ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE ROSELLO ALTO D I P A R T I M E N T O D I L I N G U E S T R A N I E R E

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE ROSELLO ALTO D I P A R T I M E N T O D I L I N G U E S T R A N I E R E"

Transcript

1 ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE ROSELLO ALTO D I P A R T I M E N T O D I L I N G U E S T R A N I E R E

2 D I P A R T I M E N T O D I L I N G U E S T R A N I E R E L apprendimento di due lingue comunitarie permette all alunno di sviluppare una competenza plurilingue e pluriculturale. L importanza dell apprendimento delle lingue straniere è oggi più che mai una realtà ed è sempre più sottolineata non soltanto nel mondo della scuola. Il Quadro Europeo Comune di Riferimento ricorda giustamente la necessità di una Educazione Interculturale per favorire la comprensione e il rispetto delle culture diverse dalla propria e della convivenza civile. Le lingue straniere sono un mezzo privilegiato per questo scopo. La nostra appartenenza all Unione Europea ci impegna a sostenere la sua pluralità linguistica e a favorire il miglioramento qualitativo dell apprendimento delle diverse lingue comunitarie. È pertanto compito dei docenti sensibilizzare gli alunni al carattere multilinguistico e multiculturale dell Unione, spiegando loro i vantaggi che comporta tale apprendimento lungo tutto l arco della vita attiva. La conoscenza di una seconda lingua comunitaria conduce inoltre ad una maggiore sensibilizzazione verso nuove realtà, incoraggiando così la reciproca comprensione e l accettazione dell altro, riducendo così le distanze emotive e mentali tra i popoli. Sotto questo profilo, gli insegnanti desiderano sottolineare, nel loro lavoro quotidiano, l importanza della comunicazione in una lingua diversa dalla nostra e mettono in evidenza gli aspetti utilitaristici e pratici di una buona padronanza di una o più lingue straniere per un loro utilizzo a scopo professionale o semplicemente di ampliamento della cultura personale. In particolare nella scuola secondaria di primo grado i docenti guideranno gli alunni a riconoscere gradualmente, rielaborare e riutilizzare modalità di comunicazione e regole della lingua che applicheranno in modo sempre più autonomo e consapevole, nonché a sviluppare la capacità di riflettere sugli usi e di scegliere tra forme e codici linguistici diversi,

3 quelli più adeguati ai loro scopi comunicativi e alle diverse situazioni. Sulla base delle direttive nazionali e tenendo conto dei traguardi stabiliti in conformità al Quadro Europeo Comune di Riferimento per le Lingue del Consiglio d Europa i docenti della scuola secondaria di primo grado di questa istituzione scolastica hanno elaborato il seguente Piano di Lavoro Annuale di Lingua Inglese e Francese per le classi prime, seconde e terze; conoscenze e abilità verranno specificate nel dettaglio nelle unità di apprendimento che saranno modulate sulla base dei bisogni formativi della classe, Il percorso formativo e la fase di mediazione didattica saranno registrate attraverso le annotazioni e le osservazioni sistematiche nel registro dell'insegnante. Questo strumento potrà diventare una sorta di diario di bordo sul quale annotare il cammino dei singoli e della classe. Se lo stesso non dovesse essere sufficiente o si rivelasse inadeguato allo scopo si integrerà con apposite schede o altri materiali da allegare che formeranno la documentazione del percorso in atto. Da queste osservazioni dovranno essere fatte le considerazioni necessarie ad aggiustare "la rotta" prevista dall'azione progettuale, fino a documentare il cammino realmente compiuto nella relazione finale che sarà il documento di sintesi delle Unità di Apprendimento. P R O G R A MMAZIONE ANNUA L E D I L I N G U A I N G L E S E Classi1 e Classi 2 e Classi 3 e C L A S S I 1 E O B I E T T I V I E D U C A T I V I ampliare gli orizzonti culturali degli alunni

4 migliorare la consapevolezza della propria identità e della diversità altrui, per arrivare alla convivenza interculturale ed interetnica O B I E T T I V I O S S E R V A B I L I M E T O D O L O G I A, S T R A T E G I E, S U S S I D I Comprensione orale: comprende il senso globale del messaggio e isola semplici informazioni richieste riconosce ed individua gli elementi essenziali di un contesto personale e familiare Comprensione scritta: comprende il messaggio in modo globale riconosce il lessico noto comprende il messaggio identificando informazioni specifiche Produzione orale: legge in modo corretto riproduce il messaggio in base ad un modello dato risponde e formula domande utilizzando il registro adeguato Produzione scritta sa scrivere sotto dettatura rispetta l ortografia sa produrre semplici messaggi Approccio metodologico di tipo comunicativo Strategie La moderna metodologia prevede un approccio comunicativo che consenta uno sviluppo costante delle abilità linguistiche. L azione didattica mirerà a coinvolgere l alunno nella comunicazione orale e scritta, valorizzando il suo contributo personale di esperienze ed opinioni. Tale azione didattica si baserà su: una fase di ascolto-comprensione (presentazione del materiale linguistico) una fase produttiva orale e scritta (scambi e produzione di messaggi) una fase di lettura (intensiva- estensiva) una fase di comprensione del testo scritto attività di ascolto verifica della comprensione ripetizione corale e/o individuale deduzione della funzione e/o della struttura grammaticale analisi dell errore, autocorrezione comparazione L1-L2 approccio all uso del dizionario bilingue reimpiego guidato e/o autonomo confronti fra aspetti della civiltà inglese e italiana

5 risponde e formula domande Sussidi Conoscenza ed uso delle strutture e funzioni riconosce le strutture e le funzioni le applica in esercizi di tipo guidato usa il lessico corrente Conoscenza della cultura e della civiltà libro di testo registratore e relativo materiale sonoro materiale autentico (dépliants, foto, riviste, libri, videocassette) fotocopie cartine geografiche dizionario sussidi di tipo informatico conosce semplici aspetti degli usi e costumi del paese di cui studia la lingua OBIETTIVI MINIMI Comprensione orale sa ascoltare comprende il senso globale di semplici messaggi Comprensione scritta Comprende globalmente, se guidato, semplici messaggi Produzione orale sa ripetere enunciati minimi Produzione scritta sa copiare sa completare messaggi minimi su modello

6 E S E R C I T A Z I O N I F I N A L I Z Z A T E A L C O N S E G U I M E N T O D E L L A : C O M P R E N S I O N E O R A L E : V E R I F I C H E ascolto di materiale sonoro con test di comprensione (ex. vero/falso, a scelta multipla) compilazioni di schemi, griglie abbinamento di immagini a frasi domande dell insegnante Alla classe verranno somministrate delle prove d ingresso riguardanti le quattro abilità di base per verificare i traguardi di competenze in uscita dalla Scuola primaria. Le verifiche verranno effettuate alla fine di ogni unità e saranno graduate secondo le competenze degli alunni. Si faranno verifiche sulle singole abilità linguistiche, verifiche sulla padronanza strutturale e/o verifiche strutturate in modo da comprendere più abilità Le prove saranno costituite dalle stesse esercitazioni usate nella fase di fissaggio e reimpiego. C O M P R E N S I O N E S C R I T T A completamento, riordino, manipolazione di dialoghi o documenti vari abbinamento di immagini a frasi questionari vero/falso, scelta multipla, aperti relativi ad un documento

7 P R O D U Z I O N E O R A L E V A L U T A Z I O NE memorizzazione dialoghi con particolare attenzione all intonazione e alla pronuncia risposte a domande giochi di ruolo conversazioni guidate descrizione documenti letture Per la valutazione intesa in senso formativo si terrà conto: della valutazione delle verifiche scritte e orali dei progressi compiuti rispetto alla situazione di partenza dell impegno, della partecipazione, del senso di responsabilità nei confronti del lavoro scolastico P R O D U Z I O N E S C R I T T A copiatura documenti sempici questionari relativi ad un testo completamento o creazione di brevi dialoghi su traccia o schemi redazione di semplici messaggi personali brevi e semplici dettati C L A S S I 2 E

8 O B I E T T I V I E D U C A T I V I ampliare gli orizzonti culturali degli alunni migliorare la consapevolezza della propria identità e della diversità altrui, per arrivare alla convivenza interculturale ed interetnica O B I E T T I V I O S S E R V A B I L I M E T O D O L O G I A, S T R A T E G I E, S U S S I D I Comprensione orale riconosce ed individua gli elementi essenziali di un contesto di vita quotidiana individua le parole chiave individua le informazioni specifiche Comprensione scritta: comprende il messaggio in modo globale ricava informazioni dettagliate sa riconoscere vocaboli e campi lessicali nuovi Produzione orale: legge rispettando la giusta intonazione produce messaggi in situazioni note su modello produce semplici messaggi relativi alla vita quotidiana Approccio metodologico di tipo comunicativo Strategie La moderna metodologia prevede un approccio comunicativo che consenta uno sviluppo costante delle abilità linguistiche. L azione didattica mirerà a coinvolgere l alunno nella comunicazione orale e scritta, valorizzando il suo contributo personale di esperienze ed opinioni. tale azione didattica si baserà su: una fase di ascolto-comprensione (presentazione del materiale linguistico) una fase produttiva orale e scritta (scambi e produzione di messaggi) una fase di lettura (intensiva- estensiva) una fase di comprensione del testo scritto domande stimolo di pre-ascolto attività di ascolto verifica della comprensione

9 Produzione scritta utilizza un ortografia corretta e un lessico appropriato sa produrre semplici messaggi su traccia sa redigere semplici testi se guidato Conoscenza ed uso delle strutture e funzioni riconosce le strutture e le funzioni le riutilizza in modo corretto ripetizione a coppie e individuale deduzione della funzione e/o della struttura grammaticale analisi dell errore, autocorrezione comparazione L1-L2 approccio all uso del dizionario bilingue reimpiego guidato e autonomo confronti fra aspetti della civiltà inglese e italiana avvio alla corrispondenza Sussidi Conoscenza della cultura e della civiltà conosce semplici aspetti degli usi e costumi del paese di cui studia la lingua OBIETTIVI MINIMI Comprensione orale libro di testo registratore e relativo materiale sonoro sussidi di tipo informatico materiale autentico (dépliants, foto, riviste, libri, videocassette) fotocopie cartine geografiche dizionario sa ascoltare, guidato, semplici messaggi di tipo quotidiano corrente Comprensione scritta comprende globalmente, guidato, semplici testi (dialoghi, lettere, descrizioni, ..) Produzione orale sa rispondere a semplici domande sa riprodurre qualche semplice situazione anche con un lessico limitato

10 Produzione scritta sa copiare sa completare o produrre brevi testi, se guidato E S E R C I T A Z I O N I F I N A L I Z Z A T E A L C O N S E G U I M E N T O D E L L A : C O M P R E N S I O N E O R A L E : V E R I F I C H E ascolto di materiale sonoro con test di comprensione (ex. vero/falso, a scelta multipla) compilazioni di schemi, griglie domande dell insegnante Alla classe verranno somministrate delle prove d ingresso riguardanti le quattro abilità di base dopo aver effettuato un ripasso delle unità svolte l anno precedente. Le verifiche verranno effettuate alla fine di ogni unità e saranno graduate secondo le competenze degli alunni. Si faranno verifiche sulle singole abilità linguistiche, verifiche sulla padronanza strutturale e/o verifiche strutturate in modo da comprendere più abilità Le prove saranno costituite dalle stesse esercitazioni usate nella fase di fissaggio e reimpiego. C O M P R E N S I O N E S C R I T T A completamento, riordino, manipolazione di dialoghi o documenti vari

11 questionari vero/falso, scelta multipla, aperti relativi ad un documento P R O D U Z I O N E O R A L E V A L U T A Z I O N E giochi di ruolo conversazioni guidate descrizione documenti, foto, situazioni risposte a domande letture Per la valutazione intesa in senso formativo si terrà conto: della valutazione delle verifiche scritte e orali dei progressi compiuti rispetto alla situazione di partenza dell impegno, della partecipazione, del senso di responsabilità nei confronti del lavoro scolastico P R O D U Z I O N E S C R I T T A questionari relativi ad un testo completamento o creazione di brevi dialoghi su traccia descrizioni documenti redazione di messaggi personali completamento tabelle semplici dettati semplici lettere su traccia

12 C O N O S C E N Z A S T R U T T U R E : esercizi di completamento, sostituzione, trasformazione, manipolazione C L A S S I 3 E O B I E T T I V I E D U C A T I V I ampliare gli orizzonti culturali degli alunni migliorare la consapevolezza della propria identità e della diversità altrui, per arrivare alla convivenza interculturale ed interetnica O B I E T T I V I O S S E R V A B I L I M E T O D O L O G I A, S T R A T E G I E, S U S S I D I Comprensione orale: Approccio metodologico di tipo comunicativo

13 comprende il senso globale di un messaggio o di un testo individua le informazione specifiche inferisce elementi non dati Comprensione scritta: comprende testi di tipologia varia in modo globale ricava informazioni dettagliate deduce le informazioni implicite Produzione orale: La moderna metodologia prevede un approccio comunicativo che consenta uno sviluppo costante delle abilità linguistiche. L azione didattica mirerà a coinvolgere l alunno nella comunicazione orale e scritta, valorizzando il suo contributo personale di esperienze ed opinioni. tale azione didattica si baserà su: una fase di ascolto-comprensione (presentazione del materiale linguistico) una fase produttiva orale e scritta (scambi e produzione di messaggi) una fase di lettura (intensiva- estensiva) una fase di comprensione del testo scritto legge rispettando la giusta intonazione e il ritmo produce messaggi interagisce in modo corretto in situazioni comunicative già note Produzione scritta sa rispondere ad un questionario sa produrre testi su traccia (lettera, dialogo, .) sa redigere testi personali Conoscenza ed uso delle strutture e funzioni riconosce le strutture e le funzioni le riutilizza in modo adeguato Conoscenza della cultura e della civiltà conosce aspetti più significativi del paese di cui studia la lingua OBIETTIVI MINIMI Strategie motivazione all ascolto attività di ascolto verifica della comprensione ripetizione a coppie e individuale uso di registri e linguaggi specifici deduzione della funzione e/o della struttura grammaticale analisi dell errore, autocorrezione comparazione L1-L2 L3 uso del dizionario bilingue reimpiego autonomo confronti fra aspetti della civiltà inglese e italiana Sussidi libro di testo registratore e relativo materiale sonoro laboratorio linguistico materiale autentico (dépliants, foto, riviste, libri, videocassette) fotocopie cartine geografiche dizionario

14 Comprensione orale sussidi di tipo informatico comprende il senso globale di semplici messaggi, se guidato Comprensione scritta Comprende globalmente, se guidato, semplici testi e/o documenti autentici, Produzione orale sa rispondere a semplici domande sa interagire in situazioni già note anche con un lessico limitato Produzione scritta sa rispondere a semplici domande sa completare o produrre brevi testi, se guidato Conoscenza della cultura e della civiltà conosce alcuni aspetti della civiltà di cui studia la lingua C O M P R E N S I O N E O R A L E : V E R I F I C H E ascolto di materiale sonoro con test di comprensione (ex. vero/falso, a scelta multipla) compilazioni di schemi, griglie domande dell insegnante Alla classe verranno somministrate delle prove d ingresso riguardanti le quattro abilità di base dopo aver effettuato un ripasso delle unità svolte l anno precedente. Le verifiche verranno effettuate alla fine di ogni unità e saranno graduate

15 secondo le competenze degli alunni. Si faranno verifiche sulle singole abilità linguistiche, verifiche sulla padronanza strutturale e verifiche strutturate in modo da comprendere più abilità Le prove saranno costituite dalle stesse esercitazioni usate nella fase di fissaggio e reimpiego. C O M P R E N S I O N E S C R I T T A completamento, riordino, manipolazione di dialoghi o documenti vari questionari vero/falso, scelta multipla, aperti, relativi ad un documento P R O D U Z I O N E O R A L E V A L U T A Z I O N E giochi di ruolo conversazioni guidate descrizione documenti, foto, situazioni risposte a domande letture Per la valutazione intesa in senso formativo si terrà conto: della valutazione delle verifiche dei progressi compiuti rispetto alla situazione di partenza dell impegno, della partecipazione, del senso di responsabilità nei confronti del lavoro scolastico P R O D U Z I O N E S C R I T T A

16 1. questionari relativi ad un testo completamento o creazione di brevi dialoghi su traccia descrizioni documenti redazione di messaggi personali completamento tabelle dettati redazione semplici lettere di tipo informale C O N O S C E N Z A S T R U T T U R E : esercizi di completamento, sostituzione, trasformazione, manipolazione P R O G R A MMAZIONE ANNUA L E D I L I N G U A F R A N C E S E Classi1 e Classi 2 e Classi 3 e

17 C L A S S I 1 E O B I E T T I V I E D U C A T I V I ampliare gli orizzonti culturali degli alunni migliorare la consapevolezza della propria identità e della diversità altrui, per arrivare alla convivenza interculturale ed interetnica O B I E T T I V I O S S E R V A B I L I M E T O D O L O G I A, S T R A T E G I E, S U S S I D I Comprensione orale: Approccio metodologico di tipo comunicativo comprende il senso globale del messaggio riconosce ed individua gli elementi essenziali di un contesto personale e familiare Comprensione scritta: comprende il messaggio in modo globale riconosce il lessico noto comprende il messaggio identificando alcune informazioni specifiche La moderna metodologia prevede un approccio comunicativo che consenta uno sviluppo costante delle abilità linguistiche. L azione didattica mirerà a coinvolgere l alunno nella comunicazione orale e scritta, valorizzando il suo contributo personale di esperienze ed opinioni. Tale azione didattica si baserà su: una fase di ascolto-comprensione (presentazione del materiale linguistico) una fase produttiva orale e scritta (scambi e produzione di messaggi) una fase di lettura (intensiva- estensiva) una fase di comprensione del testo scritto

18 Produzione orale: legge in modo corretto riproduce il messaggio in base ad un modello dato risponde e formula domande in modo guidato Produzione scritta sa scrivere sotto dettatura copia in modo corretto un testo rispetta l ortografia sa produrre semplici testi risponde e formula domande se guidato Strategie attività di ascolto verifica della comprensione ripetizione corale e/o individuale deduzione della funzione e/o della struttura grammaticale analisi dell errore, autocorrezione comparazione L1-L2 approccio all uso del dizionario bilingue reimpiego guidato e/o autonomo confronti fra aspetti della civiltà francese e italiana Sussidi Conoscenza ed uso delle strutture e funzioni riconosce le strutture e le funzioni e le riutilizza in esercizi di tipo guidato usa il lessico noto Conoscenza della cultura e della civiltà libro di testo registratore e relativo materiale sonoro materiale autentico (dépliants, foto, riviste, libri, videocassette) fotocopie cartine geografiche dizionario sussidi di tipo informatico conosce semplici aspetti degli usi e costumi del paese di cui studia la lingua OBIETTIVI MINIMI Comprensione orale sa ascoltare comprende il senso globale di semplici messaggi Comprensione scritta Comprende globalmente, se guidato, semplici messaggi

19 Produzione orale sa ripetere enunciati minimi Produzione scritta sa copiare sa completare messaggi minimi su modello E S E R C I T A Z I O N I F I N A L I Z Z A T E A L C O N S E G U I M E N T O D E L L A : C O M P R E N S I O N E O R A L E : V E R I F I C H E ascolto di materiale sonoro con test di comprensione (ex. vero/falso, a scelta multipla) compilazioni di schemi, griglie abbinamento di immagini a frasi domande dell insegnante Le verifiche verranno effettuate alla fine di ogni unità e saranno graduate secondo le competenze degli alunni. Si faranno verifiche sulle singole abilità linguistiche, verifiche sulla padronanza strutturale e/o verifiche strutturate in modo da comprendere più abilità Le prove saranno costituite dalle stesse esercitazioni usate nella fase di fissaggio e reimpiego. C O M P R E N S I O N E S C R I T T A completamento, riordino, manipolazione di dialoghi o documenti vari

20 abbinamento di immagini a frasi questionari vero/falso, scelta multipla, aperti relativi ad un documento P R O D U Z I O N E O R A L E V A L U T A Z I O N E lettura dialoghi con particolare attenzione all intonazione e alla pronuncia risposte a domande giochi di ruolo conversazioni guidate descrizione documenti Per la valutazione intesa in senso formativo si terrà conto: della valutazione delle verifiche scritte e orali dei progressi compiuti rispetto alla situazione di partenza dell impegno, della partecipazione, del senso di responsabilità nei confronti del lavoro scolastico P R O D U Z I O N E S C R I T T A copiatura documenti semplici questionari relativi ad un testo completamento di brevi testi su traccia o schemi redazione di semplici messaggi personali brevi e semplici dettati

21 C O N O S C E N Z A S T R U T T U R E : esercizi di completamento, sostituzione, trasformazione, manipolazione C L A S S I 2 E O B I E T T I V I E D U C A T I V I ampliare gli orizzonti culturali degli alunni migliorare la consapevolezza della propria identità e della diversità altrui, per arrivare alla convivenza interculturale ed interetnica O B I E T T I V I O S S E R V A B I L I M E T O D O L O G I A, S T R A T E G I E, S U S S I D I Comprensione orale Approccio metodologico di tipo comunicativo

22 riconosce ed individua gli elementi essenziali di un contesto di vita quotidiana individua le informazioni specifiche Comprensione scritta: comprende il messaggio in modo globale ricava alcune informazioni dettagliate sa riconoscere campi lessicali nuovi Produzione orale: La moderna metodologia prevede un approccio comunicativo che consenta uno sviluppo costante delle abilità linguistiche. L azione didattica mirerà a coinvolgere l alunno nella comunicazione orale e scritta, valorizzando il suo contributo personale di esperienze ed opinioni. tale azione didattica si baserà su: una fase di ascolto-comprensione (presentazione del materiale linguistico) una fase produttiva orale e scritta (scambi e produzione di messaggi) una fase di lettura (intensiva- estensiva) una fase di comprensione del testo scritto legge rispettando la giusta intonazione produce semplici messaggi in situazioni note su modello e relativi alla vita quotidiana Produzione scritta utilizza un ortografia e un lessico corretti sa produrre semplici messaggi su traccia sa redigere semplici testi se guidato Conoscenza ed uso delle strutture e funzioni riconosce le strutture e le funzioni le riutilizza in modo corretto Strategie domande stimolo di pre-ascolto attività di ascolto verifica della comprensione ripetizione a coppie e individuale deduzione della funzione e/o della struttura grammaticale analisi dell errore, autocorrezione comparazione L1-L2 approccio all uso del dizionario bilingue reimpiego guidato e autonomo confronti fra aspetti della civiltà inglese e italiana avvio alla corrispondenza Sussidi Conoscenza della cultura e della civiltà conosce semplici aspetti degli usi e costumi del paese di cui studia la lingua OBIETTIVI MINIMI Comprensione orale libro di testo registratore e relativo materiale sonoro sussidi di tipo informatico materiale autentico (dépliants, foto, riviste, libri, videocassette) fotocopie cartine geografiche

23 sa ascoltare, guidato, semplici messaggi di tipo quotidiano corrente dizionario Comprensione scritta comprende globalmente, guidato, semplici testi (dialoghi, lettere, descrizioni, ..) Produzione orale sa rispondere a semplici domande sa riprodurre qualche semplice situazione anche con un lessico limitato Produzione scritta sa copiare sa completare o produrre brevi testi, se guidato E S E R C I T A Z I O N I F I N A L I Z Z A T E A L C O N S E G U I M E N T O D E L L A : C O M P R E N S I O N E O R A L E : V E R I F I C H E ascolto di materiale sonoro con test di comprensione (ex. vero/falso, a scelta multipla) compilazioni di schemi, griglie Alla classe verranno somministrate delle prove d ingresso riguardanti le quattro abilità di base dopo aver effettuato un ripasso delle unità svolte l anno precedente.

24 domande dell insegnante Le verifiche verranno effettuate alla fine di ogni unità e saranno graduate secondo le competenze degli alunni. Si faranno verifiche sulle singole abilità linguistiche, verifiche sulla padronanza strutturale e/o verifiche strutturate in modo da comprendere più abilità Le prove saranno costituite dalle stesse esercitazioni usate nella fase di fissaggio e reimpiego. C O M P R E N S I O N E S C R I T T A completamento, riordino, manipolazione di dialoghi o documenti vari questionari vero/falso, scelta multipla, aperti relativi ad un documento P R O D U Z I O N E O R A L E V A L U T A Z I O N E giochi di ruolo conversazioni guidate descrizione documenti, foto, situazioni risposte a domande letture Per la valutazione intesa in senso formativo si terrà conto: della valutazione delle verifiche scritte e orali dei progressi compiuti rispetto alla situazione di partenza dell impegno, della partecipazione, del senso di responsabilità nei confronti del lavoro scolastico

25 P R O D U Z I O N E S C R I T T A questionari relativi ad un testo completamento di brevi dialoghi su traccia descrizioni documenti redazione di messaggi personali completamento tabelle brevi e semplici dettati stesura di semplici lettere su traccia C O N O S C E N Z A S T R U T T U R E : esercizi di completamento, sostituzione, trasformazione, manipolazione C L A S S I 3 E O B I E T T I V I E D U C A T I V I

26 ampliare gli orizzonti culturali degli alunni migliorare la consapevolezza della propria identità e della diversità altrui, per arrivare alla convivenza interculturale ed interetnica O B I E T T I V I O S S E R V A B I L I M E T O D O L O G I A, S T R A T E G I E, S U S S I D I Comprensione orale: comprende il senso globale di un messaggio relativo ad ambiti familiari individua le informazione specifiche Comprensione scritta: comprende in modo globale testi di tipologia varia ricava alcune informazioni dettagliate Produzione orale: legge rispettando la giusta intonazione e il ritmo produce semplici messaggi interagisce in modo corretto in situazioni comunicative già note sa ripetere semplici contenuti in lingua Produzione scritta sa rispondere ad un questionario Approccio metodologico di tipo comunicativo Strategie La moderna metodologia prevede un approccio comunicativo che consenta uno sviluppo costante delle abilità linguistiche. L azione didattica mirerà a coinvolgere l alunno nella comunicazione orale e scritta, valorizzando il suo contributo personale di esperienze ed opinioni. tale azione didattica si baserà su: una fase di ascolto-comprensione (presentazione del materiale linguistico) una fase produttiva orale e scritta (scambi e produzione di messaggi) una fase di lettura (intensiva- estensiva) una fase di comprensione del testo scritto motivazione all ascolto attività di ascolto verifica della comprensione ripetizione a coppie e individuale uso di registri e linguaggi specifici deduzione della funzione e/o della struttura grammaticale

27 sa produrre testi su traccia (lettera, dialogo, .) sa redigere testi personali Conoscenza ed uso delle strutture e funzioni riconosce le strutture e le funzioni le riutilizza in modo adeguato analisi dell errore, autocorrezione comparazione L1-L2 L3 uso del dizionario bilingue reimpiego autonomo confronti fra aspetti della civiltà inglese e italiana Sussidi Conoscenza della cultura e della civiltà conosce aspetti più significativi del paese di cui studia la lingua OBIETTIVI MINIMI Comprensione orale comprende il senso globale di semplici messaggi, se guidato Comprensione scritta libro di testo registratore e relativo materiale sonoro laboratorio linguistico materiale autentico (dépliants, foto, riviste, libri, videocassette) fotocopie cartine geografiche dizionario sussidi di tipo informatico Comprende globalmente, se guidato, semplici testi e/o documenti autentici, Produzione orale sa rispondere a semplici domande sa interagire in situazioni già note anche con un lessico limitato Produzione scritta sa rispondere a semplici domande sa completare o produrre brevi testi, se guidato

28 Conoscenza della cultura e della civiltà conosce alcuni aspetti della civiltà di cui studia la lingua E S E R C I T A Z I O N I F I N A L I Z Z A T E A L C O N S E G U I M E N T O D E L L A : COM P R E N S I O N E O R A L E : V E R I F I C H E ascolto di materiale sonoro con test di comprensione (ex. vero/falso, a scelta multipla) compilazioni di schemi, griglie domande dell insegnante Alla classe verranno somministrate delle prove d ingresso riguardanti le quattro abilità di base dopo aver effettuato un ripasso delle unità svolte l anno precedente. Le verifiche verranno effettuate alla fine di ogni unità e saranno graduate secondo le competenze degli alunni. Si faranno verifiche sulle singole abilità linguistiche, verifiche sulla padronanza strutturale e verifiche strutturate in modo da comprendere più abilità Le prove saranno costituite dalle stesse esercitazioni usate nella fase di fissaggio e reimpiego. C O M P R E N S I O N E S C R I T T A completamento, riordino, manipolazione di dialoghi o documenti vari questionari vero/falso, scelta multipla, aperti, relativi ad un

29 documento P R O D U Z I O N E O R A L E V A L U T A Z I O N E giochi di ruolo conversazioni guidate descrizione documenti, foto, situazioni risposte a domande letture ripetizione semplici contenuti Per la valutazione intesa in senso formativo si terrà conto: della valutazione delle verifiche dei progressi compiuti rispetto alla situazione di partenza dell impegno, della partecipazione, del senso di responsabilità nei confronti del lavoro scolastico P R O D U Z I O N E S C R I T T A questionari relativi ad un testo completamento o creazione di brevi dialoghi su traccia descrizioni documenti redazione di messaggi personali completamento tabelle semplici dettati redazione brevi e semplici lettere di tipo informale

Istituto Scolastico Comprensivo di Petritoli. Scuola Secondaria di 1 grado. Curricolo annuale A. S. 2013-2014

Istituto Scolastico Comprensivo di Petritoli. Scuola Secondaria di 1 grado. Curricolo annuale A. S. 2013-2014 Istituto Scolastico Comprensivo di Petritoli Scuola Secondaria di 1 grado Curricolo annuale A. S. 2013-2014 Discipline: lingua francese, lingua tedesca FINALITA DELL INSEGNAMENTO DELLA LINGUA STRANIERA

Dettagli

Curricolo di LINGUA INGLESE

Curricolo di LINGUA INGLESE Curricolo di LINGUA INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI DALLE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO 2012 I traguardi sono riconducibili ai livelli A1 e A2 del Quadro Comune Europeo

Dettagli

Programmazione di INGLESE Indicazioni Nazionali 2012

Programmazione di INGLESE Indicazioni Nazionali 2012 ISTITUTO COMPRENSIVO "Dante Alighieri" di COLOGNA VENETA (Vr) Via Rinascimento, 45-37044 Cologna Veneta - tel. 0442 85170 - fax 0442 419294 www.iccolognaveneta.it - e-mail: vric89300a@istruzione.it - vric89300a@pec.istruzione.it

Dettagli

Curricolo d Istituto per

Curricolo d Istituto per Istituto Comprensivo Dante Alighieri Trieste Scuola secondaria di primo grado Curricolo d Istituto per LINGUA STRANIERA Le lingue straniere offerte sono le seguenti: inglese, francese, tedesco e spagnolo.

Dettagli

POLO I MONTERONI DI LECCE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO A.S.2013/2014 CURRICOLO DI LINGUA STRANIERA: FRANCESE CLASSI SECONDE

POLO I MONTERONI DI LECCE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO A.S.2013/2014 CURRICOLO DI LINGUA STRANIERA: FRANCESE CLASSI SECONDE POLO I MONTERONI DI LECCE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO A.S.2013/2014 CURRICOLO DI LINGUA STRANIERA: FRANCESE CLASSI SECONDE FINALITA Acquisire una competenza plurilingue e pluriculturale. Esercitare

Dettagli

LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA

LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA Competenza chiave europea: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE Competenza specifica: LINGUE STRANIERE LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA L apprendimento della lingua inglese e di una seconda

Dettagli

IL CURRICOLO PER IL PRIMO CICLO D ISTRUZIONE SCUOLA PRIMARIA E

IL CURRICOLO PER IL PRIMO CICLO D ISTRUZIONE SCUOLA PRIMARIA E IL CURRICOLO PER IL PRIMO CICLO D ISTRUZIONE SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE PRIMA L apprendimento della lingua inglese permette all alunno di

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE INGLESE-FRANCESE

PIANO DI LAVORO ANNUALE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE INGLESE-FRANCESE ISTITUTO COMPRENSIVO DI RONCADE via Vivaldi 24-31056 Roncade (TV) PIANO DI LAVORO ANNUALE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE INGLESE-FRANCESE Traguardi di sviluppo delle competenze relative

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI LINGUA INGLESE

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI LINGUA INGLESE PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI LINGUA INGLESE DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: LINGUE STRANIERE DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 15 SCUOLA MEDIA ZAPPA. PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI LINGUA SPAGNOLA CLASSI SECONDE A.S. 2013/14 DOCENTE: ARCANGELA DANIELA PERTA

ISTITUTO COMPRENSIVO 15 SCUOLA MEDIA ZAPPA. PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI LINGUA SPAGNOLA CLASSI SECONDE A.S. 2013/14 DOCENTE: ARCANGELA DANIELA PERTA ISTITUTO COMPRENSIVO 15 SCUOLA MEDIA ZAPPA. PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI LINGUA SPAGNOLA CLASSI SECONDE A.S. 2013/14 DOCENTE: ARCANGELA DANIELA PERTA OBIETTIVI DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA STRANIERA NEL

Dettagli

Lingua Straniera: FRANCESE Prima, Seconda, Terza, Quarta, Quinta PIANO DI LAVORO. Classe Prima

Lingua Straniera: FRANCESE Prima, Seconda, Terza, Quarta, Quinta PIANO DI LAVORO. Classe Prima Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 e-mail: info@istitutocalvino.gov.it Codice Fiscale: 97270410158 internet: www.istitutocalvino.gov.it

Dettagli

Istituto Comprensivo di Carugate Scuola Secondaria di I grado C. Baroni Programmazione: lingua spagnola Anno scolastico 2015/16 CLASSI TERZE

Istituto Comprensivo di Carugate Scuola Secondaria di I grado C. Baroni Programmazione: lingua spagnola Anno scolastico 2015/16 CLASSI TERZE Istituto Comprensivo di Carugate Scuola Secondaria di I grado C. Baroni Programmazione: lingua spagnola Anno scolastico 2015/16 CLASSI TERZE Finalità e senso della disciplina - In affinità con le altre

Dettagli

Istituto Comprensivo Garibaldi-Leone Trinitapoli CURRICOLO VERTICALE LINGUE STRANIERE. Dalla competenza chiave alla competenza base

Istituto Comprensivo Garibaldi-Leone Trinitapoli CURRICOLO VERTICALE LINGUE STRANIERE. Dalla competenza chiave alla competenza base Istituto Comprensivo Garibaldi-Leone Trinitapoli CURRICOLO VERTICALE LINGUE STRANIERE Dalla competenza chiave alla competenza base Competenza chiave: comunicazione nelle lingue straniere. Competenza base:

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE CLASSE IA DISCIPLINA LINGUA FRANCESE

PIANO DI LAVORO ANNUALE CLASSE IA DISCIPLINA LINGUA FRANCESE PIANO DI LAVORO ANNUALE CLASSE IA DISCIPLINA LINGUA FRANCESE PREMESSA FONDAMENTALE Tra gli obiettivi fondamentali della Scuola Secondaria di primo grado c è stata l introduzione dello studio di una seconda

Dettagli

Progettazione consapevole: riconoscere ed analizzare i propri e gli altrui bisogni

Progettazione consapevole: riconoscere ed analizzare i propri e gli altrui bisogni Curricolo di lingua inglese aa. ss. 2016 2019 L apprendimento della lingua straniera, coerentemente a quanto suggerito dalle Indicazioni Nazionali 2012 (D.M 254/2012), contribuisce a promuovere la formazione

Dettagli

RACCORDO TRA LE COMPETENZE

RACCORDO TRA LE COMPETENZE L2 RACCORDO TRA LE COMPETENZE (AREA SOCIO AFFETTIVA E COGNITIVA) L2 COLLEGAMENTO TRA LE COMPETENZE DELLA SCUOLA PRIMARIA E DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Il Quadro Comune di riferimento Europeo distingue

Dettagli

INGLESE CLASSE PRIMA

INGLESE CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA L allievo/a comprende oralmente i punti essenziali di testi in lingua standard su argomenti familiari o di studio che affronta normalmente a scuola. ASCOLTO (Comprensione orale) Capire i punti

Dettagli

LINGUA INGLESE DALLE INDICAZIONI NAZIONALI

LINGUA INGLESE DALLE INDICAZIONI NAZIONALI LINGUA INGLESE DALLE INDICAZIONI NAZIONALI L apprendimento della lingua inglese e di una seconda lingua comunitaria, oltre alla lingua materna e di scolarizzazione, permette all alunno di sviluppare una

Dettagli

In questo primo anno di scuola media il metodo adottato sarà il più vario possibile. Sarà data molta importanza all aspetto orale per abituare gli

In questo primo anno di scuola media il metodo adottato sarà il più vario possibile. Sarà data molta importanza all aspetto orale per abituare gli ISTITUTO COMPRENSIVO PIETRASANTA 1^ SCUOLA MEDIA SECONDARIA DI 1^GRADO P.E.BARSANTI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA ANNUALE DOCENTE: PROF.SSA SILVIA BIBOLOTTI MATERIA: LINGUA FRANCESE CLASSE 1^ A

Dettagli

INGLESE COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE. b. Utilizza la lingua inglese nell uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione

INGLESE COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE. b. Utilizza la lingua inglese nell uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione INGLESE COMPETENZE SPECIFICHE AL a. Nell incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese. b. Utilizza la lingua inglese nell uso delle tecnologie

Dettagli

LINGUA INGLESE AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA. ASCOLTO (comprensione orale)

LINGUA INGLESE AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA. ASCOLTO (comprensione orale) TRIENNIO: classe prima TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno : comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari descrive oralmente e

Dettagli

Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI. Lessico approfondito relativo agli argomenti trattati.

Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI. Lessico approfondito relativo agli argomenti trattati. ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI LINGUA STRANIERA CURRICOLO DI INGLESE SCUOLA SECONDARIA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazione in lingua straniera Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: LINGUE STRANIERE DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

IL CURRICOLO DI SCUOLA LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA

IL CURRICOLO DI SCUOLA LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA IL CURRICOLO DI SCUOLA LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA SCUOLA DELL INFANZIA - I DISCORSI E LE PAROLE SCUOLA PRIMARIA - LINGUA INGLESE SCUOLA SECONDARIA I GRADO - LINGUE COMUNITARIE - LINGUA

Dettagli

Istituto Comprensivo San Vito Scuola Primaria PROGETTAZIONE ANNUALE LINGUA INGLESE CLASSI V A - B

Istituto Comprensivo San Vito Scuola Primaria PROGETTAZIONE ANNUALE LINGUA INGLESE CLASSI V A - B Istituto Comprensivo San Vito Scuola Primaria PROGETTAZIONE ANNUALE LINGUA INGLESE CLASSI V A - B ANNO SCOLASTICO 2013-2014 Premessa La progettazione fa riferimento alle Indicazioni nazionali per il Curricolo

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg CURRICOLO DI LINGUE hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw COMUNITARIE ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj

Dettagli

Dal Profilo dello studente a I discorsi e le parole Inglese e seconda lingua Comunitaria

Dal Profilo dello studente a I discorsi e le parole Inglese e seconda lingua Comunitaria Dal Profilo dello studente a I discorsi e le parole Inglese e seconda lingua Comunitaria Profilo dello studente Lo studente al termine del primo ciclo, attraverso gli apprendimenti sviluppati a scuola,

Dettagli

FRANCESE CLASSE PRIMA

FRANCESE CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA L allievo/a comprende semplici espressioni e frasi di uso quotidiano e identifica il tema generale di un discorso in cui si parla di argomenti conosciuti, se il messaggio è pronunciato chiaramente

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: CASTELNOVO NE MONTI INDIRIZZO: TECNICO TURISTICO

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: CASTELNOVO NE MONTI INDIRIZZO: TECNICO TURISTICO PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: CASTELNOVO NE MONTI INDIRIZZO: TECNICO TURISTICO DOCENTE: SILVIA ZANICHELLI CLASSE: 1^ T MATERIA DI INSEGNAMENTO: LINGUA E CIVILTA STRANIERA INGLESE NUMERO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CREAZZO CURRICOLO DI LINGUA STRANIERA INGLESE E FRANCESE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CREAZZO CURRICOLO DI LINGUA STRANIERA INGLESE E FRANCESE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CREAZZO CURRICOLO DI LINGUA STRANIERA INGLESE E FRANCESE ASPETTI FORMATIVI L insegnamento di almeno due lingue europee, oltre la lingua materna nel Primo ciclo di istruzione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PRIMA DELLA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA L alunno comprende oralmente semplici parole ed alcuni brevi messaggi di uso quotidiano. Descrive oralmente, con semplici parole di uso quotidiano,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI LINGUA INGLESE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI LINGUA INGLESE ISTITUTO COMPRENSIVO AUGUSTA BAGIENNORUM BENE VAGIENNA PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI LINGUA INGLESE ANNO SCOLASTICO. PRESUPPOSTI PEDAGOGICI L Istituto Comprensivo di Bene Vagienna favorisce ormai da anni l

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO n. 21 - BOLOGNA *** *** *** PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno Scolastico 2015/16

ISTITUTO COMPRENSIVO n. 21 - BOLOGNA *** *** *** PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno Scolastico 2015/16 ISTITUTO COMPRENSIVO n. 21 - BOLOGNA *** *** *** PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno Scolastico 201/1 DOCENTE: Giuria Maria Angela. CLASSE: IIIC MATERIA: Lingua francese. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO (CURRICOLO

Dettagli

PROGETTAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA di LINGUA INGLESE Classe 1 a sez. A a.s. 2013 2014 Prof.ssa Montesano Erminda

PROGETTAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA di LINGUA INGLESE Classe 1 a sez. A a.s. 2013 2014 Prof.ssa Montesano Erminda ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO SCUOLA INFANZIA-PRIMARIA-SECONDARIA I GRADO Via Molinelli, 27-87020 - Verbicaro (CS) - Tel.0985 6114 Fax.0985 60365 pec: csic834009@pec.istruzione.it e-mail: csic834009@istruzione.it

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE AREA LINGUISTICA L2:

CURRICOLO DISCIPLINARE AREA LINGUISTICA L2: CURRICOLO DISCIPLINARE AREA LINGUISTICA L2: Inglese, Spagnolo, Francese. Traguardi di sviluppo delle competenze prima e seconda lingua straniera L alunno: organizza il proprio apprendimento; utilizza lessico,

Dettagli

INGLESE SCUOLA PRIMARIA

INGLESE SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEBELLUNA 2 INGLESE SCUOLA PRIMARIA Le competenze che si intendono sviluppare nel corso dei cinque anni sono prioritarie e trasversali rispetto alla presentazione dei diversi contenuti.

Dettagli

CURRICOLO INGLESE SCUOLA SECONDARIA

CURRICOLO INGLESE SCUOLA SECONDARIA CURRICOLO INGLESE SCUOLA SECONDARIA CLASSE PRIMA Competenze Conoscenze Abilità Lingua Conoscere il lessico, le strutture e le funzioni relativi a: espressioni di saluto e socializzazione dati personali

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO. Classe/i: 1) Disciplina:FRANCESE

SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO. Classe/i: 1) Disciplina:FRANCESE ISTITUTO COMPRENSIVO Da Vinci VILLAMASSARGIA PIANO DI STUDIO ANNUALE per le discipline Scuola Primaria - Scuola Secondaria di 1 grado - A.S. 2013-2014 Docente: Scuola: Classe/i: Discipline riportate: CHESSA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO SETTORI: ECONOMICO - TURISTICO - TECNOLOGICO INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING - SISTEMI

Dettagli

I.C. ARBE -ZARA. Scuola Secondaria di Primo Grado Falcone - Borsellino Viale Sarca 24 Milano. a.s. 2015/2016

I.C. ARBE -ZARA. Scuola Secondaria di Primo Grado Falcone - Borsellino Viale Sarca 24 Milano. a.s. 2015/2016 I.C. ARBE -ZARA Scuola Secondaria di Primo Grado Falcone - Borsellino Viale Sarca 24 Milano a.s. 2015/2016 PROGETTAZIONE DIDATTICA DI INGLESE CLASSI 1A - 1B Docente: DANIELA BAIO 1 1. COMPETENZE Tenendo

Dettagli

B. Comprendere il tema e le informazioni essenziali di un esposizione; comprendere lo scopo e l argomento di messaggi ascoltati.

B. Comprendere il tema e le informazioni essenziali di un esposizione; comprendere lo scopo e l argomento di messaggi ascoltati. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CLUSONE A.S. 2014-2015 CURRICOLO DI ITALIANO Scuola Primaria Classe QUARTA _ QUARTO BIMESTRE_ COMPETENZE Indicazioni ABILITA CONOSCENZE AMBIENTE DI APPRENDIMENTO ASCOLTO E PARLATO

Dettagli

COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE DIREZIONE DIDATTICA 1 CIRCOLO MARSCIANO Piazza della Vittoria,1 06055- MARSCIANO (PG)- C.F.800005660545 Centralino/Fax 0758742353 Dirigente Scolastico 0758742251 E.mail:pgee41007@istruzione.it Sito Web:

Dettagli

IC SIGNA- Curricolo verticale di INGLESE (in raccordo con le competenze previste dall UE e in ambito Nazionale al termine dell obbligo di istruzione)

IC SIGNA- Curricolo verticale di INGLESE (in raccordo con le competenze previste dall UE e in ambito Nazionale al termine dell obbligo di istruzione) IC SIGNA- Curricolo verticale di INGLESE (in raccordo con le competenze previste dall UE e in ambito Nazionale al termine dell obbligo di istruzione) COMPETENZE DI BASE A CONCLUSIONE DELL OBBLIGO DI Utilizzare

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: CASTELNOVO NE MONTI INDIRIZZO: B 2 ALBERGHIERO

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: CASTELNOVO NE MONTI INDIRIZZO: B 2 ALBERGHIERO PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: CASTELNOVO NE MONTI INDIRIZZO: B 2 ALBERGHIERO DOCENTE: SILVIA ZANICHELLI CLASSE: 1^ B MATERIA DI INSEGNAMENTO: LINGUA E CIVILTA STRANIERA INGLESE NUMERO ORE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO E. MONACI SORIANO NEL CIMINO A.S. 2013-14. SCUOLA DELL INFANZIA Fine Terzo Anno

ISTITUTO COMPRENSIVO E. MONACI SORIANO NEL CIMINO A.S. 2013-14. SCUOLA DELL INFANZIA Fine Terzo Anno ISTITUTO COMPRENSIVO E. MONACI SORIANO NEL CIMINO A.S. 013-14 SCUOLA DELL INFANZIA Fine Terzo Anno COMPETENZE-CHIAVE EUROPEE madrelingua COMPETENZE DISCIPLINARI Interagisce oralmente nella lingua italiana

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LINGUA INGLESE

DIPARTIMENTO DI LINGUA INGLESE LICEO CLASSICO CAVOUR TORINO DIPARTIMENTO DI LINGUA INGLESE Documento programmatico Anno scolastico 2014-15 1. DOCUMENTO PROGRAMMATICO DEI DOCENTI DI LINGUA INGLESE. Gli insegnanti di Lingua Inglese del

Dettagli

INDIRIZZI : AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING-SISTEMI INFORMATIVI- RELAZIONI INTERNAZIONALI SCIENZE BANCARIE FINANZIARIE E ASSICURATIVE

INDIRIZZI : AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING-SISTEMI INFORMATIVI- RELAZIONI INTERNAZIONALI SCIENZE BANCARIE FINANZIARIE E ASSICURATIVE Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: INGLESE CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING-SISTEMI INFORMATIVI- RELAZIONI INTERNAZIONALI SCIENZE BANCARIE FINANZIARIE

Dettagli

Asse linguistico Propedeutico al 1 livello 1 periodo

Asse linguistico Propedeutico al 1 livello 1 periodo Asse linguistico Propedeutico al 1 livello 1 periodo Competenza 1: Partecipare a scambi comunicativi in modo collaborativo ed efficace Durata del modulo: Declinazione competenza Abilità 1. Comprendere

Dettagli

I.O. Angelo Musco. Scuola Secondaria di I grado. Programmazione Lingua Straniera. Francese. a.s. 2015/2016. Classi prime

I.O. Angelo Musco. Scuola Secondaria di I grado. Programmazione Lingua Straniera. Francese. a.s. 2015/2016. Classi prime I.O. Angelo Musco Scuola Secondaria di I grado Programmazione Lingua Straniera Francese a.s. 2015/2016 I docenti di Lingue Straniere cureranno l insegnamento attraverso un metodo funzionale-comunicativo,

Dettagli

CURRICOLO DI INGLESE

CURRICOLO DI INGLESE CURRICOLO DI INGLESE FINALITÀ Le finalità dell insegnamento della lingua inglese nella Scuola Primaria e Secondaria di primo grado del nostro Istituto riguardano: a) l area formativa: la lingua straniera

Dettagli

LINGUA COMUNITARIA INGLESE SCUOLA SECONDARIA CLASSE PRIMA

LINGUA COMUNITARIA INGLESE SCUOLA SECONDARIA CLASSE PRIMA LINGUA COMUNITARIA INGLESE SCUOLA SECONDARIA CLASSE PRIMA Livello A2 Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue del Consiglio d Europa TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI AD ASCOLTO

Dettagli

PRIMA LINGUA COMUNITARIA: INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

PRIMA LINGUA COMUNITARIA: INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA PRIMA LINGUA COMUNITARIA: INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive oralmente

Dettagli

Classe 2Alin LINGUA E CULTURA TEDESCA anno scol. 2015/16. Piano di lavoro individuale: prof.ssa Rossana Casadio. omissis

Classe 2Alin LINGUA E CULTURA TEDESCA anno scol. 2015/16. Piano di lavoro individuale: prof.ssa Rossana Casadio. omissis Situazione della classe dal punto di vista dello sviluppo delle competenze Prerequisiti Utilizzare una lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi Madrelingua Lingua straniera 2 Classe

Dettagli

Istituto Comprensivo di Cologna Veneta Curricolo Scuola Primaria a.s. 2015/2016

Istituto Comprensivo di Cologna Veneta Curricolo Scuola Primaria a.s. 2015/2016 Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria (i traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue del Consiglio d Europa)

Dettagli

OGGETTO: Indicazioni per la certificazione delle competenze in esito ai percorsi di formazione in lingue europee

OGGETTO: Indicazioni per la certificazione delle competenze in esito ai percorsi di formazione in lingue europee Circolare n. 56a Lecco, 23 maggio 2016 A tutti i docenti del CPIA Ai docenti esterni OGGETTO: Indicazioni per la certificazione delle competenze in esito ai percorsi di formazione in lingue europee Con

Dettagli

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO OBIETTIVI MINIMI LINGUA INGLESE CLASSE PRIMA COMPRENSIONE ORALE PRODUZIONE ORALE COMPRENSIONE SCRITTA PRODUZIONE SCRITTA CONOSCENZA DELLE STRUTTURE

Dettagli

MATERIA: TEDESCO 2^ lingua CLASSI: PRIME TERZE QUINTE. INDIRIZZI: Relazioni Internazionali per il Marketing - Amministrazione Finanza e marketing

MATERIA: TEDESCO 2^ lingua CLASSI: PRIME TERZE QUINTE. INDIRIZZI: Relazioni Internazionali per il Marketing - Amministrazione Finanza e marketing Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: TEDESCO 2^ lingua CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI: Relazioni Internazionali per il Marketing - Amministrazione Finanza e marketing Nodi concettuali

Dettagli

LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA (FRANCESE) SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO CLASSE PRIMA

LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA (FRANCESE) SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO CLASSE PRIMA LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA (FRANCESE) Premessa e indicazioni metodologiche L apprendimento della lingua inglese e di una seconda lingua comunitaria permette all alunno di sviluppare una

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO CURRICOLO DI INGLESE elaborato dai docenti di scuola primaria Coordinatore Ins. Antonella Guerrini Nuclei fondanti Obiettivi di Obiettivi minimi di Comprendere singole

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ARBE-ZARA

ISTITUTO COMPRENSIVO ARBE-ZARA ISTITUTO COMPRENSIVO ARBE-ZARA SCUOLA PRIMARIA C. POERIO A.S. 2015-2016 PROGETTAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUA INGLESE LINGUA INGLESE CLASSE PRIMA ASCOLTARE E PARLARE Competenze Ascoltare attivamente. Comprendere

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE DI INGLESE

CURRICOLO DISCIPLINARE DI INGLESE A.S. 2014/2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Palena-Torricella Peligna Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Palena (CH) SCUOLA SECONDARIA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ROVERETO SUD SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO F. HALBHERR Anno scolastico 2015-16. Programmazione

ISTITUTO COMPRENSIVO ROVERETO SUD SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO F. HALBHERR Anno scolastico 2015-16. Programmazione ISTITUTO COMPRENSIVO ROVERETO SUD SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO F. HALBHERR Anno scolastico 2015-16 Programmazione area di apprendimento Lingue Comunitarie LINGUA TEDESCA 4 BIENNIO CLASSI TERZE Insegnanti:

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA Nucleo tematico Oralità Traguardi per lo sviluppo delle competenze -Partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti -Ascolta e comprende messaggi

Dettagli

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Inglese, francese, tedesco, spagnolo Indirizzi Classico e Linguistico BIENNIO (Li, L2), (L3 l a e 2 a liceo) OBIETTIVI GENERALI (L1, L2, L3 e sezioni classiche) Obiettivo

Dettagli

Indicazioni 0perative PDP alunni stranieri Allegato 5

Indicazioni 0perative PDP alunni stranieri Allegato 5 Anno scolastico 2014/2015 Indicazioni 0perative PDP alunni stranieri Allegato 5 Gli alunni stranieri per i quali si prevedere la progettazione di un Piano Didattico Personalizzato sono quelli non ancora

Dettagli

Traguardi per lo sviluppo delle competenze

Traguardi per lo sviluppo delle competenze CURRICOLO VERTICALE DELLE LINGUE COMUNITARIE (INGLESE E FRANCESE) COMPETENZE CHIAVE La comunicazione nelle lingue straniere Nell incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello

Dettagli

Piano di formazione per l insegnamento in Inglese nella scuola primaria

Piano di formazione per l insegnamento in Inglese nella scuola primaria Piano di formazione per l insegnamento in Inglese nella scuola primaria Liceo Quadri, Vicenza 9 dicembre 2013 [corsi livello A0 A1] [1] Profilo delle competenze al termine del primo ciclo di istruzione

Dettagli

AREA DISCIPLINARE: LINGUA FRANCESE PROGRAMMAZIONE CLASSI PRIME, SECONDE E TERZE A.S. 2014 / 2014

AREA DISCIPLINARE: LINGUA FRANCESE PROGRAMMAZIONE CLASSI PRIME, SECONDE E TERZE A.S. 2014 / 2014 AREA DISCIPLINARE: LINGUA FRANCESE PROGRAMMAZIONE CLASSI PRIME, SECONDE E TERZE A.S. 2014 / 2014 L apprendimento del francese, oltre alla lingua materna e all inglese, permette all alunno di acquisire

Dettagli

Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione)

Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione) CURRICOLO DI INGLESE SCUOLA PRIMARIA Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione) L apprendimento della lingua inglese e di una

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE DISCIPLINARE DISCIPLINA: INGLESE CLASSE I. Comprendere parole, istruzioni e frasi di uso quotidiano.

GRIGLIA DI VALUTAZIONE DISCIPLINARE DISCIPLINA: INGLESE CLASSE I. Comprendere parole, istruzioni e frasi di uso quotidiano. GRIGLIA DI VALUTAZIONE DISCIPLINARE Nuclei tematici: Ascolto (comprensione orale) Parlato (produzione e interazione orale) Lettura (comprensione scritta) Scrittura (produzione scritta) DISCIPLINA: INGLESE

Dettagli

Istituto Comprensivo Arbe-Zara

Istituto Comprensivo Arbe-Zara Istituto Comprensivo Arbe-Zara S.M.S. FALCONE E BORSELLINO Viale Sarca - Milano A.S. 2014/2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA DI INGLESE DI LUISA MARIA ZUBELLI SITUAZIONE DELLA CLASSE CLASSE 3 C La classe è costituita

Dettagli

Utilizza formule per ringraziare. Utilizza formule augurali. Memorizza canti e filastrocche. Memorizza numeri da 0 a 10.

Utilizza formule per ringraziare. Utilizza formule augurali. Memorizza canti e filastrocche. Memorizza numeri da 0 a 10. CURRICOLO DI INGLESE- SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA DI COMPETENZA Riconoscere e riprodurre suoni e ritmi della lingua inglese. Cogliere i significati di semplici messaggi. Riconosce alcuni vocaboli ricorrenti

Dettagli

Traguardi di sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado.( come da Indicazioni Nazionali per il curricolo)

Traguardi di sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado.( come da Indicazioni Nazionali per il curricolo) ISTITUTO COMPRENSIVO SALVADOR ALLENDE Paderno Dugnano Linee progettuali disciplinari CLASSI TERZE - a.s.2014-2015 AREA DISCIPLINARE : Linguistico-artistica-espressiva MATERIA: ITALIANO FINALITA DELLA DISCIPLINA

Dettagli

ISTITUTO TECNICO STATALE MARCONI CAGLIARI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE DISCIPLINA: LINGUA INGLESE CLASSE: I S

ISTITUTO TECNICO STATALE MARCONI CAGLIARI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE DISCIPLINA: LINGUA INGLESE CLASSE: I S ISTITUTO TECNICO STATALE MARCONI CAGLIARI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE DISCIPLINA: LINGUA INGLESE CLASSE: I S DOCENTE: PROF.SSA CARLA COCCO OBIETTIVI EDUCATIVI E FORMATIVI

Dettagli

SCUOLA MEDIA STATALE ITALIANA DI MADRID PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE Anno Scolastico 2015/2016 Scuola secondaria di primo grado Classi Terze

SCUOLA MEDIA STATALE ITALIANA DI MADRID PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE Anno Scolastico 2015/2016 Scuola secondaria di primo grado Classi Terze SCUOLA MEDIA STATALE ITALIANA DI MADRID PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE Anno Scolastico 201/201 Scuola secondaria di primo grado Classi Terze Obiettivi educativi - Acquisire la consapevolezza della lingua

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE INGLESE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE INGLESE PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE PRIMA A. ASCOLTARE E COMPRENDERE 1. Riconoscere e discriminare suoni e fonemi simili. 2. Ascoltare e comprendere comandi e semplici frasi inseriti in un contesto situazionale.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CAVAION CURRICOLO PER LA SCUOLA PRIMARIA LINGUA INGLESE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CAVAION CURRICOLO PER LA SCUOLA PRIMARIA LINGUA INGLESE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente ed elementi che si riferiscono a bisogni Interagisce

Dettagli

Progetto per l insegnamento della lingua inglese. Motivazione e Organizzazione del progetto. Motivazione

Progetto per l insegnamento della lingua inglese. Motivazione e Organizzazione del progetto. Motivazione CURIOSANDO NELL INGLESE Anno scolastico 2014/2015 Tipo di intervento: Laboratori pomeridiani Destinatari del progetto: Alunni classi prime scuola primaria Progetto per l insegnamento della lingua inglese

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO GOZZI-OLIVETTI Via Bardassano, 5-10132 TORINO - tel. 011/4438780 - fax 011/4438744 C.F. 97602450013 - C.M.

ISTITUTO COMPRENSIVO GOZZI-OLIVETTI Via Bardassano, 5-10132 TORINO - tel. 011/4438780 - fax 011/4438744 C.F. 97602450013 - C.M. PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. COMPETENZE E CONOSCENZE ATTESE: TRAGUARDO DELL ANNO SCOLASTICO IN CORSO 1.1 - COMPETENZE SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA OBIETTIVI EDUCATIVI Sviluppare le capacità

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SECONDO BIENNIO LINGUA e C IVILTA INGLESE

PROGRAMMAZIONE SECONDO BIENNIO LINGUA e C IVILTA INGLESE PROGRAMMAZIONE SECONDO BIENNIO LINGUA e C IVILTA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO LINGUA Lo studente dovrà acquisire competenze linguistico-comunicative corrispondenti al Livello B2 del Quadro Comune

Dettagli

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE ASCOLTO Comprendere espressioni di uso quotidiano per soddisfare bisogni concreti Identificare e conoscere parole relative a situazioni concrete e reali Comprendere le prime strutture di un dialogo Comprendere

Dettagli

Istituto scolastico Lucca 2 2015-16. PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA per competenze INGLESE

Istituto scolastico Lucca 2 2015-16. PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA per competenze INGLESE PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA per competenze INGLESE Classe prima LISTENING ACQUISIRE ED INTERPRETARE L'INFORMAZIONE 1.1. Saper comprendere (e rispondere con azioni) semplici comandi ed espressioni

Dettagli

INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO classe prima

INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO classe prima INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO classe prima Ascoltare e comprendere lessico e semplici espressioni, istruzioni, indicazioni, filastrocche, canzoni relativamente ai seguenti ambiti: *colori, oggetti

Dettagli

Piano di Studio Personalizzato-

Piano di Studio Personalizzato- I S T I T U T O C O M P R E N S I V O MATERNA - ELEMENTARE - MEDIA FRANCESCO FERRUCCI LARCIANO (PT) Piano di Studio Personalizzato- LINGUA INGLESE Classe Prima Anno Scolastico.. ISTITUTO COMPRENSIVO FERRUCCI

Dettagli

I.C. CLEMENTE REBORA STRESA CURRICOLO VERTICALE DI INGLESE

I.C. CLEMENTE REBORA STRESA CURRICOLO VERTICALE DI INGLESE I.C. CLEMENTE REBORA STRESA CURRICOLO VERTICALE DI INGLESE INGLESE Scuola primaria di Gignese Classi I, II, II, IV, V COMPETENZE CHIAVE EUROPEE PL. 1 / 2 Comunicazione nelle lingue straniere Imparare ad

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 3 BELLUNO PROGRAMMAZIONE PER OBIETTIVI MINIMI LINGUA INGLESE

ISTITUTO COMPRENSIVO 3 BELLUNO PROGRAMMAZIONE PER OBIETTIVI MINIMI LINGUA INGLESE ISTITUTO COMPRENSIVO 3 BELLUNO PROGRAMMAZIONE PER OBIETTIVI MINIMI LINGUA INGLESE FINE CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA FINE CLASSE QUINTA SCUOLA PRIMARIA Traguardi per lo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LUCCA2. Progettazione curricolare della lingua inglese

ISTITUTO COMPRENSIVO LUCCA2. Progettazione curricolare della lingua inglese ISTITUTO COMPRENSIVO LUCCA2 Progettazione curricolare della lingua inglese FINALITÀ/TRAGUARDI Le finalità dell insegnamento delle lingue straniere nella scuola secondaria di I grado, inserita nel vasto

Dettagli

LINGUA INGLESE (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue del Consiglio d Europa)

LINGUA INGLESE (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue del Consiglio d Europa) LINGUA INGLESE (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue del Consiglio d Europa) Competenze europee: 1. LA COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA: che

Dettagli

LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA

LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue del Consiglio d Europa per la sc. primaria) (I traguardi

Dettagli

SCUOLA STATALE ITALIANA DI ATENE SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE

SCUOLA STATALE ITALIANA DI ATENE SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SCUOLA STATALE ITALIANA DI ATENE SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE Disciplina: LINGUA E CULTURA GRECA Docente: ALEXANDROS KOSTAS-TOUSIAS Classe I MEDIA 1. DEFINIZIONE DEGLI

Dettagli

INGLESE ASCOLTO PARLATO

INGLESE ASCOLTO PARLATO INGLESE CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA Comprendere parole e brevi messaggi orali relativi ad ambiti a lui. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Interagisce nel gioco; comunica con espressioni e frasi memorizzate

Dettagli

DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE

DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE Prima sezione a) Obiettivi lingue e civiltà straniere: francese, inglese, tedesco e spagnolo obiettivi comuni a tutti i corsi e le classi obiettivi linguistici per classi parallele

Dettagli

Istituto comprensivo Arbe Zara Viale Zara,96 Milano Tel. 02/6080097

Istituto comprensivo Arbe Zara Viale Zara,96 Milano Tel. 02/6080097 Istituto comprensivo Arbe Zara Viale Zara,96 Milano Tel. 02/6080097 Scuola Secondaria di primo grado Falcone Borsellino Viale Sarca, 24 Milano Tel- 02/88448270 PROGETTAZIONE DIDATTICA II LINGUA STRANIERA

Dettagli

PIANO DI STUDIO Anno Scolastico 2013 / 2014 CLASSE 2 A DOCENTE DANIELA MAZZA DISCIPLINA INGLESE SITUAZIONE DELLA CLASSE COMPOSIZIONE

PIANO DI STUDIO Anno Scolastico 2013 / 2014 CLASSE 2 A DOCENTE DANIELA MAZZA DISCIPLINA INGLESE SITUAZIONE DELLA CLASSE COMPOSIZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO "E. da Rotterdam Via Giovanni XXIII, 8-20080 - Cisliano (MI) C.M.: MIIC86900D Tel / Fax 02 9018574 e-mail: info@albaciscuole.it Internet: www.albaciscuole.it PIANO DI STUDIO Anno Scolastico

Dettagli

DISCIPLINA LINGUA INGLESE CURRICOLO VERTICALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA. relative ai testi in uso o alle varie attività proposte.

DISCIPLINA LINGUA INGLESE CURRICOLO VERTICALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA. relative ai testi in uso o alle varie attività proposte. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DISCIPLINA LINGUA INGLESE CURRICOLO VERTICALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA relative ai testi in uso o alle varie attività proposte. ASCOLTO (COMPRENSIONE ORALE) Comprendere brevi

Dettagli

Obiettivi di apprendimento ASCOLTO (COMPRENSIONE ORALE)

Obiettivi di apprendimento ASCOLTO (COMPRENSIONE ORALE) CURRICOLO DISCIPLINARE INGLESE - CLASSE PRIMA Disciplina INGLESE Traguardi delle competenze (prescrittivi) brevi messaggi orali Svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera dall insegnante.

Dettagli

COMPETENZE IN USCITA PREVISTE AL TERMINE DEL MONOENNIO ( CLASSE 1 )

COMPETENZE IN USCITA PREVISTE AL TERMINE DEL MONOENNIO ( CLASSE 1 ) COMPETENZE IN USCITA PREVISTE AL TERMINE DEL MONOENNIO ( CLASSE 1 ) Funzioni comunicative previste. Per il lessico si fa riferimento alla metodologia del docente Funzioni comunicative per: salutare, congedarsi,

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA DOCENTI: DI MARCO LOREDANA, GIOFFREDI ANGELA, DI NANNO STEFANIA NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA DOCENTI: DI MARCO LOREDANA, GIOFFREDI ANGELA, DI NANNO STEFANIA NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE Pag. 1 di 3 ANNO SCOLASTICO 2014-15 DIPARTIMENTO DI LINGUA INGLESE INDIRIZZO AFM SIA RIM CLASSE BIENNIO TRIENNIO DOCENTI: DI MARCO LOREDANA, GIOFFREDI ANGELA, DI NANNO STEFANIA NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE

Dettagli

Italiano Lingua Seconda V classe Scuola primaria

Italiano Lingua Seconda V classe Scuola primaria ASCLT Italiano Lingua Seconda V classe Scuola primaria Traguardi di sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria relativi alle abilità L alunno, l alunna sa (1) comprendere semplici dialoghi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA PRIMARIA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA PRIMARIA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA PRIMARIA MACRO INDICATORI ASCOLTO (comprensivo ne orale) INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V vocaboli, canzoncine,

Dettagli