affissa all'albo

Dettagli

COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese

COMUNE DI MALNATE Provincia di Varese Provincia di Varese DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A N. 10 Reg. Deliberazioni OGGETTO: PIANO DELLA TRASPARENZA 2015/2017 L'anno duemilaquindici addì ventisei del mese di Gennaio alle ore 14:00

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - Copia 20 - VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA N. 20 Del 17.02.2010 OGGETTO: INDIRIZZI PER ORGANIZZAZIONE ATTIVITA TEATRALI RIVOLTE AI BAMBINI -ANNO 2010.- L

Dettagli

COMUNE DI SAN SALVO. Provincia di Chieti VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

COMUNE DI SAN SALVO. Provincia di Chieti VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE COMUNE DI SAN SALVO Provincia di Chieti UNO DEI 100 COMUNI DELLA PICCOLA GRANDE ITALIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE Data 13/01/2014 N. 2 OGGETTO: INCENTIVI PER LA RISTRUTTURAZIONE DELLE

Dettagli

COMUNE DI CARINARO AREA TECNICA

COMUNE DI CARINARO AREA TECNICA COMUNE DI CARINARO PROVINCIA DI CASERTA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 2013-30 Data 25-03-2013 OGGETTO: PROPOSTA DI CLASSIFICAZIONE DI INDUSTRIA INSALUBRE I ^ CLASSE - LETTERA B PUNTO

Dettagli

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio Deliberazione numero: 130 In data: 04/09/2014 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO PRELIMINARE LAVORI DI: 'RISTRUTTURAZIONE E ADEGUAMENTO

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA C O P I A PROTOCOLLO D'INTEA CAA 2013 - OTTOCRIZIONE DELL'ACCORDO TRA LE PARTI, DA PARTE DI ACER-MODENA PER CONTO DEL COMUNE DI FINALE EMILIA,

Dettagli

COMUNE DI CEPRANO. Provincia di Frosinone DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 32 Del 01-04-15

COMUNE DI CEPRANO. Provincia di Frosinone DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 32 Del 01-04-15 COMUNE DI CEPRANO Provincia di Frosinone DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 32 Del 01-04-15 COPIA Oggetto: BILANCIO PARTECIPATIVO ANNO 2015. DETERMINAZIONI L'anno duemilaquindici il giorno uno

Dettagli

CITTÀ DI NARNI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. 76 del 29-04-2015

CITTÀ DI NARNI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. 76 del 29-04-2015 CITTÀ DI NARNI ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 76 del 29-04-2015 Oggetto: Progetto Home Care Premium 2014 - Avviso pubblico per la selezione di fornitori di ausili sanitari vari e strumenti

Dettagli

COMUNE DI LOIANO PROVINCIA DI BOLOGNA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI LOIANO PROVINCIA DI BOLOGNA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI LOIANO PROVINCIA DI BOLOGNA DELIBERAZIONE N. 1 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE TARIFFE IMPOSTA DI PUBBLICITA', DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISONI E CANONE

Dettagli

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 60 del 01.04.2015 OGGETTO: ADESIONE AL PROTOCOLLO DI INTESA PER L ATTIVAZIONE DI UNA RETE DI SPORTELLI PER L INFORMAZIONE

Dettagli

********************** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA

********************** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA ORIGINALE COMUNE DI SCARMAGNO Provincia di Torino ********************** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA N. 75 Del 19/10/2015 Oggetto: MODALITA' DI CONCESSIONE LOCULI CIMITERIALI, CELLETTE OSSARIO

Dettagli

COMUNE DI CERNUSCO LOMBARDONE PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI CERNUSCO LOMBARDONE PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI CERNUSCO LOMBARDONE PROVINCIA DI LECCO N. 14 DEL 17/02/2009 Codice Comune 10522 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO : APPROVAZIONE INTERVENTO A FAVORE DI DISABILE GRAVE (L.

Dettagli

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì - Cesena

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì - Cesena COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì - Cesena ---ooo--- VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA G I U N T A C O M U N A L E Numero Data 64 21/05/2013 COPIA OGGETTO: DELIBERAZIONE G.C. N. 125 DEL 31/08/2012

Dettagli

CITTA di AVIGLIANA. Provincia di TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

CITTA di AVIGLIANA. Provincia di TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CITTA di AVIGLIANA Provincia di TORINO ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 105 OGGETTO: UTILIZZAZIONE, DA PARTE DELLA COMUNITA MONTANA VALLE SUSA E VAL SANGONE, DI PERSONALE DIPENDENTE

Dettagli

COMUNE DI BALSORANO (Prov. L Aquila) VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 28

COMUNE DI BALSORANO (Prov. L Aquila) VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 28 Copia COMUNE DI BALSORANO (Prov. L Aquila) VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 28 Oggetto: Approvazione regolamento per gestione Albo Pretorio on - line L anno duemilaundici addì diciannove

Dettagli

COMUNE DI LOIANO CITTA METROPOLITANA DI BOLOGNA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI LOIANO CITTA METROPOLITANA DI BOLOGNA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI LOIANO CITTA METROPOLITANA DI BOLOGNA DELIBERAZIONE N. 80 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE PERIZIA E AFFIDAMENTO LAVORI A GESCO LOIANO SRL PER I NUOVI

Dettagli

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO)

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 37 OGGETTO: Attuazione degli indirizzi forniti dal Consiglio comunale con atto n. 57 del 22 dicembre 2009. Contratto

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ATTIVAZIONE SERVIZIO "MUNICIPIUM".ATTO DI INDIRIZZO.

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ATTIVAZIONE SERVIZIO MUNICIPIUM.ATTO DI INDIRIZZO. COMUNE DI MOZZECANE PROVINCIA DI VERONA REG. DEL. N 91 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ATTIVAZIONE SERVIZIO "MUNICIPIUM".ATTO DI INDIRIZZO. L Anno duemilatredici addì quattordici

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 113 IN DATA 28/02/2005 PROTOCOLLO N 0009340 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 3/03/2005 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 59 DEL 15/06/2010

COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 59 DEL 15/06/2010 Piazza 28 Ottobre 1918 nr. 1 Telefono (0438) 466111 Telefax (0438) 466190 Codice fiscale: 82002770269 Partita Iva: 00670660265 COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Provincia di TREVISO COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopoli in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.11) - COPIA - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 10 del 26/01/2012 OGGETTO: ATTIVITA'

Dettagli

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 444 del 24.12.2014 OGGETTO: EROGAZIONE DI UN CONTRIBUTO ECONOMICO PER FAR FRONTE AL LE SPESE FUNERARIE DI PERSONE INDIGENTI

Dettagli

IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DL. 74/2012

IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DL. 74/2012 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DL. 74/2012 Ordinanza n 25 del 14 agosto 2012 Criteri e modalità di assegnazione di alloggi in locazione a favore dei nuclei

Dettagli

COMUNE DI CORNUDA PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI CORNUDA PROVINCIA DI TREVISO COPIA Delibera N. 72 del 11/06/2015 COMUNE DI CORNUDA PROVINCIA DI TREVISO V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E OGGETTO: APPROVAZIONE TARIFFE PER CONCESSIONI

Dettagli

CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO

CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO Provincia di Napoli DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 265 del 27/11/2013 OGGETTO: CONTRIBUTO STRAORDINARIO PER SPESE FUNERARIE. L'anno 2013, il giorno ventisette del mese

Dettagli