COMUNE DI FINALE EMILIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI FINALE EMILIA"

Transcript

1 COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE C O P I A BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2014 E BILANCIO PLURIENNALE ANNI : APPROVAZIONE NR. Progr. Data 90 14/07/2014 Seduta NR. 10 Adunanza ORDINARIA Seduta PUBBLICA di PRIMA convocazione in data 14/07/2014 alle ore 21:00. Il PRESIDENE ha convocato il CONSIGLIO COMUNALE nella sala consiliare di viale della Rinascita, oggi 14/07/2014 alle ore in adunanza ORDINARIA di PRIMA Convocazione. Fatto l'appello nominale risultano: Cognome e Nome FERIOLI FERNANDO Pre. S Cognome e Nome LODI LAURA Pre. S Cognome e Nome GARUI MIRCO Pre. S RAI ANDREA S MOLESINI MICHELE S BIAGI LORENZO S POLLASRI GIULIO-MARIA S GOLINELLI GIOVANNI S BOEI MAURIZIO S BENAI VALERIA N GULINELLI MICHELE S SCACCHEI MICHELE S POLEI MAURIZIO S MANOVANI LEIZIA S BORGAI GIANLUCA S BALDINI CLAUDIO S PALAZZI SANDRO S otale Presenti 16 otali Assenti 1 Sono presenti gli Assessori: MONARI DANIELE, RIGHINI MASSIMILIANO, D'AIELLO ANGELO, POLEI LISA, MENGOLI FABRIZIO Partecipa alla seduta il VICESEGREARIO COMUNALE MONICA MANOVANI. In qualità di PRESIDENE, il Sig. MICHELE SCACCHEI constatata la legalità della adunanza, invita il Consiglio a deliberare sull'oggetto sopraindicato. Fungono da scrutatori i seguenti Consiglieri:,,. Pagina 1

2 Deliberazione del Consiglio Comunale n. 90 DEL 14/07/2014 ad oggetto: BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2014 E BILANCIO PLURIENNALE ANNI : APPROVAZIONE OGGEO: BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2014 E BILANCIO PLURIENNALE ANNI : APPROVAZIONE IL CONSIGLIO COMUNALE PRESIDENE DEL CONSIGLIO: Assessore, la prego di prendere posto. Ricordo che al bilancio di previsione sono stati presentati, dal Gruppo consiliare della Lega Nord, numero 19 emendamenti, 5 dei quali non sono stati ritenuti ammissibili da un punto di vista tecnico, ossia il n. 2, il n. 4, il n. 16, il n. 17 e il n. 18, mentre gli altri, posti alla valutazione della Giunta, la Giunta ha ritenuto di accoglierne 5, e per la precisione il n. 7, il n. 8, il n. 9, il n. 14 e il n. 19, che già sono andati a modificare il bilancio in approvazione questa sera, mentre. (Intervento fuori microfono) PRESIDENE DEL CONSIGLIO: Allora, approvati dalla Giunta il 7, l 8, il 9, il 14 e il 19; mentre la Giunta ha respinto gli emendamenti n. 1, 3, 5, 6, 10, 11, 12, 13 e 15, che verranno quindi sottoposti al voto in questo Consiglio comunale. Ha la parola il Vice Sindaco Monari. Prego, Vice Sindaco. VICE SINDACO: Io, sull analisi tecnica del bilancio, voglio approfittare della presenza qui della preziosa, per me preziosissima, ragioniera Baravelli, che farà lei, e mi farà anche respirare, un esame anche più approfondito di quello che riuscirei a fare io. Dunque do la parola a lei. Grazie. DO.SSA BARAVELLI: Buonasera a tutti. Io invece volevo cercare di essere non molto come devo dire, oppressiva e un po più leggera, per cui davo una scorsa generale del bilancio, poi chiaramente a disposizione per ulteriori chiarimenti, se qualcuno ne avesse bisogno. Anche perché, siccome i 10 oggetti precedenti fanno parte del bilancio, sono allegati al bilancio, diciamo che di diverse cose si è anche già parlato. Allora, il bilancio di previsione 2014 allora, come lo analizzo io è già comprensivo dei 5 emendamenti approvati dalla Giunta, perché i 5 emendamenti approvati non intervengono assolutamente sulle entrate, hanno solo apportato delle modifiche all interno degli interventi nella parte spesa, per cui io seguo a grandi linee la relazione dei revisori dei conti perché comunque i numeri generali quadrano. Allora, quadro generale riassuntivo entrate uguale a spese sono circa 41 milioni di euro. Come sapete il esto Unico degli Enti locali prevede che le entrate correnti, che sono costituiti dei primi tre itoli delle entrate, vadano a finanziare le spese correnti e la quota capitale dei mutui. In questo senso abbiamo una somma dei itoli delle entrate correnti di circa 16 milioni di euro - sono a fronte di una spesa corrente al itolo I di euro e un rimborso per quote capitali mutui di euro. La differenza di euro sul corrente è stata coperta con euro di avanzo non vincolato del 2013 e euro di permessi di costruire, pari al 75 per cento della quota prevista sul bilancio 2014 come oneri di urbanizzazione. La normativa fino a tutto il 2014 permette proprio l utilizzo massimo del 75 per cento degli oneri di urbanizzazione per finanziare la spesa corrente Il Comune, diciamo, ha utilizzato questa possibilità, che invece gli è preclusa per gli anni 2015 e 16, dove infatti nel bilancio pluriennale non vedete utilizzo di oneri di urbanizzazione. Per quanto riguarda la parte in conto capitale, allora il itolo IV delle entrate va a finanziare il

3 Deliberazione del Consiglio Comunale n. 90 DEL 14/07/2014 ad oggetto: BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2014 E BILANCIO PLURIENNALE ANNI : APPROVAZIONE itolo II delle spese. In realtà sarebbero itolo IV e itolo V delle entrate, dove il V è l accensione di prestiti. Il Comune non prevede accensione di prestiti. Abbiamo un entrata al itolo IV, quindi per entrate in conto capitale, di circa 21,5 milioni di euro, a fronte di una spesa di 21,9 milioni euro. La differenza è avanzo di amministrazione vincolato proveniente dal Io sto scorrendo la relazione dei revisori, se ce l avete. La verifica fra le entrate a destinazione specifica, o vincolate per legge, spese connesse e finanziate, vedono una quadratura tra le funzioni delegate dalla Regione, entrate previste euro, spese euro; contributi in conto capitale dalla Regione, e questa è la ricostruzione, quindi le grosse opere del Comune che sono previste nel triennio , sono oltre 17,5 milioni di euro; altri contributi straordinari, questi sono correnti, spese correnti, entrate correnti e spese correnti, sono 1,7 milioni di euro, contengono ancora i trasferimenti a chi è fuori casa perché casa inagibile, quindi a chi percepisce ancora il CAS, e sempre altri trasferimenti dalla Regione per i traslochi, che anche lì devono essere circa euro, quindi questi 1,7 milioni di euro sono quasi tutti finanziati con trasferimenti regionali per spese legata ancora al terremoto; sanzioni al Codice della Strada abbiamo previsto euro, il vincolo è del 50 per cento, euro, a norma dell articolo 208 del Codice della Strada. Per quanto riguarda l equilibrio di parte corrente c è uno squilibrio, perché le entrate straordinarie eccezionali sono oltre 3 milioni di euro, a fronte di spese straordinarie di 2 milioni di euro. Per cui, da questo punto di vista sul corrente c è, diciamo, uno squilibrio. Questo l abbiamo già visto. Il bilancio pluriennale chiaramente dà il pareggio di bilancio, non è previsto l utilizzo degli oneri di urbanizzazione, quindi le entrate correnti finanziano interamente le spese correnti, e le entrate in conto capitale le spese in conto capitale. Parliamo, sul corrente, di 17,5 milioni di euro sul 2015 e 17,6 milioni sul 2016, invece per il conto capitale sul 2015 e sul Chiaramente questo bilancio tiene conto del piano triennale delle opere pubbliche, che anche quello è un allegato al bilancio e che è stato approvato con delibera di Giunta ad aprile. Rispetto del contenimento delle spese di personale, in diminuzione rispetto agli anni precedenti, a norma di legge. Non cercate una corrispondenza tra quelle che sono le indicazioni nella tabella delle spese del personale con quelli che sono gli elementi del bilancio, perché la tabella delle spese di personale è fatta su una circolare del 2006, che tiene conto di voci specifiche, che ad andare a recuperare sul bilancio sono di difficile reperimento, anche perché, ad esempio, tolgono gli ultimi due arretrati di contratto, che non sono una voce iscritta a bilancio, a parte, quindi non è identificabile, comunque e poi è previsto anche l inserimento delle spese di personale dell Unione e dell ASP, che non rientrano nel nostro bilancio, e delle partecipate, della quota di personale per le partecipate, società partecipate, però il rispetto è mantenuto. Patto di Stabilità, anche questo rispettato. Ricordo, peraltro, che nel 2013 noi abbiamo regalato, non mi viene un termine diverso, comunque agli altri Comuni della Regione 1,8 milioni di euro euro come buono sull obiettivo del Patto di Stabilità, che quest anno ci viene restituito, per cui partiamo da un obiettivo negativo di euro, mentre invece nel 2015 e il 2016 sarà rispettivamente di euro e euro. Faccio però presente che, sempre sul discorso del Patto di Stabilità, anche ultimamente ci sono insomma, sono state approvate delle delibere dalla Giunta regionale che hanno riconosciuto ulteriori spazi finanziari per gli Enti terremotati che ne hanno fatto richiesta, da finanziare tramite contributi liberali, quindi tramite le donazioni. Noi abbiamo chiesto euro, ci sono stati tutti concessi. Quindi un ulteriore riduzione, ecco, abbattimento di quello che è il nostro obiettivo di Patto. Le entrate tributarie le abbiamo già analizzate prima, perché parlando di addizionale IRPEF, ICI, IMU, ASI, insomma, le abbiamo già analizzate, non sto a ripeterlo. Piccolo inciso sulla ARI, visto che non se n è potuto discutere, perché sono oggetti ritirati, da quest anno sul bilancio compare l importo della ARI, perché fino all anno scorso sia gli incassi che i costi del servizio giravano sul bilancio della società che gestisce il servizio, quindi Geovest, perché fino all anno scorso noi abbiamo avuto la possibilità, concessa dal legislatore, di rimanere a IA, da quest anno invece tutti i Comuni sono obbligati a passare a ARI, e la ARI prevede che i costi e i

4 Deliberazione del Consiglio Comunale n. 90 DEL 14/07/2014 ad oggetto: BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2014 E BILANCIO PLURIENNALE ANNI : APPROVAZIONE ricavi di questo servizio transitino per il bilancio comunale, per cui abbiamo questi euro in più. Il fondo di solidarietà comunale vede un abbattimento notevole, si passa dai 4 milioni ai 2,2 milioni, però in questi 2,2 milioni sono inclusi sono stati abbattuti del 1,1 milione di euro che l anno scorso era iscritto nella parte spesa per alimentazione del fondo di solidarietà comunale. Purtroppo i trasferimenti statali hanno un meccanismo un po contorto e quindi prevedono che ci danno 100, però noi dobbiamo restituire 20 da distribuire agli altri Comuni d Italia. Mentre l anno scorso avevamo 4 milioni nella parte entrata e euro nella parte spesa, quest anno i 2,2 milioni di euro sono già quanto riconosciuto, abbattuto di quello che sarà la presunta quota di alimentazione del fondo di solidarietà comunale, peraltro sono già usciti i numeri del fondo 2014, sono già usciti qualche giorno fa, ulteriormente ridotti della spending review, che a noi, come Comuni terremotati, ci avevano esentato, e che invece ci applicano a decorrere dal Quindi per quello che comunque c è un ulteriore abbattimento di euro, perché la spending review, diversi decreti che si sono susseguiti e che hanno ridotto ulteriormente i trasferimenti dallo Stato. Qui se n è ha parlato. Adesso non volevo dilungarmi Permessi di costruire l abbiamo detto. Servizi a domanda individuale. Io, sinceramente, mi fermerei qua, perché poi dopo tutti gli altri elementi salienti sono stati analizzati nei primi 10 oggetti, quindi non vedo altre cose di cui parlare. Avevamo detto in Commissione è stato detto, che è stato iscritto un fondo di svalutazione crediti di euro, legato all eventuale morosità della ARI, il fondo di riserva è stato iscritto per una quota di appena superiore allo 0,3 per cento, che è il minimo previsto da norma di legge, l importo deve stare tra lo 0,3 e il 2 per cento. I revisori, come anche la sottoscritta, si sono espressi favorevolmente all approvazione alla bozza di questo bilancio, e chiaramente hanno anche espresso il loro parere favorevole sui 5 emendamenti che sono stati accolti. Io mi fermerei, poi dopo quando c è da parlare degli emendamenti nel dettaglio, quelli respinti, perché sono quelli che vanno in votazione, se avete bisogno di chiarimenti anche su quelli, insomma Grazie. PRESIDENE DEL CONSIGLIO: Grazie, dottoressa Baravelli. Io direi che a questo punto, se siete d accordo, possiamo passare anche all esposizione degli emendamenti da parte del Gruppo che li ha presentati. Chi chiede la parola? Prego, consigliere Biagi. CONSIGLIERE BIAGI: Una cosa preliminare all esposizione volevo chiedere. Si possono discutere presentare tutti, anche quelli accettati dalla Giunta e anche quelli che non?. (Intervento fuori microfono non udibile) CONSIGLIERE BIAGI: utti. Okay. Certo. Chiaro. Sì, sì. Sì, perché quelli accolti sono già andati a intervenire nel bilancio, giustamente. Esatto. Allora, prima di discutere gli emendamenti, trenta secondi per dire che anche il sistema degli emendamenti p un sistema un po particolare, nel senso che noi andiamo a intervenire sui cosiddetti interventi generali, esempio prestazioni di servizi, o trasferimenti, o personale, e via dicendo, acquisto di materie prime, e non andiamo a intervenire, né in entrata e né in uscita direttamente sull azione che il determinato Ufficio va a fare. Noi abbiamo provato a ragionare sia per capitoli, sia, più nello specifico, per il singolo intervento. Io non so com è meglio presentarli, nel senso che si capisce poco se io dico: va bene, prendiamo euro delle prestazioni di servizi e le mettiamo nei trasferimenti. Qua ho chiuso. Se invece approfondisco un po, se posso.

5 Deliberazione del Consiglio Comunale n. 90 DEL 14/07/2014 ad oggetto: BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2014 E BILANCIO PLURIENNALE ANNI : APPROVAZIONE (Intervento fuori microfono non udibile) CONSIGLIERE BIAGI: Okay, perfetto. Allora, primo emendamento, che mi pare che non sia stato accettato dalla Giunta. Noi proponiamo di togliere, quindi variare in diminuzione, prestazione di servizi, del capitolo 1, quindi Affari Generali, di un importo pari a euro che, se uno va a vedere il PEG, è abbastanza immediato riconoscere, che si tratta del fondo dei Gruppi consiliari. Noi abbiamo pensato che in un periodo di crisi, come dicevo prima, in cui purtroppo la tassazione è direttamente proporzionale, appunto, all entità della crisi, e quindi meno tu, contribuente, guadagni, più io ti tasso, abbiamo pensato che dare un piccolo segnale per un anno, da parte dei Gruppi consiliari, non costi più di tanto. Un piccolo segnale in direzione in questo caso delle imprese, perché è lì che vorremmo andare a intervenire, con trasferimenti a imprese, commercio e artigiane, per dare un aiuto alle imprese, una piccola cifra, se vogliamo, simbolica, che comunque riteniamo che noi possiamo rinunciare e magari le aziende potrebbero beneficiarne in un certo modo. Anticipo già i colleghi, sia dell opposizione, che della maggioranza, che non saranno d accordo con questa nostra visione, noi, per dire, l anno del terremoto abbiamo rinunciato al fondo dei Gruppi consiliari, per adesso non siamo ancora andati nel fosso e non abbiamo dovuto far debiti per pagare l attività istituzionale del Gruppo consiliare. Quindi potrebbe essere un segnale, al di là non vogliamo essere i populisti che togliamo i soldi ai partiti, però, analizzando il bilancio, ci è sembrata una somma, benché piccola, però abbastanza significativa per andare a intervenire sulle imprese. Sta a voi, dato che il parere tecnico è favorevole, il parere della Giunta è negativo, vedere se accettare o meno. Ripeto, secondo noi è un piccolo sacrificio che possiamo sicuramente fare, non ci costa più di tanto. Questo è il primo emendamento. Proseguo, o su ognuno c è? Presidente. (Interventi fuori microfono non udibili) PRESIDENE DEL CONSIGLIO: Diamo la parola all Amministrazione, intanto, per motivare il respingimento. VICESINDACO: Allora perché è una cosa anche un po nuova per tanti. La discussione verte se eliminare i 7.745, la voce, che è il finanziamento dei Gruppi consiliari, che sapete già che se n è già discusso anche in maggioranza, io in qualche modo l avevo già portato con una riduzione nel 2011 e un dimezzamento nel 2012, da l avevo dimezzato a 7.745, e volevo proseguire in questa mia attività. Ovviamente, ne abbiamo già discusso anche in questo Consiglio comunale, mi ricordo che qui c è una maggioranza trasversale, perché mi ricordo Borgatti e altri che sono contrari all eliminazione di finanziamenti, come anche mi ricordo Ratti, da un altra parte, che ha sempre detto ragazzi, qui capisco tutto, ma già abbiamo tagliato, tagliato e dimezzato, perché ricordo che sono questi euro per tutti i Gruppi consiliari. A voi il dibattito, proprio perché la discussione di questo emendamento verte su questa questione. Grazie. PRESIDENE DEL CONSIGLIO: Grazie a lei. Chi chiede la parola su questo emendamento? Nessuno? Prego, consigliere Ratti. CONSIGLIERE RAI: Molto velocemente. Non voglio ripetere quello che Monari ha appena finito di dire. Noi ne abbiamo parlato in maggioranza, ci siamo trovati, dove abbiamo discusso un po tutto l insieme del quadro degli emendamenti e, laddove ritenevamo, come dire, opportuno accoglierli, l abbiamo fatto, insieme alla Giunta, in una riunione di maggioranza, proprio per poterci trovare qui e condividere, insomma, un percorso, e anche il voto, che ovviamente è determinante. Per quello che riguarda questo primo emendamento, Monari giustamente ricorda che siamo

6 Deliberazione del Consiglio Comunale n. 90 DEL 14/07/2014 ad oggetto: BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2014 E BILANCIO PLURIENNALE ANNI : APPROVAZIONE partiti con questo mandato amministrativo che prevedeva euro di contributo ai Gruppi consiliari, e ben volentieri abbiamo accettato di diminuire, viste le difficoltà anche il Comune affrontava e le scelte anche che si dovevano attuare. Quindi il primo passo, ovviamente, senza appellarci a scelte demagogiche e quant altro ma, dovendo dare l esempio, è stato fatto in quel verso. Così come anche il secondo passo è stato fatto e, voglio dire, lo si è Il tema di azzerarlo completamente io capisco lo spirito con il quale il Gruppo della Lega ha presentato questo emendamento, dopo che è stato spiegato, cioè lo voglio cogliere in maniera positiva, non lo voglio mettere, diciamo, in luce demagogica mah, l attacco, l antipolitica, quelle robe lì non mi interessano, capisco il senso. Però capisco anche un altro ragionamento, che azzerare completamente il fondo ai Gruppi consiliari toglie completamente valore alla dignità della politica. Cosa voglio dire? Noi siamo qui e compiamo, in questo modo, trovandoci qua, un compito, svolgiamo un compito che fa parte della parte più alta della vita democratica e pubblica e distoglierne anche un valore, per il suo mantenimento, credo che si faccia un cattivo servizio a quella che, voglio ribadire, chiamare la dignità della politica perché, ovviamente, poter fare attività politica, poter fare degli incontri, poter fare delle serate, poter fare un volantino, poter spiegare ai propri elettori le cose che si stanno facendo hanno comunque anche dei costi, e sono doverose. E sono doverose. Quindi il senso del mio ragionamento che, insomma, voglio dire, abbiamo portato alla discussione della maggioranza, è quello di manteniamo acceso un pelino questo fondo, l abbiamo già fatto il passo, ne abbiamo già fatti due, di passi, credo che privare completamente anche di questi pochi fondi che ci dividiamo sia screditare completamente il lavoro che noi qua stiamo facendo in maniera, se vuoi, così, di passione politica e spirito civico, che però ha un ruolo importante nella vita democratica di questo Comune. Questo è il senso. Poi, come devo dire, ogni Gruppo politico potrebbe anche fare delle scelte, ben venga la donazione o altre forme di aiuto a chi però credo che debba passare sempre attraverso questo riconoscimento del valore dell attività della politica e della rappresentanza. Credo che togliere completamente questo piccolo contributo sia uno svilire il nostro Poi, ripeto, ogni Gruppo è liberissimo di usarli come meglio crede, ovviamente vanno documentati, conosciamo tutti il Regolamento, e si possono compiere azioni a servizio della cittadinanza anche in altro modo, non possono servire solo magari per pagare dei volantini o il noleggio di un impianto audio per una serata pubblica, questo voglio dire. Credo che vada riconosciuto questo. Capisco lo spirito con cui viene fatto, non polemizzo assolutamente, però credo che vada sottolineata questa cosa. Grazie. PRESIDENE DEL CONSIGLIO: Grazie a lei, consigliere Ratti. Altri? Prego, consigliere Poletti. CONSIGLIERE POLEI: Sono pienamente d accordo con l iniziativa della Lega. Voglio ricordare che io dal primo Consiglio comunale ho rinunciato non solo ai fondi del mio Gruppo ma anche al gettone di presenza, per non avere nulla a che fare con questo bilancio debitorio e come denuncia forte, appunto, nei confronti dell inefficienza e inefficacia di quest Amministrazione, che ha ridotto questo Paese in questo modo. Per cui io lo voglio ricordare, e quindi sono ben felice che la Lega abbia fatto questo emendamento : PRESIDENE DEL CONSIGLIO: Grazie, consigliere Poletti. Altri? Se non ci sono altri, direi che possiamo mettere immediatamente ai voti l emendamento n. 1. Quindi, l emendamento n. 1, presentato dal Gruppo consiliare della Lega, così com è stato esposto. Chi vota a favore dell emendamento? Chi vota contro l emendamento? L emendamento è respinto a maggioranza. Hanno votato.

7 Deliberazione del Consiglio Comunale n. 90 DEL 14/07/2014 ad oggetto: BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2014 E BILANCIO PLURIENNALE ANNI : APPROVAZIONE (Intervento fuori microfono non udibile) PRESIDENE DEL CONSIGLIO: Sì, sì. Ah beh, scusi, ha ragione. Chi si astiene? Scusate. Qui c è una votazione complessa. Allora. (Intervento fuori microfono non udibile) PRESIDENE DEL CONSIGLIO. Certo. No, no, la riepiloghiamo immediatamente, per evitare qualsiasi. (Intervento fuori microfono non udibile) PRESIDENE DEL CONSIGLIO: Certo. qualsiasi fraintendimento. Ma io so, essendo il relatore, so esattamente cosa faccio, sa?. (Intervento fuori microfono non udibile) PRESIDENE DEL CONSIGLIO: Aspetti. Va bene, ha ragione, ha ragione. Lo facciamo. Ha ragione. L emendamento lo facciamo. Ha ragione. (Intervento fuori microfono non udibile) PRESIDENE DEL CONSIGLIO: Ha ragione. Ripetiamo la votazione. Chi vota a favore dell emendamento alzi la mano. Quindi hanno votato a favore dell emendamento i consiglieri Boetti, Biagi, Poletti e Golinelli. Chi vota contro l emendamento? Avete preso nota? Sì. Chi si astiene sull emendamento? Si astiene il consigliere Garutti. Quindi l emendamento è respinto. Bene. Se volete passare ad illustrare il successivo, prego. Sempre lei, consigliere Biagi? Prego. CONSIGLIERE BIAGI: Chiedo di illustrarlo insieme al 4, che è strettamente connesso, se no. (Interventi fuori microfono non udibili) CONSIGLIERE BIAGI: Noi proponiamo cioè no, proponevamo - dato che il parere tecnico è negativo, quindi lo presento, ma non prevede il voto, immagino - di diminuire di euro spese sul personale, riferite in maniera più specifica al famoso fondo progettazione interna e, contestualmente, emendamento n. 4, ridurre la percentuale IRAP connessa ovviamente a tale cifra, quindi abbiamo calcolato la percentuale su La ragione, va beh, è molto semplice, nel senso, noi siamo sempre stati abbastanza contrari e abbiamo sempre, diciamo, avuto un punto di vista critico riguardo al fondo progettazione, il famoso 2 per cento e, alla luce anche di quello che sta avvenendo, dei cambiamenti che stanno avvenendo, ovvero si parla sempre più di frequente della stazione appaltante unica, che dovrà essere la Regione tramite Intercent, ovviamente non è sicuro, ma è probabile, può essere probabile una diminuzione dei progetti incaricati fatti dai dipendenti del Comune di Finale Emilia e, ovviamente, contestualmente, un aumento delle progettazioni effettuate dalla stazione appaltante unica, che è la Regione. Quindi, in ragione di questo, e anche - non lo neghiamo - del nostro punto di vista critico riguardo al famoso 2 per cento, avevamo pensato di diminuire da un totale di euro, farlo diventare sostanzialmente , riducendolo quindi di euro circa.

8 Deliberazione del Consiglio Comunale n. 90 DEL 14/07/2014 ad oggetto: BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2014 E BILANCIO PLURIENNALE ANNI : APPROVAZIONE Niente. Non è stato accolto il parere tecnico, quindi se lei mi autorizza, passo al successivo. PRESIDENE DEL CONSIGLIO: Sì, sì, prego. (Intervento fuori microfono non udibile) CONSIGLIERE BIAGI: No, l IRAP, va beh, era connesso al 4, quindi No, l ho detto prima, sì, sì, l ho detto. (Intervento fuori microfono non udibile) CONSIGLIERE BIAGI: Se no mando un prospetto. No, per non far perdere tempo al Consiglio, poi. (Interventi fuori microfono non udibili) CONSIGLIERE BORGAI: Gli emendamenti sono 19, se ogni emendamento ci mettiamo un quarto d ora, viene dopodomani. Cioè bisognerebbe che il consigliere Biagi illustrasse gli emendamenti con estrema sintesi. Un minuto. E poi si vota. (Interventi fuori microfono non udibili) CONSIGLIERE BIAGI: Dopo, se la dottoressa Baravelli mi vuole fare la gentilezza di mandare a tutti i Consiglieri le ragioni per cui non sono stati accolti gli emendamenti, mi fa un favore. Grazie. Così accontentiamo tutti. Emendamento n. 3. Non parlo del capitolo. Molto brevemente: carburante dell Ufficio tecnico. Considerando che è prevista una spesa di euro, che ci pare una spesa francamente eccessiva, noi proponevamo una diminuzione di euro, sempre andando a beneficio anzi, la proponiamo, perché questa ha il parere tecnico favorevole, andando a beneficio dei trasferimenti imprese e commercio. Questo perché? Sono stati stanziati euro anche negli esercizi precedenti, quindi 2012 e 2013, allora noi ci siamo posti la questione: l Ufficio tecnico, e sicuramente qua ci entreranno anche i cantonieri, immagino, le auto dei cantonieri, ha sicuramente avuto più da fare e ha avuto più bisogno, diciamo, di un automezzo durante il periodo di stretta emergenza, adesso che l emergenza ovviamente non è passata, ma sta passando, pian piano, e sicuramente c è meno necessità di usare l automezzo, sicuramente meno rispetto agli anni precedenti, noi proponiamo una diminuzione del carburante, anche perché, se facciamo un paio di calcoli, euro di carburante in un anno non sono pochi, considerando che la Polizia municipale ne spende La proporzione secondo me non sta neanche in piedi, cioè una Polizia municipale, con due veicoli, tre veicoli, quelli che sono, si rompono, non si rompono, non si sa mai quanti sono i veicoli definitivi della Polizia municipale, però ha più veicoli, spende in proporzione poco di più, e la Polizia municipale proprio è ovvio che, almeno, dai ragionamenti che faccio io, dovrebbe girare molto di più rispetto a quello che fa l Ufficio tecnico, e quindi noi proponiamo una diminuzione di 3.850, nella direzione, anche qui, come il primo emendamento, trasferimenti a imprese, commercio e artigiane. PRESIDENE DEL CONSIGLIO: Sì, questo, come ricordava anche lei, consigliere Biagi, è stato dichiarato tecnicamente ammissibile, respinto dall Amministrazione, e quindi questo verrà messo ai voti. Qualcuno chiede la parola? Mettiamo quindi ai voti l emendamento n. 3. Chi vota a favore dell emendamento alzi la mano? Quindi hanno votato a favore i Gruppi di opposizione. Chi vota contro l emendamento alzi la mano? Chi si astiene? L emendamento è respinto a maggioranza.

9 Deliberazione del Consiglio Comunale n. 90 DEL 14/07/2014 ad oggetto: BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2014 E BILANCIO PLURIENNALE ANNI : APPROVAZIONE Prego, consigliere Biagi, se vuole passare ai successivi. (Intervento fuori microfono non udibile) PRESIDENE DEL CONSIGLIO: Prego, consigliere Boetti allora. CONSIGLIERE BOEI: 4. No, 5, scusate. (Intervento fuori microfono: 5 e 6 ) PRESIDENE DEL CONSIGLIO: 5 e 6 li illustra insieme?. CONSIGLIERE BOEI: Ah, sì, sì, chiedo scusa. Quindi, il 5, 7.292,64, che abbiamo pensato, quindi, ai centri preso dall intervento , incarichi per funzioni dirigenziali, e abbiamo deciso di trasferirlo nei centri storici, azioni per il rilancio; invece, per quanto riguarda il n. 6, 619,88, che è l IRAP di questo importo, abbiamo pensato di dirigerlo, in funzione poi anche di un altro successivo, alla gestione dei musei. Qui dov è il punto di fondo? Già dal 2011 quest Amministrazione voleva abbassare gli incarichi, quindi l importo, cercava da tutte le parti in qualche maniera di abbassare, e non c era mai questo abbassamento, è venuta l occasione, per carità, ahimè, abbiamo perso un dirigente importante, che è la dottoressa Restani, è chiaro che il suo ufficio, i suoi incarichi sono stati trasferiti ad altri, e quindi potevano essere anche spalmati maggiormente in altri servizi. Comunque questo capitolo ha circa dai euro, è andato intorno ai euro, e quindi abbiamo pensato che un sacrificio il sacrificio lo può fare il Consigliere comunale, lo può fare il Gruppo consiliare, lo possono fare i finalesi con l aumento delle tasse, io penso che il sacrificio lo può fare, ogni tanto, per quest anno, anche qualche dirigente di quest Amministrazione. Perché questo? Abbiamo visto, ritornando al ragionamento del 2 per cento, che c è chi è stato, chi ha preso la voglio buttare così, quasi euro, e quindi la divisione proporzionale di euro, diviso 12 mesi, si riduce in poche briciole sui dirigenti. Quindi questo non è uno spostamento mero, tecnico, ma è uno spostamento politico, perché noi vogliamo far vedere che ci siamo e vogliamo far capire anche agli altri come vengono spesi questi quattrini. Quindi la scelta è stata proprio quella, siamo andati a leggere, a valutare, ci potevano essere altri punti, ma questo era il punto essenziale. Quindi noi chiediamo alla maggioranza, e anche all opposizione, che sia favorevole a questi oggetti, al 5 e al 6, che siano votati favorevolmente gli emendamenti. Grazie. PRESIDENE DEL CONSIGLIO: Ha terminato, consigliere Boetti? Sì. Grazie, consigliere Boetti. Qualcuno intende intervenire? Prego, consigliere Ratti. CONSIGLIERE RAI: Io, solo velocemente, per chiarire un concetto rispetto al voto degli emendamenti, cioè ci tengo a noi, come Gruppo consiliare, ci siamo adesso non so se l ho detto prima, però voglio ribadirlo in maniera chiara. Ci siamo incontrati insieme alla Giunta in una riunione di maggioranza, abbiamo valutato gli emendamenti, e insieme abbiamo deciso quali accogliere e quali non accogliere, cioè nel senso che insieme alla Giunta abbiamo sostenuto quelli che potevano essere accoglibili, li abbiamo condivisi e quant altro. Quindi noi voteremo contro quelli che la Giunta ritiene di votare contro, perché li abbiamo discussi insieme, mentre, ovviamente, voteremo a favore quando voteremo il bilancio, perché si voteranno in quella sede lì, gli emendamenti che sono stati accolti.

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONIGLIO COMUNALE C O P I A INTERROGAZIONE PREENTATA DAL CONIGLIERE GULINELLI MICHELE (LITA CIVICA FERIOLI INDACO) IN MERITO ALLA DITRIBUZIONE

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONIGLIO COMUNALE C O P I A ORDINE DEL GIORNO CONTRO IL RITORNO DELLA TEORERIA UNICA PROPOTO DAL GRUPPO CONILIARE LEGA NORD. NR. Progr. Data

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONIGLIO COMUNALE C O P I A INTERPELLANZA PREENTATA DAI CONIGLIERI DEL GRUPPO LEGA NORD, AD OGGETTO: NR. Progr. Data 35 27/03/2012 eduta NR.

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONIGLIO COMUNALE C O P I A DICUIONE PROPOTA DAI GRUPPI CONILIARI DI MINORANZA RELATIVAMENTE ALLA PUBBLICAZIONE DEGLI ARTICOLI UL PERIODICO

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONIGLIO COMUNALE C O P I A ORDINE DEL GIORNO PREENTATO DAL GRUPPO LEGA NORD AD OGGETTO: "RICHIETA ALLA OCIETA' PARTECIPATA ORGEAQUA DI RELAZIONARE

Dettagli

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più Interventi dei Sigg. consiglieri Bilancio 2014 Ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri (art. 193 d.lgs n. 267/00 e degli art. 82 del regolamento di contabilità.

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONIGLIO COMUNALE C O P I A INTERPELLANZA PREENTATA DAL GRUPPO LEGA NORD, AD OGGETTO. "GARA APPALTO AFFIDAMENTO DEI ERVIZI DI OTEGNO EDUCATIVO

Dettagli

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 11 Reg. Del. COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione ordinaria seduta pubblica in prima convocazione del giorno 25/05/2006 OGGETTO: D.L. n. 444 del 27.10.1995,

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUE DI FIALE EMILIA PROVICIA DI MODEA DELIBERAZIOE DEL COIGLIO COMUALE C O P I A ITERROGAZIOE PREETATA DAL GRUPPO COILIARE LEGA ORD AD OGGETTO "IMPIATO DI COMPOTAGGIO: TATO DEI LAVORI". R. Progr. Data

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONIGLIO COMUNALE C O P I A APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO PER L'ITITUZIONE ED IL FUNZIONAMENTO DEL CONIGLIO NR. Progr. Data 122 28/11/2011 eduta

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE N. 64 in data 28/09/2010 Proposta n. 65 Oggetto: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL GRUPPO CAVRIAGO COMUNE RIGUARDO LA MODIFICA DEL REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DELLA TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE C O P I A RICOGNIZIONE DELLO STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI E VERIFICA DELLA SAlVAGUARDIA DEGLI EQUILIBRI DI BILANCIO

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015 RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 118 DEL 25.11.2015 Ottavo punto all O.d.G. O.d.G. del Consigliere Musa sulle celebrazioni matrimoniali in luoghi diversi della casa comunale Illustra il Consigliere

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G.

COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G. COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G. Realizzazione di una bretella stradale di collegamento tra la SP 13 Carmiano- Novoli e la SP 121 Carmiano-Villa Convento. Approvazione

Dettagli

UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci

UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci MILENA IN STUDIO Per far ripartire la cantieristica da Agosto è stato tolta la tassa di possesso sulle barche fino a 14 metri e dimezzata quella fino a 20, proposta

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 20 DEL 2.3.2015

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 20 DEL 2.3.2015 RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 20 DEL 2.3.2015 Quarto punto all O.d.G. Proposta del Consigliere Cieri di modifiche al Regolamento IUC (regolamento TARI) Illustra il Consigliere Cieri. Grazie

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 25 NOVEMBRE 2013

COMUNE DI CARMIANO VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 25 NOVEMBRE 2013 COMUNE DI CARMIANO VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 25 NOVEMBRE 2013 Sesto Punto all OdG: Indennità di carica per il Presidente del Consiglio Comunale - Gettone di presenza per i Consiglieri Comunali -

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA PROVINCIA DI VICENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA PROVINCIA DI VICENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI ALTAVILLA VICENTINA PROVINCIA DI VICENZA Nr. 30 del 07/06/2010 COPIA Prop. n. 20274 Impegno n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Oggetto: INTERROGAZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE C O P I A REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA TASSA SUI RIFIUTI (TARI) - APPROVAZIONE NR. Progr. Data 124 09/09/2014

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 33

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 33 O R I G I N A L E VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 33 SESSIONE STRAORDINARIA - SEDUTA PUBBLICA 1^ CONVOCAZIONE Verbale letto, approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE Lobascio Giuseppe

Dettagli

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per finanziamento lavori realizzazione sezione asilo nido rione Borgo, chi illustra? Romani, assessore Romani per

Dettagli

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola MILENA GABANELLI IN STUDIO Buonasera, l inchiesta di oggi è dedicata al centro unico di spesa di tutti gli uffici pubblici: se invece di comprare una sedia ne compro mille

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONIGLIO COMUNALE C O P I A ORDINE DEL GIORNO PREENTATO DAL GRUPPO CONILIARE LEGA NORD AD OGGETTO: "PROGETTI FORMATIVI A FAVORE DEI PROFUGHI

Dettagli

I.S.P. Istituto Stenodattilo Professional, società a responsabilità limitata Via G. Galilei, 206 - Giulianova Teramo

I.S.P. Istituto Stenodattilo Professional, società a responsabilità limitata Via G. Galilei, 206 - Giulianova Teramo CONSIGLIO COMUNALE DEL 01 OTTOBRE 2015 APERTURA LAVORI APERTURA LAVORI QUINDI COSI PROSEGUE: Buona sera a tutti. Signor Segretario, Iniziamo facendo l appello nominale, per favore. Sono presenti n 11 Consiglieri:

Dettagli

PRESIDENTE: 16 presenti, la seduta è valida, devo giustificare il consigliere Guidarelli, nomino

PRESIDENTE: 16 presenti, la seduta è valida, devo giustificare il consigliere Guidarelli, nomino APPELLO PRESIDENTE: 16 presenti, la seduta è valida, devo giustificare il consigliere Guidarelli, nomino scrutatori i consiglieri Castriconi, Meloni, Urbani; partiamo con le comunicazioni, ne do subito

Dettagli

CERCHI Antonella Consigliere C.G. (Il centrosinistra di Rapallo P.D.)

CERCHI Antonella Consigliere C.G. (Il centrosinistra di Rapallo P.D.) Estratto del verbale del Consiglio Comunale del 20 dicembre 2012 con relativa approvazione all unanimità sulla mozione CREAZIONE DI UN FONDO PER LE BORSE DI STUDIO DEGLI STUDENTI MERITEVOLI E MENO ABBIENTI

Dettagli

BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011

BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011 BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011 Assessorato al Bilancio Comune di Ostra (AN) 1 - Premessa Con queste diapositive si vuol tentare di illustrare come funziona il bilancio di un comune

Dettagli

N. 15 REGISTRO DELIBERAZIONI COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza ... ADUNANZA ORDINARIA DI PRIMA CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA

N. 15 REGISTRO DELIBERAZIONI COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza ... ADUNANZA ORDINARIA DI PRIMA CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA N. 15 REGISTRO DELIBERAZIONI COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza ADUNANZA ORDINARIA DI PRIMA CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE... OGGETTO:ESAME ED

Dettagli

Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e digitali

Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e digitali RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 33 DEL 12.06.2014 Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e

Dettagli

DEL CONSIGLIO COMUNALE

DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA COMUNE DI MONTECATINI VAL DI CECINA PROVINCIA DI PISA -------------- DELIBERAZIONE N. 71 in data: 27.11.2008 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: COMUNICAZIONI DEL SINDACO L anno

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO SEDUTA DEL 25 MAGGIO 2015 R E S O C O N T O D E L L A S E D U T A

PROVINCIA DI BERGAMO SEDUTA DEL 25 MAGGIO 2015 R E S O C O N T O D E L L A S E D U T A PROVINCIA DI BERGAMO C O N S I G L I O P R O V I N C I A L E R E S O C O N T O D E L L A S E D U T A CONSIGLIO PROVINCIALE RESOCONTO L'anno DUEMILAQUINDICI, il giorno 25 del mese di MAGGIO alle ore 9:00,

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COPIA WEB Deliberazione N. 18 In data 23/05/2012 Prot. N. 7819 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Sessione ordinaria Convocazione

Dettagli

COMUNE DI TERMINI IMERESE. Seduta del Consiglio Comunale del 10 febbraio 2015

COMUNE DI TERMINI IMERESE. Seduta del Consiglio Comunale del 10 febbraio 2015 COMUNE DI TERMINI IMERESE Seduta del Consiglio Comunale del 10 febbraio 2015 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CAMPAGNA: Per favore, sedetevi che iniziamo l adunanza. Ricordo che si tratta di una seduta di prosecuzione;

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA C O P I A SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE. DETERMINAZIONE TARIFFE PER L'ANNO 2012. Nr. Progr. Data Seduta Nr. 5 16/01/2012

Dettagli

DISCUSSIONE. Principi - Città Viva - per la illustrazione

DISCUSSIONE. Principi - Città Viva - per la illustrazione PAG. 1 OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DA ALCUNI CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA E MINORANZA IN MERITO ALL INSERIMENTO NEL BILANCIO 2010 DI CONTRIBUTO STRAORDINARIO ALLE ATTIVITA SPORTIVE. Principi -

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

69 del 15 luglio 2002 PROT. N. 18171 1

69 del 15 luglio 2002 PROT. N. 18171 1 69 del 15 luglio 2002 PROT. N. 18171 1 OGGETTO: Mozione presentata dai consiglieri Munafò e Menghi del Comitato Anna Menghi in merito all aumento dei prezzi dopo l entrata in vigore dell Euro. RITIRATA.

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA C O P I A DETERMINAZIONE DIRITTI DI SEGRETERIA, TARIFFE, COSTI PER ISTRUTTORIE E SOPRALLUOGHI - ATTIVITA' EDILIZIA ANNO 214.

Dettagli

N. 10/2013 Seduta del 20.11.2013

N. 10/2013 Seduta del 20.11.2013 VERBALE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 10/2013 Seduta del 20.11.2013 L anno 2013 addì 20 del mese di novembre alle ore 20.10 nella Residenza Municipale, previa convocazione con avvisi scritti, tempestivamente

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

RIPRESA DEL CONSIGLIO - ORE 18.14 - BILANCIO DI PREVISIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE 2016 2018. TRATTAZIONE PARZIALE.

RIPRESA DEL CONSIGLIO - ORE 18.14 - BILANCIO DI PREVISIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE 2016 2018. TRATTAZIONE PARZIALE. Regione Molise -10- Resoconti Consiliari RIPRESA DEL CONSIGLIO - ORE 18.14 - BILANCIO DI PREVISIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE 2016 2018. TRATTAZIONE PARZIALE. Prego i Consiglieri di prendere posto. Riprendiamo

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE. COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 14 del 29/07/2015

Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE. COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 14 del 29/07/2015 Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 14 del 29/07/2015 OGGETTO: RIACCERTAMENTO STRAORDINARIO DEI RESIDUI AL 1 GENNAIO 2015. - PRESA D`ATTO.- L'anno

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA C O P I A DETERMINAZIONE DIRITTI DI SEGRETERIA, TARIFFE, COSTI PER ISTRUTTORIE E SOPRALLUOGHI - ATTIVITA' EDILIZIA ANNO 213.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 29 DEL 1 LUGLIO 2015 APPROVAZIONE NUOVO REGOLAMENTO PER IL CONSIGLIO COMUNALE - RINVIO. L anno duemilaquindici il giorno uno del mese di luglio, alle

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0

Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0 Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0 Siamo qui... Ad un anno di distanza dalle elezioni comunali usciamo con questo nuova pubblicazione il cui obbiettivo

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011 PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo Sistemazione attrezzature sportive all interno dell area di proprietà comunale in Via Gorizia. Modifica deliberazione C.C.

Dettagli

consiglio Regionale della Campania

consiglio Regionale della Campania consiglio Regionale della Campania IV Commissione Consiiare Permanente (Trasporti, Urbanistica, Lavori Pubblici) RESOCONTO INTEGRALE N. 62 SEDUTA IV COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE DEL 21 DICEMBRE 2011

Dettagli

Comune dell'aquila. Assessore al Bilancio. Il Bilancio 2012. Le risorse e le principali iniziative

Comune dell'aquila. Assessore al Bilancio. Il Bilancio 2012. Le risorse e le principali iniziative Il Bilancio 2012 Le risorse e le principali iniziative Lelio De Santis Assessore al Bilancio Massimo Cialente Sindaco I perché di un bilancio quasi alla fine dell anno Il Bilancio di previsione per il

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONIGLIO COMUNALE C O P I A RATIFICA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.119 IN DATA 18/07/2011, AD NR. Progr. Data 76 06/09/2011 eduta NR.

Dettagli

UNA POLTRONA PER DUE - AGGIORNAMENTO del 18/10/2009

UNA POLTRONA PER DUE - AGGIORNAMENTO del 18/10/2009 UNA POLTRONA PER DUE - AGGIORNAMENTO del 18/10/2009 di Sabrina Giannini MILENA GABANELLI IN STUDIO Un mese e mezzo fa ci eravamo occupati della concorrenza sleale che sta mettendo in ginocchio molte imprese

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

RELAZIONE ( Febbraio 2011)

RELAZIONE ( Febbraio 2011) RELAZIONE ( Febbraio 2011) Care donatrici, cari donatori, graditissimi ospiti, benvenuti all annuale Assemblea dell A.V.I.S. comunale di Cervia. Ogni anno quando mi accingo a scrivere questa relazione

Dettagli

Comune di Polverigi. Provincia di Ancona

Comune di Polverigi. Provincia di Ancona Comune di Polverigi Provincia di Ancona Trascrizione integrale dei verbali della seduta del Consiglio Comunale del 28 novembre 2013 1) Lettura e approvazione verbali seduta precedente Appello SEGRETARIO

Dettagli

Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa

Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa A ACQUISIZIONE INCARICO PRESENTAZIONE DA 1 MINUTO Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa Posso dare un occhiata veloce alla

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20. 1/5 MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 11.20. PRESIDENTE. Buongiorno. Innanzitutto la ringraziamo e ci scusiamo del ritardo, ma stiamo finendo

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio.

CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio. CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio. Ultimo punto: Mozione in ordine alla istituzione dei tumori

Dettagli

COMUNE DI CAMERANO (Provincia di Ancona) VERBALE DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI DATA 19 DICEMBRE 2014

COMUNE DI CAMERANO (Provincia di Ancona) VERBALE DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI DATA 19 DICEMBRE 2014 COMUNE DI CAMERANO (Provincia di Ancona) VERBALE DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI DATA 19 DICEMBRE 2014 APERTURA LAVORI CONSILIARI Buonasera. Sono le 17 : 00 del giorno 19 dicembre 2014, dichiaro

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO !!"#!!$$! &$ #'$ $(! '! #) $ *+),+ $ # -$)-'!! "'$. )!/ #! '#$!#$ -'$ $0 1 1 2 1 3 1 1 1!45!!6!!!&$#$0$&"$! $$!! $ #' #)! $!!#' $ -!0$ 7$$$-$$!#$-$$$0&!-$ $ -!$*8,5 IL CONSIGLIO COMUNALE Ricbiamata la

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE C O P I A BILANCIO DI NR. Progr. Data 121 29/11/2012 Seduta NR. 15 Adunanza ORDINARIA Seduta PUBBLICA di PRIMA convocazione

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA C O P I A APPROVAZIONE CONTRATTO DI LOCAZIONE CON DOTT.SSA STEFANIA MAINI PER L'UTILIZZO DELL'AMBULATORIO C/O LA DELEGAZIONE

Dettagli

COMUNE DI ARNESANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 MAGGIO 2013 PUNTO 2 O.D.G. Rendiconto della gestione anno 2012. Approvazione.

COMUNE DI ARNESANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 MAGGIO 2013 PUNTO 2 O.D.G. Rendiconto della gestione anno 2012. Approvazione. COMUNE DI ARNESANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 MAGGIO 2013 PUNTO 2 O.D.G. Rendiconto della gestione anno 2012. Approvazione. SINDACO Sapete che quest anno abbiamo questo termine perentorio che è del 30 maggio,

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano GABRIELLA tanti master,

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE C O P I A ORDINE DEL GIORNO PROPOSTO DAL GRUPPO CONSILIARE LEGA NORD PER RICHIEDERE AL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DELIBERAZIONE DEL CONIGLIO COMUNALE C O P I A DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 75 DEL 3.8.2012 AVENTE AD OGGETTO: "IMI DEL 20 E 29 MAGGIO 2012. VARIAZIONE

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA C O P I A DELIBERAZIONE G.C. N. 12 DEL 03/02/2014, AD OGGETTO:"RICHIESTA ANTICIPAZIONE DALL'AGENZIA REGIONALE DI PROTEZIONE

Dettagli

VERBALE della Riunione del Tavolo delle AREE OMOGENEE del giorno 16 Settembre 2014 Fossa, USRC

VERBALE della Riunione del Tavolo delle AREE OMOGENEE del giorno 16 Settembre 2014 Fossa, USRC VERBALE della Riunione del Tavolo delle AREE OMOGENEE del giorno 16 Settembre 2014 Fossa, USRC Il giorno martedì 16 settembre 2014, alle ore 15,30, presso la sala delle aree omogenee dell USRC di Fossa,

Dettagli

GIORGIO CIGNA - SEGRETARIO COMUNALE DI CAMUGNANO E CASTEL DI CASIO Sono Cigna Giorgio.

GIORGIO CIGNA - SEGRETARIO COMUNALE DI CAMUGNANO E CASTEL DI CASIO Sono Cigna Giorgio. CARI SEGRETARI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO Parliamo dei segretari comunali. tutti i comuni ne hanno uno. Ed è il dirigente più importante. Valuta la conformità dei provvedimenti amministrativi

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 21.06.2011. Interventi dei Sigg. consilieri

CONSIGLIO COMUNALE DEL 21.06.2011. Interventi dei Sigg. consilieri CONSIGLIO COMUNALE DEL 21.06.2011 Interventi dei Sigg. consilieri Prima Variazione di Bilancio per l esercizio in corso, della Relazione Previsionale e Programmatica e del Bilancio Pluriennale per il periodo

Dettagli

COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI COLLEPASSO Registrata al n. À DELIBERAZIONE N. 34 DEL 27.11.2014 IL MESS COMUNALE Provincia di Lecce dichiara aperta la seduta. Partecipa il Segretario Generale DOTT. ssa ANNA TRALDI Cognome

Dettagli

COMUNE DI SAN POLO D ENZA

COMUNE DI SAN POLO D ENZA COMUNE DI SAN POLO D ENZA Provincia di Reggio nell Emilia COPIA DELIBERAZIONE N. 40 Del 31/07/2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: DETERMINAZIONE ALIQUOTA DELL ADDIZIONALE COMUNALE

Dettagli

OGGETTO VARIANTE N. 4 AL REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO, COMPRENSIVO DELL'ALLEGATO "ENERGIA" - ADOZIONE

OGGETTO VARIANTE N. 4 AL REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO, COMPRENSIVO DELL'ALLEGATO ENERGIA - ADOZIONE OGGETTO VARIANTE N. 4 AL REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO, COMPRENSIVO DELL'ALLEGATO "ENERGIA" - ADOZIONE ESCE IL CONSIGLIERE PANZETTI-PRESENTI N. 16 Anche qui approfittando della presenza dell architetto

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUE DI FIALE EMILIA PROVICIA DI MODEA DELIBERAZIOE DEL COIGLIO COMUALE C O P I A ITERPELLAZA PREETATA DALLE COIGLIERE IGG.RE LETIZIA MATOVAI E LODI LAURA (PARTITO DEMOCRATICO), AD OGGETTO: "MALTIMETO

Dettagli

COMUNE DI CALIMERA PROVINCIA DI LECCE

COMUNE DI CALIMERA PROVINCIA DI LECCE COPIA Deliberazione del Consiglio Comunale N. 37 del 17/11/2015 COMUNE DI CALIMERA PROVINCIA DI LECCE Oggetto: VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015. Pareri art. 49 D.Lgs n 267 REGOLARITA' TECNICA

Dettagli

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 Il cantoniere di Cisterna, Roberto Massocco, ci ha portato un bel bidone

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Ordinaria - Pubblica

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Ordinaria - Pubblica COPIA Deliberazione n 58 in data 21/12/2011 COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Ordinaria - Pubblica Oggetto: NOMINA REVISORE UFFICIALE DEI CONTI

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a Buja. Prego. Cons. FASIOLO Rudi (senza microfono) Un altra interrogazione

Dettagli

ASSESSORE TEMPESTA LUIGINO

ASSESSORE TEMPESTA LUIGINO Il Sindaco-Presidente pone in discussione il presente punto dell o.d.g. e affida la parola all Assessore di Reparto che relaziona nei seguenti termini: ASSESSORE TEMPESTA LUIGINO Le Leggi finanziarie 2002

Dettagli

COMUNE DI CIAMPINO PROVINCIA DI ROMA

COMUNE DI CIAMPINO PROVINCIA DI ROMA COMUNE DI CIAMPINO PROVINCIA DI ROMA CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 LUGLIO 2014 Consiglio comunale del 31.07.2014 Pag. 1 PRESIDENTE: Buongiorno a tutti, iniziamo i lavori del Consiglio, invito i Consiglieri

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA C O P I A SERVIZI PUBBLICI A DOMANDA INDIVIDUALE. DEFINIZIONE DEI COSTI COMPLESSIVI E DELLE TARIFFE E CONTRIBUZIONI PER L'ANNO

Dettagli