INDICE SISTEMATICO. Introduzione... PARTE PRIMA SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI CAPITOLO I NORME SOSTANZIALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE SISTEMATICO. Introduzione... PARTE PRIMA SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI CAPITOLO I NORME SOSTANZIALI"

Transcript

1 INDICE SISTEMATICO Introduzione... pag. V PARTE PRIMA SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI CAPITOLO I NORME SOSTANZIALI 1. Separazione giudiziale. Presupposti. In genere Intollerabilità della convivenza. Configurabilità Legittimazione all azione Domanda di separazione. Giusta causa di allontanamento dalla residenza familiare. Configurabilità Separazione. Addebitabilità. In genere Pronuncia di addebito successiva alla pronuncia di separazione. Esclusione Condotta dei coniugi. Valutazione. Criteri Fattispecie varie Sindacato di legittimità Comportamenti successivi al verificarsi della situazione d intollerabilità della convivenza. Rilevanza Comportamenti successivi all inizio della causa di separazione. Rilevanza Comportamenti successivi alla pronuncia di separazione. Rilevanza Separazione. Addebitabilità. Infedeltà (anche soltanto apparente). Rilevanza Separazione. Addebitabilità. Infedeltà durante il giudizio di separazione. Rilevanza Separazione. Addebitabilità. Abbandono della casa familiare. Rilevanza Separazione. Addebitabilità. Rifiuto del coniuge di fissare la residenza o di collaborare per la fissazione della stessa o di aderire alle decisioni dell altro coniuge al riguardo. Rilevanza Separazione. Addebitabilità. Rifiuto di un coniuge, opposto all altro coniuge, di far rientrare in famiglia un figlio già concordemente affidato a parenti. Rilevanza Separazione. Addebitabilità. Mutamento di fede religiosa di un coniuge. Rilevanza Separazione. Addebitabilità. Attività lavorativa che venga espletata da uno dei coniugi senza il gradimento dell altro. Rilevanza Separazione. Addebitabilità. Incapacità di un coniuge di adattarsi alla mentalità ed alle strutture patriarcali della famiglia dell altro coniuge. Rilevanza Separazione. Addebitabilità. Coniuge che si è indotto al matrimonio, ed alla convivenza, per interessi economici. Rilevanza... 42

2 VIII Indice sistematico 13. Giudizio di separazione. Accordo tra i coniugi in tema di addebitabilità e di assegno di mantenimento. Efficacia vincolante per il giudice. Esclusione Provvedimenti concernenti i figli, adottati con la pronuncia di separazione. Natura Esclusivo riferimento all interesse dei figli. Elementi di valutazione Contenuto Poteri d ufficio del giudice Sindacato di legittimità Poteri e doveri dei genitori, affidatario e non affidatario Affidamento dei figli ad uno dei genitori, che risieda o intenda trasferirsi all estero. Ammissibilità Affidamento dei figli ad uno dei genitori condizionato al mantenimento della residenza, da parte di questi, in una determinata località. Ammissibilità Collocazione dei figli presso terzi o in un istituto di educazione. Condizioni. Gravi motivi. Configurabilità Separazione. Potere dei genitori di opporsi all espatrio temporaneo dei figli, rifiutando l assenso al rilascio del passaporto. Sussistenza. Potere correttivo e sostitutivo del giudice Separazione consensuale. Mutamento del titolo in separazione addebitabile ad uno dei coniugi. Ammissibilità. Condizioni Separazione consensuale. Successiva domanda di uno dei coniugi di addebito all altro per fatti non sopravvenuti. Ammissibilità. Esclusione Riconciliazione. In genere Riconciliazione nel corso del giudizio di separazione. Configurabilità Effetti processuali e sostanziali Riconciliazione dopo la pronuncia della separazione giudiziale o l omologazione della separazione consensuale. Configurabilità Natura Effetti Dichiarazione espressa di riconciliazione. Efficacia riconciliativa autonoma Riconciliazione. Prova. Mantenimento di una relazione sentimentale con un altra persona. Rilevanza Procedimento di rettificazione degli atti dello stato civile con riguardo ad un atto di nascita di un bambino, dopo trecento giorni dall omologazione della separazione consensuale, cui venga attribuito il cognome del marito. Controversia circa la sussistenza della riconciliazione all epoca del concepimento. Inammissibilità del procedimento Accordo con il quale i coniugi pongono consensualmente fine alla convivenza, al di fuori del regime di separazione. Ammissibilità Regime di separazione personale. Sospensione della prescrizione prevista nei rapporti tra coniugi. Applicabilità Pensione di reversibilità. Diritto del coniuge separato Negazione del relativo diritto al coniuge giudizialmente separato per colpa propria in epoca antecedente alla riforma del diritto di famiglia. Legittimità anche dopo la riforma CAPITOLO II NORME PROCESSUALI 1. Giudizio di separazione. Competenza per territorio Determinazione. Criteri Accertamento del luogo di residenza del convenuto. Criteri Trasferimento del convenuto all estero. Effetti... 74

3 Indice sistematico IX 2. Cause aventi ad oggetto il pagamento o l adeguamento dell assegno di mantenimento o alimentare. Competenza per territorio Competenza per valore Determinazione. Criteri Giudizio di separazione. Nomina di procuratore speciale per il giudizio o per singoli atti. Ammissibilità. Condizioni. Limiti Giudizio di separazione. Pubblico ministero. Intervento. Necessità Poteri Mancato intervento. Nullità della sentenza. Effetti Giudizio di separazione. Integrazione del contraddittorio, in sede di legittimità, nei confronti del pubblico ministero presso il giudice a quo. Necessità. Esclusione Procedimento di separazione consensuale. Partecipazione del pubblico ministero. Necessità. Esclusione Giudizio di separazione. Sospensione dei termini processuali durante il periodo feriale. Questione relativa all applicabilità Giudizio di opposizione a precetto per la corresponsione dell assegno di mantenimento Giudizio di separazione. Elementi di prova. Valutazione. Criteri Preclusioni di ordine processuale. Limiti Giudizio di separazione. Richiesta di pronuncia di addebitabilità da parte di uno o di entrambi i coniugi. Obbligo del giudice di svolgere le relative indagini. Limiti Giudizio di separazione. Morte di uno dei coniugi nel corso dello stesso. Cessazione della materia del contendere Effetti Giudizio di separazione Causa di divorzio pendente davanti ad un giudice francese. Giurisdizione del giudice italiano Ricorso per regolamento preventivo di giurisdizione. Ammissibilità Causa di separazione tra coniugi cittadini italiani, con residenza o domicilio all estero di entrambi o di uno di essi. Giurisdizione del giudice italiano Competenza Notificazione all estero. Perfezionamento. Momento. Rilevanza ai fini della litispendenza Causa di separazione tra coniugi cittadini italiani, di cui uno mantenga anche la cittadinanza di uno Stato straniero. Giurisdizione del giudice italiano Causa di separazione tra cittadino italiano e cittadino straniero. Giurisdizione del giudice italiano. Sussistenza. Condizioni Assoggettamento dei rapporti relativi alla legge straniera. Applicabilità di questa. Effetti Causa di separazione tra coniugi cittadini stranieri. Obbligo del giudice italiano di applicazione della normativa in materia dello Stato di appartenenza delle parti Giudice straniero che pronunci la separazione per colpa di uno dei coniugi. Conformità all ordine pubblico italiano. Efficacia della sentenza straniera Sentenza di separazione tra cittadini italiani resa dal giudice svizzero. Delibazione. Condizioni Legge svizzera. Potestà dei genitori spettante ad entrambi i coniugi durante la separazione. Coincidenza del principio con quello sancito dalla legge italiana. Efficacia della sentenza straniera Giudizio di separazione. Ricorso introduttivo. Effetti. Costituzione dell attore Decreto del presidente del tribunale che, in sede di separazione, anticipa l udienza in precedenza fissata per la comparizione delle parti. Natura ordinatoria. Effetti Delega delle funzioni presidenziali per l udienza di comparizione delle parti. Natura. Effetti Udienza di prima comparizione tenuta dal presidente del tribunale anziché dal presidente delegato dallo stesso, senza previa comunicazione alle parti. Validità... 96

4 X Indice sistematico 22. Ordinanza presidenziale. Natura. Affermazione della competenza territoriale del giudice adito. Reiterazione della contestazione della stessa davanti al giudice istruttore. Ammissibilità Regolamento di competenza. Inammissibilità Ordinanza presidenziale con la fissazione dell udienza di comparizione davanti al giudice istruttore. Omessa notifica. Effetti Udienza presidenziale. Successiva mancata iscrizione della causa a ruolo e mancata comparizione delle parti davanti al giudice istruttore. Riassunzione del processo. Ammissibilità Ordinanza presidenziale che detta provvedimenti temporanei ed urgenti. Efficacia esecutiva Modalità di esecuzione Competenza Ricorribilità per cassazione ex art. 111 Cost.. Esclusione Azione di contestazione dell efficacia esecutiva. Qualificazione Sopravvenuta dichiarazione di nullità del matrimonio. Effetti Provvedimenti temporanei ed urgenti adottati nella fase presidenziale. Questioni concernenti l interpretazione, la revoca e la modifica. Competenza Ordinanza con cui il presidente del tribunale, in giudizio di separazione, ritenga di non dover adottare i provvedimenti temporanei ed urgenti, in relazione alla pendenza di altro giudizio di separazione nel quale sia stato già stabilito in proposito. Impugnabilità Rinnovazione, da parte del giudice istruttore, del tentativo di conciliazione, senza la delega del presidente. Verbale di conciliazione e successiva omologazione. Nullità. Limiti Ordinanza con cui il presidente del tribunale, su ricorso di entrambi i coniugi per separazione consensuale, dichiari «non luogo a provvedere» per difetto del consenso delle parti alla separazione. Natura. Ricorribilità per cassazione ex art. 111 Cost.. Esclusione Provvedimento del presidente del tribunale che sulla base di un accordo tra i coniugi per il mutamento del titolo della separazione rimetta gli atti al collegio «per la omologazione della separazione consensuale», e disponga inoltre sull affidamento dei figli Provvedimento del tribunale che rimetta gli atti al presidente per il tentativo di conciliazione, non effettuato Ricorribilità per cassazione ex art. 111 Cost.. Esclusione Provvedimento d urgenza richiesto da un coniuge, nei confronti dell altro coniuge, in pendenza di causa di separazione, per la restituzione di cose di sua proprietà (depositate in una cassetta di sicurezza). Competenza Giudizio di separazione. Costituzione del convenuto. Domande, anche riconvenzionali. Tempestività. Determinazione Domanda di addebito della separazione proposta dal coniuge convenuto. Natura di domanda riconvenzionale. Effetti Domanda di separazione proposta da uno dei coniugi. Analoga domanda proposta dall altro coniuge in separato giudizio. Ammissibilità. Limiti Domande proposte davanti allo stesso giudice. Effetti Domande proposte davanti a giudici diversi. Effetti Domanda di separazione con addebito al coniuge convenuto. Configurabilità di domanda subordinata implicita di separazione senza addebito. Effetti Domanda di separazione con addebito al coniuge convenuto. Deduzione in appello di fatti nuovi verificatisi nel corso dello stesso giudizio di appello. Ammissibilità Domanda di separazione senza addebito. Successiva domanda di separazione con addebito. Domanda nuova. Configurabilità. Effetti

5 Indice sistematico XI 37. Giudizio di separazione. Domanda di restituzione di quanto corrisposto a titolo di assegno di mantenimento in forza dei provvedimenti temporanei ed urgenti, proposta per la prima volta in appello. Domanda nuova. Configurabilità. Effetti Divieto alla moglie dell uso del cognome del marito. Domanda specifica. Necessità. Mancanza. Effetti Giudizio di nullità del matrimonio o di separazione. Domanda di separazione temporanea. Ammissibilità Fase di appello Domanda di mutamento del titolo della separazione Richiesta di modifica delle disposizioni della separazione, contestuale alla domanda di mutamento del titolo della separazione Forma del ricorso ex art. 706 cod. proc. civ. Necessità Potere del giudice istruttore, nella controversia tra coniugi separati, in ordine agli obblighi di mantenimento dei figli, di fissare, in via provvisoria ed urgente, detto mantenimento Provvedimento del giudice istruttore della causa di separazione, in ordine all affidamento dei figli. Ricorribilità per cassazione ex art. 111 Cost.. Esclusione Provvedimenti camerali emessi in tema di affidamento dei figli, che risolvono una questione di competenza. Impugnabilità Adozione di provvedimenti concernenti i figli nel giudizio di separazione. Competenza Revisione in pendenza dello stesso giudizio. Competenza Domanda di decadenza o limitazione della potestà suifigli. Competenza Mancata emanazione, con la sentenza di separazione, di provvedimenti inerenti ai figli, non prospettati dalle parti. Vizio di omessa pronuncia. Esclusione Sentenza che pronuncia la separazione, con affidamento dei figli. Sopravvenienza di fatti e decisioni del coniuge affidatario pregiudizievoli dell interesse degli stessi. Impugnabilità della sentenza con ricorso per cassazione. Esclusione. Deducibilità dei fatti in sede di esecuzione Provvedimento emesso dalla corte di appello su reclamo per l affidamento dei figli minori, in corso di giudizio di separazione. Estinzione del giudizio. Istanza di regolamento di competenza. Inammissibilità Provvedimenti concernenti i figli, adottati con la pronuncia di separazione giudiziale o consensuale omologata. Revisione. Competenza Procedimento per la modificazione delle condizioni della separazione in relazione al mantenimento dei figli. Intervento del pubblico ministero. Necessità. Esclusione Provvedimenti concernenti i figli, a seguito di pronuncia di nullità del matrimonio concordatario, delibata. Applicabilità delle disposizioni sulla revisione delle condizioni della separazione Provvedimento emesso dalla corte di appello su reclamo avverso il decreto del tribunale per i minorenni relativo all affidamento del figlio minore o al contributo di un genitore per il mantenimento dei figli affidati all altro. Ricorribilità per cassazione ex art. 111 Cost Decreto emesso dalla corte di appello su reclamo avverso la decisione del tribunale in relazione a ricorso di uno dei coniugi che denuncia la violazione delle condizioni della separazione consensuale circa l affidamento dei figli. Ricorribilità per cassazione ex art. 111 Cost.. Esclusione Procura conferita al difensore per la richiesta di modifica delle disposizioni concernenti l affidamento dei figli. Poteri del difensore

6 XII Indice sistematico 53. Istanza diretta a conseguire, nei confronti del coniuge affidatario del figlio minore, l osservanza delle disposizioni fissate in sede di separazione, con riguardo alla regolamentazione delle visite. Competenza Attuazione coattiva del diritto alle visite. Competenza Appello avverso la sentenza di separazione Forma Termine Proposizione con il deposito del ricorso in cancelleria. Effetti Rito camerale Appello proposto con citazione, anziché con ricorso. Effetti Impugnazione limitata al capo relativo all assegno di mantenimento Impugnazione che investa solo i provvedimenti conseguenziali alla separazione e non la separazione stessa. Passaggio in giudicato della pronuncia di separazione Appello avverso il rigetto della domanda in ordine all addebitabilità della separazione. Appello incidentale tardivo dell altro coniuge in ordine al rigetto della propria analoga e contrapposta domanda. Ammissibilità. Condizioni Appello avverso il rigetto della domanda in ordine all addebitabilità della separazione. Appello incidentale tardivo dell altro coniuge per il riesame della sua domanda di assegno di mantenimento, rigettata. Ammissibilità. Esclusione Appello avverso il rigetto della domanda di addebito della separazione proposta dal coniuge convenuto. Domanda subordinata proposta in appello dallo stesso, in sede di precisazione delle conclusioni, di addebito della separazione ad entrambi i coniugi. Domanda nuova. Configurabilità. Esclusione Appello avverso il rigetto della domanda di assegno di mantenimento, con il quale si deduce il diritto al mantenimento per insussistenza di redditi o di sostanze. Appello incidentale tardivo diretto ad ottenere una pronuncia di addebitabilità della separazione. Ammissibilità Decreto della corte di appello in sede di reclamo avverso il decreto del tribunale di omologazione della separazione consensuale. Ricorribilità per cassazione ex art. 111 Cost.. Esclusione Procedimento camerale per la modifica delle condizioni della separazione Competenza Introduzione con ricorso Definizione con decreto Impugnabilità con reclamo. Termine. Decorrenza Decreto della corte di appello Ricorribilità per cassazione Procedimento camerale davanti alla corte di appello su reclamo avverso il decreto del tribunale relativo a domanda di modifica delle condizioni della separazione. Decisione nel merito Produzione di documenti. Ammissibilità. Limiti Astensione degli avvocati e procuratori dall attività giudiziaria. Istanza di rinvio. Rigetto. Nullità del provvedimento. Condizioni Condanna alle spese. Legittimità Giudizio promosso da un coniuge separato per ottenere dall altro coniuge la corresponsione di alimenti. Richiesta in appello di un assegno di mantenimento. Ammissibilità. Condizioni Giudizio promosso da un coniuge separato per ottenere dall altro coniuge un assegno di mantenimento. Riconoscimento di un assegno alimentare, ancorché richiesto per la prima volta in appello. Ammissibilità Questione relativa alla legittimità del riconoscimento di detto assegno in difetto di specifica domanda Sentenza di separazione cassata in relazione all assegno di mantenimento. Obbligo del giudice di rinvio, che accerta l insussistenza delle condizioni per il detto assegno, di ammettere le prove richieste per la dimostrazione dello stato di bisogno ai fini della corresponsione di un assegno alimentare. Sussistenza

7 Indice sistematico XIII 65. Causa di separazione, anche con riguardo all assegno alimentare, e causa per il corrispettivo di prestazioni lavorative effettuate da un coniuge a favore dell altro durante il matrimonio. Rapporto Sentenza non definitiva di separazione, relativa allo status. Ammissibilità Sentenza di separazione, che disponga ulteriore istruttoria sull assegno di mantenimento. Estinzione del giudizio. Effetti sulla sentenza Richiesta di rivalutazione nel giudizio di divorzio dell assegno di mantenimento fissato nel giudizio di separazione. Oggetto Condizioni della separazione consensuale omologata in tema di mantenimento. Titolo esecutivo. Domanda giudiziale di accertamento e di condanna all adempimento delle obbligazioni fissate nel verbale. Difetto d interesse Giudizio promosso da un terzo nei confronti del coniuge assegnatario della casa familiare. Pendenza del giudizio per le modifiche delle condizioni della separazione. Sospensione necessaria del primo. Esclusione Giudizio di separazione. Giudizio di divorzio. Rapporto. Configurabilità di ipotesi di litispendenza, sospensione necessaria o cessazione della materia del contendere. Esclusione Riunione dei procedimenti. Ammissibilità Giudizio di separazione. Giudizio di nullità del matrimonio. Rapporto Sentenza di divorzio intervenuta in pendenza di giudizio di separazione. Effetti. In genere In particolare, sull assegno di mantenimento Giudizio di separazione. Giudizio di nullità del matrimonio. Rapporto tra i due procedimenti Sopravvenienza di sentenza dichiarativa della nullità. Effetti. In genere In particolare, sul provvedimento relativo all affidamento dei figli o alla misura del contributo dovuto da uno degli ex coniugi per il mantenimento degli stessi Accordo di separazione omologato. Impugnabilità per simulazione. Ammissibilità. Esclusione CAPITOLO III LE CONTROVERSIE PATRIMONIALI 1. Diritto al mantenimento. Contenuto Sussistenza. Condizioni Convivenza more uxorio del coniuge beneficiario. Effetti Questione di legittimità costituzionale dell art. 156, primo comma, cod. civ. Manifesta infondatezza Diritto di un coniuge, nei confronti dell altro coniuge, al risarcimento del danno subito per effetto della separazione o dell addebito della stessa. Esclusione Assegno di mantenimento. Determinazione. Criteri Accordo tra i coniugi, precedente alla separazione, che uno di essi non lavorasse. Efficacia dopo la separazione Credito dell assegno di mantenimento. Natura di credito alimentare. Esclusione. Effetti Domande relative all assegno di mantenimento. Onere della prova Assegnazione della casa familiare. Concetto giuridico di «casa familiare» Onere della prova di tale qualità Assegnazione al coniuge affidatario dei figli minori, o che comunque non ne sia il proprietario. Esercizio dei poteri discrezionali del giudice Mancanza o cessazione del presupposto per l assegnazione. Effetti Sentenza di divorzio. Effetti Assegnazione al coniuge non affidatario di figli minori. Questione relativa all ammissibilità

8 XIV Indice sistematico 6.2. Assegnazione al coniuge comproprietario, a titolo di mantenimento. Difetto del diritto al mantenimento. Effetti Diritto attribuito con l assegnazione. Natura. Effetti Ai fini fiscali Spese relative all uso dell abitazione, comprese quelle condominiali Onere Opponibilità del provvedimento al terzo proprietario dell immobile o acquirente dello stesso dal coniuge proprietario o detentore in forza di titolo autonomo Opponibilità al terzo comproprietario dell immobile. Limiti Domanda di rilascio da parte del coniuge proprietario nei confronti dell altro coniuge non assegnatario. Effetti Contratto di locazione di un alloggio ad uno dei coniugi. Provvedimento di assegnazione all altro. Effetti Titolo di detenzione autonoma dell alloggio da parte dell altro coniuge. Ammissibilità. Condizioni. Effetti Alloggio concesso in comodato ai coniugi o ad uno di essi. Provvedimento di assegnazione. Effetti Disposizioni inerenti all assegnazione. Modificabilità Casa coniugale costituita da casa colonica asservita al fondo coltivato dai coniugi in virtù di rapporto soggetto alla l. 3 maggio 1982, n Applicazione della disciplina dell impresa familiare coltivatrice. Effetti. Diritto all assegnazione del coniuge che resta parte del rapporto agrario Patto relativo al godimento della casa familiare, che ne preveda la persistente operatività anche in regime di divorzio. Nullità Domanda di divisione dell immobile. Competenza Diritto del coniuge non assegnatario al trasferimento di una quota di un immobile dell edilizia residenziale pubblica, dato in locazione con patto di riscatto all altro coniuge. Esclusione Diritto all assegno di mantenimento. Decorrenza Mutamento della situazione economica dei coniugi successivo alla proposizione della domanda (anche in rapporto alla svalutazione monetaria). Effetti. Decorrenza Deducibilità del mutamento in sede di opposizione a precetto. Esclusione Adeguamento dell assegno nel giudizio di appello o di rinvio. Ammissibilità Poteri del giudice in genere in ordine alla decorrenza Interessi sulle somme dovute Provvedimento presidenziale di fissazione, in via provvisoria, di un assegno di mantenimento. Natura. Funzione Mutamento della situazione economica dei coniugi (anche in rapporto alla svalutazione monetaria). Effetti sul detto assegno Sentenza di separazione. Effetti sul detto assegno Assegno di mantenimento fissato in via provvisoria con provvedimento presidenziale. Opposizione al precetto per sopravvenuto mutamento della situazione di fatto Configurabilità come opposizione all esecuzione. Competenza Contributo dei coniugi per il mantenimento dei figli. Determinazione Assegno di mantenimento. Poteri istruttori d ufficio Adeguamento automatico Attribuzione di un assegno di mantenimento al coniuge al quale siano affidati i figli. Credito del coniuge affidatario. Natura. Effetti Assegni familiari corrisposti per il figlio al coniuge non affidatario. Diritto agli stessi del coniuge affidatario Raggiungimento della maggiore età del figlio. Effetti Legittimazione all azione Subordinazione dell assegno all adempimento dell obbligo di consentire la visita dei figli al genitore non affidatario. Ammissibilità Coniuge non affidatario che provveda al mantenimento dei figli nel periodo in cui è autorizzato a tenerli presso di sé. Obbligo della corresponsione dell assegno per il mantenimento degli stessi. Esclusione Riduzione dell assegno per il mantenimento dei figli a seguito di altre elargizioni a

9 Indice sistematico XV favore degli stessi o della formazione di una nuova famiglia da parte del genitore. Esclusione Assegno di mantenimento fissato con la pronuncia di separazione giudiziale Questione relativa all ammissibilità della fissazione, nella stessa, di criteri di adeguamento automatico Modifica dell assegno. In genere Condizioni Decorrenza Pendenza del giudizio di divorzio. Effetti Assegno di mantenimento fissato (o non fissato) in sede di separazione consensuale. Mutamento della situazione economica dei coniugi. Giudizio per la modifica (o l attribuzione) di detto assegno. Ammissibilità Effetti Esecuzione, nelle more del giudizio per la modifica, promossa sulla base del verbale di separazione consensuale. Opposizione. Cognizione, da parte del giudice, delle questioni inerenti all ammontare dell assegno in relazione a fatti sopravvenuti alla sua fissazione. Esclusione Facoltà del giudice di ordinare il pagamento dell assegno di mantenimento (o alimentare) a terzi tenuti a versare somme di denaro al coniuge obbligato. Limiti Competenza Esecuzione. Competenza Sequestro conservativo di beni del coniuge obbligato all assegno del mantenimento. In genere Competenza Revocabilità Ammissibilità anche nel caso di matrimonio putativo Decreto della corte di appello in sede di reclamo. Ricorribilità per cassazione ex art. 111 Cost.. Esclusione Cassazione di una sentenza di modifica dell assegno di mantenimento. Obbligo di restituzione dell indebito, a prescindere dal motivo della cassazione ed ancorché trattisi di cassazione con rinvio Atto con cui il coniuge si obblighi a trasferire gratuitamente all altro coniuge determinati beni, successivamente all omologazione della separazione consensuale e ad integrazione della regolamentazione patrimoniale della stessa. Natura. Validità Sopravvenuta dichiarazione di nullità del matrimonio. Effetti Patti tra i coniugi concernenti il regolamento dei rapporti patrimoniali tra di loro e verso i figli, stipulati al di fuori del procedimento di separazione consensuale e non fissati nel verbale di omologazione. Questione relativa all efficacia Accordo dei coniugi, in sede di separazione consensuale, per l adeguamento automatico dell assegno di mantenimento alla svalutazione monetaria. Effetti Clausola che, nella separazione consensuale, escluda o limiti la facoltà di chiedere la modifica dell assegno di mantenimento. Efficacia Messa a disposizione, nel verbale di separazione consensuale, di un alloggio, da parte di un coniuge, a favore dell altro coniuge e del figlio minore, ad integrazione dell assegno di mantenimento. Natura. Effetti Clausola con la quale i coniugi, nel verbale di separazione consensuale, riconoscano o trasferiscano la proprietà esclusiva di singoli beni, mobili od immobili, ad uno di essi o ad entrambi o procedano alla divisione di un bene immobile. Natura. Effetti Accordo con il quale i coniugi, nel verbale di separazione consensuale, convengano una donazione. Effetti Obbligo assunto da un coniuge, nei confronti dell altro coniuge, in sede di separazione consensuale, di trasferire un bene immobile al figlio, per il mantenimento dello stesso. Successivo atto scritto con cui il coniuge obbligato dichiara di trasferire al figlio quel bene. Natura. Effetti

10 XVI Indice sistematico 24. Patti modificativi delle condizioni economiche fissate in sede di separazione consensuale o con i provvedimenti presidenziali. Validità. Condizioni Azione di simulazione dell alienazione dei beni da parte di un coniuge, proposta dall altro coniuge, cui è attribuito, in via provvisoria, in pendenza della causa di separazione, un assegno di mantenimento. Ammissibilità. Condizioni Rinuncia al pagamento dell assegno, di natura alimentare, fissato per la moglie ed i figli in sede di separazione consensuale. Nullità Azione relativa. Legittimazione Diritto all assegno alimentare. Decorrenza Previsione di scadenza. Ammissibilità Diritto agli alimenti del coniuge cui sia stata addebitata la separazione. Impossibilità di trovare un adeguato lavoro. Accertamento. Criteri Diritto agli alimenti. Malattia. Stato transitorio di malattia. Sussistenza. Condizioni Diritto agli alimenti. Coniuge mantenuto dal convivente more uxorio con corresponsioni spontanee e continue. Insussistenza Diritto agli alimenti. Coniuge proprietario di immobili che non procurino reddito sufficiente e non siano suscettibili di alienazioni parziali. Sussistenza Donazione tra coniugi. Revocazione per ingratitudine. Fatti che hanno dato luogo alla separazione. Rilevanza ai fini della revocazione Comunione legale dei beni tra coniugi. Scioglimento per effetto della separazione Riconciliazione. Effetti Potere di fatto esercitato da uno dei coniugi sui mobili di casa appartenenti all altro coniuge, durante la separazione e per più di vent anni. Effetti PARTE SECONDA DIVORZIO CAPITOLO I NORME SOSTANZIALI 1. Pronuncia di divorzio. Presupposti Elementi di prova della definitività della rottura della comunione spirituale e materiale tra i coniugi Legge 1 o dicembre 1970, n Applicabilità ai matrimoni precedenti Indissolubilità del matrimonio religioso. Incidenza sugli effetti civili del matrimonio concordatario. Esclusione Proponibilità della domanda di divorzio. Separazione. Termine triennale di ininterrotta separazione. Natura Interruzione della separazione. Configurabilità. Condizioni Proponibilità della domanda di divorzio. Termine triennale di ininterrotta separazione. Momento iniziale di riferimento per stabilirne la decorrenza, nel caso che vi sia stato in precedenza altro procedimento di separazione, con comparizione dei coniugi davanti al presidente del tribunale Momento finale di riferimento Proponibilità della domanda di divorzio. Passaggio in giudicato della sentenza di separazione giudiziale o della omologazione della separazione consensuale. Necessità. Limiti

11 Indice sistematico XVII 5. Proponibilità della domanda di divorzio. Sentenza di separazione emessa da un giudice straniero. Delibazione della sentenza straniera. Necessità. Esclusione Proponibilità della domanda di divorzio. Condanna dell altro coniuge all ergastolo o a pena superiore a quindici anni. Riferimento esclusivo alla sentenza passata in giudicato Accertamento della sussistenza dei motivi di particolare valore morale o sociale. Competenza esclusiva del giudice penale Domanda di divorzio fondata su una fattispecie legale. Pronuncia di divorzio sulla base di altra fattispecie. Esclusione Disposizioni della disciplina del divorzio che legittimano all azione anche il coniuge cui sia addebitabile la separazione ed inoltre non prevedono una rappresentanza e difesa in giudizio della famiglia e dei figli. Contrasto con i precetti costituzionali. Esclusione Provvedimenti concernenti i figli. Natura Modificabilità Condizioni Adozione con la sentenza non definitiva di divorzio. Ammissibilità Provvedimenti concernenti l affidamento o il mantenimento dei figli. Riferimento esclusivo all interesse dei figli stessi Poteri d ufficio e discrezionali del giudice, in ogni stato e grado del giudizio di merito Mancato esercizio dei poteri in difetto di istanze delle parti. Sindacato di legittimità Provvedimenti concernenti l affidamento dei figli. Competenza del giudice del divorzio. Contemporanea richiesta, davanti ad altro giudice, di revisione delle condizioni dell affidamento fissate in sede di separazione consensuale omologata. Irrilevanza Sentenza di divorzio. Effetti tra le parti. Decorrenza Effetti verso i terzi. Decorrenza Presunzione di concepimento durante il matrimonio del figlio nato entro trecento giorni dal divorzio. Decorrenza del termine dal passaggio in giudicato della sentenza Morte ab intestato di uno dei coniugi. Devoluzione dell eredità al coniuge superstite, ove la sentenza di divorzio non sia ancora passata in giudicato Divieto di uso del cognome del marito. Violazione. Azioni del marito per la cessazione del fatto lesivo e per il risarcimento del danno. Presupposti Diritto del coniuge divorziato all assistenza sanitaria dell ente mutualistico da cui sia assistito l altro coniuge. Domanda relativa. Legittimazione passiva esclusiva dell ente mutualistico Non consumazione del matrimonio. Effetti CAPITOLO II NORME PROCESSUALI 1. Giurisdizione del giudice italiano sulla domanda di divorzio inerente a matrimonio celebrato all estero. Sussistenza. Condizioni Estensione, per connessione, alle questioni attinenti all affidamento dei figli Giurisdizione del giudice italiano sulla domanda di divorzio di cittadini stranieri rifugiati politici in Italia. Effetti Domanda di divorzio. Competenza per territorio. Residenza del convenuto. Individuazione. Elementi di riferimento Interdetto per infermità di mente. Legittimazione

12 XVIII Indice sistematico 3.1. Procedimento di divorzio. Parte un magistrato che esercita le sue funzioni nello stesso ufficio in cui si svolge il procedimento. Deroga agli ordinari criteri di competenza territoriale. Mancata previsione. Questione di legittimità costituzionale. Manifesta infondatezza Domanda di divorzio. Proposizione unitamente alla domanda di scioglimento della comunione. Inammissibilità Rinunzia alla stessa formulata sotto riserva o condizione relativa ad aspetti economici. Inefficacia Giudizio di divorzio. Intervento del pubblico ministero Giudizio di appello Giudizio di cassazione Giudizio di divorzio. Accertamento dell esistenza giuridica del decreto di omologazione della separazione consensuale. Obbligo del giudice di provvedervi d ufficio. Sussistenza Giudizio di divorzio e giudizio di separazione o di modifica delle condizioni della separazione. Rapporto Sentenza di divorzio pronunciata in pendenza del giudizio di separazione o di modifica delle condizioni della separazione. Effetti Omessa regolare notificazione del ricorso introduttivo del giudizio. Rilevabilità Effetti Fattispecie in procedimento di revisione dell assegno divorzile Giudizio di divorzio. Procedura relativa alla comparizione personale dei coniugi davanti al presidente del tribunale. Disciplina legislativa autonoma e completa. Riferimento analogico alle disposizioni della procedura per la separazione. Esclusione Udienza di comparizione davanti al presidente del tribunale. Mancata comparizione non giustificata del ricorrente. Effetti Udienza presidenziale. Mancato esperimento del tentativo di conciliazione per assenza di uno dei coniugi. Effetti Legittimo impedimento. Configurabilità Obbligo delle parti di presentare all udienza presidenziale la documentazione relativa ai redditi ed al patrimonio. Inosservanza. Effetti Obbligo del giudice di far ricorso alla documentazione nelle successive fasi di merito. Esclusione Provvedimenti temporanei ed urgenti del presidente del tribunale. Regolamentazione dei rapporti tra i coniugi in atto in base al regime della separazione (consensuale o giudiziale). Irrilevanza Provvedimenti temporanei ed urgenti adottati nell udienza presidenziale. Potere di revoca o modifica del giudice istruttore o del tribunale Provvedimento. Natura Ordinanza del presidente del tribunale che attribuisce un assegno provvisorio. Natura di titolo esecutivo Conferma nella pronuncia di divorzio. Necessità. Esclusione Provvedimenti adottati nell udienza presidenziale. Abbandono del giudizio di divorzio. Efficacia dei provvedimenti. Permanenza. Conseguenze Attribuzione di un assegno provvisorio. Improponibilità della domanda di divorzio. Efficacia del provvedimento attributivo dell assegno per il periodo dalla sua pronuncia fino al passaggio in giudicato della sentenza dichiarativa dell improponibilità Fissazione, nell udienza presidenziale, dell udienza di comparizione davanti al giudice istruttore. Assegnazione di un termine per la notificazione al convenuto del provvedimento relativo ovvero per la costituzione o l integrazione delle proprie difese. Esclusione Udienza di comparizione delle parti davanti al giudice istruttore, dopo il tentativo di conciliazione. Domande del convenuto connesse alla domanda di divorzio. Ammissibilità

13 Indice sistematico XIX 19. Giudizio di divorzio. Domanda riconvenzionale del convenuto di attribuzione dell assegno divorzile o di attribuzione o di aggiornamento dell assegno di mantenimento in dipendenza dello stato di separazione, e, in genere, di modifica delle condizioni della separazione. Ammissibilità Pronuncia di sentenza non definitiva di divorzio. Presupposti Controversie rinviabili alla sentenza definitiva Passaggio in giudicato della sentenza non definitiva di divorzio Cause concernenti l assegno di divorzio (anche in sede di opposizione a precetto). Procedimenti camerali di revisione delle disposizioni della sentenza di divorzio. Applicabilità della sospensione dei termini processuali durante il periodo feriale Giudizio di divorzio. Sentenza del tribunale della Sacra Rota che dichiara la nullità del matrimonio. Effetti Rapporto tra i due giudizi. In genere Giudizio di divorzio. Morte di uno dei coniugi. Effetti. Morte di uno dei coniugi dopo il passaggio in giudicato della sentenza non definitiva che ha pronunciato il divorzio, durante la prosecuzione del giudizio per la determinazione dell assegno divorzile. Effetti Morte di uno dei coniugi pretesi colludenti nel giudizio di divorzio. Impugnazione della sentenza per revocazione da parte del pubblico ministero. Ammissibilità. Esclusione Domanda di divorzio. Accoglimento. Atteggiamento della parte convenuta di mancata contestazione o adesione alle richieste dell attore. Impugnazione della sentenza. Ammissibilità Precetto per il pagamento dell assegno provvisorio concesso in causa di divorzio. Opposizione all esecuzione. Exceptio de soluto, dopo il passaggio in giudicato della sentenza, in relazione ai versamenti eseguiti. Ammissibilità Domanda riconvenzionale dell opposto, di pagamento dei ratei dell assegno riconosciuti dalla sentenza di divorzio. Ammissibilità Cassazione della sentenza di divorzio. Obbligo di restituzione delle somme percepite sulla base della decisione cassata, ancorché si tratti di annullamento con rinvio Giudizio di rinvio. Limiti Rinvio per la modifica delle condizioni di divorzio. Poteri del giudice Valutazioni di circostanze sopravvenute. Questione relativa all ammissibilità Domanda di corresponsione di assegno periodico non proposta nel giudizio di divorzio. Proposizione successiva. Ammissibilità Notificazione della sentenza, ai fini della decorrenza del termine per l impugnazione. Istanza di parte. Sussistenza. Condizioni Sentenza nel procedimento di divorzio. Appello. Forma Termine Momento di riferimento per la determinazione della tempestività Vizi della notificazione Termine di comparizione Notificazione di pubblico ministero Proposizione dell appello con citazione anziché con ricorso. Effetti Giudizio di appello avverso la sentenza di divorzio. Rito camerale. Trattazione con rito ordinario, anziché con rito camerale. Effetti Domanda di divorzio proposta congiuntamente dai coniugi, soggetta al rito camerale, ed altra domanda soggetta al rito ordinario. Appello. Rito ordinario Giudizio di divorzio. Sentenza di accoglimento della domanda. Interesse del coniuge vittorioso a proporre appello per un adeguamento dell assegno divorzile in relazione al sopravvenuto mutamento delle condizioni economiche dei coniugi. Sussistenza. Diritto alla prova relativa in appello

14 XX Indice sistematico 35. Giudizio di divorzio. Sentenza di rigetto della domanda. Appello. Riproposizione, da parte del coniuge vittorioso, della domanda relativa alle condizioni patrimoniali. Necessità Giudizio di divorzio. Appello. Divieto di domande e prove nuove. Domanda di attribuzione dell assegno divorzile. Domanda di attribuzione della casa familiare. Prova testimoniale contraria a quella già offerta dall attore. Inammissibilità Domanda di attribuzione di un assegno per il mantenimento dei figli. Ammissibilità Sentenza di divorzio impugnata in relazione all entità dell assegno divorzile. Passaggio in giudicato della pronuncia di divorzio Momento di riferimento per la rivalutazione in appello delle condizioni economiche dei coniugi Mutamento della situazione economica (anche per effetto della svalutazione monetaria) sopravvenuto alla sentenza di primo grado. Domanda conseguente. Ammissibilità Prova. Onere Sentenza non definitiva di divorzio passata in giudicato. Prosecuzione del giudizio per la determinazione dell assegno per il mantenimento di un figlio, a favore di uno degli ex coniugi. Morte della parte beneficiaria. Effetti Procedimento per la revisione delle condizioni del divorzio. Rito camerale Competenza Intervento del pubblico ministero Informazioni assunte dal giudice. Onere delle parti Natura del provvedimento Notificazione. Ritualità. Condizioni Obbligo del giudice di provvedere alla liquidazione delle spese del giudizio. Sussistenza Legittimità costituzionale del rito Reclamo. Termine. Decorrenza Legittimità costituzionale del termine Provvedimento della corte di appello. Impugnabilità Domanda proposta nei confronti dell ex coniuge e del figlio, uno solo dei quali domiciliato in Italia. Giurisdizione del giudice italiano. Sussistenza Giudizio di appello su reclamo avverso il decreto del tribunale in ordine alla revisione dell assegno divorzile. Elementi di valutazione Momento di riferimento Censura che venga formulata dal reclamante soltanto con successive note illustrative. Inammissibilità Richieste di modifica avanzate dal resistente. Ammissibilità Decreto camerale della corte di appello su reclamo avverso il decreto del tribunale in ordine alla revisione delle disposizioni concernenti l affidamento e il mantenimento dei figli o alla revisione dell assegno divorzile. Ricorribilità per cassazione ex art. 111 Cost.. Limiti Ricorso per cassazione in procedimento per la revisione delle disposizioni concernenti l affidamento dei figli. Ordine della Corte di integrazione del contraddittorio nei confronti del pubblico ministero. Inosservanza. Inammissibilità del ricorso Pronuncia della corte di appello su reclamo avverso il provvedimento camerale del tribunale sulla domanda congiunta di divorzio. Forma di sentenza. Ricorribilità per cassazione Delibazione di una sentenza di divorzio emessa dal giudice straniero. Contrarietà all ordine pubblico italiano. Determinazione. Criteri Ordine pubblico da considerare nella sentenza riguardante cittadini italiani. Ordine pubblico da considerare nella sentenza riguardante cittadini stranieri Sentenza di divorzio pronunciata dal giudice straniero (nella specie, canadese) secondo il modello del «processo monitorio puro». Delibazione. Contrarietà all ordine pubblico italiano. Sussistenza Delibazione di sentenza di divorzio emessa dal giudice straniero nei confronti di un cittadino italiano. Condizioni Sentenza di divorzio emessa dal giudice italiano successivamente a quella del giudice straniero Causa di divorzio relativa a coniugi italiani. Accettazione della giurisdizione del giudice straniero da parte del

15 Indice sistematico XXI convenuto. Inammissibilità. Delibazione della sentenza del giudice straniero. Esclusione Delibazione di sentenza di divorzio emessa dal giudice straniero tra coniugi cittadini italiani. Applicazione di una legge diversa da quella italiana. Accertamento se il divorzio poteva essere pronunciato anche secondo la legge italiana. Necessità Delibazione della sentenza del giudice straniero che abbia sciolto, per mutuo consenso, o sulla base del libero interrogatorio delle parti, il matrimonio fra cittadini italiani o fra un cittadino italiano o un cittadino straniero. Contrarietà all ordine pubblico italiano. Esclusione Sentenza di divorzio pronunciata sulla base della legislazione tedesca. Delibazione. Contrarietà all ordine pubblico italiano. Esclusione Sentenza di divorzio pronunciata dal giudice svizzero. Delibazione. Disciplina Contrarietà all ordine pubblico italiano. Esclusione Sentenza di divorzio pronunciata dal giudice francese. Delibazione. Contrarietà all ordine pubblico italiano. Esclusione Sentenza di divorzio pronunciata dal giudice svedese. Delibazione. Contrarietà all ordine pubblico italiano. Esclusione Sentenza di divorzio pronunciata dall autorità amministrativa danese. Delibazione. Ammissibilità Delibazione, da parte della corte di appello, delle sentenze di divorzio emesse da giudici stranieri. Pubblico ministero. Intervento necessario Potere d impugnazione CAPITOLO III LE CONTROVERSIE PATRIMONIALI 1. Assegno divorzile. Natura Attribuzione. Condizioni - Attribuzione in unica soluzione Effetti ai fini fiscali Domanda di attribuzione dell assegno divorzile Prova. Onere. Poteri d ufficio del giudice Applicabilità della disciplina della prova al procedimento di revisione delle disposizioni concernenti l assegno divorzile ed il contributo per il mantenimento dei figli Assegno divorzile. Decorrenza Poteri del giudice nella determinazione della stessa. Limiti Decorrenza dell assegno in favore dei figli Sentenza non definitiva di divorzio e prosecuzione del giudizio per la determinazione dell assegno. Momento di riferimento per la detta determinazione Domanda di attribuzione, con decorrenza dalla domanda stessa, e fino alla sentenza definitiva che pronuncia sulla domanda di divorzio, di un assegno alimentare o dell adeguamento dell assegno attribuito in sede di separazione. Ammissibilità Assegno divorzile. Determinazione. Criteri «Le ragioni della decisione». Nozione. Rilevanza. Limiti Assegno divorzile per il mantenimento dei figli. Adeguamento automatico disposto dal giudice. Criteri Assegno divorzile. Esclusione, da parte del giudice, dell adeguamento automatico. Condizioni. «Palese iniquità». Configurabilità

16 XXII Indice sistematico 6. Determinazione giudiziale dell assegno divorzile e per il mantenimento dei figli. Accordi economici preventivi tra i coniugi. Invalidità Statuizioni patrimoniali adottate in sede di separazione. Parametro vincolante. Esclusione Intese economiche prospettate dalle parti con la domanda congiunta di divorzio. Rilevanza Convenzione accessoria alla sentenza di divorzio. Interpretazione Accordi economici preventivi tra coniugi cittadini stranieri validi secondo la legge nazionale dei medesimi. Efficacia diretta in Italia. Sussistenza Assegno divorzile. Criteri per l attribuzione e la determinazione. Applicabilità anche ai rapporti patrimoniali fra coniugi già divorziati alla data di entrata in vigore della l. n. 74 del 1987, in sede di domanda di revisione Sentenza di divorzio che imponga all obbligato la prestazione di idonea garanzia reale o personale. Potere discrezionale del giudice nella valutazione dell idoneità Fideiussione. Ammissibilità Iscrizione di ipoteca sui beni di proprietà del coniuge obbligato. Facoltà attribuita direttamente all altro coniuge Soddisfacimento del credito inerente all assegno divorzile mediante versamenti diretti di terzi debitori del coniuge obbligato I.N.P.S. Qualità di terzo. Sussistenza Attribuzione dell assegno divorzile da corrispondersi periodicamente Prescrizione Fallimento del coniuge obbligato. Effetti Obbligo di corresponsione dell assegno divorzile. Cessazione per nuove nozze del coniuge creditore. Relazione extraconiugale di quest ultimo. Permanenza dell obbligo Qualità di «casa familiare». Prova. Onere Assegnazione della casa familiare. Criteri Poteri del giudice. Limiti Disponibilità della casa familiare da parte del coniuge obbligato. Configurabilità Alloggio assegnato in concessione ad impiegato civile dello Stato. Qualificabilità come casa familiare Nucleo familiare del coniuge assegnatario e dei figli, che abbia perso la propria identità originaria. Permanenza dell assegnazione. Esclusione Cessazione delle condizioni che hanno determinato l assegnazione. Accertamento. Effetti Scioglimento della comunione legale Cessazione dell assegnazione della casa familiare. Domanda di riequilibrio a modifica dei provvedimenti concernenti le condizioni economiche del divorzio. Ammissibilità Revisione delle disposizioni relative all assegnazione della casa familiare. Rito camerale Procedimento per la revisione dell assegnazione della casa familiare. Intervento del pubblico ministero. Necessità. Esclusione Domanda di reintegrazione nel possesso della casa familiare proposta in pendenza del giudizio di divorzio. Competenza Accordo, in sede di separazione consensuale, con cui uno dei coniugi si obbliga a costituire, a favore dell altro, un diritto di usufrutto sull immobile. Irrilevanza ai fini dell assegnazione Assegnazione della casa coniugale. Trascrizione. Opponibilità al terzo acquirente

17 Indice sistematico XXIII 13. Divorzio. Obbligazione alimentare a carico dei figli. Genitore alimentando che gode di un assegno divorzile. Stato di bisogno. Prova. Onere Assegno di mantenimento per il figlio. Determinazione. Criteri Determinazione già compiuta dal giudice della separazione. Riferimento vincolante. Esclusione Periodi in cui i figli vivono presso il genitore non affidatario. Obbligo dello stesso di corrispondere all altro coniuge l assegno per il mantenimento dei figli. Permanenza. Limiti Procedimento per la riduzione dell assegno Assegno del coniuge divorziato all altro coniuge per il mantenimento del figlio maggiorenne convivente Termine finale del mantenimento Onere della prova della cessazione del diritto del figlio al mantenimento Figlio che abbia in passato svolto attività lavorativa. Diritto al mantenimento. Esclusione Azione del figlio divenuto maggiorenne per il mantenimento. Ammissibilità. Legittimazione Figlio minore successivamente adottato. Diritto al mantenimento. Cessazione Coniuge che abbia adempiuto all obbligo di mantenimento dei figli integralmente, pure per la quota facente carico all altro coniuge. Azione per il conseguimento del rimborso di detta quota. Ammissibilità Diritto dell ex coniuge alla pensione di reversibilità. Natura Sussistenza. Condizioni. Titolarità dell assegno divorzile. Configurabilità Questione relativa all applicabilità della disciplina introdotta dalla l. n. 74 del 1987 se la morte dell ex coniuge sia anteriore all entrata in vigore della stessa Disciplina precedente Diritto dell ex coniuge alla pensione di reversibilità. Decorrenza Perequazione automatica del trattamento pensionistico. Spettanza Diritto dell ex coniuge alla pensione di reversibilità. Prescrizione. Termine Controversia relativa alla corresponsione della pensione di reversibilità. Competenza Rito camerale Decisione con sentenza Impugnazioni Termini Giudizio di appello. Ambito del riesame Trattamento a carico dello Stato. Giurisdizione della Corte dei Conti Controversia tra gli aventi causa del coniuge deceduto che investa anche il rapporto con l ente erogatore della pensione, rimasto tuttavia estraneo al procedimento. Proponibilità, da parte di questo, di opposizione ex art. 404 cod. proc. civ Diritto concorrente dell ex coniuge e del coniuge superstite alla pensione di reversibilità. Decorrenza Evento che ha dato luogo alla percezione della pensione da parte del binubo. Irrilevanza Diritto concorrente dell ex coniuge e del coniuge superstite alla pensione di reversibilità. Ripartizione di questa. Criteri. Durata del rapporto matrimoniale. Altri elementi di valutazione Disciplina relativa all attribuzione della pensione di reversibilità. Matrimonio dichiarato nullo. Applicabilità. Esclusione «Altri assegni». Nozione Controversia promossa dal coniuge divorziato per la corresponsione, da parte dell I.N.A.D.E.L., dell indennità premio di servizio che sarebbe spettata al proprio ex coniuge, deceduto. Natura. Competenza Quota dell indennità difine rapporto spettante all ex coniuge Individuazione dell indennità. Criteri Quota dell indennità difine rapporto spettante all ex coniuge. Determinazione Applicabilità della disciplina anche ai coniugi divorziati prima dell entrata in vigore della l. n. 74 del 1987, ove l indennità sia maturata successivamente Epoca dell inizio del rapporto di lavoro. Irrilevanza

18 XXIV Indice sistematico 28. Quota dell indennità difine rapporto spettante all ex coniuge. Attribuzione con lo stesso provvedimento attributivo dell assegno di divorzio. Ammissibilità Revisione dell assegno divorzile e per il mantenimento dei figli. Condizioni. «Giustificati motivi» sopravvenuti Assegno precedentemente non attribuito. Revisione. Ammissibilità Revoca in sede di revisione. Ammissibilità Criteri di valutazione delle circostanze Variazione dell assegno a seguito della revisione. Decorrenza Adeguamento automatico Procedimento di revisione. Disciplina Transazione tra le parti intervenuta nel corso del giudizio di divorzio. Nullità Modifica del sistema di corresponsione dell assegno. Accordo delle parti. Efficacia. Esclusione Assegno a favore del coniuge divorziato a carico dell eredità del coniuge defunto. Natura Attribuzione. Condizioni Controversia. Procedimento Giudizio di divorzio. Pronuncia di revoca della facoltà del marito di amministrazione dei beni dotali. Decorrenza della revoca Divorzio. Caducazione delle donazioni obnuziali. Esclusione Disposizioni che regolano i rapporti patrimoniali tra i coniugi dopo la sentenza di divorzio. Applicabilità ai matrimoni dichiarati nulli. Esclusione

INDICE-SOMMARIO. Indice sommario... pag. Premessa alla prima edizione... pag. XIX. Premessa alla seconda edizione... pag.

INDICE-SOMMARIO. Indice sommario... pag. Premessa alla prima edizione... pag. XIX. Premessa alla seconda edizione... pag. INDICE-SOMMARIO Indice sommario... pag. V Premessa alla prima edizione... pag. XIX Premessa alla seconda edizione... pag. XXIII CAPITOLO I IL MATRIMONIO 1. Cenni storici... pag. 1 2. Teorie sulla natura

Dettagli

SOMMARIO. Prefazione... XVII. Ratio dell istituto e profili normativi... 3 Schemi di dottrina... 3

SOMMARIO. Prefazione... XVII. Ratio dell istituto e profili normativi... 3 Schemi di dottrina... 3 SOMMARIO SOMMARIO Prefazione... XVII CAP. 1 INVALIDITA` E IRREGOLARITA` MATRIMONIALI Ratio dell istituto e profili normativi... 3 Schemi di dottrina... 3 F001 Formula per far dichiarare nullo il matrimonio

Dettagli

37. I regimi patrimoniali tra coniugi... 73 38. Le convenzioni matrimoniali... 75 39. Pubblicità delle convenzioni matrimoniali...

37. I regimi patrimoniali tra coniugi... 73 38. Le convenzioni matrimoniali... 75 39. Pubblicità delle convenzioni matrimoniali... INDICE-SOMMARIO Capitolo I. NOZIONI INTRODUTTIVE 1. Il diritto di famiglia in senso oggettivo e la nozione di famiglia....... 1 2. L evoluzione della famiglia nel contesto sociale........... 3 3. Il ruolo

Dettagli

CAPITOLO I SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI. Sezione 1 Separazione giudiziale

CAPITOLO I SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI. Sezione 1 Separazione giudiziale INDICE SOMMARIO Premessa... 5 CAPITOLO I SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI Separazione giudiziale 1. Ricorso per separazione giudiziale senza richiesta di dichiarazione di addebito e senza provvedimenti

Dettagli

SEPARAZIONE E DIVORZIO

SEPARAZIONE E DIVORZIO CARLO GUGLIELMO IZZO con la collaborazione di ADRIANO IZZO, ANDREA FALZONE, VALERIO CIONI SEPARAZIONE E DIVORZIO Cacucci Editore - Bari 2009 INDICE Capitolo Primo Il procedimento di separazione giudiziale

Dettagli

INDICE SOMMARIO. pag. Prefazione alla settima edizione... Prefazione alla prima edizione...

INDICE SOMMARIO. pag. Prefazione alla settima edizione... Prefazione alla prima edizione... INDICE SOMMARIO Prefazione alla settima edizione............................ Prefazione alla prima edizione............................. pag. VII IX 1. IL PROCESSO DEL LAVORO: L AMBITO DI APPLICAZIONE

Dettagli

INDICE. Prefazione...p.

INDICE. Prefazione...p. INDICE Prefazione...p. XIII I REGIME PATRIMONIALE DEI CONIUGI Introduzione... 3 1 La scelta del regime patrimoniale... 7 Atto di matrimonio avanti all ufficiale di stato civile con scelta di separazione

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO ESTENSIONE E LIMITI DEL MANTENIMENTO

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO ESTENSIONE E LIMITI DEL MANTENIMENTO Elenco delle principali abbreviazioni... XXIII CAPITOLO PRIMO ESTENSIONE E LIMITI DEL MANTENIMENTO Guida bibliografica... 3 Profili generali................ 7 1.1. Le questioni da affrontare..........

Dettagli

SEPARAZIONE E DIVORZIO

SEPARAZIONE E DIVORZIO SEPARAZIONE E DIVORZIO Prefazione... XIII I SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI 1 SEPARAZIONE CONSENSUALE E CONIUGI ECONOMICAMENTE AUTONOMI La questione... 3 Analisi dello scenario... 3 Inquadramento strategico...

Dettagli

CAPITOLO III CAPITOLO IV

CAPITOLO III CAPITOLO IV CAPITOLO I GLI EFFETTI PATRIMONIALI DELLA SEPARAZIONE E DEL DIVORZIO 1. Gli effetti patrimoniali della separazione e del divorzio.... 2 2. La relazione con il c.d. regime primario della famiglia.... 5

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte I IL MATRIMONIO E I SUOI EFFETTI. LA CONVIVENZA. Sezione I La promessa di matrimonio. ... Pag. 3

INDICE SOMMARIO. Parte I IL MATRIMONIO E I SUOI EFFETTI. LA CONVIVENZA. Sezione I La promessa di matrimonio. ... Pag. 3 Parte I IL MATRIMONIO E I SUOI EFFETTI. LA CONVIVENZA La promessa di matrimonio... Pag. 3 Il matrimonio: celebrazione e invalidità Il matrimonio civile 1) La celebrazione del matrimonio civile... Pag.

Dettagli

SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI

SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI Interruzione effettiva e stabile della convivenza coniugale a seguito di fatti che rendano intollerabile la prosecuzione della vita coniugale o rechino pregiudizio alla

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI. 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI. 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale...3 2. Dichiarazione del valore della controversia al fine della determinazione

Dettagli

GIOVANNA SPIRITO FORMULARIO DELLA SEPARAZIONE E DEL DIVORZIO

GIOVANNA SPIRITO FORMULARIO DELLA SEPARAZIONE E DEL DIVORZIO GIOVANNA SPIRITO FORMULARIO DELLA SEPARAZIONE E DEL DIVORZIO con CD-rom allegato SOMMARIO PARTE PRIMA - DISCIPLINA GENERALE LA PROCURA ALLE LITI E LE NOTIFICAZIONI 3 1. ATTO DI CONFERIMENTO DELLA PROCURA

Dettagli

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO PRIMO PRINCIPI GENERALI

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO PRIMO PRINCIPI GENERALI Elenco delle principali abbreviazioni... pag. XVII CAPITOLO PRIMO PRINCIPI GENERALI Guida bibliografica... 3 1. Considerazionigenerali... 5 1.1. Richiamididirittoprocessualecivile... 8 1.1.1. Presupposti

Dettagli

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni...

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni... SOMMARIO Tabella delle abbreviazioni... XXIII 357 DIRITTO DELLE PERSONE FISICHE, DEI MINORI ED INCAPACI di ADRIANO PISCHETOLA VI.357.1 Atto di disposizione del proprio corpo relativamente alle tecniche

Dettagli

Indice sommario. Presentazione (di GIANLUCA SICCHIERO) Capitolo I 1 Il matrimonio e le invalidità matrimoniali. SEZIONE II (di NICOLETTA ONGARO) 14

Indice sommario. Presentazione (di GIANLUCA SICCHIERO) Capitolo I 1 Il matrimonio e le invalidità matrimoniali. SEZIONE II (di NICOLETTA ONGARO) 14 Indice sommario Presentazione (di GIANLUCA SICCHIERO) XV Capitolo I 1 Il matrimonio e le invalidità matrimoniali SEZIONE I (di NICOLETTA ONGARO) 1 IL MATRIMONIO 1. Matrimonio. Nozione essenziale 1 2. Il

Dettagli

INDICE. 1 La separazione personale dei coniugi... 1. Prefazione...

INDICE. 1 La separazione personale dei coniugi... 1. Prefazione... INDICE Prefazione... XXI 1 La separazione personale dei coniugi... 1 1.1 L evoluzione della disciplina della separazione personale dei coniugi: il superamento del principio della indissolubilità del matrimonio

Dettagli

Indice sommario Capitolo 1 La domanda

Indice sommario Capitolo 1 La domanda Indice sommario Presentazione............................................. V Struttura e contenuto dell opera................................... XV Abbreviazioni e riferimenti.....................................

Dettagli

LA SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI ED IL DIVORZIO

LA SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI ED IL DIVORZIO BRUNO DE FILIPPIS LA SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI ED IL DIVORZIO della coniugale su coppia, famiglia, figli e beni Seconda CASA EDITRICE ANTONIO MILANI 2012 INDICE-SOMMARIO Indice sommario pag. V

Dettagli

ULTIMISSIMI CODICI di Roberto GAROFOLI

ULTIMISSIMI CODICI di Roberto GAROFOLI ULTIMISSIMI CODICI di Roberto GAROFOLI a cura di Valerio de GIOIA Giovanna SPIRITO CODICE DI PROCEDURA CIVILE annotato con la giurisprudenza più recente e significativa 2014-2015 SOMMARIO CODICE PROCEDURA

Dettagli

TRATTATO DELLA SEPARAZIONE E DIVORZIO

TRATTATO DELLA SEPARAZIONE E DIVORZIO TRATTATO DELLA SEPARAZIONE E DIVORZIO Tomo II La normativa processuale A cura di Michele Angelo Lupoi Indice Capitolo I Separazione e divorzio: quale modello procedimentale? di Michele Angelo Lupoi 1.

Dettagli

Modifica delle condizioni stabilite nella sentenza di divorzio La modifica decorre dal momento della proposizione della domanda

Modifica delle condizioni stabilite nella sentenza di divorzio La modifica decorre dal momento della proposizione della domanda Modifica delle condizioni stabilite nella sentenza di divorzio La modifica decorre dal momento della proposizione della domanda Cassazione Sentenza n. 3922/2012 commento e testo Studio legale law In materia

Dettagli

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni... TOMO PRIMO

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni... TOMO PRIMO SOMMARIO Tabella delle abbreviazioni... XLV TOMO PRIMO 321 IL CURATORE DELLO SCOMPARSO V.321.1 Ricorso per la nomina di un curatore dello scomparso in mancanza di rappresentante legale o volontario (schema

Dettagli

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO II I PRESUPPOSTI PROCESSUALI E LA FASE PRESIDENZIALE. Sezione I Giurisdizione e competenza

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO II I PRESUPPOSTI PROCESSUALI E LA FASE PRESIDENZIALE. Sezione I Giurisdizione e competenza CAPITOLO I SEPARAZIONE E DIVORZIO: UN MODELLO PROCESSUALE UNITARIO 1. Premessa. Le ragioni di una scelta....................... 1 2. Matrimonio, separazione, divorzio: il legame tra società e diritto,

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Introduzione...

INDICE SOMMARIO. Introduzione... SOMMARIO Introduzione... XV CAPITOLO 1 LA FORMA DEL PIGNORAMENTO 1. Come si articola la disciplina di riferimento... 2 2. Alcune osservazioni sul dato positivo... 5 3. L atto di pignoramento presso terzi...

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Premessa di Gilda Ferrando e Leonardo Lenti. Parte Prima LE FORME DI SEPARAZIONE

INDICE SOMMARIO. Premessa di Gilda Ferrando e Leonardo Lenti. Parte Prima LE FORME DI SEPARAZIONE INDICE SOMMARIO Premessa di Gilda Ferrando e Leonardo Lenti... Pag. XVII Parte Prima LE FORME DI SEPARAZIONE Capitolo I LA SEPARAZIONE CONSENSUALE di Gilda Ferrando 1. Note introduttive... Pag. 3 2. Natura

Dettagli

RAPPORTI PERSONALI E PATRIMONIALI TRA CONVIVENTI

RAPPORTI PERSONALI E PATRIMONIALI TRA CONVIVENTI RAPPORTI PERSONALI E PATRIMONIALI TRA CONVIVENTI Prefazione... Introduzione... 1 1 LA CESSAZIONE DELLA CONVIVENZA: L AFFIDAMENTO CONDIVISO DELLA PROLE La questione... 11 Analisi dello scenario... 11 Inquadramento

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Avvertenza... Pag. V. Parte I PARENTELA - AFFINITÀ - MATRIMONIO Capitolo I PARENTELA E AFFINITÀ

INDICE SOMMARIO. Avvertenza... Pag. V. Parte I PARENTELA - AFFINITÀ - MATRIMONIO Capitolo I PARENTELA E AFFINITÀ INDICE SOMMARIO Avvertenza... Pag. V Parte I PARENTELA - AFFINITÀ - MATRIMONIO PARENTELA E AFFINITÀ 1. Nozione di parentela... Pag. 3 2. Linee della parentela e computo dei gradi...» 5 3. Affinità...»

Dettagli

INDICE. Prefazione...p.

INDICE. Prefazione...p. INDICE Prefazione...p. XV 1 Richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro subordinato. Rigetto per sopravvenuto provvedimento di espulsione... 1 Rigetto dell istanza di rinnovo del permesso

Dettagli

INDICE SISTEMATICO. Prefazione alla dodicesima edizione... CODICE DI PROCEDURA CIVILE LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE

INDICE SISTEMATICO. Prefazione alla dodicesima edizione... CODICE DI PROCEDURA CIVILE LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE INDICE SISTEMATICO pag. Prefazione alla dodicesima edizione....................... v CODICE DI PROCEDURA CIVILE LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE TITOLO PRIMO Del titolo esecutivo e del precetto ART.

Dettagli

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I MATRIMONIO E FAMIGLIA. Sezione I Il matrimonio civile. Origini e principi pag.

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I MATRIMONIO E FAMIGLIA. Sezione I Il matrimonio civile. Origini e principi pag. INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I MATRIMONIO E FAMIGLIA Il matrimonio civile. Origini e principi pag. 1. Il matrimonio come fondamento della famiglia. Evoluzione storica, disciplina costituzionale e principi

Dettagli

Legge 8 febbraio 2006, n. 54

Legge 8 febbraio 2006, n. 54 Legge 8 febbraio 2006, n. 54 "Disposizioni in materia di separazione dei genitori e affidamento condiviso dei figli" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 50 del 1 marzo 2006 Art. 1. (Modifiche al codice

Dettagli

INDICE SOMMARIO DEL VOLUME

INDICE SOMMARIO DEL VOLUME INDICE SOMMARIO DEL VOLUME Indice per articoli... pag. VII Indice bibliografico...» XIII LILIANA ROSSI CARLEO INTRODUZIONE...» 1 TITOLO VI. DEL MATRIMONIO CAPO V. DELLO SCIOGLIMENTO DEL MATRIMONIO E DELLA

Dettagli

INDICE SOMMARIO. pag. Prefazione alla settima edizione... Prefazione alla prima edizione...

INDICE SOMMARIO. pag. Prefazione alla settima edizione... Prefazione alla prima edizione... INDICE SOMMARIO Prefazione alla settima edizione............................ Prefazione alla prima edizione............................. pag. VII IX 1. IL DIRITTO SOSTANZIALE E L ATTIVITÀ GIURISDIZIONALE

Dettagli

INDICE . INDICAZIONI GENERALI. 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale

INDICE . INDICAZIONI GENERALI. 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale INDICE. INDICAZIONI GENERALI Conferimento di incarico professionale e contributo unificato... 3 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale... 5 2. Dichiarazione

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE N. 2805S DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RICONOSCIMENTO DEI FIGLI NATURALI

DISEGNO DI LEGGE N. 2805S DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RICONOSCIMENTO DEI FIGLI NATURALI DISEGNO DI LEGGE N. 2805S DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RICONOSCIMENTO DEI FIGLI NATURALI Art. 1. (Disposizioni in materia di filiazione) 1. L articolo 74 del codice civile è sostituito dal seguente: «Art.

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte Prima TUTELA CAUTELARE E GIURISDIZIONE CONTABILE

INDICE SOMMARIO. Parte Prima TUTELA CAUTELARE E GIURISDIZIONE CONTABILE Presentazione.................................. XIII Parte Prima TUTELA CAUTELARE E GIURISDIZIONE CONTABILE CAPITOLO I L INQUADRAMENTO DELLA TUTELA CAUTELARE NELL AMBITO DEI GIUDIZI INNANZI ALLA CORTE

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO 1

INDICE SOMMARIO CAPITOLO 1 SOMMARIO CAPITOLO 1 LA FAMIGLIA 1. La famiglia naturale e di fatto... 1 1.1. Le coppie dello stesso sesso... 5 1.2. La poligamia ed il matrimonio fra clandestini: rinvio... 8 2. Oneri che derivano dal

Dettagli

INDICE SOMMARIO LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE TITOLO I DEL TITOLO ESECUTIVO E DEL PRECETTO

INDICE SOMMARIO LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE TITOLO I DEL TITOLO ESECUTIVO E DEL PRECETTO INDICE SOMMARIO Presentazione.......................................... Gli autori............................................ Abbreviazioni delle principali riviste............................. V VII

Dettagli

Corte di cassazione - Sezione I civile - Sentenza 31 marzo 2011 n. 7504

Corte di cassazione - Sezione I civile - Sentenza 31 marzo 2011 n. 7504 Pagina 1 di 9 Non basta la mera disponibilità dei nonni a prendersi cura dei nipoti per scongiurarne l'adozione se non è provata la presenza di "rapporti significativi" Sommario: 1) Breve commento alla

Dettagli

INDICE. Prefazione...p. La filiazione: profili generali... 1

INDICE. Prefazione...p. La filiazione: profili generali... 1 INDICE Prefazione...p. XV La filiazione: profili generali... 1 I AZIONE DI DISCONOSCIMENTO DELLA PATERNITÀ Introduzione... 9 1 Disconoscimento della paternità in caso di mancata prova dell adulterio della

Dettagli

Una corsa contro il tempo per decidere in tre gradi (più uno) i ricorsi contro il licenziamento

Una corsa contro il tempo per decidere in tre gradi (più uno) i ricorsi contro il licenziamento Una corsa contro il tempo per decidere in tre gradi (più uno) i ricorsi contro il licenziamento di Pierluigi Rausei * La Sezione III del Capo III del DDL, contenente gli artt. da 16 a 21 del DDL, è interamente

Dettagli

INTRODUZIONE 1. Una premessa... 1

INTRODUZIONE 1. Una premessa... 1 INDICE INTRODUZIONE 1. Una premessa................................... 1 SEZIONE I: FILIAZIONE FUORI DEL MATRIMONIO: PROSPETTIVA STORICA E COMPARATA 1. L età classica...................................

Dettagli

Donazione,genero,separazione,atti di liberalita',tasse,fiscalita',tributario commento e testo Amministrativo.it

Donazione,genero,separazione,atti di liberalita',tasse,fiscalita',tributario commento e testo Amministrativo.it Donazione,genero,separazione,atti di liberalita',tasse,fiscalita',tributario commento e testo Amministrativo.it "La L. quindi sostiene che era insussistente la causa della suddetta donazione, in quanto

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale (fac-simile predisposto dal consiglio nazionale forense)... 3 2. Dichiarazione

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Capitolo Primo PREMESSA

INDICE-SOMMARIO. Capitolo Primo PREMESSA VII INDICE-SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni.... pag. XV Capitolo Primo PREMESSA 1. Premessa.... pag. 1 2. Evoluzione storica. Appalti urbanistica edilizia....» 2 3. Le norme applicabili....»

Dettagli

IPROCEDIMENTI DI SEPARAZIONE E DI DIVORZIO

IPROCEDIMENTI DI SEPARAZIONE E DI DIVORZIO IL DIRITTO PRIVATO OGGI Serie a cura di Paolo Cendon MAURIZIO DIBENEDETTO AWOCATO IPROCEDIMENTI DI SEPARAZIONE E DI DIVORZIO GIUFFRE EDITORE INDICE SOMMARIO Elenco delle prindpali abbreviazioni xix CAPITOLO

Dettagli

A001031 FONDAZIONE INSIEME onlus. FAMIGLIA LEGGE REGOLATRICE DEI RAPPORTI PATRIMONIALI TRA CONIUGI NEL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO

A001031 FONDAZIONE INSIEME onlus. FAMIGLIA LEGGE REGOLATRICE DEI RAPPORTI PATRIMONIALI TRA CONIUGI NEL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO A001031, 1 A001031 FONDAZIONE INSIEME onlus. FAMIGLIA LEGGE REGOLATRICE DEI RAPPORTI PATRIMONIALI TRA CONIUGI NEL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO Importante sentenza della Corte di cassazione, con cui la

Dettagli

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Giugno 2014, n 13217 (Pres.

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Giugno 2014, n 13217 (Pres. MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Giugno 2014, n 13217 (Pres. Luccioli; Rel. Mercolino) Famiglia Fecondazione artificiale eterologa Morte del coniuge prima della nascita Disconoscimento

Dettagli

Separazione e Divorzio FAQ

Separazione e Divorzio FAQ Separazione e Divorzio FAQ Come si fa la richiesta separazione dei beni? Separazione/Comunione beni RAPPORTI PATRIMONIALI FRA CONIUGI Dopo il matrimonio, salvo patto contrario, si applica il regime di

Dettagli

TRATTATO DELLA SEPARAZIONE E DIVORZIO

TRATTATO DELLA SEPARAZIONE E DIVORZIO TRATTATO DELLA SEPARAZIONE E DIVORZIO Tomo I La disciplina sostanziale A cura di Michele Angelo Lupoi Indice Introduzione imminente del c.d. divorzio breve, di Rita Lombardi... Pag. I Premessa...» 11 Capitolo

Dettagli

Capitolo I Generalità

Capitolo I Generalità Prefazione................................. VII Capitolo I Generalità 1. Principi generali sul regime patrimoniale fra coniugi.......... 1 1.1. Introduzione......................... 1 1.2. Le convenzioni

Dettagli

INDICE CAPITOLO I CAPITOLO II LA GIURISDIZIONE CONTENZIOSA. Sezione I LE FORME DI TUTELA

INDICE CAPITOLO I CAPITOLO II LA GIURISDIZIONE CONTENZIOSA. Sezione I LE FORME DI TUTELA INDICE CAPITOLO I IL DIRITTO PROCESSUALE CIVILE E LA FUNZIONE GIURISDIZIONALE 1. Il diritto processuale civile e la giurisdizione... 1 2. La giurisdizione contenziosa... 3 3. Segue: il diritto d azione

Dettagli

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I I MUTAMENTI DELLA FAMIGLIA E L OBBLIGO DI MANTENIMENTO DEL CONIUGE E DEI FIGLI

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I I MUTAMENTI DELLA FAMIGLIA E L OBBLIGO DI MANTENIMENTO DEL CONIUGE E DEI FIGLI INDICE-SOMMARIO Presentazione della Collana... pag. VII Introduzione...» XI In memoria del compianto Bruno Schettini...» XIV Prefazione: Primo commento alle modifiche apportate dalla legge n. 219 del 10

Dettagli

INDICE TITOLO II: DELLE SUCCESSIONI LEGITTIME

INDICE TITOLO II: DELLE SUCCESSIONI LEGITTIME INDICE TITOLO II: DELLE SUCCESSIONI LEGITTIME Art. 565 (Categorie dei successibili) 1. Successione legittima e famiglia: dalla Riforma del 75 al progetto di Riforma della filiazione.............................

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA CAPITOLO II LA FAMIGLIA

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA CAPITOLO II LA FAMIGLIA xiii PARTE PRIMA LA FAMIGLIA CAPITOLO I LA FAMIGLIA 1. Inquadramento generale... 5 2. Famiglia legittima e famiglia di fatto... 6 2.1. Una proposta di riforma: i DICO... 10 3. Doveri coniugali e loro violazione...

Dettagli

Evoluzione storica ed ambito di applicazione dell espropriazione forzata dei beni indivisi... pag. 1

Evoluzione storica ed ambito di applicazione dell espropriazione forzata dei beni indivisi... pag. 1 Parte I Evoluzione storica ed ambito di applicazione dell espropriazione forzata dei beni indivisi... pag. 1 Capitolo I Dal divieto di vendita forzata della quota alla riforma del 2005...» 3 1.1. Premessa:

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI

INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI INDICE PARTE PRIMA INDICAZIONI GENERALI 1. Scrittura privata avente ad oggetto il conferimento dell incarico professionale (fac-simile predisposto dal consiglio nazionale forense)...3 2. Dichiarazione

Dettagli

Indice. 2 Il venir meno della esclusività della giurisdizione ecclesiastica. --------------------------------- 5

Indice. 2 Il venir meno della esclusività della giurisdizione ecclesiastica. --------------------------------- 5 INSEGNAMENTO DI DIRITTO DELLE RELIGIONI LEZIONE VIII LA GIURISDIZIONE ECCLESIASTICA MATRIMONIALE PROF. MARCO SANTO ALAIA Indice 1 Efficacia civile delle decisioni ecclesiastiche sui matrimoni canonici:

Dettagli

IL PROCEDIMENTO GIUDIZIALE SPECIFICO: IL CD. RITO FORNERO

IL PROCEDIMENTO GIUDIZIALE SPECIFICO: IL CD. RITO FORNERO IL PROCEDIMENTO GIUDIZIALE SPECIFICO: IL CD. RITO FORNERO La Riforma Fornero (L. n. 92/2012) introduce importanti novità in tema di licenziamenti e del processo del lavoro, delineando all art. 1 commi

Dettagli

INDICE INDICE. Premessa...p.

INDICE INDICE. Premessa...p. INDICE Premessa...p. XV I I REATI CONTRO IL MATRIMONIO E LA MORALE FAMILIARE 1 La bigamia: configurabilità del reato nell ipotesi di inefficacia del precedente matrimonio contratto all estero... 3 Introduzione...

Dettagli

INDICE SOMMARIO. PREMESSA I PATTI PREMATRIMONIALI NEL CONTESTO DELLA NEGOZIALITÀ FAMILIARE di Giacomo Oberto... Pag. 1

INDICE SOMMARIO. PREMESSA I PATTI PREMATRIMONIALI NEL CONTESTO DELLA NEGOZIALITÀ FAMILIARE di Giacomo Oberto... Pag. 1 INDICE SOMMARIO PREMESSA I PATTI PREMATRIMONIALI NEL CONTESTO DELLA NEGOZIALITÀ FAMILIARE di Giacomo Oberto... Pag. 1 CAPITOLO I I RAPPORTI PERSONALI TRA CONIUGI: ACCORDI E DISACCORDI di Marco Sgroi 1.

Dettagli

DISCIPLINA DELL AZIENDA

DISCIPLINA DELL AZIENDA Prefazione alla seconda edizione....................... VII Prefazione alla prima edizione........................ IX Avvertenze................................ XIII PARTE PRIMA DISCIPLINA DELL AZIENDA

Dettagli

I. Capitolo IL MATRIMONIO

I. Capitolo IL MATRIMONIO I. Capitolo IL MATRIMONIO Atto: consenso che nelle forme della celebrazione del matrimonio dà origine alla famiglia legittima. Matrimonio come atto giuridico Può essere regolato dal diritto civile o canonico.

Dettagli

IL PROCESSO AMMINISTRATIVO (aggiornato alla L. 205/2000)

IL PROCESSO AMMINISTRATIVO (aggiornato alla L. 205/2000) IL PROCESSO AMMINISTRATIVO (aggiornato alla L. 205/2000) LA GIURISDIZIONE CFR. CORTE COSTITUZIONALE, 6 LUGLIO 2004, N. 204 (reperibile su www.cortecostituzionale.it ): illegittimità costituzionale dell

Dettagli

INDICE. Parte prima I CONTRATTI AGRARI LEGGE 3 MAGGIO 1982, N. 203 NORME SUI CONTRATTI AGRARI

INDICE. Parte prima I CONTRATTI AGRARI LEGGE 3 MAGGIO 1982, N. 203 NORME SUI CONTRATTI AGRARI INDICE Parte prima I CONTRATTI AGRARI LEGGE 3 MAGGIO 1982, N. 203 NORME SUI CONTRATTI AGRARI Titolo I DISPOSIZIONI INTEGRATIVE E MODIFICATIVE DELL AFFITTO DEI FONDI RUSTICI Capo I Durata dei contratti

Dettagli

Dal punto di vista tecnico, però, la nuova disciplina è subito apparsa mal formulata.

Dal punto di vista tecnico, però, la nuova disciplina è subito apparsa mal formulata. Il decreto del Tribunale per i minorenni che provvede sul mantenimento dei figli naturali è titolo per iscrivere ipoteca. Commento al Decreto del Tribunale di Bologna del 29 giugno 2012. La legge n. 54/20006

Dettagli

Indice Sommario. SEZIONE 1: SUCCESSIONI di Giuseppe Cresta

Indice Sommario. SEZIONE 1: SUCCESSIONI di Giuseppe Cresta Indice Sommario Gli Autori... Introduzione... V XXIII SEZIONE 1: SUCCESSIONI di Giuseppe Cresta CAPITOLO 1 L ACCETTAZIONE DELL EREDITÀ COL BENEFICIO D INVENTARIO 1. Finalità, funzione e legittimazione...

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO L ACCETTAZIONE DELL EREDITÀ IN GENERALE

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO L ACCETTAZIONE DELL EREDITÀ IN GENERALE INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... XV CAPITOLO PRIMO L ACCETTAZIONE DELL EREDITÀ IN GENERALE Guida bibliografica... 3 1. Le diverse forme di accettazione dell eredità... 7 2. L apertura

Dettagli

Parte Prima. Norme fondamentali. Sezione II. Costituzione

Parte Prima. Norme fondamentali. Sezione II. Costituzione Indice Sistematico Indici Parte Prima Norme fondamentali Sezione I Costituzione Costituzione della Repubblica Italiana, approvata dall Assemblea Costituente il 22-12-1947, promulgata dal Capo provvisorio

Dettagli

CORTE DI APPELLO DI. Affari Civili di volontaria giurisdizione o da trattarsi in Camera di Consiglio

CORTE DI APPELLO DI. Affari Civili di volontaria giurisdizione o da trattarsi in Camera di Consiglio CORTE DI APPELLO DI Affari Civili di volontaria giurisdizione o da trattarsi in Camera di Consiglio Nota di iscrizione a ruolo o Nota di accompagnamento ρ Per il reclamante ρ Per il ricorrente SI CHIEDE

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL DIRITTO DI FAMIGLIA AVVOCATI DI FAMIGLIA PROGETTO DI RIFORMA PER UN PROCESSO CIVILE UNITARIO NEL DIRITTO DI FAMIGLIA

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL DIRITTO DI FAMIGLIA AVVOCATI DI FAMIGLIA PROGETTO DI RIFORMA PER UN PROCESSO CIVILE UNITARIO NEL DIRITTO DI FAMIGLIA OSSERVATORIO NAZIONALE SUL DIRITTO DI FAMIGLIA AVVOCATI DI FAMIGLIA PROGETTO DI RIFORMA PER UN PROCESSO CIVILE UNITARIO NEL DIRITTO DI FAMIGLIA L art. 54 della legge 18 giugno 2009, n. 69 che aveva indicato

Dettagli

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE AIAF IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI, DELLE PERSONE E DEI MINORI PROGRAMMA DIDATTICO 2015/2016 DATA ORE ARGOMENTO NOTE

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE AIAF IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI, DELLE PERSONE E DEI MINORI PROGRAMMA DIDATTICO 2015/2016 DATA ORE ARGOMENTO NOTE PROGRAMMA DIDATTICO / DATA ORE ARGOMENTO NOTE n. 1 3 marzo 6 ore PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DEL PROGRAMMA DIDATTICO LA PROFESSIONE FORENSE E LA SPECIALIZZAZIONE, IN PARTICOLARE NEL DIRITTO DELLE RELAZIONI

Dettagli

marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri. Dal

marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri. Dal LA GRIGLIA NORMATIVA RICHIAMATA DALLA FATTISPECIE Le norme di diritto sostanziale Art. 143 Codice Civile: Diritti e doveri reciproci dei coniugi. Con il matrimonio il marito e la moglie acquistano gli

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO LA FAMIGLIA CAPITOLO SECONDO IL MATRIMONIO

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO LA FAMIGLIA CAPITOLO SECONDO IL MATRIMONIO INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO LA FAMIGLIA 1. La nozione di famiglia............................................ p. 1 2. (segue) Famiglia parentale e famiglia nucleare.......................» 5 3. (segue)

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO I PRINCIPI GENERALI RELATIVI AI RAPPORTI DI FILIAZIONE

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO I PRINCIPI GENERALI RELATIVI AI RAPPORTI DI FILIAZIONE Elenco delle principali abbreviazioni... Introduzione... XXI XXIII CAPITOLO PRIMO I PRINCIPI GENERALI RELATIVI AI RAPPORTI DI FILIAZIONE Guida bibliografica... 3 1. I rapporti di filiazione.... 5 2. I

Dettagli

LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA. - Fonte normativa: art. 2 e ss. del d.l. 12.9.2014 n. 132 convertito in l. 10.11.2014 n. 162

LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA. - Fonte normativa: art. 2 e ss. del d.l. 12.9.2014 n. 132 convertito in l. 10.11.2014 n. 162 LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA - Fonte normativa: art. 2 e ss. del d.l. 12.9.2014 n. 132 convertito in l. 10.11.2014 n. 162 - Informazioni al cliente: è dovere deontologico degli avvocati informare il cliente,

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte prima INTRODUZIONE. Capitolo 1 DIRITTO E NORMA

INDICE SOMMARIO. Parte prima INTRODUZIONE. Capitolo 1 DIRITTO E NORMA INDICE SOMMARIO Parte prima INTRODUZIONE Capitolo 1 DIRITTO E NORMA 1. Premessa... pag. 1 2. Significato corrente di «diritto»...» 2 3. Prescrizioni e regole...» 3 4. Le regole di diritto...» 7 5. L ordinamento

Dettagli

CONVIVENTI E COPPIE GAY: I NUOVI DIRITTI AGGIORNAMENTI

CONVIVENTI E COPPIE GAY: I NUOVI DIRITTI AGGIORNAMENTI CONVIVENTI E COPPIE GAY: I NUOVI DIRITTI AGGIORNAMENTI Il Parlamento ha approvato la legge che istituisce l unione civile tra persone dello stesso sesso e disciplina le convivenze di fatto. Per quanto

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Premessa generale del manuale... Premessa al I volume... Collaboratori... PARTE PRIMA NOZIONI GENERALI

INDICE SOMMARIO. Premessa generale del manuale... Premessa al I volume... Collaboratori... PARTE PRIMA NOZIONI GENERALI INDICE SOMMARIO Premessa generale del manuale... Premessa al I volume... Collaboratori... IX XI XIX PARTE PRIMA NOZIONI GENERALI CAPITOLO I Le situazioni giuridiche. Gli strumenti di tutela 1. Il diritto

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

OSSERVATORIO SULLA GIUSTIZIA CIVILE DI FIRENZE GRUPPO LOCAZIONI PROPOSTA DI REGOLE DI PROTOCOLLO SUL PROCESSO

OSSERVATORIO SULLA GIUSTIZIA CIVILE DI FIRENZE GRUPPO LOCAZIONI PROPOSTA DI REGOLE DI PROTOCOLLO SUL PROCESSO OSSERVATORIO SULLA GIUSTIZIA CIVILE DI FIRENZE GRUPPO LOCAZIONI PROPOSTA DI REGOLE DI PROTOCOLLO SUL PROCESSO IL GIUDIZIO DI COGNIZIONE: 1) L AVVIO DEL PROCEDIMENTO PER CONVALIDA DI SFRATTO LA FASE SOMMARIA

Dettagli

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Gennaio 2013, n 601

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Gennaio 2013, n 601 MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Gennaio 2013, n 601 Famiglia - Figli Genitori gay Affido Possibile Sì all affido di un figlio minore ad una coppia omosessuale composta da

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL DIRITTO DI FAMIGLIA. n. 1 - gennaio-febbraio 2009. Avvocatidifamiglia

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL DIRITTO DI FAMIGLIA. n. 1 - gennaio-febbraio 2009. Avvocatidifamiglia OSSERVATORIO NAZIONALE SUL DIRITTO DI FAMIGLIA n. 1 - gennaio-febbraio 2009 Anno III- n. 1 - gennaio-febbraio 2009 - Spedizione in abbonamento postale 70% - DC Roma Avvocatidifamiglia Massimario di diritto

Dettagli

CONSULENZA LEGALE ON LINE

CONSULENZA LEGALE ON LINE 1 CONSULENZA LEGALE ON LINE * * * * * * * Separazione, il diritto di abitazione dei figli nella casa coniugale non è autonomo da quello dell'assegnatario Cassazione Civiel, sezione prima, sentenza n. 22500/2010

Dettagli

Per separazione s intende la conclusione della convivenza tra due coniugi che hanno una relazione stabile e duratura.

Per separazione s intende la conclusione della convivenza tra due coniugi che hanno una relazione stabile e duratura. Che cosa è la separazione? Per separazione s intende la conclusione della convivenza tra due coniugi che hanno una relazione stabile e duratura. La separazione può essere chiesta da uno o entrambi gli

Dettagli

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO Prot. 795 Salerno, lì 9 Luglio 2014 A tutti gli iscritti all Albo e nell Elenco Speciale LORO SEDI OGGETTO: Circolare n 122/2014. Libera professione. Diritto Civile La Comunione legale dei beni Comunione

Dettagli

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE AIAF IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI, DELLE PERSONE E DEI MINORI

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE AIAF IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI, DELLE PERSONE E DEI MINORI SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE AIAF IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI, DELLE PERSONE E DEI MINORI PROGRAMMA DIDATTICO 2015/2016 ORE ARGOMENTO NOTE DOCENTI 1 6 ore PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DEL PROGRAMMA

Dettagli

INDICE SISTEMATICO LIBRO PRIMO IL DANNO LA LIQUIDAZIONE PARTE PRIMA IL RISARCIMENTO DEL DANNO IN GENERALE

INDICE SISTEMATICO LIBRO PRIMO IL DANNO LA LIQUIDAZIONE PARTE PRIMA IL RISARCIMENTO DEL DANNO IN GENERALE INDICE SISTEMATICO Introduzione........................................... pag. v LIBRO PRIMO IL DANNO LA LIQUIDAZIONE PARTE PRIMA IL RISARCIMENTO DEL DANNO IN GENERALE 1. Rapporto di causalità tra condotta

Dettagli

TABELLA B DIRITTI DI AVVOCATO

TABELLA B DIRITTI DI AVVOCATO TABELLA B DIRITTI DI AVVOCATO I PROCESSO DI COGNIZIONE E PROCEDIMENTI SPECIALI E CAMERALI DAVANTI AI GIUDICI ORDINARI, AI GIUDICI AMMINISTRATIVI, TRIBUTARI E SPECIALI, AGLI ARBITRI D AUTORITÀ, COMMISSIONI

Dettagli

Svolgimento del processo

Svolgimento del processo Suprema Corte di Cassazione I^ Sezione civile Sentenza n. 285 Del 27 settembre 2004 10 gennaio 2005 Svolgimento del processo M. M. convenne in giudizio innanzi al Tribunale di Latina G. I., lo Scau e l

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE. Capitolo 1 LA FILIAZIONE NOTE INTRODUTTIVE. di GILDA FERRANDO

INDICE INTRODUZIONE. Capitolo 1 LA FILIAZIONE NOTE INTRODUTTIVE. di GILDA FERRANDO INDICE XV Aggiornamento. Disegno di legge delega sullo status giuridico dei figli INTRODUZIONE Capitolo 1 LA FILIAZIONE NOTE INTRODUTTIVE di GILDA FERRANDO 3 1. Le linee evolutive 7 2. I diritti del bambino

Dettagli

Art. 54 decreto legge

Art. 54 decreto legge Art. 342 c.p.c. Forma dell appello L appello si propone con citazione contenente l esposizione sommaria dei fatti ed i motivi specifici dell impugnazione nonché le indicazioni prescritte nell articolo

Dettagli

I doveri di solidarietà familiare. Premessa 31 1. Il principio di solidarietà nella Costituzione e nel diritto di famiglia

I doveri di solidarietà familiare. Premessa 31 1. Il principio di solidarietà nella Costituzione e nel diritto di famiglia Sommario XI Premessa alla nuova edizione Capitolo 1 Solidarietà familiare e sicurezza sociale nell assistenza alla famiglia 1 1. L assistenza (nella e) alla famiglia nel diritto delle persone fisiche 6

Dettagli

1. Decesso dell assicurato o pensionato in assenza di un coniuge superstite avente i requisiti per la pensione indiretta o di reversibilità.

1. Decesso dell assicurato o pensionato in assenza di un coniuge superstite avente i requisiti per la pensione indiretta o di reversibilità. Circolare INPS del 27 giugno 2001 n. 132 OGGETTO: Articolo 9, comma 3, della legge n. 898/1970, nel testo sostituito dall articolo 13 della legge 6 marzo 1987, n. 74. Attribuzione al coniuge divorziato,

Dettagli

Parte Prima INTRODUZIONE. Capitolo 1 L ORDINAMENTO GIURIDICO

Parte Prima INTRODUZIONE. Capitolo 1 L ORDINAMENTO GIURIDICO Parte Prima INTRODUZIONE Capitolo 1 L ORDINAMENTO GIURIDICO 1. Le parole del diritto... pag. 1 2. Prescrizioni, regole, norme...» 3 3. L idea di «fonti del diritto»...» 7 4. L ordinamento giuridico...»

Dettagli

6. I soggetti del procedimento di convalida.

6. I soggetti del procedimento di convalida. AMBITO OGGETTIVO E SOGGETTIVO DEL PROCEDIMENTO DI CONVALIDA 229 6. I soggetti del procedimento di convalida. I soggetti del procedimento di convalida sono, ovviamente, le parti del rapporto sostanziale

Dettagli