I. Descrizione del prodotto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I. Descrizione del prodotto"

Transcript

1 Brandschenkestrasse 90, P.O. Box 1686, CH-8027 Zurich Termsheet COSI (Collateral Secured Instruments) Certificato del riferimento del debitore con protezione del Capitale Condizionata Tipo di prodotto SSPA: 1410 Derivati Garantiti Floored Floater con Obbligazione di Riferimento (Volkswagen International Finance N.V.) % protezione del Capitale Condizionata - Rischio di Credito del Reference Bond del Reference Bond % p.a. Cedola Minima Scadenza 20/09/2017; emissione in EUR; quotato alla borsa SIX Swiss Exchange Il Prodotto è salvaguardato ai sensi delle disposizioni del «Contratto quadro per Strumenti con Garanzia Collaterale» del SIX Swiss Exchange AG. Informazioni più dettagliate riguardanti la Copertura nella sezione: "Informazioni sulla Garanzia" Il presente documento contiene un sommario delle informazioni sul prodotto e ha un fine unicamente informativo. Le informazioni dettagliate e giuridicamente vincolanti (solo in lingua inglese) sono contenute esclusivamente nella Product Documentation, composta dal rilevante Final Termsheet e dal "Derivative Programme" del relativo emittente valido alla data di fixing inziale (il "Programme"). Questo prodotto finanziario è uno strumento derivato. Esso non si qualifica come quota di un investimento collettivo di capitale ai sensi dell'art. 7 segg. della Legge federale svizzera sugli investimenti collettivi di capitale (LICol) e pertanto non viene né registrato né sottoposto a sorveglianza da parte dell'autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA). Gli investitori non beneficiano della specifica protezione degli investitori prevista dalla LICol. I. Descrizione del prodotto Aspettativa di mercato Aumento del prezzo del Sottostante Possibilità di un ampio ribasso del prezzo Assenza di Credit Event Descrizione del prodotto Questo Prodotto offre all'investitore in Data di Rimborso, assumendo che non si sia verificato un Credit Event, un Pagamento in contanti equivalente equivalente alla moltiplicato per la Protezione del Capitale. In oltre l investitore ha diritto di ricevere degli import (Cedole) alle rispettive date di pagamento delle cedole. In caso di Credit Event, o nel caso in cui l emittente esercitati l opzione di rimborso anticipato, l emittente terminerà e rimborserà il Prodotto come sotto descritto nella sezione Rimborso. L investitore sopporta il rischio di credito dell emittente dell Obbligazione di Riferimento Sottostanti Sottostante/i Bloomberg Ticker Euribor 3M EUR003M Index Obbligazione di Riferimento i Obbligazione di Riferimento Emittente dell Obbligazione di Riferimento Rating (fonte: Bloomberg) ISIN Scadenza % Volkswagen International Finance N.V. Volkswagen AG Moody s: A3 S&P: A- Fitch: A- XS Data di Fixing Iniziale 31/08/ 2012 TERMINATO Credit Event Scadenza 20/09//2017

2 Dettagli del prodotto Numero di valore ISIN CH Simbolo SIX VWFFEU Prezzo di Emissione % Importo di Emissione EUR 50'000'000 (continua possibilità d aumento) Denominazione EUR Moneta di Rimborso EUR Protezione del Capitale % La protezione del capitale si verifica se non avviene un Rimborso Anticipato. Qualora si sia verificato un Rimborso Anticipato, il valore di rimborso del prodotto potrebbe essere inferiore alla Protezione del Capitale Cedola MAX (Euribor 3M; 1.25%)p.a. Il Euribor 3M per il prossimo periodo cedolare sarà determinato due Giorno/i lavorativo/i prima di ogni data di pagamento della cedola, come determinato dall Agente di Calcolo. Importo della/e Cedola/e e Data/e di Pagamento delle Cedole Le durate delle cedole trimestrali sono definiti come periodi tra e comprensivi di ogni data di pagamento della cedola (a partire dal ) fino a ed escluso la data di pagamento della cedola successiva. L Importo della Cedola/e per prodotto verrà corrisposto nella Moneta di Rimborso alla/e relativa/e Data/e di Pagamento delle Cedole. Viene applicata la convenzione dei giorni lavorativi successivi. L importo della prima cedola ammonta a 1.25% p.a. e verrà corrisposto alla prima data di pagamento della cedola come stabilito in seguito. La cedola è cumulata a partire dalla data di emissione (inclusa) fino alla prima data di pagamento della cedola (esclusa). Le cedole seguenti verranno determinate secondo la formula seguente: Denominazione x MAX(Euribor 3M; 1.25%) x Convenzione conteggio del giorno di cedola Convenzione conteggio del giorno di cedola Data di Pagamento della Cedola: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , Actual/360; Aggiustato; interesse maturato durante ogni periodo cedolare (data iniziale inclusa e data finale esclusa) Date Termine di sottoscrizione 31/08/ CET Il Periodo di Sottoscrizione può essere chiuso prima di tale data. Data di Fixing Iniziale 31/08/2012 Data di Emissione 07/09/2012 Primo Giorno di Contratta- 07/09/2012 (anticipato) zione in Borsa Ultimo Giorno/Periodo di 20/09/2017 / Chiusura della borsa Negoziazione

3 Scadenza Data di Rimborso 20/09/2017 (soggetta a modifiche in caso di irregolarità di mercato) 05/10/2017 (soggetta a modifiche in caso di irregolarità nel settlement) Rimborso Nel caso non si sia verificato nessun Credit Event, o nel caso in cui l emittente non abbia esercitato l opzione di rimborso anticipato, l Investitore è in diritto di ricevere alle Date di Pagamento della Cedole degli importi, determinati secondo le disposizioni di pagamento delle cedole. Scenario 1 Nel caso non si sia verificato nessun Credit Event, l Investitore ha diritto di ricevere dall Emittente, alla Data di Rimborso, per ogni Prodotto: Denominazione x Protezione del Capitale Scenario 2 Nel caso in cui si verifichi un Credit Event, o nel caso in cui l emittente eserciti l opzione di rimborso anticipato il Prodotto sarà automaticamente rimborsato, e l investitore riceverà alla data di Rimborso Anticipato, un pagamento nella Moneta di Rimborso, pari a quanto sotto. Valore di Liquidazione In alternativa l emittente ha il diritto, a sua totale discrezione, di consegnare una qualunque altra obbligazione emessa dall emittente dell obbligazione di riferimento. In aggiunta l Investitore riceverà l ammontare della cedola cumulata come determinato dall Agente di Calcolo a sua sola e assoluta discrezione. Non verrà effettuato alcun ulteriore pagamento. Valore di Liquidazione Il Valore di Liquidazione è espresso nella Moneta di Rimborso ed equivale alla somma di tutti i ricavi netti derivanti dalla liquidazione delle posizioni di copertura poste in essere verso l Obbligazione di Riferimento (sia che siano di natura sintetica o diretta) meno i costi generati dalla liquidazione di queste posizioni. Il Valore di Liquidazione sarà calcolato dall Agente di Calcolo a suo sola e assoluta discrezione. L agente di calcolo renderà noto l ammontare di liquidazione al più presto possibile in seguito al Credit Event o all esercizio dell opzione di rimborso anticipato.

4 Credit Event L Agente di Calcolo determina a sua sola e assoluta discrezione che si sia verificato un Credit Event se: 1. l emittente dell Obbligazione di Riferimento non effettua un pagamento in conto interessi o capitale come definito nelle condizioni generali dell Obbligazione di Riferimento, stabilito alla Data di Fixing Iniziale di questo prodotto 2. si è verificato un evento che causa il ritardo di un pagamento (interessi, rimborso o di altro tipo) o il minor pagamento, come definito nelle condizioni generali dell Obbligazione di Riferimento, stabilito alla Data di Fixing Iniziale di questo prodotto 3. un Credit Event (come definite dall ISDA) si è verificato rispetto all Obbligazione di Riferimento o all Emittente dell Obbligazione di Riferimento 4. qualsiasi altro evento si verifica con riferimento all Emittente dell Obbligazione di Riferimento in modo da determinare un mancato pagamento o un ritardato pagamento di un ammontare dovuto. Un Credit Event sarà reso pubblico dall emittente come da articolo 19 del Programma. Definizioni ISDA Opzione di Rimborso Anticipato 2003 ISDA Credit Derivative Definitions, integrate dal 2009 ISDA Credit Derivatives Determinations Committees, Auction Settlement and Restructuring Supplement to the 2003 ISDA Credit Derivatives Definitions, come pubblicate dalla International Swaps and Derivatives Association, Inc.. L agente di calcolo ha il diritto di rimpiazzare o integrare le Definizioni ISDA con definizioni pubblicate successivamente dalla International Swaps and Derivatives Association, Inc.. In caso di disallineamento tra le ISDA Definitions e questo Termsheet, questo termsheet farà fede. L emittente può esercitare l Opzione di Rimborso Anticipato in ogni giorno di negoziazione annunciando l esercizio dell opzione di rimborso anticipato sul sito web dell ufficio di pagamento rendendo note la data di fixing finale e la data di rimborso. L Emittente annuncerà l esercizio di questa opzione con una Termination Notice come da General Terms and Conditions paragrafo 8.8 e 19 del Programma. L Emittente può, a sua totale discrezione, esercitare l Opzione di Rimborso Anticipato nel caso in cui (ma non limitatamente a) l adozione di qualunque cambiamento di legge o regolamento applicabile direttamente o indirettamente (includendo, senza alcuna limitazione qualunque legge fiscale), o promulgazione di qualunque cambiamento nell interpretazione dei leggi applicabili da parte di corti, tribunali o autorità di vigilanza competenti, (i) renda illegale l adempimento dei propri obblighi da parte dell agente di calcolo o (ii) causi un aumento sostanziale dei cosi per l adempimento degli obblighi a carico dell agente di calcolo.

5 Evento di Rimborso Anticipato dell Obbligazione di Riferimento e Opzione di Sostituzione Evento di Rimborso Anticiapto dell Obbligazione di Riferimento Opzione di Sostituzione Con Rimborso Anticipato è inteso ogni rimborso (totale o parziale) di qualsiasi Obbligazione di Riferimento effettuato dall Emittente della stessa ad esempio esercitando un opzione di rimborso ma escludendo il normale rimborso a scadenza), come ragionevolmente determinate dall Agente di Calcolo a sua sola e assoluta discrezione. A seguito di un Evento di Rimborso Anticipato dell Obbligazione di Riferimento, l Emittente ha il diritto ma non l obbligo di esercitare l Opzione di Sostituzione. In caso di (ma non limitatamente a) 1) un Evento di Rimborso Anticipato dell Obbligazione di Riferimento o, 2) qualsiasi evento societario relativo all Obbligazione di Riferimento (escluso qualisasi Credit Event come qui definito) o 3) una ristrutturazione dell Obbligazione di Riferimento, l Emittente sostituirà l Obbligazione di Riferimento con un altro titolo emesso dell Emittente dell Obbligazione di Riferimento ( l Obbligazione di Riferimento Sostitutiva ). La scadenza dell l Obbligazione di Riferimento Sostitutiva sarà almeno maggiore o uguale alla scadenza dell Obbligazione di Riferimento. Nel caso in cui tale sostituzione non sia possibile (ad esempio se tutti i titoli esistenti hanno una maturity minore), l Emittente sostituirà l Obbligazione di Riferimento con un Obbligazione di Riferimento Sostitutiva che abbia una durata inferiore e provvederà a sostituirlo alla scadenza con una nuova l Obbligazione di Riferimento Sostitutiva. Se una sostituzione non fosse possibile, l Investitore sopporterà il rischio di credito dell emittente.

6 Informazioni generali Emittente EFG Financial Products (Guernsey) Ltd., St Peter Port, Guernsey Garante EFG International AG, Zurigo, Svizzera (Rating: Fitch A con prospettive negative, Moody s A3 con prospettive stabili) Datore di garanzia (COSI) EFG Financial Products AG, Zurigo, Svizzera Lead Manager EFG Financial Products AG, Zurigo, Svizzera Marketing Partner Raiffeisen Svizzera società cooperativa, San Gallo Advisor Bank Vontobel AG Agente di Calcolo EFG Financial Products AG, Zurigo, Svizzera Ufficio di pagamento EFG Financial Products AG, Zurigo, Svizzera Commissioni di collocamento Quotazione Mercato secondario Metodologia di quotazione Tipologia di quotazione Convenzione del giorno lavorativo Modalità di pagamento Lotto minima di negoziazione EUR Quantità minima di negoziazione EUR Restrizioni di vendita Clearing Luogo di custodia Offerta al Pubblico Cartolarizzazione Legge applicabile/ Giurisdizione Relevant Fees (come specificato nell articolo 26 delle General Terms and Conditions che fanno parte del Programme") SIX Swiss Exchange; negoziato alla borsa Scoach Schweiz AG Viene richiesta la quotazione. Pubblicazione giornaliera delle indicazioni dei prezzi tra le 09:15 e le 17:15 sul sito Thomson Reuters [ISIN] e Bloomberg [ISIN] Corp oppure su EFGZ. Quotazioni di mercato secondario dipenderà dalla disponibilità di dati di mercato sul merito di credito del Reference Bond dell'emittente. Secondary market prices are quoted in percentage. Secondary market prices are quoted dirty; accrued Coupon Amount is included in the prices. Successivo, Modificata (Modified Following) soggetta alle sezioni 1.4 e 1.6 del 2003 ISDA Credit Derivatives Definitions, applicata a qualunque data riferita in questo Termsheet che cade in un giorno non lavorativo. Pagamento in contanti Non è stata e non verrà intrapresa nessuna azione volta a permettere un offerta pubblica dei Prodotti o il possesso o distribuzione di documentazione d offerta dei Prodotti in giorisdizioni nelle quali per i citati scopi tali azioni sono necessarie. Di conseguenza, l offerta, la vendita e la distribuzione o la pubblicazione di documentazione d offerta relativo ai Prodotti può avvenire soltanto in giurisdizioni conformemente alle leggi e regolamentazioni applicabili. Tali leggi non impongono alcun obbligo alle Parti coinvolte o al Lead Manager. Le più importanti giurisdizioni in cui i Prodotti non possono essere distribuiti pubblicamente sono SEE, Regno Unito, Hong Kong e Singapore. I prodotti non possono essere offerti o venduti negli Stati Uniti o per conto o a beneficio di cittadini Americani (come definito nel regolamento S). Informazioni dettagliate sulle restrizioni di vendita sono pubblicate nel Programme, disponibile sul sito internet SIX SIS AG, Euroclear, Clearstream SIX SIS AG Svizzera Diritti valori Svizzero/Zurigo Con la definizione Parti coinvolte si intende l Emittente e il Garante, come definito nella sezione Informazioni Generali qui inclusa.

7 Imposta Svizzera Tassa di bollo Federale Svizzera Imposta Federale Svizzera sul reddito Imposta preventiva Fiscalità del risparmio dell'ue Ai fini della tassa di negoziazione svizzera, il prodotto è trattato analogamente ad un obbligazione. Pertanto, le transazioni sul mercato secondario sono, in linea di principio, soggette alla tassa di bollo svizzera (TK22). Nel caso d'investitori privati domiciliati in Svizzera, i pagamenti delle cedole sono soggette all'imposta sul reddito alla loro scadenza. Questo prodotto non è soggetto all imposta preventiva svizzera. Per gli agenti paganti svizzeri, il prodotto è soggetto alla Fiscalità del risparmio dell'ue (TK1). Le informazioni fiscali sono una sintesi non vincolante e forniscono unicamente una panoramica generale delle potenziali ripercussioni fiscali svizzere legate a questo prodotto alla Data di Emissione. La normativa e la dottrina fiscale possono subire cambiamenti, anche con effetto retroattivo. Si suggerisce quindi agli investitori effettivi e potenziali di rivolgersi ai propri consulenti fiscali per quanto riguarda gli effetti impositivi in Svizzera dell acquisto, della proprietà, della disposizione, della scadenza o dell esercizio o del rimborso di un Prodotto, alla luce delle particolari circostanze. Le Parti coinvolte e il Lead Manager declinano qualsiasi responsabilità per le eventuali implicazioni fiscali. Informazioni attualizzate sul bond floor, se questo è applicabile al prodotto (come definito nelle sezioni Dettagli del prodotto e Imposta Svizzera qui incluse) sono disponibili al seguente sito internet per l Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC): Documentazione del prodotto Il Final Termsheet in lingua inglese e il Derivative Programme del relativo emittente valido alla data di fixing iniziale, che comprende tutte le ulteriori condizioni (il Programme ), sono giuridicamente vincolanti e costituiscono le uniche fonti di documentazione del prodotto ("Product Documentation"); se ne raccomanda quindi sempre la lettura accurata. I termini utilizzati nel Final Termsheet, ma ivi non definiti, assumono significato in funzione del contenuto del Programme. Gli Investitori verranno debitamente informati circa le condizioni espresse dal "Programme" in tale materia. Inoltre, qualsiasi cambiamento concernente le condizioni di tale prodotto verrà reso noto nella realtiva Termsheet al sito nella sezione Products o, per i prodotti quotati, secondo le regole del SIX Swiss Exchange AG. Gli Investitori troveranno informazioni sulle Parti coinvolte nella sezione About us del sito e/o sul sito della Parte coinvolta corrispondente. Per tutta la durata del prodotto, è possibile ordinare gratuitamente la documentazione ad esso relativa dal Lead Manager al seguente indirizzo: Brandschenkestrasse 90, casella postale, 1686, CH-8027 Zurigo (Svizzera), oppure via telefono (+41-(0) *), fax (+41-(0) ) oppure via Le ricordiamo che tutte le conversazioni su una linea contressegnata da un asterisco (*) vengono registrate. Qualora Lei ci contattasse mediante tale numero, riterremo questa prassi come implicitamente accettata. II. Prospettive di utili e di perdite Questo Prodotto offre all'investitore in Data di Rimborso, assumendo che non si sia verificato un Credit Event, un Pagamento in contanti equivalente equivalente alla moltiplicato per la Protezione del Capitale. In oltre l investitore ha diritto di ricevere degli import (Cedole) alle rispettive date di pagamento delle cedole. In caso di Credit Event, o nel caso in cui l emittente esercitati l opzione di rimborso anticipato, l emittente terminerà e rimborserà il Prodotto come sotto descritto nella sezione Rimborso.

8 III. Rischi significativi Rischi legati al prodotto Ammesso che non si sia verificato nessun Credit Event, e non sia stata esercitata l Opzione di Rimborso Anticipato, il rischio di perdita alla scadenza per questo Prodotto è limitato alla differenza tra il prezzo di acquisto (se maggiore della Protezione del Capitale) e la Protezione del Capitale. In ogni caso, durante la vita del Prodotto, il suo prezzo può scendere al di sotto del livello di protezione. In caso di Credit Event o di esercizio dell Opzione di Rimborso Anticipato, l Investitore potrebbe perdere la totalità del capital investito. I Prodotti con Obbligazione di Riferimento sono prodotti finanziari complessi. L Investitore si assume un rischio addizionale oltre ai rischi tradizionali, con il rischio di mercato, di cambio e di Emittente. Gli Investitori sono invitati a richiedere consigli da esperti del settore in merito ai rischi associati al Prodotto, prima di investire in prodotti con Obbligazione di Riferimento o legati a Credit Event di terze parti. Data la complessità dei termini e delle condizioni di questo Prodotto, l investimento è adeguato solo per Investitori esperti whe capiscono e sono nella posizione di valutare i rischi associati. Rischi collegati all Obbligazione di Riferimento e/o all Emittente dell Obbligazione di Riferimento Il valore di questo Prodotto e il suo rimborso dipendono, tra l altro, principalmente dall Obbligazione di Riferimento e quindi dall Emittente dell Obbligazione di Riferimento (e da ogni altro titolo emesso dallo stesso Emittente). Ogni garanzia collaterale riferita a un Prodotto con un Obbligazione di Riferimento non elimina il rischio associato ad un Credit Event nè il rischio associato all Opzione di Rimborso Anticipato (in entrambi i casi il rimborso potrebbe essere inferiore). I Prodotti con Obbligazione di Riferimento non sono nè garantiti dall Emittente dell Obbligazione di Riferimento nè sono necessariamente collateralizzati con un titolo dell Emittente dell Obbligazione di Riferimento. Se l Agente di Calcolo determina, secondo le caratteristiche del Prodotto e a sua discrezione, che un Credit Event si è verificato o se l Emittente esercita l Opzione di Rimborso Anticipato, l Investitore nel Prodotto non ha alcun diritto di rivalsa verso l Emittente dell Obbligazione di Riferimento, con riferimento a qualsiasi perdita che sia sostenuta in seguito al rimborso dell Valore di Liquidazione (che può essere significativamente inferiore al Prezzo di Emissione o, in casi estremi, persino zero). Dopo la determinazione di un Credit Event secondo l Agente di Calcolo o dopo l esercizio dell Opzione di Rimborso Anticipato, l Investitore non può più beneficiare di alcuna performance positiva con riferimento all Obbligazione di Riferimento. In particolare, le conseguenze della determinazione di un Credit Event secondo l Agente di Calcolo e l esercizio dell Opzione di Rimborso Anticipato non possono essere annullate. Di conseguenza, gli Investitori non partecipano, ad esempio in caso di ristrutturazione, nel relativo processo e non sono titolati ad appellarsi ad alcun elemento nel processo di ristrutturazione. Per questa ragione l investimento in un Prodotto con un Obbligazione di Riferimento può essere associato a un maggiore rischio piuttosto che un investimento diretto nelle passività dell Emittente dell Obbligazione di Riferimento. Se si verificano circostanze o eventi che hanno un impatto negativo sul merito di credito dell Emittente dell Obbligazione di Riferimento ma che non si risolvono nell avvenimento di un Credit Event o nell esercizio dell Opzione di Rimborso Anticipato, il prezzo del Prodotto potrebbe diminuire. Come conseguenza, l Investitore che venda il Prodotto in quel momento può sopportare una perdita significativa del capitale investito. Adeguatezza I potenziali acquirenti del Prodotto si devono assicurare che ne capiscano la natura per ciò che riguarda l esposizione al rischio e che abbiano sufficiente conoscenza, esperienza e accesso a consulenti professionali che possano effettuare autonome valutazioni legali, fiscali, contabili e finanziarie su meriti e rischi dell investimento in questo Prodotto e che considerino l adeguatezza di questo Prodotto come investimento, alla luce delle proprie circostanze e condizioni finanziarie. Tassi di Interesse e Rischio di Credit Spread L Investitore nel Prodotto è esposto al rischio di tasso di interesse e al rischio di Credit Spread dell Emittente dell Obbligazione di Riferimento poichè la valutazione dell Obbligazione di Riferimento è dipendente, tra l altro, dai tassi di interesse di mercato e dal Credit Spread dell Emittente dell Obbligazione di Riferimento.

9 Rating Creditizio/Volatilità del Rating Il Rating Creditizio rappresenta l opinione delle agenzie di rating in merito alla qualità del credito e non sono in nessun modo garanzia di detta qualità. Le agenzie di rating tentano di valutare la sicurezza dei pagamenti in conto capitale e/o interessi e non valutano il rischio di fluttuazione del valore di mercato. Di conseguenza, il Rating Creditizio può non riflettere completamente il vero rischio dell Obbligazione di Riferimento o del suo emittente. Inoltre le agenzie di rating possono non riuscire ad effettuare tempestivi aggiornamenti del Rating Creditizio in risposta ad eventi, così che la effettiva situazione finanziaria di un emittente può essere migliore o peggiore di quella indicata dal rating. Le agenzie di rating possono di tanto in tanto cambiare il rating dell Obbligazione di Riferimento senza che per questo vi siano state delle perdite. Inoltre non vi è alcuna sicurezza che il rating dell Obbligazione di Riferimento o dell Emittente dell Obbligazione di Riferimento non siano modificati o ritirati in futuro, o che un rating sia garanzia di una futura performance. Né l Emittente né alcuna altra parte hanno effettuato alcuna analisi sull Obbligazione di Riferimento o sull Emittente del dell Obbligazione di Riferimento. Ulteriori fattori di rischio Gli investitori sono raccomandati di accertarsi la piena comprensione della natura del prodotto e del rischio che sono disposti ad assumersi. Spetta a loro, inoltre, giudicare l idoneità del prodotto alle specifiche esigenze alla luce della propria situazione personale e finanziaria. Il prodotto implica rischi notevoli, incluso quello di giungere a scadenza con valore nullo. Gli investitori dovrebbero quindi, in determinate circostanze, prepararsi a sostenere una perdita totale del proprio capitale investito. Si consiglia di prestare attenzione ai seguenti importanti fattori di rischio, oltre che al capitolo Fattori di rischio del "Programme". Questo è un prodotto strutturato composto da derivati. Gli investitori devono accertarsi che il proprio consulente finanziario abbia verificato l idoneità del prodotto nel proprio portafoglio tenendo in considerazione: la loro situazione finanziaria, la loro esperienza in investimenti finanziari e loro obiettivi di investimento. Le condizioni del prodotto, nella sua durata, possono essere adeguate secondo le disposizioni del "Programme". Gli investitori per i quali la moneta di conteggio differisce da quella di riferimento sono raccomandati di informarsi circa i possibili rischi di valuta. Il valore del prodotto non è necessariamente correlato a quello del sottostante. Rischi di mercato La generale evoluzione dei titoli dipende soprattutto dall'andamento dei mercati dei capitali, che a sua volta è influenzato dalla situazione generale dell'economia mondiale nonché dalle condizioni quadro economiche e politiche nei rispettivi Paesi (dal cosiddetto rischio di mercato). Le variazioni dei prezzi di mercato, come i tassi d'interesse, i prezzi delle materie prime oppure le rispettive volatilità possono influenzare negativamente la valutazione del sottostante e del prodotto. Inoltre sussiste il rischio che, nel corso della durata o alla scadenza dei prodotti, nei rispettivi sottostanti e/o alle borse o ai mercati sopravvengano turbolenze sui mercati o altri eventi non prevedibili (come le interruzioni delle negoziazioni o della borsa e/o la sospensione delle contrattazioni). Tali eventi possono influire sul momento del rimborso e/o sul valore dei prodotti. Rischi di credito delle Parti coinvolte Grazie alla Garanzia i rischi di credito delle Parti coinvolte sono ridotti al minimo. Per assicurare il Prodotto, i titoli vengono depositati presso SIX SIS AG in favore del SIX Swiss Exchange AG. In caso di insolvenza di una Parte coinvolta, i titoli depositati verrano utilizzati per il rimborso del Prodotto. L investitore deve prendere atto che l emittente non ha un Rating Creditizio, questo significa che non è valutata da nessuna agenzia di rating. Mercato secondario L'Emittente e/o il Lead Manager, o qualsiasi terza parte nominata dall Emittente, si occupano, in normali condizioni di mercato, di stabilire regolarmente i prezzi di domanda e offerta per i prodotti conformemente alle regole del COSI Market Making. Tuttavia, l'emittente e/o il Lead Manager, a seconda dei casi, si riservano all occorrenza il diritto di cessare l assegnazione dei prezzi di domanda e offerta e per la durata di qualsiasi circostanza di mercato eccezionale. In particolari situazioni di mercato, in cui l'emittente e/o il Lead Manager non sono nella posizione di effettuare operazioni di copertura, o in cui la chiusura di determinate operazioni si rivela estremamente difficile, è possibile un aumento dello spread tra i prezzi della domanda e dell offerta al fine di limitare il rischio economico dell'emittente e/o del Lead Manager.

10 Ulteriori informazioni Vigilanza prudenziale EFG Financial Products (Guernsey) Ltd. soggiace alla vigilanza consolidata di EFG International AG attraverso la FINMA e non dispone di licenze provenienti da un autorità competente di Guerseney, né è sottoposta al controllo di alcuna di esse. Ai fini dell emissione è necessaria un approvazione secondo l ordinanza di afflusso di nuovo capitale (Bailiwick of Guernsey). Sia Guernsey Financial Services Commission che States of Guernsey Policy Council non si assumono responsabilità circa la solvibilità dell emissione, né circa la correttezza di qualsiasi dichiarazione rilasciata. EFG International AG, Zurigo, è regolata su base consolidata dalla FINMA. Conflitti di interesse Le Parti coinvolte e/o il Lead Manager hanno talvolta facoltà di esaminare fatture proprie o di terzi, posizioni titoli, monete, strumenti finanziari o altri investimenti che fungono da sottostanti ai prodotti descritti nel presente documento; essi possono inoltre acquistare o vendere investimenti, accedere in qualità di market maker e, al contempo, agire attivamente sul versante della domanda e dell offerta. Le operazioni commerciali o di copertura dell emittente e/o del Lead Manager possono influenzare il prezzo del Sottostante, nel caso in cui venga raggiunto il relativo Barrier Level (se presente). Indennità a favore di terzi In alcune circostanze l emittente e/o il Lead Manager possono vendere il prodotto ad istituzioni finanziarie o intermediari usufruendo di uno sconto sul prezzo di vendita, oppure rimborsare un importo prestabilito a tali istituzioni finanziarie o intermediari (se ne fa riferimento nella sezione Informazioni generali del presente documento, in cui tali commissioni, se ve ne sono, verranno rese note). Inoltre, per alcuni servizi forniti dai partners distributivi e per migliorare la qualità e i servizi relativi ai prodotti emessi da EFG Financial Products AG o EFG Financial Products (Guernsey) Ltd., l emittente e/o il Lead Manager possono, di volta in volta, pagare delle trailer fees a codesti terzi. Ulteriori informazioni sono disponibili su richiesta. Nessuna offerta Il Termsheet indicativo non è da considerarsi un offerta, né un suggerimento o un invito a concludere un affare, né una raccomandazione di investimento. Nessuna garanzia L Emittente e/o il Lead Maanager non può fornire alcuna garanzia circa qualsiasi informazione contenuta nel presente documento e tratta da fonti indipendenti. Informazioni sulla Garanzia COSI Collateral Secured Instruments Investor Protection engineered by SIX. COSI are structured products with a minimal issuer risk. This protection is provided by means of a collateral pledge. Investors thus profit from increased protection on the invested capital. Questo Prodotto (in seguito «prodotto garantito da pegno») è garantito ai sensi delle disposizioni del «contratto quadro per certificati garantiti da pegno» di SIX Swiss Exchange AG («contratto quadro»). In quanto emittente o in collaborazione con l emittente, EFG Financial Products AG («datore di garanzia») ha concluso il contratto quadro a il 10 settembre 2010, e il datore di garanzia ha l'obbligo di garantire il valore attuale dei prodotti garantiti da pegno a favore di SIX Swiss Exchange AG. I diritti degli investitori in relazione con la garanzia dei prodotto risultano del contratto quadro. I tratti fondamentali della garanzia sono riassunti in una scheda informativa di SIX Swiss Exchange AG disponibile a sito «www.six-swiss-exchange.com». Su richiesta, l emittente fornisce gratuitamente agli investitori il contratto quadro nella versione tedesca o in traduzione inglese. Il contratto quadro può essere ottenuto presso dal Lead Manager al seguente indirizzo: Brandschenkestrasse 90, casella postale, 1686, CH-8027 Zurigo (Svizzera), oppure via telefono (+41-(0) *), fax (+41-(0) ) oppure via Le spese per il servizio fornito dal SIX Swiss Exchange AG riguardo alla collateralizzazione di Prodotti COSI, attualmente fino a 15 punti base (0.15%) del valore totale della garanzia o dei costi di prestiti della garanzia, possono essere inclusi nel calcolo del prezzo di un Prodotto garantito da pegno, e potrebbero quindi eventualmente dover essere sopportate dall'investitore. Il pagamento agli investitori può essere ritardato per ragioni fattuali o legali. Per quanto il calcolo del valore attuale di un prodotto garantito da pegno si dimostra difettoso, la garanzia del prodotto può essere insufficiente.

11 Oltre alla quotazione primaria dei prodotti garantiti da pegno alla SIX Swiss Exchange AG, l emittente può optare per una quotazione secondaria su altre borse. Tutti gli aspetti e gli eventi correlati a una quotazione secondaria dei prodotti garantiti da pegno non sono di rilievo ai sensi del contratto quadro. Nella fattispecie, eventi correlati a una quotazione secondaria dei prodotti garantiti da pegno, come ad esempio la sospensione delle attività di market making su una borsa secondaria o il delisting dei prodotti garantiti da pegno da una borsa secondaria non rappresentano una realizzazione ai sensi del contratto quadro. A propria discrezione, SIX Swiss Exchange AG ha la facoltà di rendere pubblico il verificarsi di una liquidazione nonché la scadenza dei prodotti garantiti da pegno disciplinati nel contratto quadro nei Paesi in cui avviene la quotazione secondaria dei prodotti garantiti da pegno nonché di informare le borse secondarie o altre autorità. Il valore effettivo di questo Prototto COSI viene calcolato con il metodo «A (Fair Value)». Ulteriori informazioni sul metodo di calcolo sono disponibili su «www.six-swiss-exchange.com».

I. DESCRIZIONE DEL PRODOTTO. I Termini e le Condizioni di questo prodotto sono state aggiustate a causa di una Corporate Action.

I. DESCRIZIONE DEL PRODOTTO. I Termini e le Condizioni di questo prodotto sono state aggiustate a causa di una Corporate Action. Termsheet dell' 20.01.2014 Offerta al pubblico: CH Certificato del riferimento del debitore con protezione del capitale Condizionata Tipo di prodotto secondo ASPS: 1410 Derivati garantiti Certificato Step

Dettagli

5.25% p.a. Barrier Reverse Convertible su Basilea Pharmaceutica Osservazione continua della barriera

5.25% p.a. Barrier Reverse Convertible su Basilea Pharmaceutica Osservazione continua della barriera Termsheet indicativo del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva 5.25% p.a. Barrier Reverse Convertible su Basilea

Dettagli

5.70% p.a. Barrier Reverse Convertible su ABB Osservazione continua della barriera

5.70% p.a. Barrier Reverse Convertible su ABB Osservazione continua della barriera Termsheet indicativo del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva 5.70% p.a. Barrier Reverse Convertible su ABB

Dettagli

10.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su ABB, Holcim, OC Oerlikon Osservazione continua della barriera Rimborso anticipato a discrezione

10.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su ABB, Holcim, OC Oerlikon Osservazione continua della barriera Rimborso anticipato a discrezione Termsheet indicativo del' 26.06.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva 10.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible

Dettagli

3.00% p.a. Multi Reverse Convertible su ABB, Credit Suisse, Nestlé, Novartis, Roche Worst of style Strike basso

3.00% p.a. Multi Reverse Convertible su ABB, Credit Suisse, Nestlé, Novartis, Roche Worst of style Strike basso Termsheet del' 07.07.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1220 Imposta preventiva 3.00% p.a. Multi Reverse Convertible su ABB, Credit Suisse,

Dettagli

I. DESCRIZIONE DEL PRODOTTO. Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva

I. DESCRIZIONE DEL PRODOTTO. Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva Termsheet del' 08.07.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva 11.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su BMW, Daimler,

Dettagli

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04.

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04. Report dei prodotti del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 7.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su Carrefour, Nestlé,

Dettagli

Termine di sottoscrizione 24 aprile 2015 ore 16:00 CET

Termine di sottoscrizione 24 aprile 2015 ore 16:00 CET Termsheet (Indication) Defender Vonti +41 (0)58 283 78 88 oppure www.derinet.ch DENOMINAZIONE ASPS: BARRIER REVERSE CONVERTIBLE (1230) 4.55% (4.50% p.a.) Defender Vonti su Gold (Troy Ounce) DESCRIZIONE

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000»

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000» Sede legale e amministrativa: Via Venti Settembre, 30 00187 Roma Tel. 06.4771.1 Fax 06. 4771.5952 Sito internet: www.dexia-crediop.it n iscrizione all Albo delle Banche: 5288 Capogruppo del Gruppo bancario

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI I. Disposizioni generali 1. Le presenti Regole di esecuzione delle istruzioni dei clienti riguardanti i contratti di compensazione delle differenze (CFD) e gli strumenti

Dettagli

la Banca Centrale esercita in autonomia (indipendenza dal Governo) la politica monetaria.

la Banca Centrale esercita in autonomia (indipendenza dal Governo) la politica monetaria. Politica monetaria Obiettivi principali della politica monetaria stabilità monetaria interna (controllo dell inflazione) stabilità monetaria esterna (stabilità del cambio e pareggio della BdP) ma può avere

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value

I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE POSTE DI BILANCIO: una breve disamina sul fair value A cura Alessio D'Oca Premessa Nell ambito dei principi che orientano la valutazione del bilancio delle società uno dei

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE Le note di sintesi sono composte dagli elementi informativi richiesti dalla normativa applicabile noti come "Elementi". Detti Elementi

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Swiss Life Flex Save Uno/Duo Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Approfittate di una moderna assicurazione di risparmio con prestazioni garantite e opportunità di rendimento Swiss Life Flex

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

ETFS Commodity Securities Limited

ETFS Commodity Securities Limited ETFS Commodity Securities Limited (Costituita e registrata in Jersey ai sensi della Companies (Jersey) Law 1991 (e successivi emendamenti) con numero di registrazione 90959. Sottoposta alla regolamentazione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Titoli di debito Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore I principali prodotti derivati Elementi informativi di base Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice I - Premessa 3 II - Cosa sono i prodotti derivati 4 III - I principali prodotti

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL Le osservazioni al documento di consultazione dovranno pervenire entro il 21 Luglio 2014 on-line per il tramite del

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation 20 Dicembre 2002 1 L ABI ha esaminato con uno specifico

Dettagli