COMUNE DI SCARPERIA Provincia di Firenze

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI SCARPERIA Provincia di Firenze"

Transcript

1 COMUNE DI SCARPERIA Provincia di Firenze TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE E ONERI VERDI PER INTERVENTI SOTTOPOSTI A: 1) PERMESSO DI COSTRUIRE ) S.C.I.A. ) MOVIMENTI TERRE E ROCCE DA SCAVO Approvate con Del. G.C. n 110 del 1/1/01 1

2 CONTRIBUTO RELATIVO AI PERMESSI DI COSTRUIRE E ALLE SEGNALAZIONI CERTIFICATE DI INIZIO DELL ATTIVITÀ Il permesso di costruire comporta la corresponsione di un contributo commisurato all incidenza delle spese di urbanizzazione nonché al costo di costruzione. Il permesso di costruire e la segnalazione di inizio dell attività comportano la corresponsione di un contributo commisurato all incidenza delle spese di urbanizzazione nonché al costo di costruzione quando si verifichi anche una sola delle seguenti condizioni: a) delle superfici utili complessive degli edifici come definite dall art. del D.M. 10 Maggio 1977 Determinazione del costo di costruzione di nuovi edifici ; b) mutamento della destinazione d uso degli immobili; c) del numero delle unità immobiliari. d) eventuali altri casi previsti dalla normativa vigente e non ricompresi nelle lettere a), b) e c). Per varianti in corso d opera e/o varianti finali e/o titoli abilitativi concernenti le parti non ultimate, il contributo è dovuto per l importo relativo alla differenza tra il contributo dovuto per lo stato di progetto e quello per il titolo abilitativo originario e relative varianti. Il contributo commisurato all incidenza delle spese di urbanizzazione deve essere calcolato sulla base delle successive Tabelle da A1 a A.1 con le seguenti avvertenze: 1) Quando gli importi sono riferiti a /Mc. occorre moltiplicare gli importi unitari degli oneri di urbanizzazione per il numero di metri cubi dell immobile calcolati come previsto dalla vigente normativa urbanistico-edilizia ) Quando gli importi sono riferiti a /Mq. occorre moltiplicare gli importi unitari degli oneri di urbanizzazione per la somma delle superfici coperte di ogni piano dell edificio al lordo delle murature; ) Le superfici utili complessive di cui alla lettera a) sopra indicata si intendono comprensive delle superfici non residenziali riferite a di ampliamento, modifica e/o nuova costruzione di piani interrati, seminterrati, garages, cantine ecc., nonchè logge e simili, che dovranno essere calcolate ai fini delle spese di urbanizzazione nell'ordine del 60% della superfici stesse realizzate. ) Per relativi alla realizzazione di centri sportivi privati il contributo deve essere calcolato come previsto per le attività turistiche, direzionali e commerciali; 5) Nell ipotesi di di unità immobiliari il contributo dovrà essere calcolato sull unità derivata se non dovuto per altri motivi anche su quella originaria; 6) Nell ipotesi di cambio di destinazione d uso il contributo è dovuto per il volume (o la superficie per attività artigianali o industriali) corrispondente alla parte oggetto di modifica di destinazione d uso. Gli eseguiti in zona agricola che comportino mutamento della destinazione d uso degli edifici rurali, nelle ipotesi di cui all art. 5, comma, della L.R. n. 1/005 comportano la corresponsione di specifici oneri verdi di cui alle successive Tabelle da A1 a A.1 oltre al contributo commisurato all incidenza del costo di costruzione di cui all allegata Tabella D. Nell ipotesi di cui al comma dello stesso art. 5 gli oneri verdi sono dovuti per la differenza tra l importo di questi e quello delle opere di sistemazione ambientale di importo inferiore. Il contributo commisurato all incidenza del costo di costruzione deve essere calcolato sulla base della successiva Tabella D e relative avvertenze.

3 CONTRIBUTO RELATIVO AI MOVIMENTI DI TERRE E ROCCE DA SCAVO Il contributo relativo ai movimenti di terre e rocce da scavo (con riferimento anche ad di miglioramento ambientale ai fini agricoli) è determinato in funzione dell'incidenza sulle opere di urbanizzazione e sulle infrastrutture esistenti. Il contributo dovrà essere calcolato nella quantità di: EURO 0,10 al MC Modalità di pagamento del contributo dovuto: a) per i permessi di costruire l ammontare dell importo del contributo sarà comunicato all interessato contestualmente alla comunicazione di avvenuto rilascio dell atto abilitativo. La ricevuta dell avvenuto pagamento del contributo, o la prima rata di esso e relativa garanzia fideiussoria per le rimanenti rate, dovrà essere presentato al momento del ritiro dell atto abilitativo. b) Per le segnalazioni certificate di inizio attività l ammontare dell importo del contributo dovrà essere autocalcolato dal progettista e depositato contestualmente alla segnalazione medesima. La ricevuta dell avvenuto pagamento del contributo, o la prima rata di esso e relativa garanzia fideiussoria per le rimanenti rate, dovrà essere presentato contestualmente alla presentazione della SCIA. Rateizzazioni: E ammessa la rateizzazione del contributo dovuto (somma: oneri urbanizzazione, contributo sul costo di costruzione e oneri verdi) quando l importo di questo sia superiore a Euro 1.600,00. L importo può essere rateizzato in non più di 6 (sei) rate semestrali da pagare: -la prima al momento del ritiro del permesso di costruire e alla presentazione della S.C.I.A.; -le altre rispettivamente entro 6, 1, 18, e 0 mesi dalla data del pagamento della prima rata, maggiorate degli interessi legali. L importo delle rimanenti rate deve essere garantito da garanzia fideiussoria, emessa da banca o da compagnia di assicurazione all uopo abilitata, per un importo pari a 1,0 (uno virgola quaranta) volte l importo delle rate garantite maggiorato degli interessi legali e dovrà essere svincolabile solo con il benestare dell Amministrazione Comunale. Rimane invariato quanto precedentemente stabilito per i contributi afferenti le istanze di condono edilizio e per le relative dilazioni di pagamento.

4 TAB. A1 - ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA PER INTERVENTI A DESTINAZIONE RESIDENZIALE. vari agli Importo oneri di urbanizzazione primaria euro/mc. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 9, 0,0,77 1,10,05 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 9, di sostituzione edilizia oppure nel caso di fedele ricostruzione, a seguito demolizione senza di volume 9, di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 9, 0,0,77 1,70,71 0,80 7,8 1,0 9,60 1,0 11,08 1,50 16,61 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0% TAB. A1.1 - ONERI DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA PER INTERVENTI A DESTINAZIONE RESIDENZIALE. vari agli Importo oneri di urbanizzazione secondaria euro/mc. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 6,67 0,0 8,00 1,10 8,80 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 6,67 di sostituzione edilizia oppure nel caso di ricostruzione, a seguito di fedele demolizione senza di volume 6,67 di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 6,67 0,0 8,00 1,70 1,60 0,80 1, 1,0 5,60 1,0,00 1,0 1,60 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0% ONERI VERDI DI CUI ALLA LEGGE REGIONALE N. 1/005 ART. 5 comma PER DESTINAZIONE RESIDENZIALE /Mc. 5,0

5 TAB. A - ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA PER INTERVENTI DI INSEDIAMENTI ARTIGIANALI O INDUSTRIALI vari agli Importo oneri urbanizzazione primaria euro/mq. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 1, 0,0,00 1,10,0 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 1, di sostituzione edilizia oppure nel caso di fedele ricostruzione, a seguito di demolizione senza di volume 1, di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 1, 0,0,00 1,50 6,00 0,80 10,67 1,0 1,80 1,00 1, 1,60 5,60 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. Nel caso gli comportino il cambiamento della originaria destinazione residenziale, gli importi sono aumentati del 50%. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0% TAB. A.1 - ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA PER INTERVENTI DI INSEDIAMENTI ARTIGIANALI O INDUSTRIALI PER LE SEGUENTI CATEGORIE ISTAT 1971: 01 - Alimentari, 0 - Tessili, 05 - Calzature, 1 - Chimico ed affini - Cartiera e cartotecniche. vari agli Importo oneri urbanizzazione primaria euro/mq. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 11,8 0,0,8 1,00,8 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 11,8 di sostituzione edilizia oppure nel caso di fedele ricostruzione, a seguito di demolizione senza di volume 11,8 di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 11,8 0,0,8 1,70 5,75 0,80 9,0 1,0 10,8 1,00 11,8 1,0 17,60 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art. 79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. Nel caso gli comportino il cambiamento della originaria destinazione residenziale, gli importi sono aumentati del 50%. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0% 5

6 TAB. A. - ONERI DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA PER INTERVENTI DI INSEDIAMENTI ARTIGIANALI O INDUSTRIALI vari agli Importo oneri urbanizzazione primaria euro/mq. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 11,8 0,0,8 1,00,8 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 11,8 di sostituzione edilizia oppure nel caso di fedele ricostruzione, a seguito di demolizione senza di volume 11,8 di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 11,8 0,0,8 1,70 5,75 0,80 9,0 1,0 10,8 1,00 11,8 1,0 17,60 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. Nel caso gli comportino il cambiamento della originaria destinazione residenziale, gli importi sono aumentati del 50%. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0% ONERI VERDI DI CUI ALLA LEGGE REGIONALE N. 1/005 ART. 5 comma PER DESTINAZIONE ARTIGIANALE E INDUSTRIALE /Mq.,6 6

7 TAB. A - ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA PER INTERVENTI TURISTICI, COMMERCIALI E DIREZIONALI vari agli Importo oneri di urbanizzazione primaria euro/mc. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 1,1 0,0,69 1,00,69 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 1,1 di sostituzione edilizia oppure nel caso di ricostruzione, a seguito di fedele demolizione senza di volume 1,1 di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 1,1 0,0,69 1,50 5,5 0,80 9,85 1,0 1,80 1,00 1,1 1,60,6 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0%. Nel caso gli comportino il cambiamento della originaria destinazione residenziale, gli importi sono aumentati del 50%. TAB. A.1 - ONERI DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA PER INTERVENTI TURISTICI, COMMERCIALI E DIREZIONALI vari agli Importo oneri di urbanizzazione secondaria euro/mc. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 6,15 0,0 1,85 1,0, di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 6,15 0,0 1,85 1,60,95 di sostituzione edilizia oppure nel caso di ricostruzione, a seguito di fedele demolizione senza di volume 6,15 di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 6,15 0,80,9 1,0 5,91 1,00 6,15 1,0 9,60 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0%. Nel caso gli comportino il cambiamento della originaria destinazione residenziale, gli importi sono aumentati del 50%. ONERI VERDI DI CUI ALLA LEGGE REGIONALE N. 1/005 ART. 5 comma PER DESTINAZIONE COMMERCIALE, DIREZIONALE E TURISTICA /Mc. 18,71 7

8 TAB. A - ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA PER INSEDIAMENTI COMMERCIALI ALL'INGROSSO vari agli Importo oneri di urbanizzazione primaria euro/mq. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 1,5 0,0 6,6 1,10 7,11 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 1,5 0,0 6,6 1,70 10,98 di sostituzione edilizia oppure nel caso di ricostruzione, a seguito di fedele demolizione senza di volume 1,5 di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 1,5 0,80 17, 1,0,0 1,00 1,5 1,60 1,5 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0%. Nel caso gli comportino il cambiamento della originaria destinazione residenziale, gli importi sono aumentati del 50%. TAB A.1 - ONERI DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA PER INSEDIAMENTI COMMERCIALI ALL'INGROSSO vari agli Importo oneri di urbanizzazione secondaria euro/mq. ** 1 di restauro e di ristrutturazione edilizia 7,18 0,0,15 1,10,7 di ristrutturazione edilizia con addizioni funzionali 7,18 0,0,15 1,70,66 di sostituzione edilizia oppure nel caso di ricostruzione, a seguito di fedele demolizione senza di volume 7,18 di ristrutturazione urbanistica o di nuova edificazione 7,18 0,80 5,7 1,0 6,89 1,00 7,18 1,0 11,0 Per gli di ampliamento o sopraelevazione in misura superiore a quella stabilita dall'art.79, comma, lett. d) della L.R. n. 1/005, si applicano i parametri di cui al punto. ** qualora si verifichi il cambio d'uso contestualmente ad una delle tipologie di intervento elencate gli importi si intendono incrementati del 0%. Nel caso gli comportino il cambiamento della originaria destinazione residenziale, gli importi sono aumentati del 50%. 8

9 TAB.D - PERCENTUALI DEL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE Destinazione residenziale Destinazioni commerciali, turistiche e direzionali Abitazioni aventi superficie utile superiore a mq.160 e sup. accessoria >=mq.60 Abitazioni aventi superficie utile comporesa tra mq.160 e mq.10 e sup. accessoria <=mq.55 Abitazioni aventi superficie utile comporesa tra mq.10 e mq.110 e sup. accessoria <=mq.50 Abitazioni aventi superficie utile comporesa tra mq.110 e mq.95 e sup. accessoria <=mq.5 Abitazioni aventi superficie utile inferiore a mq.95 e sup. accessoria <=mq.0 Abitazioni aventi caratteristiche di lusso (DM agosto 1969) Costruzioni con destinazione commerciale o direzionale 8% 7% 7% 6% 6% 10% 10% Costruzioni con destinazione turistica 10% Il costo di costruzione deve essere calcolato con le modalità stabilite dal D.M e sul costo aggiornato a mq. di 6,8 per l'anno 01. Qualora la superficie degli accessori superi quella indicata a fianco di ciascuna categoria la percentuale da applicare è quella della categoria immediatamente superiore. Sul costo documentato di costruzione da risultare da perizia tecnica con importi unitari risultanti dall'ultimo Bollettino degli Ingegneri(*) Piscine Importo pari a 56 euro / mq (*) con l'esclusione di infissi, pavimenti e impianti tecnologici. NOTA PER GLI INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA A DESTINAZIONE RESIDENZIALE: (C.C. = costo di costruzione calcolato sulla base del D.M ) a) il contributo sul costo di costruzione deve essere calcolato sulla differenza tra il C.C. relativo allo stato attuale e quello relativo allo stato di progetto; b) nei casi in cui il C.C. dello stato di progetto risulti uguale o inferiore al C.C. dello stato attuale o non sia calcolabile il C.C. dello stato attuale (destinazioni non residenziali), il contributo dovrà essere calcolato sul C.C. dello stato di progetto abbattuto del 70%; c) nelle ipotesi di cui al punto b) che comportino delle unità immobiliari residenziali il contributo dovrà essere calcolato sul C.C. riferito alla nuova costruzione delle unità derivate. 9

COMUNE DI BARBERINO DI MUGELLO. Provincia di Firenze

COMUNE DI BARBERINO DI MUGELLO. Provincia di Firenze COMUNE DI BARBERINO DI MUGELLO Provincia di Firenze TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, AL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE ED ONERI VERDI PER INTERVENTI

Dettagli

TABELLE ONERI E CONTRIBUTI. aggiornamento Maggio 2010

TABELLE ONERI E CONTRIBUTI. aggiornamento Maggio 2010 Legge Regionale 03 Gennaio 2005 n 1 - Norme per il governo del territorio art. 120 e seguenti TABELLE ONERI E CONTRIBUTI allegate alla deliberazione del C.C. n 25 del 31/03/2005 aggiornamento Maggio 2010

Dettagli

Oneri di urbanizzazione e contributi sul costo di costruzione: aggiornamento ISTAT degli importi tabellari ex titolo VII L.R. 65/2014 per l'anno 2016

Oneri di urbanizzazione e contributi sul costo di costruzione: aggiornamento ISTAT degli importi tabellari ex titolo VII L.R. 65/2014 per l'anno 2016 Oneri di urbanizzazione e contributi sul di costruzione: aggiornamento ISTAT degli importi tabellari ex titolo VII L.R. 65/2014 per l'anno 2016 Allegato A: importi relativi agli oneri di urbanizzazione

Dettagli

COMUNE DI MONTEMIGNAIO PROVINCIA DI AREZZO

COMUNE DI MONTEMIGNAIO PROVINCIA DI AREZZO COMUNE DI MONTEMIGNAIO PROVINCIA DI AREZZO TABELLE PARAMETRICHE PER LA DETERMINAZIONE CONTRIBUTO PER ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E COSTO DI COSTRUZIONE anno 2016 Legge Regionale 10.11.2014

Dettagli

COMUNE DI CASTEL S. NICCOLO' Provincia di Arezzo

COMUNE DI CASTEL S. NICCOLO' Provincia di Arezzo Approvate con deliberazione n. 17/GC del 14.02.2005 Aggiornate con determinazione n. 98/2006 (per l'anno 2006) Aggiornate con determinazione n. 1299/2006 (per l'anno 2007) Aggiornate con determinazione

Dettagli

RIDOTTI DEL 20% (Da applicare nella zona A) 2 Oneri Urbanizzazione Primaria. 4 Totale 34,55. 3 Oneri Urbanizzazione Secondaria.

RIDOTTI DEL 20% (Da applicare nella zona A) 2 Oneri Urbanizzazione Primaria. 4 Totale 34,55. 3 Oneri Urbanizzazione Secondaria. Tabella C/A - ONERI DI URBANIZZAZIONE - RESIDENZIALE (per ogni metro cubo di volume) COSTI MEDI COMUNALI PER URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA AGGIORNATI LUGLIO 00 RIDOTTI DEL 0% (Da applicare nella

Dettagli

COMUNE DI ORTIGNANO RAGGIOLO PROVINCIA DI AREZZO

COMUNE DI ORTIGNANO RAGGIOLO PROVINCIA DI AREZZO ALLEGATO " "ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. DEL COMUNE DI ORTIGNANO RAGGIOLO PROVINCIA DI AREZZO TABELLE PARAMETRICHE PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO PER ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E

Dettagli

COMUNE DI CAPOLONA PROVINCIA DI AREZZO

COMUNE DI CAPOLONA PROVINCIA DI AREZZO COMUNE DI CAPOLONA PROVINCIA DI AREZZO TABELLE PARAMETRICHE PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO PER ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E COSTO DI COSTRUZIONE LEGGE REGIONALE 03.01.2005 n. 1

Dettagli

COMUNE DI SASSETTA Provincia di Livorno

COMUNE DI SASSETTA Provincia di Livorno AREA 1 - UFFICIO TECNICO TABELLE RELATIVE AL CALCOLO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E DEL COSTO DI COSTRUZIONE (Titolo VII - Capo I - Legge regionale n.65/2014) Regolamentazione approvata con delibera Consiglio

Dettagli

COMUNE DI PELAGO. (Provincia di Firenze) Oneri di Urbanizzazione e oneri verdi

COMUNE DI PELAGO. (Provincia di Firenze) Oneri di Urbanizzazione e oneri verdi COMUNE DI PELAGO (Provincia di Firenze) Oneri di Urbanizzazione e oneri verdi 11 Aggiornamento ISTAT (0,0%) dopo l'entrata in vigore della L.R. 1/05 ai sensi dell'art. 250 della L.R. 65/14 ANNO 2016 Servizio

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO

COMUNE DI FIRENZE DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNE DI FIRENZE DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO Numero: 2007/C/00073 - Proposta N. 2007/00786 Data Adozione: 26/11/2007 Oggetto: Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione, ed aggiornamento

Dettagli

Regolamento Regionale 18/02/2015 n. 2, Art. 141

Regolamento Regionale 18/02/2015 n. 2, Art. 141 COMUNE DI ORVIETO Provincia di Terni UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA UFFICIO SUAPE Regolamento Regionale 18/02/2015 n. 2, Art. 141 DEFINIZIONE NUOVI PARAMETRI IN MATERIA DI CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

Comune di PERGINE VALDARNO Provincia di Arezzo

Comune di PERGINE VALDARNO Provincia di Arezzo Comune di PERGINE VALDARNO Provincia di Arezzo allegato "A" alla determina dirigenziale n. 146 del 15-06-2016 TABELLA PER IL CALCOLO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA LEGGE REGIONALE

Dettagli

COMUNE DI CORTONA Determinazione oneri URBANIZZAZ. I e II INSEDIAMENTI RESIDENZIALI

COMUNE DI CORTONA Determinazione oneri URBANIZZAZ. I e II INSEDIAMENTI RESIDENZIALI Determinazione oneri URBANIZZAZ. I e II INSEDIAMENTI RESIDENZIALI TABELLA A/1 Zona A (-50%) Zona B-D dir-e-f(-25%) C - D con P.A. (+10%) primaria (mc) second. (mc) primaria (mc) second. (mc) primaria (mc)

Dettagli

ALLEGATO 2 B TABELLE DI CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE

ALLEGATO 2 B TABELLE DI CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE ALLEGATO 2 B TABELLE DI CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE Definizioni Superficie di applicazione del contributo Ai sensi dell art.46 del regolamento regionale 18

Dettagli

Mutamenti di destinazione d uso e relativi titoli abilitativi

Mutamenti di destinazione d uso e relativi titoli abilitativi CASI E INTERPRETAZIONI Orvieto, 26.10.2015 Mutamenti di destinazione d uso e relativi titoli abilitativi Geom. Massimo Danti Orvieto, 26.10.2015 LEGGE REGIONALE 01/2015 (TESTO UNICO) Art. 155 (Mutamenti

Dettagli

AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI. LA GIUNTA COMUNALE

AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI. LA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 17 del 4 febbraio 2009 OGGETTO: AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI. LA GIUNTA COMUNALE Premesso e considerato che: i titoli abilitativi

Dettagli

COMUNE di RIPARBELLA Provincia di Pisa

COMUNE di RIPARBELLA Provincia di Pisa COMUNE di RIPARBELLA Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Seduta del 24.09.2014 Verbale n. 59 COPIA OGGETTO: Legge Regionale 3 Gennaio 2005 n. 1 Norme per il governo del territorio.

Dettagli

COMUNE DI CITTADELLA Provincia di Padova

COMUNE DI CITTADELLA Provincia di Padova COMUNE DI CITTADELLA Provincia di Padova SETTORE - Urbanistica ed Edilizia Privata SCHEMA ANALITICO DELLE SUPERFICI E VOLUMI UTILI PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DOVUTO AI SENSI DEGLI ARTT. 3 - -

Dettagli

TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, AL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE ED ONERI VERDI

TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, AL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE ED ONERI VERDI ALLEGATO B COMUNE DI BORGO SAN LORENZO Provincia di Firenze TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, AL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE ED ONERI VERDI Il Dirigente

Dettagli

-1- IN BASE ALL ART. 9 DELLA LEGGE REGIONALE TOSCANA 1/2005 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI, SONO ATTI DI GOVERNO DEL TERRITORIO:

-1- IN BASE ALL ART. 9 DELLA LEGGE REGIONALE TOSCANA 1/2005 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI, SONO ATTI DI GOVERNO DEL TERRITORIO: PROVA N. 2-1- IN BASE ALL ART. 9 DELLA LEGGE REGIONALE TOSCANA 1/2005 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI, SONO ATTI DI GOVERNO DEL TERRITORIO: IL PIANO REGIONALE DI INDIRIZZO TERRITORIALE, IL PIANO

Dettagli

ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 108 DEL 23.12.2009

ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 108 DEL 23.12.2009 ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 108 DEL 23.12.2009 1- DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE PER L'EDILIZIA RESIDENZIALE 1.1- Per i nuovi edifici il costo di costruzione al mq di superficie

Dettagli

COMUNE DI MONTECATINI TERME

COMUNE DI MONTECATINI TERME COMUNE DI MONTECATINI TERME DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 328 C O P I A DEL 28/12/2015. OGGETTO: ADEGUAMENTO ISTAT PER L'ANNO 2016 SULLA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA,

Dettagli

COMUNE DI OSTIGLIA Via XX Settembre, Ostiglia (Mn) Tel./ fax:

COMUNE DI OSTIGLIA Via XX Settembre, Ostiglia (Mn) Tel./ fax: Oggetto: informativa relativa alle modalità di calcolo del contributo concessorio previsto dall'art.3 della Legge n.10/77. La presente informativa viene formulata allo scopo di rendere note le modalità

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL'INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE in attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL'INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE in attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL'INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE in attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 Art. 1 - Determinazione del costo base di urbanizzazione Ai sensi degli artt.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Delibera N. 67 del 27 07 2011

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Delibera N. 67 del 27 07 2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Delibera N. 67 del 27 07 2011 OGGETTO: INCREMENTO ONERI DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA AI SENSI DELL'ART. 127 C. 2 DELLA L.R. 1/05 E MODIFICHE ALLE MODALITÀ

Dettagli

COMUNE DI ALATRI Provincia di Frosinone Sportello Unico per l Edilizia

COMUNE DI ALATRI Provincia di Frosinone Sportello Unico per l Edilizia COMUNE DI ALATRI Provincia di Frosinone Sportello Unico per l Edilizia AGGIORNAMENTO DELLE TABELLE PARAMETRICHE E CALCOLO DELL INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA Deliberazione

Dettagli

Tabella B - Contributo di urbanizzazione per edifici residenzali: applicazione valori percentuali (aliquote)

Tabella B - Contributo di urbanizzazione per edifici residenzali: applicazione valori percentuali (aliquote) Tabella B - Contributo di per edifici residenzali: applicazione valori percentuali (aliquote) Ai sensi dell art.39 del R.R. 2/2015 la quota di contributo relativa agli e per edifici residenziali è determinata

Dettagli

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Area SERVIZI TECNICI -Servizio SPORTELLO UNICO EDILIZIA CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE e MONETIZZAZIONE AREE PER STANDARD Pratica edilizia n Anno Richiedente Intervento: in via Oneri di Urbanizzazione:

Dettagli

INTERVENTI PER INSEDIAMENTI RESIDENZIALI TABELLA A-1 ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA - COSTO A METRO CUBO

INTERVENTI PER INSEDIAMENTI RESIDENZIALI TABELLA A-1 ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA - COSTO A METRO CUBO INTERVENTI PER INSEDIAMENTI RESIDENZIALI TABELLA A-1 ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA - COSTO A METRO CUBO Valore Tabella regionale A/1 9,00 coefficiente della tabella B 0,731 Valore al 2005 6,58 Valore

Dettagli

PROVINCIA DI VITERBO

PROVINCIA DI VITERBO COMUNE DI VITORCHIANO PROVINCIA DI VITERBO TABELLE PARAMETRICHE PER IL CALCOLO DELLE INCIDENZE DELLE SPESE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA ED IL CALCOLO DEL COSTO DI COSTRUZIONE TABELLE PER URBANIZZAZIONE

Dettagli

U , , , , U , , ,

U , , , , U , , , Tabella A6-6 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E CATEGORIA D INTERVENTO ( /mq) ( /mq) ( /mq)

Dettagli

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A6-6 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)*

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A6-6 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Tabella A6-6 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E CATEGORIA D INTERVENTO ( /mq) ( /mq) ( /mq)

Dettagli

Regolamento recante le modalità di determinazione del Costo di Costruzione di cui all articolo 16 D.P.R n. 380 e s.m.i..

Regolamento recante le modalità di determinazione del Costo di Costruzione di cui all articolo 16 D.P.R n. 380 e s.m.i.. UNIONE DEI COMUNI DI AIRASCA BURIASCO - SCALENGHE Città Metropolitana di Torino Sede legale: V. Roma 118 10060 Airasca Sede Servizi Tecnici: Via Umberto I, 1 10060 Scalenghe Tel. (011) 98.61.721 Fax (011)

Dettagli

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A4-4 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)*

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A4-4 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Tabella A4-4 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E CATEGORIA D INTERVENTO ( /mq) ( /mq) ( /mq)

Dettagli

(Provincia di Treviso) Ufficio Edilizia Privata

(Provincia di Treviso) Ufficio Edilizia Privata CONTRIBUTO COMMISURATO ALL INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E AL COSTO DI COSTRUZIONE A (ARTT. 82/83 L.R. 61/85 E smi E ART.16 D.P.R. 380/01 E smi) D.I.A. DITTA LAVORI RICHIESTI INDIRIZZO ESTREMI

Dettagli

S c h e d a t e c n i c a

S c h e d a t e c n i c a Modello 2 Comune di SAN BENIGNO CANAVESE 10080 - P.zza Vittorio Emanuele II n 9 P.IVA 01875020016 Tel. 011-988.01.00 011.988.00.54 fax 011-988.77.99 e-mail: direzione.utc@comunesanbenigno.it Area Tecnica

Dettagli

Comune di Licciana Nardi Provincia di Massa Carrara

Comune di Licciana Nardi Provincia di Massa Carrara REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEI CONTRIBUTI RELATIVI AI PERMESSI DI COSTRUIRE E ALLE DENUNCE DI INIZIO ATTIVITA (Legge Regionale n.1 del 03.01.2005, Titolo VII) Approvazione: Deliberazione del C.C. n.

Dettagli

Comune di Fano DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE RESIDENZIALE (rif. D.M. 10 maggio 1977)

Comune di Fano DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE RESIDENZIALE (rif. D.M. 10 maggio 1977) DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE RESIDENZIALE (rif. D.M. 10 maggio 1977) mod. CC01 01.07.2015 Tabella 1 Incremento per superficie abitabile (art. 5) Classe di superficie Alloggi (n) abitabile Rapporto

Dettagli

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE. Tabella A1-1 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)*

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE. Tabella A1-1 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Tabella A1 1 a classe di comuni Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E CATEGORIA D INTERVENTO ( /mq) ( /mq) ( /mq) (

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RISCOSSIONE DEI DIRITTI DI SEGRETERIA. ex-art. 16 D.L. n. 289/

REGOLAMENTO PER LA RISCOSSIONE DEI DIRITTI DI SEGRETERIA. ex-art. 16 D.L. n. 289/ COMUNE DI CIVITA CASTELLANA Provincia di VITERBO REGOLAMENTO PER LA RISCOSSIONE DEI DIRITTI DI SEGRETERIA ex-art. 16 D.L. n. 289/20.05.1992 * * * APPROVATO con deliberazione del Consiglio Comunale n. 158

Dettagli

COMUNE DI ORVIETO. SETTORE SERVIZI URBANISTICI Servizio Edilizia Privata

COMUNE DI ORVIETO. SETTORE SERVIZI URBANISTICI Servizio Edilizia Privata ALLEGATO A DIRITTI DI SEGRETERIA IN MATERIA DI URBANISTICA ED EDILIZIA ANNO 2013 Delibera di G.C. N. 121 del 26/09/2013 N. ordine Tipo atto Importo A. Certificazioni di destinazione urbanistica ed attestazioni

Dettagli

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE SERVIZIO URBANISTICA -Sportello Unico Edilizia CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Pratica edilizia n Anno Richiedente Intervento: in via Oneri di Urbanizzazione: EDILIZIA RESIDENZIALE COMMERCIALE DIREZIONALE

Dettagli

COMUNE DI COLTURANO. Provincia di Milano. Allegato 1. DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Art. 44 comma 1 L.R. 11/03/2005 n.

COMUNE DI COLTURANO. Provincia di Milano. Allegato 1. DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Art. 44 comma 1 L.R. 11/03/2005 n. COMUNE DI COLTURANO Provincia di Milano Allegato 1 DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Art. 44 comma 1 L.R. 11/03/2005 n. 12 - Tabella degli oneri di urbanizzazione in vigore dal 15.05.2012 IL

Dettagli

(art art. 19, T.U. 380/01)

(art art. 19, T.U. 380/01) CITTÀ DI MONCALIERI Area Territorio e Infrastrutture Servizio Edilizia Privata DATI NECESSARI ALLA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO CONCESSORIO (art. 16 - art. 19, T.U. 380/01) PREMESSA: CONTRIBUTO CONCESSORIO

Dettagli

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A2-2 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)*

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A2-2 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Tabella A2 2 a classe di comuni Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E CATEGORIA D INTERVENTO ( /mq) ( /mq) ( /mq) (

Dettagli

Tabella riepilogativa oneri di urbanizzazione anno 2016

Tabella riepilogativa oneri di urbanizzazione anno 2016 Tabella riepilogativa oneri di urbanizzazione anno Residenza Industria artigianato agricolo non residenziale Industria artigianato categorie speciali 3 Commercio turismo direzionale servizi /mc /mq /mq

Dettagli

incidenza delle spese di urbanizzazione primaria e secondaria per l'anno 2016 relativa all' AGRICOLTURA urbanizzazione secondaria

incidenza delle spese di urbanizzazione primaria e secondaria per l'anno 2016 relativa all' AGRICOLTURA urbanizzazione secondaria incidenza delle spese di e per l'anno 2016 relativa all' AGRICOLTURA A - centro storico 15,33 1,90 17,23 B - completamento 12,96 1,63 14,59 C - espansione 12,96 1,63 14,59 D - insediamenti produttivi 12,96

Dettagli

DEFINIZIONE DELL ILLECITO EDILIZIO

DEFINIZIONE DELL ILLECITO EDILIZIO ESEMPIO N. 1 - Opera realizzata in assenza o in difformità del titolo abilitativo edilizio e non conforme alle norme urbanistiche ed alle prescrizioni degli strumenti urbanistici (tipologia 1) Il sig.

Dettagli

AREE PIP STICCIANO SCALO

AREE PIP STICCIANO SCALO Settore 4 Servizi Tecnici e al Patrimonio OGGETTO: Determinazione quantità, qualità e prezzo di cessione aree ex art. 14 L. 131/1983 Anno 2014. In base alla rilevazione del valore attuale dei terreni di

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: D.P.Reg.. 20.01.2012, N. 18/PRES. Approvazione nuove incidenze degli oneri di urbanizzazione e del valore base per il calcolo del costo di costruzione nonché degli ulteriori parametri previsti

Dettagli

COMUNE DI CERVETERI. (Provincia di Roma) Area III^ - Assetto Uso e Sviluppo del Territorio Servizio Urbanistica

COMUNE DI CERVETERI. (Provincia di Roma) Area III^ - Assetto Uso e Sviluppo del Territorio Servizio Urbanistica COMNE DI CERVETERI (Provincia di Roma) Area III^ - Assetto so e Sviluppo del Territorio Servizio rbanistica DPR 06/06/2001 n. 380, art. 16, co. 6 - L.R. 12/09/1977 n. 35 e L.R. 18/06/1980 n. 71 Nuova determinazione

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento. Comune di CANAL SAN BOVO

Provincia Autonoma di Trento. Comune di CANAL SAN BOVO Provincia Autonoma di Trento Comune di CANAL SAN BOVO REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEL CONTRIBUTO DI CONCESSIONE Legge provinciale 04 marzo 2008 nr. 01 1 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione pag. 3

Dettagli

COMUNE DI MONTEMARCIANO IV Settore Urbanistica e Ambiente Sportello Unico per l Edilizia e.mail

COMUNE DI MONTEMARCIANO IV Settore Urbanistica e Ambiente Sportello Unico per l Edilizia e.mail ALLEGATO ALLA S.C.I.A./D.I.A. COMUNE DI MONTEMARCIANO IV Settore Urbanistica e Ambiente Sportello Unico per l Edilizia e.mail edilizia@comune.montemarciano.ancona.it CORRESPONSIONE ONERI D.P.R. n. 380/01

Dettagli

TABELLE ONERI CONCESSORI APPROVATE CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 18/03/2008

TABELLE ONERI CONCESSORI APPROVATE CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 18/03/2008 TABELLE ONERI CONCESSORI APPROVATE CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 18/03/2008 DESTINAZIONE RESIDENZIALE importi in euro a metro cubo ZONA A CENTRO STORICO URB. 1 URB. 2 TOTALE RISTRUTT. EDILIZIA

Dettagli

ONERI DI URBANIZZAZIONE

ONERI DI URBANIZZAZIONE ONERI DI URBANIZZAZIONE Il ritiro formale del Permesso di Costruire o l operatività della D.I.A., è subordinato al versamento degli Oneri di Urbanizzazione (previsti dall art. 16 del D.P.R. 380/1 e s.m.i.),

Dettagli

CIRCOLARE ESPLICATIVA IN MERITO ALL ONEROSITA DEGLI INTERVENTI EDILIZI

CIRCOLARE ESPLICATIVA IN MERITO ALL ONEROSITA DEGLI INTERVENTI EDILIZI CIRCOLARE ESPLICATIVA IN MERITO ALL ONEROTA DEGLI INTERVENTI EDILIZI La presente circolare vuole effettuare una sintesi delle norme vigenti, al fine di rendere più chiare le modalità per il calcolo del

Dettagli

COMUNE DI INCISA IN VAL D ARNO (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO

COMUNE DI INCISA IN VAL D ARNO (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO COMUNE DI INCISA IN VAL D ARNO (Provincia di Firenze) REGOLAMENTO per l utilizzazione e l assegnazione delle somme relative a oneri di urbanizzazione secondaria da destinare a Chiese ed altri edifici per

Dettagli

Comune di Brescia Oneri di Urbanizzazione

Comune di Brescia Oneri di Urbanizzazione Comune di Brescia Oneri di Urbanizzazione Tariffe Oneri di Urbanizzazione definite con deliberazione del Consiglio Comunale n. 260 P.G. n. 49199 del 20/12/2004 Adeguate in base alla L.R. n. 12 dell 11-03-2005

Dettagli

REGOLAMENTO. Approvato con delib. CC n. 51/

REGOLAMENTO. Approvato con delib. CC n. 51/ REGOLAMENTO Criteri di utilizzazione delle somme relative a oneri di urbanizzazione secondaria da destinare a: -«Chiese ed altri edifici per servizi religiosi»; -«Centri civici e sociali, attrezzature

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa Servizio Tecnico U.O. Assetto del Territorio Edilizia Privata

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa Servizio Tecnico U.O. Assetto del Territorio Edilizia Privata PARTE RISERVATA UFFICIO PROTOCOLLO PRATICA n. DATA : PROT. : COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI Art. 86 comma 1 della L.R. 01/05 e successive modifiche ed integrazione COGNOME NOME CODICE FISCALE In qualità

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEI DIRITTI DI SEGRETERIA SUGLI ATTI IN MATERIA DI EDILIZIA ED URBANISTICA

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEI DIRITTI DI SEGRETERIA SUGLI ATTI IN MATERIA DI EDILIZIA ED URBANISTICA REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEI DIRITTI DI SEGRETERIA SUGLI ATTI IN MATERIA DI EDILIZIA ED URBANISTICA APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 30 DEL 29.11.2008 Dalla Residenza Municipale,

Dettagli

TABELLE PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE

TABELLE PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE SERVIZIO URANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA TAELLE PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URANIZZAZIONE aggiornate all indice ISTAT dicembre 201 ai sensi della L.R. 0.01.200 n. 1 e s.m.i. Allegato alla Deliberazione

Dettagli

Comune di Arcevia - Comune di Barbara - Comune di Serra de' Conti. Provincia di Ancona ufficio unico urbanistica Servizio edilizia privata

Comune di Arcevia - Comune di Barbara - Comune di Serra de' Conti. Provincia di Ancona ufficio unico urbanistica Servizio edilizia privata Provincia di Ancona ufficio unico urbanistica Servizio edilizia privata A - MODALITÀ DI CALCOLO DEL COSTO DI COSTRUZIONE Viene di seguito descritta la modalità di calcolo delle quantità da assoggettare

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO UFFICIO TECNICO - SETTORE URBANISTICA

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO UFFICIO TECNICO - SETTORE URBANISTICA COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO UFFICIO TECNICO - SETTORE URBANISTICA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE DETERMINA N 32 DEL 17/12/2012 OGGETTO: Art. 17, L.R. 16 aprile 2003, n

Dettagli

I costi di insediamento

I costi di insediamento I costi di insediamento Docente: Prof. Stefano Stanghellini Collaboratore: Arch. Alessandro Mascarello I costi della produzione insediativa Kp = spese da sostenere per insediare sul territorio persone

Dettagli

PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA ai sensi del D.L. n. 269/2003 convertito nella Legge n.326 e ai sensi della L.R n.

PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA ai sensi del D.L. n. 269/2003 convertito nella Legge n.326 e ai sensi della L.R n. ORIGINALE/COPIA AL COMUNE DI MILANO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA UFFICIO CONDONO EDILIZIO Via Edolo,19-20125 Milano PROTOCOLLO GENERALE Imposta di bollo PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA ai sensi del

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI DETERMINAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PER COSTRUZIONI ABUSIVE

REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI DETERMINAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PER COSTRUZIONI ABUSIVE REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI DETERMINAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PER COSTRUZIONI ABUSIVE ART. 1 DEFINIZIONI Il presente Regolamento intende determinare le modalità e le procedure per la

Dettagli

Regolamento per l applicazione del contributo di costruzione

Regolamento per l applicazione del contributo di costruzione Comune di Brez Provincia di Trento Regolamento per l applicazione del contributo di costruzione Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 5 dd. 22.02.2016. IL SEGRETARIO COMUNALE Fondriest

Dettagli

Regolamento per l applicazione del contributo di costruzione

Regolamento per l applicazione del contributo di costruzione Comune di Lavis PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTI COMUNALI Regolamento per l applicazione del contributo di costruzione Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 48 del 07/05/2014 (Legge provinciale

Dettagli

Legge Regionale n. 22/2009. Piano Casa. 30 ottobre ore Jesi - Sala Consiliare del Comune

Legge Regionale n. 22/2009. Piano Casa. 30 ottobre ore Jesi - Sala Consiliare del Comune Legge Regionale n. 22/2009 Piano Casa Incontro con i professionisti e con i cittadini 30 ottobre 2009 - ore 16.00 Jesi - Sala Consiliare del Comune Comune di Jesi_Assessorato Urbanistica e Ambiente_Servizio

Dettagli

Determinazione n 2067 /2008 del 16/12/2008. Criteri per la determinazione e applicazione delle sanzioni previste dal titolo VIII della L.R. n.

Determinazione n 2067 /2008 del 16/12/2008. Criteri per la determinazione e applicazione delle sanzioni previste dal titolo VIII della L.R. n. Governo del Territorio Tel. 0583/4281 Fax 0583/428399 e-mail comunedicapannori@comune.capannori.lu.it Piazza Aldo Moro, 1-55012 Capannori (LU) Italia (www.comune.capannori.lu.it) ORIGINALE Determinazione

Dettagli

Comune di Cinisello Balsamo Città Metropolitana di Milano

Comune di Cinisello Balsamo Città Metropolitana di Milano Comune di Cinisello Balsamo Città Metropolitana di Milano ORIGINALE Data: 16/06/2016 GC N. 115 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADEGUAMENTO ANNUALE DEGLI IMPORTI DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE

Dettagli

C I TT A D I F R A T T A M A G G I O R E

C I TT A D I F R A T T A M A G G I O R E C I TT A D I F R A T T A M A G G I O R E ( Provincia di Napoli ) ----------------------------------------------------------------------------------------------------- C.A.P. 80027 Piazza Umberto 1 - Tel.

Dettagli

ONERI DI URBANIZZAZIONE

ONERI DI URBANIZZAZIONE COMUNE DI REGGIOLO P..za Martiri n.38 42046 REGGIOLO (RE) Servizio Assetto ed Uso del Territorio e Ambiente TEL. 0522/213702-15-16-17-32-36 FAX. 0522/973587 e-mail : ufftecnico@comune.reggiolo.re.it ONERI

Dettagli

COMUNE DI FOIANO DELLA CHIANA Prov. di Arezzo TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE

COMUNE DI FOIANO DELLA CHIANA Prov. di Arezzo TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE COMUNE DI FOIANO DELLA CHIANA Prov. di Arezzo AREA QUALITA URBANA, EDILIZIA, AMBIENTE Servizio Edilizia Privata e Urbanistica TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Allegato Delibera C.C. n. 67 del 29/09/2006

Dettagli

Variante urbanistica per cambio destinazione d uso dei fabbricati o di 8.000,00

Variante urbanistica per cambio destinazione d uso dei fabbricati o di 8.000,00 ALLEGATO A: in vigore dal 1 Febbraio 2013 e non si applica per le pratiche in corso di istruttoria Di seguito sono indicate i diritti di istruttoria relativi alle prestazioni di competenza dello Sportello

Dettagli

Attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 concernente: «Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione».

Attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 concernente: «Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione». Attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 concernente: «Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione». Art. 1 Incidenza degli oneri di urbanizzazione: tabelle parametriche Il Comune di

Dettagli

ART. 1 DEFINIZIONI... 2 ART. 2 DESTINAZIONI D USO AMMESSE... 3 ART. 3 PARAMETRI E INDICI... 4 ART. 4 PARCHEGGI PRIVATI... 4

ART. 1 DEFINIZIONI... 2 ART. 2 DESTINAZIONI D USO AMMESSE... 3 ART. 3 PARAMETRI E INDICI... 4 ART. 4 PARCHEGGI PRIVATI... 4 INDICE ART. 1 DEFINIZIONI... 2 1.1 DESTINAZIONI... 2 1.2 SLP (mq): SUPERFICIE LORDA DI PAVIMENTO... 2 1.3 V (mc) = VOLUME... 2 1.4 H (m): ALTEZZA MASSIMA DEL FABBRICATO... 2 1.5 IT (mc/mq): INDICE VOLUMETRICO

Dettagli

Regolamento di monetizzazione delle aree destinate a parcheggio

Regolamento di monetizzazione delle aree destinate a parcheggio 2 Comune di Pesaro Regolamento di monetizzazione delle aree destinate a parcheggio ai sensi delle n.t.a. del vigente P.R.G. Documento redatto dal Servizio Urbanistica del Comune di Pesaro approvato con

Dettagli

Il costo di produzione. Venezia, 8 maggio 2014

Il costo di produzione. Venezia, 8 maggio 2014 Il costo di produzione Venezia, 8 maggio 2014 Il costo di produzione Il costo di produzione rappresenta la somma delle spese che al momento della stima un imprenditore ordinario deve sostenere per realizzare

Dettagli

Banca richiedente ABI CAB Data

Banca richiedente ABI CAB Data Allegato A) MEDIOCREDITO CENTRALE SPA 00187 ROMA Pos. M.C. (a cura del Mediocredito Centrale) Banca richiedente ABI CAB Data L. 228/97 RILOCALIZZAZIONE DI ATTIVITA PRODUTTIVE COLLOCATE IN AREE A RISCHIO

Dettagli

COMUNE DI CAMMARATA Libero Consorzio Comunale di Agrigento

COMUNE DI CAMMARATA Libero Consorzio Comunale di Agrigento COMUNE DI CAMMARATA Libero Consorzio Comunale di Agrigento Ufficio: DIRIGENTI AREA PROPOSTA DI DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N.27 DEL 22-06-2016 Oggetto: Adeguamento degli oneri di urbanizzazione primaria

Dettagli

Volume esistente. Schema altezze

Volume esistente. Schema altezze ALLEGATO 1 Compilazione e calcolo delle superfici relative ai conteggi degli oneri di urbanizzazione compresa relazione "Prestazioni energetiche. Calcoli preliminari per la verifica dei valori limite ai

Dettagli

(D) (E) Superficie minima Uf. Costo a mq

(D) (E) Superficie minima Uf. Costo a mq TABELLA A: URBANIZZAZIONE SECONDARIA: Incidenza economica edifici residenziali e servizi (A) (B) (C) (D) (E) (F) (G) (H) (I) Categorie opere ex art. 4 RR 2/2015 Asili nido Scuole d infanzia Scuole dell

Dettagli

ATTO DI INDIRIZZO: PIANO DEGLI INTERVENTI (PI) PEREQUAZIONE E ACCORDI PUBBLICO-PRIVATI AI SENSI ART. 6 L.R. 11/04

ATTO DI INDIRIZZO: PIANO DEGLI INTERVENTI (PI) PEREQUAZIONE E ACCORDI PUBBLICO-PRIVATI AI SENSI ART. 6 L.R. 11/04 Allegato 2 alla Delibera C.C. n 8 del 10.04.2013 ATTO DI INDIRIZZO: PIANO DEGLI INTERVENTI (PI) PEREQUAZIONE E ACCORDI PUBBLICO-PRIVATI AI SENSI ART. 6 L.R. 11/04 CRITERI PER LA DEFINIZIONE DEL CONTRIBUTO

Dettagli

Comune di Vignola Provincia di Modena

Comune di Vignola Provincia di Modena Comune di Vignola Provincia di Modena IMPORTI DEI DIRITTI DI SEGRETERIA dal(art.10 comma 10 del Decreto Legge 8/1993, convertito con modificazioni nella Legge n.68/1993 recante Disposizioni urgenti in

Dettagli

COMUNE DI VECCHIANO. Provincia di Pisa. Unità Operativa Edilizia Privata ed Urbanistica

COMUNE DI VECCHIANO. Provincia di Pisa. Unità Operativa Edilizia Privata ed Urbanistica COMUNE DI VECCHIANO Provincia di Pisa Unità Operativa Edilizia Privata ed Urbanistica Guida per l'applicazione dei contributi Titolo IV Legge Regionale 14 ottobre 1999 n. 52 e successive modificazioni

Dettagli

PROVVEDIMENTO PROVVISORIO DI ASSIMILAZIONE TRA LE ZONE OMOGENEE (EX L.R. 47/78) E I NUOVI AMBITI ( EX L.R. 20/2002)

PROVVEDIMENTO PROVVISORIO DI ASSIMILAZIONE TRA LE ZONE OMOGENEE (EX L.R. 47/78) E I NUOVI AMBITI ( EX L.R. 20/2002) PROVVEDIMENTO PROVVISORIO DI ASSIMILAZIONE TRA LE ZONE OMOGENEE (EX L.R. 47/78) E I NUOVI ( EX L.R. 20/2002) DELIBERA DI G.M. N. 99 DEL 07/07/2005 AS (Centri Storici) IS (Insediamento Storici) ES (Edifici

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di incentivi economici per il recupero dei fabbricati del centro storico

Regolamento per il riconoscimento di incentivi economici per il recupero dei fabbricati del centro storico Regolamento per il riconoscimento di incentivi economici per il recupero dei fabbricati del centro storico Estensore: Data: Approv. Dal C.C. : Pubblicazione: Aggiornamento: Adottato Dal C.C. : Benfatto

Dettagli

diritti L. 68/93. 135,38 1,50 1,00 0,52 3,0 141,40 16,00 2,00 159,40 114,18 1,50 1,00 0,52 3,0 120,20 16,00 2,00 138,20

diritti L. 68/93. 135,38 1,50 1,00 0,52 3,0 141,40 16,00 2,00 159,40 114,18 1,50 1,00 0,52 3,0 120,20 16,00 2,00 138,20 Tabella atti e procedure edilizie (deliberazioni istitutive: tariffe G.C. 94 03698/02; C.C. 97 00615/20; aggiornamenti cfr. colonna "") Tipo di / attività istruttoria L. a legge 68/93 art. 10 comma 10

Dettagli

COMUNE DI GREVE IN CHIANTI Provinciadi Firenze

COMUNE DI GREVE IN CHIANTI Provinciadi Firenze Provinciadi Firenze C O P I A SETTORE5 - Gestione del Territorio DELIBERAZIONE GIUNTA N. 40 DEL 14/04/2015 OGGETTO: AGGIORNAMENTO ISTAT DELLE TABELLE PARAMETRICHE PER LA DETERMINAZIONE DELL'INCIDENZA DEGLI

Dettagli

REGIONE SICILIA COMUNE DI BELPASSO. Provincia di Catania PERIZIA GIURATA. sostitutiva di concessione edilizia in sanatoria

REGIONE SICILIA COMUNE DI BELPASSO. Provincia di Catania PERIZIA GIURATA. sostitutiva di concessione edilizia in sanatoria REGIONE SICILIA COMUNE DI BELPASSO Provincia di Catania PERIZIA GIURATA sostitutiva di concessione edilizia in sanatoria ai sensi dell art.17 comma 1 della L.R. 16 aprile 2003, n. 4 e ss.mm. ed ii. ***********

Dettagli

Caneva: nuovi sconti sugli oneri La certificazione di qualità CasaClima

Caneva: nuovi sconti sugli oneri La certificazione di qualità CasaClima Comune di Caneva SPORTELLO ENERGIA Il Comune di Caneva in collaborazione con APE presenta un ciclo di incontri rivolti alla cittadinanza sul tema del risparmio energetico ogni primo giovedì del mese. Caneva:

Dettagli

COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa. SETTORE 2 GESTIONE del TERRITORIO, ATTIVITA PRODUTTIVE, POLIZIA MUNICIPALE www.comune.lorenzana.pi.

COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa. SETTORE 2 GESTIONE del TERRITORIO, ATTIVITA PRODUTTIVE, POLIZIA MUNICIPALE www.comune.lorenzana.pi. COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa SETTORE 2 GESTIONE del TERRITORIO, ATTIVITA PRODUTTIVE, POLIZIA MUNICIPALE www.comune.lorenzana.pi.it REGOLAMENTO E TABELLE PARAMETRICHE DI CALCOLO PER LA DETERMINAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DEL D.P.R. 6 GIUGNO 2011, N. 380 CONCERNENTE: DETERMINAZIONE DELL INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DEL D.P.R. 6 GIUGNO 2011, N. 380 CONCERNENTE: DETERMINAZIONE DELL INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Comune di G R O T T A M M A R E REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DEL D.P.R. 6 GIUGNO 2011, N. 380 CONCERNENTE: DETERMINAZIONE DELL INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Art. 1 - Incidenza degli oneri di urbanizzazione:

Dettagli

ALLEGATO F CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE SCOMPUTI OPERE DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA ESEGUITE DA TERZI

ALLEGATO F CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE SCOMPUTI OPERE DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA ESEGUITE DA TERZI pag. 110 ALLEGATO F CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE SCOMPUTI OPERE DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA ESEGUITE DA TERZI INDICE 1. GENERALITA 2. TIPOLOGIA DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Art. 119 LR 1/05) 3. DETERMINAZIONE

Dettagli

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA Prroviinciia dii Roma) Marca da bollo 14.62 - SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO PROTOCOLLO - DA CONSEGNARE A: ===================================================================================== Ufficio Tecnico

Dettagli

Comune di Lonate Ceppino Servizi Urbanistici

Comune di Lonate Ceppino Servizi Urbanistici Comune di Lonate Ceppino Servizi Urbanistici RELAZIONE TECNICA E SCHEDA RIASSUNTIVA DEL PROGETTO DA ALLEGARE ALLA DOMANDA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE, COMPILATA A CURA DEL PROGETTISTA. PRATICA EDILIZIA n.

Dettagli

Regolamento per la gestione degli standard qualitativi in attuazione alla programmazione negoziata negli ambiti di trasformazione del P.G.T.

Regolamento per la gestione degli standard qualitativi in attuazione alla programmazione negoziata negli ambiti di trasformazione del P.G.T. Comune di Albese con Cassano Provincia di Como Regolamento per la gestione degli standard qualitativi in attuazione alla programmazione negoziata negli ambiti di trasformazione del P.G.T. Ufficio tecnico

Dettagli