Comune di Bologna Settore Istruzione e Politiche delle differenze CD/LEI BIBLIOTECA CD/LEI NUOVE ACCESSIONI BOLLETTINO n.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Bologna Settore Istruzione e Politiche delle differenze CD/LEI BIBLIOTECA CD/LEI NUOVE ACCESSIONI 2005-2006. BOLLETTINO n."

Transcript

1 Comune di Bologna Settore Istruzione e Politiche delle differenze CD/LEI BIBLIOTECA CD/LEI NUOVE ACCESSIONI BOLLETTINO n. 3 Ufficio Scolastico Provinciale Bologna Provincia di Bologna Dipartimento di Scienze dell Educazione CENTRO DI DOCUMENTAZIONE/LABORATORIO PER UN EDUCAZIONE INTERCULTURALE

2 A cura di Lamberto Solmi aprile

3 Introduzione Il CD/LEI offre a tutti coloro che operano nell ambito dell intercultura una biblioteca con circa 2600 volumi su educazione interculturale, pedagogia e didattica, insegnamento della lingua seconda, educazione alla pace, letteratura comparata, immigrazione, diritti, religioni, geografia, sviluppo. In questi anni è stata messa in atto una politca degli acquisti ben precisa, mirata ad arricchire e mantenere aggiornata la collezione, privilegiando le sezioni più consultate dalla nostra utenza, ma non trascurando le altre, per poter fornire stimoli e materiali all approfondimento di tutte le tematiche importanti per un approccio interculturale all educazione. In particolare in questo biennio 2005/2006 abbiamo cercato di focalizzare l attenzione sul.tema della dell accoglienza a scuola dei ragazzi stranieri, della letteratura migrante, dei linguaggi disciplinari e dei testi facilitati dedicati agli studenti stranieri per lo studio delle discipline scolastiche. Quello che vi presentiamo è uno strumento che crediamo potrà rivelarsi prezioso per le vostre ricerche, oltre che l occasione per iniziare a conoscere, o per riscoprire, la nostra collezione documentaria. Il catalogo riprende la divisione per sezioni della nostra biblioteca ed offre per ogni testo, oltre alla collocazione, la descrizione bibliografica, le parole chiave da noi attribuite e, quando presente, un breve abstract. Gli abstract sono spesso stati reperiti sui cataloghi on line degli editori. Inseriamo anche uno specchietto delle collocazioni con una loro breve descrizione e l indicazione degli orari e dei riferimenti della biblioteca. Il Documentalista Lamberto Solmi 3

4 4

5 INDICE Biblioteca: orari e contatti Pag. 6 Schema di collocazione biblioteca Pag. 7 Accoglienza Pag. 10 Cinema Pag. 11 Didattica Pag. 13 Diritti umani e dell infanzia Pag. 14 Educazione interculturale Pag. 14 Paesi e Popoli Pag. 17 Immigrazione Pag. 19 Narrativa per l infanzia Pag. 22 Italiano L2 Pag. 23 Narrativa Pag. 32 Educazione alla pace Pag. 37 Religioni Pag. 38 Storia Pag. 39 Educazione allo sviluppo Pag. 41 5

6 BIBLIOTECA CD/LEI Via Ca Selvatica 7, Bologna Bologna Tel Orari di apertura anno 2007 Martedì ,30 17,30 Giovedì ,30 17,30 6

7 SCHEMA DI COLLOCAZIONE BIBLIOTECA CD/LEI ACCOGLIENZA (cod. ACC) La sezione raccoglie approfondimenti sulle tematiche dell accoglienza e materiali da utilizzare nelle prime fasi di inserimento (prontuari linguistici, modulistica plurilingue, ecc.) (PRUGNA) CINEMA (cod. CIN) La sezione raccoglie testi su cinema e intercultura (VERDE SCURO) DIDATTICA E PEDAGOGIA (cod. DID) (VERDE OLIVA) DIRITTI UMANI E DELL INFANZIA (cod. DIR) La sezione raccoglie testi di didattica e pedagogia non strettamente legati ai temi dell intercultura La sezione raccoglie materiali sui diritti umani e sui diritti dell infanzia, con particolare attenzione alle questioni legate allo sfruttamento dei minori DIZIONARI (cod. DIZ) (FUCSIA) La sezione raccoglie dizionari di lingua, vocabolari illustrati, ecc. (ARANCIONE) EDUCAZIONE ALLA PACE (cod. PACE) La sezione propone testi per l approfondimento delle tematiche legate all educazione alla pace e alla non violenza EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO (cod. SVI) (TURCHESE) (VERDE BRILLANTE) Educazione allo sviluppo, rapporti Nord-Sud, cooperazione internazionale, globalizzazione, consumo consapevole. Sottosezioni: EDUCAZIONE AMBIENTALE (cod. SVI. A.) 7

8 EDUCAZIONE INTERCULTURALE (cod. ED. INT.) IMMIGRAZIONE (cod. IMM.) (GIALLO) Studi e proposte per avviare una concreta educazione interculturale, capace di favorire il proficuo incontro fra le diverse culture e la nascita di una società muliculturale. Temi centrali l educazione alla diversità, l educazione alla convivenza e al rispetto dell altro. Sottosezioni: MATERIALI (cod. ED.INT.M.): proposte e materiali didattici Sottosezioni: RAZZISMO (cod. IMM. R.) STORIE DI VITA (cod. IMM. V.) STATISTICHE (cod. IMM. S.) ITALIANO L2 (cod. ITA) (MARRONE CHIARO) (ROSSO) Testi per l aggiornamento metodologico e didattico degli insegnanti dell italiano come lingua seconda Sottosezioni: ALFABETIZZAZIONE (cod. ITA. A.) LETTURE (cod. (ITA.L.): testi facilitati, letture graduate per stranieri MATERIALI (cod. ITA. M.): proposte e materiali didattici. Comprende: ITA.M.RA (materiali adatti per scuole elementari e medie) ITA.M.AD (materiali per scuole superiori e adulti) MATERIALI BIBLIOGRAFICI (cod. BIBL) Bibliografie, cataloghi, materiali sullo scaffale interculturale (VIOLA) NARRATIVA (cod. NAR) Sezione dedicata alle letterature africane, asiatiche e latino americane. (BLU ELETTRICO) NARRATIVA PER L INFANZIA (cod. INF) (VERDE CHIARO) La sezione comprende libri per bambini, racconti e storie di tutti i paesi per facilitare la conoscenza di culture altre. Sottosezioni: JUNIOR (cod. INF. J.): libri per ragazzi a partire dai 10 anni di età FAVOLE (cod. INF. F.): raccolta di favole provenienti da diversi paesi e diverse tradizioni 8

9 PAESI E POPOLI (cod. GEO) Notizie, dati, informazioni geografiche e culturali su paesi e popoli altri RELIGIONE (cod. REL) (CELESTE CHIARO) STORIA (cod. STO) (NERO) TESI (cod. TES) (GRIGIO 25%) La sezione raccoglie tesi di laurea sull intercultura (BIANCO) 9

10 ACCOGLIENZA ACC.Ben Benvenuti a scuola = bienvenus à l'école / traduzioni a cura di Sergine Diam ; consulenza grafica e illustrazioni di Valeria Corciolani ed. - Genova : Erga : Edizioni Andrea, contenitore (52 schede bilingue) : ill. ; 30 cm Sogg.: Accoglienza. Lessico. Schede di lavoro. Linguaggi disciplinari. Relazioni scuola-famiglia. Lingua francese. Matematica. ABSTRACT: 8 sezioni: Identità personale, Prime attività, Attività logiche, Matematica, Frasi minime, Scheda famiglia, Comunicazioni scuola-famiglia, Presentazione scuola ACC.Int L'integrazione scolastica: risorse e vulnerabilità di bambini e adolescenti stranieri : atti del convegno, Ferrara 5 marzo 2004 / a cura di Laura Lepore. Ferrara : Comune di Ferrara, Servizio istruzione e formazione, stampa p. ; 23 cm. - (Faredocumentare ; 6) In 4. di cop.: Comune di Ferrara, Unità operativa integrazione; Centro di documentazione Raccontinfanzia. Sogg.: Inserimento scolastico. Bambini immigrati. Integrazione. Disagio. Relazioni familiari. Identità. Maghreb. ACC.Lin Linee guida per l'accoglienza e l'integrazione degli alunni stranieri / [a cura del] Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca, Dipartimento per l'istruzione, Direzione Generale per lo studente, Ufficio per l'integrazione degli alunni stranieri. - [Roma] : Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca, p. ; 30 cm. Scaricabile dal sito del MIUR, Sogg.: Alunni stranieri. Inserimento scolastico. Accoglienza. Inserimento scolastico normativa. ABSTRACT: L'obiettivo è di presentare un insieme di orientamenti condivisi sul piano culturale ed educativo, di individuare alcuni punti fermi sul piano normativo e di dare alcuni suggerimenti di carattere organizzativo e didattico al fine di favorire l'integrazione e la riuscita scolastica e formativa, ferma restando l'autonomia delle istituzioni scolastiche e la loro responsabilità in materia, nel quadro della legislazione vigente. ACC.Par Le parole della scuola / Danila Beretti... [et al.]. - [Genova : Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria, Centro Risorse Alunni Stranieri, stampa 2006]. - 1 v. ; 30 cm Sogg.: Lessico. Accoglienza. Materiali bilingui. Lingua spagnola. Lingua tedesca. Lingua cinese. Lingua araba. Lingua albanese. lingua serba. Lingua portoghese. Lingua wolof. Lingua hindi. Lingua rumena. Lingua russa. Lingua Bangirbi. ABSTRACT: Serie di schede immaginate come una piccola segnaletica scolastica per arricchire le nostre scuole di indicazioni plurilingue. Si tratta di un piccolo vocabolario scolastico. scaricabile dal sito ACC.Que FORMOSA, Stefania Questionario italiano - spagnolo per gli studenti = Cuestionario italiano - espanol para estudiantes / di Stefania Formosa e Maria Omodeo ; traduzione di Gabriela Sole. - Gussago : Vannini ; Firenze : Cospe, p. ; 30 cm. - (Hibiscus) Sogg.: Test, interviste e questionari. Lingua spagnola. Accoglienza. Materiali bilingui. ABSTRACT: Questionari a risposte chiuse, che hanno lo scopo di offrire agli allievi nuovi arrivati in una scuola un primo strumento per farsi conoscere dagli insegnanti, presentando dati personali, percorso scolastico, studi in Italia, tempo libero, famiglia, aspettative. 10

11 ACC.Que FORMOSA, Stefania Questionario italiano - urdu per gli studenti / di Stefania Formosa e Maria Omodeo ; traduzione di Mohammed Taufiq. - Gussago : Vannini ; Firenze : Cospe, p. ; 30 cm. - (Hibiscus) Sogg.: Test, interviste e questionari. Lingua urdu. Accoglienza. Materiali bilingui. ABSTRACT: Questionari a risposte chiuse, che hanno lo scopo di offrire agli allievi nuovi arrivati in una scuola un primo strumento per farsi conoscere dagli insegnanti, presentando dati personali, percorso scolastico, studi in Italia, tempo libero, famiglia, aspettative. ACC.Scu La scuola dell'accoglienza : gli alunni stranieri e il successo scolastico / a cura di Otto Filtzinger e Miriam Traversi. Roma : Carocci, p. ; 25 cm. - (Scuolafacendo. Manuali ; 16) Sogg.: Accoglienza. Inserimento scolastico - normativa. Studio di casi. Italia. Europa. Modulistica. Protocollo di accoglienza. ABSTRACT: Suggerimenti teorici, prassi e dispositivi che facilitano l'accoglienza degli alunni stranieri, il loro inserimento nelle classi adeguate, le relazioni con gli insegnanti e con i compagni. Obiettivi primari del libro: la promozione dell'educazione interculturale e il perseguimento del successo scolastico degli allievi stranieri grazie a una programmazione e valutazione individualizzate. ACC.Sil SILVA, Clara Dall'incontro alla relazione : il rapporto tra scuola e famiglie immigrate / Clara Silva. - Milano : Unicopli, p. ; 21 cm.. - (Le frontiere della formazione) Sogg.: Immigrati - relazioni familiari. Relazioni scuola-famiglia. Mediazione linguistica-culturale. Studio di casi. ABSTRACT: Riflessioni sul rapporto tra la scuola e le famiglie immigrate. All'origine del lavoro vi è una ricerca condotta in Toscana, finalizzata a comprendere gli ostacoli che rendono problematica la relazione tra l'istituzione scolastica e i genitori degli allievi stranieri CINEMA CIN.Cin Il cinema europeo del metissage : Pesaro, 23 giugno-1 luglio 2000 / a cura di Giovanni Spagnoletti, con la collaborazione di Maria Coletti, Leonardo De Franceschi, Francesca Leonardi. - Milano : Il castoro, [2000] p. : ill. ; 24 cm In testa al front.: Fondazione Pesaro nuovo cinema ONLUS; 36. Mostra internazionale del nuovo cinema. - In cop.: Mostra internazionale del nuovo cinema, Pesaro film festival. Sogg.: Cinema. Rapporti fra culture. Integrazione. Identità culturale. Europa. Immigrazione. ABSTRACT: Una forte spinta creativa è scaturita in campo cinematografico a partire dalle profonde commistioni culturali realizzatesi nel nostro continente, riuscendo a registrarne le tensioni, le contraddizioni ma anche gli entusiasmi e le ricchezze. Con questo libro si vuole tentare di fare il punto su questo fenomeno del cinema del métissage in Europa che, nato negli anni Ottanta sulla spinta di un vasto sommovimento sociale, sta assumendo sempre più valenze e umori diversi. CIN.Cin Il cinema racconta / a cura di Maria Vinella. Roma : Luca Sossella editore, p., [8] c. di tav. : ill. ; 22 cm. - (Cosmopoli ; 18) Sogg.: Cinema. Didattica. Percorsi didattici. ABSTRACT: Ricerche sugli elementi del linguaggio cinematografico e sulle pratiche di lettura che 11

12 raccordano il cinema ad altre discipline. Nelle analisi condotte dagli autori la dimensione linguistica ed espressiva è affiancata dalla riflessione pedagogica sulle potenzialità educative e formative del linguaggio cinematografico. Una sezione è dedicata alle testimonianze di sperimentazione didattica sul testo filmico realizzate nelle scuole. CIN.Con CONTADINI, Michele Intercultura : pace e cinema / M. Contadini, G. Bevilacqua, D. Pela. - Torino : Elledici, c p. : ill. ; 24 cm. - (Testi di religione per la secondaria superiore) Sogg.: Cinema. Educazione interculturale. Educazione alla pace e alla non violenza. Proposte didattiche. Guerra. Educazione alla diversità. Percezione dell'altro. ABSTRACT: Un percorso educativo teorico-pratico che muovendo dai concetti di identità e alterità, giunge a toccare il tema della pace e della guerra attraverso le realtà di popolo ed etnia. Il lavoro è diviso in tre sezioni, ciascuna delle quali è formata un saggio introduttivo che offre un quadro di riferimento del tema trattato, e da piste cinematografiche didattiche e schede filmiche in cui sono segnalate e commentate alcune sequenze narrative e proposte di attività didattiche interdisciplinari. CIN.Far FARASSINO, Alberto Fuori di set : viaggi, esplorazioni, emigrazioni, nomadismi / Alberto Farassino. - Roma : Bulzoni, [2000] p. ; 21 cm. - (Cinema/studio ; 31) Sogg.: Cinema. Viaggio. Emigrazione. Guerra. Approccio interculturale. ABSTRACT: Dagli operatori Lumière e dalle origini del western e del grande grande documentario ai cosmopolitismi, internazionalismi, esotismi degli anni fra le due guerre, dalla scoperta delle culture lontane e del terzo mondo fino ai "road movies" e ai nuovi esili e nomadismi degli ultimi decenni: il libro traccia una storia del viaggiare cinematografico e dei cineasti che hanno fatto cinema lontano dagli studi e dalle certezze dell'identità nazionale. L'autore concentra in modo particolare la sua attenzione sui temi del viaggio, dell'emigrazione, della percezione dell'altro e delle possibili forme di integrazione. CIN.Ser SERRA, Michele Il giro del mondo in 80 film : il cinema dell'intercultura / Michele Serra. - Milano : Il castoro, [2003] p. : ill. ; 24 cm Sogg.: Cinema. Favole. Società e tradizioni. Identità culturale. Proposte didattiche. Africa. Asia. ABSTRACT: Attivo e stimolante strumento di lavoro "sul campo" per chi mira ad agire su piani interculturali e a conoscere di più il linguaggio cinematografico. Il libro si divide in due parti: "Cinema e fiabe di tutto il mondo" e "Schermi di mondi vicini e lontani." Particolarmente curate le sezioni sul cinema africano e asiatico, con accurate schede tecnico-didattiche dei titoli consigliati. CIN.Tri TRIOLO, Riccardo Vedere gli immigrati attraverso il cinema : guida alla formazione interculturale / Riccardo Triolo. - Perugia : Guerra, p. : ill. ; 24 cm. - (Risorse didattiche ALIAS) Sogg.: Cinema. Immigrazione. Percorsi didattici. Educazione interculturale. Integrazione. Identità culturale. Percezione dell'altro. ABSTRACT: Offre un progetto di avvicinamento all'interculturalità all'insegnante delle scuole italiane che si trova a insegnare a studenti italiani e stranieri insieme. Si articola in due sezioni: una riflessione introduttiva, dedicata agli insegnanti, sul "significato" del cinema: spesso nei film che provengono da culture lontane non cogliamo i significati potenziali o perché ci mancano strumenti, informazioni, o perché i significati sono velati dai nostri stereotipi; una raccolta di 22 schede per la visione-presentazione-discussione su film significativi. Sono schede che possono guidare il lavoro anche con gli studenti. 12

13 DIDATTICA DID.Mas MASSA, Riccardo Le tecniche e i corpi : verso una scienza dell'educazione / Riccardo Massa. - Nuova ed. - Milano : UNICOPLI, [2003] p. ; 21 cm. - (Teorie educative e processi formativi ; 3) Sogg.: Pedagogia. Modelli pedagogici. ABSTRACT: Saggi, articoli, lezioni, interventi, note e frammenti che raccolgono e rielaborano idee, esperienze, esiti di ricerca dell'autore, maturati sia nell'attività universitaria sia in quella di ricerca e intervento nei contesti educativi scolastici, extrascolastici e dei servizi. DID.Scl SCLAVI, Marianella A una spanna da terra : una giornata di scuola negli Stati Uniti e in Italia e i fondamenti di una metodologia umoristica / Marianella Sclavi. Milano : B. Mondadori, c p. ; 21 cm. - (Economica) Sogg.: Scuola. USA. Italia. ABSTRACT: Oggetto d'indagine è la scuola. L'idea è quella di affiancare una studentessa USA e una studentessa italiana nelle loro giornate in classe e di annotare tutto quello che succede. Scopo è individuare le differenze culturali tra le due organizzazioni e tra i due sistemi culturali DID.Sta STACCIOLI, Gianfranco Culture in gioco : attività ludiche per l'apprendimento / Gianfranco Staccioli. - Roma : Carocci Faber, p. : ill. ; 24 cm. - (Scuolafacendo. Manuali ; 3) Sogg.: Giochi. Giochi didattici. Proposte didattiche. Gioco. Brasile. ABSTRACT: I giochi come portatori di modelli specifici del tempo e del luogo in cui si sviluppano. Intende anche dimostrare, attraverso schede dedicate a singoli giochi o a specifiche categorie ludiche, come il gioco non sia solo lo specchio di un determinato modo di essere e di pensare, ma anche uno strumento per educare. DID.Sun SUNDERLAND, Margot Disegnare le emozioni : espressione grafica e conoscenza di sè / Margot Sunderland. - Trento : Erickson, c p. ; 30 cm. - (Materiali di recupero e sostegno) Sogg.: Emozioni. Espressione grafico-pittorica. Giochi. Proposte didattiche. Risoluzione dei conflitti. ABSTRACT: Attraverso il disegno, le attività presentate aiutano a identificare i sentimenti personali più nascosti e a scoprire come possono essere affrontati e risolti con successo. Ciascuna attività è introdotta da una parte metodologica a cui segue il materiale grafico fotocopiabile per l'uso con bambini dagli 8 anni in poi, adolescenti e adulti. DID.Tuf TUFFANELLI, Luigi Formare una testa ben fatta : Edgar Morin entra in classe: giochi di ruolo e didattica per problemi / Luigi Tuffanelli e Dario Ianes. - [Gardolo, Trento] : Erickson, [2003] p. ; 30 cm + 1 CD-ROM. - (Materiali per l'educazione) Sogg.: Giochi di ruolo. Proposte didattiche. Giochi cooperativi. Socializzazione. Emozioni. Morin, Edgard. ABSTRACT: Proposta di gioco di ruolo cooperativo di quattro alunni (l'esploratore, lo stratega, il critico e il saggio) che si articola su due assi: un asse cognitivo e uno metacognitivo che interagiscono continuamente. Il primo, quello cognitivo, prevede due stili principali di approccio ai problemi: globale e intuitivo per quanto riguarda l'esploratore, analitico e sistematico per lo stratega. L'asse metacognitivo 13

14 rappresenta invece due aspetti fondamentali del pensiero umano: quello intellettuale, assegnato alla figura del critico, e quello emozionale, rappresentato dal saggio. Il libro contiene, già pronti, una varietà di strumenti sia per l'asse cognitivo (mappe, schemi, tabelle) sia per l'asse metacognitivo (le potenti carte dei principi moriniani). DIRITTI UMANI E DELL INFANZIA DIR.Eur Europe and human rights : the new frontier / edited by Giuseppe Giliberti, Dolores Morondo, Raffaele K. Salinari. - Roma : L. Sossella ; [s. l.] : Carta, [2003] p. ; 23 cm Sogg.: Diritti umani. Europa. Unione europea. ABSTRACT: Il libro, in lingua inglese, comprende oltre alla parte storico-legislativa, una serie di riflessioni sugli aspetti più attuali della relazione tra Diritti umani, democrazia e società civile. La diffusione del manuale è parte integrante del progetto Socrates, che ne assicurerà la diffusione ai principali network ONG dell'est Europa e a tutte le università europee. DIR.Ign IGNATIEFF, Michael Una ragionevole apologia dei diritti umani / Michael Ignatieff ; interventi di Salvatore Veca e Danilo Zolo ; traduzione di Sandro d'alessandro. - Milano : Feltrinelli, p. ; 22 cm. - (Campi del sapere) Sogg.: Diritti umani. Rapporti fra culture. ABSTRACT: L'autore sostiene che i diritti umani sono universali solo quando sono rivolti a proteggere la sicurezza e la libertà di autodeterminazione degli individui. In altri casi, occorre adottare un punto di vista più pragmatico, che si rivela spesso più adatto allo sviluppo effettivo del progresso sociale. Non tutte le critiche avanzate dai paesi asiatici, dal mondo musulmano e anche all'interno dello stesso mondo occidentale agli attivisti dei diritti umani sono infondate. Occorre evitare che i diritti umani diventino una forma di moderna idolatria, rendendo ciechi alle differenze EDUCAZIONE INTERCULTURALE ED.INT.Dal DAL FIUME, Giorgio Educare alla differenza : la dimensione interculturale nell'educazione degli adulti / Giorgio Dal Fiume. - Bologna : EMI, [2000] p. ; 24 cm. - (Mondialità) Sogg.: Educazione interculturale. Identità. Metodologie insegnamento. Pregiudizio. Educazione alla diversità. Educazione degli adulti. ABSTRACT: Proposta di un percorso che si distacca da un'educazione interculturale di tipo «lineare» (conoscere meglio l'altro per abbassare il pregiudizio e favorire l'integrazione) per affermarne una di tipo «circolare»: la relazione con l'altro e la diversità come occasione per riflettere sul noi, acquisendo consapevolezza della nostra specificità e del nostro modo di percepire e vivere la diversità, per poi agire sulla relazione tra noi e gli altri. ED.INT.Des DE SANTIS, Maria Gabriella Riflessioni sulla pedagogia interculturale / Maria Gabriella de Santis. - Roma : ARACNE, De Santis. - (A11 ; 62) 14

15 Sogg.: Educazione interculturale. Educazione alla diversità. ABSTRACT: Riflessioni sulla pedagogia interculturale, il ruolo della famiglia e della scuola e una ipotesi per costruire un percorso di didattica dell'intercultura e della diversità ED.INT.Edu Educare è difficile : i soggetti, i diritti, le culture, la cittadinanza : fare la scuola nel mondo della globalizzazione : convegno nazionale, Perugia 20, 21 e 22 marzo 2003 : atti / a cura di Mirella Grieco e Francesco Zuccherini. - Montepulciano : Le Balze, stampa p. ; 21 cm. - (Quaderni di formazione ambiente ; 4) In testa al front.: Legambiente, scuola e formazione; MCE, Movimento cooperazione educativa. Sogg.: Educazione alla diversità. Globalizzazione. Identità personale. Identità culturale. ABSTRACT: Prende spunto dal convegno organizzato da Legambiente - MCE, per dare un contributo al dibattito sui cambiamenti in atto nel mondo della scuola nell'era della globalizzazione. Diminuiscono le distanze fisiche e virtuali, ma aumentano quelle dell'ingiustizia e dell'esclusione: in questo senso appare oggi di attualità un'idea di scuola capace di futuro, fondata sul riconoscimento dei soggetti e sulla valorizzazione delle diverse culture. Una scuola capace di promuovere la cooperazione tra individui e gruppi, di stimolare la formazione di identità dinamiche e aperte al confronto. ED.INT.Int Intercultura : riflessioni ed esperienze di educazione interculturale in ambito scolastico / [a cura di] UCODEP, Centro di documentazione Città di Arezzo. - Bologna : EMI, [2004] p. ; 21 cm. - (Sussidi didattici) Sogg.: Educazione interculturale. Percorsi didattici. ABSTRACT: Intercultura è un termine che contiene in sé un processo e un programma: "inter" sta per interazione, apertura, reciprocità, solidarietà; "cultura" è riconoscimento dei valori, dei modi di vita, delle rappresentazioni simboliche ai quali si riferiscono gli esseri umani, individui e società. Vengono proposti anche alcuni percorsi didattici realizzati nelle scuole e le interviste sulle attività a studenti ed insegnanti. ED.INT.Mon Il mondo in classe : educare alla cittadinanza nella scuola multiculturale : proposte, metodi, esperienze, materiali / a cura di Lorenzo Luatti. - Arezzo : UCODEP, [2006] p. : ill. ; 28 cm Sogg.: Educazione interculturale. Proposte didattiche. Percorsi didattici. Bibliografie. ABSTRACT: La prima parte raccoglie contributi di studiosi e operatori provenienti dal mondo associativo e scolastico con riflessioni, possibili linee di lavoro, proposte operative, racconti di esperienze di qualità sui molteplici temi dell'educazione alla cittadinanza. Particolare attenzione è data ai temi dell'educazione interculturale e alle trasformazioni in senso multiculturale e plurilingue della scuola e dei servizi educativi. La seconda parte segnala e recensisce oltre 500 materiali bibliografici e multimediali prodotti dal mondo associativo nel periodo Particolare attenzione è data ai materiali educativi pubblicati dalle organizzazione non governative e dai centri interculturali. ED.INT.Ros ROSETTI, Antonella La gestione dei conflitti e l'educazione interculturale / Antonella Rosetti. - Ravenna : Comune di Ravenna, [2006] p. ; 21 cm Sogg.: Educazione alla diversità. Risoluzione dei conflitti. ABSTRACT: La pubblicazione accompagna il corso di formazione "SO-STARE NEL CONFLITTO. La gestione del conflitto nella relazione educativa". Se genericamente l'obiettivo dell'educazione interculturale è quello di promuovere l'incontro con la differenza, facendo sì che le diverse culture convivano senza ignorarsi, allora ciò non può avvenire senza riconoscere che il conflitto è una delle forme più comuni di relazione, contatto, conoscenza. Nella relazione identità/alterità, appartenenza/diversità, la gestione costruttiva dei conflitti diventa un'efficace risorsa di crescita e 15

16 cambiamento per la persona e per i gruppi. ED.INT.M.Bib La biblioteca a scuola, incontro tra culture : anno scolastico : animazione e letture multiculturali per bambini e genitori [condotte da Francesca Biancani]. - Parma : Comune di Parma, Settore Servizi Educativi, stampa p. ; 30 cm Sogg.: Letture - animazione. Educazione interculturale. Percorsi didattici. ABSTRACT: Raccoglie documentazioni relative ad animazioni svolte per scuole dell'infanzia ed elementari. ED.INT.M.Dic Di cultura in culture : esperienze e percorsi interculturali nei nidi d'infanzia / Ivana Bolognesi... [et al.]. - Milano : Franco Angeli, [2006] p. ; 23 cm. - (La melagrana ; 12) Sogg.: Educazione interculturale. Percorsi didattici. Relazioni scuola-famiglia. ABSTRACT: Coniuga consapevolezza teorica, esperienza e riflessioni sviluppate attraverso percorsi di formazione e di tutoraggio alla progettazione e alla pratica interculturale nei servizi educativi per la prima infanzia (0-3 anni) della Regione Emilia-Romagna. Cerca di tradurre le linee guida di una disciplina quale la Pedagogia interculturale nelle attività concrete, di routines e della quotidianità come di specifici percorsi progettuali, da svolgersi con i bambini e con le loro famiglie. ED.INT.M.Dim DI MODICA, Valeria Le forme del gioco : tecniche espressive per i laboratori interculturali / Valeria Di Modica, Adriana Di Rienzo, Roberto Mazzini. - Roma : Carocci Faber, p. ; 20 cm. - (Scuolafacendo. Tascabili ; 29) Sogg.: Educazione interculturale. Proposte didattiche. Giochi cooperativi. Risoluzione dei conflitti. Teatro dell'oppresso. Teatro. ABSTRACT: Riferimenti teorici e proposte didattiche tratte da tre diversi approcci espressivi per l'educazione interculturale. Il gioco cooperativo, il laboratorio teatrale e il teatro dell'oppresso vengono declinati in percorsi sperimentati all'interno di contesti scolastici ed extrascolastici. ED.INT.M.Gia Giallo e intercultura a Bologna : percorso didattico interculturale attraverso la lettura del libro "Sarti Antonio e la ballata per chitarra e coltello" di Loriano Macchiavelli / a cura di Vanessa Cortello. - [Bologna, 2006]. - 1 v. ; 21x30 cm Sogg.: Educazione interculturale. Proposte didattiche. Esercizi. Narrativa per ragazzi. ED.INT.M.Giu GIUSTI, Mariangela Pedagogia interculturale : teorie, metodologia, laboratori / Mariangela Giusti. - Roma [etc.] : GLF editori Laterza, IX, 188 p. ; 21 cm.. - (Percorsi) Sogg.: Educazione alla convivenza. Proposte didattiche. Laboratori. Educazione alla diversità. Storie di vita. ABSTRACT: La pedagogia interculturale aiuta a considerare la diversità fra sé e gli altri come un dato reale che consente di intravedere basi comuni per la comunicazione, il dialogo, la convivenza democratica. Nel libro convergono interpretazioni teoriche, proposte metodologiche e storie di esistenze migranti. Nella seconda parte del testo sono riportati sei laboratori di didattica interculturale, già proposti in alcune scuole lombarde. Le attività sono rivolte al riconoscimento reciproco. ED.INT.M.Qua ELAME, Esoh Intercultura, ambiente, sviluppo sostenibile / Esoh Elamé. - Bologna : EMI, [2002] p. ; 21 cm. - 16

17 (Quaderni dell'interculturalità ; 23) Sogg.: Educazione interculturale. Educazione allo sviluppo. Percorsi didattici. Proposte didattiche. ABSTRACT: L'educazione interculturale porta alla luce l'intreccio dei grandi problemi del mondo e fa comprendere i legami che stringono ciò che è vicino a ciò che è lontano. Viene presentata l'esperienza condotta dall'autore nelle scuole di Pesaro e una serie di proposte didattiche. ED.INT.M.Ric Ri/conoscersi leggendo : viaggio nelle letterature del mondo / a cura di Rosa Caizzi. - Bologna : EMI, [2006] p. ; 21 cm. - (Crescendo ; 7) Sogg.: Lingua e letteratura. Narrazione. Afroamericani. Nigeria. Mondo arabo. Sudafrica. India. Scrittori migranti. Cina. Percorsi didattici. ABSTRACT: Un viaggio attraverso le letterature araba, nigeriana, sudafricana, indiana, afroamericana, cinese e la recente letteratura della migrazione. Otto percorsi ricchi di suggerimenti, brani scelti e studi per una riflessione in campo interculturale a partire dalle opere, più o meno conosciute, di importanti autori della narrativa mondiale. Il testo è corredato da bibliografie di riferimento e da percorsi didattici che prevedono itinerari trasversali alle diverse discipline. PAESI E POPOLI GEO.Alt HABIBIS, Mary Russia / Mary Habibis. - Milano : Morellini, c p. : ill. ; 17 cm. - (Altre culture) Sogg.: Russia. Società e tradizioni. Festività e cerimonie. ABSTRACT: Cominciando dalla storia della Russia, passando per l'ospitalità e la convivialità, la casa e gli alcolici, questo libro guida a conoscere gli aspetti più affascinanti di un popolo così vicino, eppure così lontano. La guida si rivolge all'uomo d'affari e al viaggiatore consapevole. GEO.Alt NORBURY, Paul Giappone / Paul Norbury. - Milano : Morellini, c p. : ill. ; 17 cm. - (Altre culture) Sogg.: Giappone. Società e tradizioni. Festività e cerimonie. Abitudini alimentari. Economia e risorse. ABSTRACT: Dalla presenza quotidiana dei terremoti alla cerimonia del tè, dall'uso del linguaggio ai principi etici delle varie religioni, dall'arredamento alla gastronomia, fino alla possibilità di comprendere le intenzioni dell'interlocutore durante una trattativa commerciale, questo libro vuole essere una risorsa preziosa per cominciare a capire la cultura giapponese, mentalità, abitudini, manie. La guida è pensata per uomini d'affari, per viaggiatori curiosi e consapevoli. GEO.Alt MCPHERSON, Charlotte Turchia / Charlotte McPherson. - Milano : Morellini, c p. : ill. ; 17 cm. - (Altre culture) Sogg.: Turchia. Società e tradizioni. Festività e cerimonie. ABSTRACT: La guida è pensata per uomini d'affari, per viaggiatori curiosi e consapevoli e presenta usi e costumi del popolo turco con particolare attenzione al ruolo della famiglia, della religione, al tempo libero, al mondo degli affari. GEO.Alt ABBOTT, Charles Italy / Charles Abbott. - Milano : Morellini, c p. : ill. ; 17 cm. - (Altre culture) Sogg.: Italia. Società e tradizioni. Festività e cerimonie. 17

18 ABSTRACT: La guida è pensata per uomini d'affari, per viaggiatori curiosi e consapevoli. Un volume scritto in inglese e studiato in particolare per i lettori stranieri. GEO.Alt FLOWER, Kathy Cina / Kathy Flower. - Milano : Morellini, c p. : ill. ; 17 cm. - (Altre culture) Sogg.: Cina. Società e tradizioni. Festività e cerimonie. Abitudini alimentari. ABSTRACT: Guida rapida a tradizioni, usi e costumi della Cina pensata per uomini d'affari, per viaggiatori curiosi e consapevoli. GEO.Alt GRIHAULT, Nicki India / Nicki Grihault. - Milano : Morellini, c p. : ill. ; 17 cm. - (Altre culture) Sogg.: India. Società e tradizioni. Festività e cerimonie. Religioni. Induismo. Abitudini alimentari. ABSTRACT: Guida rapida a tradizioni, usi e costumi dell'india pensata per uomini d'affari, per viaggiatori curiosi e consapevoli. GEO.Dad DADINA, Luigi Griot Fulêr / Luigi Dadina, Mandiaye N'Diaye ; a cura di Laura Gambi. - Repubblica di San Marino : Guaraldi-Aiep, p. ; 20 cm. - (Melting pot) Sogg.: Narrazione orale. Griot. Teatro. Senegal. Lingua wolof. ABSTRACT: Incontro fra la figura del Fuler, narratore di fiabe itinerante della tradizione romagnola e quella del griot, maestro della parola nella tradizione orale dell'africa occidentale. Ravenna Teatro porta avanti la ricerca sulle origini, sulle radici, sul meticciato, intrecciando in scena l'italiano, il wolof e il dialetto romagnolo, storie di Romagna e storie del Senegal. Contiene il testo integrale dello spettacolo teatrale. GEO.Per PERRONE, Luigi Porte chiuse : cultura e tradizioni africane attraverso le storie di vita degli immigrati / Luigi Perrone. - Napoli : Liguori, p. ; 24 cm.. - (Profili. Metropolis ; 3) Sogg.: Immigrati. Storie di vita. Senegal. Somalia. Marocco. Egitto. Tunisia. ABSTRACT: Si offre una ricostruzione attenta della cultura e dei modi di vita di alcuni paesi africani (Senegal, Somalia, Tunisia, Marocco, Egitto) attraverso le storie di vita di immigrati che raccontano progetti, confidano speranze, rivendicano diritti. L'ampia introduzione al testo e le introduzioni alle singole storie sottolineano alcune problematiche, riprendono e discutono affermazioni e negazioni, propongono interpretazioni. Il testo e' corredato da un breve glossario a chiarimento delle espressioni più utilizzate nei racconti degli immigrati. GEO.Sal Salam, vicino di banco : [educazione interculturale a.s : francese-lettere] / Istituto tecnico "L.Einaudi", San Giovanni in Persiceto (BO), Classi 1 Aigea... [et al.]. - [San Giovanni in Persiceto, 1997] p. : ill. ; 30 cm Sogg.: Marocco. Società e tradizioni. Ricette. Immigrazione. Pregiudizio. Percorsi didattici. GEO.Web WEBER, Maria Il miracolo cinese : perché bisogna prendere la Cina sul serio / Maria Weber. - Nuova ed. Bologna : Il mulino, p. ; 21 cm. - (Contemporanea. 122) Sogg.: Cina. Economia. Società. Globalizzazione. ABSTRACT: Analizza il processo che ha consentito alla Cina di trasformarsi, nel corso del XX secolo, 18

19 da paese isolato, quale era in epoca maoista, a paese integrato nella comunità politica ed economica internazionale, quale è oggi. IMMIGRAZIONE IMM.Bar BARRUCCI, Tiziana Lo stivale meticcio : l'immigrazione in Italia oggi / Tiziana Barrucci, Stefano Liberti ; prefazione di Alessandro Dal Lago. - Roma : Carocci, p. : ill. ; 22 cm. - (Quality paperbacks ; 127) Sogg.: Immigrazione. Immigrazione - normativa. Immigrazione - controllo. Immigrazione - statistiche. Inserimento lavorativo. Inserimento scolastico. Cpt. ABSTRACT: Informazioni senza pregiudizi da fonti statistiche, storie raccontate da immigrati e legislazione in vigore. IMM.Col COLOMBO, Asher Gli immigrati in Italia / Asher Colombo, Giuseppe Sciortino. - Bologna : Il mulino, [2004] p. ; 20 cm. - (Farsi un'idea ; 105) Sogg.: Immigrazione - controllo. Immigrazione - normativa. Immigrati - relazioni familiari. Inserimento lavorativo. Inserimento scolastico. Percezione dell'altro. Italia. ABSTRACT: Chi sono gli stranieri presenti oggi in Italia? Da dove arrivano e per quali ragioni? Come viene regolata la loro presenza? Ricostruisce il quadro delle politiche migratorie passate e presenti dell'italia e tratteggia i contorni di una realtà composita, destinata ad incidere sempre di più su tutti gli aspetti della nostra vita economica e sociale. Attraverso l'analisi di sondaggi e delle voci dei media, viene mostrato come l'atteggiamento degli italiani rispetto all'immigrazione sia in continua evoluzione e non sempre scontato. IMM.For La formazione interculturale degli operatori pubblici : un'esperienza interdisciplinare / Isabella Frosio, Sonia Villone (a cura). - Torino : L'Harmattan Italia, c p. ; 21 cm. - (Logiche sociali) Sul front.: Comune di Bologna, Master in diritti umani e intervento umanitario del Dipartimento di Politica, Istituzioni e Storia dell'universita di Bologna. Sogg.: Formazione professionale. Servizi per stranieri. Immigrazione. Immigrazione - normativa. Aspetti psicologici. Pregiudizio. IMM.Inf Infanzia straniera : aspetti psicologici, pedagogici, sociologici e giuridici di un fenomeno in espansione / a cura di Carlamaria Del Miglio, M. Francesca Posa, Emanuela Baroncelli. - Roma : Borla, [2004] p. ; 21 cm Sogg.: Bambini immigrati. Aspetti psicologici. Immigrazione - normativa. Diritti dell'infanzia. Inserimento scolastico. Immigrati - relazioni familiari. Bibliografie. IMM.Mig Migrantemente : il popolo invisibile prende la parola / a cura di Sabatino Annecchiarico. - Bologna : EMI, [2005] p. ; 21 cm.. - (Il vento del sud) Sogg.: Immigrazione. Storie di vita. Integrazione. Razzismo. Informazione. ABSTRACT: Il libro raccoglie una selezioni di interventi da migranews (http://www.migranews.it/). Migranews è un agenzia on line che cerca di rompere il muro di un informazione che dimostra una diffusa sordità e grave miopia per tutto quello che riguarda migrazioni, intercultura e razzismo. 19

20 IMM.Qua Quale storia per una società multietnica? : rappresentazioni, timori e aspettative degli studenti italiani e non italiani: un percorso di ricerca : rapporto finale ricerca / ricerca promossa dal Servizio Politiche per l'accoglienza e l'integrazione sociale della Regione Emilia Romagna e svolta dal Laboratorio Nazionale per la Didattica della Storia. - [Bologna] : Regione Emilia Romagna, [2005?] p. ; 21 cm. Sogg.: Percezione dell'altro. Integrazione. Immigrati. Storie di vita. Alunni stranieri. Storia. Test, interviste e questionari. ABSTRACT: Alla base del progetto ci sono state due motivazioni: la prima è il costante aumento della presenza di allievi non italiani nelle scuole (in particolare superiori) e le difficoltà che questo comporta rispetto alla convivenza scolastica, ma anche rispetto alla formazione degli insegnanti ed in specifico all'insegnamento e all'apprendimento della storia. La seconda è stata invece legata alla raccolta la più larga possibile di indicazioni utili ad elaborare proposte ed interventi per affrontare quei problemi. La storia come disciplina può essere una risorsa per costruire un ponte, un dialogo tra culture diverse. Viene dato largo spazio alla voce dei soggetti protagonisti, alle loro rappresentazioni del problema e al significato di una cittadinanza consapevole (per ragazzi e ragazze italiani e non italiani) all'interno di una società ormai decisamente multietnica. IMM.R.Aim AIME, Marco Eccessi di culture / Marco Aime. - Torino : Einaudi, c p. ; 18 cm. - (Vele ; 8) Sogg.: Rapporti fra culture. Identità culturale. Percezione dell'altro. ABSTRACT: Obiettivo del saggio è svelare la tendenza all'etnicizzazione dei conflitti e il fatto che sono gli individui, non le culture, a scontrarsi e a interagire tra loro e affermare come qualsiasi individuo, pur dotato di strumenti culturali volti a rendergli comprensibile la realtà, sia, più che depositario di una cultura monoliticamente intesa, piuttosto un abilissimo "camaleonte culturale". IMM.R.Eur EUROPEAN ROMA RIGHTS CENTER Il paese dei campi : la segregazione razziale dei Rom in Italia : "Rapporti nazionali", n. 9 ottobre 2000 / European Roma rights center ; traduzione di Filippo Benfante. - Roma : Carta, p. ; 17 cm. - (I libri di Carta) Suppl. a: Carta, n. 12 (ott. 2000). Sogg.: Rom. Razzismo. Discriminazione. ABSTRACT: In seguito a continui rapporti su discorsi ostili ai Rom pronunciati da politici italiani e a preoccupanti relazioni sulle violenze delle forze dell'ordine italiane nei confronti dei Rom, l'errc ha iniziato una ricerca nel L'ERRC ha regolarmente monitorato la situazione italiana, tramite un corrispondente dal Nord Italia e uno a Roma, competente anche per l'italia meridionale. Inoltre, l'errc ha mantenuto regolari rapporti con varie organizzazioni non governative italiane che agiscono nel campo dei diritti dei Rom e delle minoranze. Il presente rapporto è basato su queste ricerche. IMM.R.Mar MARHABA, Sadi L'anti-islamismo spiegato agli italiani : come smontare i principali pregiudizi sull'islam / Sadi Marhaba e Karima Salama. - Gardolo (TN) : Erickson, [2003] p. ; 22 cm.. - (Capire con il cuore ; 20) Bibliografia tematica pp Sogg.: Pregiudizio. Islam. Fondamentalismo islamico. Condizione femminile. Immigrati. Musulmani. Percezione dell'altro. ABSTRACT: Vengono smontati i principali pregiudizi relativi all'islàm: compattezza minacciosa dei musulmani nel mondo, schiavizzazione della donna, estremismo integralistico e terroristico della religione islamica, presenza eccessiva degli immigrati islamici sul territorio italiano, loro attività delinquenziale, stranezza dei loro usi alimentari. Vengono proposte 20 schede di approfondimento dei temi trattati: il rapporto tra cultura europea e cultura islamica, il femminismo islamico, la politica, la 20

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA P9.07.1 attività didattica scuoleinfanzia.doc P9.07.1 Comune di Rimini p.za Cavour, 27 47921 Rimini http://qualità.comune.rimini.it Direzione e di Protezione Sociale via Ducale, 7 47900 Rimini tel. 0541/

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008 A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana LA LETTURA COME BISOGNO CULTURALE PER CRESCERE Il desiderio

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

Gli strumenti per una didattica inclusiva

Gli strumenti per una didattica inclusiva STRUMENTI PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA Ottilia Gottardi CTI Monza Est Gli strumenti per una didattica inclusiva Ottilia Gottardi CTI Monza Est PRINCIPI della PEDAGOGIA INCLUSIVA Tutti possono imparare;

Dettagli

La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento. F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu

La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento. F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu Studiare in una L2 È un'attività cognitivamente complessa: apprendere (comprendere, elaborare, inquadrare,

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

La didattica personalizzata: utopia o realtà?

La didattica personalizzata: utopia o realtà? La didattica personalizzata: utopia o realtà? L integrazione di qualità è anche la qualità positiva per tutti gli attori coinvolti nei processi di integrazione, non solo per l alunno in difficoltà. Se

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche:

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche: Italiano Lingua Seconda 1 biennio FWI, SGYM, SP raguardi di sviluppo delle competenze al termine dell anno scolastico. L alunno / L alunna sa comprendere gli elementi principali di un discorso chiaro in

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di di Vicenza e Verona quamproject Caritas Diocesana Bellunese, Veronese, Vicentina IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel.

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel. Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (R) Tel. 0831/845057- Fax:0831/846007 bric826002@istruzione.it bric826002@pec.istruzione.it

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Senato della Repubblica. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Senato della Repubblica. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Vorrei una legge che... Anno scolastico 2014-2015 1. Oggetto e finalità Il Senato della Repubblica,

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

Didattiche con la LIM

Didattiche con la LIM Didattiche con la LIM Modelli e prospettive Luca Ferrari Dipartimento di Scienze dell Educazione, Università di Bologna Index 1. Scenario 2. Definizione e caratteristiche 3. Un modello didattico problematico

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento Scritture di movimenti Autori bambine e bambini dai 5 ai 6 anni IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento IL CORPO E LA SUA DANZA Incontri di studio per la formazione

Dettagli

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Prof. CRONISTORIA DELLA DISCIPLINA DAL 1979

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009 RICERCA-AZIONE ovvero l insegnamento riflessivo Gli insegnanti sono progettisti.. riflettono sul contesto nel quale devono lavorare sugli obiettivi che vogliono raggiungere decidono quali contenuti trattare

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Compiti di prestazione e prove di competenza

Compiti di prestazione e prove di competenza SPF www.successoformativo.it Compiti di prestazione e prove di competenza Maurizio Gentile www.successoformativo.it www.iprase.tn.it www.erickson.it Definizione 2 I compiti di prestazione possono essere

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

Comune di Rimini Direzione dei Servizi Educativi. Scuola infanzia Arcobaleno PROGETTO DIDATTICO

Comune di Rimini Direzione dei Servizi Educativi. Scuola infanzia Arcobaleno PROGETTO DIDATTICO Comune di Rimini Direzione dei Servizi Educativi Scuola infanzia Arcobaleno PROGETTO DIDATTICO SCUOLA INFANZIA ARCOBALENO PROGETTO DIDATTICO PREMESSA L azione del documentare necessita sempre di una fase

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri MPI - USP di Padova Comune di Padova Settore Servizi Scolastici Centro D.A.R.I. Una scuola per tutti Percorso di formazione per docenti Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri I parte a cura

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA DI GELLO PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE. Anno scolastico 2012-2013

SCUOLA DELL INFANZIA DI GELLO PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE. Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA DELL INFANZIA DI GELLO PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE Anno scolastico 2012-2013 INSEGNANTI Clagluna Alessandra Corvitto Giovanna De Gaetanis Antonella Ficicchia Valeria Giuliani Cristina

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci di Sorbolo-Mezzani a.s. 2013-2014 PREMESSA Essere alfabetizzati nella nostra lingua costituisce un buon indicatore,

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue Apprendimento-Insegnamento-Valutazione ABSTRACT

Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue Apprendimento-Insegnamento-Valutazione ABSTRACT Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue Apprendimento-Insegnamento-Valutazione ABSTRACT A cura di Linda Rossi Holden Council of Europe 2001 1 IL PLURILINGUISMO Il plurilinguismo non va confuso

Dettagli

Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione

Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione Una breve guida per la lettura e l utilizzo delle Indicazioni Nazionali nell elaborazione di un curricolo

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale La biblioteca multiculturale Porta di accesso a una società di culture diverse in dialogo Tutti viviamo in una società sempre più eterogenea. Nel mondo vi

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli