Tabella I - Quota delle risorse destinate al Sistema Bibliotecario sul totale delle risorse Unical

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tabella I - Quota delle risorse destinate al Sistema Bibliotecario sul totale delle risorse Unical"

Transcript

1 Relazione consuntiva dell anno 2008 sull attività della Biblioteca Interdipartimentale di Scienze Economiche e Sociali E. Tarantelli, presentata dal Presidente, Prof. Davide Infante, al Comitato Tecnico-Scientifico del 1 Giugno Premessa Nel 2008 la Biblioteca E. Tarantelli ha rafforzato sia la sua funzione di biblioteca cartacea sia di biblioteca digitale ed ha iniziato una serie di iniziative per avvicinare l utenza all uso della biblioteca. Dal lato della biblioteca tradizionale la Tarantelli ha portato a termine due donazioni significative quali la donazione dell ICSAIC, (Istituto calabrese per la storia dell antifascismo e dell Italia contemporanea) e la donazione del fondo librario appartenente all on. Fulvio Palopoli ed alla sig.ra Rosa Caterina Bontempi. La donazione dell ICSAIC dopo essere stata approvata dal Consiglio di Amministrazione di Giugno 2008, è stata accettata con atto pubblico firmato dal Rettore e dalla Presidente dell Istituto in data 17 luglio Successivamente, in data 24 ottobre 2008, è stata sottoscritta una convenzione tra l'università, attraverso la Biblioteca Interdipartimentale di Scienze Economiche e Sociali E. Tarantelli, e l ICSAIC, in cui le parti intendono cooperare per il riconoscimento, la difesa, e la divulgazione della storia dell antifascismo e dell Italia contemporanea. A tal fine, ritengono inoltre importante valorizzare, rendere accessibile al pubblico ed agli studiosi il patrimonio di libri e documenti in possesso dell ICSAIC e sviluppare l acquisizione e la catalogazione di libri e documenti sul tema dell antifascismo e della storia contemporanea dell Italia. A tale scopo l Università si è impegnata a fornire all ICSAIC, presso la Biblioteca, un locale per ufficio, arredato di mobili, nel quale l Istituto ha stabilito la propria sede regionale, mentre l Istituto si è impegnato a donare in omaggio alla Biblioteca i libri e documenti acquisiti in data successiva all atto della donazione. Il valore complessivo del patrimonio dell ICSAIC donato alla Biblioteca è stato valutato in 150mila euro. Il 9 dicembre 2008 l Università ha accettato la donazione del fondo librario appartenente all on. Fulvio Palopoli ed alla sig.ra Rosa Caterina Bontempi, costituito da circa libri, 204 annate o numeri di riviste e da 57 volumi di collane varie, per un totale complessivo di circa n documenti, ed un valore di 25mila euro. La Biblioteca si è impegnata all inventariazione ed alla catalogazione del materiale donato, attraverso la costituzione di un fondo denominato Fulvio e Rossella Palopoli. 1

2 In aggiunta alle due donazioni, nel corso del 2008 si è attuata la Convenzione con la Confcooperative Calabria, che prevede un finanziamento unatantum di euro per la costituzione di un Fondo Confcooperative attraverso l acquisto da parte della Biblioteca di documenti riguardanti la cooperazione. Tale fondo, sulla base di un ulteriore finanziamento annuale di 500 euro, verrà aggiornato con nuovi acquisti. Dall altro lato, la Biblioteca ha continuato la sua politica di rafforzamento della biblioteca digitale con il passaggio dal cartaceo al digitale delle riviste di altri editori stranieri (Blackwell-Wiley, Taylor & Francis, Palgrave, Routledge) ed italiani (F. Angeli). Tali iniziative e scelte strategiche si sono inserite in un contesto finanziario sempre più grave. Nel 2008 la quota complessiva dei finanziamenti destinata al Sistema bibliotecario di ateneo è diminuita. La percentuale di risorse investite nelle biblioteche è scesa, nei due anni di riferimento, dall 1,82% all 1,53% del Fondo di Finanziamento Ordinario (con aggiunta delle tasse e dei contributi studenteschi). Tabella I - Quota delle risorse destinate al Sistema Bibliotecario sul totale delle risorse Unical Voce/Anno A_Entrate dell Università (FFO + tasse e contr. studenteschi) , , ,00 B_Finanziamenti biblioteche per acquisti mat. blbliografico , , ,00 B/A PESO finanziamenti biblioteche su Entrate Università 1,87% 2,42% 2,47% 1,97% 1,69% 1,93% 1,82% 1,53% Tabella II Finanziamenti ricevuti e spese effettive di biblioteca per l acquisto di documenti (migliaia di eurolire correnti) Anno Finanziamenti Fatturato ,00 35, ,31 38, ,64 62, ,64 170, ,79 229, ,19 209, ,51 101, ,73 161, ,22 210, ,42 261, ,03 377, ,68 586, ,68 275, ,09 447, ,96 562, ,18 506, ,64 434, ,64 457, ,58 527, ,66 549, ,67 576,85 2

3 TOTALE 5.114, ,47 La diminuzione dei finanziamenti in valore assoluto, ancora più forte in termini di potere di acquisto, impedisce alle biblioteche di investire nell acquisto di nuovi libri, riviste e database, arrecando grave danno allo svolgimento della ricerca e della didattica. Il sottofinanziamento storico della Biblioteca Tarantelli è presentato nella tabella II, dalla quale si evidenzia che anche nel 2008 i finanziamenti complessivi ricevuti sono stati inferiori del 21% rispetto alle spese sostenute nell anno per l acquisto di libri, riviste e database. La differenza è stata colmata da finanziamenti una tantum delle Facoltà di Economia e Scienze Politiche e dei Dipartimenti afferenti alla Biblioteca. Nel 2009 tali finanziamenti aggiuntivi sono cessati. Di conseguenza sarà difficile, in presenza di una diminuzione dei finanziamenti ordinari, colmare il differenziale tra finanziamenti e spese, e per riportare il bilancio della biblioteca in pareggio, si dovrà procedere a dei tagli negli acquisti, con grave danno per il patrimonio della Biblioteca e per l'utenza. 2. La biblioteca Le dotazioni della Biblioteca, nel 2008, si sono ampliate grazie alla scelta strategica di continuare la transizione verso il digitale. Nel 2008 sono stati acquisiti 14 nuovi computer in sostituzione o affiancati a quelli già esistenti. L orario di apertura è rimasto di 66 ore settimanali, e parte dell utenza spinge per la riapertura serale ed al sabato pomeriggio. La possibilità di rispondere a tale richiesta dipende dalla disponibilità di nuove risorse umane e finanziarie. Si ricorda che fino al 2004 la Biblioteca ha mantenuto un orario di apertura di 12 ore al giorno dal lunedì al sabato, il che l aveva portata ad avere l orario di apertura al pubblico più lungo tra le biblioteche universitarie italiane. Tabella III Le dotazioni della biblioteca A. BIBLIOTECA Superfici della biblioteca Superficie destinata agli utenti Posti a sedere Computer in biblioteca Computer per il pubblico Computer per il personale Giorni di apertura settimanale Ore settimanali di apertura al pubblico Ore settimanali di accessibilità completa ai servizi Metri lineari a scaffale aperto Il patrimonio documentario Nel 2008 il patrimonio documentario della Biblioteca è continuato a crescere, passando dai 169mila del 2007 ai 173mila del E il secondo anno consecutivo di crescita sostenuta, dopo il raggiungimento del pareggio di bilancio del L andamento delle acquisizioni nel tempo è riportato nel grafico I che 3

4 mostra, dopo il trend decrescente del triennio , la ripresa degli acquisti già iniziata nel 2006 che si stabilizza nel Ai volumi cartacei inventariati nel 2008 si devono aggiungere le circa riviste elettroniche, attivate dall Ufficio per l Automazione delle Biblioteche attraverso il consorzio CIBER-Caspur, poiché la Biblioteca sta portando avanti la transizione al digitale, in particolare nel settore dei periodici. Anche nel settore dei libri si è iniziata la transizione al digitale con l abbonamento a libri (non inventariabili) dell OSO (Oxford Scholarship Online) che si vanno ad affiancare ai volumi cartacei acquistati nel 2008 e che costituiscono un nuovo nucleo del patrimonio scientifico della Biblioteca. E da ricordare che, anche nel 2008, alla ripresa degli acquisti hanno contribuito i finanziamenti una tantum della Facoltà di Economia e della Facoltà di Scienze Politiche. Tabella IV Il patrimonio documentario della biblioteca B. PATRIMONIO DOCUMENTARIO Libri e periodici (stock al 1 Gennaio 2008) Documenti acquistati nell'anno Monografie acquistate nell'anno Titoli periodici Microforme CD-ROM TOTALE DOCUMENTI posseduti al 31 Dicembre Grafico I Numero di volumi acquisiti ed inventariati 4. L uso della biblioteca Con il passaggio alla nuova versione di Aleph si è provveduto alla bonifica dei dati relativi agli utenti con tessera della Biblioteca, eliminando dal database tutti gli utenti che avevano una scadenza della tessera al 31 Dicembre Alla 4

5 data del 31 Dicembre del 2008 gli studenti attivi in possesso della tessera della Biblioteca sono ora e si avvicinano al numero effettivo degli studenti iscritti alle due Facoltà di Economia e Scienze Politiche. Degli studenti con tessera circa il 9% è costituito da laureandi. Il numero dei dottorandi ed assegnisti passa da 146 a 150. Le frequenze giornaliere dell utenza in Biblioteca hanno subito una leggera flessione (1.520 contro 1.580) rispetto al 2008, da attribuire in parte al minore uso che gli utenti iniziano a fare della biblioteca fisica, rispetto a quella digitale. Nella relazione del prossimo anno si spera di poter introdurre un indicatore di uso della biblioteca digitale, per poterlo comparare con quello fisico. Come rilevato nelle precedenti relazioni, continua la tendenza alla diminuzione del numero assoluto di prestiti che dai del 2007 passano ai del 2008, con una diminuzione del 12,01%. La caduta nei prestiti di biblioteca è diventato un fenomeno internazionale dovuto a: a) la diffusione della cultura digitale e dell accesso a riviste e database online anche da luoghi diversi dalla biblioteca (campus, abitazioni, wireless); b) la diffusione, tra gli studenti tesisti, di una cultura basata su Internet e sui documenti non referenziati che si trovano sulla rete. A tali tendenze generali si devono aggiungere alcuni fattori nazionali e locali: c) l introduzione dei nuovi ordinamenti, con l abolizione della tesi nella laurea triennale, ha spinto l utente ad allontanarsi dalla biblioteca o ad utilizzarla solo ai fini didattici; d) la possibilità dell utente di rinnovare, senza limiti, via telefono, in aggiunta alla procedura online, il prestito di un libro che non è stato prenotato da altri utenti; e) il prolungato blocco degli acquisti di monografie che ha reso progressivamente meno aggiornata la Biblioteca (non si entra in un negozio che presenta sempre gli stessi articoli); f) la diffusione della cultura dei libri fotocopiati della didattica, acquistabili a poco prezzo in copisterie locali. A partire dal novembre 2008 la Biblioteca, per contrastare tale fenomeno negativo e per diffondere l uso delle risorse elettroniche della Biblioteca, ha avviato dei seminari settimanali di formazione dell utenza all uso della biblioteca digitale. Tabella V Gli utenti e l uso della biblioteca C. USO GENERALE Studenti iscritti al prestito Studenti iscritti al prestito Laureandi iscritti al prestito Dottorandi/assegnisti iscritti al prestito Docenti di Economia e Scienze Politiche iscritti al prestito Docenti iscritti al prestito di altre facoltà Amministrativi iscritti al prestito Tessere a pagamento Presenze giornaliere in biblioteca Prestiti locali Prestiti interbibliotecari e ILL - inviati n.d. n.d. 10. Prestiti interbibliotecari ILL - ricevuti n.d. n.d. La parte più rilevante del prestito riguarda la categoria dei libri in prestito per 30 giorni che sono in modo prevalente libri per la ricerca. Il grafico relativo ai 5

6 prestiti e rinnovi per tipologia di durata mostra che il numero dei rinnovi dei libri che vanno in prestito per 30 giorni rimane molto alto. D altro canto occorre notare che la decisione di liberalizzare la procedura dei rinnovi ha trovato un forte riscontro nelle preferenze dell utenza. In questo senso è più corretto considerare come prestiti la somma complessiva delle due procedure (prestiti + rinnovi). Grafico II Andamento annuale dei prestiti della biblioteca Grafico III Prestiti e rinnovi per tipologia di durata 6

7 5. Le risorse umane Nel corso del tempo la Biblioteca Tarantelli, a fronte di un numero crescente di documenti e utenti, ha diminuito la sua dotazione di risorse umane di ruolo. Dal 1994 al 2007 la Biblioteca è passata da 19 a 13 unità di personale di ruolo. Il pensionamento al 30 novembre 2008 del responsabile del settore statistiche ha messo ancora di più in difficoltà il settore e la Biblioteca. Allo stato attuale tale personale non è sufficiente per garantire il lavoro di back-office (acquisti, catalogazione e indicizzazione, pagamento fatture, gestione periodici) e alcuni servizi di front-office (references e prestito interbibliotecario, sportello utenza). Tabella VI Le risorse umane della biblioteca Tarantelli D. RISORSE UMANE Personale inquadrato nella categoria B Personale a contratto/det nella categoria C 0 0 1, Personale a contratto/det nella categoria D Personale inquadrato nella categoria C Personale inquadrato nella categoria D Totale personale professionale , Personale esterno all Ateneo 6,33 5,00 1, Totale personale di supporto (1+7) 8,33 7,00 3, Studenti full-time equivalenti 2 1,5 1, TOTALE RISORSE UMANE 25,33 23,50 21,00 22,00 22,00 21,00 Per rispondere alla crescente domanda dell utenza, la Biblioteca è ricorsa a personale assunto dall amministrazione a tempo determinato (5 unità). L aggiunta di tali risorse, che non sono ancora diventate strutturali, la Biblioteca riesce a garantire uno standard soddisfacente di servizi al pubblico. E con la rotazione del personale di ruolo (12 unità) allo sportello utenza e la presenza in sala del personale a tempo determinato che la Biblioteca gestisce gran parte del front-office (prestito, interfaccia costante con circa utenti giornalieri, controllo delle sale e manutenzione dei circa volumi a scaffale aperto ed il servizio multimediale). Il numero di studenti part-time concessi dall Amministrazione risulta insufficiente per controbilanciare il deficit di personale qualificato di ruolo o a tempo determinato. 6. La spesa Nel 2008 la Biblioteca ha registrato una spesa complessiva di ,69 euro in leggero aumento rispetto ai ,45 euro del Della somma spesa circa l 8 percento, come nel 2007, è stato assorbito da spese per la gestione ed il funzionamento (comprese le spese per le rilegature), il 4 percento (3% nel 2007) da spese per l automazione, mentre il rimanente 88 percento (88% nel 2007) è stato dedicato all acquisto di materiale bibliografico. Da tali dati emerge che la composizione della spesa si è stabilizzata nei due anni di riferimento, con un leggero ampliamento della quota di acquisti destinati all aggiornamento tecnologico. 7

8 Tabella VII Le spese della biblioteca E. SPESE Spese di gestione e funzionamento (tra cui rilegature) , , , , , ,80 2 Spese per acquisizione di materiali documentari , , , , , , spese per acquisto di monografie , , , , , , spese per acquisto di periodici e database inventariabili , , , , , , spese per acquisto CD- ROM_DVD , , , , , , spese per acquisto di periodici e database non inventariabili , , , , , ,03 3 Spese per automazione bibliotecaria (C1) , , , , , ,99 4 Spese per il personale esterno , , ,96 0,00 0,00 0,00 TOTALE SPESE , , , , , ,69 L analisi della spesa complessiva per documenti cartacei e digitali, equivalente all 88% delle spese complessive, mostra quest anno delle novità che rispecchiano la scelta strategica della Biblioteca di compiere la transizione al digitale. Mentre nel 2008 la quota di spesa per libri italiani e stranieri è rimasta costante al 17 percento raggiunto nel 2007 (16% nel 2006, 3% nel 2005 e 7% nel 2004), la tipologia di spesa per i periodici ed i database inizia a differenziarsi, e per la prima volta mostra che la spesa per riviste e database digitali online supera quella destinata all acquisto di riviste e statistiche cartacee. Nel 2008 la percentuale di spesa per le riviste e database cartacei è stata del 38% contro una percentuale del 59% del 2007, mostrando pertanto una netta diminuzione della spesa assoluta e percentuale. Al contrario, nel 2008 le spese non inventariabili per periodici e database digitali hanno raggiunto il 41% contro una percentuale del 27% nel Nel 2008 abbiamo registrato, pertanto, il sorpasso delle spese per l acquisto di periodici e database online-non inventariabili ( ,03 euro) su quelle relative all acquisto di periodici e database inventariabili ( ,84 euro). Nei prossimi anni, la quota di spesa destinata ai documenti digitali online è destinata a crescere anche per i libri, poiché le maggiori case editrici internazionali ed italiane hanno iniziato ad offrire parte dei loro cataloghi in formato digitale online. La Biblioteca nel ha già effettuato un primo passo in questa direzione ampliando l abbonamento alla Oxford Scholarship Online che contiene circa libri digitali e per il 2009 ha deciso di abbonarsi alla biblioteca digitale della Wolters-Kluwer che presenta il full-text delle novità 2008 dei libri italiani editi da Cedam, Ipsoa ed Utet giuridica. 8

9 Grafico IV Composizione percentuale delle spese della biblioteca Tarantelli Grafico V Composizione percentuale delle spese per tipologia di documenti 9

10 7. La valutazione della biblioteca da parte degli utenti-laureati Come ogni anno, al fine di dare una valutazione degli utenti sui servizi della Biblioteca, in assenza di una indagine ad hoc di customer satisfaction, si fa ricorso all indagine di Almalaurea sul profilo dei laureati italiani per verificare, tra le altre domande, il giudizio degli utenti-laureati sui servizi di biblioteca. Dall indagine 2009 sui laureati 2008 della facoltà di Economia emerge che 822 laureati, su una scala di valutazione da 1 a 5, giudicano in modo molto positivo la Biblioteca. La percentuale di chi giudica ottimo oppure molto buono il servizio della Biblioteca, nel 2007, raggiunge il 91,5 percento dei laureati. L 85% dei 406 laureati in Scienze Politiche intervistati si dichiara molto soddisfatto dei servizi di Biblioteca. L andamento temporale del giudizio dei laureati tra il 2004 ed il 2007 mostra una diminuzione del grado di soddisfazione, che rimane in ogni caso più alto della media nazionale dei laureati di tutte le facoltà italiane e con 3 punti percentuali di vantaggio sui giudizi espressi dai laureati italiani in Economia e Scienze Politiche. La diminuzione di 3,5% del grado di soddisfazione massima degli utenti laureati è da tenere in considerazione e la Biblioteca ha deciso di fare un investimento specifico programmando dal novembre 2008 un seminario settimanale di istruzione per laureandi all uso della biblioteca fisica e digitale. E evidente che mantenere livelli di soddisfazione elevata comporta un maggiore sforzo di formazione dei laureandi, altrimenti attratti dall uso eccessivo su Internet di fonti e documenti non referenziati. Nonostante il leggero calo nella valutazione massima dell utenza la Biblioteca è considerata dagli utenti come uno strumento efficiente della loro formazione didattica e scientifica. Tabella VIII Giudizio sui servizi di biblioteca dei laureati Unical nel 2003 e 2004 (scala da 1=pessimo a 5=ottimo): Percentuali di giudizi espressi. Facoltà/Anno Totale Totale Totale Totale Totale Valutazione (5) (4) (5+4) (5) (4) (5+4) (5) (4) (5+4) (5) (4) (5+4) (5) (4) (5+4) - ECONOMIA 48 46,1 94,1 41,1 50,2 91,3 41,2 50,1 91,3 53,6 41, ,4 41,1 91,5 - SCIENZE POLITICHE 42 45,9 87,9 46,3 46, ,3 46, ,5 46, ,6 40,4 85,0 - LETTERE 46,8 47,5 94,3 42,6 50,3 92,9 42,6 50,3 92,9 50,9 41,7 92,6 53,7 40,8 94,5 - INGEGNERIA 29,1 55,2 84,3 31,9 51,4 83,3 31,9 51,4 83,3 29,1 55,2 84,3 38,1 49,6 87,7 - SMFN 32,9 53,5 86,4 38, ,9 38, ,9 34,3 54,3 88,6 41,3 47,6 88,9 - FARMACIA 19,6 64,2 83,8 19,9 64,6 84,5 19,9 64,6 84,5 19,6 64,2 83,8 31,6 56,4 88 MEDIA ITALIANA 28,3 54,5 82,8 27,3 54,9 82,2 28,2 52,2 80,4 29,4 50,7 80,1 29,4 50,7 80,1 - ECONOMIA 30,5 53, ,5 55,3 83,8 31,7 51,6 83,3 33,9 49,8 83,7 45,6 44,2 89,8 - SCIENZE POL. 31,6 54,3 85,9 29,5 54,9 84,4 32,8 51,3 84,1 31,3 55,2 86,5 31,3 55,2 n.d. Fonte: Almalaurea, vari anni. 10

11 8. Alcune valutazioni conclusive Nel corso del 2008 la Biblioteca Tarantelli ha continuato a registrare la positiva inversione di tendenza, già iniziata nel 2006, come è stato rilevato per molti degli indicatori analizzati (numero di volumi acquistati, riviste e database online, nuovi strumenti informatici). Dall altro lato la Biblioteca ha realizzato nell anno due importanti iniziative di donazioni che hanno condotto all aumento di 10mila volumi, per un valore complessivo di euro, il patrimonio della Biblioteca. L andamento positivo dei risultati della Biblioteca nel 2008 non è stato però accompagnato da scelte coerenti del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione dell Università, che invece hanno ridotto i finanziamenti 2008 alle biblioteche di 300mila euro. L aggiornamento scientifico ha un costo al quale non si può rinunciare, pena il decadimento del livello di eccellenza raggiunto. Gli anni che stiamo vivendo sono quelli della transizione al digitale e la Biblioteca la sta portando avanti con efficacia. D altra parte bisogna guardare con attenzione ai segnali di caduta di alcuni indicatori di uso e di soddisfazione degli utenti della Biblioteca, che se da un lato sono ascrivibili all evoluzione delle tecnologie, dall altro sono da ricercare nel modo di lettura tradizionale e di fruizione della conoscenza all interno dei corsi di insegnamento, in particolare della laurea triennale, nei quali spesso l insegnamento è basato su una didattica tradizionale che non incentiva gli studenti all uso contemporaneo di libri, riviste e database. Per contrastare questi effetti negativi la Biblioteca, nel 2008, ha intrapreso iniziative di formazione dell utenza, interna ed esterna (dipartimenti), che intende rafforzare nel 2009 promuovendo l attivazione della biblioteca digitale della didattica. Arcavacata 1 Giugno 2009 Allegati: Bilancio consuntivo 2008 e preventivo 2009 al 28 Maggio

12 BILANCIO CONSUNTIVO Fondi di Biblioteca al 28/ SALDO EFFETTIVO al 31/12/2007 ENTRATE 2008 UNA TANTUM ENTRATE 2008 TOTALE ENTRATE 2008 SPESE 2008 (*) Disponibilità 2009 PREVISIONE BILANCIO SU CAT./CAP. 11/3 2. Dotazione ordinaria (libri e riviste) , , , , , ,29 Periodici e database ,86 Libri ,14 (*) escluse donazioni, omaggi e tesi BILANCIO PREVISIONALE Fondi di Biblioteca al 28/06/2009 SALDO EFFETTIVO al 27/11/2008 ENTRATE 2009 UNA TANTUM PREVISIONE ENTRATE 2009 TOTALE ENTRATE 2009 PREVISIONE IMPEGNI 2009 (*) Disponibilità 2010 PREVISIONE BILANCIO SU CAT./CAP. 11/3 2. Dotazione ordinaria (libri e riviste) 4.651, , , , , ,75 Periodici e database ,86 Libri ,14 (*) escluse donazioni, omaggi e tesi 12

LAUREA TRIENNALE STUDENTI LAUREA MAGISTRALE POST LAUREA

LAUREA TRIENNALE STUDENTI LAUREA MAGISTRALE POST LAUREA Allegato 6 - MOTIVI PRINCIPALI PER CUI GLI UTENTI SI RECANO NELLE BIBLIOTECHE, DOCUMENTI MAGGIORMENTE UTILIZZATI, FATTORI RITENUTI DETERMINANTI PER LA QUALITA DELLE BIBLIOTECHE RISPOSTE PER GRUPPI DI UTENTI

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI SOPRINTENDENZA PER I BENI LIBRARI E DOCUMENTARI

REGIONE EMILIA-ROMAGNA ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI SOPRINTENDENZA PER I BENI LIBRARI E DOCUMENTARI REGIONE EMILIA-ROMAGNA ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI SOPRINTENDENZA PER I BENI LIBRARI E DOCUMENTARI ISTITUTO PER I BENI ARTISTICI, CULTURALI E NATURALI DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA,

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

RELAZIONE SULLA PERFORMANCE 2014. Adottata con delibera del CdA del 13 / Luglio / 2015

RELAZIONE SULLA PERFORMANCE 2014. Adottata con delibera del CdA del 13 / Luglio / 2015 RELAZIONE SULLA PERFORMANCE 2014 Adottata con delibera del CdA del 13 / Luglio / 2015 Direzione Generale Ufficio Organizzazione Programmazione e Controllo di Gestione Via ponte P. Bucci 87036 Rende Relazione

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Regolamento per la consegna e l archiviazione delle tesi

Regolamento per la consegna e l archiviazione delle tesi Regolamento per la consegna e l archiviazione delle tesi Approvato con delibera della Giunta esecutiva n. 21 del 04.06.2002 Modificato con delibera della Giunta esecutiva n. 28 del 25.10.2002 Modificato

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

alla scoperta della biblioteca tra passato e futuro

alla scoperta della biblioteca tra passato e futuro alla scoperta della biblioteca tra passato e futuro viaggio tra i servizi offerti mappe topografiche delle tre sedi navigazione nel catalogo on-line itinerari per l uso delle risorse elettroniche Una guida

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN

2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche APPLICATIVO SBN-UNIX IN ARCHITETTURA CLIENT/SERVER 2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN Manuale d uso (Versione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto " ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA L'UNIVERSITA' DI SCIENZE GASTRONOMICHE E L'UNIVERSIT A' DEGLI STUDI DI TORINO. L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con sede legale

Dettagli

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Versione 1.1 2 dicembre 2014 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Cosa devono fare docenti, ricercatori,

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO

REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO E CORSI SINGOLI INDICE TITOLO I - IMMATRICOLAZIONI,

Dettagli

STATISTICHE DOCUMENTI PMV IN SOL

STATISTICHE DOCUMENTI PMV IN SOL STATISTICHE DOCUMENTI PMV IN SOL INTRODUZIONE A cura del Coordinamento del Polo regionale del Veneto Vicenza, 12 ottobre 2011 PREMESSA Le istruzioni fornite nel 2010 per la compilazione del PMV riferito

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e 3 tabelle relative alle procedure dell abilitazione scientifica nazionale

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

..DOMANDA DI ISCRIZIONE ANNI SUCCESSIVI..

..DOMANDA DI ISCRIZIONE ANNI SUCCESSIVI.. Corso di laurea.... C.L. specialistica/magistrale... Curriculum/Indirizzo... Matricola.. Marca da bollo da 16,00 se non assolta in modo virtuale AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Nucleo di Valutazione Interna

Nucleo di Valutazione Interna Nucleo di Valutazione Interna Il presente studio è stato redatto dal Nucleo di valutazione interna dell Università degli studi di Firenze e dall Ufficio di Supporto ed è stato approvato nella riunione

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE ONLINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO SERVIZIO FRONT OFFICE GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE

Dettagli

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1 Tipo di documento: Progetto - Commissione Didattica 27 giugno 2011 Pag. 1 di 9 Premessa Il progetto nasce con l obiettivo di: a) informatizzare il processo di presentazione della domanda di laurea in analogia

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Corso Programmare e progettare la biblioteca pubblica Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Angelo Marchesi con la collaborazione di Alessandro Agustoni e Giulia Villa Il contesto Vimercate

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II*

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* Indice 1. Informazioni generali 2. Parte I: obiettivi, gestione e risorse del Dipartimento

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library

Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library A. Bardelli (Univ. Milano Bicocca), L. Bernardis (Univ.

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

Università degli Studi di Firenze

Università degli Studi di Firenze Università degli Studi di Firenze Iscrizioni Part Time ai corsi dell Ateneo di Firenze Valutazione di una nuova opportunità Comitato Pari Opportunità Nucleo di Valutazione Interna Ufficio di Supporto al

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

- Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo o Strutture

- Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo o Strutture SUA-RD - NOTE TECNICHE PER L UTILIZZO DELL INTERFACCIA Utenze abilitate alla compilazione della scheda SUA-RD: - Ateneo - Strutture (Dipartimenti/Facoltà) - Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo

Dettagli

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013 Consultazione Pubblica per l istituzione dell Anagrafe Nazionale Nominativa dei Professori e dei Ricercatori e delle Pubblicazioni Scientifiche (ANPRePS) Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Possono iscriversi.. tutti i lavoratori stabilmente o temporaneamente occupati, coloro che sono in attesa di lavoro, i disoccupati, le casalinghe.

Possono iscriversi.. tutti i lavoratori stabilmente o temporaneamente occupati, coloro che sono in attesa di lavoro, i disoccupati, le casalinghe. Che cos'è il Progetto SIRIO? Il PROGETTO SIRIO (IGEA) è un corso serale per il conseguimento del Diploma di Ragioniere che riteniamo di particolare interesse per quanti non abbiano conseguito un diploma

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DICA IL RETTORE Ii[NyMITÀ DEGLI STUDI MI I ACATANIA Protocollo Generale 0 8 APR. 2014 Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

a cura di Elena Longoni (aprile 2011)

a cura di Elena Longoni (aprile 2011) Rapporto di indagine qualitativa: opinioni ed esperienze di tirocinanti e studenti part-time nella biblioteca di Lingue e letterature moderne 2 (LM2) dell'università di Pisa a cura di Elena Longoni (aprile

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

Presentazione delle Schede DAT

Presentazione delle Schede DAT UNIVERSITÀ DEGLI STUDI CAGLIARI CAMPUS UNICA Presentazione delle Schede DAT Dati e indicatori statistici Sono di seguito presentati dettagliatamente i dati e gli indicatori richiesti dal Modello CRUI per

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli