Tecnologia & informatica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tecnologia & informatica"

Transcript

1 Tecnologia & informatica WeB financing il progetto di BAncA interprovinciale Parte la piattaforma l istituto emiliano ha inaugurato un social network pubblico, che gestirà il finanziamento diffuso di progetti sociali e imprenditoriali. FrAnco MArelli B anca Interprovinciale inaugura una piattaforma di crowdfunding. Il servizio, denominato Com-unity e raggiungibile dal sito web della banca, intende promuovere il finanziamento peer to peer di iniziative di vario genere: sia imprenditoriali, sia etiche e sociali. La banca emiliana (che, insieme a Banca Prossima, è l unica a fornire un simile servizio) mette a disposizione la propria piattaforma neutrale, ma interviene anche come valutatore della fattibilità del progetto: per fare questo, si appoggia a un comitato etico scelto in ambito accademico. Ma perché una simile iniziativa? «Per dare una scossa al territorio, al contesto che ci circonda, che ultimamente, ci sembra un po sopito», dice Alessandro Gennari, direttore generale di Banca Interprovinciale. «Lo abbiamo fatto, con uno strumento che ha un obiettivo ben preciso: consentire a chiunque sviluppi un progetto di trovare il modo di renderlo pubblico. E di renderlo un iniziativa riconosciuta dal popolo della rete». La piattaforma, aggiunge Andrea Vanzini, responsabile organizzazione della banca, «è stata disegnata e realizzata da un professionista con esperienza specifica nel campo del crowdfunding, che ha lavorato sulla base del Cms Wordpress». Il cui back end, prosegue Vanzini, «consente di gestire la piattaforma dalla registrazione degli utenti. E, via via, segue l evoluzione del progetto presentato, interagendo con i tutor e con le strutture della banca che si occupano di Com-unity, gestendo le donazioni fino alla loro conclusione (positiva o negativa). Ma come si sviluppa l iter di funding? BancaFinanza lo ha chiesto a Gennari. Domanda. Quali attività vengono finanziate? Risposta. Di preclusioni non ce ne sono. Possono essere attività imprenditoriali, oppure sociali, culturali o benefiche. Certamente, diamo una certa preferenza alle idee che possano favorire il bene comune: se dobbiamo scegliere tra un iniziativa in cui il proponente ha l unico fine (per altro legittimo) di fare i soldi e un altra che ha anche l obiettivo di TuTTo o niente «Com-unity si basa sull approccio all or nothing : se l utente che ha presentato il progetto non raccoglie i finanziamenti richiesti nel tempo stabilito, l iniziativa non viene sostenuta», dice alessandro Gennari, direttore generale di Banca Interprovinciale. «nel nostro caso, è il tutor a decidere l importo con i componenti del progetto. ed è lui stesso che stabilisce il tempo necessario per raccogliere il denaro». 60

2 migliorare la situazione generale, favoriamo quest ultima. Ma, lo ripeto, non ci sono preclusioni neppure nei confronti delle attività più propriamente commerciali. D. Come fate a favorire un attività rispetto a un altra? Di solito, nelle attività di finanziamenti collaborativi dal basso è la base a decidere... R. Certo: è la base a decidere se finanziare o no il progetto. Ma noi abbiamo introdotto una novità: un filtro precedente alla pubblicazione del progetto. D. È, dunque, la banca a decidere i progetti che possono andare in rete? R. Assolutamente no. È un comitato etico, indipendente dalla banca, che ha il compito di selezionare questi progetti, verificandone la liceità e la legittimità. Tra i suoi membri c è anche Ivano Dionigi, magnifico rettore dell università di Bologna (è anche membro dell accademia delle Scienze di Bologna e del Centro studi ciceroniani, e lo scorso novembre Benedetto XVI lo ha nominato pre- sidente della Pontificia accademia di latinità, ndr). E questo non è un caso. Perché noi, dal mondo universitario, ci aspettiamo molto. La ricerca ha molto da guadagnare da un attività. E il portale deve diventare un luogo dove chi ha un idea possa svilupparla, a condizione che il popolo della rete e il social network ne condividano le finalità (il comitato etico è formato anche da Mauro Lugli, difensore civico di ateneo dell università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Massimo Giusti, vicepresidente e consigliere d amministrazione della Fondazione Cassa di risparmio di Modena, ndr). D. La presenza di un filtro preliminare rappresenta una differenza tra le normali piattaforme e la vostra. Ce ne sono altre? R. Sì. Prima di tutto, l iniziativa è promossa da una banca. E quindi il luogo virtuale è protetto e mediato. Una donazione fatta a un sito di cui non si sa chi è il proprietario e il gestore può anche ingenerare qualche perplessità nei donatori. Poi, possiamo dire che oggi le banche non danno il meglio di sé in quanto a reputazione e fiducia, ma bisognerà pur fare qualche distinguo, no? E aggiungo: abbiamo messo in rete questo portale, ma non lo consideriamo il nostro recinto. Al contrario. Siamo convinti che il portale debba essere aperto anche al contributo di altre banche. Anzi: lo auspichiamo, e crediamo che altri istituti di credito si uniranno a questa iniziativa. Abbiamo avuto già contatti con altre banche, e nel prossimo futuro questa nostra speranza potrebbe diventare realtà. Come ha capito, vediamo questa iniziativa come sinergia di più soggetti. D. Altre differenze con le piattaforme tradizionali? R. Ci arrivo: oltre al filtro preliminare del comitato etico, la nostra piattaforma prevede anche i cosiddetti business coach, altrimenti detti tutor. D. Qual è il loro ruolo? R. Come dice il nome sono una sorta di allenatori, che hanno il compito di aiutare chi propone i progetti ad assemblarli con un piano finanziario sostenibile. Inoltre, il business coach dà un parere vincolante sulla valenza dell iniziativa e sulla sua fattibilità. E ha il compito di seguire e farsi consegnare relazioni periodiche sullo stato di avanzamento dei lavori di realizzazione. Questi rapporti sono particolarmente utili nel caso in cui il progetto sia più articolato: per regolamento, infatti, se l importo erogato è molto rilevante, l accredito al proponente può essere fatto a tranche. Va da sé che, in questo caso, l attività del tutor è ancora più importante: se l ideatore del progetto blocca il suo lavoro o non ottempera agli impegni presi, il tutor può segnalarlo alla banca. E l erogazione della somma viene sospesa. D. Molte iniziative si basano sul sistema all or nothing : o in un periodo di tempo prefissato il proponente riesce a trovare l entità pre- wordpress La piattaforma, lanciata da Banca Interprovinciale (a fianco, un immagine esterna e una interna della sede), è stata disegnata e realizzata da un professionista con esperienza specifica nel campo del crowdfunding, che ha lavorato sulla base del Cms Wordpress. Maggio

3 Tecnologia & informatica determinata del finanziamento, o il funding salta. È così anche per la vostra piattaforma? E chi decide la somma necessaria alla realizzazione del progetto? D. Sì, anche Com-unity si basa sull approccio all or nothing. Nel nostro caso, è il tutor a decidere l importo con i componenti del progetto. Ed è lui stesso che stabilisce il tempo necessario per raccogliere il denaro. D. La banca contribuisce a questi piani? R. No. Però ci riserviamo di intervenire ex post, nel caso in cui sia necessario finanziare l industrializzazione del progetto. Ma attenzione: le due cose non vanno confuse. Il crowdfunding (erogazione a fondo perduto) e un eventuale finanziamento successivo (con le logiche dei prestiti bancari) sono due attività contigue, ma separate tra loro. Un eventuale intervento successivo da parte della banca non è automatico, ma deve essere valutato caso per caso, e solo - lo ripeto - quando se ne presenti la necessità. D. L importo finanziato dalla base viene decurtato da commissioni? R. Fino a fine anno, no: il denaro raccolto sarà interamente versato a chi ha proposto un progetto. Dal 2014, sarà prelevata una commissione del 7,26%: il 5% per la banca, il resto diviso tra il tutor, le commissioni Paypal o CartaSi e l Iva. Per la banca, questa non è un operazione economicamente in utile: non abbiamo lanciato questo progetto per guadagnarci. La finalità è quella di selezionare idee e progetti. E magari contribuire alla nascita di nuovi imprenditori. WeB financing un ATTiViTÀ in crescita Il prestito si fa peer-to-peer si diffondono a macchia d olio le piattaforme che, tramite il social networking, permettono il finanziamento di progetti a fondo perduto. ecco come funzionano. MAuriZio MonTAGnA Per molti è il modo nuovo di fare credito. E lo è soprattutto perché utilizza un moltiplicatore come internet. Ma, in fondo, il crowdfunding e il social lending sono sempre esistiti. Anzi: i suoi principi ispiratori sono, in fondo, gli stessi che hanno ispirato la nascita delle casse rurali, del credito coooperativo e delle mutue: cittadini che finanziano altri cittadini. Il crowdfunding è un po la versione internet del classico public financing: coinvolge un gruppo di internauti che finanzia a fondo perduto altre persone (o associazioni) per la realizzazione di un particolare progetto. Il social lending, invece, prevede che singole persone possano prestarsi soldi autonomamente, senza la mediazione di una banca, ma solo tramite una piattaforma simile ai peer to peer utilizzati per lo scambio di musica o di file. In questo caso, gli importi devono essere restituiti con un tasso di interesse determinato dalla piattaforma, e solitamente differenziato in funzione della storia creditizia del cliente. Come un open SoftWare Il crowdfunding rappresenta un po la versione creditizia di concetti come l open source o il crowdsourcing, cioè lo sviluppo condiviso di un software informatico. Il richiedente prestito specifica il progetto che vorrebbe realizzare (di qualsiasi genere: informatico, letterario, musicale, giornalistico, imprenditoriale, umanitario, e via dicendo) e la somma di cui ha bisogno, e gli iscritti alla piattaforma possono scegliere di puntare sull iniziativa e finanziarla con un importo a scelta, anche piccolo. Scaduto il tempo - nella maggior parte delle piattaforme - il progetto è finanziato solo se l importo minimo indicato dal richiedente è stato raggiunto; altrimenti, i soldi sono restituiti ai finanziatori (il metodo, è chiamato all or nothing, ma non tutti lo applicano). Nel crowdsourcing, dunque, la rete partecipa al progetto e ogni internauta coinvolto ne è, in fondo, l artefice; nel crowdfunding si verifica lo stesso processo: sostenendo l iniziativa di un networker, ogni singolo finanziatore si fa parte attiva di un iniziativa. Che, da un certo punto di vista, diventa anche un po sua. raccolta proficua pearl malking, 89enne di San francisco, ha aperto un azienda grazie ai finanziamenti ottenuti da Kickstarter, la più conosciuta piattaforma. 62 Maggio 2013

4 Tecnologia & informatica Teorico alberto falossi, fondatore della piattaforma Kapipal, è conosciuto per aver messo su carta i principi fondamentali del crowdfunding. a partire dall articolo 1: «I tuoi amici sono il tuo capitale». GeneraLISte e DI nicchia Quali sono le piattaforme più diffuse? Il più conosciuto social network di area è Kickstarter, che ha però il limite di accettare finanziamenti solo per gli utenti con un conto bancario negli Usa. Il network funziona con il principio all or nothing; se il richiedente non raggiunge la somma richiesta, non riceve nulla (se invece raccoglie di più, gli viene versato l intero importo finanziato). Già molto nota tra i social networker, Kickstarter ha conquistato il grande pubblico un paio di mesi fa, quando una donna di 89 anni (Pearl Malkin, che vive nei dintorni di San Francisco) ha proprio scelto Kickstarter per farsi finanziare un iniziativa imprenditoriale: gli Happy Canes (una linea di bastoni da passeggio decorati, dedicati soprattutto a persone con problemi di mobilità). L anziana signora ha lanciato la sua campagna il 22 gennaio, e si è data due mesi di tempo per raccogliere i dollari necessari per la sua realizzazione. Bene: al termine stabilito ha ottenuto una somma maggiore rispetto a quella richiesta, e dell idea di farsi finanziare un iniziativa (suggeritale dal nipote Adam London e prontamente accolta) ne ha fatto addirittura un azienda. Un altro network molto utilizzato, Ulule, si autodefinisce «il primo sito europeo», mentre IndieGoGo rifiuta la restrizione all or nothing. E poi ci sono i network specialistici: SliceThePie e Musicraiser (riservate ai musicisti), My show must go on (per il mondo dello spettacolo, in francese), SpotUs (per giornalisti). Sempre per professionisti dell informazione, ma in lingua italiana, YouCapital. C è anche spazio per piattaforme territoriali, che limitano il loro intervento ad aree ben definite (Kendoo, per esempio, è radicato nella Bergamasca); infine, si sta diffondendo il do it yourself crowdfunding, lanciato da chi ha un sito web e lo usa per autofinanziarsi. Un discorso a parte merita Kapipal, fondato nel 2009 da Alberto Falossi, allora professore a contratto dell università di Pisa. Falossi è infatti conosciuto come il vero teorico del crowdfunding, che ne ha stabilito i principi fondamentali nel cosiddetto Kapipalist manifesto. Eccoli, in breve: «I tuoi amici sono il tuo capitale; i tuoi amici permettono ai tuoi sogni di diventare realtà; il tuo capitale dipende dal numero di amici che hai; il tuo capitale dipende dalla fiducia; il tuo capitale cresce con il passaparola». Insomma: la versione web 2.0 dei vecchi network marketing, attraverso cui si vendevano diete o corsi di inglese a partire dalla troika amici, parenti, conoscenti. E ora, a casa nostra, è arrivata anche la regolamentazione della Consob sull equity crowdfunding, cioè sul finanziamento collettivo del capitale sociale. Un passo importante, dato che, secondo Forbes, le authority italiane sono le prime al mondo a regolamentare il settore. Stati Uniti superati, dunque. Un vero colpo, dato che lo stesso Barack Obama aveva utilizzato il crowdfunding per finanziare la sua campagna elettorale. WeB financing innovazione e Business Smartika riparte dal social lending dopo il blocco del 2009, la ex Zopa è stata nuovamente autorizzata a operare. e ha riaperto i sistemi di prestiti on line. AlBerTo MAZZA Aveva dovuto interrompere la sua attività di social lending nel 2009, bloccata da Bankitalia. Ha ripreso dopo il recepimento di una specifica direttiva europea sugli istituti di pagamento, risalente al E, con il riavvio della propria attività, ha anche cambiato nome e natura: da Zopa (in franchising con l omonima società inglese) è diventata Smartika (completamente indipendente). E ora, insieme a Prestiamoci.it, guida il drappello italiano di finanziamenti peer to peer. Flussi AuToMATici «La verifica sul merito creditizio non viene svolta da noi, ma dai sistemi di experian, raggiunti tramite flussi automatici», afferma maurizio Sella, l amministratore delegato di Smartika. 64 Maggio 2013

5 nuova partenza «L inquadramento di questa attività era molto peculiare», dice l amministratore delegato Maurizio Sella (solo omonimo dell ex presidente dell Abi). «Ai tempi di Zopa eravamo una finanziaria 106, vigilata dall Ufficio italiano cambi, poi inglobato da Bankitalia». Ma poi è arrivato l alt... «Sì: Banca d Italia ci ha sospeso la possibilità di erogare questi finanziamenti: quindi abbiamo continuato a gestire solo le attività pregresse. Il motivo era legato al passaggio dei fondi su conti terzi: Via Nazionale ha contestato la giacenza su fondi dove transitavano le cifre dei prestatori. Appena dopo la sospensione dell attività, abbiamo collaborato a una nuova soluzione con Bankitalia. Prima pensavamo di stabilire una nuova finanziaria 106; poi, dopo il 2010 e il recepimento della direttiva europea sugli istituti di pagamento, abbiamo inviato una nuova richiesta di autorizzazione come istituto di pagamento con nuova denominazione. E siamo ripartiti nel marzo 2012, senza più legami con l inglese Zopa». Gli obiettivi della piattaforma? «Consentire a persone fisiche, in un periodo di drammatica stretta creditizia, di ottenere prestiti da altri singoli cittadini. E, nello stesso tempo, offrire la possibilità a chiunque di impiegare soldi in un attività con carattere etico, e anche di guadagnarci qualcosa». Quali sono i tassi richiesti? «Dal 5,60% (per chi ha la migliore situazione creditizia), fino al 9,10% (ricordo che la media italiana è intorno al 12%). Per chi finanzia, il tasso medio è il 6,5% al netto delle nostre fee. Da parte nostra, tratteniamo dallo 0,75% al 2,75% da chi ottiene il prestito (in funzione del livello di rischio e della scadenza del finanziamento) e tratteniamo l 1% annuale dal prestatore. È anche prevista la possibilità, attraverso un rientro rapido, di cedere ad altri prestatori i propri crediti». Una sorta di minicartolarizzazione. E fiscalmente? «Le somme sono tassate come redditi diversi, e questa attività viene equiparata agli anticipi tra soci a titolo fruttifero», dice Sella, «con una media del 25%». La nuova Smartika compie un anno, durante il quale «abbiamo erogato quasi 3 milioni di euro e sorpassato i 10 milioni di euro erogati, contando anche quelli Zopa». Ma non tutti possono essere finanziati. Anzi: circa l 80% dei richiedenti viene respinto dopo una verifica sul merito creditizio. Che, occorre specificarlo, non viene svolta da Smartika, ma dai sistemi di Experian, raggiunti tramite flussi automatici. «Quando la persona fa una richiesta di finanziamento sul sito, ci autorizza ad andare a interrogare una società di intermediazione creditizia; a seconda del rischio di credito, viene inserito in area A+, A, B o C», dice Sella. Queste aree vengono a loro volta divise in sottoaree.«abbiamo 12 classi diverse e tre durate di finanziamento: 24, 36 e 48 mesi», spiega il marketing manager Carlo Vitali. «La prima è A+24 e l ultima è C48». Ma perché tutti questi rifiuti? «Se iniziassimo ad avere insolvenze, ne risentirebbero i prestatori e di conseguenza anche noi», dice Sella. «A livello di immagine, di reputazione, non di soldi: noi non ci assumiamo alcun rischio». Non sarebbe opportuno creare una classe D per pagatori a rating basso, informando i possibili prestatori dell alto rischio di questo investimento? «Ci si potrebbe anche pensare», apre Sella; «però i tassi si alzerebbero molto». piattaforma proprietaria Dove girano i sistemi di Smartika? «Su piattaforma proprietaria basata su tecnologia.net di Microsoft, che è stata esternalizzata in cloud«, dice Vitali. «Ci è sembrata la situazione più versatile per la nostra realtà, che ha anche bisogno di una certa velocità di configurazione«il sistema, prosegue Vitali, è di tipo transazionale: «in tempo reale abbina le offerte dei prestatori con la richiesta della persona che ha bisogno dei finanziamenti. Fondamentalmente, il richiedente va sul sito e compila l application: l ultimo passo è l interrogazione a Experian. Se lo scoring è sufficiente, il sistema va a cercare tutte le offerte disponibili e compone il prestito a partire dalle offerte a tasso più basso. Per esempio: per un erogazione di 5 mila euro, possono esserci circa 200 prestatori diversi che partecipano. Il sistema compone il finanziamento che avrà come risultante un tasso fisso ponderato sulle percentuali delle singole offerte dei prestatori; nello stesso momento, blocca le loro somme». Il prestatore può impostare un minimo e un massimo? «Sì: può prestare da 100 euro a euro. Consigliamo di partire con un minimo di 500 euro; il sistema ragiona con una diversificazione a 50 e con un taglio minimo di prestito pari a 10 euro. Quindi con 500 euro fa prestiti di 10 euro a 50 richiedenti diversi». Il finanziatore e il finanziato possono venire a contatto? «No, non hanno la possibilità di interagire», spiega Vitali; «il prestatore ha, comunque, tutte le schede tecniche della controparte, ma ne conosce solo il nickname». Per procedere con la transazione è necessario l ok della persona che mette a disposizione il denaro? «No», risponde Vitali: «l ordine di pagamento è automatico: il finanziatore ha già dato il suo via libera quando ha definito la sua offerta di prestito». E se c è un credito incagliato? «Di solito, al rendimento stabilito dal finanziatore aggiungiamo l 1% (che è la nostra commissione), più un cuscinetto per l insolvenza attesa (varia da 0,4% a 3,1%, secondo il rating). Ecco: in caso di insolvenza, il cuscinetto assorbe parzialmente il credito non riscosso, anche se non elimina la perdita. Che, è anche inutile dirlo, rappresenta il rischio dell investimento». A quanto ammontano le somme non restituite? «A fine marzo su rate da incassare, ne sono state incassate 3.070, il 99,8%». in cloud I sistemi di Smartika girano «su piattaforma proprietaria basata su tecnologia.net di Microsoft, che è stata esternalizzata in cloud», dice Carlo Vitali, marketing manager di Smartika. Maggio

Il social lending di Smartika

Il social lending di Smartika Il social lending di Smartika Social lending Le piattaforme social lending coprono il settore delle prestiti personali e in alcuni casi finanziano anche le piccole aziende. Si sono sviluppate dopo la crisi

Dettagli

http://www.smartika.it facebook.com/smartika.it @smartika.it

http://www.smartika.it facebook.com/smartika.it @smartika.it http://www.smartika.it facebook.com/smartika.it @smartika.it P2P lending Le piattaforme P2P lending coprono il settore delle Prestiti Personali e in alcuni casi finanziano anche gli small business Si sono

Dettagli

Il social lending di Smartika. Maurizio Sella

Il social lending di Smartika. Maurizio Sella Il social lending di Smartika Maurizio Sella Smartika Smartika spa Capitale sociale 1.000.000 i.v. Autorizzazioni speciali Iscrizione n. 36020 albo Istituti di Pagamento ex art 114 novies del TUB presso

Dettagli

Progetta, condividi, realizza. Il reward-based crowdfunding

Progetta, condividi, realizza. Il reward-based crowdfunding Progetta, condividi, realizza. Il reward-based crowdfunding Firenze, 22/05/2013 CHE COS È IL CROWDFUNDING? Il crowdfunding (dall inglese crowd, folla e funding, finanziamento) è un processo collaborativo

Dettagli

Come ottenere prestiti dalle banche anche se protestati e cattivi pagatori SOLUZIONI RAPIDE

Come ottenere prestiti dalle banche anche se protestati e cattivi pagatori SOLUZIONI RAPIDE Come ottenere prestiti dalle banche anche se protestati e cattivi pagatori 6 SOLUZIONI RAPIDE Cari lettori, in questa dura, durissima contingenza economica in cui ci troviamo a vivere, sono molte le persone

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

CROWDFUNDING Opportunità di finanziamento per lo sviluppo di nuovi progetti imprenditoriali. bernardo.balboni@deams.units.

CROWDFUNDING Opportunità di finanziamento per lo sviluppo di nuovi progetti imprenditoriali. bernardo.balboni@deams.units. CROWDFUNDING Opportunità di finanziamento per lo sviluppo di nuovi progetti imprenditoriali bernardo.balboni@deams.units.it @bbalbon Chi parla Mi chiamo Bernardo Balboni, sono un ricercatore in Economia

Dettagli

Terzo Valore. Insieme per dare risorse nuove al Terzo Settore. Vietata la riproduzione

Terzo Valore. Insieme per dare risorse nuove al Terzo Settore. Vietata la riproduzione Terzo Valore Insieme per dare risorse nuove al Terzo Settore Terzo Valore Terzovalore.com è la piattaforma internet dove le organizzazioni nonprofit, clienti di Banca Prossima, possono presentare i propri

Dettagli

Contact Box. Lead Generation direttamente nel CRM grazie al modulo ContactBoxWEB to Lead. Validità: Febbraio 2013

Contact Box. Lead Generation direttamente nel CRM grazie al modulo ContactBoxWEB to Lead. Validità: Febbraio 2013 Contact Box Lead Generation direttamente nel CRM grazie al modulo ContactBoxWEB to Lead Validità: Febbraio 2013 Questa pubblicazione è puramente informativa. SISECO non offre alcuna garanzia, esplicita

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO Sommario

ISTRUZIONI PER L USO Sommario ISTRUZIONI PER L USO Sommario PRESENTAZIONE... 2 DESCRIZIONE... 3 PROFILO UTENTE... 5 PAGINA AZIENDA... 6 PAGINA ASSOCIAZIONE... 9 DISCUSSIONI...12 GESTIONE AZIENDALE...13 DOMANDE...14 MERCATO DEL LAVORO...15

Dettagli

BUSINESS PLAN e FINANZIAMENTI

BUSINESS PLAN e FINANZIAMENTI BUSINESS PLAN e FINANZIAMENTI 1 PREVENIRE I RISCHI si può? Sì, prima di avviare l impresa, con realismo e piedi per terra business plan (fatto da soli, vedi sito www. pd.camcom.it, miniguide) 2 PREVENIRE

Dettagli

CAMPAGNA RACCOGLI 3 4 ADOZIONI

CAMPAGNA RACCOGLI 3 4 ADOZIONI COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA ITALIANA (CVX ITALIA) L E G A M I S S I O N A R I A S T U D E NT I (L M S) Via di San Saba, 17-00153 Roma Tel. 06.64.58.01.47 - Fax 06.64.58.01.48 cvxit@gesuiti.it Roma, 22 novembre

Dettagli

ALLEGATO 1A Attuazione dell art. 30 del d.l. n. 179/2012 Ufficio Analisi di Impatto della Regolamentazione

ALLEGATO 1A Attuazione dell art. 30 del d.l. n. 179/2012 Ufficio Analisi di Impatto della Regolamentazione ALLEGATO 1A Attuazione dell art. 30 del d.l. n. 179/2012 Analisi delle risposte al questionario per l indagine conoscitiva pubblicato dalla Consob il 21 gennaio 2013 Febbraio 2013 CONSOB - Divisione Strategie

Dettagli

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario

Mentore. Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Mentore Rende ordinario quello che per gli altri è straordinario Vision Creare un futuro migliore per le Nuove Generazioni Come? Mission Rendere quante più persone possibili Libere Finanziariamente Con

Dettagli

Il ruolo dei Consulenti del Credito nel rapporto Banca Cliente. Samuele Lupidii Vice Presidente Nazionale FIAIP Mediazione Creditizia

Il ruolo dei Consulenti del Credito nel rapporto Banca Cliente. Samuele Lupidii Vice Presidente Nazionale FIAIP Mediazione Creditizia Il ruolo dei Consulenti del Credito nel rapporto Banca Cliente Samuele Lupidii Vice Presidente Nazionale FIAIP Mediazione Creditizia DI COSA PARLIAMO Il mercato del Credito: Scenario ante crisi Scenario

Dettagli

La gestione delle donazioni in Abruzzo dopo il terremoto del 2009

La gestione delle donazioni in Abruzzo dopo il terremoto del 2009 La gestione delle donazioni in Abruzzo dopo il terremoto del 2009 Nei mesi successivi al terremoto il Dipartimento di Protezione Civile, per gestire al meglio le offerte ricevute vis sms per il terremoto

Dettagli

Prestiamoci: una comunità per i prestiti tra persone. Agata S.p.A. Mariano Carozzi, AD Prestiamoci www.prestiamoci.it

Prestiamoci: una comunità per i prestiti tra persone. Agata S.p.A. Mariano Carozzi, AD Prestiamoci www.prestiamoci.it Prestiamoci: una comunità per i prestiti tra persone Agata S.p.A. Mariano Carozzi, AD Prestiamoci www.prestiamoci.it Prestiamoci è la prima comunità di prestiti tra persone nata in Italia per il mercato

Dettagli

Investire acquistando appartamenti in Germania

Investire acquistando appartamenti in Germania Investire acquistando appartamenti in Germania Monopoli Trade Ltd - 3 Lloyd's Avenue - Suite 108 London EC3N 3DS United Kingdom Company N.07827716 MONOPOLI Trade Ltd Società con sede giuridica in Inghilterra

Dettagli

CROWDFUNDING. Torino, 21/01/2014 Alberto Giusti - @guanxi

CROWDFUNDING. Torino, 21/01/2014 Alberto Giusti - @guanxi CROWDFUNDING Torino, 21/01/2014 Alberto Giusti - @guanxi Crowdfunding Ilcrowdfunding ocrowdfunding (dall'inglese crowd, folla e funding, finanziamento) è un processo collaborativo di un gruppo di persone

Dettagli

Modula. Perchè ogni impresa è diversa

Modula. Perchè ogni impresa è diversa Modula Perchè ogni impresa è diversa Troveremo la risposta giusta alle vostre esigenze Indipendentemente dalla natura e dalle dimensioni della vostra attività, sicuramente c è una cosa su cui sarete d

Dettagli

Tifa per l Italia che ami Vota il tuo luogo del cuore!

Tifa per l Italia che ami Vota il tuo luogo del cuore! Tifa per l Italia che ami Vota il tuo luogo del cuore! (13 maggio 30 novembre) VII Edizione 1 Vademecum del buon raccoglitore di firme Alcuni utili consigli su come attivarsi a favore del proprio Luogo

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag.

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1 Il Gruppo e le sue attività pag. 2 L organizzazione del network pag. 5 Le partnership commerciali pag.

Dettagli

Collaborazione con www.abctribe.com Il p2p della formazione

Collaborazione con www.abctribe.com Il p2p della formazione www.abctribe.com Via G. Pezzotti, 2 20141 MILANO Tel 02-89054136 Fac 02-89054147 E-mail info@abctribe.com Collaborazione con www.abctribe.com Il p2p della formazione Collaboratore locale Io sottoscritto/a..

Dettagli

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Convegno LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Finanziamenti alle Imprese: nuove politiche di prezzo e nuove strategie commerciali delle Banche Perché la disciplina sul capitale di vigilanza delle banche

Dettagli

! Perché si chiama Bridge? Perché rappresenta un ponte di collegamento tra la realtà universitaria e il mondo del lavoro.

! Perché si chiama Bridge? Perché rappresenta un ponte di collegamento tra la realtà universitaria e il mondo del lavoro. FAQ (frequently asked questions) DOMANDE GENERICHE! Cosa è IntesaBridge? È un nuovo servizio che i Politecnici propongono ai propri studenti: un prestito personale (sotto forma di scoperto di conto corrente)

Dettagli

Diamogli Credito. Protocollo d Intesa tra ABI e Governo per giovani studenti che decidono di investire sulla propria formazione

Diamogli Credito. Protocollo d Intesa tra ABI e Governo per giovani studenti che decidono di investire sulla propria formazione Diamogli Credito Protocollo d Intesa tra ABI e Governo per giovani studenti che decidono di investire sulla propria formazione Il Ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive (POGAS) e l

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali COMUNICATO STAMPA CREDITO, CATANIA: NUOVI STRUMENTI PER L AGRICOLTURA ITALIANA Il nostro Paese sta attraversando una congiuntura difficile ed uno

Dettagli

Pillole di eventi di fundraising

Pillole di eventi di fundraising Pillole di eventi di fundraising Forlì, 11-12 settembre 2014 Mara Garbellini IL POTERE DEGLI EVENTI: TOCCARE CON MANO LA TUA ORGANIZZAZIONE Gli eventi sono occasioni reali, tangibili per donare e per partecipare

Dettagli

IL GENIO DEL SALVADANAIO

IL GENIO DEL SALVADANAIO IL GENIO DEL SALVADANAIO L importanza di un Fondo Pensione per i giovani. Al tuo fianco, ogni giorno 6 ANNI L ISCRIZIONE AL FONDO PENSIONE Chiara ha 6 anni e il padre ha deciso di regalarle il Genio del

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE T.GULLI

ISTITUTO MAGISTRALE T.GULLI PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE IT051PO003FSE ISTITUTO MAGISTRALE T.GULLI Anno scolastico 2012/2013 Pon Imprenditore DONNA Codice Progetto- C5 120h di Tirocinio e stage Simulazione aziendale, alternanza

Dettagli

Cosa vi ricordate di quello che abbiamo visto la volta scorsa? LA VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEL PROGETTO.

Cosa vi ricordate di quello che abbiamo visto la volta scorsa? LA VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEL PROGETTO. LA VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEL PROGETTO Docente: Roberto M. Brioli Collaboratore: dott. Mirko Bisulli Alcune considerazioni sul finanziamento del progetto Cosa vi ricordate di quello che abbiamo

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

martedì 17 aprile 12 1

martedì 17 aprile 12 1 1 Come nasce l impresa La voglia di crescere creare qualcosa che non esiste Così nel 2000 dopo anni di esperienza nel settore informatico nasce 2 Intenzione Creare un software in grado di gestire progetti

Dettagli

IL NUOVO SISTEMA PENSIONISTICO

IL NUOVO SISTEMA PENSIONISTICO IL NUOVO SISTEMA PENSIONISTICO PENSIONI: DAL 1 GENNAIO 2012 è CAMBIAto TUTTO Una nuova riforma pensionistica L evoluzione demografica ha determinato un aumento esponenziale del numero dei pensionati rispetto

Dettagli

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di Gli indici per l analisi di bilancio Relazione di Giorgio Caprioli Gli indici di solidità Gli indici di solidità studiano il rapporto tra le parti alte dello Stato Patrimoniale, ossia tra Capitale proprio

Dettagli

Sistema Provinciale Pistoiese di microcredito. Convegno Internazionale CAPIC Pistoia, 13 novembre 2012

Sistema Provinciale Pistoiese di microcredito. Convegno Internazionale CAPIC Pistoia, 13 novembre 2012 Sistema Provinciale Pistoiese di microcredito Convegno Internazionale CAPIC Pistoia, 13 novembre 2012 1 Microcredito - Pistoia Mi fido di te Dal gennaio2007 al Febbraio 2009 Fondazione Un raggio di luce

Dettagli

CROWDFUNDING. LA RACCOLTA FONDI DAL BASSO : ISTRUZIONI PER L USO funzionamento, normativa, fiscalità e opportunità di business

CROWDFUNDING. LA RACCOLTA FONDI DAL BASSO : ISTRUZIONI PER L USO funzionamento, normativa, fiscalità e opportunità di business CROWDFUNDING LA RACCOLTA FONDI DAL BASSO : ISTRUZIONI PER L USO funzionamento, normativa, fiscalità e opportunità di business - seminario completo - Milano, 27 e 28 marzo 2014 Hotel Crowne Plaza Milan

Dettagli

Microcredito. La soluzione di Intesa Sanpaolo per il microcredito imprenditoriale

Microcredito. La soluzione di Intesa Sanpaolo per il microcredito imprenditoriale Microcredito La soluzione di Intesa Sanpaolo per il microcredito imprenditoriale Gennaio 2016 Normativa relativa al Microcredito in Italia. Il Microcredito è stato oggetto negli anni di continue evoluzioni

Dettagli

Calcola la tua Libertà Finanziaria. Guida all utilizzo del software di analisi del conto economico.

Calcola la tua Libertà Finanziaria. Guida all utilizzo del software di analisi del conto economico. Calcola la tua Libertà Finanziaria Guida all utilizzo del software di analisi del conto economico. 1 Prima ci presentiamo. Siamo Antonella Lamanna - Business Coach e Trainer e Amedeo Marinelli Networker

Dettagli

DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI La nostra risposta alle esigenze della

Dettagli

Imprese e mondo no profit: strategie win-win a base di crowdfunding

Imprese e mondo no profit: strategie win-win a base di crowdfunding Imprese e mondo no profit: strategie win-win a base di crowdfunding 1) Chi parla? 2) Partiamo dalla fine: kickended.com - Silvio Lorusso 2014 3) Tema: Cosa è il Crowdfunding dal punto di vista di un Fundraiser

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

LA GESTIONE CONDIVISA DEI BENI COMUNI

LA GESTIONE CONDIVISA DEI BENI COMUNI LABORATORIO DI FORMAZIONE ITINERANTE LA GESTIONE CONDIVISA DEI BENI COMUNI Corso base - prima edizione COSA VOGLIAMO FARE Acquisire conoscenze Sviluppare competenze Sperimentare strumenti operativi Condividere

Dettagli

Il più grande network online dove chiedere ed offrire aiuto in Toscana. Firenze, 4 maggio 2015

Il più grande network online dove chiedere ed offrire aiuto in Toscana. Firenze, 4 maggio 2015 Il più grande network online dove chiedere ed offrire aiuto in Toscana. Firenze, 4 maggio 2015 Siamosolidali.it è un progetto promosso dell Ente Cassa di Risparmio di Firenze, nato dalla necessità di sostenere

Dettagli

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI

Dettagli

TeamSystem rinnova la propria strategia per il canale

TeamSystem rinnova la propria strategia per il canale TeamSystem rinnova la propria strategia per il canale Si è tenuta nella cornice del Palacongressi di Rimini la 36esima edizione della convention annuale dedicata ai partner di TeamSystem, principale software

Dettagli

1. Introduzione al corso

1. Introduzione al corso E107 WEB SYSTEM Corso on line di progettazione siti dinamici: livello base R E A L I Z Z A Z I O N E D I 1. Introduzione al corso By e107 Italian Team Sito web:http://www.e107italia.org Contatto: admin@e107italia.org

Dettagli

Workshop - Equity Crowdfunding: rischi ed opportunità per le start-up innovative. Presentazione di Matteo Piras presidente di StarsUp s.r.l.

Workshop - Equity Crowdfunding: rischi ed opportunità per le start-up innovative. Presentazione di Matteo Piras presidente di StarsUp s.r.l. Workshop - Equity Crowdfunding: rischi ed opportunità per le start-up innovative Presentazione di Matteo Piras presidente di StarsUp s.r.l. Lomazzo, 12 maggio 2014 Contenuti L equity crowdfunding StarsUp

Dettagli

DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI La nostra risposta alle esigenze della

Dettagli

skema investment srl progetti di investimento responsabile: Franco Bulgarini www.skema.it

skema investment srl progetti di investimento responsabile: Franco Bulgarini www.skema.it skema investment srl progetti di investimento responsabile: Franco Bulgarini www.skema.it vers.20042012 Questo documento è stato utilizzato come supporto ad una presentazione orale. Il contenuto non è

Dettagli

Università, paradossale guerra ai fuori corso "Gli atenei finiranno per regalare gli esami"

Università, paradossale guerra ai fuori corso Gli atenei finiranno per regalare gli esami INCHIESTA Università, paradossale guerra ai fuori corso "Gli atenei finiranno per regalare gli esami" Il ministero, nell'erogare i fondi, adesso penalizza i centri con troppi studenti in ritardo con le

Dettagli

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI Matteo ARPE: Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad intervenire a questo Convegno, al quale, come

Dettagli

Il vero cloud computing italiano

Il vero cloud computing italiano Il vero cloud computing italiano Elatos srl ha sponsorizzato la ricerca e l edizione del libro edito da Franco Angeli sul cloud computing in italia (Esperienze di successo in italia: aspettative, problemi,

Dettagli

Contabilità ordinaria, semplificata e altri regimi contabili

Contabilità ordinaria, semplificata e altri regimi contabili Contabilità ordinaria, semplificata e altri regimi contabili Obiettivi del corso Iniziamo, con questa prima lezione, il nostro corso dal titolo addetto alla contabilità. Si tratta di un corso base che

Dettagli

MODI DI FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA

MODI DI FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA MODI DI FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA 1 OPERATORI FINANZIARI ATTIVI E PASSIVI Gli operatori finanziari possono essere divisi in quattro gruppi: Le famiglie; Le imprese; La pubblica amministrazione; il resto

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO DIPLOMA UNIVERSITARIO TELEDIDATTICO Polo di Torino

POLITECNICO DI TORINO DIPLOMA UNIVERSITARIO TELEDIDATTICO Polo di Torino POLITECNICO DI TORINO DIPLOMA UNIVERSITARIO TELEDIDATTICO Polo di Torino COSTI DI PRODUZIONE E GESTIONE AZIENDALE A.A. 1999-2000 (Tutore: Ing. L. Roero) Scheda N. 10 ANALISI DEGLI INVESTIMENTI In questa

Dettagli

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago ECCELLENZE: Lorenzo Zago dal 2007 - Kryptos LA PERSONA Nel corso della storia, la libertà di scelta è stata una grande conquista da parte dell uomo. Oggi, la maggior parte di noi vive in Paesi dove è possibile

Dettagli

1) REQUISITI DI PARTECIPAZIONE, DURATA E AMMONTARE DEL PRESTITO.

1) REQUISITI DI PARTECIPAZIONE, DURATA E AMMONTARE DEL PRESTITO. BANDO DI CONCORSO PER L EROGAZIONE DI PRESTITI FIDUCIARI A CONDIZIONI AGEVOLATE A STUDENTI CAPACI E MERITEVOLI ISCRITTI ALL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA - ANNO ACCADEMICO 2006/2007 IL RETTORE

Dettagli

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE La comunicazione efficace - cioè quella qualità nella comunicazione che produce il risultato desiderato nell interlocutore prescelto - è il prodotto di un perfetto ed equilibrato mix di scientificità,

Dettagli

SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL ULTIMA EDIZIONE DEL MONITORAGGIO DEL MICROCREDITO (dati 2014)

SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL ULTIMA EDIZIONE DEL MONITORAGGIO DEL MICROCREDITO (dati 2014) SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL ULTIMA EDIZIONE DEL MONITORAGGIO DEL MICROCREDITO (dati 2014) A cura dell Ente Nazionale per il Microcredito, Team di monitoraggio Il monitoraggio condotto dall Ente

Dettagli

Tavola rotonda sul Crowdfunding Moderatore : Alberto Giusti. info@guanxi.it

Tavola rotonda sul Crowdfunding Moderatore : Alberto Giusti. info@guanxi.it Tavola rotonda sul Crowdfunding Moderatore : Alberto Giusti Scenario italiano In italia il Crowdfunding ha raccolto più di 30 milioni, finanziando 4706 progetti. I dati sono aggiornati a maggio 2014 Scenario

Dettagli

Accesso al Micro Credito per Immigrati Modena 16/03/2011

Accesso al Micro Credito per Immigrati Modena 16/03/2011 Progetto co-finanziato dall Unione Europea Ministero dell Interno Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi Accesso al Micro Credito per Immigrati Modena 16/03/2011 Finalità sperimentare

Dettagli

L attenzione verso i collaboratori e la loro formazione, perché l azienda non cresce se i collaboratori restano indietro.

L attenzione verso i collaboratori e la loro formazione, perché l azienda non cresce se i collaboratori restano indietro. 1 Chi siamo Mericom è una delle più consolidate realtà nell ambito delle vendite, del marketing e della comunicazione. Siamo sul mercato con successo da 15 anni e abbiamo realizzato grandi progetti anche

Dettagli

FINANZIAMENTI E RAPPORTI CON IL SISTEMA CREDITIZIO

FINANZIAMENTI E RAPPORTI CON IL SISTEMA CREDITIZIO FINANZIAMENTI E RAPPORTI CON IL SISTEMA CREDITIZIO C.C.I.A.A. (RE), nov-dic 2012 IFOA - Cosimo Scarafile 1 ASSUNZIONE DI RISCHIO Le pre-condizioni per la banca 1. Progetto di investimento credibile (realisticamente

Dettagli

CROWDFUNDING. LA RACCOLTA FONDI DAL BASSO : ISTRUZIONI PER L USO funzionamento, normativa, fiscalità e opportunità di business

CROWDFUNDING. LA RACCOLTA FONDI DAL BASSO : ISTRUZIONI PER L USO funzionamento, normativa, fiscalità e opportunità di business CROWDFUNDING LA RACCOLTA FONDI DAL BASSO : ISTRUZIONI PER L USO funzionamento, normativa, fiscalità e opportunità di business - seminario completo - Milano, 26 e 27 febbraio 2014 Hotel Crowne Plaza Milan

Dettagli

Il tuo riferimento finanziario Reale

Il tuo riferimento finanziario Reale Il tuo riferimento finanziario Reale Edizione Febbraio 2014 Chi siamo REAL FINANCE MEDIAZIONI SpA è una società di Mediazione Creditizia, iscritta agli elenchi dell OAM con il num. M24, facente parte del

Dettagli

Breakfast & Finance Roma, 12 Maggio 2015. http://www.smartika.it facebook.com/smartika.it @smartika.it

Breakfast & Finance Roma, 12 Maggio 2015. http://www.smartika.it facebook.com/smartika.it @smartika.it Breakfast & Finance Roma, 12 Maggio 2015 http://www.smartika.it facebook.com/smartika.it @smartika.it Da dove veniamo Sources:LendIt-2015 http://www.smartika.it 2 Cina Leader mondiale Piattaforme presenti:

Dettagli

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA 61 di TEODORO FULGIONE * Intervista ad Alessandro Luciano capo del progetto Monitoraggio delle politiche del lavoro con le politiche di sviluppo locale dei sistemi

Dettagli

Il momento del pagamento effettuato con mezzi diversi dal contante nel regime IVA di cash accounting.

Il momento del pagamento effettuato con mezzi diversi dal contante nel regime IVA di cash accounting. Il momento del pagamento effettuato con mezzi diversi dal contante nel regime IVA di cash accounting. Data l importanza del momento dell incasso/pagamento per determinare l esigibilità/detraibilità dell

Dettagli

ZEROZEROTONER. Da Oggi Puoi Risolvere Due Problemi Allo Stesso Tempo!

ZEROZEROTONER. Da Oggi Puoi Risolvere Due Problemi Allo Stesso Tempo! ZEROZEROTONER Da Oggi Puoi Risolvere Due Problemi Allo Stesso Tempo! L azienda BERG, azienda che da anni opera nel settore IT, da sempre si è distinta per l attenzione posta al rispetto dell impatto ambientale,

Dettagli

INIZIATIVE E PRIORITÀ DELLA DELEGAZIONE FORZA ITALIA AL PARLAMENTO EUROPEO SU BANCHE ED ECONOMIA REALE

INIZIATIVE E PRIORITÀ DELLA DELEGAZIONE FORZA ITALIA AL PARLAMENTO EUROPEO SU BANCHE ED ECONOMIA REALE 1002 INIZIATIVE E PRIORITÀ DELLA DELEGAZIONE FORZA ITALIA AL PARLAMENTO EUROPEO SU BANCHE ED ECONOMIA REALE Antonio Tajani - Fulvio Martusciello - Lara Comi Rappresentanti di Forza Italia nella commissione

Dettagli

catalogo formazione 2014/2015 lo scambio della conoscenza

catalogo formazione 2014/2015 lo scambio della conoscenza catalogo formazione 2014/2015 lo scambio della conoscenza 1 CHI SIAMO lab121 è un associazione nata per sostenere coloro che hanno sogni e progetti di lavoro, favorire le collaborazioni professionali,

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

Partecipate: Just do it! Una comunità professionale per piccole e medie imprese

Partecipate: Just do it! Una comunità professionale per piccole e medie imprese Partecipate: Just do it! Una comunità professionale per piccole e medie imprese F O N D AZIO N E C A R IPLO Il progetto, promosso da Fondazione Rete Civica di Milano, in partnership con Formaper, azienda

Dettagli

Si appoggia a Internet come canale per veicolare le informazioni. Un LMS permette di:

Si appoggia a Internet come canale per veicolare le informazioni. Un LMS permette di: Compito I settimana del II modulo Fagnani Lorena classe E13 1. La sezione del modulo dedicata ai Learning Management System elenca diverse funzioni di gestione, comunicazione e valutazione che possono

Dettagli

BORSA PROTETTA ARANCIO: DOLCETTO O SCHERZETTO? (25/10/2011)

BORSA PROTETTA ARANCIO: DOLCETTO O SCHERZETTO? (25/10/2011) BORSA PROTETTA ARANCIO: DOLCETTO O SCHERZETTO? (25/10/2011) E uno dei prodotti di maggior successo di Ing, un fondo d investimento lussemburghese collocato dal 2008 e caratterizzato secondo quanto riportato

Dettagli

Progetto In.Volo. Iniziativa per il Volontariato in Lombardia

Progetto In.Volo. Iniziativa per il Volontariato in Lombardia Progetto In.Volo. Iniziativa per il Volontariato in Lombardia Le organizzazioni di volontariato in Lombardia La Lombardia è la regione italiana che detiene il maggior numero di organizzazioni iscritte

Dettagli

Il noleggio operativo

Il noleggio operativo Il noleggio operativo Indice degli argomenti 2 1. Vantaggi per il cliente 2. Vantaggi per il dealer 3. Il prodotto noleggio 4. Le nostre tabelle 5. I beni 6. Le garanzie accessorie 7. Documenti e procedura

Dettagli

CONTABILITA ON LINE GUIDA ALL USO PER COMITATI PROVINCIALI E REGIONALI REDAZIONE E INVIO DEL BILANCIO CONSUNTIVO

CONTABILITA ON LINE GUIDA ALL USO PER COMITATI PROVINCIALI E REGIONALI REDAZIONE E INVIO DEL BILANCIO CONSUNTIVO CONTABILITA ON LINE GUIDA ALL USO PER COMITATI PROVINCIALI E REGIONALI REDAZIONE E INVIO DEL BILANCIO CONSUNTIVO ACCESSO AD AICS NETWORK Il programma di Contabilità on line è inserito sulla piattaforma

Dettagli

Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario. Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014

Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario. Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014 Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014 Il Piano Economico Finanziario Il piano economico-finanziario costituisce la porzione più

Dettagli

INDICE. Pagina 1 di 11 Economia e gestione delle aziende ristorative 2 Selezione a cura di Marcello Sanci

INDICE. Pagina 1 di 11 Economia e gestione delle aziende ristorative 2 Selezione a cura di Marcello Sanci INDICE LA GESTIONE FINANZIARIA DELLE IMPRESE RISTORATIVE... 2 Il fabbisogno finanziario:concetto e problematiche... 3 Definizione di fabbisogno finanziario... 3 Le fonti di finanziamento... 3 Scelta tra

Dettagli

UNA LIM PER TUTTI PREMESSA

UNA LIM PER TUTTI PREMESSA UNA LIM PER TUTTI PREMESSA Nelle scuole dei Comuni di Tavarnelle Val di Pesa e Barberino Val d Elsa si è venuta rafforzando negli ultimi anni la collaborazione tra scuola e famiglie. La nascita del Comitato

Dettagli

Cosa fa UTeach? Mette in contatto studenti che hanno bisogno di ripetizioni private con professori in grado di dar loro le risposte.

Cosa fa UTeach? Mette in contatto studenti che hanno bisogno di ripetizioni private con professori in grado di dar loro le risposte. UTeach Cosa fa UTeach? Mette in contatto studenti che hanno bisogno di ripetizioni private con professori in grado di dar loro le risposte. A chi ci rivolgiamo? A tutti gli studenti (circa 6 milioni in

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Previdenza Complementare

Previdenza Complementare Previdenza Complementare I GEOMETRI SONO PRONTI CONVEGNO LUOGO, GIORNO MESE ANNO GIORNATA NAZIONALE DELLA PREVIDENZA MILANO, 11 MAGGIO 2012 PROBLEM SETTING Perché è importante disporre in vecchiaia di

Dettagli

BANDO 2010.3 SPORT E SOLIDARIETÀ SOCIALE

BANDO 2010.3 SPORT E SOLIDARIETÀ SOCIALE BANDO 2010.3 SPORT E SOLIDARIETÀ SOCIALE I SOCI FONDATORI Comuni del bollatese, rhodense, sestese Bando 2010.3 Sport e solidarietà sociale 1. PROMOTORE E FINALITÀ DEL BANDO La Fondazione Comunitaria del

Dettagli

HQ REVSHARE. Come guadagnare ogni 30 minuti, per 48 volte al giorno, grazie alla pubblicità on line.

HQ REVSHARE. Come guadagnare ogni 30 minuti, per 48 volte al giorno, grazie alla pubblicità on line. HQ REVSHARE Come guadagnare ogni 30 minuti, per 48 volte al giorno, grazie alla pubblicità on line. Chi è e cosa fa HQ Revshare HQ Revshare è una società con sede a Singapore, è iscritta al Registro delle

Dettagli

Guida per i venditori

Guida per i venditori Guida per i venditori Vendere un azienda può essere complicato e impegnativo ed è generalmente un evento che si presenta una volta nella vita. Vi preghiamo di leggere con attenzione i seguenti paragrafi.

Dettagli

INVESTI NEL TUO LAVORO

INVESTI NEL TUO LAVORO INVESTI NEL TUO LAVORO Dott. Arcangelo Rizzuti Responsabile Rete Nazionale BacktoWork24 Bologna, 10 marzo 2015 Da un anno, ogni settimana, abbiamo portato un investimento a una piccola azienda I risultati

Dettagli

REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA

REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA Principi, obiettivi e istruzioni IL SOSTEGNO A DISTANZA che cos è Con il termine Sostegno a Distanza si vuole convenzionalmente indicare una forma di solidarietà, oggi molto

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO

IL RENDICONTO FINANZIARIO IL RENDICONTO FINANZIARIO IL RENDICONTO FINANZIARIO INDICE IL RENDICONTO FINANZIARIO,... 2 LA POSIZIONE FINANZIARIA NETTA,... 3 IL RENDICONTO FINANZIARIO DELLA POSIZIONE FINANZIARIA NETTA,... 6 PRIMO PASSO:

Dettagli

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale Le caratteristiche must have del software gestionale ideale ww.microsa Quali sono i principali elementi da tenere in considerazione per la scelta del Quali software sono i ottimale? principali elementi

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

L EQUITY CROWDFUNDING PER LE RINNOVABILI

L EQUITY CROWDFUNDING PER LE RINNOVABILI L EQUITY CROWDFUNDING PER LE RINNOVABILI Dott.ssa Chiara Candelise Ecostarter s.r.l. www.ecostarter.it Milano 9 Maggio 2014 COSA E IL CROWDFUNDING? Forma innovativa di finanziamento che permette ad un

Dettagli

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale Realizzato dall EURES Ricerche Economiche e Sociali in collaborazione con il Consiglio Regionale dell Economia

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti LAURA PAPALEO Sempre più donne risultano attive nel settore dell information technology e la salvaguardia dei loro diritti e delle

Dettagli

Chi siamo. La società. Soluzioni. C-Card è la società del Gruppo Cedacri, costituita per operare nel business delle carte di pagamento.

Chi siamo. La società. Soluzioni. C-Card è la società del Gruppo Cedacri, costituita per operare nel business delle carte di pagamento. Company Profile 3 Chi siamo C-Card è la società del Gruppo Cedacri, costituita per operare nel business delle carte di pagamento. Tramite C-Card il Gruppo Cedacri amplia la sua proposta di servizi per

Dettagli