Progetto accoglienza MNSA Il progetto si delinea in tre forme: Pronta accoglienza, Seconda accoglienza, Affido familiare

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto accoglienza MNSA Il progetto si delinea in tre forme: Pronta accoglienza, Seconda accoglienza, Affido familiare"

Transcript

1 Chi sono i MSNA? Per Minore Straniero non accompagnato si intende il minorenne non avente cittadinanza italiana o di altri Stati dell Unione Europea che, non avendo presentato domanda di asilo, si trova per qualsiasi causa nel territorio dello Stato privo di assistenza e rappresentanza da parte di genitori o di altri adulti per lui legalmente responsabili (DPCM 535/99 art. 1). Nella maggior parte dei casi i minori stranieri non accompagnati sono adolescenti, che con il consenso dei genitori, decidono di lasciare il proprio Paese di origine, spinti da problematiche legate a situazioni di guerra, di instabilità politica, di grave povertà. Progetto accoglienza MNSA Il progetto si delinea in tre forme: Pronta accoglienza, Seconda accoglienza, Affido familiare Pronta Accoglienza: presso strutture accreditate, che accolgono ragazzi dai 14 ai 17 anni, che non hanno riferimenti parentali in Italia. Con l assistente sociale dell ASP, responsabile dell accoglienza dei MSNA, vengono predisposti progetti individuali mirati all integrazione, alla formazione professionale, all inserimento lavorativo. Si effettuano colloqui di verifica, vengono accompagnati presso i servizi sanitari e nel disbrigo delle pratiche burocratiche (tutele, permessi di soggiorno). La gestione del progetto è in rete nazionale con l ANCI dal dicembre E in attuazione la seconda fase del progetto con scadenza 31/12/2011. La pronta accoglienza riguarda solo un periodo di 100 giorni per 10 minori. Inoltre il progetto di pronta accoglienza prevede l obbligo della gestione di una banca dati in rete nazionale. Seconda Accoglienza: dopo i primi 100 giorni di pronta accoglienza si prosegue a seguito di verifica il progetto già impostato nella prima fase, sino al compimento della maggiore età dei ragazzi. Affido familiare: è un servizio di aiuto e sostegno al ragazzo da parte di una famiglia o di una singola persona accogliente. L individuazione delle famiglie affidatarie, non segue i normali percorsi previsti per l affido tradizionale, ma è basato sulla conoscenza da parte dell Assistente Sociale, sulla disponibilità dell affidatario e sulla volontà del minore. Si tiene inoltre in considerazione che la famiglia o la singola persona sia in collegamento con una buona rete di solidarietà familiare e interfamiliare e che sappia affrontare situazioni di criticità non previste. Si parla di affido omoculturale quando chi affida, appartiene alla stessa nazionalità e cultura del minore straniero. L informazione/formazione per chi accoglie avviene attraverso un incontro informativo individuale condotto dall assistente sociale responsabile del Progetto MSNA. In collaborazione con il Centro per le Famiglie di Ravenna, si promuovono corsi preparatori specifici per gruppi di famiglie e singole persone disponibili ad accogliere minori stranieri non accompagnati. La formazione verte su tematiche sociali, giuridiche, sanitarie, e sugli aspetti psicologici legati all accoglienza. Per tutto il periodo di affidamento è assegnato un contributo economico finalizzato a coprire le spese che la famiglia sostiene, (erogato dall ASP su fondi provenienti dal Comune). La famiglia o il singolo soggetto affidatario, ha sempre come riferimento l Azienda Servizi alla 1 / 6

2 Persona che ha il compito di accompagnarli durante l intero percorso di affido. Enti di riferimento Comune di Ravenna, ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Materiali del seminario promosso dal Comune di Ravenna "I cittadini stranieri e l'accesso al welfare. Analisi di casi concreti" - 23 settembre Programma - Circolare INPS n. 97 del Decreto Legislativo n. 40 del Attuazine Direttiva UE - Riferimenti normativi - Direttiva 2011 del Parlamento Europeo 2 / 6

3 Materiali del seminario organizzato dalla Regione Emilia-Romagna a Bologana il 4 novembre Minori stranieri e il Diritto all'istruzione - Questioni maggiormente rilevanti in ordine a tutela delle vittime di tratta - Commissione europea - I Diritti nella UE delle vittime della tratta di esserei umani - Conferenza Stato-Regioni 11/07/ / 6

4 - Direttiva UE concernente la prevenzione e la repressione della tratta di esseri umani e la protezione delle vittime - Save the children - i piccoli schiavi invisibili - dossier tratta Save tha children - protocollo di identificazione e supporto dei minori vittime di tratta e sfruttamento - seminario Gruppo Abele richiedenti asilo e vittime di tratta... - seminario Gruppo Abele relazione dott.ssa C. Caizzi - UNHCR - linee guida di protezione internazionale 4 / 6

5 La nuova normativa UE in materia di protezione internazionale - Il Regolamento Dublino III (dal seminario promosso dalla regione Emilia-Romagna - Bologna 28/01/2014) - DIRETTIVA 2013/32/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 26/06/2013 recante procedure comuni ai fini del riconoscimento e della revoca dello status di protezione internazionale (rifusione). Pdf - REGOLAMENTO (UE) del Parlamento Europeo e del Consiglio del 26/06/2013 che stabilisce i criteri e i meccanismi di determinazione dello Stato membro competente per l'esame di una domanda di protezione internazionale presentata in uno degli Stati membri da un cittadino di un paese terzo o da un apolide (rifusione). Pdf - DIRETTIVA 2011/51/ue del Parlamento Europeo e del Consiglio dell'11/05/2011 che modifica la Direttiva 2003/109/CE del Consiglio per estenderne l'ambito di applicazione ai beneficiari di protezione internazionale. df P - DRETTIVA 2011/95/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 13/12/2011 recante norme sull'attribuzione, a cittadini di paesi terzi o apolidi, della qualifica di beneficiario di protezione internazionale, su uno status uniforme per i rifugiati o per le persone aventi titolo a beneficiare della protezione sussidiaria, nonchè sul contenuto della protezione riconosciuta (rifusione). Pdf 5 / 6

6 6 / 6

COMUNE DI SPRESIANO REGIONE VENETO ULSS 2 MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI. 27 NOVEMBRE 2017

COMUNE DI SPRESIANO REGIONE VENETO ULSS 2 MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI. 27 NOVEMBRE 2017 1 COMUNE DI SPRESIANO REGIONE VENETO ULSS 2 MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI. 27 NOVEMBRE 2017 La condizione giuridica dei minori stranieri dopo la riforma introdotta dalla legge 7 aprile 2017, n. 47

Dettagli

I MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI (MSNA) Legislazione Sistema di protezione Accertamento dell età Procedure giudiziarie

I MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI (MSNA) Legislazione Sistema di protezione Accertamento dell età Procedure giudiziarie I MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI (MSNA) Legislazione Sistema di protezione Accertamento dell età Procedure giudiziarie 1 Accoglienza e gestione dei MSNA 1 - D.P.C.M. 535/1999, regolamento dei compiti

Dettagli

ALLEGATO. della PROPOSTA DI REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

ALLEGATO. della PROPOSTA DI REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 13.7.2016 COM(2016) 466 final ANNEX 1 ALLEGATO della PROPOSTA DI REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO recante norme sull attribuzione a cittadini di paesi terzi

Dettagli

Trento, 10 novembre 2016 Corso di formazione per tutori volontari di minori di età Ottobre novembre 2016

Trento, 10 novembre 2016 Corso di formazione per tutori volontari di minori di età Ottobre novembre 2016 Trento, 10 novembre 2016 Corso di formazione per tutori volontari di minori di età Ottobre novembre 2016 I minori stranieri non accompagnati Il fenomeno migratorio. Chi è il minore straniero non accompagnato?

Dettagli

Trento, 2 dicembre 2014 Corso di formazione per tutori di minore di età Novembre- dicembre 2014

Trento, 2 dicembre 2014 Corso di formazione per tutori di minore di età Novembre- dicembre 2014 Trento, 2 dicembre 2014 Corso di formazione per tutori di minore di età Novembre- dicembre 2014 I minori stranieri non accompagnati Il fenomeno migratorio. Chi è il minore straniero non accompagnato? Il

Dettagli

Corso di aggiornamento in materia di protezione internazionale per operatori progetti SPRAR. Progetti di accoglienza per adulti richiedenti asilo

Corso di aggiornamento in materia di protezione internazionale per operatori progetti SPRAR. Progetti di accoglienza per adulti richiedenti asilo Corso di aggiornamento in materia di protezione internazionale per operatori progetti SPRAR Progetti di accoglienza per adulti richiedenti asilo PRINCIPALI DISPOSIZIONI NORMATIVE IN MATERIA DI PROTEZIONE

Dettagli

I MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI: Dalla dimensione fenomenologica e psicologica ai percorsi di tutela e protezione. Rodolfo Mesaroli CivicoZero

I MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI: Dalla dimensione fenomenologica e psicologica ai percorsi di tutela e protezione. Rodolfo Mesaroli CivicoZero I MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI: Dalla dimensione fenomenologica e psicologica ai percorsi di tutela e protezione Rodolfo Mesaroli CivicoZero DEFINIZIONI, CATEGORIE E CASISTICHE «Ai sensi dell articolo

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE I DISCIPLINA FONDAMENTALE

INDICE SOMMARIO PARTE I DISCIPLINA FONDAMENTALE PARTE I DISCIPLINA FONDAMENTALE 1. Costituzione della Repubblica Italiana... 3 2. Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell uomo e delle libertà fondamentali... 21 3. Carta dei diritti fondamentali

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE I DISCIPLINA FONDAMENTALE

INDICE SOMMARIO PARTE I DISCIPLINA FONDAMENTALE PARTE I DISCIPLINA FONDAMENTALE 1. Costituzione della Repubblica Italiana... 3 2. Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell uomo e delle libertà fondamentali... 21 3 - Protocollo addizionale

Dettagli

Accertamento dell età. Aspetti legali e procedurali

Accertamento dell età. Aspetti legali e procedurali Accertamento dell età Aspetti legali e procedurali Sandra Magliulo Ancona, 13 febbraio 2017 Definizioni preliminari Commento Generale n.6 Comitato Diritti Fanciullo Trattamento dei Minori non accompagnati

Dettagli

Scenari attuali nell accoglienza dei MSNA: Il Programma nazionale di protezione

Scenari attuali nell accoglienza dei MSNA: Il Programma nazionale di protezione Scenari attuali nell accoglienza dei MSNA: Il Programma nazionale di protezione ANCI Camilla Orlandi Responsabile Ufficio Immigrazione Le origini del Programma Considerevole presenza di minori stranieri

Dettagli

COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA. Diretta da P. DE LISE R. GAROFOLI

COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA. Diretta da P. DE LISE R. GAROFOLI COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA Diretta da P. DE LISE R. GAROFOLI COLLANA I CODICI DEL PROFESSIONISTA DIRITTO E PROCESSO CIVILE Codice del nuovo processo del lavoro di V. de GIOIA - G. SPIRITO Codice

Dettagli

Giovani uomini che arrivano dal mare: chi sono i Minori Stranieri Non Accompagnati, i contesti di provenienza, il viaggio

Giovani uomini che arrivano dal mare: chi sono i Minori Stranieri Non Accompagnati, i contesti di provenienza, il viaggio Primo incontro preparatorio 23 novembre 2016 h 20.45 Giovani uomini che arrivano dal mare: chi sono i Minori Stranieri Non Accompagnati, i contesti di provenienza, il viaggio Il fenomeno migratorio in

Dettagli

Formazione per operatori, assistenti sociali, psicologi sul tema dell affido familiare per minori stranieri non accompagnati

Formazione per operatori, assistenti sociali, psicologi sul tema dell affido familiare per minori stranieri non accompagnati Formazione per operatori, assistenti sociali, psicologi sul tema dell affido familiare per minori stranieri non accompagnati I Minori stranieri non accompagnati e il progetto Profuce Luca Bicocchi Firenze,

Dettagli

Diritto d asilo Norme internazionale

Diritto d asilo Norme internazionale Diritto d asilo Norme internazionale 16 ottobre 2012 Ulrich Stege Le Lezioni dell'occidente e le sue retoriche : convenzioni internazionali ed europei, regolamento Dublino, agenzia Frontex e respingimenti

Dettagli

Minori stranieri non accompagnati (aggiornato al gennaio 2018)

Minori stranieri non accompagnati (aggiornato al gennaio 2018) Minori stranieri non accompagnati (aggiornato al gennaio 2018) Passi importanti Luglio 2014 Conferenza unificata delle Regioni Risultato: Piano operativo nazionale per fronteggiare il flusso migratorio

Dettagli

LE 42 DIRETTIVE UE CHE L ITALIA DEVE RECEPIRE ALLEGATO A. (Articolo 1)

LE 42 DIRETTIVE UE CHE L ITALIA DEVE RECEPIRE ALLEGATO A. (Articolo 1) LE 42 DIRETTIVE UE CHE L ITALIA DEVE RECEPIRE ALLEGATO A (Articolo 1) 2009/156/CE del Consiglio, del 30 novembre 2009, relativa alle condizioni di polizia sanitaria che disciplinano i movimenti di equidi

Dettagli

L impatto dei recenti interventi normativi

L impatto dei recenti interventi normativi L impatto dei recenti interventi normativi Elena Rozzi (ASGI e INTERSOS) Seminario Il prosieguo amministrativo e l accompagnamento all autonomia di ragazze e ragazzi fuori famiglia Torino, 7 marzo 2019

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 21 febbraio 2014, n. 18

DECRETO LEGISLATIVO 21 febbraio 2014, n. 18 DECRETO LEGISLATIVO 21 febbraio 2014, n. 18 Attuazione della direttiva 2011/95/UE recante norme sull'attribuzione, a cittadini di paesi terzi o apolidi, della qualifica di beneficiario di protezione internazionale,

Dettagli

CREMONA, 10 MAGGIO 2018

CREMONA, 10 MAGGIO 2018 CREMONA, 10 MAGGIO 2018 LA PRESA IN CARICO DEI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI Dalla tutela legale al lavoro integrato di territorio Selene Fiorini MSNA (Minore Straniero Non Accompagnato) Art. 2 Legge

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO PROGETTO VESTA AFFIDAMENTO e AFFIANCAMENTO FAMIGLIARE marzo-maggio 2018

PERCORSO FORMATIVO PROGETTO VESTA AFFIDAMENTO e AFFIANCAMENTO FAMIGLIARE marzo-maggio 2018 PERCORSO FORMATIVO PROGETTO VESTA AFFIDAMENTO e AFFIANCAMENTO FAMIGLIARE marzo-maggio 2018 L obiettivo del percorso formativo è fornire le nozioni principali di natura tecnico-legale, conoscere la rete

Dettagli

I MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI

I MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI I MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI 1 CHI SONO INNANZITUTTO SONO MINORI POI SONO STRANIERI SONO I PIU VULNERABILI 2 MINORI DALLA NORMATIVA INTERNAZIONALE: CONVENZIONE SUI DIRITTI DEL FANCIULLO In tutte

Dettagli

CREMONA, 3 MAGGIO 2018

CREMONA, 3 MAGGIO 2018 CREMONA, 3 MAGGIO 2018 LA PRESA IN CARICO DEI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI Dalla tutela legale al lavoro integrato di territorio Lara Raffaini IL MINORE STRANIERO NON ACCOMPAGNATO Per minore straniero

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI INTEGRATIVE E CORRETTIVE DEL DECRETO LEGISLATIVO 18 AGOSTO 2015, N.

DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI INTEGRATIVE E CORRETTIVE DEL DECRETO LEGISLATIVO 18 AGOSTO 2015, N. SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI INTEGRATIVE E CORRETTIVE DEL DECRETO LEGISLATIVO 18 AGOSTO 2015, N. 142, DI ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA 2013/33/UE RECANTE NORME RELATIVE ALL ACCOGLIENZA

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 18 AGOSTO 2015 N. 142

DECRETO LEGISLATIVO 18 AGOSTO 2015 N. 142 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO LEGISLATIVO 18 AGOSTO 2015 N. 142 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione; Vista la direttiva 2013/33/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 giugno

Dettagli

NEWSLETTER PAeSI Giugno 2009 P.A.eS. I.(Pubblica Amministrazione e Stranieri Immigrati) www.immigrazione.regione.toscana.it NOTIZIE Ingresso in Italia per ricerca scientifica Dal prossimo 1 luglio sarà

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI INTEGRATIVE E CORRETTIVE DEL DECRETO LEGISLATIVO 18 AGOSTO 2015, N.

DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI INTEGRATIVE E CORRETTIVE DEL DECRETO LEGISLATIVO 18 AGOSTO 2015, N. SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI INTEGRATIVE E CORRETTIVE DEL DECRETO LEGISLATIVO 18 AGOSTO 2015, N. 142, DI ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA 2013/33/UE RECANTE NORME RELATIVE ALL ACCOGLIENZA

Dettagli

Flussi migratori e minori

Flussi migratori e minori Flussi migratori e minori La migrazione dei minori ha caratterizzato storicamente i flussi migratori, anche quelli provenienti dall'italia. Numerosi minori italiani, senza famiglia e spesso irregolari,

Dettagli

Minori stranieri non accompagnati Nodi e snodi

Minori stranieri non accompagnati Nodi e snodi Minori stranieri non accompagnati Nodi e snodi Giovanni Giulio Valtolina, Ph.D. Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano Fondazione Ismu, Milano Policlinico di Milano - 20 marzo 2017 ACCOGLIENZA Istituzione

Dettagli

Questura di Firenze. Ufficio Immigrazione. Permesso di soggiorno a minori stranieri non accompagnati

Questura di Firenze. Ufficio Immigrazione. Permesso di soggiorno a minori stranieri non accompagnati Questura di Firenze Ufficio Immigrazione Permesso di soggiorno a minori stranieri non accompagnati Per minore straniero non accompagnato, "si intende il minorenne non avente cittadinanza italiana o di

Dettagli

INDICE SOMMARIO NORMATIVA COMPLEMENTARE

INDICE SOMMARIO NORMATIVA COMPLEMENTARE Prefazione alla prima edizione... pag. 7 Prefazione alla sesta edizione...» 9 Presentazione...» 11 Avvertenza...» 13 Abbreviazioni...» 15 Costituzione della Repubblica italiana 1. Delib.ne Assemblea Costituente

Dettagli

Minori stranieri non accompagnati: la legge in Gazzetta

Minori stranieri non accompagnati: la legge in Gazzetta Minori stranieri non accompagnati: la legge in Gazzetta Legge, 07/04/2017 n 47, G.U. 21/04/2017 Pubblicato il 27/04/2017 E' stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 93 del 21 aprile 2017 la legge 7

Dettagli

REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI

REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI Garantire i diritti umani delle vittime di tratta nel lavoro multi-agenzia: significati, sfide e prospettive del lavoro sociale in un

Dettagli

INDICE SOMMARIO NORMATIVA COMPLEMENTARE

INDICE SOMMARIO NORMATIVA COMPLEMENTARE INDICE SOMMARIO Prefazione... pag. 7 Presentazione...» 9 Avvertenza...» 11 Abbreviazioni...» 13 Costituzione della Repubblica italiana 1. Delib.ne Assemblea Costituente 22 dicembre 1947. Costituzione della

Dettagli

La protezione internazionale in Italia. Il diritto d asilo

La protezione internazionale in Italia. Il diritto d asilo La protezione internazionale in Italia Il diritto d asilo Il diritto d asilo è annoverato tra i diritti fondamentali dell uomo, riconosciuti e salvaguardati dall ordinamento italiano. La nostra Costituzione

Dettagli

I minori stranieri non accompagnati e la recente regolamentazione italiana A cura di PAOLA D'ABBRUNZO

I minori stranieri non accompagnati e la recente regolamentazione italiana A cura di PAOLA D'ABBRUNZO I minori stranieri non accompagnati e la recente regolamentazione italiana A cura di PAOLA D'ABBRUNZO La realtà dei flussi migratori è complessa ed eterogenea. Spesso ci si dimentica che il fenomeno della

Dettagli

Il quadro giuridico sul contrasto alla tratta ai fini di prostituzione e sulla protezione delle vittime.

Il quadro giuridico sul contrasto alla tratta ai fini di prostituzione e sulla protezione delle vittime. Il quadro giuridico sul contrasto alla tratta ai fini di prostituzione e sulla protezione delle vittime. L'accesso alla procedura per il riconoscimento della protezione internazionale Apolide Vittima di

Dettagli

Art. 1 (Finalità) Art. 2 (Modifica all articolo 9 della legge regionale 9/2008)

Art. 1 (Finalità) Art. 2 (Modifica all articolo 9 della legge regionale 9/2008) Disposizioni di modifica della normativa regionale relativa ai requisiti di cittadinanza e residenza per l ammissione alle prestazioni dello stato sociale. Art. 1 Finalità Art. 2 Modifica all articolo

Dettagli

Parte Prima LO STATUTO GIURIDICO DEI MIGRANTI IN EUROPA

Parte Prima LO STATUTO GIURIDICO DEI MIGRANTI IN EUROPA pag. ABBREVIAZIONI.................................... XVII SINTESI ESPOSITIVA DELLA MATERIA.................... 1 GIURISPRUDENZA E DOTTRINA......................... 19 Parte Prima LO STATUTO GIURIDICO

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO PER GIOVANI AVVOCATI TUTELA E DIFESA DEI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI E DEI MINORI STRANIERI IN GENERE PROGRAMMA

CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO PER GIOVANI AVVOCATI TUTELA E DIFESA DEI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI E DEI MINORI STRANIERI IN GENERE PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO PER GIOVANI AVVOCATI TUTELA E DIFESA DEI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI E DEI MINORI STRANIERI IN GENERE PROGRAMMA Il corso di formazione è articolato in 8 workshop. La

Dettagli

Le politiche di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati: dall analisi longitudinale sul decennio ad uno sguardo sul futuro

Le politiche di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati: dall analisi longitudinale sul decennio ad uno sguardo sul futuro Le politiche di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati: dall analisi longitudinale sul decennio ad uno sguardo sul futuro Monia Giovannetti Unità Ricerche, Studi e Sviluppo Progetti di Cittalia

Dettagli

INVITA 1. FUNZIONI DEL TUTORE DI MSNA

INVITA 1. FUNZIONI DEL TUTORE DI MSNA Allegato A) alla deliberazione del Garante regionale dei diritti della persona 31 luglio 2017, n. 23 AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE E LA FORMAZIONE DI TUTORI VOLONTARI DI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI

Dettagli

POPOLI IN MOVIMENTO: PROFUGHI E NOI Rosetum, 14 aprile 2016

POPOLI IN MOVIMENTO: PROFUGHI E NOI Rosetum, 14 aprile 2016 POPOLI IN MOVIMENTO: PROFUGHI E NOI Rosetum, 14 aprile 2016 I rifugiati nel mondo, chi li ospita Le rotte verso l Europa Le rotte verso l Italia Migranti, richiedenti asilo e rifugiati, la legislazione

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 616 del 08/11/2016

Delibera della Giunta Regionale n. 616 del 08/11/2016 Delibera della Giunta Regionale n. 616 del 08/11/2016 Dipartimento 54 - Dipartimento Istr., Ric., Lav., Politiche Cult. e Soc. Oggetto dell'atto: PO FSE CAMPANIA 2014-2020. ASSE II INCLUSIONE SOCIALE,

Dettagli

I DIRITTI CONNESSI ALLO STATUS DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE

I DIRITTI CONNESSI ALLO STATUS DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE I DIRITTI CONNESSI ALLO STATUS DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE I riferimenti normativi Convenzione di Ginevra Decreto qualifiche Testo unico dell immigrazione I diritti sanciti dal decreto qualifiche (art.

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA: LO STATUS DI RIFUGIATO NEL DIRITTO INTERNAZIONALE 1 IL DIRITTO D ASILO: DALLE ORIGINI AL CONCETTO MODERNO

INDICE PARTE PRIMA: LO STATUS DI RIFUGIATO NEL DIRITTO INTERNAZIONALE 1 IL DIRITTO D ASILO: DALLE ORIGINI AL CONCETTO MODERNO INDICE INTRODUZIONE PARTE PRIMA: LO STATUS DI RIFUGIATO NEL DIRITTO INTERNAZIONALE 1 IL DIRITTO D ASILO: DALLE ORIGINI AL CONCETTO MODERNO 1.1 Il diritto d asilo nell antichità e nel Medioevo: il diritto

Dettagli

1 /1000 ILPROGETTO. asilo. abitanti

1 /1000 ILPROGETTO. asilo. abitanti ILPROGETTO Il progetto per l accoglienza diffusa di richiedenti asilo e rifugiati nel territorio della bassa Valle di Susa, rappresenta l attuazione del protocollo d intesa accoglienza diffusa di richiedenti

Dettagli

INDICE SOMMARIO. COM_957_CodiceImmigrazione_2016_1.indb 15 11/04/16 10:26

INDICE SOMMARIO. COM_957_CodiceImmigrazione_2016_1.indb 15 11/04/16 10:26 INDICE SOMMARIO COM_957_CodiceImmigrazione_2016_1.indb 15 11/04/16 10:26 COM_957_CodiceImmigrazione_2016_1.indb 16 11/04/16 10:26 INDICE SOMMARIO Prefazione... pag. 7 Presentazione...» 9 Avvertenza...»

Dettagli

La protezione internazionale in Italia

La protezione internazionale in Italia La protezione internazionale in Italia 20 maggio 2016 A cura di Luca BETTINELLI NORMATIVA DI RIFERIMENTO Regolamento(UE) n. 604/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 26 giugno 2013 che stabilisce

Dettagli

Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO

Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO Progetto co-finanziato da UNIONE FONDO ASILO, MIGRAZIONE e INTEGRAZIONE (FAMI) 2014-2020 Obiettivo specifico 2 INTEGRAZIONE/MIGRAZIONE LEGALE - Obiettivo nazionale 3 Capacity buildibg - lett. m) Scambio

Dettagli

5X1000X3 Comune di Genova. il tuo 5x1000 a 3 progetti dei servizi sociali del Comune di Genova

5X1000X3 Comune di Genova. il tuo 5x1000 a 3 progetti dei servizi sociali del Comune di Genova 5X1000X3 Comune di Genova il tuo 5x1000 a 3 progetti dei servizi sociali del Comune di Genova AUTONOMIA Progetto 1 AUTONOMIA a favore di ragazzi inseriti presso strutture educative residenziali convenzionate/accreditate

Dettagli

INDICE. Presentazione Avvertenze Abbreviazioni

INDICE. Presentazione Avvertenze Abbreviazioni INDICE Presentazione Avvertenze Abbreviazioni p. IX» XI» XIII CAPITOLO PRIMO LA DISCIPLINA DELL INGRESSO E DEL SOGGIORNO DEI CITTA- DINI DELL UNIONE EUROPEA E DEI LORO FAMILIARI di Annita Larissa Sciacovelli

Dettagli

COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Provincia di Siracusa

COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Provincia di Siracusa COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Provincia di Siracusa Settore primo - Area amministrativa U. O.: SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI ORIGINALE DI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro interno di settore Registro generale

Dettagli

PROGETTAZIONE DEL SERVIZIO Art. 23 c. 15 d.lgs. n. 50/2016

PROGETTAZIONE DEL SERVIZIO Art. 23 c. 15 d.lgs. n. 50/2016 1 Dipartimento Politiche Sociali Sussidiarietà e Salute Direzione Servizi alla persona U.O. Protezione dei minori ALLEGATO A D.D. N. QE/1478/2017 PROT. QE/35023/2017 PROGETTAZIONE DEL SERVIZIO Art. 23

Dettagli

DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE n. 207 del 16/12/2016

DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE n. 207 del 16/12/2016 DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE n. 207 del 16/12/2016 OGGETTO: PROGETTO MAB (MODELLO ACCOGLIENZA BELLUNO). ATTIVITA' DI VOLONTARIATO DEI RICHIEDENTI ASILO E PROTEZIONE INTERNAZIONALE ACCOLTI NEI CAS

Dettagli

In cammino verso un Diritto di Asilo Europeo. Direzione centrale servizi civili, immigrazione e asilo Viceprefetto Sandra Sarti

In cammino verso un Diritto di Asilo Europeo. Direzione centrale servizi civili, immigrazione e asilo Viceprefetto Sandra Sarti In cammino verso un Diritto di Asilo Europeo Direzione centrale servizi civili, immigrazione e asilo La prima fase : 1999-2005 Consiglio Straordinario di Tampere 15-16 maggio 1999 Impegno politico: ancorare

Dettagli

Concessione assegno al nucleo familiare con almeno 3 figli minori

Concessione assegno al nucleo familiare con almeno 3 figli minori Concessione assegno al nucleo familiare con almeno 3 figli minori Ufficio di riferimento L'ufficio di competenza è Servizio Cervia Informa Cittadini Viale Roma, 33 0544.97.93.50 cerviainforma@comunecervia.it

Dettagli

AREA IMMIGRAZIONE. Coordinatore Area: a.s. Francesca LILLO

AREA IMMIGRAZIONE. Coordinatore Area: a.s. Francesca LILLO AREA IMMIGRAZIONE Coordinatore Area: a.s. Francesca LILLO 1. Sportello Immigrazione Ente gestore:gestione Diretta Coordinatore del Servizio: avv. Luigi STANCA Distretto Socio-Sanitario di Galatina ASL

Dettagli

Contenuto della protezione internazionale e rilevanza dell iscrizione anagrafica per rifugiati e richiedenti asilo

Contenuto della protezione internazionale e rilevanza dell iscrizione anagrafica per rifugiati e richiedenti asilo Contenuto della protezione internazionale e rilevanza dell iscrizione anagrafica per rifugiati e richiedenti asilo M. Malena, UNHCR Roma Sessione Il diritto di asilo e l anagrafel anagrafe, 2.12.2010 Convegno

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TERRITORIALE

PROTOCOLLO DI INTESA TERRITORIALE PROTOCOLLO DI INTESA TERRITORIALE La Prefettura di TRA E La Questura di ( Ufficio Immigrazione) Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale di. Ufficio del Giudice Tutelare

Dettagli

I sistemi di accoglienza e il progetto SPRAR. Bergamo 9 giugno 2015

I sistemi di accoglienza e il progetto SPRAR. Bergamo 9 giugno 2015 I sistemi di accoglienza e il progetto SPRAR Bergamo 9 giugno 2015 L accoglienza fa bene. https://www.youtube.com/watch?v=pzxx9m Gi3UM Un brevissimo filmato realizzato da un progetto SPRAR piemontese.

Dettagli

ALLEGATI. del REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. che istituisce il Fondo Asilo e migrazione

ALLEGATI. del REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. che istituisce il Fondo Asilo e migrazione COMMISSIONE EUROPEA Strasburgo, 12.6.2018 COM(2018) 471 final ANNEXES 1 to 8 ALLEGATI del REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO che istituisce il Fondo Asilo e migrazione {SWD(2018) 347} -

Dettagli

La protezione internazionale. Giulia Guietti & Antonella Buzzi Consulenti Legali 4 aprile 2019

La protezione internazionale. Giulia Guietti & Antonella Buzzi Consulenti Legali 4 aprile 2019 La protezione internazionale Giulia Guietti & Antonella Buzzi Consulenti Legali 4 aprile 2019 Art. 10 comma 3 Costituzione «Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle

Dettagli

Corso di formazione per aspiranti tutori volontari di minori non accompagnati marzo 2018 Hotel Catalunya Via Catalunya, 24 Alghero (Sassari)

Corso di formazione per aspiranti tutori volontari di minori non accompagnati marzo 2018 Hotel Catalunya Via Catalunya, 24 Alghero (Sassari) Corso di formazione per aspiranti tutori volontari di minori non accompagnati 09-12 marzo 2018 Hotel Catalunya Via Catalunya, 24 Alghero (Sassari) Organizzatore: Autorità garante per l infanzia e l adolescenza

Dettagli

Evoluzione Sistema europeo comune di asilo. Bologna 6 settembre 2018

Evoluzione Sistema europeo comune di asilo. Bologna 6 settembre 2018 Evoluzione Sistema europeo comune di asilo Bologna 6 settembre 2018 chiara.favilli@unifi.it Competenza UE Dal 1999 Principio di attribuzione e politica concorrente: rispetto del principio di sussidiarietà

Dettagli

INDICE SISTEMATICO. Decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286

INDICE SISTEMATICO. Decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 INDICE SISTEMATICO Decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 TESTO UNICO DELLE DISPOSIZIONI CONCERNENTI LA DISCIPLINA DELL IMMIGRAZIONE E NORME SULLA CONDIZIONE DELLO STRANIERO Commento per articolo Art.

Dettagli

TERREFERME PERCORSI DI AFFIDO FAMILIARE PER MINORENNI MIGRANTI SOLI

TERREFERME PERCORSI DI AFFIDO FAMILIARE PER MINORENNI MIGRANTI SOLI TERREFERME PERCORSI DI AFFIDO FAMILIARE PER MINORENNI MIGRANTI SOLI 2018 IL CONTESTO Quello dei bambini e dei ragazzi che giungono nel nostro paese dopo viaggi lunghi e complicati da diversi paesi, attraversando

Dettagli

L UNIONE EUROPEA: DA INTEGRAZIONE ECONOMICA AD INTEGRAZIONE POLITICA

L UNIONE EUROPEA: DA INTEGRAZIONE ECONOMICA AD INTEGRAZIONE POLITICA L UNIONE EUROPEA: DA INTEGRAZIONE ECONOMICA AD INTEGRAZIONE POLITICA Il Trattato di Roma (1957) istitutivo della Comunità Economica Europea (CEE) si poneva l obiettivo della creazione di un mercato comune

Dettagli

BAMBINE E BAMBINI TEMPORANEAMENTE FUORI DALLA FAMIGLIA DI ORIGINE. Affidamenti familiari e collocamenti in comunità al 31 dicembre 2010

BAMBINE E BAMBINI TEMPORANEAMENTE FUORI DALLA FAMIGLIA DI ORIGINE. Affidamenti familiari e collocamenti in comunità al 31 dicembre 2010 BAMBINE E BAMBINI TEMPORANEAMENTE FUORI DALLA FAMIGLIA DI ORIGINE Affidamenti familiari e collocamenti in comunità al 31 dicembre 2010 Nota informativa indagine Soggetto promotore: Ministero del Lavoro

Dettagli

CITTA' DI MANDURIA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

CITTA' DI MANDURIA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE COPIA CITTA' DI MANDURIA PROVINCIA DI TARANTO AREA: SERVIZIO:Servizi Sociali UFFICIO: Registro Interno Servizio: Num. 95 Int. del DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 809 R.G. DATA 16/12/2015 OGGETTO: MANIFESTAZIONE

Dettagli

XVII legislatura - XXXVI -

XVII legislatura - XXXVI - XVII legislatura Adempimenti previsti dal decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 37: Attuazione della direttiva 2011/82/UE intesa ad agevolare lo scambio transfrontaliero sulle infrazioni in materia di sicurezza

Dettagli

Emilio Porcaro. Giornate di studio e approfondimento IntegrAzione Accoglienza degli alunni migranti nelle scuole dell'emilia-romagna

Emilio Porcaro. Giornate di studio e approfondimento IntegrAzione Accoglienza degli alunni migranti nelle scuole dell'emilia-romagna Emilio Porcaro Giornate di studio e approfondimento IntegrAzione Accoglienza degli alunni migranti nelle scuole dell'emilia-romagna Il ruolo dei CPIA nel processo di integrazione linguistica dei migranti

Dettagli

I bambini ed i ragazzi nel sistema di tutela e accoglienza dell Emilia-Romagna

I bambini ed i ragazzi nel sistema di tutela e accoglienza dell Emilia-Romagna I bambini ed i ragazzi nel sistema di tutela e accoglienza dell Emilia-Romagna dati al 31 dicembre 213 Sistema informativo su bambini, ragazzi e servizi sociali (SISAM-ER) Osservatorio per l infanzia e

Dettagli

RELATORE: FRANCO SERGIO

RELATORE: FRANCO SERGIO PROPOSTA DI LEGGE N. 294/10^ DI INIZIATIVA DEL CONSIGLIERE REGIONALE F. SERGIO RECANTE: Rafforzamento del Comitato dei garanti di cui all articolo 5 della legge regionale 12 giugno 2009, n. 18 (Accoglienza

Dettagli

Legislazione comunitaria

Legislazione comunitaria Bibliografia Ciciriello M.C., Il ricongiungimento familiare come diritto fondamentale del migrante, in Comunità Internazionale, Vol. LXI, 2006 Condinanzi M.-Nascimbene B., Libera circolazione delle persone,

Dettagli

Indice. Introduzione 11 Legal Research Group

Indice. Introduzione 11 Legal Research Group Indice 5 Indice Introduzione 11 Legal Research Group Capitolo 1 La nozione di straniero nel diritto internazionale e nel diritto dell unione europea a cura di Maria Anna Cappelleri 1.1. Lo straniero: l

Dettagli

TITOLI DI SOGGIORNO Scheda riepilogativa

TITOLI DI SOGGIORNO Scheda riepilogativa Istituto Nazionale Previdenza Sociale TITOLI DI Scheda riepilogativa Gennaio 2008 Pds per lavoro subordinato (a tempo determinato) Titolare 1 anno 18/8/1998 D. Lgs. n. 286/98, art. 5, c. 3-bis. Pds per

Dettagli

Approvato con Det. n. 77 del 09/05/2018 AREA EMERGENZE SOCIALI, DIRITTI ED INCLUSIONE

Approvato con Det. n. 77 del 09/05/2018 AREA EMERGENZE SOCIALI, DIRITTI ED INCLUSIONE Approvato con Det. n. 77 del 09/05/2018 AREA EMERGENZE SOCIALI, DIRITTI ED INCLUSIONE AREA EMERGENZE SOCIALI, DIRITTI ED INCLUSIONE AREA EMERGENZE SOCIALI, DIRITTI ED INCLUSIONE STRUTTURE ORGANIZZATIVE

Dettagli

Le persone di minore età in Emilia-Romagna: i numeri in gioco

Le persone di minore età in Emilia-Romagna: i numeri in gioco Le persone di minore età in Emilia-Romagna: i numeri in gioco Gino Passarini Responsabile Servizio Politiche familiari, infanzia e adolescenza Bologna, 20 novembre 2013 traccia della presentazione 1. Bambini

Dettagli

IMMIGRAZIONE E IL SUO INQUADRAMENTO NEL DIRITTO DELL UNIONE EUROPEA. Chiara Favilli

IMMIGRAZIONE E IL SUO INQUADRAMENTO NEL DIRITTO DELL UNIONE EUROPEA. Chiara Favilli IMMIGRAZIONE E IL SUO INQUADRAMENTO NEL DIRITTO DELL UNIONE EUROPEA Chiara Favilli chiara.favilli@tin.it Competenza UE Adozione di atti in materia di frontiere, visti, asilo e immigrazione dal 1992 ma

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XVII LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XVII LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XVII LEGISLATURA BOZZA Doc. XVIII n. 167 RISOLUZIONE DELLA 1ª COMMISSIONE PERMANENTE (Affari costituzionali, affari della Presidenza del Consiglio e dell Interno, ordinamento generale

Dettagli

Comune di Campoformido

Comune di Campoformido Comune di Campoformido Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia n. (da compilare a cura del Comune) Richiesta di accesso / rinnovo CARTA FAMIGLIA (Indicare con una crocetta il tipo di richiesta) (L.R. 11/2006,

Dettagli

Comune di Udine. Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA

Comune di Udine. Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA Comune di Udine Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA Oggetto: Legge 23.12.1998 n. 448, articolo 65 "Assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori". Ammissione al beneficio.

Dettagli

Comune di Udine. Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA

Comune di Udine. Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA Comune di Udine Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA Oggetto: Legge 23.12.1998 n. 448, articolo 65 "Assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori". Ammissione al beneficio.

Dettagli

Comune di Udine. Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA

Comune di Udine. Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA Comune di Udine Servizio Servizi Sociali DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA Oggetto: Legge 23.12.1998 n. 448, articolo 65 "Assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori". Ammissione al beneficio.

Dettagli

Riconoscimento delle qualifiche professionali PROFESSIONE DOCENTE

Riconoscimento delle qualifiche professionali PROFESSIONE DOCENTE Riconoscimento delle qualifiche professionali PROFESSIONE DOCENTE NORMATIVA DI RIFERIMENTO DIRETTIVA 2005/36/CE Del Parlamento europeo e del Consiglio, del 7 settembre 2005 Relativa al riconoscimento delle

Dettagli

GUIDA INFORMATIVA PER LA RICHIESTA DI ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE PER TRE FIGLI MINORI ANNO 2019

GUIDA INFORMATIVA PER LA RICHIESTA DI ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE PER TRE FIGLI MINORI ANNO 2019 Centro Per le Famiglie ASP Città di Bologna Tel. 051/6201921 lunedì mercoledì dalle ore 14 alle 15 e-mail assegni@aspbologna.it GUIDA INFORMATIVA PER LA RICHIESTA DI ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE PER TRE

Dettagli

PROGETTO FAMIGLIE A COLORI

PROGETTO FAMIGLIE A COLORI PROGETTO FAMIGLIE A COLORI Il progetto Famiglie a colori avviato dal Comune di Macerata nel giugno del 2016 e prevede la promozione dell affido dei minori stranieri non accompagnati, anche omoculturale,

Dettagli

OPERATORE SPECIALIZZATO NELL ACCOGLIENZA DEI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI

OPERATORE SPECIALIZZATO NELL ACCOGLIENZA DEI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI IN COLLABORAZIONE CON: CORSO DI FORMAZIONE OPERATORE SPECIALIZZATO NELL ACCOGLIENZA DEI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI ROMA 30 NOVEMBRE 2018 13 APRILE 2019 2 a EDIZIONE DURATA DEL CORSO 76 ORE DOVE

Dettagli

Protezione internazionale: le procedure ed il contenzioso alla luce del decreto legislativo di recepimento delle direttive UE 2013/33 e 2013/32

Protezione internazionale: le procedure ed il contenzioso alla luce del decreto legislativo di recepimento delle direttive UE 2013/33 e 2013/32 Protezione internazionale: le procedure ed il contenzioso alla luce del decreto legislativo di recepimento delle direttive UE 2013/33 e 2013/32 Corso per avvocati, operatori della PA e terzo settore, in

Dettagli

I MINORI IN AFFIDO SEGUITI DAI SERVIZI SOCIALI TERRITORIALI DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA - ANNO 2010

I MINORI IN AFFIDO SEGUITI DAI SERVIZI SOCIALI TERRITORIALI DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA - ANNO 2010 Osservatorio per l'infanzia e l'adolescenza Regione Emilia-Romagna I MINORI IN AFFIDO SEGUITI DAI SERVIZI SOCIALI TERRITORIALI DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA - ANNO 2010 Report maggio 2012 FONTE DEI DATI

Dettagli

Primo incontro del Coordinamento Nazionale sulla Valutazione delle Qualifiche dei Rifugiati

Primo incontro del Coordinamento Nazionale sulla Valutazione delle Qualifiche dei Rifugiati Primo incontro del Coordinamento Nazionale sulla Valutazione delle Qualifiche dei Rifugiati Roma 7 aprile 2017 Andrea De Bonis UNHCR Protection Associate Verso l Europa Persone accolte Ø

Dettagli

Formulario di presentazione del Progetto

Formulario di presentazione del Progetto Allegato B Formulario di presentazione del Progetto Avviso Pubblico a presentare proposte per il finanziamento di progetti di pronta accoglienza nell ambito del Programma nazionale di protezione dei minori

Dettagli

PROGETTO CONOSCERE, APPRENDERE E COMUNICARE PER VIVERE L INTEGRAZIONE (PROG 54) - CUP E86J

PROGETTO CONOSCERE, APPRENDERE E COMUNICARE PER VIVERE L INTEGRAZIONE (PROG 54) - CUP E86J PROGETTO CONOSCERE, APPRENDERE E COMUNICARE PER VIVERE L INTEGRAZIONE (PROG 54) - CUP E86J16000660007 Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 - Obiettivo Specifico 2.Integrazione / Migrazione

Dettagli

Comune di Cremona Settore Politiche Sociali Piazza del Comune n Cremona sede operativa: C.so Vittorio Emanuele II n. 42

Comune di Cremona Settore Politiche Sociali Piazza del Comune n Cremona sede operativa: C.so Vittorio Emanuele II n. 42 Avviso di selezione pubblica per la formazione di un elenco di professionisti nell ambito del quale verranno individuate figure per lo svolgimento di incarichi di lavoro individuale presso il Settore Politiche

Dettagli