Varia il tasso del prestito sociale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Varia il tasso del prestito sociale"

Transcript

1 Varia il tasso del prestito sociale Quanto accaduto negli ultimi mesi, e soprattutto nelle ultime settimane, ha contribuito ad aumentare il clima di incertezza dei mercati internazionali. La Bce ha abbassato i tassi di un punto da inizio anno e si prevede un'ulteriore riduzione dello 0,50 nei prossimi sei mesi. incertezza venutasi a creare induce alla ricerca di investimenti sicuri sia i piccoli che i grandi risparmiatori. Di fronte alla concomitanza di questi fattori e per la coerenza e la serietà che da sempre ci contraddistinguono, non poteva tardare la decisione di adeguare la rem un erezione del Prestito Sociale, in base alla logica elementare di non creare aspettative fuori da ogni compatibilità economica e finanziaria. Pertanto, a partire dal 1 novembre 2001i rendimenti per fasce di deposito muteranno come indicata a pag. 16 del giornale. Si conferma in tal modo l'offerta di una forma di risparmio difensiva, ma comunque remunerativa rispetto a prodotti similari, senza spese di tenuta conto e con un servizio sempre attento alle esigenze dei nostri Soci. Naturalmente sarà cura della Cooperativa monitorare l'evo l uzione della situazion e econ mica, la tempistica e gli effetti dell'auspicata ripresa, adeguando la politica di re m u n erazione del Deposito Sociale ai tassi e ai rendimenti che si verranno ad esprimere nel prossimo futuro. Anno 20-N.9 novembre 2001 Periodico dl Coop Lombardia Prodotto Coop: bambini biologici Pagina 2 nche Natale ha gusto di Euro Pagine 4 e 5 Ingiustizia nella legge p Pagina 6 Proposte io Pagina 15

2 CCINISUIVIO Prodotto Coop Latte e biscotti. Che bontà! Biologici studiati per l'infanzia, con proteine, vitamine e sali. Tutto curato, sicuro e garantito Latte per la crescita: latte vaccino di elevata quali ta,d a agricoltura biologica con meno proteine e grassi saturi, più acidi grassi insaturi, ferro, zinco e vitamine. Già zuccherato e aromatizzato alla vaniglia risulta gradito ai piccoli e più digeribile di quello normale. Nell'alimentazione per la crescita il latte è sicuramente un pilastro importante per la ricchezza di elementi essenziali, quali minerali e vitamine, fondamentali all'armonico svilup- po. Salvo casi specifici di intolleranza è sempre conaigliato,all'interno di una alimentazione equilibrata e sicura, che per essere tale dovrà basarsi sulla buona scelta degli alimenti, ma anche sulla loro varietà. Variare è buona norma per tutti e perché diventi una sana abitudine bisogna adottarlo sin dalla più tenera età. L'integrazione di proteine, vitamine e sali minerali negli alimenti dedicati alla prima infanzia è importante per accompagnare il passaggio da una alimentazione mono componente ad una più ricca e variata. Anche i biscotti per l'infanzia Coop, prodotti con ingredienti provenienti da agricoltura biologi- ca, offrono ai bambini dal quarto mese di età il corretto equilibrio dei principi nutritivi necessari. Si possono consumare interi o sciolti nel latte o in altra bevanda. Tutta la linea di alimentazione dedicata ai bambini proviene da prodotti dell'agricoltura biologica e la formulazione è messa a punto con l'istituto clinico di Pediatria preventiva e Neonatologia dell'università di Bologna. Le confezioni sono ricche di informazioni e consigli per l'utilizzo e la conservazione dei prodotti, e riportano in dettaglio Ie tabelle nutrizionali, oltre ovviamente agli ingredienti e alle altre indicazioni dovute. I prodotti a marchio Coup hanno tutte le cure e garanzie in termini di qualità e sicurezza che possiamo sintetizzare in: ricerca delle migliori produzioni, cura e sicurezza della lavorazione, non contenenti e non derivati da organismi genetica- mente modificati. Se provenienti da agricoltura biologica garantiscono in l'attenzione all'ambiente e agli animali. La garanzia è avallata dalla certificazione del Consorzio Contrailo Prodotti Biologici. Approvato dai soci Olio certificato Continuano i test approvato dai soci sui prodotti a marchio Coop. Sono risultati i preferiti al confronto di assaggio fra le migliori marche sul mercato: l'olio d'oliva, i peperoni grigliati sott'ofio, le merendine di pasta sfoglia, il caffè moka Arabica e il moka classico, la giardiniera sotto aceto, i peperoni a filetti sott'aceto, i pomodori pelati, il latte uht (a lunga conservazione) parzialmente scremato, le pesche sciroppate le olive verdi giganti, la maionese, i crostini. Anche la pasta di semola nei formati penne rigate e spaghetti dal confronto con le marche più importanti sul mercato ottiene ottime valutazioni. I due formati tengono la cottura e una voi- ta scolati non si "siedono"nel piatto, ma si mantengono al dente. Hanno la giusta collosità, quella che fa aderire bene il sugo senza però dare l'impressione di compattarsi tutta in un unico blocco, insomma il sugo non scorre via e la pasta non si incolla. Le penne, recentemente. riviste, e quindi passate al test, sono un formato quotidiano, il più venduto fra la pasta corta, in tutte le versioni, mezze, grandi e piccole. Un altro promosso è il prosciutto cotto al taglio senza polifosfati aggiunti. La valutazione ha messo in evidenza quanto il prosciutto Coop sia delicato, tenero, morbido e meno speziato in confronto ai competitori. Pulitore multiuso vetri e superfici piace parche è versatile, pratico da u- sare, pulisce in fretta, in un unico passaggio. Si asciuga subito e non fa schiuma. E considerato efficace, non lascia aloni e tracce, le superfici risultano lucide e brillanti, sgrassate a fondo. Molto gradito è risultata il profumo. 41N 24ogz-%-..,. 1,,, Dopo le filiere delle carni e dei pesce, si è deciso di inviare un segnale forte anche su un prodotto tipico della cultura alimentare italiana quale l'olio extravergine, da sempre uno dei nostri prodotti bandiera per qualità e garanzie. Lo scorso settembre abbiamo ottenuto dall'ente BVQI la certificazione in merito sia a caratteristiche relative alla filiera sia alla qualità del prodotto finale..queste le garanzie certificate: v Rintraeciabilità a partire dalle olive (zone di produzione ed aziende agricole). In particolare Polio extravergine Coop_ 100% Italiano e Polio extravergi n e Coop da agricoltura biologica sono prodotti utilizzando so- lo olive italiane. v Selezione dei frantoi e dei fornitori. v Standard più restrittivi delle norme di legge (acidità, caratteristiche di conservazione, caratteri etiche di composizione a tutela della genuinità). Precise caratteristiche sensoriali (profilo sensoriale definito e pane' test). Il raggiungimento di questo obiettivo consente a Coop la conferma di una distintività e di una leadership indiscusse non solo nei confronti delle private label concorrenti, ma anche verso gli stessi prodotti di marca. Analoghe caratteristiche saranno garantite per l'imminente produzione di olio novello Coop, dove sarà data garanzia di utilizzo di sole olive italiane del primo raccolto dell'anno in corso, senza miscelazione con alli dell'annata precedente. Nell'ottica di consentire al consumatore un'ampia e consapevole scelta fra le diverse tipologie di olii, Coop mette a disposizione anche altri 4 oli tutti certificati per standard qualitativi, ciascuno con peculiari caratteristiche sensoriali e di provenienza delle olive: il tipico Toscano IGP, il tipico Terre di Bari DO?, Polio extravergine Mediterraneo (da olive italiane, greche e spagnole), Polio extravergine da olive di varietà Taggiasca (zona di produzione Liguria). Slow Food Arcigola Buono il "puzzone" di Moena di Serena Milano La tipologia è di quelle che fanno urlare clu apre il frigorifero. E invece si tratta di formaggi eccellenti. Solo che appartengono a quell'universo di caci che maturano in ambiente molto umido e che vengono trattati sulla crosta con acqua o con soluzioni di acqua e sale. E che in virtù di questo tipo di cura sviluppano aromi potentissimi.i più celebri in Italia sono il Puzzone di Moena, il Taleggio e la Fontina d'aosta, ma è la Francia ad avere il maggior numero di specialità di formaggi a crosta lavata e sono i Francesi i maggiori e- stimatori degli odori che certi loro formaggi sprigionano. Ai limiti della commestibilità. Basti pensare all'epoisses, il più celebre cacio borgognone,che viene trattato due o tre volte alla settimana con acqua e sale e che infine, quando assume la sua classica tessitura rossiccia, si strofina can acquavite. Torniamo in Italia per raccontare un gran che formaggio trentino: il Puzzone di Moena. Il suo segreto è la materia prima: il latte di alta qualità delle vacche che pascolano brade sugli alpeggi, nel cuore delle Dolomiti. Dué volte al giorno dalle m alghe partono i fuoristrada con i bidoni di latte e scendono a Predazzo, al caseificio. Qui si lavora immediatamente: si riscalda (fino a 34" CI e si innesta (solo con latte innesto prodotto in azienda, sono rigorosamente banditele bustine di fermenti lattici). Poi si aggiunge il caglio di vitella e si aspetta circa mezzora. Con lo spine si rompe la cagliata e si cuoce col vapore a circa 47 C (per questo tecnicamente si chiama formaggio a pa'sta semicotta). Quando si è depositata sul fondo si tira su la massa con una pala di legno e si raccoglie con un telo. Tagliata a pezzi e sistemata nelle fascere di legno, si pressa amano nevem en te e si lascia sgrondare_ Quindi le fascere vanno sotto la pressa e infine in salamoia per quattro giorni. Fin qui tutto normale: è la classica tecnica di lavorazione delle teme a latte intero. Il segreto del Puzzone - e della "puzza" - è Ia sta 'onatura, durante la q e ogni forma deve essere lavata (il primo mese due volte la settimana, poi una soltanto). Proprio questa metodica e faticosa operazione rende unico e particolare il Puz zone. L'acqua crea uno strato untuoso e impermeabile e favorisce fermentazioni batteriche che danno al formaggio il caratteristico profumo intenso e penetrante e l'inconfb odi bile crosta rosso mattona Nonostante sia un formaggio originale e molto richiesto, la produzione di Puzzane di Moena è limitata. Spesso, inoltre, è venduto più fresco del dovuta. La crosta comincia a fiorire dopo tre mesi e, solo se arriva a 5 o 6 mesi, assume una complessità straordinaria. Il Presidio, sostenuto dalla Provincia Autonoma di Trento e realizzato in collaborazione con il consorzio Trentingrana, non riguarda l'intera produzione di Puzzane di Moena, ma soltanto quella di malga, prodotta d'estate con il latte delle vacche al pascolo. Un disciplinare regolamenta il tipo di alimentazione degli animali, le caratteristiche finali del formaggio e i passaggi della lavorazione. IlPuzzon e del Presidio è riconoscibile grazie a una lettera "M" (di malga) ben visibile sulle singole forme. Slow Food

3 Impegno La carta dei valori I principi della cooperazione nello Statuto della Coop Lo scorso sabato 6 ottobre presso l'hotel Excelsior Gallia di Milano si è tenuta l'assemblea straordinaria dei soci. Nel corso dell'assemblea si è provveduto a modificare l'articolo 2 dello statuto per recepire nello stesso, ovvero nel testo fondamentale della cooperativa, la carta dei valori, Ma cos'è la carta dei valori? Si tratta di un documento che, prendendo spunto dai principi tramandati dai padri fondatori della cooperazione, riassume e attualizza gli ideali ed i valori della cooperativa. Non si tratta però solo di un generico impegno di principio, ma di un testo che prevede nei vari settori della cooperativa comportamenti precisi e concreti. Ci sono impegni verso i soci, i consumatori, i forniteri,l'ambiente, la senola e la cultura, la pubblica amministrazione. Per quanto riguarda i soci per esempio la carta recita : "Le Coop sono dei soci. Essi sono entrati volontariamente in cooperativa, l'organizzazione autonoma e democratica che lavora per il loro interesse di con su m atori e risparmiatori. l soci hanno dei vantaggi, c'erigono informali sull'andamento della cooperativa e le loro critiche e proposte vengono prese in considerazione. Sono facilitati nel vota sulle scelte fondamentali della società ed eleggono gli amministratori'. Innovativa e significativa tutta la parte che riguarda gli impegni che si chiedono ai fornitori nella quale si ricorda che vengono apprezzati gli imprenditori che hanno Promozioni Coop CANALE SUPER 3 Dai ' 2 iif 2 19%/r:indi: Torna una delle promozioni più attese dai consumatori: il 3x2. Una occasione per acquistare a prezzi molto convenienti i più importanti prodotti per la tavola e per la casa. Per i soci più di 20 prodotti con sconti straordinari. Anteprima di Natale Dal 26 novembre all'a dicembre Quando comincia a sentirsi a ria di festa Coop propone una anteprima di ciò che andrà sulla tavola di Natale. In tutti i reparti gli arrivi dì prodotti si susseguono e ai consumatori non rimane che la difficoltà di scegliere. codici etici di comportamento, che sviluppano programmi sociali, che si dimostrano sensibili ai problemi ambientali, che adottano politiche del lavoro corrette, che si im pegnano nell'innovazione e che riconoscono il valore dell'economia cooperativa. Come si vede un testo importante che contribuisce ancora di più a delineare la meritevolezza sociale della nostra azienda. Per vigilare sull'osservanza delle regole di condotta previste dallacarta, nei mesi scorsi era stato nominato dal Consiglio generale il"comitatoetico d'impresa' rappresentato da: avvocato Gianfranco Maris, dottor Aldo Aniasi e professor Giorgio Fiorentini. Maris è stato poi proposte a presidente. La carta dei valori sarà poi alla base di un impegno più complessiva dell'azienda che andrà dal la diffusione della carta stessa ai dipendenti, al la discussione, all'informazione. La modifica statutaria è stata approvata all'unanimità dai partecipanti ail'assemblea.all'articolo due dello statuto è stato quindi aggiunto il seguente capoverso: "La Cooperativa attua le proprie procedure e i propri comportamenti aziend ali nel rispetto dei principi contenuti nella"carta dei valori" approvata nel dicembre 1997 dall'assemblea nazionale dei consigli d'amministrazione delle Cooperative di consumatori. Il comitato etico d'impresa nominato dal Consiglio generale dei soci della cooperativa, vigila sull'osservanza delle regole di condotta scaturite dalla carta stessa". CANALE 'PER Asp e e,:nr.,-, N ata l e ila' i a dare All'Ipercoop è già tempo di regali, per grandi e piccini, da scegliere ora in tutta tranquillità. Qualche esempio? Ecco il Mini Hi-Fi Philips mod. FW-C220. Lire 359,000 (euro ). E se invece volessimo sostituire fa vecchia tv con un bel televisore 16:9? Ecco il televisore Grundig mod. Gcm 2600 TV colar 32" 16:9. Lire (curo ). Ma queste sono solo alcune delle idee per i grandi, pe rché a ll'ipercoop potrete trovare anche una grande scelta di cesti natalizi con prodotti alimentari di qualità, e anche mille idee per la casa, dai soprammobili in vetro alla bilancia da cucina. E per i bimbi? Dalle bambole ai videogiochi, potrete sceg liere tra centi naia di proposte, e tutte a prezzi rigorosamente convenienti. Notizie dall'unione Europea INTEGRATORI ALIMENTARI: PIÙ CONTROLLI Gli integratoci alimentari - sali minerali complessi rouitivitaminici ecc. - spesso non sono assunti dai consumatori in modo corretto e questo anche a causa di etichette poco chiare e criteri di fabbricazione disamogenei.un accordo politico raggiunto a Bruxelles dal Consiglio dei ministri del mercato interno dell'ue ha preparato la direttiva che dovrà armonizzare a livello comunitari i parametri di fabbricazione e commerciai laza zione degli integratori. Le etichette dovranno specificare i componenti dell'integratore, le dosi consigliate e quelle da non superare nell'assunzione giornaliera, un po' come per i farmaci. qrtofrutta ITALIANA ENTRO I LIMITI DI PESTICIDI Una buona notizia arriva dal settore ortofrutticolo: secondo i dati raccolti dalla Commissione europea la frutta e la verdura italiane non superano le quantità di pesticidi prescritte tranne che nel 2-370dei casi. 11 nùnistro David Byrne fa riferimento ai dati rilevati nel 2000 in un programma di reonitoraggio in Italia. ARRIVA IL PESCE TRANSGENICO La società americana Saebright ha acquisito a luglio un brevetto europeo per la produzione di pesci geneticamente modificati. E il primo brevetto per la produzione di pesci tra nsgenici concesso in Europa. Il gene modificato permette di creare salmoni anche otto volte più grandi di quelli normali. L'organizzazione ecologista Green- LE PAROLE DELLA RETE Quante volte al giorno, utilizzando il Pc ed Internet, ci si Imbatte in vocaboli informatici di cui si ignora resistenza? Indubbiamente mollo spesso. Ecco perché è nato Dizionet.ii, un progetto coltaborativo che grazie al costante coneibuto dei navigatori, sia creando un valido e aggiornato dizionario online di termini informatici. Digitando un termine, sia In Inglese che In italiano, nell'apposito formino presente sulla home page si ottiene immediatamente la sua definizione, rigorosamente in 9a- Piano. Essa è inoltre editabile, per permettere agii utenti dl apportare variazioni, cosi da ampliarne e migliorarne 9 significato e tesaustività. Sebbene molle delle definizioni presenti nel database del sito siano ricavate da manuali e riviste specializzate, 9 contributo degli utenti è fondamentale, chiunque può infatti inviarne di nuove, via e-mali. Inoltre, per risparmiare agli utenti la procedura di collegarsi al sito ogni volta, i responsabili di Dizionel.il hanno realizzalo un semplice applicativo da scaricare ed installare, che permette dl interrogare Il database anche senza aprire II browser di navigazione. L'ALMANACCO DELLA SCIENZA E in sete 'l'almanacco della scienza', rnagazine online redatto dall'ufficio stampa del Cnr. Gli argomenti di questa pubblicazione quindicinale riguardano esclusivamente l'ambito scientifico, analizzato secondo prospettive differenti; I contenuti della rivista sono infatti calibrati su diverse tipologie di festone per coprire il pii: largo spettro possibile di interessi, anche se particolare attenzione è rivolta al pubblico degli studenti. Oltre ad una sezione di attualità scientifica, sono presenti rubriche dedicate a temi particolarmente curiosi e originali, consigli bibliografici con recensioni di testi scientifici e uno spazio che raccoglie l'agenda degli eventi in programma. m.0 nr. i i I PDF DIVENTANO PORTATILI Sul mercato la nuova beta pubblica di Acrobat Reader per piattaforma Racket PC che sta ottenendo un grande successo Ira la comunità wireiess. La guerra dei wireless devices comincia a mietere le prime vittime. I maggiori gravar del settore. Paim e Microsoft, stanno combattendo fino all'ultimo sangue, ma i produttori di accessori e software sembrano prelerire la piat taforrna Pocket PC. L'interesse verso questo mercato è grande perché i nuovi tele fortini di terza generazione conterranno piccole interfaccernuitirnediali che somiglieranno molto ai software contenuti nel più moderni PDA. Acrobat Reader rappresenta un'applicazione molto importante per il mondo dei PDA, perché consente dl rendere interscambiabili documenti tra desktop e dispositivi portatili. La nuova bela pubblica di Acrobat Reader per Pocket PC si inserisce nella visione di Adobe che mira ad offrire contenuti ricchi di grafica e immagini su qualsiasi dispositivo. La versione beta pubblica di Acrobal Reader per Pocket PC é disponibile gratuitamente su: peace sostiene che sarebbero già pronti 15 milioni di uova modificate da vende re in tutto il mondo non appena la Food and Drug Administration americana darà la concessione. Secondo Greenpesce c'è ii rischio che i salmoni giganti possano rivelarsi pericolosi per gli altri animali acquatici una volta introdotti negli ecosistemi. PRESTO BISTECCHE ITALIA- NE Dl NUOVO IN COMMERCIO Presto le bistecche italiane potranno rientrare in circolazione. Il ministro per le Politiche agricole Giovanni Alemanno ha infatti presentato un dossier sullo stato delle carni italiane all'unione europea per ottenere una deroga alla commercializzazione. Precedentemente la deroga era stata negata dall'ue perché non risultava certo che le razze italiane non fossero state nutrite a farine animali. COME FARE BENZINA IN EURO L'Unione petrolifera ha studiato un passaggio graduale dalla lira all'euro nei distributori di benzina in modo da abituare gli CISUMO a cura di Giulia Lauletta automobilisti al nuovo regime monetario. Entro la E ne dell'anno circa 2000 distributori avranno colonnine con i prezzi in euro, ma un'adeguata cartellonistica aiuterà ii cliente a fare la conversione per pagare in lire. Nel primo semestre del 2002 il 70% dei distributori avrà prezzi in euro, per arrivare al 100% delle colonnine in euro nel febbraio nel NUOVO GIRO DI VITE PER LE ETICHETTE Le etichette dei cibi confezionati potrebbero diventare ancora più complete e dettagliate indicando tutti i componenti presenti nel prodotto, anche quelli che ne costituiscono meno di un quarto. E questo Io scopo di un emendamento proposto dalla Commissione europea alla direttiva sull'etichettatura dei cibi. L'emendamento una volta approvato abta. lirà la "regola del 25%" che consente di non specificare sull'etichetta i componenti di ingredienti che costituiscono meno del 25% del prodotto. ANCORA STALLO PER L' SPAZZATURA L: spazzatura é quell'insieme di messaggi pubblicitari e propagandistici che intasano le nostre caselle di posta elettronica o i nostri cellulari con sms non richiesti. L'Unione europea sta cercando di regolamentare questo settore, ma ci sono divergenze tra i vari Paesi sulle modalità da adottare. L'esecutivo Ue ha proposto un sistema si regolamentazione opt-in: l'invio di poste elettronica o sms pubblicitari viene consentito solo con una dichiarazione dì assenso dell'utente. a cura di Andrea Pertegato SALVATI DALLA DISCARICA I computer vecchi e fe stampanti non più funzionanti torneranno a vivere grazie all'impegno ecologico di Scrap. La società, in Ire mesi di attività, ha già effettuato il recupero ed il trattamento di oltre 100 tonnellate di attui' tecnologici (computer e periferiche) altrimenti destinali alla discarica. Il problema dei rifiuti tecnologici acquista sempre maggior peso. Nel 2000 in Italia PC e portatili sono stati dismessi, con destinazione finale prevalente (90 per cento) la discarica. Entro le fine dell'anno 2001 si prevede che i Pc dismessi saranno circa e saranno I portatili la questi numeri vanno aggiunte le periferiche'. In Europa nel 2000, contro 10 milioni dl nuovi PC installati, ben 6 milioni di tonnellate di apparecchiature elettriche ed elettroniche sono finite in discarica. Ogni anno nel mondo vengono Consumate CO milioni di cartucce toner e oltre 500 milioni di cartucce per stampanti ink-jet. SCRAP riesco a recuperare lino al 90 per cento) di materie prirnedseconde sul peso complessivo, consentendo un notevole risparmio energetico e di materie prime. Hl-SPEED CON USB 2.0 Tra breve saranno disponibili i primi computer dotati dell'innovativa interfaccia i-speed t/se 2.0, che consentirà di collegare all'unità centrale ogni sorta di dispositivo multimediale ad alte prestazioni. L'interfaccia USE ha trasformalo la conneltivilà tra computer e periferiche ed oggi é uno standard indiscusso. La nuova interfaccia consente di colf egare senza problemi dispos ilivi digitali ad alta risoluzione e offre la larghezza di banda necessaria per riprodurre video in tempo reale dalle video- Carriere digitali. In questi mesi, Intel e Microsoft sono al lavoro per sviluppare e testare I driver USB 2.0 certificali per i sistemi operativi Windows XP e Windows UNITÀ DI ANTIPIRATERIA INFORMATICA L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha attivato sul proprio sito interne! una sezione dedicala all'attività di tutela del diritto d'autore nel settore della multirnedia lità, curala datt Unita antipirateria informatica ed audiovisiva recentemente istituita. Le pagina, oltre a fornire indicazioni aggiornate sulle attivila di prevenzione e controllo, contengono una serie di Informazioni tra cui i inks ad associazioni, istituzioni e riviste operanti nel settore, fe principali norme che regolano la materia e un modulo elenco- Neo per denunciare eventuali violazioni del diritto d'autore, vrww.agcornitlani ibirateria TISCALI CRESCE IN FRANCIA TiKaii si rafforza in Francia, acquistando da Belgacorn, attraverso la sua Nieto f rancese libernsurf, te attività internai di infosou rce oltralpe. Il valore dell'operazione e di 5 milioni di e aro. Con Infosource, un Internet servire provider che conta 250 mila utenti attivi, Tiscali punta non solo a rafforzare la sue posizione di leader ship in Francia ma anche a migliorare i suoi margini operativi,

4 Canuta Alimentazione & salute Anche Nat Quindici Stati. Lingue e culture diverse. Un'unica cambierà il futuro. Augurandoci che questo morr ricette europee adatte alle grandi occasioni. Per 7FirLTA7DTA Mi Antipasto magro per la vigilia Aringhe con le mele v Facile o Tempo di preparazione 30 minuti o Tempo di cottura: va preparata con anticipo Ingredienti per 6-8 persone: 6 filetti d'aringa affumicata, 1 mela rossa, 1 mela verde, I cipolla bianca, piccola, 1 dl di panna, I cucchiaio abbondante d'aceto di vino bianco, 1 cucchiaino di zucchero, 1 cucchiaino di semi di senape macinati, 1 cucchiaio d'aneto fresco sminuzzato finemente, 2 dl di vino bianco secco, sale q.b. Preparazione: Per prima cosa fate marinare i filetti di pesce nel vino bianco per una notte. Scolateli e tagliateli a lucchetti. Stemperate lo zucchero nell'aceto. Unite la senape. Sbucciate 112 mela ressa e 112 mela verde e affettatele molto sottili. Ponetele in un'insalatiera. Spruzzatele con l'aceto e aggiungete la panna, leggermente montata. Unite quindi la cipolla tritata fine, il pesce e l'aneto. Mescolate. Lasciate riposare un'eretta prima di servire, con pane di segale leggermente tostato. NORVAGIA Tipico del Nord alla sera del 24 Salmone marinato o Facile v Tempo di preparazione 10 minuti v Tempo di cottura: va preparata con anticipo Ingredienti per 6-8 persone: I pezzo di filetto di salmone norvegese lieschisshno da circa g, con la pelle, ben pulito dalle spine, un grande mazzo d'aneto fresco (o due cucchiai abbondanti d'aneto secco), I cucchiaio di zucchero, 1 cucchiaio di cognac, una manciatina di sale grosso, pepe nero macinato al momento q.b. Preparazione: adagiate il salmone su un piatto d a portata. Cospargetelo con il sale grosso, lo zucchero e una presa abbondante di pepe. Spruzzatelo con il cognac. Mondate, lavate e asciugate I aneto e coprite con le foglioline l'intero filetto di pesce. Sigillate il tutto con la pellicola trasparente, e ponete sul pesce dei piatti pesanti o altri pesi, in modo da favorire la fuonuscita dell'acqua. Lasciate riposare, in frigorifero, per 24 ore. Al momento di servire tagliate il salmone a fettine molto sottili, senza tagliere la copertura d'aneto. Accompagnatelo con pane tostato, burro e fettine di limone, oppure con patate a vapore e una salsa di palma acida e rafano grattugiato. Mff_ FRA22~1111 Carattere di un antipasto della vigilia Terrina di Baccalà o Elaborata o Tempo di preparazione 40 minuti o Tempo di cottura 50 minuti Ingredienti per 6-8 persone: 400 g di baccalà ammollato, 5 patate gialle, medie, 500 g d'erbette, 4 spicchi d'aglio, 3 cucchiai d'olive nere, 80 g di burro,/ dl di panna, 1,5 dl di latte, 2 uova, 1 cucchiaino di pepe rosa, sale q.b. Per ii contorno 6 carote, 1 broccolo, I spicchio d'aglio, I tazza di maionese fresca, 1 bustina di zafferano, succo di limone q.b. Nota: se volete alleggerire, invece della maionese, potete usare per condire le verdure un'emulsione d'olio extra vergine d'oliva, sale e succo di limone Preparazione: sbucciate le patate, affettatele molte sottili, copritele d'acqua fredda. Mondate, lavate le orbene e cuocetele, in poca acqua, con una presa di sale. Scolatele. Tenetene da parte una decina intere. "Strizzate" le altre con cura, per eliminare i residui d'acqua. Tritatele con la lama di un coltello. Snocciolate e sminuzzate le olive. Spelate il baccalà e togliete con cura tutte le lische. Riducetelo a tocchetti. Fate rosolare, molto delicatamente, nel burro appena sciolto (non deve annerire!), l'aglio spelato. Unite il latte, la panna e il baccalà. Fate cuocere, a fiamma bassa, per 10 minuti. Scolate il pesce con un ramaiolo. Sbattete energicamente le uova in una terrina, Unite il liquido di cottura del pesce, tiepido, il pepe sminuzzato, sale q.b. e amalgamate il Lutto. Ricoprite con un foglio di carta da forno uno stampo da plumcake da 1 litro. Ungetelo leggermente con il burro e foderatelo con le foglie di erbette ancora intere precedentemente accantonate. Proseguite quindi con uno strato di patate, uno d'erbette tritate, qualche pezzettino d' oliva e tino strato di pesce. Continuate cosi, a strati, finché avete esaurito gli ingredienti. Terminate con le patate. Versate il composto a base d'uova nello stampo e infornate, a bagnomaria, a circa 180 gradi, per minuti. Lasciate intiepidire. Poco prima di servire preparate il contorno. Pulite e lavate la verdura, riducetela a pezzetti e cuocetela a vapore, in modo che resti croccante. Sciogliete lo zafferano in un cucchiaio di succo di limone e incorporatelo alla maionese. Tagliate a fette la mattonella di pesce, dopo averla rovesciata. Disponetela su piatti da antipasto, distribuitevi intorno la verdura e aggiungete un paio di cucchiai di maionese. 11 pesce è ottimo anche freddo, potete prepararlo con un giorno d'anticipo. 1 R ECI A Una minestra per il Natale Riso e pollo al limone Media difficoltà v Preparazione 30 minuti v Cottura 1 ora e 20 minuti di Carla Barzanò La data sembrava lontana, l'obiettivo utopico, quasi irrealizzabile. Ci siamo arrivati. All'inizio dell'anno in Europa avremo un'unica moneta (anche se non tutti i paesi adotteranno subito l' Euro), maggiori stimoli a perseguire gli stessi obiettivi. In futuro l'unione europea è destinata ad allargarsi, accogliendo altri stati. Un passaggio delicato, che ancora ci lascia increduli e dubbiosi. Riusciremo ad orientarci? Cresceranno i prezzi? Perderemo la nostra cultura? Come tutti i cambiamenti anche questo è ricco d'imprevisti. Ma visto il periodo festivo mettiamo da parte per un momento perplessità e diffidenza e concentriamo l'attenzione sulle culture dei paesi con cui dovremo imparare a condividere lo spazio ideale dell'europa Unita. La cucina è un buon punto di partenza. Una sorta di lingua, con un'infinità d'espressioni. Le usanze natalizie sono diverse. Cambiano lo spazio concesso alla vigilia e al giorno di Natale, ia scelta delle pietanze, il modo di presentare i regali. Cambiano le leggende e i riti religiosi. Ma per tutti, nonostante le difficoltà di questo periodo, Natale è un momento da celebrare mettendosi a tavola insieme. Ecco alcune ricette augurali che fanno parte del repertorio culinario festivo in diversi paesi europei (non di tutti, ovviamente). Potete provarne qualcuna, o preparare un intero menu all'insegna dell'europa Unita. Acquistare gli ingredienti necessari sarà un buon esercizio per allenarsi a maneggiare gli Euro. Cucinare e assaggiare un'occasione per conoscere da vicino qualche sapore d'altri paesi. Se a Natale preferite non rinunciare alle preziose tradizioni di casa, potete sperimentare le ricette a Capodanno, una festa adatta alle innovazioni. Ingredienti per 6-8 persone: 1 pollo piccolo, 1 carota, 1 cipolla, 1 gambo di sedano, 1 foglia d'alloro, 1 porro, 180 g di riso carnaroli, 2 uova, 2 limoni non trattati, 1 cucchiaio abbondante di prezzemolo tritata, sale q.b. Preparazione: ponete in una casseruola un litro e 112 d'acqua, la carota, il porro, il sedano, l'alloro e la cipolla. Portate ad ebollizione. Unite una manciatina di sale grosso, il pollo, ben mondate e spiumato, e fate cuocere, per circa 1 ora, a fiamma media e pentola coperta. Togliete il peno e filtrate il brodo. Aggiustate di sale. Unite il riso. Nel frattempo disossate il pollo e tagliate la carne a strisciatile, eliminando la pelle. Sbattete le uova con il succo di limone. Quando il riso è cotto I a dente!) unite il pollo e una punta di cucchiaino di scarza di limone grattugiata. Togliete la minestra dal fuoco e aggiungete le uova sbattute, mescolando continuamente perché non rapprendano. Servitela minestra ben calda, spolverizzata con il prezzemolo e decorata con fettine di limone. IllarPORTOGALLP Per il pranzo importante Minestra con le polpettine v Media difficoltà r Tempo di preparazione 45 minuti v Tempo di cottura 1 ora e 50 minuti Ingredienti per 6-8 persone: 180 g di tagliatelle di semola di grano duro, o altre tagliatelle a piacere, 300 g di manzo macinato magro, 100 g di mollica di pane casereccio, morbida, sminuzzata, 2 uova, 1 cucchiaio abbondante di prezzemolo tritato, I cucchiaino di maggiorana sminuzzata, 2 cucchiai di pinoli tritati grossolanamente, 3 cucchiai di farina, cannella in polvere e sale q.b., una grattatina di scorza di limone non trattata; per il brodo l piccola gallina. 1-2 foglie d'alloro, 1 cipolla, l gambo di sedano, 1 carota, sale q.b. Preparazione: per prima cosa preparate il brodo. Ponete in una casseruola la gallina, ben pulita e lavata, copritela d'acqua. Unite le verdure, l'alloro, sale q.b. e fate cuocere I ora e 30. Intanto preparate le polpettine. Mettete la carne macinata in una berlina, aggiungete i pinoli, la mollica di pane, le uova, la scorza di limone, il prezzemolo, la maggiorana, la farina e la cannella. Mescolate e aggiustate di sale. Formate delle polpette molto minuscole, grandi poco più d'una nocciola. Filtrate il brodo e mettete da parte la gallina per /'indomani, è ottima in gelatina. Riportate il brodo ad ebollizione. Unite le polpettine, senza romperle. Fate cuocere 15 minuti, a fiamma bassa. Unite la pasta, spezzettatagrossolanamente, e terminate la cottura'al dente". Servite la minestra ben Calda, AUSTRIA Un primo mitteleuropeo Minestra con le uova v Facile Tempo di preparazione: 25 minuti v Tempo di cottura: circa 2 ore I Ingredienti per 6-8 persone: 4 uova, l mazzetto d'erba cipollina, un pizzico di sale, noce moscata q.b., burro q.b. Per il brodo 112 kg di carne di manzo semi-magra, 2 carote, I cipolla, 1 porro, 2 gambi di sedano, una manciata d'erbette, 1 foglia d'alloro, sale q.b. Preparazione: per preparare il brodo mettete in una casseruola la carne con le verdure l'alloro e 1 litro e 1/2 abbondante d'acqua. Salate, coprite, portate ad ebollizione e cuocete per 1 ora e 30, a fiamma bassa. Intanto montate a neve, ben ferma, gli albumi d'uovo con un pizzico di sale. A parte sbattete i tuorli, salati e aromatizzati con poca noce moscata.arn alga ma te le uova, senza smontare gli albumi. Coprite una teglia capiente di carta da forno, ungetela leggermente con un po' di burro e disponetevi i] composto preparato, for-

5 Alimentazione & salute Cl41suovio ale ha gusto di Euro moneta, almeno per dodici paesi che aderiscono all'unione. L'Europa Unita è una realtà che ento storico sia un'occasione di scambio e di crescita per tutti, festeggiamo Natale con alcune un primo assaggio della nuova era che ci aspetta. Gli europei idealmente insieme a tavola. mando uno strato spesso 1/2 centimetro. Cuocete, in forno, a 200 gradi, per 15 minuti. Lasciate intiepidire. Bagnate leggermente la carta da forno e staccate il composto d'uova. Tagliatelo a losanghe con lati di circa 1 centimetro e mezzo. A questo punto filtrate il brodo e fate cuocere le losanghe per 10 minuti. Servite la minestra ben calda, spolverizzata d'erba cipollina sminuzzata finemente. Pesce tipico per Vigilia Carpa blu v Facile v Tempo di preparazione 20 minuti v Tempo di cottura 35 minuti Ingredienti per 6-8 persone: 1 carpa da circa 1,5 kg, o due carpe più piccole, 1 foglia d'alloro, 1 cipolla, pepe nero in grani q.b., aceto di vino bianco 03., qualche noce di burro, 1 radice di rafano grattugiata finemente Lo crema di rafano già pronta), 1,2 kg di patate a pasta gialla, 3-4 cucchiai di prezzemolo tritato finissimo, 21imani non trattati. Preparazione: fatevi pulire il pesce dal pescivendolo (meglio ordinarlo con anticipo, da noi è inconsueto per quest'occasione). Prima della preparazione lavatelo,bene, con cautela, per non intaccare la pelle. Ponete in una pentola per la cottura del pesce 112 bicchiere d'aceto, 1 foglia d'alloro, un cucchiaio di pepe nero, I cipolla a fette, I litro abbondante d'acqua, una presa di sale. Coprite e fate bollire per 20 minuti. Unite il posse coprite nuovamente e proseguite la cottura finché la carne è morbida e si stacca facilmente dalle lische. Potete fare una prova dalla parte del ventre. II tempo di cottura dipende dalla grandezza. A parte cuocete, a vapore, le patate, dopo averle spelate.disponete il pesce bollente su un grande Piatto ben riscaldato e servitelo immediatamente, Insieme portate a tavola le patate bollenti, il burro appena sciolto [non nero!), il prezzemolo tritato, il rafano grattugiato e spicchi di limone. Corre al L'acuito di Natale Anatra con le prugne v Elaborata v Tempo di preparazione: 40 minuti v Tempo di cottura: 2 ore e 40 minuti Ingredienti per 6-8 persone: 1 anatra di 2,5 kg, 2-pere, 6 prugne secche ammorbidite e private del nocciolo, I pezzetto di stecca di cannella, 1 limone e 1 arancia non trattati, 1 cucchiaio abbondante di zucchero di canna, 1 bicchiere di vino bianco secco, 50 g di gherigli di noce, 2 noci di burro, I cucchiaio di foglie di mirto, sale e pepe nero q.b. Preparazione: pulite con cura l'anatra, togliendo le eventuali piume residue. Lavatela ed asciugatela. ['estate in un mortaio lo passate al tritatutto) una manciatina di sale grosso e un cucchiaio di pepe nero in grani. Cospargete con il miscuglio l'anatra sia all'interno, sia all'esterno. Sbucciate le pere e riducetele a spicchi. Mettetele in una ciotola. Unite le prugne spezzettate grossolanamente, meta delle foglie di mirto, il limone a fettine sottili e Io zucchero. Mescolate e lasciate riposare per 10 minuti, Sciogliete, delicatamente, 2 noci di burro in una padella antiaderente. Aggiungete la frutta e lasciatela insaporire, a fiamma bassa, per 10 minuti. Unite le noci sminuzzate. Mescolate. Ponete l'anatra in una grande casseruola da forno antiaderente. Distribuitevi intorno Ia frutta. Aggiungete il mirto rimasto, la cannella, 1 cucchiaio di scorza d'arancia tagliata a listarelle sottili, il vino bianco. Infornate, a 170 gradi, per circa 2 ore e 30 minuti. Di tanto in tanto spennellate l'anatra con un po' del suo sugo. Lasciate riposare una ventina di minuti prima dì portare a tavola. Si abbina molto bene con patate dolci cotte al forno i Tradizionale il giorno di Natale Tacchino ripieno v Elaborata v Tempo di preparazione: 30 minuti v Tempo di cottura: 3 ore Ingredienti per 8-IO persone: un tacchino da circa 3,5 kg, 100 g di prugne secche ammollate e snocciolate, 150 g d'albicocche secche ammollate, 80 g d'uvetta, 300 g di salsiccia, 100 g di pinoli, 2 mele renette, 2-3 bacche di ginepro sminuzzate, 4 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva, 1 bicchierino di Cognac, brodo di carne q.b., sale e pepe nero q.b., alloro q.b. Preparazione: fate rosolare la salsiccia, ridotta a tocchetti, per 10 minuti, in una padella antiaderente, con un cucchiaio d'olio. Unite i pinoli, la frutta secca spezzettata grossolanamente, le mele sbucciate e tagliate a dadini, le bacche di ginepro. Salate, pepate e fate insaporire, a fiamma media, per 5 minuti. Pulite bene il tacchino eliminando, se necessario, i residui di piume. Lavatelo e asciugatelo. Cospargetelo all'interno e all'esterno con un po di sale grosso. Riempitelo con 213 del composto di frutta e salsiccia e chiudetelo con Filo da cucina. Fermate, con dello spago da cucina, le gambe vicino al corpo, e mettete il tacchino in una grande teglia antiaderente. Spennellatelo con l'olio rimasto. Copritelo con qualche foglia d'alloro. Disponetevi interno il miscuglio di frutta e salsiccia avanzato. Infornate, a 180 gradi, e lasciate cuocere per almeno 2 ore e 30, bagnando, di tanto in tanto, il tacchino, con un po' di brodo bollente. A metà cottura spruzzatelo con il Cognac. Quando la carne è cotta alzate la temperatura del forno a 220 gradi e fate dorare bene il tacchino in superficie, Lasciatelo riposare una ventina di minuti prima di servirlo, accompagnato con il fondo di cottura.anche in questo caso la ricetta si abbina bene a patate dolci gratinate al forno do ad un'insalata amarognola, tipo riccia o radicchio. Buoni per Natale e Vigilia Biscotti di Natale v Media difficoltà v Tempo di preparazione: 30 minuti v Tempo di cottura: 25 minuti Va preparato con anticipo Ingredienti per 30 pezzi: 450 g di burro morbido, 450 g di zucchero, 4 uova, 225 g di farina 00,5 ml d'essenza di vaniglia, 50 g di mandorle spelate e sminuzzate, 50 g d'uvetta, 1 cucchiaino di scorza d'arancia non trattata. Preparazione: in una terrina mescolate energicamente il burro e lo zucchero fino ad ottenere una crema (aiutatevi preferibilmente con la frusta elettrica). Unite, una alla volta, le uova, mescolando conti nuarnente.aggiungete quindi la farina, la scorza d'arancia e l'essenza di vaniglia. Mescolate nuovamente, il composta deve risultare soffice e omogeneo. A questo punto ungete di burro uno stampo da forno rettangolare lungo 46 centimetri e largo 30. Disponetevi il miscuglio preparato, livellatelo e cospargetelo con le mandorle e le uvette. Infornate, a 180 gradi, per minuti, finché ii dolce è dorato. Lasciatelo raffreddare, quindi tagliatelo a losanghe o a rettangoli ricavando 30 pezzi. I biscotti sono migliori dopo qualche giorno. Si conservano in una scatola di latta. Ila sintonia con i simboli Stelle di cioccolato v Facile Tempo di preparazione: 30 minuti r Tempo di cottura: minuti Ingredienti per 8 stelle: 400 g di cioccolato fondente, 300 g di cioccolato bianco, 2 dl di panna montata, 6 cucchiai di nocciole tostate e spezzettate, 2 cucchiaini di caffè in polvere, zucchero a velo q.b. Preparazione: spezzettate il cioccolato fondente e fatelo sciogliere in un pentolino. Stendetelo su un foglio di carta oleata formando uno spessore di 3-4 mm; livellatelo bene. Prima che raddensi con uno stampino ricavate 16 stelle. Cospargete le stelle con alcune nocciole e fate rapprendere completamente. A questo punto fate sciogliere ii cioccolato bianco. Unite il celie e Ia panna montata. Girate le stelle dalla parte senza nocciole, spalmatele con la crema preparata e sovrapponetele due a due, in modo de formare 8 doppie stelle, con le nocciole verso l'esterno. Spolverizzatole con poco zucchero a velo e disponetele su un grande piatto da dolce. Decoratele con nastrini colorati. fi gritgze= Sottolineano le feste Tortine di semi di papavero con le mele r Elaborata r Tempo di preparazione: 40 minuti v Tempo di cottura: 55 turi ' iati Ingredienti per 6 porzioni: per te tortine 100 gdi burro appena sciolto, 100 g di zucchero, 4 tuorli d'uovo e 4 albumi, 130 g di semi di papavero macinati grossolanamente, 20 g di farina, 20 g di pane grattugiato, sale q b., burro e farina per gli stampini; per la salsa 1 bicchiere di panna, 8 g di zucchero a velo; per il contorno 2 mele renette, 112 bicchiere di vino bianco secco, 3 noci di burro, il succo di 112 limone, 2 cucchiai di zucchero, cannella in polvere q.b. Preparazione: per prima cosa preparate le tortine. In una terrina sbattete il burro con 80 g di zucchero fino ad ottenere un composto cremoso. Amalgamate i tuorli d'uovo, quindi unite i semi di papavero, la farina, il pan grattato e un pizzico di sale. A questo punto aggiungete gli albumi, montati a neve, non troppo ferma, ai quali avrete incorporato i20 gdi zucchero rimasti. Mescolate il tutto delicatamente, in modo che resti sofficariempite con il composto ottenuto 6 formine da dolce precedentemente unte di burro e infarinate Mettetele a cuocere, a bagnomaria, nel forno preriscaldata a 180 gradi, per 40 muniti. Lasciate intiepidire. Nel frattempo sbucciate le mele, riducetele a spicchi, non troppo sottili, e spruzzatele con succo di limone. Spolverizzatele con Io zucchero. Sciogliete il burro in una padella antiaderente e fatevi insaporire le mele, finché lo zucchero caramellizza leggermente. Unite il vino bianco e fate cuocere per minuti. Le mele devono diventare morbide senza disfarsi. Montate la panna con lo zucchero a velo. Sformate le tortine, ancora tiepide, su piatti da dessert. Tagliatele a fette. Distribuitevi intorno le mele e un po' di panna montata. Servite il dolce tiepido.

6 6 eitisumo Diritti Ingiustizia nella legge anticoop Un milione di firme di protesta consegnate al Presidente del Senato. Vantaggi fiscali alle cooperative? Ricorso all'europa di Legacoop e Agci. Manifestazione di protesta e assemblea a Roma. Discorso del presidente Ivano Barberini. La battaglia continua. Le cooperative non pagano le tasse! Uno slogan di facile presa ma intimdato. Più o meno apertamente dichiarato, è il vero «cavallo di battaglia» della maggioranza di centrodestra che ha approvato il 28 settembre al Senato il contestato articolo 5 del disegno di leg.- ge delega Mirane-Castelli sulla riforma del diritto societario. Una legge ingiusta, lo hanno detto in tanti. A cominciare da parlamentari e giuristi. Ingiusta perché introduce differenze tra le cooperative contro il dettato costituzionale, per ridimensionare il ruolo dei maggiori protagonisti del mercato, Perché non tiene conto dei valori e della tradizione del mondo cooperativo. Perché è stata approvata ignorando tante cose: la richiesta delle opposizioni di stralciare la parte del provvedimento che penalizza le cooperative e di modificarla d asticamente; milione di firme consegnate dai soci al presidente del Senato Martello Pera (con presidio davanti a Palazzo Madama l; l'appello perla cooperazione inviato da 150 illustri professori e intellettuali italiani al presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciam- Tagliare "i vantaggi fiscali" delle cooperative non riconosciute (quelle che secondo la nuova legge non svolgono l'attività "prevalentemente" in favore dei soci o che non si avv algon o "prevalentemente delle prestazioni lavorative dei soci) è stata una delle leve per favorirne la loro trasformazione in società per azioni, parificando così una parte dell'esperienza cooperativa alle altre forme di società presenti nel mercato. E giusto? E sbagliato? Approfondiamo questo punto, Commercio I cosiddetti "vantaggi fiscali" (come si ricava dalle risposte di Elio Di Odoardo, responsabile fiscale di Legacoop) sono in realtà una contropartita concessa dallo Stato alle cooperative per bilanciare una loro oggettiva inferiorità, dovuta ai molti vincoli che altre imprese non hanno: alla impossibilità di accedere al mercato dei capitali, a quotarsi in Borsa, a dividire patrimonio e utili. Con la destinazione di questi ultimi a riserva indivisibile, pochi sanno che le cooperative trasformano in «bene sociale» un valore anche quattro volte stipe-' riore allo "sconto fiscaleottenuto. Eppure... Eppure non è ancora detta l'ultima parola. La Comunità europea sta esaminando il ricorso presentato da Legacoop e Agci contro l'esciusione di consorzi agrari e banche di credito cooperativo dall'ambito della nuova legge, ma soprattutto, in attesa di vedere come saranno impostati i decreti delegati, si parla di eccezioni di anticostituzionalità e di proporre un referendum popolar 6.1nsomma, la battaglia continua e sarà lunga. L' orgogl io dei cooperatori I soci, tuttavia, possono stare tranquilli: non saranno snaturate Ie peculiarità di Coop, il suo modo di essere, i suoi 150 anni di storia e il suo presente. Non saranno toccati i diritti e i risparmi dei soci."privatizzazione no grazie, siamo cooperatori"."rinuricio da sempre agli utili della mia Coop: ne sono mutuaimente fiero". "11 lavoro di tante generazioni non si può privatizzare". Non si possono definire «slogan a presa rapida, oggi usati con tanta disinvoltura anche nella po- Etica, ma basta un secondo in più di riflessione e si rivelano efficaci e soprattutto corrispondenti al vero. &mogli slogan che si leggevano sul- modia le casacche esibite con orgoglio da molti soci, sventolanti bandiere di Coop, il 21 settembre alla Fiera di Roma in occasione dell'assemblea nazionale dei cooperatori di Legacoop.Almeno2.500persone accorse da tutt'italia con treni speciali e pul-!man hanno serrato i ranghi prima della battaglia in Senato e di quelle che.segumanno. E stata una delle tante, partecipate iniziative che le stesse cooperative di consumo hanno promosso a Bologna come a Modena, a Reggio come in Piemonte o in Liguria per rivendicare "la funzione sociale e il contributo allo sviluppo e all'occupazione da parte del movimento cooperativo, che in vent'anni ha creato il triplo dei posti di lavoro di altre imprese". A questa sottolineatura di Ivano Barberini, presidente nazionale di Legacoop, hanno fatto eco le parole puntuali del professor Mantella e la dichiarazione di lealtà di Giorgio Vi ttadini, numero uno della Compagnia delle opere: 'Siamo totalmente a fianco di Legacoop, perché questa è una legge mutualmente sbagliata" Moltoapprezzata la vibrante difesa del "ruolo strategico svolto dalla cooperazione per uno sviluppo sostenibile e la coesione sociale in Emilia Romagna", da parte del suo presidente, Vasca Erreni, che con i l collega della Lombardia RobertoFormigoni ha portato la voce degli enti locali. Molti in sala. i politici dell'ulivo e dei Pdci (quelli del Polo hanno declinato l'invito). Messaggio, tra gli altri, di Massimo D'Alema. È intervenuto anche Maurizio Zaffi, presidente di un'altra centrale cooperativa, l'agci. Conclusioni affidate al natore GavinoAngius. stata una legge non discussa - ha denunciato Angius -,blindata,, da un vero e proprio ostruzionismo di maggioranza che offende la democrazia del Parlamento. Da parte nostra attiveremo tutti gli strumenti, non esclusi quelli di iniziativa popolare, per cancellare un legge che consideriamo iniqua e punitiva". Le bugie su di noi Di quali benefici fiscali godono Coop e le imprese cooperative più in generale? E improprio parlare di "benefici fiscali" di cui godano Coop e le altre imprese cooperative. In realtà il sistema fiscale cooperativo realizza un equilibrio basato su un duplice ordine di rinuncia: dello Stato ad una pur legittima tassazione; dei soci cooperatori a legittimi interessi proprietari. Questi ultimi, infatti, non godono di quei diritti di cui godono ì titolari di azioni delle altre società, come ad esempio i dividendi e il captai gain. Quali sono gli obblighi fiscali cui devono adempiere le cooperative? Contrariamente a quello che una certa stampa interessata vuol far credere, le Coop, al pari delle altre imprese, sono sottoposte a tutti gli obblighi fiscali previsti dalla normativa dello Stato. E vero che la cooperazione non paga le tasse? Questa è un'altra mistificazione. Le cooperative pagano tutte le tasse e tutti i contributi previsti per le altre società (Iva, I rap, Imposte di bollo, di registro, di concessioni governative, ecc.). L'unica imposta che non pagano è quella tipica delle società Orpeg) per if semplice fatto che gli utili realizzati dalle cooperative non sono disponibili per i soci e quindi n oriesiste capacità contributiva. E un p ri n- cipio costituzio n ale (a rt. 53) quello che stabilisce che il pagamento delle imposte deve essere commisurato alla capacità contributiva dei soggetti. A fronte di uno "sconto fiscale" c'è, e qual è, il bene sociale prodotto e l'apporto alle entrate generali e agli interessi dello Stato? E corretto mettere tra virgolette "sconto fiscale' perché, come ho cercato di dimostrare, il sistema fiscale cooperativo è equilibrato. Ma oltre a ciò è necessario sottolineare la "funzione sociale" che le cooperative- e specialmente Coop - svolgono, creando lavoro, organizzando la domanda, soddisfacendo i bisogni, calmierando i prezzi, mantenendo la coesione sociale, ecc. Questo è il ruolo sociale che la Costituzione richiede alle cooperative. E questo è quello che fanno e continueranno a fare anche in presenza di norme che il movimento cooperativo considera punitive. DIZIONARIETTO Utile. Differenza tra ricavi e costi. Riserva indivisibile. Utili accantonati che non possono essere divisi tra i soci. Fondo mutualistico. Fondo alimentato dal versamento, da parte delle cooperative, del 3% degli utili prodotti e che viene impiegato per far nascere nuove cooperative. Capitale sociale. Somma delle quote versate da tutti i soci di una cooperativa.. Vendite sottocosto, slitta la legge? di Franco Laudt Nel momento in cui andiamo in stampa ancora non è dato sapere con certezza quando entrerà in vigore la legge che vieta le vendite sottocosto. Come per qualsiasi provvedimento di legge ciò che fa testo ai fini pratici è il "regolamento di attuazione" a cui è affidato compito di indicare con precisione criteri operativi, modalità di controllo e sanzioni. I metodi di fatturazione delle merci adottati dai fornitori sono estremamente diversilicati e sin dalla promulgazione della legge le varie associazioni del conimercio ed i singoli operatori hanno inoltrato interrogazioni al ministero sui criteri di applicazione degli sconti che concorrono a formare il costo netto del prodotto e quindi a definirne il prezzo minimo di vendita. A pochissimi giorni dalla data del 25/10, originariamente prevista per l'entrata in funzione del provvedimento, il regolamento di attuazione non è ancora stato approntato e quindi non abbiamo ancora potutti verificare la correttezza dei nostri prezzi di vendita ai pubblico ed eventualmente modificarli di conseguenza. Tutte le organizzazioni si sono quindi trovate unite nella protesta nei confronti del ministero competente e concordi nei richiedere lo spostamento della data di applicazione. Sono state fatte promesse, ma non è seguito ancora nessun intervento. Sin da quando, alcuni anni fa, il governo precedente incominciò a discutere di questa legge Coop manifestò il suo forte dissenso portando le seguenti motivazioni: Sarebbe stata limitata la libera concorrenza tra le diverse insegne. I fornitori avrebbero teso ad unificare le condizioni di vendita ai loro clienti grandi e piccoli operando, di conseguenza, per un livellamento dei prezzi in aumento e generando quindi una consistente spinta inflattiva. Si sarebbe così impedito il trasferimento degli utili al consumatore finale. Coop avrebbe dovuto rinunciare alle sue offerte di particolare convenienza anche se destinate ai soli Soci. L'alleanza tra le grandi industrie di marca e la totalità delle catene di distribuzione private ha tuttavia prevalso rispetto agli interessi dei cittadini consumatori. Coop Lombardia assicura i propri Soci che si attiverà per garantire il consueta livello di risparmio anche se sotto forme diverse. Saremo costretti ad aumentare il prezzo dello zucchera, che era ritenuto il prodotto simbolo tra quelli di prima necessità? Ebbene, utilizzeremo maggiori introiti riducendo i prezzi di alcuni prodotti Coop. Cambieranno i criteri della convenienza e saranno meno percepibili per il consumatore, ma assicuriamo che Coop Lombardia manterrà il proprio ruolo di calmieramento del mercato ed il nostro nuovo slogan sarà: convenienza, costi quel che costi. *Responsabili area business, politiche commerciali e marketing di gruppo

7 SolidarietàCaksumo Il mondo per i poveri del mondo Si deve essere solidali dentro il processo di globalizzazione. L'accesso di tutti alla distribuzione della ricchezza. Tesi di chi lavora tra i disagiati e studia le condizioni sociali. Coop fa Coop per l'infanzia. "Salva un bambino", progetto nazionale di Coop per l'infanzia di Fabio Fogacci "Una società è forte se produce molto, ma anche se i suoi cittadini sono liberi, hanno accesso alla distribuzione della ricchezza e partecipano attivamente alla vita civile e democratica", afferma in più di un'occasione il premio Nobel per l'econ omia Amartya Sen. Sono trascorsi appena tre anni da quest'affermazione; gli eventi della vita sociale incalzano, lasciano talvolta sgomenti. E fanno riflettere sul significato attuale di globalizzazione. Un significato diverso, a seconda che la si legga dal nord del mondo o dal sud. Ecco che ne pensano alcuni personaggi del nostro tempo. ',3reiny Fiiikin "La globalizzazione fallirà se la cultura viene distrutta nel processo" "La globalizzazione è il risultato dell'accelerazione tecnologica', ha dichiarato di recente Leremy Rifkin, economista americano. "Una svolta paragonabile a quelle provocate dall'introduzione dell'elettricità o del telegrafo nei Grazie alle nuove tecnologie possiamo connettere tutto il mondo trasformando il pianeta in un unico sistema nervoso centrale. Non so se qualcuno sia contrario alla globalizzarione in sé, ma certamente la gente non vuole che il prezzo da pagare sia la perdita della capacità di determinare il proprio destino, di preservare la propria cultura e Ia propria autonomia di scelta. E questa una condizione nella quale le multinazionali si spostano verso una dimensione globale mentre dall'altra cresce lo sforzo per controbilanciare tale mutamento: la società civile vuole recuperare il senso del Destini incrociati di Michela Bianchi Considerato che il disconoscimento e il disprezzo dei diritti dell'uomo hanno portato ad atti di barbarie che offendono la coscienza dell'umanità e die l'avvento di un mondo in cui gli esseri umani godano (...) deila libertà dal timore e dal bisogno è stato proclamato come la più alta aspirazione dell'uomo. Preambolo della Dichiarazione universale dei Diritti dell'uomo, dicembre territorio, le peculiarità gno di sussidi". locali, le diversità locali. E, per tanti motivi deve essere ascoltata. Dobbiamo ascoltare, soprattutto, i giovani; ascoltare ciò che chiedono, altrimenti corriamo il rischio che la cultura riemerga comunque, ma nella forma di movimenti fondamentalisti, basati sulla religione, l'estremismo di destra, il razzismo, il crimine organizzato", Il nostro domani è ciò su cui sappiamo investire oggi. Ma la globalizzazione ha un profondo portato anche sulle culture dei popoli. "Questo è vero. Ma deve esserci equilibrio. Se dobbiamo andare verso la globalizzarione degli scambi dobbiamo essere certi che nello stesso tempo le comunità locali si rafforzino. Dobbiamo evitare la concentrazione del potere nelle imprese a spese del locali smo. Sono necessari entrainbi Llpunto eche la globalizzazione fallirà se la cultura viene distrutta nel processo. La cultura è fondativa, da essa dipendono gli scambi, il mercato: se la si distrugge, anche il mercato collasserà. La stessa Banca mondiale o il Fondo monetario internazionale hanno sostenuto le politiche delle multinazionali, nella convinzione che lo sviluppo delle imprese commerciali potesse soddisfare bisogni fondamentali dei paesi in via di sviluppo. Ora recitano invece il mea culpa, perché queste politiche, nella maggioranza dei casi, non hanno avuto successo e dicono: 'Abbiamo sbagliato, per prima cosa avremmo dovuto gettare le basi per lo sviluppo sociale'. Per primo va infatti creato un retroterra sociale, i popoli devono dotarsi di un capitale sociale e una volta che questo è consolidato allora segue sempre il mercato e non ha biso- Padre Gino Barsella "Un mondo migliore è possibile, anzitutto per gli esclusi e gli impoveriti del mondo" Padre Gino Barsella, direttore di Nigrizia, il mensile dell'africa e del mondo nero edito dal missionari comboniani, punta l'attenzione sul bisogno di riscatto dei paesi del sud del mondo. -11 richiamo al vertice dei G8 di Genova ha accenti fortemente critici: "Quasi tutti hanno ignorato quello che gli africani sono venuti a dirci a Genova a proposito di globalizzazione. Presi dai fatti di cronaca, troppo pochi hanno sottolineato le proposte che arrivavano dal Sud e le preghiere che salivano dal mare di Baccadasse. Quasi nessuno ha tolto il velo sulle operazioni d'immagine dei G8 nei confronti dei poveri.noi non vogliamo dimenticare. Sede un Iato Nigrizia condanna tutte le forme di violenza scatenate a Genova, dai l'altro crediamo però che questo straordinario movimento di gente comune che si è ritrovata laggiù debba essere considerato con dignità, riconoscendogli il diritto di contestare. Decine di migliaia di persone hanno pacificamente dimostrato che un mondo diverso, cioè migliore, è possibile, anzitutto per gli esclusi egli impoveriti del mondo" Imissionaricomboniani scelgono dunque la strada dell'impegno. "L'invito che noi rivolgiamo a tutti - dice padre Barsella richiamandosi al documento di Verona del 10 settembre, vigilia degli attentati negli Staletto durante l'eucarestia che ha concluso l'itinerario giubilare - è alla sobrietà, al consumo critico, all'uso dei prodotti equo e solidali. All'eticità delle nostre scelte quando investiamo denaro in banca,all'accoglienzadegli immigrati (solo cattolici?). All'assunzione del principio di nonviolenza attiva da parte della Chiesa. Alla riappropri azione della politica, partendo, per esempio, dalla rete di Li l- liput. Sono impegni eroici? A noi non paiono affatto". Acqua senza fini di D. Suazo Zeieya "E' importante sensibilizzare n' consumatore sull'importanza di questo modo di fare mercato" "La giobali77azione? Rispondo con un esempio. Dopo dieci anni di lavoro nell'ambito del commercio equo e solidale, si vede chiaramente la differenza tra i produttori che vendono a condizioni eque e quelli che non possono farlo", dice Dagoberto Suazo Zeleya, dell'unione delle cooperative di produttori di caffè dell'honduras (Ccch). "Partecipare a questo circuito ha permesso di migliorare il livello di vita del l'ho nduras alimentazione più equilibrata, accesso all'educazione e ai servizi sanitari.anche gli effetti indiretti sono importanti: c'è un accesso più trasparente al mercato, abbiamo più informazioni sul commercio del caffè e quindi una posizione più forte anche verso i compratori dei mercato convenzionale. In dieci anni siamo passati da una situazione di povertà estrema a un livello di vita dignitoso". Certo, non tutto «gira,. alla perfezione; così non mancano inevitabili starture. Con un distinguo, però. "In Honduras, i produttori agricoli contribuiscono notevolmente alla ricchezza del Paese, ma il guadagno che ne deriva va ad altri" continua Suazo. "Di norma il caffè, prima di essere esportato, viene comprato e rivenduto da ben cinque diversi intermediari. Grazie al caffè che vendiamo a Coop, abbiamo ridotto il numero degli intermediari e adesso l'intero prezzo viene pagato ai produttori; questo ci permette di investire in scuole, strade, negozi e depositi per tutta la comunità, in sviluppo economico e sociale". Ci sono però margini di miglioramento, in un contesto nel quale qualcosa sta cambiando anche da un punto di vista prettamente commerriale"non _vendiamo solo al cimuilo del commercio equo, perché la richiesta. da parte dei consumatori occidentali è ancora molto debole", conclude Suazo. "E importante sensibilizzare il consumatore sull'importanza di questo modo di fare mercato: questo ci permetterebbe di vendere la nostra intera Da quando si sono prospettati i primi problemi legati alla scarsità di risorse idriche, abbiamo assistito al moltiplicarsi di studi, incontri, conferenze e dichiarazioni da parte delle varie istituzioni internazionali. Oggi oltre un miliardo e mezzo di persone non hanno accesso all'acqua potabile, sei milioni di bambini muoiono ogni anno per malattie causate da acqua inquinata; e già si prevede che nel 2025 due terzi degli abitanti del pianeta potranno disporre di riserve idriche assolutamente insufficienti. Ebbene, in tutte le numerose e ridondanti dichiarazioni degli altrettanto numerosi organismi internazionali non si prevede l'accesso all'acqua tra i diritti fondamentali. La Dichiarazione di Strasburgo del 1998 che riconosce le risorse idriche patrimonio comune e non suscettibili di appropriazione, non è che unenunciazione di principio dal momento che la gestione del servizio è ormai ovunque consegnata ai privati: a questi ultimi viene affidata l'effettiva disponibilità di un bene comune, mentre solo formalmente viene mantenuta la proprietà pubblica. In realtà, da tempo l'acqua è divenuta bene economico, oggetto di scambio contro denaro come qualsiasi altra merce: la Conferenza di Dublino CI:acqua nella prospettiva di uno sviluppo sostenibile"), dichiarando in modo esplicito che l'acqua ha un valore economico in tutti i suoi usi correnti, rispecchia la realtà di fatto e di diritto. Se la prospettiva è quella del valore economico, le conseguenze sul piano sociale, cioè dell'aclucro? cesso e della distribuzione della risorsa, sono evidenti. Uacqua è un bene scarso=il suo valore aumenta; il servizio idrico è una prestazione commerciale e allora le tariffe devono coprirei costi di gestione e garantire una rennuieraz ione (profitto) a chi gestisce. E se l'acqua è merce si spalancheranno tutte quelle sperequazioni, più q meno conosciute, del cosiddetto libero mercato. La risorsa scarseggia ma si dà in concessione lo sfruttamento alle imprese private per farne produzione al circuito dell'equo solidale e migliorare notevolmente le nostre condizioni di vita". E per il Per il 2002, oltre a consolidare le 5 mila adozioni già realizzate, Coop mette in cantiere un nuovo progetto nazionale per rispondere alle più drammatiche emergenze dell'infanzia: aids, nutrizione, salute e scolarizzarione. Salva un bambino - questo il nome del nuovo progetto - mira a consolidare l'esperienza delle adozioni, accompagnando queste con nuovi progetti a sostegno delle comunità dei territori interessati, e a promuovere un nuovo proselitismo tra i soci e i consumatori. Coop interverrà in: Angola, d'intesa con Unicef e i governatori di tre province, saranno costruite scuole e tenuti corsi di formazione per insegnanti. Saranno vaccinati 20 mil a bambini contro tetano e morbillo; ma si parla anche di assisterli e nutrirli per l'intero anno scolastico. Mozambico: l'intesa è con Unicef, autorità locali e Fondazione Greca Machel. 12 mila bambini saranno assistiti con vaccinazioni, costruzione di scuole e materiale pedagogico. Sud Africa, d'intesa con governo e Fondazione Nelison Mandela, l'intervento di Coop si focalizza sull'emergenza Aids: prevenzione e informazione, assistenza ai inalati e aiuti ai bambini orfani e ai capofamiglia. Ma anche la realizzazione di una clinica per la somministrazione dei farmaci retrovirali, che da poco questo paese ha ottenuto il permesso di poter fabbricare a costi di gran lunga inferiori a quelli dei prodotti delle multinazionali. acqua minerale in bottiglia (oltre miliardi di lire di giro d'affari in Italia). Con quali ritorni economici per la collettività? Ebbene, è stato calcolato che in Lombardia (vedi il libro in uscita "Fuori i mercanti dall'acqua. Leggi e Trattati: come si privatizza una risorsa pubblica") i produttori di acque minerali pagano l'acqua alla Regione, attraverso i canoni di concessione, in media 0,02 lire al litro ovvero due centesimi di lira al litro, mentre i costi di smaltimento dei contenitori costano alla collettività 50 miliardi di lire all'anno.

8 AGGI UNGI LAURO A TAVOLA! I TERZA PUNTATA E u ro Story PIPA MATITONI E FIGLIO SONO ANDATI A PARE UN GIRO ALLA COOP. AJCHE LORO HANNO fmparato TANTE COSE: L'UTILIZZO DELLA CARTA PI CREPITO UNICARD FACILITA MOLTO LE COSE ANCHE PERCHÉ LA CONVERSIONE IN EURO è AUTOMATICA UN LITRO PI BENZINA SENZA PIOMBO COSTA 0,90 EURO n UN QUOTIDIANO COSTA 0,? EURO MEZZO CHILO PI UVA BIOLOGICA COSTA 0,90 EURO LE CROSTATINE COOP PA GRAMMI 250 COSTANO 0,88 EURO UNA BOTTIGLIA D'ACQUA NATURALE COOP PA I LITRO E MEZZO COSTA 0,2.5 EURO LO YOGURT COOP ALLA FRUTTA 0A GRAMMI 250 COSTA 0,B2 EURO IL DENTIFR ICIO COOP PA ML 100 COSTA 1,25' EURO E... A PROPOSITO 01 BANCONOTE! ALLORA! QUALCUNO DI VOI SA DIRMI CHE FINE FARANNO LE LIRE DOPO IL 28 FEBBRAIO? CERTO! FINO AL 1 LUGLIO 2002 POTRANNO ESSERE CAMBIATE IN BANCA. PERÒ FAI ATTENZIONE! LE BANCHE NON DEVallo CHIEDERE NESSUN T rpo PI COMMISSIONE E, fnoltre, IL CAMBIO UFFICIALE (T EURO.1.936,2? LIRE) DEVE ESSERE RrSPETTATO PA TUTTI.! IR f GRANDE NONNA! E MAGARI SAI ANCHE OLIANTE E QUAL' SONO LE BANCONOTE E LE MONETE EURO.' CERTO CHE M! LE MONETE SONO OTTO E HANNO IL VALORE 011, 2, 5,10, 20, 50 CENTESIMI, 1 E 2 EURO, MENTRE LE BANCONOTE SONO SETTE E HANNO IL VALORE DI 5, 10, W, 50, 100, 200 E 500 EURO! BENE! MA IO FACCIO ANCORA FATICA CON GLI ARROTONDAMENTI.! NON TI PREOCCUPARE! è SEMPRE QUESTIONE DI ESERCIZIO! RICORDATI CHE TUTTE LE CIFRE SONO ARROTONDATE AL CENTESIMO PI EURO! CrOÈ, SE OLI IMPORTI HANNO LA TERZA CIFRA POPO LA V frgola INFERIORE A 5 VANNO ARROTONDATI AL CENTESIMO INFERIORE, INVECE, SE E SUPERIORE VANNO ARROTONDATI AL CENTESIMO SUPERIORE! (ES. EURO 92,44 EUROI

9 Euro Story PERCHÉ, QUESTA VOLTA, NON ANDIAMO TUTTI INSIEME A FARE COMPERE ALL'IPERCOOP BRAVO, ANDIAMO! MI DEVO ESERCITARE ANCORA UN P0! VUOI UN CONSIGLIO PRATICO PER CAPIRE, IN LINEA DI MASSIMA, QUANTO STAI 5PENDENPO? LEGGI IL PREZZO IN EURO, LO MOLTIPLICHI PER DUE E AGGIUNGI TRE ZERI E COSÌ SAI, Più O MENO, QUANTO TI COSTA IN LIRE QUEL PRODOTTO! ALL'IPERMERCATO... r12. //-----,, / DETTO ' Co5r i SEMBRA FACILE! ALLORA, ANDIAMO! ALLORA! AMIAMO ACQUISTATO UN CD MUSICALE! UN PAIO DI CALZE LUNGHE DA UOMO COOP '18ENES",62 CaiRo= CARI SOCI, IL FUMETTO SULL'EURO TERMINA Qui: CI E BASTATO ANDARE A FARE LA SPESA ALLA COOP E ALLIPERCOOP PER IMPARARE TANTE COSE! SPERIAMO CNE SIA STATO UTILE ANCHE A VOI! PER STARE TRANQUILLI, ASEPAMO PREPARATO UNA SORTA DI VADEMECUM CHE TROVERETE NEL PROSSIMO NUMERO! CIAO! UNA PADELLA COOP "LE COSE" LIRE/ i FINE

10 m Caisume Moneta Sorpresa: l'euro è facile A pochi mesi dall'avvio della nuova moneta scopriamo quello che accadrà nella nostra rete di vendita. Coop ha fatto e farà di tutto per semplificare i passaggi di questo cambiamento Nessuna paura, l'euro, la moneta unica europea, non è un problema. Anzi offrirà grandi vantaggi ed i prezzi non cambieranno. Certo alcune nuove importanti regole bisognerà conoscerle: vediamole insieme per scoprire quanto è facile impararle. Dal 1 gennaio 2002 entrano in circolazione le banconote e le monete Euro, che sostituiscono progressivamente le valute nazionali. La nuova moneta -diventa una realtà quotidiana per i consumatori, che riceveranno in euro i contanti dalla banca, dai bancomat, gli stipendi e ogni altro pagamento. Si possono cambiare le lire alla posta, in banca e presso le filiali della Banca d'italia. Putti i conti correnti saranno automaticamente trasformati in euro, senza alcuna variazione. Gli assegni dovranno essere obbligatoriamente emessi in curo. Gli assegni: attenzione ai centesimi Gli assegni potranno essere emessi solo in euro, utilizzando i nuovi libretti forniti dalle banche. Compilare un assegno in euro è facile come compilarne uno in lire: l'unica differenza importante è la necessità di indicare sempre i centesimi. Se la cifra non ha decimali, si devono scrivere due zeri dopo la virgola. Per compilare un assegno di centosei euro si scrive la cifra; 106,00 ed in lettere: centosei/00 separando i centesimi con una barra. Volendo invece compilare un assegno di centosei euro e novantacinque centesimi si scrive la cifra 106,95 ed in lettere: centosei/95. Coni nuovi libretti in euro, anche se ti trovi all'estero dovrai compilare i tuoi assegni in italiano. Carte di credito -e Bancomat: non cambia nulla Nell'utilizzo delle carte di credito e del bancomat non cambia nulla! Le tessere non vanno sostituite fino alla loro scadenza già prevista. Un vantaggio della moneta unica sarà I a scomparsa delle commissioni bancarie per gli acquisti effettuati con carta di credito negli altri paesi dell'euro. Un consiglio importante: usare una carta bancomat o di credito è anche la soluzione più semplice e furba per semplificare il primo impatto con la nuova moneta ed i conteggi del resto. Se non hai ancora una carta di credito questo è il momento più adatto per richiedere Unicard. Informati presso gli uffici soci per conoscerne tutti i vantaggi. carrelli Alla Coop, i blocca-carrelli dove inseriamo abitualmente le 500 lire sono stati adeguati per accettare anche le nuove monete da l e 2 euro.comunque le normali 500 lire potranno essere sempre utilizzate, per quest'uso, anche oltre il. 1 marzo Fate attenzione, riponendo il carrello, a non dimenticarle: la moneta da 2 euro vale quasi lire. Gli arrotondamenti Per convertire i prezzi in euro bisogna fare un'operazione aritmetica se- Fuendo semplici regole imposte dal regolamento U.E. Per convertire un importo dalla lira all'euro bisogna dividerlo per il tasso di conversione (1936,27). Per convertire un importo dall'euro alla lira bisogna moltiplicarlo per il tasso di conversione. Gli importi in Euro risultanti dalla conversione si arrotondano sempre alla seconda cifra decimale, tenendo conto del valore della terza. Se la terza cifra decimale è minore di 5, si arrotonda per difetto; se è maggiore o uguale, si arrotonda per eccesso. Lire 100 i- la.51,645,51,65 Euro; Lire 50 mila =25,822=25,82 Euro. Coop Lombardia, da sempre attenta agli interessi dei consumatori; effettuerà gli arrotondamenti delle cifre decimali in euro a favore dei consumatori. Facciamo un esempio: facendo la conversione del prezzo di un prodotto che costa 1930 lire, si ottiene come risultato 0,997 euro. La regola sopra citata dell'arrotondamento per ottenere solo due cifre decimali, trasfdrmerebbe il risultato in 1,00 euro. Coop, invece, confermerà l'arrotati damento ti 0,99 euro, corrispondente ad un prezzo in lire in nessun caso superiore al prezzo esistente prima della conversione in euro. Per meglio illustrare i passaggi della conver - sione dei prezzi in euro, facciamo un esempio di come saranno descritti i prezzi sulle etichette a punto vendita. Attualmente, l'etichetta riporta in caratteri evidenti il prezzo in Lire che si paga alla cassa, per esempio 1930 lire, mentre in caratteri più piccoli viene evidenziato il controvalore in euro arrotondato secondo la regola generale: 1,00 euro. Presto, sugli scaffali Coop, l'etichetta riporterà invece il prezzo più in grande in euro che Coop arrotonda a favore dei consumatori "0,99", mentre il prezzo in Lire che si paga in cassa sarà evidenziato in caratteri più piccoli: 1920 lire (il prezzo risultante dal- I' arrot o ndam ento d e l - Peu ro per difetto). Dal 1 Gennaio 2002 poi, quando si pagherà in cassa in euro, l'etichetta manterrà in caratteri grandi il prezzo di 0,99 euro, immutato rispetto ai 31/12/2001, mentre il valore effettivo convertito sarà di 1917 Lire. Il risparmio possibile per il consumatore sarà di un valore variabile fino ad un massimo di 19 Lire per articolo. Lo scontrino Dal 1 gennaio 2002 i prezzi dei singoli prodotti indicati sullo scontrino saranno in euro; il totale della spesa sarà espresso in euro, ma troverai indicato anche il controvalore in lire. Se utilizzerai i contanti, potrai pagare sia in euro che in lire (fino al 28 febbraio 2002), ma non in valuta mista. Coop si impegna a darti il resto sempre in euro, salvo il caso di temporanea mancanza della n uova moneta. Il deposito a risparmio La quota sociale di tutti i soci sarà convertita in euro automaticamente. Se sei titolare di un libretto di deposito, non dovrai preoccuparti di cambiare il libretto. Alla prima operazione che effettuerai nel 2002, il tuo saldo sarà automaticamente e gratuitamente aggiornato in euro sul libretto e da quel momento le operazioni saranno sempre trascritte in euro. L'estratto conto che riceverai a gennaio, relativo ai movimenti effettuati nell'anno 2001, riporterà tutto ii dettaglio in lire, mentre troverai gli importi degli interessi maturati e del saldo al 1 gennaio 2002 espressi in entrambe le valute. Dal gennaio 2002, potrai effettuare il versamento in contanti in euro oppure in lire fino al 28/2/2002. Se devi versare un assegno, ricorda che dovrai emettere assegni in euro con il carnet nuovo, seguendo le regole di compilazione che abbiamo visto prima. Se dovrai prelevare, ti consegneremo l'importo in euro e sulle ricevu te dei movimenti di versamento in lire troverai l'indicazione del controvaloù in euro. Naturalmente, presso gli uffici soci otterrai tutte le informazioni di cui avrai biso- gno- Infine ricordati che: fino al 28 febbraio 2002 sarà possibile utilizzare indifferentemente banconote e monete in lire o in euro peri pagamenti in contanti. E' il periodo della -doppia circolazione". L'esposizione del doppio prezzo aiuterà il consumatore a capire a quante lire corrispondono i prezzi in euro. Dal 1 marzo 20021e banconote e le monete in lire perderanno corso legale, quindi non saranno più accettate come mezzo di pagamento. Ogni transazione sarà effettuata esclusivamente in euro. Da questa data si potranno cambiare i contanti in li re solo presso le filiali della Banca d'italia per altri dieci anni. Poiché con l'euro ci abitueremo a maneggiare molta moneta metallica, ti suggeriamo di "smaltire" entro dicembre tutta I a moneta in lire che hai a disposizione o che hai accumulato nei salvadanai. A proposito della moneta in lire, ricordati che tutti avremo un'ottima occasione per fare un gesto importante, utile a tutta la comunità: potremo destinarla ad una iniziativa che si chi a- ma -Uultima buona azione della lira", depositando i nostri spiccioli in appositi contenitori che troveremo nei punti vendita e devolvendo cosi la somma all'associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. LE OFFERTE DI "ORIENTAMENTO AL RISPARMIO" E una polizza vile a premio unico che investe in quote di un Fondo apposila mente creato da Noricum Vita (Gruppo unipoi). Noricurn Unil Quota 113 Euro li offre la migliora sintesi tra l'efficace gestione finanziaria e la protezione del capitale, grazie all'effetto congiunto di due soluzioni innovative. La gestione di squadra. per valorizzare al meglio il tuo investimento. Noricum Unii Quota 113 si avvale, infatti, della competenza di una squadra di gestori specializzati, ciascuno leader nel proprio settore di mercato o area geografica, e ciascuno caratterizzato dal proprio stile di gestione. La proiezione del tuo capitale, per investire senza pensieri. Alta scadenza, il 7 novembre 2007, Noricum Quota 113 riconosce un capitale il cui importo é pari al numero delle quote possedute moltiplicato perii maggiore tra i seguenti valori: 113 Euro (+13% rispetto al valore iniziale di 100 Euro fissato il ); H valore linaie della quota ai 7/11/2007: 1'80% del più alto valore di quota rilevato nei corso dei sei anni di durata. No ricum Unii Quota 113 Euro ti offre: l'affidabilità di una gestione di squadra per valorizzare al meglio il 1U0 capitale; la tranquillità di un valore di quota minimo a scadenza pari a 113 Euro 1+13% rispetto al valore iniziale di 100 Euro fissato il (. Fai salire alto il tuo risparmio. Prima di sottoscrivere la polizza farsi consegnare ed esaminare attentamente le Condizioni di Assicurazione e la Nota informativa. LE PROPOSTE DI COMPRO CASA.. à prorogata la promozione di Mutuo Special Plus, d mutuo di Banca Woolwich che ti offre; 3,9% di Lasso fisso per le prime sei rate mensili; scelta Ira tasso fisso e tasso variabile per le rate successive: durala fino a 25 anni. E una proposta valida per i mutui perfezionati entro il 24/ Per lassi e condizioni contrattuali sono a disposizione del pubblico i fogli Informativi analitici secondo le modaliléprevisle dalla normativa vigente. "Orientamento al Risparmio" e "Compro Casa" sono servizi proposti da Simgesl, la Società di Intermediazione Mobiliare delle Cooperative di Consumatori. Io non scendo sediola 113e. L ui, PRADZi is Noricum Unit LA eque SEI. PLOP0519 AL Widesi.»R, PioSs~orm h minal-a reurgun miewnn ffimim«. h Nel 1,6neilk _~~ Le offerte di Compro Casa MUTUO SPECIAL PLUS Tasso fisso per le prime 6 rate mensili 3,9% PER LE RATE MENSIU SUCCESSIVE È POSSIBILE SCEGLIERE TRA TASSO FISSO O TASSO VARIABILE ORATA FINO A 25 ANNI È un'offerta valida per i mutui perfezionati entro il 24 dicembre 2001 t LIN PRODOTTO "Coop di più" Tutto casa e risparmio COZP P ROPOSTO.." 11.11=12 inuetcei..n,~5.~eid FJ3kelkgiii~ied*d~ ~errate. *ffla

11 Cremazioni agimmo E Un diverso stile di commiato di Ambrogio Vaghi Il 28 ottobre scorso si è celebrata la "T' Giornata nazionale della cremazione" indetta dalla Federazione Italiana ed attuata con iniziative promosse dalle oltre 40 Società di cremazione (So.Crem) attive nel nostro Paese con quasi soci. Nell'ambito di dette manifestazioni particolare interesse ha assunto il convegno"la cremazione all'alba del III millennio" svoltosi sabato 27 ottobre a Cinisello Balsamo, indetto dalla locale Associazione Briantea per la ' Cremazione col patrocinio della Amministrazione Comunale e della Fic. I lavori si sono svolti nella sala degli specchi di Villa Ghirlanda con l'intervento di autorità, di eminenti personalità del settore e di numerosi dirigenti delle So.Crem lombarde. Vari e di grande interesse i temi affrontati, ovviamente tutti collegati alle problematiche della cremazione e di grande attualità a seguito dell'entrata in vigore, nel corso del corrente anno, di due nuove leggi che ne hanno, nel bene e nel male, rivoluzionato i termini tradizionali. Così la dottoressa Marina Sozzi, della Fondazione Fabretti di Torino, ha relazionato sulla pratica della cremazione e sul significata che viene ad assumere il rito del commiato, mentre don Sergio Messina ha affrontato il tema "spiritualità e cremazione". Di notevole interesse la relazione del dottorvittoriocarreri,dirigente del Servizio Prevenzione Sanità della Regione Lombardia, il quale ha evidenziato i numerosi aspetti tecnico sanitari. L'ingegnere Daniele Fogli, coordinatore >dr && hai tecnico della Setit, si è diffuso invece sulle normative sotto il profilo dell'interesse dell'ente pubblico locale. Molto atteso l'intervento dell'ingegnere Luciano Scagliarini, Presidente della Federazione Italiana delle società di Cremazione (Fic), il quale con chiarezza e senso critico ha sottolineato le luci e le ombre dei due ultimi provvedimenti legislativi in materia. Numerose le luci, frutto delle rivendicazioni dei cremazionisti portate avanti in lunghi anni di lotta. Oggi si può veramente dire che anche la Repubblica Italiana ha una moderna legge che la allinea all'europa in materia di cremazione, di conservazione e di dispersione delle ceneri. Sono stati introdotti indirizzi di programmazione regionale per la realizzazione di nuovi impianti crematorh e per la informazione che i Comuni dovranno dare ai cittadini sulle diverse pratiche funerarie. D'ora in avanti la dispersione delle ceneri potrà avvenire non solo nei cimiteri ma anche in natura (acque, monti ecc, ) o anche in aree private, per esempio nel proprio giardino. La conservazione delle ceneri, per chi lo vorrà, potrà avvenire come ora in urne tumula te nei cimiteri oppure affidate ai famigliari che le collocheranno nel luogo da essi ritenuto più adatto e secondo I a volontà del defunto. In buona sostanza è stato finalmen te riconosciuto alle persone il diritto di disporre del proprio corpo dopo la morte e non solo quello di disporre dei propri beni tgici In bre73ti str uzione patrimoniali. Ora la Federazione delle società di cremazione si attende che questi principi,sanciti dalla legge, vengano recepiti e non stravolti dai regolamenti attuativi. LItutto in tempi brevi, anche se le ultime notizie non sono rassicuranti. Il nuovo Ministro della Salute professor Sirchia ha di recente bloccato l'iter del nuovo testo di Regolamento di Polizia Mortuaria, che aveva già ricevuto l'approvazione della Conferenza Stato-Regioni e del precedente Ministro e che sembrava finalmente sulla retta d'arrivo.ma ci sono anche le ombre, rappresentate da un provvedimento legislativo che ha annullato la gratuità delle spese di cremazione, riservandola alle sole persone bisognose. Un provvedimento miope, falsamente inteso a favorire le finanze dei singoli Comuni, dimostrando ignoranza degli alti costi che gli stessi Comuni devono affrontare per la continua espansione delle aree cimiteriali e per la loro gestione. La Fic si sta ora battendo affinché venga reintrodotta la norma della gratuità per tutti i cittadini, mentre le singole So.Crem stanno intervenendo presso i Comuni affinché, nell'ambito della loro autonomia finanziaria, si accollino interamente la spesa delle cremazioni oppure applichino delle tariffe ridotte al fi ne di incentivare questo rito. Al convegno, coordinato da Silvana Geretti, la infaticabile Presidente del la società Briantea della cremazione, hanno partecipato la Sindaca di Cinisello Balsamo, signora Daniela Gasparini, che ha aperto i lavori, e la senatrice on. Patrizia Mia, unitemente ad altre autorità. L'importanza dell'ultimo viaggio Sui 'vantaggi" della cremazione parla già l'articolo a fianco. Volevamo richiamare l'attenzione dei lettori su vicende antiche che riguardano la storia della cooperazione. Nell'antica Roma erano presenti schiavi provenienti da ogni parte del mondo (di allora). con religioni, costumi e sistemi di sepoltura differenti tra di loro. Non c'erano luoghi sacri o deputati per tutte queste religioni. Si dice che tra le prime forme di cooperazione risulti esserci quella dei colombari. Ci sono in quella Che era la periferia romana numerose costruzioni (a noi sono arrivate soprattutto quelle sotterranee) che erano edicole funerarie non di famiglia (come si usa ancor oggi), ma di gruppi di liberti. Gli schiavi affrancati dai loro padroni volevano una sepoltura dignitosa. Non avendo un edificio funebre di famiglia, assieme ad altri realizzarono collettivamente questi "condomini" delle loro ceneri. li problema di un'ultima dimora dignitosa è sempre stato presente. In molte regioni italiane esistono ancora le confraternite che si preoccupano di tutte le incombenze spiacevoli quando muore un lora confratello, aiutano economicamente la famiglia del defunto, garantiscono un funerale dignitoso con tanto di presenza delle insegne della confraternita. All'epoca della rivoluzione industriale, in Inghilterra, milioni di individui si riversarono nelle aree industriali alla ricerca di occupazione. Le città non offrivano adeguate soluzioni funerarie, oppure le soluzioni che c'erano erano troppo care. Sorsero così delle società mutualistiche che dietro versamenti modesti, garantivano ai soci funerali onorevoli. Quando i Prodi Pionieri di Rochdale dovettero stilare lo statuto della loro cooperativa, si rifecero allo schema appunto di una società per i funerali.questa tradizione mutualistica continua: la Coop inglese offre ancora oggi i servizi funebri ai suoi soci. Ugo _airs~~~' 3rg - - n nn., COMMISSIONI BANCOMAT Dopo la messa a disposizione delle parti di un rapporto preliminare della Banca d'italia, il cartello bancario sembra aver ammorbidito le sue posizioni evidentemente insostenibili, lasciando trapelare alla stampa una disponibilità a rivedere i livelli finora pretesi. In proposito il Vice Presidente di Coop, Remo Checconi, ha rilasciato la seguente dichiarazione: "Una corretta situazione di mercato non sarebbe certo ristabilita da soluzioni più o meno compromissorie, come del resto hanno accertato studi e analisi condotti dalle stesse Autorità di vigilanza. E per questa ragione che tutte le rappresentanze della distribuzione - Coop, Confcommercio, Conad, Faid e Federcom - hanno richiesto alla Banca d'italia la revoca dell'autorizzazione che ha permesso al sistema bancario di operare come cartello, in deroga alle leggi esistenti. Abi e Cogeban non hanno infatti rispettato le condizioni tassativamente poste in proposito dalla Banca d'italia stessa, stabilendo commissioni che non hanno alcun rapporto con la struttura dei costi e oltre tutto non rivedendole entro il periodo stabilito". In conclusione l'esperienza sin ora compiuta ha confermato che la commissione interbancaria non è necessaria per un'efficace e non costosa operatività del sistema, come avviene in alcuni Paesi europei che non la prevedono; che l'assenza di qualsiasi tipo di concorrenza da una parte ha ostacolato il progresso tecnologico e dall'altra ha prodotto oneri gravosi a danno della distribuzione commerciale; che quindi si è risolta in un danno per i consumatori. "Occorre perciò eliminare la commissione interbancaria e così permettere alle parti di contrattare in modo veramente libero il prezzo del servizio fornito dalle banche agli esercenti". CRISI BELLICA E CONSUMI Nel mese di settembre gli incrementi delle vendite hanno subito un certo rallentamento. Ma per Coop niente autorizza a considerare che ciò rappresenti una reazione al deteriorarsi della situazione internazionale. E ciò per tre ragioni. Innanzitutto i tempi di reazione del mercato sono più lunghi: ci vorranno almeno altri due o tre mesi per verificare se impatto vero ci sia o meno stato. C'è poi da considerare il fatto che nel corso di quest'anno si sono verificati rallentamenti ancora più vistosi (in particolare a febbraio ed aprile). echhaviaziione BANCOMIMIMARE lo eeeeeee Confre la fogne CI L CF M GIORNATA NAZIONALE DELLA r JJ Pln.J ari.31.5.? SABATO 24 NOVEMBRE 2001 COND1~ corernotie R senso Kim.* VITA M*1. Infine, rileva Coop, occorre ricordare che le vendite, anche quelle omogenee, sono comunque legate allo sviluppo della rete: nel 2000 le aperture sono state molto poche. Questo spiega anche perché il rallentamento è stato più accentuato nel canale ipermercati (quello che ha sofferto di più della stasi nei programmi di aperture) rispetto al canale super.

12 EH Cettsumo Ambiente Carta è sempre più riciclo 9 Lombardia in testa nel recupero con quasi 200 mila tonnellate di raccolta differenziata, il 26 per cento del dato complessivo nazionale. Grande sviluppo previsto per il Mezzogiorno di Raffaella Galli Prima della fine dell'anno l'italia raggiungerà, con largo anticipo rispetto la scaden za prevista, tutti gli obiettivi di recupero e riciclo dì imballaggi cellulosici, fissati nel 1997 dalla Direttiva Europea 94/62 e recepiti dal Decreto Legislativo 22/91, noto come Decreto Ronchi. Questo significa che siamo già in grado di recuperare il 50% degli imballaggi di carta e cartone immessi al consumo e di riciclarne il 45%. A fornirei dati aggiornati che attestano l'ambizioso traguardo raggiunto, è il nuovo Rapporto di Comieco, il Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo di imballaggi a base celi u losi ca. Nato proprio nel '97 col preciso po di promuovere e coordinare gli sforzi di una molteplicità di soggetti (aziende, enti locali, associazioni e cittadini) divenuti più consapevoli del valore ambientale ed eco-, nomieo di questo materiale-risorsa prima destinato alle discariche, il Consorzio chiude l'anno con un bilancio ampiamente positivo dell'attività svolta. Incremento Su tutto il territorio nazionale si e registrato tra il 1999 e il 2000 un incremento della raccolta differenziata di carta e cartone, più evidente nel centro-sud. Le regioni settentrionali, infatti, forniscono da tempo il contributo più rilevante ma in fase di stabilizzazione, per questo l'incremento che si registra è meno marcato. Nel centro e in particolare nel sud, invece, l'avvio più recente della raccolta differenziata e il suo potenziale di sviluppo fanno registrare una percentuale di incremento superiore. Dal Rapporto Comieco, che riporta i dati aggiornati al 31 maggio 2001, la Lombardia con quasi 200,000 tonn. di raccolta differenziata (il 26% di tutta la raccolta nazionale), anche per quest'anno è la capofila, seguita da Toscana, Emilia Romagna e Piemonte. Anche considerando il raccolto annuo pro capite, il primato spetta sempre al cittadino lombardo che raccoglie 45 kg all'anno, a fronte di una media nazionale di 23,2 kg/abitante. Tra le regioni meridionali solo in Basilicata si registrano risultati (33.4 kgfabitante) confrontabili con quelli del nord. Questa discrepanza di risul tati é determinata anche dal maggior numero di convenzioni che Comieto è riuscita a stipulare nelle regioni settentrionali, cioè di contratti coi Comuni (consorzi di Comuni o gestori del servizio) che prevedono il riconoscimento di un compenso a fronte del servizio di raccolta differenziata e del relativo conferimento di carta e cartone, Delle 230 convenzioni firmate, il 52% è stato stipulato nelle regioni settentrionali e ben 34 in Lombardia. Per il futuro, tuttavia, si prevedono grossi sviluppi anche nel Mezzogiorno; l e frequenti situazioni di "emergenza rifiuti" che si sono verificate e l'accresciuta difficoltà a smaltire in discarica stanno motivando l'opportunità della raccolta differenziata. Dall'analisi dei dati raccolti nel Rapporto Ccmieco si osserva che ii conferimento di carta e cartone avviene prevalentemente tramite il cassonetto e la campana distribuiti sul territorio urbano; seguono, in ordine di preferenza, la raccolta porta a porta e le aree at trezzate (isole ecologiche). Nel materiale cellulosico raccolto è presente una quota di imballaggi che varia tra il 10-30% (scatole, astucci, sacchetti, ecc.) ma che può anche arrivare ai 100% se si considera la raccolta delle piccole utenze commerciali e produttive. I rifiuti da imballaggio, in prevalenza cartone ondulato, provenienti dai circuiti dell'industria e della Grande Distribuzione alimentano, invece, un mercato parallelo, già attivo e consolidato grazie anche all'esistenza di una estesa rete di piattaforme di raccolta. Per determinare la quota di recupero complessivo, ai quantitativi provenienti dalle raccolte differenzi ate e destinati al riciclo, bisogna aggiungere il materiale cellulosico avviato al recupero energetico. In Italia esistono attualmente 29 impianti di termovalorizzaziane concentrati prevalentemente nel centronord (l in Lombardia e 6 in Emilia Romagna). rifiuto urbano termovalorizzato è costituito per il 28% circa da materiale cellulosico, costituito dagli scarti di lavorazione recuperati e provenienti dai pulper (il materiale cellulosico ridotto in poltiglia) delle cartiere. La raccolta di carta e cartone consente il risparmio di alcune centinaia di miliardi fino a ieri spe : si per sotterrare i preziosi derivati dalla cellulosa nelle discariche.è una cifra interessante, da sola sufficiente a giustificare la raccolta differenziata anche quando il prezzo della carta da macero è basso o nullo. Per questo motivo tutta la complessa catena di operazioni, che vanno dalla raccolta al recupero, è necessario che sia sempre funzionante. Nel 1997 l'italia importava dall'estero circa un milione di tonnellate di carta da macero da impiegare per la produzione di nuova carta e cartone. Oggi la maggiore disponibilità di macero nazionale ha permesso non solo di ridurre la quantità di quello importata ma persino di poterlo esportare.infatti, se grandi quantità di macero provengono ancora dalla Germania, dagli USA e dalla Francia, l'italia ha già cominciato ad esportare il proprio in diversi paesi europei (principalmente Slovenia, Croazia e Austria). L'impiego del macero da parte delle cartiere è notevolmente aumentato non solo nel tradizionale settore di produzione di carte e cartoni per imballaggio, dove la percentuale di macero utilizzato può arrivare fino al 94%, ma anche in ambiti diversi come quello delle carte grafiche (che utilizzano un 7,4% cli macero) e per uso igienicosan i tario. Crescite E ci sono ottime prospettive di crescita se si considera che in Germania per produrre carta ca da giornale si uti izza circa il 90% di macero Percentuale di utilizzo di macero per comparto di produzione cartaria (dati 2000, fonte: Elaborazione Assocarta) Tipologia di Produzione Macero utilizzato % di utilizzo sul produzione cartaria (1000 t.) (1000 t.) macero prodotto Carte per usi grafico editoriali Carte e cartoni per imballaggi Carte per uso igenico-sanitarie , , ,5 Altri tipi di carta ,8 Raccolta differenziata nel 2000 suddivisa fra Nord, Centro e Sud Italia (Fonte: Comieco) Nord: Centro: Sud: Foto reallizate nello stabilimento Masostina spa Milano mentre in Italia solo il 65%. Questo dato non significa che il nostro Paese sia in ritardo rispetto al resto d'europa, poiché se la Germania è la nazione che utilizza più macero, l'italia, insieme a Francia e Regno Unito, è comunque fra quelle che ne consumano di più: in media, la percentuale di utilizzo di macero nella produzione superai] 51%. Oltre agli evidenti vantaggieconomici,l'attività di recupero e riciclo ha prodotto oggettivi benefici ambientali. Negli ultimi cinque anni, nonostante il consumo di carta e cartone continui progressivamente a crescere, si registra un calo della quantità di rifiuti cellulosici avviati alla discarica. Segno evidente che la raccolta differenziata e il riciclo stanno funzionando bene e consentono un'importante riduzione dell'impatto ambientale. Gratificato e incoraggiato dai risultati raggiunti, oggi il Consorzio Comieco ha un altro obiettivo su cui lavorare: la prevenzione, cioè la riduzione "a monte" dell'impiego di materia prima coinvolgendo tutte le realtà che operano nel settore (dalle cartiere ai consumatori, dagli operatori della raccolta a quelli del riciclo). Prevenzione significa, ad esempio, realizzare imballaggi meno voluminosi, semplici da recuperare e riciclare, con minori costi energetici e maggior impiego dì fibre secondarie. Una delle iniziative di Comieco consiste in un riconoscimento pubblico all'industria che dimostrali suo i m peg-no sul fronte dell'innovazione e della sostenibilità ambientale. R maggiore ritorno delle aziende che aderiscono alle iniziative di prevenzione sta proprio nella maggiore visibilità e migliore immagine di fronte all'opinione pubblica. Nel novembre 2000, la Confederazione Europea dell'industria Cartaria e l'associazione Europea dei Recuperatori di Carte e Cartoni hanno sottoscritto la "Dichiarazione Europea sul Recupero della Carta". La dichiarazione si basa sul principio che, "dopo essere stati utilizzati, i prodotti tartari possono avere una seconda vita, se raccolti separatamente come materie prime secondarie. Questo processo ciclico gnifica che la foresta è di per sé una fonte rinnovabile di materie prime e che l'eco-ciclo può essere chiuso e bilanciato". Per affermare il principio de lia. "chiusura del ciclo", i firmatari si impegnano ad adottare le misure necessarie per raggiungere, entro l'anno 2005, un tasso di recupero d'almeno il 56%dei prodotti cartari utilizzati nell'unione Europea. Questo comporta un aumento della quantità di riciclo di carta e cartone di oltre 10 milioni di tonnellate, passando dagli attuali 38 a 48 milioni di tonnellate all'anno.

13 Salute04451./r Quando il farmaco viene ritirato Non è infrequente che una medicina venga tolta dal commercio perché rivela, dopo un lungo uso, effetti collaterali. Il caso Lipobay. Il dottor Danilo Ciaci ci illustra il problema Le responsabilità dell'industria e dell'autorità sanitaria In tutto il mondo la ditta produttrice è stata accusata di conoscere da tempo l'entità del problema Lipobay ma di averlo rivelato con colpevole ritardo. Saranno i vari organismi sanitari e la magistratura ad appurare eventuali responsabilità e a comminare le opportune sanzioni.ma gli esperti hanno colto questa occasione per riproporre alle autorità sanitarie alcuni problemi sulla sicurezza dei farmaci che, discussi da tempo, non hanno ancora trovato risposte soddisfacenti. I farmaci in commercio sono tutti necessari? n 1:8 agosto 2001 la Bayer ritirava spontaneamente dal commercio' il Lipobay. R principio attivo di questo Farmaco è una molecola della famiglia delle 'statine", la cerivastatina, in grado di abbassare il livello di colesterolo quando è troppo alto. Subito dopo, tutte le industrie che vendevano lo stesso farmaco (anche in Italia la cerivastatina veniva commercializzata sotto diversi nomi] hanno adottato un provvedimento analogo. Non è certo la prima volta che si decide il ritiro di un farmaco molto utilizzato. Il dottor Danilo Ciaci, medico di famiglia a Milano, ricorda :"A partire dal 1960, per ragioni di sicurezza sono state tolte dal commercio più di cento molecole. Tra i casi più recenti ricordiamo quello della terfenadina, un antistaminico sul mercato da 13 anni, della fenfluramina e di altri anoressizzanti, usati per dimagrire, e del troglitazone, un antidi a- banco". liinterruzione del la commercializzazione di un farmaco in seguito all'emergere di reazioni avversa gravi non è un evento raro. I problemi legati alla sicurezza possono venne a galla, infatti, anche dopo anni di utilizzazione, sia perché le persone che prendono il farmaco sono molto più n u- merose di quelle che hanno partecipato agli studi preliminari, sia perché il periodo di assunzione è più lungo. Può emergere, infine, la pericolosità dell'uso contemporaneo di altri farmaci, cosa che non era stata valutata prima. Ma in Italia il caso Lipobay ha fatto più chiasso e ha preso una piega più emotiva del solito, anche perché è stato utilizzato da molti media strumentalmente, come uno scoop- Al dottor Giaci abbiamo chiesto di aiutarci a fare un po' di chiarazza su quanto è avvenute, per non lasciare che alla lunga prevalga un atteggiamento di confusione e di sfiducia verso tutti i farmaci, accompagnato da una ingiustificata percezione di impotenza di fronte a eventuali effetti negativi. Quando nel 1997 il Lìpobay ha ottenuto il permesso alla commercializzazione, erano già in circolazione altre statine, alcune delle quali molto studiate e collaudate. Non è un caso raro: oggi il mercato è pieno di farmaci 'fotocopia', identici o molto simili ad altri già esistenti. Questo fatto viene incontro agli interessi dell'industria farmaceutica più che a quello dei pazienti Dottor Ciaci, perché Ia cerivastatina è stata ritirata dal commercio? La decisione dell'azienda produttrice è motivata dall'aumento delle seg.nal a zioni di casi di rabdomiolisi, letteralmente "la malattia che consuma i muscoli". Su oltre 6 milioni di pazienti che prendevano nel mondo la Cerivastatina (in Italia erano più di ) sono stati registrati finora 1114 casi di rabdomiolisi, 52 dei quali risultati mortali. L'insorgenza di questa grave reazione avversa è m prevalenza attribuibile a due motivi: l'uso contemporaneo di cerivastatina e gemfibrozil, un 'altro farmaco a base di fibrati, usato contro un livello abnorme di grassi circolanti lielevata pericolosità di questa associazione era stata descritta per la prima volta nel 1999 ed era riportata nella "scheda tecnica" del farmaco: ma solo nel luglio 2001, subito prima del ritiro, era stata trasformata in controindicazione, cioè in prescrizione clinicamente sconsigliata. L'assunzione di alti do-. saggi di cerivastatina 0,8 mg/al giorno già all'inizio della terapia. La scheda tecnica, invece, consigliava di iniziare con dosaggi bassi (0,1 mg/al giorno) controllandone la tollerabilità. Per inquadrare meglio il problema va detto che anche altre sostar, ze possono dare rabdomiolisi: tra le altre, fazt (un farmaco per la cura dell'aids), la vincristina, il levotriptofano, la fenitoina, l'alcool, l'eroina, la liquirizia. Come viene accordato il permesso alla commercializzazione? Non sempre gli studi sottoposti alle autorità sanitarie r ottenere il permesso ' vendita sono vasti e rigorosi quanto sarebbe necessario. Viene criticato, in particolare, il fatto che l'agenzia europea del farmaco (Emea) dipenda dal commissariato dell'industria e non da quello della sanità. v Chi gestisce l'informazione? L'informazione sul farmaco arriva ai medici più dalle industrie che da organismi scientifici; ed inoltre non c'è molta unanimità, anche tra gli stessi esperti, di quelle che sono Ie indicazioni e gli obbiettivi per i quali utilizziamo tali farmaci. Molte indicazioni per esempio sono più presupposte che provate. Chi controlla gli Quali sono gli effetti curativi della cerivastatina? E cosa debbono fare, dopo il suo ritiro dal commercio, le persone chela prendevano regolarmente? Pochi tra i media si sono chiesti perchè questo prodotto era largamente prescritto dai medici. Non sarebbe s tato difficile accertare che esistono dati scientifici convincenti sugli effetti benefici delle statine. Infatti, consultando i numerosi ed ampi studi effettuati finora, si può affermare che questi farmaci, riducendo il livello del colesterolo circolante, proteggono i numerosi malati di cardiopatia ischemica da possibili complicanza: riducono gli infarti del 25%, il numero dei by-pass o delle angioplastiche viene diminuito e complessivamente la mortalità cardiaca si abbassa del 10%. Bisogna aggiungere che le altre statine in commercio (sinvastatina, atorvastatina, lovastatin a e pravastatina) ottengono effetti analoghi, se non maggiori, a quelli della cenvastatina, eventuali effetti collaterali? In Italia questo compito viene lasciato alla segnalazione spontanea dei medici, ma questa, per quanto obbligatoria per legge, viene spesso disattesa per vari motivi, che vanno dalle tante incombenze burocratiche già presenti nell'attività quotidiana alla scarsa chiarezza della legge stessa ed alla mancanza di un ritorno regolare delle informazioni sugli effetti avversi dei farmaci ai medici stessi: compito di informazione che viene lasciato all'industria del farmaco, che naturalmente ha poco interesse a svolgere. vero che anch'esse possono causare, ad alto dosaggio o in combinazione con fibrati, rabdomiolisi: ma con una frequenza minore di quella che si registra con la cerivastatina. Ai pazienti che prendevano ii farmaco ritirato dal commercio va quindi detto che la terapia in corso non va abbandonata. Chi era in trattamento con la cerivastatina devepassare, con il consiglio del medico, ad un altro farmaco della stessa categoria. Chi ha prescritto fino ad oggi una statina,infatti,lo ha fatto con la consapevolezza che questa terapia può salvare un numero considerevole di vite umane. Rimane, però, il problema di possibili effetti collaterali. Come difendersene? Nel] a medicina moderna vengono utilizzate molecole molto efficaci ma che agiscono anche dove non vorremmo. È altrettanto vero che, quando si prendono più farmaci contemporaneamente (un fatto frequente soprattutto nelle persone anziane), questi possono "interagire' tra loro provocando effetti biologici inattesi. Sottoporsi a una terapia farmacologica significa sempre, di conseguenza, avere ben presenti i risultati positivi sulla malattia da cui si è colpiti, -ma tenere in considerazione anche gli effetti collaterali e le eventuali interazioni. Per quanto riguarda le statine, in particolare, i possibili effetti collaterali sono più d'uno: questi farmaci possono causare infatti dolori muscolari, disturbi intestinali, disturbi neurologici periferici e danni a fegato e reni. Ma per molecole così attive questo elenco non stupisce affatto: si tratta di effetti collaterali da tenere sotto controllo, eventualmente anche attraverso esami di laboratorio mirati, e non, come per la rabdomiolisi, di situazioni che obbligano a sospendere l'assunzione. In molti casi i benefici ottenuti dal farmaco giustificano la presenza di qualche effetto indesiderato. Dottor Ciaci, secondo la sua esperienza, di fronte ai farmaci quale atteggiamento dovrebbero assumere i pazienti? I compiti del paziente sono armo avviso i seguenti: X Non esigere "comunque" dei farmaci: un medicinale preso senza una motivazione reale è poi, tatore dì potenziali eveib ti avversi che in questa situazione diventano un rischio inutile. XChiedere sempre la motivazione della terapia farroacologica. Così potrà comprendere qual è l'effetto positivo atteso e quali sono, al contrario, gli effetti collaterali possibili. X Seguire le indicazioni del medico sull'assunzione del farmaco: il dosaggio, a che ora prenderlo e come (lontananza dai pasti, attività lisica,assunzione di liquidi eccetera). X Segnalare sempre l'eventuale assunzione di altri farmaci: anche quelli che si possono acquistare direttamente in farmacia senza obbligo di ricetta o che sono stati prescritti da uno specialista. Si deve dire anche dell'eventuale assunzione di medicine alternative. Leggere con attenzione il foglietto illustrativo, eh i eden do spiegazioni al medico per quanto risulta incomprensibile. Però, quando il farmaco è realmente indicato, cioè utile, medici e pazienti non si faranno impressionare dal rischio di effetti collaterali rari. X Segnalare prontamente al medico, infine, ogni effetto collaterale, anche se diverso da quelli segnalati sul foglietto illustrativo: potrebbe non essere causato dal farmaco assunto ma è giusto che il medico ne sia al corrente. Questi comportamenti sottolineano che il paziente può influire attivamente, se vuole, sulla terapia farm acologica. Soprattutto nelle società evolute l'uso corretto del farmaco non dipende soltanto dall'industria farmaceutica, dalle autorità sanitarie e dal medico curante: ma anche dall'atteggiamento dei singoli pazienti, che del farmaco sono i consumatone i primi beneficiari. 1 Cdiuumch (1./~e dd Coep L:etnia ree:~ Clietteee mq.-~ Mago &mla. Unitale harbeeie COOK5eleneaba mialiormbe Mena Perlegala Un'alato M retlia~ Senno Arnteosell,Seni5 Flr, F Bela, Renn C Enna, Pal511.wee, Deedeie Maerasia, tigo Feder!, Eneea Rosse Molo Snaed, Giorgt +Mi. Editriet 0055 ~o sale Farnagesta Aldnrgy Lei Irtml. e aternia. Ceep 'l GuaW B ~a. (W lei Abbanwnenti annvk Peri,,en so5 L per 1 san Gelata Adanuamon dfd Tal5 5 Iktano n' 104 della aprie 1982 o aga Urani. 5/angsa Perioda,lt3lana Aratura espia 1.4 pm 5"C/Ja5 Comune'. adealereal e marino Br na

14 Caasumo "Yes for Children" Yes for Children campagna mondiale per i diritti dell'infanzia In Italia raccolte firme. Una su quattro è di un socio coop. Un ringraziamento a tutti, con l'impegno comune per l'affermazione dei diritti dell'infanzia in tutto il mondo. unicef Cnnamipla LL manoo CON I BAMBINI. COCP Euroday Migliorare la conoscenza dell'auto e facilitarne Fuso nella spesa quotidiana a poco più di due mesi dalla distribuzione dei contanti in euro e dalla definitiva uscita di scena della lira. E quanto si propone l'iniziativa Euro Day, nata da Coop Lombardia e IntesaBci con il patrocinio della Commissione Europea e con la collaborazione dell'euro Info Centre delta Camera di Commercio di Milano. Dal 14 ottobre al 30 novembre 2001 verranno effettuate delle giornale di simulazione di spesa in euro presso gli lpercoop e presso alcuni supermercati Coop della Lornbardia.Queste giornate di simulazione saranno anche l'occasione per gli addetti di Coop e di IntesaBci di distribuire ai cittadini informazioni e materiale riguardante la nuova moneta e tutti gli aspetti che andrà a mutare. Di seguito vi riportiamo l'elenco degli Euro Day che si terranno nel mese di novembre: Corno via Giussani 9/11/2001 Cremona Porta Po via del Sale 9/11/2001 Lavena Ponte Tresa via Colombo 9/11/2001 Malnate via Marconi 15/11/2001 Sesto San Giovanni v.le Italia 16/ Varese p.zza Repubblica 16/11/2001 Brescia via Corsica 18111/2001 Cinisello Balsamo via Garibaldi 23111/2001 Lodi via Grandi 23/11/2001 'per Cantù viale Lombardia 25/11/2001 'per Crema via La Pira 18 25/11/2001 Opera via Diaz 25/11/2001 Navate Milanese via Brodolini 25/11/2001 Lavano via F.11i Rosselli 30/11/2001 Muggiò via Repubblica 30/11/2001 /per Baggio - B. Gozzoli a dicembre (data da definire) Voghera Festa dell'unità Il coordinatore del Settore soci e consumatori Fulvio Bella ha tenuto una conversazione inerente tematiche cooperative alla festa de l'unità di Voghera. Dì fronte ad un numeroso ed interessato pubblico ha illustrato le motivazioni valoriali che stanno alla base dell'impegno di Coop Lombardia circa le modalità di produrre eticamente beni di consumo. La campagna "Yes for children" ha avuto un ottimo riscontro anche nel centro pavese e, dunque, Fulvio Bella ha particolarmente insistito sull'eliminazione, Fin dove le informazioni sul commercio estero lo consentono, di articoli esenti da lavoro minorile dall'assortimento di Coop. Stesso ragionamento è stato riservato al rispetto dei contratti di lavoro e delle condizioni di sicurezza nelle officine e nei luoghi di produzione nei paesi in via di sviluppa. Un passaggio significativo è stato dedicato alla situazione della riforma del diritto societario, allora in via di approvazione, che all'ad. 5 inserisce l'essenza stessa dell'impresa cooperativa, cosi come la Costituzione l'ha pensata oltre 50 anni fa, modificandola in maniera peggiorativa e con aspetti discriminanti tra grafidi e piccole realtà. Gli interventi seguiti hanno richiamato i cooperatori ed i cittadini presenti a vigilare affinché le modifiche legislative non intacchino l'essere impresa sociale della nostra e delle altre cooperative presenti nel nostro Paese, soprattutto parche creano ricchezza e occupazione. Brescia Gita all'isola d'elba La sezione soci di Brescia ha organizzato una gita riuscitissima all'isola d'elba. Ecco il gruppo davanti alla casa di Napoleone a Portoferraio. Brescia Puliamo il piatto Il presidente del Comitato soci bresciano, Daniela Faiferri, è intervenuta, sabato 6 ottobre scorso, ad un'importante iniziativa proposta da Legambiente a Coop Lombardia ed alla locale Federazione della Coldiretti, affiancate dalla Sezione dell'ala. BIO La Buona Terra dal titolo Puliamo li Piatto. Il pomeriggio era finalizzato a costruire, non solo tra i consumatori più attenti, ma anche tra i produttori, una coscienza dell'ecologia dell'alimentazione che, intrinsecamente, porta con sè il concetto di difesa dell'ecosistema tuffa. Le relazioni int rad uttive. com'è ovvio essendo il tavolo dei relatori a più voci, hanno registrato un confronto tra le varie sensibilità...ed esigenze di categoria e di mercato. "Conciliarle - ha dichiarato Daniela Faiferri - difficile, non impossibile ". 'Infatti Coop - ha proseguito nel suo intervento - pur essendo un'azienda leader nel proprio settore riesce a coniugare impegno deciso in difesa dei soci e consumatori, con quello di restare saldamente ancorata alla realtà della grande distribuzione del nostro Paese". Nel corso dell'iniziativa i presenti hanno appreso delle linee di Coop Lombardia in materia di produzioni biologiche ed esenti,da organismi genericamente modificati (OGM trae). E stata rilevata la scarsa informazione che consumatori 'attenti", come parecchi dei partecipanti alta tavola rotonda di Legambiente, hanno circa la serietà di Coop in questo ambito. Una volta passata l'informazione scarta, verso la nostra cooperativa, un plauso sincero. Questo ulteriore dibattito seguiva di poche decadi quello svoltosi alla festa nazionale dell'unità. Coop News Pavia Formazione per l'euro Dopo fa ratifica di un preciso accordo siglato tra Coop Lombardia, Comitato soci di Pavia, Federazione Pensionati SPI Cgil e Pandora è decollato il Corso di formazione per formatori circa l'introduzione dell'euro. Coop ha proposto di intervenire concretamente in aiuta di una fascia di popolazione che può trovarsi in difficoltà nell'utilizzo della moneta europea e che, invece, deve essere salvaguardata al massimo. Fornire strumenti di conoscenza teorico-pratica sull'argomento, utilizzando il tramite delle Leghe territoriali dello SPI, é una modalità aggiuntiva che Coop offre per la creazione di consumatori consapevoli. La disponibilità, poi, dei nostri punti vendita quali laboratori didattici rappresenta, per i frequentatori dei corsi, la verifica concreta di ciò che si è appreso in aula. Dopo la presentazione del corso da parte di Renato Bandera e di G. Centonze, Presidente del locale Comitato soci, e gli Auguri di Bergonzi e Torlaschi dello SPI pavese, Luca Rizzardi e Valeria Maivicini hanno iniziato la mattinata di istruzione, riscuotendo consensi per la brevità e chiarezza espositiva. I circa 40 formalori individuati dall'organizzazione sindacale, nel pomeriggio, guidati da un'animatrice dì Pandora, hanno affrontato la simulazione d'acquisto nel supermercato di viale Campavi, affiancati dal personale di negozio. Ora i formatori, in tutta la provincia, avvalendosi anche dei punti vendita di Voghera e Vigevano, sono pronti ad istruire i loro colleghi dello SPI e non solo. Varese / Malnate "La notte di Salò" Si è svolta a Varese e a Malnate la presentazione del libro scritto da Franco Giannantoni, "La notte di Salò L'occupazione neofascista a Varese...". La risposta del pubblico è stata numerosa, l'interesse verso quel periodo storico tanto buio è, infatti, sempre molto sentito. Alla presentazione di Varese hanno partecipato lo stesso autore, Fulvio Bella, Adolfo Scalpelli, Ibio Paolucci del giornale l'unita e vi è stata la testimonianza diretta del sig. Mo rendi, un ex partigiano. A Malnate hanno presenziato il sindaco e la presidente del Comitato soci di Varese Malnate Maria Croci, Fulvio Bella e l'autore

15 Viaggi Bonolatours Celbsurao È TEMPO DI RACCOLTA Questo simbolo segnala che il viaggio partecipa alla raccolta punti VIAGGI IN ITALIA LIGURIA SpeCiale Natale & Capodanno Viaggio dl alr In pullman; pensione completa + Canone di 5. Silvestro + bevande ai pasti Part. 24 dicembre - 11 giorni Alassio hotel S. Giorgio 2' Pari. 24 dicembre -15 giorni Diano Marina Hotel Raffy 3' Alassio hotel Adler e/o Garcien 3' Finale Ligure hotel Palace/Rio Part. 27 dicembre -12 giorni Massi Grand Hotel Mediterranee 4' 'PARCO NAZ9ONALE DEL CILENTO Speciale Capodanno viaggio alr in treno - 7 giorni dal al Pensione completa + bevande Sapri - hotel Tirreno/Mediterraneo 3' LI 690 E 356,36 Paestum - hotel Village Marina 3' Lit ,17 ITOUR UMBRIA in pullman Speciale Capodanno 5 giorni dal 29/12 al 2/1 - Pensione completa + bevande - hotel 3" - accompagnatoreda Lit. 830 Speciale Epifania 4 giorni dal 3/1 al 6/1 - mezza pensione - hotel 3" - accompagnatore Lit. 599 TOUR TOSCANA in pullman Speciale Capodanno 5 giorni dal 29/12 al 2/1 Pensione completa + bevande - hotel innocenti 3"/Montecalini - accompagnatore Lit giorni dal 30/12 al mezza pensione - hotel 3" - accompagnatore Lit. 889 Speciale Epifania 4 giorni dal 3/1 al 6/1 - mezia. pensione - hotel 3' - accompagnatore Lit. 599 ROMA ín pullman 4 giorni - mezza pensione - accompagnatore Speciale Capodanno part Ut. 729 Speciale Epifania pari. 3/1 Ut. 599 HIA viaggio alr in pullman 428,66 e 309,36 428,66 t 459,13 309,36 376,50 309,36 peciale Capodanno 8 giorni dal 27/12 al 3/1 - Pensione completa + bevande hotel Villa Svizzera 3'Li' ,24 Speciale Gennaio e Febbraio 15 giorni - partenze 13/1 & 27/1 - pensione completa + bevande - hotel Cristallo Palace 3' 0 Villa Svizzera/San Lorenzada Lit, ,29 SICILIA viaggio alr in aereo Speciale Capodanno Lit.880E 454,48 Lit da Lit Lit e e 617,17 632,66 661,06 Lit ,31 8 giorni dal 27/12 al 3/1 Pensione completa + bevande Park hotel Helias di Siracusa 3' Lit ,86 AVVERTENZA Invitiamo comunque I gentili Soci a voler verificare resatie=a delle quote e delle date presso Soci e Consumatori FESTEVIAGGIANDO Prenatalizi 3 giorni in pullman Partenze 4, 7, 14 e 21 dicembre Innsbruck - Sa lisburgo - Strasburgo - Monaco di Baviera - cori accompagnatore hotel 3' da Lit LUSSINPICCOLO Specake Capodanno 5 giorni dal 30/12 al 3/1 - pensione completa + bevande - note/aurore 3' Li/. 660 E TOUR LUBIANA + PORTOROSE Speciale Epifania pari. 2/1 Tour di 5 giorni - pensione completa CITTÀ D'ARTE Lit. 769 E 397,15 5 o 6 giorni tour In pullman con accompagnatore - hotel 3 Speciale Capodanno Pari. 29 Dicembre - 5 giorni Praga - pensione completa Budapest - pensione completa Parigi - mezza pensione Vienna - mezze pensione Pari. 28 Dicembre - 6 giorni Berlino - mezza pensione - Praga e Budapest - pensione completa Amsterdam - mezza pensione Speciale Epifania Pari. 2 Gennaio - 5 giorni Prega - pensione completa Parigi - mezza pensione Vienna - mezza pensione Lit. 999 Lít. 999 DI Lit Lit Lit Lit Lit. Lil. E 515,94 515,94 C 546, E 541,76 E 593,41 E 603, e 309, , e SPAGNA Viaggio aereo di alr - pensione completa + bevande Palma di Maiorca - hotel Alexandra 3' Capodanno part. 26/12-8 giorni Epifania pari. 2/1-8 giorni - Hotel con Pedro 3' Capodanno part 26/12-8 giorni Epifania pari. 2/1-8 giorni - Tenerde. hotel Tenente Sol Elite 4' Natale part giorni Capodanno part. 26/12-8 giorni Epifania pari. 2/1-13 giorni Oferbe Hotel Sun Club Natale part. 24/12-7 giorni Capodanno part giorni Hotel Fiesta Beach 4' Capodanno pari giorni Hanlma mpl Hotel Le Zenith 3' Natale part. 17/12-10 giorni Epifania pari.. 2/1-8 giorni Hotel Altratros 4' Capodanno pari. 30/12-9 giorni partenza 7/1 815ggiaarnrni i ~a ~IO/ 22 giorni :1scie1 29 giorni Ltl, e 645,57 Lit. 780 t 402,84 Lit E 790,18 Lit C 526,79 Lit Lit Lit E 774,69 E 1.218,84 E 1.032,91 Lli. 960 E 495,80 Li' E 681,72 Ut C 754,03 Lir. 560 e 289,22 Lit 600 E 309,87 Lit E 599,09 Lit. 660 t 340,86 Ut. 880 t 444,15 Lit E 583,60 LA e 743,70 Sharm al Sheikh Viaggio aereo di alr - pensione completa bevande Hotel Seti Sharm Capodanno part. 30/12-8 giorni Hotel Royal Rojana Paradise 5' Capodanno part. 26/12-8 giorni Epifania pari. 2/1-8 giorni Navigazione sui Nilo Viaggio aerea di alr - pensione completa Mln Lefayette 5' Capodanno part. 26/12-8 giorni Epifania pari.. 2/1-8 giorni Per maggiori informazioni rivolgetevi al vostro Supermercato o Ipermercato Coop Le quote si intendono espresse in migliaia di lire, non includono lo quoto di iscrizione, le tosse di imbarco/sbarco ed altre particolarità relative al prognimma specifico. Tali quote sono sempre relative a sistemo rione in camera a due letti. Condizioni generali come do catalogo o volantino di riferimento. Organizzazione tecnica Bipr-JOLATOURS nel redr.4 fu:igtiee VIAGGI IN EUROPA IN PULLMAN TUNISIA Viaggio aereo di ali - pensione completa + bevande EGITTO Li' E 800,51 Lit ,76 Lit, E 588,76 Lit E 1.012,26 Lit E 759,19

16 fflpirtflic q 1 Cs tratta bene i tuoi interessi diventa socio p Al primi 5 milioni 00, o R19/ i /9 1/7,5% Da 5 a 30 milioni 2 T/ 2 19%,5 D9 /NET TO Oltre i 30 milioni 3,50 '0 3 OP r ETT ( O Le operazioni sono gratuite. Il servizio è attivo nell'intero arco orario di apertura del punto vendita. 1~4». dia Per informazioni dettagliate sui tassi e le condizioni economiche praticate, si fa rinvio al Foglio Informativo Analitico. Occasione sugli acquisti 'Partecipazione *Interessi vantaggiosi ''Socialità ''Contributo allo sviluppo 'Solidarietà Lombardia LA COOP SEI TU

COMITATO DI ROMA della SOCIETÀ DANTE ALIGHIERI Piazza Firenze, 27 - tel. 06 687 37 22 - www.dantealighieri-roma.it

COMITATO DI ROMA della SOCIETÀ DANTE ALIGHIERI Piazza Firenze, 27 - tel. 06 687 37 22 - www.dantealighieri-roma.it CARPACCIO DI TROTA Ingredienti per 4 persone: Trota 1 da circa 1 kg Zucchero Insalata mista Fagiolini 200 gr Ravanelli 100 gr Salsa al tartufo 1. Per prima cosa lavate la trota, tagliatela in due filetti,

Dettagli

Torta di grano saraceno

Torta di grano saraceno Torta di grano saraceno Ricetta originale di Anneliese Kompatscher Ingredienti: 250g burro morbido 250g zucchero 6 uova 250g farina di grano saraceno 250g mandorle macinate 1 bustina di zucchero vanigliato

Dettagli

STATI UNITI D'AMERICA Tacchino arrosto ripieno (Roast turkey / New England) dosi per 10 porzioni

STATI UNITI D'AMERICA Tacchino arrosto ripieno (Roast turkey / New England) dosi per 10 porzioni STATI UNITI D'AMERICA Tacchino arrosto ripieno (Roast turkey / New England) 1 tacchino (peso complessivo di 6 kg circa) 1 kg di castagne 150 g di burro mollica di pane raffermo cipolla sedano rosmarino

Dettagli

Albergo Dimaro***superior

Albergo Dimaro***superior MINESTRA D'ORZO ALLA TRENTINA (Orzèt alla trentina) Ingredienti per 6 persone: 180 grammi di orzo perlato 1 osso di prosciutto con ancora carne attaccata 1 patata 1 carota 1 porro 2 pugni di pisellini

Dettagli

Piazza Umberto I - 52035 Monterchi AR - P.IVA 0019 7650518 Tel. 0575-70092 - Fax. 0575-70332 - email comune.monterchi@postacert.toscana.

Piazza Umberto I - 52035 Monterchi AR - P.IVA 0019 7650518 Tel. 0575-70092 - Fax. 0575-70332 - email comune.monterchi@postacert.toscana. Oggetto: Menù Primavera/Estate delle mense scolastiche per le scuole dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado (Redatto dalla Dott.ssa Chiara Perrone dietista specialista) Viene sempre garantita

Dettagli

PASQUA. I menù di ViviDanone MENÙ PASQUA IN FAMIGLIA MENÙ PASQUA CON GLI AMICI

PASQUA. I menù di ViviDanone MENÙ PASQUA IN FAMIGLIA MENÙ PASQUA CON GLI AMICI PASQUA I menù di ViviDanone MENÙ PASQUA IN FAMIGLIA MENÙ PASQUA CON GLI AMICI Primo Pasqua in famiglia RISOTTO AGLI ASPARAGI 500 g di asparagi verdi 320 g di riso carnaroli ½ porro 1 bicchiere di vino

Dettagli

Aperitivi per tutte le occasioni Ricetta presentata da: Kathi Rüegger Tulipani

Aperitivi per tutte le occasioni Ricetta presentata da: Kathi Rüegger Tulipani Corso Cucina Pag. 1 di 5 per tutte le occasioni Ricetta presentata da: Obiettivi del corso: Conoscenza degli ingredienti (carne e verdure) Farcitura e preparazione dei vari stuzzichini Contenuto del corso

Dettagli

MOZZARELLA IN CARROZZA

MOZZARELLA IN CARROZZA Ricette di pane pane raffermo a fette passata di pomodoro salata mozzarella origano olio PIZZETTE tagliare a fette non troppo sottili il pane raffermo,disporlo in una teglia, versarvi sopra qualche cucchiaio

Dettagli

Ricetta Spaghetti al Caffè

Ricetta Spaghetti al Caffè Ricetta Spaghetti al Caffè Per gli appassionati del caffè e della pasta, ecco un accoppiata vincente: gli spaghetti al caffè. Ingredienti per preparare gli spaghetti al caffè: DOSI PER 4/5 PERSONE 400

Dettagli

FORNO ALOGENO. COD. GD043 1400W - 230V~ - 50Hz

FORNO ALOGENO. COD. GD043 1400W - 230V~ - 50Hz FORNO ALOGENO COD. GD043 1400W - 230V~ - 50Hz 1. 2. 4. 3. 5. 7. 6. 10. 1. Spia di controllo funzionamento (POWER) 2. Orologio timer (TIME) 3. Maniglia con sicurezza 4. Termostato per controllo temperatura

Dettagli

Ricettario sui Funghi Porcini Porcini trifolati

Ricettario sui Funghi Porcini Porcini trifolati Ricettario sui Funghi Porcini Porcini trifolati 500 gr di porcini 3 agli prezzemolo olio evo mezzo bicchiere di vino bianco farina Procedimento Pulite i porcini, grattando il gambo e la cappella con un

Dettagli

- RICETTE di PESCE -

- RICETTE di PESCE - - RICETTE di PESCE - ZUPPA ALLA MARANESE (per 4 persone) 2 Kg di pesce misto (passera, cefalo, ghiozzo,anguilla, ecc) tutto di piccola taglia Mezza cipolla Aceto ½ bicchiere di vino bianco 2 coste di sedano

Dettagli

Carré d agnello in crosta di pistacchi

Carré d agnello in crosta di pistacchi Corso Cucina Pag. 1 di 6 Carré d agnello in crosta di pistacchi Ricetta presentata da: Obiettivi del corso: Preparazione del Carré d agnello in crosta di pistacchi ed erbe aromatiche al forno Accompagnamento:

Dettagli

Biscotti e dolcetti di Natale

Biscotti e dolcetti di Natale Biscotti e dolcetti di Natale Ricette al Volo www.ricettealvolo.it BISCOTTI ALLA VANIGLIA Ingredienti per circa 40 biscottini : 100 gr di mandorle non tostate 250 gr di farina 00 100 gr di zucchero 1 bustina

Dettagli

Bevande calde per l inverno marche-restaurants.com

Bevande calde per l inverno marche-restaurants.com HOT DRINKS Bevande calde per l inverno marche-restaurants.com Prendere & preparare a casa Tè aromatici Tè alle arance e menta Ingredienti per 1 tazza di tè: V arancia 1 rametto di menta fresca 2.5 dl di

Dettagli

CucinaRiciclona. #nataleamodobio

CucinaRiciclona. #nataleamodobio CucinaRiciclona #nataleamodobio Menù di Natale Mini Burger di Gambi e Semi Con Maionese Vegetale Crackers Integrali Con Crema di Avocado e Hummus di Ceci Lasagna Integrale ai Carciofi Crema di Zucca Gialla

Dettagli

RICETTE DALL ITALIA E DAL MONDO

RICETTE DALL ITALIA E DAL MONDO RICETTE DALL ITALIA E DAL MONDO Il cibo ci viene in aiuto anche per conoscere e confrontare usi, abitudini e tradizioni di altri Paesi. Perciò ecco alcune ricette regionali italiane ed altre provenienti

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

Ricette di Andreas Caminada

Ricette di Andreas Caminada Zuppa di gulasch 600 g di cipolle 800 g di carne di manzo 20 g di paprika in polvere (piccante o dolce) 10 g di cumino 1 tazza di brodo 1 spicchio d'aglio peperoncino buccia di 1/2 limone 3 peperoni rossi

Dettagli

Ricette Bielorusse. Frittelle sottili. Caviale di funghi. Zacirka con latte

Ricette Bielorusse. Frittelle sottili. Caviale di funghi. Zacirka con latte Ricette Bielorusse Frittelle sottili 1 tazza di farina, 2 tazze di latte, 1 cucchiaino di zucchero, 4 cucchiai di lardo o burro, Miscelate le uova, lo zucchero, il sale, la farina e metà del latte. Mescolate

Dettagli

dicembre 2014 Baccalà mantecato riso croccante Tortellini in brodo di cappone Faraona farcita salsa al miele purè di sedano rapa

dicembre 2014 Baccalà mantecato riso croccante Tortellini in brodo di cappone Faraona farcita salsa al miele purè di sedano rapa Menu delle feste dicembre 2014 Baccalà mantecato riso croccante Tortellini in brodo di cappone Faraona farcita salsa al miele purè di sedano rapa Morbido di cioccolato Baccalà mantecato riso croccante

Dettagli

ALCUNI SUGGERIMENTI RISO BASMATI PILAF ALLE VERDURE FRITTATA DI DI VERDURA AL FORNO

ALCUNI SUGGERIMENTI RISO BASMATI PILAF ALLE VERDURE FRITTATA DI DI VERDURA AL FORNO RISO BASMATI PILAF ALLE VERDURE ALCUNI 12 cucchiai di verdure stufate 6 tazzine piccole di riso Basmati 12 tazzine di acqua calda 3 cucchiai da tavola di parmigiano grattugiato 1 cucchiaio di olio extravergine

Dettagli

Ricette 2015. Alcune idee per i vostri piatti

Ricette 2015. Alcune idee per i vostri piatti Ricette 2015 Alcune idee per i vostri piatti Indice Indice generale Riso orientale alle verdure by DEB...3 Carciofini in agrodolce...4 Mezzemaniche cozze e fagioli...5 Pasta al ragù di melanzane...6 Spaghetti

Dettagli

TUTTI IN CUCINA. Ricordate in cucina ci vuole pazienza e prudenza, no alla fretta e se avete un incertezza, chiedete eviterete di fare guai

TUTTI IN CUCINA. Ricordate in cucina ci vuole pazienza e prudenza, no alla fretta e se avete un incertezza, chiedete eviterete di fare guai TUTTI IN CUCINA Di solito la cucina è il regno delle mamme ma in realtà come te la caveresti se lei non fosse a casa per un giorno intero? Oppure se tu decidessi di farle una sorpresa cucinare qualcosa

Dettagli

Collana Digitale IPSSAR Brindisi

Collana Digitale IPSSAR Brindisi Collana Digitale IPSSAR Brindisi Piatti realizzati dagli allievi del prof. Vincenzo Mustich Ricettario antipasti primi secondi contorni dessert dolci IPSSAR S. Pertini - Brindisi antipasti Porzione: 129

Dettagli

In cucina con lo chef La donna in festa

In cucina con lo chef La donna in festa Scuola di impresa della A SCUOLA DI GUSTO In cucina con lo chef La donna in festa Cappesante con indivia, radicchio e grana Spiedini saporiti alle cozze e pancetta Polpa di granchio al rhum Risotto al

Dettagli

LE SCHEDE DEL PUNTO INFORMATIVO.9 Alimentazione e Terapia

LE SCHEDE DEL PUNTO INFORMATIVO.9 Alimentazione e Terapia LE SCHEDE DEL PUNTO INFORMATIVO.9 Alimentazione e Terapia Ricette ipercaloriche e iperproteiche Primi piatti Pasta al forno 300 g maccheroncini 25 g parmigiano stagionato, grattugiato Salsa bianca: 50

Dettagli

www.ricettegustose.it Pagina 1

www.ricettegustose.it Pagina 1 www.ricettegustose.it Pagina 1 Indice primi piatti di pesce 1 Iscriviti alla NewsLetter per conoscere tutte le nuove ricette inserite Bucatini pesce spada e olive nere Farfalle patate e trota salmonata

Dettagli

stracchino light Sformatino di melanzane e Prepara questa ricetta con Consigli e curiosità Ingredienti Preparazione Stracchino Light Granarolo

stracchino light Sformatino di melanzane e Prepara questa ricetta con Consigli e curiosità Ingredienti Preparazione Stracchino Light Granarolo Sformatino di melanzane e stracchino Antipasto Facile min. 0/ min. kcal 00 g di Stracchino 0 g di melanzane lunghe pulite timo 0 g di olio extravergine di oliva sale Per decorare: x 0 g di pomodorini /0

Dettagli

Biscotti alla lavanda

Biscotti alla lavanda Ricette della scuola Rodari Biscotti alla lavanda 300 g di farina 00 100 g di burro 1 uovo 80 g di zucchero 1 cucchiaio di miele una manciata di fiori di lavanda 1 cucchiaino raso di lievito vanigliato

Dettagli

www.pavonidea.com Stampi in 100% silicone platinico flessibili e antiaderenti per cottura e surgelazione.

www.pavonidea.com Stampi in 100% silicone platinico flessibili e antiaderenti per cottura e surgelazione. www.pavonidea.com Stampi in 100% silicone platinico flessibili e antiaderenti per cottura e surgelazione. STAMPI IN 100% SILICONE PLATINICO FLESSIBILI E ANTIADERENTI PER COTTURA E SURGELAZIONE Gli stampi

Dettagli

MENU DI NATALE 2015. Crostini avogado e olive. Zucca con passolina e pinoli. Vellutata di giri. Risotto melograno e broccoli.

MENU DI NATALE 2015. Crostini avogado e olive. Zucca con passolina e pinoli. Vellutata di giri. Risotto melograno e broccoli. MENU DI NATALE 2015 Crostini avogado e olive Zucca con passolina e pinoli Vellutata di giri Risotto melograno e broccoli Polpettone vegano Insalata ricca Torta Sacher VEG Crostini avogado e olive ingredienti:

Dettagli

Ricettario tabella dietetica Asilo Nido

Ricettario tabella dietetica Asilo Nido DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene della Nutrizione Ricettario tabella dietetica Asilo Nido Primi BRODO VEGETALE Preparare la verdura (sedano, carota, cipolla) e gli aromi (maggiorana,

Dettagli

SALSE SUGHI & CONDIMENTI

SALSE SUGHI & CONDIMENTI SALSE SUGHI & CONDIMENTI CREMA DI AVOGADOS Per condire insalate 1 avogado maturo 100 gr di yogurt intero bianco 50 gr di olio extra vergine di oliva 1 limone spremere il succo ½ cucchiaino di sale fino

Dettagli

PASSIONE IN CUCINA. presenta. dolci DI CARNEVALE

PASSIONE IN CUCINA. presenta. dolci DI CARNEVALE PASSIONE IN CUCINA presenta dolci DI CARNEVALE Krapfen 250g. di farina 00 250g. di farina manitoba 60g. di burro 1 uovo 35g. di zucchero 10g. di lievito di birra secco, oppure 40g. di quello fresco vanillina

Dettagli

cottura 5 GOLOSE ricette

cottura 5 GOLOSE ricette cottura 5 GOLOSE ricette PROVA LA COTTURA del FUTURO! La prima batteria di pentole a risparmio energetico INNOVATIVA Grazie agli speciali canali collocati sul fondo IL TEMPO DI COTTURA DIMINUISCE RISPARMIANDO

Dettagli

In questo anno scolastico 2007/08. ci hanno fatto fare il giro del mondo con alcuni menù etnici: momenti di scambio di sapori e di unione di saperi

In questo anno scolastico 2007/08. ci hanno fatto fare il giro del mondo con alcuni menù etnici: momenti di scambio di sapori e di unione di saperi In questo anno scolastico 2007/08 San Gallicano ci hanno fatto fare il giro del mondo con alcuni menù etnici: momenti di scambio di sapori e di unione di saperi La nostra cuoca Gina e le sue collaboratrici,

Dettagli

----------------------------------------------- ------------------------------------------------- --------------------------------------------------

----------------------------------------------- ------------------------------------------------- -------------------------------------------------- ESERCITAZIONE PRATICA N 9 CARPACCIO DI CARCIOFI CON BRESAOLA DELLA VALTELLINA SU LETTO DI RUGHETTA CON MOUSSE DI FORMAGGIO ALLE ERBE ----------------------------------------------- CREMA PARMANTIER -------------------------------------------------

Dettagli

la Festa di FINE ANNO

la Festa di FINE ANNO Piatti golosi e simbolici celebrano con successo la Festa di FINE ANNO PER LA TUA FESTA DI FINE ANNO SULLA TAVOLA NON DEVE MANCARE: UVA: Perché porta soldi; MELAGRANA: Perché porta soldi e Amore; LENTICCHIE:

Dettagli

Rotolo di vitello ripieno

Rotolo di vitello ripieno Rotolo di vitello ripieno Il rotolo di vitello ripieno con prosciutto, spinaci e frittata è un secondo piatto ricco e gustoso, ideale per il pranzo della domenica o per una occasione speciale. Un piatto

Dettagli

Cracker di grano arso, caglio di capra, uova di trota e cardi al nero di seppia

Cracker di grano arso, caglio di capra, uova di trota e cardi al nero di seppia LE RICETTE DI CARLO CRACCO Cracker di grano arso, caglio di capra, uova di trota e cardi al nero di seppia Cracker di grano arso, caglio di capra, uova di trota e cardi al nero di seppia ingredienti pasta

Dettagli

Crema di broccoletti

Crema di broccoletti 1 VITACuISINE Crema di broccoletti CREMA DI BROCCOLETTI, MOZZARELLA DI BuFALA E SCAMORZA AFFuMICATA 2 cime di broccoli 30 g di olio extravergine 10 g di sale fino 4 g di capperi dissalati 60 g di mozzarella

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

Cucina SpendiPoco IV incontro 12 marzo 2014

Cucina SpendiPoco IV incontro 12 marzo 2014 Cucina SpendiPoco IV incontro 12 marzo 2014 Ricette proposte: Taralli con semi di finocchietto Gnocchi di patate Pizza con la zucca Pasta cu spezzi, muddica e anciova I taralli sono una specialità tipica

Dettagli

TESORI DA SCOPRIRE : LE CONSERVE

TESORI DA SCOPRIRE : LE CONSERVE TESORI DA SCOPRIRE : LE CONSERVE Il sapore delle cose buone fatte in casa con le nostre mani, dolci o salate sono uno stuzzicante antipasto, l accompagnamento di un secondo, o il tocco in più per un goloso

Dettagli

il Ricettario Primi Spaghetti al Guazzetto

il Ricettario Primi Spaghetti al Guazzetto Spaghetti al Guazzetto 4 cicale 4 scampi medi 4 pezzi di razza 4 piccole pescatrici calamaretti seppioline prezzemolo, aglio, olio d oliva pomodorini, sale peperoncino a discrezione. tempo di realizzazione

Dettagli

Menù AZZURRO. Prepasto Zanzarelli. Minestra Brodetto saracenico. Pasto Pollo al finocchio. Postpasto Budino di frutta secca

Menù AZZURRO. Prepasto Zanzarelli. Minestra Brodetto saracenico. Pasto Pollo al finocchio. Postpasto Budino di frutta secca Menù AZZURRO Prepasto Zanzarelli Minestra Brodetto saracenico Pasto Pollo al finocchio Postpasto Budino di frutta secca 1 Ricetta e preparazione menu azzurro (4) Zanzarelli (Libro de arte coquinaria, Maestro

Dettagli

Le ricette della cucina bolognese

Le ricette della cucina bolognese Le ricette della cucina bolognese Ragù alla bolognese: Ingredienti: Carne bovina di manzo (cartella, copertina o fesone, girello di spalla) 250 gr Carne di suino (coscia) 250 gr Brodo di carne 250 ml Pancetta

Dettagli

CANNELLONI RICOTTA E SPINACI

CANNELLONI RICOTTA E SPINACI Ricettario Primi BRODO VEGETALE Preparare la verdura (sedano, carota, cipolla) e gli aromi (maggiorana, timo, alloro, basilico) e farli cuocere in acqua per un'ora a fuoco moderato. Colare il brodo ed

Dettagli

Pelati. Pomodori. Pomodoro dal Sangue Blu CON BASILICO

Pelati. Pomodori. Pomodoro dal Sangue Blu CON BASILICO Pomodori Pelati I nostri pomodori pelati sono il risultato di una procedura di accurata selezione che parte dalla scelta dei semi ed arriva fino alla valutazione dei terreni adatti ad ospitare le coltivazioni.

Dettagli

50 zucca candita 10 fichi secchi 1 mela 1 bicchierino anice 1 pizzico semi di anice 1 cucchiaino lievito

50 zucca candita 10 fichi secchi 1 mela 1 bicchierino anice 1 pizzico semi di anice 1 cucchiaino lievito DOLCE EPIFANIA Pinza de Marantega 300 gr. farina gialla 200 gr. farina bianca 200 gr. zucchero 200 gr. burro 50 gr. uvetta 50 gr. cedri canditi 50 zucca candita 10 fichi secchi 1 mela 1 bicchierino anice

Dettagli

SALSA KETCHUP. Ingredienti: cipolla pomodori freschi pelati maizena sale zucchero aceto

SALSA KETCHUP. Ingredienti: cipolla pomodori freschi pelati maizena sale zucchero aceto SALSA KETCHUP Il libretto è la raccolta di alcune ricette cucinate dalla cuoca della nostra mensa, Letizia Bambagioni, per i bambini delle scuole di Scandicci. Le ricette, inserite nel menù stagionale

Dettagli

secondi piatti Spezzato di cervo al Teroldego, ginepro e verdure con le more Carrè d agnello in crosta d avocado e mandorle su dadolata di ciliegie

secondi piatti Spezzato di cervo al Teroldego, ginepro e verdure con le more Carrè d agnello in crosta d avocado e mandorle su dadolata di ciliegie C A S T E L P E R G I N E Quando i piccoli frutti Sant Orsola incontrano le sapienti mani dello chef del Castello di Pergine nasce un perfetto connubio di sapore e colori che siamo lieti ed orgogliosi

Dettagli

Alimentazione al Nido d Infanzia

Alimentazione al Nido d Infanzia L ALIMENTAZIONE AL NIDO D INFANZIA L alimentazione riveste un ruolo importante nella vita di ognuno e sicuramente deve essere particolarmente attenta quando si rivolge a bambini piccoli come gli ospiti

Dettagli

INTRODUZIONE COSA BOLLE IN PENTOLA

INTRODUZIONE COSA BOLLE IN PENTOLA INTRODUZIONE Questo libro è stato realizzato dai bambini della Scuola dell Infanzia Chizzolini di Brescia con la collaborazione dell insegnante del laboratorio di cucina. A noi bambini piace giocare con

Dettagli

RICETTE SEMPLICI, SANE E GUSTOSE CON CROCK-POT

RICETTE SEMPLICI, SANE E GUSTOSE CON CROCK-POT - 1 - RICETTARIO - 2 - RICETTE SEMPLICI, SANE E GUSTOSE CON CROCK-POT La pentola Slow Cooker è lo strumento ideale per chi vuole cucinare con facilità. Bastano pochi passi e il risultato sarà sempre perfetto!

Dettagli

cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione veloci, gustosi e sani!

cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione veloci, gustosi e sani! cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione veloci, gustosi e sani! Cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione Le Gusto ti permette di fare una scelta facile e veloce,

Dettagli

Ricette da Gustare: sapore e qualità dei prodotti. Calleris in tavola.

Ricette da Gustare: sapore e qualità dei prodotti. Calleris in tavola. La natura soddisfa il palato con un alimentazione sana ed equilibrata. Fagioli, lenticchie, ceci, piselli, soia, da apprezzare in zuppe e piatti ricchi di proteine vegetali, vitamine e sali minerali. Legumi

Dettagli

GIAPPONE. Dolce di carote (Gajar Halwa) dosi per 10 porzioni

GIAPPONE. Dolce di carote (Gajar Halwa) dosi per 10 porzioni GIAPPONE Dolce di carote (Gajar Halwa) 2 kg di carote 250 g di zucchero 80 g di mandorle pelate 120 g di burro chiarificato 80 g di pistacchi 2 l di latte cardamomo verde pelare e grattuggiare le carote

Dettagli

Zuppa di pesce Ingredienti per 4 persone: Preparazione:

Zuppa di pesce Ingredienti per 4 persone: Preparazione: Zuppa di pesce Ingredienti per 4 persone: 1 Kg di pesce (scorfano, San Pietro, pescatrice e cernia), 8 scampi, 8 seppioline, 24 grossi mitili, 400 gr di filetti di pomodoro, 1 cipolla, 1 spicchio d'aglio,

Dettagli

Ingredienti. 2,5 kg di zucchine. 1 litro di aceto (oppure 1/2 litro aceto e 1/2 litro di vino bianco) olio extravergine di oliva. 1 etto di zucchero

Ingredienti. 2,5 kg di zucchine. 1 litro di aceto (oppure 1/2 litro aceto e 1/2 litro di vino bianco) olio extravergine di oliva. 1 etto di zucchero Zucchine sott'olio Questo è il procedimento per preparare le zucchine sott'olio e può essere utile anche per conservare altre verdure: peperoni, melanzane, funghi ecc... Ingredienti 2,5 kg di zucchine

Dettagli

Ricette. IIS VIRGINIO DONADIO TURISTICO ALBERGHIERO Via Val Maira,19 tel. 0171905350 Dronero

Ricette. IIS VIRGINIO DONADIO TURISTICO ALBERGHIERO Via Val Maira,19 tel. 0171905350 Dronero IIS VIRGINIO DONADIO TURISTICO ALBERGHIERO Via Val Maira,19 tel. 0171905350 Dronero Ricette del menù proposto nella cena promozionale di Star bene a tavola di Venerdì 04 aprile 2014 ore 20,00 Insalatina

Dettagli

IL MARE IN TAVOLA MENU. Antipasti: 1. Bottarga e pomodori. 2. Cozze alla marinara. 3. Fagioli cannellini e gamberetti.

IL MARE IN TAVOLA MENU. Antipasti: 1. Bottarga e pomodori. 2. Cozze alla marinara. 3. Fagioli cannellini e gamberetti. IL MARE IN TAVOLA MENU Antipasti: 1. Bottarga e pomodori 2. Cozze alla marinara 3. Fagioli cannellini e gamberetti Primi piatti: 4. Spaghetti alle cozze e vongole veraci in bianco 5. Spaghetti alla bottarga

Dettagli

Ente Nazionale Protezione Animali. Vegan menù per festeggiare e lasciare vivere 3

Ente Nazionale Protezione Animali. Vegan menù per festeggiare e lasciare vivere 3 Ente Nazionale Protezione Animali Vegan menù per festeggiare e lasciare vivere 3 - Antipasti: humus di ceci con crostini finocchi con salsa tahin vellutata di carote ed arachidi insalata russa - Primi:

Dettagli

Le Ricette del Ristorante Conca Bella. Le ricette saranno aggiornate periodicamente

Le Ricette del Ristorante Conca Bella. Le ricette saranno aggiornate periodicamente Le Ricette del Ristorante Conca Bella Le ricette saranno aggiornate periodicamente Il filo d Arianna Crème Brûlée di tonno, capperi, olive e patata soffiata Per il crudo di tonno: 250 gr. Tonno 80 gr.

Dettagli

MENU WARSTEINER. PRIMO PIATTO pagina 5. CARNI-OVINI pagina 7. DESSERT pagina 9 PARTNERSHIP

MENU WARSTEINER. PRIMO PIATTO pagina 5. CARNI-OVINI pagina 7. DESSERT pagina 9 PARTNERSHIP MENU WARSTEINER PRIMO PIATTO pagina 5 CREMA DI FORMAGGIO E BIRRA CON CODE DI GAMBERO E SEDANO RAPA CARNI-OVINI pagina 7 BRASATO DI AGNELLO GLASSATO ALLA BIRRA E SESAMO DESSERT pagina 9 FAGOTTINI DI CREPES

Dettagli

TOSCANA Acquacotta alla grossetana Dosi per 10 persone

TOSCANA Acquacotta alla grossetana Dosi per 10 persone TOSCANA Acquacotta alla grossetana 850 g di funghi porcini 500 g di pomodori freschi da sugo privati dei semi 250 g di olio di oliva extra vergine 120 g di parmigiano grattugiato 20 piccole fette di pane

Dettagli

Un altro mondo è possibile, anche con i prodotti del commercio equo e solidale

Un altro mondo è possibile, anche con i prodotti del commercio equo e solidale Un altro mondo è possibile, anche con i prodotti del commercio equo e solidale 7 giugno 2003 - L'ISOLA CHE NON C'ERA - MENU' Crostini con salse Chuntey, pomodoro e cipolla dal Sud Africa Shattah, pomodoro

Dettagli

RICETTE SFIZIOSE LOW COST VERY TASTY

RICETTE SFIZIOSE LOW COST VERY TASTY RICETTE SFIZIOSE LOW COST VERY TASTY PETTO D ANATRA CON SCORZETTE DI ARANCE DI SICILIA E CAROTE PROFUMATE AL TIMO 2 petti d anatra 30 grammi di burro 1 arancia non trattata Scorzette di arance di Sicilia

Dettagli

Ricettario e consigli pratici per cucinare la Lumaca Helix

Ricettario e consigli pratici per cucinare la Lumaca Helix Ricettario e consigli pratici per cucinare la Lumaca Helix Consigli pratici per la preparazione delle Lumache vive Le nostre lumache Helix Aspersa Muller, sono allevate all aperto e seguono il ciclo biologico

Dettagli

Porta in tavola la freschezza del mare.

Porta in tavola la freschezza del mare. Porta in tavola la freschezza del mare. Scopri un nuovo modo di mangiare il pesce: la freschezza del mare, il sapore delicato del granchio. Coraya propone una gamma di prodotti di mare freschi, facili

Dettagli

VERDURA CREMA DI ZUCCA CON COUS-COUS PAG. 3 VERDURE IN AGRODOLCE CON VERDURE SURGELATE INSALATA DI AVOCADO E PISELLI

VERDURA CREMA DI ZUCCA CON COUS-COUS PAG. 3 VERDURE IN AGRODOLCE CON VERDURE SURGELATE INSALATA DI AVOCADO E PISELLI LA COTTURA AL VAPORE È UN METODO DI COTTURA OTTIMALE PER PRESERVARE VITAMINE, MINERALI E SAPORE DEGLI ALIMENTI, RENDENDO SEMPLICISSIMA LA PREPARAZIONE DI PIETANZE GUSTOSE! UN NUMERO SEMPRE MAGGIORE DI

Dettagli

Pratähäpfla (Patate arrosto)

Pratähäpfla (Patate arrosto) Pratähäpfla (Patate arrosto) - 8 patate di grandezza media - burro quanto basta - 200/300 gr di formaggio nostrano grasso, tipo Bettelmatt - sale e pepe : Far bollire le patate in acqua salata, pelarle,

Dettagli

I corsi di cucina di Graziana. Bavaresi, semifreddi e dolci al cucchiaio

I corsi di cucina di Graziana. Bavaresi, semifreddi e dolci al cucchiaio I corsi di cucina di Graziana Bavaresi, semifreddi e dolci al cucchiaio 1 BAVARESE Per bavarese si intende un composto base formato da: CREMA INGLESE + GELATINA IN FORGLI + PANNA MONTATA AL 80% Per le

Dettagli

L uso del tofu in questo dolce di frutta consente di ottenere una base morbida e leggera.

L uso del tofu in questo dolce di frutta consente di ottenere una base morbida e leggera. 150 gr farina integrale 125 gr. Tofu 100 ml olio d oliva o di girasole o 100 gr di margarina vegetale 1 tazza di malto di riso Un po di sale marino integrale 2 mele 2 arance 2 cucchiai di marmellata di

Dettagli

RICETTARIO PER COTTURA A VAPORE

RICETTARIO PER COTTURA A VAPORE RICETTARIO PER COTTURA A VAPORE LA COTTURA AL VAPORE È UN METODO DI COTTURA OTTIMALE PER PRESERVARE VITAMINE, MINERALI E SAPORE DEGLI ALIMENTI, RENDENDO SEMPLICISSIMA LA PREPARAZIONE DI PIETANZE GUSTOSE!

Dettagli

Ricette per una Dieta Mista con DietaVita

Ricette per una Dieta Mista con DietaVita Ricette per una Dieta Mista con DietaVita Le nostre ricette DietaVita sono studiate secondo i principi di una dieta equilibrata e varia, e ognuna fornisce circa 500-600 calorie. Snack e bevande contenenti

Dettagli

PARROCCHIA DEI SANTI MARTINO E LAMBERT0

PARROCCHIA DEI SANTI MARTINO E LAMBERT0 PARROCCHIA DEI SANTI MARTINO E LAMBERT0 Scuola dell Infanzia SAN GIUSEPPE Nido integrato Via Roma 293 - ARSEGO 35010 SAN GIORGIO DELLE PERTICHE - PD Tel/fax. 049.5742061 E-mail:materna-arsego@libero.it

Dettagli

Cottura: Costo: bassa. 45 min. Olio extravergine di oliva 25 g, di cui per il pomodori e basilico, che sono protagonisti indiscussi della caponata,

Cottura: Costo: bassa. 45 min. Olio extravergine di oliva 25 g, di cui per il pomodori e basilico, che sono protagonisti indiscussi della caponata, Contorni Caponata Difficoltà: Preparazione: Cottura: Dosi per: Costo: bassa 20 min 45 min 6 persone basso NOTA: + 1 ora di riposo delle melanzane Ingredienti Melanzane 1 kg Sedano i gambi 600 g Cipolle

Dettagli

DIETA?..TRISTEZZA PER FAVORE VA VIA

DIETA?..TRISTEZZA PER FAVORE VA VIA DIETA?..TRISTEZZA PER FAVORE VA VIA Chi non si è mai messo a dieta e non si è sentito preso in giro da certe diete miracolose in realtà difficili da applicare e deludenti nei risultati? Quanta fantasia

Dettagli

Torta salata di patate, cipolle e formaggio

Torta salata di patate, cipolle e formaggio Torte salate Torta salata di patate, cipolle e formaggio Difficoltà: Preparazione: Cottura: Dosi per: Costo: bassa 20 min 60 min 6 persone basso Ingredienti per la pasta brisè (per una tortiera del diametro

Dettagli

Le Ricette. di mamma Giuseppina

Le Ricette. di mamma Giuseppina Ricetta del Patrono 4 pugnetti di farro (come riso), cipolla abbondante, sedano abbondante, olio di oliva a discrezione, pelati di pomodoro o salsa di pomodori (si possono aggiungere anche 2 patate). Tritare

Dettagli

I PRODOTTI CON L EFFETTO AHA!

I PRODOTTI CON L EFFETTO AHA! I PRODOTTI CON L EFFETTO AHA! LA LINEA DELLA MIGROS SENZA LATTOSIO NÉ LATTE Senza lattosio Senza latte I PRODOTTI DELLA MIGROS PER PERSONE ALLERGICHE, PER NON DOVER RINUNCIARE A NULLA ANCHE IN CASO D INTOLLERANZE.

Dettagli

Newsletter. UN RIENTRO INVITANTE CON I MENU SOTTILETTE Le ricette di C è un menu per te settembre 2011

Newsletter. UN RIENTRO INVITANTE CON I MENU SOTTILETTE Le ricette di C è un menu per te settembre 2011 Newsletter UN RIENTRO INVITANTE CON I MENU SOTTILETTE Le ricette di C è un menu per te settembre 2011 Per sopravvivere con il sorriso alle ferie estive appena concluse, non c è nulla di meglio che organizzare

Dettagli

Piccoli, a tavola! Ricette per bimbi 1-5 anni

Piccoli, a tavola! Ricette per bimbi 1-5 anni Piccoli, a tavola! Ricette per bimbi 1-5 anni Primi piatti 1-2 anni Riso 40 g - 60 g Mela 1/4 di mela 1/4 di mela Porro Grana Padano Granarolo 3 g da caffè da tè raso Olio extravergine di oliva da tè da

Dettagli

BUON COMPLEANNO! Festeggia in leggerezza con i menù di Vividanone

BUON COMPLEANNO! Festeggia in leggerezza con i menù di Vividanone BUON COMPLEANNO! Festeggia in leggerezza con i menù di Vividanone Menù sfizioso di carne Antipasto TARTINE SALATE AI BROCCOLI E CRESCENZA 1 spicchio d aglio 1 kg di broccoli farina q.b. 3 cucchiai di olio

Dettagli

Per ricordare le origini a tavola

Per ricordare le origini a tavola Per ricordare le origini a tavola LA CUCINA CON AMORE... di Lucia Tardelli. ANTIPASTO : alici marinate ingredienti per 4 persone : 400gr alici fresche un po grosse 70gr farina olio per fritture 2 dl di

Dettagli

MUFFINS DI NOCI AL GRANA PADANO CON GELATINA DI CACHI ALLA VANIGLIA

MUFFINS DI NOCI AL GRANA PADANO CON GELATINA DI CACHI ALLA VANIGLIA 1 CLASSIFICATO MUFFINS DI NOCI AL GRANA PADANO CON GELATINA DI CACHI ALLA VANIGLIA RICETTA REALIZZATA DA GABRIELE GALOFARO DELL ISTITUTO I.P.S.A.R. ROSMINI DI DOMODOSSOLA VERBANIA. Per i Muffins: 30 gr

Dettagli

sappiamo sempre che pesci prendere ASSESSORATO ALLA PESCA

sappiamo sempre che pesci prendere ASSESSORATO ALLA PESCA sappiamo sempre che pesci prendere ASSESSORATO ALLA PESCA COZZE PASTELLATE - 2 Kg di cozze - 2 uova - 2 cucchiai di farina - ½ bicchiere di birra - sale - pepe Preparazione: Prendere le cozze, dopo averle

Dettagli

PROGRAMMA: Spaghetti con vongole veraci,astici,pomodorino,mandorle e pistacchi. Risotto alla Gualtiero Marchesi

PROGRAMMA: Spaghetti con vongole veraci,astici,pomodorino,mandorle e pistacchi. Risotto alla Gualtiero Marchesi CORSO DI CUCINA 4-5 DICEMBRE 2012 PRIMI PIATTI 1 PROGRAMMA: Spaghetti con vongole veraci,astici,pomodorino,mandorle e pistacchi Risotto alla Gualtiero Marchesi Agnolotti al burro,timo e salsa ai due peperoni

Dettagli

OTTAVA STORIA SONORA IN CUCINA

OTTAVA STORIA SONORA IN CUCINA OTTAVA STORIA SONORA IN CUCINA di Francesca Tammaccaro, Paolo Torresan Sequenza di suoni 1 bollire 2 friggere 3 mescolare 4 accendere il gas 5 versare 6 tagliare 38 Livello principiante Obiettivi: comprendere

Dettagli

COPPE DI CREMA E PERE

COPPE DI CREMA E PERE Dolci CREMA (RICETTA BASE) 4 tuorli d uovo 4 cucchiai di farina 1 scorza di limone Sbattere le uova con lo zucchero ed aggiungere la farina, il latte e la scorza di limone. Cuocere per 10 minuti, mescolando

Dettagli

I COPERCHI SMARTY. Facili da usare. Non sporcano. Sono sicuri. Riducono le dosi dei condimenti. Riducono i consumi di energia

I COPERCHI SMARTY. Facili da usare. Non sporcano. Sono sicuri. Riducono le dosi dei condimenti. Riducono i consumi di energia 12 1 I COPERCHI SMARTY PATATE AL FORNO Facili da usare Non sporcano Sono sicuri Riducono le dosi dei condimenti Pulite bene le patate e tagliatele a tocchetti. Accendete il fornello a fuoco medio. Coprite

Dettagli

CAPONATA DI MELANZANE

CAPONATA DI MELANZANE CAPONATA DI MELANZANE 3 melanzane di media grandezza 50 g di pinoli 100 g di capperi dissalati 300 g di polpa di pomodoro 2 mazzi di basilico fresco 100 g di olive nere denocciolate 1 costa di sedano Aceto

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 8

Esercitazione pratica di cucina N 8 Esercitazione pratica di cucina N 8 Cocktail di Gamberetti In Salsa Aurora ------------------------ Spaghetti di Mare Al Cartoccio ------------------------ Ravioli di Astice e pomodori Al burro Aromatizzato

Dettagli

Primi SOMMARIO ANELLO DI RISO CON POLLO E MOZZARELLA

Primi SOMMARIO ANELLO DI RISO CON POLLO E MOZZARELLA Primi SOMMARIO Anello di riso con pollo e mozzarella... 1 Pasta all uovo (sfoglia, tagliatelle)... 2 Pasticcio di riso e melanzane... 2 Riso alla siciliana con pomodorini e olive... 3 Riso pilaf con zucchine

Dettagli

CONTEST LENTICCHIA PEDINA

CONTEST LENTICCHIA PEDINA Gentile Cliente, ti ringraziamo per aver scelto Lenticchia Pedina e per il contributo che hai dato al progetto Casa del Sorriso del CESVI in aiuto ai bambini brasiliani di Rio de Janeiro. Guarda il video

Dettagli

Ribollita. Piatti Unici. Ingredienti

Ribollita. Piatti Unici. Ingredienti Piatti Unici Ribollita Difficoltà: Preparazione: Cottura: Dosi per: Costo: media 35 min 210 min 6 persone basso NOTA: + 1 notte di ammollo dei fagioli cannellini e 1 notte di riposo della ribollita Ingredienti

Dettagli

Gennaio MINESTRA SBIRAGLIA

Gennaio MINESTRA SBIRAGLIA èèè LE RICETTE Gennaio MINESTRA SBIRAGLIA 320 grammi di riso 200 grammi di fegatini di pollo 1 cipolla birra Dolomiti Doppio Malto brodo di pollo quanto basta sale e pepe olio extra-vergine di oliva burro

Dettagli