Schede esplicative progetti istituzionali anno solare 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Schede esplicative progetti istituzionali anno solare 2014"

Transcript

1 Schede esplicative progetti istituzionali anno solare Sostegno all apprendimento Beginners help Destinatari: studenti delle classi prime individuare, già a partire dall'inizio dell'anno scolastico, gli alunni delle classi prime la cui preparazione in lingua inglese, valutata in base ad un test d'ingresso comune a tutte le classi prime dell'istituto, non raggiunge gli obiettivi minimi fissati per affrontare il programma previsto promuovere il successo scolastico con tempestive iniziative di sostegno all'apprendimento Metodologia: interventi di recupero in orario extra-scolastico (nei mesi di settembre e ottobre) tenuti da insegnanti di inglese dell'istituto Durata: da settembre a ottobre Risorse umane: docenti dell'istituto. Beni e servizi: aule del Liceo Responsabile del progetto: Prof.ssa Lia Buratti B. Student help/ Summer help Destinatari: studenti del biennio; studenti del triennio in particolari condizioni di necessità per assenze prolungate, soggiorni all'estero, provenienza da altro Istituto. promuovere il successo scolastico, attraverso interventi di recupero peer to peer educare alla solidarietà Metodologia: interventi di recupero in orario extrascolastico (nei mesi di luglio e agosto per "Summer help", nel corso dell'anno per "Student help"), condotti, a titolo volontario, da studenti del triennio selezionati dagli Insegnanti. Durata: da settembre a giugno per "Student help", luglio e agosto per "Summer help". Risorse umane: docenti dell'istituto e studenti del triennio disponibili e selezionati. Beni e servizi: aule del Liceo Responsabile del progetto: Prof.ssa Rita Lorenzini C. B.E.S. Disabilità e DSA Destinatari: classi in cui siano presenti studenti con disabilità o certificazioni di DSA, genitori, docenti Obiettivi disabilità: elaborare una progettualità mirata al successo scolastico degli alunni disabili promuovere una effettiva partecipazione degli alunni con disabilità alle attività didattiche ed extracurricolari promuovere una migliore conoscenza di problematiche relative alla 1

2 disabilità Obiettivi DSA: favorire il successo scolastico degli alunni con DSA elaborare una progettualità efficace e condivisa realizzare materiali didattici; promuovere una migliore conoscenza di problematiche relative ai DSA Metodologia: sostegno ai docenti nella stesura di un piano didattico personalizzato, attuazione dello stesso, monitoraggio sull efficacia dell azione didattica; collaborazione con le figure professionali di riferimento, incontri con esperti esterni, collaborazione con le famiglie. Durata: gennaio giugno 2014 e settembre dicembre 2014 Risorse umane: esperti esterni - docenti interni Beni e servizi: aula con videoproiettore fotocopie materiale didattico Responsabile del progetto: Prof.ssa Silvia Mattioli D. B.E.S. Intercultura Destinatari: alunni con cittadinanza non italiana; alunni con percorsi di studi all estero; alunni provenienti da altri paesi che frequenteranno il nostro istituto per un periodo di tempo di durata variabile, fino ad un intero anno scolastico sostenere gli alunni con cittadinanza non italiana nell apprendimento delle discipline scolastiche con particolare riferimento alla lingua italiana e favorire la loro integrazione; fornire informazioni agli alunni che andranno all estero sul percorso di studi che seguiranno e sulle modalità del loro rientro. favorire l inserimento degli alunni provenienti dall estero nella classe di destinazione Metodologia: alunni con cittadinanza non italiana accoglienza degli alunni con cittadinanza non italiana e delle loro famiglie orientamento e riorientamento corsi di L2 di primo e di secondo livello corsi di lingua per lo studio iniziative atte a favorire l integrazione degli alunni stranieri nella classe e nella- scuola formazione dei docenti operanti nel progetto e del personale ATA; monitoraggio sugli alunni non italiani presenti nella scuola; produzione/ divulgazione di documenti e materiali multimediali; alunni che seguiranno percorsi di studi all estero colloqui informativi con gli studenti coinvolti e con le loro famiglie; indicazioni per le procedure scolastiche da espletare al rientro dall esperienza. alunni presenti nella nostra scuola per una anno o per un periodo di tempo determinato elaborazione di un percorso di studi individualizzato e condiviso Durata: tutto l anno scolastico Risorse umane: docenti interni Beni e servizi: materiale didattico reperito dai docenti, uso di supporti multimediali Responsabile del progetto: Prof. Luciano Paradisi 2

3 2. Potenziamento area scientifica Viaggio nella Fisica moderna Destinatari: gli studenti delle classi quinte interessati al progetto (al massimo tre per classe) avvicinare gli studenti delle classi quinte alla fisica moderna e in particolare ai percorsi di ricerca che attualmente sono in fase di svolgimento nei laboratori scientifici europei favorire la conoscenza di tematiche che normalmente non vengono affrontate nei corsi tradizionali, ma che rappresentano una notevole fonte di interesse e arricchimento nell ambito della cultura scientifica intraprendere percorsi didattici che troveranno compimento e completamento nel programma curricolare della fisica del quinto anno previsto dalla riforma. Metodologia: ciclo di tre conferenze pomeridiane tenute da relatori interni e/o esterni su temi di fisica moderna e contemporanea, in data da destinarsi. L approfondimento disciplinare avviato si concluderà con la visita guidata al CERN di Ginevra Durata: conferenze pomeridiane di circa due ore ciascuna effettuate da gennaio ad aprile 2014 La visita guidata al CERN di Ginevra si svolgerà il 27 e 28 aprile 2014 Risorse umane: docenti interni o provenienti da altre realtà scolastiche o universitarie (per le conferenze), funzione strumentale viaggi (per l organizzazione della visita guidata conclusiva) Beni e servizi: aula magna dell istituto, mezzo di trasporto ( pullman ), strutture recettive alberghiere Responsabili del progetto: Prof.ssa Mariangela Dora, Prof.ssa Iole Scalvini e Prof. Giovanni Calarco B. Olimpiadi della Matematica Destinatari: studenti di tutte le classi, in piccoli gruppi o a classi intere, previa autorizzazione del Consiglio di classe mostrare contenuti duttili della matematica applicati a situazioni non standard valorizzare e stimolare gli studenti più capaci e motivati promuovere la logica, l intuizione e la creatività degli studenti, affrontando l aspetto ludico della matematica Metodologia: Proposta di esercizi e quesiti in prove di tipo competitivo Durata: da ottobre a maggio, secondo l esito delle diverse fasi (d Istituto, provinciale, nazionale) Risorse umane: Docenti interni ed eventualmente docenti universitari Beni e servizi: Aule, fotocopie Responsabile del progetto: Prof. Vidulis 3

4 C. Olimpiadi della Fisica Destinatari: studenti delle classi quarte e quinte, in piccoli gruppi o a classi intere, previa autorizzazione del Consiglio di classe favorire negli studenti un approccio motivato a significative problematiche di fisica promuovere l interesse e la curiosità per la fisica attraverso il Problem-solving valorizzare e stimolare gli studenti più capaci e motivati Metodologia: Proposta di esercizi e quesiti in prove di tipo competitivo Durata: da ottobre a maggio, secondo l esito delle diverse fasi (d Istituto, provinciale, nazionale) Risorse umane: Docenti interni ed eventualmente docenti universitari Beni e servizi: Aule, fotocopie Responsabile del progetto: Prof. ssa Loredana Lazzari D. Olimpiadi delle neuroscienze Destinatari: studenti delle classi quarte/quinte, in piccoli gruppi o per classi intere, previa autorizzazione del Consiglio di classe favorire negli studenti un approccio motivato a significative problematiche di biologia promuovere l interesse e la curiosità per le neuroscienze attraverso la competizione interna ed esterna all Istituto valorizzare e stimolare gli studenti più capaci e motivati Metodologia: Proposta di esercizi per preparare gli studenti ad una gara interna al Calini a cui seguirà una competizione a livello regionale, nazionale e, perché no, mondiale Durata: da gennaio a giugno; da settembre a dicembre Risorse umane: docenti interni Beni e servizi: aule e fotocopie Responsabile del progetto: Prof. Massimo Patelli E. Corso pratico di Microbiologia Destinatari: gli alunni delle classi seconde della curvatura biologica ampliare le nozioni di biologia con conoscenze specifiche di microbiologia di base riguardante le caratteristiche dei batteri, i metodi chimico fisici di controllo della crescita, i principi di coltivazione, le tecniche di semina, di coltivazione, di conta e di identificazione dei principali ceppi batterici Metodologia: semina, coltivazione,riconoscimento e colorazione di colonie batteriche Durata: 3 incontri pomeridiani di circa 2 ore + 2 incontri pomeridiani di potenziamento riguardo alla microbiologia degli alimenti Risorse umane: docenti interni, tecnico di laboratorio, microbiologo esterno Beni e servizi: laboratorio con varie strumentazioni e materiale di consumo Responsabile del progetto: Prof. Alessandro Ardenghi 4

5 F. Erbario digitale Destinatari: Studenti delle classi di potenziamento biologico favorire negli studenti un approccio motivato e pratico a significative problematiche di biologia promuovere l interesse e la curiosità per le botanica attraverso l esperienza sul campo abbinata all utilizzo delle moderne tecnologie valorizzare e stimolare gli studenti più capaci e motivati Metodologia: fotografare in ambienti diversi le specie indigene del nostro territorio, scaricarle in formato digitale ed inserirle in schede di classificazione Durata: da gennaio a giugno; da settembre a dicembre Risorse umane: Studenti del Calini e possibile esperto esterno Beni e servizi: computer della scuola e Laboratorio di Scienze Responsabile del progetto: Prof. Massimo Patelli G. Progetto di selezione Guppy Destinatari: tutti gli alunni del liceo approfondire mettendo in pratica l aspetto della genetica mendeliana legato all ereditarietà dei caratteri nelle diverse generazioni di organismi Metodologia: allevare e riprodurre i pesci Guppy presenti negli acquari del laboratorio del Liceo. Durata: gennaio - giugno e settembre- dicembre (1-2 ore alla settimana) Risorse umane: un ex alunno, 1 veterinario, alunni del liceo Beni e servizi: gli acquari del laboratorio di scienze Responsabile del progetto: Prof. Alessandro Ardenghi Per approfondire: 3. Potenziamento lingue straniere Madrelingua Inglese-Tedesco Francese (in orario curricolare) Destinatari: studenti delle classi II, III, IV e V del corso di ordinamento e biologico, studenti delle classi II, III, IV per i corsi di doppia lingua e studenti delle classi I e II del potenziamento di inglese. supportare lo sviluppo della competenza linguistica, specie nell'esposizione orale attuare un potenziamento linguistico con modello madre-lingua. Metodologia: conversazione guidata, lavori in coppia e in gruppo, lezione frontale Durata: gennaio giugno (un ora settimanale minimo 7 massimo 10 ore per i corsi di potenziamento di inglese) Risorse umane: docenti interni e collaboratori esterni di lingua madre inglese, francese e tedesca Beni e servizi: aule del liceo, fotocopie, videoproiettore, registratore Responsabile del progetto: Prof.ssa Angela De Giacomi 5

6 B. Non solo inglese Conversazione in lingua francese e tedesca (in orario extra curricolare) Destinatari: le classi prime e seconde del corso di liceo scientifico doppia lingua (francese tedesco) approfondire ed esercitare il lessico appreso dagli allievi durante le lezioni curricolari Metodologia: gli interventi si aggiungono al curricolo e si svolgono in orario extra-scolastico in coda alle lezioni del mattino (attività facoltativa a carico degli utenti). I corsi prevedono: lezioni frontali, lavori di coppia/gruppo, ascolto di brani musicali, proiezione di video Durata: da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre Risorse umane: esperti di madre lingua Beni e servizi: aule con computer e proiettore e connessione internet; laboratorio linguistico Responsabile del progetto: Prof. ssa Luciana Brugnoli e Prof.ssa Lia Buratti C. Rete scolastica C.L.I.L. Destinatari: docenti che intendano prepararsi ad affrontare l insegnamento di discipline non linguistiche in una lingua straniera potenziare l apprendimento motivato (motivation-based learning) sia delle lingue, sia delle materie scolastiche sviluppare nei giovani un atteggiamento positivo di fiducia nella propria capacità di apprendere le lingue favorire l utilizzo della lingua straniera a fini comunicativi autentici favorire l innovazione metodologica e didattica favorire la presa di coscienza di un identità culturale europea favorire il plurilinguismo e lo sviluppo interculturale Attività: progettazione ed organizzazione di incontri per docenti con esperti della didattica CLIL - progettazione ed organizzazione corsi di formazione di lingua straniera e di didattica CLIL per docenti di discipline non linguistiche - progettazione ed organizzazione conferenze in lingua per studenti con l individuazione di esperti. Durata: gennaio-giugno Risorse umane: docenti interni ed esperti esterni Scuola Polo: ITC Lunardi di Brescia Responsabile del progetto: Prof. ssa Maria Luisa Silvestro 6

7 D. Learning week Destinatari: studenti di tutte le classi (anche provenienti da altri istituti) potenziare la conoscenza della lingua inglese con una settimana di full immersion tenuta da insegnanti madre-lingua di provata esperienza migliorare le capacità di ascolto e produzione scritta e orale(con particolare attenzione alla fonetica) affinare le capacità di comunicazione\interazione ampliare il bagaglio lessicale e acquisire consapevolezza dei diversi registri linguistici promuovere il successo scolastico con iniziative extracurricolari Metodologia: lezione frontale, lavori in coppia\gruppo, scoperta guidata, problem solving, ascolto di brani musicali, proiezione di video Durata: prima settimana di settembre: da lunedì a venerdì, cinque ore al giorno per un totale di 25 ore Risorse umane: collaboratori esterni madre-lingua Beni e servizi: aule con computer e proiettore o LIM e connessione Internet Responsabile del progetto: Prof.ssa Virginia Arici E. (in orario extra curricolare) Destinatari: studenti di tutte le classi potenziare la conoscenza della lingua inglese con corsi pomeridiani tenuti da insegnanti madre-lingua di provata esperienza migliorare le capacità di ascolto e produzione scritta e orale(con particolare attenzione alla fonetica) affinare le capacità di comunicazione\interazione ampliare il bagaglio lessicale e acquisire consapevolezza dei diversi registri linguistici promuovere il successo scolastico con iniziative extracurricolari prepararsi agli esami per la certificazione FCE e IELTS (solo per gli alunni del triennio) rispondere in modo articolato e flessibile alla richiesta di sempre maggiore competenza linguistica che università e luoghi di lavoro richiedono ai nostri studenti alla fine del loro percorso educativo. Metodologia: lezione frontale, lavori in coppia\gruppo, scoperta guidata, problem solving, ascolto di brani musicali, proiezione di video Durata: un incontro pomeridiano settimanale della durata di 90 minuti dalla seconda metà di ottobre Risorse umane: collaboratori esterni madre-lingua Beni e servizi: aule con computer e proiettore o LIM e connessione Internet Responsabile del progetto: Prof.ssa Virginia Arici 7

8 F. Lezioni di Astronomia In Inglese Destinatari: studenti delle classi quinte comprendere contenuti di tipo scientifico utilizzando la lingua inglese interagire con un collaboratore esterno (docente americano) su argomenti di astronomia, facendo ricorso alle proprie conoscenze linguistiche e della materia Metodologia: Conferenza con un astronomo americano, illustrazione di antiche leggende sulle costellazioni, osservazione della volta celeste e delle costellazioni in un planetario gonfiabile (iniziativa organizzata con il supporto dell'osservatorio di Lumezzane) Durata: un ora per classe nel secondo quadrimestre Risorse umane: docente americano di astronomia Beni e servizi: sala lettura Responsabile del progetto: Prof.ssa Virginia Arici G. Conferenze in lingua inglese Destinatari: tutti gli studenti del triennio sperimentare una lezione/ conferenza con esperti esterni su argomenti curricolari di letteratura Metodologia: lezione frontale approfondimenti curricolari con gli insegnanti della disciplina / primo approccio al testo e/o autore presentazione multimediale in lingua inglese / riferimenti pluridisciplinari Durata: circa due ore a conferenza Risorse umane: docenti interni /esperti esterni Beni e servizi: aula magna / video proiettore/ computer Responsabile del progetto: Prof.ssa Fiammetta Sabbatini 4. Potenziamento area creativo - espressiva Dies fasti Destinatari: studenti, genitori, personale della scuola e popolazione bresciana favorire l incontro tra le diverse componenti della scuola valorizzare l espressività e il protagonismo studenteschi presentare la scuola come risorsa per il territorio programmare attività con linguaggi diversi attorno ad un unico tema per affiancare, arricchire e potenziare il curricolare rafforzare il senso di appartenenza all Istituto e, nel contempo, la disposizione al confronto con realtà esterne. far convergere il bisogno di creatività e di espressione degli studenti in un progetto annuale riconosciuto e atteso Metodologia: letture attoriali, relazioni, proiezioni cinematografiche, dibattiti, conferenze, danza, musica, teatro come offerte culturali anche per 8

9 adulti Durata: si svolge in novembre con sospensione delle lezioni Risorse umane: Commissione Cultura allargata a studenti e genitori Beni e servizi: spazi interni all Istituto ed eventuali spazi esterni Responsabile del progetto: Prof.ssa Laura Forcella B. Booktrailer Film Festival Destinatari: studenti delle scuole superiori di secondo grado italiane anche estere organizzare un concorso nazionale di booktrailer in lingua italiana per gli studenti delle scuole superiori potenziare l attenzione alla lettura e al libro come strumenti per la crescita culturale, individuale e collettiva divulgare la lettura attraverso il linguaggio multimediale considerato impropriamente in concorrenza con quello della letteratura e della cultura utilizzare le capacità informatiche e cinematografiche degli studenti al servizio di un attività curricolare come la lettura trasformare gli studenti da passivi esecutori di letture imposte, attivi promotori di passioni letterarie autonomamente individuate far diventare i nostri studenti lettori e fruitori di cinema critici e consapevoli promuovere l'incontro degli studenti e della città con scrittori e registi al fine di divulgare la passione per la letteratura e il cinema Metodologia: elaborazione del bando di concorso da parte del gruppo di lavoro; ricerca dei finanziamenti necessari; attivazione di un sito dedicato, collegato a quello della scuola per accogliere i booktrailer dei concorrenti e pubblicizzare l iniziativa anche attraverso una pagina facebook collegata; nomina di una giuria competente per l individuazione dei vincitori e dei selezionati; organizzazione di serate evento pubbliche e aperte al territorio (premio della giuria e premio del pubblico); valutazione della qualità del festival da parte di un Comitato scientifico Durata: intero anno scolastico Risorse umane: docenti del gruppo di lavoro e della Commissione Cultura, esperti esterni, studenti, genitori, associazioni cinematografiche, librerie, editori, associazione di promozione della lettura Beni e servizi: sala lettura, Aula Magna, cinema Eden, centro commerciale Freccia Rossa, altri spazi esterni Responsabile del progetto: Prof.ssa Laura Forcella C. Progetto Montale Destinatari: studenti delle scuole superiori di secondo grado di Brescia e provincia, nonché di altre città italiane sensibilizzare i giovani alla poesia, in un contesto dominato dall esibizionismo isterico dei mezzi di comunicazione di massa (E. Montale) abituarli a esprimere i loro sentimenti in versi, acquisendo le tecniche di stesura di un testo poetico Metodologia: lettura e valutazione dei testi ricevuti, scelta dei migliori, 9

10 premiazione in Aula Magna Durata: da ottobre a dicembre (acquisizione dei testi); febbraio (premiazione) Risorse umane: tre docenti interni (giuria), un ospite e un collaboratore T. Beni e servizi: Aula Magna Responsabile del progetto: Prof. Manuel Dallera D. Calini Ensemble Laboratorio Musicale Destinatari: studenti della scuola con competenze musicali relative a qualunque genere e strumento musicale comprensione e contestualizzazione dei linguaggi musicali educazione all ascolto reciproco; costruzione di un atteggiamento critico e consapevole nei confronti della musica che ci circonda sviluppo della capacità di lavorare in gruppo; sviluppo delle competenze operative acquisizione della consapevolezza dell interdisciplinarietà e della complementarietà dei diversi linguaggi Metodologia: laboratorio stabile di musica d insieme, volto alla realizzazione di musiche originali e all esecuzione di brani appartenenti a vari repertori, dall ambito classico a quello pop-rock; il laboratorio comprende sia strumenti acustici sia amplificati, che, sotto la guida dei due esperti esterni, suonano insieme, in un orchestra mista, brani appositamente arrangiati per tale organico. Durata: da ottobre all inizio di giugno Risorse umane: docenti dell istituto e due esperti esterni Beni e servizi: aula musica, strumenti e attrezzatura musicale dell Istituto, service esterno per i momenti di esibizione dell ensemble Responsabile del progetto: Prof.ssa Rita Lorenzini E. Laboratorio teatrale Destinatari: studenti di tutte le classi sviluppare le abilità espressive della voce e del corpo per rinforzare la coscienza di sé e lo spirito di gruppo produrre uno spettacolo finale che soddisfi la necessità di protagonismo dei ragazzi e mostri l abilità di effettuare un lavoro corale Metodologia : dopo la fase di creazione del gruppo, il laboratorio darà vita ad uno spettacolo da definire anche in base agli stimoli dati dai ragazzi e alle diverse tipologie caratteriali che si presenteranno. Lo spettacolo verrà messo in scena a teatro per Inventari Superiori e per eventuali altre occasioni rappresentative Durata: da ottobre a maggio Risorse umane: un esperto esterno e un docente coordinatore interno all Istituto Beni e servizi: ci si avvale dell aiuto di sponsor esterni per l allestimento degli spettacoli Responsabile del progetto: Prof.ssa Emilia Baronchelli 10

11 5 Educazione alla memoria Un liceo e la sua Storia B. 25 aprile e 28 Maggio Destinatari: studenti di tutte le classi educare gli studenti interessati alla conoscenza e alla operatività sul materiale d archivio in modo da poter acquisire una corretta comprensione dei processi di elaborazione di un sapere storico Metodologia e attività: lavoro in archivio coordinato da un docente di storia e filosofia, per fornire agli studenti interessati percorsi di studio e riflessione sugli eventi del Novecento connessi con la tematica della memoria storica; tale gruppo si avvarrà anche del supporto storico e pedagogico di esperti esterni; si indagherà sulla storia del Calini, attraverso un accurata ricerca nei suoi archivi Durata: tutto l anno scolastico Risorse umane: docente Beni e servizi: materiali per archiviazione e preservazione dei documenti storici studiati Responsabile del progetto: Prof. Giulio Toffoli Destinatari: studenti di tutte le classi. far comprendere agli studenti l importanza della giornata della Liberazione e di quella che ricorda la Strage di Piazza Loggia come momenti fondamentali di differenti pagine della storia del nostro Paese Metodologia: Ricerche storiche, incontri con testimoni, partecipazione a cerimonie ufficiali Durata: tutto l anno con particolare riguardo ad aprile e maggio 2014 Risorse umane: Casa della Memoria, ANPI, docenti dell Istituto, esperti esterni Beni e servizi: centri di documentazione, Aula Magna Responsabile del progetto: Prof. Luciano Paradisi C. Giornata della memoria 27 gennaio Destinatari: studenti di tutte le classi interrogarsi sul rapporto con l altro, soprattutto in quanto diverso, straniero, nemico; capire che la Shoah è un evento particolare, unico, che riesce ad abbracciare l universale; coltivare la memoria e la capacità di narrazione, per educare al senso del limite, alla gratuità, al dono. Metodologia: Percorso formativo elaborato da docenti dell Istituto; viaggio ad Auschwitz realizzato in collaborazione con le istituzioni del territorio; incontri di restituzione dell esperienza del viaggio agli studenti del biennio e alla cittadinanza. Durata: tutto l anno scolastico con il viaggio organizzato per Marzo 2014 Risorse umane: docenti del Liceo e delle Università della Lombardia, istituzioni culturali del territorio, amministrazioni locali. Beni e servizi: Materiale documentario della biblioteca del Liceo e delle varie biblioteche cittadine, Aula Magna Responsabile del progetto: Prof. Luciano Paradisi 11

12 D. Giornata del ricordo 11 febbraio Destinatari: Studenti dell Istituto favorire una conoscenza critica matura sulla questione istriana Metodologia: conferenze, incontri con esperti Durata: tutto l anno e in particolare in occasione delle scadenze ufficiali Risorse umane: docenti, istituzioni culturali del territorio, esperti esterni Beni e servizi: Centri di documentazione locali, Aula Magna Responsabile del progetto: Prof. Luciano Paradisi 6. Cittadinanza e Costituzione Educare alla legalità fiscale Destinatari: studenti triennio educare alla legalità e al rispetto delle regole, con particolare riguardo alla legalità fiscale promuovere la cultura fiscale per far conoscere ai futuri contribuenti le basi del sistema tributario italiano Metodologia: lezione frontale e dibattito Durata: gennaio-giugno Risorse umane: Prof. Francesco Menoncin (docente di Economia e management presso l'università degli Studi di Brescia) Beni e servizi: aula magna del liceo Responsabile del progetto: Prof. Alberto Fenotti B. Ora alternativa all insegnamento della religione cattolica Destinatari: studenti di tutte le classi dell Istituto che hanno scelto di non avvalersi dell insegnamento delle religione cattolica promuovere negli alunni l idea di cittadinanza responsabile a vari livelli (locale, statale, europeo) renderli consapevoli della necessità rispettare diritti e doveri, cercando di coniugare libertà e solidarietà affinare la capacità di lettura critica del reale, con particolare riguardo ai problemi indotti dalle rapide trasformazioni in corso, sia in termini di interdipendenza fra culture, sia in termini di moltiplicazione delle informazioni, rapidità della loro diffusione e necessità di sviluppare maggiori capacità di selezione critica delle stesse educare alla legalità e al rispetto delle regole sotto ogni profilo : civile, fiscale e relazionale, con particolare riguardo all uso degli strumenti telematici (netiquette) e ai vincoli posti dal rispetto della privacy promuovere la conoscenza, il rispetto e la valorizzazione del patrimonio artistico sia come tradizione culturale che definisce un identità, sia come valore in sé, capace di parlare un linguaggio universale 12

13 Metodologia: gli interventi formativi saranno calibrati in ragione dell età e delle caratteristiche dei gruppi di alunni adenti al progetto. Le lezioni saranno articolate in moduli coerenti e conclusi e si avvarranno duttilmente di tutte le modalità didattiche atte a favorire la partecipazione attiva degli studenti intorno alle questioni proposte, sia in termini di indagine e di approfondimento, sia in termini di confronto dialettico Durata: da gennaio a giugno 2014 e da settembre a dicembre 2014 Risorse umane: docenti interni Beni e servizi: aule attrezzate con LIM e connessione internet, sala Lettura e/o altra aula ritenuta idonea in funzione del numero degli alunni Responsabile del progetto: Prof.ssa Tiziana Savio 7. Educazione alla salute La scuola e l ascolto Destinatari: gli studenti di tutte le classi del liceo, i genitori e i docenti. fornire un servizio di consulenza psicologica per favorire l apprendimento e alleviare il disagio scolastico. Metodologia: incontri di consulenza e formazione psicologica, periodici e anche con possibilità di reiterazione Durata: da ottobre a giugno Risorse umane: Dott.ssa Doriana Galderisi, psicologa ed esperta di problemi dell apprendimento Beni e servizi: aula Lettura ed auletta dell ascolto Responsabile del progetto: Prof. ssa Patrizia Lazzari B. Gruppi volontari Don Potieri (Volontariato) Destinatari: studenti del triennio che ne facciano richiesta e garantiscano la frequenza continuativa sia della parte teorica che della parte pratica formare al senso civico l adolescente educare alla solidarietà verso l anziano ed ai rapporti interpersonali Metodologia: assistenza sociale agli anziani a titolo di volontariato Durata: da ottobre a giugno con incontri pomeridiani che si realizzano nella struttura della Casa di Riposo scheda, matrice siamo qua noi questa la nostra con una matrice che abbiamo mandato allora questa la chiamiamo Richiede di Gussago Risorse umane: medici, infermieri e psicoterapeuti della struttura Responsabile del progetto Professoressa Raffaella Volterrani Beni e servizi: aula magna del liceo Calini e Casa di Riposo Richiedei Responsabile del progetto: Prof. ssa Raffaella Volterrani 13

14 C. Opinion leader Destinatari: tutti gli studenti del triennio formazione ed educazione comportamentale prevenzione all uso e all abuso di sostanze tossiche (particolare attenzione verrà rivolta alle sostanze come alcol, fumo, e alla dipendenza da computer e videogiochi -ludopatia) Metodologia: incontri formativi con i responsabili della scuola e dell Asl, gruppi di lavoro, attività di inserimento nelle classi. Durata: da ottobre a giugno Risorse umane: professor Luigi Guarisco e Dr. Angelo Valli del gruppo di ricerca della Asl di Brescia e studenti del Liceo Calini Beni e servizi: aule del liceo Responsabile del progetto: Prof. Luigi Guarisco D. Educazione Alimentare e Buona Salute Destinatari: tutti gli studenti delle classi seconde conoscenza e approfondimento di una corretta alimentazione Conoscenza e approfondimento di un adeguato rapporto tra introito calorico e attività fisica, con particolare attenzione alla attività sportiva del giovane Crescita e nutrizione Metodologia: lezioni con il Prof. C. Claudio Macca e confronto con le classi e gli insegnanti per una adeguata informazione ed educazione all alimentazione come strumento indispensabile per una corretta crescita ed attività fisica Durata: febbraio marzo Risorse umane: Prof. C. Claudio Macca e collaboratrici (dietiste della unità di Dietetica e Nutrizione Clinica degli Spedali Civili di Brescia) Beni e servizi: aula magna del liceo Calini Responsabile del progetto: Prof. ssa Patrizia Lazzari E. Scuola-ospedale istruzione domiciliare Destinatari: tutti gli studenti delle classi che ne avessero bisogno. fornire un supporto didattico agli studenti ospedalizzati e o costretti a lunghe convalescenze anche domiciliari. Metodologia: e-learning, interventi di istruzione domiciliare o ospedaliera a distanza, condotti sfruttando le opportunità offerte dalle tecnologie informatiche Durata: servizio attivo da ottobre a giugno Risorse umane: docenti di volta in volta coinvolti nel progetto, o docenti assegnati alle lezioni in ospedale con un mandato del Provveditorato. Beni e servizi: computer con connessioni in rete, e materiale didattico multimediale. Responsabile del progetto: Prof. ssa Patrizia Lazzari 14

15 F. Croce Bianca militi ausiliari (Volontariato) Destinatari: studenti maggiorenni delle classi quinte educare alla cittadinanza, alla solidarietà, alla salute acquisire lo status di Militi Collaboratori Ausiliari all interno della associazione Croce Bianca Metodologia e formazione preliminare: due lezioni propedeutiche sul ruolo e gli obiettivi della Croce Bianca (obbligatorie) Attività richieste agli studenti: Svolgimento, a titolo volontario, dei seguenti incarichi: 1. Logistici collaborare nella realizzazione della festa della Croce Bianca allestire stand pubblicitari collaborare con il responsabile della logistica in tutti i suoi compiti 2. Rappresentanza durante le pubbliche manifestazioni durante le cerimonie pubbliche (matrimoni, funerali, etc.) 3. Divulgativi presenziare nei vari punti informativi per divulgare i principi del volontariato. Partecipare alle varie campagne reclutamento e raccolta fondi della Croce Bianca 4. Presenze non sanitarie Tutti quei compiti in generale che non richiedono la presenza di militi soccorritori. 5. Ausilio amministrativo Durata: da novembre a giugno Risorse umane: membri della associazione per la pubblica assistenza della Croce Bianca Responsabile del progetto: Prof. ssa Patrizia Lazzari G. Avis (Volontariato) Destinatari: biennio; classi quarte e quinte - educare alla cittadinanza, alla solidarietà, alla salute Metodologia: biennio: incontro I giovani e il volontariato con due e studenti del Calini in veste di referente AVIS e del Gruppo Don Potieri in un ottica di peer tutoring classi quarte e quinte: Incontro di un ora, con un esperto AVIS con utilizzo di proiezioni o materiali multimediali Durata: l intero anno scolastico Risorse umane: Esperti AVIS del settore AVIS-Scuola, prof.ssa Silvia Mattioli, studenti ed ex studenti del Liceo Calini Beni e servizi: Sala Lettura, PC con videoproiettore. Una bacheca della scuola. Una cartella sul sito del Calini. Sede dell AVIS Responsabile del progetto: Prof. ssa Silvia Mattioli 15

16 H. Una Serena sessualità ed affettività Destinatari: tutti gli studenti delle prime e/ o terze classi del liceo informare in modo scientifico ed appropriato gli studenti riguardo alla pubertà e al sistema riproduttivo maschile e femminile introdurre il tema fondamentale della prevenzione e delle abitudini dannose da evitare nel comportamento sessuale Introdurre il tema della maternità e paternità responsabile Metodologia: due o più incontri di formazione con gli studenti attraverso lezioni frontali e discussioni di gruppo. Durata: da stabilire Risorse umane: Dott.ssa Maria Chiara Giusteri, ostetrica Beni e servizi: aula magna del liceo Calini e incontri nelle singole classi. Responsabile del progetto: Prof. ssa Patrizia Lazzari 8. Educazione stradale Educazione stradale Destinatari: tutti gli studenti delle classi del liceo dalla prima alla quinta, con differenziazione di età e di scopi. acquisizione da parte degli allievi di tutte le classi di comportamenti corretti responsabili nell ambiente strada sensibilizzazione nei confronti delle problematiche sociali, umane e legali Metodologia: incontri in orario con regolare o extra con regolare all interno della propria classe o per gruppi di classi parallele. Durata: durata minima di due ore, durata massima di cinque ore. Risorse umane: docenti interni al liceo Calini e relatori esterni. Beni e servizi: aule, sala audiovisivi ed aula magna. Responsabile del progetto: Prof. ssa Patrizia Lazzari 9. Pratica sportiva Pratica sportiva Torneo interno di pallavolo M/F B. Squadra interna pallavolo F C. Corsa campestre D. Torneo basket interno E. Torneo di rugby interscolastico F. Torneo interno di Destinatari: studenti di tutte le classi approfondire gli argomenti disciplinari, promuovendo la pratica dell attività motoria individuale e di squadra promuovere lo spirito di squadra, educando alla collaborazione e alla solidarietà imparare ad ascoltare il proprio fisico e a percepirsi come insieme organico di mente e corpo acquisire fiducia e sicurezza in sé attraverso il superamento di ostacoli e difficoltà favorire la socializzazione Metodologia: gli studenti verranno allenati sia in istituto, sia presso strutture esterne e parteciperanno a tornei e gare sportive, sia organizzate all interno 16

17 calcio G. Calinincorsa H. Basket a tre dell Istituto, sia all esterno fra istituti di scuola secondaria superiore Attività: tornei di pallavolo interni (M/F) ed esterni (squadra di Istituto maschile e femminile); corsa campestre, Torneo nazionale basket Durata: in orario curricolare ed extracurricolare durante tutto l anno scolastico Risorse umane: docenti interni Beni e servizi: palestre dell Istituto e strutture esterne Responsabili del progetto: docenti del Dipartimento di Scienze motorie 10. Alternanza scuola lavoro Alternanza scuola e lavoro Asl Laboratori di Sanità Pubblica B. Istituto Zooprofilattico C. Laboratorio Oxygen Vet, D. Fondazione Poliambulanza E. Spedali Civili Brescia F. Università di Medicina e Chirurgia Brescia G. Copan Italia H. Università della Montagna Edolo Destinatari: studenti classi seconde, terze, quarte e quinte (partecipazione facoltativa) sviluppare maggiore attenzione alle scienze naturali interessare gli studenti alle scoperte scientifiche svolte in laboratorio consolidare e sviluppare conoscenze circa la batteriologia, la parassitologia, la biologia molecolare, la citologia e l immunometria sensibilizzare l attenzione verso i risvolti economico-giuridici dell attività lavorativa frequentando uffici marketing e vendita sviluppare la capacità di comprendere e orientarsi nel mondo del lavoro promuovere specifiche competenze e capacità di interazione con gli altri Metodologia: osservazioni ed esercitazioni pratiche di laboratorio in collaborazione con le seguenti strutture esterne: Asl Laboratori di Sanità Pubblica, Istituto Zooprofilattico, Laboratorio Oxygen Vet, Fondazione Poliambulanza, Spedali Civili Brescia, Università di Medicina e Chirurgia Brescia, Copan Italia, Università della Montagna Edolo Durata: gennaio-dicembre (incontri pomeridiani) Risorse umane: docente interno e tutor esterno Beni e servizi: laboratorio di scienze del liceo, laboratori di enti esterni Responsabile dei progetti: Prof. Alessandro Ardenghi 11. prove di volo e di orchestra Prove di volo e di orchestra Destinatari: tutti gli studenti realizzare iniziative cultuali da inserire nella programmazione del Consiglio di classe che affianchino e potenzino l attività curricolare accogliere le proposte culturali del territorio far sperimentare agli studenti linguaggi non curriculari, in particolare la musica, ma anche il cinema ed il teatro, per potenziare 17

18 l apprendimento Durata: ogni Consiglio di classe o ciascun docente sceglie le iniziative a cui aderire, secondo un calendario predisposto dalla Commissione Cultura Risorse umane: docenti interni ed esperti esterni Beni e servizi: aule, Aula Magna, Sala Lettura e sala audiovisivi Responsabile del progetto: Prof.ssa Laura Forcella 12. Inviti Alcalini Inviti Alcalini Destinatari: studenti, genitori, personale della scuola e popolazione bresciana aprire la scuola al territorio rendere la scuola un centro di incontri culturali significativi anche per la città favorire dibattiti stimolanti con personalità di rilevo in orario extracurricolare ampliare l offerta curricolare educando alla partecipazione volontaria e libera Metodologia: conferenza, dibattito e spettacolo teatrale e cinematografico Durata: in orario pomeridiano extracurricolare durante l anno scolastico Risorse umane: docenti dell Istituto ed esperti esterni Beni e servizi: spazi interni all Istituto ed eventuali spazi esterni Responsabile del progetto: Prof.ssa Laura Forcella 13. cometa flessibilità laboratoriale Cometa Flessibilità Laboratoriale Destinatari: studenti del Liceo incrementare l utilizzo didattico degli strumenti multimediali promuovere la realizzazione di prodotti multimediali (tesine, presentazioni, approfondimenti) consolidare il metodo di approccio critico alle fonti multimediali, stimolare la ricerca con acquisizione di metodo scientifico promuovere attività di gruppo, spirito di collaborazione, spirito di solidarietà Metodologia: lezioni frontali, gruppi di studio, esercitazioni on-line, uso di internet proiezioni di filmati Durata: gennaio giugno, in orario extracurricolare Risorse umane: docenti del Liceo. Beni e servizi: laboratori informatici Responsabile del progetto: Prof.ssa Silvia Mattioli 18

19 14. Educazione ambientale - risparmio energetico Educazione ambientale - risparmio energetico Destinatari: studenti, personale della scuola, popolazione bresciana - Contribuire alla formazione di una corretta cultura ambientale - Diminuire i consumi energetici grazie ad un uso corretto dell illuminazione e dei computer Metodologia: - installazione di apparecchiature volte alla riduzione dei consumi energetici - monitoraggio dei consumi con proiezione e pubblicazione dei risultati - conferenze e dibattiti Durata: tutto l anno scolastico Risorse umane: Docenti, collaboratore scolastico e assistente tecnico interno, docenti esterni Beni e servizi: spazi interni Responsabile del progetto: Prof.ssa Ondina Bugatti 19

L offerta formativa del liceo Calini

L offerta formativa del liceo Calini L offerta formativa del liceo Calini Il Calini è il Liceo Scientifico di più lunga tradizione a Brescia e, in linea con il carattere di questa città operosa e produttiva, si distingue per la serietà ed

Dettagli

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta L. P a s t e u r L I C E O S C I E N T I F I C O TA L I S I O T I R I N N A N Z I O r i g i n e Il liceo scientifico è nato nell

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI VIA MONTE SUELLO, 2 25128 BRESCIA tel. 030-304924 - fax 030-396105 E-MAIL: bscalini@ provincia.brescia.it LICEO STATALE B R E S C I A SCIENTIFICO A. CALINI via Monte

Dettagli

Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media

Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media Interventi di prevenzione delle situazioni di disagio a scuola Percorsi educativi Classi Prime Educazione psico-affettiva L educazione psico-affettiva,

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore del COSSATESE e VALLE STRONA

Istituto di Istruzione Superiore del COSSATESE e VALLE STRONA Istituto di Istruzione Superiore del COSSATESE e VALLE STRONA LICEO SCIENTIFICO COSSATO & VALLEMOSSO LICEO DELLE SCIENZE UMANE COSSATO LICEO LINGUISTICO COSSATO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE

Dettagli

Sez. LICEO SCIENTIFICO I.I.S. B F RUNO RANCHETTI

Sez. LICEO SCIENTIFICO I.I.S. B F RUNO RANCHETTI Sez. LICEO SCIENTIFICO I.I.S. B F RUNO RANCHETTI Il Liceo Scientifico G. Bruno, situato in centro a Mestre, vicino al Parco Albanese, è bene inserito nel ricco contesto culturale del Comune di Venezia,

Dettagli

PROGETTO DORSO: Offerta Formativa del Liceo Guido Dorso di Ariano Irpino

PROGETTO DORSO: Offerta Formativa del Liceo Guido Dorso di Ariano Irpino PROGETTO DORSO: Offerta Formativa del Liceo Guido Dorso di Ariano Irpino Carissimi alunni, gentili genitori, questo opuscolo è stato pensato per far conoscere l offerta formativa della nostra scuola a

Dettagli

Liceo linguistico REGINA MUNDI. «Chi non conosce le lingue straniere, non conosce nulla della propria» (Johann Wolfgang von Goethe)

Liceo linguistico REGINA MUNDI. «Chi non conosce le lingue straniere, non conosce nulla della propria» (Johann Wolfgang von Goethe) Liceo linguistico REGINA MUNDI «Chi non conosce le lingue straniere, non conosce nulla della propria» (Johann Wolfgang von Goethe) OBIETTIVI DEL LICEO LINGUISTICO Il percorso del liceo linguistico è indirizzato

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. GENTILI. Liceo Linguistico - Liceo Scienze umane - San Ginesio Liceo Scientifico - Sarnano

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. GENTILI. Liceo Linguistico - Liceo Scienze umane - San Ginesio Liceo Scientifico - Sarnano ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. GENTILI L Istituto di Istruzione Superiore A. Gentili ha la sede centrale a San Ginesio Dove vi sono due indirizzi: Il Liceo Linguistico Il Liceo delle Scienze Umane

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ARDIGO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ARDIGO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ARDIGO CHI SIAMO LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ARDIGO SI TROVA IN VIA MAGELLANO 42 FA PARTE DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI VIA RAIBERTI DIRIGENTE SCOLASTICO: Dott.

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ARDIGO BELLANI AD INDIRIZZO MUSICALE

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ARDIGO BELLANI AD INDIRIZZO MUSICALE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ARDIGO BELLANI AD INDIRIZZO MUSICALE CHI SIAMO LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ARDIGO BELLANI DI MONZA E FORMATA DA DUE PLESSI : PLESSO ARDIGO : via Magellano, 42 PLESSO

Dettagli

Torino, 10 novembre 2015 Prot. n.1906/a22. Al Collegio dei Docenti. E p.c. Al Consiglio di Istituto All Albo Al Personale ATA

Torino, 10 novembre 2015 Prot. n.1906/a22. Al Collegio dei Docenti. E p.c. Al Consiglio di Istituto All Albo Al Personale ATA Torino, 10 novembre 2015 Prot. n.1906/a22 Al Collegio dei Docenti E p.c. Al Consiglio di Istituto All Albo Al Personale ATA Oggetto : Pubblicazione Atto di Indirizzo del Dirigente Scolastico per la predisposizione

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015-2016

ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ORIENTAMENTO ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ORIENTAMENTO LICEO CLASSICO LICEO LINGUISTICO LICEO SCIENZE UMANE (TRADIZIONALE) LICEO SCIENZE UMANE (ECONOMICO-SOCIALE) B.R. MOTZO DOVE SIAMO Il Liceo è situato

Dettagli

Liceo Linguistico Regina Mundi LICEO LINGUISTICO REGINA MUNDI

Liceo Linguistico Regina Mundi LICEO LINGUISTICO REGINA MUNDI LICEO LINGUISTICO REGINA MUNDI LA NOSTRA IDENTITÀ Liceo Linguistico Regina Mundi Siamo una scuola cattolica e questa appartenenza ci definisce come uomini e professionisti Siamo impegnati a verificare

Dettagli

FERMI da 50 anni! OFFERTA FORMATIVA 2012/13. Per saperne di più partecipa agli open day 17 dicembre e 28 gennaio 14,30-18,30 sede centrale

FERMI da 50 anni! OFFERTA FORMATIVA 2012/13. Per saperne di più partecipa agli open day 17 dicembre e 28 gennaio 14,30-18,30 sede centrale LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI SEDE CENTRALE: VIA MAZZINI 176/2 BOLOGNA TEL.051 4298511 - FAX 051/392318 SEDE ASSOCIATA VIA NAZIONALE TOSCANA 1 S.LAZZARO SAVENA Telefono: 051/470141 - Fax: 051/478966

Dettagli

9. PROGETTI ANNUALI e ATTIVITA EXTRACURRICOLARI 2014-15

9. PROGETTI ANNUALI e ATTIVITA EXTRACURRICOLARI 2014-15 9. PROGETTI ANNUALI e ATTIVITA EXTRACURRICOLARI 2014-15 CENTRO DI INFORMAZIONE E CONSULENZA (C.I.C.) Il servizio prevede la consultazione psicologica individuale aperta a tutte le componenti scolastiche:

Dettagli

LICEO MOLINO. PIACENZA Scuola aperta 2010-2011

LICEO MOLINO. PIACENZA Scuola aperta 2010-2011 LICEO GIULIA MOLINO COLOMBINI PIACENZA Scuola aperta 2010-2011 dirigenza Dirigente scolastico: Prof. MARGHERITA FIENGO Docente Vicario: Prof. ANNAMARIA TRIOLI Da 150 anni nella storia di Piacenza fondato

Dettagli

L Istituto di Istruzione Superiore A. Gentili ha la sede centrale a San Ginesio

L Istituto di Istruzione Superiore A. Gentili ha la sede centrale a San Ginesio ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. GENTILI L Istituto di Istruzione Superiore A. Gentili ha la sede centrale a San Ginesio Liceo Linguistico - Liceo Scienze umane - San Ginesio Liceo Scientifico - Sarnano

Dettagli

Via Gorki 106 - Cinisello Balsamo Tel. 02/6173001-6173828 - Fax 02/61290579 Sito Internet: www.liceocasiraghi.net e-mail: licasira@tiscali.

Via Gorki 106 - Cinisello Balsamo Tel. 02/6173001-6173828 - Fax 02/61290579 Sito Internet: www.liceocasiraghi.net e-mail: licasira@tiscali. LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, LINGUSTICO G.CASIRAGHI sede Via Gorki 106 - Cinisello Balsamo Tel. 02/6173001-6173828 - Fax 02/61290579 Sito Internet: www.liceocasiraghi.net e-mail: licasira@tiscali.it mezzi

Dettagli

Progetti anno scolastico 2015/16

Progetti anno scolastico 2015/16 Allegato 7 Progetti anno scolastico 2015/16 La scuola dell autonomia è la scuola dei progetti. Indice Progetti di Istituto 1. Progetto di sostegno linguistico agli alunni stranieri 2. Progetto di potenziamento

Dettagli

Istituto Comprensivo Karol Wojtyla

Istituto Comprensivo Karol Wojtyla Istituto Comprensivo Karol Wojtyla Sintesi del Piano Dell offerta Formativa A.S. 2014-2015 16 gennaio 2015: presentazione delle scelte educativo-didattiche ai genitori (ore 18.00) 17 gennaio 2015: scuola

Dettagli

Progetti attivati a livello d Istituto

Progetti attivati a livello d Istituto I PROGETTI e LE ATTIVITA Progetti attivati a livello d Istituto Progetto per l integrazione della formazione religiosa L insegnamento della religione si avvale di un itinerario formativo, didattico e spirituale,

Dettagli

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.)

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) Chi siamo? È questa la tua scuola? La nostra scuola c è dal 1870. Prima come Istituto Magistrale, poi

Dettagli

SITUAZIONE DI PARTENZA

SITUAZIONE DI PARTENZA CLASSE ISTITUTO COMPRENSIVO VIA POSEIDONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PIANO DI LAVORO EDUCATIVO-DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2013/14 CLASSE SEZ COORDINATORE Alunni Maschi Femmine Ripetenti Altre culture

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore CREMONA con sezioni associate L.S.S. L. CREMONA e ITE G. ZAPPA

Istituto di Istruzione Superiore CREMONA con sezioni associate L.S.S. L. CREMONA e ITE G. ZAPPA Istituto di Istruzione Superiore CREMONA con sezioni associate L.S.S. L. CREMONA e ITE G. ZAPPA Liceo Scientifico Luigi Cremona Metro Il Liceo Scientifico Cremona è facilmente raggiungibile MM3 Zara Maciachini

Dettagli

DPR275/1999 L107/2015. Durata Annuale Triennale-revisione annuale. Indirizzi Consiglio d Istituto Dirigente Scolastico

DPR275/1999 L107/2015. Durata Annuale Triennale-revisione annuale. Indirizzi Consiglio d Istituto Dirigente Scolastico Prot. 4828/A22 Surbo, 25/09/2015 LINEE DI INDIRIZZO PER LA STESURA DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PER IL TRIENNIO 2015/2018 PREMESSA La Legge 107/2015 di Riforma del sistema nazionale di istruzione e

Dettagli

PIANO OFFERTA FORMATIVA Anno sc. 2014-15

PIANO OFFERTA FORMATIVA Anno sc. 2014-15 PIANO OFFERTA FORMATIVA Anno sc. 2014-15 MODULI ORARI PROPOSTI MODULO su sei giorni senza rientro pomeridiano 30 ore settimanali Seconda lingua comunitaria proposta Spagnolo / Francese / Tedesco (a seconda

Dettagli

Viale F. A. Lutti, 7 38066 Riva del Garda (TN)

Viale F. A. Lutti, 7 38066 Riva del Garda (TN) Viale F. A. Lutti, 7 38066 Riva del Garda (TN) PERCHÉ SCEGLIERE IL LICEO In un contesto di continuo cambiamento e perenne trasformazione è necessario riorganizzare e reinventare i propri saperi e le proprie

Dettagli

AREA 3: HANDICAP, DISAGIO, INTERCULTURA Funzione Strumentale: TUSCANO MARIA ROSA

AREA 3: HANDICAP, DISAGIO, INTERCULTURA Funzione Strumentale: TUSCANO MARIA ROSA AREA 3: HANDICAP, DISAGIO, INTERCULTURA Funzione Strumentale: TUSCANO MARIA ROSA 1. Le diversità: handicap Offrire agli alunni diversamente abili maggiori opportunità di potenziare le capacità. gli apprendimenti

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

COSA OFFRE IL PASCAL?

COSA OFFRE IL PASCAL? I. INDICE RAGIONATO COS E IL PASCAL? UN ISTITUTO ORGANIZZATO IN: 4 indirizzi sperimentali: - Informatico (Indirizzo Tecnico) - Linguistico (Indirizzo Tecnico) - Grafico-Beni Culturali (Liceo artistico)

Dettagli

Le proposte dal 2010-2011. Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo Linguistico.

Le proposte dal 2010-2011. Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo Linguistico. Le proposte dal 2010-2011 Il Liceo Galilei attua la Riforma Gelmini, varata il 4 febbraio 2010, avvalendosi di un esperienza didattica e formativa maturata negli anni e supportata da un attento piano di

Dettagli

Istituto Comprensivo Via Casal Bianco

Istituto Comprensivo Via Casal Bianco MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casal Bianco PIANO DI LAVORO EDUCATIVO-DIDATTICO COORDINATO ANNO SCOLASTICO

Dettagli

PERCORSI FORMATIVI TEMPO NORMALE corsi A-B-C( Villa S. Giuseppe) corsi E--G SEDE CENTRALE

PERCORSI FORMATIVI TEMPO NORMALE corsi A-B-C( Villa S. Giuseppe) corsi E--G SEDE CENTRALE PERCORSI FORMATIVI TEMPO NORMALE corsi A-B-C( Villa S. Giuseppe) corsi E--G SEDE CENTRALE Discipline o gruppi di discipline I classe II classe III classe Italiano 5 5 5 Storia + laboratorio di Cittadinanza

Dettagli

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico

Paciolo D Annunzio. liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Paciolo D Annunzio liceo classico - liceo linguistico - liceo scientifico Sede 2 Sede: Via Alfieri 43036 Fidenza(PR) tel +039 0524 526102 www.paciolo-dannunzio.gov.it VISITE GUIDATE (su prenotazione) MICROSTAGE

Dettagli

SINTESI DEL P.O.F. Mezzi pubblici: 74 14 14barrato 18 Treno: stazione Lingotto (fronte istituto)

SINTESI DEL P.O.F. Mezzi pubblici: 74 14 14barrato 18 Treno: stazione Lingotto (fronte istituto) Liceo Scientifico Statale Niccolò Copernico C.so Caio Plinio 2 10127 Torino Tel: 011616197-011618622 fax: 0113172352 Sito:www.copernico.to.it E-Mail: lsscopernico@virgilio.it SINTESI DEL P.O.F. Mezzi pubblici:

Dettagli

OPEN DAY. Istituto Comprensivo Luigi Settembrini via Sebenico. Sito web: luigisettembrini.gov.it E-Mail: rmic8ea00r@istruzione.it

OPEN DAY. Istituto Comprensivo Luigi Settembrini via Sebenico. Sito web: luigisettembrini.gov.it E-Mail: rmic8ea00r@istruzione.it Istituto Comprensivo Luigi Settembrini via Sebenico OPEN DAY Sito web: luigisettembrini.gov.it E-Mail: rmic8ea00r@istruzione.it 1 Sede Operativa per la Formazione Continua e Superiore Attività conformi

Dettagli

Istituto Comprensivo Aldo Moro Saronno OPEN DAY 2011

Istituto Comprensivo Aldo Moro Saronno OPEN DAY 2011 Istituto Comprensivo Aldo Moro Saronno OPEN DAY 2011 L alunno al centro RISPETTO DELLE INDIVIDUALITA ATTENZIONE ALLE SPECIFICITA PERSONALI ATTENZIONE AI DIVERSI STILI DI APPRENDIMENTO CURA DELLE RELAZIONI

Dettagli

PROPOSTA PROGETTI 2014-15

PROPOSTA PROGETTI 2014-15 PROPOSTA PROGETTI 2014-15 Tecnico AFM e SIA TITOLO RESPONSABILE DESTINATARI DURATA DESCRIZIONE Pedagogia della Lettura Prof. Lanteri 1AFM 1 ora settimanale nel Il progetto potenzia la comprensione del

Dettagli

SCUOLE SECONDARIE DI 1 GRADO

SCUOLE SECONDARIE DI 1 GRADO SCUOLE SECONDARIE DI 1 GRADO Scuola secondaria statale di I grado S. Ricci Via Cavour, 2 32100 BELLUNO Tel. 0437/25127 Fax: 0437/298599 www.mediaricci.it e-mail blmm002004@istruzione L Offerta Formativa

Dettagli

LICEO STATALE "ERASMO DA ROTTERDAM"

LICEO STATALE ERASMO DA ROTTERDAM LICEO STATALE "ERASMO DA ROTTERDAM" sede mezzi di trasporto accessibilità studenti disabili presentazione scuola Sede Centrale: viale Italia, 409 tel. 0/4819 Succursali: Via S. Denis, 00 tel. 0/40166 Via

Dettagli

Prot. n. 3511/B15 Genova, 16 ottobre 2015

Prot. n. 3511/B15 Genova, 16 ottobre 2015 Prot. n. 3511/B15 Genova, 16 ottobre 2015 AL COLLEGIO DEI DOCENTI E P.C. AL CONSIGLIO D ISTITUTO AI GENITORI AGLI ALUNNI AL PERSONALE ATA ATTI ALBO OGGETTO: ATTO D INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO PER

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE TECNICA E LICEALE GALILEO GALILEI LICEO DELLE SCIENZE UMANE TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING TECNICO SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Ministero della Pubblica

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE. ATTIVITA di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE. ATTIVITA di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA I tre ordini di scuola, in accordo fra loro per garantire una continuità dalla scuola dell Infanzia alla scuola Superiore

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DON PIERO POINTINGER ROVAGNATE (LC) PROGETTO AREA A FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DON PIERO POINTINGER ROVAGNATE (LC) PROGETTO AREA A FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DON PIERO POINTINGER ROVAGNATE (LC) PROGETTO AREA A FORTE PROCESSO IMMIGRATORIO Anno scolastico 2010/11 1 PROGETTO PER IL QUALE SI RICHIEDE IL FINANZIAMENTO PER L ANNO SCOLASTICO

Dettagli

I.I.S.TELESI@ Telese Terme A.S. 2013/2014. Verbale n. 1

I.I.S.TELESI@ Telese Terme A.S. 2013/2014. Verbale n. 1 I.I.S.TELESI@ Telese Terme A.S. 2013/2014 Verbale n. 1 Il presente verbale è frutto del lavoro comune svolto dai docenti del gruppo linguistico dei singoli dipartimenti dell I.I.S. Telesi@: LICEO SCIENTIFICO

Dettagli

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G)

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G) GLI INDIRIZZI DI STUDIO E I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto, sempre attento alle esigenze formative del territorio nel quale opera, ha diversificato, nel corrente anno scolastico, la propria offerta formativa

Dettagli

Piano dell Offerta Formativa

Piano dell Offerta Formativa Piano dell Offerta Formativa 2014-2015 1 Indice Presentazione della scuola... 3 Carta di identità... 3 Finalità... 3 Filosofia della scuola... 3 AGeSC... 4 Contratto formativo... 5 Premessa... 5 Docenti...

Dettagli

ATTIVITÀ PROGETTUALE D ISTITUTO PROGETTO ACCOGLIENZA

ATTIVITÀ PROGETTUALE D ISTITUTO PROGETTO ACCOGLIENZA ATTIVITÀ PROGETTUALE D ISTITUTO PROGETTO ACCOGLIENZA continuità del processo formativo continuità come attuazione organica di obiettivi,contenuti e metodi dei tre ordini di scuola-continuità ed interazione

Dettagli

liceo scienze applicate

liceo scienze applicate imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein liceo scienze applicate liceo scientifico SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO, PERCHè L ISTITUTO SOBRERO RAPPRESENTA UN POLO FORMATIVO

Dettagli

PROGETTAZIONE CURRICULARE a.s. 2014-2015

PROGETTAZIONE CURRICULARE a.s. 2014-2015 PROGETTAZIONE CURRICULARE a.s. 2014-2015 Le OLIMPIADI dei GIOCHI logici, linguistici e matematici Al fine di valorizzare le eccellenze presenti all interno del nostro istituto, alcuni alunni parteciperanno

Dettagli

Nella crescita sociale l Istituto vuole aiutare lo studente ad aprirsi:

Nella crescita sociale l Istituto vuole aiutare lo studente ad aprirsi: OFFERTA FORMATIVA FINALITÁ EDUCATIVE GENERALI Nel corso dei cinque anni d articolazione dei corsi, l Istituto intende garantire agli studenti una formazione integrata che armonizzi la crescita personale,

Dettagli

Oberdan: la strada per il mio futuro. Liceo. Tecnico economico. Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Oberdan Treviglio

Oberdan: la strada per il mio futuro. Liceo. Tecnico economico. Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Oberdan Treviglio Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Oberdan Treviglio Oberdan: la strada per il mio futuro Liceo Liceo delle Scienze Umane Liceo Economico Sociale (LES) Tecnico economico Amministrazione, finanza

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO Tel. 031. 607321 - E-mail: sms.inverigo@tiscali.it - Sito: www.icsinverigo.gov.it Direzione e Segreteria dell Istituto Comprensivo: Via

Dettagli

un luogo per crescere! ISTITUTO TECNICO indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING Articolazioni dal terzo anno SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI

un luogo per crescere! ISTITUTO TECNICO indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING Articolazioni dal terzo anno SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI 1 un luogo per crescere! ISTITUTO TECNICO indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING Articolazioni dal terzo anno AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING RELAZIONI INTERNAZIONALI per il MARKETING SISTEMI

Dettagli

I.I.S. Albert Einstein a.s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione

I.I.S. Albert Einstein a.s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità I.I.S. Albert Einstein a.s. 2014-2015 Piano Annuale per l Inclusione Rilevazione dei BES presenti: n disabilità certificate (Legge 104/92 art. 3, commi

Dettagli

SECONDARIA "L. VERGA"

SECONDARIA L. VERGA SECONDARIA "L. VERGA" SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO LUIGI VERGA Via Trino 32, Tel. 0161-215814, E-mail vergadocenti@tiscali.it CLASSI ALUNNI INSEGNANTI 16 334 38 10 DI SOSTEGNO 1 DI RELIGIONE COLLABORATRICI

Dettagli

Liceo statale delle Scienze umane A. Sanvitale

Liceo statale delle Scienze umane A. Sanvitale Liceo statale delle Scienze umane A. Sanvitale Piazzale San Sepolcro, 4100 Parma Tel. 051/8176 Fax 051/0641 e-mail albertina@sanvitale.net Web www.sanvitale.net Dove siamo Sede: Piazzale San Sepolcro,

Dettagli

LA SCUOLA PRIMARIA. Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino

LA SCUOLA PRIMARIA. Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino LA SCUOLA PRIMARIA Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino 1 Istituto Comprensivo Savignano sul Panaro PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA 2014-2015

Dettagli

PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SOLBIATE A.S. 2015-2016

PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SOLBIATE A.S. 2015-2016 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SOLBIATE A.S. 2015-2016 PROGETTO SPORT Classi prima seconda terza quinta Il progetto di avvale della consulenza e collaborazione di esperti di Educazione motoria della Polisportiva

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2015

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2015 ISTITUTO COMPRENSIVO DI MALALBERGO E BARICELLA Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria di I grado ad Indirizzo Musicale Via F.lli Cervi, 12 40051 Altedo di Malalbergo (Bo) Tel. 051.870808 875925 Fax.

Dettagli

A.S. 2015/2016. Documento del Consiglio di classe. Classe IVB cl. MATERIA DOCENTE FIRMA Perretta Marialuisa

A.S. 2015/2016. Documento del Consiglio di classe. Classe IVB cl. MATERIA DOCENTE FIRMA Perretta Marialuisa LICEO STATALE AUGUSTO MONTI SCIENTIFICO CLASSICO - LINGUISTICO Via Montessori n. 2-10023 CHIERI (To) Tel. 011.942.20.04 011.941.48.16 Fax 011.941.31.24 e- mail: TOPS18000P@istruzione.it - TOPS18000P@pec.istruzione.it

Dettagli

Piano dell Offerta Formativa

Piano dell Offerta Formativa IL P O F NEL PLESSO SCUOLA PRIMARIA GIANNI RODARI DI INTIMIANO Anno Scolastico 2015 /2016 INDICE PRESENTAZIONE DEL PLESSO 3 IL PIANO FORMATIVO DEL PLESSO 1. ACCOGLIENZA 5 2. CONTINUITÀ E ORIENTAMENTO 6

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PER LA STESURA DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PER IL TRIENNIO 2015/2018

LINEE DI INDIRIZZO PER LA STESURA DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PER IL TRIENNIO 2015/2018 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE GOFFREDO PARISE Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di I grado Sede associata CPIA (VI) - Centro Provinciale Istruzione Adulti Via IV Martiri, 71-36071 ARZIGNANO (VI)

Dettagli

a.s. 2012/2013 ITALIANO INGLESE MATEMATICA ABILITA TRASVERSALI

a.s. 2012/2013 ITALIANO INGLESE MATEMATICA ABILITA TRASVERSALI a.s. 2012/2013 Riportiamo alcune delle domande che spesso vengono rivolte ai docenti durante gli incontri di orientamento con gli alunni della scuola secondaria di primo grado e con i loro genitori: 1.

Dettagli

Liceo Gaetana Agnesi Via Tabacchi 17/19. Orientamento in ingresso a.s. 2015/2016

Liceo Gaetana Agnesi Via Tabacchi 17/19. Orientamento in ingresso a.s. 2015/2016 Liceo Gaetana Agnesi Via Tabacchi 17/19 Orientamento in ingresso a.s. 2015/2016 Liceo Linguistico 26 novembre 2015 *Sono comprese 33 ore annuali di conversazione con docente madrelingua ** Con informatica

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI REMEDELLO. Sintesi del Piano dell offerta formativa. Scuola Secondaria di Primo Grado

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI REMEDELLO. Sintesi del Piano dell offerta formativa. Scuola Secondaria di Primo Grado ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI REMEDELLO Sintesi del Piano dell offerta formativa Scuola Secondaria di Primo Grado ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SEDI ED INDIRIZZI DELL ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L Istituto

Dettagli

SCHEDA DI ATTIVITÀ LICEO COPERNICO

SCHEDA DI ATTIVITÀ LICEO COPERNICO SCHEDA DI ATTIVITÀ LICEO COPERNICO Progetto / Attività Titolo PROGETTO INTERCULTURA 2011-2012 Coordinatore/ referente di Progetto Prof./Prof.ssa Saura Lascialfari Presentazione Il Progetto Intercultura

Dettagli

P.A.I. (Piano Annuale dell Inclusività)

P.A.I. (Piano Annuale dell Inclusività) P.A.I. (Piano Annuale dell Inclusività) I dati si riferiscono all anno scolastico 2013/2014 Approvato nel Collegio dei Docenti del 13 giugno 2014 1 Gli alunni certificati in base alla Legge 104/1992 Tabella

Dettagli

PIANO OFFERTA FORMATIVA

PIANO OFFERTA FORMATIVA PIANO OFFERTA FORMATIVA La scuola Falcone Borsellino appartiene all Istituto comprensivo Arbe Zara SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO FALCONE BORSELLINO scuola PRIMARIA S.T.Fabbri di viale Zara 96 ISTITUTO

Dettagli

Istituto Comprensivo Via Aldo Moro Buccinasco

Istituto Comprensivo Via Aldo Moro Buccinasco Istituto Comprensivo Via Aldo Moro Buccinasco La Scuola Classi : scuola formata da 7 corsi completi 21 classi 14 tempo normale e 7 tempo prolungato Organico docenti: circa 55 docenti quasi tutti di ruolo

Dettagli

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA LICEO CLASSICO LORENZO COSTA La Spezia Piazza G. Verdi, 15 Tel 0187 734520 Il passato ti appartiene......costruisci il tuo futuro! IL NOSTRO LICEO da più di cento anni una presenza significativa nella

Dettagli

OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015

OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015 OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015 Presentazione degli indirizzi Dalle ore 9:30 alle ore 10:00 Presentazione Liceo Scienze Umane Dalle ore 10:00 alle ore 10.30 Presentazione Liceo Scienze Applicate Dalle

Dettagli

Liceo Russell. Investire in cultura conviene. Liceo Bertrand Russell Via IV Novembre 35 Cles (Tn)

Liceo Russell. Investire in cultura conviene. Liceo Bertrand Russell Via IV Novembre 35 Cles (Tn) Liceo Russell. Investire in cultura conviene Liceo Bertrand Russell Via IV Novembre 35 Cles (Tn) Il profilo e l identità culturale del liceo contemporaneo rispondono alle esigenze di un presente sempre

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO Il progetto teatro nasce dalla necessità di avvicinare gli alunni al mondo teatrale perché

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE EDUCATIVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE EDUCATIVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA La scuola Primaria si propone di introdurre i bambini nel mondo della conoscenza, maturando in ciascuno la capacità di esprimere le proprie esperienze attraverso la lettura, la scrittura,

Dettagli

Primaria Rosciate (Oratorio) sede temporanea

Primaria Rosciate (Oratorio) sede temporanea ISTITUTO COMPRENSIVO A. DA ROSCIATE - BERGAMO VIA CODUSSI, 7 TEL 035243373 FAX 035270323 e-mail: segreteria@darosciate.it bgic81400p@pec.istruzione.it Sito web: www.darosciate.it Infanzia Girasoli Infanzia

Dettagli

Progetti comuni ai vari indirizzi e confermati negli anni: Progetti caratterizzanti

Progetti comuni ai vari indirizzi e confermati negli anni: Progetti caratterizzanti I Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché egli si ponga, con atteggiamento razionale, creativo,

Dettagli

PROGETTI SCUOLA PRIMARIA DI BINAGO A.S. 2015-2016

PROGETTI SCUOLA PRIMARIA DI BINAGO A.S. 2015-2016 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA DI BINAGO A.S. 2015-2016 PROGETTO ACCOGLIENZA E CONTINUITA Classi prime seconde terza quarte quinte Favorire un sereno inserimento degli alunni nelle nuove realtà scolastiche Creare

Dettagli

La Scuola Secondaria di Primo Grado

La Scuola Secondaria di Primo Grado La Scuola Secondaria di Primo Grado È un ambiente educativo sereno, nel quale i ragazzi imparano solide nozioni di base e un efficace metodo di studio, utilizzando le nuove tecnologie, la rete internet

Dettagli

Scuola dell Infanzia Scuola Primaria

Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola dell Infanzia Scuola Primaria certificazione di qualità UNI EN ISO 9001:2008 L Istituto Gonzaga è accreditato come Test Center per il rilascio della patente informatica europea E.C.D.L. TRA PRESENTE

Dettagli

Per la SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO

Per la SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO Scuola dell Infanzia Fornaci Chizzolini Scuola Primaria Bertolotti Deledda Marcolini Scuola Secondaria di 1^ grado Franchi Calvino Appunti tratti dal nostro Per la SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO ANNO SCOLASTICO

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA Indirizzo Produzioni industriali e artigianali Articolazione Artigianato ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA CARATTERI E FINALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA I percorsi degli Istituti professionali si caratterizzano

Dettagli

UN VIAGGIO VERSO LA CONOSCENZA

UN VIAGGIO VERSO LA CONOSCENZA IST. COMPRENSIVO BARLASSINA Scuola Secondaria G.Galilei ad INDIRIZZO MUSICALE Dirigente Scolastico Daniela Colombo UN VIAGGIO VERSO LA CONOSCENZA 19/01/2013 educare per istruire Presentazione POF Secondaria

Dettagli

Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016. Docenti: Disciplina: Firma: 1. Analisi della Classe:

Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016. Docenti: Disciplina: Firma: 1. Analisi della Classe: Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016 Consiglio della Classe Sez. Indirizzo Scenografia Coordinatore: Data di approvazione: Docenti: Disciplina:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA CIALDINI di scuola dell infanzia, di scuola primaria, di scuola secondaria di primo grado Tel.

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA CIALDINI di scuola dell infanzia, di scuola primaria, di scuola secondaria di primo grado Tel. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA CIALDINI di scuola dell infanzia, di scuola primaria, di scuola secondaria di primo grado Tel. 036272147 - Fax 0362333550 - E-mail: info@icviacialdini.it- CF:83010500151

Dettagli

Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) Il CONSIGLIO DI ISTITUTO ADOTTA

Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) Il CONSIGLIO DI ISTITUTO ADOTTA Linee di indirizzo generali per le attività della scuola (delibera n. 109 - Consiglio di Istituto del 9 aprile 2015) VISTO il DPR 8 marzo 1999, n. 275 art. 3, c.3: Il Piano dell'offerta formativa è elaborato

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE EVANGELISTA TORRICELLI

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE EVANGELISTA TORRICELLI Albo d Istituto Prot. n. 6198/C23 Milano, 13 novembre 2015 Oggetto: atto d indirizzo del Dirigente Scolastico per la predisposizione del Piano Triennale dell Offerta Formativa ai sensi dell art. 1, comma

Dettagli

PIANO OFFERTA FORMATIVA - Anno scolastico 2015/16. Ampliamento dell offerta formativa SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO

PIANO OFFERTA FORMATIVA - Anno scolastico 2015/16. Ampliamento dell offerta formativa SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO Ampliamento dell offerta formativa SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO 1 Ampliamento dell offerta formativa...1 SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO...1 Attività e progetti...3 1. Progetto Continuità...3 2. Rassegna

Dettagli

PROGETTO: Con-TE-Sto

PROGETTO: Con-TE-Sto ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: Con-TE-Sto TITOLO DEL PROGETTO: Con-TE-Sto SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione culturale Area d'intervento: Centri di aggregazione

Dettagli

LICEO STATALE ERASMO DA ROTTERDAM

LICEO STATALE ERASMO DA ROTTERDAM LICEO STATALE ERASMO DA ROTTERDAM sede mezzi di trasporto accessibilità studenti disabili presentazione scuola Sede Centrale: viale Italia, 409 tel. 02/2428129 Sesto San Giovanni Succursale Via Livorno

Dettagli

POF Attività anno scolastico 2008/2009

POF Attività anno scolastico 2008/2009 Educazione alla Salute POF Attività anno scolastico 2008/2009 Le iniziative di educazione alla salute, predisposte da una apposita Commissione si svolgono in orario curricolare e sono parte integrante

Dettagli

Piano Offerta formativa 2009-2010 AREA 1: RIDUZIONE DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA

Piano Offerta formativa 2009-2010 AREA 1: RIDUZIONE DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA Piano Offerta formativa 2009-2010 AREA 1: RIDUZIONE DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA 1.1 Attività di recupero e sostegno In ottemperanza con le i disposizioni ministeriali e proseguendo sulla linea da anni

Dettagli

Anno scolastico 2008/09

Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO AZZANO SAN PAOLO Il presente opuscolo, che racchiude le linee programmatiche essenziali utili ad identificare la nostra scuola, costituisce una sintesi del Piano dell Offerta Formativa;

Dettagli

PROGETTI SPECIFICI. I PROGETTI svolti da personale esperto del settore SARANNO EFFETTUATI A CONDIZIONE CHE SUSSISTANO LE RISORSE ECONOMICHE E UMANE.

PROGETTI SPECIFICI. I PROGETTI svolti da personale esperto del settore SARANNO EFFETTUATI A CONDIZIONE CHE SUSSISTANO LE RISORSE ECONOMICHE E UMANE. PROGETTI SPECIFICI Scuola dell infanzia di Cuasso al Monte I PROGETTI svolti da personale esperto del settore SARANNO EFFETTUATI A CONDIZIONE CHE SUSSISTANO LE RISORSE ECONOMICHE E UMANE. Attività psicomotoria

Dettagli

VITTORIO EMANUELE II

VITTORIO EMANUELE II LICEO CLASSICO STATALE VITTORIO EMANUELE II DISTRETTO SCOLASTICO N 1/39 PALERMO SEDE CENTRALE : VIA SIMONE DI BOLOGNA SUCCURSALE : VIA DEL GIUSINO P IANO DELL O FFERTA 2011-2012 F ORMATIVA Conoscenza

Dettagli

LICEO CLASSICO VIRGILIO. Dirigente Scolastico: Prof.ssa Maria Carmela Taronna

LICEO CLASSICO VIRGILIO. Dirigente Scolastico: Prof.ssa Maria Carmela Taronna LICEO CLASSICO VIRGILIO con sezione staccata del Liceo Scientifico di Carpino tel.0884-991220 Fax. 0884967098 E-mail: fgpc090002@istruzione.it P.E.C.fgpc090002@pec.istruzione.it Dirigente Scolastico: Prof.ssa

Dettagli

Liceo Classico Statale UMBERTO I. Palermo. Tradizione e innovazione

Liceo Classico Statale UMBERTO I. Palermo. Tradizione e innovazione Liceo Classico Statale UMBERTO I Palermo F Tradizione e innovazione orti di una grande e ricca tradizione rivolgiamo lo sguardo al futuro accettando di gestire i cambiamenti sociali e culturali presenti

Dettagli

A tutti i genitori degli alunni e delle alunne delle classi quinte della Scuola primaria

A tutti i genitori degli alunni e delle alunne delle classi quinte della Scuola primaria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DI BOTTICINO Via Udine, 6 25080 Botticino Mattina - CF 80064290176 - Tel. 030 2693113 Fax: 030 2191205 email: ddbottic@provincia.brescia.it

Dettagli