Facoltà di Ingegneria dell'informazione (V Facoltà di Ingegneria) Nuovo Ordinamento degli Studi REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE DI LAUREA SPECIALISTICA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Facoltà di Ingegneria dell'informazione (V Facoltà di Ingegneria) Nuovo Ordinamento degli Studi REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE DI LAUREA SPECIALISTICA"

Transcript

1 Facoltà di Ingegneria dell'informazione (V Facoltà di Ingegneria) Bozza 21/4/04 Nuovo Ordinamento degli Studi REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE DI LAUREA SPECIALISTICA Cap. 0 - Premessa Art Richiamo di norme Per il conseguimento della Laurea Specialistica deve comunque essere prevista la presentazione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un Relatore. (Art. 11, Comma 5, D.M. 509/99 - Regolamento recante norme concernenti l'autonomia didattica degli atenei) Cap. 1 - Commissioni di Laurea Specialistica Art Membri delle Commissioni di Laurea Specialistica Le Commissioni per gli esami di Laurea Specialistica sono formate da: docenti, professori fuori ruolo e ricercatori della Facoltà di Ingegneria dell'informazione; docenti ufficiali di insegnamenti anche di altre Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Milano; docenti ufficiali in almeno uno dei due anni accademici precedenti; professori emeriti; ricercatori universitari confermati e non confermati; assistenti del ruolo ad esaurimento. Art Nomina delle Commissioni di Laurea Specialistica La procedura di nomina delle Commissioni per gli esami di Laurea Specialistica è stabilita dalle leggi e dai regolamenti vigenti. La composizione delle Commissioni viene aggiornata ogni anno, di norma a inizio dell anno accademico. Art Assegnazione dei docenti alle Commissioni dei vari Corsi di Laurea Specialistica Ai fini della organizzazione delle sedute di laurea specialistica l elenco dei componenti della Commissione di Laurea Specialistica di ciascun Corso di Studio viene diviso in due gruppi. Alle sedute di laurea specialistica possono essere convocati sia i componenti del primo gruppo che quelli del secondo gruppo, ma ciascun Corso di Studio ha la priorità per la convocazione dei componenti del proprio primo gruppo. Per la convocazione di componenti del secondo gruppo occorre invece l accordo del Corso di Studio prioritario, espresso dal Segretario della Commissione di Laurea. Coerentemente con ciò, ciascun componente può fare parte del primo gruppo per un solo Corso di Studio, mentre fa parte del secondo gruppo per più Corsi di Studio. Per ciascuna Commissione di Laurea Specialistica il Preside, coadiuvato dal Segretario della Commissione, stabilisce l elenco dei componenti del primo gruppo; l elenco del secondo gruppo è costituito dagli altri componenti disponibili, facenti parte del primo gruppo di altre Commissioni o no. Cap. 2 - Iscrizioni degli studenti e lavori presentati alla prova finale di Laurea Specialistica Art Iscrizione dello studente Lo studente si iscrive alla sessione di laurea specialistica secondo le modalità e nei termini indicati dalla Segreteria Studenti, e, in particolare, specifica il tipo di lavoro che intende presentare: - lavoro di 1 livello o Tesi con Controrelatore, definito nell'art. 2.2 e nel seguito denominato Tesi; - lavoro di 2 livello o Tesi senza Controrelatore, definito nell'art. 2.3 e nel seguito denominato Tesina. I Relatori delle Tesi e delle Tesine certificano il loro svolgimento secondo le modalità e nei termini indicati dalla Segreteria Studenti. In caso di assenza del Relatore, la certificazione può essere effettuata da un altro docente di un insegnamento della Facoltà di Ingegneria dell'informazione. 1

2 La specificazione del tipo di lavoro è definitiva per la sessione di laurea indicata; può essere modificata solo ripresentando la domanda in una successiva sessione. Lo studente autore di Tesi deve presentare il lavoro entro il termine indicato dalla Segreteria studenti consegnando: (a) alla Biblioteca Centrale di Ingegneria del Politecnico una copia del lavoro, autenticata dal Relatore, perchè venga immessa nell'archivio delle Tesi, indicando se essa è o non è disponibile a chiunque per la consultazione (per gli studenti delle Sedi decentrate, alla Biblioteca del Polo rispettivo); (b) alla Segreteria Didattica del Dipartimento di Elettronica e Informazione (per gli studenti delle Sedi decentrate, alla Segreteria del Polo rispettivo) una copia del lavoro scritto. Inoltre lo studente deve portare alla seduta di Laurea Specialistica una copia della Tesi autenticata dal Relatore. Lo studente autore di Tesina deve limitarsi a portare una copia della Tesina alla seduta di Laurea Nel caso in cui la Commissione di Laurea Specialistica giudichi inadeguato un lavoro presentato come lavoro di 1 livello e deliberi di declassificarlo al 2 livello, la decisione deve essere esplicitamente comunicata al Preside e alla Biblioteca Centrale, perchè il lavoro in questione non venga incluso nell'archivio delle Tesi. Art Tesi Definizione Autori Relatore e Correlatore Relazione Controrelatore Controrelazione Ricerca teorica e/o sperimentale o progetto con caratteri di spiccata originalità e compiutezza. Il numero massimo degli autori è due. Nel caso di Tesi elaborata da due autori che si presentino a sedute di Laurea Specialistica diverse, la validità della Tesi ai fini della seconda discussione è fissata in 18 mesi dalla data della sua prima discussione, salvo deroga concessa dal Preside. La Tesi deve essere seguita da un Relatore, che presenta una relazione. Il Relatore di Tesi puo' essere affiancato da un Correlatore. Almeno uno tra Relatore e Correlatore deve essere docente (a qualsiasi titolo) o ricercatore della Facoltà di Ingegneria dell'informazione o docente ufficiale di insegnamenti di altre Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Milano il cui titolo sia previsto in un qualsiasi indirizzo od orientamento dei corsi di studio della Facoltà di Ingegneria dell'informazione. Deve essere redatta in forma scritta e consegnata insieme alla tesi alla Segreteria Didattica del Dipartimento di Elettronica e Informazione (per gli studenti delle Sedi decentrate, alla Segreteria del Polo rispettivo). Il Controrelatore è designato dal Segretario della Commisione di Laurea ed espone le sue conclusioni in una controrelazione. Deve essere redatta in forma scritta e consegnata alla Segreteria Didattica del Dipartimento di Elettronica e Informazione (per gli studenti delle Sedi decentrate, alla Segreteria del Polo rispettivo) prima della seduta di Laurea Art Tesina Definizione Autori Ricerca teorica e/o sperimentale o progetto con limitati caratteri di originalità. Nel caso di Tesina elaborata da due autori che si presentino a sedute di Laurea Specialistica diverse, la validità della Tesina ai fini della seconda discussione è fissata in 18 mesi dalla data della sua prima discussione, salvo deroga concessa dal Preside. 2

3 Relatore e Correlatore Relazione Bozza 21/4/04 La Tesina deve essere seguita da un Relatore docente di una Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Milano, che presenta una relazione. Il Relatore di Tesina puo' essere affiancato da un Correlatore. Almeno uno tra Relatore e Correlatore deve essere docente (a qualsiasi titolo) o ricercatore della Facoltà di Ingegneria dell'informazione o docente ufficiale di insegnamenti di altre Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Milano il cui titolo sia previsto in un qualsiasi indirizzo od orientamento dei corsi di studio della Facoltà di Ingegneria dell'informazione. Deve essere redatta in forma scritta e consegnata alla Segreteria Didattica del Dipartimento di Elettronica e Informazione (per gli studenti delle Sedi decentrate, alla Segreteria del Polo rispettivo) prima della seduta di Laurea Art Lingua delle Tesi e delle Tesine Di norma le Tesi e le Tesine sono scritte e discusse in lingua italiana. A seguito di motivata autorizzazione da parte del Relatore, l elaborato scritto può essere presentato in lingua inglese, allegando un estratto in lingua italiana. Cap. 3 - Organizzazione e coordinamento degli esami di Laurea Specialistica Art Segretario di Commissione di Laurea Specialistica Per ciascuna Commissione di Laurea Specialistica, il Consiglio di Corso di Studio nomina un Segretario e un Cosegretario, che lo sostituisca in caso di assenza od impedimento. La Segreteria della Commissione di Laurea Specialistica ha sede presso la Segreteria Didattica competente per sede: per Milano, la Segreteria Didattica del Dipartimento di Elettronica e Informazione, per le Sedi decentrate, la Segreteria del Polo rispettivo. Compiti principali del Segretario Designare i Controrelatori delle Tesi con Controrelatore; Assicurare che vengano consegnate le relazioni e le controrelazioni; Preparare le sedute di Laurea Specialistica e curare la verbalizzazione dei lavori; Organizzare le Commissioni Operative e cioè: designare e convocare i componenti delle Commissioni Operative; designare i Vicesegretari delle Commissioni Operative; suddividere tra le Commissioni Operative i laureandi e stabilirne l ordine di presentazione all esame; Raccogliere dati e osservazioni, tener nota di presenze e assenze dei membri ai lavori delle Commissioni Operative; Segnalare al Preside eventuali inadempienze dei docenti. Art Comitato di coordinamento delle Commissioni di Laurea Specialistica I Segretari delle Commissioni di Laurea Specialistica costituiscono un Comitato di coordinamento che coadiuva il Preside per le questioni inerenti la normativa e l'organizzazione della prova finale di Laurea Il Preside puo' affidare a uno dei Segretari l'incarico di coordinare i lavori del comitato in sua vece. Art Commissioni Operative Per la seduta di Laurea Specialistica, il Segretario suddivide la Commissione di Laurea Specialistica in Commissioni Operative, nominando per ciascuna un Vicesegretario di Commissione Operativa. Compiti principali del Vicesegretario della Commissione Operativa Regolare i tempi dell esame dei candidati; Curare la compilazione dei documenti e dei verbali; Registrare le presenze dei membri della Commissione Operativa; Fare eventuali segnalazioni al Segretario della Commissione di Laurea Art Invitati 3

4 Esperti esterni possono essere invitati a partecipare ai lavori della Commissione Operativa senza diritto di voto. L'invito alla partecipazione è fatto dal Segretario. Cap. 4 - Svolgimento della prova finale di Laurea Specialistica Art Svolgimento La prova finale di Laurea Specialistica è pubblica. Il pubblico dovrà essere allontanato dall'aula solo al termine dell'esame di ciascun laureando, in corrispondenza alla discussione sul voto da assegnare. Tempi di svolgimento Adempimenti del Relatore e Controrelatore La presentazione orale, incluse la discussione con la Commissione, deve essere organizzata in modo che vengano rispettati di norma i seguenti tempi: per ciascun laureando con Tesi 25 minuti; per ciascun laureando con Tesina 15 minuti. I tempi saranno convenientemente ridotti qualora il lavoro sia presentato da più laureandi. E' necessario che siano disponibili prima della seduta la relazione e la controrelazione scritte. E' di norma richiesta la presenza del Relatore e del Controrelatore o di loro delegati. Cap. 5 - Voto di Laurea Specialistica Art Voto di Laurea Specialistica Composizione Media Media delle votazioni conseguite + Incremento, ambedue espressi in punti e frazione centesimale di punto nella scala fino a 110. Il risultato di questa somma viene arrotondato al voto intero più vicino. (Per chiarezza, si precisa che una frazione 0,50 si arrotonda a 0. Ad esempio, il risultato 90,50 si arrotonda a voto 90.) Viene calcolata e comunicata ufficialmente dal CEDA. E la media ponderata delle votazioni conseguite nelle attività didattiche comprese nel piano degli studi, assumendo come peso il numero dei crediti associati all attività, espressa in punti e frazione centesimale di punto nella scala fino a 110. Incremento Viene espresso in punti e frazione centesimale di punto nella scala fino a 110. E' assegnato in base alla valutazione del rapporto scritto presentato, della presentazione orale e dell'intera carriera del laureando. Incremento massimo ordinario (in centodecimi) Scritto Orale e carriera Totale max Tesi Tesina Art Incremento eccezionale Agli allievi autori di Tesi, in casi eccezionali e soltanto seguendo la procedura qui sotto delineata e con decisione unanime della Commissione Operativa, può essere assegnato un ulteriore incremento di 1 punto (su 110) rispetto all incremento massimo ordinario. Il Relatore o un altro componente della Commissione Operativa può proporre con richiesta scritta e motivata di esaminare il candidato per una assegnazione di incremento eccezionale. La proposta va preferibilmente avanzata prima dell esame e deve in ogni caso essere presentata prima della conclusione dell esame del candidato, in modo che tutti i componenti della Commissione possano durante l esame fare le valutazioni del caso. La Commissione Operativa al completo e informata della proposta procede a effettuare l esame dedicandovi il tempo ritenuto necessario. Al termine dell esame ogni componente vota per l assegnazione o meno dell incremento eccezionale, che viene assegnato solo se si raggiunge l unanimità. In questo caso tutti i 4

5 componenti della Commissione sottoscrivono per approvazione la proposta scritta di incremento eccezionale. L approvazione finale della proposta è assunta dal Preside (o suo Delegato) e dal Segretario (o Cosegretario) della Commissione di Laurea. Art Votazione con lode Significato Condizioni necessarie Particolare apprezzamento per la preparazione e maturazione raggiunta dal laureando e il brillante curriculum studiorum. Il punteggio risultante dalla somma della media più l'incremento raggiunga almeno 111 punti; Unanimità della Commissione Operativa. Cap. 6 - Norme finali Art Autonomia dei Consigli di Corso di Studio I Consigli di Corso di Studio, con loro delibera, possono definire una propria normativa (applicabile ai Corsi di Laurea Specialistica di loro competenza) a precisazione e completamento di quanto previsto dal presente Regolamento. 5

Corso di Studi in Ingegneria Meccanica Regolamento integrativo della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale

Corso di Studi in Ingegneria Meccanica Regolamento integrativo della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale Milano, 22 Giugno 2016 Corso di Studi in Ingegneria Meccanica Regolamento integrativo della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale Art. 1 - Generalità Il presente regolamento integra, per gli aspetti

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO SCUOLA DI ARCHITETTURA URBANISTICA INGEGNERIA DELLE COSTRUZIONI

POLITECNICO DI MILANO SCUOLA DI ARCHITETTURA URBANISTICA INGEGNERIA DELLE COSTRUZIONI POLITECNICO DI MILANO SCUOLA DI ARCHITETTURA URBANISTICA INGEGNERIA DELLE COSTRUZIONI Pag. 1 REGOLAMENTO INTEGRATIVO DELLA PROVA FINALE DEL CDS DI LAUREA MAGISTRALE IN MANAGEMENT OF BUILT ENVIRONMENT GESTIONE

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA VETERINARIA ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA LINEE GUIDA PER LO SVOLGIMENTO DELL ESAME FINALE DI LAUREA MAGISTRALE

FACOLTA DI MEDICINA VETERINARIA ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA LINEE GUIDA PER LO SVOLGIMENTO DELL ESAME FINALE DI LAUREA MAGISTRALE LINEE GUIDA PER LO SVOLGIMENTO DELL ESAME FINALE DI LAUREA MAGISTRALE (in vigore dalla prima sessione utile relativamente all anno accademico 2012/2013) Premessa Il presente documento si propone di stabilire

Dettagli

- Rettore dell Università (o suo rappresentante ufficiale): ha il compito di proclamare i neolaureati.

- Rettore dell Università (o suo rappresentante ufficiale): ha il compito di proclamare i neolaureati. Regolamento per la prova finale Corsi di Laurea Triennale ATTORI: RUOLI E RESPONSABILITÀ - Rettore dell Università (o suo rappresentante ufficiale): ha il compito di proclamare i neolaureati. - Direttore

Dettagli

Regolamento per la prova finale della Laurea di I Livello in Informatica

Regolamento per la prova finale della Laurea di I Livello in Informatica Regolamento per la prova finale della Laurea di I Livello in Informatica (approvato nel ccl/cclm del 29 febbraio 2012, aggiornamento intestazione del dicembre 2013) 1. Premessa Il regolamento è composto

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO POLITECNICO DI MILANO Regolamento d Ateneo degli Esami di Laurea e di Laurea Magistrale Premessa Ambito di Applicazione Il presente documento regolamenta lo svolgimento degli Esami di Laurea e di Laurea

Dettagli

DEAMS ESAME DI LAUREA TRIENNALE

DEAMS ESAME DI LAUREA TRIENNALE Consiglio di Facoltà del 12 maggio 2011 Con integrazione Consiglio di Dipartimento del 12/9/2013 e 10/7/2014 Regolamento didattico del corso di studio In vigore per tutti i Corsi di laurea triennali a

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO POLITECNICO DI MILANO Regolamento d Ateneo degli Esami di Laurea e di Laurea Magistrale con integrazioni della Scuola di Ingegneria Industriale e dell Informazione approvato dal Senato Accademico del 23.1.2017

Dettagli

DIPARTIMENTO DI AGRARIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA

DIPARTIMENTO DI AGRARIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DI AGRARIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA Regolamento per lo svolgimento della tesi e della prova finale delle Lauree Magistrali/Specialistiche. Art. 1 - Oggetto del

Dettagli

REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA 1 LIVELLO (Corsi di Laurea - D.M. 270/04) Scuola di Ingegneria Civile Ambientale e Territoriale (SICAT)

REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA 1 LIVELLO (Corsi di Laurea - D.M. 270/04) Scuola di Ingegneria Civile Ambientale e Territoriale (SICAT) GdS 23/03/2017 e successiva integrazione approvata dalla GdS 22/06/2017 SCUOLA DI INGEGNERIA CIVILE AMBIENTALE E TERRITORIALE REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA 1 LIVELLO (Corsi di Laurea - D.M. 270/04)

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE PROVE FINALI PER I CORSI DI LAUREA EX DM 270/04 (Approvato CCSA del 29 maggio 2015)

REGOLAMENTO DELLE PROVE FINALI PER I CORSI DI LAUREA EX DM 270/04 (Approvato CCSA del 29 maggio 2015) REGOLAMENTO DELLE PROVE FINALI PER I CORSI DI LAUREA EX DM 270/04 (Approvato CCSA del 29 maggio 2015) 1. Riferimenti normativi. 1.1. Decreto Ministeriale 22-10-2004 n. 270, art. 10 (Obiettivi ed attività

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO SCUOLA DI ARCHITETTURA URBANISTICA INGEGNERIA DELLE COSTRUZIONI

POLITECNICO DI MILANO SCUOLA DI ARCHITETTURA URBANISTICA INGEGNERIA DELLE COSTRUZIONI POLITECNICO DI MILANO SCUOLA DI ARCHITETTURA URBANISTICA INGEGNERIA DELLE COSTRUZIONI Pag. 1 REGOLAMENTO INTEGRATIVO DELLA PROVA FINALE DEL CDS DI LAUREA TRIENNALE IN INGEGNERIA E TECNICHE PER L EDILIZIA

Dettagli

Regolamento Prova finale dei Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Umane

Regolamento Prova finale dei Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Umane Regolamento Prova finale dei Corsi di Studio del (emanato con Provvedimento del Direttore del Dipartimento prot. n. 979/I/3 del 27 luglio 2017) Art. 1 Finalità 1. Il presente Regolamento disciplina le

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA E DIPARTIMENTO DI INFORMATICA SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE

DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA E DIPARTIMENTO DI INFORMATICA SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA E DIPARTIMENTO DI INFORMATICA SISTEMISTICA E COMUNICAZIONE REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN TEORIA E TECNOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (D.M. 270/2004)

Dettagli

Corso di Laurea magistrale in Scienze ambientali Regolamento di Tesi

Corso di Laurea magistrale in Scienze ambientali Regolamento di Tesi Corso di Laurea magistrale in Scienze ambientali Regolamento di Tesi Classe LM-75 Scienze e Tecnologie per l Ambiente e il Territorio Università Ca Foscari, Venezia Dipartimento di Scienze Ambientali,

Dettagli

DIPARTIMENTO di Ingegneria e Scienza dell Informazione. REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO Corsi di Laurea Magistrale in:

DIPARTIMENTO di Ingegneria e Scienza dell Informazione. REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO Corsi di Laurea Magistrale in: DIPARTIMENTO di Ingegneria e Scienza dell Informazione REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO Corsi di Laurea Magistrale in: Ingegneria delle Telecomunicazioni Informatica Approvato dal Consiglio

Dettagli

SCUOLA DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE. Consiglio di Corso di Studio in Ingegneria dell Automazione

SCUOLA DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE. Consiglio di Corso di Studio in Ingegneria dell Automazione POLITECNICO DI MILANO SCUOLA DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE Consiglio di Corso di Studio in Ingegneria dell Automazione Regolamento Integrativo della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL SUOLO, DELLA PIANTA E DEGLI ALIMENTI - DI.S.S.P.A.

DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL SUOLO, DELLA PIANTA E DEGLI ALIMENTI - DI.S.S.P.A. CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI L-26 D.M. N. 270/2004 REGOLAMENTO PER L'ASSEGNAZIONE, LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PROVA FINALE DEI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE DELLA SCHOOL OF ECONOMICS AND MANAGEMENT

REGOLAMENTO PER LA PROVA FINALE DEI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE DELLA SCHOOL OF ECONOMICS AND MANAGEMENT REGOLAMENTO PER LA PROVA FINALE DEI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE DELLA SCHOOL OF ECONOMICS AND MANAGEMENT Articolo 1 Contenuto e obiettivi della prova finale dei corsi di laurea magistrale 1. La prova finale

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE. REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO Corso di laurea in Ingegneria Industriale

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE. REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO Corso di laurea in Ingegneria Industriale DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO Corso di laurea in Ingegneria Industriale Emanato con D.R. n. 413 del 2 luglio 2015 INDICE Art. 1 Definizioni...

Dettagli

Scuola di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Discipline Chirurgiche, Oncologiche e Stomatologiche

Scuola di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Discipline Chirurgiche, Oncologiche e Stomatologiche REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria (approvato dal CCS nella seduta del 12.02.2013 e modificato dal CCD nella seduta del 15.04.2014) Il Consiglio di

Dettagli

DIPARTIMENTO DI STUDI E RICERCHE AZIENDALI (MANAGEMENT & INFORMATION TECHNOLOGY) REGOLAMENTO PROVE FINALI E TESI

DIPARTIMENTO DI STUDI E RICERCHE AZIENDALI (MANAGEMENT & INFORMATION TECHNOLOGY) REGOLAMENTO PROVE FINALI E TESI DIPARTIMENTO DI STUDI E RICERCHE AZIENDALI (MANAGEMENT & INFORMATION TECHNOLOGY) REGOLAMENTO PROVE FINALI E TESI Laurea Triennale in ECONOMIA E MANAGEMENT ECONOMIA E GESTIONE DELLE AZIENDE PUBBLICHE E

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO POLITECNICO DI MILANO Consiglio di Corso di Studio in Ingegneria Elettronica Regolamento Integrativo della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale Approvato il 9 febbraio 2017 Il presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PROVA FINALE E DETERMINAZIONE DEL VOTO DI LAUREA CORSI DI LAUREA TRIENNALE E MAGISTRALE

REGOLAMENTO PROVA FINALE E DETERMINAZIONE DEL VOTO DI LAUREA CORSI DI LAUREA TRIENNALE E MAGISTRALE REGOLAMENTO PROVA FINALE E DETERMINAZIONE DEL VOTO DI LAUREA CORSI DI LAUREA TRIENNALE E MAGISTRALE Art. 1 Prova finale Dopo aver superato tutti gli esami previsti dal piano di studio, inclusi quelli relativi

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO DELLE PROVE FINALI PER I CORSI DI LAUREA MAGISTRALE DEL CCSA INGEGNERIA INDUSTRIALE

REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO DELLE PROVE FINALI PER I CORSI DI LAUREA MAGISTRALE DEL CCSA INGEGNERIA INDUSTRIALE REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO DELLE PROVE FINALI PER I CORSI DI LAUREA MAGISTRALE DEL CCSA INGEGNERIA INDUSTRIALE (Approvato nel CCSA di Ingegneria Industriale del 16/03/2017) 1. Riferimenti normativi. 1.1.

Dettagli

FACOLTA DI PSICOLOGIA. FACOLTA DI SCIENZE FISICHE, MATEMATICHE E NATURALI Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione (DISCo)

FACOLTA DI PSICOLOGIA. FACOLTA DI SCIENZE FISICHE, MATEMATICHE E NATURALI Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione (DISCo) FACOLTA DI PSICOLOGIA FACOLTA DI SCIENZE FISICHE, MATEMATICHE E NATURALI Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione (DISCo) REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE PER IL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA

Dettagli

Regolamento in materia di Riconoscimento CFU, Esami di profitto e prova finale

Regolamento in materia di Riconoscimento CFU, Esami di profitto e prova finale Regolamento in materia di Riconoscimento CFU, Esami di profitto e prova finale Art. 1- Finalità del Regolamento e ambito di applicazione Art. 2- Riconoscimento di crediti Art. 3- Esami di profitto Art.

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA LAUREA TRIENNALE

REGOLAMENTO DELLA LAUREA TRIENNALE REGOLAMENTO DELLE MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA TRIENNALE 1 CONSIDERAZIONI GENERALI L esame finale rappresenta l occasione in cui il laureando ha modo di

Dettagli

Regolamento degli esami di laurea per i Corsi di Studio di Laurea Magistrale, Laurea Specialistica e a Ciclo Unico Quinquennale (Vecchio Ordinamento).

Regolamento degli esami di laurea per i Corsi di Studio di Laurea Magistrale, Laurea Specialistica e a Ciclo Unico Quinquennale (Vecchio Ordinamento). Scuola di Architettura e società Regolamento degli esami di laurea per i Corsi di Studio di Laurea Magistrale, Laurea Specialistica e a Ciclo Unico Quinquennale (Vecchio Ordinamento). QUADRO GENERALE CON

Dettagli

REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CTF

REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CTF REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CTF Aggiornato con delibera del Senato Accademico del 08 aprile 2014 (Estratto dai verbali del Consiglio di Classe LM-13 in Farmacia e Farmacia Industriale

Dettagli

Art. 1 - Ammissione al primo anno

Art. 1 - Ammissione al primo anno AREA DI MATENATICA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI ANALISI MATEMATICA, MODELLI E APPLICAZIONI approvato nella riunione del Consiglio di Area n. 2 del 13 novembre 2012 Art. 1 - Ammissione al primo anno

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE MULTIMEDIALI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE MULTIMEDIALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE MULTIMEDIALI REGOLAMENTO DI TESI E DELL ESAME FINALE DI LAUREA (Modifiche approvate nei CCS SCMTI d.d. 24/09/2015, 04/11/2015) Art. 1 (Oggetto) Il presente regolamento

Dettagli

CLASSE IV PROFESSIONI SANITARIE DELLA PREVENZIONE

CLASSE IV PROFESSIONI SANITARIE DELLA PREVENZIONE CLASSE IV PROFESSIONI SANITARIE DELLA PREVENZIONE REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA: - ASSISTENZA SANITARIA - TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO Approvato in Consiglio Corso di Classe

Dettagli

Centro di Biologia Integrata. REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO Corso di laurea in Scienze e Tecnologie Biomolecolari

Centro di Biologia Integrata. REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO Corso di laurea in Scienze e Tecnologie Biomolecolari Centro di Biologia Integrata REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO Corso di laurea in Scienze e Tecnologie Biomolecolari Emanato con D.R. n. 413 del 2 luglio 2015 INDICE Art. 1 Definizioni...

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AREA DIDATTICA DELLA MATEMATICA

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AREA DIDATTICA DELLA MATEMATICA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" FACOLTA' DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AREA DIDATTICA DELLA MATEMATICA Regolamento del Consiglio di Area Didattica

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE STRUTTURE DIDATTICHE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOMOLECOLARI (DISB)

REGOLAMENTO DELLE STRUTTURE DIDATTICHE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOMOLECOLARI (DISB) REGOLAMENTO DELLE STRUTTURE DIDATTICHE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOMOLECOLARI (DISB) (emanato con Decreto Rettorale n.17/2016 del 20 gennaio 2016) in vigore dal 21 gennaio 2016 INDICE Articolo 1 - Principi

Dettagli

Regolamento della prova finale

Regolamento della prova finale UNIVERSITA DEGLI STUDI "MEDITERRANEA" Dl REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO di AGRARIA CORSO Dl LAUREA MAGISTRALE IN "SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE", CLASSE LM-69 Regolamento della prova finale Art. 1 Oggetto

Dettagli

Indice. Articolo 1 Finalità del regolamento

Indice. Articolo 1 Finalità del regolamento REGOLAMENTO Consiglio di Facoltà di Scienze Umane - Corso di Laurea Triennale in Scienze Criminologiche Investigative e della Sicurezza LUDES Foundation HEI Malta Indice Articolo 1 Finalità del regolamento

Dettagli

Università degli Studi di Verona. Regolamento delle Tesi di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Verona. Regolamento delle Tesi di Laurea in Informatica Università degli Studi di Verona Regolamento delle Tesi di Laurea in Informatica Commissione Tesi C.C.L. 16/6/1999 27/1/2000 25/9/2002 20/11/2002 1 Scopo della Tesi di Laurea La Tesi di Laurea costituisce

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI FACOLTA

REGOLAMENTO DIDATTICO DI FACOLTA REGOLAMENTO DIDATTICO DI FACOLTA approvato dal Consiglio di facoltà del 5 novembre 2003 Articolo 1 Oggetto Il presente Regolamento disciplina l organizzazione didattica della Facoltà di Sociologia dell

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE. Corso di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE. Corso di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Corso di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica Classe di laurea magistrale n. LM-33 (Ingegneria meccanica) Dipartimento

Dettagli

REGOLAMENTO PROVE FINALI E TESI

REGOLAMENTO PROVE FINALI E TESI REGOLAMENTO PROVE FINALI E TESI Art. 1 - Definizioni 1. Per il conseguimento della Laurea Triennale, lo studente deve sostenere una prova finale consistente nella discussione di un elaborato scritto su

Dettagli

REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA Norme comuni a tutte le Lauree in Ingegneria

REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA Norme comuni a tutte le Lauree in Ingegneria REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA Norme comuni a tutte le Lauree in Ingegneria Cap.1 - Commissioni di Laurea 11 Gennaio 1996 Art. 1 - Membri delle Commissioni di Laurea Le Commissioni per gli esami di

Dettagli

(1) e Domanda di Laurea (2)

(1) e Domanda di Laurea (2) PROCEDURE DIDATTICHE E AMMINISTRATIVE PER LA PROVA FINALE E L ESAME DI LAUREA CORSI DI LAUREA TRIENNALE (EX D.M. 509, EX D.M. 270), CORSI DI LAUREA SPECIALISTICA (EX D.M. 509), CORSI DI LAUREA MAGISTRALE

Dettagli

DIPARTIMENTO di PSICOLOGIA E SCIENZE COGNITIVE. REGOLAMENTO CONSEGUIMENTO TITOLO Corso di Laurea Magistrale in Psicologia

DIPARTIMENTO di PSICOLOGIA E SCIENZE COGNITIVE. REGOLAMENTO CONSEGUIMENTO TITOLO Corso di Laurea Magistrale in Psicologia DIPARTIMENTO di PSICOLOGIA E SCIENZE COGNITIVE REGOLAMENTO CONSEGUIMENTO TITOLO Corso di Laurea Magistrale in Psicologia Emanato con D.R. n. 101 del 6 febbraio 2017 INDICE Art. 1 Definizioni... 2 Art.

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SOCIOLOGIA REGOLAMENTO DIDATTICO. Titolo 1. Finalità e ordinamento didattico. Art. 1 - Finalità

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SOCIOLOGIA REGOLAMENTO DIDATTICO. Titolo 1. Finalità e ordinamento didattico. Art. 1 - Finalità CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SOCIOLOGIA REGOLAMENTO DIDATTICO Titolo 1 Finalità e ordinamento didattico Art. 1 - Finalità 1. Il Corso di Laurea Specialistica in SOCIOLOGIA afferisce alla Classe n.

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ISTITUZIONI E POLITICHE DEI DIRITTI UMANI E DELLA PACE REGOLAMENTO DIDATTICO. Titolo 1

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ISTITUZIONI E POLITICHE DEI DIRITTI UMANI E DELLA PACE REGOLAMENTO DIDATTICO. Titolo 1 CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ISTITUZIONI E POLITICHE DEI DIRITTI UMANI E DELLA PACE REGOLAMENTO DIDATTICO Titolo 1 Finalità e ordinamento didattico Art. 1 - Finalità 1. Il Corso di Laurea Specialistica

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO DIPARTIMENTO DI LETTERE, FILOSOFIA, COMUNICAZIONE ESTRATTO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN LETTERE - PARTE NORMATIVA Art. 12 MODALITÀ DI SVOLGIMENTO

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA In Politiche dell'unione Europea REGOLAMENTO DIDATTICO. Titolo I. Finalità e ordinamento didattico. Art.

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA In Politiche dell'unione Europea REGOLAMENTO DIDATTICO. Titolo I. Finalità e ordinamento didattico. Art. CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA In Politiche dell'unione Europea REGOLAMENTO DIDATTICO Titolo I Finalità e ordinamento didattico Art. 1 - Finalità 1. Il Corso di Laurea Specialistica in Politiche dell'unione

Dettagli

REGOLAMENTO LAUREE (Deliberato dal Consiglio della Scuola del 16 marzo 2017)

REGOLAMENTO LAUREE (Deliberato dal Consiglio della Scuola del 16 marzo 2017) REGOLAMENTO LAUREE (Deliberato dal Consiglio della Scuola del 16 marzo 2017) Scuola di Economia e Studi Aziendali 1. ASSEGNAZIONE RELATORE LAUREA TRIENNALE (DM 270 e DM 509) La Domanda di Assegnazione

Dettagli

Matematica, informatica e statistica 40 ING-INF/05 : SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI

Matematica, informatica e statistica 40 ING-INF/05 : SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI Scheda informativa Università Classe Nome del corso Politecnico di TORINO 30/S - Classe delle lauree specialistiche in ingegneria delle telecomunicazioni Data del DM di approvazione del ordinamento 28/02/2003

Dettagli

CALENDARIO DIDATTICO A.A. 2014/2015

CALENDARIO DIDATTICO A.A. 2014/2015 CALENDARIO DIDATTICO A.A. 2014/2015 DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE E SOCIALI CALENDARIO TEST DI VERIFICA DELLA PREPARAZIONE INIZIALE E DI ACCESSO Corso di Laurea in Scienze dell Educazione: - test di verifica

Dettagli

REGOLAMENTO ASSEGNAZIONE TESI E PROVA FINALE LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA. (Coorte 2016 e successive)

REGOLAMENTO ASSEGNAZIONE TESI E PROVA FINALE LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA. (Coorte 2016 e successive) REGOLAMENTO ASSEGNAZIONE TESI E PROVA FINALE LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA (Coorte 2016 e successive) ART. 1 Per conseguire la Laurea Magistrale in Biologia lo studente deve svolgere un periodo di attività

Dettagli

Regolamento per le prove finali della Facoltà di Sociologia

Regolamento per le prove finali della Facoltà di Sociologia Regolamento per le prove finali della Facoltà di Sociologia Indice Regolamento di Facoltà per prova finale lauree triennali... pag. 2 Regolamento di Facoltà per prova finale lauree magistrali... pag. 3

Dettagli

DIPARTIMENTO di FISICA. REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO Corso di Laurea in Fisica

DIPARTIMENTO di FISICA. REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO Corso di Laurea in Fisica DIPARTIMENTO di FISICA REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO Corso di Laurea in Fisica Emanato con D.R. n. 413 del 2 luglio 2015 INDICE Art. 1 Definizioni... 3 Art. 2 Obiettivi della Prova

Dettagli

REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO (FARMACIA )

REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO (FARMACIA ) REGOLAMENTO PROVA FINALE DI FARMACIA Il Coordinatore comunica al Consiglio che in riferimento alle note n.41228 del 11.06.2014 Decreto n. 2341 e n. 41235 del 11.06.2014 Decreto 2342/2014 inviate dal Pro

Dettagli

PRENOTAZIONE ALL ESAME DI LAUREA IN CHIMICA o CHIMICA INDUSTRIALE LAUREA QUINQUENNALE (V.O.)

PRENOTAZIONE ALL ESAME DI LAUREA IN CHIMICA o CHIMICA INDUSTRIALE LAUREA QUINQUENNALE (V.O.) PRENOTAZIONE ALL ESAME DI LAUREA IN CHIMICA o CHIMICA INDUSTRIALE LAUREA QUINQUENNALE (V.O.) La procedura per espletare le formalità relative all esame di Laurea si articola in cinque fasi: 1) Prenotarsi

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Ingegneria Elettronica

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Ingegneria Elettronica UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea in Ingegneria Elettronica Classe di laurea n. L-8 (Ingegneria dell'informazione) Dipartimento Politecnico di Ingegneria

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA E DELLA LAUREA MAGISTRALE

REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA E DELLA LAUREA MAGISTRALE CORSI DI LAUREA DI ECONOMIA REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA E DELLA LAUREA MAGISTRALE Indice Capo I Norme generali Articolo 1 La prova finale della laurea triennale Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO. Laurea Magistrale in Advanced Design Design Avanzato. Scuola di Ingegneria e Architettura Sede di Bologna

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO. Laurea Magistrale in Advanced Design Design Avanzato. Scuola di Ingegneria e Architettura Sede di Bologna REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO Laurea Magistrale in Advanced Design Design Avanzato Scuola di Ingegneria e Architettura Sede di Bologna Classe LM-12 Design ART. 1 REQUISITI PER L'ACCESSO AL CORSO

Dettagli

REGOLAMENTO - PROVA FINALE Valido per: CDL SPECIALISTICA (MAGISTRALE) BIENNALE IN ARCHITETTURA. Articolo 1

REGOLAMENTO - PROVA FINALE Valido per: CDL SPECIALISTICA (MAGISTRALE) BIENNALE IN ARCHITETTURA. Articolo 1 REGOLAMENTO - PROVA FINALE Valido per: CDL SPECIALISTICA (MAGISTRALE) BIENNALE IN ARCHITETTURA INTRODUZIONE Articolo 1 Il Corso di laurea si conclude con la presentazione e discussione di una tesi progettuale,

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO RECANTE LA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO

REGOLAMENTO INTERNO RECANTE LA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO REGOLAMENTO INTERNO RECANTE LA DISCIPLINA DEI PROFESSORI A CONTRATTO Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina la procedura per la selezione e la stipula di contratti di diritto privato dell Unicusano

Dettagli

REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA Corsi di Laurea Magistrale (DM 270/04)

REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA Corsi di Laurea Magistrale (DM 270/04) REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA Corsi di Laurea Magistrale (DM 270/04) Art. 1. Commissioni di Laurea 1.1 Membri delle Commissioni di Laurea Magistrale Le Commissioni per gli esami di laurea (prova finale)

Dettagli

REGOLAMENTO. Consiglio di Facoltà di Scienze Mediche - Corso di Laurea quadriennale in Fisioterapia L.U.de.S Foundation H.E.I.

REGOLAMENTO. Consiglio di Facoltà di Scienze Mediche - Corso di Laurea quadriennale in Fisioterapia L.U.de.S Foundation H.E.I. REGOLAMENTO Consiglio di Facoltà di Scienze Mediche - Corso di Laurea quadriennale in Fisioterapia L.U.de.S Foundation H.E.I. Malta Indice Articolo 1 Finalità del regolamento Articolo 2 Organi del Consiglio

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE (DISES)

DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE (DISES) DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE (DISES) Corsi di studio in: Economia Aziendale (Triennale, Specialistica e Quadriennale) Economia e Commercio (Triennale e Quadriennale) Economia (Magistrale

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA DEI SISTEMI PRODUTTIVI. Titolo I. Finalità e ordinamento didattico. Art. 1 - Finalità

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA DEI SISTEMI PRODUTTIVI. Titolo I. Finalità e ordinamento didattico. Art. 1 - Finalità CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA DEI SISTEMI PRODUTTIVI REGOLAMENTO DIDATTICO Titolo I Finalità e ordinamento didattico Art. 1 - Finalità 1. Il Corso di Laurea Specialistica in Economia dei sistemi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA AZIENDALE E DIREZIONE DELLE AZIENDE (classe 84/S) dall a.a. 2005-2005 TITOLO PRIMO

Dettagli

P O L I T E C N I C O D I M I L A N O

P O L I T E C N I C O D I M I L A N O Rep. n. 417 Prot. n. 7519 Data 02 febbraio 2016 Titolo I Classe 3 UOR SAGNI P O L I T E C N I C O D I M I L A N O I L R E T T O R E VISTO il D.P.R. 11.07.1980, n. 382 Riordinamento della docenza universitaria,

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO. Prova Finale di Laurea di I livello

POLITECNICO DI MILANO. Prova Finale di Laurea di I livello POLITECNICO DI MILANO Consiglio di Corso di Studio in Ingegneria Biomedica Regolamento Integrativo della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale Approvato il 9 febbraio 2017 Il presente regolamento

Dettagli

Esame di Laurea: Regolamento

Esame di Laurea: Regolamento Verbale n.4/2002 - Allegato n.3 Corso di Laurea in Scienze della formazione primaria Esame di Laurea: Regolamento 1. Quadro normativo Il Decreto Ministeriale 26 maggio 1998 - "Criteri generali per la disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO (ai sensi del D.M. 270/04 e revisione nuovo statuto) CORSO DI LAUREA in SCIENZE e TECNOLOGIE DEI MATERIALI (Classe LM-53) A.A. 2013-2014 Modalità di svolgimento

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE MULTIMEDIALI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE MULTIMEDIALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE MULTIMEDIALI REGOLAMENTO DI TESI E DELL ESAME FINALE DI LAUREA Art. 1 (Oggetto) Il presente regolamento disciplina le procedure di scelta, redazione e valutazione

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA

DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA ALLEGATO 4 DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA REGOLAMENTO TESI DI LAUREA Articolo 1 Contenuto e obiettivi della prova finale 1. La prova finale del Corso di

Dettagli

Per l'accesso al corso di laurea magistrale sono altresì richiesti i seguenti requisiti curriculari:

Per l'accesso al corso di laurea magistrale sono altresì richiesti i seguenti requisiti curriculari: SCUOLA DI ECONOMIA, MANAGEMENT E STATISTICA Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E POLITICA ECONOMICA Premessa : Il Corso di Laurea Magistrale in Economia e Politica Economica

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SERVIZIO SOCIALE E POLITICHE SOCIALI. ARTICOLO 1 Definizioni

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SERVIZIO SOCIALE E POLITICHE SOCIALI. ARTICOLO 1 Definizioni REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SERVIZIO SOCIALE E POLITICHE SOCIALI ARTICOLO 1 Definizioni 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: a) per Facoltà, la Facoltà di Lettere

Dettagli

REGOLAMENTO TESI DI LAUREA E DI DIPLOMA UNIVERSITARIO (approvato nel CF del )

REGOLAMENTO TESI DI LAUREA E DI DIPLOMA UNIVERSITARIO (approvato nel CF del ) CAPO 1 - LA PROVA FINALE FACOLTA DI ECONOMIA REGOLAMENTO TESI DI LAUREA E DI DIPLOMA UNIVERSITARIO (approvato nel CF del 17.03.2004) Art. 1.1 Sintesi La prova finale consiste nella presentazione di una

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA FACOLTA DI GIURISPRUDENZA (approvato nel CF del modificato nel CF del )

REGOLAMENTO DELLA FACOLTA DI GIURISPRUDENZA (approvato nel CF del modificato nel CF del ) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO REGOLAMENTO DELLA FACOLTA DI GIURISPRUDENZA (approvato nel CF del 15.03.2005 modificato nel CF del 17.4.2007) o m i s s i s PARTE TERZA LE PROVE FINALI PER IL CONSEGUIMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ESAME DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA

REGOLAMENTO DELL ESAME DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA REGOLAMENTO DELL ESAME DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA 1. Modalità di svolgimento dell esame di Laurea Magistrale. Ai sensi dell art. 29, comma 2, del Regolamento Didattico di Ateneo, lo studente

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA

DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA Regolamento Tesi Corsi di Laurea Magistrale Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia (F5101P) Psicologia dei Processi Sociali, Decisionali e dei Comportamenti Economici

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SOCIOLOGIA E RICERCA SOCIALE

DIPARTIMENTO DI SOCIOLOGIA E RICERCA SOCIALE DIPARTIMENTO DI SOCIOLOGIA E RICERCA SOCIALE REGOLAMENTO PROVA FINALE E CONFERIMENTO DEL TITOLO DEI CORSI DI LAUREA Emanato con D.R. n. 413 del 2 luglio 2015 INDICE Art. 1 Definizioni... 3 Art. 2 Obiettivi

Dettagli

C0012Docume/0098Normat/4640Modifi.htm Parte I Regole generali

C0012Docume/0098Normat/4640Modifi.htm Parte I Regole generali Linee Guida per la valutazione della Prova Finale della Laurea Magistrale (o di II livello) in Matematica a Roma Tre nuovo ordinamento DM 270/2004 Decreto 22 ottobre 2004, n. 270 Pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

SCUOLA DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE. Regolamento della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale

SCUOLA DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE. Regolamento della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale POLITECNICO DI MILANO SCUOLA DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL INFORMAZIONE Regolamento della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale Premessa - Ambito di Applicazione Il presente documento regolamenta

Dettagli

Facoltà di Economia. Regolamento di Facoltà

Facoltà di Economia. Regolamento di Facoltà Facoltà di Economia Regolamento di Facoltà (approvato nel C.F. del 15-01-03 e nel S.A. del 28-01-03) (modificato dal S.A. del 15-02-05: art. 17) TITOLO 1 : FINALITÀ DEL REGOLAMENTO E STRUTTURA GENERALE

Dettagli

IL RETTORE DEL POLITECNICO DI MILANO E IL RETTORE DEL POLITECNICO DI TORINO

IL RETTORE DEL POLITECNICO DI MILANO E IL RETTORE DEL POLITECNICO DI TORINO IL RETTORE DEL POLITECNICO DI MILANO E IL RETTORE DEL POLITECNICO DI TORINO Decreto n. 239/AG del 27.12.2004 Decreto n. 1047 del 23.12.2004 VISTI gli Statuti del Politecnico di Milano e del Politecnico

Dettagli

Corso di Studi in Ingegneria Meccanica Regolamento integrativo della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale

Corso di Studi in Ingegneria Meccanica Regolamento integrativo della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale Milano, 22 Giugno 2016 Corso di Studi in Ingegneria Meccanica Regolamento integrativo della Prova Finale di Laurea e di Laurea Magistrale Art. 1 - Generalità Il presente regolamento integra, per gli aspetti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI MASTER

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI MASTER REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI MASTER Articolo 1 1. In attuazione di quanto previsto dall art. 3, comma 9 del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270, nonché dall art. 7 del Regolamento

Dettagli

Università degli Studi di Brescia Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Brescia Facoltà di Ingegneria REGOLAMENTO DI FACOLTA PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI STAGE ESTERNO E PROGETTO FORMATIVO INTERNO NELL AMBITO DEI PIANI DI STUDIO DEI CORSI DI LAUREA DI PRIMO LIVELLO (in ordinamento ex D.M. 270/04)

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE. Corso di laurea magistrale in Ingegneria Gestionale

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE. Corso di laurea magistrale in Ingegneria Gestionale UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Corso di laurea magistrale in Ingegneria Gestionale Classe di laurea magistrale n. LM-31 (Ingegneria gestionale) Dipartimento

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e dei Sistemi per le Telecomunicazioni (Classe LM-27)

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e dei Sistemi per le Telecomunicazioni (Classe LM-27) Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2013/2014 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria prevede l attivazione dei seguenti Corsi

Dettagli

Facoltà di Ingegneria

Facoltà di Ingegneria REGOLAMENTO PER L AMMISSIONE ALLE LAUREE MAGISTRALI IN INGEGNERIA (Delibera n.3 del Consiglio di Facoltà del 07 07 2010) 1. PREMESSA E NORME GENERALI 1.1. Norme e principi di riferimento Il presente Regolamento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DICEAM Manifesto degli Studi per l anno accademico 2014/15 1 Premessa L offerta formativa del Dipartimento DICEAM dell Università degli

Dettagli

PROVA FINALE/ESAME DI LAUREA CARATTERISTICHE DELLA PROVA FINALE

PROVA FINALE/ESAME DI LAUREA CARATTERISTICHE DELLA PROVA FINALE PROVA FINALE/ESAME DI LAUREA CARATTERISTICHE DELLA PROVA FINALE La prova finale dei corsi di laurea triennali è in forma orale, ma il candidato è tenuto a presentare alla Commissione una sintesi scritta

Dettagli

REGOLAMENTO N. 11/2017 REGOLAMENTO PER LA NOMINA DEI «CULTORI DELLA MATERIA»

REGOLAMENTO N. 11/2017 REGOLAMENTO PER LA NOMINA DEI «CULTORI DELLA MATERIA» REGOLAMENTO N. 11/2017 REGOLAMENTO PER LA NOMINA DEI «CULTORI DELLA MATERIA» Articolo 1 «Cultori della materia» 1.1. Sono «Cultori della materia», per tutte le discipline del Settore scientifico-disciplinare

Dettagli

Linee guida per la redazione, la valutazione e la discussione della Prova Finale

Linee guida per la redazione, la valutazione e la discussione della Prova Finale Linee guida per la redazione, la valutazione e la discussione della PREMESSA Le date di laurea vengono stabilite secondo il calendario accademico deliberato dal Consiglio di Dipartimento di Scienze della

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA, ECOLOGIA E SCIENZE DELLA TERRA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA (LM-6 Classe delle lauree magistrali in Biologia) Manifesto degli Studi A.A. 2014/2015

Dettagli

3. IMMATRICOLATI NELL A.A. 2007/2008 oppure

3. IMMATRICOLATI NELL A.A. 2007/2008 oppure 3. IMMATRICOLATI NELL A.A. 2007/2008 oppure NUOVO ORDINAMENTO (DM 270/04) REGOLAMENTO ATTRIBUZIONE DEL VOTO DI LAUREA Titolo I Laurea Art. 1 Determinazione del punteggio finale 1. Il punteggio attribuito

Dettagli

1. Natura della Tesi della Laurea Magistrale

1. Natura della Tesi della Laurea Magistrale Regolamento esame di Laurea Magistrale dei Corsi di Laurea Magistrale LM 59 Scienze della comunicazione pubblica, d impresa e pubblicità, LM 92 Teorie della comunicazione Il Consiglio di Coordinamento

Dettagli

Consiglio di Coordinamento di Scienze della Comunicazione

Consiglio di Coordinamento di Scienze della Comunicazione Consiglio di Coordinamento di Scienze della Comunicazione Regolamento per la prova finale di laurea per i Corsi di Studio L 20 Scienze della Comunicazione per i media e le istituzioni L 20 Scienze della

Dettagli

BIOLOGIA. Corso di Laurea magistrale in. (classe LM-6)

BIOLOGIA. Corso di Laurea magistrale in. (classe LM-6) Corso di Laurea magistrale in BIOLOGIA (classe LM-6) Corso di laurea magistrale in Biologia (LM47, Classe LM-6) Informazioni generali Il Corso di laurea Magistrale in Biologia, attivato ai sensi del DM

Dettagli