NOTA DETTAGLIATA 1 CARATTERISTICHE GENERALI. OICVM conforme alle norme europee

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NOTA DETTAGLIATA 1 CARATTERISTICHE GENERALI. OICVM conforme alle norme europee"

Transcript

1 OICVM conforme alle norme europee NOTA DETTAGLIATA 1 Caratteristiche generali Forma dell'oicvm Agenti Modalità di funzionamento e di gestione Caratteristiche generali Disposizioni particolari Informazioni di ordine commerciale Regole d investimento Regole di valutazione e di contabilizzazione delle attività Metodi di valorizzazione Metodo applicato per la contabilizzazione dei proventi dei titoli a reddito fisso Metodo di contabilizzazione delle spese CARATTERISTICHE GENERALI 1.1 Forma dell OICVM Denominazione : GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT MT Forma giuridica e Stato membro in cui l OICVM è stato costituito : FCP (fondo comune di investimento) di diritto francese. Data di creazione : 20 luglio 1994 Durata di esistenza prevista : Il presente OICVM è stato inizialmente creato per una durata di 99 anni. GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT LT 1/14 Nota dettagliata / data di pubblicazione 08/03/2006

2 Sintesi dell offerta di gestione: Categoria delle azioni Codice ISIN Allocazione dei risultati Valuta di riferiment o Sottoscrittori interessati Importo minimo della prima sottoscrizione Spese di gestione massima NAV di origine Quote I * FR C : Capitalizzazione Euro Tutti i sottoscrittori ,00% 1524,49 FR D : Distribuzione Euro Tutti i sottoscrittori ,00% 1524,49 Quote N FR C : Capitalizzazione Euro Tutti i sottoscrittori 500 1,50% 500 * comprendente l insieme dei portatori di azioni aventi sottoscritto il FCP prima della creazione delle categorie di quote Indicazione del luogo ove è possibile reperire l ultima relazione annuale e l ultimo rendiconto periodico : Gli ultimi documenti annuali e periodici sono inviati entro una settimana su semplice domanda scritta dell investitore indirizzata a : Groupama Asset Management, 25 rue de Courcelles Paris - France. Contatti : Per le persone giuridiche : Direction du Développement de Groupama Asset Management (Secrétariat commercial : ). Per le persone fisiche: il vostro collocatore (le reti di distribuzione del Gruppo GROUPAMA SA; i distributori esterni incaricati da Groupama Asset Management). Le informazioni supplementari possono essere reperite se necessario presso la Direction du Développement de Groupama Asset Management (Secrétariat commercial : ). 1.2 Agenti Società di Gestione: Groupama Asset Management, 25 rue de Courcelles Paris - France, Società di Gestione del Portafoglio autorizzata dalla Commissione delle operazioni di borsa (diventata Autorità dei mercati finanziari) con il codice GP il 5 gennaio Depositario - Conservatore- Centralizzazione di sottoscrizioni/rimborsi - Tenuta del passivo: Banque FINAMA, 157 boulevard Haussmann Paris - France, istituto di credito autorizzata dalla CECEI il 23 luglio Revisore dei conti : Barbier Frinault et Autres, 41 rue Ybry Neuilly sur Seine- France Distributori: Le reti di distribuzione di GROUPAMA SA, 8-10 rue d Astorg Paris - France; i distributori esterni autorizzati da Groupama Asset Management. GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT LT 2/14 Nota dettagliata / data di pubblicazione 08/03/2006

3 2 MODALITÀ' DI FUNZIONAMENTO E DI GESTIONE 2.1 Caratteristiche generali Caratteristiche delle quote: Natura dei diritti connessi alla categoria di quote: Ciascun portatore di quote dispone di un diritto di proprietà sulle attività dell'oicvm proporzionale al numero di quote possedute. Iscrizione in un registro, o precisazione delle modalità della tenuta del passivo: La tenuta del passivo è assicurata dal depositario, la Banque FINAMA. Si precisa che l'amministrazione delle quote è effettuata presso Euroclear France. Diritti di voto: Non esiste un diritto di voto connesso alle quote, poiché le decisioni vengono adottate dalla Società di Gestione. Forma delle quote: Le quote sono nominative e/o al portatore Decimalizzazione: Può essere sottoscritto/rimborsato un numero di quote per intero. Data di chiusura: Ultimo giorno di borsa di Parigi del mese di Giugno. Primo esercizio chiuso il 29 settembre Regime fiscale: L'OICVM non è soggetto all'imposta sulle società in base al principio di trasparenza, l amministrazione fiscale considera il portatore direttamente detentore di una frazione degli strumenti finanziari e della liquidità detenuti nell'oicvm. Il regime fiscale delle plusvalenze e dei redditi eventualmente derivanti dalla detenzione di quote dell'oicvm dipende dalle disposizioni fiscali applicabili alla situazione particolare dell investitore e/o dalla giurisdizione a partire dalla quale il detentore investe i propri fondi. Si consiglia agli investitori di informarsi presso il loro consulente Il regime fiscale dei portatori francesi assimila il passaggio da una categoria di azioni ad un altra a una cessione suscettibile d imposta al titolo delle plusvalenze. 2.2 Disposizioni particolari Codice ISIN delle categorie di quote : Quote I : C di Capitalizzazione : FR D di Distribuzione : FR Quote N : C di Capitalizzazione : FR GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT LT 3/14 Nota dettagliata / data di pubblicazione 08/03/2006

4 Classificazione : OICVM "Obbligazioni e altri titoli di credito in Euro" Obiettivo della gestione : L obiettivo della gestione è di ottenere un rendimento superiore a quello dell indice di riferimento il Lehman B Euro Aggregate Corporate. Indice di riferimento L'indice di riferimento è l'indice Lehman B Euro Aggregate Corporate. L indice Lehman B Euro Aggregate Corporate è costituito unicamente da emittenti privati Investment grade (finanziari, corporate e utilities). Tutte le emittenti a tasso fisso,, valutati in Euro e aventi un corso superiore a 300 milioni di Euro sono incluse. L OICVM non cerca di replicare l indice, ma di generare un surplus di performance limitato. Inoltre, la performance dell indice può divergere da quella dell OICVM. Nondimeno, il rischio di mercato dell OICVM è paragonabile a quello del suo indice di riferimento. Strategia d investimento : Descrizione delle strategie utilizzate Strategie particolari dell OICVM: Le principali fonti di rendimento risiedono nella gestione attiva: - dal livello di sensibilità globale e della sua ripartizione sui diversi segmenti di curva, - dal livello di esposizione al rischio di credito e di allocazione per qualità di registrazione, - dalla selezione degli emittenti del settore privato, sia al livello della scelta dei valori sia all allocazione settoriale. Strategia di costituzione del portafoglio: Le strategie messe in opera per la selezione dei titoli ritenuti nella costituzione del portafoglio risultano essere di un doppio approccio, top down e bottom up. Top down : utilizzando i fondamenti macroeconomici per zona o per paese (tasso di disoccupazione, il livello di inflazione, la crescita del PIL, i tassi di interesse), i gestori definiscono un allocazione precisa (sensibilità, ponderazione dei paesi, scelta della curva, proporzione di indicizzate, cursore credito ). Bottom-up : approccio ascendente che si focalizza soprattutto sulle qualità intrinseche di un valore. In seguito, viene effettuata un analisi delle prospettive del settore del titolo e dei fondamentali del paese o della zona economica nel quale essa opera. L approccio top-down elabora in un primo tempo uno scenario macro-economico che fa da supporto a delle previsioni parametrate rsulle principali classi di attivo. Questo approccio è in seguito adattato secondo la natura dell attività Per un portafoglio obbligazionario, le decisioni e le scelte maggiori risiedono per una parte sulla gestione direzionale che consiste nel sensibilizzare il portafoglio in alto o in basso in rapporto all indice di riferimento, a costruire la sensibilità sulla curva (approccio top-down ) e dall altro lato sulle scelte di rating sul portafoglio da patre del gestore basandosi sulle competenze della squadra di analisi di credito per ottimizzare il rischio di rating dei portafogli (approcci bottom-up ). La combinazione di questi due approcci sfocia nella costruzione del portafoglio. Stile di gestione adottato : L'OICVM adotta uno stile di gestione attivo, al fine di ricercare un rendimento superiore a quello del proprio indice di riferimento. Attività, al di fuori dei derivati integrati Titoli di credito e strumenti del mercato monetario: Natura giuridica degli strumenti utilizzati: GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT LT 4/14 Nota dettagliata / data di pubblicazione 08/03/2006

5 L attivo dell OICVM è composto da obbligazioni a tasso fisso, d EMTN, di TCN (titoli di credito negoziabili, o supporti equivalenti per paese), BTAN, da obbligazioni a tasso variabile e indicizzate sull inflazione, da veicoli di cartolarizzazione (attraverso fondi comuni di credito)e da obbligazioni fondiarie. Ripartizione debito privato/pubblico L OICVM è essenzialmente investito sugli emittenti Investment Grade del settore privato al fine di beneficiare di un rendimento superiore a quello dei prestiti di Stato. Il rischio di insolvibilità dell emittente di prestito è medio o null. Livello di rischio di credito affrontato: L OICVM è in permanenza investito e/o esposto sui mercati di tasso della zona Euro, con una dominante di credito al 75% minimo. Esistenza di criteri relativi all annotazione: L OICVM è investito nei titoli la cui annotazione sarà superiore o uguale a BBB-(Standard and Poor s o equivalente) Il totale dei titoli in cui la classe di nota BBB (agenzie di annotazione Standard and Poor s o equivalente) non potrà eccedere del 40% dell attivo. Duration : La duration dei titoli scelti deve permettere il rispetto della componente di sensibilità globale dell OICVM da 3 a 6. L OICVM non sarà direttamente esposto sui mercati azionari. Esso potrà esserlo a titolo accessorio attraverso l utilizzo delle obbligazioni convertibili (massimo il 10% dell attivo netto).quote o azioni di altri OICVM: Il fondo potrà detenere fino al 10% dell attivo netto in quote o azioni di altri OICVM Obbligazioni e altri titoli di credito valutati in euro, Monetari in euro, OICVM di fondi alternativi. Gli OICVM potranno essere i seguenti: OICVM conformi alla direttiva, di diritto francese o OICVM europei conformi alla direttiva potranno a loro essere assimilati; OICVM non conformi alla direttiva, di diritto francese; OICVM detenenti più del 10% di altri OICVM OICVM alimentatori OICVM con procedura semplificata o contrattuale limiti di diversificazioneratinggli OICVM monetari saranno utilizzati con il fine di ottimizzare la gestione della tesoreria del fondo. I trackers (supporti di indice quotati) potranno essere utilizzati nel limite del 10% dell attivo netto. Per ciascuna delle categorie sopra menzionate: Forchette di detenzione: - Titoli di credito e strumenti del mercato monetario: fino al 100% dell attivo netto. - Azioni o quote di altri OICVM: non più del 10% dell attivo netto. Restrizioni in materia di investimento che si impone la società di gestione: Al fine di rendere maggiormente sicura la gestione, sono stati fissati dei limiti di diversificazione per ciascuna classe di ratinge per emittente in funzione delle annotazioni fornite dalle agenzie: - Credito Investment Grade: 75% minimo dell attivo netto. - Firme A: 60% minimo dell attivo netto con un massimo del 4% per emittente. - Firme BBB (agenzie di annotazione Standard and Poor s o equivalente): 40% massimo dell attivo netto con un massimo del 2% per emittente (salvo l emittente la cui ponderazione nell indice è più importante, in tal caso il limite passa al 4%) - Firme non annotate (o assimilate): 5% massimo dell attivo netto con un massimo del 2% per emittente. GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT LT 5/14 Nota dettagliata / data di pubblicazione 08/03/2006

6 Questi emittenti non annotati devono beneficiare di una nota interna a Groupama Asset Management redatta dalla componente di analisi finanziaria e di credito di almeno BBB-(agenzie di annotazione Standard and Poor s o equivalente). - In caso di degradazione al di sotto del BBB-( agenzie di annotazione Standard and Poor s o equivalente) la società di gestione si impegna a cedere i titoli in un tempo massimo di 3 mesi. Strumenti derivati Natura dei mercati di intervento: L OICVM potrà intervenire su tutti i tipi di mercati di derivati: Mercati regolamentati Mercati organizzati Mercati over the counter Rischi sui quali il gestore desidera intervenire Il gestore interverrà su: Il rischio di tasso Il rischio di credito Natura degli interventi Il gestore procederà al rimborso o alla vendita di strumenti derivati in un'ottica: Di copertura Di esposizione. Di arbitraggio Natura degli strumenti derivati utilizzati Sui mercati regolamentati, gli interventi faranno in particolare su: I contratti futuri : contratto negoziato su un mercato regolamentato che permette di assicurare o di impegnarsi su un presso per una quantità determinata di un prodotto dato (i sottostanti) a una data futura. Il gestore utilizzerà questi contratti al fine di intervenire rapidamente sui mercati per un regolamento di esposizione ai rischi di tasso o di curva. Le opzioni sui contratti futuri : contratto che conferisce, contro pagamento o ricezione immediata di una prima, la facoltà di acquistare o di vendere, in un periodo limitato, a un prezzo definito in precedenza, una certa quantità di strumenti finanziari quotati su un mercato i contratti normalizzati a termine. L utilizzo di queste opzioni sui contratti futuri permetterà al gestore di raggiungere il livello di esposizione ai tassi del portafoglio (esporre/coprire il portafoglio) tenendo conto del livello della volatilità. Sui mercati over the counter, il gestore potrà intervenire a titolo accessorio su : Le opzioni : Cf. paragrafo precedente Swaps di tasso di interesse: contratto di scambio di flussi finanziari tra due entità per una certa durata. Caps e floors: nel quadro dei prestiti a tasso variabile, il cap permette all emittente di prestito di tutelarsi contro un rialzo del tasso. E così fissato un tasso nominale che non sarà mai oltrepassato. Al contrario si parla di floors quando si tratta di tutelarsi contro un ribasso dei tassi. Il gestore utilizzerà le opzioni, gli swaps di tasso di interesse o i caps e i floors al fine di aumentare o di diminuire l esposizione del portafoglio al rischio di tasso. In funzione delle opportunità di mercato, il gestore potrà ricorrere all acquisto o alla vendita di strumenti finanziari a termine rispondendo alle caratteristiche dei derivati di credito definiti dalle convenzioni-quadro di Piazza francese o internazionale (Credit Default Swap - CDS). GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT LT 6/14 Nota dettagliata / data di pubblicazione 08/03/2006

7 Questi derivati di credito saranno utilizzati: - sia per prendere una posizione di credito su un emittente che beneficia di una annotazione uguale o superiore a BBB- (agenzie di annotazione Standard and Poor s o equivalente). In questo quadro l OICVM potrà sia acquistare che vendere la protezione. Avviso: In caso di degradazione al di sotto del BBB-( agenzie di annotazione Standard and Poor s o equivalente) la società di gestione si impegna a cedere i titoli in un tempo massimo di 3 mesi. - sia come strumento di copertura di crediti presenti nel portafoglio (titoli fisici o crediti derivati in posizione di vendita o di protezione). L esposizione dell OICVM agli strumenti finanziari a termine non potrà eccedere del 100% dell attivo netto. Queste operazioni saranno fatte nello stretto rispetto di una forchetta di sensibilità tra 3 e 6. I depositi I depositi effettuati presso uno stabilimento di credito la cui sede sociale è in uno Stato membro della CEE o fa parte dell EEE il cui termine è inferiore a 12 mesi saranno utilizzati al fine di remunerare la tesoreria del Fondo Comune di investimento entro un limite massimo del 10% dell attivo netto. Prestiti di liquidità : In maniera eccezionale, nell obiettivo di un investimento per anticipare un rialzo dei mercati o in maniera temporanea in occasione di rimborsi importanti, il gestore potrà effettuare dei prestiti di liquidità nel limite del 10% dell attivo netto presso il depositario Banque FINAMA. Operazioni di acquisto e di cessione temporanea di titoli: Natura delle operazioni: Acquisti e vendite con patto di retrocessione in riferimento al codice monetario e finanziario Prestiti ed emissioni di prestiti di titoli in riferimento al codice monetario e finanziario Natura degli interventi: Essi verteranno principalmente a permettere: La giusta ripartizione della sensibilità sulla curva Gli arbitraggi di curve L investimento delle liquidità Queste operazioni saranno fatte nello stretto rispetto di una forchetta di sensibilità tra 3 e 6. Livello di utilizzo concesso e autorizzato: Cessioni temporanee di titoli: massimo il 50% dell attivo netto. Acquisti temporanei di titoli: - Acquisti con patto di retrocessione: massimo il 10% dell attivo netto. Questo limite è portato a 100% dell attivo netto se si tratta di un operazione di acquisti con patto di retrocessione contro contanti e che non vi sia nessuna operazione di cessione temporanea dei titoli oggetto di acquisto con patto di retrocessione. - L acquisto con patto di retrocessione di titoli è un atto di gestione corrente in una logica di remunerazione delle liquidità non investite (cf. attivi, al di fuori di derivati integrati). - Prestiti di titoli: massimo il 10% dell attivo netto. Ulteriori informazioni sono presenti nella tabella delle spese di commissioni sulle condizioni di rimunerazione delle cessioni ed acquisti temporanei dei titoli. GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT LT 7/14 Nota dettagliata / data di pubblicazione 08/03/2006

8 Profilo di rischio : Rischio di tasso : Il portatore è esposto al rischio di tasso: Il rischio di tasso corrisponde al rischio dovuto a un rialzo dei tassi dei mercati obbligazionari, che provoca un ribasso dei prezzi delle obbligazioni e di conseguenza un ribasso del NAV dell OICVM Forchetta di sensibilità: Tra 3 e 6. Effetti possibili dell utilizzo degli strumenti finanziari derivati : L utilizzo degli strumenti finanziari derivati in copertura o in sostituzione di titoli non crea rischi supplementari nella misura dove il rischio di tasso connesso a tali strumenti derivati sia integralmente preso in considerazione nella componente della forchetta di sensibilità da 3 a 6 da rispettare. Rischio di credito: In caso di cedimento o di degradazione, non anticipata dai mercati, della qualità degli emittenti privati, per esempio dal ribasso della loro annotazione dalle agenzie di annotazione finanziaria, il valore delle obbligazioni nelle quali è investita la SICAV si abbasserà trascinando un ribasso del NAV. Il grado di esposizione potrà essere quadrato dal rimborso della protezione realizzata attraverso la conclusione del Credit Default Swaps. Rischio di cambio : Nessuno poichè nessun attivo è valutato in un altra valuta diversa dall euro. Rischio azionario L OICVM è esposto al rischio azionario a titolo accessorio attraverso l utilizzo dei convertibili Rischio dovuto alla detenzione di obbligazioni convertibili. Il valore delle obbligazioni convertibili dipende da più fattori: livello dei tassi di interesse, evoluzione del prezzo delle azioni sottostanti, evoluzione del prezzo del derivato integrato nell OC. Questi differenti elementi possono portare un ribasso del NAV dell OICVM. Volatilità del NAV: Il NAV è può essere soggetto ad una volatilità significativa legata alla sua componente creditizia come pure alla sensibilità del fondo. Rischio relativo: Tenuto conto delle fonti di rischio sopra esposte, esiste il rischio che la performance dell OICVM non sarà conforme ai suoi obiettivi. Rischi di capitale : Il rischio che il capitale investito non sia integralmente restituito esiste poiché l OICVM non offre alcuna garanzia sul capitale. Sottoscrittori interessati e profilo dell investitore tipo : L'OICVM è aperto a tutti i sottoscrittori Quote I : importo minimo di sottoscrizione iniziale Quote N : importo minimo di sottoscrizione iniziale 500. L' FCP GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT MT si indirizza agli investitori che cercano una gestione attiva di un portafoglio obbligazionario a medio/lungo termine investito sugli emittenti privati (Investment Grade) della zona Euro e che possono accettare rischi nel capitale. GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT LT 8/14 Nota dettagliata / data di pubblicazione 08/03/2006

9 La durata dell investimento raccomandata è superiore a 3 anni Proporzione d'investimento nell'oicvm: ogni investimento in obbligazioni può essere sottoposto a delle fluttuazioni dei tassi di interesse, d altra parte le obbligazioni di tipo emittenti privati comportano un rischio di difetto. L'importo ragionevole da investire nell' FCP GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT MT deve dipendere dalla situazione personale dell investitore. Per determinare questo importo l investitore deve tenere conto del proprio patrimonio personale, dei propri bisogni attuali e fino a 3 anni e del livello di rischio accettato. Si raccomanda inoltre di diversificare sufficientemente gli investimenti al fine di non esporli unicamente ai rischi dell OICVM. Diversificazione degli investimenti : diversificare il proprio portafoglio in attività distinte (monetarie, obbligatorie, azioni), nei settori di attività specifiche e sulle zone geografiche diverse permette una migliore ripartizione dei rischi e una ottimizzazione della gestione di un portafoglio tenendo conto dell'evoluzione dei mercati. Modalità di determinazione e assegnazione dei risultati: L OICVM è composto da più categorie di quote: Quote I : C : capitalizzazione. D : distribuzione. Quote N : C : capitalizzazione. Caratteristiche delle quote : NAV per quota all origine : Quote I : 1 524,49 Euro. Divisione del NAV per venti il 23/04/2002. Quote N : 500 Euro Valuta di riferimento delle quote : Euro. Frazionamento in deci-millesimi di quote. Modalità di sottoscrizione e di rimborso: Le domande di sottoscrizione e di rimborso sono centralizzate tutti i giorni fino alle ore 11 presso la Banque FINAMA. Esse sono effettuate al NAV sconosciuto con il regolamento T +1 L OICVM valorizza ogni giorno di borsa eccetto i giorni feriali legali francesi. Il calendario di riferimento è quello della borsa di Parigi. Luogo di comunicazione del NAV : negli uffici di Groupama Asset Management. Le sottoscrizioni e i rimborsi possono effettuarsi in deci-millesimi. Importo minimo della sottoscrizione iniziale : Quote I : Euro Quote N : 500 Euro Spese e commissioni: Commissioni di sottoscrizione e di rimborso: Le commissioni di sottoscrizione e di rimborso fanno aumentare il prezzo di sottoscrizione pagato dall investitore o diminuire il prezzo di rimborso. Le commissioni riconosciute all'oicvm servono a compensare le spese supportate dall OICVM per investire o disinvestire le risorse affidate. Le commissioni non acquisite vanno alla società di gestione, al revisore contabile, ecc. GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT LT 9/14 Nota dettagliata / data di pubblicazione 08/03/2006

10 Spese a carico dell'investitore, prelevate dalle sottoscrizioni e dai rimborsi Base Aliquota Commissione di sottoscrizione non acquisita dall OICVM* NAV x Numero di quote o azioni Aliquota massima : 5% Commissione di sottoscrizione acquisita dall OICVM NAV x Numero di quote o azioni 0 Commissione di rimborso non acquisita dall OICVM* NAV x Numero di quote o azioni 0 NAV x Commissione di rimborso acquisita dall OICVM 0 Numero di quote o azioni (*) A queste commissioni si aggiungono, in Italia, le commissioni di banca corrispondente per un importo di 50 euro ad operazione. Spese di funzionamento e di gestione: Queste spese ricoprono tutte le spese addebitate direttamente all OICVM, ad eccezione delle spese per transazioni. Le spese di transazione comprendono quelle d intermediazione (intermediazione, imposte di borsa, ecc.) e le commissioni di movimentazione, se applicabili che possono essere percepita dal depositario e dalla la società di gestione. Alle spese di funzionamento e di gestione possono aggiungersi: commissioni di performance. Queste remunerano la società di gestione nella misura in cui l OICVM abbia superato i propri parametri. Esse sono dunque addebitate all OICVM; commissioni di movimento addebitate all OICVM ; una quota dei proventi derivanti da acquisizioni e cessioni temporanee di titoli. Per avere più precisazioni sulle spese effettivamente fatturate all OICVM, consultare la parte B del prospetto semplificato. Quote I : Spese addebitate all OICVM Base Aliquota Spese di funzionamento e di gestione (tasse comprese) (incluse tutte le spese diverse dalle commissioni di transazione, di performance e spese connesse agli investimenti in OICVM o fondi di investimento) Attivo netto Deduzione fatta delle quote o azioni di OICVM Aliquota massima : 2% (tasse comprese) Commissione di performance Attivo netto 0 Commissione di movimentazione percepita dalla Banque FINAMA Prelevamento su ciascuna transazione Titoli zona euro : 27,50 (tasse comprese) Titoli fuori dalla zona euro : 63,38 (tasse comprese) Spese di transazione Prelevamento su ciascuna transazione O GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT LT 10/14 Nota dettagliata / data di pubblicazione 08/03/2006

11 Quote N: Spese addebitate all OICVM Base Aliquota Spese di funzionamento e di gestione (tasse comprese) (incluse tutte le spese diverse dalle commissioni di transazione, di performance e spese connesse agli investimenti in OICVM o fondi di investimento) Attivo netto Deduzione fatta delle quote o azioni di OICVM Aliquota massima : 1,5%* (tasse comprese) Commissione di performance Attivo netto 0 Commissione di movimentazione percepita dalla Banque FINAMA Prelevamento su ciascuna transazione Titoli zona euro : 27,50 (tasse comprese) Titoli fuori dalla zona euro : 63,38 (tasse comprese) Spese di transazione Prelevamento su ciascuna transazione O* ** di cui 1,15 % di spese di gestione finanziaria. I risultati delle operazioni delle acquisizioni e cessioni temporanee di titoli vanno all OICVM. Groupama Asset Management non percepisce alcuna commissione in natura (articolo del regolamento generale dell Autorité des marchés financiers) da parte degli intermediari. Descrizione della procedura di scelta degli intermediari : I gestori dispongono di una lista di «brokers» (intermediari) autorizzati. Un «comitato brokers» semestrale rimette in prospettiva le valutazioni dei gestori e tutta la catena di valore aggiunto (analisti, middle office ), e propone eventualmente l inclusione motivata di nuovi intermediari, e l esclusione di altri. Ciascuno nota in funzione del proprio settore di competenza uno o più dei seguenti criteri : Qualità dei prezzi di esecuzione degli ordini, Liquidità offerta, Qualità della ricerca, Stabilità dell intermediario, Qualità dello svolgimento del servizio Regime fiscale: Avvertenza: Secondo il vostro regime fiscale, le plusvalenze e i risultati eventuali dovuti alla detenzione delle quote dell OICVM possono essere sottoposti a tassazione. Vi consigliamo, al riguardo, di parlare con il vostro consulente. Il passaggio da una categoria di azioni all altra è assimilato a una cessione suscettibile di imposta al titolo delle plusvalenze 3 INFORMAZIONI DI ORDINE COMMERCIALE Tutte le informazioni che riguardano il FCP possono essere ottenute direttamente presso: Groupama Asset Management 25 rue de Courcelles Paris - France sur le site internet : http//www.groupama-am.fr Il NAV dell OICVM è disponibile sul sito internet: GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT LT 11/14 Nota dettagliata / data di pubblicazione 08/03/2006

12 Gli ultimi documenti annuali e periodici sono disponibili su semplice domanda del portatore presso: Groupama Asset Management 25 rue de Courcelles Paris - France Le domande di sottoscrizione e di rimborso sono centralizzate presso la Banque FINAMA il cui indirizzo è il seguente: Banque FINAMA 157, boulevard Haussmann Paris - France 4 REGOLE D INVESTIMENTO Ratios regolamentari : OICVM coordinati che investono al massimo il 10% in quote o azioni d'oicvm o di fondi d'investimento Limiti agli investimenti e regole di utilizzo : 100% dell attivo in depositi - 20% dell attivo in uno stesso istituto. 10% dell attivo in assunzioni di prestiti di liquidità. La concessione di prestiti di liquidità del fondo è vietata. 100% dell attivo in titoli di capitale e di credito (di cui FCC) ammessi in un mercato regolamentato non escluso dall'amf. Limiti di frazionamento : Strumenti finanziari emessi da un organismo privato : 5% massimo dell attivo in uno stesso emittente o gruppo, portati al 10% per singola entità e 20% per il gruppo se il valore totale dei gruppi che oltrepassano il 5% è inferiore al 40% dell attivo. Strumenti finanziari emessi o garantiti da uno Stato membro dell'ocse : il 35% dell attivo portati al 100% se l'oicvm detiene almeno 6 emissioni di Stati o garantite da uno Stato dell'ocse, purché nessuna di esse, presa singolarmente, superi il 30% dell attivo. OICVM : il 10% massimo dell attivo in OICVM di diritto francese o esteri o in quote di fondi d'investimento, trackers compresi. Altri attivi : il 10% massimo dell attivo in altri valori *. Obbligazioni fondiarie : il 25% massimo dell attivo se il valore di questi titoli non oltrepassa l'80% dell'attivo. (*) Altri valori : buoni di sottoscrizione, buoni di cassa, biglietti ipotecari, biglietti all ordine, fondi d'investimento di diritto estero che rispondono ai criteri della regolamentazione generale dell'amf, in FCPR (fondi comuni di investimento a rischio), OICVM investiti per più del 10% in altri OICVM, OICVM alimentatori, OICVM con regole d''investimento semplificate, OICVM contrattuali, FCIMT (fondi comuni di investimento sui mercati a termine). Strumenti finanziari a termine: Impegno massimo di una volta l'attivo netto sui contratti conclusi nei mercati regolamentati o over the counter con la condizione di potere essere risolti o liquidati in qualsiasi momento ad l'iniziativa dell'oicvm e conclusi con un istituto di credito o un depositario di OICVM la cui sede si trova in un paese dell'ocse. Acquisizioni e cessioni temporanee di titoli: Cessioni temporanee di titoli : 100% dell attivo. Acquisizioni temporanee : massimo il 10% dell'attivo netto. Questo limite è portato al 100% dell attivo netto se si tratta di una operazione di acquisti con patto di retrocessione contro contanti e che non vi sia nessuna operazione di cessione temporanea, dei titoli oggetto di acquisto con patto di retrocessione. Il valore di queste operazioni è considerato per il calcolo dei limiti di diversificazione.. GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT LT 12/14 Nota dettagliata / data di pubblicazione 08/03/2006

13 Limiti di controparte e di rischio cumulato su una stessa entità: L'esposizione verso una stessa controparte è limitata al 10% dell attivo. Il cumulo tra il rischio di controparte e la quota dell'attivo netto investito in valori mobiliari di una stessa entità è del 20% massimo dell attivo portati al 35% si tratta si un'entità i cui strumenti finanziari sono garantiti o emessi da uno stato membro dell'ocse. Limiti d'investimento in relazione alle passività dell'emittente Non più del 10% di strumenti finanziari muniti di un diritto di voto di uno stesso emittente. Non più del 10% di strumenti finanziari aventi accesso al capitale di uno stesso emittente. Non più del 10% di strumenti finanziari conferenti un diritto di credito nei confronti di uno stesso emittente. Non più del 25% in quote o azioni di uno stesso OICVM e non più del 5% in quote di uno stesso FCC (titoli di partecipazione a società di cartolarizzazione). 5 REGOLE DI VALUTAZIONE E DI CONTABILIZZAZIONE DEGLI ATTIVI: L OICVM si è conformato alle regole contabili prescritte dalla regolamentazione in vigore, e al piano contabile degli OICVM. La valuta di contabilità di riferimento è l euro. 5.1 Metodi di valorizzazione Valori mobiliari negoziati in un mercato regolamentato francese o estero: Valori negoziati nella zona Euro: => Ultimo corso del giorno di valorizzazione I valori mobiliari il cui corso non sia stato rilevato nel giorno di valutazione sono valutati all'ultimo corso pubblicato ufficialmente. Quelli il cui corso è stato corretto sono valutati al loro valore probabile di negoziazione sotto la responsabilità del gestore dell OICVM o della società di gestione. Titoli non negoziati in un mercato regolamentato: I titoli non quotati sono valutati sotto la responsabilità del gestore dell OICVM o della società di gestione per il loro valore probabile di negoziazione. Queste valutazioni sono comunicate al Revisore dei Conti nell'occasione dei controlli che effettua. I titoli negoziati su un mercato non regolamentato come quello libero, sono valutati sulla base dell'ultimo corso praticato su questo mercato Titoli e azioni di OICVM : Sono valutati all'ultimo NAV conosciuto. Titoli di credito negoziabili: I titoli di crediti negoziabili sono valorizzati seguendo le regole qui riportate: I BTAN e i BTF (rispettivamente Buoni del Tesoro a tassi fissi e a interesse annuale e Buoni del Tesoro a tasso fisso) sono valorizzati sulla base del giorno precedente pubblicati dalla Banca di Francia. Gli altri titoli di credito negoziabili (certificati di deposito, biglietti di tesoreria, buoni delle società finanziarie, buoni delle istituzioni finanziarie specializzate) sono valutati: sulla base del prezzo al quale si effettuano le transazioni di mercato; in assenza di un prezzo di mercato incontestabile, con l'applicazione di un metodo attuariale, il cui tasso di riferimento è maggiore di un margine rappresentativo delle caratteristiche intrinseche dell'emittente. Salvo cambiamenti significativi della situazione dell'emittente, questo margine resterà costante durante la durata di detenzione del titolo. GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT LT 13/14 Nota dettagliata / data di pubblicazione 08/03/2006

14 I titoli di credito negoziabili di cui la durata di vita residuale è inferiore o uguale a tre mesi sono valutati in maniera lineare. Operazioni over the counter: La valorizzazione degli swaps su tassi si effettua seguendo le stesse regole di quelle dei TCN - Titoli di Crediti Negoziabili - (diversi dai BTAN - Buoni del Tesoro a tassi fissi e a interesse annuale - e BTF - Buoni del Tesoro a tassi fissi). Le altre operazioni sono valorizzate al loro valore di mercato. Operazioni a termini ferme e condizionate: I contratti a termine fermi sui mercati dei derivati azionari sono valutati al corso di compensazione del giorno prima. Le opzioni sui mercati derivati azionari sono valutate al corso di chiusura del giorno prima. Acquisizioni e cessioni temporanee di titoli: Acquisti con patto di retrocessione I titoli acquistati con patto di retrocessione sono iscritti per il valore fissato nel contratto, incrementato degli interessi. Vendite con patto di retrocessione Il credito rappresentativo dei titoli venduti con patto di retrocessione è valutato al valore di mercato. Il debito rappresentativo dei titoli venduti con patto di retrocessione è valutato con il valore contrattuale incrementato degli interessi. Prestiti di titoli Il credito rappresentativo dei titoli prestati è valutato al indennità contrattuali. valore di mercato dei titoli, incrementato delle Metodi di valutazione degli impegni fuori bilancio: Per i contratti fermi a termine al nominale x quantità x corso di compensazione x (valuta) Per i contratti a terme condizionali in sottostante equivalente Per gli swaps Swaps di taux appoggiati o meno ad altri swaps Impegno = nominale + valutazione della gamba a tasso fisso (in caso di Tasso Fisso/Tasso variabile) o a tasso variabile (in caso di Tasso variabile/tasso Fisso) al prezzo di mercato. Altri Swaps Impegno = nominale + valore di borsa (nel caso in cui l OICVM abbia adottato il metodo sintetico di valorizzazione). 5.2 Metodo seguito per la contabilizzazione dei risultati dei valori a reddito fisso Metodo delle cedole incassate. 5.3 Metodo di contabilizzazione delle spese Le operazioni sono contabilizzate comprendendo le spese. * * * * * * * * * * * GROUPAMA OBLIG EURO CREDIT LT 14/14 Nota dettagliata / data di pubblicazione 08/03/2006

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Perché esistono gli intermediari finanziari

Perché esistono gli intermediari finanziari Perché esistono gli intermediari finanziari Nella teoria economica, l esistenza degli intermediari finanziari è ricondotta alle seguenti principali ragioni: esigenza di conciliare le preferenze di portafoglio

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Il presente Documento Informativo (di seguito anche Documento ) rivolto ai Clienti o potenziali Clienti della Investire Immobiliare SGR S.p.A è redatto in conformità a quanto prescritto

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATIVI

DOCUMENTI INFORMATIVI Sede sociale: Cortona, Via Guelfa, 4 Iscritta all albo delle Banche al n. matr. 506.6.0 Capitale sociale e riserve al 31/12/2013 32.044.372,37 i.v. Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di AREZZO

Dettagli

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto Relazione semestrale SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto R.C.S. Luxembourg B 136 880 Non si accettano sottoscrizioni basate sul presente

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS IAS-IFRS E NON PERFORMING LOANS Verona, 9 giugno 2006 I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS Andrea Lionzo Università degli Studi di Verona andrea.lionzo@univr.it 1 Indice 1. I fondamenti

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori Documentazione Informativa e Contrattuale Sommario INFORMAZIONI GENERALI SULLA BANCA, SUI SERVIZI D INVESTIMENTO E SULLA SALVAGUARDIA

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Titoli di debito Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

Maggio 2014. Guida dell Azionista

Maggio 2014. Guida dell Azionista Maggio 2014 Guida dell Azionista Con la presente Guida intendiamo offrire un utile supporto ai nostri azionisti, evidenziando i diritti connessi alle azioni possedute e consentendo loro di instaurare un

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Stefano M. Ceccacci Responsabile Group Tax Affairs Unicredit Group

Stefano M. Ceccacci Responsabile Group Tax Affairs Unicredit Group L'analisi dei profili fiscali, anche reputazionali, nell'ambito dei processi decisionali dell'impresa bancaria: dalla negoziazione e strutturazione alla delibera di comitato o di consiglio di amministrazione

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli