COMUNE DI SCARPERIA Provincia di Firenze

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI SCARPERIA Provincia di Firenze"

Transcript

1 COMUNE DI SCARPERIA Provincia di Firenze TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE E ONERI VERDI PER INTERVENTI SOTTOPOSTI A: 1) PERMESSO DI COSTRUIRE ) S.C.I.A. ) MOVIMENTI TERRE E ROCCE DA SCAVO Approvate con Del. G.C. n 110 del 1/1/01 1

2 CONTRIBUTO RELATIVO AI PERMESSI DI COSTRUIRE E ALLE SEGNALAZIONI CERTIFICATE DI INIZIO DELL ATTIVITÀ Il permesso di costruire comporta la corresponsione di un contributo commisurato all incidenza delle spese di urbanizzazione nonché al costo di costruzione. Il permesso di costruire e la segnalazione di inizio dell attività comportano la corresponsione di un contributo commisurato all incidenza delle spese di urbanizzazione nonché al costo di costruzione quando si verifichi anche una sola delle seguenti condizioni: a) delle superfici utili complessive degli edifici come definite dall art. del D.M. 10 Maggio 1977 Determinazione del costo di costruzione di nuovi edifici ; b) mutamento della destinazione d uso degli immobili; c) del numero delle unità immobiliari. d) eventuali altri casi previsti dalla normativa vigente e non ricompresi nelle lettere a), b) e c). Per varianti in corso d opera e/o varianti finali e/o titoli abilitativi concernenti le parti non ultimate, il contributo è dovuto per l importo relativo alla differenza tra il contributo dovuto per lo stato di progetto e quello per il titolo abilitativo originario e relative varianti. Il contributo commisurato all incidenza delle spese di urbanizzazione deve essere calcolato sulla base delle successive Tabelle da A1 a A.1 con le seguenti avvertenze: 1) Quando gli importi sono riferiti a /Mc. occorre moltiplicare gli importi unitari degli oneri di urbanizzazione per il numero di metri cubi dell immobile calcolati come previsto dalla vigente normativa urbanistico-edilizia ) Quando gli importi sono riferiti a /Mq. occorre moltiplicare gli importi unitari degli oneri di urbanizzazione per la somma delle superfici coperte di ogni piano dell edificio al lordo delle murature; ) Le superfici utili complessive di cui alla lettera a) sopra indicata si intendono comprensive delle superfici non residenziali riferite a di ampliamento, modifica e/o nuova costruzione di piani interrati, seminterrati, garages, cantine ecc., nonchè logge e simili, che dovranno essere calcolate ai fini delle spese di urbanizzazione nell'ordine del 60% della superfici stesse realizzate. ) Per relativi alla realizzazione di centri sportivi privati il contributo deve essere calcolato come previsto per le attività turistiche, direzionali e commerciali; 5) Nell ipotesi di di unità immobiliari il contributo dovrà essere calcolato sull unità derivata se non dovuto per altri motivi anche su quella originaria; 6) Nell ipotesi di cambio di destinazione d uso il contributo è dovuto per il volume (o la superficie per attività artigianali o industriali) corrispondente alla parte oggetto di modifica di destinazione d uso. Gli eseguiti in zona agricola che comportino mutamento della destinazione d uso degli edifici rurali, nelle ipotesi di cui all art. 5, comma, della L.R. n. 1/005 comportano la corresponsione di specifici oneri verdi di cui alle successive Tabelle da A1 a A.1 oltre al contributo commisurato all incidenza del costo di costruzione di cui all allegata Tabella D. Nell ipotesi di cui al comma dello stesso art. 5 gli oneri verdi sono dovuti per la differenza tra l importo di questi e quello delle opere di sistemazione ambientale di importo inferiore. Il contributo commisurato all incidenza del costo di costruzione deve essere calcolato sulla base della successiva Tabella D e relative avvertenze.

3 CONTRIBUTO RELATIVO AI MOVIMENTI DI TERRE E ROCCE DA SCAVO Il contributo relativo ai movimenti di terre e rocce da scavo (con riferimento anche ad di miglioramento ambientale ai fini agricoli) è determinato in funzione dell'incidenza sulle opere di urbanizzazione e sulle infrastrutture esistenti. Il contributo dovrà essere calcolato nella quantità di: EURO 0,10 al MC Modalità di pagamento del contributo dovuto: a) per i permessi di costruire l ammontare dell importo del contributo sarà comunicato all interessato contestualmente alla comunicazione di avvenuto rilascio dell atto abilitativo. La ricevuta dell avvenuto pagamento del contributo, o la prima rata di esso e relativa garanzia fideiussoria per le rimanenti rate, dovrà essere presentato al momento del ritiro dell atto abilitativo. b) Per le segnalazioni certificate di inizio attività l ammontare dell importo del contributo dovrà essere autocalcolato dal progettista e depositato contestualmente alla segnalazione medesima. La ricevuta dell avvenuto pagamento del contributo, o la prima rata di esso e relativa garanzia fideiussoria per le rimanenti rate, dovrà essere presentato contestualmente alla presentazione della SCIA. Rateizzazioni: E ammessa la rateizzazione del contributo dovuto (somma: oneri urbanizzazione, contributo sul costo di costruzione e oneri verdi) quando l importo di questo sia superiore a Euro 1.600,00. L importo può essere rateizzato in non più di 6 (sei) rate semestrali da pagare: -la prima al momento del ritiro del permesso di costruire e alla presentazione della S.C.I.A.; -le altre rispettivamente entro 6, 1, 18, e 0 mesi dalla data del pagamento della prima rata, maggiorate degli interessi legali. L importo delle rimanenti rate deve essere garantito da garanzia fideiussoria, emessa da banca o da compagnia di assicurazione all uopo abilitata, per un importo pari a 1,0 (uno virgola quaranta) volte l importo delle rate garantite maggiorato degli interessi legali e dovrà essere svincolabile solo con il benestare dell Amministrazione Comunale. Rimane invariato quanto precedentemente stabilito per i contributi afferenti le istanze di condono edilizio e per le relative dilazioni di pagamento.

4 TAB. A1 - ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA PER INTERVENTI A DESTINAZIONE RESIDENZIALE. vari agli Importo oneri di urbanizzazione primaria euro/mc. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 9, 0,0,77 1,10,05 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 9, di sostituzione edilizia oppure nel caso di fedele ricostruzione, a seguito demolizione senza di volume 9, di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 9, 0,0,77 1,70,71 0,80 7,8 1,0 9,60 1,0 11,08 1,50 16,61 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0% TAB. A1.1 - ONERI DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA PER INTERVENTI A DESTINAZIONE RESIDENZIALE. vari agli Importo oneri di urbanizzazione secondaria euro/mc. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 6,67 0,0 8,00 1,10 8,80 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 6,67 di sostituzione edilizia oppure nel caso di ricostruzione, a seguito di fedele demolizione senza di volume 6,67 di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 6,67 0,0 8,00 1,70 1,60 0,80 1, 1,0 5,60 1,0,00 1,0 1,60 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0% ONERI VERDI DI CUI ALLA LEGGE REGIONALE N. 1/005 ART. 5 comma PER DESTINAZIONE RESIDENZIALE /Mc. 5,0

5 TAB. A - ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA PER INTERVENTI DI INSEDIAMENTI ARTIGIANALI O INDUSTRIALI vari agli Importo oneri urbanizzazione primaria euro/mq. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 1, 0,0,00 1,10,0 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 1, di sostituzione edilizia oppure nel caso di fedele ricostruzione, a seguito di demolizione senza di volume 1, di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 1, 0,0,00 1,50 6,00 0,80 10,67 1,0 1,80 1,00 1, 1,60 5,60 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. Nel caso gli comportino il cambiamento della originaria destinazione residenziale, gli importi sono aumentati del 50%. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0% TAB. A.1 - ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA PER INTERVENTI DI INSEDIAMENTI ARTIGIANALI O INDUSTRIALI PER LE SEGUENTI CATEGORIE ISTAT 1971: 01 - Alimentari, 0 - Tessili, 05 - Calzature, 1 - Chimico ed affini - Cartiera e cartotecniche. vari agli Importo oneri urbanizzazione primaria euro/mq. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 11,8 0,0,8 1,00,8 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 11,8 di sostituzione edilizia oppure nel caso di fedele ricostruzione, a seguito di demolizione senza di volume 11,8 di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 11,8 0,0,8 1,70 5,75 0,80 9,0 1,0 10,8 1,00 11,8 1,0 17,60 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art. 79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. Nel caso gli comportino il cambiamento della originaria destinazione residenziale, gli importi sono aumentati del 50%. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0% 5

6 TAB. A. - ONERI DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA PER INTERVENTI DI INSEDIAMENTI ARTIGIANALI O INDUSTRIALI vari agli Importo oneri urbanizzazione primaria euro/mq. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 11,8 0,0,8 1,00,8 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 11,8 di sostituzione edilizia oppure nel caso di fedele ricostruzione, a seguito di demolizione senza di volume 11,8 di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 11,8 0,0,8 1,70 5,75 0,80 9,0 1,0 10,8 1,00 11,8 1,0 17,60 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. Nel caso gli comportino il cambiamento della originaria destinazione residenziale, gli importi sono aumentati del 50%. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0% ONERI VERDI DI CUI ALLA LEGGE REGIONALE N. 1/005 ART. 5 comma PER DESTINAZIONE ARTIGIANALE E INDUSTRIALE /Mq.,6 6

7 TAB. A - ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA PER INTERVENTI TURISTICI, COMMERCIALI E DIREZIONALI vari agli Importo oneri di urbanizzazione primaria euro/mc. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 1,1 0,0,69 1,00,69 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 1,1 di sostituzione edilizia oppure nel caso di ricostruzione, a seguito di fedele demolizione senza di volume 1,1 di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 1,1 0,0,69 1,50 5,5 0,80 9,85 1,0 1,80 1,00 1,1 1,60,6 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0%. Nel caso gli comportino il cambiamento della originaria destinazione residenziale, gli importi sono aumentati del 50%. TAB. A.1 - ONERI DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA PER INTERVENTI TURISTICI, COMMERCIALI E DIREZIONALI vari agli Importo oneri di urbanizzazione secondaria euro/mc. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 6,15 0,0 1,85 1,0, di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 6,15 0,0 1,85 1,60,95 di sostituzione edilizia oppure nel caso di ricostruzione, a seguito di fedele demolizione senza di volume 6,15 di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 6,15 0,80,9 1,0 5,91 1,00 6,15 1,0 9,60 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0%. Nel caso gli comportino il cambiamento della originaria destinazione residenziale, gli importi sono aumentati del 50%. ONERI VERDI DI CUI ALLA LEGGE REGIONALE N. 1/005 ART. 5 comma PER DESTINAZIONE COMMERCIALE, DIREZIONALE E TURISTICA /Mc. 18,71 7

8 TAB. A - ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA PER INSEDIAMENTI COMMERCIALI ALL'INGROSSO vari agli Importo oneri di urbanizzazione primaria euro/mq. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 1,5 0,0 6,6 1,10 7,11 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 1,5 0,0 6,6 1,70 10,98 di sostituzione edilizia oppure nel caso di ricostruzione, a seguito di fedele demolizione senza di volume 1,5 di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 1,5 0,80 17, 1,0,0 1,00 1,5 1,60 1,5 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0%. Nel caso gli comportino il cambiamento della originaria destinazione residenziale, gli importi sono aumentati del 50%. TAB A.1 - ONERI DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA PER INSEDIAMENTI COMMERCIALI ALL'INGROSSO vari agli Importo oneri di urbanizzazione secondaria euro/mq. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 7,18 0,0,15 1,10,7 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 7,18 0,0,15 1,70,66 di sostituzione edilizia oppure nel caso di ricostruzione, a seguito di fedele demolizione senza di volume 7,18 di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 7,18 0,80 5,7 1,0 6,89 1,00 7,18 1,0 11,0 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0%. Nel caso gli comportino il cambiamento della originaria destinazione residenziale, gli importi sono aumentati del 50%. 8

9 TAB.D - PERCENTUALI DEL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE Destinazione residenziale Destinazioni commerciali, turistiche e direzionali Abitazioni aventi superficie utile superiore a mq.160 e sup. accessoria >=mq.60 Abitazioni aventi superficie utile comporesa tra mq.160 e mq.10 e sup. accessoria <=mq.55 Abitazioni aventi superficie utile comporesa tra mq.10 e mq.110 e sup. accessoria <=mq.50 Abitazioni aventi superficie utile comporesa tra mq.110 e mq.95 e sup. accessoria <=mq.5 Abitazioni aventi superficie utile inferiore a mq.95 e sup. accessoria <=mq.0 Abitazioni aventi caratteristiche di lusso (DM agosto 1969) Costruzioni con destinazione commerciale o direzionale 8% 7% 7% 6% 6% 10% 10% Costruzioni con destinazione turistica 10% Il costo di costruzione deve essere calcolato con le modalità stabilite dal D.M e sul costo aggiornato a mq. di 6,8 per l'anno 01. Qualora la superficie degli accessori superi quella indicata a fianco di ciascuna categoria la percentuale da applicare è quella della categoria immediatamente superiore. Sul costo documentato di costruzione da risultare da perizia tecnica con importi unitari risultanti dall'ultimo Bollettino degli Ingegneri(*) Piscine Importo pari a 56 euro / mq (*) con l'esclusione di infissi, pavimenti e impianti tecnologici. NOTA PER GLI INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA A DESTINAZIONE RESIDENZIALE: (C.C. = costo di costruzione calcolato sulla base del D.M ) a) il contributo sul costo di costruzione deve essere calcolato sulla differenza tra il C.C. relativo allo stato attuale e quello relativo allo stato di progetto; b) nei casi in cui il C.C. dello stato di progetto risulti uguale o inferiore al C.C. dello stato attuale o non sia calcolabile il C.C. dello stato attuale (destinazioni non residenziali), il contributo dovrà essere calcolato sul C.C. dello stato di progetto abbattuto del 70%; c) nelle ipotesi di cui al punto b) che comportino delle unità immobiliari residenziali il contributo dovrà essere calcolato sul C.C. riferito alla nuova costruzione delle unità derivate. 9

COMUNE DI BARBERINO DI MUGELLO. Provincia di Firenze

COMUNE DI BARBERINO DI MUGELLO. Provincia di Firenze COMUNE DI BARBERINO DI MUGELLO Provincia di Firenze TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, AL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE ED ONERI VERDI PER INTERVENTI

Dettagli

TABELLE ONERI E CONTRIBUTI. aggiornamento Maggio 2010

TABELLE ONERI E CONTRIBUTI. aggiornamento Maggio 2010 Legge Regionale 03 Gennaio 2005 n 1 - Norme per il governo del territorio art. 120 e seguenti TABELLE ONERI E CONTRIBUTI allegate alla deliberazione del C.C. n 25 del 31/03/2005 aggiornamento Maggio 2010

Dettagli

COMUNE DI MONTEMIGNAIO PROVINCIA DI AREZZO

COMUNE DI MONTEMIGNAIO PROVINCIA DI AREZZO COMUNE DI MONTEMIGNAIO PROVINCIA DI AREZZO TABELLE PARAMETRICHE PER LA DETERMINAZIONE CONTRIBUTO PER ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E COSTO DI COSTRUZIONE anno 2016 Legge Regionale 10.11.2014

Dettagli

COMUNE DI CASTEL S. NICCOLO' Provincia di Arezzo

COMUNE DI CASTEL S. NICCOLO' Provincia di Arezzo Approvate con deliberazione n. 17/GC del 14.02.2005 Aggiornate con determinazione n. 98/2006 (per l'anno 2006) Aggiornate con determinazione n. 1299/2006 (per l'anno 2007) Aggiornate con determinazione

Dettagli

COMUNE DI CAPOLONA PROVINCIA DI AREZZO

COMUNE DI CAPOLONA PROVINCIA DI AREZZO COMUNE DI CAPOLONA PROVINCIA DI AREZZO TABELLE PARAMETRICHE PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO PER ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E COSTO DI COSTRUZIONE LEGGE REGIONALE 03.01.2005 n. 1

Dettagli

COMUNE DI ORTIGNANO RAGGIOLO PROVINCIA DI AREZZO

COMUNE DI ORTIGNANO RAGGIOLO PROVINCIA DI AREZZO ALLEGATO " "ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. DEL COMUNE DI ORTIGNANO RAGGIOLO PROVINCIA DI AREZZO TABELLE PARAMETRICHE PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO PER ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E

Dettagli

COMUNE DI SASSETTA Provincia di Livorno

COMUNE DI SASSETTA Provincia di Livorno AREA 1 - UFFICIO TECNICO TABELLE RELATIVE AL CALCOLO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E DEL COSTO DI COSTRUZIONE (Titolo VII - Capo I - Legge regionale n.65/2014) Regolamentazione approvata con delibera Consiglio

Dettagli

COMUNE DI PELAGO. (Provincia di Firenze) Oneri di Urbanizzazione e oneri verdi

COMUNE DI PELAGO. (Provincia di Firenze) Oneri di Urbanizzazione e oneri verdi COMUNE DI PELAGO (Provincia di Firenze) Oneri di Urbanizzazione e oneri verdi 11 Aggiornamento ISTAT (0,0%) dopo l'entrata in vigore della L.R. 1/05 ai sensi dell'art. 250 della L.R. 65/14 ANNO 2016 Servizio

Dettagli

COMUNE di RIPARBELLA Provincia di Pisa

COMUNE di RIPARBELLA Provincia di Pisa COMUNE di RIPARBELLA Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Seduta del 24.09.2014 Verbale n. 59 COPIA OGGETTO: Legge Regionale 3 Gennaio 2005 n. 1 Norme per il governo del territorio.

Dettagli

ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 108 DEL 23.12.2009

ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 108 DEL 23.12.2009 ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 108 DEL 23.12.2009 1- DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE PER L'EDILIZIA RESIDENZIALE 1.1- Per i nuovi edifici il costo di costruzione al mq di superficie

Dettagli

Tabella B - Contributo di urbanizzazione per edifici residenzali: applicazione valori percentuali (aliquote)

Tabella B - Contributo di urbanizzazione per edifici residenzali: applicazione valori percentuali (aliquote) Tabella B - Contributo di per edifici residenzali: applicazione valori percentuali (aliquote) Ai sensi dell art.39 del R.R. 2/2015 la quota di contributo relativa agli e per edifici residenziali è determinata

Dettagli

COMUNE DI CITTADELLA Provincia di Padova

COMUNE DI CITTADELLA Provincia di Padova COMUNE DI CITTADELLA Provincia di Padova SETTORE - Urbanistica ed Edilizia Privata SCHEMA ANALITICO DELLE SUPERFICI E VOLUMI UTILI PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DOVUTO AI SENSI DEGLI ARTT. 3 - -

Dettagli

incidenza delle spese di urbanizzazione primaria e secondaria per l'anno 2016 relativa all' AGRICOLTURA urbanizzazione secondaria

incidenza delle spese di urbanizzazione primaria e secondaria per l'anno 2016 relativa all' AGRICOLTURA urbanizzazione secondaria incidenza delle spese di e per l'anno 2016 relativa all' AGRICOLTURA A - centro storico 15,33 1,90 17,23 B - completamento 12,96 1,63 14,59 C - espansione 12,96 1,63 14,59 D - insediamenti produttivi 12,96

Dettagli

PROVINCIA DI VITERBO

PROVINCIA DI VITERBO COMUNE DI VITORCHIANO PROVINCIA DI VITERBO TABELLE PARAMETRICHE PER IL CALCOLO DELLE INCIDENZE DELLE SPESE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA ED IL CALCOLO DEL COSTO DI COSTRUZIONE TABELLE PER URBANIZZAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL'INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE in attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL'INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE in attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL'INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE in attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 Art. 1 - Determinazione del costo base di urbanizzazione Ai sensi degli artt.

Dettagli

COMUNE DI MONTECATINI TERME

COMUNE DI MONTECATINI TERME COMUNE DI MONTECATINI TERME DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 328 C O P I A DEL 28/12/2015. OGGETTO: ADEGUAMENTO ISTAT PER L'ANNO 2016 SULLA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA,

Dettagli

TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, AL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE ED ONERI VERDI

TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, AL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE ED ONERI VERDI ALLEGATO B COMUNE DI BORGO SAN LORENZO Provincia di Firenze TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, AL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE ED ONERI VERDI Il Dirigente

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Delibera N. 67 del 27 07 2011

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Delibera N. 67 del 27 07 2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Delibera N. 67 del 27 07 2011 OGGETTO: INCREMENTO ONERI DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA AI SENSI DELL'ART. 127 C. 2 DELLA L.R. 1/05 E MODIFICHE ALLE MODALITÀ

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento. Comune di CANAL SAN BOVO

Provincia Autonoma di Trento. Comune di CANAL SAN BOVO Provincia Autonoma di Trento Comune di CANAL SAN BOVO REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEL CONTRIBUTO DI CONCESSIONE Legge provinciale 04 marzo 2008 nr. 01 1 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione pag. 3

Dettagli

diritti L. 68/93. 135,38 1,50 1,00 0,52 3,0 141,40 16,00 2,00 159,40 114,18 1,50 1,00 0,52 3,0 120,20 16,00 2,00 138,20

diritti L. 68/93. 135,38 1,50 1,00 0,52 3,0 141,40 16,00 2,00 159,40 114,18 1,50 1,00 0,52 3,0 120,20 16,00 2,00 138,20 Tabella atti e procedure edilizie (deliberazioni istitutive: tariffe G.C. 94 03698/02; C.C. 97 00615/20; aggiornamenti cfr. colonna "") Tipo di / attività istruttoria L. a legge 68/93 art. 10 comma 10

Dettagli

(D) (E) Superficie minima Uf. Costo a mq

(D) (E) Superficie minima Uf. Costo a mq TABELLA A: URBANIZZAZIONE SECONDARIA: Incidenza economica edifici residenziali e servizi (A) (B) (C) (D) (E) (F) (G) (H) (I) Categorie opere ex art. 4 RR 2/2015 Asili nido Scuole d infanzia Scuole dell

Dettagli

CERTIFICATO DI CONFORMITÀ (ai sensi art. 149 c. 1 L.R. 65/14)

CERTIFICATO DI CONFORMITÀ (ai sensi art. 149 c. 1 L.R. 65/14) Data di arrivo e n protocollo Comune di Pelago Provincia di Firenze Servizio Assetto del territorio COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI E CERTIFICATO DI CONFORMITÀ (ai sensi artt. 141-142-145 L.R. 65/14) Permesso

Dettagli

Provincia di Perugia. Seduta del 09-06-2011 N. 72. Oggetto: AGGIORNAMENTO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE AI SENSI DELLA L.R.N.1/2004 - APPROVAZIONE

Provincia di Perugia. Seduta del 09-06-2011 N. 72. Oggetto: AGGIORNAMENTO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE AI SENSI DELLA L.R.N.1/2004 - APPROVAZIONE Comune di Spello Provincia di Perugia DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Seduta del 09-06- N. 72 Oggetto: AGGIORNAMENTO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE AI SENSI DELLA L.R.N.1/2004 - APPROVAZIONE L'anno duemilaundici

Dettagli

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE. Tabella A1-1 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)*

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE. Tabella A1-1 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Tabella A1 1 a classe di comuni Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E CATEGORIA D INTERVENTO ( /mq) ( /mq) ( /mq) (

Dettagli

Allegato "A" alla delibera di Consiglio dell'unione n. 29 del 19/9/2011

Allegato A alla delibera di Consiglio dell'unione n. 29 del 19/9/2011 Allegato "A" alla delibera di Consiglio dell'unione n. 29 del 19/9/2011 1- DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE PER L'EDILIZIA RESIDENZIALE (D.P.R. n 380/2001, Titolo II, Capo II, Sezione II l.r. n

Dettagli

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VICENZA

ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VICENZA ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI VICENZA DELIBERA N. 1680-28 APRILE 2004 - DEL CONSIGLIO DELL ORDINE ARCHITETTI P.P.C. DI VICENZA ATTO DI INDIRIZZO

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di incentivi economici per il recupero dei fabbricati del centro storico

Regolamento per il riconoscimento di incentivi economici per il recupero dei fabbricati del centro storico Regolamento per il riconoscimento di incentivi economici per il recupero dei fabbricati del centro storico Estensore: Data: Approv. Dal C.C. : Pubblicazione: Aggiornamento: Adottato Dal C.C. : Benfatto

Dettagli

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A2-2 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)*

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A2-2 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Tabella A2 2 a classe di comuni Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E CATEGORIA D INTERVENTO ( /mq) ( /mq) ( /mq) (

Dettagli

INTERVENTI PER INSEDIAMENTI RESIDENZIALI TABELLA A-1 ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA - COSTO A METRO CUBO

INTERVENTI PER INSEDIAMENTI RESIDENZIALI TABELLA A-1 ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA - COSTO A METRO CUBO INTERVENTI PER INSEDIAMENTI RESIDENZIALI TABELLA A-1 ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA - COSTO A METRO CUBO Valore Tabella regionale A/1 9,00 coefficiente della tabella B 0,731 Valore al 2005 6,58 Valore

Dettagli

COMUNE DI CAPOLIVERI

COMUNE DI CAPOLIVERI COMUNE DI CAPOLIVERI PROVINCIA DI LIVORNO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 09/06/2010Nr. Prot. 7891 APPLICAZIONE DEGLI ONERI CONCEORI PER LE ITANZE IN

Dettagli

La tolleranza costruttiva, le varianti in corso d'opera e le varianti essenziali - ing. Fulvio Bartoli

La tolleranza costruttiva, le varianti in corso d'opera e le varianti essenziali - ing. Fulvio Bartoli La tolleranza costruttiva, le varianti in corso d'opera e le varianti essenziali ing. Fulvio Bartoli Dirigente Settore Urbanistica, Edilizia privata e Ambiente del Comune di Imola Le tolleranze La tolleranza:

Dettagli

Tabella riepilogativa oneri di urbanizzazione anno 2016

Tabella riepilogativa oneri di urbanizzazione anno 2016 Tabella riepilogativa oneri di urbanizzazione anno Residenza Industria artigianato agricolo non residenziale Industria artigianato categorie speciali 3 Commercio turismo direzionale servizi /mc /mq /mq

Dettagli

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 5, comma 4 del DPGR 18 dicembre2013, n. 75/R)

ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 5, comma 4 del DPGR 18 dicembre2013, n. 75/R) COMUNE DI MASSA E COZZILE 51010 Provincia di Pistoia Via L.V. Giusfredi n.7 (spazio per il protocollo) ELABORATO TECNICO DELLA COPERTURA (art. 5, comma 4 del DPGR 18 dicembre2013, n. 75/R) ALLEGATO, per

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA PREMESSA La presente richiesta di Piano Esecutivo Convenzionato prevede variazioni interne del locali di proprietà della ditta Ribauto s.a.s., su lotto sito in Alba in Corso

Dettagli

TABELLE ONERI CONCESSORI APPROVATE CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 18/03/2008

TABELLE ONERI CONCESSORI APPROVATE CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 18/03/2008 TABELLE ONERI CONCESSORI APPROVATE CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 18/03/2008 DESTINAZIONE RESIDENZIALE importi in euro a metro cubo ZONA A CENTRO STORICO URB. 1 URB. 2 TOTALE RISTRUTT. EDILIZIA

Dettagli

Al Sig. Sindaco del Comune di Borgetto

Al Sig. Sindaco del Comune di Borgetto Al Sig. Sindaco del Comune di Borgetto OGGETTO: Comunicazione Opere edilizie minori Legge regionale n 37/85, art. 9 - Circolare Ministero LL.PP. n. 1918/77. Immobile sito in Borgetto, via/c/da, foglio

Dettagli

Agevolata 19% in caso di contratti di locazione concordati in comuni ad alta densità abitativa

Agevolata 19% in caso di contratti di locazione concordati in comuni ad alta densità abitativa AFFITTO APPARTAMENTI MILANO : CEDOLARE SECCA PRINCIPI NORMATIVI: Il D.LGS N 23 1473/2011 Art 3 È entrato in vigore a seguito della pubblicazione delle istruzioni operative da parte dell agenzia delle entrate-

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 1554 Prot. n. 216/13cdz VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: Legge provinciale 4 marzo 2010, n. 1 (Pianificazione urbanistica e governo

Dettagli

REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DEGLI ONERI TABELLARI, DEL CONTRIBUTO PER IL COSTO DI COSTRUZIONE E DELLE MONETIZZAZIONI AGGIORNAMENTO 2016

REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DEGLI ONERI TABELLARI, DEL CONTRIBUTO PER IL COSTO DI COSTRUZIONE E DELLE MONETIZZAZIONI AGGIORNAMENTO 2016 COMUNE DI PREGNANA MILANESE (Città Metropolitana di Milano) SETTORE ASSETTO ED USO DEL TERRITORIO UFFICIO URBANISTICA REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DEGLI ONERI TABELLARI, DEL CONTRIBUTO PER IL COSTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

Specifiche Operative

Specifiche Operative Comune di Padova Settore Edilizia Privata Settore Pianificazione Urbanistica Piano Regolatore Generale Nuovo Regolamento Edilizio Comunale (Approvato con Deliberazione del C.C. n. 41 del 05/06/2006) Specifiche

Dettagli

Attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 concernente: «Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione».

Attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 concernente: «Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione». Attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 concernente: «Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione». Art. 1 Incidenza degli oneri di urbanizzazione: tabelle parametriche Il Comune di

Dettagli

DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA

DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA MARCA DA BOLLO 16,00 Diritti di Segreteria da assolvere come da Prospetto Allegato B Regione Lombardia Provincia di Monza e Brianza Città di Desio Area Governo del Territorio Settore Edilizia Privata e

Dettagli

Comune di Casorezzo Allegato energetico al Regolamento Edilizio

Comune di Casorezzo Allegato energetico al Regolamento Edilizio Comune di Casorezzo Allegato energetico al Regolamento Edilizio Approvato con deliberazione C.C. n. 11 del 15/04/2013, esecutiva ai sensi dell art. 134 comma 3^ del D.Lgv. n. 267/2000. Pubblicato all Albo

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ESEGUITA ATTIVITA

COMUNICAZIONE DI ESEGUITA ATTIVITA COMUNICAZIONE DI ESEGUITA ATTIVITA AI SENSI DELL ART. 41 COMMA 2 DELLA L.R. 12/2005 COME MODIFICATA DALL ART. 12 COMMA 1 LETT. J DELLA L.R. 3/2011 Il/la sottoscritto 1 nato/a a Prov. il Cod. Fisc./P. I.V.A

Dettagli

ATTI AMMINISTRATIVI IN MATERIA URBANISTICO-EDILIZIA

ATTI AMMINISTRATIVI IN MATERIA URBANISTICO-EDILIZIA ATTI AMMINISTRATIVI IN MATERIA URBANISTICO-EDILIZIA Certificati di destinazione urbanistica, previsti dall'art. 30 comma 3 del D.P.R. n. 380 del 6/06/2001 - per ogni mappale e fino a n. 5 mappali - da

Dettagli

Via Verdi 13-56041 Castelnuovo Val di Cecina (PI)

Via Verdi 13-56041 Castelnuovo Val di Cecina (PI) BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO FINALIZZATI ALL INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI EDILIZI DI MANUTENZIONE E RESTAURO DELLE FACCIATE AI FINI DEL RECUPERO E DELLA RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

COMUNE DI FOIANO DELLA CHIANA Prov. di Arezzo TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE

COMUNE DI FOIANO DELLA CHIANA Prov. di Arezzo TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE COMUNE DI FOIANO DELLA CHIANA Prov. di Arezzo AREA QUALITA URBANA, EDILIZIA, AMBIENTE Servizio Edilizia Privata e Urbanistica TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Allegato Delibera C.C. n. 67 del 29/09/2006

Dettagli

Regolamentazione dei contributi di costruzione

Regolamentazione dei contributi di costruzione Comune di ARESE Città Metropolitana di Milano Regolamentazione dei contributi di costruzione Testo Unico dell Edilizia Articolo 16 e seguenti Articolo 43 e seguenti della Legge Regionale n. 12 del 2005

Dettagli

TABELLE PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE

TABELLE PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE SERVIZIO URANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA TAELLE PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URANIZZAZIONE aggiornate all indice ISTAT dicembre 201 ai sensi della L.R. 0.01.200 n. 1 e s.m.i. Allegato alla Deliberazione

Dettagli

Comune di Venezia Allegato A

Comune di Venezia Allegato A Comune di Venezia Allegato A MODALITÀ PER LA RATEIZZAZIONE DEGLI IMPORTI DERIVANTI DA MONETIZZAZIONE MODALITÀ PER LA RATEIZZAZIONE DEGLI IMPORTI DERIVANTI DA MONETIZZAZIONE Per corrispettivi fino a 20.000,00

Dettagli

DOMANDA DI AGIBILITA (art. 8 Regolamento Edilizio e D.p.r.380/2001)

DOMANDA DI AGIBILITA (art. 8 Regolamento Edilizio e D.p.r.380/2001) AREA 3 PIANIFICAZIONE, GESTIONE, TUTELA DEL TERRITORIO E LAVORI PUBBLICI SERVIZIO : Sportello Unico Edilizia ed Attività Produttive Il Responsabile TITOLO VI CLASS 3 Aggiornato il 05/05/14 Marca da bollo

Dettagli

U.O.C. n.5/su Urbanistica. Responsabile del Servizio Arch. Andrea Di Filippo. Istruttori Tecnici Direttivi Geom. Marco Donnini Geom.

U.O.C. n.5/su Urbanistica. Responsabile del Servizio Arch. Andrea Di Filippo. Istruttori Tecnici Direttivi Geom. Marco Donnini Geom. Comune di Agliana Provincia di Pistoia 51031 Piazza Resistenza, 1 tel. 0574_6781 fax 0574_678800 Ufficio Tecnico U.O.C. n.5/su Urbanistica ed Edilizia Privata Prot. n File: SU_regolamento_oneri_0606 Agliana,

Dettagli

Attività edilizie Ristrutturazione urbanistica

Attività edilizie Ristrutturazione urbanistica Attività edilizie Ristrutturazione urbanistica Descrizione Per ristrutturazione s intende: «interventi di ristrutturazione edilizia», gli interventi rivolti a trasformare gli organismi edilizi mediante

Dettagli

COMUNE DI VECCHIANO. Provincia di Pisa. Unità Operativa Edilizia Privata ed Urbanistica

COMUNE DI VECCHIANO. Provincia di Pisa. Unità Operativa Edilizia Privata ed Urbanistica COMUNE DI VECCHIANO Provincia di Pisa Unità Operativa Edilizia Privata ed Urbanistica Guida per l'applicazione dei contributi Titolo IV Legge Regionale 14 ottobre 1999 n. 52 e successive modificazioni

Dettagli

COMUNE DI GREVE IN CHIANTI Provinciadi Firenze

COMUNE DI GREVE IN CHIANTI Provinciadi Firenze Provinciadi Firenze C O P I A SETTORE5 - Gestione del Territorio DELIBERAZIONE GIUNTA N. 40 DEL 14/04/2015 OGGETTO: AGGIORNAMENTO ISTAT DELLE TABELLE PARAMETRICHE PER LA DETERMINAZIONE DELL'INCIDENZA DEGLI

Dettagli

ALLEGATO A ALLE TABELLE PER LA DETERMINAZIONE DEL COSTO COMUNALE PER OGNI SINGOLO INTERVENTO

ALLEGATO A ALLE TABELLE PER LA DETERMINAZIONE DEL COSTO COMUNALE PER OGNI SINGOLO INTERVENTO ALLEGATO A ALLE TABELLE PER LA DETERMINAZIONE DEL COSTO COMUNALE PER OGNI SINGOLO INTERVENTO DISPOSIZIONI PER L APPLICAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (ONERI DI URBANIZZAZIONE E COSTO DI COSTRUZIONE)

Dettagli

Sportello Unico dell'edilizia

Sportello Unico dell'edilizia ordine degli architetti p. p. e c. ordine degli ingegneri Bergamo Sportello Unico dell'edilizia EDILIZIA PRIVATA E SEMPLIFICAZIONE PROCEDIMENTALE DOPO IL DECRETO SVILUPPO Sabato 29 ottobre 2011 inquadramento

Dettagli

COMUNE DI MANZIANA. Provincia di Roma REPUBBLICA ITALIANA. Convenzione di impegno per la corretta esecuzione del piano

COMUNE DI MANZIANA. Provincia di Roma REPUBBLICA ITALIANA. Convenzione di impegno per la corretta esecuzione del piano 1 Rep. n. 2258 del 04/04/2013 COMUNE DI MANZIANA Provincia di Roma REPUBBLICA ITALIANA Convenzione di impegno per la corretta esecuzione del piano di utilizzazione aziendale ai sensi della L.R. 38/99 ai

Dettagli

Determinazione. Unità organizzativa: AREA TECNICO LAVORI PUBBLICI

Determinazione. Unità organizzativa: AREA TECNICO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI MONTERIGGIONI PROVINCIA DI SIENA Determinazione ORIGINALE n. 400 del 11/06/2015 Unità organizzativa: AREA TECNICO LAVORI PUBBLICI Oggetto: LAVORI DI COMPLETAMENTO DEL RECUPERO DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

Comune di Montecorvino Pugliano Provincia di Salerno

Comune di Montecorvino Pugliano Provincia di Salerno Prot.22127 del 30.11.2011 Comune di Montecorvino Pugliano Provincia di Salerno sindaco domenico di giorgio assessore all urbanistica pierpaolo martone dirigente settore tecnico arch.gerardo cerra Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE ACQUE PIOVANE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE ACQUE PIOVANE Comune di Tenna Provincia di Trento REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE ACQUE PIOVANE Approvato con: Deliberazione del Consiglio comunale n. 20 di data 24.07.2007 INDICE Art. 1 Finalità Pag. 3 Art. 2 Lavori

Dettagli

1 AMMISSIBILITA SI SI NO. 2 CUMULABILITA Vedi punto 5.8 dei Criteri - 3 PERCENTUALE CONTRIBUTO 30% 30% - 5 CONTRIBUTO MASSIMO 50.

1 AMMISSIBILITA SI SI NO. 2 CUMULABILITA Vedi punto 5.8 dei Criteri - 3 PERCENTUALE CONTRIBUTO 30% 30% - 5 CONTRIBUTO MASSIMO 50. SCHEDA N. 6 TIPOLOGIA/TECNOLOGIA: EDIFICI A BASSO CONSUMO NUOVI Edifici nuovi o soggetti agli interventi di cui al comma 3 dell art. 4 del D.P.P. n.11-13/leg del 13 luglio 2009 (sostituzione edilizia,

Dettagli

DA UTILIZZARE PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTO DA PARTE DEL DISABILE

DA UTILIZZARE PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTO DA PARTE DEL DISABILE Classificazione protocollo: Tit.VII, Cl. 12 MODULO GRATUITO 14.62 DOMANDA di concessione di contributo per il superamento e l eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, ai sensi

Dettagli

ALLEGATO F CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE SCOMPUTI OPERE DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA ESEGUITE DA TERZI

ALLEGATO F CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE SCOMPUTI OPERE DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA ESEGUITE DA TERZI pag. 110 ALLEGATO F CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE SCOMPUTI OPERE DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA ESEGUITE DA TERZI INDICE 1. GENERALITA 2. TIPOLOGIA DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Art. 119 LR 1/05) 3. DETERMINAZIONE

Dettagli

COMUNE DI NEPI PROVINCIA DI VITERBO

COMUNE DI NEPI PROVINCIA DI VITERBO COMUNE DI NEPI PROVINCIA DI VITERBO SETTORE V TRIBUTI, ECONOMATO, PROVVEDITORATO 0761-5581450 0761-5581777 www.comune.nepi.vt.it E-mail: tributi@comunenepi.it RICHIESTA DELLA CONCESSIONE TEMPORANEA DI

Dettagli

COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa. SETTORE 2 GESTIONE del TERRITORIO, ATTIVITA PRODUTTIVE, POLIZIA MUNICIPALE www.comune.lorenzana.pi.

COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa. SETTORE 2 GESTIONE del TERRITORIO, ATTIVITA PRODUTTIVE, POLIZIA MUNICIPALE www.comune.lorenzana.pi. COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa SETTORE 2 GESTIONE del TERRITORIO, ATTIVITA PRODUTTIVE, POLIZIA MUNICIPALE www.comune.lorenzana.pi.it REGOLAMENTO E TABELLE PARAMETRICHE DI CALCOLO PER LA DETERMINAZIONE

Dettagli

AREA URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Servizio URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA

AREA URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Servizio URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA N. DEL REGISTRO GENERALE DETERMINAZIONE N. 12 DEL 23-12-2015 AREA URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Servizio URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA OGGETTO: ADEGUAMENTO COSTO UNITARIO DI COSTRUZIONE AI SENSI DELL'ART.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DETERMINAZIONE DELL INDENNITA RISARCITORIA PER OPERE OGGETTO DI CONDONO EDILIZIO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DETERMINAZIONE DELL INDENNITA RISARCITORIA PER OPERE OGGETTO DI CONDONO EDILIZIO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DETERMINAZIONE DELL INDENNITA RISARCITORIA PER OPERE OGGETTO DI CONDONO EDILIZIO Approvato: delibera Consiglio Comunale n. 67 del 29/11/2004 esecutiva il 13/12/2004 IL SEGRETARIO

Dettagli

TARIFFE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA CONTRIBUTO COSTO DI COSTRUZIONE

TARIFFE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA CONTRIBUTO COSTO DI COSTRUZIONE 1 TARIFF RLATIV AGLI ONRI DI URBANIZZAZION PRIMARIA SCONDARIA CONTRIBUTO COSTO DI COSTRUZION (Deliberazione Consiglio Comunale n 13 del 20 marzo 2012) Le presenti tabelle sono valide per le richieste di

Dettagli

CITTÀ DI ESTE (Provincia di Padova)

CITTÀ DI ESTE (Provincia di Padova) ORIGINALE CITTÀ DI ESTE (Provincia di Padova) DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. 34 DEL 25/06/2013 Verbale letto, approvato e sottoscritto La Presidente del Consiglio prof.ssa Rosa Rizzato OGGETTO: AGGIORNAMENTO

Dettagli

CONTO TERMICO 2013. Interventi di efficienza energetica

CONTO TERMICO 2013. Interventi di efficienza energetica CONTO TERMICO 2013 Interventi di efficienza energetica Il Decreto Ministeriale del 28 dicembre 2012 ha introdotto incentivi fino al 40% della spesa ammissibile sostenuta anche per gli interventi, tra gli

Dettagli

TARIFFE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA CONTRIBUTO COSTO DI COSTRUZIONE

TARIFFE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA CONTRIBUTO COSTO DI COSTRUZIONE TARIFF RLATIV AGLI ONRI DI URBANIZZAZION PRIMARIA SCONDARIA CONTRIBUTO COSTO DI COSTRUZION (Determinazione dirigenziale n 231 del 14 maggio 2015) Le presenti tabelle sono valide per le richieste di permesso

Dettagli

Comune di Tremezzina REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE EDILIZIA. Approvato con deliberazione C.C. n. 9 del 12.03.

Comune di Tremezzina REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE EDILIZIA. Approvato con deliberazione C.C. n. 9 del 12.03. Comune di Tremezzina REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA Approvato con deliberazione C.C. n. 9 del 12.03.2014 REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA INDICE Art. 1 Oggetto del Regolamento e Funzione

Dettagli

INTERVENTI DI TIPO c) (Allegato A.5 dell Ordinanza Commissariale n. 12 del 14 aprile 2014 come modificato dall ordinanza n.

INTERVENTI DI TIPO c) (Allegato A.5 dell Ordinanza Commissariale n. 12 del 14 aprile 2014 come modificato dall ordinanza n. Allegato D ordinanza Commissario delegato ex OCDPC 157/2014 INTERVENTI DI TIPO c) (Allegato A.5 dell Ordinanza Commissariale n. 12 del 14 aprile 2014 come modificato dall ordinanza n. 14/2014) Finanziamento

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER L ORGANIZZAZIONE, GLI AFFARI GENERALI, L INNOVAZIONE, IL BILANCIO ED IL PERSONALE Servizio V

DIREZIONE GENERALE PER L ORGANIZZAZIONE, GLI AFFARI GENERALI, L INNOVAZIONE, IL BILANCIO ED IL PERSONALE Servizio V In data 11/12/012 è stata sottoscritta l ipotesi di accordo integrativo relativo al personale dirigente di 2^ fascia dell area 1^ concernente il fondo dei dirigenti per l anno 2011. L ipotesi di accordo

Dettagli

DPR 380/2001. Riunione e coordinamento di leggi e regolamenti precedenti

DPR 380/2001. Riunione e coordinamento di leggi e regolamenti precedenti IL NUOVO TESTO UNICO DELL EDILIZIA DPR 380/2001 Riunione e coordinamento di leggi e regolamenti precedenti MISURE DI SALVAGUARDIA Il potere di sospensione Fra l adozione di uno strumento urbanistico da

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE CONDOMÌNI: AGEVOLAZIONI PER L'EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E L'IMPIEGO DI FONTI RINNOVABILI

RIQUALIFICAZIONE CONDOMÌNI: AGEVOLAZIONI PER L'EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E L'IMPIEGO DI FONTI RINNOVABILI RIQUALIFICAZIONE CONDOMÌNI: AGEVOLAZIONI PER L'EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E L'IMPIEGO DI FONTI RINNOVABILI Art. 14 bis della legge provinciale 4 ottobre 2012, n. 20 «legge provinciale sull energia» Deliberazione

Dettagli

Terreno in via Santorre di Santarosa - Marghera

Terreno in via Santorre di Santarosa - Marghera Terreno in via Santorre di Santarosa - Marghera Terreno in via Santorre di Santarosa - Marghera UBICAZIONE: tra via Settembrini e via Santorre di Santarosa - Marghera CARATTERI GENERALI Descrizione dell

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 22 DEL 26-06-1997 REGIONE LAZIO

LEGGE REGIONALE N. 22 DEL 26-06-1997 REGIONE LAZIO LEGGE REGIONALE N. 22 DEL 26-06-1997 REGIONE LAZIO Norme in materia di programmi integrati di intervento per la riqualificazione urbanistica, edilizia ed ambientale del Territorio della Regione. Fonte:

Dettagli

REGOLAMENTO MOROSITA

REGOLAMENTO MOROSITA UFFICIO SUPPORTO AGLI ORGANI AMMINISTRATIVI E AL CONTROLLO DI GESTIONE Premessa: REGOLAMENTO MOROSITA I Servizi dell ATERP provvedono all applicazione delle norme del presente regolamento secondo le competenze

Dettagli

PROCEDURA ABILITATIVA SEMPLIFICATA P.A.S. (ai sensi dell art. 6 del D. Lgs. 28/2011) Luogo e data di nascita COMUNE PROVINCIA DATA

PROCEDURA ABILITATIVA SEMPLIFICATA P.A.S. (ai sensi dell art. 6 del D. Lgs. 28/2011) Luogo e data di nascita COMUNE PROVINCIA DATA Numero di protocollo COMUNE DI PROCEDURA ABILITATIVA SEMPLIFICATA P.A.S. (ai sensi dell art. 6 del D. Lgs. 28/2011) Il/La sottoscritto/a Luogo e data di nascita COMUNE PROVINCIA DATA Residenza Altri dati

Dettagli

ANTICIPAZIONE ACQUISTO PRIMA CASA PER L ADERENTE O PER I FIGLI MAGGIORENNI

ANTICIPAZIONE ACQUISTO PRIMA CASA PER L ADERENTE O PER I FIGLI MAGGIORENNI ANTICIPAZIONE ACQUISTO PRIMA CASA PER L ADERENTE O PER I FIGLI MAGGIORENNI Articolo 6 del documento sulle anticipazioni - Caso di richiesta della prestazione su preliminare d'acquisto FAC-SIMILE di ZIONE

Dettagli

SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA

SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA COMUNE DI CASTELNUOVO BERARDENGA (Provincia di Siena) Pianificazione Urbanistica ed Edilizia Privata Via Garibaldi, 4 Tel. 0577 351308/14/22 - Fax 0577/351328 e-mail: urbanistica.edilizia@comune.castelnuovo-berardenga.si.it

Dettagli

COMUNE DI FORNO DI ZOLDO Provincia di Belluno

COMUNE DI FORNO DI ZOLDO Provincia di Belluno via Roma, 26 3202 Forno di Zoldo (BL) tel. 0437/7844 fax. 0437/7834 sito web: www.comune.forno di zoldo.bl.it e mail: fornodizoldo@clz.bl.it pec: comune.fornodizoldo.bl@pecveneto.it P.IVA 00205920259 Protocollo

Dettagli

MODULO ONERI INTERVENTI PER ATTIVITÀ TURISTICO ALBERGHIERE, DIREZIONALI E COMMERCIALI. Destinazione vani Dimensioni lineari Su/Sn (mq)

MODULO ONERI INTERVENTI PER ATTIVITÀ TURISTICO ALBERGHIERE, DIREZIONALI E COMMERCIALI. Destinazione vani Dimensioni lineari Su/Sn (mq) MODULO QUANTIFICAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE E DETERMINAZIONE SUPERFICI da compilare in ogni sua parte e da allegare alla domanda solo se l intervento è soggetto al pagamento del contributo di

Dettagli

COMUNE DI CAPANNORI SERVIZIO : SERVIZI ALLA CITTA

COMUNE DI CAPANNORI SERVIZIO : SERVIZI ALLA CITTA COMUNE DI CAPANNORI SERVIZIO : SERVIZI ALLA CITTA TABELLE PER APPLICAZIONE DEL CONTRIBUTO INERENTE GLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E IL COSTO DI COSTRUZIONE Approvate con deliberazione di C.C. n. 3 del 0/09/200

Dettagli

REGIONE CALABRIA LEGGE REGIONALE BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO DELLA REGIONE CALABRIA PER GLI ANNI

REGIONE CALABRIA LEGGE REGIONALE BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO DELLA REGIONE CALABRIA PER GLI ANNI REGIONE CALABRIA LEGGE REGIONALE BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO DELLA REGIONE CALABRIA PER GLI ANNI 2016-2018 Approvata dal Consiglio regionale nella seduta del 28 dicembre 2015 Si assegna il numero

Dettagli

Il D.P.R. 327 - Testo unico in materia di espropriazione per pubblica utilità

Il D.P.R. 327 - Testo unico in materia di espropriazione per pubblica utilità Il D.P.R. 327 - Testo unico in materia di espropriazione per pubblica utilità 1) Obiettivi e tempi 2) Definizioni 3) Aspetti procedurali 4) Criteri di indennizzo: opere private aree edificabili aree agricole

Dettagli

Zona destinata a insediamenti produttivi artigianali e di attrezzature commerciali e ricettive alberghiere nonché attività produzione servizi.

Zona destinata a insediamenti produttivi artigianali e di attrezzature commerciali e ricettive alberghiere nonché attività produzione servizi. VARIANTE ALL ART.13 (zona omogenea D1-Insediamenti Produttivi), ART.14(zona omogenea D2-Insediamenti Produttivi), ART.16(zona omogenea F - Attrezzature Pubbliche di interesse Comprensoriale), ART.17(zona

Dettagli

Allegato alla Delibera di Consiglio Comunale n. 22 del 16/04/2009

Allegato alla Delibera di Consiglio Comunale n. 22 del 16/04/2009 Regolamento esplicativo per la determinazione delle dotazioni di parcheggi pubblici e privati inerenti gli interventi edilizi ricadenti nell ambito del Piano Particolareggiato delle Strutture Ricettive

Dettagli

La stima del valore di trasformazione: definizione e stima

La stima del valore di trasformazione: definizione e stima Corso di Estimo a.a. 2008-09 La stima del valore di trasformazione: definizione e stima Prof. Stefano Stanghellini Collaboratore: Arch. Alessandro Mascarello Presentazione: Dott.ssa Valeria Ruaro 1 Scopo

Dettagli

Regione Veneto che introduce delle misure che permettono di ottenere vantaggi dagli interventi di ristrutturazione e riqualificazione degli edif

Regione Veneto che introduce delle misure che permettono di ottenere vantaggi dagli interventi di ristrutturazione e riqualificazione degli edif P I A N O C A S A : P I U V A N T A G G I P E R G L I I N T E R V E N T I. I l P i a n o C a s a è u n a L e g g e a c a r a t t e r e s t r a o r d i n a r i o p r o m o s s a d a l l a Regione Veneto

Dettagli

Regolamento per l erogazione di contributi per l avvio e l esercizio dell attività libero professionale

Regolamento per l erogazione di contributi per l avvio e l esercizio dell attività libero professionale Regolamento per l erogazione di contributi per l avvio e l esercizio dell attività libero professionale Articolo 1 - Contributi concessi 1. Il Consiglio di Amministrazione, con le modalità ed i limiti

Dettagli

TABELLE ONERI ANNO 2011. LEGGE REGIONALE TOSCANA n 1 del 03/01/2005 'Norme per il governo del territorio'

TABELLE ONERI ANNO 2011. LEGGE REGIONALE TOSCANA n 1 del 03/01/2005 'Norme per il governo del territorio' TABELLE ONERI ANNO LEGGE REGIONALE TOSCANA n del 03/0/2005 'Norme per il governo del territorio' Tabelle per la determinazione degli oneri di urbanizzazione primaria, secondaria e percentuale costo di

Dettagli

COMUNE DI ORISTANO. III e V Settore

COMUNE DI ORISTANO. III e V Settore COMUNE DI ORISTANO III e V Settore Criteri per la determinazione dei corrispettivi e accesso alla procedura di trasformazione del Diritto di Superficie in diritto di proprietà, per gli immobili inclusi

Dettagli

I lavori che prima erano soggetti ad autorizzazione edilizia ora vengono attuati mediante la Denuncia di Inizio Attività (DIA):

I lavori che prima erano soggetti ad autorizzazione edilizia ora vengono attuati mediante la Denuncia di Inizio Attività (DIA): Autorizzazione edilizia ora D.I.A/S.C.I.A. I lavori che prima erano soggetti ad autorizzazione edilizia ora vengono attuati mediante la Denuncia di Inizio Attività (DIA): - manutenzione straordinaria nella

Dettagli

Ridurre i consumi energetici per la climatizzazione invernale e per la produzione di ACS.

Ridurre i consumi energetici per la climatizzazione invernale e per la produzione di ACS. ESIGENZA DA SODDISFARE Ridurre i consumi energetici per la climatizzazione invernale e per la produzione di ACS. CAMPO D'APPLICAZIONE Usi di cui all'art. 3, DPR 412/93 e s.m.: Tutte le destinazioni d'uso

Dettagli

Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11, L. 431/98 e s.m.i.

Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11, L. 431/98 e s.m.i. COMUNE DI TORTONA Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11, L. 431/98 e s.m.i. Esercizio finanziario 2011 (canone anno 2010) Il sottoscritto, intestatario di contratto

Dettagli

COPIA DI ATTO DELLA GIUNTA COMUNALE

COPIA DI ATTO DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MAIOLATI SPONTINI (Provincia di Ancona) COPIA DI ATTO DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 96 Del 06-07-2015 Oggetto: DETERMINAZIONE VENALE IN COMUNE COMMERCIO AI FINI "IMU" DEI FABBRICATI CENSITI O

Dettagli