Tecnologie per la Security

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tecnologie per la Security"

Transcript

1 Tecnologie per la Security Sviluppo di sensori innovativi per NBCR E in ENEA ed in particolare in UT.AP.RAD Roberta Fantoni ENEA - Direttore di, Centro Ricerche Frascati Workshop presentazione Roma, 18 Maggio 2011

2 Background ENEA La qualificazione di ENEA nel settore della Security deriva dalla sua consolidata esperienza in campo nucleare. In parallelo ENEA ha raggiunto livelli di eccellenze in vari settori tecnologici con un impatto significativo per la Security. L attenzione ENEA è focalizzata su quattro aree principali: q p p Sicurezza nucleare (UTFISSM, UTFISST, IRP); Sensoristica e caratterizzazione materiali (, UTMAT); Fusionedatiedautomazione(UTTEI) ; Protezione di infrastrutture critiche (UTMEA).

3 Security in ENEA Security nucleare: Protezione di materiali (combustibili) e strutture (impianti) Rivelazione e contrasto a movimenti illeciti di materiale fissile/ radioattivo (sistemi di rivelazione in situ e portatili) Risposta alle emergenzeeripristino i i (i (simulazioni i idi propagazione, decontaminazioni) UTFISSST UTFISSSM Sensoristica e caratterizzazione di materiali: Rivelazione i ericonoscimento i di tracce di esplosivi, i droghe evari materialitossici (gas) (sensori laser, THz, chimici) Tecniche di imaging per riconoscimento di oggetti pericolosi nascosti (armi, bombe) (scanner ad onde lunghe, attivazione neutronica) Caratterizzazione spettroscopica di materiali (ottica, acustica)

4 Security in ENEA Fusione dati ed automazione: Automazione in ambienti ostili, operazione sottomarina, ispezione di vaste aree Analisi di grandi flussi di dati e fusione da segnali di sensori eterogenei Realtà aumentata Protezione infrastrutture critiche: Security cibernetica di reti informatiche UTTEI Modellistica avanzata e simulazione per analisi di interdipendenza volte a limitare l effetto leffetto domino sulle reti energetiche Sviluppo di sistemi di condivisione sicura delle informazioni a livello governativo UTMEA

5 Ruolo ENEA nelle fasi di un evento di Security Sensoristica: Esplosivi e precursori Aree di Security Prevenzione e sorveglianza A Istruzione & Addestramento E Possibilità di azione in tutte le aree della Security in collaborazione con end users istituzionali Test D Intervento contro la minaccia B Ripristino C

6 Sensori per sorveglianza Sensori innovativi: Spettrometri, analizzatoriottici ottici, scanner elettromagnetici Nasi e lingue artificiali Tipologia di dati raccolti: Informazioni In situ sulla composizione atomica e molecolare Rivelazione remota (lidar, sonar, radar) Imaging (locale o remoto) Integrità ed affidabilità della struttura campionatore in situ satellite Prestazioni ispecifiche: Compatibili con l uso su piattaforme mobili Adatti ad utilizzo sottomarino Possibilità di integrazione su diverse scale lidar

7 Rivelazione di esplosivi in tracce Metodi spettroscopici con classificazione statistica (PCA) per analisi (composizione atomica e molecolare) a campionamento locale: Raman/SERS (Surface Enhanced Raman Scattering) LIBS (Laser Induced Breakdown Spectroscopy) tecnica a doppio impulso LPAS (Laser Photoacustic spectroscopy) Dimostratori compatti di laboratorio (con relativi brevetti) Integrated System for On-line TRace EXplosives detection in solid, liquid and vapor state PASR 2006 coordinamento ENEA (A. Palucci)

8 Riconoscimento di oggetti nascosti Identificazione di armi metalliche e di altri materiali pericolosi nascosti tramite tecniche di imaging interna: Imaging al THz per metalli e panetti di esplosivo FEL CATS tunable THz facility at Frascati with its imaging probe Tomografia gamma Facility for neutron radiography at Casaccia after excitation with TRIGA RC 1 nuclear reactor Attivazione Neutronica (imaging a bassa risoluzione) UTFISSST

9 Rivelazione locale e remota di gas Identificazione di emissioni tossiche, chimici precursori di esplosivi i(ied) (IED): Nasi artificiali (presenza locale di chimici volatili pericolosi iquali gas, prodotti idi combustione) UTTP Portici artificial nose prototype at Campi Flegrei Sistema lidar/dial IR (rivelazione remota spazialmente risolta di gas e liquidi ad alta tensione di vapore ATLAS Frascati mobile lidar laboratory monitoring emission from a power plant

10 Payloads per piattaforme mobili Sistemi fluorosensori* compatti per monitoraggio in situ e remoto di acque dolci e marine Fluorimetro laser compatto: CASPER Lidar da nave: POLI Lidar aerotrasportato: ALI da UAV (*) brevettati ENEA Rilevanza per la Security: Rischio chimico e biologico per l ambiente Sversamenti di petrolio, scarichi chimici

11 Piattaforme sottomarine e payloads VENUS piattaforma autonoma sottomarina a basso costo equipaggiata con sensori commerciali, operante in sciame per missioni di sorveglianza Payloads laser innovativi Diagnostica spettroscopica sottomarina (LIF and LIBS) 3D imaging sottomarino ad alta risoluzione UTTEI Lidar fluorosensore sottomarino operato da ROV Rilevanza per la security: Sorveglianza dei porti Rischio Chimico (relitti dei veleni) Controllo di piattaforme petrolifere sottomarine Laser Scanner per digitalizzazione 3D in ambiente sottomarino

12 Rischio biologico Presenza inaspettata e riconoscimento di materiale biologico (batteri, spore): Sistema LIF scanning remoto* (riconoscimento dalla presenza di cromofori fluorescenti, quali triptofano, porfirine, clorofilla) Citometro laser in flusso CLASS*: forma, dimensione i e composizione ii (dalla fluorescenza) di microparticelle disperse (*) brevettati ENEA

13 Sensori a Fibra Ottica I Sensori a Fibra Ottica (FOS) possono essere efficacemente utilizzati per assicurare funzionalità ed integrità i àfisica i di infrastrutture remote non pattugliate. I FOS possono essere inseriti in catene lunghe chilometri come unità separate e continue; I FOS non interferiscono con linee elettriche di dati né risentino di disturbi elettromagnetici; I FOS non richiedono alimentazione nel punto di utilizzo. Applicazioni per Security/Protezione Civile Sorveglianza anti intrusione di lunghi perimetri (barriere, rotaie, ) Monitoraggio dell integritàstrutturale e dell affaticamento di infrastrutture per I trasporti e civili (FOS inseriti durante la costruzione/restauro: Railway fence monitoring by ponti, volte, edifici i pubblici i e monumentali) long-length distributed FOSs monitoring system

14 Attività ENEA su E - CB Progetti in corso: CUSTOM drugs and precursor Sensing by complementing low COst Multiple techniques (SELEX S.I. Coordinatore, ENEA partecipante) p NDE Network on the Detection of Explosives (CEA Coordinatore, ENEA partecipante) RADEX RAman Detection of EXplosives (within the NATO Russia cooperation project STANDEX STANd off Detection of EXplosives) (ENEA partecipante) BONAS BOmb factory detection by Networks of Advanced Sensors (ENEA Coordinatore) Progetto approvato: FORLAB Forensic Laboratory for in situ evidence analysis in a post blast scenario (FP7 call SEC ) (INDRA coordinatore, ENEA partecipante) Proposta: RAMBO Rapid Air particle Monitoringagainst BiOlogical threats (EDA CBRN 2010) (CREO Coordinatore, ENEA partecipante) DIM

15 Azioni di promozione e lobby A livello nazionale: Presenza in SERIT Security Research in Italy promossa da FINMECCANICA e CNR Partecipazione Master CBRN E organizzato da Uni. Tor Vergata Protocollo d intesa con Aeronautica Militare (in preparazione) A livello internazionale: Partecipazione al network di stakeholders IMG S del DG Enterprise Accordo di vertice con FINMECCANICA (in preparazione) Accordo quadro specifico con CEA (in preparazione) Convenzione con università di Malaga (in preparazione) Sito web protetto realizzato e gestito da ENEA

Settore Guida 7 Sicurezza Aeroportuale

Settore Guida 7 Sicurezza Aeroportuale Settore Guida 7 Sicurezza Aeroportuale Presented by Ing. Stefano Pasquariello SELEX Sistemi Integrati Roma, 24 marzo 2011 Motivazione: Gli aeroporti rappresentano punti di ingresso e di uscita per il territorio

Dettagli

Contributo ENEA alla Security

Contributo ENEA alla Security ENTE PER LE NUOVE TECNOLOGIE, L ENERGIA E L AMBIENTE Contributo ENEA alla Security Roberta Fantoni, Giuseppe Gherardi, Claudio Moriconi, Franca Padoani, Antonio Palucci, Francesco Troiani A cura di ROBERTA

Dettagli

Numero dipendenti e collaboratori: 81 ricercatori e tecnologi 31 tecnici e amministrativi 63 ricercatori a contratto e in formazione

Numero dipendenti e collaboratori: 81 ricercatori e tecnologi 31 tecnici e amministrativi 63 ricercatori a contratto e in formazione Attività e ricerche ISAC è il maggior istituto che opera sulle tematiche di scienze dell atmosfera e del clima nel CNR e in Italia. Le competenze dell Istituto di Scienze dell Atmosfera e del Clima (ISAC)

Dettagli

Smart tdistrict, i t modellistica energetica per distretti territoriali

Smart tdistrict, i t modellistica energetica per distretti territoriali Smart tdistrict, i t modellistica energetica per distretti territoriali ing. Stefano Capelli Responsabile Progetto Nuovi Business Workshop Nazionale Simulazione del Sistema Energetico 25 26 marzo 2015

Dettagli

SERIT AWARD (1) SERIT rappresenta un Framework all interno del quale promuovere questo processo.

SERIT AWARD (1) SERIT rappresenta un Framework all interno del quale promuovere questo processo. Lo scopo è quello di promuovere e far conoscere le capacità dei laboratori di ricerca italiani afferenti ai diversi temi di Security trattati dalla Piattaforma, con l obiettivo di favorire maggiori sinergie

Dettagli

allegato al Decreto n. 15/2006 N. assegni

allegato al Decreto n. 15/2006 N. assegni 2 3 Tematica Partecipazione al Programma Nazionale di Sviluppo, Integrazione e Circolarità del Patrimonio Informativo della Pubblica Amministrazione per assicurare l'interoperabilità e la cooperazione

Dettagli

Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, lʼenergia e lo sviluppo economico sostenibile PROGETTO COBRA

Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, lʼenergia e lo sviluppo economico sostenibile PROGETTO COBRA Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, lʼenergia e lo sviluppo economico sostenibile PROGETTO COBRA Tecnologie ENEA per i Beni Culturali Disponibilità e prospettive per il trasferimento tecnologico

Dettagli

PORT SECURITY. Soluzioni innovative per la Sicurezza Portuale. Giovedì 5 Giugno, Civitavecchia. Ing. Alberto Sarti SVP, Finmeccanica

PORT SECURITY. Soluzioni innovative per la Sicurezza Portuale. Giovedì 5 Giugno, Civitavecchia. Ing. Alberto Sarti SVP, Finmeccanica PORT SECURITY Soluzioni innovative per la Portuale Giovedì 5 Giugno, Civitavecchia Ing. Alberto Sarti SVP, Finmeccanica Introduzione Scenario Normative internazionali Raccomandazioni Il sistema integrato

Dettagli

Sistema di rilevamento integrato a lungo raggio Rilevamento a fibre ottiche e rete di comunicazione integrati

Sistema di rilevamento integrato a lungo raggio Rilevamento a fibre ottiche e rete di comunicazione integrati Sistema di rilevamento integrato a lungo raggio Rilevamento a fibre ottiche e rete di comunicazione integrati Rilevamento interrato, su recinzione, su muri e su tubazioni Distanza fino a 50 km e punto

Dettagli

AERONAUTICO (ATC;Sistemi di Missione;Visione; Navigazione e Comunicazione; UAV sia per il segmento di terra che di bordo)

AERONAUTICO (ATC;Sistemi di Missione;Visione; Navigazione e Comunicazione; UAV sia per il segmento di terra che di bordo) AZIENDA InterConsulting Via Adriano Olivetti, 24 00131 - Roma Tel. +39-06.41204467 Fax +39-06.41228120 Web : http://www.inter-consulting.it Via Giovanni Battista Magnaghi, 1/18 16129 - Genova Tel. +39-010.5536388

Dettagli

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Ravenna, 26 Settembre 2012 Tiziano Terlizzese NIER Ingegneria S.p.A. IL RAGGRUPPAMENTO La rete di imprese è composta da 3 PMI con un alta propensione

Dettagli

TSecNet. Tecnology Security Networking. Soluzioni per la security

TSecNet. Tecnology Security Networking. Soluzioni per la security TSecNet Tecnology Security Networking Soluzioni per la security www.tsecnet.com info@tsecnet.com Definizioni Security Gestione della sicurezza e protezione delle aree sensibili ed a rischio. Tipicamente

Dettagli

Piattaforma Tecnologica Nazionale per la Sicurezza. SERIT Security Research in Italy

Piattaforma Tecnologica Nazionale per la Sicurezza. SERIT Security Research in Italy Piattaforma Tecnologica Nazionale per la Sicurezza SERIT Security Research in Italy Strategic Research Agenda La SRA presenta linee di orientamento condivise da tutti gli stakeholder per le attività di

Dettagli

ICT nelle Smart Grid: Interoperabilità e Paradigma dell Utente Attivo

ICT nelle Smart Grid: Interoperabilità e Paradigma dell Utente Attivo ICT nelle Smart Grid: Interoperabilità e Paradigma dell Utente Attivo Angelo Frascella ENEA, angelo.frascella@enea.it Seminario R2B Smart Grid: dalla Teoria alla pratica Bologna 8 Giugno 2011 1 Sommario

Dettagli

Smart Grid: Opportunità e sfide per la sicurezza e l affidabilità

Smart Grid: Opportunità e sfide per la sicurezza e l affidabilità Smart Grid: Opportunità e sfide per la sicurezza e l affidabilità Sistemi Smart di gestione delle informazioni energetiche Renato Sanna Genova, 30 Novembre 2012 a green attitude rooted in Technology. Planet

Dettagli

SISTEMI INTEGRATI DI SICUREZZA PROTEZIONE PERIMETRALE

SISTEMI INTEGRATI DI SICUREZZA PROTEZIONE PERIMETRALE Pag.1 Le tipologie impiantistiche in cui Elettro Light è in grado di garantire un eccellente know-how e altissimi livelli di performance possono essere sintetizzate come segue: SISTEMI INTEGRATI DI SICUREZZA

Dettagli

ferp Monitoraggio e Quantificazione delle emissioni diffuse di COV, gas e vapore

ferp Monitoraggio e Quantificazione delle emissioni diffuse di COV, gas e vapore ferp Monitoraggio e Quantificazione delle emissioni diffuse di COV, gas e vapore ferp Piani di Monitoraggio ed Energy Saving: rispettare le prescrizioni con profitto! Da dieci anni Carrara S.p.A. è tra

Dettagli

MATERIALI NANOSTRUTTURATI

MATERIALI NANOSTRUTTURATI MATERIALI NANOSTRUTTURATI Carlo Bottani - Politecnico di Milano Introduzione Il Laboratorio Materiali Micro- e Nanostrutturati del Dipartimento di Energia del Politecnico di Milano svolge attività di sintesi

Dettagli

Nexsoft. Business Solutions. Tracciabilità dei cicli di lavoro

Nexsoft. Business Solutions. Tracciabilità dei cicli di lavoro Nexsoft Business Solutions Tracciabilità dei cicli di lavoro Tracciabilità e Rintracciabilità La Tracciabilità è la capacità di risalire alla storia e all uso o alla localizzazione di una entità mediante

Dettagli

Accreditamento e certificazione del sistema qualità di ARPA Umbria

Accreditamento e certificazione del sistema qualità di ARPA Umbria Accreditamento e certificazione del sistema qualità di ARPA Umbria Accreditamento e certificazione del sistema qualità di ARPA Umbria Nadia Geranio, Leonardo Merlini, Olga Moretti Il primo obiettivo di

Dettagli

RetiPiù. Tecnologia, lavoro, sostenibilità: distribuiamo la vostra energia.

RetiPiù. Tecnologia, lavoro, sostenibilità: distribuiamo la vostra energia. Tecnologia, lavoro, sostenibilità: distribuiamo la vostra energia. Chi siamo 01 Progettiamo, costruiamo e gestiamo reti gas ed elettricità per portare energia sicura in case, imprese e istituzioni. Dietro

Dettagli

CROMoS Continuous Remote Odour Monitoring System

CROMoS Continuous Remote Odour Monitoring System CROMoS Continuous Remote Odour Monitoring System NOWCASTING & FORECASTING MANAGEMENT SYSTEM Progetto I3P EVOLVEA E GRUPPO FILIPPETTI EVOLVEA fornisce servizi di controllo, verifica per la Qualità, Salute,

Dettagli

POLO DI RICERCA E INNOVAZIONE ENERGIA SOSTENIBILE

POLO DI RICERCA E INNOVAZIONE ENERGIA SOSTENIBILE POLO DI RICERCA E INNOVAZIONE ENERGIA SOSTENIBILE attività e risultati Carlo Ruggeri, Amministratore Delegato di I.P.S. S.c.p.A. La ricerca che crea innovazione per un futuro sostenibile Genova, 20 febbraio

Dettagli

Presentazione di ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY

Presentazione di ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY Presentazione di ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY STUDIO E S.r.l. - via Gorizia n. 107-47122 FORLI (FC) telefono: 0543-795555 fax: 0543-795523 web: www.studioe.biz e-mail: info@studioe.biz STUDIO

Dettagli

Settore Guida 8 Tecnologie satellitari per il controllo del territorio e dell ambiente

Settore Guida 8 Tecnologie satellitari per il controllo del territorio e dell ambiente Settore Guida 8 Tecnologie satellitari per il controllo del territorio e dell ambiente Presented by Paolo Bellofiore Telespazio Roma, 24 marzo 2011 CNR Piazzale A. Moro 7 Tecnologie satellitari Soluzione

Dettagli

IT SECURITY: Il quadro normativo di riferimento e la Certificazione BS 7799 - ISO/IEC 17799

IT SECURITY: Il quadro normativo di riferimento e la Certificazione BS 7799 - ISO/IEC 17799 _ Intervento al Master MTI AlmaWeb 4/2/2002 IT SECURITY: Il quadro normativo di riferimento e la Certificazione BS 7799 - ISO/IEC 17799 Intervento al Master AlmaWeb in Management e Tecnologie dell Informazione

Dettagli

UTMEA-CAL Laboratorio Infrastrutture di Calcolo e Tecnologiche

UTMEA-CAL Laboratorio Infrastrutture di Calcolo e Tecnologiche Piano di Sviluppo Vittorio ROSATO vittorio.rosato@enea.it Missione Sviluppo soluzioni tecnologiche innovative per sistema produttivo, sicurezza infrastrutture Sviluppo ed ottimizzazione codici di calcolo

Dettagli

La Società. Z.L.G. Electrical Systems è certificata EN ISO 9001:2008

La Società. Z.L.G. Electrical Systems è certificata EN ISO 9001:2008 La Società Z.L.G. Electrical Systems è specializzata nelle trasformazioni di impianti fissi e mobili antideflagranti da utilizzare in aree classificate «potenzialmente esplosive» e nella fornitura di sistemi

Dettagli

Progetto H2 Filiera Idrogeno. Il contributo dell Elettronica nel Progetto Regionale Filiera Idrogeno

Progetto H2 Filiera Idrogeno. Il contributo dell Elettronica nel Progetto Regionale Filiera Idrogeno Progetto H2 Filiera Idrogeno Il contributo dell Elettronica nel Progetto Regionale Filiera Idrogeno Prof. Roberto Saletti Dipartimento Ingegneria dell Informazione Università di Pisa Il progetto regionale

Dettagli

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE Facoltà di Ingegneria Master in Sicurezza e Protezione Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE IMPIANTI DI RIVELAZIONE INCENDI Docente Fabio Garzia Ingegneria della Sicurezza w3.uniroma1.it/sicurezza

Dettagli

PROGETTO TECNOPOLO ENEA BOLOGNA

PROGETTO TECNOPOLO ENEA BOLOGNA PROGETTO TECNOPOLO ENEA BOLOGNA Laboratorio LECOP Laboratori ENEA per l Ambiente Laboratorio LAERTE Efficienza Energetica Laboratorio CROSS TEC Interoperabilità e virtualizzazione dei processi per reti

Dettagli

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: ECONOMIA DEL MARE

«Priority Setting: identificazione delle priorità tecnologiche Roma, 3-4 ottobre 2013. Tavolo tematico: ECONOMIA DEL MARE PON GAT 2007-2013 Asse I Obiettivo Operativo I.4 Progetto «Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali)» «Priority

Dettagli

ALMASpace space to your business

ALMASpace space to your business L'ARTE di INNOVARE La Cultura dell'innovazione 2009 Castrocaro Terme Grand Hotel Terme OUTLINE L azienda ALMASat-1 e ALMASat-EO Prodotti e Servizi Settore Aerospaziale Settore Industriale, Ambientale,

Dettagli

Controlli Non. Distruttivi Ultrasuoni. (Non Destructive Testing) MaGyc Innovation in Engineering GPTI. Gruppo Professionale Tecnica / Industria

Controlli Non. Distruttivi Ultrasuoni. (Non Destructive Testing) MaGyc Innovation in Engineering GPTI. Gruppo Professionale Tecnica / Industria Controlli Non Distruttivi Ultrasuoni (Non Destructive Testing) sia GPTI Gruppo Professionale Tecnica / Industria MaGyc Innovation in Engineering Ultrasuoni Teoria Ultrasuoni Suono la cui frequenza è al

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE

LE FONTI ENERGETICHE LE FONTI ENERGETICHE Le fonti energetiche Nella vita di tutti i giorni utilizziamo, per gli scopi più diversi, energia; essa è immagazzinata in svariati corpi e materiali disponibili in natura. Quasi tutta

Dettagli

L EFFICIENZA ENERGETICA E LE SMART ENERGY GRID

L EFFICIENZA ENERGETICA E LE SMART ENERGY GRID ENERGIA & RICERCA 29 novembre 2010 - Bologna L EFFICIENZA ENERGETICA E LE SMART ENERGY GRID Giorgio Graditi ENEA Unità Tecnica e Tecnologica Centro Ricerche Portici (Napoli) 1 SOMMARIO Impegno ENEA sulle

Dettagli

WAVECOMM S.r.l. Partner tecnologico per l'innovazione. Profilo. Mission

WAVECOMM S.r.l. Partner tecnologico per l'innovazione. Profilo. Mission WAVECOMM S.r.l. Partner tecnologico per l'innovazione Profilo Wavecomm S.r.l. è una azienda specializzata nella progettazione e realizzazione di sistemi elettronici avanzati, focalizzata nei settori dell'elettronica

Dettagli

SISTEMI DI AUTOMAZIONE PER LA GESTIONE DELLE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE

SISTEMI DI AUTOMAZIONE PER LA GESTIONE DELLE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE SISTEMI DI AUTOMAZIONE PER LA GESTIONE DELLE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE S. Grillo (1), L. Cicognani (2), S. Massucco (1), S. Scalari (3), P. Scalera (2), F. Silvestro (1) stefano.massucco@unige.it

Dettagli

1 FOCUS GROUP TECNOLOGIE PER I BENI CULTURALI: NUOVE OPPORTUNITÀ DI CRESCITA PER LE IMPRESE DEL LAZIO. UN CONFRONTO FRA PROTAGONISTI.

1 FOCUS GROUP TECNOLOGIE PER I BENI CULTURALI: NUOVE OPPORTUNITÀ DI CRESCITA PER LE IMPRESE DEL LAZIO. UN CONFRONTO FRA PROTAGONISTI. 1 FOCUS GROUP TECNOLOGIE PER I BENI CULTURALI: NUOVE OPPORTUNITÀ DI CRESCITA PER LE IMPRESE DEL LAZIO. UN CONFRONTO FRA PROTAGONISTI. ENEA, SEDE CENTRALE VIA GIULIO ROMANO, 41 00196 ROMA 16 NOVEMBRE 2016

Dettagli

17 FORUM P.A. 2006/MASTER P.A. FIERA DI ROMA 8/12 MAGGIO 2006

17 FORUM P.A. 2006/MASTER P.A. FIERA DI ROMA 8/12 MAGGIO 2006 17 FORUM P.A. 2006/MASTER P.A. FIERA DI ROMA 8/12 MAGGIO 2006 ROMA 8 MAGGIO 2006 Relatore: Magg. pil. Armando FRANZA IL TELERILEVAMENTO É LA SCIENZA PER MEZZO DELLA QUALE LE CARATTERISTICHE DI UN OGGETTO

Dettagli

WASS per il mercato civile SICUREZZA IN MARE

WASS per il mercato civile SICUREZZA IN MARE WASS per il mercato civile SICUREZZA IN MARE Siamo tutti legati all oceano. E quando torniamo al mare, sia per navigarci sia per guardarlo, torniamo da dove siamo venuti. John F. Kennedy incontro con

Dettagli

RETI T I DI D LAB A O B R O AT A O T R O I I P U P BB B L B IC I I I D E D LLA

RETI T I DI D LAB A O B R O AT A O T R O I I P U P BB B L B IC I I I D E D LLA RETI DILABORATORI PUBBLICI DELLA REGIONE PUGLIA PACCHETTO INNOVAZIONE Bari, 6 dicembre 2011 Reti per il rafforzamento del potenziale tecnologico regionale L azione (II Atto Integrativo dell APQ Ricerca

Dettagli

Programmi di finanziamento sul trasferimento tecnologico in Italia

Programmi di finanziamento sul trasferimento tecnologico in Italia Programmi di finanziamento sul trasferimento tecnologico in Italia Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione)

Dettagli

M. R. Perrone, F. De Tomasi, P. Burlizzi, S. Romano

M. R. Perrone, F. De Tomasi, P. Burlizzi, S. Romano WORKSHOP "OSSERVATORIO CLIMATICO-AMBIENTALE DI LECCE: ATTIVITA, POTENZIALITA e PROSPETTIVE FUTURE" CNR-ISAC Lecce, 23 Aprile 2015 I-AMICA ed il potenziamento a Lecce della strumentazione per il monitoraggio

Dettagli

L esperienza di ENEA nel campo dei carburanti alternativi

L esperienza di ENEA nel campo dei carburanti alternativi L esperienza di ENEA nel campo dei carburanti alternativi Ing. Nicola Contrisciani nicola.contrisciani@bologna.enea.it ENEA Dipartimento TER Laboratorio Energia ERG Bologna, 14 dicembre 2007 1 Miscele

Dettagli

Distretto Tecnologico Aerospaziale del Lazio

Distretto Tecnologico Aerospaziale del Lazio Distretto Tecnologico Aerospaziale del Lazio Le iniziative della Regione Lazio a supporto del settore aerospaziale promosse e gestite da Filas 58 M contributi POR FESR + 20 M per il Venture Capital A fare

Dettagli

Introduzione al telerilevamento

Introduzione al telerilevamento Introduzione al telerilevamento Telerilevamento = Remote Sensing Acquisizione di informazioni su un oggetto mediante un sensore non in contatto con esso, ossia mediante misure delle variazioni dei campi

Dettagli

Il Sistema Galileo, un opportunità per le PMI piemontesi

Il Sistema Galileo, un opportunità per le PMI piemontesi Il Sistema Galileo, un opportunità per le PMI piemontesi L esperienza di SEPA per lo sviluppo di tecnologie legate a GPS/EGNOS e Galileo 26 Settembre 2005 26/09/2005 Presentazione della società SEPA ha

Dettagli

Italian Solar Concentration technologies for Photovoltaic systems

Italian Solar Concentration technologies for Photovoltaic systems Italian Solar Concentration technologies for Photovoltaic systems PL 125 Valorizzazione del know-how 1. Scheda per tutti i partner Nome completo, logo e link al sito web ufficiale dell azienda/ente di

Dettagli

Servizi. e Monitoraggio di Processo e prodotto. Innovazione e tecnologia a tutela della qualità dei vostri prodotti

Servizi. e Monitoraggio di Processo e prodotto. Innovazione e tecnologia a tutela della qualità dei vostri prodotti Servizi per la Tracciabilità Autenticità e Monitoraggio di Processo e prodotto Innovazione e tecnologia a tutela della qualità dei vostri prodotti SPIN OFF UNIMORE La Società ChemSTAMP Srl nasce come Spin-Off

Dettagli

Torino Smart City on Line

Torino Smart City on Line Torino Smart City on Line Piattaforma per il monitoraggio, la governance e la comunicazione di Torino Smart City Sante Lorenzo Carbone Filippo Ricca Congresso Nazionale AICA 2011 - Torino, 15/11/2011 Obiettivi

Dettagli

MAnagement INnovation (MAIN), è una Società di Consulenza nata nei primi mesi del 2008 capitalizzando le esperienze manageriali e industriali nei

MAnagement INnovation (MAIN), è una Società di Consulenza nata nei primi mesi del 2008 capitalizzando le esperienze manageriali e industriali nei MAnagement INnovation (MAIN), è una Società di Consulenza nata nei primi mesi del 2008 capitalizzando le esperienze manageriali e industriali nei settori innovativi dei fondatori. Le principali linee di

Dettagli

EN15232 con la domotica e l automazione dell edificio. Ing. Michele Pandolfi Resp. Marketing KNX-Italia Padova 22 aprile 2010

EN15232 con la domotica e l automazione dell edificio. Ing. Michele Pandolfi Resp. Marketing KNX-Italia Padova 22 aprile 2010 con la domotica e l automazione dell edificio Ing. Michele Pandolfi Resp. Marketing KNX-Italia Argomenti I consumi nazionali La norma europea Il futuro Page No. 2 I consumi nazionali Energia impiegata

Dettagli

TeraHertz Imaging System

TeraHertz Imaging System Pietro Tedeschi FB: https://www.facebook.com/lordgroove TeraHertz Imaging System for Medical and Security Systems Le onde THz Le onde Terahertz (THz light o T-rays) sono radiazioni elettromagnetiche con

Dettagli

Comitato di Sorveglianza Roma, 20 giugno 2014

Comitato di Sorveglianza Roma, 20 giugno 2014 Supporto alla definizione e attuazione delle politiche regionali di ricerca e innovazione (Smart Specialisation Strategy Regionali) Comitato di Sorveglianza Roma, 20 giugno 2014 Indice La Smart Specialisation

Dettagli

BENECON - CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA PER I BENI CULTURALI ECOLOGIA ECONOMIA

BENECON - CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA PER I BENI CULTURALI ECOLOGIA ECONOMIA BENECON - CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA PER I BENI CULTURALI ECOLOGIA ECONOMIA Il centro Benecon effettua analisi e diagnosi del territorio, riqualificazione ambientale, recupero e manutenzione di contesti

Dettagli

Robotica. La robotica

Robotica. La robotica Robotica 1/20 La robotica Il termine robot deriva dal ceco "ROBOTA" (lavoratore), introdotto per la prima volta nel 1920 dal commediografo Karel Capek. Secondo il R.I.A. (Robot Institute of America) il

Dettagli

Istituzioni di fisica della materia I Lezione 3. S. Solimeno lezione 3 1

Istituzioni di fisica della materia I Lezione 3. S. Solimeno lezione 3 1 Istituzioni di fisica della materia I Lezione 3 S. Solimeno lezione 3 1 S. Solimeno lezione 3 2 S. Solimeno lezione 3 3 S. Solimeno lezione 3 4 S. Solimeno lezione 3 5 spettroscopia gamma di colori che

Dettagli

Email: alessandro.chiesa@spaic-srl.it URL: www.spaic-srl.it

Email: alessandro.chiesa@spaic-srl.it URL: www.spaic-srl.it Studi, Prototipi, Attività per Innovazione e Competitività s.r.l. Sede legale: via Pier Carlo Boggio 61 10138 TORINO Sede operativa: c.so Castelfidardo 30/A 10129 Torino Tel. 011 090 5160 Fax 011 090 5126

Dettagli

SILA Sistema Integrato di Laboratori per l Ambiente CENTRO MICROSCOPIA E MICROANALISI. Responsabile scientifico: Prof.ssa Rosanna De Rosa

SILA Sistema Integrato di Laboratori per l Ambiente CENTRO MICROSCOPIA E MICROANALISI. Responsabile scientifico: Prof.ssa Rosanna De Rosa CENTRO MICROSCOPIA E MICROANALISI Responsabile scientifico: Prof.ssa Rosanna De Rosa 0 Il Centro di Microscopia e Microanalisi (CM2) nasce con l intento di riunire in un unica struttura strumentazione

Dettagli

L AZIENDA CERTIFICAZIONI

L AZIENDA CERTIFICAZIONI L AZIENDA La Novasistemi è nata nel 1990 come azienda di impiantistica nel settore dell energia civile ed industriale. Nel corso degli anni, grazie all impegno ed allo sviluppo del proprio organico, è

Dettagli

We measure the value of your life, energy and future

We measure the value of your life, energy and future We measure the value of your life, energy and future Oggi, le sfide più importanti per le imprese sono quelle di integrare nelle proprie attività la tutela dell ambiente, gestire in modo razionale le risorse,

Dettagli

CENTRO CORPORATE RICERCA & SVILUPPO

CENTRO CORPORATE RICERCA & SVILUPPO CENTRO CORPORATE RICERCA & SVILUPPO Nell ambito del processo di rinnovamento aziendale avviato negli ultimi anni, si inserisce un sempre maggiore impegno nella Ricerca & Sviluppo (R&S) sia come motore

Dettagli

Università e trasferimento tecnologico

Università e trasferimento tecnologico UNIVERSITÀ DI BOLOGNA CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI RICERCA INDUSTRIALE INFORMATION AND COMMUNICATION TECHNOLOGIES (CIRI-ICT) Prof. Marco Chiani Direttore Responsabili scientifici: Prof. F. Callegati,

Dettagli

Il progetto della luce nelle applicazioni Retail & Hospitality

Il progetto della luce nelle applicazioni Retail & Hospitality Il progetto della luce nelle applicazioni Retail & Hospitality Lo Smart Lighting? Viaggia su rete wireless Flavio Gajo, Special-Ind S.p.A. Domotica andamento del mercato Mercato in continua crescita +16%

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Belleri Laura Maria Data di nascita 16/05/1955

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Belleri Laura Maria Data di nascita 16/05/1955 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Belleri Laura Maria Data di nascita 16/05/1955 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Fisico AGENZIA REG.LE PROTEZIONE AMBIENTE

Dettagli

Criteri di valutazione PRIMA FASE

Criteri di valutazione PRIMA FASE Valutazione delle proposte Criteri di valutazione PRIMA FASE Qualità ed innovatività dell idea progettuale Esperienza dei partecipanti Applicabilità e potenzialità sul mercato Impatto sui driver di prodotto

Dettagli

FIRE Detection System. Sistemi automatici per l avvistamento incendi basati su telecamere a raggi infrarossi

FIRE Detection System. Sistemi automatici per l avvistamento incendi basati su telecamere a raggi infrarossi FIRE Detection System Sistemi automatici per l avvistamento incendi basati su telecamere a raggi infrarossi Il FIRE Detection System Un sistema automatico per l avvistamento di incendi pronto per essere

Dettagli

PROPOSTA PER UN PIANO TRIENNALE PER LA RICERCA E PER UN BANDO DI GARA PER I PROGETTI DI RICERCA

PROPOSTA PER UN PIANO TRIENNALE PER LA RICERCA E PER UN BANDO DI GARA PER I PROGETTI DI RICERCA PROPOSTA PER UN PIANO TRIENNALE PER LA RICERCA E PER UN BANDO DI GARA PER I PROGETTI DI RICERCA 1 PREMESSA Il presente documento si inquadra in quanto previsto dal DM 28 febbraio 2003 Modalita' di gestione

Dettagli

2 Obiettivi di SMAT F1 Gli obiettivi di SMAT F1 possono essere riassunti come di seguito:

2 Obiettivi di SMAT F1 Gli obiettivi di SMAT F1 possono essere riassunti come di seguito: 1 SMAT F1 e SMAT: sorveglianza, monitoraggio e salvaguardia delle risorse ambientali e infrastrutturali del territorio SMAT-F1 è un progetto di ricerca finanziato dalla Regione Piemonte, nato nell ambito

Dettagli

M SERVIZI S.R.L. VIA LIDIA 3 A - 00179 ROMA TEL. +39 06 86978709 FAX +39 06 86978707 P. IVA 12035141006

M SERVIZI S.R.L. VIA LIDIA 3 A - 00179 ROMA TEL. +39 06 86978709 FAX +39 06 86978707 P. IVA 12035141006 SPETT.LE ENTI VARI ROMA OGGETTO: PRESENTAZIONE SOCIETARIA CHI SIAMO: LA M SERVIZI S.R.L., È UN AZIENDA CHE PUÒ CONTARE SULL ESPERIENZA PLURIENNALE, NELL AMBITO DELLE FORNITURE, DELLE MANUTENZIONI E NELLA

Dettagli

Smart Lab: struttura unica nel suo genere dedicata alla sperimentazione, alla ricerca ed alla dimostrazione di tecnologie innovative

Smart Lab: struttura unica nel suo genere dedicata alla sperimentazione, alla ricerca ed alla dimostrazione di tecnologie innovative : struttura unica nel suo genere dedicata alla sperimentazione, alla ricerca ed alla dimostrazione di tecnologie innovative Affrontare le sfide della società nell era del consumo sostenibile Aiutare i

Dettagli

Il Ruolo di Arpalazio nell ambito dell Autorizzazione integrata Ambientale

Il Ruolo di Arpalazio nell ambito dell Autorizzazione integrata Ambientale Il Ruolo di Arpalazio nell ambito dell Autorizzazione integrata Ambientale Sergio Ceradini Arpalazio Sezione provinciale di Roma Convegno Tutela del territorio, gestione dei rifiuti e controlli ambientali

Dettagli

RELAZIONE DI RIFERIMENTO D.M. 272/14

RELAZIONE DI RIFERIMENTO D.M. 272/14 RELAZIONE DI RIFERIMENTO D.M. 272/14 UNA NUOVA NORMATIVA IN MATERIA AMBIENTALE Con il D.M. n.272/2014 e il D.lgs n.46/2014 l Italia ha accolto le indicazioni normative provenienti dalla Direttiva Europea

Dettagli

Le nuove prospettive per l illuminazione pubblica: L uso delle tecnologie a servizio dell innovazione e del risparmio energetico

Le nuove prospettive per l illuminazione pubblica: L uso delle tecnologie a servizio dell innovazione e del risparmio energetico Le nuove prospettive per l illuminazione pubblica: L uso delle tecnologie a servizio dell innovazione e del risparmio energetico Mezzocorona, 25 febbraio 2011 1 Agenda Scenario di riferimento Europa Italia

Dettagli

Sicurezza e protezione

Sicurezza e protezione Le Tecnologie Magneti superconduttori a bassa temperatura Materiali e componenti per alti flussi termici Meccanica di precisione Manutenzione remota, sistemi metrologici e sensoristica Tecnologie del vuoto

Dettagli

Workshop "VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI"

Workshop VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI Workshop "VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI" Ing. Giorgio Cesari Autorità di bacino del Fiume Tevere Distretto Idrografico dell Appennino Centrale

Dettagli

LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia

LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia 1 LogIS: il Port Community System di Venezia LogIS è il Port Community System del Porto di Venezia. Il sistema è una piattaforma informatica

Dettagli

PROGRAMMA di ADDESTRAMENTO PER PILOTI E TECNICI ROV

PROGRAMMA di ADDESTRAMENTO PER PILOTI E TECNICI ROV PROGRAMMA di ADDESTRAMENTO PER PILOTI E TECNICI ROV DSI UNDERWATER ROBOTIC CENTRE ITALY DIVISION www.dsi-italy.com ELETTROTECNICA ELETTRONICA Durante il percorso formativo sono previste attività pratiche

Dettagli

VIDEOSORVEGLIANZA IP

VIDEOSORVEGLIANZA IP OTTIMIZZAZIONE DELLE RISORSE DI RETE VIDEOSORVEGLIANZA IP Ing. Stefano Enea R&D manager Advanced Innovations stefano@ad-in.net L incontro fra due mondi La videosorveglianza IP sottende un incontro di competenze:

Dettagli

Giorno 1 02 10 2014 ENERGY SUMMER SCHOOL. contenuti corsi

Giorno 1 02 10 2014 ENERGY SUMMER SCHOOL. contenuti corsi Giorno 1 02 10 2014 ENERGY SUMMER SCHOOL contenuti corsi C1 Diagnosi ad ultrasuoni per l efficienza energetica. Casi pratici dall industria farmaceutica, alimentare, di processo rilevamento di perdite

Dettagli

Capacità Tecnologiche per l Homeland Security: la piattaforma G8 e le infrastrutture critiche Milano, 5 Febbraio 2010

Capacità Tecnologiche per l Homeland Security: la piattaforma G8 e le infrastrutture critiche Milano, 5 Febbraio 2010 Capacità Tecnologiche per l Homeland Security: la piattaforma G8 e le infrastrutture critiche Milano, 5 Febbraio 2010 Ing. Francesco Vinelli Ingegneria Grandi Sistemi 2009 SELEX Sistemi Integrati Confidential

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Tesi di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni

Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Tesi di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni Università degli Studi di Roma Tor Vergata Tesi di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni Applicazione della banda millimetrica al monitoraggio della superficie marina Relatore Prof. Gaspare Galati

Dettagli

SISTEMA DI ALLARME. Sistema automatico di monitoraggio per il rilevamento delle perdite N 1.0

SISTEMA DI ALLARME. Sistema automatico di monitoraggio per il rilevamento delle perdite N 1.0 SISTEMA DI ALLARME Sistema automatico di monitoraggio per il rilevamento delle perdite N 1.0 i s o p l u s IPS-DIGITAL-CU IPS-DIGITAL-NiCr IPS-DIGITAL-Software IPS-DIGITAL-Mobil IPS-DIGITAL isoplus Support

Dettagli

Realizzazione di una rete per il monitoraggio e la gestione ottimizzata dei consumi dei laboratori del NEST (Scuola Normale Superiore di Pisa)

Realizzazione di una rete per il monitoraggio e la gestione ottimizzata dei consumi dei laboratori del NEST (Scuola Normale Superiore di Pisa) Realizzazione di una rete per il monitoraggio e la gestione ottimizzata dei consumi dei laboratori del NEST (Scuola Normale Superiore di Pisa) Gioacchino Bellia ENEL Ingegneria e Innovazione Research technical

Dettagli

Massimo Borzani. L esperienza della Videoanalisi applicata al mondo dei Trasporti

Massimo Borzani. L esperienza della Videoanalisi applicata al mondo dei Trasporti Massimo Borzani L esperienza della Videoanalisi applicata al mondo dei Trasporti Cosa è la videoanalisi? Quale oggetto seguire prima che accada un incidente? L importante è capire cosa annotare (veicoli,

Dettagli

La t ecnologia WSN La piattaforma NI WSN Ambiente di programmazione Real Time (NI LabVIEW):

La t ecnologia WSN La piattaforma NI WSN Ambiente di programmazione Real Time (NI LabVIEW): La programmazione grafica di Reti di Sensori Wireless (Wireless Sensor Networks - WSN) in ambito industriale Massimiliano Banfi - Systems Engineers Manager - National Instruments Italy La t ecnologia WSN

Dettagli

Spett.le Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (MIUR)

Spett.le Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (MIUR) Spett.le Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (MIUR) Dipartimento per l Università, l Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica e per la Ricerca Direzione Generale per lo Sviluppo

Dettagli

Conoscere l'arte per conservare l'arte:

Conoscere l'arte per conservare l'arte: Conoscere l'arte per conservare l'arte: Indagini diagnostiche per i Beni Culturali Le opere d'arte sono oggetti unici e irripetibili e come tali vanno trattate. Conoscerne le fenomenologie di degrado e

Dettagli

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche Ageing at home Esperienze idee soluzioni nella Regione Marche Alcune caratteristiche della Regione La Regione Marche è caratterizzata: da un alto tasso di invecchiamento della popolazione da elevate aspettative

Dettagli

MASTER di 2 LIVELLO PROTEZIONE DA EVENTI CBRN. a.a. 2010-2011

MASTER di 2 LIVELLO PROTEZIONE DA EVENTI CBRN. a.a. 2010-2011 MASTER di 2 LIVELLO PROTEZIONE DA EVENTI CBRN (Chimici Biologici Radiologici Nucleare) a.a. 2010-2011 Direttore Prof. Carlo Bellecci 1 La probabilità che un evento CBRN accada è molto elevata. In Italia

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA L azienda pag. 1 Gli asset strategici pag. 2 L offerta pag. 3 Il management Pradac Informatica pag. 5 Scheda di sintesi pag. 6 Contact: Pradac Informatica Via delle

Dettagli

Struttura Semplice Siti Nucleari

Struttura Semplice Siti Nucleari DIPARTIMENTO TEMATICO RADIAZIONI RISULTATI DELLE MISURE ESEGUITE IN SEGUITO ALLA SEGNALAZIONE DI UN ANOMALIA NEL CORSO DELLE OPERAZIONI DI MOVIMENTAZIONE DEI RIFIUTI IFEC PRESSO IL SITO EUREX-SO.G.I.N.

Dettagli

Research and development are core activities of the company, which fosters technology transfer from University to practice.

Research and development are core activities of the company, which fosters technology transfer from University to practice. EXPIN srl Advanced Structural Control è una giovane società, nata nel 2010 come spin-off dell Università di Padova. Il campo in cui opera la società è quello relativo allo sviluppo, applicazione, gestione

Dettagli

INNOVATICA. DSO300E02 Generatori aerosol per lo spegnimento incendio

INNOVATICA. DSO300E02 Generatori aerosol per lo spegnimento incendio Pagina 1 di 5 INNOVATICA presenta l estinguente del futuro DSO300E02 Generatori aerosol per lo spegnimento incendio Rapido Sicuro ed affidabile Efficace ed efficiente Compatibile con l ambiente INNOVATICA,

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE PREMESSA

RELAZIONE TECNICA GENERALE PREMESSA RELAZIONE TECNICA GENERALE PREMESSA NORMATIVE DI RIFERIMENTO 1) Normativa fotovoltaica - CEI 82-25: Guida alla realizzazione di sistemi di generazione fotovoltaica collegati alle reti elettriche di Media

Dettagli

LA DOMOTICA. Paolo Lucchini. 20 Marzo 2012 Associazione Industriali di Udine 1

LA DOMOTICA. Paolo Lucchini. 20 Marzo 2012 Associazione Industriali di Udine 1 LA DOMOTICA Paolo Lucchini 20 Marzo 2012 Associazione Industriali di Udine 1 Significato di Domotica Definizione La domotica è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte

Dettagli

Il decommissioning nucleare: l esperienza italiana

Il decommissioning nucleare: l esperienza italiana Il decommissioning nucleare: l esperienza italiana Milano, 12 dicembre 2014 Emanuele Fontani Amministratore Delegato Nucleco 1 SOMMARIO o Gruppo Sogin o Nucleco o Il decommissioning degli impianti nucleari

Dettagli

SCUOLA INTERFORZE PER LA DIFESA NBC. Workshop COPIT TECNOLOGIE DUALI PER LA SECURITY: STRATEGIE LOCALI E PROSPETTIVE EUROPEE (Roma, 04 marzo 2009)

SCUOLA INTERFORZE PER LA DIFESA NBC. Workshop COPIT TECNOLOGIE DUALI PER LA SECURITY: STRATEGIE LOCALI E PROSPETTIVE EUROPEE (Roma, 04 marzo 2009) SCUOLA INTERFORZE PER LA DIFESA NBC Workshop COPIT TECNOLOGIE DUALI PER LA SECURITY: STRATEGIE LOCALI E PROSPETTIVE EUROPEE (Roma, 04 marzo 2009) Gen. B. Giuseppe ADAMI 1 SOMMARIO INIZIATIVE DI RISPOSTA

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Valutazione della Didattica A.A.2008-2009 Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Perugia Valutazione della Didattica A.A.2008-2009 Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA CIVILE (Classe 8) ANALISI MATEMATICA 8,0 52 FISICA GENERALE II 7,9 56 IDRAULICA 7,6 71 LEGISLAZIONE OO.PP. E LAVORI 7,6 28 IDROLOGIA E INFRASTRUTTURE IDRAULICHE 7,6 111 DISEGNO CIVILE 7,5 65

Dettagli