BSI Group Italia. Viviana Rosa Marketing & PR Manager BSI Group Italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BSI Group Italia. Viviana Rosa Marketing & PR Manager BSI Group Italia"

Transcript

1 BSI Group Italia Viviana Rosa Marketing & PR Manager BSI Group Italia

2 Chi è BSI BSI nasce nel 1901 in Inghilterra come primo ente di normazione al mondo, riconosciuto dalla corona britannica e oggi, a più di 100 anni dalla fondazione, BSI continua a sviluppare circa 2000 standard ogni anno. Dal 1901 BSI è cresciuto fino a diventare uno dei principali provider di servizi alle imprese, in grado di ispirare fiducia offrendo a più di organizzazioni esperienza e professionalità nella gestione di soluzioni basate sull'uso di modelli normativi. BSI è presente in 147 Paesi, con più di 50 sedi locali e circa 2500 dipendenti. Oggi è uno dei principali organismi di certificazione e formazione internazionale in grado di fornire un servizio a livello globale

3 Una storia di innovazione BSI è stato ed è all avanguardia nello sviluppo di numerose norme: 1979 BS 5750 ISO 9001 (Quality Management) 1992 BS 7750 ISO (Environmental Management) 1995 BS 7799 ISO/IEC (Information Security) 1996 BS 8800 OHSAS (Occupational Health & Safety) 2002 BS ISO/IEC (IT Service Management) di recente emanazione: BS Business Continuity PAS 99 - Integrated Management System ISO Energy Management Systems

4 Una presenza globale London Monza Padova Roma Washington Mexico City Beijing Worldwide Offices Sao Paulo New Delhi Singapore Sydney

5 Le attività Elaboriamo standard innovativi, utilizzati e riconosciuti in tutto il mondo. Forniamo informazioni e formazione sugli standard di prodotto e di sistema per aiutare le aziende a distinguersi all interno del mercato di riferimento. Le organizzazioni si avvalgono dei nostri servizi di auditing per migliorare il loro modo di operare attraverso buoni processi gestionali e soluzioni d impresa. Svolgiamo test e verifiche su prodotti e servizi per garantirne l adeguatezza delle prestazioni. 5 Ogni giorno, in tutto il mondo, le persone utilizzano beni e servizi progettati, certificati, testati o verificati da BSI per i clienti che ripongono in noi la loro fiducia

6 Assessment e certificazione Offriamo servizi di assessment e certificazione in tutte le aree critiche dei sistemi di gestione: Business Continuity Ambiente Sicurezza alimentare Salute e Sicurezza Information Security Sistemi di gestione integrati IT Service Management Dispositivi medicali Qualità Responsabilità sociale Gestione energetica

7 Formazione Leader globale nei servizi di formazione sugli schemi: Information Security ISO/IEC Business Continuity BS IT Service Management ISO/IEC Quality ISO 9001 Environmental Management ISO Health & Safety OHSAS Energy Management System ISO50001 Integrated Management System PAS99

8 Prodotti Innovazione, integrità e indipendenza sono i valori che guidano il gruppo BSI ed è proprio dal concetto di innovazione che BSI lancia ogni anno nuovi servizi a supporto delle imprese, partendo proprio dalle loro esigenze. IL CASO Software a supporto dei sistemi di gestione. Coca Cola Hellenic Bottling Company introduce Entropy nelle sue sedi in 28 Paesi!

9 Alcuni clienti italiani

10 Gli Standard 10 L'adesione alle norme è volontaria, a meno che non siano citate come testi cogenti in atti legislativi specifici. Una volta che l organizzazione ha sviluppato e applicato il sistema di gestione può richiedere la certificazione ad un Organismo di Certificazione, quale BSI A seguito di verifiche ispettive condotte presso l'organizzazione richiedente, viene rilasciato un certificato da parte dell Organismo di Certificazione.

11 Perchè certificarsi? 11

12 Gestione della Business Continuity (BCM) 12 La continuità della fornitura di prodotti e servizi anche in situazioni di crisi o di emergenza è un requisito essenziale per ogni organizzazione La necessità di garantire continuità nelle operazioni ha portato alla definizione di modelli di gestione della Business Continuity (BCM) che si sono imposti come vere e proprie discipline; ma solo con la pubblicazione della BS 25999, uno standard ufficiale e condiviso, si sono fissate le regole per dare credibilità e verificabilità ai progetti di continuità delle aziende. Source: BS

13 BS La BS è una norma innovativa, progettata per permettere l'erogazione di servizi e la fornitura di prodotti anche durante eventi negativi ed imprevisti. La norma definisce una base comune per capire e dialogare con clienti e fornitori, fissa inoltre i requisiti per l'implementazione e lo sviluppo nel tempo di un sistema di gestione per la business continuity, al fine di fornire reali garanzie a tutte le parti interessate, interne ed esterne all'organizzazione. La BS è una norma certificabile, per questo attraverso la certificazione BSI, ossia una verifica indipendente e specializzata, è possibile dimostrare al mercato la capacità a rispondere a crisi o eventi inaspettati, l'impegno al miglioramento continuo e il rispetto delle migliori pratiche.

14 A chi si rivolge 14 La BS è stata elaborata da un gruppo rappresentativo di tutte le parti ed i settori interessati e dai migliori esperti internazionali. La norma è applicabile a qualsiasi organizzazione, indipendentemente dalla dimensione o dal settore. È raccomandata per le organizzazioni che operano nei settori a maggior rischio o rilevanza economica, come ad esempio telecomunicazioni, trasporti, infrastrutture, finanza e settore bancario, sanità e servizi pubblici. Settori nei quali la garanzia di continuità anche i caso di eventi indesiderati o crisi è essenziale per ogni stakeholder compresi gli organi di controllo.

15 A chi sirivolge BCM ICT Finance Proffessional Services Manufacture Public Services Minerals, Energy, Utilities Built Environment Transport Healthcare Food Aero and Defence Facilities & Retail The ICT and Finance sector are the early adopters of Business Continuity Management Systems

16 I benefici della BS Lineeguida: Significa gestire la business continuity sulla base di criteri riconosciuti e condivisi, basati sulle migliori pratiche internazionali Resistenza: Migliora la resistenza di una organizzazione, reagendo ad eventi inattesi o imprevisti e quindi a raggiungere gli obiettivi aziendali Fornitura beni e servizi: Prevede una metodologia per garantire la fornitura durante situazioni di crisi e un modello per il ritorno alla normalità Gestione: Offre un approccio sistemico nella gestione delle emergenze Reputazione: Protegge e migliora la reputazione Vantaggio competitivo: Apre verso nuovi mercati e potenziali clienti Miglioramento continuo: Permette una chiara analisi dei processi aziendali ed una migliore capacità di individuare opportunità di miglioramento Conformità: Dimostra il rispetto delle disposizioni di legge e contrattuali Riduzione dei costi: Opportunità per ridurre i costi di molti audit di seconda parte e per la riduzione dei premi assicurativi

17 La certificazione BS25999

18 BCM Standards Code of of Practice Best practice, not auditable Requirements Shall statements, auditable

19 19 BS :2006 È un codice di pratica ed una linea guida Definisce i processi, i principi e la terminologia per affrontare progetti di business continuity e propone una sintesi metodologica delle migliori pratiche in tema di BCM.

20 BS :2007 È la specifica tecnica che definisce i requisiti del modello per il sistema di gestione e dei relativi piani per la continuità di fornitura di servizi e prodotti critici È una norma certificabile per questo utilizzabile come prova e dimostrazione del proprio impegno al rispetto dei requisti sulla continuità del servizio. Definisce il sistema di gestione della BCM : gestione di business continuity plan (continuità operazioni, es.processi semplici come trasloco, spostare scrivanie, etc..) disaster recovery plan (gestione dei processi informatici) gestione di qualsiasi incidente che potrebbe verificarsi a causa del rischio residuo

21 3. Sviluppointernazionaledella BCM PAS 2003 BS 2006 ISO 2012 Started as a PAS (Publicly Available Specification) by BSI (PAS 56) Moved to a BS in 2006 & 2007 in two parts as Umbrella Standard Scheduled to move to ISO in 2012 (ISO 22301)

22 Prossimi passi Corsi di formazione BS25999 ISO27001 Certificazione: Servizi di auditing: pre-audit/gap analysis, assessment, certificazione La norma è acquistabile sul sito corporate. Strumenti, guide, manuali

23 Convenzione BSI - ANSSAIF Sconto del 30% sui corsi ISO27001 e BS25999 ai soci ANSSAIF

24 Prossimi passi In occasione dell uscita della nuova ISO che sostituirà la 25999, BSI sta organizzando un evento istituzionale a Roma (2012)

25 I nostri riferimenti Dott.ssa Viviana Rosa Marketing & PR Manager M: T: F: E: Grazie per la vostra attenzione!

26

BSI Group Italia 8901 Sostenibilità degli eventi

BSI Group Italia 8901 Sostenibilità degli eventi BSI Group Italia 8901 Sostenibilità degli eventi 1 Chi è BSI 2 BSI nasce nel 1901 in Inghilterra come primo ente di normazione al mondo, riconosciuto dalla corona britannica e oggi, a più di 100 anni dalla

Dettagli

Le esperienze sulla EN 16001 e ISO 50001

Le esperienze sulla EN 16001 e ISO 50001 Le esperienze sulla EN 16001 e ISO 50001 Milano, 4 Ottobre 2011 Gian Luca Conti Regional Compliance & Risk Manager BSI Group Italia Chi è BSI? Fondata nel 1901 Leader nella fornitura di servizi alle imprese

Dettagli

Affrontare i rischi con metodo

Affrontare i rischi con metodo Affrontare i rischi con metodo Laura Schiavon Client manager BSI Group Italia 12 Marzo2013 Copyright 2013 BSI. All rights reserved. 04/03/2013 1. Chi siamo 2. Come possiamo aiutarvi 3. Cosa facciamo Copyright

Dettagli

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Introduzione alla ISO 27001 La metodologia Quality Solutions Focus on: «L analisi

Dettagli

La norma EN 16001 a due anni dalla pubblicazione. Compliance & Risk Manager BSI Group Italia S.r.l.

La norma EN 16001 a due anni dalla pubblicazione. Compliance & Risk Manager BSI Group Italia S.r.l. La norma EN 16001 a due anni dalla pubblicazione Ing. Gian Luca Conti Ing. Gian Luca Conti Compliance & Risk Manager BSI Group Italia S.r.l. Siamo un organizzazione indipendente Presentazione BSI Non abbiamo

Dettagli

Proteggere il proprio business. ISO 22301: continuità operativa.

Proteggere il proprio business. ISO 22301: continuità operativa. Proteggere il proprio business. ISO 22301: continuità operativa. Perché BSI? Grazie allo standard ISO 22301 l azienda può restare sempre operativa. La competenza di BSI in quest ambito può trasformare

Dettagli

Value Proposition. Services Portfolio

Value Proposition. Services Portfolio Services Portfolio 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Il portafoglio servizi I consulenti Le esperienze e progetti dei nostri consulenti Partnership 2 Media Chi siamo (1/2)

Dettagli

Salute e sicurezza: una priorità per tutte le organizzazioni. Lo standard OHSAS 18001 può aiutarvi a gestire al meglio i rischi.

Salute e sicurezza: una priorità per tutte le organizzazioni. Lo standard OHSAS 18001 può aiutarvi a gestire al meglio i rischi. Salute e sicurezza: una priorità per tutte le organizzazioni. Lo standard OHSAS 18001 può aiutarvi a gestire al meglio i rischi. BSI vi aiuta a gestire i rischi e ad accrescere il benessere aziendale.

Dettagli

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Contesto di riferimento Framework Lo standard

Dettagli

EN 16001 come strumento per ridurre il consumo di energia e ottenere un effettivo cost saving

EN 16001 come strumento per ridurre il consumo di energia e ottenere un effettivo cost saving EN 16001 come strumento per ridurre il consumo di energia e ottenere un effettivo cost saving Ancona, 29/04/2010 dott. Simone Albertin - Area Manager Nord Est e Centro Italia Chi siamo Chi siamo Fondato

Dettagli

Company profile. Nihil difficile volenti Nulla è arduo per colui che vuole. Environment, Safety & Enterprise Risk Management more or less

Company profile. Nihil difficile volenti Nulla è arduo per colui che vuole. Environment, Safety & Enterprise Risk Management more or less Environment, Safety & Enterprise Risk Management more or less Company profile Nihil difficile volenti Nulla è arduo per colui che vuole Business Consultant S.r.l. Via La Cittadella, 102/G 93100 Caltanissetta

Dettagli

Quando la sicurezza stradale è una priorità. ISO 39001 Road Safety Management System

Quando la sicurezza stradale è una priorità. ISO 39001 Road Safety Management System Quando la sicurezza stradale è una priorità. ISO 39001 Road Safety Management System ISO 39001: per una migliore gestione della sicurezza stradale Si stima che entro il 2030 gli incidenti stradali saranno

Dettagli

Company Management System Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA-SSB

Company Management System Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA-SSB Company Management System Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA-SSB Codice documento: Classificazione: 1-CMS-2010-005-01 Società Progetto/Servizio Anno N. Doc Versione Pubblico

Dettagli

Il punto di vista della conformità e della certificazione volontaria

Il punto di vista della conformità e della certificazione volontaria SICUREZZA CONTINUITÀ OPERATIVA Il punto di vista della conformità e della certificazione volontaria ROMA - FORUM PA - 18 MAGGIO 2012 1 I Sistemi di Gestione e le norme ISO: un percorso virtuoso Da giovane

Dettagli

IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo

IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo IX Convention ABI L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo BPR e BCM: due linee di azione per uno stesso obiettivo Ing. Alessandro Pinzauti Direttore

Dettagli

Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA

Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA Company Management System Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA Scopo del documento: Redatto da: Verificato da: Approvato da: Codice documento: Classificazione: Dominio di applicazione:

Dettagli

Qualification Program in Information Security Management according to ISO/IEC 27002. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in Information Security Management according to ISO/IEC 27002. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in Information Security Management according to ISO/IEC 27002 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 27000 La sicurezza delle

Dettagli

CATALOGO CORSI 2015. In.Co.S srl International Consultant Service Via Guastalla 6 10124 Torino Italy info@incos-consulting.com Mob: +39 349 2577085

CATALOGO CORSI 2015. In.Co.S srl International Consultant Service Via Guastalla 6 10124 Torino Italy info@incos-consulting.com Mob: +39 349 2577085 CATALOGO CORSI 2015 INDICE CORSI APPROVATI DA ENTE DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ACCREDITATO ISO/IEC 17024... 3 ISO 9001:08 SISTEMI DI GESTIONE QUALITÀ... 4 ISO 22000:05 SISTEMI DI GESTIONE DELLA

Dettagli

IL FUTURO DEI SISTEMI DI GESTIONE ISO 9004:2008, ISO 26000:2008 e BS PAS 99. Emanuele Riva Funzionario Tecnico SINCERT

IL FUTURO DEI SISTEMI DI GESTIONE ISO 9004:2008, ISO 26000:2008 e BS PAS 99. Emanuele Riva Funzionario Tecnico SINCERT Via Saccardo, 9 I-20134 MILANO Tel.: + 39 022100961 Fax: + 39 0221009637 Sito Internet: www.sincert.it E-mail: sincert@sincert.it Relazione SINCERT Milano, Settembre 2006 IL FUTURO DEI SISTEMI DI GESTIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE PER LA CERTIFICAZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA SICUREZZA DELLE INFORMAZIONI

REGOLAMENTO PARTICOLARE PER LA CERTIFICAZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA SICUREZZA DELLE INFORMAZIONI 1 OGGETTO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 1 2 TERMINI E DEFINIZIONI... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4 REGOLE PARTICOLARI CERTIFICAZIONE IN ACCORDO ALLE NORME DI RiFERIMENTO... 2 4.1 Referente per DNV GL...

Dettagli

La formazione BSI 1. Soluzioni professionali per ogni settore 6

La formazione BSI 1. Soluzioni professionali per ogni settore 6 Catalogo training. Indice La formazione BSI La formazione BSI 1 Soluzioni professionali per ogni settore 6 Sostenibilità 8 Rischio 10 Performance 16 Lean Six Sigma 20 Informazioni generali corsi 22 BSI

Dettagli

La Sicurezza dell Informazione nel Web Information System La metodologia WISS

La Sicurezza dell Informazione nel Web Information System La metodologia WISS 1 Introduzione La Sicurezza dell Informazione nel Web Information System La metodologia WISS Ioanis Tsiouras 1 (Rivista ZeroUno, in pubblicazione) I sistemi informativi con le applicazioni basate su Web

Dettagli

SMICC. 1) di valutare per importanza i progetti di adeguamento (approccio basato sul rischio)

SMICC. 1) di valutare per importanza i progetti di adeguamento (approccio basato sul rischio) SMICC INTRODUZIONE Le normative applicabili all interno delle Organizzazioni crescono in numero e complessità di giorno in giorno: per evitare che questa situazione crei strutture sempre più difficili

Dettagli

Services Portfolio per gli Istituti Finanziari

Services Portfolio per gli Istituti Finanziari Services Portfolio per gli Istituti Finanziari Servizi di consulenza direzionale e sviluppo sulle tematiche di Security, Compliance e Business Continuity 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di

Dettagli

Seminario tecnico - Commissione ICT L affidabilità delle strutture ICT critiche

Seminario tecnico - Commissione ICT L affidabilità delle strutture ICT critiche Seminario tecnico - Commissione ICT L affidabilità delle strutture ICT critiche Parte 2 - Architetture ICT e soluzioni organizzative per BC e DR, standard, normativa banche e PA Lead Auditor ISO 22301

Dettagli

Gestione Operativa e Supporto

Gestione Operativa e Supporto Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A6_1 V1.0 Gestione Operativa e Supporto Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per

Dettagli

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it IS Governance Francesco Clabot Consulenza di processo francesco.clabot@netcom-srl.it 1 Fondamenti di ISO 20000 per la Gestione dei Servizi Informatici - La Norma - 2 Introduzione Che cosa è una norma?

Dettagli

Continuità operativa - FAQ

Continuità operativa - FAQ Continuità operativa - FAQ Cosa è la Continuità Operativa? La continuità operativa è l insieme di attività volte a minimizzare gli effetti distruttivi, o comunque dannosi, di un evento che ha colpito un

Dettagli

I criteri di valutazione/certificazione. Common Criteria e ITSEC

I criteri di valutazione/certificazione. Common Criteria e ITSEC Valutazione formale ai fini della certificazione della sicurezza di sistemi o prodotti IT I criteri di valutazione/certificazione Common Criteria e ITSEC Alla fine degli anni ottanta in Europa si cominciò

Dettagli

ISO 27000 family. La GESTIONE DEI RISCHI Nei Sistemi di Gestione. Autore: R.Randazzo

ISO 27000 family. La GESTIONE DEI RISCHI Nei Sistemi di Gestione. Autore: R.Randazzo ISO 27000 family La GESTIONE DEI RISCHI Nei Sistemi di Gestione Autore: R.Randazzo La Norme che hanno affrontato il Tema della gestione dei rischi Concetto di Rischio Agenda Il Rischio all interno della

Dettagli

il presupposto del successo di ogni azienda è il livello di sicurezza del proprio patrimonio informativo e del proprio know-how imprenditoriale.

il presupposto del successo di ogni azienda è il livello di sicurezza del proprio patrimonio informativo e del proprio know-how imprenditoriale. il presupposto del successo di ogni azienda è il livello di sicurezza del proprio patrimonio informativo e del proprio know-how imprenditoriale. BE.iT sa organizziamo L eccellenza Uno dei presupposti fondamentali

Dettagli

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 20000 L IT Service Management secondo

Dettagli

LA CONTINUITA OPERATIVA Dott. Giovanni Rellini Lerz

LA CONTINUITA OPERATIVA Dott. Giovanni Rellini Lerz Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale: opportunità per i cittadini, adempimenti per le amministrazioni Napoli, 28 aprile 2011 LA CONTINUITA OPERATIVA Dott. Giovanni Rellini Lerz Introduzione alla

Dettagli

CALENDARIO CORSI 2015

CALENDARIO CORSI 2015 SAFER, SMARTER, GREENER DNV GL - Business Assurance Segreteria Didattica Training Tel. +39 039 60564 - Fax +39 039 6058324 e-mail: training.italy@dnvgl.com www.dnvba.it/training BUSINESS ASSURANCE CALENDARIO

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

BSI Group Italia Via Fara, 35 20124 Milano. +39 02 6679091 marketing.italy@bsigroup.com bsigroup.it

BSI Group Italia Via Fara, 35 20124 Milano. +39 02 6679091 marketing.italy@bsigroup.com bsigroup.it BSI Group Italia Via Fara, 35 20124 Milano +39 02 6679091 marketing.italy@bsigroup.com bsigroup.it The trademarks in this material (for example the BSI logo or the word KITEMARK ) are registered and unregistered

Dettagli

Certificazione Sistemi di Gestione per la Continuità Operativa. (BCM - Business Continuity Management) - Norma BS 25999-2

Certificazione Sistemi di Gestione per la Continuità Operativa. (BCM - Business Continuity Management) - Norma BS 25999-2 Garantire la continuità operativa in caso di interruzioni, siano esse dovute a incidenti gravi o inconvenienti minori, rappresenta oggi un requisito fondamentale per qualsiasi organizzazione che opera

Dettagli

Per una migliore qualità della vita CERTIQUALITY. La certificazione strumento di Business Continuity: gli standard ISO 27001 e ISO 22301

Per una migliore qualità della vita CERTIQUALITY. La certificazione strumento di Business Continuity: gli standard ISO 27001 e ISO 22301 Per una migliore qualità della vita CERTIQUALITY La certificazione strumento di Business Continuity: gli standard ISO 27001 e ISO 22301 CHI SIAMO Certiquality è una società la cui attività è orientata

Dettagli

DNV Business Assurance

DNV Business Assurance DNV Business Assurance Sicurezza alimentare e Sostenibilità: la sfida nel packaging Marco Omodei Salè AIBO: Desenzano del Garda 27 giugno 2013 Agenda Chi è DNV Business Assurance Scenario Food Supply Chain

Dettagli

BUSINESS ASSURANCE DNV GL SAFER, SMARTER, GREENER. 15 October, 2014 DNV GL 2013

BUSINESS ASSURANCE DNV GL SAFER, SMARTER, GREENER. 15 October, 2014 DNV GL 2013 BUSINESS ASSURANCE DNV GL 1 15 October, 2014 SAFER, SMARTER, GREENER Chi siamo SUSTAINABLE BUSINESS PERFORMANCE Tra i principali Enti di certificazione a livello mondiale, DNV GL - Business Assurance supporta

Dettagli

Francesco Scribano GTS Business Continuity and Resiliency services Leader

Francesco Scribano GTS Business Continuity and Resiliency services Leader Francesco Scribano GTS Business Continuity and Resiliency services Leader Certificazione ISO 27001: l'esperienza IBM Certificazione ISO 27001: l'esperienza IBM Il caso di IBM BCRS Perchè certificarsi Il

Dettagli

MASTER GESTIONE INTEGRATA

MASTER GESTIONE INTEGRATA MASTER GESTIONE INTEGRATA ESPERTI in SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE: QUALITA, AMBIENTE E SICUREZZA ISO serie 9000, ISO serie 14000, OHSAS 18001, OHSAS 18002, ISO 22000, ISO 27001, Reg. EMAS, ISO 19011,

Dettagli

Preaudit Sicurezza / Ambiente. General Risk Assessment

Preaudit Sicurezza / Ambiente. General Risk Assessment General Risk Assessment Conduzione di un General Risk Assessment in coerenza con i requisiti ISO 9001:2015. nel 2015 verrà pubblicata la nuova UNI EN ISO 9001 che avrà sempre più un orientamento alla gestione

Dettagli

La certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza ISO 17799 e BS 7799

La certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza ISO 17799 e BS 7799 Convegno sulla Sicurezza delle Informazioni La certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza ISO 17799 e BS 7799 Giambattista Buonajuto Lead Auditor BS7799 Professionista indipendente Le norme

Dettagli

Sicurezza ICT e continuità del Business. Igea Marina Rimini - 5 luglio 2013

Sicurezza ICT e continuità del Business. Igea Marina Rimini - 5 luglio 2013 Sicurezza ICT e continuità del Business Igea Marina Rimini - 5 luglio 2013 Indice L approccio alla Sicurezza ICT La rilevazione della situazione L analisi del rischio Cenni agli Standard di riferimento

Dettagli

Indice. La formazione BSI 1. Soluzioni professionali per ogni settore 6. Sostenibilità 8. Rischio 10. Performance 16.

Indice. La formazione BSI 1. Soluzioni professionali per ogni settore 6. Sostenibilità 8. Rischio 10. Performance 16. Catalogo training. Indice La formazione BSI 1 Soluzioni professionali per ogni settore 6 Sostenibilità 8 Rischio 10 Performance 16 Lean Six Sigma 20 Informazioni generali 22 Le sedi dei corsi BSI cerca

Dettagli

Esercizi per la redazione del Business Plan

Esercizi per la redazione del Business Plan Esercizi per la redazione del Business Plan Una società intende iniziare la sua attività l 1/1/2010 con un apporto in denaro di 20.000 euro. Dopo aver redatto lo Stato Patrimoniale iniziale all 1/1/2010

Dettagli

La certificazione ISO/IEC 20000-1:2005: casi pratici

La certificazione ISO/IEC 20000-1:2005: casi pratici La certificazione ISO/IEC 20000-1:2005: casi pratici L esperienza DNV come Ente di Certificazione ISO 20000 di Cesare Gallotti e Fabrizio Monteleone La ISO/IEC 20000-1:2005 (che recepisce la BS 15000-1:2002

Dettagli

BUSINESS CONTINUITY. Newsletter n. 8 2014. Know how in pillole: Dicembre 2014. Che cosa si intende per Business Continuity?

BUSINESS CONTINUITY. Newsletter n. 8 2014. Know how in pillole: Dicembre 2014. Che cosa si intende per Business Continuity? Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la serie delle Newsletter legate agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV esistenti o in fase di costituzione. Questa volta la pillola formativa si riferisce alla

Dettagli

OHSAS 18001 ed. 2007

OHSAS 18001 ed. 2007 OHSAS 18001 ed. 2007 Sistema di Gestione per la Sicurezza e Salute dei Lavoratori Occupational Health and Safety Assessment Series SEMINARIO INFORMATIVO Cagliari, 18 aprile 2008 1 SGS NEL MONDO CHI SIAMO

Dettagli

SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site

SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site La Tecnologia evolve velocemente ed anche gli esperti IT più competenti hanno bisogno di una formazione costante per tenere il passo Come

Dettagli

Perché le regole e come

Perché le regole e come Perché le regole e come Conseguenze sullo sviluppo umano > http://www.sistemaambiente.net/form/it/iso/2_conseguenze_sullo_sviluppo_umano.pdf Le norme ISO Il sistema di gestione aiuta > http://www.sistemaambiente.net/form/it/iso/4_sistema_di_gestione.pdf

Dettagli

IL VALORE DELLA FIDUCIA. STRUMENTI INNOVATIVI PER COMUNICARE LA SOSTENIBILITA: VALORE CONDIVISO e ENERGY SAVING COMPANY

IL VALORE DELLA FIDUCIA. STRUMENTI INNOVATIVI PER COMUNICARE LA SOSTENIBILITA: VALORE CONDIVISO e ENERGY SAVING COMPANY IL VALORE DELLA FIDUCIA STRUMENTI INNOVATIVI PER COMUNICARE LA SOSTENIBILITA: VALORE CONDIVISO e ENERGY SAVING COMPANY SOSTENIBILITA La sostenibilità rappresenta una grande opportunità per le imprese,

Dettagli

INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM - ISMS

INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM - ISMS INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM - ISMS GETSOLUTION Via Ippolito Rosellini 12 I 20124 Milano Tel: + 39 (0)2 39661701 Fax: + 39 (0)2 39661800 info@getsolution.it www.getsolution.it AGENDA Overview

Dettagli

SERVIZI PMI. Project management outsourcing. Business Impact Analysis (BIA) Disaster Recovery Plan Design (DRP)

SERVIZI PMI. Project management outsourcing. Business Impact Analysis (BIA) Disaster Recovery Plan Design (DRP) SERVIZI PMI Project management outsourcing La vita (dell IT) è quella cosa che succede mentre siamo impegnati a fare tutt altro e quindi spesso capita di dover implementare una nuova piattaforma applicativa,

Dettagli

Sistemi di gestione integrati Come la ISO/IEC 20000 può essere di supporto alla ISO/IEC 27001

Sistemi di gestione integrati Come la ISO/IEC 20000 può essere di supporto alla ISO/IEC 27001 Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Sistemi di gestione integrati Come la ISO/IEC 20000 può essere di supporto alla ISO/IEC 27001 Cesare Gallotti Milano, 14 marzo 2011 Agenda Presentazione

Dettagli

ISO 27001:2005 ISMS Rischi ed Opportunità Nell approccio certificativo. INFOSECURITY - Verona - 2006 05 09 1

ISO 27001:2005 ISMS Rischi ed Opportunità Nell approccio certificativo. INFOSECURITY - Verona - 2006 05 09 1 ISO 27001:2005 ISMS Rischi ed Opportunità Nell approccio certificativo INFOSECURITY - Verona - 2006 05 09 1 INFOSECURITY - Verona - 2006 05 09 2 Fornitori Istituzioni Clienti Sicurezza delle Informazioni

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI PER CONSULENTI DI SISTEMI DI GESTIONE DELLA SECURITY

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI PER CONSULENTI DI SISTEMI DI GESTIONE DELLA SECURITY Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI PER CONSULENTI DI SISTEMI

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

TNT SWISS POST AG CERTIFICAZIONI. Siamo un azienda che opera con trasparenza e coesione: le valutazioni degli esperti lo confermano.

TNT SWISS POST AG CERTIFICAZIONI. Siamo un azienda che opera con trasparenza e coesione: le valutazioni degli esperti lo confermano. tntswisspost.com +41 800 55 55 55 2015-03-31 TNT SWISS POST AG Siamo un azienda che opera con trasparenza e coesione: le valutazioni degli esperti lo confermano. THE PEOPLE NETWORK 1/10 TNT SWISS POST

Dettagli

Business Continuity Governance: ORBIT per il nuovo CAD

Business Continuity Governance: ORBIT per il nuovo CAD Business Continuity Governance: ORBIT per il nuovo CAD Il nuovo CAD articolo 50-bis E obbligatorio per le Pubbliche Amministrazioni italiane la definizione di : UN PIANO DI CONTINUITÀ OPERATIVA che fissa

Dettagli

Proteggere il proprio Business con BSI.

Proteggere il proprio Business con BSI. Proteggere il proprio Business con BSI. Siamo i maggiori esperti nello standard ISO/IEC 27001, nato dalla nostra norma BS 7799: è per questo che CSA ci ha coinvolto nello sviluppo della Certificazione

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

La sicurezza in banca: un assicurazione sul business aziendale

La sicurezza in banca: un assicurazione sul business aziendale Convegno Sicurezza 2003 Roma, ABI - Palazzo Altieri 28 maggio La sicurezza in banca: un assicurazione sul business aziendale Elio Molteni, CISSP-BS7799 Bussiness Technologist, Security Computer Associates

Dettagli

CERTIQUALITY. La Gestione della Business Continuity : gli standard ISO 31000 ed ISO 22301. P e r u n a m i g l i o r e q u a l i t à d e l l a v i t a

CERTIQUALITY. La Gestione della Business Continuity : gli standard ISO 31000 ed ISO 22301. P e r u n a m i g l i o r e q u a l i t à d e l l a v i t a P e r u n a m i g l i o r e q u a l i t à d e l l a v i t a CERTIQUALITY La Gestione della Business Continuity : gli standard ISO 31000 ed ISO 22301 Dott. Nicola Gatta Direzione Marketing & Industry Management

Dettagli

CATALOGO CORSI AREA LEAD AUDITOR/AUDITOR

CATALOGO CORSI AREA LEAD AUDITOR/AUDITOR CATALOGO CORSI AREA LEAD AUDITOR/AUDITOR Anno 2013 Il termine AUDIT deriva dalla parola latina AUDITIO AUDITIONIS e vuol dire ASCOLTARE.Sempre dal latino deriva il termine AUDITOR AUDITORIS e significa

Dettagli

Sme.UP è artefice del successo insieme alle aziende che desiderano crescere

Sme.UP è artefice del successo insieme alle aziende che desiderano crescere Profilo aziendale Sme.UP è artefice del successo insieme alle aziende che desiderano crescere Attraverso business solution e infrastruttura tecnologica, soluzioni software, di infrastruttura IT e di processo

Dettagli

La condensazione della nuvola

La condensazione della nuvola La condensazione della nuvola BS ISO/IEC 27001: 2005 e cloud computing Come si trattano i gas? Rendendoli liquidi Comprimendoli e inserendoli in contenitori CONDENSANDOLI allora possono essere trattati,

Dettagli

QUALITÀ AERONAUTICA AUTOMOTIVE DISPOSITIVI MEDICI AGRO-ALIMENTARE

QUALITÀ AERONAUTICA AUTOMOTIVE DISPOSITIVI MEDICI AGRO-ALIMENTARE PROPOSTA FORMATIVA QUALITÀ Dal modello ISO 9001:08 agli strumenti di controllo e di miglioramento delle performance L evoluzione del sistema qualità secondo la nuova ISO 9001:2008 Definire e migliorare

Dettagli

Latitudini di progetto che incontrano longitudini operative. Design Latitudes meet operational longitudes

Latitudini di progetto che incontrano longitudini operative. Design Latitudes meet operational longitudes Latitudini di progetto che incontrano longitudini operative Design Latitudes meet operational longitudes 20 anni di esperienza nel campo dell ambiente e della sostenibilità 20 years of experience in environmental

Dettagli

IMQ PER LE AZIENDE CON ESIGENZE DI VALUTAZIONE/CERTIFICAZIONE FORMALE DELLE CARATTERISTICHE DI SICUREZZA DEI PROPRI SISTEMI O PRODOTTI IT

IMQ PER LE AZIENDE CON ESIGENZE DI VALUTAZIONE/CERTIFICAZIONE FORMALE DELLE CARATTERISTICHE DI SICUREZZA DEI PROPRI SISTEMI O PRODOTTI IT IMQ PER LE AZIENDE CON ESIGENZE DI VALUTAZIONE/CERTIFICAZIONE FORMALE DELLE CARATTERISTICHE DI SICUREZZA DEI PROPRI SISTEMI O PRODOTTI IT IMQ per le aziende con esigenze di valutazione/ certificazione

Dettagli

Sustainability consulting

Sustainability consulting Consulenza per la Sostenibilità Sustainability consulting 25 anni di esperienza nel campo della sostenibilità 25 years of experience in sustainability consulting Profilo europeo e internazionale European

Dettagli

Processi di Gestione dei Sistemi ICT

Processi di Gestione dei Sistemi ICT Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A3_1 V1.1 Processi di Gestione dei Sistemi ICT Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti,

Dettagli

Audit in Italy. Catalogo di formazione. Edizione: Dicembre 2011 copyright esclusivo documento non riproducibile auditinitaly@verifiche.

Audit in Italy. Catalogo di formazione. Edizione: Dicembre 2011 copyright esclusivo documento non riproducibile auditinitaly@verifiche. Catalogo di formazione Edizione: Dicembre 2011 copyright esclusivo documento non riproducibile auditinitaly@verifiche.info Per il calendario, gli ultimi aggiornamenti e le schede dei corsi consultate:

Dettagli

IL BS7799 ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI. Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it BS 7799. Sistemi Informativi S.p.A.

IL BS7799 ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI. Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it BS 7799. Sistemi Informativi S.p.A. IL BS7799 Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it Sistemi Informativi S.p.A. ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI Sistemi Informativi S.p.A. 2 ATTIVITA DELLA SECURITY STUDIO, SVILUPPO ED

Dettagli

brave0@virgilio.it / brave076@gmail.com

brave0@virgilio.it / brave076@gmail.com C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome ROSSI ALESSIO Indirizzo 242A, VIA DEL TRULLO, 00148, ROMA, ITALIA Telefono 066572903-3487284184 E-mail brave0@virgilio.it / brave076@gmail.com

Dettagli

Infracom IT Profilo del Gruppo

Infracom IT Profilo del Gruppo Infracom IT Profilo del Gruppo Rigoni Nicola U.O. Business Continuity Management INFRACOM IT S.p.A. - Gruppo Infracom GRUPPO INFRACOM: ASSETTO SOCIETARIO L AZIONARIATO Autostrada BSPD INFRAGRUPPO S.P.A.

Dettagli

Sistemi Qualità e normativa

Sistemi Qualità e normativa Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE Paolo Salvaneschi B2_1 V2.1 Sistemi Qualità e normativa Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio

Dettagli

Come ridurre l impatto ambientale. ISO 14001

Come ridurre l impatto ambientale. ISO 14001 Come ridurre l impatto ambientale. ISO 14001 ISO 14001 con BSI. I nostri valori per una crescita sostenibile. La nostra conoscenza, la nostra esperienza e la nostra guida, possono fare la differenza per

Dettagli

Quali requisiti contrattuali nelle richieste di offerta per beni e servizi relativi alla ICT Security. Specificità del contesto Pirelli.

Quali requisiti contrattuali nelle richieste di offerta per beni e servizi relativi alla ICT Security. Specificità del contesto Pirelli. Quali requisiti contrattuali nelle richieste di offerta per beni e servizi relativi alla ICT Security. Specificità del contesto Pirelli. Milano, 16 Giugno 2003 Ilaria.allodi@pirelli.com Lo scenario attuale

Dettagli

1- Corso di IT Strategy

1- Corso di IT Strategy Descrizione dei Corsi del Master Universitario di 1 livello in IT Governance & Compliance INPDAP Certificated III Edizione A. A. 2011/12 1- Corso di IT Strategy Gli analisti di settore riportano spesso

Dettagli

Presentazione dell iniziativa ROSI

Presentazione dell iniziativa ROSI Presentazione dell iniziativa ROSI Return on Security Investment Sessione di Studio AIEA, Lugano 19 gennaio 2011 Alessandro Vallega Oracle Italia http://rosi.clusit.it 1 Agenda Il gruppo di lavoro Il metodo

Dettagli

La platea dopo la lettura del titolo del mio intervento

La platea dopo la lettura del titolo del mio intervento La platea dopo la lettura del titolo del mio intervento 2 In realtà..il presupposto è semplice. 3 Cloud computing è un nuovo modo di fornire risorse,, non una nuova tecnologia! P.S. in realtà un modo neanche

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

Costi energetici in aumento? Lo standard ISO 50001 li tiene sotto controllo.

Costi energetici in aumento? Lo standard ISO 50001 li tiene sotto controllo. Costi energetici in aumento? Lo standard ISO 50001 li tiene sotto controllo. Fate il pieno di BSI. Il nostro know-how può trasformare la vostra azienda. Per oltre un secolo abbiamo combattuto la resistenza

Dettagli

I SISTEMI DI GESTIONE PER LA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORI SECONDO QUANTO PREVISTO DALL ART. 30 DEL D.Lgs 81/08. di Paolo Bellotti

I SISTEMI DI GESTIONE PER LA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORI SECONDO QUANTO PREVISTO DALL ART. 30 DEL D.Lgs 81/08. di Paolo Bellotti I SISTEMI DI GESTIONE PER LA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORI SECONDO QUANTO PREVISTO DALL ART. 30 DEL D.Lgs 81/08 di Paolo Bellotti Premessa In questi ultimi anni si è fatto un gran parlare dei sistemi di

Dettagli

La Business Continuity per la resilienza delle organizzazioni

La Business Continuity per la resilienza delle organizzazioni sicurezza preventiva La Business Continuity per la resilienza delle organizzazioni ANGELA PIETRANTONI BUSINESS CONTINUITY MANAGER (CBCI) 32 LA SALVAGUARDIA DEL BUSINESS DAGLI EVENTI DISASTROSI È UNA NECESSITÀ

Dettagli

Molti fatti, si pensi per esempio al black-out

Molti fatti, si pensi per esempio al black-out ICT E DIRITTO Rubrica a cura di Antonio Piva, David D Agostini Scopo di questa rubrica è di illustrare al lettore, in brevi articoli, le tematiche giuridiche più significative del settore ICT: dalla tutela

Dettagli

Sessione di Studio AIEA-ATED. La gestione del rischio informatico nel framework dei rischi operativi

Sessione di Studio AIEA-ATED. La gestione del rischio informatico nel framework dei rischi operativi Sessione di Studio AIEA-ATED La gestione del rischio informatico nel framework dei rischi operativi 24 Novembre 2014 Agenda La gestione del rischio operativo nel Gruppo ISP La gestione degli eventi operativi

Dettagli

RIEPILOGO CONVEGNI FIERA AMBIENTE LAVORO 2015

RIEPILOGO CONVEGNI FIERA AMBIENTE LAVORO 2015 RIEPILOGO CONVEGNI FIERA AMBIENTE LAVORO 2015 Mercoledì 14 ottobre 2015: o SAFETY CRIME Orario 09.30/12.30 Sala Puccini PAD. 36 Obiettivo del convegno è quello di sensibilizzare alla cultura della sicurezza.

Dettagli

MANAGEMENT SYSTEM CERTIFICATE

MANAGEMENT SYSTEM CERTIFICATE 117583-2012-AQ-ITA-ACCREDIA 13 giugno, 2012 22 giugno, 2015-13 giugno, 2018 Romagna Compost S.r.l. Sede Legale: Via Altiero Spinelli, 60-47521 Cesena (FC) - Italy È conforme ai requisiti della norma per

Dettagli

AEO e sicurezza dei sistemi informativi. Luca Boselli, Senior Manager, KPMG Advisory S.p.A. Milano, 26 giugno 2008

AEO e sicurezza dei sistemi informativi. Luca Boselli, Senior Manager, KPMG Advisory S.p.A. Milano, 26 giugno 2008 AEO e sicurezza dei sistemi informativi Luca Boselli, Senior Manager, KPMG Advisory S.p.A. Milano, 26 giugno 2008 Agenda La sicurezza delle informazioni: introduzione e scenario di riferimento La sicurezza

Dettagli

Gennaio - Dicembre 2015 31/07/2015

Gennaio - Dicembre 2015 31/07/2015 Gennaio - Dicembre 2015 31/07/2015 31/07/2015 Sostenibilità Standard Corso Prezzo GG. GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE ISO 20121 Eventi sostenibili Implementing

Dettagli

Seminario Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale - CEPAS. La certificazione professionale di terza parte

Seminario Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale - CEPAS. La certificazione professionale di terza parte Seminario Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale - CEPAS LE NOVITÀ DEI SISTEMI DI GESTIONE DELLA QUALITÀ IN SANITÀ: I PDTA COME ELEMENTO DI VALUTAZIONE SPERIMENTALE La certificazione professionale di terza

Dettagli

La gestione della Sicurezza nel Gruppo CRIF. La struttura organizzativa

La gestione della Sicurezza nel Gruppo CRIF. La struttura organizzativa La gestione della Sicurezza nel Gruppo CRIF La struttura organizzativa INFOSECURITY Milano 16/03/2010 Agenda Presentazione Gruppo CRIF Struttura organizzativa Security nel Gruppo CRIF 2 CRIF al servizio

Dettagli

Misure di Tutela e Aspetti Legali nel contesto del Cloud Computing

Misure di Tutela e Aspetti Legali nel contesto del Cloud Computing Reg. 05/017 Misure di Tutela e Aspetti Legali nel contesto del Cloud Computing La certificazione di sistema per aumentare il trust cliente-fornitore 25 maggio 2010 AIPSI - Milano 1 The speaker Fabrizio

Dettagli

Audit & Sicurezza Informatica. Linee di servizio

Audit & Sicurezza Informatica. Linee di servizio Audit & Sicurezza Informatica Linee di servizio Application Control Consulting Molte organizzazioni hanno implementato applicazioni client/server integrate, come SAP e Oracle Queste applicazioni aumentano

Dettagli

Gli standard e la certificazione di sicurezza ICT

Gli standard e la certificazione di sicurezza ICT Gli standard e la certificazione di sicurezza ICT Ing. Gianfranco Pontevolpe Responsabile Ufficio Tecnologie per la sicurezza Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Definizione

Dettagli

Company Profile. www.irtop.com

Company Profile. www.irtop.com Company Profile www.irtop.com 2 > Valori > Mission > Profilo > Obiettivi > Servizi di consulenza > Track record > Pubblicazioni > Contatti 3 VALORI Passione Crediamo nelle storie imprenditoriali dei nostri

Dettagli

Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security

Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security Jonathan Brera Venezia Mestre, 26 Ottobre 2012 1 Agenda Introduzione

Dettagli