Morocco, more business. Settore logistico 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Morocco, more business. Settore logistico 1"

Transcript

1 Morocco, more business Settore logistico 1

2 Il Marocco in breve Capitale Forma di governo Superficie Popolazione Fuso orario Lingue Rabat Monarchia costituzionale democratica, parlamentare e sociale km² 33 milioni GMT (GMT+1 in estate) Arabo e amazigh (ufficiali), francese, spagnolo e inglese PIL PIL/abitante Crescita media Ripartizione del PIL (2011) 835 miliardi MAD (2012) circa 75 miliardi EUR MAD/abitante (2012) circa EUR 4,9% (negli ultimi cinque anni) Settore primario 12,7% Settore secondario 28,1% Settore terziario 59,2% Tasso d inflazione 1,3% (2012) 2 Fonte : Alto Commissariato al Piano e Ufficio cambi

3 Indice I Il Marocco: un paese attraente per gli investitori Una stabilità politica favorevole agli investimenti Solide basi macroeconomiche e costi competitivi Una straordinaria rete di Accordi di libero scambio Risorse umane giovani e qualificate II III IV Grande supporto logistico come hub internazionale Obiettivi del settore logistico L offerta Marocco 3

4 Il Marocco: un contesto politico stabile Uno slancio costante di apertura e democratizzazione Una monarchia fondata nel 788 (12 secoli di esistenza) Un sistema parlamentare bicamerale Tutte le leggi sono sottoposte al voto delle 2 camere Un Consiglio Costituzionale che vigila sulla conformità delle leggi alla Costituzione Un autorità giudiziaria indipendente dal potere legislativo ed esecutivo Un sistema pluripartitico Oltre associazioni e ONG Nel luglio 2011, è stata votata con referendum una nuova Costituzione che ha sancito: Pluralità dell identità marocchina Stato di diritto e delle istituzioni Libertà individuale e collettiva Diritti dell uomo Moralizzazione della vita pubblica 4

5 Un contesto politico stabile Il Marocco, una vera eccezione nella regione MENA Gli osservatori internazionali attestano l eccezione marocchina e lodano il suo slancio democratico Despite regional troubles, Morocco continues its progress Various factors point to encouraging prospects for the Moroccan economy in 2011, namely an excellent harvest and a continuous diversification of the Moroccan economy Think-tank internazionale Oxford Business Group (OBG)- 29/07/2011 La performance de l'économie marocaine reste l'une des plus élevées de la région du Moyen Orient et d'afrique du Nord (MENA). Nema Shafik, Direttrice generale aggiunta del Fondo Monetario Internazionale (FMI) -14/05/2012 Morocco's stability and the constructive spirit of the Moroccan society as well as its commitment to tolerance and openness praised Morocco's institutional reforms and the adoption by the Moroccan people of the new democratic constitution. Bernardino Léon, rappresentante dell UE nella regione sud del Mediterraneo - 26/07/2011 The new constitution represents a "major and positive step" on the path of democracy consolidation in Morocco Carlos Carnero Gonzalez, Ambasciatore spagnolo per l integrazione europea - 22/07/2011 Morocco is a model to follow in the region. Together with Tunisia, we will find the needed cohesion and dynamism to strengthen the role of the region in the Mediterranean. Moncef Marzouki, Presidente della Tunisia - 08/02/2012 His Majesty the King and the people of Morocco showed great political maturity. Compared to what it is happening elsewhere in the region and around the world, Morocco is quite admired in the United State. We look to Morocco quite often as an example of how you create a climate in which businesses are welcomed, investors are attracted, people have jobs because of that Hillary Clinton, Segretario di Stato statunitense - 26/02/ Morocco tends to align more with Europe than with its Southern and Western neighbors CNN - 21/02/2011 «Le Maroc compte parmi les pays ayant fait es progrès les plus notables en matière d investissement, particulièrement pour ce qui est de la qualité des informations fournies aux investisseurs par l'amdi et leur présentation de haut niveau» Banca Mondiale - 22/05/2012

6 Solide basi macroeconomiche Crescita sostenuta del PIL Crescita del PIL (%) 3,7 5 2,7 4, * Raggiunti con successo i principali obiettivi Inflazione contenuta Riduzione dei tassi di disoccupazione Incremento degli IDE Inflazione (%) 2 Tasso di disoccupazione (%) Urbano 12,7 13,4 13,4 8,2 8,9 9 IDE ( in mld MAD) 0,9 0,9 1, , ,1 25,6 29,2 Nazionale Mantiene il voto A4 del Marocco Conferma il rating del Marocco per gli investimenti Controllo del debito pubblico Debito pubblico (% del PIL) 57,8 53, N 1 in Africa Paese africano del futuro Fonte: Alto Commissariato al Piano & Ministero dell Economia e delle Finanze *Cifra provvisoria

7 Costi competitivi Costo di esportazione* Salari competitivi (in media) Tasso d imposizione sulle società USD per container USD al mese ,70% 43% 44,50% 62,80% 63,80% Morocco Egitto Turchia Tunisia Cina * Il costo comprende il carico percepito su un container di 20 piedi (6,096 metri) in dollari americani. Sono incluse tutte le spese associate al completamento delle procedure di esportazione o importazione delle merci. 7 Fonte: Banca Mondiale 2012

8 Accesso in esenzione dei dazi doganali Accordo in corso con il Canada Accordo di Associazione con l Unione Europea (1996) Accordo con gli Stati Uniti d America (2005) Situato a 14 km dall Europa Accordo con la Turchia (2003) Accordo in corso con l Unione economica e monetaria dell Africa occidentale (UEMOA & CEMAC) Accordo di Agadir (2004) Accordo Emirati Arabi Uniti (2003) Accordo della Lega Araba (1998) 8 Dal 2008, il Marocco beneficia dello «status avanzato» con l UE

9 Risorse umane qualificate Una gioventù aperta al mondo 13 milioni di internauti Una popolazione giovane e preparata Il 64% dei marocchini ha meno di 34 anni 6 milioni di giovani (tra i 18 e i 35 anni) Una popolazione attiva di 12 milioni studenti in formazione universitaria ingegneri laureati ogni anno 4,1 milioni di utenti Facebook (39^ posizione mondiale), di cui l 80% ha meno di 30 anni Crescita continua dell apprendimento di inglese, spagnolo e tedesco Forti affinità culturali e linguistiche con l Europa Oltre 100 Università e scuole pubbliche Oltre 200 scuole di specializzazione private 9

10 Indice I II Il Marocco: un paese attraente per gli investitori Grande supporto logistico come hub internazionale Tangieri Med I porti di Casablanca e Jorf L aeroporto di Casablanca Le piattaforme industriali integrate La competitività logistica come priorità III IV Obiettivi del settore logistico L offerta Marocco 10

11 Grande supporto logistico come hub internazionale Tangeri Med è collegato a 130 porti in 65 paesi Un traffico globale di 27 milioni di tonnellate nel 2011, in crescita del 17% rispetto al Tangeri Med: infrastruttura di livello internazionale in una posizione strategica Capacità di 8,5 milioni di container entro il 2017 Obiettivo: rientrare tra i primi 15 porti al mondo Piattaforma portuale per servire l Europa e l Africa occidentale X Fonte: Ministero delle infrastrutture e dei trasporti Distanza in giorni

12 Grande supporto logistico come hub internazionale I porti di Casablanca e Jorf Porto di Casablanca Porto di Jorf (El Jadida) Attività portuale Casablanca è il 1 o porto nel Maghreb e il 5 o in Africa Gestisce il 35% del commercio internazionale marocchino Principali importazioni: materie prime e derrate Principali esportazioni: fosfati, conserve, beni industriali, minerali, prodotti alimentari Capacità totale Capacità potenziale: 38 mln tonnellate/anno Capacità attualmente impiegata: 60% 12 Fonte: Ministero delle infrastrutture e dei trasporti Attività portuale Jorf è uno dei principali porti per minerali grezzi in Africa Hub strategico per i rifornimenti delle industrie di fosfato e carbone Il traffico è principalmente incentrato sulle esportazioni, hub di transito per gas e petrolio diretti a Marrakech e Casablanca Capacità totale Capacità potenziale: 38 mln tonnellate/anno Capacità attualmente impiegata: 44%

13 Grande supporto logistico come hub internazionale L aeroporto di Casablanca collega l Africa, l Europa e il nord America Collegamenti diretti con 20 città africane (+4 in Medio Oriente) Collegamenti diretti con 32 città europee Collegamenti diretti con 2 città nordamericane e collegamenti indiretti con altre 6 città L aeroporto di Casablanca è classificato tra i primi 3 hub che collegano l Europa all Africa occidentale 13 Fonte: Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

14 Grande supporto logistico come hub internazionale 22 Piattaforme industriali integrate (P2I) ATLANTIC FREE ZONE TANGER FREE ZONE TANGER AUTOMOTIVE CITY TETOUAN SHORE NOUASSEUR AEROSPACE CITY TECHNOPOLIS CASANEARSHORE RABAT TANGER KENITRA CASABLANCA MARRAKECH TETOUAN FES MEKNES BERKANE OUJDA OUJDA SHORE CLEANTECH FES SHORE AGADIR AGROPOLIS LAAYOUNE MARRAKECH SHORE DAKHLA P2I OFFSHORING P2I AERONAUTICO P2I ENERGIA RINNOVABILE P2I GENERALISTA P2I AUTOMOBILISTICA P2I POLO AGROALIMENTARE 14

15 Grande supporto logistico come hub internazionale La competitività logistica come priorità 2 obiettivi centrali per la strategia logistica nazionale 5 punti chiave per incrementare la logistica Costi logistici/pil 20% 15% Operatori logistici > piccoli operatori Operatori competitivi integrati Creare 70 piattaforme per la gestione di flussi multipli Ottimizzare e aumentare i flussi logisitici Creare ed aumentare gli operatori logistici integrati Pianificare e realizzare un programma nazionale di formazione Realizzare un sistema di governance e una regolamentazione adeguati + 1,4 mld $ di PIL 35% di emissioni di CO 2 15 Fonte: Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

16 Indice I Il Marocco: un paese attraente per gli investitori II Grande supporto logistico come hub internazionale III Obiettivi del settore logistico Attuazione di misure adeguate Obiettivi del settore per il periodo Aree di distribuzione IV L offerta Marocco 16

17 Misure attuate nel settore logistico Investimento totale = 5,3 miliardi 2/3 dei quali provenienti dal settore privato Sviluppo e realizzazione di una rete integrata nazionale di 70 ZLMF* Misure attuate Incoraggiamento di nuovi operatori logistici integrati e performanti Attuazione di un sistema di governance e di provvedimenti regolamentari adeguati Sviluppo delle competenze attraverso un programma nazionale di formazione per le professioni della logistica: destinatari entro il Fonte: Ministero delle infrastrutture e dei trasporti * Zone logistiche multiflusso

18 Obiettivi del settore entro il 2015 Investimento di 5,3 miliardi Riduzione del 5% dei costi logistici/pil Riduzione del 35% delle emissioni di CO destinatari del programma nazionale di formazione Creazione di posti di lavoro 70 zone logistiche multiflusso nei pressi di 18 città Area delle zone logistiche multiflusso: ha Contributo alla crescita economica di 0,5 punti/anno 18 Fonte: Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

19 Obiettivi del settore per il periodo ha disponibili Ritorno economico complessivo di 3,5 miliardi Investimento di 10 miliardi 2030 Creazione di posti di lavoro Area delle zone logistiche multiflusso: ha 19 Fonte: Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

20 Aree di distribuzione e outsourcing logistico Lo sviluppo delle ZLMF comprenderà: Parchi industriali per container Parchi industriali di distribuzione e outsourcing logistico Parchi industriali per la distribuzione e il subappalto logistico Parchi industriali cerealicoli Parchi industriali per materiali da costruzione Parchi industriali per la commercializzazione agroalimentare Numero di parchi industriali Fabbisogno fondiario entro il 2015 (ha) Fabbisogno fondiario entro il 2030 (ha) Fonte: Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

21 Indice I Il Marocco: un paese attraente per gli investitori II Grande supporto logistico come hub internazionale III Obiettivi del settore logistico IV L offerta Marocco Programma di formazione Pacchetto di allettanti incentivi L Agenzia Marocchina per lo sviluppo logistico Hanno scelto il Marocco 21

22 Programma di formazione nel settore logistico Il programma di formazione è definito sulla base di due iniziative chiave: Formazione pre-assunzione allo scopo di incrementare la qualità, la quantità e la preparazione della forza lavoro posti di lavoro entro il posti di lavoro entro il 2030 Assistenza tecnica dopo l assunzione e programma di formazione per i dipendenti, con una particolare attenzione al settore stradale Gli obiettivi di tali misure sono: Realizzare circa 20 canali/settori specializzati Focalizzarsi sui profili che necessitano una formazione: tecnici, ingegneri, responsabili logistici 22

23 Un pacchetto di allettanti incentivi Fondo per la promozione degli investimenti (FPI) Agevolazioni fiscali e doganali Regime di Common law Condizioni di eleggibilità: Investimento 200 milioni MAD (circa 17, 8 milioni EUR) e/o Posti di lavoro creati 250 Sostegno fondiario: contributo statale fino al 20% delle spese di acquisizione Infrastrutture esterne: contributo del 5% dell ammontare globale del programma d investimento Formazione: contributo statale fino al 20% del costo Esenzione dei dazi all importazione applicabile per beni strumentali, materiali e attrezzature necessari per la realizzazione di un progetto di investimento 200 milioni MAD (circa 17, 8 milioni EUR) per un periodo di 36 mesi Esenzione dell IVA sull importazione di beni strumentali, materiali e attrezzature necessari per la realizzazione di un progetto di investimento 200 milioni MAD (circa 17, 8 milioni EUR) per un periodo di 36 mesi Per i non residenti: libero trasferimento degli utili sugli importi investiti in valute estere 23

24 Agenzia marocchina per lo sviluppo logistico (MALD) Creata nel 2013, sotto la supervisione del Ministero dei trasporti e delle infrastrutture Ruolo Promuovere il settore dei trasporti e le aree logistiche Mobilitare il settore pubblico e privato per migliorare la competitività dell economia come parte della strategia logistica nazionale Lavori in corso Sviluppo delle aree logistiche di Casablanca e lavori preparatori per l istituzione dell Osservatorio marocchino per la competitività logistica - Sviluppo di contratti regionali per le aree logistiche nelle regioni di Rabat, Kenitra e Agadir - Contratti relativi all applicazione dei flussi di importazione ed esportazione e alla formazione - Contratti regionali per l avviamento di nuove attività nelle aree Tangieri- Tetouan e Fez-Meknes 24

25 Hanno scelto il Marocco Militzer & Münch è una società di trasporto internazionale specializzata nei trasporti in Medio Oriente, nord Africa, Europa dell est, Asia centrale, etc. Albatros Logistic è specializzata nella logistica e nel trasporto di materiale elettronico e componentistica per auto con attività incentrate sul trasporto aereo, marittimo e terrestre FedEx opera a livello mondiale fornendo a privati ed aziende una vasta gamma di servizi commerciali e di trasporto DB Schenker è uno dei principali fornitori mondiali di servizi logistici integrati Dachser fornisce soluzioni e servizi logistici, compresi i trasporti e i servizi a pieno carico o a carico parziale Ceva offre competenze complete di pianificazione, realizzazione e operatività in spedizioni, logistica contrattuale, gestione dei trasporti e della distribuzione Maersk è specializzata in attività che riguardano diversi settori, in particolare nell ambito dei trasporti e dell energia Geodis è responsabile di trasporto cargo, principalmente terrestre, e logistica 25

26 L AMDI, al servizio degli investitori Vi aiuta a stabilirvi nel paese e a prosperare Vi aiuta a individuare un luogo che corrisponda alle esigenze specifiche del vostro progetto. Vi mette in contatto con le zone franche/industriali per beneficiare dei migliori vantaggi e delle opportunità disponi bili. Facilita l integrazione della vostra impresa nel tessuto economico locale. Vi aiuta a realizzare il vostro progetto Vi fornisce informazioni dettagliate sulle normative applicabili al vostro investimento. Vi aiuta a individuare i vantaggi finanziari disponibili per il vostro progetto a livello nazionale e regionale. Vi garantisce l aiuto necessario per velocizzare le procedure e vi assiste nei contatti con i servizi governativi. Vi accompagna Vi accoglie e vi fornisce i consigli necessari per il vostro investimento. L AMDI, attraverso il suo servizio after-care, si assicurerà della vostra soddisfazione a seguito dell avviamento del progetto. 26

27 Presenza dell AMDI nel mondo Marocco - Rabat 32, rue Honaine angle avenue Michlifen Agdal Tel: / 21 Fax: / 42 Stati Uniti - NY Rockefeller Group Business Centers 1221 Avenue of The Americas, Suite 4200 Tel: Fax: EAU - Dubai Tel: Germania - Francoforte Italia - Roma Spagna - Madrid Francia - Parigi Bockenheimer Lands street 17/ Via Boezio, Roma Paseo de la Castellana, 141, Planta 20 Edificio Cuzco IV Avenue d'eylau Paris - France Tel: Fax: Tel: /07 Fax: Tel: Fax: Tel: Fax:

28 Grazie per la Vostra attenzione

TANGER MED UNA PIATTAFORMA LOGISTICA ED INDUSTRIALE DI LIVELLO INTERCONTINENTALE

TANGER MED UNA PIATTAFORMA LOGISTICA ED INDUSTRIALE DI LIVELLO INTERCONTINENTALE TANGER MED UNA PIATTAFORMA LOGISTICA ED INDUSTRIALE DI LIVELLO INTERCONTINENTALE Agenzia Italiana per il Commercio Estero Sezione per la Promozione degli Scambi dell Ambasciata d Italia in Marocco 21,

Dettagli

Morocco, more business

Morocco, more business Morocco, more business 1 Il Marocco in breve Capitale Forma di governo Superficie Clima Fuso orario Lingue 2 Rabat Monarchiacostituzionale democratica e sociale 710.850 km² Mediterraneo GMT (GMT+1 in estate)

Dettagli

Milan, 7 May 2014. target-country presentation: MOROCCO. Morocco, more business Energie rinnovabili

Milan, 7 May 2014. target-country presentation: MOROCCO. Morocco, more business Energie rinnovabili Milan, 7 May 2014 target-country presentation: MOROCCO 1 Morocco, more business Energie rinnovabili 2 Il Marocco in breve Capitale Forma di governo Superficie Popolazione Fuso orario Lingue 3 Rabat Monarchia

Dettagli

Morocco, more business

Morocco, more business Morocco, more business Adil Chikhi Director of Business Development 1 Ottobre 2012 Indice I Il Marocco : un paese allettante per gli investitori Una stabilità politica propizia all'investimento Delle basi

Dettagli

Morocco, more business

Morocco, more business Morocco, more business Novembre 2013 1 Il Marocco in sintesi Capitale Forma di governo Superficie Popolazione Fuso orario Lingue 2 Rabat Monarchia costituzionale democratica e sociale 710.850 km² 32,5

Dettagli

Libia : opportunità settore industriale per le Imprese Italiane. Consulenza strategica all impresa

Libia : opportunità settore industriale per le Imprese Italiane. Consulenza strategica all impresa Libia : opportunità settore industriale per le Imprese Italiane PREMESSA L economia italiana attraversa una fase di acuta recessione. Conseguentemente, le attività industriali produttive, eccetto quelle

Dettagli

XIV Convention Nazionale

XIV Convention Nazionale XIV Convention Nazionale LA LOGISTICA ITALIANA, LEVA STRATEGICA PER L ECONOMIA INTERNAZIONALE Riccardo Fuochi, Presidente The International Propeller Club Port of Milan Milano, 23 ottobre 2015 Benvenuti

Dettagli

Marocco emergente: Una porta sulle opportunità

Marocco emergente: Una porta sulle opportunità Marocco emergente: Una porta sulle opportunità L Agenzia Marocchina per lo Sviluppo degli Investimenti (AMDI) Punto di ingresso e di contatto per gli investitori Accompagnamento degli investitori per la

Dettagli

L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia

L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia Direttore Generale Massimo DEANDREIS Università Bocconi Milano, 25 Maggio 2015 L incremento del traffico nel Mediterraneo Sta crescendo

Dettagli

Nuove opportunità d investimento in Polonia compreso il sistema di incentivi

Nuove opportunità d investimento in Polonia compreso il sistema di incentivi AGENZIA POLACCA PER GLI INVESTIMENTI ESTERI E L INFORMAZIONE Nuove opportunità d investimento in Polonia compreso il sistema di incentivi Iwona Chojnowska Haponik Direttore Dipartimento investimenti esteri

Dettagli

Scheda Paese Marocco. A cura di. Nadia Harbouli Ufficio Marocco

Scheda Paese Marocco. A cura di. Nadia Harbouli Ufficio Marocco Scheda Paese Marocco A cura di Nadia Harbouli Ufficio Marocco DESK ITALIA - MAROCCO MAROCCO MAROCCO Mercato prioritario per stabilità economica e politica Posizione geografica strategica Indicatori macro-economici

Dettagli

Contesto generale. Economia

Contesto generale. Economia BOZZA v.20120401 Contesto generale Unione del Grande Maghreb, cioè Libia, Tunisia, Algeria, Marocco e Mauritania. Le lingue ufficiali dell'unione sono il francese e l'arabo La comunanza di lingua (francese)

Dettagli

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Porti e La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Riccardo Fuochi Presidente Propeller Port Club di Milano Genova 19 settembre 2013 Il Propeller Port

Dettagli

Sguardo sulla Banca europea per gli investimenti

Sguardo sulla Banca europea per gli investimenti Sguardo sulla Banca europea per gli investimenti In veste di banca dell UE, forniamo finanziamenti e consulenze per progetti d investimento validi e sostenibili situati in Europa e nei Paesi terzi. I nostri

Dettagli

Perché investire in Irlanda? La FIBI può aiutare le aziende a sviluppare attività sui mercati internazionali avendo come base l Irlanda

Perché investire in Irlanda? La FIBI può aiutare le aziende a sviluppare attività sui mercati internazionali avendo come base l Irlanda Perché investire in Irlanda? La FIBI può aiutare le aziende a sviluppare attività sui mercati internazionali avendo come base l Irlanda Benvenuti in Irlanda L Irlanda è il primo paese in Europa per possibilità

Dettagli

Dott.ssa Jelena Spasic Consulente per gli IDE Dott.ssa Jelena Aković - Legale

Dott.ssa Jelena Spasic Consulente per gli IDE Dott.ssa Jelena Aković - Legale Dott.ssa Jelena Spasic Consulente per gli IDE Dott.ssa Jelena Aković - Legale Dati principali sul paese Cos è SIEPA? Motivi per investire in Serbia Accordi di libero scambio Fondi disponibili per gli investimenti

Dettagli

PROGETTO. Parma Point in Australia

PROGETTO. Parma Point in Australia PROGETTO Parma Point in Australia Marzo Agosto 2013 Il progetto La Camera di commercio di Parma, in collaborazione con la Camera di commercio italiana in Australia, propone alle imprese del territorio

Dettagli

LA COOPERAZIONE AMBIENTALE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DEL MEDITERRANEO

LA COOPERAZIONE AMBIENTALE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DEL MEDITERRANEO LA COOPERAZIONE AMBIENTALE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DEL MEDITERRANEO Alessandra Bianchi Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Roma, 8 Novembre 2011 IL QUADRO GENERALE (1)

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

San Paolo: multiple opportunità che danno un impulso ai tuoi affari

San Paolo: multiple opportunità che danno un impulso ai tuoi affari San Paolo: multiple opportunità che danno un impulso ai tuoi affari L importanza dell economia paulista trascende le frontiere brasiliane. Lo Stato è una delle regioni più sviluppate di tutta l America

Dettagli

Investire nell azione per il clima, investire in LIFE

Investire nell azione per il clima, investire in LIFE Investire nell azione per il clima, investire in LIFE UNA PANORAMICA DEL NUOVO SOTTOPROGRAMMA LIFE AZIONE PER IL CLIMA 2014-2020 istock Azione per il clima Cos è il nuovo sottoprogramma LIFE Azione per

Dettagli

S.E. MIGUEL RUIZ-CABAÑAS AMBASCIATORE DEL MESSICO IN ITALIA

S.E. MIGUEL RUIZ-CABAÑAS AMBASCIATORE DEL MESSICO IN ITALIA S.E. MIGUEL RUIZ-CABAÑAS AMBASCIATORE DEL MESSICO IN ITALIA APRILE 2012 15º paese più grande del mondo per estensione (1.973 milioni di km2 (kilometri quadrati) 11 paese più popolato del mondo e 1 tra

Dettagli

PROGETTO DI ATTIVAZIONE ANTENNA TERRITORIALE IN SPAGNA

PROGETTO DI ATTIVAZIONE ANTENNA TERRITORIALE IN SPAGNA PROGETTO DI ATTIVAZIONE ANTENNA TERRITORIALE IN SPAGNA PREMESSA La presenza di una antenna territoriale a disposizione delle aziende interessate al mercato spagnolo permette di usufruire di uno strumento

Dettagli

GECA GLOBAL CONSULTING suarl 76, Avenue Habib Bourghiba App. A1-1 2080 Ariana - TUNISIA MF: 1260762R/A/M/000

GECA GLOBAL CONSULTING suarl 76, Avenue Habib Bourghiba App. A1-1 2080 Ariana - TUNISIA MF: 1260762R/A/M/000 GECA GLOBAL CONSULTING suarl 76, Avenue Habib Bourghiba App. A1-1 2080 Ariana - TUNISIA MF: 1260762R/A/M/000 Chi siamo La GECA Global Consulting è una società di consulenza internazionale, costituita a

Dettagli

Dati generali e indici di rischio

Dati generali e indici di rischio ANGOLA Dati generali e indici di rischio Capitale Luanda Popolazione (milioni) 20,82 61/100 80/100 70/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 131,79 controparte sovrana Esproprio e violazioni contrattuali

Dettagli

Fiera del Levante. La comunicazione in una strategia di Marketing territoriale. Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002

Fiera del Levante. La comunicazione in una strategia di Marketing territoriale. Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002 Fiera del Levante La comunicazione in una strategia di Marketing territoriale Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002 L agenzia E tra le prime 10 del mercato secondo la classifica Assorel, la seconda

Dettagli

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale Strumenti finanziari

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale Strumenti finanziari progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale Gli strumenti finanziari co-finanziati dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale permettono di investire,

Dettagli

Regno del Marocco MAROCCO : PIATTAFORMA COMPETITIVA PER IL SETTORE AUTOMOBILISTICO EUROPEO

Regno del Marocco MAROCCO : PIATTAFORMA COMPETITIVA PER IL SETTORE AUTOMOBILISTICO EUROPEO Regno del Marocco MAROCCO : PIATTAFORMA COMPETITIVA PER IL SETTORE AUTOMOBILISTICO EUROPEO 1 Indice I II Il Marocco: un paese attraente per gli investitori Una proposta di valore III IV V Incentivi all

Dettagli

Produrremo in Serbia... Oggi in Serbia, cca 200 imprese Italiane producono il valore di EUR 2,4 miliardi all'anno

Produrremo in Serbia... Oggi in Serbia, cca 200 imprese Italiane producono il valore di EUR 2,4 miliardi all'anno Bojan Stevanovic, M.B.A. Console Consigliere Commerciale Consolato Generale della Repubblica di Serbia Milano Produrremo in Serbia... Oggi in Serbia, cca 200 imprese Italiane producono il valore di EUR

Dettagli

La Banca europea per gli investimenti in sintesi

La Banca europea per gli investimenti in sintesi La Banca europea per gli investimenti in sintesi Come banca dell Unione europea (UE), forniamo finanziamenti e consulenza per progetti d investimento validi e sostenibili situati in Europa e nei Paesi

Dettagli

S t ud io M a rt el li Ulissi & Partners

S t ud io M a rt el li Ulissi & Partners Studio Martelli Ulissi & Partners Il Kazakhstan conseguita l indipendenza dall'unione Sovietica e terminato il periodo di transizione con la ristrutturazione organizzativa, economica e legislativa ha dato

Dettagli

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno:

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Presentazione del 2 Rapporto Annuale Italian Maritime Economy Napoli, 5 giugno 2015 Sala delle Assemblee del Banco di Napoli SINTESI DELLA RICERCA UN MEDITERRANEO

Dettagli

PIÙ ENERGIA PER LA LOGISTICA. SOLARE, OVVIAMENTE. Continua

PIÙ ENERGIA PER LA LOGISTICA. SOLARE, OVVIAMENTE. Continua PIÙ ENERGIA PER LA LOGISTICA. SOLARE, OVVIAMENTE. Continua CONTENUTO Conosciamo CONOSCIAMO IL VOSTRO SETTORE Conosciamo Nell ultimo decennio il settore dell energia solare ha registrato una crescita senza

Dettagli

L Area MEDA IL Caso TUNISIA

L Area MEDA IL Caso TUNISIA L Area MEDA IL Caso TUNISIA Ing.Enrico Ottolini Esperto settoriale Progetto 5 Technopoli tunisine Università Insubria 18 dicembre 2006 I dati di base Superficie 162 155 Km2 ( ca. metà dell Italia) Popolazione

Dettagli

BERGAMO SMART CITY VERSO EXPO 2015. Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso - 26 novembre 2013

BERGAMO SMART CITY VERSO EXPO 2015. Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso - 26 novembre 2013 BERGAMO SMART CITY VERSO EXPO 2015 Start Up Innovative -Le imprese fanno sistema Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso - 26 novembre 2013 START UP E INCUBATORI Il Decreto Sviluppo (179/2012), introducendo

Dettagli

PERCHÉ INVESTIRE IN FRANCIA

PERCHÉ INVESTIRE IN FRANCIA PERCHÉ INVESTIRE IN FRANCIA UN PAESE SITUATO NEL CUORE DEL MERCATO EUROPEO CON UNA PORTA D ACCESSO ALL AREA EMEA 10 L ESSENZIALE IN PUNTI 1 UNA POTENZA ECONOMICA DI RANGO MONDIALE La Francia è la 2 a potenza

Dettagli

Benvenuti in Marocco

Benvenuti in Marocco : una nuova opportunità. IL FUTURO DELLE IMPRESE italiane non può prescindere dalla ricerca di sbocchi sui mercati emergenti; tra questi il MAROCCO ha caratteristiche uniche. È un grande paese (32 milioni

Dettagli

Il mercato internazionale del macero: confronto tra India ed Europa. Jori Ringman, Responsabile del Riciclo, CEPI COMIECO, 12 ottobre 2006

Il mercato internazionale del macero: confronto tra India ed Europa. Jori Ringman, Responsabile del Riciclo, CEPI COMIECO, 12 ottobre 2006 Il mercato internazionale del macero: confronto tra India ed Europa Jori Ringman, Responsabile del Riciclo, CEPI COMIECO, 12 ottobre 2006 Confederazione delle Industrie Cartarie Europee I soci della CEPI:

Dettagli

IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO. Modena, 4 aprile 2011

IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO. Modena, 4 aprile 2011 IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO Modena, 4 aprile 2011 1 PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA Strumento per la Competitività del Paese In un paese

Dettagli

Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti. Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti

Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti. Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti Opportunita di Business negli Emirati Arabi Uniti Visione

Dettagli

LA FILIERA AUTOMOTIVE IN MAROCCO

LA FILIERA AUTOMOTIVE IN MAROCCO Ufficio di Casablanca - Sezione per la Promozione degli Scambi dell Ambasciata d Italia in Marocco LA FILIERA AUTOMOTIVE IN MAROCCO (novembre 2014) In base ai dati diramati dal Governo marocchino, il settore

Dettagli

Le grandi sfide del XXI Secolo: globalizzazione e convergenza economica

Le grandi sfide del XXI Secolo: globalizzazione e convergenza economica Le grandi sfide del XXI Secolo: globalizzazione e convergenza economica Edoardo Reviglio * Capo Economista, CDP Group LUISS Guido Carli Convegno: NORD AFRICA TRA INSTABILITÀ POLITICA E OPPORTUNITÀ ECONOMICHE

Dettagli

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO Nel corso dell ultimo anno, il sistema economico ceco ha dimostrato, nonostante il rallentamento economico globale ed europeo, di poter

Dettagli

Malta: Il modello irlandese a 80 km dall Italia.

Malta: Il modello irlandese a 80 km dall Italia. E-Commerce Forum Milano 20 Maggio 2014 Malta: Il modello irlandese a 80 km dall Italia. Riccardo Usuelli RarTech Ltd Kevin Deguara DF Group Riccardo Usuelli 2 Ma dove stiamo andando? 3 RarTech e Marketing

Dettagli

IL PROGETTO BIELORUSSIA

IL PROGETTO BIELORUSSIA IL PROGETTO BIELORUSSIA PRESENTAZIONE Lanza & Thompson nasce dall esperienza maturata da alcuni professionisti in società internazionali specializzate in assistenza alle imprese per servizi globali (fiscali,

Dettagli

Solo l innovazione continua ci consente di essere sempre pronti ad affrontare le sfide che il futuro ci riserva

Solo l innovazione continua ci consente di essere sempre pronti ad affrontare le sfide che il futuro ci riserva La società CESCOITALIA nasce dall esperienza di oltre 25 anni di attività di consulenza d impresa in Italia ed all estero dei suoi soci fondatori. Opera in Marocco dal 2003, nel settore dello sviluppo

Dettagli

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni

Dettagli

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Quadro di riferimento Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Tendenze primo semestre 2012 L economia svizzera è una delle più ricche e solide dell Occidente, fortemente orientata ai servizi ed

Dettagli

Workshop «Un nuovo modello di governance per la city logistics: i primi risultati dell Osservatorio Mobilità e Trasporti di Eurispes»

Workshop «Un nuovo modello di governance per la city logistics: i primi risultati dell Osservatorio Mobilità e Trasporti di Eurispes» Workshop «Un nuovo modello di governance per la city logistics: i primi risultati dell Osservatorio Mobilità e Trasporti di Eurispes» Dalla distribuzione urbana alla smart logistics Fulvio Lino Di Blasio

Dettagli

1. Orientamento alle esportazioni. 2. Esperienza turistica. 3. Impegno verso l ambiente. 4. Comunicazioni di livello mondiale. 5.

1. Orientamento alle esportazioni. 2. Esperienza turistica. 3. Impegno verso l ambiente. 4. Comunicazioni di livello mondiale. 5. 1. Orientamento alle esportazioni Oggi il Cile detiene il primato mondiale per quanto riguarda la rete di trattati di libero scambio commerciale: oltre venti accordi sottoscritti con sessanta paesi, e

Dettagli

(15) Le nostre idee per un programma per l Europa. Leader, candidati e programma vincenti

(15) Le nostre idee per un programma per l Europa. Leader, candidati e programma vincenti (15) Le nostre idee per un programma per l Europa. Leader, candidati e programma vincenti 61 I. L Europa che vogliamo II. III. IV. I valori del Partito popolare europeo L Europa delle libertà L Europa

Dettagli

PIANO PER L ENERGIA RINNOVABILE. Argentina 2016-2025

PIANO PER L ENERGIA RINNOVABILE. Argentina 2016-2025 PIANO PER L ENERGIA RINNOVABILE Argentina 2016-2025 LA LEGGE delle energie rinnovabili stabilisce una nuova fase in Argentina. Sucesso storico dell Argentina che intraprende come politica di Stato, lo

Dettagli

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo Le priorità per il 2014-2019 Chi siamo Siamo la più grande famiglia politica europea, ispirata da una visione politica di centrodestra. Siamo il Gruppo del Partito Popolare Europeo al Parlamento europeo.

Dettagli

Dal Brain Drain al Brain Circulation

Dal Brain Drain al Brain Circulation Dal Brain Drain al Brain Circulation Il caso Italiano nel contesto globale Simona Milio London School of Economics and Political Science Introduzione Il problema e La sfida Le cause Le politiche adottate

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y MAROCCO DISCIPLINA DEGLI INVESTIMENTI ESTERI IN MAROCCO di Avv. Francesco Misuraca Investimenti esteri in Marocco Il Governo del Marocco incoraggia attivamente gli investimenti esteri e sta ponendo in

Dettagli

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014 AUDIZIONE MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi X Commissione del Senato - X Commissione della Camera Roma, 27 marzo 2014 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO 2 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO

Dettagli

NUOVA TUNISIA NUOVE OPPORTUNITA. Ing. Hechmi CHATMEN Delegato Generale di FIPA Tunisia Milano Milano, 09 maggio 2012

NUOVA TUNISIA NUOVE OPPORTUNITA. Ing. Hechmi CHATMEN Delegato Generale di FIPA Tunisia Milano Milano, 09 maggio 2012 NUOVA TUNISIA NUOVE OPPORTUNITA Ing. Hechmi CHATMEN Delegato Generale di FIPA Tunisia Milano Milano, 09 maggio 2012 L ITALIA 2 partner economico della Tunisia 2 Cliente 2 Investitore 25 % il numero delle

Dettagli

CHI. network founder. Gli accordi di libero interscambio garantiscono l accesso ad oltre un miliardo di consumatori

CHI. network founder. Gli accordi di libero interscambio garantiscono l accesso ad oltre un miliardo di consumatori Gli accordi di libero interscambio garantiscono l accesso ad oltre un miliardo di consumatori CHI SIAMO: Massimo Porrini Ceo & Founder Gruppo Porrini Direttore generale di PORRINI Srl Direttore generale

Dettagli

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Roberto Cassanelli - Responsabile Commerciale Corporate Nord Est Verona, 8 aprile 2013 INDICE IL QUADRO

Dettagli

Il Sistema portuale e logistico Italiano: un asset per la collaborazione internazionale. Massimo D Aiuto Amministratore Delegato

Il Sistema portuale e logistico Italiano: un asset per la collaborazione internazionale. Massimo D Aiuto Amministratore Delegato Il Sistema portuale e logistico Italiano: un asset per la collaborazione internazionale Massimo D Aiuto Amministratore Delegato Genova, 23 novembre 2010 MISSIONE SIMEST promuove l internazionalizzazione

Dettagli

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Lazio

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Lazio Osservatorio infrastrutture, trasporti e ambiente della Regione Lazio Progetto promosso e finanziato dalla Unione Regionale delle Camere di Commercio del Lazio Dossier conclusivo Maggio 2008 Il presente

Dettagli

Ambasciata della Repubblica del Kazakhstan. Kazakhstan

Ambasciata della Repubblica del Kazakhstan. Kazakhstan Ambasciata della Repubblica del Kazakhstan Kazakhstan АКЦИОНЕРНОЕ ОБЩЕСТВО 1 Informazioni generali sulla Repubblica del Kazakhstan Bandiera della Repubblica del Kazakhstan Stemma della Repubblica del Kazakhstan

Dettagli

NUOVA TUNISIA NUOVE OPPORTUNITA. Ing. Hechmi CHATMEN Delegato Generale di FIPA Tunisia Milano Lugano, 22 maggio 2012

NUOVA TUNISIA NUOVE OPPORTUNITA. Ing. Hechmi CHATMEN Delegato Generale di FIPA Tunisia Milano Lugano, 22 maggio 2012 NUOVA TUNISIA NUOVE OPPORTUNITA Ing. Hechmi CHATMEN Delegato Generale di FIPA Tunisia Milano Lugano, 22 maggio 2012 OGGI, LA TUNISIA DISPONE DI NUOVI VALORI PER SVILUPPARE LA COOPERAZIONE CON I NOSTRI

Dettagli

Ambasciatore Vincenzo Petrone Presidente

Ambasciatore Vincenzo Petrone Presidente Strumenti finanziari per l internazionalizzazione Ambasciatore Vincenzo Petrone Presidente Torino, 7 maggio 2013 MISSIONE SIMEST promuove l internazionalizzazione delle imprese italiane mediante: Partecipazione

Dettagli

ACCELERATORE COMMERCIALE. 2015 Progrediastudio Limited.

ACCELERATORE COMMERCIALE. 2015 Progrediastudio Limited. ACCELERATORE COMMERCIALE 2015 Progrediastudio Limited. OUTSOURCING RETE COMMERCIALE Ri-struttu rare, Ri-posizio nare, Ri-pensare Creare e gestire una rete commerciale in Italia o all estero presuppone

Dettagli

Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo. Porto di Napoli: quali scenari per il futuro

Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo. Porto di Napoli: quali scenari per il futuro Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo Porto di Napoli: quali scenari per il futuro Napoli, 2 Marzo 2016 Arianna Buonfanti Researcher Maritime Economy Observatory SRM Il Mediterraneo

Dettagli

Marco Vecchio Segretario AssoAutomazione

Marco Vecchio Segretario AssoAutomazione Marco Vecchio Segretario AssoAutomazione È una delle 11 Associazioni di Federazione ANIE (Federazione Nazionale delle Imprese Elettrotecniche ed Elettroniche) Attraverso i suoi Gruppi rappresenta, sostiene

Dettagli

Strumenti finanziari CIP. Programma per l innovazione e l imprenditorialità. Commissione europea Imprese e industria CIP

Strumenti finanziari CIP. Programma per l innovazione e l imprenditorialità. Commissione europea Imprese e industria CIP Strumenti finanziari CIP Programma per l innovazione e l imprenditorialità Commissione europea Imprese e industria CIP Strumenti finanziari CIP Programma per l innovazione e l imprenditorialità Quasi un

Dettagli

Le politiche e le strategie nazionali sugli ITS. Olga Landolfi Segretario Generale TTS Italia Cagliari, 26 Giugno 2013

Le politiche e le strategie nazionali sugli ITS. Olga Landolfi Segretario Generale TTS Italia Cagliari, 26 Giugno 2013 Le politiche e le strategie nazionali sugli ITS Olga Landolfi Segretario Generale TTS Italia Cagliari, 26 Giugno 2013 TTS Italia, l Associazione ITS Nazionale fondata nel 1999, rappresenta circa 80 Enti,

Dettagli

Smart Balkans Forum. Il clima del business e Fund raising in Albania

Smart Balkans Forum. Il clima del business e Fund raising in Albania Smart Balkans Forum Il clima del business e Fund raising in Albania 1 Perche l Albania? Ottima posizione strategica. Accesso al libero mercato - FTA (Accordo di libero scambio) assicurandosi l accesso

Dettagli

Presentazione aziendale

Presentazione aziendale Presentazione aziendale Indice Attività e Posizionamento Competitivo Prodotti e Mercati Dati Economico-Finanziari Consolidati Obiettivi e Strategie 2 Attività e Posizionamento Competitivo 3 Cembre Cembre

Dettagli

Presentazione aziendale

Presentazione aziendale Presentazione aziendale Indice Attività e Posizionamento Competitivo Prodotti e Mercati Dati Economico-Finanziari Consolidati Obiettivi e Strategie 2 Attività e Posizionamento Competitivo 3 Cembre Cembre

Dettagli

La giusta direzione per dare forza alla tua impresa.

La giusta direzione per dare forza alla tua impresa. La giusta direzione per dare forza alla tua impresa. CHI SIAMO Assofermet è l Associazione Nazionale delle imprese del commercio, della distribuzione e della prelavorazione di prodotti siderurgici, dei

Dettagli

MISSIONE IN ROMANIA SETTORE LOGISTICA

MISSIONE IN ROMANIA SETTORE LOGISTICA MISSIONE IN ROMANIA SETTORE LOGISTICA OPPORTUNITÀ: Dato che il settore logistico in senso stretto (considerando cioè gli operatori di piattaforme o snodi di traffici merci dove vengono compiute operazioni

Dettagli

Analisi sull attrattività del mercato asiatico. Singapore, 29 Settembre 2014 RO / LS

Analisi sull attrattività del mercato asiatico. Singapore, 29 Settembre 2014 RO / LS Analisi sull attrattività del mercato asiatico Singapore, 29 Settembre 2014 RO / LS Il Sud-est Asiatico 2 10 Paesi 5,1 % di crescita media del PIL 3.000 di PIL pro-capite* *Dati al 2013 Fonte: www.worldbank.org

Dettagli

SCHEDA DI SETTORE ABBIGLIAMENTO INTIMO. 2013 Primi 9 mesi

SCHEDA DI SETTORE ABBIGLIAMENTO INTIMO. 2013 Primi 9 mesi SCHEDA DI SETTORE ABBIGLIAMENTO INTIMO Primi IL MERCATO A livello mondiale il mercato dell abbigliamento intimo vale circa 50 miliardi di euro e i principali Paesi consumatori sono l Europa e gli Stati

Dettagli

DUBAI. Economia. Sviluppo Immobiliare

DUBAI. Economia. Sviluppo Immobiliare DUBAI 2013 DUBAI Economia Dubai oggi è un importante centro che basa la propria economia sul commercio marittimo (grazie ai suoi due Porti), sul turismo (con oltre 60 milioni di turisti all anno), sul

Dettagli

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Il nuovo Piano nazionale della logistica 2011-2020: effetti sul territorio veneto Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Gian Angelo Bellati

Dettagli

Franco Masera. Senior Advisor KPMG

Franco Masera. Senior Advisor KPMG Franco Masera Senior Advisor KPMG Franco MASERA Alessandro GUIDUCCI Valerio TROMBETTA Le Rotte Aeree, le nuove autostrade per la connettività globale Globalizzazione: occorre avvicinare la nuova Domanda

Dettagli

Come progettare un Programma Operativo Plurifondo per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio

Come progettare un Programma Operativo Plurifondo per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio Fondi strutturali 2014-2020 Guida pratica Come progettare un Programma Operativo Plurifondo per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio State progettando i Programmi Operativi che plasmeranno

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE: Opportunità di crescita per le PMI

INTERNAZIONALIZZAZIONE: Opportunità di crescita per le PMI INTERNAZIONALIZZAZIONE: Opportunità di crescita per le PMI Mercoledì 18 marzo 2015, ore 17.00 Camera di Commercio, Sala Arancio, Via Tonale 28/30 - Lecco Materiale a cura di: Direzione Studi e Ricerche,

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende

Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende Company Profile Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende Assistenza alle aziende italiane nel pianificare e attuare un percorso

Dettagli

Un favorevole contesto per il business internazionale

Un favorevole contesto per il business internazionale P&A Legal Maroc Un favorevole contesto per il business internazionale Il Marocco rappresenta, oggi, il più attrattivo polo nord africano per le imprese europee che si affacciano a sud del Mediterraneo;

Dettagli

BIELORUSSIA 81/100 70/100 81/100 53/100 81/100 71/100. Contesto Politico. Esproprio e violazioni contrattuali. Mancato pagamento controparte sovrana

BIELORUSSIA 81/100 70/100 81/100 53/100 81/100 71/100. Contesto Politico. Esproprio e violazioni contrattuali. Mancato pagamento controparte sovrana BIELORUSSIA Capitale Minsk Popolazione (milioni) 9,34 81/100 70/100 81/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 150,42 Mancato pagamento controparte sovrana Esproprio e violazioni contrattuali Mancato pagamento

Dettagli

ISTITUTO PRIMO LEVI SEREGNO

ISTITUTO PRIMO LEVI SEREGNO ISTITUTO PRIMO LEVI SEREGNO TRASPORTI E LOGISTICA Articolazione LOGISTICA Cos è la logistica Insieme delle attività organizzative, gestionali e strategiche che governano i flussi di materiali e delle relative

Dettagli

l Assicurazione italiana in cifre luglio 2009

l Assicurazione italiana in cifre luglio 2009 l Assicurazione italiana in cifre luglio 29 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei

Dettagli

LO SHIPPING E LA PORTUALITÀ NEL MEDITERRANEO: OPPORTUNITÀ E SFIDE PER L ITALIA

LO SHIPPING E LA PORTUALITÀ NEL MEDITERRANEO: OPPORTUNITÀ E SFIDE PER L ITALIA LO SHIPPING E LA PORTUALITÀ NEL MEDITERRANEO: OPPORTUNITÀ E SFIDE PER L ITALIA Arianna Buonfanti, Ricercatrice Area Infrastrutture SRM XV Conference of the Italian Association of Transport Economics and

Dettagli

Relazione Annuale - Appendice. Roma, 31 maggio 2007. anno 2006 CENTOTREDICESIMO ESERCIZIO. esercizio CXIII

Relazione Annuale - Appendice. Roma, 31 maggio 2007. anno 2006 CENTOTREDICESIMO ESERCIZIO. esercizio CXIII Relazione Annuale - Roma, 31 maggio 2007 anno 2006 CENTOTREDICESIMO ESERCIZIO esercizio CXIII Relazione Annuale - Presentata all Assemblea Ordinaria dei Partecipanti anno 2006 - centotredicesimo esercizio

Dettagli

PATTO DEI SINDACI Cosa e Quali obiettivi Le procedure - Gli strumenti Quali finanziamenti e contributi

PATTO DEI SINDACI Cosa e Quali obiettivi Le procedure - Gli strumenti Quali finanziamenti e contributi PATTO DEI SINDACI Cosa e Quali obiettivi Le procedure - Gli strumenti Quali finanziamenti e contributi A21 -- Ambiente nel 21 secolo Tel. 030 7995986 - Cell. 335 8130355 mail: info@a21.it - www.a21.it

Dettagli

Il Gruppo Banca Popolare di Vicenza

Il Gruppo Banca Popolare di Vicenza Il Gruppo Banca Popolare di Vicenza a sostegno delle PMI Costante Turco Responsabile Direzione Regionale Centro Sud Italia di Banca Popolare di Vicenza Prato, 9 maggio 2013 La Storia e le caratteristiche

Dettagli

Lo Sviluppo delle PMI nel Bacino del Mediterraneo. Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Lo Sviluppo delle PMI nel Bacino del Mediterraneo. Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Lo Sviluppo delle PMI nel Bacino del Mediterraneo Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Antonio Ventresca a.ventresca@ice.it ICE - Agenzia per la promozione

Dettagli

OTTO BUONI MOTIVI PER INVESTIRE AD HAITI

OTTO BUONI MOTIVI PER INVESTIRE AD HAITI OTTO BUONI MOTIVI PER INVESTIRE AD HAITI INDICE 1. Prossimità 2. Competitività 3. Sviluppo 4. Canali privilegiati 5. Reale flessibilità 6. Dalla parte degli investitori 7. Investimenti tutelati 8. Potenzialità

Dettagli

FARE BUSINESS IN TURCHIA: la Cina Mediterranea. Informazioni generali. Superficie: kmq 783.562. Popolazione: 74.8 milioni di abitanti

FARE BUSINESS IN TURCHIA: la Cina Mediterranea. Informazioni generali. Superficie: kmq 783.562. Popolazione: 74.8 milioni di abitanti FARE BUSINESS IN TURCHIA: la Cina Mediterranea Informazioni generali Superficie: kmq 783.562 Popolazione: 74.8 milioni di abitanti Maggiori città: Istanbul (10.4 milioni), Ankara -capitale (3.846 milioni),

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Energia e trasporti: il ruolo del metano

Energia e trasporti: il ruolo del metano Metano e trasporti per il governo della mobilità Energia e trasporti: il ruolo del metano di Edgardo Curcio Presidente AIEE Parma, 16 marzo 2010 Centro Congressi Paganini Indice della presentazione 1.

Dettagli

L'INFLAZIONE IL CREDITO. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali)

L'INFLAZIONE IL CREDITO. Indicatore ciclico coincidente (Ita-coin) e PIL dell Italia (1) (variazioni percentuali) NUMERO 98 GIUGNO 21 ATTIVITA' ECONOMICA E OCCUPAZIONE GLI SCAMBI CON L'ESTERO E LA COMPETITIVITA' L'INFLAZIONE IL CREDITO LA FINANZA PUBBLICA LE PREVISIONI MACROECONOMICHE 1 7 8 11 12 Dipartimento di economia

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Il nuovo posizionamento di Trenitalia Cargo nel mercato dell industria chimica Francesco Lugli Direttore Vendite Cargo Trenitalia

Il nuovo posizionamento di Trenitalia Cargo nel mercato dell industria chimica Francesco Lugli Direttore Vendite Cargo Trenitalia Il nuovo posizionamento di Trenitalia Cargo nel mercato dell industria chimica Francesco Lugli Direttore Vendite Cargo Trenitalia Milano, 24 giugno 2014 Trenitalia Trenitalia, società del Gruppo Ferrovie

Dettagli

Investor Pitch ItaliaWorldWide.it, E.Palmeri

Investor Pitch ItaliaWorldWide.it, E.Palmeri Founder - Ercole Palmeri (http://it.linkedin.com/in/ercolepalmeri ) MarketPlace online per la distribuzione dell eccellenza italiana nel mondo, e diffusione di una visione positiva del vivere italiano.

Dettagli