W la scuola! Pronti a imparare...

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "W la scuola! Pronti a imparare..."

Transcript

1 Missione Cattolica Italiana 16 rue Orient-Ville 1005 Lausanne 44 o anno N o 5 JAB 1000 Lausanne 1 W la scuola! Pronti a imparare...

2 2 Parrocchia del St Redempteur: cambio di guardia nella Cure Suisse! Domenica 1 luglio 2007 la S. Messa domenicale delle ore 11.00, in cui la Comunità Svizzera è usa ritrovarsi unita al proprio Pastore - l Abbé Jean- Marie Pasquier - nella celebrazione dell Eucarestia, era particolarmente animata e partecipata. In quella data era stato fissato il saluto ufficiale che i parrocchiani, i vari consigli di gestione e animazione della Parrocchia, e tanti amici - tra cui una rappresentanza della Comunità della Missione Cattolica Italiana - hanno scelto per esprimere nella preghiera e nella fraternità la loro amicizia e commozione per la ormai imminente partenza per altro compito pastorale e quindi altra destinazione. L Abbé Jean-Marie è nato il 2 maggio 1937 a Sales (Gruyère), ordinato sacerdote a Friburgo nel 1962, ha esercitato il suo ministero pastorale vivendo diverse esperienze. Inizia a Friburgo, poi a Roma per gli studi (Licenza in Teologia), quindi Superiore del Seminario Diocesano, e Insegnante presso l Università di Friburg. Positiva è stata l esperienza di servizio alla Chiesa Africana come insegnante, e poi al ritorno nella Svizzera ancora il lavoro pastorale e insegnamento a Neuchâtel-Ville, Università e Gymnase e sucessivamente responsabile del Centro Cattolico Romando di formazione permanente. Nel mese di giugno 2001 è Parroco della Parrocchia del St. Redempteur, dove da subito si distingue per la sua disponibilità e capacità che lo porterà a far parte di numerosi gruppi di dialogo tra le diverse religioni, e di carità. Anche con la Missione Cattolica Italiana inizia una proficua collaborazione pastorale - pensiamo alle diverse Messe dei tempi forti celebrate in più lingue - e alla condivisione degli stessi spazi per la catechesi, animazione e per la celebrazione delle Messe Come M.C.I. ci sentiamo di salutarlo come un grande Amico, e di chiedergli di ricordarci nelle sue preghiere. Durante la Messa di saluto, al momento delle preghiere dei fedeli, un rappresentante della Comunità Italiana così ha pregato a nome di tutti: Preghiamo il Signore, perché continui a benedire la nostra Parrocchia, i nostri cammini pastorali e la nuova missione del nostro Amico Parroco Jean-Marie. Nei prossimi mesi è atteso il suo sucessore, Abbè Bernard Sonney che continuerà a risiedere a Pully. Qui nella casa parrocchiale del St Redempteur verrà l ex Rettore del Seminario di Friburgo, l abbé Pierre Aenishanslin. Ai nuovi sacerdoti che condurranno la Parrocchia del St Redempteur, i nostri più sinceri e cordiali auguri di buon lavoro e l augurio di continuare anche con loro il buon e bel rapporto di collaborazione pastorale e di amicizia che viviamo qui al St Redempteur. Auguri Jean-Marie, auguri ai nuovi sacerdoti Bernard e Pierre. Svizzera: mons. Tagllaferro coordinatore dei missionari italiani La nomina ufficializzata dalla Conferenza Episcopale Svizzera ZURIGO (Migranti-press) - È mons. Leandro Tagliaferro il nuovo coordinatore nazionale delle Missioni Cattoliche Italiane in Svizzera succeduto a Mons. Antonio Spadacini. La nomina è avvenuta nel corso della 276 Assemblea ordinaria della Conferenza Episcopale Svizzera, tenutasi a Einsiedeln dal 4 al 6 giugno scorso. Le rivolgo le mie congratulazioni per questa nomina - si legge nelle lettera firmata da don Felix Gmur a nome di mons. Kurt Koch, presidente dei vescovi elvetici - che Le attesta la fiducia degli episcopati italiano e svizzero a servizio della pastorale di quella schiera dei suoi stimati concittadini italiani nel nostro Paese. La ringrazio cordialmente per la Sua disponibilità ad assumere questo nuovo impegnativo mandato. Le auguriamo molta gioia e l aiuto costante del Signore nell adempimento. L incarico di coordinatore è specificato nelle direttive della CVS, oltre che all art. 11 dell Istruzione Erga migrantes caritas Christi : Il Coordinatore nazionale per le Missioni di lingua italiana è una persona di fiducia della conferenza dei vescovi svizzeri. Egli lavora in stretto rapporto con i vescovi diocesani, specialmente con il vescovo delegato per le migrazioni e con il direttore nazionale per la pastorale per persone di lingua straniera. È la persona di contatto con la Conferenza Episcopale e la Commissione ecclesiastica per la migrazione del Paese di origine, dalla quale deriva la maggior parte dei fedeli, dei missionari, delle collaboratrici e dei collaboratori pastorali. Mons. Tagliaferro è nato nel 1933 a Santa Maria di Sala (Venezia), in diocesi di Treviso. Dal 1951 è in Svizzera e nel 1964 è stato ordinato sacerdote. Due anni dopo mons. Von Streng gli chiese di organizzare una nuova Missione Cattolica Italiana a Emmenbrucke. Per molti anni è stato Delegato di zona e membro del Consiglio di Delegazione, acquisendo una buona conoscenza dei problemi legati alla pastorale e alla vita dei missionari. Mons. Tagliaferro ha iniziato il suo lavoro di coordinatore lo scorso 10 luglio. Insieme alla Fondazione Migrantes, anche la Missione Cattolica Italiana di Losanna e Renens, si associa con viva cordialità alle felicitazioni e agli auguri della Chiesa Svizzera. Buon Lavoro! MISSIONE CATTOLICA ITALIANA Sede centrale: Rue Orient-Ville 16 CH-1005 Lausanne Tel Fax Ccp MISSIONARI Don Luigi Agazzi Don Lorenzo Flori SEGRETARIATO LOSANNA Giorgio Lecci, tel Aperto da martedì a giovedì / SEGRETARIATO RENENS Rosa Tomaselli Carbonara Av. 14-Avri Renens tel Aperto: lunedì-venerdì: MESSE IN ITALIANO Losanna St-Rédempteur Sabato ore Domenica ore 9.45 Notre-Dame au Valentin Domenica ore Settimanali St-Rédempteur martedì, giovedì e venerdì: ore 18.30, mercoledì: ore 9.00 Renens: Domenica: ore Lunedì al Foyer: ore 7.40 BATTESIMI Una volta al mese (4 a domenica) alternando le chiese di Losanna e Renens. Annunciarsi almeno due mesi prima. CATECHESI Responsabile: Rosa Tomaselli Carbonara MCI Renens Marilena Gorgoni MCI Losanna privato tel CORSI PER FIDANZATI Febbraio Maggio Novembre (?). Iscriversi per tempo. CRESIME ADULTI Inizio corso in febbraio. ATTIVITà Coro italiano Gruppo Catechisti Gruppo Famiglie Gruppo Pro Malati Gruppo GMG Gruppi giovanili Gruppo 3 a Età Gruppo Feste/Collaboratori Consiglio parrocchiale Consiglio pastorale

3 FESTA ITALIANA A BOTTENS SALLE POLYVALENTE Sabato 6 e Domenica 7 ottobre 2007 Sabato ore 18.00: Apertura ore 19.00: Inizio cena ore : Ballo liscio Animazione musicale di Antonio D Angelis Domenica ore 11.00: Santa Messa ore 12.00: Aperitivo ore 13.00: Pranzo ore 14.00: Pomeriggio di animazione Anche quest anno l Animazione Musicale e il ballo sono assicurati dal bravissimo Antonio D Angelis che con il suo bel repertorio musicale classico, ed il suo stile armonioso che piace a tutti, ci rallegrerà facendoci vivere momenti piacevoli e divertenti. Vi aspettiamo tutti. DOMENICA pomeriggio Pomeriggio tutto per le famiglie con intrattenimenti, balletti, karaoke animati dai gruppi giovanili e dai nostri piccoli. Interverranno gli allievi della scuola di ballo di Letizia Bevilacqua della Societé de Gym d Etagnières. Giochi per ragazzi e adulti. Rinomata cucina italiana di Filippo DI IORIO & Anna: Piatti caldi e freddi Pasticceria Specialità italiane Tombola con ricchi premi ENTRATA GRATUITA SABATO E DOMENICA COME ARRIVARE A BOTTENS? Auto: Losanna Le Mont Cugy Brétigny BOTTENS PARCHEGGI GRATUITI A VOLONTà DAVANTI ALLA SALA Organizza: Missione Cattolica Italiana di Losanna-Renens 3

4 Votre conseiller D Attoli Antonio Assurance et Système social suisse Mobile ASSURANCES & DIVERS CONSEILS Ch. du Closalet 12 case postale Crissier 1 Tél Fax Assurance véhicules Déclaration d Impôts Assurances vie et maladie Hypothèque Ch. des Diablerets LAUSANNE Haute Coiffure Création Dames 4

5 In questo numero Ci vuole coraggio Qui da noi Immigrazione Pagina sociale Vita di Missione Vita in famiglia I nostri defunti 22 Utile a sapersi SITO DELLA MISSIONE e POSTA ELETTRONICA IMPRESSUM Bimestrale della Missione Cattolica Italiana di Losanna Direttore resp.: Luigi Agazzi Rue Orient-Ville 16 CH-1005 Lausanne Tel Fax Redazione: Luigi Agazzi, Giorgio Brignola, Elena Damiano, Lorenzo Flori, Carmine Frandina, Marilena Gorgoni, Antonietta Lecci, Giorgio Lecci, Isabella Martino, Rosa Tomaselli Carbonara Grafica: RR-Grafik Studio, Bern Tipografia: La Buona Stampa Pregassona Abbonamento annuo Fr ccp EDITORIALE Ci vuole coraggio! Due pronunciamenti del nostro Papa Benedetto XVI, tesi a fare chiarezza e ad offrire la mano al dialogo tra i cristiani, sono purtroppo stati da certa stampa e modo di pensare e vivere, letti e diffusi come oscurantismo e/o chiusura al dialogo interreligioso. Un altra volta come cristiani assistiamo, impotenti, alla manomissione e mistificazione dei fatti e della verità. In quest estate afosa, ricca di record di valori massimi di calore (evviva la montagna della fresca Svizzera) e dei soliti scioperi di treni, aerei etc. etc., di tristi omicidi e di morti atroci dovute all eccessiva velocità o all abuso di alcool o alla vita notturna, l unica vera novità è il dibattito/pettegolezzo che pretende di bollare (quindi già condannare!) il nostro Pontefice. A tal proposito vi propongo una riflessione che condivido e che prendo dal mio Settimanale Cattolico Diocesano - di Crema - il nuovo Torrazzo. Si intitola: Progressisiti. Messa in latino: è morta la cultura del Concilio. Un atto di restaurazione la decisione del Papa, titolava così Libera zione, giornale comunista (10/07/2007), commentando il Motu proprio del Papa Benedetto XVI sul possibile ritorno nella liturgia alla lingua latina. Il fir matario dell articolo, Enzo Mazzi, aggiungeva: Il ge sto di papa Ratzinger non è solo questione di lingua ma di cultura. È un colpo al processo conciliare. È certamente interessante osservare come un giornale di parte del tipo di Liberazione spieghi ai suoi lettori, probabilmente non usi a fre quentare la Messa, cos è il Concilio e giudichi atto di restaurazione la decisione di Benedetto XVI. Scandalo ha suscitato anche il documento della Congregazione per la Dottrina della Fede, diffuso in quei giorni, nel quale veniva precisato il senso della frase conciliare: La vera Chiesa che Cristo ha fon dato sussiste nella Chiesa Cattolica, ribadendo che elementi di verità possono sopravvivere altrove, restando però chiaro che la pienezza della verità e dell efficacia del Cristo vivono nella gerarchia che ha il Romano Pontefice al vertice. Nulla di nuovo. Ma anche in questo caso si è gridato alla morte del Dialogo Ecumenico. Molti miti occupano la cultura del nostro tempo. Affascina, ad esempio, l aggettivo progressista e riempie di vergona esser definiti tradizionalista o peggio reazionario. Cosa vogliano dire, in concre to, progressismo e il suo contrario è tutto da dimo strare, tanto che succede spesso di sentire fior fior di conservatori definirsi progressisti (la politica ne è piena). Un esempio? Basti pensare alle questioni etiche: possiamo definire progressismo la soppressione volontaria di milioni di bimbi non nati? Eppure ce lo vogliono far credere! Bene, mentre la stampa giudica i comportamen ti della Chiesa da punti di vista politico-ideologici come fosse una qualsiasi società umana, essa agisce, in realtà, fuori da queste categorie, tanto è vero che, ad esempio, dà importanza alla tradizione proprio nel mentre lancia la Nuova Evangelizzazione. Il suo, metro di misura è solo il bene dell uomo e di tutto l uomo compreso alla luce di Dio. Ci vuole coraggio! Le motivazioni dei due interventi di cui abbiamo parlato rispondono a questa ottica. In particolare, (vedi articolo più avanti) uno è teso a far rientrare uno scisma e a ribadire la possibilità di una liturgia che il Concilio non aveva mai abolito promuovendo una ricca pluralità, di fatto già esistente; il secondo ribadisce la verità, punto di partenza per ogni onesto dialogo. 5

6 Amare sorprese Il costo della vita in Italia è in progressivo aumento. Dal varo dell EURO gli stipendi e pensioni sono aumentati, mediamente, del 23% ma i prezzi sono lievitati del 60% e i generi di largo consumo sono stati i più colpiti. Il bilancio familiare è spesso in crisi. Non è solo colpa della Legge Finanziaria se da noi si vive con difficoltà: esaminiamo i prezzi di parecchi prodotti evidenziando l incremento del passaggio dalla lira all euro. La situazione è complessa perché i salari e le pensioni sono stati incrementati del 23% dal marzo 2002 al dicembre A conti fatti, uno stipendio di lire (al netto delle imposte) ha raggiunto il valore di euro 950 (lire ) nello scorso dicembre. Tutto sembrebbe nella norma, anche a fronte di un inflazione interna che non è stata mai superiore al 2% su base annua. Però, analizzando i fatti, la realtà si presenta in modo differente e preoccupante. I prezzi dei prodotti di largo consumo sono rincarati, mediamente, del 60% ed il tutto ITALIA senza ragionevoli motivi. Il passaggio dalla lira all euro ha determinato uno sfasamento economico che il potere politico non è riuscito a contenere. Da noi, l introduzione della moneta unica ha prodotto una situazione al dettaglio non rilevabile in nessun altro Stato UE. Nel marzo 2002, una tazzina di caffè prezzava lire 1.300, nello scorso dicembre il suo prezzo era di 90 centesimi di euro. Con un rincaro del 72%. Un litro di latte è passato da lire ad euro 1,27 (+69%). Un litro di vino da pasto, di media qualità, è passato da lire ad euro 2,12 (+51%). Un chilo di carne di manzo costava, nel 2002, lire , ora il suo prezzo è di euro 12,00 (+64%). Il pane, sempre un chilo, è passato da lire ad euro 1,60 (+61%). E questi non sono che alcuni casi d aumenti registrati e documentati. A conti fatti, l introduzione dell euro è stata un problema per tutti gli Stati UE; ma da noi c è stata speculazione. Con effetti molto evidenti è salito il tasso di povertà oggettiva ed i consumi si sono ridimensionati. L aumento del costo della vita è stato del 50% con progressiva tendenza a salire. I conti sono presto fatti: oggi i consumi si sono contratti solo per necessità. Le nostre paure sono, infatti, suffragate dall andamento dei prezzi negli altri Stati UE. Nessuno si è preoccupato di controllare i prezzi al consumo nel passaggio dalla lira all euro. Non ci sono alternative. Se non è possibile rapportare le retribuzioni e pensioni al costo della vita appare fondamentale rivedere i prezzi dei generi alimentari e quelli dei servizi per garantire a tutti, nessuno escluso, la possibilità di tirare avanti con dignità. Controllando gli incrementi di prezzo di questi anni, si noterà che i valori maggiori si sono proprio verificati là dove non è facile poter fare delle rinunce. Anche la fiscalità, tasse dirette ed indirette, si è adeguata a parametri sempre meno sostenibili. La cura nella sua radicalità, sembrerebbe essere l unica possibile. Peccato, però, che il paziente, vale a dire il popolo italiano, difficilmente potrà sopportare questa terapia. Giorgio Brignola 6 Il passaggio dalla lira all euro ha determinato uno sfasamento economico

7 Mare: aumentano le bandiere blu Sono 96, ben 6 in più rispetto all anno scorso. Primato in Toscana con 15 segnalazioni, seguita dalla Liguria, Marche e Abruzzo. 4 ai laghi. Il Sud ancora penalizzato per i rifiuti. La Toscana con 15 bandiere man tiene il primato e lo migliora con una località in più premiata. Al 2 posto la Liguria con 13 bandiere (+1), seguita da Marche 12 (+1) e Abruzzo (+2). L Emilia Romagna sale a 9 con una ban diera in più a Riccione; bene an che la Campania (+2) grazie a Pisciotta e Agnone-Capitello: tut te le 9 bandiere campane sono in provincia di Salerno. Veneto e Lazio mantengono 4 ban diere ciascuna, raggiunte dal la Puglia (-2): non ci sono le iso le Tremiti. Stabili la Sicilia con 3 e il Friuli-Venezia Giulia (2). Il Piemonte aggiunge una bandie ra (Cannobio) e va a quota 2 con i laghi; anche il Molise sale a 2 grazie a Campomarino. Scende la Calabria che da 4 passa a 2 perdendo Scilla e Catanzaro Lido. Una bandiera alla Sardegna. Un vessillo anche alla Lombardia (per i laghi) e Basilicata (Maratea). Tra le località lacustri c è Scanno (Abruzzo). In generale il Sud è ancora penalizzato a causa del la carente gestione dei rifiuti. Porti turistici Tra i porti turistici, sono 54 gli approdi premiati. Acque puli te, perfetta depurazione, raccolta differenziata, aree pedonali, piste ciclabili, aree verdi, arredo urba no, agevolazioni per i portato ri di handicap alcuni dei criteri ai quali i comuni devono risponde re per ottenere il riconoscimento di qualità. La lista delle spiagge AI fine della valutazione sono stati presi in considerazione i dati sulle acque di balneazione, l esistenza e il grado di funzionalità degli im pianti di depurazione, un regola re smaltimento dei rifiuti con particolare riguardo alla raccolta dif ferenziata, la cura dell arredo ur bano e delle spiagge e il soste gno a programmi di educazione ambientale diretti a scuole e cit tadini. Emilia Romagna: Comacchio (Ferrara), Lidi Ravennati, Cervia (Ravenna), Cesenatico (Forlì, Cesena), Bellaria, Igea Marina, Rimini, Riccione, Misano Adriatico, Cattolica (Rimini). Toscana: Forte dei Marmi, Pietrasanta, Camaiore, Viareggio (Lucca), Pisa, Livorno-Antignano e Quercianella, Castiglioncello e Vada di Rosignano Marittimo, Cecina-Gorette e Marina di Cecina, Bibbona, Castagneto Carducci, San Vincenzo (Livorno), Follonica, Castiglione della Pescaia, Marina e Principina di Grosseto, Monte Argentario (Grosseto). Marche: Gabicce Mare, Pesaro-Lido di Ponente e di Levante, Fano centro Torrette e Marotta (Pesaro-Urbino), Senigallia, Sirolo, Numana Alta e Bassa (Ancona), Porto Recanati, Scossicci, Civitanova Marche (Macerata), Porto San Giorgio, Grottammare-Lungomare nord e sud, Cupra Marittima, San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno). Lazio: Anzio (Roma), Sabaudia, Sperlonga, Gaeta (Latina). Abruzzo: Scanno (L Aquila), Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova-Lungoma re nord e Lido Zara, Roseto degli Abruzzi, Pineto (Teramo), San Vito Chietino, Rocca San Giovanni, Fossacesia, Vasto- Marina e Punta Penna, San Salvo (Chieti). Molise: Termoli, Campomarino (Campobasso). Campania: Positano, Agropoli, Castellabate, Montecorice-Agnone, Acciaroli e Pioppi di Pollica, Ascea, Pisciotta, Spiagge di Palinuro e di Centola, Sapri. Puglia: Peschici, Ostuni, Carovigno Taranto, Ginosa. Basilicata: Maratea. Calabria: Cirò Marina, Roccella Jonica. Sicilia: Catania, Fiumefreddo di Sicilia, Pozzallo, Menfi. Sardegna: Santa Teresa Gallura. 7

8 QUI DA NOI Svizzera: liberalizzata l importazione del formaggio Il 1 giugno 2007 è caduta un altra barriera nel commercio di generi alimentari tra Svizzera e Unione Europea. A partire da questa data viene infatti liberalizzata l importazione di formaggi con l eliminazione dei contingenti d importazione e dei relativi dazi doganali. Tale novità interessa in particolare l Italia, primo Paese fornitore di formaggi della Svizzera che già nel 2006 ha fatto registrare un incremento del 6,7% del proprio export caseario su detto mercato. Questa la comunicazione ufficiale diramata al riguardo dall Amministrazione Federale delle Dogane (AFD): Conformemente all allegato 3 dell accordo del 21 giugno 1999 tra la Conferenza Svizzera e la Comunità Europea sul commercio di prodotti agricoli (accordo agricolo), dal 1 giugno 2007 gli scambi di formaggio tra la Svizzera e l U.E. saranno liberalizzati. Per saperne di più: In Svizzera commercio estero in crescita Nei primi cinque mesi dell anno le forniture di beni al di fuori dei confini nazionali si sono attestati a 80,37 miliardi di fran chi, in aumento del 12,6%. Dal canto loro le importazioni ammontano a 75,22 miliardi. La bilancia commerciale evidenzia in tal modo un avanzo di 5,15 miliardi di franchi (+30%). Le vendite all Unione europea sono salite del 12,7% a 51,12 miliardi. Le forniture alla Germania sono progredite in sintonia con la media UE, aumentando del 16,6% (a 16,64 miliardi). Verso l Italia, si registra un incremento del 12,6% (a 7,44 miliardi). Per la Francia +11,6% (a 6,89 miliardi). Le consegne agli Stati Uniti sono cresciute del 7,2% (a 7,75 miliardi). L export verso il Giappone è salito del 6% (a 2,63 miliardi). In grosso aumento le vendite alla Federazione russa: +24,2% (a 1,07 miliardi). Lo stesso vale per la Cina: +22,6% (a 1,79 miliardi). Meno intense invece le forniture ai Paesi asiatici emergenti: +8,7% (a 4,37 miliardi). 8 UNIVERSITÀ POPOLARE DI LOSANNA (Cours 605) ATTRAVERSO L ITALIA DEL NOVECENTO Pagine d autore; testimonianze di viaggio, di vita, di storia, che ci portano a scoprire la Pienezza del Nord, la Civiltà del Centro, la Saggezza del Sud. Prof.: Fernanda MAURO-SAUER (telefono ) Date: 23 e 30 ottobre , 13 e 20 novembre , 11 e 18 dicembre 2007 Luogo: Haute Ecole Pédagogique, salle 723, Av. de Cour 33, Losanna. Prezzo: Fr Il corso si svolge in italiano con supporto audiovisivo. Il materiale di studio e documentazione sarà fornito dall insegnante.

9 M.C.I. & FOYER SAINTE FAMILLE - RENENS Una domenica insieme A Renens presso il Foyer S.te Famille opera un gruppo, denominato: Giovani di Sant Anna. Decisivi, nella formazione-nascita di questo gruppo (gennaio 2007), sono stati gli incontri con i gruppi giovanili di Torino, Grosseto e Roma, in quanto - insieme - si è potuto focalizzare l identità del gruppo racchiusa in tre semplici parole: Preghiera, Condivisione e Servizio. La nostra Preghiera è quotidiana; il Servizio è legato alle nostre possibilità e, a tal proposito, ciascuno dei giovani concretizza lo stile del Servizio sia nel Foyer sia nell Internato o Garderia (a tal proposito eccovi alcune fotografie con suor Anitta e i suoi bambini!). Per vivere meglio la Condivisione abbiamo cercato di capire sempre meglio il carisma e la Spiritualità della Congregazione delle Figlie di S. Anna approfondendo gli scritti del Fondatore. Questa lettura ha favorito nei giovani il desiderio di fare parte della grande famiglia Sant Anna vivendo nel loro piccolo ciò che i Fondatori hanno iniziato. Primo frutto di questa ricerca è stato il desiderio di realizzare qualcosa da condividere con i più poveri. È nato il progetto del microcredito. Il microcredito permette di andare incontro ai bisogni dei più bisognosi in Paesi in via di sviluppo. Con una piccola somma di denaro, prestata e restituita poco alla volta senza interessi, si aiuta queste popolazioni a realizzare piccoli progetti che li porteranno a guadagnarsi, in modo dignitoso il pane quotidiano, e la loro vita. Il gruppo inizialmente, autotassandosi, ha preso contatto con le Suore di S. Anna che operano in Cameroun, e (grazie a Sr. Letizia) si è accettato di finanziare il progetto di una donna Victorine di aprire una piccola fabbrica di vestiti. Ora d innanzi alla richiesta di aiutare altri progetti (ce ne sono già tre in cantiere) nel gruppo di Renens è nata l idea di organizzare una domenica insieme. Obiettivo primario è stato quello di far conoscere questo gruppo a tutti, e nello stesso tempo di trovare fondi per finanziare più progetti. Ecco come è nata, il 10 giugno una domenica insieme. Non è stato facile preparare il Foyer sia per la parte informativa e illustrativa del gruppo, dei suoi progetti, come anche attrezzare l ambiente, l animazione per i bambini e ragazzi e tutto il servizio di cucina. Il gruppo è piccolo (solo 5 giovani e le Suore), si è quindi pensato di invitare tanti amici e alla fine siamo arrivati a 18 giovani e 12 famiglie che generosamente e gratuitamente hanno contribuito alla piena realizzazione della festa. Al mattino la santa Messa è stata animata dal gruppo, poi nel cortile del Foyer, che grazie ai bambini e alle loro famiglie era fiorito, si è giocato, mangiato e soprattutto senza distinzione di lingua ci si è incontrati e sentiti a casa tra amici. Positivi sono stati i commenti di tutti coloro che sono intervenuti. Senza dubbio è una bella domenica passata insieme che è da riproporre ogni anno, in quanto si lega solidarietà, i microcrediti, a condivisione, festa per tutti senza distinzione. suor Carmelita e Gruppo S. Anna 9

10 Bomboniera Espace Cadeaux Ch. du Vuasset PRÉVERENGES Fax AGENZIA DI VIAGGI Lausanne - Pl. Chauderon LA PIÙ GRANDE SCELTA DI VIAGGI E VACANZE Installations sanitaires - Entretien - Dépannages Franco Cacciatore Ch. de Veilloud Ecublens Atelier: Z.I. des Larges-Pièces B Tél. + Fax Natel Traslochi in tutta Italia (Sardegna - Sicilia) Galatone (LE) Zona industriale Tel TRASLOCHI INTERNAZIONALI Malerba A. Berna - Svizzera Tel

11 L Eco Padre e figlio stanno passeggiando nella foresta. A un certo punto, il bambino inciampa e cade. Il forte dolore lo fa gridare: Ahhhhh!. Con sua massima sorpresa, ode una voce tornare dalla montagna: Ahhhhh!. Pieno di curiosità, grida: Chi sei?. Ma l unica risposta che riceve è: Chi sei?. Questo lo fa arrabbiare, così grida: Sei solo un codardo, fatti vedere! e la voce risponde: Sei solo un codardo, fatti vedere!. Perplesso, guarda suo padre e gli chiede cosa stesse succedendo. E il padre sorridendo gli risponde: Sta a vedere, figliolo!, e poi urla: Ti voglio bene! e la voce gli risponde: Ti voglio bene!. Poi urla Sei fantastico! e la voce risponde: Sei fantastico. II bambino era sorpreso, ma ancora non riusciva a capire cosa stesse succedendo. Così suo padre gli spiegò: La gente lo chiama Eco, ma in verità si tratta della vita stessa. La vita ti ridà sempre ciò che tu le dai: è uno specchio delle tue proprie azioni. Vuoi amore? Dalle amore! Vuoi più gentilezza? Dalle più gentilezza. Vuoi onestà? Sii onesto. Vuoi comprensione e rispetto? Offrili tu stesso. Se desideri che la gente sia paziente e rispettosa nei tuoi confronti, sii tu per primo paziente e rispettoso. Ricorda, figlio mio: questa legge di natura si applica a ogni aspetto delle nostra vita. Nel bene e nel male, si riceve sempre ciò che si dà. Ciò che ci accade non è buona o cattiva sorte, bensì lo specchio delle nostre azioni. Solo per oggi Solo per oggi crederò che la Provvidenza di Dio si occupi di me come se nessun altro esistesse al mondo. Solo per oggi avrò cura del mio aspetto: non alzerò la voce, sarò cortese nei modi, non criticherò nessuno, non pretenderò di migliorare nessuno, tranne me stesso. Solo per oggi sarò felice nella certezza che sono stato creato per essere felice non solo nell altro mondo, ma anche in questo. Solo per oggi dedicherò dieci minuti a qualche buona lettura ricordando che come il cibo è necessario al corpo, così la lettura all animo. Solo per oggi mi farò un programma; forse non lo seguirò a puntino, ma lo farò e mi guarderò da due malanni: la fretta e l indecisione. Solo per oggi non avrò paura di godere di ciò che è bello e di credere alla bontà. RIFLESSIONE e preghiera (Papa Giovanni XXIII) La Messa non è un supermercato Accostarsi per ricevere la Comunione Eucaristica a Messa iniziata, per me è senza senso: tutta la Messa è il memoriale della Passione, Morte e Risurrezione di Cristo, non ci sono parti più importanti e altre meno, che si possono omettere. Cosa fare per convincere i ritardari? Quale soluzione adottare? Un fedele preoccupato La Messa è costituita da due parti, la liturgia della Parola e la liturgia Eucaristica; esse sono così strettamente congiunte tra loro da formare un unico atto di culto (OGMR 28). Certamente anche nel corpo della celebrazione, come nel corpo umano, ci sono elementi più importanti e altri meno importanti. Tuttavia senza un dito o senza una gamba, non è proprio la stessa cosa. Purtroppo nel passato, una concezione minimalista e scorretta della celebrazione, unita ad un immagine fiscale di Dio, considerava buona la Messa, cioè valida per il precetto, dall offertorio alla Comunione! Ora la Cena del Signore non è un self service dove ognuno va quando vuole, si serve di ciò che gli aggrada e se ne va. La reale presenza del Risorto non è limitata ai segni del pane e del vino. Non è meno reale nell assemblea riunita, come nella Parola proclamata (cf OGMR 27). Anche questa presenza richiede rispetto, anzi adorazione, oltre al rispetto dovuto agli altri fedeli che non devono essere disturbati mentre pregano e ascoltano. Cosa direbbero i fedeli se il sacerdote arrivasse in ritardo e iniziasse la Messa dall offertorio o dall omelia? Un documento approvato da Giovanni Paolo II scrive che alla mensa del pane del Signore non ci si deve accostare, se non dopo aver sostato alla mensa della sua parola (Inaestimabile Donum, I in EV 7/291). Più chiaro di così! Si tratta di convincere con amore e pazienza. Si ottiene di più con una goccia di miele che con un barile di aceto, diceva Giovanni XXIII facendo proprio un antico proverbio popolare. Con la frusta non si evangelizza. Chi sei? Tu sei ciò che ami. Se ami le cose di esse diventerai uno schiavo. Se ami l apparenza diventerai un maniaco del look. Se ami diventare un arrivato ti sentirai presto un fallito perché altri saranno prima e sopra di te. Se ami la verità diventerai una persona saggia e serena. Se ami il prossimo come te stesso ti sentirai utile e felice. Là dove c è il tuo tesoro c è anche il tuo cuore. Non dimenticarlo: tu sei soltanto e sempre ciò che ami. Da Sole cuore amore. Piccolo manuale per un esistenza gioiosa, di L. Guglielmoni - F. Negri, San Paolo, Cinisello Balsamo (Milano) 2006, p

12 121 2

13 Tanti saluti da Lecci Giorgio e Antonietta Ingrosso Antonietta e Salvatore Pani Andrea, Carmela e Alessandro Fam. Bernini Amici Italiani Bombelli Santino, Anita e Roberta Guercilena Fabrizio Baselli Marta Zoia Rosina e Giorgio Damiano Antonio Elena, Ugo e Giulia Schiavetta Antonietta e Veronica Suor Agostina Fam. Gheller Cervone Franco, Teresa, Matteo e Leandro Suor Anitta. 13

14 Nuovo DeltaImmo SARL & DeltaCucine a PRILLY GRANDE SCELTA DI MOBILI E CUCINE ITALIANE Tutto quello che vi occorre per arredare la vostra casa dal classico al moderno: Cucine Sale da pranzo Camere da letto Camerette per bambini Salotti e... Venite a trovarci al nuovo indirizzo: Route de Cossonay 33, Telefono MCI - ACLI RENENS: foto di gruppo della gita a Genova il 3 giugno 2007 ASCENSIONE MCI-ACLI LAUSANNE: foto di gruppo della gita del maggio alle città di Bergamo, Crema, Mantova e Santuario di Caravaggio Je cherche une personne qui pourrait m accompagner aux première messes pour m intégrer à la communauté italienne. Mes origines sont italiennes mais je ne parle pas cette langue. Pourtant j ai un grand besoin et désir d arriver à parler l italien, et de m intégrer dans la communauté italienne. Merci d avance de votre aide, que Dieu et la Vierge vous soutienne dans votre vie. Pascal Amicucci

15 vita di missione Agenda catechistica Losanna-Renens Dopo la meritata pausa estiva, riparte il Catechismo! Sono tante le famiglie che anche quest anno hanno scelto la Missione Italiana per la formazione Cristiana e religiosa dei loro figli. Nell augurio che anche questo nuovo anno possa vedere i nostri ragazzi/e sempre più entusiasti e gioiosi nell apprendere il Vangelo di Gesù e l insegnamento della Chiesa, ricordiamo a tutte le famiglie che per l iscrizione al nuovo anno di catechismo è necessario confermare la propria adesione anche per i vecchi iscritti; mentre per i nuovi - iscrizione per il primo anno come per la scuola pubblica - si attendono le loro adesioni, attraverso la scheda o una telefonata alla segreteria della Missione. LOSANNA presso Parrocchia SAINT REDEMPTEUR Settembre Domenica 23 settembre 2007 ore 9.45: Santa Messa per inizio ufficiale del nuovo anno con il Mandato ai Catechisti Al termine della Messa i ragazzi, sia quelli che frequenteranno il giorno di sabato che quelli che frequenteranno la domenica, faranno conoscenza con i loro catechisti e visiteranno le classi che li accoglieranno per tutto l anno. Sabato 29 settembre ore Domenica 30 settembre ore 10.45: Inizio INCONTRI DI CATECHISMO. Ottobre da Sabato 6 a Domenica 21 sospensione Catechismo per Vacanze Scolastiche! Sabato 29 ottobre ore Domenica 30 ottobre ore 9.45: S. Messa per i ragazzi ore 10.45: Ripresa INCONTRI CATECHISMO RENENS presso la Parrocchia di SAINT FRANCOIS Settembre Mercoledi 19 settembre 2007 ore 14.00: inizio Catechismo, come ogni anno, nella sala sotto la Chiesa Parrocchiale di St-François. Formazione del gruppo e presso la sede della M.C.I. assegnazione dell aula. Sabato 22 settembre 2007 ore 14.00: inizio Catechismo per il gruppo dei bambini/ragazzi che hanno scelto questo giorno: il programma è identico a quello del mercoledi. Domenica 23 settembre 2007 ore 10.30: Messa inizio nuovo Anno Catechistico con il conferimento del Mandato ai catechisti. Ottobre da Sabato 6 (compreso) a Sabato 20 (compreso) sospensione Catechismo per Vacanze scolastiche! Mercoledì 24 ottobre 2007 Sabato 27 ottobre 2007 ore 14.00: Ripresa INCONTRI CATECHISMO. Finalmente il Catechismo è terminato: ora andiamo in vacanze Sabato 30 giugno Dorigny: festa di fine anno del gruppo adolescenti-giovani di Lausanne Pochi ma buoni - Gita del nascente gruppo Post- Cresima del 23 giugno al Mont Pélerin Lausanne - St Redempteur: momento della Festa di Anno Catechistico

16 1 6 VITA DI MISSIONE Gruppo Pro Malati e Terza Età: festa annuale Domenica 3 giugno 2007 si è svolta presso la sede della Missione Cattolica Italiana di Lausanne, nella Parrocchia del St. Redempteur l ormai attesa e sempre gradita, Festa della Terza Età che il Gruppo Pro Malati e Terza Età da molti anni, insieme ai sacerdoti, ai volontari e a tanti amici, organizza e propone per i nostri anziani. Sebbene l unica condizione richiesta per la partecipazione sia quella di avere raggiunto il felice traguardo dei 70 anni, a vederli tutti insieme, sorridenti e con tanta voglia di divertirsi veramente gli anni non si contano più. È stato veramente bello osservare come fin dal momento in cui hanno ricevuto l invito a partecipare, subito si siano mobilizzati a segnalare la loro adesione o a richiedere informazioni per il trasporto, la durata, e il menù. Una bella domenica piena di sole, in cui dopo la celebrazione della S. Messa appositamente animata dal gruppo Pro Malati e Terza Età, si è passati a mettere i piedi sotto il tavolo! E qui gli occhi si sono veramente illuminati vedendo - e poi gustando - tutto quel ben di Dio che il bravissimo Filippo di Iorio con la sua mogliettina Anna avevano cucinato con tanto amore. Gli oltre novanta commensali hanno gustato e applaudito con gioia e partecipazione sia la cucina che lo svolgimento della giornata. Durante il pranzo, si sono fatti gli auguri in modo particolare ai carissimi novantenni Guido Maggioni classe 1909, Antonietta Fabbricat classe 1911 e Antonietta Bernasconi classe 1912 per il loro felice anniversario raggiunto. Nel pomeriggio i nostri cari nonni sono stati allietati da momenti di relax e di divertimento: belli e applauditi sono stati i balletti proposti da tre bravissime ragazze, le sorelle Laura e Luana Battista con Alessia Donato. Simpatico e coinvolgente è stato il momento musicale con l esibizione canora di suor Carmelita, di Natalina coadiuvati dai due missionari. Successivamente il pomeriggio è stato animato dal gioco della Tombola che ha visto i nostri cari amici lottare tra quaterne e cinquine o per arrivare per primi alla Tombola assicurandosi così piacevoli doni e gadget. Un lungo applauso al Gruppo che ha servito e gestito la Festa, assicurando la buona riuscita di questa bella giornata ha segnato la conclusione della bella festa. I saluti sono stati: Ci rivediamo, è stato molto bello! Arrivederci al pranzo dell anno prossimo! Il Gruppo Terza Età e la MCI rivolgono un caloroso e sincero GRAZIE agli amici e sponsor per il loro generoso contributo finanziario che anche quest anno ci ha permesso di realizzare e sostenere questa bellissima giornata: CRISTIANO Giuseppe, Restaurant La Masseria D ANGELO Luigi, Restaurant La Rose Rouge DI MAlO Giuseppe, Restaurant Le Cacib PALASCIANO Mario, Restaurant La Bruschetta GALIZIA Luigi, Café de l Eveché CIDURES S.A., Restaurant Le Milan PALAZZO Michele, Restaurant La Stella D ANGELO Gerardo, Restaurant Cavallo Bianco DE FRANCESCO Aniello, Restaurant Chez Pitch QUAGLIA Silvia e SPERANZA Ginevra DEL BOCA Anna LECCI Giorgio e Antonietta DI IORIO Filippo e Anna, Restaurant Gymnase de Chamblandes Antonietta Lecci, Presidente Gruppo pro Malati e Terza Età

17 Note sull Assemblea Generale Ha avuto luogo il 6 luglio, dopo essere stata annunciata secondo le norme statutarie. La riunione, preceduta da un momento di preghiera, è iniziata con il saluto del Presidente sig. Filippo Coppola, e sucessivamente il cassiere della Missione, sig. Giampaolo Eccel, ha presentato il bilancio consuntivo del 2006 e preventivo del Per quanto concerne il bilancio consuntivo del 2006 la situazione di cassa è confortevole, così come è riportato qui in calce. Per il 2008 si prevede - purtroppo - una diminuzione delle entrate dovute al calo di offerte di Benefattori, e da altre minori entrate. Inoltre permane l interrogativo della casa di Renens, (di proprietà della Scalabrini-Verein). L immobile è stato messo in vendita, anche se la M.C.I. ancora in forma ufficiale non ne è stata, informata. Don Luigi Agazzi, il nuovo direttore della Missione, che ringraziamo ufficialmente per aver accettato di venire tra noi, informa che le scarse entrate dipendono dalla mancanza di offerte che molti richiedenti Funerali, Battesimi, Matrimoni, ecc. non elargiscono a sostegno delle spese della MCI, in quanto la gente a tal proposito partecipa molto poco. Terminato di illustrare i bilanci da parte del sig. Eccel, il revisore dei conti sig. Luigi Verardi invita l assemblea ad approvare gli stessi che risultano essere corretti. L Assemblea approva i due bilanci (consuntivo e preventivo) per alzata di mano (votati all unanimità, tranne un astenuto). Tra le varie si è discusso a lungo della Casa di Renens e del futuro della Missione degli Italiani che abitano sullo stesso territorio e che da sempre utilizzano tale struttura. La segretaria di Renens, sig.ra Rosetta Tomaselli Carbonara ha illustrato all Assemblea l attività pastorale della Comunità Italiana che fa riferimento alla sede di Renens, mettendo in evidenza quanto l utilizzo di quella casa sia per loro indispensabile. Viene deciso pertanto di inviare una lettera alla proprietà scalabriniana, a firma dei vari gruppi che operano nella Missione di Losanna-Renens, chiedendo il grande cuore di lasciare la predetta casa gratuitamente alla Missione o ad un prezzo simbolico a disposizione degli Italiani. La seduta è terminata alle ore seguita, per i presenti, da un piccolo rinfresco. Il Segretario: Sig. Silvano GORGONI Compte de resultats au 31 decembre 2006 Produits operationnels 2008 Quêtes et collectes Quêtes reversèes Fêtes, Kermesses, Sorties Offset Abonnements et Publicité Messaggero Catechismes, Inscriptions, etc Total produits opérationnels Autres produits Produits divers Total autres produits Subsides Subsides fédération Dons divers Subsides divers Total subsides Total produits Charges opérationnelles - Budget 2008 Frais de culte Manuels, Catechismes, Brochures, Cours Fêtes, Kermesses, Sorties Offset, Messaggero Total charges opérationnelles Bénéfice brut Frais generaux Salaires et charges sociales Locaux et entretiens Lausanne Locaux et entretiens Renens Honoraires Frais financiers Matériel et frais de bureau divers Dons divers Téléphones Lausanne Téléphones Renens Affranchissements Frais généraux divers Frais généraux Total charges Résultat de l exercice

18 VITA della chiesa 1 8 Messa: mistero da celebrare senza banalizzazioni e ritorni al passato Chi di voi se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove del deserto e va dietro a quella perduta, finché non la ritrova? (Lc 15,4). Questa parabola della misericordia costituisce, a mio parere, l icona biblica con la quale leggere in modo corretto la recente lettera Motu proprio Summorum Pontificum del Papa Benedetto XVI sull uso della liturgia romana antecededente la riforma del Concilio Vaticano II. Purtroppo le interpretazioni apparse sulla stampa hanno confuso e stravolte le intenzioni del Papa. Quali sono i motivi che hanno mosso il Papa a promulgare questo decreto? Semplicemente riavvicinare e ristabilire la comunione ecclesiale con le comunità che aderirono allo scisma, creato da Mons. Lefevre con l ordinazione di alcuni vescovi senza il mandato del Papa (a cui era seguita la scomunica). Ora, molti suoi fedeli avvertono oggi il disagio della non piena comunione con il Successore di Pietro. Scrive infatti il Papa: Si tratta di giungere ad una riconciliazione interna nel seno della Chiesa. Cerchiamo ora di cogliere i contenuti del provvedimento per una sua corretta comprensione e attuazione nelle nostre diocesi qualora si presentassero i casi previsti dal decreto. Se il motivo è la ricerca dell unità con i lefevriani, ciò significa che vengono condivise le loro posizioni contro il Concilio e la riforma liturgica? No! Il Papa dice infatti che il Messale Romano promulgato da Paolo VI è l espressione ordinaria della Chiesa cattolica di rito latino. È però ammessa una forma extra-ordinaria che, a determinate condizioni, si esprime attraverso l uso del Messale Romano promulgato da San Pio V nel 1570 e nuovamente edito nel 1962 dal beato Papa Giovanni XXIII. I due Messali costituiscono due forme dell unico rito, che non sono da contrapporre, in quanto il Messale di Paolo VI si pone in continuità con l antica tradizione. Le norme liturgiche del Concilio di Trento sono state, su molti punti, completate e integrate dalle norme del Concilio Vaticano II; il Concilio ha così condotto a termine gli sforzi fatti per accostare i fedeli alla Liturgia. Il Messale precedente ha invece costituito per secoli l espressione della fede della Chiesa. Può un sacerdote celebrare con il Messale tridentino senza l autorizzazione del vescovo? Ogni sacerdote ha la facoltà di celebrare per decisione personale l Eucaristia con questo Messale ogni giorno, solo quando celebra da solo, senza il popolo. È il caso per esempio dei sacerdoti anziani o ammalati, che celebrano nelle loro case. Nel caso della Messa con il popolo, il rito precedente la riforma di Paolo VI può essere utilizzato solo se richiesto dai fedeli. Quali fedeli possono chiedere la Messa secondo il rito del Messale Romano edito nel 1962? Nelle parrocchie, in cui esiste stabilmente un gruppo di fedeli aderenti alla precedente tradizione liturgica, il parroco accolga volentieri le loro richieste. Bisogna quindi che la richiesta parta da un gruppo stabile di fedeli, già aderente alla precedente tradizione liturgica. Qui il Parroco deve mostrare, esercitare la carità pastorale, l accoglienza e la misericordia della Chiesa. Tale gruppo deve avere una certa consistenza e soprattutto assicurare una certa stabilità nel tempo. Non può essere un gruppo che chiede di provare questa esperienza una volta tanto. È bene che i parroci, prima di rispondere positivamente, si accertino che siano presenti tutte le condizioni previste. I sacerdoti che usano il Messale del beato Giovanni XXIII devono essere idonei: devono cioè conoscere bene la lingua latina. Nel caso di tali richieste è necessario chiedere il permesso del vescovo? Non è necessario un particolare permesso. Il vescovo però dovrebbe essere sempre informato e con il vescovo ci si dovrebbe sempre confrontare, come per ogni rilevante scelta pastorale. Possono i fedeli invitare un altro sacerdote per queste celebrazioni? Il parroco concede ad altri sacerdoti la licenza di celebrare nella propria parrocchia solo se prima sono state verificate le condizioni richieste. Soprattutto va verificato se il sacerdote invitato appartiene alla Chiesa cattolica ed è pienamente in comunione con essa. Quali indicazioni offre alle nostre comunità parrocchiali? A chi vive la fede secondo la riforma conciliare? Il Papa ci invita a continuare l impegno di curare la bellezza, la serietà e la sobrietà della liturgia, lasciando posto al silenzio, all ascolto, alla meditazione e alla preghiera. Una liturgia nella quale tutti si sentano accolti, nella quale sia rispettato il diritto dei fedeli di ascoltare e di pregare con le parole della Chiesa e non con quelle che scaturiscono dalla fantasia del celebrante. don Angelo Lameri

19 VITA IN FAMIGLIA BATTESIMI Lunga vita ai neonati e vive felicitazioni ai loro genitori Cadente Davide di Ezio e Anita Anzalone Santagata Chiara di Jean-Pierre e Rosanna Petruzziello CRESIMA Renens, 22 luglio 2007: Tonso Enzo, nelle braccia di mamma Sonia con accanto il papà Marco e le 2 madrine Gessica e Laura. Losanna, Sacré-Coeur, 7 giugno 2007: auguri alla cara Vittoria Vettorello che ha ricevuto la Cresima dal Vescovo Pierre Burcher assistito dall aumonier P. Charles Niqueux del collegio Champittet. Eccola felice attorniata dalla sorella, mamma, papà e parenti. Olivier Vittoz e Roberta Pagliarini sposi il 16 giugno 2007 in Italia a Grottammarre, A.P. Ringraziamo tutti gli invitati che sono venuti dalla Svizzera e tutte le persone che hanno contribuito alla riuscita del nostro matrimonio. ANNIVERSARIO di MATRIMONIO Renens, 22 luglio 2007: Resin Laurine, in braccio alla mamma Monica sotto gli occhi del papà Christophe con la madrina Nina e (purtroppo nascosto nella foto) il padrino Ermanno. MATRIMONI Cultraro Giuseppe e Waridel Séverine Cadente Ezio e Anzalone Anita Alves Ascensao Carlos Alberto e Scoppettone Felicia Fresi Cristian e Pacini Milena Francesca Porcelli Nicola e Lavino Claudia Carro Giovanni e Musto Anna Laura Losanna, sabato 7 luglio 2007: Preite Antonio e Dasseni Maddalena hanno festeggiato questo felice anniversario nella Chiesa del St. Redempteur. Auguri dai figli Simona, Mattia e la piccola Alessia. Renens, 22 luglio 2007: Mourtis Leonidas in braccio a mamma Sonia con papà Christophe, Sebastien e Raffaella. I NOSTRI BAMBINI Cheseaux-sur-Lausanne, 25 giugno 2007: auguri alla piccola Delia Sepe che riposa felice in bracio alla sorellina Leana. Auguri al papà Daniel e alla mamma Adriana. Renens, 15 luglio 2007: auguri ai coniugi Blunda Giuseppe e Katia per il felice anniversario di 25 anni di matrimonio. Eccoli gioiosi insieme ai figli Fabrizio con Loana, Luigi, Ignazio con Vanessa. Si uniscono alla loro festa, Pasquale, Francesca e Rosa venuti appositamente dall Italia. Steve Natale e Sabrina Sanapo si sono sposati il 31 luglio 2007 nella Parrocchia della Presentazione di Maria Vergine. Auguri vivisimi dai genitori, parenti e amici. Che la gioia di questo giorno, sia la gioia di ogni giorno!. Auguri ai coniugi Rocco Fuso e Miranda che domenica 29 luglio hanno festeggiato con gioia nella Chiesa di St. François a Renens il felice anniversario di 25 anni di matrimonio insieme ai familiari e amici. Auguri! 19

20 CREATIONS - PRÊT-à-PORTER POUR L HOMME ET LA FEMME A votre service une très grande expérience de la Mode et de la Couture basée sur le professionalisme italien. L. SPINIELLO AV. JUSTE-OLIVIER LAUSANNE Tél./Fax % de rabais sur présentation de ce BON 2 0 w.w.w.c-i-l-.ch APERTO TUTTI I GIORNI Se volete apprezzare la vera italianità con le nostre specialità tipiche dell ambiente mediterraneo, lasciatevi incantare dalle nostre pizze, dalle pietanze a base di carne e pesce e da succulenti dolci (cannoli siciliani). Il nostro Ristorante è aperto 7 giorni su 7 e mette a vostra disposizione una sala che dispone di 200 posti a sedere, libera per organizzare banchetti, feste, matrimoni ecc Tutte le domeniche tè danzante dalle ore alle ore Contattare per telefono circa il menu ecc... Ci farà piacere di accogliervi alla prossima volta con un cordiale BENVENUTO. VENITECI A TROVARE. Parking nelle vicinanze. Grazie. La Direzione I Giardini d Italia in collaborazione con la Galleria della Foto Italia effettueranno una favolosa OFFERTA SPOSI 2008 Prenotando il banchetto-nozze nei nostri locali vi offriremo un menù da favola e il Servizio Foto & Video al prezzo superscontato. Informazioni e prenotazioni: rue du Valentin Lausanne tel Visitateci!

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011 Proposte pastorali per l'anno 2010/2011 LITURGIA A - Settimana Eucaristica: 10-17 ottobre 2010 per tutta la Comunità Pastorale: tema Eucarestia e vita. B - Celebrazioni Comunitarie alle ore 21.00: 1 settembre,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

CELEBRAZIONE DELLA PRIMA COMUNIONE. Arcidiocesi di Capua PARROCCHIA SACRO CUORE Forania di Capua

CELEBRAZIONE DELLA PRIMA COMUNIONE. Arcidiocesi di Capua PARROCCHIA SACRO CUORE Forania di Capua Arcidiocesi di Capua PARROCCHIA SACRO CUORE Forania di Capua CELEBRAZIONE DELLA PRIMA COMUNIONE RITI DI INTRODUZIONE S - Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. A - Amen. S - La Grazia e

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

BUON ANNO PASTORALE A TUTTA LA COMUNITÀ

BUON ANNO PASTORALE A TUTTA LA COMUNITÀ All inizio del nuovo anno pastorale 2014-2015 viene distribuito alla comunità il Calendario Pastorale, segno del cammino comunitario e strumento utile per la programmazione delle diverse attività della

Dettagli

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI 22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI Parrocchia dei Santi Faustino e Giovita GRUPPO BETLEMME ICFR Primo anno Il percorso del primo anno offre ai genitori la possibilità di scoprire o riscoprire la bellezza

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

Monza Ascensione del Signore Santissima Trinità d Amore

Monza Ascensione del Signore Santissima Trinità d Amore Lettera ai Sacerdoti, ai Membri dei Consigli pastorali parrocchiali, ai Membri dei Consigli per gli Affari economici, ai Membri del Consiglio pastorale decanale del Decanato di Monza Carissimi, è ancora

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella.

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella. Non è mai troppo tardi per formare un gruppo di Cantori della Stella. Se desiderate formare un gruppo e volete una mano non esitate a chiamarci. Abbiamo fatto tesoro dei consigli e dell esperienza dei

Dettagli

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia La Voce della Parrocchia Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10 Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane s.p.a. Sped. in Abb. Postale

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

I. Celebrazione del battesimo

I. Celebrazione del battesimo I. Celebrazione del battesimo Obiettivi Siamo al momento culminante della prima fase della pastorale pre e post battesimale. Dopo il cammino che ha coinvolto i genitori e ha interessato la comunità cristiana,

Dettagli

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni.

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Prima della conclusione della S. Messa, concelebrata da don Donato, don Giuseppe Pendinelli

Dettagli

* Attività pastorali della parrocchia per formare:

* Attività pastorali della parrocchia per formare: OBIETTIVO PASTORALE GENERALE: La parrocchia è luogo privilegiato di crescita nella fede attraverso la catechesi, la frequenza ai Sacramenti, la preghiera comune, la comunione e il servizio. * Attività

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte:

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte: Sant Allucio 2015 «Beato l uomo che trova grande gioia nei tuoi comandamenti» perché i comandamenti del Signore sono gioia, perché il comando del Signore è amare e la gioia più grande di ogni cuore è proprio

Dettagli

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio 20 ottobre 2015 Carissimi genitori, desideriamo raggiungere i papà e le mamme di tutti i bambini che da quest anno muovono i loro primi passi nel percorso di completamento dell Iniziazione Cristiana. Una

Dettagli

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA.

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA. PREPARAZIONE ALLA PRIMA COMUNIONE LA SANTA MESSA ANNO CATECHISTICO 2008/09 NOME E COGNOME 1 DOMENICA: perché? Tutti i popoli hanno dei giorni di festa. Il popolo ebraico, a cui apparteneva Gesù, aveva

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro 1. INTRODUZIONE La parrocchia si pone l'obiettivo di costruire una comunità nella quale ogni cristiano si impegni a: 1. conoscere meglio Cristo

Dettagli

APPENDICE PROPOSTE CONCRETE RELATIVE A CIASCUN CAPITOLO

APPENDICE PROPOSTE CONCRETE RELATIVE A CIASCUN CAPITOLO APPENDICE PROPOSTE CONCRETE RELATIVE A CIASCUN CAPITOLO 249 CAPITOLO 1 LA CHIESA, COMUNITÀ DI CHIAMATI A) FAR CRESCERE LA CHIESA: EDUCARCI A VIVERE IN COMUNITÁ Formazione permanente per le famiglie, n.

Dettagli

Rivista Diocesana Vigevanese

Rivista Diocesana Vigevanese Rivista 333 A n n o X C = N 9 = 3 0 N o v e m b r e 2 0 1 0 Lettera alla Diocesi per comunicare la nomina di S. E. Mons. Vincenzo Di Mauro Arcivescovo Titolare di Arpi a Vescovo Coadiutore di Vigevano

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che inizia la processione all altare)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che inizia la processione all altare) 18 novembre 2012 prima di avvento anno C ore 18.00 ore 10.00 18.00 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che inizia la processione all altare) Oggi è una domenica speciale: oggi inizia l Avvento.

Dettagli

Anno Internazionale del Fanciullo

Anno Internazionale del Fanciullo Anno Internazionale del Fanciullo COMUNICATO DEL CONSIGLIO PERMANENTE In occasione dell'anno internazionale del fanciullo, sono molte le iniziative che si prendono da ogni parte anche nel nostro paese.

Dettagli

Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali

Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali Parrocchia Sacro Cuore Capua Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali 29 Settembre 2013 Monizione In questa Eucaristia, il nostro parroco consegnerà il mandato a svolgere il servizio nella pastorale

Dettagli

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 1. Io non so pregare! È una obiezione comune; tuttavia, se vuoi, puoi sempre imparare; la preghiera è un bene importante perché chi impara a pregare impara a

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 1 Unità di apprendimento: La creazione del mondo Motivazione Aiutare

Dettagli

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica Carissimi Genitori, il nuovo Anno Catechistico segna

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

Celebrazione del Matrimonio (6 gennaio 1998)

Celebrazione del Matrimonio (6 gennaio 1998) Celebrazione del Matrimonio (6 gennaio 1998) Senigallia, 6 gennaio 1998 Solennità dell Epifania Ai Parroci Ai Rettori di Chiese Ai Religiosi A tutti i Sacerdoti Oggetto: Celebrazione del Matrimonio Cari

Dettagli

dal 1 dicembre al 10 gennaio

dal 1 dicembre al 10 gennaio DICEMBRE ORARIO SANTE MESSE dal 1 dicembre al 10 gennaio In Basilica: Prefestiva : ore 18.00 Festive : ore 7.30-9.30-11.00-18.00 ore 17.45 Celebrazione dei Vespri Feriali: ore 7.00-9.00 tutti i giorni

Dettagli

Parrocchie nella città

Parrocchie nella città PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 13 al 20 ottobre 2013 DOMENICA 6 Ottobre ore 9,00-11,00 S. MESSE ore 14,30 CASTAGNATA e CORRIDA LUNEDI' 14 Ottobre NON C'E' LA MESSA ore 20,45 Gruppo Rinnovamento

Dettagli

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo:

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo: LITURGIA DEL MANDATO PER IL SERVIZIO DI ANIMATORE DEI GRUPPI DI ASCOLTO DEL VANGELO Sabato 29 novembre 2014 (Rm 10,9-18; Mr 16,9-15) ITALO CASTELLANI Arcivescovo di Lucca Nella mia Lettera ai cristiani

Dettagli

Consegna del Catechismo

Consegna del Catechismo .II C 1.. L albero dove i piccoli trovano il nido Fase II Consegna del Catechismo Lasciate che i bambini vengano a me Parrocchia..... Domenica. LA TUA PAROLA, SIGNORE, È LUCE AI NOSTRI PASSI Se è possibile,

Dettagli

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame Cos è una Equipe Notre-Dame 1 - Un progetto Vieni e seguimi : questa chiamata, Cristo la rivolge a ciascuno di noi, a ciascuna

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana G.Gatti - Evangelizzare il Battesimo - 199 ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana UNO SGUARDO ALL AVVENIRE L amore vero guarda lontano Chi ama, guarda sempre lontano, al futuro. L amore, infatti,

Dettagli

SOTTOSEZIONE DI PALERMO

SOTTOSEZIONE DI PALERMO SOTTOSEZIONE DI PALERMO 2014 VIA CARTAGINE 39 90135 PALERMO TEL 091 340994-5 FAX 091 307795 E-mail: palermo@unitalsi.it Sito: www.unitalsipalermo.it Orario di segreteria Lunedì e Venerdì dalle ore 9,00

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

Settembre 2009. FESTA DELL ORATORIO Marta e Maria Contempl-azione di Gesù

Settembre 2009. FESTA DELL ORATORIO Marta e Maria Contempl-azione di Gesù Settembre 2009 dal 5 al 13 FESTA DELL ORATORIO Marta e Maria Contempl-azione di Gesù 8 Martedì 4 giorni catechisti (ore 15.00 al Palladium) Riscoprire l iniziazione cristiana Consiglio Pastorale Decanale

Dettagli

apposta per te, per te sola. E arde dal desiderio di entrare nel tuo cuore Comunicati spesso, molto spesso. Ecco il solo rimedio se vuoi guarire.

apposta per te, per te sola. E arde dal desiderio di entrare nel tuo cuore Comunicati spesso, molto spesso. Ecco il solo rimedio se vuoi guarire. Diicembre 2013 Ill Verbo sii è fatto Carne Pio X era rimasto particolarmente colpito da una lettera scritta da Teresa di Lisieux alla cugina Maria Guérin il 30 maggio 1889. In essa voleva aiutare la cugina

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

Ordine Francescano Secolare d Italia Fraternità Regionale della Liguria

Ordine Francescano Secolare d Italia Fraternità Regionale della Liguria Ordine Francescano Secolare d Italia Fraternità Regionale della Liguria Circolare n. 1/2014 Genova, 29 ottobre 2014 Carissimi fratelli e sorelle Ministri di Fraternità, Padri Assistenti, sia lodato Gesù

Dettagli

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA Che cos è l iniziazione cristiana? È l introduzione e l accompagnamento di ogni persona all incontro personale con Cristo all

Dettagli

INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI

INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI Giornata di preghiera per il Bicentenario della Diocesi 1816-2016 Giubileo della Misericordia Domenica 25 ottobre 2015 PREMESSA In vista dell apertura del Bicentenario della

Dettagli

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro.

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro. Ci ritroviamo in Cattedrale per celebrare la santa Messa di ringraziamento per il dono di Papa Benedetto XVI ed anche per pregare per la Chiesa chiamata, per la responsabilità dei cardinali, ad eleggere

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE

PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE PARROCCHIA SAN BERNARDINO DA SIENA TORINO 1907: anno di fondazione della Parrocchia 20.000: abitanti della Parrocchia 5 frati operanti in Parrocchia 1 diacono permanente diocesano

Dettagli

Nuove figure di catechista in un mondo che cambia : identità,, spiritualità, competenze,

Nuove figure di catechista in un mondo che cambia : identità,, spiritualità, competenze, Parrocchia Santi Filippo e Giacomo Capua 15 dicembre 2008 Incontro di formazione e condivisione di esperienze dell equipe equipe degli animatori di catechesi Riflessione su : Nuove figure di catechista

Dettagli

Perché sposarsi in Chiesa? Come e dove sposarsi?

Perché sposarsi in Chiesa? Come e dove sposarsi? Diocesi di Macerata - Tolentino - Recanati - Cingoli - Treia Perché sposarsi in Chiesa? Come e dove sposarsi? Norme e insegnamenti tratti dai documenti della Chiesa 1. Vivere bene il tempo del fidanzamento

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

Il Convegno Regionale dei Gruppi del

Il Convegno Regionale dei Gruppi del E D I T O D A L L A C O N F R A T E R N I T A D E L S A N T I S S I M O S A C R A M E N T O DI S A N T A M A R I A IN T R A S T E V E R E I miei Gruppi di Preghiera di Roma e del Lazio A N N O V I I I

Dettagli

CELEBRAZIONE DI APERTURA DELL ANNO DELLA FEDE

CELEBRAZIONE DI APERTURA DELL ANNO DELLA FEDE CELEBRAZIONE DI APERTURA DELL ANNO DELLA FEDE RITI DI INTRODUZIONE DELLA CHIESA STAZIONALE 1. Quando il popolo si è riunito nella Chiesa stazionale il Vescovo saluta la comunità: Nel nome del Padre e del

Dettagli

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C)

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) Grado della Celebrazione: Festa Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il brano evangelico di oggi ci offre il ritratto di ogni famiglia nelle sue componenti

Dettagli

SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico

SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico gruppo di lavoro 7 11 anni materiale per la sperimentazione diocesana SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico Versione aprile 2010 a cura di don

Dettagli

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi 26 maggio SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi SOLENNITÀ Secondo attendibili testimonianze storiche, il 26 maggio 1432 in località Mazzolengo, vicino a Caravaggio, dove c era una

Dettagli

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI 1 Ti ringraziamo, Signore, perché ci permetti di entrare in questo itinerario di formazione e di comunione con tutti i fratelli. Guidaci

Dettagli

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA A R C I D I O C E S I D I U D I N E Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA CRISTO NOSTRA SPERANZA (1 Tm 1,1) Anno Pastorale

Dettagli

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI PREGHIAMO Siamo qui dinanzi a te, o Spirito Santo: sentiamo il peso delle nostre debolezze, ma siamo tutti riuniti nel tuo nome; vieni a noi,

Dettagli

IN CARCERE MA LIBERI!

IN CARCERE MA LIBERI! PATRIZIO ASTORRI GENNARO CAROTENUTO TULLIO MENGON SILVANO SPAGNUOLO LORENZO ZOCCA IN CARCERE MA LIBERI! Terza edizione Chirico INDICE Presentazione del Cardinale Michele Giordano XI Lettera del cappellano

Dettagli

ISCRIZIONE AL CATECHISMO 2014/2015:

ISCRIZIONE AL CATECHISMO 2014/2015: COMUNITÀ PASTORALE MARIA MADRE DELLA SPERANZA, SAMARATE Incontro con i genitori all inizio dell anno oratoriano 2014/2015 Carissimi genitori, all inizio di questo nuovo anno ci lasciamo guidare dalle parole

Dettagli

Parrocchia di San Paolo

Parrocchia di San Paolo Parrocchia di San Paolo Consiglio pastorale 27 Novembre 2011 Questa speciale edizione del Consiglio Pastorale prende vita in una soleggiata domenica novembrina: presenti 45 persone che, dopo aver celebrato

Dettagli

Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli.

Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli. Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli. (Atti degli Apostoli, capitolo 5 versetto 12) Questo libretto è di: Un sacramento cos è? Come l acqua purifica,

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE VENITE ALLA FESTA Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE DOPO LA SETTIMANA DELLA CHIESA MANTOVANA Alle comunità parrocchiali, alle associazioni, ai movimenti e gruppi, ai presbiteri e diaconi,

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

MISSIONI PARROCCHIALI:

MISSIONI PARROCCHIALI: MISSIONI PARROCCHIALI: BOSSICO 11 26 OTTOBRE 2008 Spesso i lontani sono gente male impressionata da noi sono spesso più esigenti che cattivi se non vi abbiamo compresi, se non siamo stati capaci di ascoltarvi

Dettagli

Il Richiamo DEDICAZIONE DEL DUOMO

Il Richiamo DEDICAZIONE DEL DUOMO Il Richiamo Parrocchia Ognissanti Milano Domenica 21 ottobre 2012 DEDICAZIONE DEL DUOMO Vangelo del giorno: Giovanni 10,22-30 In quel tempo. Ricorreva a Gerusalemme la festa della Dedicazione. Era inverno.

Dettagli

Missione Popolare. Parrocchia San Modesto P.zza San Modesto,1. 13-28 Marzo 2010 www.san-modesto.it. 82100-Benevento. Arcidiocesi di Benevento

Missione Popolare. Parrocchia San Modesto P.zza San Modesto,1. 13-28 Marzo 2010 www.san-modesto.it. 82100-Benevento. Arcidiocesi di Benevento Missione Popolare Arcidiocesi di Benevento Parrocchia San Modesto P.zza San Modesto,1 82100-Benevento 13-28 Marzo 2010 www.san-modesto.it 20 Parrocchia San Modesto - P.zza San Modesto,1-82100 Benevento

Dettagli

Sante Messe della Settimana

Sante Messe della Settimana Sante Messe della Settimana Domenica 5 maggio 2013 VI Domenica di Pasqua C Ore 10.30 Pro populo, In ringraziamento Bet Vittorio e Moschet Anna Maria, In ringraziamento Famiglia Pasqualetto, Defunti Famiglie

Dettagli

OTTOBRE 2015. GIOVEDI 1 Comunione agli ammalati S.Filastro Festa degli angeli custodi e dei nonni

OTTOBRE 2015. GIOVEDI 1 Comunione agli ammalati S.Filastro Festa degli angeli custodi e dei nonni OTTOBRE 2015 GIOVEDI 1 Comunione agli ammalati VENERDI 2 Festa degli angeli custodi e dei nonni SABATO 3 DOMENICA 4 LUNEDI 5 MARTEDI 6 Adorazione Eucaristica nelle due parrocchie (8.30-20.00) Ore 21.00:

Dettagli

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità ٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità Dallo statuto leggiamo: Art. 1 L AMI è composta da laici, diaconi, presbiteri che docili all azione dello Spirito Santo intendono vivere una medesima vocazione

Dettagli

1. Una comunità con la gioia di crescere e di operare con entusiasmo a vantaggio di tutti

1. Una comunità con la gioia di crescere e di operare con entusiasmo a vantaggio di tutti Il Vescovo di Crema Alla Comunità Cristiana che è in Casaletto Vaprio, al parroco, don Achille Viviani, ai membri del consiglio pastorale, alle catechiste, ai diversi gruppi impegnati. Sono passate alcune

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA Solennità SALUTO La grazia e la pace nella santa Chiesa di Dio siano con tutti voi. E con il tuo spirito. L. Oggi la nostra comunità è in festa, ricordando

Dettagli