FUNZIONE DI AUTOTEST INTEGRATA NEGLI INVERTER POWER-ONE: DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO E POSSIBILITA DI UTILIZZO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FUNZIONE DI AUTOTEST INTEGRATA NEGLI INVERTER POWER-ONE: DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO E POSSIBILITA DI UTILIZZO"

Transcript

1 FUNZIONE DI AUTOTEST INTEGRATA NEGLI INVERTER POWER-ONE: DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO E POSSIBILITA DI UTILIZZO Data 2012/08/06 Prima revisione. 2012/08/15 Seconda revisione: integrazioni. Note INDICE 1. Scopo del documento 2. Campo di applicazione 3. Quadro normativo 3.1. Requisiti per SPI e di autotest della Norma CEI Requisiti per i relè di protezione dell allegato A70 al codice di rete di TERNA 4. Possibilità di utilizzo della funzione di autotest 5. Descrizione del funzionamento della funzione di autotest negli inverter Power-One 6. Modalità di esecuzione della funzione di autotest 6.1. Procedura di esecuzione dell autotest da display 6.2. Procedura di esecuzione dell autotest attraverso Aurora Communicator (v o successiva) 6.3. Osservazione in merito ai tempi di intervento della protezione rilevati attraverso funzione autotest 1

2 1. Scopo del documento Il presente documento si propone di fornire una descrizione del funzionamento della funzione di autotest integrato negli inverter Power-One elencati nella tabella di cui al seguente paragrafo. 2. Campo di applicazione Il presente documento prende in considerazione gli inverter Power-One conformi alla Norma CEI 0-21 ed allegato A70 al codice di rete di TERNA. La tabella di seguito riporta i modelli di inverter a cui il documento si riferisce e le versioni FW a bordo dell inverter (che rendono l inverter conforme CEI 0-21/A70). Inverter con potenza nominale 6kW Modello Inverter Standard di rete Versioni FW UNO-2.0-I-OUTD Booster: A.5.8.B UNO-2.0-I-OUTD-S Italia CEI 0-21 Inverter: B.0.E.7 UNO-2.5-I-OUTD Internal Protection Micro: C UNO-2.5-I-OUTD PVI-3.0-TL-OUTD PVI-3.0-TL-OUTD-S PVI-3.0-TL-OUTD-W PVI-3.6-TL-OUTD PVI-3.6-TL-OUTD-S PVI-3.6-TL-OUTD-W PVI-4.2-TL-OUTD PVI-4.2-TL-OUTD-S PVI-4.2-TL-OUTD-W PVI-5000-TL-OUTD PVI-5000-TL-OUTD-S PVI-5000-TL-OUTD-W PVI-6000-TL-OUTD PVI-6000-TL-OUTD-S PVI-6000-TL-OUTD-W Italia CEI021Int Italia CEI021Ext Italia CEI021Int Italia CEI021Ext DSP DC/DC: A DSP Inverter: B.3.3.E Micro Supervisor: C DSP DC/DC: A DSP Inverter: B Micro Supervisor: C

3 Inverter con potenza nominale > 6kW Modello Inverter Standard di rete Versioni FW PVI-10.0-OUTD-IT PVI-10.0-OUTD-S-IT PVI-10.0-OUTD-FS-IT PVI-10.0-OUTD-IT-W PVI-12.5-OUTD-IT PVI-12.5-OUTD-S-IT PVI-12.5-OUTD-FS-IT PVI-12.5-OUTD-IT-W TRIO-20.0-TL-OUTD-400 TRIO-20.0-TL-OUTD-S2-400 TRIO-20.0-TL-OUTD-S2F-400 TRIO-20.0-TL-OUTD-S2X-400 TRIO-20.0-TL-OUTD-S1J-400 TRIO-20.0-TL-OUTD-S2J-400 TRIO-27.6-TL-OUTD-400 TRIO-27.6-TL-OUTD-S2-400 TRIO-27.6-TL-OUTD-S2F-400 TRIO-27.6-TL-OUTD-S2X-400 TRIO-27.6-TL-OUTD-S1J-400 TRIO-27.6-TL-OUTD-S2J-400 Italia CEI0-21 External Protection (non modificabile) Italia CEI0-21 External Protection Booster: A.0.A.C Inverter: B Micro: C DSP DC/DC: A.0.3.E DSP Inverter: B.0.F.D Micro Supervisor: C La funzione di autotest disponibile in tutti gli inverter elencati ha scopi diversi a seconda del modello di inverter e dell ambito di utilizzo dell inverter stesso: si faccia riferimento al paragrafo 4 per gli ambiti di utilizzo della funzione di autotest. 3. Quadro normativo 3.1. Requisiti per SPI e di autotest della Norma CEI Par (Sistema di protezione di interfaccia): il sistema di protezione di interfaccia deve essere realizzato tramite: o un dispositivo dedicato (relè di protezione) per impianti di produzione con potenza complessiva superiore a 6 kw; o un dispositivo integrato nell apparato di conversione statica oppure un dispositivo dedicato (relè di protezione) per impianti di produzione con potenza fino a 6 kw. - Par (Sistema di protezione di interfaccia): il sistema di protezione di interfaccia deve essere verificabile durante il suo funzionamento: o secondo quanto indicato in A4, per il dispositivo dedicato (relè di protezione); o secondo quanto indicato in A.4.4, per il dispositivo integrato (autotest). 3

4 - Allegato A, par.2 (Caratteristiche del SPI): L SPI deve prevedere: o una funzione di autotest (obbligatoria qualora integrato nel sistema di controllo dell inverter di un impianto di produzione di potenza complessiva fino 6 kw) - Allegato A, par.4.4 (Autotest): Nel caso in cui le funzioni di protezione di interfaccia siano integrate nell inverter, deve essere previsto almeno un sistema di autotest che verifichi le funzioni di massima/minima frequenza e massima/minima tensione previste nel SPI come di seguito descritto: o per ogni funzione di protezione di frequenza e tensione, si varia linearmente la soglia di intervento in salita o discesa con una rampa 0,05 Hz/s o 0,05 Vn/s o rispettivamente per le protezioni di frequenza e tensione; ciò determina, ad un certo punto della prova, la coincidenza fra la soglia ed il valore attuale della grandezza controllata (frequenza o tensione) e quindi l intervento della protezione e la conseguente apertura del dispositivo di interfaccia. Per ogni prova i valori delle grandezze ed i tempi di intervento devono essere visualizzabili dall esecutore del test così come il valore attuale della tensione e della frequenza rilevate dal convertitore Requisiti per i relè di protezione dell allegato A70 al codice di rete di TERNA - Par. 8.2 (Compatibilità delle protezioni degli impianti di produzione con le esigenze di sistema Impianti di produzione connessi alla rete BT): Eventuali relè di massima e minima frequenza diversi da quelli propri del sistema di protezione di interfaccia (tipicamente quelli integrati nell inverter) dovranno essere regolati in modo coerente con quanto sopra stabilito con finestre di intervento più ampie di quelle suddette o, a limite, uguali ad esse. 4. Possibilità di utilizzo della funzione di autotest La Norma CEI 0-21 indica che nel caso di impianti con potenza inferiore o uguale a 6kW il sistema di protezione di interfaccia può essere integrato nell inverter e deve in questo caso deve essere verificabile attraverso funzione di autotest. Per impianti con potenza superiore a 6kW, invece, il sistema di protezione di interfaccia deve essere esterno al sistema di conversione. In questi impianti la verifica del corretto funzionamento del SPI è quindi da effettuare attraverso cassetta prova relè sulla protezione installata in impianto esternamente all inverter. Per questi impianti, si applica, agli inverter, quanto richiesto al paragrafo 8.2 dell allegato A70 al codice di rete di TERNA. Per questi motivi: - Per inverter con potenza inferiore o uguale a 6kW nei quali si sfrutta il SPI integrato (impianti con potenza inferiore o uguale a 6kW), la funzione di autotest assolve alla funzione di verifica del corretto funzionamento del sistema di protezione di interfaccia integrato nell inverter. - Per inverter con con potenza superiore a 6kW (impianti con potenza superiore a 6kW nei quali deve essere installata una protezione esterna), la funzione di autotest può essere utilizzata quale strumento di verifica del rispetto delle prescrizioni dei paragrafi 8.1 oppure 8.2 dell allegato A70 di TERNA, ma non può essere considerata quale verifica del corretto funzionamento della protezione di interfaccia. in questi impianti la verifica del corretto 4

5 Tensione rete [Vrms] Inv_Str-All_Autotest_rev funzionamento della protezione di interfaccia deve essere effettuata sulla protezione esterna all inverter attraverso opportuna strumentazione (cassetta prova relè). 5. Descrizione del funzionamento della funzione di autotest Per descrivere il funzionamento della funzione di autotest integrata negli inverter, nel seguito si considera la protezione da sovratensione (U>>), ma le stesse considerazioni valgono (con le dovute analogie) per le altre protezioni. Nel normale funzionamento dell inverter in parallelo con la rete, la protezione di sovratensione interviene quando l inverter rileva una tensione di rete superiore al valore di taratura (o valore impostato). 280 Funzionamento del SPI durante il parallelo con la rete Tempo Intervento della protezione di interfaccia e disconnessione dell'inverter dalla rete. Tensione rete Soglia OV rete Per poter effettuare il test delle protezioni: - Poichè l inverter è un convertitore statico che opera come generatore di corrente (e non come generatore di tensione) e come tale non è in grado di modificare la tensione di rete; - Per ottemperare a quanto richiesto dalla vigente normativa; l inverter opera la verifica della protezione modificando la soglia di generazione dell allarme. In altre parole l inverter (per la verifica della protezione di sovratensione) sposta verso il basso il livello di intervento della protezione dal valore di taratura (cioè diminuisce la soglia di intervento) fino ad arrivare al valore della tensione di rete per cui si ha l intervento della protezione. Appare quindi evidente che l inverter, al termine del test mostrerà il valore della tensione di rete (valore attuale o valore riilevato) e non il valore di taratura. 5

6 Tensione rete [Vrms] Inv_Str-All_Autotest_rev Funzionamento del SPI durante l'esecuzione della funzione autotest OV rete Intervento della protezione di interfaccia e disconnessione dell'inverter dalla rete. Il valore mostrato a display coincide con il valore della tensione di rete Tempo Tensione rete Soglia OV rete 6. Modalità di esecuzione dell autotest L autotest può essere effettuato: a) Da display dell inverter (par. 6.1) b) Attraverso il SW Aurora Communicator (v o successiva) (par. 6.2) La procedura di autotest: - è attuabile unicamente con inverter connesso alla rete; - è attuabile unicamente per le protezioni che sono abilitate; - può richiedere tempi di attesa elevati tra test successivi. A seconda dello standard di rete impostato, le protezioni abilitate, i valori di soglia ed i tempi di intervento sono diversi. Prima di eseguire l autotest, quindi, è di fondamentale importanza verificare quale sia lo standard di rete impostato dal display dell inverter (menu Informazioni Country Code). Le tabelle di seguito riportano le impostazioni di fabbrica delle protezioni integrate negli inverter a seconda dello standard di rete impostato. Nota: i valori di impostazione delle protezioni integrate nell inverter possono essere modificati dal menu di servizio. Qualora siano state effettuate delle modifiche alla configurazione di fabbrica, le tabelle di seguito non possono essere considerate valide. 6

7 Impostazioni di fabbrica per standard Italia CEI0-21 Internal Protection Protezione Identificativo display Soglia Impostata Tempo di intervento impostato Abilitata 59.S1 (4) U> (10m) 253 V (1,10 Vn) 0,18 s SI 59.S2 (5) U>> 264,5 V (1,15 Vn) 0,18 s SI 27.S1 (5) U< 195,5 V (0,85 Vn) 0,38 s SI 27.S2 (5) U<< 92 V (0,4 Vn) 0,18 s SI 81>.S1 (6) F> 50,5 Hz 0,1 s NO 81<.S1 (6) F< 49,5 Hz 0,1 s NO 81>.S2 (7) F>> 51,5 Hz 0,1 s SI 81<.S2 (7) F<< 47,5 Hz 0,1 s SI Impostazioni di fabbrica per standard Italia CEI0-21 External Protection Protezione Identificativo display Soglia Impostata Tempo di intervento impostato Abilitata 59.S1 (4) U> (10m) 253 V (1,10 Vn) 0,18 s NO 59.S2 (5) U>> 280,6 V (1,22 Vn) 0,18 s SI 27.S1 (5) U< 161 V (0,70 Vn) 0,38 s SI 27.S2 (5) U<< 80,5 V (0,35 Vn) 0,18 s SI 81>.S1 (6) F> 50,5 Hz 0,1 s NO 81<.S1 (6) F< 49,5 Hz 0,1 s NO 81>.S2 (7) F>> 52 Hz 1 s SI 81<.S2 (7) F<< 47 Hz 4 s SI 6.1. Procedura di esecuzione dell autotest da display Il diagramma di seguito riporta la sequenza di operazioni da eseguire per l esecuzione dell autotest, interagendo attraverso il display ed i tasti ESC/UP/DOWN/ENTER. Se una protezione è disabilitata, il relativo test riporta l indicazione N/A (Non Abilitata). Nota: la procedura di autotest può richiedere tempi di attesa elevati tra test successivi. 7

8 Schermata Iniziale ESC ESC Statistiche DOWN Impostazioni ENTER Password 0*** 0000 (default) ENTER ESC à Indirizzo Imp. Display DOWN (x9) Vstart à Autotest Qualora la protezione sia disabilitata comparirà di fianco al test l indicazione N/A a testimonianza che la protezione è Non Abilitata e per questo il test non può essere eseguito. à U>> U<< ENTER Selezionare il test che si intende eseguire, premere ENTER ESC Test in corso... XXXXXX: S/N Inverter U>>: test eseguito 1/3: numero schermata (1^ di 3) Test OK: esito del test XXXXXX: S/N Inverter U>>: test eseguito 2/3: numero schermata (2^ di 3) 218.8V: valore rilevato 181ms: tempo di intervento rilevato XXXXXX: S/N Inverter U>>: test eseguito 3/3: numero schermata (3^ di 3) 264.5V: valore (soglia) impostato 181ms: tempo di intervento impostato ENTER XXXXXX U>> 1/3 Test OK DOWN XXXXXX U>> 2/ V 181ms DOWN XXXXXX U>> 3/ V 180ms ESC 8

9 6.2. Procedura di esecuzione dell autotest attraverso Aurora Communicator (v o successiva) Questa procedura si applica a tutti i modelli di inverter oggetto di questo documento (rif. par. 2). Eseguire le operazioni di collegamento e configurazione della comunicazione come riportato nel manuale del SW Aurora Communicator. Eseguire la scansione del bus RS485 come riportato nel manuale del SW Aurora Communicator. Nella lista degli inverter, fare click con tasto destro sull icona dell inverter e selezionare l opzione Autotest : Click con tasto destro Dalla lista dei possibili test eseguibili selezionare quelli di interesse (impostazione di default tutti i test sono abilitati) e fare click su bottone Start in basso per avviare l autotest. I test vengono eseguiti in sequenza. Qualora una protezione non sia abilitata, il corrispondente test viene saltato e la procedura passa al test della protezione successiva. Nota: la procedura di autotest può richiedere tempi di attesa elevati tra test successivi. 9

10 Selezionare i test di interesse Premere per avviare autotest Al termine dell autotest il SW presenterà una schermata simile alla seguente. E possibile salvare un report di autotest cliccando su Esporta oppure salvare lo screenshot (attraverso il tasto Printscreen/Stamp). Se una protezione è disabilitata, l esito di prova fornirà il messaggio NOT SUPPORTED. 10

11 Premere per salvare report autotest 6.3. Osservazione in merito ai tempi di intervento della protezione rilevati attraverso funzione autotest. La Norma CEI 0-21 prescrive al par. 4 dell allegato A ( Caratteristiche e prove per il Sistema di protezione di interfaccia (SPI) ), che per qualsiasi SPI, sia esso integrato nell inverter o meno, deve sempre essere possibile verificare il corretto intervento dello stesso secondo le soglie ed i tempi impostati. Con particolare riferimento ai tempi di intervento la verifica è positiva quando lo scatto del SPI avviene nei limiti di errore seguenti per almeno 3 prove consecutive : 3 % ± 20 ms. Questo significa che se il tempo di intervento di una protezione è impostato a 100 ms, la verifica è da considerarsi positiva quando il tempo di intervento è compreso tra 77 ms e 123 ms. Di seguito si riportano (per ciascuno dei tempi di intervento impostato nell inverter) i valori di tempo di intervento massimo e minimo che danno luogo a verifica positiva dei tempi di intervento delle protezioni. Tempo di intervento impostato Valore minimo di tempo di intervento per verifica positiva Valore massimo di tempo di intervento per verifica positiva 0,18 s (180 ms) 0,1546 s (154,6 ms) 0,2054 s (205,4 ms) 0,38 s (380 ms) 0,3486 s (348,6 ms) 0,4114 s (411,4 ms) 0,1 s (100 ms) 0,77 s (77ms) 0,123 s (123ms) 11

Compilazione Reg. Esercizio CEI0-21_Inv. Trifase_rev.2013-03-08.docx

Compilazione Reg. Esercizio CEI0-21_Inv. Trifase_rev.2013-03-08.docx INFORMAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO DEL DISTRIBUTORE DI ENERGIA ELETTRICA, PER LA DISABILITAZIONE DELLA FUNZIONE DI LIMITAZIONE DI POTENZA IN FUNZIONE DELLA FREQUENZA

Dettagli

Compilazione Reg. Esercizio CEI0-21_Inv. TRIO-5.8_7.5_8.5_rev.2013-11-14

Compilazione Reg. Esercizio CEI0-21_Inv. TRIO-5.8_7.5_8.5_rev.2013-11-14 INFORMAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO DEL DISTRIBUTORE DI ENERGIA ELETTRICA, PER LA DISABILITAZIONE DELLA FUNZIONE DI LIMITAZIONE DI POTENZA IN FUNZIONE DELLA FREQUENZA

Dettagli

INFORMAZIONI PER LA REGOLAZIONE DELLE SOGLIE DI FREQUENZA NEGLI INVERTER POWER-ONE IN ACCORDO ALLA DELIBERA DELL AEEG 243/2013/R/EEL (6 Giugno, 2013)

INFORMAZIONI PER LA REGOLAZIONE DELLE SOGLIE DI FREQUENZA NEGLI INVERTER POWER-ONE IN ACCORDO ALLA DELIBERA DELL AEEG 243/2013/R/EEL (6 Giugno, 2013) INFORMAZIONI PER LA REGOLAZIONE DELLE SOGLIE DI FREQUENZA NEGLI INVERTER POWER-ONE IN ACCORDO ALLA DELIBERA DELL AEEG 243/2013/R/EEL (6 Giugno, 2013) Data 2013/12/16 Prima revisione. 2014/01/08 Aggiunto

Dettagli

EDI. Addendum al Manuale di Utente (per installatori e progettisti) CEI 0-21 Autotest e compilazione regolamento di esercizio per la Gamma Edi

EDI. Addendum al Manuale di Utente (per installatori e progettisti) CEI 0-21 Autotest e compilazione regolamento di esercizio per la Gamma Edi Addendum al Manuale di Utente (per installatori e progettisti) EDI CEI 0-21 Autotest e compilazione regolamento di esercizio per la Gamma Edi ST137ST rev.8 0514 Pagina Bianca Sommario 1 PREMESSE E GENERALITÀ

Dettagli

Inv_All_CEI 0-21Compliance_IT_rev.2013-01-07.docx INVERTER PER IMPIANTI CONNESSI ALLA RETE BT CONFORMI ALLA NORMA CEI 0-21: CONDIZIONI E RESTRIZIONI DI UTILIZZO Data Note 2012/12/27 Prima revisione. 2013/01/07

Dettagli

Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012: requisiti e modalità di attuazione per inverter Power-One Aurora

Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012: requisiti e modalità di attuazione per inverter Power-One Aurora Deliberazione AEEG 84/2012/R/EEL 8 Marzo 2012: requisiti e modalità di attuazione per inverter Power-One Aurora Principali contenuti della Delibera AEEG 84/2012/R/EEL In data 08 Marzo 2012, l Autorità

Dettagli

Inv_All_CEI0-21&V1Compliance_IT_rev2013-03-30.docx INVERTER PER IMPIANTI CONNESSI ALLA RETE BT CONFORMI ALLA NORMA CEI 0-21: CONDIZIONI E RESTRIZIONI DI UTILIZZO Data Note 2012/12/27 Prima revisione. 2013/01/07

Dettagli

Inverter di stringa Power-One Aurora: Problemi di disconnessione dalla rete ed allarme: W003 Come individuare le cause e possibili soluzioni

Inverter di stringa Power-One Aurora: Problemi di disconnessione dalla rete ed allarme: W003 Come individuare le cause e possibili soluzioni Inverter di stringa Power-One Aurora: Problemi di disconnessione dalla rete ed allarme: W003 Come individuare le cause e possibili soluzioni Data 2013/04/23 Prima revisione. Note INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO

Dettagli

Regolamento di esercizio in parallelo con rete BT di impianti di produzione.

Regolamento di esercizio in parallelo con rete BT di impianti di produzione. 01/2011 1/11 Regolamento di esercizio in parallelo con rete BT di impianti di produzione. Taratura della protezione di interfaccia integrata per tutti i modelli riportati nelle tabelle seguenti monofase,

Dettagli

INVERTER PER IMPIANTI CONNESSI ALLA RETE BT CONFORMI ALLA NORMA CEI 0-21

INVERTER PER IMPIANTI CONNESSI ALLA RETE BT CONFORMI ALLA NORMA CEI 0-21 INVERTER PER IMPIANTI CONNESSI ALLA RETE BT CONFORMI ALLA NORMA CEI 0-21 Gli inverter cui alla tabella seguente sono conformi alle prescrizioni contenute nell allegato A70 del coce rete e della Norma CEI

Dettagli

Guida alla Compilazione del Regolamento di Esercizio BT

Guida alla Compilazione del Regolamento di Esercizio BT Guida alla Compilazione del Regolamento di Esercizio BT 1. Scopo del documento La presente guida ha lo scopo di fornire le informazioni necessarie per la compilazione degli allegati tecnici del Regolamento

Dettagli

ATTESTATION OF CONFORMITY ATTESTATO DI CONFORMITA

ATTESTATION OF CONFORMITY ATTESTATO DI CONFORMITA ATTESTATION OF CONFORMITY ATTESTATO DI CONFORMITA Attestation number Attestato numero : 3502511.40 Issued to Rilasciato a Manufacturer Costruttore Product Type Tipo prodotto : Power-One Italy S.p.a. Via

Dettagli

DATI PER COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI ENEL SECONDO QUANTO PRESCRITTO DALLA NORMA CEI-021 E DALL'ALLEGATO A70 AL CODICE DI RETE TERNA

DATI PER COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI ENEL SECONDO QUANTO PRESCRITTO DALLA NORMA CEI-021 E DALL'ALLEGATO A70 AL CODICE DI RETE TERNA DATI PER COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI ENEL SECONDO QUANTO PRESCRITTO DALLA NORMA CEI-01 E DALL'ALLEGATO A70 AL CODICE DI RETE TERNA Nel presente documento vengono fornite le informazioni necessarie alla

Dettagli

Verifica delle regolazioni del sistema di protezione di interfaccia (da effettuare

Verifica delle regolazioni del sistema di protezione di interfaccia (da effettuare INFORMAZIONI TECNICHE PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITA E VERIFICA DELL IMPIANTO DI PRODUZIONE E SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA Verifica delle regolazioni del sistema di protezione

Dettagli

2013/02/21 Prima revisione. 2014/02/03 aggiornamento. ALLEGATI: curve P-Q capability degli inverter

2013/02/21 Prima revisione. 2014/02/03 aggiornamento. ALLEGATI: curve P-Q capability degli inverter INFORMAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO DEL DISTRIBUTORE DI ENERGIA ELETTRICA RELATIVI AD IMPIANTI IN MEDIA TENSIONE CONFORMI ALLA CEI 0-16:2012-12 Ed. 3 REALIZZATI

Dettagli

Inverter Power-One Aurora: RESET DEL BLOCCO DELL IMPOSTAZIONE RELATIVA ALLO STANDARD DI RETE

Inverter Power-One Aurora: RESET DEL BLOCCO DELL IMPOSTAZIONE RELATIVA ALLO STANDARD DI RETE Inverter Power-One Aurora: RESET DEL BLOCCO DELL IMPOSTAZIONE RELATIVA ALLO STANDARD DI RETE Nota su come effettuare lo sblocco della impostazione standard di rete (impostazione legata al paese di installazione

Dettagli

Informazioni ai clienti sull attuazione della Delibera Attuazione Delibera 84/2012/R/EEL

Informazioni ai clienti sull attuazione della Delibera Attuazione Delibera 84/2012/R/EEL Informazioni ai clienti sull attuazione della Delibera Attuazione Delibera 84/2012/R/EEL Document Identification: ING-00001921 Business Unit: Power Controls Product Line: Solar Energy Platform Country:

Dettagli

AURORA PROGRAMMER Guida all utilizzo del software di riprogrammazione degli inverter Power-One PVI-3.0/3.6/4.2-TL-OUTD per aggiornamento a CEI 0-21

AURORA PROGRAMMER Guida all utilizzo del software di riprogrammazione degli inverter Power-One PVI-3.0/3.6/4.2-TL-OUTD per aggiornamento a CEI 0-21 AURORA PROGRAMMER Guida all utilizzo del software di riprogrammazione degli inverter Power-One PVI-3.0/3.6/4.2-TL-OUTD per aggiornamento a CEI 0-21 INTRODUZIONE Aurora Programmer è il software di supporto

Dettagli

2012/07/10 Prima revisione. 2012/07/26

2012/07/10 Prima revisione. 2012/07/26 INFORMAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO DEL DISTRIBUTORE DI ENERGIA ELETTRICA, PER L IMPOSTAZIONE DEL COMANDO LOCALE ALTO (ABILITAZIONE DELLE SOGLIE RESTRITTIVE) DI

Dettagli

E-Werk Lüsen Gen.m.b.H. / Azienda Elettrica Luson Soc. Coop.

E-Werk Lüsen Gen.m.b.H. / Azienda Elettrica Luson Soc. Coop. ALLEGATO B - DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ AI SENSI DELL ART. 5 BIS3 DELLA DELIBERA 243/2013/R/EEL CIRCA LE FUNZIONALITÀ E LE REGOLAZIONI DELLE PROTEZIONI (SEZIONE RISERVATA AL TECNICO DEL CLIENTE) La seguente

Dettagli

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN Procedura di aggiornamento firmware inverter Ingeteam serie Ingecon Sun Lite Tel. + 39 0546 651490 Fax: +39 0546 655391 e-mail: italia.energy@ingeteam.com Pagina

Dettagli

ALLEGATO AIB - APPARECCHIATURE DI INTERFACCIA CON LA RETE BT: PRESCRIZIONI E PROVE

ALLEGATO AIB - APPARECCHIATURE DI INTERFACCIA CON LA RETE BT: PRESCRIZIONI E PROVE ALLEGATO AIB - APPARECCHIATURE DI INTERFACCIA CON LA RETE BT: PRESCRIZIONI E PROVE 1. GENERALITA Ai fini della connessione con la rete ACSM vengono distinti tre elementi: Dispositivo di interfaccia Protezione

Dettagli

AURORA PROGRAMMING KIT

AURORA PROGRAMMING KIT PROGRAMMING KIT Il presente documento potrà subire aggiornamenti: si consiglia quindi di verificare periodicamente la presenza di versioni più aggiornate nella cartella all interno dell area riservata

Dettagli

Le novità tecnologiche introdotte dalla Norma CEI 0-21

Le novità tecnologiche introdotte dalla Norma CEI 0-21 Le novità tecnologiche introdotte dalla Norma CEI 0-21 Ing. Francesco Iannello Responsabile Tecnico ANIE/GIFI Reggio Emilia, 25 luglio 2012 SOMMARIO Obiettivi della Norma CEI 0-21 Entrata in vigore della

Dettagli

Dispositivo di Interfaccia Problemi e Soluzioni

Dispositivo di Interfaccia Problemi e Soluzioni Dispositivo di Interfaccia Problemi e Soluzioni Rev. 01 12 Giugno 2012 Premessa Il presente documento vuole essere d aiuto per pianificare i settaggi dei relè di protezione degli impianti di produzione

Dettagli

ALLEGATO A INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT. Caratteristiche dell impianto di produzione

ALLEGATO A INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT. Caratteristiche dell impianto di produzione ALLEGATO A INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT Quanto segue annulla e sostituisce le parti del Regolamento di Esercizio relative a capability dell impianto di produzione e caratteristiche ed impostazioni

Dettagli

1. PC Laptop (S.O: Windows 7 preferibile) 2. Adattatore USB- RS232 (Non ci sono richieste specifiche sull adattatore da Utilizzare)

1. PC Laptop (S.O: Windows 7 preferibile) 2. Adattatore USB- RS232 (Non ci sono richieste specifiche sull adattatore da Utilizzare) Shine Bus User Manual Per collegarsi all inverter occorre: 1. PC Laptop (S.O: Windows 7 preferibile) 2. Adattatore USB- RS232 (Non ci sono richieste specifiche sull adattatore da Utilizzare) Da preferire

Dettagli

Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli

Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli CENTRALE PIANETASOLE BEGHELLI Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L USO Indice Cos è la Centrale

Dettagli

Nuovi requisiti e prove in campo per le protezioni di interfaccia, secondo le norme CEI 0-21 e CEI 0-16

Nuovi requisiti e prove in campo per le protezioni di interfaccia, secondo le norme CEI 0-21 e CEI 0-16 LA GESTIONE DELL INTEGRAZIONE DEL FOTOVOLTAICO NELLE RETI Nuovi requisiti e prove in campo per le protezioni di interfaccia, secondo le norme CEI 0-21 e CEI 0-16 Francesco Groppi Responsabile GDL2 del

Dettagli

Delibera 84/2012/R/EEL Requisiti per gli impianti di produzione MT BT ai fini della sicurezza del sistema elettrico nazionale

Delibera 84/2012/R/EEL Requisiti per gli impianti di produzione MT BT ai fini della sicurezza del sistema elettrico nazionale Delibera 84/2012/R/EEL Requisiti per gli impianti di produzione MT BT ai fini della sicurezza del sistema elettrico nazionale Comunicazione di Gelsia Reti ai sensi degli art.5.2 e 6.6. della delibera 84/2012/R/EEL

Dettagli

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN Rispetto dei requisiti della Delibera AEEG 84/2012/R/EEL Procedura per verifica e impostazione dei parametri nella fase di transizione dal 01/04/2012 al 30/06/2012

Dettagli

Verifica delle regolazioni del sistema di protezione di interfaccia (da effettuare tramite autotest)

Verifica delle regolazioni del sistema di protezione di interfaccia (da effettuare tramite autotest) SMA Solar Technology AG Sonnenallee 1 34266 Niestetal Germania Telefono: +49 561 9522-0 Fax: +49 561 9522-100 Internet: www.sma.de E-mail: info@sma.de Ufficio del registro delle imprese: Amtsgericht Kassel

Dettagli

Manuale Utente Rev. 0.3 del 26/11/2004

Manuale Utente Rev. 0.3 del 26/11/2004 Manuale Utente Rev. 0. del 6//00 Menu di runtime 5 6.Menu di Run-time File - Exit: Termina l esecuzione del programma Run - Start: Avvia il monitoraggio degli inverter indicati nella Inverter List - Stop:

Dettagli

ALLEGATO A: TRACCIA PER REGOLAMENTO DI ESERCIZIO IN PARALLELO CON RETI BT ASM DI IMPIANTI DI PRODUZIONE

ALLEGATO A: TRACCIA PER REGOLAMENTO DI ESERCIZIO IN PARALLELO CON RETI BT ASM DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLEGATO A: TRACCIA PER REGOLAMENTO DI ESERCIZIO IN PARALLELO CON RETI BT ASM DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DATI IDENTIFICATIVI Cliente produttore (titolare dei rapporti con ASM): nome, cognome: luogo e data

Dettagli

CM-UFD.M32 Relè di protezione d interfaccia conforme alla norma CEI 0-21

CM-UFD.M32 Relè di protezione d interfaccia conforme alla norma CEI 0-21 Relè di protezione d interfaccia conforme alla norma CEI 0-21 Relè di protezione di interfaccia conforme alla norma CEI 0-21 Il nuovo relè di protezione di interfaccia (SPI), deputato al controllo della

Dettagli

SIPITEC2 SERVIZI DI DATAWAREHOUSING

SIPITEC2 SERVIZI DI DATAWAREHOUSING SIPITEC2 SERVIZI DI DATAWAREHOUSING MANUALE D USO 1 Indice Indice... 2 1. Accesso ai servizi di Datawarehousing... 3 2. La Home Page... 4 3. L accesso agli Archivi... 6 4. I Report... 8 4.1 I Report Dinamici...

Dettagli

Aurora Communicator. Utilità di monitoraggio per Inverter Aurora. Manuale dell utente

Aurora Communicator. Utilità di monitoraggio per Inverter Aurora. Manuale dell utente Aurora Communicator Utilità di monitoraggio per Inverter Aurora Manuale dell utente Data versione autore note 22/11/10 2.4 Nocentini Lorenzo Nota for Windows Sette Il presente lavoro non è pubblicato,

Dettagli

ENEL Listing Certificazione Dispositivi di Interfaccia con la rete

ENEL Listing Certificazione Dispositivi di Interfaccia con la rete ENEL Listing Certificazione Dispositivi di Interfaccia con la rete I dispositivi di interfaccia con la rete ENEL di distribuzione in bassa tensione devono essere sottoposti ad una procedura di approvazione.

Dettagli

Manuale Utente MyFastPage

Manuale Utente MyFastPage Manuale MyFastPage Utente Elenco dei contenuti 1. Cosa è MyVoice Home?... 4 1.1. Introduzione... 5 2. Utilizzo del servizio... 6 2.1. Accesso... 6 2.2. Disconnessione... 7 2.3. Configurazione base Profilo

Dettagli

Messa in servizio Inverter

Messa in servizio Inverter Messa in servizio Inverter Per una corretta messa in servizio delle macchine Growatt consultare: 1. Video al link : http://www.omnisun.it/growatt/faq-frequently-asked-question/ 2. Documentazione.pdf al

Dettagli

Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni

Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni Problemi di disconnessione dell inverter dalla rete elettrica: cause e soluzioni Indice 1 Introduzione...1 2 Considerazioni sull anomalia Tensione di rete alta...1 3 Origine del fenomeno...2 3.1 Problema

Dettagli

Sistema di monitoraggio Aurora Easy Control Guida di installazione passo passo

Sistema di monitoraggio Aurora Easy Control Guida di installazione passo passo Sistema di monitoraggio Aurora Easy Control Guida di installazione passo passo 1. Configurazione della connessione da PC Il primo passo consiste nello stabilire una connessione da PC all interfaccia html

Dettagli

Dispositivi di Interfaccia Problemi e Soluzioni

Dispositivi di Interfaccia Problemi e Soluzioni Dispositivi di Interfaccia Problemi e Soluzioni Rev. 02 30 Giugno 2012 Premessa Il presente documento è una guida pratica per essere d aiuto nella configurazione dei relè di protezione degli impianti di

Dettagli

idaq TM Manuale Utente

idaq TM Manuale Utente idaq TM Manuale Utente Settembre 2010 TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 2 Sommario Introduzione... 5 Organizzazione di questo manuale... 5 Convenzioni... Errore. Il segnalibro non è definito. Installazione...

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 8 (32 O 64 BIT)

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 8 (32 O 64 BIT) PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS 8 (32 O 64 BIT) PREMESSA: Per installare i driver corretti è necessario sapere se il tipo di sistema operativo utilizzato è a 32 bit o 64 bit. Qualora non si conosca

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

Regolamento di esercizio in parallelo con rete BT ASM BRESSANONE SPA di impianti di produzione (AUTOCERTIFICAZIONE)

Regolamento di esercizio in parallelo con rete BT ASM BRESSANONE SPA di impianti di produzione (AUTOCERTIFICAZIONE) Regolamento di esercizio in parallelo con rete BT ASM BRESSANONE SPA di impianti di produzione (AUTOCERTIFICAZIONE) 1 Dati dell Utente attivo DATI IDENTIFICATIVI UTENTE PRODUTTORE (titolare dei rapporti

Dettagli

Impianto fotovoltaico da 2 kwp

Impianto fotovoltaico da 2 kwp Impianto fotovoltaico da 2 kwp N 8 moduli fotovoltaici SolarWorld Sunmodule+ da 250Wp policristallini N 1 inverter fotovoltaico Power-One modello UNO-2.0-I-OUTD-S Inverter monofase con trasformatore di

Dettagli

REGOLAMENTO DI ESERCIZIO IN PARALLELO CON RETI BT IMPRESA ELETTRICA DANNA E BONACCORSI SRL -USTICA DI IMPIANTI DI PRODUZIONE

REGOLAMENTO DI ESERCIZIO IN PARALLELO CON RETI BT IMPRESA ELETTRICA DANNA E BONACCORSI SRL -USTICA DI IMPIANTI DI PRODUZIONE REGOLAMENTO DI ESERCIZIO IN PARALLELO CON RETI BT IMPRESA ELETTRICA DANNA E BONACCORSI SRL -USTICA DI IMPIANTI DI PRODUZIONE (In vigore dal 01/01/2013) 1. DATI DELL UTENTE ATTIVO DATI IDENTIFICATIVI UTENTE

Dettagli

Autore: Rossi Antonio Approvatore: Trova Marco Data: 04/01/2012. Tipo di inverter Modello di inverter Potenza CA nominale UNO-2.

Autore: Rossi Antonio Approvatore: Trova Marco Data: 04/01/2012. Tipo di inverter Modello di inverter Potenza CA nominale UNO-2. Inverter di stringa con trasformatore di isolamento ad alta frequenza Aurora Power-One: descrizione del metodo per messa a terra e controllo di isolamento Autore: Rossi Antonio Approvatore: Trova Marco

Dettagli

AZIENDA xxxxx Di xxxxx xxxxx Via del xxxxxxx, xx - xxxx 3806x xx (TN)

AZIENDA xxxxx Di xxxxx xxxxx Via del xxxxxxx, xx - xxxx 3806x xx (TN) V0 Pagina di 6 AZIENDA xxxxx Di xxxxx xxxxx Via del xxxxxxx, xx - xxxx 3806x xx (TN) IMPIANTO FOTOVOLTAICO Ciente/Customer F.lli xxxxx. Via xxxxx 3806x xxx (TN) 0464xxxxxx Commessa/Job 2300xx CID Codice

Dettagli

Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede al portale. (disponibile da 2/7/12)

Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede al portale. (disponibile da 2/7/12) Manuale utente per l ordine online del materiale pubblicitario e modulistica, biglietti da visita e timbri Versione 1.0 del 18/6/12 Login Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede

Dettagli

GESCO MOBILE per ANDROID

GESCO MOBILE per ANDROID GESCO MOBILE per ANDROID APPLICAZIONE PER LA GESTIONE DEI DISPOSITIVI GSM GESCO aggiornamenti su www.gesco.it GUIDA ALL USO Vi ringraziamo per aver scelto la qualità dei prodotti GESCO. Scopo di questa

Dettagli

Codice d'ordine Modello Descrizione Listino Lordo. Codice d'ordine Codice Sorlarworld Descrizione Listino Lordo

Codice d'ordine Modello Descrizione Listino Lordo. Codice d'ordine Codice Sorlarworld Descrizione Listino Lordo HOMEPACK EASY Codice d'ordine Modello Descrizione Listino Lordo HP EASY 3 K AZM HP 3 K AZM Kit 12 moduli Azimut (250 W), inverter ABB PVI3.0 TL e 4014 HP EASY 4,5 K AZM HP 4,5 K AZM Kit 18 moduli Azimut

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONE DATALOGGER

MANUALE DI ISTRUZIONE DATALOGGER Prima di effettuare qualsiasi operazione sul datalogger leggere attentamente le istruzioni del presente manuale! CONSERVARE PER FUTURA CONSULTAZIONE Per tutta la vita dell apparato Questo manuale deve

Dettagli

N.B.: DISPONIBILITA INVERNO 2014 FAQ ACS700 versione 9

N.B.: DISPONIBILITA INVERNO 2014 FAQ ACS700 versione 9 N.B.: DISPONIBILITA INVERNO 2014 FAQ ACS700 versione 9 1) Quali sono le principali differenze fra ACS790 e la ACS700 versione 9? La nuove release di ACS offre le seguenti nuove funzionalià: Possibilità

Dettagli

INPS. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Area Invalidità Civile INVER INTERNET. Manuale utente e descrizione dell applicazione

INPS. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Area Invalidità Civile INVER INTERNET. Manuale utente e descrizione dell applicazione Istituto Nazionale Previdenza Sociale INPS Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Area Invalidità Civile Documento: Manuale utente e descrizione dell applicazione Data: 21 Marzo 2013 Versione:

Dettagli

Sepam Serie 40: note per la regolazione da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 40: note per la regolazione da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 40: note per la regolazione da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 40: note per la regolazione secondo norma CEI 0-16 2 Procedura di inserimento delle regolazioni e delle parametrizzazioni

Dettagli

Introduzione... 4 Funzionalità... 5 Requisiti tecnologici... 17 Orari di disponibilità del servizio... 18

Introduzione... 4 Funzionalità... 5 Requisiti tecnologici... 17 Orari di disponibilità del servizio... 18 MIFID PTTS Post-Trade Transparency Service Manuale utente V 1.4 Luglio 2012 Indice 1 Introduzione... 4 2 Funzionalità... 5 2.1 Login e cambio della lingua... 6 2.2 Inserimento dei report OTC... 6 2.2.1

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21

Dichiarazione di conformità alle prescrizioni alla Norma CEI 0-21 Bureau Veritas Consumer Products Services Germany GmbH Businesspark A96 86842 Türkheim Germany + 49 (0) 40 740 41 0 cps-tuerkheim@de.bureauveritas.com Organismo di certificazione BV CPS GmbH Accreditamento

Dettagli

INFORMAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO DEL DISTRIBUTORE DI ENERGIA ELETTRICA PER INVERTER POWER-ONE CENTRALIZZATI

INFORMAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO DEL DISTRIBUTORE DI ENERGIA ELETTRICA PER INVERTER POWER-ONE CENTRALIZZATI INFORMAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEGLI ALLEGATI AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO DEL DISTRIBUTORE DI ENERGIA ELETTRICA PER INVERTER POWER-ONE CENTRALIZZATI Data 2012/08/08 Prima revisione. Note INDICE 1. Scopo

Dettagli

Controllo Tensione e Frequenza. Dati tecnici G4PF21-1

Controllo Tensione e Frequenza. Dati tecnici G4PF21-1 Controllo Tensione e Frequenza G4PF21-1 Relè controllo serie GAMMA frequenza e tensione rete trifase e monofase in accordo con CEI 0-21 Rapido riconoscimento errore di rete Collegamento del neutro opzionale

Dettagli

Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica

Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica N O R M A I T A L I A N A C E I 1 Data Scadenza Inchiesta C. 1136 22-11-2014 Data Pubblicazione 2014-10 Classificazione 0-21; V Titolo Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit)

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit) PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER WINDOWS XP (32 o 64 bit) PREMESSA: Per installare i driver corretti è necessario sapere se il tipo di sistema operativo utilizzato è a 32 bit o 64 bit. Qualora non si

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER USB PER CONVERTITORE USB-RS232/RS485

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER USB PER CONVERTITORE USB-RS232/RS485 PVI-USB-RS485_232 PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER USB PER CONVERTITORE USB-RS232/RS485 Rev. 2.0 PVI-USB-RS485_232 rev.2.0 PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DRIVER USB PER CONVERTITORE USB-RS232/RS485 rev.2.0

Dettagli

ALLEGATO J: ADDENDUM TECNICO AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT

ALLEGATO J: ADDENDUM TECNICO AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT ALLEGATO J: ADDENDUM TECNICO AL REGOLAMENTO DI ESERCIZIO MT fac-simile da utilizzare per dichiarare la conformità dell impianto alla RTC - regola tecnica di connessione La dichiarazione deve essere compilata

Dettagli

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox per Postemailbox Documento pubblico Pagina 1 di 22 Indice INTRODUZIONE... 3 REQUISITI... 3 SOFTWARE... 3 HARDWARE... 3 INSTALLAZIONE... 3 AGGIORNAMENTI... 4 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE...

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Sistema inoltro telematico domande di nulla osta, ricongiungimento e conversioni Manuale utente Versione 2 Data creazione 02/11/2007 12.14.00

Dettagli

SISTEMA DIGITALE PER IL MONITORAGGIO CONTINUO GZ-1800

SISTEMA DIGITALE PER IL MONITORAGGIO CONTINUO GZ-1800 GZ-1800 Proactive SISTEMA DIGITALE PER IL MONITORAGGIO CONTINUO GZ-1800 Sistema Digitale Per il Monitoraggio Continuo MANUALE OPERATIVO MANUALE OPERATIVO Pagina 1 di 7 rev. 1.1 - NOTE PRELIMINARI E DI

Dettagli

Consolidamento e sviluppo CART

Consolidamento e sviluppo CART Nome del progetto Consolidamento e sviluppo CART Acronimo del progetto TOSCART Documento Manuale interfaccia monitoraggio Acronimo del documento TOSCART-TEC-INTWEB-PMC Stato del documento Definitivo Versione

Dettagli

SCOPO FUNZIONALE DELL'APPARECCHIO

SCOPO FUNZIONALE DELL'APPARECCHIO H2X_2 H2X02 = 5 Vac H2X2 = 230 Vac H2X22 = 24 Vac H2X32 = 24 Vdc OHMETRO CON DUE SOGLIE DI ALLARME DOTAZIONE All'interno dell'imballaggio sono presenti:! manuale d'uso! avvertenze! dispositivo! due staffe

Dettagli

Software centralizzazione per DVR

Software centralizzazione per DVR Software centralizzazione per DVR Manuale installazione ed uso 2 INTRODUZIONE Il PSS (Pro Surveillance System) è un software per PC utilizzato per gestire DVR e/o telecamere serie VKD. Tramite esso è possibile

Dettagli

1000 0-16, CEI 0-21, AEEG 84/2012/R/EEL,

1000 0-16, CEI 0-21, AEEG 84/2012/R/EEL, Dispositivo automatico di prova per sistemi protezione interfaccia (SPI) e sistemi protezione generale (SPG), secondo gli standard CEI 0-16, CEI 0-21, AEEG 84/2012/R/EEL, allegato A.70 di TERNA Strumento

Dettagli

Interfaccia KNX/IP Wireless GW 90839. Manuale Tecnico

Interfaccia KNX/IP Wireless GW 90839. Manuale Tecnico Interfaccia KNX/IP Wireless GW 90839 Manuale Tecnico Sommario 1 Introduzione... 3 2 Applicazione... 4 3 Menù Impostazioni generali... 5 3.1 Parametri... 5 4 Menù Protezione WLAN... 6 4.1 Parametri... 6

Dettagli

PROCEDURE DI FIRMA PER I PIP PRESENTATI NEI BANDI APPRENDISTATO

PROCEDURE DI FIRMA PER I PIP PRESENTATI NEI BANDI APPRENDISTATO PROCEDURE DI FIRMA PER I PIP PRESENTATI NEI BANDI APPRENDISTATO 1 - INTRODUZIONE Scopo del presente documento è descrivere le procedure attuabili per la firma dei PIP presentati nei bandi apprendistato

Dettagli

Manuale imagic. Manuale Utente imagic

Manuale imagic. Manuale Utente imagic Manuale Utente imagic 0 INDICE Introduzione... 2 Contenuto della scatola... 3 Capitolo 1 Procedura di accensione... 4 Capitolo 2 Procedura di configurazione... 5 2.1 Individuazione IP... 5 3.2 Wizard...

Dettagli

Istruzioni per sistema di lettura dati Serie 8452-8453-8454-8455

Istruzioni per sistema di lettura dati Serie 8452-8453-8454-8455 Istruzioni per sistema di lettura dati Serie 8452-8453-8454-8455 PINTOSSI+C S.p.A. Via Ponte Gandovere 43 25064 Gussago BS Italia Tel. +39,030,3733138 fax +39.030.3733140 www.pintossi.it info@pintossi.it

Dettagli

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it -

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it - 1 ARGO DOC ARGO DOC è un sistema per la gestione documentale in formato elettronico che consente di conservare i propri documenti su un server Web accessibile via internet. Ciò significa che i documenti

Dettagli

Presentation Draw. Guida dell utilizzatore

Presentation Draw. Guida dell utilizzatore Presentation Draw I Guida dell utilizzatore Conservare l intera documentazione dell utente a portata di mano per riferimenti futuri. Il termine puntatore in questo manuale si riferisce al puntatore interattivo

Dettagli

"FOTOVOLTAICO: QUALI OPPORTUNITÀ OGGI?

FOTOVOLTAICO: QUALI OPPORTUNITÀ OGGI? "FOTOVOLTAICO: QUALI OPPORTUNITÀ OGGI? CONVEGNO DEL 30/05/2012 Novità per dimensionamento impianto Principali novità per dimensionamento: regole tecniche di connessione Passaggio dalle Normative di riferimento

Dettagli

Software AURORA MANAGER LITE

Software AURORA MANAGER LITE Italy Facility Via S. Giorgio, 642 52028 Terranuova Bracciolini Italy +39 055 9195 1 Camarillo Facility 740 Calle Plano Camarillo, California, 93012 United States 805-987-8741 http://www.power-one.com

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

Manuale di programmazione BerMar_Drive_Software

Manuale di programmazione BerMar_Drive_Software Invert er LG Manuale di programmazione BerMar_Drive_Software Mot ori elet t ric i Informazioni preliminari... 2 Installazione... 3 Avvio del programma... 4 Funzionamento Off-Line... 7 Caricamento di una

Dettagli

Utilizzo del Terminalino

Utilizzo del Terminalino Utilizzo del Terminalino Tasti: - ENT: funzionano come INVIO - SCAN: per attivare il lettore di barcode - ESC: per uscire dal Menù in cui si è entrati - BKSP: per cancellare l ultimo carattere digitato

Dettagli

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11 Sommario ASSISTENZA TECNICA AL PROGETTO... 2 PREREQUISITI SOFTWARE PER L INSTALLAZIONE... 3 INSTALLAZIONE SULLA POSTAZIONE DI LAVORO... 3 INSERIMENTO LICENZA ADD ON PER L ATTIVAZIONE DEL PROGETTO... 4

Dettagli

Installazione driver per connessione inverter al PC

Installazione driver per connessione inverter al PC Installazione driver per connessione inverter al PC Per poter effettuare l Autotest del Sistema di Protezione di Interfaccia integrato negli inverter monofase, come richiesto dalle attuali normative, serve

Dettagli

1 Configurazione del programma di Posta Elettronica MS Outlook Express

1 Configurazione del programma di Posta Elettronica MS Outlook Express 1 Configurazione del programma di Posta Elettronica MS Outlook Express In questo capitolo vengono descritte le operazioni per la configurazione dell account di posta su MS Outlook Express. 1.1 Configurazione

Dettagli

Il campanello Trilly è un avanzatissimo videocitofono con supporto ai più avanzati sistemi di gestione via Smartphone.

Il campanello Trilly è un avanzatissimo videocitofono con supporto ai più avanzati sistemi di gestione via Smartphone. TRILLY 1.0 Introduzione Il campanello Trilly è un avanzatissimo videocitofono con supporto ai più avanzati sistemi di gestione via Smartphone. 1.1 Panoramica funzioni 1) Rispondere al citofono dallo smartphone:

Dettagli

AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi

AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi Guida utente AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi Guida utente II 2004 Airtel s.a.s. Tutti i diritti riservati. Guida utente di Gestione Airtel per Windows. Se questa

Dettagli

SOFTWARE DI GESTIONE PSS

SOFTWARE DI GESTIONE PSS Rev. 1.0 SOFTWARE DI GESTIONE PSS Prima di utilizzare questo dispositivo, si prega di leggere attentamente questo manuale e di conservarlo per future consultazioni. Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta S.

Dettagli

I N D I C E 1. PREMESSA...3 3. PROCEDURE UTENTE CAPOTURNO PRESIDIO COMPARTIMENTALE...15

I N D I C E 1. PREMESSA...3 3. PROCEDURE UTENTE CAPOTURNO PRESIDIO COMPARTIMENTALE...15 I N D I C E 1. PREMESSA...3 1.1. Contenuto e finalità del documento...3 1.2. Indisponibilità del sistema di posta elettronica...3 1.3. Configurazione postazioni informatiche...3 2. PROCEDURE OPERATIVE

Dettagli

08880820 Centrale controllo sole/vento/pioggia 1 motore

08880820 Centrale controllo sole/vento/pioggia 1 motore 08880820 Centrale controllo sole/vento/pioggia 1 motore 1 DESCRIZIONE La centrale S\V\P\T CON DISPLAY è in grado di comandare un motore. Il comando avviene per mezzo di un di una tastiera con display da

Dettagli

LOGO! Avvio alla programmazione. Versione 1.0 Guida pratica per compiere i primi passi con LOGO!

LOGO! Avvio alla programmazione. Versione 1.0 Guida pratica per compiere i primi passi con LOGO! LOGO! Avvio alla programmazione Versione 1.0 Guida pratica per compiere i primi passi con LOGO! [Digitare il testo] [Digitare il testo] [Digitare il testo] CONTENUTI 1 INTRODUZIONE... 3 2 PRIMI PASSI PER

Dettagli

PRESENTAZIONE. 1. Schermo touch screen 2. Porta USB 3. Porta Ethernet

PRESENTAZIONE. 1. Schermo touch screen 2. Porta USB 3. Porta Ethernet INDICE PRESENTAZIONE... 3 CONFIGURAZIONE... 4 Panoramica... 4 Interazioni di base... 7 Descrizione dei Menù... 8 Misure... 8 Dati storici... 9 Configurazione... 12 Allarmi e stati... 24 Azioni... 25 Informazioni...

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

Manuale istruzioni. Software per cellulari Vimar By-phone per Apple iphone Manuale per l'uso

Manuale istruzioni. Software per cellulari Vimar By-phone per Apple iphone Manuale per l'uso Manuale istruzioni Software per cellulari Vimar By-phone per Apple iphone Manuale per l'uso Contratto di licenza Vimar con l'utente finale VIMAR SpA con sede in Marostica (VI), Viale Vicenza n. 14, licenziataria

Dettagli

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1.

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1. MANUALE UTENTE SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV stato documento draft approvato consegnato Riferimento Versione 1.0 Creato 14/07/06 REVISIONI VERSIONE DATA AUTORE MODIFICHE 1.0 14/07/2006 Prima

Dettagli