1886 s - Creatinine (Jaffe reaction) 1950 s 1960 s. Troponins

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1886 s - Creatinine (Jaffe reaction) 1950 s 1960 s. Troponins"

Transcript

1

2 1886 s - Creatinine (Jaffe reaction) 1950 s 1960 s AST CK 1970 s 1980 s 1990 s CK and LDH Isoenzymes CK-MB Mass Troponins

3 1961: Jorgen Clausen descrive la presenza nel liquor di una proteina cerebrospinal fluid-specific : la stessa proteina assume vari nomi, g- cerebrospinal fluid, post g- protein, gc-globulin, human g- trace, dat 1984: Barrett e Brzin, dopo che Grubb e Lofberg ne identificano l esatta sequenza aminoacidica, la rinomina Cystatin C

4 Le cistatine sono un gruppo di inibitori potenti, non-covalenti, e competitivi delle proteinasi cisteiniche lisosomiali. La Cistatina C è codificata dal gene CST3 ed è formata da un unica catena polipetidica nonglicosilata composta da 120 aminoacidi. Inibitore di catepsina B, H, L, S, di altre cistein peptidasi, modula alcune risposte immunitarie, ha attività antivirale e antibatterica, e la risposta a danni cerebrali.

5 Prodotta da tutte le cellule nucleate umane Il gene che codifica per la proteina è del tipo house-keeping, ad indicare una produzione stabile. Gli studi iniziali non hanno mai messo in relazione una correlazione fra livelli di Cistatina C e un particolare stato fisiopatologico, se si escludono malattie renali e situazioni che determinino alterazione del filtrato glomerulare. Tuttavia, è stato poi dimostrato che dosi massive di glucocorticoidi aumentano la produzione della proteina e che disfunzioni tiroidee possono determinare alterazioni dei livelli della stessa.

6 Studi nel ratto hanno dimostrato che la Cistatina C è liberamente filtrata nei glomeruli, dato che la clearance è 94% di quella con il marker di GFR 51 Cr-EDTA; Più del 99% della Cistatina C filtrata è degradata nelle cellule tubulari; Nel modello sperimentale la clearance della Cistatina C correla strettamente con quella del 51 Cr-EDTA.

7 Il reciproco della Cistatina C correla più strettamente con il gold standard per il GFR rispetto al reciproco della creatinina (Bokekamp A et al, 1998; Filler G et al, 1999) La Cistatina C come marker di GFR è indipendente dalla composizione corporea (Vinge et al. 1999; Bokekamp et al. 1998)

8

9 Il primo metodo di determinazione della Cistatina C nei liquidi biologici fu sviluppato nel 1979 da Lofberg e Grubb e si basava su una tecnica SRID (enzymeamplied single radial immunodiffusion). Utilizzava un antisiero policlonale di coniglio Nel 1982 viene sviluppato un RIA con anticorpi monoclonali Successivamente, negli anni a partire dal 1994, vengono sviluppati metodi automatizzati PETIA (particleenhanced turbidimetric immunoassay) e PENIA (particleenhanced nephelometric immunoassay)

10 - Independent of age, sex and muscle mass (creatinine is age, sex and muscle dependent) - Constant production in all nucleated cells - Freely filtered at the glomerulus - Completely reabsorbed and catabolized by proximal tubules - No renal tubular secretion

11

12 Factor Effect on creatinine - Older age decrease - Female sex decrease - Race African American increase Hispanics decrease Asian decrease -Body habitus Muscular increase Obesity no change -Chronic illness malnutrition, inflammation deconditioning(eg. cancer, cardiovascular disease) decrease -Neuromuscular disease decrease -Variation in muscular mass increase -Diet Vegetarian decrease Ingestion of cooked meat increase Coresh J. et al., J Am Soc Nephrol 2005

13

14 Reflect creatinine limitations Pregnant women Extremes of body size Extremes of muscle mass (incl. muscle wasting) Extremes of nutritional status (meat ; vegan ) Ill hospitalized patients Serious comorbid conditions MDRD equation limitations elderly GFR >60 ml/min/1,73m2 Miller G, 2007

15 Cystatin C S- creatinine Chew JSC et al, 2008

16 Clinicians do not like to replace familiar markers with new tests unless proven extensively to influence clinical decision making; Despite superior diagnostic accuracy, little evidence exists that Cystatin C improves clinical decision making over creatinine; Potential confounding effects of steroid therapy and thyroid disease; Different reference ranges for different age groups and clinical decision points not well defined;

17 Lack of uniformity and standardization of available commercial assays; Cost and turnaround time of cystatin C measurement (TAT 20 times more than creatinine and 3 times the costs of an enzymatic assay of creatinine). Chew JSC et al. Clin Biochem Rev 2008

18 Vi è veramente un problema analitico, di scarsa standardizzazione ed armonizzazione nei risultati fra laboratori diversi? E vi è realmente un problema di costi e risposte dilazionate nel tempo?

19 Larger absolute differences in mean egfr between the two laboratories were found in the subgroup with CysC less than 1.41 mg/l as compared with the subgroup greater than 1.41 mg/l (9.5 versus 5.0 ml/min per 1.73 m(2). Significant differences in CysC measurement exist between laboratories using the same assay by the same manufacturer and these lead to clinically relevant differences in GFR estimation. This interlaboratory variability needs to be recognized when interpreting and comparing CysC and egfr results. White Ca et al Clin J Am Soc Nephrol 2011

20 Li J et al, Clin Chem 2010

21 Li J et al, Clin Chem 2010

22 Hansson LO, 2010

23 Shlipak M et al Clin Chem 2011

24

25 (Lot ) Blirup-Jensen S et al, 2008

26

27 A PETIA assay traceable with the certified reference material versus PENIA: CVs: from 0.65% to 1.3% at concentrations between 0.98 and 1.88 mg/l Bias: a 25% positive bias (95% CI 15-36%) Recovery: 98% of target value Voskoboev NV et al. Clin Chem 2011

28 Voskoboev NV et al. Clin Chem 2011

29 creatinin e GF R Cystatin C Bokenkamp A et al, 1998

30 Ross JF et al., Clin Biochem 40, 2007

31 Ross JF et al., Clin Biochem 40, 2007

32 Diagnostic Odd ratio (95% CI) Cistatina C ( ) Creatinina ( ) Ross JF Clin Biochem 2007

33 Estimated GFR<60, based on elevated creatinine, is reasonably specific for kidney dysfunction. We hypothesized that cystatin C could be particularly useful for detecting kidney dysfunction in persons with egfr>60 (no CKD). We proposed that elevated cystatin C levels in a non- CKD patient represent preclinical kidney disease. Shlipak et al. Ann Intern Med 2006

34 Perkins et al. J Am Soc Nephrol 2005

35

36

37 Blufpand HN et al. Pediatr Blood Cancer 2011

38 La accuratezza diagnostica del GFR stimato con creatinina (formula di Schwartz) e Cistatina C (Filler) in pazienti oncologici di età pediatrica versus il gold standard (clearance dell inulina) è risultata superiore (82.4%) per la cistatina rispetto alla creatinina (72.1%). Nel gruppo di controllo, egfr-crea aveva un accuratezza superiore (84.3%) della cistatina (76%) La spiegazione data dagli autori è che la cistatina riesce a rilevare con maggiore accuratezza lievi riduzione della funzione renale. Blufpand HN et al. Peditr Blood Cancer 2011

39

40

41 .the GFR-cys/GFR-Cr ratio exceeded 1.0 more often in CKD patients with high-stage renal disfunction. At present, the reasons that serum CysC concentration levels are not so high as expected in CKD patients with high-stage renal disfunction are unclear. The existence of non-renal clearance of CysC is indicated and the magnitude is about 20 ml/min/1.73 m 2 in humans. Uemura O et al. Clin Exp Nephrol 2011

42 Unlike serum creatinine, serum cystatin C did not increase in association with reduction of GFR in subjects with GFR below 15 ml/min/1.73 m 2 Apparent non-renal elimination of cystatin C contributed to the low performance of the marker. Horio M et al. Clin Exp Nephrol 2011

43 Horio M et al. Clin Exp Nephrol 2011

44 Horio M et al. Clin Exp Nephrol 2011

45 Recent research has reported Cystatin C to be less dependent on muscle mass than creatinine and as a result simpler GFR prediction equations were derived from Cystatin C compared to creatinine. These models proved to give a more accurate and precise measurement of GFR than creatinine based equations with less bias, irrespective of anthropometric data, especially in identifying patients with GFR below 60 ml/min/1.73 m 2

46 Sharma AP et al. Clin J Am Soc Nephrol 2011

47 Sharma AP et al. Clin J Am Soc Nephrol 2011

48

49 The main finding of the study was that diagnostic accuracy of various cystatin C equations changed with GFR (both in classifying and prediction the measured GFR). The bias increased with the GFR but the reasons for variation remain poorly understood. Sharma AP et al. Clin J Am Soc Nephrol 2011

50

51 I clinici possono non voler confermare la diagnosi di CKD in pazienti con GFR senza markers di danno se la probabilità è elevata per presenza di fattori di rischio o complicanze. La determinazione di Cistatina C non è universalmente disponibile In certi contesti, il costo della determinazione potrebbe essere considerato proibitivo

52 Nel sottogruppo con egfr creat ml/min/1.73m 2,la stima del GFR utilizzando assieme creatinina e cistatina consente di riclassificare correttamente come GFR> % di pazienti, rimuovendo l etichetta di renali o meglio di CKD, di riassicurare i soggetti e di focalizzare l attenzione sui veri malati.

53

54 Shlipak MG et al. N Engl J Med 2013

55 Shlipak MG et al. N Engl J Med 2013

56

57 Formulae always perform best in the range where most of the patients were recruited..

58 Formule ricavate utilizzando metodi tracciabili rispetto al metodo di riferimento Con studi di popolazione nei quali la concentrazione di Cistatina sia stata misurata con metodi tracciabili Solo l equazione sviluppata da CKD-EPI sembra corrispondere a questi presupposti.

59 5 *Significant adjusted hazard ratio 4 * Mortality 3 rate per year (%) 2 1 * * * * Creatinine Cystatin-C 0 1st 2nd 3rd 4th 5th Quintiles Shlipak MG et al. N Engl J Med 2005

60 Peralta CA et al. JAMA 2011; 305:

61 Peralta CA et al. JAMA 2011; 305:

62 Peralta CA et al. JAMA

63 Negli ultimi anni, la determinazione della Cistatina C è divenuta più accurata, standardizzata, automatizzata e meno costosa. Dal punto di vista clinico, la determinazione della Cistatina C non può sostituire la creatinina, e le formule correlate per la misura dell egfr, particolarmente negli stadi avanzati di insufficienza renale, ma può essere indicata in particolari casi. In particolare la Cistatina C può essere indicata nelle fasi iniziali di riduzione del filtrato, in età pediatrica, in pazienti con forti alterazioni della massa muscolare e nella valutazione di rapide variazioni della funzionalità renale.

64

LA NEFROLOGIA IN ETA GERIATRICA. Funzione renale ed età e stima della GFR. Martino Marangella S.C. Nefrologia e Dialisi

LA NEFROLOGIA IN ETA GERIATRICA. Funzione renale ed età e stima della GFR. Martino Marangella S.C. Nefrologia e Dialisi LA NEFROLOGIA IN ETA GERIATRICA Funzione renale ed età e stima della GFR Martino Marangella S.C. Nefrologia e Dialisi A.O. Ordine Mauriziano di Torino Piano della presentazione Variazioni della funzione

Dettagli

Molte informazioni Insufficienza renale e diabete Maurizio Gallieni

Molte informazioni Insufficienza renale e diabete Maurizio Gallieni Insufficienza renale e diabete Molte informazioni Maurizio Gallieni U.O. Nefrologia e Dialisi A.O. Ospedale San Carlo Borromeo, Milano Medscape 21/9/2012 ASN September 2012 examine the relationship of

Dettagli

La MaCro per il monitoraggio, la governance e la valutazione delle Cure Primarie. Le Famiglie Professionali: Nefrologia

La MaCro per il monitoraggio, la governance e la valutazione delle Cure Primarie. Le Famiglie Professionali: Nefrologia La MaCro per il monitoraggio, la governance e la valutazione delle Cure Primarie Le Famiglie Professionali: Nefrologia Il punto L utilizzo dei dati amministrativi per l identificazione degli assistiti

Dettagli

MODALITA DI VALUTAZIONE DELLA FUNZIONE RENALE NELLA PRATICA CLINICA

MODALITA DI VALUTAZIONE DELLA FUNZIONE RENALE NELLA PRATICA CLINICA MODALITA DI VALUTAZIONE DELLA FUNZIONE RENALE NELLA PRATICA CLINICA Andrea MAGNANO Dirigente Nefrologo UOC Medicina Interna Ospedale Santa Maria di Borgo Val di Taro Azienda USL di Parma DEFINIZIONE THE

Dettagli

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA e&p GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA Linfomi: linfomi di Hodgkin e linfomi non Hodgkin Lymphomas: Hodgkin and non-hodgkin Lymphomas Massimo Federico, 1 Ettore M. S. Conti (

Dettagli

Il danno renale acuto nel paziente con nefropa1a cronica

Il danno renale acuto nel paziente con nefropa1a cronica ACUTE KIDNEY INJURY (AKI): attualità e controversie Roma, 19 Maggio 2011 Il danno renale acuto nel paziente con nefropa1a cronica Giovanni Gambaro UOC Nefrologia e Dialisi Complesso Integrato Columbus-

Dettagli

Aspetti nutrizionali: Sarcopenia e prevenzione della perdita di massa magra

Aspetti nutrizionali: Sarcopenia e prevenzione della perdita di massa magra Aspetti nutrizionali: Sarcopenia e prevenzione della perdita di massa magra Luca Busetto Dipartimento di Medicina - DIMED Università degli Studi di Padova Centro per lo Studio e il Trattamento Integrato

Dettagli

IL NODULO ALLA MAMMELLA

IL NODULO ALLA MAMMELLA IL NODULO ALLA MAMMELLA SCUOLA REGIONALE DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MEDICINA GENERALE 18.04.2012 Giancarlo Bisagni Dipartimento di Oncologia SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA AZIENDA OSPEDALIERA

Dettagli

Report dei gruppi di lavoro >> [ Mieloma multiplo ]

Report dei gruppi di lavoro >> [ Mieloma multiplo ] Report dei gruppi di lavoro >> [ Mieloma multiplo ] Relatore: M.T. PETRUCCI 27-28 ottobre 2008 Borgo S. Luigi Monteriggioni (Siena) Mieloma multiplo - Copyright FSE 1 Gruppo di lavoro 2 [ Mieloma multiplo]

Dettagli

valutare il grado di funzione renale? Michele Giannattasio Struttura Complessa di Nefrologia e Dialisi Putignano ASL Bari

valutare il grado di funzione renale? Michele Giannattasio Struttura Complessa di Nefrologia e Dialisi Putignano ASL Bari Basta usare solo la Creatininemia per valutare il grado di funzione renale? Michele Giannattasio Struttura Complessa di Nefrologia e Dialisi Putignano ASL Bari L implementazione della Cl.Cr.aumenta di

Dettagli

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE La stima del Filtrato Glomerulare (FG) èil miglior indicatore complessivo della funzione renale. La sola creatininemia non deve essere usata come indice di

Dettagli

Epidemiologia CKD: situazione attuale. Vincenzo Bellizzi

Epidemiologia CKD: situazione attuale. Vincenzo Bellizzi Epidemiologia CKD: situazione attuale Vincenzo Bellizzi Nuovi pazienti con IRC all anno anno La maggioranza relativa del Campione, il 43% del totale, riceve ogni anno all ambulatorio meno di 50 nuovi pazienti

Dettagli

I lipidi nella alimentazione del bambino. Carlo Agostoni Clinica Pediatrica, Ospedale San Paolo Università degli Studi di Milano

I lipidi nella alimentazione del bambino. Carlo Agostoni Clinica Pediatrica, Ospedale San Paolo Università degli Studi di Milano I lipidi nella alimentazione del bambino Carlo Agostoni Clinica Pediatrica, Ospedale San Paolo Università degli Studi di Milano ! I lipidi del latte materno: composizione e significato - acidi grassi -

Dettagli

Sinossi dei disegni di studio

Sinossi dei disegni di studio Sinossi dei disegni di studio di intervento osservazionali serie di casi trasversale ecologici individuali quasisperimentali sperimentali (RCT) coorte caso-controllo Studi caso-controllo Il punto di partenza

Dettagli

Michele Bombelli Clinica Medica. Università degli Studi Milano Bicocca Ospedale S.Gerardo, Monza

Michele Bombelli Clinica Medica. Università degli Studi Milano Bicocca Ospedale S.Gerardo, Monza 21 marzo IV Sessione: Rischio Cardiovascolare e infezione da HIV Michele Bombelli Clinica Medica Università degli Studi Milano Bicocca Ospedale S.Gerardo, Monza Le nuove linee guida ACC/AHA sul trattamento

Dettagli

XXV Convegno Torino 3-4 Aprile 2014

XXV Convegno Torino 3-4 Aprile 2014 ? XXV Convegno Torino 3-4 Aprile 2014 UNIVERSITÀ DEL PIEMONTE ORIENTALE AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA "MAGGIORE DELLA CARITA Dipartimento di Medicina Traslazionale SCDU NEFROLOGIA E TRAPIANTO Cattedra

Dettagli

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA Controversie sullo screening mammografico: pro e contro Edda Simoncini Breast Unit A.O.Spedali Civili Brescia Spedali Civili di Brescia Azienda Ospedaliera

Dettagli

LA DIETA MEDITERRANEA E LA SALUTE CARDIOVASCOLARE:

LA DIETA MEDITERRANEA E LA SALUTE CARDIOVASCOLARE: Milan, 4 Dicembre 2014 From Nutrition to Health: an EXPO challenge Session: Nutritional diseases:prevention and solutions LA DIETA MEDITERRANEA E LA SALUTE CARDIOVASCOLARE: Dati dallo studio Moli-sani

Dettagli

Palliative Care in Older Patients

Palliative Care in Older Patients Palliative Care in Older Patients Perchèla cura palliativa degli anziani sta diventando una prioritàsanitaria mondiale? 1) Population Ageing Chi cura chi Proiezioni in % 2) Polipatologie croniche Cause

Dettagli

Epidemiologia della Malattia Renale Cronica. Enzo Corghi. Istituti Clinici di Perfezionamento Milano

Epidemiologia della Malattia Renale Cronica. Enzo Corghi. Istituti Clinici di Perfezionamento Milano Epidemiologia della Malattia Renale Cronica Enzo Corghi Istituti Clinici di Perfezionamento Milano Epidemiologia (dal greco επι= sul, δημος= popolo e λογος= discorso, studio) è la disciplina biomedica

Dettagli

IL PERCORSO DI AMD PER LA MEDICINA DI GENERE: dalle differenze di genere alle pari opportunità

IL PERCORSO DI AMD PER LA MEDICINA DI GENERE: dalle differenze di genere alle pari opportunità 1 Giornata Nazionale del Gruppo Donna IL PERCORSO DI AMD PER LA MEDICINA DI GENERE: dalle differenze di genere alle pari opportunità Olbia, 16 e 17 marzo 2012 Mercure Olbia Hermaea Il Gruppo Donna di AMD:

Dettagli

Acute Asthma in the Emergency Department: a neglected cause of Acute Respiratory Failure in the Elderly?

Acute Asthma in the Emergency Department: a neglected cause of Acute Respiratory Failure in the Elderly? Acute Asthma in the Emergency Department: a neglected cause of Acute Respiratory Failure in the Elderly? Rodolfo Ferrari, Fabrizio Giostra, Giorgio Monti, Mario Cavazza Unità Operativa di Medicina d'urgenza

Dettagli

La refertazione automatica dell e-gfr

La refertazione automatica dell e-gfr RIMeL / IJLaM 2007; 3 (Suppl.) 61 La refertazione automatica dell e-gfr D. Giavarina Laboratorio di Chimica clinica ed Ematologia, Ospedale San Bortolo, Vicenza Riassunto Un laboratorio che stia per introdurre

Dettagli

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci Choice of Initial Anticoagulant Regimen in Patients With Proximal DVT In patients with acute DVT of the leg, we

Dettagli

Il Test di Avidità nell infezione da HIV

Il Test di Avidità nell infezione da HIV Il Test di Avidità nell infezione da HIV 3 Congresso NEWMICRO Padenghe sul Garda 20-22 Marzo 2013 Daniela Bernasconi Product Manager Infectious Disease Abbott Diagnostici Italia Diagnosi di infezione da

Dettagli

Diagnostica delle malattie renali: l automazione oggi e domani. Cosimo Ottomano MD CdA DasitGroup

Diagnostica delle malattie renali: l automazione oggi e domani. Cosimo Ottomano MD CdA DasitGroup Diagnostica delle malattie renali: l automazione oggi e domani Cosimo Ottomano MD CdA DasitGroup Kidney may undergo damages and/or dysfunction Markers of Damages Albuminuria (Immunological) [Total Proteinuria]

Dettagli

NGAL e Cistatina C. Punto di Vista del LABORATORIO. Il Laboratorio nelle Urgenze ed Emergenze: Insufficienza Renale Acuta. Dr.

NGAL e Cistatina C. Punto di Vista del LABORATORIO. Il Laboratorio nelle Urgenze ed Emergenze: Insufficienza Renale Acuta. Dr. Università di Roma Tor Vergata Venerdì 02/10/2009 Il Laboratorio nelle Urgenze ed Emergenze: Insufficienza Renale Acuta NGAL e Cistatina C Punto di Vista del LABORATORIO Dr. Massimo de Cal Dipartimento

Dettagli

Aspetti Critici degli Studi Clinici nel SNC

Aspetti Critici degli Studi Clinici nel SNC Aspetti Critici degli Studi Clinici nel SNC SSFA, Milano 10 settembre 2012 Eva J Runggaldier Clin. Ops. Therapeutic Area Leader Medical Affairs & Clinical Operations Roche SpA Summary Status della Ricerca

Dettagli

NUOVI ASPETTI NELLA GENETICA E NELLA CLINICA IN DIAGNOSI PRENATALE. 4 giugno 2009 - ORE 9.00 Sala Conferenze Via F. Ferrer 25/27- Busto Arsizio (VA)

NUOVI ASPETTI NELLA GENETICA E NELLA CLINICA IN DIAGNOSI PRENATALE. 4 giugno 2009 - ORE 9.00 Sala Conferenze Via F. Ferrer 25/27- Busto Arsizio (VA) NUOVI ASPETTI NELLA GENETICA E NELLA CLINICA IN DIAGNOSI PRENATALE 8.30 registrazione 9.00 introduzione presentazione 9.15 10.00 10.45 11.00 11.45 12.30 13.30 14.15 15.00 15.15 16.00 Dr. DI GIANANTONIO-Nuove

Dettagli

La dieta in terapia conservativa. La dieta in terapia conservativa: rassegna dell evidenza. La dieta ipoproteica nell era dell EBM

La dieta in terapia conservativa. La dieta in terapia conservativa: rassegna dell evidenza. La dieta ipoproteica nell era dell EBM La dieta in terapia conservativa La dieta in terapia conservativa: rassegna dell evidenza Giorgio Bedogni Unità Fegato e Nutrizione, Centro Studi Fegato, Basovizza Rallentare la progressione dell insufficienza

Dettagli

Psicogeriatria e Medicina

Psicogeriatria e Medicina 53 Congresso Nazionale Società Italiana di Gerontologia e Geriatria L Italia? Non è un paese per vecchi Firenze, 29 novembre 2008 Lettura AIP/SIGG Psicogeriatria e Medicina Marco Trabucchi Presidente Associazione

Dettagli

RAZIONALE, PREGI E DIFETTI DELLA STIMA DELLA FILTRATO GLOMERULARE: EQUAZIONE COCKCROFT-GAULT ED EQUAZIONE MDRD

RAZIONALE, PREGI E DIFETTI DELLA STIMA DELLA FILTRATO GLOMERULARE: EQUAZIONE COCKCROFT-GAULT ED EQUAZIONE MDRD GiornaleItaliano di Nefrologia / Anno 26 n. 3, 2009 / pp. 310-317 RASSEGNA RAZIONALE, PREGI E DIFETTI DELLA STIMA DELLA FILTRATO GLOMERULARE: EQUAZIONE COCKCROFT-GAULT ED EQUAZIONE MDRD GIN FAD M. Cirillo

Dettagli

IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI TESSUTI ESCLUSO OSSO SOFT TISSUE AND OTHER EXTRAOSSEOUS SARCOMAS

IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI TESSUTI ESCLUSO OSSO SOFT TISSUE AND OTHER EXTRAOSSEOUS SARCOMAS I tumori in Italia Rapporto AIRTUM 1 TUMORI INFANTILI -1 ANNI IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI TESSUTI ESCLUSO OSSO SOFT TISSUE AND OTHER EXTRAOSSEOUS SARCOMAS IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

NSCLC - stadio iiib/iv

NSCLC - stadio iiib/iv I TUMORI POLMONARI linee guida per la pratica clinica NSCLC - stadio iiib/iv quale trattamento per i pazienti anziani con malattia avanzata? Il carcinoma polmonare è un tumore frequente nell età avanzata.

Dettagli

Daniela Poli. La gestione del paziente anziano con i farmaci anti Vitamina K

Daniela Poli. La gestione del paziente anziano con i farmaci anti Vitamina K Daniela Poli La gestione del paziente anziano con i farmaci anti Vitamina K Atrial fibrillation occurred in 1 2% of the general population. Over 6 million Europeans suffer from this arrhythmia, and its

Dettagli

Sessione IV Ricerca e sviluppo per i programmi di screening

Sessione IV Ricerca e sviluppo per i programmi di screening Sessione IV Ricerca e sviluppo per i programmi di screening o L Adeguamento delle linee-guida dello screening del cervicocarcinoma o I Vaccini anti-hpv e gli Screening o Modelli di interazione tra screening

Dettagli

Confondimento da indicazione ed immeasurable time-bias: alcuni esempi pratici

Confondimento da indicazione ed immeasurable time-bias: alcuni esempi pratici Triple Whammy - Fisiopatologia Confondimento da indicazione ed immeasurable time-bias: alcuni esempi pratici Francesco Lapi, PharmD, PhD Health Search, Società Italiana di Medicina Generale Confondimento

Dettagli

LE TIPOLOGIE DEGLI STUDI CLINICI

LE TIPOLOGIE DEGLI STUDI CLINICI LE TIPOLOGIE DEGLI STUDI CLINICI Domenico Criscuolo Negrar, 29 aprile 2014 Nelle ricerche clinico-terapeutiche si persegue lo scopo di saggiare l efficacia della nuova terapia in termini quantitativi e

Dettagli

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for

UNI EN ISO 12944-6. Corrosion protection of steel structures by protective paint systems. Laboratory performance test for via di Marmiceto, 6/C-56016 Ospeetto PISA P.IVA 01115340505 CCIAA Pi 101169 Report n 2050451/5 UNI EN ISO 12944-6 Corrosion protection of steel structures by protective paint systems Laboratory performance

Dettagli

Argomenti di Patologia Clinica Esami della funzione renale Rene e laboratorio Perché esaminare la funzionalità renale? Per identificare le disfunzioni renali Per diagnosticare le patologie renali Per monitorare

Dettagli

Linee guida per la diagnosi precoce e il trattamento della malattia renale cronica negli adulti

Linee guida per la diagnosi precoce e il trattamento della malattia renale cronica negli adulti Linee guida per la diagnosi precoce e il trattamento della malattia renale cronica negli adulti Antonino Cartabellotta 1*, Giuseppe Quintaliani 2 1 Medico Chirurgo, Fondazione GIMBE, 2 Medico Chirurgo,

Dettagli

Università del Piemonte Orientale. Master per data manager. Epidemiologia dei tumori. Screening in oncologia

Università del Piemonte Orientale. Master per data manager. Epidemiologia dei tumori. Screening in oncologia Università del Piemonte Orientale Master per data manager Epidemiologia dei tumori Screening in oncologia Epidemiologia Che cos è l epidemiologia Metodi e strumenti La descrizione epidemiologica di una

Dettagli

Bruno Meduri. Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena. Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica

Bruno Meduri. Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena. Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica Bruno Meduri Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica Follow up condiviso Il follow-up attivo della donna trattata è parte integrante del

Dettagli

I metodi per la misura della diagnosi

I metodi per la misura della diagnosi C.I. di Metodologia clinica I metodi per la misura della diagnosi Obiettivo Conoscere ed utilizzare i principali strumenti per interpretare l'attendibilità e la rilevanza dei test diagnostici ai fini della

Dettagli

Milano, 28-30 Ottobre 2015. Carlotta Buzzoni 1, Donella Puliti 1, Alessandro Barchielli 1, Marco Zappa 1 e Jonas Hugosson 2 per ERSPC Working2 Group

Milano, 28-30 Ottobre 2015. Carlotta Buzzoni 1, Donella Puliti 1, Alessandro Barchielli 1, Marco Zappa 1 e Jonas Hugosson 2 per ERSPC Working2 Group Approccio Incidence based mortality per la valutazione della riduzione di mortalità per carcinoma prostatico nello studio randomizzato europeo sullo screening per tumore della prostata (ERSPC) Milano,

Dettagli

PROGETTO INDIVIDUAZIONE DEL RISCHIO RENALE

PROGETTO INDIVIDUAZIONE DEL RISCHIO RENALE PROGETTO INDIVIDUAZIONE DEL RISCHIO RENALE PERCORSO DI INTEGRAZIONE TRA MEDICO DI MEDICINA GENERALE E SPECIALISTA NEFROLOGO per la precoce individuazione e la prevenzione della insufficienza renale cronica

Dettagli

Cistatina C and rischio cardiovascolare

Cistatina C and rischio cardiovascolare IL MEGLIO DI CLINICAL CHEMISTRY CLINICAL CHEMISTRY HIGHLIGHTS Cistatina C and rischio cardiovascolare Nevio Taglieri 1, Wolfgang Koenig 2, Juan Carlos Kaski 1 1Cardiovascular Biology Research Centre, Division

Dettagli

Verso la terapia personalizzata

Verso la terapia personalizzata Verso la terapia personalizzata M.G.Tibiletti Genetista Ospedale di Circolo-Università dell Insubria Varese Soroptimist Club Varese Varese 20 aprile 2013 Test genetici DIAGNOSTICI PRESINTOMATICI PREDITTIVI,

Dettagli

Emoglobina glicata 2012: utilizzo per la diagnosi, standardizzazione, refertazione

Emoglobina glicata 2012: utilizzo per la diagnosi, standardizzazione, refertazione Emoglobina glicata 2012: utilizzo per la diagnosi, standardizzazione, refertazione Andrea Mosca Università degli Studi di Milano Centro Interdipartimentale per la Riferibilità Metrologica in Medicina di

Dettagli

egfr (estimated Glomerular Filtration Rate) Dalla creatinina nel siero all egfr e ritorno

egfr (estimated Glomerular Filtration Rate) Dalla creatinina nel siero all egfr e ritorno egfr (estimated Glomerular Filtration Rate) Dalla creatinina nel siero all egfr e ritorno I perché di un no alla presenza dell egfr nel referto di laboratorio. www.bayes.it Dalla creatinina nel siero all

Dettagli

Diagnosi prenatale invasiva: presente e futuro

Diagnosi prenatale invasiva: presente e futuro Diagnosi prenatale invasiva: presente e futuro Gianluigi Pilu GynePro Medical Group Bologna, Italy www.gynepro.it Sintesi Frequenza delle anomalie cromosomiche I rischi delle diagnosi invasive Diagnosi

Dettagli

limitata efficacia clinica nel migliorare il controllo glicemico in pazienti con DMT2 in terapia con ipoglicemizzanti orali

limitata efficacia clinica nel migliorare il controllo glicemico in pazienti con DMT2 in terapia con ipoglicemizzanti orali Six randomised controlled trials were included in the review. Because of the differences in patient characteristics, interventions and outcomes between the studies, it was not possible to perform a meta-analysis.

Dettagli

M. De Benedictis Ospedale Mauriziano - TORINO. maurodebenedictis@yahoo.it

M. De Benedictis Ospedale Mauriziano - TORINO. maurodebenedictis@yahoo.it La Denervazione Renale M. De Benedictis Ospedale Mauriziano - TORINO maurodebenedictis@yahoo.it 1930-1960: Le prime evidenze 1930-1960s: Il Dr. Reginald H. Smithwick et. al hanno introdotto e sviluppato

Dettagli

La storia della dieta ipoantigenica nella crioglobulinemia

La storia della dieta ipoantigenica nella crioglobulinemia Mangiarsi la malattia Pisa 11 Ottobre 2014 La storia della dieta ipoantigenica nella crioglobulinemia Prof. Stefano Bombardieri Unità Operativa di Reumatologia Universitaria Azienda Ospedaliero Universitaria

Dettagli

Full version is >>> HERE <<<

Full version is >>> HERE <<< Full version is >>> HERE

Dettagli

Criteri di appropriatezza diagnosticoterapeutica RADIOTERAPIA. prof Giampaolo Biti Università di Firenze

Criteri di appropriatezza diagnosticoterapeutica RADIOTERAPIA. prof Giampaolo Biti Università di Firenze Criteri di appropriatezza diagnosticoterapeutica in oncologia RADIOTERAPIA prof Giampaolo Biti Università di Firenze DEFINIZIONE Appropriatezza Capacità di assicurare, utilizzando le risorse disponibili

Dettagli

HeatReCar. Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks

HeatReCar. Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks HeatReCar Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks SST.2007.1.1.2 Vehicle/vessel and infrastructure technologies for optimal use of energy Daniela Magnetto,

Dettagli

Martedì dell Ordine 15 Aprile 2014. Laboratorio di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione, U.O. Cardiologia, A.O.U. di Parma

Martedì dell Ordine 15 Aprile 2014. Laboratorio di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione, U.O. Cardiologia, A.O.U. di Parma Diagnosi e Terapia delle Aritmie Cardiache: Ablazione transcatetere endoepicardica di Tachicardia Ventricolare in paziente con Malattia di Anderson-Fabry Martedì dell Ordine 15 Aprile 2014 Laboratorio

Dettagli

1 Alla cortese attenzione della commissione scientifica della. Il sottoscritto, Alfonso Fasano, beneficiario della borsa di studio NEURECA per l anno

1 Alla cortese attenzione della commissione scientifica della. Il sottoscritto, Alfonso Fasano, beneficiario della borsa di studio NEURECA per l anno 1 Alla cortese attenzione della commissione scientifica della Fondazione NEURECA Onlus Milano Rendiconto sull attività di ricerca finora svolta (scadenza 19 febbraio 2009) Il sottoscritto, Alfonso Fasano,

Dettagli

E BRIANZA SOLIDALE. AIAS Città di Monza ONLUS Brianza Solidale - 09 novembre 2015 Dott. Gaetano Santonocito

E BRIANZA SOLIDALE. AIAS Città di Monza ONLUS Brianza Solidale - 09 novembre 2015 Dott. Gaetano Santonocito A.I.A.S. E BRIANZA SOLIDALE? MISSION Assistenza sanitaria e sociale a favore delle persone disabili ed in particolare di quelle affette da patologie encefaliche svolgendo ogni possibile azione che miri

Dettagli

3 WORKSHOP DEI LABORATORI DEL CONTROLLO UFFICIALE DI OGM Roma, 23-25 Novembre 2011

3 WORKSHOP DEI LABORATORI DEL CONTROLLO UFFICIALE DI OGM Roma, 23-25 Novembre 2011 Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana 3 WORKSHOP DEI LABORATORI DEL CONTROLLO UFFICIALE DI OGM Roma, 23-25 Novembre 2011 ILARIA CIABATTI Verification of analytical methods

Dettagli

Verso il summit di Parigi: L aspettativa di una conclusione virtuosa

Verso il summit di Parigi: L aspettativa di una conclusione virtuosa Verso il summit di Parigi: L aspettativa di una conclusione virtuosa Carlo Carraro Università Ca Foscari Venezia Vice Presidente IPCC Gruppo III FEEM and CMCC Parigi Clima 2015: Tre proposte innovative

Dettagli

Screening per il tumore della prostata

Screening per il tumore della prostata Screening per il tumore della prostata Screening Un programma di screening oncologico ha per obiettivo diminuire la mortalità e/o l incidenza di una neoplasia attraverso l identificazione di tumori non

Dettagli

REUMAFLORENCE 2008 Le criticità della terapia biologica. Induzione di autoanticorpi e lupus-like sindrome

REUMAFLORENCE 2008 Le criticità della terapia biologica. Induzione di autoanticorpi e lupus-like sindrome REUMAFLORENCE 2008 Le criticità della terapia biologica Induzione di autoanticorpi e lupus-like sindrome Lorenzo Emmi Francesca Chiarini Centro di Riferimento Regionale per le Malattie Autoimmuni Sistemiche

Dettagli

La gravidanza nella nefropatia diabetica

La gravidanza nella nefropatia diabetica Rene e gravidanza Gestione multidisciplinare, recenti acquisizioni e future strategie Taormina, 15-16 aprile 2011 La gravidanza nella nefropatia diabetica Lucia Del Vecchio Divisione di Nefrologia, Dialisi

Dettagli

CLEARANCE. Il concetto di clearance esprime la efficacia della globalità dei nefroni nella eliminazione dei metaboliti filtrati dai glomeruli.

CLEARANCE. Il concetto di clearance esprime la efficacia della globalità dei nefroni nella eliminazione dei metaboliti filtrati dai glomeruli. CLEARANCE Il concetto di clearance esprime la efficacia della globalità dei nefroni nella eliminazione dei metaboliti filtrati dai glomeruli. Clearance of a bridge CLEARANCE La funzione glomerulare

Dettagli

Quali indicazioni nelle donne con BRCA sane, mutate

Quali indicazioni nelle donne con BRCA sane, mutate Negrar, 13 0ttobre Quali indicazioni nelle donne con BRCA sane, mutate Annamaria Molino, oncologa Di cosa stiamo parlando Mastectomia bilaterale e ovariectomia profilattiche Nonna ca mammella Rischio cumulativo

Dettagli

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives Dr Mila Milani Comparatives and Superlatives Comparatives are particular forms of some adjectives and adverbs, used when making a comparison between two elements: Learning Spanish is easier than learning

Dettagli

Nuove prospettive per la diagnosi precoce del tumore al polmone!!!! Ugo Pastorino! Chirurgia Toracica, Istituto Nazionale Tumori, Milano!

Nuove prospettive per la diagnosi precoce del tumore al polmone!!!! Ugo Pastorino! Chirurgia Toracica, Istituto Nazionale Tumori, Milano! GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO! WORLD NO -TOBACCO DAY 2015! ISS - Roma, 29 maggio 2015! Nuove prospettive per la diagnosi precoce del tumore al polmone!!!! Ugo Pastorino! Chirurgia Toracica, Istituto

Dettagli

LA FARMACOVIGILANZA COME STRUMENTO DI APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA: DAL RISCHIO AL BENEFICIO

LA FARMACOVIGILANZA COME STRUMENTO DI APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA: DAL RISCHIO AL BENEFICIO LA FARMACOVIGILANZA COME STRUMENTO DI APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA: DAL RISCHIO AL BENEFICIO Perché e quando sospettare una ADR e come fare diagnosi Trattazione pratica basata su un caso clinico Aurelio

Dettagli

TEST FARMACI ANSIOLITICI E BENZODIAZEPINE

TEST FARMACI ANSIOLITICI E BENZODIAZEPINE TEST FARMACI ANSIOLITICI E BENZODIAZEPINE I livelli di ansia sono alterati o aumentati da: Specifici stimoli Attesa di eventi inevitabili Ambiente nuovo Incertezza Paura Incapacità di esprimere impulsi

Dettagli

Il trapianto d organo solido non renale è associato alla comparsa di nefropatie di varia origine e gravità. In questi pazienti è stato riportato un

Il trapianto d organo solido non renale è associato alla comparsa di nefropatie di varia origine e gravità. In questi pazienti è stato riportato un 1 Il trapianto d organo solido non renale è associato alla comparsa di nefropatie di varia origine e gravità. In questi pazienti è stato riportato un rischio di sviluppare una malattia renale cronica di

Dettagli

"MALDITESTA" UNA VITA DIFFICILE Alleanza Cefalalgici, Al.Ce. Group Italia

MALDITESTA UNA VITA DIFFICILE Alleanza Cefalalgici, Al.Ce. Group Italia dott Cherubino DI LORENZO "MALDITESTA" UNA VITA DIFFICILE Alleanza Cefalalgici, Al.Ce. Group Italia Nutraceutica / dieta chetogenica nel paziente con mal di testa H-M Nutraceutical Nutraceuticals and Herbal

Dettagli

L Impegno di Novartis nella Medicina di Genere. Delia Colombo Emanuela Zagni Gilberto Bellia Modena, 20 Marzo 2015

L Impegno di Novartis nella Medicina di Genere. Delia Colombo Emanuela Zagni Gilberto Bellia Modena, 20 Marzo 2015 L Impegno di Novartis nella Medicina di Genere Delia Colombo Emanuela Zagni Gilberto Bellia Modena, 20 Marzo 2015 IMPEGNO NOVARTIS 2 CONSIDERAZIONI INIZIALI In Italia l impegno nella «terapia farmacologica

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

Risk factors for deaths

Risk factors for deaths App per il consumatore: la nuova frontiera dell etichettatura Prof. Alessandro Casini Nutrizione Clinica, AOUCareggi Università di Firenze Risk factors for deaths Prevalence of overweight (BMI>25 kg/m

Dettagli

L alimentazione nell anziano non autosufficiente: strategie nutrizionali. Claudio Pedone Università Campus Biomedico Roma

L alimentazione nell anziano non autosufficiente: strategie nutrizionali. Claudio Pedone Università Campus Biomedico Roma L alimentazione nell anziano non autosufficiente: strategie nutrizionali Claudio Pedone Università Campus Biomedico Roma Disabilità e malnutrizione Limitazioni funzionali frequenti nell anziano sono associate

Dettagli

Comunicazione della diagnosi e continuità assistenziale in età adulta: quale ruolo per il pediatra?

Comunicazione della diagnosi e continuità assistenziale in età adulta: quale ruolo per il pediatra? Strumenti per la sorveglianza e la presa in carico dei soggetti autistici: il ruolo dei pediatri 27 29 novembre 2013 Comunicazione della diagnosi e continuità assistenziale in età adulta: quale ruolo per

Dettagli

Can virtual reality help losing weight?

Can virtual reality help losing weight? Can virtual reality help losing weight? Can an avatar in a virtual environment contribute to weight loss in the real world? Virtual reality is a powerful computer simulation of real situations in which

Dettagli

consenso informato (informed consent) processo decisionale condiviso (shared-decision making)

consenso informato (informed consent) processo decisionale condiviso (shared-decision making) consenso informato (informed consent) scelta informata (informed choice) processo decisionale condiviso (shared-decision making) Schloendorff. v. Society of NY Hospital 105 NE 92 (NY 1914) Every human

Dettagli

Alfredo Berruti Università degli Studi di Brescia Azienda Ospedaliera Spedali Civili Brescia

Alfredo Berruti Università degli Studi di Brescia Azienda Ospedaliera Spedali Civili Brescia HOT TOPICS MALATTIA METASTATICA Malattia Ormonosensibile Alfredo Berruti Università degli Studi di Brescia Azienda Ospedaliera Spedali Civili Brescia MALATTIA METASTATICA ORMONOSENSIBILE Nel paziente in

Dettagli

Soluzioni: Terapia farmacologica

Soluzioni: Terapia farmacologica Maria Grazia Zenti UOC Endocrinologia e Malattie Metaboliche, AOUI Verona Simposio 2. Recidive del diabete dopo terapia chirurgica Soluzioni: Terapia farmacologica Background La chirurgia bariatrica consente

Dettagli

CUSHING IATROGENO: L APPROCCIO TERAPEUTICO ED IL FOLLOW-UP. Alberto G. Ambrogio

CUSHING IATROGENO: L APPROCCIO TERAPEUTICO ED IL FOLLOW-UP. Alberto G. Ambrogio CUSHING IATROGENO: L APPROCCIO TERAPEUTICO ED IL FOLLOW-UP Alberto G. Ambrogio Anniversary: 50 years of glucocorticoid treatment in rheumatoid arthritis The impact of this event has been captured [2] by

Dettagli

Oltre l egfr. Loreto Gesualdo Università di Bari

Oltre l egfr. Loreto Gesualdo Università di Bari Oltre l egfr Loreto Gesualdo Università di Bari Prevalenza CKD non dialitica nel mondo Studio Periodo Paese Campione Prevalenza ICELAND 1967-1996 Islanda 19.381 7.2 (CKD 3-5) BIRNH 1980-1984 Belgio 8.913

Dettagli

A dissertation submitted to ETH ZURICH. for the degree of Doctor of Sciences. presented by DAVIDE MERCURIO

A dissertation submitted to ETH ZURICH. for the degree of Doctor of Sciences. presented by DAVIDE MERCURIO DISS. ETH NO. 19321 DISCRETE DYNAMIC EVENT TREE MODELING AND ANALYSIS OF NUCLEAR POWER PLANT CREWS FOR SAFETY ASSESSMENT A dissertation submitted to ETH ZURICH for the degree of Doctor of Sciences presented

Dettagli

IL CORTISOLO URINARIO: PASSATO E FUTURO

IL CORTISOLO URINARIO: PASSATO E FUTURO ABC (Altogether to Beat Cushing s syndrome) Viaggio alla (ri)scoperta della sindrome di Cushing" Sorrento, 27 30 maggio 2014 LO SCREENING DELLA SINDROME DI CUSHING: QUALE CORTISOLO? IL CORTISOLO URINARIO:

Dettagli

Appropriatezza nella prescrizione di esami di diagnostica per immagini. 19 settembre 2013 IL PUNTO DI VISTA DELLO SPECIALISTA OSPEDALIERO

Appropriatezza nella prescrizione di esami di diagnostica per immagini. 19 settembre 2013 IL PUNTO DI VISTA DELLO SPECIALISTA OSPEDALIERO Appropriatezza nella prescrizione di esami di diagnostica per immagini 19 settembre 2013 IL PUNTO DI VISTA DELLO SPECIALISTA OSPEDALIERO S.C Oncologia Medica DIPO XVI - Lecco Appropriatezza Appropriato:

Dettagli

Ruolo della videotoracoscopia nel trattamento del cancro del polmone

Ruolo della videotoracoscopia nel trattamento del cancro del polmone Ruolo della videotoracoscopia nel trattamento del cancro del polmone Antonello Casaletto U. O. D. Chirurgia Toracica Responsabile: Dr. G. Urciuoli Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo POTENZA Ruolo

Dettagli

LA SETTIMANA DEL GOIRC: Lo studio clinico e le figure professionali Negrar, 29 Aprile 2014

LA SETTIMANA DEL GOIRC: Lo studio clinico e le figure professionali Negrar, 29 Aprile 2014 LA SETTIMANA DEL GOIRC: Lo studio clinico e le figure professionali Negrar, 29 Aprile 2014 Il ruolo del Clinical Research Coordinator Data manager nella fase di conduzione dello studio clinico Maurizio

Dettagli

Emorragia da farmaci anticoagulanti: reversal quando e come?

Emorragia da farmaci anticoagulanti: reversal quando e come? Emorragia da farmaci anticoagulanti: reversal quando e come? R. Albisinni UOC Medicina Infettivologica e dei Trapianti Ospedale Monaldi Seconda Università di Napoli Introduzione La terapia anticoagulante

Dettagli

Vincenzo Canonico Unità di Valutazione Alzheimer Cattedra di Geriatria Università Federico II Napoli

Vincenzo Canonico Unità di Valutazione Alzheimer Cattedra di Geriatria Università Federico II Napoli Ipertensione arteriosa e decadimento cognitivo Vincenzo Canonico Unità di Valutazione Alzheimer Cattedra di Geriatria Università Federico II Napoli Hypertension, have a negative correlation with cognitive

Dettagli

Eventi climatici estremi in area urbana ed effetti sulla salute umana: le ondate di calore estive

Eventi climatici estremi in area urbana ed effetti sulla salute umana: le ondate di calore estive Eventi climatici estremi in area urbana ed effetti sulla salute umana: le ondate di calore estive Marina Baldi (m.baldi@ibimet.cnr.it) Istituto di Biometeorologia, CNR-Ibimet, Roma Dicembre 2013 Pathways

Dettagli

Il referto istologico dei tumori T1 nella gestione clinica dei pazienti. Paola Cassoni

Il referto istologico dei tumori T1 nella gestione clinica dei pazienti. Paola Cassoni Il referto istologico dei tumori T1 nella gestione clinica dei pazienti Paola Cassoni La diagnosi standardizzata dei T1 Best practicenel report istologico: la refertazione utile alla gestione del paziente

Dettagli

Renzo Andrich renzo.andrich@siva.it

Renzo Andrich renzo.andrich@siva.it Gruppo di Studio SIGG La cura nella fase terminale della vita sostenuto da un contributo non condizionato della Fondazione Alitti SOSTENIBILITA DELLE CURE DI FINE VITA TRA CULTURA E ORGANIZZAZIONE Bologna

Dettagli

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA?

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? M.M. Lirici SESSIONE SIC-SICE Sistema ABC ACTIVITY BASED COSTING Gli elementi che generano il costo sono quelli che richiedono una prestazione

Dettagli

Disturbi della vista e deficit cognitivi. Dr. Claudio Campa

Disturbi della vista e deficit cognitivi. Dr. Claudio Campa Università degli Studi di Ferrara Dipartimento di Scienze Biomediche e Chirurgico Specialistiche Clinica Oculistica Antonio Rossi Direttore Prof. Paolo Perri Disturbi della vista e deficit cognitivi Dr.

Dettagli

Follow up in pazienti guariti da tumore pediatrico

Follow up in pazienti guariti da tumore pediatrico Follow up in pazienti guariti da tumore pediatrico Eleonora Biasin - Oncoematologia Pediatrica Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, Responsabile GIC Tossicità Tardiva e Secondi Tumori; Franca

Dettagli

Esame delle urine : un percorso condiviso tra la Patologia Clinica e la Microbiologia

Esame delle urine : un percorso condiviso tra la Patologia Clinica e la Microbiologia Esame delle urine : un percorso condiviso tra la Patologia Clinica e la Microbiologia Dott. Antonio Conti 3000 2500 2013 Campioni urinari 2000 1500 1000 500 Positivi pz Ambulatoriali : 19.4 % Positivi

Dettagli