In più, con possibilità di iscrizione separata

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "In più, con possibilità di iscrizione separata"

Transcript

1 Con la preziosa collaborazione di illustri Relatori G. Piano Mortari Direttore Operativo ASSOFIN A. Garbarino Responsabile Marketing UNICREDIT CLARIMA BANCA R. Pozzi Responsabile Credito al Consumo 24-7 P. Costantino Direttore Commerciale Retail CONSUM.IT - Gruppo Bancario MPS V. Palazzo Coordinatore Sviluppo Carte di Credito - Direzione Commerciale FIDITALIA N. Fioroni Direttore Area Mercato NEOS BANCA A. Chierici Responsabile Credito al Consumo e Monetica CARIPARMA E PIACENZA A. Anesini Presidente CONSULT PARTNERS G. Radice Direttore Generale SI COLLECTION - Gruppo CartaSi N. Tilli STUDIO LEGALE TILLI Membro di NOVA STUDIA S. Capecchi Sales & Marketing Director CRIF G. David Friendenthal Principal-Specialist Retail & Consumer Banking DATAMAT M. Di Dio L. Mula ALLEN & OVERY W. Rotondaro Dottore Commercialista TAXLAWPLANET.NET A. Berselli CONGENIO A. Mignanelli Amministratore Delegato JUPITER FINANCE Si ringrazia > Quali cambiamenti ha apportato la definitiva Normativa del Credito al Consumo > Quali sono i cambiamenti in atto nei consumi delle famiglie italiane? > Come si riflettono sul mercato del Credito al Consumo? > Quali strategie di marketing e quali canali utilizzare per incrementare il proprio business? 9 a EDIZIONE Ancora più ricca di aggiornamenti e esperienze concrete CREDITO al CONSUMO Strategie e soluzioni per incrementare il business nel Mercato Retail La CESSIONE del QUINTO Strategie di MARKETING e canali SCONTO di 400 Euro per chi si iscrive entro il 4 maggio al convegno e al workshop LEGGE sulla PRIVACY CODICE del CONSUMO CARTE REVOLVING RECUPERO del CREDITO Un Convegno da non perdere per apprendere: I riflessi operativi della definitiva Normativa del Credito al Consumo alla luce del c.d. Codice del Consumo Le regole operative per la determinazione di una corretta redazione del contratto di Credito al Consumo Come impiegare gli strumenti di supporto decisionale ed operativo per la gestione della Cessione del Quinto Le strategie utilizzate dalle banche generaliste per competere con le finanziarie specializzate Quali sono i prodotti di Credito al Consumo più sensibili ad azioni nel mass market e quali sono i canali più redditizi I principi per un lecito trattamento dei dati personali (D.lgs n 196/03) Qual è la strategia di sviluppo delle carte revolving Milano, 21 e 22 giugno Starhotel Ritz In più, con possibilità di iscrizione separata Sviluppare e gestire PROGRAMMI di FIDELIZZAZIONE 23 giugno 2006 Target: - Responsabile Credito al Consumo - Responsabile Marketing e Commerciale - Responsabile Controllo Crediti / Risk Manager - Responsabile Finanziamenti Retail Media Per iscriversi: Tel Fax Sito:

2 L italiano si indebiterà sempre di più Corriere Economia, lunedì 12 dicembre 2005 Credito al Consumo: a fine giugno aumentano del 20% il numero di operazioni per l acquisto di beni Il Sole24Ore, lunedì 5 settembre 2005 Gentile Dott.ssa / Egregio Dott., Milano, marzo 2006 Il settore del Credito al Consumo in Italia ha registrato negli ultimi anni un vero e proprio boom! Gli Operatori, per cogliere le opportunità di sviluppo offerte dal momento contingente, devono fare i conti con consumatori sempre più esigenti. Devono quindi riorganizzare i propri processi di erogazione e controllo crediti attuando tutte le politiche di marketing necessarie a fidelizzare la propria clientela con un offerta ampia e personalizzata per ogni esigenza. Per comprendere come operare con successo e diventare i leader nel settore del Credito al Consumo, l Istituto Internazionale di Ricerca, propone l Appuntamento Annuale dedicato agli esperti del settore. In soli 2 giorni potrà approfondire tutti gli aspetti più critici e apprendere: La definitiva Normativa del Credito al Consumo alla luce del c.d. Codice del Consumo Le regole operative per la determinazione di una corretta redazione del contratto di Credito al Consumo Come impiegare gli strumenti di supporto decisionale ed operativo per la gestione della Cessione del Quinto Le strategie utilizzate dalle banche generaliste per competere con le finanziarie specializzate Quali sono i prodotti di Credito al Consumo più sensibili ad azioni nel mass market e quali sono i canali più redditizi I principi per un lecito trattamento dei dati personali (D.lgs n 196/03) La strategia di sviluppo delle carte revolving All evento sarà presente un panel di relatori altamente qualificati, provenienti dal mondo bancario, da società specializzate nel Credito al Consumo e da società finanziarie come: UNICREDIT CLARIMA BANCA ASSOFIN NEOS BANCA CONGENIO 24-7 CONSUM.IT - Gruppo Bancario MPS FIDITALIA JUPITER FINANCE In più, con possibilità di iscrizione separata, è previsto il 23 giugno 2006 una giornata di approfondimento su come: Sviluppare e gestire PROGRAMMI di FIDELIZZAZIONE 23 giugno 2006 CARIPARMA E PIACENZA SI COLLECTION - Gruppo CartaSi STUDIO LEGALE TILLI CRIF DATAMAT ALLEN & OVERY TAXLAWPLANET.NET CONSULT PARTNERS Dedichi qualche minuto alla lettura del programma e troverà sicuramente più di un buon motivo per iscriversi al convegno. L evento rappresenta un incontro imperdibile per confrontarsi con un mercato in costante evoluzione e in crescita e per ricevere stimoli al fine di adottare una gestione innovativa ed intelligente del Credito al Consumo. Qualora desiderasse ulteriori informazioni sui contenuti del Convegno, mi contatti al numero 02/ oppure visiti il nostro sito In attesa di conoscerla personalmente in convegno, Le invio i miei più cordiali saluti. Cinzia Ruppi Senior Conference Manager

3 Institute for International Research (IIR) BV, 1995 CREDITO al CONSUMO 2006 MERCOLEDÌ 21 GIUGNO 2006 Chairman della prima giornata: Gabor David Friendenthal Principal-Specialist Retail & Consumer Banking 8.30 Registrazione dei partecipanti 9.00 Apertura dei lavori a cura del Chairman 9.15 Conoscere il mercato attuale del Credito al Consumo e le prospettive di evoluzione per pianificare il proprio business Evoluzione della domanda e le sue determinanti: - Propensione all indebitamento delle famiglie - Profilo degli interessati - Fattori demografici e sociali Evoluzione dei prodotti di finanziamento: - Prestiti finalizzati - Prestiti personali - Crediti revolving - Carte di credito Evoluzione dei canali: - Convenzionati - Agenti in attività finanziaria - Mediatori creditizi - Altri canali Il Codice di deontologia e buona condotta per le cd Centrali Rischi Private - Quali sono le nuove regole introdotte dal Codice Deontologico: Completezza ed esattezza delle informazioni Tempi di conservazione e aggiornamento Utilizzo dei dati Tempi per segnalare le morosità Misure sanzionatorie La nuova Direttiva sul credito ai consumatori - Le novità più rilevanti e le principali criticità per gli operatori Giuseppe Piano Mortari Direttore Operativo ASSOFIN La definitiva Normativa del credito al consumo alla luce del cd. Codice del Consumo e i suoi riflessi sull operatività dei soggetti istituzionalmente deputati al credito Il credito al consumo tra prassi contrattuale e continue evoluzioni normative Excursus storico normativo: le regole europee e la definizione di regole nazionali uniformi fino al nuovo testo unico dei consumatori Qual è l ambito di applicazione della disciplina Quali sono le regole operative per la determinazione di una corretta redazione del contratto di credito al consumo Quali sono i requisiti di forma e di pubblicità del contratto - Forma scritta - Contenuto minimo e ulteriori contenuti specifici - Regime di pubblicità Come la normativa garantisce la tutela del consumatore: - Disciplina della trasparenza - Clausole vessatorie Cessazione dell accordo per inadempimenti o recesso Quali sono i punti critici e questioni controversie: - Il collegamento tra i diversi rapporti negoziali - L opponibilità delle eccezioni del contratto di vendita al finanziatore - L inadempimento del venditore e la sua opponibilità al finanziatore Nicola Tilli STUDIO LEGALE TILLI Membro di NOVA STUDIA Coffee break Quali sono gli strumenti di supporto decisionale ed operativo per la gestione della CESSIONE DEL QUINTO Analisi degli scenari Come individuare le componenti di rischio Soluzioni a supporto della gestione del rischio Simone Capecchi Sales & Marketing Director CRIF Quali sono le prospettive del CRM nei pure players del credito al consumo Le principali dinamiche del credito al consumo in Italia nel breve e medio termine Come recuperare efficienza e creare valore: IL CRM e la relazione con il cliente consumer finance La valutazione del grado di sviluppo del CRM nel società italiane di credito al consumo: l evidenza di uno studio empirico Capgemini Gabor David Friendenthal Principal-Specialist Retail & Consumer Banking Colazione di lavoro L innovazione nei processi di Cessione del Quinto Il controllo dei processi come fattore chiave di successo Potenziare la Rete grazie all automazione Il risk management nella Cessione del Quinto DATAMAT Quali sono le strategie utilizzare dalle banche generaliste per competere con le finanziarie specializzate nel Credito al Consumo. L esperienza di UNICREDIT CLARIMA BANCA Come si è modificato l approccio delle banche al credito al consumo Gestione in House verso gestione attraverso Società Prodotto Ruoli e funzioni della società prodotto nella gestione delle attività bancarie di credito al consumo Come ottimizzare le competenze e sviluppare le sinergie Alberto Garbarino Responsabile Marketing UNICREDIT CLARIMA BANCA Tea break Retail e Credito al Consumo: analizzare i fattori di successo. L esperienza di NEOS BANCA Come integrare le politiche di credito al consumo nelle strategie commerciali di un retailer Come realizzare un vera e propria partnership tra istituto finanziario e retailer Come realizzare prodotti a valore aggiunto per i retailer convenzionati Analizzare gli aspetti economici e gestionali Come gestire la relazione con la finanziaria Quali sono gli obblighi del retailer nei confronti dei consumatori in caso di finanziamento Quali sono gli impatti sulla relazione con i clienti Nello Fioroni Direttore Area Mercato NEOS BANCA Strategie di acquisizione del Cliente con il prodotto Carte di Credito offerto attraverso i diversi Canali Distributivi. L esperienza di FIDITALIA Quali sono le strategie di vendita della carta di credito attraverso la distribuzione intermediata. I vari livelli di prodotto: - Livello 1 - carta istituzionale - Livello 2 - carta personalizzata Industrializzazione flessibile dell offerta - Livello 3 - carta personalizzata + comunicazione integrata al brand del Personalizzazione e flessibilità massima dell offerta Strategie nell offerta e distribuzione della carta di credito al Cliente Diretto - Il progetto Fiditalia/NUMA - La strategia Risk Based Pricing - Le campagne di sostegno Strategie future: gli scenari a medio termine Vincenzo Palazzo Coordinatore Sviluppo Carte di Credito - Direzione Commerciale FIDITALIA Chiusura dei lavori a cura del Chairman GIOVEDÌ 22 GIUGNO 2006 Chairman della seconda giornata: Marco Di Dio 9.15 Il credito al consumo e la PRIVACY (D.lgs n. 196/03): chiarire tutti i dubbi sul trattamento dei dati dei consumatori Quali sono i principi generali per un lecito trattamento dei dati personali - Informativa - Consenso (Preventivo,Espresso, Libero, Specifico, Informato, Revocabile) - Modalità del trattamento - Presupposti e modalità della diffusione/comunicazione dei dati Le misure minime di sicurezza P e r i s c r i v e r s i : T e l

4 - Autenticazione - Documento programmatico sulla sicurezza - Altre misure Come utilizzare le centrali rischi - Gestori, partecipanti e sistema di informazioni creditizie - Finalità del trattamento - Requisiti e categorie di dati - Informativa - Conservazione ed aggiornamento dei dati Quali sono e come tutelare i diritti degli interessati - Accesso - Revoca del consenso - Modifica/cancellazione dei dati - Tempistiche Luigi Mula ALLEN & OVERY La gestione e il recupero dei crediti: come cambia la domanda del mercato e come l'offerta è in grado di rispondere al cambiamento. Come e perché le Società di gestione e di recupero crediti devono considerarsi partner idonei alla gestione del processo Giampaolo Radice Direttore Generale SI COLLECTION - GRUPPO CARTASI La Carta di Credito Revolving quale strumento fondamentale di consumer lending di una banca retail. L esperienza di CARIPARMA e PIACENZA Come si diversifica l offerta lending di Cariparma - Carta revolving - Prestito finalizzato - Prestito non finalizzato Come si presenta il mercato dalle carte di credito in Italia: tasso di penetrazione delle carte revolving sulla popolazione - Le revenues nette - Margine di interesse medio Una possibile struttura organizzativa per la gestione del business consumer lending in una banca retail - Aree di business - Presidio funzionale - Volumi gestiti Qual è la strategia di sviluppo delle carte revolving - Prodotto - Processi - Target - Distribuzione Quali sono i risultati ottenuti Andrea Chierici Andrea Anesini Responsabile Credito Presidente al Consumo e Monetica CONSULT CARIPARMA e PIACENZA PARTNERS Coffee break Il ruolo del Marketing nella vendita del Credito al Mass Market. L esperienza di CONSUM.IT - Gruppo Bancario MPS Il ruolo del Marketing nel credito al consumo in termini generali: suo contributo allo sviluppo del settore negli ultimi anni Come individuare il proprio target e predisporre le offerte Come identificare e gestire efficientemente i canali distributivi (diretto, Filiali Bancarie, Dealer, Agenti, ecc.) e come predisporre le relative differenziazioni di offerta anche in termini di comunicazione Quali sono i prodotti di credito al consumo più sensibili ad azioni di mass market: carte revolving e prestiti personali Quali sono le logiche di azione della Consum.it nelle offerte dirette nel mass market e relativi risultati Il CRM come strumento di Marketing Quali sono le prospettive future del mercato e della Consum.it nel Mass market Pietro Costantino Direttore Commerciale Retail CONSUM.IT - Gruppo Bancario MPS Benefici e modalità della Cessione di Crediti al Consumo Perché cedere i propri crediti Come sta evolvendo il mondo dei potenziali acquirenti Suggerimenti per rendere la cessione rapida e poco complessa Andrea Mignanelli Amministratore Delegato JUPITER FINANCE Colazione di lavoro Quando impiegare le tecniche di geomarketing per aumentare l efficienza e le performance del Credito al Consumo Come calcolare il bacino della clientela famiglia della banca Come analizzare le performance nella gestione della clientela famiglia Come definire le aree prioritarie di sviluppo per la propria banca in coerenza all andamento e al potenziale del mercato Analizzare la variazione nel tempo nei comportamenti geografici del sistema di credito al consumo in termini di: - quote di mercato - copertura - penetrazione Come sviluppare azioni di marketing per la clientela famiglia identificando e valutando le migliori aree in funzione del potenziale di mercato e dei concorrenti Analisi di Geo-Mining per mirare le azioni di local marketing e direct marketing - Il profilino del cliente famiglia - Lo scoring territoriale per mirare le attività di marketing Marco Di Dio Come costruire e gestire efficacemente la relazione Banca-Dealer. L esperienza di 24-7 Quali sono i criteri di selezione e di valutazione dei dealer Come costruire un offerta personalizzata sulle esigenze del dealer Come integrare l offerta di credito al consumo nelle strategie commerciali del dealer Da dealer a partner: come valorizzare la relazione per farla diventare una partnership profittevole Quali sono i fattori e momenti critici e quali le strategie per affrontarli Roberto Pozzi Responsabile Credito al Consumo finalizzato Tea break Qual è l impatto del leasing finanziario sui risultati di bilancio con l introduzione degli IAS/IFRS Come gestire il leasing finanziario: - confronto tra previsioni civilistiche e IAS: opportunità - impatto sul margine operativo - informativa necessaria da richiedere al cliente - impatto fiscale Valorizzazione delle poste e comunicazioni richieste in caso di stato di insolvenza del creditore: - corretta valutazione del credito - tempestività nella comunicazione della dichiarazione dello stato di insolvenza ed impatto sui dati di bilancio - possibilità di recuperare l IVA in caso di fallimento Walter Rotondaro Dottore Commercialista TAXLAWPLANET.NET Chiusura dei lavori a cura del Chairman Alla fine di ogni intervento è previsto uno spazio riservato alle domande del pubblico Senior Conference Manager: Cinzia Ruppi Per essere aggiornato via su altre iniziative IIR, si registri a: L Istituto Internazionale di Ricerca ringrazia tutti i Relatori che hanno collaborato alla realizzazione di questa iniziativa Fondato a Bologna nel 1988, CRIF è un Gruppo italiano, presente anche in altri Paesi europei e delle Americhe, specializzato nello sviluppo e nella gestione dei sistemi di informazioni creditizie, di business information e di supporto decisionale. Attraverso l offerta integrata di soluzioni informative, modelli, sistemi in outsourcing, software e servizi consulenziali, CRIF supporta banche, società finanziarie, assicurazioni, utilities e imprese in ogni fase della relazione con il cliente. Sede Sociale e Operativa: Via Laurentina, Roma Inizio attività: 1971 Area geografica di attività: Italia / Estero Certificazione di Qualità: ISO 9001, NATO AQAP-110 e AQAP-150 Bilancio Consolidato 2005 (valore della produzione): 171 milioni di euro Numero dipendenti al 31 dicembre 2005: 1280 Sito internet: Datamat, società di Finmeccanica, è leader da oltre 30 anni nella progettazione e integrazione di sistemi e soluzioni di Information & Communication Technology. L azienda opera in alcuni dei segmenti più dinamici dei mercati Difesa, Spazio, Pubblica Amministrazione, Banche, Finanza, Assicurazioni, Telecomunicazioni, Media e Utilities, con la missione di supportare i propri clienti nell evoluzione tecnologica dei processi operativi. Datamat è quotata alla Borsa Italiana F a x E m a i l : c o n f e r e n z i i r - i t

5 In più, con possibilità di iscrizione separata Sviluppare e gestire PROGRAMMI di FIDELIZZAZIONE 23 giugno 2006 Un intensa giornata per approfondire e conoscere gli strumenti più efficaci e per capire: quali tipi di programmi esistono e come scegliere il più adatto come disegnare e gestire un piano di fidelizzazione per la clientela del Credito al Consumo qual è la metodologia per misurare il valore del proprio cliente come evitare gli errori più comuni PROGRAMMA 9.00 Registrazione dei Partecipanti 9.15 Apertura dei lavori Cosa fare per conoscere bene i propri Clienti Conoscere i propri Clienti: quali sono i loro bisogni, perché ci hanno scelto e quali saranno i comportamenti futuri Customer experience: qual è il valore reale dei Clienti Come creare una relazione forte con i Clienti per prevenire l infedeltà nel futuro La prima impressione che i vostri Clienti hanno della vostra azienda influenzerà le loro scelte future. Ecco come creare, fin dal primo contatto, una relazione con i vostri Clienti. Come sviluppare una partnership con i vostri Clienti attraverso una chiara differenziazione degli elementi della vostra proposta Creare una linea di comunicazione con i vostri Clienti per assicurarvi che abbiate risposto alle vostre promesse Come soddisfare i Clienti attraverso strategie di vendita soft : dalle ricerche sulla Customer Satisfaction ai regali e contatti di follow-up I fattori di successo di una strategia di fidelizzazione per la clientela del Credito al Consumo Come sviluppare una base di dati che consenta di scoprire quali sono i clienti su cui concentrare i propri sforzi Le tendenze nei comportamenti d acquisto e nelle scelte di finanziamento Creare un dialogo continuo attraverso vari canali per una comunicazione a supporto della fidelizzazione Complessità e rischi nella realizzazione di un programma di fidelizzazione Quali sono i vantaggi dei diversi modelli Come offrire ricompense o servizi sempre più personalizzati e creare valore per chi partecipa al programma di fidelizzazione Quali sono i fattori chiave per potenziare la fedeltà e la soddisfazione dei clienti Implementare un sistema per quantificare e analizzare l indice di soddisfazione del Cliente e la redditività di un piano di fidelizzazione Come si misura l aumento nella concessione dei finanziamenti e la fedeltà del Cliente Come misurare il ROI del programma L uso efficace di internet per servire, educare e trattenere i vostri Clienti Trasformare il vostro sito in uno strumento Customer Oriented Fornire un rapporto operativo user-friendly Come convertire i clienti in utenti fedeli del sito Gestire con successo i costi del sito: outsourcing vs gestione interna Esercitazione pratica: Realizzazione e misura dell efficacia di un programma di fidelizzazione Nel corso della giornata sono previsti due coffee break e la colazione di lavoro Chiusura del Seminario A cura di: Andrea Berselli CONGENIO UN OPPORTUNITA PER FARSI CONOSCERE: La Conferenza costituisce l occasione ideale per raggiungere nuovi clienti, stabilire preziosi contatti con potenziali partner, acquisire maggiore visibilità sul mercato. Se la Sua Società è interessata a: allestire uno spazio espositivo; acquistare spazi pubblicitari all interno degli Atti del convegno; sponsorizzare coffee break e colazioni; contatti: Alessandro Franchini al n Si unisca alle oltre 400 Aziende che hanno scelto le nostre formule pubblicitarie per promuovere la loro immagine! a l y. i t - S i t o : w w w. i i r - i t a l y. i t

6 SI, DESIDERO PARTECIPARE A: SCHEDA DI ISCRIZIONE Convegno: CREDITO al CONSUMO Mercoledì 21 e Giovedì 22 Giugno 2006 Workshop: PROGRAMMI di FIDELIZZAZIONE Venerdì 23 Giugno , % IVA per partecipante REGISTRATI SUBITO e POTRAI RISPARMIARE fino a 400 Euro!!! Per chi si iscrive Convegno Entro il 4 maggio Euro Entro il 31 maggio Euro Convegno + Workshop Euro invece di Euro invece di % di I.V.A. per partecipante Cod. A 2689 C Cod. A 2689 W Dopo il 31 maggio Euro Euro Telefono: Fax: DOVE STARHOTEL RITZ Via Spallanzani, 40 (MM1 - Lima o P.ta Venezia) - MILANO Tel Ai partecipanti saranno riservate particolari tariffe per il pernottamento IIR si riserva la facoltà di operare eventuali cambiamenti di sede dell evento Per circostanze imprevedibili, IIR si riserva il diritto di modificare senza preavviso il programma e le modalità didattiche, e/o cambiare i relatori e i docenti La quota d iscrizione comprende la documentazione didattica, i pranzi e i coffee break MODALITA DI PAGAMENTO Il pagamento è richiesto a ricevimento fattura e in ogni caso prima della data di inizio dell evento. Copia della fattura/contratto di adesione verrà spedita a stretto giro di posta. versamento sul ns. c/c postale n assegno bancario - assegno circolare bonifico bancario (Banca Popolare di Sondrio Ag. 10 Milano) c/c x07 ABI CAB CIN Z intestato a Istituto Internazionale di Ricerca; IBAN: IT29 Z X07; Swift POS 01 T22MIL indicando il codice prescelto carta di credito: Diners Club EuroCard/MasterCard CartaSi Visa American Express N Scadenza / Titolare:... Firma del Titolare:... 5 MODI PER ISCRIVERSI TUTELA DATI PERSONALI - INFORMATIVA Si informa il Partecipante ai sensi del D. Lgs. 196/03; (1) che i propri dati personali riportati sulla scheda di iscrizione ( Dati ) saranno trattati in forma automatizzata dall Istituto Internazionale di Ricerca (I.I.R.) per l adempimento di ogni onere relativo alla Sua partecipazione alla conferenza, per finalità statistiche e per l invio di materiale promozionale di I.I.R.; (2) il conferimento dei Dati è facoltativo: in mancanza, tuttavia, non sarà possibile dar corso al servizio. In relazione ai Dati, il Partecipante ha diritto di opporsi al trattamento sopra previsto. Titolare e Responsabile del Trattamento è l Istituto Internazionale di Ricerca, via Forcella 3, Milano nei cui confronti il Partecipante potrà esercitare i diritti di cui al D. Lgs. 196/03 (accesso, correzione, cancellazione, opposizione al trattamento, indicazione delle finalità del trattamento). La comunicazione potrà pervenire via: - fax: telefono: DATI DEL PARTECIPANTE: NOME: FUNZIONE: INDIRIZZO: COGNOME: CITTÀ: CAP: PROV.: TEL.: PRIORITY CODE : sconto rel. 200 euro TEL. CELL.: SÌ, DESIDERO RICEVERE INFORMAZIONI SU ALTRI EVENTI VIA (segnalare eventuale preferenza): FAX: CONSENSO ALLA PARTECIPAZIONE DATO DA: FUNZIONE: DATI DELL AZIENDA: RAGIONE SOCIALE: SETTORE MERCEOLOGICO: FATTURATO IN EURO: Mil Mil Mil Mil Mil Mil Web: Posta: Istituto Internazionale di Ricerca S.r.l. Via Forcella, Milano MODALITA DI DISDETTA L eventuale disdetta di partecipazione al convegno dovrà essere comunicata in forma scritta all Istituto Internazionale di Ricerca entro e non oltre il 10 giorno lavorativo precedente la data d inizio dell evento. Trascorso tale termine, sarà inevitabile l addebito dell intera quota d iscrizione. Saremo comunque lieti di accettare un Suo collega in sostituzione purché il nominativo venga comunicato via fax almeno un giorno prima della data dell evento. N DIPENDENTI: G 1-10 F E D C B A PARTITA IVA: INDIRIZZO DI FATTURAZIONE: CAP: CITTÀ: PROV.: TEL.: FAX: TIMBRO E FIRMA: Stampa n. 49

Executive Master SECONDA EDIZIONE

Executive Master SECONDA EDIZIONE Executive Master SECONDA EDIZIONE Sviluppo e gestione dei sistemi e di pagamento dei servizi di mobilità Bologna, settembre - dicembre 2007 con il patrocinio di: con la collaborazione scientifica ed il

Dettagli

COME RIDURRE I COSTI ED I RISCHI NEI TRASPORTI E NELLE SPEDIZIONI INTERNAZIONALI

COME RIDURRE I COSTI ED I RISCHI NEI TRASPORTI E NELLE SPEDIZIONI INTERNAZIONALI COME RIDURRE I COSTI ED I RISCHI NEI TRASPORTI E NELLE SPEDIZIONI INTERNAZIONALI Recuperare efficacia ed efficienza nelle vendite e negli acquisti AREA TRANSPORT MANAGEMENT Seminario Specialistico COME

Dettagli

GLI ASPETTI DOGANALI E FISCALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE. AREA TRANSPORT MANAGEMENT Seminario Specialistico

GLI ASPETTI DOGANALI E FISCALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE. AREA TRANSPORT MANAGEMENT Seminario Specialistico GLI ASPETTI DOGANALI E FISCALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE AREA TRANSPORT MANAGEMENT Seminario Specialistico GLI ASPETTI DOGANALI E FISCALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE L approfondimento intende presentare

Dettagli

Seminario. Integrare il ciclo Approvvigionamenti e Distribuzione Logistica. Milano, 20 novembre 2002 Westin Palace Hotel. Con il patrocinio di

Seminario. Integrare il ciclo Approvvigionamenti e Distribuzione Logistica. Milano, 20 novembre 2002 Westin Palace Hotel. Con il patrocinio di Milano, 20 novembre 2002 Seminario Integrare il ciclo Approvvigionamenti Con il patrocinio di In collaborazione con Integrare il ciclo Approvvigionamenti Orario dalle 9.00 alle 13.00 dalle 14.30 alle 18.00

Dettagli

Seminario. L Enterprise Risk Management ERM valido strumento di mitigazione delle perdite. Milano, 3 dicembre 2002 Westin Palace Hotel

Seminario. L Enterprise Risk Management ERM valido strumento di mitigazione delle perdite. Milano, 3 dicembre 2002 Westin Palace Hotel Milano, 3 dicembre 2002 Seminario L Enterprise Risk Management ERM valido strumento di mitigazione delle perdite con il patrocinio di L Enterprise Risk Management ERM valido strumento di mitigazione delle

Dettagli

Il DATA BASE di MARKETING

Il DATA BASE di MARKETING Un aggiornamento imperdibile!!! Il DATA BASE di MARKETING Nuovi sistemi, tendenze e strategie innovative per una gestione efficiente Al convegno incontrerà e conoscerà i responsabili di GRANDI AZIENDE

Dettagli

I CONVEGNI di Quotidiano Immobiliare

I CONVEGNI di Quotidiano Immobiliare Fondi Immobiliari per la Ristrutturazione del Debito Martedì 11 maggio 2010 NCTM - Studio Legale Associato Via Agnello, 12 - MILANO > Le opportunità offerte dai Fondi Immobiliari per la ristrutturazione

Dettagli

LA NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO E L IMPATTO SULL ATTIVITÀ DELLE SGR

LA NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO E L IMPATTO SULL ATTIVITÀ DELLE SGR LA NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO E L IMPATTO SULL ATTIVITÀ DELLE SGR Principi, regole e presidi 24 marzo 2009 Palazzo Affari ai Giureconsulti, Piazza Mercanti 2 - Milano f o r m a z i o n e Chi è Assogestioni

Dettagli

INVENTORY MANAGEMENT II

INVENTORY MANAGEMENT II INVENTORY MANAGEMENT II AREA Inventory Management Modulo Avanzato INVENTORY MANAGEMENT - II Il corso ha la finalità di fornire i metodi e gli strumenti necessari per una corretta organizzazione della catena

Dettagli

Seminario. La catena del valore del Visual Merchandising: dall sell-in al sell-out L insegna è un marchio, il negozio un prodotto

Seminario. La catena del valore del Visual Merchandising: dall sell-in al sell-out L insegna è un marchio, il negozio un prodotto Milano, 24 settembre 2002 Hotel Hermitage Seminario La catena del valore del Visual Merchandising: In collaborazione con: La catena del valore del Visualmerchandising: Orario dalle 9.30 alle 13.00 dalle

Dettagli

Manutenzione e Affidabilita

Manutenzione e Affidabilita Inspiring Software vi invita ai corsi di formazione su Manutenzione e Affidabilita Le giornate di formazione si terranno c/o: Hotel MELIÃ Milano Via Masaccio, 19 20149 Milano www.melia milano.com Relatore:

Dettagli

LEAN MANAGEMENT. AREA Area Supply Chain Flow & Network Management. Modulo Avanzato

LEAN MANAGEMENT. AREA Area Supply Chain Flow & Network Management. Modulo Avanzato LEAN MANAGEMENT AREA Area Supply Chain Flow & Network Management Modulo Avanzato LEAN MANAGEMENT Il corso mira a fornire le pratiche organizzative necessarie per creare, gestire e coordinare sia i team

Dettagli

Pianificare e controllare il business

Pianificare e controllare il business Amministrazione, finanza e controllo In collaborazione con Confindustria Messina Destinatari e Obiettivi del corso Il percorso formativo è rivolto a persone che operano nella funzione amministrativa delle

Dettagli

DEMAND PLANNING. AREA Production Planning. Modulo Avanzato

DEMAND PLANNING. AREA Production Planning. Modulo Avanzato DEMAND PLANNING AREA Production Planning Modulo Avanzato DEMAND PLANNING Il corso Demand Planning ha l obiettivo di fornire un quadro completo degli elementi che concorrono alla definizione di un corretto

Dettagli

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT AREA TRANSPORT MANAGEMENT Modulo Base RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT Mercoledì 23 maggio 2012 Il corso si pone come obiettivo l approfondimento delle principali tematiche

Dettagli

Europrogettazione 2014-2020.

Europrogettazione 2014-2020. Percorso di formazione in progettazione europea per il periodo 2014-2020. 7-21 ottobre, 4 novembre 2013. Futura Europa - Milano, via Pergolesi 8. Futura Europa propone agli enti no-profit e alle pubbliche

Dettagli

16 Corso di Formazione in Finanza d Impresa

16 Corso di Formazione in Finanza d Impresa 16 Corso di Formazione in Finanza d Impresa Rilascio del diploma Aiaf di Consulente in Finanza d Impresa Milano, dal 2 ottobre al 28 novembre 2015 1 Modulo: 2-3 ottobre 2 Modulo: 9-10 ottobre 5 Modulo:

Dettagli

Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it

Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it Roma, 26 Febbraio 2002 Sommario Strategia Gruppo MPS Situazione antecedente la costituzione di Consum.it Perché nasce

Dettagli

Standard di qualità commerciale della vendita. Reclami ed indennizzi automatici. Gestione del rapporto con lo Sportello per il Consumatore.

Standard di qualità commerciale della vendita. Reclami ed indennizzi automatici. Gestione del rapporto con lo Sportello per il Consumatore. Standard di qualità commerciale della vendita. Reclami ed indennizzi automatici. Gestione del rapporto con lo Sportello per il Consumatore. Presentazione 6 ottobre 2011, Roma Questo corso intende approfondire,

Dettagli

INVENTORY MANAGEMENT. Case studies

INVENTORY MANAGEMENT. Case studies INVENTORY MANAGEMENT INVENTORY MANAGEMENT Il corso ha la finalità di fornire i metodi e gli strumenti necessari per una corretta pianificazione delle scorte nel sistema produttivo e distributivo e per

Dettagli

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO N 169 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso extrauniversitario TIPO DI CORSO: Workshop & Corsi di aggiornamento TITOLO: Basic Facility Management

Dettagli

Executive Master Bancario e Assicurativo in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria

Executive Master Bancario e Assicurativo in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria Promosso da In collaborazione con Executive Master Bancario e Assicurativo in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria Modulo di adesione 2016 L Executive Master Bancario e Assicurativo in Marketing

Dettagli

Executive Master in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria

Executive Master in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria Promosso da In collaborazione con Executive Master in Marketing Strategico e Innovazione finanziaria Modulo di adesione 2015 L Executive Master in Marketing Strategico e Innovazione Finanziaria prevede:

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

Tariffe e separazione contabile dei servizi idrici

Tariffe e separazione contabile dei servizi idrici Tariffe e separazione contabile dei servizi idrici La nuova regolazione Corso di formazione 24 e 25 Febbraio 2016 Milano 09.30 18.00 Il corso Tariffe e separazione contabile sono due pilastri della regolazione

Dettagli

Sales Management: Tecniche di vendita e di relazioni

Sales Management: Tecniche di vendita e di relazioni Tecniche di vendita In collaborazione con Confindustria Messina Destinatari e Obiettivi del corso Il corso è rivolto a Imprenditori, Manager di PMI, Venditori e Gestori di attività di vendita che vogliono

Dettagli

Seminario IL WORKPLACE CAMBIA VOLTO: l evoluzione e le nuove realtà dello spazio ufficio STRATEGYINNOVATIONVALUE

Seminario IL WORKPLACE CAMBIA VOLTO: l evoluzione e le nuove realtà dello spazio ufficio STRATEGYINNOVATIONVALUE STRATEGYINNOVATIONVALUE EMPOWERING FACILITY MANAGEMENT WORLDWIDE STRATEGYINNOVATIONVALUE EMPOWERING FACILITY MANAGEMENT WORLDWIDE Seminario IL WORKPLACE CAMBIA VOLTO: l evoluzione e le nuove realtà dello

Dettagli

Il Controllo di Gestione Corso base e avanzato

Il Controllo di Gestione Corso base e avanzato Il Il Controllo di Gestione Corso base e avanzato Verona Il controllo di gestione CORSO BASE E AVANZATO Obiettivi Il controllo di gestione ricopre la funzione di insostituibile strumento gestionale e strategico

Dettagli

L agenzia nazionale e internazionale: due discipline a confronto Le novità introdotte dal Nuovo AEC per il settore industria Milano, 26 febbraio 2015

L agenzia nazionale e internazionale: due discipline a confronto Le novità introdotte dal Nuovo AEC per il settore industria Milano, 26 febbraio 2015 AGENZIA NAZIONALE: Il nuovo Accordo Economico Collettivo per i rapporti di agenzia e rappresentanza commerciale nei settori industriali e della cooperazione nonché il regolamento relativo agli artt. 12

Dettagli

come portare all eccellenza la propria organizzazione post-vendita 29 marzo 2012 ore 9,00-18,00 C.so Stati Uniti 38-10128 Torino

come portare all eccellenza la propria organizzazione post-vendita 29 marzo 2012 ore 9,00-18,00 C.so Stati Uniti 38-10128 Torino AFTER SALES EXCELLENCE come portare all eccellenza la propria organizzazione post-vendita ore 9,00-18,00 C.so Stati Uniti 38-10128 Torino DESTINATARI OBIETTIVI PREMESSA Nella cultura industriale il prodotto

Dettagli

PROJECT MANAGER 2020. Leadership & team-building. Milano, 21 e 25 gennaio 2016. Alcuni commenti dei partecipanti all edizione 2014:

PROJECT MANAGER 2020. Leadership & team-building. Milano, 21 e 25 gennaio 2016. Alcuni commenti dei partecipanti all edizione 2014: PROJECT MANAGER 2020 Leadership & team-building Milano, 21 e 25 gennaio 2016 Presentazione e finalità del Corso L industria farmaceutica mondiale continua ad essere coinvolta in una fase di cambiamento

Dettagli

Europrogettazione 2014-2020

Europrogettazione 2014-2020 Europrogettazione - Percorso di formazione in progettazione europea per il periodo - 16 e 30 marzo, 13 aprile 2015 Futura Europa - via Pergolesi 8, Milano Futura Europa propone agli enti no-profit e alle

Dettagli

Basilea 3: le nuove regole globali sulla vigilanza delle Banche. Lo scenario attuale e le prospettive future.

Basilea 3: le nuove regole globali sulla vigilanza delle Banche. Lo scenario attuale e le prospettive future. Basilea 3: le nuove regole globali sulla vigilanza delle Banche. Lo scenario attuale e le prospettive future. Perché Basilea 3: dai mutui Subprime alla crisi dei debiti sovrani. Origini ed evoluzione dell

Dettagli

WAREHOUSE MANAGEMENT DESTINATARI CONTENUTI DOCENTE Andrea Payaro

WAREHOUSE MANAGEMENT DESTINATARI CONTENUTI DOCENTE Andrea Payaro WAREHOUSE MANAGEMENT WAREHOUSE MANAGEMENT Il corso mira a creare le abilità di base necessarie a progettare e svolgere lo stoccaggio e il prelievo corretto delle merci. Inoltre si vuole delineare un quadro

Dettagli

Il commercio elettronico in Cina quale nuovo canale di distribuzione

Il commercio elettronico in Cina quale nuovo canale di distribuzione In partnership con CHINA CONSULTING GROUP Seminario Il commercio elettronico in Cina quale nuovo canale di distribuzione Bergamo, 15 maggio 2014 Padova, 22 maggio 2014 ORARIO 14.30 17.30 PRESENTAZIONE

Dettagli

L ARBITRATO NELLA TEORIA E NELLA PRASSI

L ARBITRATO NELLA TEORIA E NELLA PRASSI In collaborazione con Percorso formativo L ARBITRATO NELLA TEORIA E NELLA PRASSI ORARIO 14.00 18.00 Bergamo, Via Foro Boario 3 14 marzo 2014 21 marzo 2014 28 marzo 2014 04 aprile 2014 11 aprile 2014 OBIETTIVI

Dettagli

Lo Sviluppo delle Reti di Promozione Finanziaria ed il Ruolo del Manager di Rete

Lo Sviluppo delle Reti di Promozione Finanziaria ed il Ruolo del Manager di Rete CENTRO STUDI AZIENDALI ISTITUTO DI ECONOMIA AMMINISTRAZIONE E POLITICA AZIENDALE FACOLTA DI ECONOMIA Lo Sviluppo delle Reti di Promozione Finanziaria ed il Ruolo del Manager di Rete Università degli Studi

Dettagli

MODULO 1: Definizione del CONTESTO Interno ed Esterno dell Organizzazione dell Azienda alla luce Data

MODULO 1: Definizione del CONTESTO Interno ed Esterno dell Organizzazione dell Azienda alla luce Data Aicq Tosco Ligure, in collaborazione con AICQ Formazione, AICQ Sicev e Accredia, è lieta di presentare il corso di formazione per l aggiornamento sulla nuova ISO 9001-2015 al quale potranno partecipare

Dettagli

La lean negli Studi Professionali Come organizzare lo studio in modo efficiente applicando la metodologia lean

La lean negli Studi Professionali Come organizzare lo studio in modo efficiente applicando la metodologia lean Seminario La lean negli Studi Professionali Come organizzare lo studio in modo efficiente applicando la metodologia lean Bologna, 21 marzo 2014 Atena Spa Via di Corticella, 89/2 b-c ORARIO 10.00-13.00

Dettagli

Come gestire la rete di ASSISTENZA TECNICA

Come gestire la rete di ASSISTENZA TECNICA Come gestire la rete di ASSISTENZA TECNICA per razionalizzare i costi e aumentare le vendite Milano, UNA Hotel Mediterraneo 18 e 19 giugno 2013 MODULO 1 - RETE DIRETTA Strutturare e impostare un servizio

Dettagli

Corso per la qualifica di Auditor Interno su Sistemi di Gestione per la Qualità ISO 9001 nel Settore Agroalimentare

Corso per la qualifica di Auditor Interno su Sistemi di Gestione per la Qualità ISO 9001 nel Settore Agroalimentare T I T O L O D E L C O R S O Corso per la qualifica di Auditor Interno su Sistemi di Gestione per la Qualità ISO 9001 nel Settore Agroalimentare D U R A T A : 16 ORE D A T A : 02-03 Dicembre 2015 S E D

Dettagli

Sei pronto ad affrontare la rete?

Sei pronto ad affrontare la rete? Sei pronto ad affrontare la rete? In uno scenario in continua evoluzione, per le organizzazioni è indispensabile presidiare nel modo più corretto ed efficace il web, interagire con i differenti stakeholders

Dettagli

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO N 175 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso extrauniversitario TIPO DI CORSO: Workshop & Corsi di aggiornamento TITOLO: Professione Property

Dettagli

Il Blog ed il Social Advertising per la Promozione Turistica

Il Blog ed il Social Advertising per la Promozione Turistica SEMINARIO Il Blog ed il Social Advertising per la Promozione Turistica Rimini, 25 luglio 2012 AIA Palas Soc. consortile a r.l. Via Baldini n.14, 47921 Rimini SIDA GROUP S.R.L. Sede Operativa: Via 1 Maggio

Dettagli

Energy Derivatives ENERGY FUTURES ENERGY SWAPS ENERGY OPTIONS

Energy Derivatives ENERGY FUTURES ENERGY SWAPS ENERGY OPTIONS CORSO Come valutare le diverse tipologie di Derivati e impostare una corretta gestione dei rischi per operare in sicurezza nel mercato energetico Energy Derivatives ENERGY FUTURES ENERGY SWAPS ENERGY OPTIONS

Dettagli

SOCIALVINO Ed. V Socializzare nel VINO (ospitalità e cibo) 4 Moduli 12 Ore di Formazione

SOCIALVINO Ed. V Socializzare nel VINO (ospitalità e cibo) 4 Moduli 12 Ore di Formazione Corso di Social Media Marketing SOCIALVINO Ed. V Socializzare nel VINO (ospitalità e cibo) 4 Moduli 12 Ore di Formazione Socializzare nel VINO Il corso Piccola o grande, qualsiasi azienda del campo del

Dettagli

SICUREZZA DEL LAVORO E RESPONSABILITA DELLE IMPRESE

SICUREZZA DEL LAVORO E RESPONSABILITA DELLE IMPRESE www.formazione.ilsole24ore.com A M B I E N T E / D I R I T T O SICUREZZA DEL LAVORO E RESPONSABILITA DELLE IMPRESE VENEZIA MARGHERA 1, 2 e 7 OTTOBRE 2009 1 OTTOBRE 2009 Il Testo Unico sulla sicurezza del

Dettagli

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti Si rivolge a: Forza vendita diretta Agenti Responsabili vendite Il catalogo MARKET Responsabili commerciali Imprenditori con responsabilità diretta sulle vendite 34 di imprese private e organizzazioni

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance Il corso si focalizza sulle tecniche di Management Accounting più

Dettagli

15 Corso di Formazione in Finanza d Impresa

15 Corso di Formazione in Finanza d Impresa in collaborazione con 15 Corso di Formazione in Finanza d Impresa Rilascio del diploma Aiaf di Consulente in Finanza d Impresa Roma, dal 25 settembre al 21 novembre 2015 1 Modulo: 25-26 settembre 2 Modulo:

Dettagli

CRM, Business Intelligence & Performance Management, 2010

CRM, Business Intelligence & Performance Management, 2010 Atti del convegno DUKE ITALIA CRM, Business Intelligence & Performance Management, 2010 Utilizzo in chiave strategica dei dati aziendali - Il punto sui sistemi di analisi e sul trattamento delle informazioni

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA

IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA LA MISURA DELLA PERFORMANCE AREA Core Management Skills Modulo Avanzato IL CONTROLLO DI GESTIONE DELLA LOGISTICA La misura della performance Il corso si focalizza

Dettagli

STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT

STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT AREA Production Planning Modulo Base STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT Il corso mira a fornire gli strumenti operativi per implementare alcune attività

Dettagli

Le strategie delle banche retail nel mercato del credito al consumo. STEFANO COSMA Università di Modena e Reggio Emilia - CEFIN

Le strategie delle banche retail nel mercato del credito al consumo. STEFANO COSMA Università di Modena e Reggio Emilia - CEFIN Le strategie delle banche retail nel mercato del credito al consumo STEFANO COSMA Università di Modena e Reggio Emilia - CEFIN Agenda 1. Introduzione 2. Il credito al consumo: alcune riflessioni sull evoluzione

Dettagli

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI SEMINARIO IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI Torino, martedì 8 maggio 2012 Sede: TERRAZZA SOLFERINO,

Dettagli

In collaborazione con CORSO DI FORMAZIONE BUSINESS CHINA 2.0

In collaborazione con CORSO DI FORMAZIONE BUSINESS CHINA 2.0 In collaborazione con CORSO DI FORMAZIONE BUSINESS CHINA 2.0 2011 CORSO DI FORMAZIONE BUSINESS CHINA 2.0 2011 La Cina rappresenta un nuovo fattore competitivo per lo sviluppo strategico delle aziende del

Dettagli

LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WORLD CLASS MANUFACTURING NELL INDUSTRIA AUTOMOTIVE IL CASO IVECO

LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WORLD CLASS MANUFACTURING NELL INDUSTRIA AUTOMOTIVE IL CASO IVECO LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WORLD CLASS MANUFACTURING NELL INDUSTRIA AUTOMOTIVE IL CASO IVECO Workshop organizzato presso il Plant IVECO di Brescia AREA Production Planning LEAN MANUFACTURING

Dettagli

Quota di partecipazione

Quota di partecipazione La gestione degli acquisti in rete: le nuove modalità Quota di partecipazione Un public procurement innovativo ed efficiente è considerato uno strumento strategico per fornire beni e servizi che incontrano

Dettagli

PROGRAMMA CORSI AREA DIGITALE 2016

PROGRAMMA CORSI AREA DIGITALE 2016 PROGRAMMA CORSI AREA DIGITALE 2016 PRESENTAZIONE Centinaia di milioni di utenti attivi ad ogni ora del giorno, miliardi di ore-uomo dedicate alla comunicazione sui social media quotidianamente. Un audience

Dettagli

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI Con il Patrocinio ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ANCONA E ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ANCONA SEMINARIO IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE

Dettagli

Corso Specialistico. Come comunicare i dati economici/finanziari in compliance a SOLVENCY 2

Corso Specialistico. Come comunicare i dati economici/finanziari in compliance a SOLVENCY 2 B Corso Specialistico Come comunicare i dati economici/finanziari in compliance a SOLVENCY 2 approccio secondo la valutazione prospettiva dei rischi (FLAOR) Milano, 28-29 Ottobre 2014 Obiettivi Le recenti

Dettagli

Il contratto di franchising Caratteristiche, clausole tipiche, contenzioso

Il contratto di franchising Caratteristiche, clausole tipiche, contenzioso Evento formativo Il contratto di franchising Caratteristiche, clausole tipiche, contenzioso Padova, 12 ottobre 2012 ORARIO 14.30 18.30 CONTENUTI Il franchising è, come è noto, una delle tipologie contrattuali

Dettagli

SOCIALVINO Ed. VI Socializzare nel VINO (ospitalità e cibo) 4 Moduli 8 Ore di Formazione

SOCIALVINO Ed. VI Socializzare nel VINO (ospitalità e cibo) 4 Moduli 8 Ore di Formazione Corso di Social Media Marketing SOCIALVINO Ed. VI Socializzare nel VINO (ospitalità e cibo) 4 Moduli 8 Ore di Formazione Corso Piccola o grande, qualsiasi azienda del campo del vino, del cibo e dell ospitalità

Dettagli

Conoscere e discutere i fondamenti di una buona impresa

Conoscere e discutere i fondamenti di una buona impresa CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA Organizza un percorso di formazione sul tema: Conoscere e discutere i fondamenti di una buona impresa 20-27 Ottobre; 10-17-24 Novembre 2012 Consorzio Polo Tecnologico

Dettagli

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE Il modulo Pianificazione e Programmazione della Produzione ha l obiettivo di illustrare gli strumenti più

Dettagli

LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO

LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO AREA Warehouse Management LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO Il corso mira a fornire le conoscenze necessarie in merito ad una corretta gestione in materia

Dettagli

Massimizzare. dei Vostri Sistemi Web ROMA 14-15 GIUGNO 2012 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO CESI, 37

Massimizzare. dei Vostri Sistemi Web ROMA 14-15 GIUGNO 2012 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO CESI, 37 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA ZACH WAHL Massimizzare il Ritorno dell Investimento dei Vostri Sistemi Web ROMA 14-15 GIUGNO 2012 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO CESI, 37 info@technologytransfer.it

Dettagli

17 Corso di Formazione in Finanza d Impresa

17 Corso di Formazione in Finanza d Impresa con il patrocinio di e in collaborazione con: 17 Corso di Formazione in Finanza d Impresa Rilascio del diploma Aiaf di Consulente in Finanza d Impresa Evento accreditato all ODCEC di Modena Modena, dal

Dettagli

DOCUMENTI MANUALI DATI TECNICI

DOCUMENTI MANUALI DATI TECNICI SISTEMI e SOLUZIONI per gestire con efficacia DOCUMENTI MANUALI DATI TECNICI e Approcci, Metodi e Sistemi per: Integrare i dati tecnici in tutte le fasi di vita del prodotto Ottimizzare il flusso documentale

Dettagli

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO N 151 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Workshop & Corsi di aggiornamento TITOLO: Facility Management SOTTOTITOLO:

Dettagli

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT SUPPLY CHAIN MANAGEMENT La Gestione Operativa AREA BASIC SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Modulo Avanzato SUPPLY CHAIN MANAGEMENT La Gestione Operativa Il corso approfondisce i temi fondamentali della logistica,

Dettagli

Stoccaggio del Gas. Conoscere le modalità operative dello. per una corretta valutazione economico finanziaria di approvvigionamento

Stoccaggio del Gas. Conoscere le modalità operative dello. per una corretta valutazione economico finanziaria di approvvigionamento Corso Programma Aggiornato Conoscere le modalità operative dello Stoccaggio del Gas per una corretta valutazione economico finanziaria di approvvigionamento 2 giorni di approfondimento per: Conoscere la

Dettagli

Gestire l'ufficio stampa

Gestire l'ufficio stampa Gestire l'ufficio stampa Obiettivo del corso on line è analizzare gli strumenti e le tecniche più innovative per migliorare l'efficienza e l'efficacia delle attività dell'ufficio Stampa. Dopo una panoramica

Dettagli

Area Formazione. SalesMaker websites: www.salesmaker.it www.mastersales.it www.adhocstrategy.it

Area Formazione. SalesMaker websites: www.salesmaker.it www.mastersales.it www.adhocstrategy.it Area Formazione SalesMaker, forte della propria esperienza, nel supportare le Aziende con strumenti e processi orientati alla competitività e sviluppo aziendale, ha creato un vero Laboratorio per lo sviluppo

Dettagli

Teleperformance Italia

Teleperformance Italia Teleperformance Italia Customer acquisition e gestione della relazione con il Cliente Gabriele Albani 0 Roma, 13 febbraio 2007 1978-2006 Teleperformance All rights reserved Indice Il Gruppo Teleperformance

Dettagli

CORSO IN SEGRETARIA DI DIREZIONE

CORSO IN SEGRETARIA DI DIREZIONE CORSO IN SEGRETARIA DI DIREZIONE OBIETTIVI DEL CORSO Il corso permette l acquisizione di un IMMEDIATA OPERATIVITA nella gestione della operazioni contabili principali all interno di imprese, studi e attività

Dettagli

LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO

LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO AREA Warehouse Management LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO Il corso mira a fornire le conoscenze necessarie in merito ad una corretta gestione in materia

Dettagli

Social Listening 101 EDIZIONE 2015

Social Listening 101 EDIZIONE 2015 Social Listening 101 EDIZIONE 2015 INTRODUZIONE Il corso Social Listening 101 ha l obiettivo di fornire ai partecipanti elementi utili per definire strategie di social listening finalizzate ad informare

Dettagli

UFFICIO ARCHIVI - PROTOCOLLO

UFFICIO ARCHIVI - PROTOCOLLO Stampa propagandistica n. 60 - Aprile 2002 - Spedizione in abbonamento postale vendita per corrispondenza servizi / Milano - Proposta, accettazione, pagamenti vengono realizzati attraverso i servizi postali

Dettagli

MODELLI di ORGANIZZAZIONE, GESTIONE CONTROLLO INTERNO

MODELLI di ORGANIZZAZIONE, GESTIONE CONTROLLO INTERNO Come impostare i Con ben 6 esperienze a confronto MODELLI di ORGANIZZAZIONE, GESTIONE CONTROLLO INTERNO e Stampa propagandistica n. 161 - Novembre 2002 - Spedizione in abbonamento postale vendita per corrispondenza

Dettagli

CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile. Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007

CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile. Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007 CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007 Agenda Abstract CRIF: numeri Alcuni aspetti strategici ed operativi sullo Small Business Le opportunità da esplorare

Dettagli

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 ANALISI, REVISIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO IN QUALITÀ NELLO STUDIO LEGALE ACEF Associazione Culturale Economia e Finanza è lieta di

Dettagli

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 ANALISI, REVISIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO IN QUALITÀ NELLO STUDIO LEGALE OBIETTIVI Master Breve di formazione personalizzata Il Master

Dettagli

Il nuovo scenario delle Concessioni per il Servizio di Distribuzione del Gas alla luce delle più recenti evoluzioni normative

Il nuovo scenario delle Concessioni per il Servizio di Distribuzione del Gas alla luce delle più recenti evoluzioni normative AMBIENTE UTILITIES URBANISTICA IMMOBILIARE FINANZA LEGALE DISTRIBUZIONE E LOGISTICA GDO MANAGEMENT E ORGANIZZAZIONE PERSONALE E FORMAZIONE COMMERCIALE E VENDITE COMUNICAZIONE E MARKETING PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Corsi di formazione. Mediatore civile professionista

Corsi di formazione. Mediatore civile professionista Corsi di formazione Mediatore civile professionista ISTITUTO LODO ARBITRALE GIUSTIZIA CIVILE A.D.R. ENTE DI FORMAZIONE EX D.M. 222/2004 e DECRETO DIRIGENZIALE 24/07/2006, ACCREDITATO AL MINISTERO DELLA

Dettagli

COLLEGIO PERITI INDUSTRIALI MILANO E LODI E UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA L INGLESE FA LA FORZA! organizza i corsi:

COLLEGIO PERITI INDUSTRIALI MILANO E LODI E UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA L INGLESE FA LA FORZA! organizza i corsi: d d d COLLEGIO PERITI INDUSTRIALI MILANO E LODI E UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA L INGLESE FA LA FORZA! DO Collegio Periti Industriali delle Province di Milano e Lodi in collaborazione con Università

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA. Come realizzare un KNOWLEDGE MANAGEMENT di successo

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA. Come realizzare un KNOWLEDGE MANAGEMENT di successo LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA ZACH WAHL Come realizzare un KNOWLEDGE MANAGEMENT di successo ROMA 12-13 OTTOBRE 2010 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO CESI, 37 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it

Dettagli

Strategie e soluzioni per incrementare il business nel Mercato Retail

Strategie e soluzioni per incrementare il business nel Mercato Retail 10a EDIZIONE Con la preziosa collaborazione di illustri Relatori: V. Giudici Partner McKINSEY & C. G. D. Friedenthal Partner Area Istituzioni Finanziarie VALUE PARTNERS G. Piano Mortari Direttore Operativo

Dettagli

LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING

LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING La produzione snella: eliminare gli sprechi aziendali 2010 www.ailog.it LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING La produzione snella: eliminare gli sprechi aziendali 18 gennaio

Dettagli

Corso di formazione: Il marketing nei fatti

Corso di formazione: Il marketing nei fatti Corso di formazione: Il marketing nei fatti - durata: 2 giorni - Il valore di un idea sta nel metterla in pratica OLYMPOS Group srl - Via XXV aprile, 40 Brembate di Sopra (BG) Tel. +39 035333738 Fax 1786054267

Dettagli

LA GESTIONE DEL PERSONALE ALLA LUCE DELLE ULTIME NOVITÀ NORMATIVE

LA GESTIONE DEL PERSONALE ALLA LUCE DELLE ULTIME NOVITÀ NORMATIVE LA GESTIONE DEL PERSONALE ALLA LUCE DELLE ULTIME NOVITÀ NORMATIVE rangizzz SEMINARIO DI SPECIALIZZAZIONE 2014 HHD KREITA.COM INTRODUZIONE Il Seminario di Specializzazione è stato sviluppato con il supporto

Dettagli

L'IMPLEMENTAZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE DELL ENERGIA (ISO 50001:2011) (modulo BASE)

L'IMPLEMENTAZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE DELL ENERGIA (ISO 50001:2011) (modulo BASE) Il D. Lgs. 102/2014 pone nuovi obblighi a carico di imprese e Pubblica Amministrazione, in un contesto sempre più competitivo dove il mercato richiede competenza e capacità di analisi i corsi EnergyINlink

Dettagli

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE

PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE AREA Production Planning Modulo Base PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE Il modulo Pianificazione e Programmazione della Produzione ha l obiettivo

Dettagli

Roma, 22 Novembre 2011

Roma, 22 Novembre 2011 Roma, 22 Novembre 2011 1) L evoluzione: a) Della redditività banca b) Della crisi economica c) del Cliente d) del canale retail della Banca 2) Mercato 3) Soddisfare il Cliente 4) Le riforme 5) I modelli

Dettagli

Oggetto: invio preventivo per realizzazione di Campagna Pubblicitaria Online

Oggetto: invio preventivo per realizzazione di Campagna Pubblicitaria Online Alla cortese attenzione Direzione Aziendale Oggetto: invio preventivo per realizzazione di Campagna Pubblicitaria Online ID: PREVPUBLUC200510-1 Egregio Signore, Gentile Signora, Come indicato sul sito

Dettagli

Case Study Certificazione BS 7799

Case Study Certificazione BS 7799 Corso di formazione Case Study Certificazione BS 7799 PRIMA GIORNATA Analisi degli standard ISO 17799 e BS7799: cosa sono, come e perché affrontare il percorso di certificazione h. 9.00: Registrazione

Dettagli

In questo contesto è determinante il ruolo del CEO chiamato a rispondere alle nuove esigenze del mercato, degli azionisti e dei dipendenti.

In questo contesto è determinante il ruolo del CEO chiamato a rispondere alle nuove esigenze del mercato, degli azionisti e dei dipendenti. MILANO 6 GIUGNO Per muoversi in anticipo rispetto alla concorrenza e al mercato in continua evoluzione, le aziende oggi devono saper elaborare strategie sempre più efficaci che assicurino il raggiungimento

Dettagli

Il sequestro giudiziario di beni, il sequestro conservativo e la tutela cautelare urgente

Il sequestro giudiziario di beni, il sequestro conservativo e la tutela cautelare urgente Evento formativo Il sequestro giudiziario di beni, il sequestro conservativo e la tutela cautelare urgente ORARIO 14.30 18.30 Bergamo, 21 febbraio 2014 Sesto San Giovanni (MI), 28 febbraio 2014 Brescia,

Dettagli

LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTIRICICLAGGIO DELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE. Milano, giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20

LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTIRICICLAGGIO DELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE. Milano, giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTIRICICLAGGIO DELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE Milano, giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 DESTINATARI Il workshop è rivolto ad imprese di assicurazione

Dettagli