Tecnologia & informatica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tecnologia & informatica"

Transcript

1 Tecnologia & informatica WeB financing il progetto di BAncA interprovinciale Parte la piattaforma l istituto emiliano ha inaugurato un social network pubblico, che gestirà il finanziamento diffuso di progetti sociali e imprenditoriali. FrAnco MArelli B anca Interprovinciale inaugura una piattaforma di crowdfunding. Il servizio, denominato Com-unity e raggiungibile dal sito web della banca, intende promuovere il finanziamento peer to peer di iniziative di vario genere: sia imprenditoriali, sia etiche e sociali. La banca emiliana (che, insieme a Banca Prossima, è l unica a fornire un simile servizio) mette a disposizione la propria piattaforma neutrale, ma interviene anche come valutatore della fattibilità del progetto: per fare questo, si appoggia a un comitato etico scelto in ambito accademico. Ma perché una simile iniziativa? «Per dare una scossa al territorio, al contesto che ci circonda, che ultimamente, ci sembra un po sopito», dice Alessandro Gennari, direttore generale di Banca Interprovinciale. «Lo abbiamo fatto, con uno strumento che ha un obiettivo ben preciso: consentire a chiunque sviluppi un progetto di trovare il modo di renderlo pubblico. E di renderlo un iniziativa riconosciuta dal popolo della rete». La piattaforma, aggiunge Andrea Vanzini, responsabile organizzazione della banca, «è stata disegnata e realizzata da un professionista con esperienza specifica nel campo del crowdfunding, che ha lavorato sulla base del Cms Wordpress». Il cui back end, prosegue Vanzini, «consente di gestire la piattaforma dalla registrazione degli utenti. E, via via, segue l evoluzione del progetto presentato, interagendo con i tutor e con le strutture della banca che si occupano di Com-unity, gestendo le donazioni fino alla loro conclusione (positiva o negativa). Ma come si sviluppa l iter di funding? BancaFinanza lo ha chiesto a Gennari. Domanda. Quali attività vengono finanziate? Risposta. Di preclusioni non ce ne sono. Possono essere attività imprenditoriali, oppure sociali, culturali o benefiche. Certamente, diamo una certa preferenza alle idee che possano favorire il bene comune: se dobbiamo scegliere tra un iniziativa in cui il proponente ha l unico fine (per altro legittimo) di fare i soldi e un altra che ha anche l obiettivo di TuTTo o niente «Com-unity si basa sull approccio all or nothing : se l utente che ha presentato il progetto non raccoglie i finanziamenti richiesti nel tempo stabilito, l iniziativa non viene sostenuta», dice alessandro Gennari, direttore generale di Banca Interprovinciale. «nel nostro caso, è il tutor a decidere l importo con i componenti del progetto. ed è lui stesso che stabilisce il tempo necessario per raccogliere il denaro». 60

2 migliorare la situazione generale, favoriamo quest ultima. Ma, lo ripeto, non ci sono preclusioni neppure nei confronti delle attività più propriamente commerciali. D. Come fate a favorire un attività rispetto a un altra? Di solito, nelle attività di finanziamenti collaborativi dal basso è la base a decidere... R. Certo: è la base a decidere se finanziare o no il progetto. Ma noi abbiamo introdotto una novità: un filtro precedente alla pubblicazione del progetto. D. È, dunque, la banca a decidere i progetti che possono andare in rete? R. Assolutamente no. È un comitato etico, indipendente dalla banca, che ha il compito di selezionare questi progetti, verificandone la liceità e la legittimità. Tra i suoi membri c è anche Ivano Dionigi, magnifico rettore dell università di Bologna (è anche membro dell accademia delle Scienze di Bologna e del Centro studi ciceroniani, e lo scorso novembre Benedetto XVI lo ha nominato pre- sidente della Pontificia accademia di latinità, ndr). E questo non è un caso. Perché noi, dal mondo universitario, ci aspettiamo molto. La ricerca ha molto da guadagnare da un attività. E il portale deve diventare un luogo dove chi ha un idea possa svilupparla, a condizione che il popolo della rete e il social network ne condividano le finalità (il comitato etico è formato anche da Mauro Lugli, difensore civico di ateneo dell università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Massimo Giusti, vicepresidente e consigliere d amministrazione della Fondazione Cassa di risparmio di Modena, ndr). D. La presenza di un filtro preliminare rappresenta una differenza tra le normali piattaforme e la vostra. Ce ne sono altre? R. Sì. Prima di tutto, l iniziativa è promossa da una banca. E quindi il luogo virtuale è protetto e mediato. Una donazione fatta a un sito di cui non si sa chi è il proprietario e il gestore può anche ingenerare qualche perplessità nei donatori. Poi, possiamo dire che oggi le banche non danno il meglio di sé in quanto a reputazione e fiducia, ma bisognerà pur fare qualche distinguo, no? E aggiungo: abbiamo messo in rete questo portale, ma non lo consideriamo il nostro recinto. Al contrario. Siamo convinti che il portale debba essere aperto anche al contributo di altre banche. Anzi: lo auspichiamo, e crediamo che altri istituti di credito si uniranno a questa iniziativa. Abbiamo avuto già contatti con altre banche, e nel prossimo futuro questa nostra speranza potrebbe diventare realtà. Come ha capito, vediamo questa iniziativa come sinergia di più soggetti. D. Altre differenze con le piattaforme tradizionali? R. Ci arrivo: oltre al filtro preliminare del comitato etico, la nostra piattaforma prevede anche i cosiddetti business coach, altrimenti detti tutor. D. Qual è il loro ruolo? R. Come dice il nome sono una sorta di allenatori, che hanno il compito di aiutare chi propone i progetti ad assemblarli con un piano finanziario sostenibile. Inoltre, il business coach dà un parere vincolante sulla valenza dell iniziativa e sulla sua fattibilità. E ha il compito di seguire e farsi consegnare relazioni periodiche sullo stato di avanzamento dei lavori di realizzazione. Questi rapporti sono particolarmente utili nel caso in cui il progetto sia più articolato: per regolamento, infatti, se l importo erogato è molto rilevante, l accredito al proponente può essere fatto a tranche. Va da sé che, in questo caso, l attività del tutor è ancora più importante: se l ideatore del progetto blocca il suo lavoro o non ottempera agli impegni presi, il tutor può segnalarlo alla banca. E l erogazione della somma viene sospesa. D. Molte iniziative si basano sul sistema all or nothing : o in un periodo di tempo prefissato il proponente riesce a trovare l entità pre- wordpress La piattaforma, lanciata da Banca Interprovinciale (a fianco, un immagine esterna e una interna della sede), è stata disegnata e realizzata da un professionista con esperienza specifica nel campo del crowdfunding, che ha lavorato sulla base del Cms Wordpress. Maggio

3 Tecnologia & informatica determinata del finanziamento, o il funding salta. È così anche per la vostra piattaforma? E chi decide la somma necessaria alla realizzazione del progetto? D. Sì, anche Com-unity si basa sull approccio all or nothing. Nel nostro caso, è il tutor a decidere l importo con i componenti del progetto. Ed è lui stesso che stabilisce il tempo necessario per raccogliere il denaro. D. La banca contribuisce a questi piani? R. No. Però ci riserviamo di intervenire ex post, nel caso in cui sia necessario finanziare l industrializzazione del progetto. Ma attenzione: le due cose non vanno confuse. Il crowdfunding (erogazione a fondo perduto) e un eventuale finanziamento successivo (con le logiche dei prestiti bancari) sono due attività contigue, ma separate tra loro. Un eventuale intervento successivo da parte della banca non è automatico, ma deve essere valutato caso per caso, e solo - lo ripeto - quando se ne presenti la necessità. D. L importo finanziato dalla base viene decurtato da commissioni? R. Fino a fine anno, no: il denaro raccolto sarà interamente versato a chi ha proposto un progetto. Dal 2014, sarà prelevata una commissione del 7,26%: il 5% per la banca, il resto diviso tra il tutor, le commissioni Paypal o CartaSi e l Iva. Per la banca, questa non è un operazione economicamente in utile: non abbiamo lanciato questo progetto per guadagnarci. La finalità è quella di selezionare idee e progetti. E magari contribuire alla nascita di nuovi imprenditori. WeB financing un ATTiViTÀ in crescita Il prestito si fa peer-to-peer si diffondono a macchia d olio le piattaforme che, tramite il social networking, permettono il finanziamento di progetti a fondo perduto. ecco come funzionano. MAuriZio MonTAGnA Per molti è il modo nuovo di fare credito. E lo è soprattutto perché utilizza un moltiplicatore come internet. Ma, in fondo, il crowdfunding e il social lending sono sempre esistiti. Anzi: i suoi principi ispiratori sono, in fondo, gli stessi che hanno ispirato la nascita delle casse rurali, del credito coooperativo e delle mutue: cittadini che finanziano altri cittadini. Il crowdfunding è un po la versione internet del classico public financing: coinvolge un gruppo di internauti che finanzia a fondo perduto altre persone (o associazioni) per la realizzazione di un particolare progetto. Il social lending, invece, prevede che singole persone possano prestarsi soldi autonomamente, senza la mediazione di una banca, ma solo tramite una piattaforma simile ai peer to peer utilizzati per lo scambio di musica o di file. In questo caso, gli importi devono essere restituiti con un tasso di interesse determinato dalla piattaforma, e solitamente differenziato in funzione della storia creditizia del cliente. Come un open SoftWare Il crowdfunding rappresenta un po la versione creditizia di concetti come l open source o il crowdsourcing, cioè lo sviluppo condiviso di un software informatico. Il richiedente prestito specifica il progetto che vorrebbe realizzare (di qualsiasi genere: informatico, letterario, musicale, giornalistico, imprenditoriale, umanitario, e via dicendo) e la somma di cui ha bisogno, e gli iscritti alla piattaforma possono scegliere di puntare sull iniziativa e finanziarla con un importo a scelta, anche piccolo. Scaduto il tempo - nella maggior parte delle piattaforme - il progetto è finanziato solo se l importo minimo indicato dal richiedente è stato raggiunto; altrimenti, i soldi sono restituiti ai finanziatori (il metodo, è chiamato all or nothing, ma non tutti lo applicano). Nel crowdsourcing, dunque, la rete partecipa al progetto e ogni internauta coinvolto ne è, in fondo, l artefice; nel crowdfunding si verifica lo stesso processo: sostenendo l iniziativa di un networker, ogni singolo finanziatore si fa parte attiva di un iniziativa. Che, da un certo punto di vista, diventa anche un po sua. raccolta proficua pearl malking, 89enne di San francisco, ha aperto un azienda grazie ai finanziamenti ottenuti da Kickstarter, la più conosciuta piattaforma. 62 Maggio 2013

4 Tecnologia & informatica Teorico alberto falossi, fondatore della piattaforma Kapipal, è conosciuto per aver messo su carta i principi fondamentali del crowdfunding. a partire dall articolo 1: «I tuoi amici sono il tuo capitale». GeneraLISte e DI nicchia Quali sono le piattaforme più diffuse? Il più conosciuto social network di area è Kickstarter, che ha però il limite di accettare finanziamenti solo per gli utenti con un conto bancario negli Usa. Il network funziona con il principio all or nothing; se il richiedente non raggiunge la somma richiesta, non riceve nulla (se invece raccoglie di più, gli viene versato l intero importo finanziato). Già molto nota tra i social networker, Kickstarter ha conquistato il grande pubblico un paio di mesi fa, quando una donna di 89 anni (Pearl Malkin, che vive nei dintorni di San Francisco) ha proprio scelto Kickstarter per farsi finanziare un iniziativa imprenditoriale: gli Happy Canes (una linea di bastoni da passeggio decorati, dedicati soprattutto a persone con problemi di mobilità). L anziana signora ha lanciato la sua campagna il 22 gennaio, e si è data due mesi di tempo per raccogliere i dollari necessari per la sua realizzazione. Bene: al termine stabilito ha ottenuto una somma maggiore rispetto a quella richiesta, e dell idea di farsi finanziare un iniziativa (suggeritale dal nipote Adam London e prontamente accolta) ne ha fatto addirittura un azienda. Un altro network molto utilizzato, Ulule, si autodefinisce «il primo sito europeo», mentre IndieGoGo rifiuta la restrizione all or nothing. E poi ci sono i network specialistici: SliceThePie e Musicraiser (riservate ai musicisti), My show must go on (per il mondo dello spettacolo, in francese), SpotUs (per giornalisti). Sempre per professionisti dell informazione, ma in lingua italiana, YouCapital. C è anche spazio per piattaforme territoriali, che limitano il loro intervento ad aree ben definite (Kendoo, per esempio, è radicato nella Bergamasca); infine, si sta diffondendo il do it yourself crowdfunding, lanciato da chi ha un sito web e lo usa per autofinanziarsi. Un discorso a parte merita Kapipal, fondato nel 2009 da Alberto Falossi, allora professore a contratto dell università di Pisa. Falossi è infatti conosciuto come il vero teorico del crowdfunding, che ne ha stabilito i principi fondamentali nel cosiddetto Kapipalist manifesto. Eccoli, in breve: «I tuoi amici sono il tuo capitale; i tuoi amici permettono ai tuoi sogni di diventare realtà; il tuo capitale dipende dal numero di amici che hai; il tuo capitale dipende dalla fiducia; il tuo capitale cresce con il passaparola». Insomma: la versione web 2.0 dei vecchi network marketing, attraverso cui si vendevano diete o corsi di inglese a partire dalla troika amici, parenti, conoscenti. E ora, a casa nostra, è arrivata anche la regolamentazione della Consob sull equity crowdfunding, cioè sul finanziamento collettivo del capitale sociale. Un passo importante, dato che, secondo Forbes, le authority italiane sono le prime al mondo a regolamentare il settore. Stati Uniti superati, dunque. Un vero colpo, dato che lo stesso Barack Obama aveva utilizzato il crowdfunding per finanziare la sua campagna elettorale. WeB financing innovazione e Business Smartika riparte dal social lending dopo il blocco del 2009, la ex Zopa è stata nuovamente autorizzata a operare. e ha riaperto i sistemi di prestiti on line. AlBerTo MAZZA Aveva dovuto interrompere la sua attività di social lending nel 2009, bloccata da Bankitalia. Ha ripreso dopo il recepimento di una specifica direttiva europea sugli istituti di pagamento, risalente al E, con il riavvio della propria attività, ha anche cambiato nome e natura: da Zopa (in franchising con l omonima società inglese) è diventata Smartika (completamente indipendente). E ora, insieme a Prestiamoci.it, guida il drappello italiano di finanziamenti peer to peer. Flussi AuToMATici «La verifica sul merito creditizio non viene svolta da noi, ma dai sistemi di experian, raggiunti tramite flussi automatici», afferma maurizio Sella, l amministratore delegato di Smartika. 64 Maggio 2013

5 nuova partenza «L inquadramento di questa attività era molto peculiare», dice l amministratore delegato Maurizio Sella (solo omonimo dell ex presidente dell Abi). «Ai tempi di Zopa eravamo una finanziaria 106, vigilata dall Ufficio italiano cambi, poi inglobato da Bankitalia». Ma poi è arrivato l alt... «Sì: Banca d Italia ci ha sospeso la possibilità di erogare questi finanziamenti: quindi abbiamo continuato a gestire solo le attività pregresse. Il motivo era legato al passaggio dei fondi su conti terzi: Via Nazionale ha contestato la giacenza su fondi dove transitavano le cifre dei prestatori. Appena dopo la sospensione dell attività, abbiamo collaborato a una nuova soluzione con Bankitalia. Prima pensavamo di stabilire una nuova finanziaria 106; poi, dopo il 2010 e il recepimento della direttiva europea sugli istituti di pagamento, abbiamo inviato una nuova richiesta di autorizzazione come istituto di pagamento con nuova denominazione. E siamo ripartiti nel marzo 2012, senza più legami con l inglese Zopa». Gli obiettivi della piattaforma? «Consentire a persone fisiche, in un periodo di drammatica stretta creditizia, di ottenere prestiti da altri singoli cittadini. E, nello stesso tempo, offrire la possibilità a chiunque di impiegare soldi in un attività con carattere etico, e anche di guadagnarci qualcosa». Quali sono i tassi richiesti? «Dal 5,60% (per chi ha la migliore situazione creditizia), fino al 9,10% (ricordo che la media italiana è intorno al 12%). Per chi finanzia, il tasso medio è il 6,5% al netto delle nostre fee. Da parte nostra, tratteniamo dallo 0,75% al 2,75% da chi ottiene il prestito (in funzione del livello di rischio e della scadenza del finanziamento) e tratteniamo l 1% annuale dal prestatore. È anche prevista la possibilità, attraverso un rientro rapido, di cedere ad altri prestatori i propri crediti». Una sorta di minicartolarizzazione. E fiscalmente? «Le somme sono tassate come redditi diversi, e questa attività viene equiparata agli anticipi tra soci a titolo fruttifero», dice Sella, «con una media del 25%». La nuova Smartika compie un anno, durante il quale «abbiamo erogato quasi 3 milioni di euro e sorpassato i 10 milioni di euro erogati, contando anche quelli Zopa». Ma non tutti possono essere finanziati. Anzi: circa l 80% dei richiedenti viene respinto dopo una verifica sul merito creditizio. Che, occorre specificarlo, non viene svolta da Smartika, ma dai sistemi di Experian, raggiunti tramite flussi automatici. «Quando la persona fa una richiesta di finanziamento sul sito, ci autorizza ad andare a interrogare una società di intermediazione creditizia; a seconda del rischio di credito, viene inserito in area A+, A, B o C», dice Sella. Queste aree vengono a loro volta divise in sottoaree.«abbiamo 12 classi diverse e tre durate di finanziamento: 24, 36 e 48 mesi», spiega il marketing manager Carlo Vitali. «La prima è A+24 e l ultima è C48». Ma perché tutti questi rifiuti? «Se iniziassimo ad avere insolvenze, ne risentirebbero i prestatori e di conseguenza anche noi», dice Sella. «A livello di immagine, di reputazione, non di soldi: noi non ci assumiamo alcun rischio». Non sarebbe opportuno creare una classe D per pagatori a rating basso, informando i possibili prestatori dell alto rischio di questo investimento? «Ci si potrebbe anche pensare», apre Sella; «però i tassi si alzerebbero molto». piattaforma proprietaria Dove girano i sistemi di Smartika? «Su piattaforma proprietaria basata su tecnologia.net di Microsoft, che è stata esternalizzata in cloud«, dice Vitali. «Ci è sembrata la situazione più versatile per la nostra realtà, che ha anche bisogno di una certa velocità di configurazione«il sistema, prosegue Vitali, è di tipo transazionale: «in tempo reale abbina le offerte dei prestatori con la richiesta della persona che ha bisogno dei finanziamenti. Fondamentalmente, il richiedente va sul sito e compila l application: l ultimo passo è l interrogazione a Experian. Se lo scoring è sufficiente, il sistema va a cercare tutte le offerte disponibili e compone il prestito a partire dalle offerte a tasso più basso. Per esempio: per un erogazione di 5 mila euro, possono esserci circa 200 prestatori diversi che partecipano. Il sistema compone il finanziamento che avrà come risultante un tasso fisso ponderato sulle percentuali delle singole offerte dei prestatori; nello stesso momento, blocca le loro somme». Il prestatore può impostare un minimo e un massimo? «Sì: può prestare da 100 euro a euro. Consigliamo di partire con un minimo di 500 euro; il sistema ragiona con una diversificazione a 50 e con un taglio minimo di prestito pari a 10 euro. Quindi con 500 euro fa prestiti di 10 euro a 50 richiedenti diversi». Il finanziatore e il finanziato possono venire a contatto? «No, non hanno la possibilità di interagire», spiega Vitali; «il prestatore ha, comunque, tutte le schede tecniche della controparte, ma ne conosce solo il nickname». Per procedere con la transazione è necessario l ok della persona che mette a disposizione il denaro? «No», risponde Vitali: «l ordine di pagamento è automatico: il finanziatore ha già dato il suo via libera quando ha definito la sua offerta di prestito». E se c è un credito incagliato? «Di solito, al rendimento stabilito dal finanziatore aggiungiamo l 1% (che è la nostra commissione), più un cuscinetto per l insolvenza attesa (varia da 0,4% a 3,1%, secondo il rating). Ecco: in caso di insolvenza, il cuscinetto assorbe parzialmente il credito non riscosso, anche se non elimina la perdita. Che, è anche inutile dirlo, rappresenta il rischio dell investimento». A quanto ammontano le somme non restituite? «A fine marzo su rate da incassare, ne sono state incassate 3.070, il 99,8%». in cloud I sistemi di Smartika girano «su piattaforma proprietaria basata su tecnologia.net di Microsoft, che è stata esternalizzata in cloud», dice Carlo Vitali, marketing manager di Smartika. Maggio

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma Produzioni dal Basso Manuale di utilizzo della piattaforma FolkFunding 2015 Indice degli argomenti: 1 - CROWDFUNDING CON PRODUZIONI DAL BASSO pag.3 2 - MODALITÁ DI CROWDFUNDING pag.4 3- CARICARE UN PROGETTO

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda può essere considerata come: Un insieme organizzato di beni e persone che svolgono attività economiche stabili e coordinate allo scopo di

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS

LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS Milano, 29 gennaio 2014 LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS Carissimi Azionisti e Partner, Il 2013 per noi è stato un anno entusiasmante. Abbiamo completato con successo il nostro progetto

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3 non statuto REGOLAMENTO pagina 2 di 5 Articolo 1 Natura e Sede 3 Articolo 2 Durata. 3 Articolo 3 - Contrassegno 3 Articolo 4 Oggetto e finalità 3 Articolo 5 Adesione al MoVimento 4 Articolo 6 Finanziamento

Dettagli

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO?

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? La maggior parte di noi non si pone neppure la domanda. In Italia, quella di fare testamento è una pratica poco utilizzata. Spesso ci rifiutiamo per paura, per incertezza

Dettagli

LA PENSIONE DI VECCHIAIA

LA PENSIONE DI VECCHIAIA Le pensioni di vecchiaia e di invalidità specifica per i lavoratori dello spettacolo (Categorie elencate nei numeri da 1 a 14 dell art. 3 del Dlgs CPS n.708/1947) Questa scheda vuole essere un primo contributo

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO

L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO DISPENSA 1 Economia ed Organizzazione Aziendale L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO - Parte I - Indice Impresa: definizioni e tipologie Proprietà e controllo Impresa: natura giuridica Sistema economico: consumatori,

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ A) ASPETTI GENERALI SU CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD na Carta di Credito TOP senza uguali sul mercato. Per gli Associati che non vorranno o non potranno avere

Dettagli

1865 SARDINIA 1. COMPONENTI DEL GIOCO 2. PREPARAZIONE. 1865: Sardinia Rules Summary. Sunto del regolamento in italiano; Versione regole originali E

1865 SARDINIA 1. COMPONENTI DEL GIOCO 2. PREPARAZIONE. 1865: Sardinia Rules Summary. Sunto del regolamento in italiano; Versione regole originali E 1865 SARDINIA Sunto del regolamento in italiano; Versione regole originali E Attenzione: il regolamento originale va comunque letto. Il presente sunto ha il solo scopo di fare da introduzione e veloce

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

ANTECEDENTE UltraXProject è maturata dopo 4 anni di lavoro, con base in programmi già esistenti dello stesso gestore DI: 2x2 Pure, 2x1xtreme,

ANTECEDENTE UltraXProject è maturata dopo 4 anni di lavoro, con base in programmi già esistenti dello stesso gestore DI: 2x2 Pure, 2x1xtreme, ANTECEDENTE UltraXProject è maturata dopo 4 anni di lavoro, con base in programmi già esistenti dello stesso gestore DI: 2x2 Pure, 2x1xtreme, UltraXone Amministratore e fondatore : Sean Kelly di origine

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale Il Cammino verso una Regolamentazione Europea: L Approccio Modulare Employee Stock Ownership Plans (ESOP): Un veicolo per garantire la successione

Dettagli

Che cos è il Marketing 3.0?

Che cos è il Marketing 3.0? Che cos è il Marketing 3.0? di Fabrizio Pieroni Philip Kotler, studioso di Marketing attento ai cambiamenti della società e pronto a modificare di conseguenza le sue posizioni, ha recentemente presentato

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

D.R. n. 15 del 26.01.2015

D.R. n. 15 del 26.01.2015 IL RETTORE Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240 Norme in materia di organizzazione delle Università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e l efficienza

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o HDR n e t w o r k Come costruire un Organizzazione di Network Marketing di successo Parte I m a n u a l e o p e r a t i v o M a t e r i a l e a d u s o e s c l u s i v o D e i Co P a r t n e r H D R SOMMARIO

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 Regolamento per l'istituzione di borse di studio Art. 1 - Scopi e destinatari

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Centrale Rischi Banca d Italia: dal suo monitoraggio alla gestione attiva dell andamentale

Centrale Rischi Banca d Italia: dal suo monitoraggio alla gestione attiva dell andamentale Centrale Rischi Banca d Italia: dal suo monitoraggio alla gestione attiva dell andamentale di Luca Martini e Valerio Vimercati (*) In un contesto dove l accesso al credito da parte delle imprese risulta

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Quest: Costruisci la tua idea di Thinkalize

Quest: Costruisci la tua idea di Thinkalize Quest: Costruisci la tua idea di Thinkalize SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE I TERMINI DEL PRESENTE BANDO. PARTECIPANDO, LEI PRESTA IL CONSENSO A ESSERE VINCOLATO AI TERMINI E ALLE CONDIZIONI DESCRITTE

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI RETTIFICA SU ACQUISTI e SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI DEBITI 24 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 3) Rettifiche

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

Informazioni sulle modalità di collaborazione al Progetto Avvocato di Strada

Informazioni sulle modalità di collaborazione al Progetto Avvocato di Strada Informazioni sulle modalità di collaborazione al Progetto Avvocato di Strada Uno degli obiettivi istituzionali del Progetto Avvocato di Strada è quello di esportare il proprio modello nelle città dove

Dettagli

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002 SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva Roma, 30 maggio 2002 Indice Lo scenario italiano 3-10! Come la pensano gli italiani! Le cause sociali di maggiore interesse! Alcuni casi italiani! Il consumatore

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli