«Servizi e amministrazione»

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "«Servizi e amministrazione»"

Transcript

1 Formazione commerciale di base Commissione d esame per tutta la Svizzera Esame finale di tirocinio per impiegati di commercio 2008 Serie 2008/01 - profilo E per persone in formazione del ramo di formazione e d esame «Servizi e amministrazione» Cognome / nome del candidato: Numero del candidato: Circondario d esame: Azienda di tirocinio: Attenzione alle seguenti istruzioni: 1. L esame comprende la parte scritta allegata. La ripartizione del tempo e dei punti è la seguente. Esercizi / lavori da svolgere Tempo indicativo Punteggio massimo Conoscenze generali (tronco comune) 60 minuti 60 punti Compiti specifici del ramo 60 minuti 40 punti Nota Totale 120 minuti 100 punti 2. Questa serie comprende 11 esercizi e un caso pratico composto a sua volta da 7 esercizi per complessive 34 pagine (soluzione 26 pagine): vogliate controllare se l esame è completo! 3. Su questo foglio indicate cognome, nome, numero del candidato, circondario d esame e azienda di tirocinio. 4. Leggete attentamente le domande prima di iniziare a rispondere. 5. Mezzo ausiliario ammesso: calcolatrice tascabile non programmabile. 6. Potete risolvere i vari esercizi in qualsiasi successione. 7. Controllate sempre la forma con la quale dovete rispondere alle singole domande (frase completa, risposta con parole chiave ecc.). 8. Tempo a disposizione per svolgere l esame scritto: 120 minuti. Buon lavoro! Firma dei periti d esame: 1 di 26

2 Soluzione 1 Obiettivo particolare n : Interessarsi ai bisogni dei clienti 6 punti Situazione iniziale: Lavorate presso la ditta Medica SA che ha sviluppato un nuovo dentifricio che conferisce bianchezza e splendore ai denti. Prima di essere immesso sul mercato, ogni prodotto viene sperimentato da volontari che si sottopongono a test e rispondono alle domande di un questionario. Lavori da svolgere: a) Le domande possono dividersi tra domande aperte e domande chiuse. Indicate con parole chiave 2 motivi per cui utilizzate domande aperte nei colloqui con la clientela. Ottenete 1 punto per la risposta. Tramite domande aperte mi procuro un maggior numero di informazioni diverse. Il cliente non può rispondere unicamente "si" oppure "no". Le domande aperte servono a definire i bisogni. ecc. b) Nella tabella che segue trovate 5 criteri a cui deve rispondere il test sul dentifricio. Per allestire il questionario da sottoporre ai volontari, formulate per ogni criterio una domanda del tipo richiesto. Le domande devono essere diverse una dall altra. Per ciascuna domanda pertinente ottenete 1 punto, totale 5 punti. Criterio del test Tipo di domanda Domanda concreta Efficacia / effetti Domanda aperta: Quali effetti ha il dentifricio sui vostri denti? Sapore Domanda aperta: Come valutate il sapore del dentifricio? Design del tubetto Domanda aperta: Quali sono gli elementi di vostro gradimento nel design del tubetto? Cosa ne pensate del design del tubetto? Imballaggio Domanda chiusa: Ritenete maneggevole l imballaggio? Prezzo Domanda chiusa: Ritenete troppo elevato il prezzo? Il prezzo è adeguato? Indicazioni per la correzione: Domande aperte = di regola sono le domande introdotte da "perché, quale, come, quanto", ecc.), che richiedono risposte dettagliate e non un semplice "si" oppure "no". Accettare anche altre domande pertinenti. Domande analoghe ottengono punti una sola volta. 4 giugno di 26

3 Soluzione 2 Obiettivo particolare n : Comprendere e trasmettere le richieste dei clienti 3 punti Situazione iniziale: Lavorate nella ditta XP-Event SA che organizza fiere per il settore artigianale. Avete un incontro con un cliente che vorrebbe partecipare con uno stand alla prossima fiera allo scopo di presentare la sua ditta. Lavoro da svolgere: Indicate con parole chiave 6 possibili desideri o bisogni del cliente nei confronti dell allestimento dello stand espositivo. Per ogni parola chiave pertinente ottenete ½ punto, totale 3 punti. presentazione (ditta, prodotto); richiamo visivo (attrazione); concorso a premi per attirare clienti; musica in sottofondo; prezzo conveniente; posizione dello stand; dimensione dello stand; infrastruttura; ecc. 4 giugno di 26

4 Soluzione 3 Obiettivo particolare n : Conoscere espressioni specifiche del ramo 6 punti Situazione iniziale: Per voi è importante disporre di un vocabolario adeguato nel linguaggio economico e tecnico. Lavoro da svolgere: Qui di seguito sono presentate 4 affermazioni di uso corrente negli articoli di giornale. Riscrivete queste affermazioni in modo da ottenere lo stesso significato senza menzionare il termine sottolineato. Viene richiesta la formulazione con una frase completa. Per ogni affermazione corretta ottenete 1½ punti, totale 6 punti. Deduzione di ½ punto per ogni errore di ortografia. Affermazione I telefonini diventano sempre più raffinati e multifunzionali. Il turismo svizzero si trova in una fase di boom. I commercianti di medicamenti vogliono acquistare attraverso importazioni parallele La vostra nuova versione I telefonini diventano sempre più raffinati e con molteplici possibilità di impiego. Il turismo svizzero si trova in una fase di crescita o di piena espansione. I commercianti di medicamenti vogliono poter acquistare medicamenti dall estero aggirando gli attuali canali di importazione. La direzione scolastica ha stipulato un gentlemen s agreement con le persone in formazione a proposito del consumo di bevande in aula. La direzione scolastica ha stipulato con le persone in formazione un accordo a proposito del consumo di bevande in aula basato sulla piena fiducia o sulla buona fede. La direzione scolastica ha stipulato con le persone in formazione un accordo senza contratto formale a proposito del consumo di bevande in aula. Indicazioni per la correzione: Accettare altre risposte pertinenti purché non vengano utilizzati nuovi termini stranieri. Per ogni casella si possono dedurre al massimo due errori di ortografia. 4 giugno di 26

5 Soluzione 4 Obiettivo particolare n : Spiegare il piano dei conti dell azienda di tirocinio 7 punti Situazione iniziale: Per tenere la contabilità secondo le regole, ogni azienda allestisce un proprio piano dei conti. Lavori da svolgere: a) Inserite correttamente i seguenti conti numerati da 1 a 10 nel Bilancio o nel Conto economico. Per ogni numero inserito correttamente ottenete ½ punto, totale 5 punti. 1 Costi delle assicurazioni sociali 2 Credito per imposta preventiva 3 Banca passiva (cc) 4 Utile dalla vendita di mobili 5 Energia elettrica 6 Brevetti 7 Aumento della scorta di magazzino 8 Costi non ancora sostenuti 9 Mobilio 10 Riserve libere Attivi numero Passivi numero Mezzi liquidi e titoli Debiti a breve termine per forn. e prest. Crediti 2 Debiti finanziari a breve termine 3 Scorte e lavori in corso 7 Altri debiti a breve termine Ratei e risconti attivi Ratei e risconti passivi 8 Impianti mobiliari 9 Capitale proprio Investimenti immateriali 6 Riserve, utile a bilancio 10 Costi Costi per materiale e merci Ricavi Ricavi della produzione e dei servizi Costi del personale 1 Perdite su crediti Costi per l uso di immobili Ricavo straordinario 4 Manutenzione, riparazioni, sostituzioni Costi per autoveicoli e trasporti Costi per energia e smaltimento 5 Altri costi d esercizio Ammortamenti 4 giugno di 26

6 b) Nella seguente tabella sono elencati due tipi di "costo e ricavo neutro". Presentate con parole chiave 1 esempio per ciascun caso. Per ogni casella completata correttamente ottenete 1 punto, totale 2 punti. Costo e ricavo neutro Estraneo all esercizio Esempio Costi e ricavi da immobili non utilizzati per l esercizio. Costi e ricavi da titoli non necessari all esercizio. Straordinario Costi per processi. Costi per trasloco. Danni da eventi naturali. Costi per ricorrenze di giubileo. Indicazione per la correzione: Si possono assegnare ½ punti. 4 giugno di 26

7 Soluzione 5 Obiettivo particolare n : Conoscere le operazioni relative ai giustificativi 7 punti Situazione iniziale: Nel reparto contabilità ci sono compiti ricorrenti. Per questo motivo allestite alcuni strumenti per facilitare il compito alla persona in formazione che sta per essere assunta. Lavori da svolgere: a) Di seguito sono elencate le principali fasi di lavoro dalla ricezione di una fattura di un fornitore, alla contabilizzazione, fino alla sua archiviazione. Attribuite il numero corretto alle fasi della procedura di lavoro. Non dovete disegnare il diagramma di flusso. Per ogni risposta corretta ottenete ½ punto, totale 3 punti. 1 Ricezione della fattura 6 Predisporre il pagamento 5 Inserire i conti secondo il piano contabile nella timbratura di registrazione 2 Apporre la timbratura di registrazione sulla fattura 7 Registrare contabilmente il pagamento della fattura 3 Controllare la correttezza della fattura 4 Stabilire la data per l ordine di pagamento 8 Classare e archiviare la fattura Indicazione per la correzione: Accettare altre successioni pertinenti. b) In relazione con la chiusura annuale, su una lista di controllo della vostra ditta trovate, fra gli altri, i conti scritti nella tabella che segue. Completate con parole chiave i lavori preparatori / di controllo per la chiusura annuale nonché i possibili lavori conseguenti (non sono richiesti gli articoli contabili). Per ogni casella completata correttamente ottenete ½ punto, totale 4 punti. Conti Lavori preparatori / di controllo Possibili lavori conseguenti (nessun articolo contabile) Cassa, Posta, Banca Confrontare il saldo con l estratto conto. Correggere / stornare eventuali differenze. Debitori Verificare l esigibilità dei crediti. Adeguare il Delcredere. Mobilio Verificare la consistenza in base alla contabilità degli investimenti e allestire una tabella degli ammortamenti. Contabilizzare gli ammortamenti. Accantonamenti Definire possibili rischi finanziari. Aumentare o ridurre l importo. 4 giugno di 26

8 Soluzione 6 Obiettivo particolare n : Formulare reclami 7 punti Situazione iniziale: Lavorate presso la tipografia Rossi SA, viale S. Franscini 22, 6500 Bellinzona e siete responsabili dell ordinazione di materiale. Avete trasmesso la seguente ordinazione alla ditta Papierwaren e Co., Schaffauserstrasse 12, 8000 Zurigo: 2 palette di carta, colore bianco, formato A4, 80 g/m2 1 paletta di carta, colore giallo limone, formato A4, 120 g/m2 15 pacchi di carta, colore bianco, formato A3, 170 g/m2 termine di consegna: 30 maggio Oggi è stata fornita la merce. È però stata scambiata la quantità di carta di formato A4: avete ricevuto 2 palette di carta color giallo limone e 1 paletta di carta di colore bianco. Inoltre 7 pacchi di carta di formato A3 sono danneggiati agli angoli e risultano inutilizzabili. Lavoro da svolgere: Redigete una lettera di reclamo indirizzandola alla ditta fornitrice Papierwaren e Co. di Zurigo. La lettera deve essere scritta tenendo conto dei requisiti generali della corrispondenza commerciale. Ottenete complessivamente 7 punti per la lettera di reclamo. 4 giugno di 26

9 Tipografia Rossi SA viale S. Franscini Bellinzona Bellinzona, data odierna Papierwaren e Co. Schaffhauserstrasse Zurigo Errore e fornitura di carta difettosa Signori, questa mattina abbiamo ricevuto la merce ordinata con termine di consegna al 30 maggio Durante il controllo della merce abbiamo riscontrato il seguente errore: è stata scambiata la quantità fornita di carta formato A4 di colore bianco con quella di colore giallo limone. Inoltre, nei pacchi di carta formato A3 sono stati danneggiati parzialmente gli angoli: dei 15 pacchi forniti, 7 non possono essere utilizzati. Vi preghiamo cortesemente di fornirci entro il 10 giugno 2008, la quantità corretta di carta nonché i pacchi in sostituzione di quelli difettosi. Consegneremo al vostro autista la paletta di carta di colore giallo limone fornitaci per errore. Vi ringraziamo e restiamo in attesa di una vostra sollecita risposta. Distinti saluti. Tipografia Rossi SA Nome dell estensore della lettera Indicazioni per la correzione: La soluzione deve rispettare quanto previsto nell obiettivo particolare : "In una situazione concreta sono in grado di esprimere con le giuste parole una critica, un pensiero, un problema o un reclamo e lo espongo agli altri con obiettività". Criteri parziali: le formulazioni sono comprensibili, le argomentazioni sono oggettive sulla base di rapporti o relazioni riconoscibili, sono presenti idee per l ulteriore procedura. Riassunto per l attribuzione dei punti: 1 punto per indirizzi, oggetto e introduzione; è possibile assegnare mezzo punto; 2 punti per l esposizione oggettiva e comprensibile del problema e della richiesta; è possibile assegnare mezzi punti; 2 punti per illustrare l ulteriore procedura (compresa la scadenza); è possibile assegnare mezzi punti; 1 punto per la chiusura; 1 punto per l ortografia; deduzioni: ½ punto fino a 2 errori di ortografia / 1 punto per più di 2 errori di ortografia; la presentazione non viene valutata. 4 giugno di 26

10 Soluzione 7 Obiettivo particolare n : Analizzare i processi lavorativi 4 punti Situazione iniziale: Siete in grado di comprendere, analizzare ed eventualmente anche correggere i processi lavorativi. Lavoro da svolgere: Qui di seguito trovate le fasi per il trattamento e la gestione di reclami scritti dei clienti di una ditta di servizi. Considerate questa procedura secondo i diversi punti di vista menzionati e proponete eventuali correzioni o miglioramenti. Formulate le proposte con frasi complete. Ottenete 2 volte 2 punti, totale 4 punti. 1 Arriva il reclamo scritto 2 Il settore della corrispondenza applica il timbro d entrata 3 Il settore della corrispondenza trasmette al segretariato di direzione 4 Il segretariato di direzione registra il reclamo nella statistica 5 Il segretariato di direzione fotocopia e trasmette il reclamo alla direzione 6 Il segretariato di direzione sorveglia il rientro delle prese di posizione interne 7 Le prese di posizione interne sono chiare? Sì / no, eventuale rinvio al mittente 8 Il segretariato di direzione trasmette le prese di posizione al reparto marketing 9 Il segretariato di direzione sorveglia il rientro delle prese di posizione interne 10 Le prese di posizione interne sono chiare? Sì / no, eventuale rinvio al mittente 11 Il segretariato di direzione trasmette le prese di posizione al reparto interessato 12 Il segretariato di direzione sorveglia il rientro delle prese di posizione interne 13 Le prese di posizione interne sono chiare? Sì / no, eventuale rinvio al mittente 14 Il segretariato di direzione raccoglie tutte le prese di posizione e prepara una risposta scritta 15 La direzione approva 16 Il segretariato redige e invia la risposta 17 Il segretariato di direzione archivia la pratica Punto di vista Tempo necessario Informazione / comunicazione al cliente Eventuale correzione o miglioramento Occorre troppo tempo se i diversi reparti devono esprimere il proprio parere uno dopo l altro. Manca la tempestiva conferma di ricevuta (riscontro) al cliente con la quale gli si comunica che il problema è in esame. 4 giugno di 26

11 Soluzione 8 Obiettivo particolare n : Concretizzare gli obiettivi economico-finanziari 6 punti Situazione iniziale: Lavorate presso la ditta Rossi SA che commercia legno. In seguito all apertura di nuovi supermercati di materiale edile nella regione, la ditta ha perso un numero massiccio di clienti. Lavoro da svolgere: Nella seguente tabella menzionate tre principali obiettivi finanziari in grado di far sopravvivere e di portare al successo la ditta Rossi SA. Per ciascun obiettivo indicate una misura o un provvedimento appropriati per raggiungere gli obiettivi. Per ogni casella completata correttamente ottenete 1 punto, totale 6 punti. Obiettivo principale Liquidità Ricavo Migliorare il rendimento Indipendenza finanziaria Misura o provvedimento Accelerare la procedura dei richiami, gestire meglio i flussi di pagamento, aumentare i mezzi propri ecc. Migliorare il margine di utile, ridurre i costi ecc. Ottimizzare le procedure, impiegate il personale in modo mirato ecc. Ottimizzare il rapporto fra capitale proprio e capitale estraneo ecc. Indicazione per la correzione: Fra le misure o i provvedimenti tenere in considerazione aspetti parziali pertinenti con l obiettivo principale. 4 giugno di 26

12 Soluzione 9 Obiettivo particolare n : Raggiungere gli obiettivi 7 punti Situazione iniziale: La ditta Waren SA vende prodotti tramite Internet. Lavorate nel settore del marketing della ditta. Con l aiuto del metodo dei sei livelli attuate una nuova strategia per fronteggiare una concorrenza difficile. Attualmente vi trovate nel fase "Informazione" in cui vengono raccolte, tra l altro, ulteriori informazioni sui clienti. Lavori da svolgere: a) Menzionate con parole chiave 5 informazioni che devono figurare in uno schedario dei clienti e che risultano importanti per un azione di marketing. Ottenete ½ punto per ciascuna informazione, totale 2½ punti. cifra d affari del cliente; indirizzo; ; data dell ultimo acquisto; statistica dei prodotti acquistati; età; sesso e altre informazioni personali; prodotti ritornati; motivi del ritorno di prodotti; modalità di pagamento; ecc. 4 giugno di 26

13 b) Indicate se le seguenti affermazioni concernenti la fase "Informazione" sono giuste (V) oppure sbagliate (F) e giustificate la vostra risposta. Per ciascuna indicazione corretta ottenete 1½ punti, totale 4½ punti. 1 La fase "Informazione" è molto importante per poter applicare in modo efficiente il metodo dei sei livelli. In questa fase spesso occorre investire molto tempo. 2 Il rilevamento di dati riferiti ai clienti rappresenta per l azienda una possibilità di adottare in modo più efficiente le decisioni di marketing. 3 L e-commerce è il commercio tramite Internet. Cataloghi, offerte e ordinazioni vengono gestiti online. Siccome sussistono solo contatti virtuali con il cliente, risulta difficile ottenere dati e informazioni sul comportamento della clientela. V / F Giustificazione 1 V Le informazioni influenzeranno la successiva procedura: la pianificazione e le decisioni dipendono direttamente dalla fase "Informazione". Una buona fase informativa condotta in modo dettagliato può semplificare e accelerare l ulteriore procedura. 2 V Senza disporre di informazioni sulla clientela, risulta difficile adottare decisioni di marketing. 3 F Con Internet è relativamente facile ottenere dati concernenti i clienti. Si possono rilevare non solo le informazioni fornite dai clienti (ad esempio dati personali) bensì anche tutte le informazioni relative al comportamento del cliente. Indicazione per la correzione: b) Per ogni riga corretta ottenete 1½ punti, la semplice indicazione di "V" oppure "F" non permette di ottenere nessun punto. 4 giugno di 26

14 Soluzione 10 Obiettivo particolare n : Valutare le misure ecologiche e di risparmio energetico Situazione iniziale: Nelle attività commerciali economia ed ecologia sono spesso in conflitto. Lavori da svolgere: a) Nello schema che segue indicate due misure di carattere ecologico che potete applicare nell ambito dell ufficio. Di ogni misura valutate gli influssi sull evoluzione dell utile (aumento = +, diminuzione = -, nessun influsso = 0). Giustificate con parole chiave la vostra risposta. Per ogni riga completa e corretta ottenete 1 punto, totale 2 punti. 4 punti Misure ecologiche Influsso sull evoluzione dell utile (+ / - / 0) Giustificazione Separare i rifiuti - Costo supplementare con eventuale impiego di una persona a tempo parziale, maggiori costi, minor utile ecc. Riutilizzare le cartucce d inchiostro della stampante Eliminare la carta nell ufficio + Acquisto più conveniente, eventualmente di qualità inferiore ecc. + Minori consumi, costi inferiori, utile maggiore ecc. Accettare altre risposte pertinenti Indicazione per la correzione: Nella giustificazione è sufficiente menzionare ad esempio "costi inferiori", ma assegnare 1 punto unicamente per una riga completa e corretta; non assegnare mezzi punti. 4 giugno di 26

15 b) Nello schema che segue indicate due misure di risparmio energetico che può applicare un azienda. Di ogni misura valutate le conseguenze sui collaboratori e le conseguenze economiche sull azienda. Giustificate con parole chiave la vostra risposta. Per ogni riga corretta e completa ottenete 1 punto, totale 2 punti. Misure di risparmio energetico Conseguenze sui collaboratori Conseguenze economiche sull azienda Installare finestre con doppi vetri. Spegnere le insegne luminose esterne durante la notte. Disinserire l aria condizionata d estate. D inverno ridurre di un grado la temperatura dei locali. Accettare altre risposte pertinenti. Migliori condizioni ambientali, meno rumore proveniente dall esterno. Nessuna. Diminuisce la produttività nei giorni di gran caldo. Nessuna. Costi elevati, benefici riscontrabili solo a lungo termine. I costi dell energia diminuiscono, ma con possibile riduzione del grado di notorietà. I costi dell energia diminuiscono, ma si riduce anche la produttività. Risparmio di energia, riduzione dei costi. Indicazione per la correzione: Le conseguenze devono essere pertinenti con le misure o i provvedimenti presi. Assegnare 1 punto per ogni riga completa e corretta; non assegnare mezzi punti. 4 giugno di 26

16 Soluzione 11 Obiettivo particolare n : Conoscere l immagine dell azienda di tirocinio 3 punti Situazione iniziale: L immagine è l idea che i terzi si fanno a proposito di una marca, di un prodotto o di un azienda. Determinati fattori possono giocare un ruolo determinante nella costruzione di un immagine. Lavori da svolgere: a) Elencate 4 fattori che assumono un ruolo determinante nella costruzione dell immagine di un azienda. Per ciascun fattore menzionato ottenete ½ punto, totale 2 punti. 1 presenza sul mercato; 2 qualità dei prodotti; 3 consapevolezza ecologica dell azienda; 4 qualità della gestione; 5 rapporto fra prezzo e prestazione; 6 forza innovativa; 7 trasparenza in ambito finanziario; 8 azienda come datore di lavoro; 9 cortesia verso i clienti; 10 rapporto con lo Stato e la società. b) Scegliete uno dei fattori d immagine che avete menzionato alla lettera a) e descrivete con parole chiave in che modo con il vostro lavoro, in qualità di collaboratori, potete contribuire a offrire un immagine positiva. Per una risposta corretta ottenete 1 punto. Risposte individuali. 4 giugno di 26

17 Caso pratico Alberghi per la gioventù svizzeri (ostelli) 7 esercizi / 40 punti L associazione degli alberghi per la gioventù svizzeri gestisce in Svizzera e nel vicino Principato del Liechtenstein 60 ostelli per la gioventù. Oggi, questa catena di alberghi Svizzera comprende ostelli romantici situati in castelli e in ville signorili, tranquilli ostelli di campagna, ostelli di città pieni di vita e movimento fino ai modernissimi ostelli per la gioventù situati in celebri stazioni di sport invernali della Svizzera. Gli ostelli svizzeri si impegnano in favore della gioventù, che è il principale gruppo di utenti. L offerta negli ostelli svizzeri si estende dalla classica camera a più letti fino alla confortevole camera doppia con balcone e doccia / WC. Le camere standard sono quelle a sei, quattro e due letti con doccia e WC in camera. Tutti gli ostelli offrono possibilità di vitto. I prezzi sono fissati in funzione del luogo e della stagione. Il più recente degli ostelli per la gioventù è quello della bassa Engadina. Dopo una fase di pianificazione durata parecchi anni, la fase di realizzazione si è conclusa in pochi mesi. Il lancio di questo progetto sarà nelle priorità dell associazione per i prossimi mesi. 4 giugno di 26

18 Soluzione Esercizio 1 5 punti Obiettivo particolare n : Importanza del modello aziendale per il proprio lavoro Le linee direttrici degli ostelli svizzeri comprendono i seguenti settori. 1. Ospiti 2. Collaboratori 3. Partner e membri 4. Popolazione e ambiente 5. Prestazioni proprie 6. Informazione / pubblicità / vendita 7. Pubbliche relazioni 8. Innovazione e ricerca 9. Efficienza e redditività 10. Etica Sulla base dell esempio scegliete 5 altri settori. Formulate per ogni settore un idea direttrice. Per ogni idea direttrice logica ottenete 1 punto, totale 5 punti. Settore scelto da me Esempio: Etica Idea direttrice proposta da me Esempi: Promuoviamo un turismo di qualità per giovani e famiglie. Focalizziamo il nostro interesse sugli incontri fra individui. Viviamo secondo il principio della collegialità. Vogliamo conseguire adeguati risultati economici. Sulla pagina seguente trovate la tabella per le vostre risposte. 4 giugno di 26

19 Parola chiave scelta Esempio: Etica Ospiti Collaboratori Partner e membri Popolazione e ambiente Prestazioni proprie Informazione / pubblicità / vendita Pubbliche relazioni Innovazione e ricerca Testo proposto da me Esempi: Promuoviamo un turismo di qualità per giovani e famiglie. Focalizziamo il nostro interesse sugli incontri fra individui. Viviamo secondo il principio della collegialità. Vogliamo conseguire adeguati risultati economici. Abbiamo una responsabilità particolare nei confronti dei nostri ospiti. Vogliamo dare seguito in modo creativo alle molteplici aspettative degli ospiti..ecc. Siamo consapevoli che i nostri collaboratori svolgono un ruolo decisivo. Ci impegniamo in favore di una politica del personale progressista, in particolare nello stile di conduzione, nelle condizioni di lavoro, nella sicurezza sociale, nelle pari opportunità, nell autoresponsabilità e nella promozione professionale..ecc. Cerchiamo una collaborazione attiva con tutte le persone e organizzazioni importanti per noi....ecc. Abbiamo cura e considerazione nei confronti della popolazione e ci impegniamo affinché il degrado ambientale sia il più contenuto possibile....ecc. Manteniamo le nostre valide prestazioni considerando le crescenti esigenze di qualità. Vogliamo proporre offerte attrattive....ecc. Ci atteniamo al principio secondo cui "la prestazione fornita ha la precedenza sulla pubblicità". Sul mercato ci presentiamo con stile e cuore, senza essere aggressivi....ecc. Ci informiamo costantemente sugli sviluppi nel nostro campo di attività. Curiamo strette relazioni personali con istituzioni e mezzi di comunicazione pubblici e privati....ecc. A tutti i livelli della nostra organizzazione promuoviamo un modo innovativo di pensare e operare. Sosteniamo una promozione del turismo critica e con riferimento alla pratica....ecc. Efficienza e redditività Miriamo a realizzare ricavi sufficienti per assicurare la continuità della nostra azienda. I nostri obiettivi economico-finanziari comprendono una liquidità sufficiente, la creazione di riserve e una sana struttura dei capitali....ecc. Indicazione per la correzione: A dipendenza della formulazione si possono attribuire anche mezzi punti. 4 giugno di 26

20 Soluzione Esercizio 2 Obiettivo particolare n : Comprendere un business plan 8 punti Durante la fase di pianificazione del nuovo ostello engadinese, i responsabili hanno allestito un business plan. a) Nella seguente tabella completate con tre parole chiave ciascuna delle due colonne "il business plan serve " e "il business plan fornisce informazioni su ". Per ogni parola chiave pertinente ottenete ½ punto, totale 3 punti. Il business plan serve come base decisionale in caso di (3 x ½ punto) Il business plan fornisce informazioni concernenti (3 x ½ punto) 1. nuova costituzione di un azienda 1. lo sviluppo fino ad oggi / futuro di un azienda 2. ricerca di uno o più partner 2. la situazione attuale di un azienda 3. acquisizione di capitali presso le banche 3. la strategia aziendale 4. acquisto o vendita 4. il fabbisogno di capitali e la loro copertura 5. regolamentazione della successione ecc. ecc. b) Un business plan è un documento composto da diversi capitoli. Nella tabella che segue sono menzionati alcuni titoli di capitoli di un business plan. Con una frase completa spiegate quali sono le informazioni contenute in ciascun capitolo. Per ogni frase completa ottenete 1 punto, totale 5 punti. Titolo del capitolo Descrizione dell azienda Mercato / clientela Concorrenza Precisazione formulata con frasi complete Che cosa fa o produce questa azienda? A chi appartiene questa azienda? Vale sempre anche la formulazione seguente: questo capitolo dà informazioni sull attività dell ostello. Chi sono i clienti che "acquistano" questo prodotto? Qual è la dimensione del mercato per questo prodotto? Vale sempre anche la formulazione seguente: il capitolo sulla clientela dà informazioni in merito ai potenziali clienti che pernotteranno nell ostello. Quali altri concorrenti sono già presenti sul mercato? Come sono i loro prezzi? Vale sempre anche la formulazione seguente: nel capitolo vengono riportate le analisi sulla concorrenza nel settore e nella regione. Informatica Con l aiuto di quali mezzi l azienda organizza questo progetto? Questi mezzi ausiliari sono già presenti sul mercato e a quale prezzo? Vale sempre anche la formulazione seguente: in questo specifico capitolo vengono elencati i mezzi tecnici ed informatici con cui viene realizzato il progetto. Analisi dei rischi Quali sono i punti forti / i punti deboli di questo progetto? Quanto dura "il periodo di magra" dopo il quale l azienda comincia a realizzare degli utili? Vale sempre anche la formulazione seguente: nel capitolo che analizza i rischi viene fatta un analisi dei rischi aziendali. Indicazione per la correzione: Per ogni formulazione incompleta viene dedotto mezzo punto. 4 giugno di 26

21 Soluzione Esercizio 3 Obiettivo particolare n : Organizzare eventi Obiettivo particolare n : Formulare affermazioni comprensibili e adeguate all interlocutore 8 punti Il cantiere del nuovo ostello per la gioventù in Engadina si è chiuso dopo pochi mesi e senza incidenti. Si pensa ora all inaugurazione ufficiale. a) Con parole chiave indicate quattro gruppi di persone che vorreste invitare a questa manifestazione. Per ogni indicazione pertinente ottenete ½ punto, totale 2 punti. Autorità comunali Rappresentanti dell ente turistico Stampa Rappresentanti degli artigiani Finanziatori ecc. b) Per non dimenticare nulla pianificate il tempo dall apertura alla chiusura della manifestazione in maniera che gli ospiti ufficiali possano prendere la parola e che tutti i partecipanti si possano fare un dea dell edificio. Non dimenticate l aspetto culinario. Per ciascuna delle 4 fasi menzionate con parole chiave nella corretta successione ottenete ½ punto, totale 2 punti. Saluto e benvenuto (eventualmente con aperitivo) Interventi e discorsi (Comune, committenti, architetti, finanziatori) Visita dell edificio Pranzo o cena c) Proponete un testo di invito alla manifestazione comprendente tutte le informazioni necessarie. Dove necessario fate delle supposizioni (es: data dell evento). Per un invito formulato in modo completo ottenete 3 punti, mentre per la relativa presentazione ottenete 1 punto, totale 4 punti. Invito, motivo, quando, dove, svolgimento del programma, iscrizione entro il, (domande o richieste di informazioni) Indicazione per la correzione: 6 x ½ punto, 1 punto per la presentazione a discrezione del perito d esame. 4 giugno di 26

Riforma "Specialista del commercio al dettaglio" Direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al

Riforma Specialista del commercio al dettaglio Direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al Specialista del commercio al Riforma "Specialista del commercio al " Direttive concernenti lo svolgimento di esami modulari per candidati specialisti del commercio al (La designazione di persone o gruppi

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 L originale Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Piano dei conti svizzero

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

In collaborazione Gestionale per Hotel

In collaborazione Gestionale per Hotel In collaborazione Gestionale per Hotel Caratteristica Fondamentali E un programma di gestione alberghiera facile e intuitivo, in grado di gestire le prenotazioni, il check-in, i conti e le partenze in

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo I MATERIALI FORMATIVI costituiscono un supporto pratico alla rendicontazione dei progetti; la loro funzione principale è quella di mostrare l applicazione delle regole a casi concreti con l ausilio degli

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING.

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING. UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING. mini financial services CONGRATULAZIONI. Grazie mille per la fiducia riposta in MINI Financial Services e congratulazioni per l acquisto della sua

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING BMW FINANCIAL SERVICES.

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING BMW FINANCIAL SERVICES. BMW Financial Services Piacere di guidare UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING BMW FINANCIAL SERVICES. CONGRATULAZIONI. Grazie mille per la fiducia da lei riposta in BMW Financial Services

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA Si rende noto che è indetta una procedura selettiva per individuare un soggetto idoneo a ricoprire la posizione di Informatore/trice

Dettagli

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA Una circolare dell Agenzia delle entrate chiarisce il trattamento fiscale delle spese di rappresentanza Con la circolare in oggetto, l Agenzia delle

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Discriminazione sul posto di lavoro Quando una persona viene esclusa o trattata peggio delle altre a causa del sesso, della

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A.

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Gestione Contabile : Piano dei conti : Suddivisione a 2 o 3 livelli del piano dei conti Definizione della coordinata CEE a livello di piano dei conti

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

La Fiera di successo Una Guida per gli espositori.

La Fiera di successo Una Guida per gli espositori. La Fiera di successo Una Guida per gli espositori. Pagina 5 Introduzione Indice Indice LA PREPARAZIONE DELLA FIERA Pagina GLI OBIETTIVI DI PARTECIPAZIONE Definite gli obiettivi prima di agire! 4 LA PIANIFICAZIONE

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e dei Direttori Aggiunti delle Scuole europee

Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e dei Direttori Aggiunti delle Scuole europee Scuole Europee Ufficio del Segretario generale Segretariato Generale Rif. : 2009-D-422-it-5 Orig. : FR Versione: IT Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e

Dettagli

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA ASSE IV LEADER Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: l Europa investe nelle zone rurali Programma di Sviluppo

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE LA COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI

Dettagli

Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENSIMENTO C.A.S.

Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENSIMENTO C.A.S. Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENMENTO C.A.S. Ringraziamo per aver prontamente risposto al nostro questionario relativo ai Centri di Avviamento al Canottaggio

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Express Import system

Express Import system Express Import system Manuale del destinatario Sistema Express Import di TNT Il sistema Express Import di TNT Le consente di predisporre il ritiro di documenti, pacchi o pallet in 168 paesi con opzione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

La lettera di presentazione

La lettera di presentazione La lettera di presentazione Aggiornato a novembre 2008 La lettera di presentazione è necessaria nel caso di autocandidatura e facoltativa (quando non richiesta esplicitamente dall'azienda) negli altri

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Partner unico, vantaggi infiniti.

Partner unico, vantaggi infiniti. Partner unico, vantaggi infiniti. Affidabilità, la nostra missione. Un unico interlocutore per molteplici servizi: è questa la forza di Tre Sinergie, azienda che opera nel settore del global service e

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

TEST DELL'ABILITA' PRATICA DEL RAGIONAMENTO GLOBALE

TEST DELL'ABILITA' PRATICA DEL RAGIONAMENTO GLOBALE TEST DELL'ABILITA' PRATICA DEL RAGIONAMENTO GLOBALE COPYRIGHT 2008 PROCTER & GAMBLE CINCINNATI, OH 45202 U.S.A. AVVERTENZA: Tutti i diritti riservati. Questo opuscolo non può essere riprodotto in alcun

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Articolo 1 Oggetto... 3 Articolo 2 Sistema

Dettagli

Tariffa comune Ma 2012 2015

Tariffa comune Ma 2012 2015 SUISA Cooperativa degli autori ed editori di musica SWISSPERFORM Società svizzera per i diritti di protezione affini Tariffa comune Ma 2012 2015 Juke-Box Approvata dalla Commissione arbitrale federale

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza chiarezza e trasparenza State progettando un investimento? Oppure desiderate semplicemente conoscere quali possibilità vi

Dettagli

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE)

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) Sono pervenuti in merito al Bando riservato alle P.M.I. pubblicato sul sito dell ASI in data 11 agosto 2010

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE V MOD2 FR GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE INIZIATIVE DI FRANCHISI NG DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli