SCUOLA SECONDARIA DI BORGO TICINO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCUOLA SECONDARIA DI BORGO TICINO"

Transcript

1 SCUOLA SECONDARIA DI BORGO TICINO LETTURA SCRITTURA E LINGUAGGIO M. Shell, D. Ianes La lettura funzionale per l alunno handicappato, G. Friso, A. Molin, S. Poli Difficoltà di lettura nella scuola media, L. Ferraboschi, N. Meini Strategie semplici di lettura, R. Dynes, Scrittura creativa in gruppo, L. Czerwinsky Domenis, un errore utile, L. Czerwinsky Domenis, La discussione intelligente, L. Ferraboschi, N. Meini, Imparo a compilare i moduli, MATEMATICA G. Bortolato, Problemi per immagini, B. Baudo Irvin, Geometria con i blocchi colorati, con forme geometriche in plastica, (in prestito d uso) A. Demattè, Mate +, Volume 1 e 2, (in prestito d uso) SCIENZE C. Scataglini, A. Giustizi, Scienze facili, STORIA L. Salmaso, Sequenze temporali, C. Scataglini, A. Giustini, Storia facile, con CD-ROM 1 e 2, GEOGRAFIA C. Scataglini, Geografia facile, con CD, C. Scataglini, Esercitarsi in geografia,

2 INGLESE E. Scala, L. Losi, Simple English, corso d inglese essenziale, con CD-ROM e cassetta, E. Scala, Simple English Practice, FRANCESE C. De Grandis, Français facile, corso di francese essenziale, PROBLEMATICHE VARIE M. Di Pietro, E. Bassi, G. Filoramo, L alunno iperattivo in classe, C. Cornoldi, T. De Meo, F. Offredi, C. Vio, Iperattività e autoregolazione cognitiva, S. Sharp, P.K. Smith, Bulli e prepotenti nella scuola, P. Oldfather, J. West, J. White, J. Wilmarth, L apprendimento dap arte degli alumni, Il volontariato nella provincia di Novara (Federica Patroncino) L insegnante di sostegno: ruoli e funzioni nella scuola dell autonomia, UTSH (Federica Patroncino) Winguido (Programma per non vedenti, ipovedenti, dislessici) Materiale corso d aggiornamento sulla dislessia 2006/07 MATERIALE PER ALUNNI STRANIERI M. Salucci Bavero, Schede di lingua per il primo ciclo L. Viola, L.Sabbatici, L. Tarocco, Corso base di italiano L2, Petrini L. Maddu, Dire fare comunicare, unità dal 2 al 7, Tannini Alfabetando, vocabolario per immagini italiano cinese, Tannini S. Formosa, M. Omodeo, Questionario italiano-cinese per gli studenti A. Maliardi, Italiano facile per cinesi

3 MATERIALE AULA INFORMATICA E. Kurlowics, L. Tuffanelli, Dalla parola alla frase, CD-ROM L. Tuffanelli, Il mago di Kevin, CD-ROM E. Perrotta, M. Brignola, Giocare con le parole, CD-ROM S. Andrich, L. Miato, Lettura di base 2, CD-ROM Matematica facilissima, CD-ROM Matematica facilissima 2, CD-ROM B. Sternehäll, M. Zetterlund, Scopriamo il corpo umano, CD-ROM C. Scataglini, A. Giustizi, Storia Facile 1, CD-ROM C. Scataglini, A. Giustizi, Storia Facile 2, CD-ROM E. Scala, L. Losi, Simple English, CD-ROM (2 copie) D. Ianes, F. Celi, A Matassoni, Imparo ad usare l euro, CD-ROM Programmi didattici xy, UTSH (2 copie) Dislessia UTSH (2 copie) Corso aggiornamento sull autismo 2007 (2 copie) Autismo e dislessia UTSH (Federica Patroncino) Software didattico, sitografia Pippi Provveditorato agli Studi di Novara, Distretti Scolastici 51 e 52 CDDH GIOCHI DIDATTICI Gioco dell alfabeto Lettere e numeri di plastica con lavagnetta magnetica N 4 Memory Sagome per dipingere le lettere dell alfabeto Dado delle emozioni Domino delle associazioni Cocciconto Imparo a contare Domino delle quantità Valigetta degli orsetti Abaco dei bambini Picture bingo Il corpo umano Ravensburger Puzzle bambina Il mio corpo, puzzle

4 SCUOLA SECONDARIA DI CASTELLETTO TICINO PROBLEMATICHE GENERALI A. Bassi, L insuccesso e il ritardo nella scuola media, La Nuova Italia Dip. Affari Sociali, Diritto di crescere e disagio (giu. 1996), Pres.Consiglio dei Ministri A. Canevaro, Educazione e handicappati, La Nuova Italia Giuberti Zilli, Gli handicappati, Le Monnier Uccio Borroni, Disadattamento e svantaggio sociale, Le Monnier Canevaro Galdreau, L educazione degli handicappati, N.I.S. Pavone Tortello, Handicappati Scuola Enti Locali, Nuova Guaraldi Bereiter- Engelmann, Scuola per l infanzia e svantaggio culturale, Franco Angeli N. Criniti, L educazione dei ragazzi difficili (secondo il metodo non direttivo), La Scuola AA.VV., Manuale d insegnamento delle abilità sociali, AA.VV., Manuale d insegnamento delle abilità social Quaderno di lavoro, Lavalloni, Sviluppi e prospettive della pedagogia sociale, La Scuola M. Kozloff, Il bambino handicappato, Giunti Barbera Campioni Canevaro, Handicappati a scuola, La Nuova Italia H. Zullinger, I ragazzi difficili, Seu Firenze AA.VV., L educazione degli svantaggiati, F. Angeli INTEGRAZIONE, INSERIMENTO, ACCOGLIENZA C. Checcacci, L integrazione scolastica degli handicappati, U.C.I.I.M A. Bovini, L inserimento dei bambini handicappati nella scuola dell obbligo, Ragno C. Staffolani, Teoria e pratica nell inserimento, C.P.S. S.Prospero P. Bertolini, L integrazione degli handicappati attraverso la scuola di base, Cappelli Cuomo, L inserimento come occasione di ricerca, Mondatori TIPOLOGIE DI HANDICAP M. Zappella, I bambini autistici, l holding e la famiglia, N.I.S.

5 PROGRAMMAZIONE/ P.E.I S. Beghelli, Alunni con handicap:classificazione, certificazione, programmazione, Juvenilia Editrice Benincasa De Benedetti, Programmazione e integrazione scolastica degli handicappati, La Scuola G. Pesci, Dalla Diagnosi Funzionale al Piano Educativo Individualizzato, Bulzoni F. Baraldi, Programmazione valutazione inserimento alunni in difficoltà nella scuola media, C.P.E. S. Prospero Sanford Zelman, Schede per la diagnosi di sviluppo nell handicappato, Cavalloni, Introduzione alla didattica differenziale, La Scuola APPRENDIMENTO Rey, Insufficienza mentale e primi esercizi educativi, La Nuova Italia Cornoldi Caponi, Memoria e metacognizione, William Ianes, Matematica pratica per l handicappato, Barnes Burgdorf, Recupero e sostegno cognitivo Manuale per l insegnante, livello 1, Barnes Burgdorf, Recupero e sostegno cognitivo Manuale per l insegnante, livello 2, Barnes Burgdorf, Recupero e sostegno cognitivo Schede per l alunno, livello 1, Barnes Burgdorf, Recupero e sostegno cognitivo Schede per l alunno, livello 2, LETTURA SCRITTURA E LINGUAGGIO Kent Udolf Sherman, Il linguaggio funzionale, Kent Udolf Sherman, Il linguaggio funzionale esercizi d interazione per l alunno handicappato, Snell Ianes, La lettura funzionale per l alunno handicappato, De Beni Pazzaglia, Lettura e metacognizione, VALUTAZIONE Ianes, La valutazione iniziale delle abilità nell handicappato, Kierman Jones, Test di valutazione per l handicappato grave, Hutton Roberts, Test di valutazione dei problemi comportamentali ed emozionali, Edmonston Thane, Test dei concetti di relazione spaziale temporale, Brown Loigh, Test di valutazione del comportamento adattivo nell handicappato,

6 MATERIALE AULA INFORMATICA Le prime mille parole in inglese e in italiano Dianes F. Celi A. Matassoni, Imparo ad usare l Euro,CD-ROM 2 copie Matematica facilissima dai prerequisiti alle prime sottrazioni AA.VV, Start, avviamento alla lettura Cretti Townsend, Comprensione del testo 1 Cretti Townsend, Comprensione del testo 2 Cretti Townsend, Comprensione del testo 3 Karlowitz Tuffanelli, Dalla parola alla frase, CD-ROM 2 copie Andrich Miato, Lettura di base 1 Andrich Miato, Lettura di base 2 Tuffanelli, Il mago di Kevin MATERIALE AULA VIDEO Scala Losi, Simple English M. Knill Motricità e musicoterapica nell handica, Cassetta 1 Programma preparatorio Programma 1 M. Knill Motricità e musicoterapica nell handica, Cassetta 2 Programma 2, Programma 3 M. Knill Motricità e musicoterapica nell handica, Cassetta 3 Programma speciale Videocassetta Tecnedit: Italia Videocassetta Tecnedit: Europa

7 SCUOLA SECONDARIA DI DORMELLETTO INTEGRAZIONE, INSERIMENTO, ACCOGLIENZA Gherardini Nocera, L integrazione scolastica delle persone Down, Erckson Chris Kiernan Malcom Jones, Quali obiettivi per l handicappato, Silvana Giarolli, Spazio, tempo, relazionalità sociale, Centro Programmazione Editoriale LETTURA SCRITTURA E LINGUAGGIO Biancardi, Quando un bambino non sa leggere, Rizzoli Crip, Giochi amo, vol. 4 Carlo Scataglini, Fiabe e racconti per imparare, Robin Dynes, Laboratorio della memoria, Blason Borean Bravar Zola, Il corsivo dalla A alla Z, Veronesi Zambelli, Arricchimento lessicale, Boschi Bigozzi Falaschi, Lessico e ortografia, De Filippis Cippone, Nuovo manuale di logopedia, Gosciu, La città delle parole, Centro Programmazione Editoriale MATEMATICA- INFORMATICA Lucandelli De Candia Poli, L intelligenza numerica, 3 vol., Brugioni Colombini Ferrari, Situazioni, problemi in vignette e storie, Centro Programmazione Editoriale Carlo Scataglini, Informatica facile, GEOGRAFIA Scataglini, Esercitarsi in geografia, STORIA Scataglini, Esercitarsi in storia, SCIENZE AA.VV, Recupero e sostegno in scienze, vol , AA.VV., Recupero e sostegno in scienze (schede per l alunno) vol ,

8 TIPOLOGIE DI HANDICAP Pratelli, Disgrafia e recupero delle difficoltà grafo-motorie, AA.VV., Dislessia e trattamento sub lessicale, Pamela Kvilekval, Il metodo Panlexia (la rieducazione della dislessia), Magi

ELENCO TESTI, MATERIALE AUDIOVISIVO E SOFTWARE DIDATTICO PER L ATTIVITA DI SOSTEGNO AGLI ALUNNI IN SITUAZIONE DI HANDICAP E DSA

ELENCO TESTI, MATERIALE AUDIOVISIVO E SOFTWARE DIDATTICO PER L ATTIVITA DI SOSTEGNO AGLI ALUNNI IN SITUAZIONE DI HANDICAP E DSA ELENCO TESTI, MATERIALE AUDIOVISIVO E SOFTWARE DIDATTICO PER L ATTIVITA DI SOSTEGNO AGLI ALUNNI IN SITUAZIONE DI HANDICAP E DSA ISTITUTO COMPRENSIVO V. MONTI DI POLLENZA PER TUTTI I PLESSI DELLA SCUOLA

Dettagli

Libri e software, utili per il sostegno e per il recupero degli apprendimenti degli alunni, esistenti nei vari plessi dell istituto

Libri e software, utili per il sostegno e per il recupero degli apprendimenti degli alunni, esistenti nei vari plessi dell istituto Libri e software, utili per il sostegno e per il recupero degli apprendimenti degli alunni, esistenti nei vari plessi dell istituto SCUOLA INFANZIA DI MOMO Emma Perrotta e Marina Brignola, pragmatica,

Dettagli

ELENCO STRUMENTI DI OSSERVAZIONE E RILEVAZIONE, MANUALI PER ATTIVITA E LABORATORI PRESENTI NELL ISTITUTO COMPRENSIVO

ELENCO STRUMENTI DI OSSERVAZIONE E RILEVAZIONE, MANUALI PER ATTIVITA E LABORATORI PRESENTI NELL ISTITUTO COMPRENSIVO Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO Via F.lli De Giuli 1, 25024 LENO ( Brescia) ; Tel. 030.9038250 Fax 030.9068974 codice ministeriale BSIC89600Q - C.F.

Dettagli

Materiale didattico Commissione integrazione ed inclusione IC Don Evasio Ferraris Cigliano (VC)

Materiale didattico Commissione integrazione ed inclusione IC Don Evasio Ferraris Cigliano (VC) Materiale didattico Commissione integrazione ed inclusione IC Don Evasio Ferraris Cigliano (VC) Infanzia Alice Castello Infanzia Cigliano Primaria Alice Castello Primaria Cigliano Primaria Moncrivello

Dettagli

ELENCO LIBRI BIBLIOTECA MAGISTRALE PLESSO TRENTO TRIESTE AULA DEURE

ELENCO LIBRI BIBLIOTECA MAGISTRALE PLESSO TRENTO TRIESTE AULA DEURE ELENCO LIBRI BIBLIOTECA MAGISTRALE PLESSO TRENTO TRIESTE AULA DEURE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 1 ITALIANO TITOLO AUTORE CASA EDITRICE L italiano per modo di dire. G. APRILE ALMA Esercizi su espressioni,

Dettagli

Libri consigliati a cura del Comitato Scuola

Libri consigliati a cura del Comitato Scuola Libri consigliati a cura del Comitato Scuola "LA DISLESSIA: ESISTE ANCHE IN ITALIA?" A cura dell'associazione Italiana Dislessia sono stati pubblicati nel 1998 gli atti del primo convegno nazionale dell'associazione

Dettagli

Progetto DSA. Disturbo Specifico dell Apprendimento. Progetto DSA. Istituto Cesare Arici

Progetto DSA. Disturbo Specifico dell Apprendimento. Progetto DSA. Istituto Cesare Arici Istituto Cesare Arici A.S. 2010-2011 Sommario 1. Premessa... 3 2. Responsabile progetto:... 3 3. Finalità... 4 4. Obiettivi... 4 5. Destinatari... 4 6. Attività... 5 7. Metodi... 6 8. Strumenti... 6 9.

Dettagli

Elenco materiali CSH a.s. 2008/2009

Elenco materiali CSH a.s. 2008/2009 Elenco materiali CSH a.s. 2008/2009 KIT (libro + CD rom) Autore Titolo Produttore Codice Note D. Hammel, N. Pearson, J. Lee Wiederholt Test TINV intelligenza non verbale Erickson K1 D. Ianes, F. Celi,

Dettagli

CENTRO RISORSE CORREGGIO. Elenco alfabetico materiale didattico a GIUGNO 2015

CENTRO RISORSE CORREGGIO. Elenco alfabetico materiale didattico a GIUGNO 2015 CENTRO RISORSE CORREGGIO Elenco alfabetico materiale didattico a GIUGNO 2015 191 A CACCIA DI PAROLE LIBRO + 2 CD 191 A CACCIA DI PAROLE LIBRO + 2 CD 174 ALFa READER 2.0 PLUS (SW COMPENSATIVO) 271 ANALISI

Dettagli

AREA UMANISTICA STORIA

AREA UMANISTICA STORIA SOFTWARE DIDATTICO TITOLO SOFTWARE AREA UMANISTICA STORIA CASA EDITRICE PRINCIPALE UTILIZZO DISTRIBUTRICE PERSONAL LIVELLO DI PERSON USATO PER UNA PART DISABILITA 1. COMPOSIZIONE DEL TESTO 1 CINTESTO E

Dettagli

DENOMINAZIONE PRODUTTORE DESCRIZIONE DISABILITÀ TIPO ORDINE SCOLASTICO

DENOMINAZIONE PRODUTTORE DESCRIZIONE DISABILITÀ TIPO ORDINE SCOLASTICO DENOMINAZIONE PRODUTTORE DESCRIZIONE DISABILITÀ TIPO ORDINE SCOLASTICO 1 ALLENARE LE ABILITÀ VISUO-SPAZIALI 10 Giochi per migliorare le strategie di apprendimento + 2 ANALISI VISIVA DEI GRAFEMI Apprendimento

Dettagli

Approfondimenti didattici sulla dislessia

Approfondimenti didattici sulla dislessia Ministero Dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia Associazione Italiana Dislessia Approfondimenti didattici sulla dislessia Presentazione illustrata

Dettagli

software Livello_consi gliato Tipo software per favorire l'acquisizione dei concetti di 1 Al supermercato Anastasis 1999 logica

software Livello_consi gliato Tipo software per favorire l'acquisizione dei concetti di 1 Al supermercato Anastasis 1999 logica Software Titolo NomeEditore Anno Area_cognitiva Argomento Livello_consi gliato Tipo software per favorire l'acquisizione dei concetti di 1 Al supermercato Anastasis 1999 logica classificazione, ordinamento,

Dettagli

GENITORI ALLE PRESE CON I DSA. EMOZIONI IN GIOCO. Dott.ssa Michela R. Vaerini Cooperativa Città del Sole

GENITORI ALLE PRESE CON I DSA. EMOZIONI IN GIOCO. Dott.ssa Michela R. Vaerini Cooperativa Città del Sole GENITORI ALLE PRESE CON I DSA. EMOZIONI IN GIOCO Dott.ssa Michela R. Vaerini Cooperativa Città del Sole 什 麼 我 們 今 天 談 的? 難 點 及 學 習 障 礙 DI COSA PARLIAMO OGGI? DI DIFFICOLTA' E DI DISTURBI DELL'APPRENDIMENTO

Dettagli

DSA e/o BES. La comprensione del testo. Proposte didattiche Barbara Carretti barbara.carretti@unipd.it

DSA e/o BES. La comprensione del testo. Proposte didattiche Barbara Carretti barbara.carretti@unipd.it Lab.D.A. Laboratorio sui Disturbi dell Apprendimento Galleria Berchet, 3 Padova Direttore: Prof. Cesare Cornoldi DSA e/o BES. La comprensione del testo. Proposte didattiche Barbara Carretti barbara.carretti@unipd.it

Dettagli

PROGETTO: SCREENING PER L INDIVIDUAZIONE PRECOCE DELLE DIFFICOLTA DI APPRENDIMENTO PREMESSA

PROGETTO: SCREENING PER L INDIVIDUAZIONE PRECOCE DELLE DIFFICOLTA DI APPRENDIMENTO PREMESSA PROGETTO: SCREENING PER L INDIVIDUAZIONE PRECOCE DELLE DIFFICOLTA DI APPRENDIMENTO PREMESSA La Dislessia Evolutiva (DE o DSA) è un disturbo neurobiologico che riguarda, secondo le più recenti statistiche,

Dettagli

LINEE GUIDA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI ALUNNI E DEGLI STUDENTI CON DSA

LINEE GUIDA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI ALUNNI E DEGLI STUDENTI CON DSA LINEE GUIDA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI ALUNNI E DEGLI STUDENTI CON DSA Allegate al DM 12 luglio 2011 SINTESI Legge 8 ottobre 2010, n.170, : riconoscimento DSA e assegnazione alla scuola del compito

Dettagli

Progetto DSA Disturbo Specifico dell Apprendimento. Progetto DSA. Istituto Comprensivo 2 Polo Galatone

Progetto DSA Disturbo Specifico dell Apprendimento. Progetto DSA. Istituto Comprensivo 2 Polo Galatone Progetto DSA Disturbo Specifico dell Apprendimento Progetto DSA Istituto Comprensivo 2 Polo Galatone A.S. 2012/2013 Progetto DSA Disturbo Specifico dell Apprendimento Progetto DSA Premessa Il DSA, Disturbo

Dettagli

dr.ssa Fernanda Bernabei

dr.ssa Fernanda Bernabei I disturbi specifici dell apprendimento dr.ssa Fernanda Bernabei 1 IL DISTURBO SPECIFICO DELL APPRENDIMENTO Il disturbo specifico si presenta in genere come una difficoltà specifica isolata, in contrasto

Dettagli

BIBLIOTECA DOCENTI. Pagina 1. DOC-0001 ABILITA' VISUO-SPAZIALI A.A.V.V. ERICKSON Intervento sulle difficoltà non verbali di apprendimento

BIBLIOTECA DOCENTI. Pagina 1. DOC-0001 ABILITA' VISUO-SPAZIALI A.A.V.V. ERICKSON Intervento sulle difficoltà non verbali di apprendimento DOC-0001 ABILITA' VISUO-SPAZIALI A.A.V.V. ERICKSON Intervento sulle difficoltà non verbali di apprendimento DOC-0002A IL LABORATORIO DELLA MEMORIA ROBYN DYNES ERICKSON Cento giochi per stimolare strategie

Dettagli

dai D.S.A. ai B.E.S. 3-10-2013

dai D.S.A. ai B.E.S. 3-10-2013 dai D.S.A. ai B.E.S. 3-10-2013 DSA - disturbi specifici dell apprendimento L apprendimento Ciascun allievo impara in maniera diversa, ognuno con un proprio stile di apprendimento. L insegnamento deve tener

Dettagli

Abilità di calcolo e discalculia. Proposte didattiche per la scuola primaria

Abilità di calcolo e discalculia. Proposte didattiche per la scuola primaria AID Sezione di Bergamo Abilità di calcolo e discalculia. Proposte didattiche per la scuola primaria Albino (BG) 21.11.2011 Lorenzo Caligaris Insegnante - Pedagogista DSA, abilità strumentali, automatismi

Dettagli

GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI

GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI INGRESSO Si mostra sereno Ricerca gli altri bambini Porta gli oggetti a scuola SERVIZI IGIENICI Ha il controllo sfinterico

Dettagli

a cura dei referenti DSA del CTI di Belluno - a.s. 2011/12 AUTORE TITOLO CASA EDITRICE

a cura dei referenti DSA del CTI di Belluno - a.s. 2011/12 AUTORE TITOLO CASA EDITRICE BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE per i Disturbi Specifici di Apprendimento a cura dei referenti DSA del CTI di Belluno - a.s. 2011/12 Scuola dell Infanzia - PREVENZIONE DELLE DIFFICOLTA MOLIN POLI - LUCANGELI BIN

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO VADEMECUM PER INSEGNANTI

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO VADEMECUM PER INSEGNANTI ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO VADEMECUM PER INSEGNANTI Sono tanti i bambini dislessici come me. E non bisogna averne paura perché non è una malattia, né una cosa di cui vergognarsi, è come un serpentello

Dettagli

I S T I T U T O C O M P R E N S I V O S T A T A L E

I S T I T U T O C O M P R E N S I V O S T A T A L E I S T I T U T O C O M P R E N S I V O S T A T A L E SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA e SECONDARIA DI PRIMO GRADO F. Michelini Tocci Piazza San Francesco, 5 Tel.: 0721787337-701315 FAX: 0721-787045 Cod.Fisc.

Dettagli

Comprensione e disturbo di comprensione. Barbara Carretti barbara.carretti@unipd.it

Comprensione e disturbo di comprensione. Barbara Carretti barbara.carretti@unipd.it Comprensione e disturbo di comprensione Barbara Carretti barbara.carretti@unipd.it Cosa è la lettura Introduzione Imparare a leggere implica: - l abilità di decodificare - l abilità di comprendere un testo

Dettagli

DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO: DIAGNOSI E INTERVENTO IN AMBITO SCOLASTICO

DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO: DIAGNOSI E INTERVENTO IN AMBITO SCOLASTICO DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO: DIAGNOSI E INTERVENTO IN AMBITO SCOLASTICO «Figlio della borghesia di stato, cresciuto in una famiglia affettuosa, senza conflitti, circondato da adulti responsabili

Dettagli

Progetto Prevenzione Difficoltà di Apprendimento

Progetto Prevenzione Difficoltà di Apprendimento Progetto Prevenzione Difficoltà di Apprendimento 17 gennaio 2013 Attività per il consolidamento dei prerequisiti di apprendimento a.s.2012/13 Nella Scuola d Infanzia si prepara il terreno perché l albero

Dettagli

ASSEGNAZIONE SUSSIDI NOVEMBRE 2014

ASSEGNAZIONE SUSSIDI NOVEMBRE 2014 ASSEGNAZIONE SUSSIDI NOVEMBRE 2014 SCUOLA CAMPANE PENTATONICHE IL LABORATORIO DEL LINGUAGGIO - LIBRO E SCHEDE BECCARI BECCARI STAMPANTE BODONI FUMETTI DIDATTICI BODONI MAGIC TOUCH PER PC FISSO TASTIERA

Dettagli

Giocare con le parole Training fonologico per parlare meglio e prepararsi a scrivere Emma Perrotta, Marina Brignola Libro

Giocare con le parole Training fonologico per parlare meglio e prepararsi a scrivere Emma Perrotta, Marina Brignola Libro Giocare con le parole Training fonologico per parlare meglio e prepararsi a scrivere Emma Perrotta, Marina Brignola Libro Giocare con le parole (CD- ROM) Training fonologico per parlare meglio e prepararsi

Dettagli

PERCORSI MATEMATICI AMBIENTE DIDATTICO NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. di Caterina Scapin

PERCORSI MATEMATICI AMBIENTE DIDATTICO NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. di Caterina Scapin PERCORSI MATEMATICI AMBIENTE DIDATTICO NELLA SCUOLA DELL INFANZIA di Caterina Scapin Ci sono delle attività che producono COMPETENZE Alcune COMPETENZE sono predittive di DIFFICOLTA - DISTURBO DISLESSIA

Dettagli

Lo sviluppo delle abilità logico-matematiche. nei bambini in età prescolare

Lo sviluppo delle abilità logico-matematiche. nei bambini in età prescolare Istituto di Riabilitazione ANGELO CUSTODE PARLARE E CONTARE ALLA SCUOLA DELL INFANZIA Lo sviluppo delle abilità logico-matematiche nei bambini in età prescolare Dott.ssa Liana Belloni Dott.ssa Claudia

Dettagli

Materiali didattici: Italiano L2

Materiali didattici: Italiano L2 Materiali didattici: Italiano L2 AAVV, 2000, Benvenuti a scuola. 52 schede illustrate e bilingue, Ed. Andrea (3 ed.) (schede francese-italiano, spagnolo-italiano, arabo-italiano, albanese-italiano, serbocroato-italiano).

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO ARDEA VIA TANARO 00040 TOR SAN LORENZO ARDEA (RM) 41 DISTRETTO SCUOLA ELEMENTARE E DELL INFANZIA TOR SAN LORENZO

DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO ARDEA VIA TANARO 00040 TOR SAN LORENZO ARDEA (RM) 41 DISTRETTO SCUOLA ELEMENTARE E DELL INFANZIA TOR SAN LORENZO DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO ARDEA VIA TANARO 00040 TOR SAN LORENZO ARDEA (RM) 41 DISTRETTO Progetto per l attuazione e la realizzazione dell autonomia didattica con particolare riferimento all integrazione

Dettagli

PROTOCOLLO per l'accoglienza e il diritto allo studio degli alunni con DSA

PROTOCOLLO per l'accoglienza e il diritto allo studio degli alunni con DSA Istituto Comprensivo 1", Cento Sede: via Dante Alighieri, 6 44042 Cento (Ferrara) Tel 051/904030 fax 051/6857738 - Cod. Meccanografico FEIC81800P e-mail feic81800p@istruzione.it www.istitutocomprensivo1cento.it

Dettagli

PROFILO DINAMICO FUNZIONALE. 1. CONDIZIONI FISICHE (ev. Diagnosi clinica fornita alla scuola)

PROFILO DINAMICO FUNZIONALE. 1. CONDIZIONI FISICHE (ev. Diagnosi clinica fornita alla scuola) Corso Crescere insieme con il modello ICF Corsisti: Mela, Faraldi, Perri, Mirano PROFILO DINAMICO FUNZIONALE 1. CONDIZIONI FISICHE (ev. Diagnosi clinica fornita alla scuola) Nato con bassissimo peso alla

Dettagli

Bisogni Educativi Speciali Situazioni Cliniche

Bisogni Educativi Speciali Situazioni Cliniche Centro Territoriale per l Inclusione MI EST Bisogni Educativi Speciali Situazioni Cliniche Patrizia Pezzoni Unità Operativa Neuropsichiatria dell Infanzia e dell Adolescenza Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli

Dettagli

SCUOLA INFANZIA FONTANELLE

SCUOLA INFANZIA FONTANELLE SCUOLA INFANZIA FONTANELLE PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE A.S. 2014/2015 CAMPO D ESPERIENZA : IL SE E L ALTRO IL CORPO E IL MOVIMENTO IMMAGINI,SUONI,COLORI I DISCORSI E LE PAROLE LA CONOSCENZA DEL MONDO INSEGNANTI

Dettagli

AUTORE TITOLO EDITORE CITTA' ANNO SEZIONE SOTTOSEZIONE CONTENUTI

AUTORE TITOLO EDITORE CITTA' ANNO SEZIONE SOTTOSEZIONE CONTENUTI Schminke Recupero e sostegno in matematica - 1 Prematematica Erickson Trento 1985 didattica matematica aritmetica Schminke Recupero e sostegno in matematica - 2 Addizione e Erickson Trento 1985 didattica

Dettagli

ICF. Classificazione internazionale del funzionamento, della disabilità e della salute. - Trento : Erickson, 2002 234 p.

ICF. Classificazione internazionale del funzionamento, della disabilità e della salute. - Trento : Erickson, 2002 234 p. CATALOGO TECNOLOGIA E SCIENZE APPLICATE Laboratorio delle attività artistiche. - Trento : Erickson, 2007 224 p. Scienze mediche. Medicina Fisiologia umana ICF Versione breve. - Trento : Erickson, 2004

Dettagli

PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO ISTITUTO COMPRENSIVO ILARIA ALPI - via Salerno, 1 SCUOLA PRIMARIA: Anno scolastico Classe PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Alunno: nato a: il: abitante a: INSEGNANTI GENITORI: RACCOLTA DATI DIAGNOSI CLINICA:

Dettagli

A cura della dott.ssa Francesca Venditti Psicologa e Psicoterapeuta francescavenditti@libero.it 349.4289838

A cura della dott.ssa Francesca Venditti Psicologa e Psicoterapeuta francescavenditti@libero.it 349.4289838 A cura della dott.ssa Francesca Venditti Psicologa e Psicoterapeuta francescavenditti@libero.it 349.4289838 Che cosa succede in classe? ... Quando la diagnosi è caratterizzata

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI PRIME

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI PRIME UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI PRIME Denominazione IO E GLI ALTRI UNITA DI APPRENDIMENTO Compito-prodotto Cartellone e/o video e/o manufatti e/o fascicolo Competenze mirate

Dettagli

IT Questionario per insegnanti di lingue Analisi dei dati

IT Questionario per insegnanti di lingue Analisi dei dati IT Questionario per insegnanti di lingue Analisi dei dati Tu 1. Hanno risposto 32 insegnanti: 15 insegnano nella scuola secondaria inferiore, 17 in quella superiore. 2. Di questo campione, 23 insegnano

Dettagli

I DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO E I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI: SCREENING, DIAGNOSI E INTERVENTO

I DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO E I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI: SCREENING, DIAGNOSI E INTERVENTO IRCCS OASI MARIA SS CONVEGNO I DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO E I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI: SCREENING, DIAGNOSI E INTERVENTO D.ssa Giuseppa Cifalà, Pedagogista clinico Direttore ANPEC Prov. Enna

Dettagli

utili alla stesura e al monitoraggio del PDP

utili alla stesura e al monitoraggio del PDP Questionario per favorire la raccolta di informazioni utili alla stesura e al monitoraggio del PDP Da compilarsi a cura dei genitori Istituzione scolastica. DATI DELL ALUNNO/A Cognome.. Nome. Classe..

Dettagli

2013-14 Vademecum dell insegnante di sostegno

2013-14 Vademecum dell insegnante di sostegno 2013-14 Vademecum dell insegnante di sostegno I.C. A. Manzi Pagina 1 Sommario Titolarità... 3 Orario servizio... 3 Gruppo di lavoro sull handicap operativo (GLHO)... 3 Incontri con i genitori... 3 Diagnosi

Dettagli

La discalculia: strategie operative

La discalculia: strategie operative La discalculia: strategie operative 00 000 00 0 000 000 0 29 aprile 200 OBIETTIVI DELLA PRESENTAZIONE: 00 000 00 0 000 000 0 L intelligenza numerica La discalculia evolutiva Indicazioni didattiche per

Dettagli

Docente: dott.ssa Valentina Dalla Villa

Docente: dott.ssa Valentina Dalla Villa autovalutazione valutazione Si sollecita lo studente, affinchè si dica competente, ovvero assuma la padronanza metodologica e operativa, la consapevolezza di quanto ha appreso Didattica, affidata al docente

Dettagli

Cesare Cornoldi Università degli Studi di Padova, Presidente. 9.30-10.15 Caratteristiche del problema e storia dei bambini con i DSA

Cesare Cornoldi Università degli Studi di Padova, Presidente. 9.30-10.15 Caratteristiche del problema e storia dei bambini con i DSA Cesare Cornoldi Università degli Studi di Padova, Presidente Nazionale AIRIPA 9.30-10.15 Caratteristiche del problema e storia dei bambini con i DSA Difficoltà a scuola In tutto il mondo, moltissime famiglie

Dettagli

Il Trattamento dei Disturbi di Comprensione

Il Trattamento dei Disturbi di Comprensione Il Trattamento dei Disturbi di Comprensione Barbara Carretti e-mail barbara.carretti@unipd.it Milano, 19 Marzo 2007 Come promuovere la comprensione INTERVENTI COGNITIVI - promozione di particolari abilità

Dettagli

RECUPERO E PERCORSI INDIVIDUALIZZATI a cura di Sergio Basalisco. BIBLIOGRAFIA RAGIONATA a cura di Sergio Basalisco e Paolo Lucchi

RECUPERO E PERCORSI INDIVIDUALIZZATI a cura di Sergio Basalisco. BIBLIOGRAFIA RAGIONATA a cura di Sergio Basalisco e Paolo Lucchi a cura di (2) Gli "underachievers": i ragazzi che potrebbero fare (1) I "recuperandi": la popolazione scolastica a rischio di insuccesso Recupero e percorsi individualizzati (3) Recuperare: è doveroso?

Dettagli

LA DIAGNOSI FUNZIONALE SECONDO L ICFL

LA DIAGNOSI FUNZIONALE SECONDO L ICFL LA DIAGNOSI FUNZIONALE SECONDO L ICFL Dario Ianes Centro Studi Erickson Università di Bolzano www.darioianes.it 2005 Dario Ianes - www.darioianes.it VALUTAZIONE O DIAGNOSI? 1. Diagnosi come corretto riconoscimento

Dettagli

FORMAZIONE PER INSEGNANTI

FORMAZIONE PER INSEGNANTI FORMAZIONE PER INSEGNANTI STRUMENTI TECNOLOGICI UTILI PER SUPPORTARE NELLO STUDIO RAGAZZI CON Disturbo Specifico di Apprendimento 18 Aprile 2013 Dr.ssa Maria Chiara Di Lieto MISURE COMPENSATIVE - DISPENSATIVE

Dettagli

Conoscere i Disturbi Specifici dell Apprendimento

Conoscere i Disturbi Specifici dell Apprendimento Mira, 27 marzo 2015 Conoscere i Disturbi Specifici dell Apprendimento Dott.ssa Barbara Longhi Psicologa Psicoterapeuta Ulss13 Servizio Età Evolutiva Cosa sono i DSA? Disturbi dello sviluppo che riguardano

Dettagli

DSA. I disturbi specifici di apprendimento. Metodologie e didattica inclusiva. Dott.ssa Sabrina Di Tullio

DSA. I disturbi specifici di apprendimento. Metodologie e didattica inclusiva. Dott.ssa Sabrina Di Tullio DSA I disturbi specifici di apprendimento Metodologie e didattica inclusiva Dott.ssa Sabrina Di Tullio DSA Non vanno confusi con le difficoltà di apprendimento; Interessano abilità specifiche in soggetti

Dettagli

Affrontare il DSA attraverso un azione territoriale integrata: l esperienza di Vercelli

Affrontare il DSA attraverso un azione territoriale integrata: l esperienza di Vercelli Affrontare il DSA attraverso un azione territoriale integrata: l esperienza di Vercelli di Angela Fossati Buongiorno a tutti, sono Angela Fossati, docente utilizzata a supporto dell integrazione alunni

Dettagli

Le difficoltà di apprendimento dei bambini stranieri

Le difficoltà di apprendimento dei bambini stranieri DSA E DIFFICOLTÀ DI APPRENDIMENTO Le difficoltà di apprendimento dei bambini stranieri La storia di Nadir Marta Murineddu (Università di Padova) CCosaintendiamoquando utilizziamo il termine straniero?

Dettagli

Gli strumenti di osservazione. Marco Lorenzini

Gli strumenti di osservazione. Marco Lorenzini Gli strumenti di osservazione 1 Fare chiarezza Cosa vuol dire osservare in ambito scolastico? 1 qualità pedagogica fondante lo stile educativo 2 strumento di impostazione della programmazione e delle metodologie

Dettagli

I DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO (D.S.A.) Dislessia, disortografia, discalculia

I DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO (D.S.A.) Dislessia, disortografia, discalculia I DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO (D.S.A.) Dislessia, disortografia, discalculia Si tratta di un insieme di difficoltà specifiche che attengono all apprendimento della lettura, della scrittura e

Dettagli

gruppo INFANZIA NON UNO DI MENO A.S. 2014-2015 NON UNO DI MENO

gruppo INFANZIA NON UNO DI MENO A.S. 2014-2015 NON UNO DI MENO CIDITORINO, A.S. 2014-15 FORMAZIONE PER INSEGNANTI DELLA SCUOLA DELL INFANZIA NON UNO DI MENO Scaletta incontri 1 incontro Presentazione dei partecipanti Ricognizione aspettative dei partecipanti Lavoro

Dettagli

Anno Scolastico PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO (PDP) TRA. ISTITUTO COMPRENSIVO GRAMSCI Via Matteotti 51, Camponogara VE

Anno Scolastico PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO (PDP) TRA. ISTITUTO COMPRENSIVO GRAMSCI Via Matteotti 51, Camponogara VE Anno Scolastico PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO (PDP) TRA ISTITUTO COMPRENSIVO GRAMSCI Via Matteotti 51, Camponogara VE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CONSIGLIO di CLASSE E GENITORI dell

Dettagli

COME AIUTARE A STUDIARE I BAMBINI CON DISTURBI DELL APPRENDIMENTO?

COME AIUTARE A STUDIARE I BAMBINI CON DISTURBI DELL APPRENDIMENTO? COME AIUTARE A STUDIARE I BAMBINI CON DISTURBI DELL APPRENDIMENTO? I GRANDI NON COMPRENDONO MAI NULLA DA SOLI ED E FATICOSO PER I BAMBINI DARE LORO DI CONTINUO DELLE SPIEGAZIONI. Antoine de Saint-Exupèrie,

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE

CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE C.E.R.A.L. Studio di Consulenza Neuropsichiatrica Psicologica Logopedica Psicopedagogica per età evolutiva e adulta. Studio di formazione ed informazione per genitori, insegnanti, professionisti e aziende.

Dettagli

BES e MATEMATICA. Giornata Pedagogica. Laives, 02 settembre 2014. Valentina Dalla Villa

BES e MATEMATICA. Giornata Pedagogica. Laives, 02 settembre 2014. Valentina Dalla Villa BES e MATEMATICA Giornata Pedagogica Laives, 02 settembre 2014 SONO COINVOLTI MOLTI PROCESSI COGNITIVI E VENGONO ATTIVATE MOLTEPLICI AREE MENTRE FACCIAMO MATEMATICA ATTENZIONE MEMORIA MOTIVAZIONE LINGUAGGIO

Dettagli

BIBLIOGRAFIA DI ITALIANO L2 TESTI PER BAMBINI E RAGAZZI

BIBLIOGRAFIA DI ITALIANO L2 TESTI PER BAMBINI E RAGAZZI BIBLIOGRAFIA DI ITALIANO L2 TESTI PER BAMBINI E RAGAZZI LA LINGUA PER COMUNICARE Corsi di lingua: R. Augelli, Noi alunni stranieri, Mursia Milano, 2001. (scuola primaria e secondaria di I per l accoglienza

Dettagli

SITI INTERNET CONTENENTI MATERIALE EDUCATIVO

SITI INTERNET CONTENENTI MATERIALE EDUCATIVO SITI INTERNET CONTENENTI MATERIALE EDUCATIVO www.abcteach.com Materiale educativo, fogli stampabili gratis con attività di matematica, italiano e giochi logici, clip art. www.midisegni.it Raccolta suddivisa

Dettagli

UNA DIDATTICA PER I DSA, UNA DIDATTICA PER TUTTI GLI ALUNNI: SUGGERIMENTI PER L AMBITO MATEMATICO/SCIENTIFICO

UNA DIDATTICA PER I DSA, UNA DIDATTICA PER TUTTI GLI ALUNNI: SUGGERIMENTI PER L AMBITO MATEMATICO/SCIENTIFICO www.aiditalia.org UNA DIDATTICA PER I DSA, UNA DIDATTICA PER TUTTI GLI ALUNNI: SUGGERIMENTI PER L AMBITO MATEMATICO/SCIENTIFICO RELATORE: Chiara Barausse insegnante, psicopedagogista, formatore AID L APPRENDIMENTO

Dettagli

PENSIERI E AZIONI PER UNA SCUOLA INCLUSIVA

PENSIERI E AZIONI PER UNA SCUOLA INCLUSIVA PENSIERI E AZIONI PER UNA SCUOLA INCLUSIVA Maristella Colombo- referente provinciale BES M.I.U.R- Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio XI Monza e Brianza Formazione per il personale docente

Dettagli

NEPSY Second Edition

NEPSY Second Edition NEPSY Second Edition 3 Autori Marit Korkman, Ursula Kirk e Sally Kemp Data di pubblicazione 2011 Range di età Da 3 a 16 anni Tempo di somministrazione 90 minuti ca. per i soggetti in età prescolare 2-3

Dettagli

7.1.1 POLITICHE DI INTEGRAZIONE DEI DISABILI NELLA SCUOLA

7.1.1 POLITICHE DI INTEGRAZIONE DEI DISABILI NELLA SCUOLA 7.1.1 POLITICHE DI INTEGRAZIONE DEI DISABILI NELLA SCUOLA a cura a Dario Ianes Che dimensioni ha oggi l integrazione scolastica? 150.000 alunni con una qualche diversa abilità, in 130.000 classi, 400.000

Dettagli

Materiale per gli insegnanti

Materiale per gli insegnanti Corso di formazione Il gesto grafico che prepara alla scrittura Relatrice: Dott.ssa Alessandra Venturelli a.s. 2011/2012 Materiale per gli insegnanti PERCHE E IMPORTARE INSEGNARE UNA BUONA SCRITTURA MANUALE

Dettagli

LA COMPETENZA METAFONOLOGICA

LA COMPETENZA METAFONOLOGICA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Associazione Italiana Dislessia Giornate di formazione rivolte ai docenti referenti LA COMPETENZA

Dettagli

STRATEGIE ORGANIZZATIVE, METODOLOGICHE E DIDATTICHE PER IL SUCCESSO FORMATIVO DEGLI STUDENTI CON DSA IN UN OTTICA INCLUSIVA

STRATEGIE ORGANIZZATIVE, METODOLOGICHE E DIDATTICHE PER IL SUCCESSO FORMATIVO DEGLI STUDENTI CON DSA IN UN OTTICA INCLUSIVA STRATEGIE ORGANIZZATIVE, METODOLOGICHE E DIDATTICHE PER IL SUCCESSO FORMATIVO DEGLI STUDENTI CON DSA IN UN OTTICA INCLUSIVA Luciana Ventriglia FORMATORE specializzata in pedagogia clinica Perfezionamento

Dettagli

INTRODUZIONE AI DISTURBI DELL APPRENDIMENTO

INTRODUZIONE AI DISTURBI DELL APPRENDIMENTO INTRODUZIONE AI DISTURBI DELL APPRENDIMENTO Chiara Cantiani Psicologa Dottore di ricerca in Psicologia chiara.cantiani@bp.lnf.it chiara.cantiani@lanostrafamiglia.it IRCCS «E. Medea» Associazione La Nostra

Dettagli

PROGETTI TRASVERSALI PROGETTO FINALITÀ DESTINATARI

PROGETTI TRASVERSALI PROGETTO FINALITÀ DESTINATARI PROGETTI TRASVERSALI FINALITÀ DESTINATARI SCIENZE MOTORIE: 1. PSICOMOTRICITA 2. GIOCO-SPORT 3. SPORTIVAMENTE A SCUOLA Acquisire la conoscenza-coscienza del proprio Io corporeo e la capacità d interagire

Dettagli

STRUMENTI PER LA DIAGNOSI DI DSA. Bruna Codogno UST Belluno CTI di Belluno 20 febbraio 2013

STRUMENTI PER LA DIAGNOSI DI DSA. Bruna Codogno UST Belluno CTI di Belluno 20 febbraio 2013 STRUMENTI PER LA DIAGNOSI DI DSA Bruna Codogno UST Belluno CTI di Belluno 20 febbraio 2013 PRINCIPALI DIFFICOLTA NEL PORRE LA DIAGNOSI (ICD-10) 1. Distinguere il disturbo dalle normali variazioni del rendimento

Dettagli

Stefano Franceschi Centro Studi Ed. Erickson (TN)

Stefano Franceschi Centro Studi Ed. Erickson (TN) Stesura del Piano Didattico Personalizzato Latina, 22 Novembre 2011 Stefano Franceschi Centro Studi Ed. Erickson (TN) Centralmente Centro Neuropsicologia Clinica dello Sviluppo (AP) www.centralmente.it

Dettagli

Gli alunni con Disturbi dello spettro autistico nella scuola primaria La formazione degli insegnanti modelli di intervento e strategie educative

Gli alunni con Disturbi dello spettro autistico nella scuola primaria La formazione degli insegnanti modelli di intervento e strategie educative Gli alunni con Disturbi dello spettro autistico nella scuola primaria La formazione degli insegnanti modelli di intervento e strategie educative Stefano Cainelli Laboratorio di Osservazione Diagnosi Formazione

Dettagli

Tipologie di BES e problemi diagnostici di confine con i DSA

Tipologie di BES e problemi diagnostici di confine con i DSA Lab.D.A. Laboratorio sui Disturbi dell Apprendimento Galleria Berchet, 3 Padova Direttore: Prof. Cesare Cornoldi Tipologie di BES e problemi diagnostici di confine con i DSA www.labda-spinoff.it 0498209059/3284366766

Dettagli

Corso di formazione MIUR AID II giornata Abruzzo Marzo 2007. Disturbi Specifici di Apprendimento Individuazione e intervento nella Scuola Secondaria

Corso di formazione MIUR AID II giornata Abruzzo Marzo 2007. Disturbi Specifici di Apprendimento Individuazione e intervento nella Scuola Secondaria Corso di formazione MIUR AID II giornata Abruzzo Marzo 2007 Disturbi Specifici di Apprendimento Individuazione e intervento nella Scuola Secondaria Dott.ssa Lampugnani Giulia Formatrice AID Comitato Nazionale

Dettagli

Stefano Franceschi Centro Studi Ed. Erickson (TN)

Stefano Franceschi Centro Studi Ed. Erickson (TN) Stesura del Piano Didattico Personalizzato Latina, 22 Novembre 2011 Stefano Franceschi Centro Studi Ed. Erickson (TN) Centro Neuropsicologia Clinica dello Sviluppo (AP) www.centralmente.it Associazione

Dettagli

L adolescente con BES a scuola:sviluppo dell identità nella prospettiva del Progetto di vita adulta

L adolescente con BES a scuola:sviluppo dell identità nella prospettiva del Progetto di vita adulta Federica Bartoletti federica.bartoletti@unibo.it L adolescente con BES a scuola:sviluppo dell identità nella prospettiva del Progetto di vita adulta Due classi di questo anno scolastico nei corsi IeFP,

Dettagli

CENTRO TERRITORIALE DI SUPPORTO DI RIETI UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI RIETI REGISTRO DEI BENI CONCESSI IN COMODATO D USO

CENTRO TERRITORIALE DI SUPPORTO DI RIETI UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI RIETI REGISTRO DEI BENI CONCESSI IN COMODATO D USO 2009 CENTRO TERRITORIALE DI SUPPORTO DI RIETI UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI RIETI REGISTRO DEI BENI CONCESSI IN COMODATO D USO. Software al 14 ottobre 2010 SW-LMA-10/ SW-LMA-11/ SW-LMA-12/ SW-LMA-13/

Dettagli

Master Online DSA & ADHD Programma Completo

Master Online DSA & ADHD Programma Completo a cura di Laura Barbirato Master Online DSA & ADHD Programma Completo Primo modulo: Come individuare i segnali di rischio di DISLESSIA, DISGRAFIA, DISCALCULIA, DISORTOGRAFIA indicatori, predittori e manifestazioni

Dettagli

Sostegno a Distanza: una fiaba per Angela. Presentazione

Sostegno a Distanza: una fiaba per Angela. Presentazione Presentazione Nella classe 1^ secondaria di1 grado, durante il primo quadrimestre, si è lavorato sul tipo di testo fiaba ed i ragazzi venendo a conoscenza del progetto SAD portato avanti dagli allievi

Dettagli

La Legge 170/2010, le Linee guida sui D.S.A. e i piani didattici personalizzati

La Legge 170/2010, le Linee guida sui D.S.A. e i piani didattici personalizzati Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze della Formazione Piano di formazione per docenti delle scuole di ogni ordine e grado (a.s. 2011/2012) La Legge 170/2010, le Linee guida sui D.S.A. e

Dettagli

Curriculum vitae e professionale

Curriculum vitae e professionale Curriculum vitae e professionale Carlo Pascoletti Dati personali Luogo di nascita: Gorizia Data di nascita: 08/03/1944 Residenza: Via Cragnutto,33, 33078- San Vito al Tagliamento (PN) Tel. 0434.81807 -

Dettagli

5. Handicap, disagio e disturbi specifici di apprendimento

5. Handicap, disagio e disturbi specifici di apprendimento 5. Handicap, disagio e disturbi specifici di apprendimento Il nostro Istituto Comprensivo nell anno scolastico in corso accoglie nei suoi tre ordini di scuola 28 alunni diversamente abili. Nel corso degli

Dettagli

Organizzare e gestire l intervento a scuola: dalla rilevazione dei casi all intervento didattico

Organizzare e gestire l intervento a scuola: dalla rilevazione dei casi all intervento didattico 1 CORTINA D AMPEZZO 20.03.2010 Dislessia? No problem! Organizzare e gestire l intervento a scuola: dalla rilevazione dei casi all intervento didattico Docente specializzata per il sostegno Responsabile

Dettagli

Facilitare l individuazione precoce dei disturbi di apprendimento della lettura e della scrittura

Facilitare l individuazione precoce dei disturbi di apprendimento della lettura e della scrittura Laboratorio DiLCo Dipartimento di Linguistica Università degli studi di Firenze Facilitare l individuazione precoce dei disturbi di apprendimento della lettura e della scrittura Ricerca in collaborazione

Dettagli

Profilo delle diverse tipologie di BES

Profilo delle diverse tipologie di BES Profilo delle diverse tipologie di BES Con la Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 e la CM n. 8 del 6 marzo 2013 che ha per oggetto l attuazione della direttiva Strumenti d intervento per alunni

Dettagli

Via Renato Fucini, 59 00042 Anzio (RM) 328 87 65 109 sararuggeripsicologia@gmail.com www.sararuggeri.it

Via Renato Fucini, 59 00042 Anzio (RM) 328 87 65 109 sararuggeripsicologia@gmail.com www.sararuggeri.it Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Sara Ruggeri Via Renato Fucini, 59 00042 Anzio (RM) 328 87 65 109 sararuggeripsicologia@gmail.com www.sararuggeri.it Sesso F Data di nascita 12/04/1983 Nazionalità

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Modello di PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Anno Scolastico 2011/2012 Scuola secondaria di 1 grado classe II Referente DSA o coordinatore di classe 1. Dati relativi all alunno Cognome e Nome Stefano Data

Dettagli

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO di PORTO MANTOVANO (MN) Via Monteverdi 46047 PORTO MANTOVANO (MN) tel. 0376 398 781 e-mail: mnic813002@istruzione.it e-mail certificata: mnic813002@pec.istruzione.it sito internet:

Dettagli

LEGENDA ed ESEMPI PER LA COMPILAZIONE DI ALCUNE PARTI DEL PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO AD USO DEL CONSIGLIO DI CLASSE.

LEGENDA ed ESEMPI PER LA COMPILAZIONE DI ALCUNE PARTI DEL PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO AD USO DEL CONSIGLIO DI CLASSE. LEGENDA ed ESEMPI PER LA COMPILAZIONE DI ALCUNE PARTI DEL PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO AD USO DEL CONSIGLIO DI CLASSE PERCORSO DIDATTICO PERSONALIZZATO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Dati relativi all alunno

Dettagli

Equipe del Centro Clinico Cavour

Equipe del Centro Clinico Cavour V Equipe del Centro Clinico Cavour Tarcisio Sartori Elisa Melgazzi Alice Miglioli Chiara Pasotti Annalisa Pintossi Claudia Zanardini Comunità scientifiche di riferimento AIRIPA: Associazione Italiana per

Dettagli

LINEE GUIDA PER L APPROCCIO DIDATTICO, METODOLOGICO E RELAZIONALE CON GLI ALUNNI IN POSSESSO DI CERTIFICAZIONE DSA.

LINEE GUIDA PER L APPROCCIO DIDATTICO, METODOLOGICO E RELAZIONALE CON GLI ALUNNI IN POSSESSO DI CERTIFICAZIONE DSA. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE PAOLO FRISI Via Giardino, 69 20077 Melegnano (MI) Scuole dell Infanzia

Dettagli

1. Descrizione dei contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti

1. Descrizione dei contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Relazione finale del progetto: Laboratorio di scrittura 1. Descrizione dei contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Il progetto intendeva fornire competenze lessicali, grammaticali

Dettagli