Consolato Generale d Italia Italian Consulate General Ufficio Scolastico Education Department. Londra London P.O.F. Anno scolastico 2013/2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Consolato Generale d Italia Italian Consulate General Ufficio Scolastico Education Department. Londra London P.O.F. Anno scolastico 2013/2014"

Transcript

1 Cnslat Generale d Italia Italian Cnsulate General Uffici Sclastic Educatin Department Lndra Lndn P.O.F. Ann sclastic 2013/ Farringdn Street Lndn EC4A 4BL Tel Fax

2 Indice generale 1. PREMESSA ANALISI DEL CONTESTO SOCIO-CULTURALE...3 CENNI STORICI SULL INTERVENTO DIDATTICO ITALIANO IN GRAN BRETAGNA...3 LA SITUAZIONE ATTUALE ANALISI DELLA SITUAZIONE ATTUALE...7 CORSI inseriti...8 CORSI extrasclastici...8 IL SISTEMA SCOLASTICO IN GRAN BRETAGNA...9 RISORSE...9 RISORSE UMANE: DIRIGENZA, DOCENTI E PERSONALE AMMINISTRATIVO...9 LE CATTEDRE ANALISI DEI BISOGNI OFFERTA FORMATIVA...11 FINALITA...11 CORSI DI LIVELLO PRIMARIO...12 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA...12 APPROCCIO LINGUISTICO...12 METODOLOGIA...13 MATERIALE DIDATTICO...14 SUSSIDI...14 VERIFICA E VALUTAZIONE...14 CORSI DI LIVELLO SECONDARIO...15 CORSI INTEGRATI...15 CORSI GCSE...15 CORSI AS...17 CORSI A CORSI INSERITI...18 CORSI EXTRA SCOLASTICI IL RAPPORTO CON LE SCUOLE INGLESI: LE CONVENZIONI LA CIRCOLAZIONE DELLE INFORMAZIONI PROGETTI DI MIGLIORAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA...24 LIVELLO PRIMARIO...24 LIVELLO SECONDARIO

3 1. PREMESSA Il Pian dell Offerta Frmativa (P.O.F.) è il dcument che definisce le linee prgrammatiche generali del servizi ffert e sul quale si fnda l impegn educativ-didattic della cmunità sclastica. E un dcument di: IDENTITA dell istituzine che definisce il quadr delle scelte e delle finalità di plitica sclastica; MEDIAZIONE tra le indicazini a livell ministeriale, le risrse dell Uffici sclastic e la realtà lcale; PROGRAMMAZIONE delle scelte culturali, frmative e didattiche; PROGETTAZIONE di attività curriclari ed extra-curriclari che arricchiscan l fferta frmativa; IMPEGNO di cui l istituzine si fa caric nei riguardi del persnale, dell utenza, del territri. 2. ANALISI DEL CONTESTO SOCIO-CULTURALE CENNI STORICI SULL INTERVENTO DIDATTICO ITALIANO IN GRAN BRETAGNA Prima del 1971 i dcenti di italian eran reclutati lcalmente ed esistevan dei crsi gestiti da enti di emanazine cnslare che venivan attivati su richiesta della cmunità italiana. Nella secnda metà degli anni Settanta sn intervenute alcune imprtanti nvità. Da una parte il MAE ha cminciat ad inviare insegnanti di rul dall Italia che venivan impiegati nei crsi della scula media per adulti; dall altra l insegnante reclutat in lc ha cminciat ad acquistare un status giuridic più definit. All inizi degli anni Ottanta gli insegnanti cn incaric a temp indeterminat sn stati immessi in rul cn la Legge 604/82. In quegli stessi anni il Minister ha cminciat a raffrzare la presenza dell insegnament dell Italian all ester tramite crsi integrati nel curriculum sclastic al fine di diffndere la lingua italiana. Negli anni successivi è stat abbandnat l intervent nella scula media per adulti. 3

4 LA SITUAZIONE ATTUALE In seguit alla sppressine della Circscrizine Cnslare di Manchester e dell Uffici Sclastic di Edimburg, dal settembre 2012 la dirigenza di Lndra si è presa caric della gestine di tutti i dcenti che peran in Gran Bretagna. Analgamente, dal settembre 2010 l Uffici Sclastic di Lndra-Bedfrd era stat accrpat a quell di Lndra, stt una un unica dirigenza. Il quadr attuale in cui gli insegnanti italiani si trvan ad perare può essere csì riassunt: Crsi integrati: i crsi che i dcenti tengn alle classi all intern delle scule primarie e secndarie inglesi, vedn sempre di più un cntest in divenire che nn risulta essere sempre favrevle all insegnament dell Italian. Quest è ricnducibile a due mtivi, essenzialmente: da un lat le differenze rganizzative, metdlgiche, pedaggiche riscntrabili tra il rul del dcente in Gran Bretagna e quell in Italia. Quest prta in alcuni casi, se nn vi è un sfrz di cmprensine e una estrema flessibilità da parte del dcente MAE in servizi all ester, a dei prblemi di cmunicazine che pssn spingere la scula inglese a servirsi di persnale prpri per insegnare una lingua straniera. Altr fattre significativ è la diffusine dell insegnament di altre lingue cmunitarie, in md particlare il francese e l spagnl, lingue per tradizine più vicine alla stria e cultura del mnd inglese. La diffusine di tali idimi, per cui mlti dcenti di classe inglesi vengn frmati per pi insegnare nella prpria classe, favrend csì una ricaduta cntrllabile e familiare all rganizzazine della scula stessa, è mlt favrita anche dal gvern e dagli istituti di cultura francesi e spagnli che cavalcan una plitica pubblicitaria accattivante, cn grssi investimenti ecnmici. Nei crsi integrati che interessan le scule secndarie, vi è da segnalare cme le difficltà rganizzative intrinseche incidan sulla diffusine dell insegnament della lingua italiana. Crsi extrasclastici: psitiva invece la situazine inerente ai crsi di lingua rganizzati per i figli degli immigrati italiani. Si assiste infatti ad un aument delle iscrizini ai crsi, frutt di un nuv fluss immigratri cmpst da genitri intraprendenti, generalmente cn un grad di sclarizzazine medi-alt, che hann dimestichezza cn le nuve tecnlgie. Sn mtivati a far frequentare i crsi ai prpri figli, e si mbilitan anche per far istituire nuvi crsi. 4

5 5

6 LEAS appartenenti alla Circscrizine Cnslare di Lndra 6

7 3. ANALISI DELLA SITUAZIONE ATTUALE L Uffici Sclastic di Lndra attiva sul territri della Circscrizine Cnslare le seguenti tiplgie di crsi: CORSI INSERITI sn crsi che si svlgn, in genere, durante l rari sclastic, ma sn rivlti sl al grupp degli studenti che hann scelt di avvalersi dell insegnament della lingua italiana. L utenza è mista, italiana e inglese. CORSI INTEGRATI si rivlgn a tutti gli alunni e si svlgn durante l rari sclastic nelle scule primarie, secndarie e nei cllege. L utenza è prevalentemente inglese. CORSI EXTRASCOLASTICI si svlgn furi dell rari sclastic, sn spess etergenei per età e livell. Il numer degli alunni varia secnd le situazini, ma nn è inferire a 8, per i gruppi etergenei, e a 12 per quelli mgenei. La sede dei crsi è press lcali fferti gratuitamente dalle scule presi in affitt dal COASIT (Cmitat Assistenza Scula Italiana). L utenza è cmpsta da alunni prevalentemente di rigine italiana, spess di 2 e 3 generazine. 7

8 CORSI INTEGRATI CORSI INSERITI CORSI EXTRASCOLASTICI CORSI INTEGRATI PUNTI DI FORZA Gli studenti sn mlt mtivati Le scule cllabran per la riuscita dell iniziativa Classi mgenee per età Omgeneità di prpsta didattica Pssibilità di cnscere cultura pedaggica e metdlgie didattiche del Paese spitante Inseriment della Lingua italiana nel Curriculum Diffusine della lingua italiana nella scietà britannica AREE DI DEBOLEZZA Tempi generalmente ridtti di insegnament (1 ra settimanale) cn cnseguente aument del numer di scule nelle quali l stess insegnante pera. Alt numer di alunni per grupp-classe (fin a 35) Lezini in alcuni casi ripartite in numer inferire di classi rispett alle ptenzialità dell Istitut, cn cnseguente aument del numer di scule nelle quali l stess insegnante pera.. Difficltà da parte degli insegnanti in arriv dall Italia a cmprendere un sistema sclastic divers sia in termini di curricl, rganizzazine della classe e del lavr, che in termini di cnvenzini e aspetti culturali. Quest a causa della mancanza di un adeguat training prima di partire per la sede all ester Lunghi tempi di percrrenza per raggiungere sedi di servizi lntane fra lr Difficltà, in alcuni casi, ad inserire la prpsta in un sistema rganizzativ (rari, mduli) preesistente CORSI inseriti PUNTI DI FORZA Gli studenti sn mlt mtivati Ridtt numer di studenti nel grupp- classe cn maggiri pssibilità di individualizzazine dell insegnament AREE DI DEBOLEZZA Cllcazine della lezine nelle pause del nrmale rari sclastic (break, lunch time ) Cncmitanza nell ambit della stessa scula di crsi diversi cn maggir ricnsciment frmativ rispett al crs di lingua italiana CORSI extrasclastici PUNTI DI FORZA AREE DI DEBOLEZZA Gli studenti sn mlt mtivati, cn cnseguenti risultati psitivi per clr che raggiungn il G.C.S.E. e A Level. Rapprti più stretti cn le famiglie Adeguata dispnibilità di temp per le lezini Frequenza altalenante, sprattutt in cncmitanza di esami, gite e a fine ann Etergeneità nella cmpsizine delle classi (età, livell di cmpetenza linguistica) Difficltà di fruizine dei sussidi Lunghi tempi di percrrenza per raggiungere sedi di servizi lntane fra lr 8

9 IL SISTEMA SCOLASTICO IN GRAN BRETAGNA La durata del crs di studi elementari, medi e superiri è di cmplessivi tredici anni, prima dell eventuale access all università. La scula elementare (5-11) ha una durata di sei anni ( da year 1 a year 6) e si articla nel md seguente: infant schl (5-7 anni) cn esame cnclusiv junir schl (7-11 anni) cn esame cnclusiv La scula secndaria dell bblig ha una durata di cinque anni e si articla in due cicli: un trienni dagli 11 ai 14 anni, cn esami cnclusivi; un bienni dai 14 ai 16 anni per la preparazine degli esami finali del cicl dell bblig (G.C.S.E., vver General Certificate f Secndary Educatin) che debbn essere superati per single discipline. L bblig prevede undici anni di sclarità e si cnclude cn il cnseguiment dei G.C.S.E. Nel cas che tali esami nn vengan superati, l bblig sclastic si asslve cn la frequenza del trimestre successiv al cmpiment del sedicesim ann di età. Dp la scula dell bblig è previst dall rdinament un bienni finale facltativ (16-18 anni), per la preparazine degli esami di livell avanzat (Advanced Level, cmunemente abbreviat A Level ) che pssn dare access all Università e sn prpedeutici all indirizz degli studi universitari prescelti. RISORSE Le risrse di cui una scula può disprre rappresentan il presuppst essenziale per la realizzazine di un fferta frmativa qualificata e diversificata che dia agli alunni la pssibilità di intraprendere un percrs di studi cngruente cn le prprie attitudini, interessi e mtivazini. RISORSE UMANE: DIRIGENZA, DOCENTI E PERSONALE AMMINISTRATIVO Nella Circscrizine dell Uffici sclastic di Lndra peran: un Dirigente Sclastic; due Assistenti amministrative n 23 dcenti di rul di scula elementare cn nmina MAE; n 18 dcenti di rul di scula secndaria cn nmina MAE; n 33 insegnanti cn nmina COASIT, utilizzati in crsi di livell elementare e secndari. 9

10 LE CATTEDRE Le cattedre sn tendenzialmente frmate in base al criteri dell aggregazine territriale (percrrenza chilmetrica e raggiungibilità) al fine di ttimizzare il servizi e di limitare il disagi degli spstamenti per i dcenti. 4. ANALISI DEI BISOGNI La mappa che segue si basa sulle infrmazini racclte negli incntri cn i dirigenti e gli insegnanti delle scule inglesi, le famiglie degli alunni, le famiglie italiane residenti nel territri e gli alunni stessi. 10

11 5. OFFERTA FORMATIVA FINALITA In ragine dei bisgni espressi, delle esigenze manifestate, delle strutture esistenti, sia in termini di risrse umane che di dispnibilità materiali, il Pian dell Offerta Frmativa è rientat al raggiungiment dei seguenti biettivi generali: perare nella prspettiva di una interculturalità cndivisa che pnga al centr del prcess educativ l individu-persna da frmare, nella prspettiva di un rientament finalizzat alla crescita individuale ed alla capacità di trvare la prpria essenza, la prpria identità, la prpria individualità in un univers cmpless ed in cntinua trasfrmazine; stimlare un md di apprendere che generi mtivazine, curisità intellettuale, cnfrnt e trasferibilità di cnscenze; utilizzare la lingua cme mezz di cnscenza del mnd e cme access ad una maggire partecipazine alla cultura eurpea; veiclare, attravers l insegnament della lingua, l educazine alla pace, alla cllabrazine, alla libertà e alla tlleranza, valri che cstituiscn la base per un crrett prcess educativ e sn cndivisi dalla più vasta cmunità a livell nazinale, eurpe e mndiale; cntribuire alla frmazine della cscienza critica degli alunni ed alla frmazine integrale della lr persnalità, perseguend l stess fine della scula del paese spitante. Nell svlgiment delle attività didattiche si sfrutterann al massim le ptenzialità dell essere dcenti di madrelingua, perciò le lezini verrann, di nrma, impartite in Italian, calibrand l us della lingua nella lezine. Per i crsi integrati, in particlare a livell primari, creare l abitudine a utilizzare l Italian per la vita qutidiana della classe (saluti, istruzini, ecc) incraggia la cllabrazine dell insegnante di classe, che può riprendere alcuni spunti in altri mmenti della settimana. In Inglese, pssibilmente cn la cllabrazine dei dcenti della scula, si ptrann trattare le strategie di apprendiment, invitand gli alunni a riflettere sulle prprie mdalità di memrizzazine ed a cnfrntarle cn gli altri. 11

12 CORSI DI LIVELLO PRIMARIO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA Sarann frmulati biettivi didattici atti a sviluppare negli alunni le seguenti abilità: cmunicare a livell rale in situazini cncrete di vita qutidiana (cmprensine, interazine e prduzine rale); leggere e cmprendere testi semplici che riguardin in particlare esperienze di gni girn (cmprensine lingua scritta); pervenire gradualmente all us della lingua scritta per scpi specialmente cmunicativi; individuare differenze e similarità culturali riflettere cn gradualità sul rapprt lingua madre/lingua straniera (analgie, differenze strutturali) cstruire gradualmente una metdlgia dell studi di una lingua straniera Nell individuare gli biettivi da perseguire si fa riferiment al dcument Key Stage 2 Framewrk fr Mdern Freign Languages APPROCCIO LINGUISTICO Gli insegnanti cncrdan sulla necessità dell adzine di un apprcci cmunicativ. Cnseguentemente le funzini linguistiche selezinate si riferirann a quelle situazini cncrete che stimlan l apprendiment attiv della lingua. Elenc delle attività cmunicative Salutare Presentarsi e presentare Ringraziare Invitare Scusarsi Avanzare richieste Identificare, nminare ed elencare elementi Chiedere e dare infrmazini di tip persnale Chiedere e dare infrmazini sulla famiglia Chiedere e dare infrmazini sugli amici e su altre persne Chiedere e dare infrmazini sugli animali Chiedere e dare infrmazini su hbby e preferenze Individuare e ricercare infrmazini su nte turistiche, avvisi, rari, cartine e piante Dare e ricercare infrmazini in relazine alla salute Infrmare e infrmarsi su cibi e bevande 12

13 Parlare del temp ( calendari e rari) Parlare del temp in sens meterlgic Trattare quantità (chiedere quantità e prezz, rdinare e pagare) Esprimere il pssess Infrmare e infrmarsi sul significat di parle e termini Parlare della prpria abilità linguistica (nn capisc, può ripetere, ) Descrivere ggetti, lughi, ambienti Infrmare e infrmarsi su psizini e percrsi Descrivere situazini Infrmare e infrmarsi su viaggi e vacanze Infrmare e infrmarsi su libri, film e gichi Raccntare fatti e azini relativi alla prpria esperienza persnale Parlare delle prprie intenzini (prgetti e desideri) Dare e interpretare regle di gichi e ricette Esprimere pinini su fatti relativi alla prpria esperienza qutidiana METODOLOGIA E essenziale che il percrs da seguire sia impstat secnd la successine: 1. Cmprensine 2. Assimilazine 3. Prduzine Gli biettivi sarann definiti tenend presente la necessaria gradualità. La prgressine sarà cerente cn i bisgni cmunicativi degli alunni. Le attività verrann rganizzate secnd una scansine per mduli didattici pprtunamente cllegati tra lr, in md da permettere la prgressiva espansine delle strutture e del lessic, nnché il rinfrz sistematic. In ciascun cicl minim di apprendiment/insegnament sn previste tre fasi: 1. incativa: presentazine e cmprensine materiale linguistic; 2. di rinfrz ed esercitazine: attravers l animazine, il mim, il cant, attività ludiche di tip glttdidattic; 3. di cntrll e verifica: relativamente alla cmprensine e prduzine rale (e scritta, per i livelli più avanzati). Le stesse funzini linguistiche sarann presentate in diverse situazini, in due più unità e a diversi livelli di apprendiment, secnd un apprcci a spirale. Sarà privilegiat un apprcci rale cn la lingua, che sarà presentata, specialmente agli alunni più piccli, in frma ludica, al fine di cinvlgerli e renderli partecipi in ciascuna fase dell apprendiment. Si farà ricrs cn reglarità al linguaggi delle rutine qutidiane e delle istruzini, nnché alla 13

14 tecnica del Ttal Physical Respnse, che permettn un cinvlgiment di tutti gli alunni nel rispett dei tempi individuali per quant riguarda la prduzine. Nella fase che prevede l attività di partecipazine degli alunni si slleciterann i dialghi, che dvrann svilupparsi inizialmente secnd un mdell dat, da trasferire pi in altre situazini, cn le pprtune variazini. Grup wrk, pair wrk e chain wrk sarann validi strumenti di pratica della lingua. Fndamentale è l us del rle-play, in cui avviene il reimpieg creativ del lessic e delle strutture assimilate, in situazini ttalmente cinvlgenti. A cnclusine di ciascuna U.D. sarann verificati sia il livell di apprendiment degli alunni, sia l efficacia delle prpste didattiche. MATERIALE DIDATTICO La scelta del materiale didattic si baserà essenzialmente sull età e sulle cmpetenze linguistiche degli alunni e sarà principalmente cmpst da flashcards, cartellni, schede, audi cassette, vide cassette, ft, marinette. Si farà spess us di materiale autentic. Per i livelli più avanzati si prprrann avvisi e/ spt pubblicitari, annunci (alla stazine, all aerprt, etc.), menù, ricette, prgrammi televisivi e radifnici, etc. Ogni dcente può utilizzare il materiale didattic prdtt e mess a dispsizine del Cllegi nell ambit dei prgetti di miglirament dell fferta frmativa. SUSSIDI Si farà us, priritariamente, del registratre; inltre, ve pssibile, di videregistratre e di videcamera, lavagna luminsa, macchina ftgrafica, libri, girnalini per l infanzia. Nelle scule cn pssibilità di access a questa strumentazine, si utilizzerann cmputer e lavagne interattive VERIFICA E VALUTAZIONE La valutazine è una cmpnente essenziale della prgrammazine educativa, nn sltant perché ne cstituisce il mment iniziale e finale, ma perché rappresenta una parte integrante di tutt il prcess di insegnament-apprendiment. Per una adeguata valutazine sn fndamentali: una crretta analisi della situazine di partenza in merit alle abilità pssedute dagli alunni (pre-requisiti), nnché alla tiplgia del crs, cmpsizine delle classi, temp a dispsizine, livell linguistic, etc. Per la valutazine si sserverann: interesse partecipazine capacità di cmprensine rale capacità di prduzine rale 14

15 Le prve di verifica si baserann su un criteri di ggettività In riferiment alle rispste ttenute in tali prve, si terrà cnt della pertinenza, della crrettezza strutturale e di quella fnetica. Sarann smministrati priritariamente i seguenti test di cmprensine/asclt: esecuzine di cmandi, ver/fals, abbinament, scelta multipla, rirdin numeric di immagini secnd le indicazini rali dell insegnante, cmpletament di frasi. Per la verifica della prduzine rale sarà utilizzat, in particlare, il rle-play. Per la redazine dei prfili di valutazine sarà pssibile fare riferiment ai descrittri stt riprtati. CORSI DI LIVELLO SECONDARIO CORSI INTEGRATI I crsi integrati si effettuan all intern dell rari sclastic nelle scule secndarie e nei cllege. Le scule secndarie sn frequentate da ragazzi dagli 11 ai 16 anni, età cn la quale termina l bblig sclastic, che si cnclude cn l esame di GCSE. Esistn scule secndarie di divers tip: scule statali, nn selettive e gratuite (dipendn dai Brughs ); scule selettive ma gratuite; scule cattliche selettive e nn, gratuite a pagament; scule private selettive e a pagament. Dp la scula dell bblig gli studenti dai 16 ai 18 anni pssn prseguire gli studi nella sezine 6th frm della lr scula ppure in un cllege. A quest livell di istruzine vengn fferti crsi di divers tip: GCSE (crs intensiv di un ann): Crsi ALevel (AS ed A2); Crsi vcatinal (crsi di tip prfessinale per il cmmerci ed il turism). Finalità, biettivi didattici e cntenuti Nei crsi integrati vengn seguiti rigrsamente i syllabus adttati dalle scule in cui vengn elencati dettagliatamente finalità, biettivi, cntenuti e criteri di valutazine. I syllabus d italian per il GCSE sn prpsti da due bard: AQA ed EDEXCEL. Per AS ed A2 il bard è EDEXCEL. CORSI GCSE Finalità sviluppare le abilità di cmprensine e prduzine della lingua italiana all scp di cmunicare efficacemente in situazini di vita qutidiana; 15

16 cmprendere ed usare la lingua in md creativ; sviluppare le cmpetenze grammaticali; sviluppare la riflessine sui prcessi di apprendiment della lingua; sviluppare la cnscenza di aspetti della cultura e della civiltà italiane e delle cmunità italfne; prmuvere atteggiamenti psitivi vers l apprendiment della lingua italiana e nei cnfrnti di altre culture; mtivare gli studenti attravers attività stimlanti; raffrzare le cmpetenze di base per il prseguiment degli studi e/ l inseriment nel mnd del lavr; sviluppare le abilità lgiche quali analizzare, memrizzare, fare inferenze. Obiettivi ASCOLTARE saper cmprendere il significat glbale in un bran rale; saper cmprendere infrmazini specifiche; saper ricnscere una varietà di registri; saper riassumere e riferire i punti principali di una cnversazine. PARLARE dare e chiedere infrmazini; raccntare e dialgare al presente, passat e futur; esprimere idee ed pinini mtivand il prpri punt di vista; saper utilizzare la lingua in base all scp e al cntest cmunicativ. LEGGERE saper cmprendere il significat glbale in un test scritt; saper cmprendere infrmazini specifiche; saper ricnscere una varietà di registri; saper riassumere i punti principali di un test scritt. SCRIVERE chiedere e dare infrmazini; esprimere idee ed pinini; raccntare eventi al presente, passat e futur; 16

17 prdurre una varietà di testi scritti adeguati all scp della cmunicazine ed al cntest. CORSI AS Finalità sviluppare la cmprensine della lingua rale e scritta in un ampia varietà di registri; cmunicare cn sicurezza ed in md chiar e creativ nella lingua rale e scritta usand un linguaggi sempre più crrett cmpless e vari; essere mtivati e cnsapevli dei prcessi di apprendiment; sviluppare le capacità di analisi della scietà italiana cntempranea e dei paesi cn cmunità italfne Il crs inltre frnisce una preparazine adeguata per il prseguiment dell studi della lingua e/ per una sua utilizzazine nel mnd del lavr; frnisce una preparazine adeguata per gli studi successivi a livell universitari equivalente. Obiettivi esplrare e cmprendere aspetti della scietà cntempranea italiana e del su patrimni culturale; saper ascltare e cmprendere testi rali autentici; saper leggere e cmprendere testi scritti autentici; saper usare un linguaggi adeguat alle diverse situazini cmunicative; saper usare adeguati registri linguistici nella cmunicazine rale e scritta; saper fare ricerca: reperire dati, statistiche e dcumenti anche attravers l us delle nuve tecnlgie; saper utilizzare la lingua per rganizzare fatti ed idee, dare spiegazini/infrmazini, esprimere pinini; saper cmprendere ed usare le strutture mrfsintattiche indicate per il livell AS; saper interpretare e trasferire significati dalla lingua inglese a quella italiana e/ viceversa. 17

18 CORSI A2 In aggiunta agli biettivi del crs AS, gli studenti del crs A2 dvrebber: cmprendere e studiare in md apprfndit aspetti della scietà italiana cntempranea e del su patrimni culturale dimstrand un alt livell di capacità critica; essere in grad sia nella prduzine rale che in quella scritta di: analizzare, fare iptesi, dare pinini, discutere, giustificare, persuadere, cnfutare, dare mtivazini e presentare i prpri punti di vista; dimstrare capacità di pensier critic, cmprendend le relazini tra aspetti diversi di un argment studiat e tra quest ed il cntest più generale; saper cmprendere ed usare le strutture mrfsintattiche della lingua indicate per il livell A2; saper utilizzare un lessic ampi ed accurat; saper riassumere per iscritt un messaggi rale; saper interpretare e trasferire significati dalla lingua inglese a quella italiana e/ viceversa. Cntenuti dei crsi di AS ed A2 I cntenuti riguardan cinque grandi aree di interesse relative alla scietà italiana cntempranea: Realtà e prblemi della vita qutidiana La scietà Il mnd del lavr L ambiente Il cntest internazinale CORSI INSERITI I crsi si svlgn nell rari sclastic, ma, a differenza di quelli integrati, nn sn rivlti alla ttalità del grupp classe, ma sl agli utenti che ne fann richiesta. Per quant cncerne rari, finalità, biettivi e cntenuti si rinvia a quant indicat spra per i crsi integrati nel curricl. CORSI EXTRA SCOLASTICI Si svlgn in rari extrasclastic press lcali fferti gratuitamente dalle scule presi in affitt dagli Enti Gestri. L utenza è cmpsta da alunni prevalentemente di rigine italiana di secnda e terza generazine ed in minima parte da alunni stranieri. 18

19 I crsi sn rganizzati prevalentemente per gruppi di livell: medi ( anni ) GCSE (14 15 anni) AS ed A2 ( anni) Si rileva tuttavia che in alcune situazini i gruppi sn cstituiti da alunni di divers livell, cn cnseguente difficltà nell rganizzazine del lavr e nella preparazine degli esami, accresciuta dall insufficiente rari assegnat a ciascun crs. Finalità ed biettivi didattici Si fa riferiment ai syllabus in vigre nelle scule inglesi. CORSI MEDI E CORSI GCSE sviluppare la cmpetenza linguistic-cmunicativa scritta ed rale; incraggiare al massim l us della lingua italiana; sviluppare le abilità di studi; mtivare gli alunni attravers la partecipazine attiva; sviluppare le quattr abilità linguistiche: ascltare, parlare, leggere, scrivere; cnscere, sservare e cnfrntarsi cn mdelli culturali italiani; educare alla cperazine. CORSI AS E A2 ptenziare la cmpetenza linguistic cmunicativa rale e scritta; incraggiare al massim l us della lingua italiana; sviluppare le abilità di studi; apprfndire gli aspetti plitici, sciali, e culturali dell Italia; privilegiare percrsi individuali di apprendiment rispett a cntenuti ed interessi; essere in grad di cmprendere, a velcità nrmale, la lingua parlata tratta da testi autentici e caratterizzata da lievi varietà reginali; essere in grad di cmprendere testi scritti destinati a parlanti natii di lingua italiana; essere in grad di cmunicare efficacemente in lingua italiana all scp di trasmettere infrmazini, idee ed pinini; dimstrare cnsapevlezza degli aspetti culturali dell Italia. 19

20 6. IL RAPPORTO CON LE SCUOLE INGLESI: LE CONVENZIONI In una situazine di autnmia sclastica ampia ed effettiva quale quella che caratterizza il sistema inglese nn esistn le cndizini (né gli interlcutri istituzinali) per stipulare intese cn rganismi territriali svrardinati alle scule. Il Prtcll viene stipulat cn la singla scula: quella stt riprtata è una bzza, nel sens che la versine che viene pi siglata può cntenere elementi variabili a secnda della situazine. PROTOCOL OF AGREEMENT BETWEEN THE EDUCATION DEPARTMENT OF THE ITALIAN CONSULATE GENERAL IN LONDON AND (name f the schl) Preliminary Statement The Italian Gvernment prmtes and carries ut abrad the teaching f Italian as a freign language, with the shared aim f diffusing a culture f c-peratin and exchange thrughut the EU. The Educatin Department f the Italian Cnsulate General in Lndn and (name f the schl) will c-perate in using the linguistic and prfessinal skills f the qualified Italian teachers prvided by the Italian Cnsulate in setting up Italian curses fr the schl pupils. Therefre THE EDUCATION DEPARTMENT OF THE ITALIAN CONSULATE GENERAL IN LONDON AND (name f the schl) agree t respect the fllwing terms and cnditins Frm the Italian side, a qualified teacher will be designated and remunerated fr the academic year 2014/2015; The teacher will teach in thse classes where a curse f Italian language and culture has been set up, in agreement and c-peratin with the teacher in charge [r head f language department] ; 20

21 Italian taught in the lcal schls is free f charge and there is n fee t be paid by the schls in which Italian is ffered; Each curse will be attended by at least 12 students and this is an imprtant and unavidable cnditin fr authrizing r maintaining the curses.; In rder reach mre effective learning results each grup shuld fllw the cmplete teaching plan fr the whle schl year; The Italian teacher, within her/his wrking hurs, will take part in staff develpment with ther teachers and will be allwed t jin them in the training curses the schl rganises; The Italian teacher will bserve rules and regulatins dealing with health and safety and with data prtectin cncerning cnfidential infrmatin abut the pupils and the schl and therefre the schl shuld prvide the Italian teachers with all the necessary infrmatin abut the plicy and rganisatin, rules and regulatins, and specific way f life f the schl; The Italian teacher will keep in cntact with the Educatin Department f the Italian Cnsulate General in Lndn fr the necessary pedaggical and linguistic advice; The Educatin Department f the Italian Cnsulate General in Lndn will prvide the schl with the Italian plice checks fr the assigned teacher, prving that they have nt had any criminal cnvictin,bind ver rders r cautins recrded against them, r pending criminal prsecutins; The abve is recrded in fficial dcumentatin depsited in ur files but, f curse, if yu wish t have a English C.R.B. feel free t rganize fr it, but it will be n charge f yur schl; All the Italian teachers are native Italian speakers and sme f them are fully qualified permanent teachers in the Italian schls; The time allcated fr the Italian lessns must be used by the Italian teacher just and nly t teach Italian; The schl is respnsible fr the Italian teacher s safety and therefre it will ensure that the schl buildings cmply with the natinal rules and regulatins n health and safety; 21

22 All accident cver freseen and prvided by the Schl fr the State schl teaching staff will als be available fr the Italian teachers supplied by this Department. Therefre the schl signing this agreement cnfirms that the Italian teacher s activity is fully cvered by the schl s insurance fr accident and civil liability ; Italian teachers are frmally emplyed by the Italian Gvernment; therefre they are subject t duties and entitled t rights established by Italian laws regulating matters such as Unins, strikes, sick leaves etc; The schl will liase with the Educatin Department as far as all cntractual matters related t the emplyment f Italian teachers are cncerned. The Educatin Department f the Italian Cnsulate will take respnsibility in pinting ut the terms f the wrklad and the in-service training f the assigned teacher. Fr safety reasns and fr a mre prfitable interactin with the class it wuld be appreciated, if pssible, that the English teacher respnsible fr the class culd be present during the lessns f Italian; Italian will be included in the schl curriculum and in the prspectus; The schl will guarantee the Italian teacher the availability f teaching materials, access t phtcpying and ther facilities as rdinarily prvided fr ther teachers; The schl will cntact the Educatin Department f the Italian Cnsulate General in Lndn fr any prblems invlving the established curse; Within the framewrk f the aims indicated in the preliminary statement and in rder t fster c-peratin, the Italian teacher culd supply infrmatin n the Italian schl system, n pedaggical issues and/r n teaching methds and experiences. SCHOOL EDUCATION DEPARTMENT OF THE ITALIAN CONSULATE IN LONDON Mara Emanuela Lung (Name f the Headteacher):. 22

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili Mercati energetici e metdi quantitativi: un pnte tra Università e Aziende 22-23 Maggi, Padva Apprcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestine rischi asset rinnvabili Manuele Mnti, Ph.D.

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO Avvis pubblic per la cncessine di cntributi ecnmici a sstegn di prgetti da attuare nelle Scule del Lazi - Presentazine n demand delle prpste prgettuali ALLEGATO A - Prgetti Esclusi - Scadenza 27 febbrai

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche:

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche: Italiano Lingua Seconda 1 biennio FWI, SGYM, SP raguardi di sviluppo delle competenze al termine dell anno scolastico. L alunno / L alunna sa comprendere gli elementi principali di un discorso chiaro in

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18)

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) STAFF RISRSE UMANE Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENT DEL PERSNALE E CNFERIMENT DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) NTA METDLGICA SCREENING Servizio Gestione Risorse 1 PREMESSA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni A.S. 2011/2012 Giulia Tavellin Via Palesella 3/a 37053 Cerea (Verona) giulia.tavellin@tiscali.it cell. 349/2845085

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel.

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel. Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (R) Tel. 0831/845057- Fax:0831/846007 bric826002@istruzione.it bric826002@pec.istruzione.it

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria SCHEDA PROGETTO (ex art. 9 CCNL 2006-2009) Dati identificativi dell'istituto Nome scuola/tipologia Scuola

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Progetto FEI Rete e Cittadinanza 2014-2015 Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Luana Cosenza, Università per Stranieri di Siena Marzo 2015 Piano di lavoro Principi della verifica e della valutazione

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Indicazioni ai fini della stesura del PDP 1. Informazioni

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli