UNIVERSITA' CA' FOSCARI -VENEZIA- Facoltà di Scienze Informatiche e Tecnologiche. Laboratorio Amministrazione di Sistemi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITA' CA' FOSCARI -VENEZIA- Facoltà di Scienze Informatiche e Tecnologiche. Laboratorio Amministrazione di Sistemi"

Transcript

1 UNIVERSITA' CA' FOSCARI -VENEZIA- Facoltà di Scienze Informatiche e Tecnologiche Laboratorio Amministrazione di Sistemi Installazione e Configurazione di un web server per applicazioni in Ruby on Rails Try2Deploy : William Bergamo (Mat ) Tommaso Furlan (Mat ) Matteo Feltre (Mat )

2

3 SOMMARIO 1) Introduzione Introduzione Obbiettivi del Gruppo Servizi Offerti ) Installazione del Sistema Configurazione Macchina Virtuale Installazione Sistema Operativo ) Installazione e Configurazione servizi Servizio SSH Installazione pacchetto SSH Installazione Server Installazione Apache Installazione MySql Installazione & Configurazione Ruby on Rails Configurazione Client Installazione Ruby Installazione Editor Installazione Rails Installare MySql e Configurare ) Test del Sistema Demo_app Creare Demo_App su client Trasferimento directory da client a server per fare il deploy dell'applicazione ) Risultati ottenuti 23 6) Glossario 24 Riferimenti Sitografici 26

4 1 INTRODUZIONE 1.1 Introduzione In questa guida verrà illustrato come configurare un server GNU / Linux utilizzando i servizi SSH, Apache, MySQL e Ruby on Rails, partendo dall'installazione della macchina virtuale e del sistema operativo per proseguire poi con il test dei servizi. Il progetto viene realizzato per il corso Laboratorio di Amministrazione di Sistema 2012/2013 dagli studenti: 1.2 Obbiettivi di gruppo Matteo Feltre : Introduzione ed Installazione del Sistema William Bergamo : Installazione e Configurazione Servizi Tommaso Furlan : Test e Risultati ottenuti La nostra idea è di simulare la gestione di un'azienda che offre una web application basata sul framework Ruby on Rails. Abbiamo ipotizzato di avere un server che ospita l'applicazione, alla quale il team di sviluppatori potrà accedere tramite SSH per caricare ed aggiornare la web application offerta dall'azienda. Configureremo interamente anche un client per simulare il lavoro dei developers dell'azienda, che potranno cosi avere a disposizione già installati tutti gli strumenti per lo sviluppo. 1.3 Servizi offerti Ruby on Rails E' un framework open source per applicazioni web scritto in Ruby basato sul pattern di sviluppo MVC. La sua filosofia si basa sul concetto di conventions over configurations i suoi obiettivi sono quindi la semplicità di utilizzo e di configurazione. SSH Il servizio SSH (e SCP) all'interno del nostro progetto è stato scelto per poter usufruire di una connessione remota sicura al server aziendale, e ci permette di apportare modifiche alla configurazione del server e permette agli sviluppatori di eseguire upload/download (tramite SCP) sicuri alla web application. Apache Web Server (httpd) open source sviluppato dalla Apache Software Foundation, indispensabile per il nostro progetto: gestisce tutte le richieste HTTP e HTTPS del nostro server. MySQL Popolare e diffuso database relazionale open source, è utilizzato nel nostro progetto per permettere agli utenti di gestire applicazioni web articolate che si appoggiano ad una base di dati.

5 2) INSTALLAZIONE MACCHINA VIRTUALE Sistema di riferimento : Ubuntu Server Architettura : 32bit Difficoltà installazione : User Friendly 2.1 Configurazione Macchina Virtuale Prima di iniziare, verificare di avere installato sul proprio calcolatore il software VMware vsphere. Doppio click sull'icona e avviare il programma. Nella finestra d'accesso inserire le proprie credenziali. Nel nostro caso Ip Address/Name sarà ammsis.dsi.unive.it. Eseguito l'accesso ci troveremo di fronte ad una schermata divisa in due, nella parte sinistra troveremo i repository per le macchine virtuali. Nel nostro caso sceglieremo l'unica disponibile ammsis.dsi.unive.it Cliccando col tasto destro sopra la repository scelta, selezionare New Virtual Machine

6 Si aprirà una finetsra per la creazione guidata della Macchina Virtuale Lasciare Typical e cliccare su Next> Assegnare un nome alla VM scrivendolo nel campo Name. Nel nostro caso il nome scelto è stato try2deploy-webserver. Premere nuovamente su Next> Selezionare il datastore in cui creare la macchina. Nel nostro caso selezioneremo l'unico disponibile datastore1. Selezioneremo nuovamente Next> Ora dovremo impostare il sistema operativo, selezioneremo Linux, e la versione Ubuntu Linux (32-bit) dal menù a tendina sottostante. Cliccare su Next> Nella schermata successiva bisognerà assegnare un disco virtuale, i parametri di Default andranno più che bene (datastore1, 8 Gb, Statico) quindi lasceremo i suddetti. Premere Next> L'ultima pagina è il resoconto delle operazioni eseguite fin qui, per permettere una eventuale modifica in caso di errore. Ci dovremo trovare davanti ad una schermata simile nel nostro caso :

7 Selezionare il comando Edit Machine settings before completion Premere il tasto Finish per completare l'operazione. Ora la macchina è stata creata con successo, ma avendo precedentemente cliccato su edit machine settings before completion, si aprirà una nuova finestra su cui settare alcuni parametri avanzati : nel nostro caso ci interesseremo solo del Driver di Rete, cliccheremo su Newtwork Adapter, selezioniamo rete192 dal menù a tendina sotto la voce Network Connection [Si potrebbero modificare altri parametri come CPU,RAM, Video, ecc..., ma nel nostro caso le impostazioni di default vanno nuovamente bene] Un occhio di riguardo al settaggio della RAM che dovrà essere settato almeno a 512Mb Cliccare su Ok, e avremo finito le operazioni di creazione della VM 2.2 INSTALLAZIONE SISTEMA OPERATIVO La macchina virtuale, una volta terminata l'installazione, è priva di sistema operativo e dati, quindi procederemo all'installazione del s.o. "Ubuntu server LTS 32 bit". Dalla schermata iniziale di VSphere, dopo aver espanso la repository della Virtual Machine (VM) "ammsis.dsi.unive.it", selezioniamo la nostra macchina virtuale (quindi nel nostro caso "try2deploywebserver") e premo il pulsante "play" verde in alto per avviare la VM.

8 Per monitorare l'avanzamento della procedura di installazione è necessario spostarsi sulla scheda "console" di Vsphere. Inizialmente verrà visualizzato il messaggio "Operating system not found"; per ovviare a questo problema è necessario inserire un ISO del sistema operativo da installare. Clicchiamo quindi sull'icona "Connect/Disconnect cd/dvd devices" posizionato sulla barra degli strumenti in alto e successivamente sarà necessario selezionare il supporto da cui installare il s.o. dalla directory "datastore" contenente le immagini ISO del So Confermeremo quindi l'immagine selezionando "Connect ISO image on datastore".

9 Verrà avviata una procedura guidata per l'installazione del SO : Nella schermata "language" selezioniamo inglese, per avere un maggior supporto. Proseguiremo cliccando "Install Ubuntu server".

10 In "select a language" sarà necessario selezionare la lingua per l'installazione del sistema. Noi proseguiremo selezionando nuovamente English Proseguendo sarà necessario selezionare la propria locazione geografica, quindi nel nostro caso "Other"- >"Europe"->"Italy". Nella scheda "Configure locals" selezionare "United States"->EN_US UTF-8 il prossimo passo rchiesto è la configurazione della tastiera. Il sistema cercherà di identificare automaticamente il layout tramite la digitazione di alcuni comandi.

11 Una volta rilevato l'hw apparirà la scheda "Configure the network" dove alla richiesta di un "hostname" abbiamo assegnato, nel nostro caso, "try2deploy" Succesivamente apparirà la schermata "Setup user and password" dove verrà creato un account utilizzato al posto dell'account "root" per attività non amministrative. Nel nostro caso useremo come username e fullname "t2d-admin". Selezionare, quindi, "Continue" e digitare una password per l'utente appena creato. Alla richiesta di cifrare la propria home directory selezioniamo <No>

12 Nella scheda successiva verrà proposto un fuso orario di default basato sulla propria locazione geografica selezionata precedentemente, se corretta proseguire cliccando <Yes> In "Partition disks" come metodo di partizionamento selezioniamo "Guided-use entire disk". In questo modo verrà usato l'intero disco da 8 gb come unica partizione. Alla scheda successiva selezioniamo il disco (l'unico disponibile) SCSI3 (0,00) (sda) GB VMWare Virtual disk. Confermeremo la configurazione appena impostata cliccando <Yes> Comincerà ora l'installazione vera e propria del SO

13 nella scheda "Configure the package manager" non sarà necessario configurare un proxy, quindi proseguiamo premendo <Continue> in "Configuring tasksel" viene richiesta la modalità con cui effettuare gli aggiornamenti; essendo un server non vogliamo che nessun aggiornamento venga fatto in automatico per avere una maggiore "reliability", quindi selezioniamo <No autuomatic updates> In "Software selection" avremmo potuto installare direttamente il package "LAMP server" in modo automatico ma preferiamo succesivamente in modo manuale. Selezioniamo quindi "manual package selection"

14 Nella schermata successiva viene richiesto di installare in automatico "the grub bootloader" premendo <Yes> Installazione terminata con SUCCESSO.

15 3)INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE SERVIZI SU SERVER 3.1 SERVIZIO SSH INSTALLAZIONE PACCHETTO SSH accediamo al SO e ci autentichiamo con login e password da terminale digitiamo il seguente comando: sudo apt-get install openssh-server durante l'installazione del pacchetto è necessario digitare yes per proseguire con l'installazione del servizio. (L'ssh è alla versione Openssh_5.9p1) ora ci spostiamo nella cartella /etc/ssh/ con il comando cd /etc/ssh nella cartella sono presenti i file di configurazione per il demone sshd_config) [WARNING] Per sicurezza è meglio copiare il file sshd_config con il comando sudo cp sshd_config sshd_config.original in modo tale da avere un backup in caso di problemi cambiamo i permessi al file sshd_config.original (per evitare accidentali modifiche) sudo chmod a-w sshd_config.original Ora il file sshd contiene tutti i parametri di configurazione del demone ssh, per semplicità cambiamo solamente la porta d'accesso, cambiando la linea del file sshd_config da Port 22 a Port 2222 In modo da avere una maggior sicurezza. Al termine della modifica del file sshd_config, per rendere effettive le modifche sarà necessario riavviare il servizio ssh sudo service ssh restart Una volta fatto questo sarà possibile accedere al server dal client tramite ssh con il comando sudo ssh -p 2222 Installazione del pacchetto è ora terminata

16 3.2 INSTALLAZIONE WEB SERVER Prima di procedere all'installazione di Rails è necessario installare i pacchetti Apache2 e MySQL in modo da fornire un web server ed un database su cui appoggiarsi INSTALLAZIONE APACHE2 Da terminale digitare il seguente comando: sudo apt-get install apache INSTALLAZIONE MySQL Da terminale digitare il seguente comando: sudo apt-get install mysql-server Terminata l'installazione del pacchetto verrà richiesta una password per l'accesso. Scegliamo la password e diamo conferma, terminando l'installazione INSTALLAZIONE & CONFIGURAZIONE RUBY ON RAILS Una volta installati Apache e MySQL si può procedere all'installazione del framework Ruby on Rails. Per installare il pacchetto relativo digitiamo da terminale il seguente comando: sudo apt-get install rails Creiamo la directory "railsapp/" (che verrà creata nella current direcoty --> /home/t2d-admin/), tramite il comando mkdir railsapp Ci sposteremo nella directory appena creata così da procedere alla creazione di una nuova app rails di prova Con il comando cd railsapp rails demo_app avremo così creato una nuova applicazione ruby on rails di nome "demo_app" Modifichiamo la configurazione del file /etc/apache2/sites-available/default per configurare il dominio. La prima cosa da cambiare è la direttiva DocumentRoot (che dovrà contenere il path della nostra applicazione) DocumentRoot /home/t2d-admin/railsapp/demo_app/public

17 Successivamente si dovrà cambiare la direttiva <Directory "/var/www"> con: <Directory /home/t2d-admin/railsappdemo_app/public> Bisogna anche abilitare il modulo mod_rewrite per Apache; per fare ciò digitiamo il seguente comando da terminale: sudo a2enmod rewrite Come ultima cosa dovremo modificare gli owners delle directory/var/www/rails/public e /var/www/rails/tmp in base all'utente utilizzato per eseguire il processo di Apache:Web Servers 200. sudo chown -R www-data:www-data /home/t2d-admin/railsapp/demo_app/public sudo chown -R www-data:www-data /home/t2d-admin/railsapp/demo_app/tmp Ora dovremo riavviare il server apache2 per rendere effettive le modifiche apportate sudo etc/init.d/apache2 reload oppure sudo service apache2 reload Server pronto per ospitare le nostre applicazioni Ruby on Rails. 3.3 CONFIGURAZIONE CLIENT Una volta configurato il server, abbiamo creato e configurato un sistema operativo su una seconda macchina virtuale, seguendo il medesimo procedimento effettuato per il server (cambia solo la.iso installata : Ubuntu Desktop ), cosi da poter procedere con la configurazione degli strumenti per gli sviluppatori. Per avere un ambiente funzionante, utile per sviluppare applicazioni Ruby on Rails, è necessario avere diversi pacchetti installati alla giusta versione INSTALLAZIONE RUBY Installare innanzitutto Curl (strumento per trasferire da un Url), con il comando sudo apt-get install curl E' fortemente raccomandato usare Ruby Version Manager (RVM) per poter gestire diverse versioni di ruby se necessario Lo installaremo con i seguenti comandi Cambiamo la directory dove trovare RVM \curl -#L https://get.rvm.io bash -s stable -- autolibs=3 --ruby source ~/.rvm/scripts/rvm Innanzitutto useremo dei comandi per aggiornare e ricaricare rvm rvm get head && rvm reload

18 Ora potremo cominciare l'installazione di Ruby vera e propria rvm install Dopo aver installato Ruby, dovremo installare altri software utilizzati per avviare applicazioni rails, questo generalmente si svolge installando le Gems che sono dei packages di codice ruby Per gestire questi pacchetti è necessario installare il package manager RubyGems, già presente nel pacchetto rvm, che però aggiorneremo con il comando gem update system INSTALLAZONE EDITOR Sarò fondamentale installare un editor per poter visualizzare il codice, noi abbiamo scelto RedCar pienamente supportato da Ruby on Rails Prima di tutto dovremo installare alcune dependencies con il comando sudo apt-get install openjdk-6-jre Successivamente rvmsudo gem install redcar ci permetterà di avere l'effettiva installazione dell'editor INSTALLAZIONE RAILS Una volta installato RubyGems l'installazione di rails dovrebbe essere semplice in quanto viene installato come una gemma (rails infatti è un framework sviluppato in ruby) gems install rails -v [useremo questa versione poiché la più supportata dalle community online] Essendo questo un sistema Linux installeremo ulteriori pacchetti necessari al funzionamento complessivo sudo apt-get install libxslt-dev libxml2-dev libsqlite3-dev Dovremo implementare anche la gemma execjs che ci permeterà di eseguire codice javascript tramite ruby sudo gem install execjs INSTALLARE MYSQL e CONFIGURAZIONE Prima cosa installare le librerie di Mysql sudo apt-get install libmysql-ruby libmysqlclient-dev Installo la gemma effettiva di Mysql sudo install gem mysql2

19 L'ambiente è ora pronto, ma quando si creerà una nuova applicazione sarà necessario qualche piccolo accorgimento per collegare l'applicazione al database mysql. N.B: Una volta che è Mysql è installato e la nostra app è creata, dobbiamo comunicare a quest' ultima di usare il database mysql con relativa password (e non sqlite3 che è impostato di default), modifichiamo quindi il file di configurazione database.yml nella cartella config/ della nostra applicazione demo_app appena creata impostando username e password del database mysql Dal client ora è possibile creare nuove applicazioni rails con il comando all'interno di una cartella destinata al progetto rails rails new [nomeapp]

20 4 TEST SISTEMA Ora simuleremo lo sviluppo dell'applicazione da parte dei developers dell'azienda che succesivamente dovranno trasferire i files sul server 4.1 Creazione demo_app sul client Sulla macchina client creiamo una nuova cartella apprails, dove creeremo una applicazione di prova chiamata demo_app come quella sul server con il comando rails new demo_app -d=mysql dove -d=mysql viene usato per impostare in automatico mysql come database di default Creiamo il nostro database in Mysql con il comando del framework se tutto si è concluso regolarmente non ritornerà nulla. Apriamo la console di Mysql e accediamo come root Per visualizzare i databases creati rake db:create mysql -u root -p mysql>show databases Controlliamo se si sono creati demo_app_test e demo_app_development Chiudiamo la console mysql mysql>\q Come test creiamo una semplice app in automatico, sfruttando quindi le potenzialità di Rails;generiamo un modello User con un attributo nome di tipo stringa e un attributo di tipo stringa. Con il comando generate scaffold vengono in automatico creati anche il Controller e View relative agli utenti seguendo il pattern di sviluppo MVC rails generate scaffold User name:string string Ora faremo un test avviando il web server locale sul client per testare l'applicazione rails server Questo avvierà un server WEBrick sulla porta 3000, per verificare che sia tutto funzionante apriamo il browser e digitiamo localhost:3000 Ora dovremo eliminare il file index.html nella cartella public di demo_app, come consigliato dalla

21 schermata d'introduzione, successivamente impostiamo come gestore di controllo della landingpage il controller user#index modificando il file config/routes.rb, aggiungendo il comando root :to => 'users#index' Dopo la modifica, riavviando il server, visualizzeremo la nostra applicazione funzionante in locale (il form d'iscrizione) (il nostro utente creato) (lista utenti aggiornata)

22 4.2 Trasferimento directory da client a server per fare il deploy dell'applicazione Una volta creata un'applicazione gli sviluppatori devono avere la possibilità di trasferire la propria applicazione sul server aziendale con facilità. Potranno quindi usare il comando da terminale scp -P r apprails/demo_app /home/t2d-admin/railsapp dove : scp sta per copia sicura tramite ssh -P 2222 per connettersi alla porta r sta per recursive e serve per copiare tutto il contenuto di una directory -apprails/demo_app è la direcotry da copiare dal client al server è il server -/home/t2d-admin/railsapp è la cartella di destinazione nel server

23 5) RISULTATI OTTENUTI Dopo aver introdotto brevemente i servizi offerti, creato una guida semplice per l'installazione delle componenti di base e della macchina virtuale, ed effettuato dei test con successo, il server per l'azienda è funzionante. Abbiamo quindi realizzato un sistema client-server, dove più client possono accedere tramite SSH per scrivere, caricare, e far eseguire programmi scritti in Ruby on Rails. La connessione eseguita tramite protocollo SSH prevede un metodo di crittografia per lo scambio delle informazioni e l'autenticazione del server al fine di evitare minacce. Gli utenti che accedono al server sono memorizzati all'interno di una database memorizzato nello stesso. Abbiamo risicontrato particolari difficoltà nella configurazione del client, in quanto è stato spesso necessario installare pacchetti aggiuntivi e librerie mancanti per far funzionare i servizi al meglio, inoltre le macchine del nostro laboratorio non sempre perfettamente funzionanti ci hanno costretto a reperire le versioni migliori e compatibili, per cui è stato necessario fare test anche sulle nostre macchine personali. Dunque necessario un lavoro molto accurato di ricerca e consultazione di diverse guide per trovare sempre la procedura di configurazione più ottimale e funzionante d'applicare. Per rendere il tutto ancora più comprensibile abbiamo adottato una politica di spiegazioni accompagnate da immagini e stili che aiutano l'utente nella comprensione dei vari passi del nostro tutorial. Fondamentalmente gli obbiettivi che ci eravamo prefissare sono stati rispettati praticamente tutti! Try2Deploy Staff

24 6) GLOSSARIO Apache = è il nome dato alla piattaforma server Web modulare più diffusa. Apache è un software che realizza le funzioni di trasporto delle informazioni, di internetwork e di collegamento, ha il vantaggio di offrire anche funzioni di controllo per la sicurezza come quelli che compie il proxy. Boot Loader = è il programma che, nella fase di avvio (boot) del computer, carica il kernel del sistema operativo dalla memoria secondaria alla memoria primaria, permettendone l'esecuzione da parte del processore e il conseguente avvio del sistema Client = si indica una componente che accede ai servizi o alle risorse di un'altra componente detta server. In questo contesto si può quindi parlare di client riferendosi all'hardware oppure al software. Framework = è una struttura di supporto su cui un software può essere organizzato e progettato. Alla base di un framework c'è sempre una serie di librerie di codice utilizzabili con uno o più linguaggi di programmazione, spesso corredate da una serie di strumenti di supporto allo sviluppo del software, come ad esempio un IDE, un debugger, o altri strumenti ideati per aumentare la velocità di sviluppo del prodotto finito. Indirizzo Ip = è un'etichetta numerica che identifica univocamente un dispositivo (host) collegato a una rete informatica che utilizza l'internet Protocol come protocollo di comunicazione. Un indirizzo IP assolve essenzialmente a due funzioni principali: identificare un dispositivo sulla rete e di conseguenza fornirne il percorso per la sua raggiungibilità da un altro terminale o dispositivo di rete in una comunicazione dati a pacchetto..iso = è una estensione utilizzata generalmente per immagini ISO, cioè un file che contiene l'intero contenuto di un disco ottico (Cd o DVD) che può essere usato direttamente (tramite software di emulazione) oppure inciso su un supporto fisico tramite il processo di masterizzazione. Macchina Virtuale (VM) = indica un software che, attraverso un processo di virtualizzazione, crea un ambiente virtuale che emula il comportamento di una macchina fisica ed in cui alcune applicazioni possono essere eseguite come se interagissero con tale macchina. MySql = è un Relational database management system (RDBMS), composto da un client con interfacciaa riga di comando e un server Partizione Disco = indica una suddivisione logica di un'unità di memorizzazione fisica (per esempio un disco rigido). Le singole unità logiche vengono viste dal sistema operativo come unità separate e possono essere gestite in modo indipendente. Su ogni disco Root = è il nome utente predefinito dell'amministratore di sistema. Spesso vengono usati come sinonimi amministratore,super utente o superuser. L'utente root è colui in grado di compiere operazioni non consentite agli utenti standard. Ruby on Rails = è un framework open source per applicazioni web scritto in Ruby. I suoi obiettivi sono la semplicità e la possibilità di sviluppare applicazioni di concreto interesse con meno codice rispetto ad altri framework. Il tutto con necessità di configurazione minimale. RubyGems = è il formato dei pacchetti e il canale di distribuzione ufficiale per librerie ed applicazioni Ruby. SSH = (Secure Shell,shell sicura) è un protocollo di rete che permette di stabilire una sessione remota cifrata tramite interfaccia a riga di comando con un altro host di una rete informatica. Sudo = (abbreviazione di super user do) è un programma per i sistemi operativi che permette di eseguire altri programmi assumendo l'identità (e di conseguenza anche i privilegi) di altri utenti.

25 Webrick = è una libreria di Ruby che fornisce servizi server Web HTTP semplici. Il server fornisce HTTP, HTTPS con autenticazione, configurazione di Servlet con codice Ruby, e altre caratteristiche.

26 Riferimenti Sitografici https://help.ubuntu.com/12.04/serverguide/serverguide.pdf

27

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo & Web CMS v1.5.0 beta (build 260) Sommario Museo&Web CMS... 1 SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 I PASSI PER INSTALLARE MUSEO&WEB

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

APRS su Linux con Xastir, installazione dai sorgenti

APRS su Linux con Xastir, installazione dai sorgenti APRS su Linux con Xastir Installazione dai sorgenti L installazione di Xastir Per installare Xastir non è richiesto essere un guru di Linux, anche se una conoscenza minima della piattaforma è necessaria.

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

1.1.1 ATLAS Postazione Studente : CONFIGURAZIONE DI ATLAS CON CLIENT LINUX

1.1.1 ATLAS Postazione Studente : CONFIGURAZIONE DI ATLAS CON CLIENT LINUX 1.1.1 ATLAS Postazione Studente : CONFIGURAZIONE DI ATLAS CON CLIENT LINUX Configurazione di Atlas con client Linux DESCRIZIONE Di seguito sono descritte le operazioni da effettuare per configurare correttamente

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

HTTPD - Server web Apache2

HTTPD - Server web Apache2 Documentazione ufficiale Documentazione di Ubuntu > Ubuntu 9.04 > Guida a Ubuntu server > Server web > HTTPD - Server web Apache2 HTTPD - Server web Apache2 Apache è il server web più utilizzato nei sistemi

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Zeroshell su vmware ESXi 4.1

Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Introduzione Vediamo come installare Zeroshell su Vmware ESXi 4.1 usando come immagine quella per IDE,SATA e USB da 1GB. Cosa ci serve prima di iniziare: Una distro Live io

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

Per Iniziare con Parallels Desktop 10

Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Copyright 1999-2014 Parallels IP Holdings GmbH e i suoi affiliati. Tutti i diritti riservati. Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 8200 Schaffhausen Svizzera

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa di Ilaria Lorenzo e Alessandra Palma Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa Code::Blocks

Dettagli

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Introduzione I destinatari di questa guida sono gli amministratori di sistema che configurano IBM SPSS Modeler Entity Analytics (EA) in modo

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Chi può accedere? Il servizio è riservato a tutti gli utenti istituzionali provvisti di account di posta elettronica d'ateneo nel formato nome.cognome@uninsubria.it

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato Un protocollo è un insieme di regole che permettono di trovare uno standard di comunicazione tra diversi computer attraverso la rete. Quando due o più computer comunicano tra di loro si scambiano una serie

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Rev 1.0 Indice: 1. Il progetto Eduroam 2. Parametri Generali 3. Protocolli supportati

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP Questo breve manuale ha lo scopo di mostrare la procedura con la quale interfacciare la piattaforma di web conferencing GoToMeeting e la tua piattaforma E-Learning Docebo. Questo interfacciamento consente

Dettagli