AGENDA DIGITALE E CITTADINANZA DIGITALE ACCORDO QUADRO TRA COMUNE DI BARI E UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AGENDA DIGITALE E CITTADINANZA DIGITALE ACCORDO QUADRO TRA COMUNE DI BARI E UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO"

Transcript

1 AGENDA DIGITALE E CITTADINANZA DIGITALE ACCORDO QUADRO TRA COMUNE DI BARI E UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

2 AGENDA DIGITALE DEL COMUNE DI BARI LA CITTÀ DI BARI STA AGGIORNANDO LA SUA AGENDA DIGITALE. NEL PERCORSO CHE STA PORTANDO AD EVOLVERE L ESISTENTE DOCUMENTO TRIENNALE NEL NUOVO DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE DELL INNOVAZIONE, HA SCELTO DI INCARDINARE SU TRE ASSI FONDAMENTALI LA SUA COSTRUZIONE.

3 E-GOVERNMENT CITTÀ INTELLIGENTE CITTADINANZA DIGITALE

4 LA PIATTAFORMA EGOV.BA.IT LANCIATA A NOVEMBRE 2015 STA OTTENENDO OTTIMI RISULTATI 1079 UTENZE REGISTRATE E-GOVERNMENT SERVIZI ONLINE PER CITTADINI E IMPRESE EMESSI 1487 CERTIFICATI EVASE 1367 RICHIESTE VISURE IN MEDIA IL 18% DELLA DOCUMENTAZIONE EMESSA OGGI È DIGITALE

5 >35% SE QUESTO SARÀ L'ANDAMENTO, NEL GIRO DI DUE ANNI POTREMMO ARRIVARE AD OLTRE IL 35% DI PRATICHE RICHIESTE ED EMESSE ON-LINE, CON UN RISPARMIO NOTEVOLE PER I CITTADINI E L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE. EVOLUZIONE E-GOV IN BARI SERVICE HUB CON IL 100% DEI SERVIZI DEL COMUNE ACCESSIBILI ONLINE: ANAGRAFE, SPORTELLI SUE, SIT, SUAP, TRIBUTI, WELFARE, CASA, LAVORO, MOBILITÀ, PATRIMONIO, POLITICHE GIOVANILI, SCUOLA ETC.. OBIETTIVO 100% DEI SERVIZI ACCESSIBILI ONLINE

6 CITTÀ INTELLIGENTE BIG DATA, INTERNET OF THINGS E BUSINESS INTELLIGENCE PER UNA COMUNITÀ CONNESSA STIAMO LAVORANDO AD UN SISTEMA DI MONITORAGGIO INNOVATIVO DELLA CITTÀ IN GRADO DI ACQUISIRE QUANTE PIÙ INFORMAZIONI POSSIBILI DAL CONTESTO URBANO E DAI CITTADINI PER AGGREGGARLE ED ELABORARLE TRAMITE UNA PIATTAFORMA DI BUSINESS INTELLIGENCE DENOMINATA MUSICA.

7 CITTÀ INTELLIGENTE: TANTI DATI DA ELABORARE BARI SARÀ UNA CITTÀ CONNESSA IN GRADO DI RACCOGLIERE DATI IN MANIERA CONTINUA DAL CONTESTO URBANO E TRASFORMARLI IN DECISIONI OPERATIVE PER MIGLIORARE LA VITA DEI CITTADINI, RENDERE L AMMINISTRAZIONE PIÙ EFFICIENTE. ALCUNI PROGETTI IN CORSO: LAMPIONI INTELLIGENTI, VIDEOSORVEGLIANZA MONITORAGGIO TRAFFICO, RETE SEMAFORI CONTROLLATI DA REMOTO, SENSORI PER IL MONITORAGGIO DEL TERRITORIO E DELL AMBIENTE, PALINE INFORMATIVE SMART PER I PERCORSI TURISTICI, UTILIZZO DI TAG E BADGE CONTACTLESS PER MIGLIORARE I SERVIZI DI TRASPORTO E SOSTA, RACCOLTA DEI RIFIUTI, DEL RILASCIO DELLE AUTORIZZAZIONI. STIAMO INOLTRE PROGETTANDO NUOVI SISTEMI INFORMATIVI PER LA MANUTENZIONE URBANA INTEGRATI CON PIATTAFORME DI WORKFORCE AUTOMATION PER GLI OPERATORI SUL CAMPO INTEGRATA CON SISTEMI PER LA SEGNALAZIONE DA PARTE DEI CITTADINI (EVOLUZIONE DI BARISOLVE).

8 MUSICA: ORCHESTRARE I DATI E ANALIZZARLI CREAZIONE DI UNA PIATTAFORMA ICT COSTITUITA DA UN COMPLESSO SISTEMA DI SENSORI INTEGRATO AD UN SISTEMA PER L ACQUISIZIONE ED ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI PROVENIENTI DIRETTAMENTE DALLA CITTADINANZA E DALLA AMMINISTRAZIONE STESSA FAVORENDO LO SCAMBIO DI DATI TRA I DIVERSI DATABASE PRESENTI NEI VARI UFFICI SIA ATTRAVERSO L ADOZIONE DI FORMATI E PROCEDURE STANDARD. IN TUTTI GLI AMBITI OPERATIVI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE SI AVRÀ IN QUESTO MODO LA POSSIBILITÀ DI ACQUISIRE DATI DA PERSONE, SENSORI ED OGGETTI, ELABORARE BIG DATA DI SUPPORTO ALLE DECISIONI, CONTROLLARE FLUSSI DI LAVORO, MISURARE I RISULTATI DELLE AZIONI INTRAPRESE E RENDERE DISPONIBILI I DATI ALLA COMUNITÀ

9 CITTADINANZA DIGITALE UNA AMMINISTRAZIONE DIGITALE AL SERVIZIO DI UNA CITTADINANZA DIGITALE ACCORDO QUADRO CON L UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI PER PROMUOVERE ATTIVITÀ PER L IMPLEMENTAZIONE DELL AGENDA DIGITALE E LO SVILUPPO DI UNA CITTADINANZA DIGITALE ATTRAVERSO LA DEFINIZIONE DI MODELLI INNOVATIVI DI E-PARTICIPATION, STUDI E RICERCHE SULLA PROPENSIONE ALL USO DEL DIGITALE, SVILUPPO DI PERCORSI FORMATIVI E PROCESSI DI ENGAGEMENT PER I CITTADINI, PROGETTI CONGIUNTI DI RICERCA.

10 CITTADINANZA DIGITALE: WEB ANALYTICS L ANALISI È STATA EFFETTUATA SUL SITO UFFICIALE DEL COMUNE DI BARI ( SERVENDOSI DEL SERVIZIO DI WEB ANALYTICS DI GOOGLE. I DATI SONO RELATIVI AL PERIODO CHE VA DA 01/04/2015 AL 01/10/ FAN 4374 FOLLOWER

11 CITTADINANZA DIGITALE: WEB ANALYTICS

12 CITTADINANZA DIGITALE: WEB ANALYTICS

13 CITTADINANZA DIGITALE: REFERRALS

14 CITTADINANZA DIGITALE: WEB ANALYTICS

15 CITTADINANZA DIGITALE: WEB ANALYTICS

16 CITTADINANZA DIGITALE: I PRINCIPI 1. PARTECIPAZIONE ATTIVA DEI CITTADINI AI PROCESSI DECISIONALI 2. DIFFUSIONE E USO CONSAPEVOLE DELLE NUOVE TECNOLOGIE 3. USO TRASPARENTE DEGLI OPEN DATA AGGIORNATI, CERTI E CONDIVISI A DISPOSIZIONE DEL COMUNE E DEI CITTADINI 4. SVILUPPO DI UNA COMUNITÀ APERTA PRONTA A CONDIVIDERE E MUTUARE COMPETENZE NEI VARI SETTORI

17 CITTADINANZA DIGITALE: LE AZIONI 1. E-PARTICIPATION 2. ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA 3. OPEN DATA E BIG DATA ANALYTICS 4. CITIZEN ENGAGEMENT

18 CITTADINANZA DIGITALE: PROGETTI BANDIERA 1. VERSO UNA PIATTAFORMA DECISIONALE CIVICA 2. BRAND GNU 3. PORTALE OPEN DATA 4. STATI GENERALI DELL INNOVAZIONE

19 1. VERSO UNA PIATTAFORMA DECISIONALE CIVICA ADOZIONE MODELLI PARTECIPATIVI PER LA REALIZZAZIONE DELL AGENDA DIGITALE DI BARI ED A FAVORE DELLO SVILUPPO DELLA CITTADINANZA DIGITALE. PREDISPOSTO PRIMO SONDAGGIO ONLINE, STRUTTURATO PER AREE TEMATICHE, CON L OBIETTIVO DI CONOSCERE GLI INTERESSI DEI CITTADINI SU DIVERSI ASPETTI LEGATI ALLO SVILUPPO DELL AGENDA PER ORIENTARE IL COMUNE DI BARI A INTRAPRENDERE I PERCORSI PIÙ OPPORTUNI PER LA PROGETTAZIONE. FUTURO PROSSIMO: UNA PIATTAFORMA DECISIONALE CIVICA PER SUGGERIMENTI, DIBATTITI E VOTAZIONI ONLINE PER CONDIVIDERE CON I CITTADINI PIANIFICAZIONE E DECISIONI.

20 2. BRAND GNU BRAND GNU, NATO PER IL RECUPERO DI PC OBSOLETI DISMESSI DALL AMMINISTRAZIONE, REINGEGNERIZZAZIONE IN AMBIENTE OPEN SOURCE E RIDISTRIBUZIONE A BASSO COSTO SUL TERRITORIO COMUNALE, PROSEGUIRÀ ATTRAVERSO PERCORSI DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA COME LA REALIZZAZIONE DI AREE PUBBLICHE DI APPRENDIMENTO CON TUTOR, LABORATORI DI FORMAZIONE NELLE SCUOLE E NELLE UNIVERSITÀ, EVENTI E SEMINARI SPECIFICI IN BASE ALLE ESIGENZE DI DIVERSE FASCE DI ETÀ, CORSI ONLINE SU SITI WEB ISTITUZIONALI. L OBIETTIVO È QUELLO DI ELIMINARE QUALSIASI BARRIERA DI TIPO TECNOLOGICO E DI TIPO INFORMATIVO AL FINE DI ALLARGARE LA PLATEA DEI FRUITORI DEI SERVIZI DIGITALI.

21 3. OPEN DATA IL COMUNE DI BARI SI È DOTATO DI UNA PROPRIA PIATTAFORMA PER I DATI APERTI,DISPONIBILE ALL'INDIRIZZO OPENDATA.COMUNE.BARI.IT CHE RACCOGLIE I DATASET COMUNALI STRUTTURATI CHE, PERTANTO, RISULTANO FACILMENTE ACCESSIBILI, RIUSABILI E RICERCABILI. IL COMUNE DI BARI HA IN CORSO PER IL 2016 L'ARRICCHIMENTO DI TALE PIATTAFORMA, AVENDO COME OBIETTIVO STRATEGICO QUELLO DI PROMUOVERE GLI OPEN DATA COME STRUMENTO UTILE NELLO SVILUPPO DI SERVIZI INNOVATIVI, ANCHE DI PARTECIPAZIONE COLLETTIVA, CAPACI DI SVILUPPARE "SERVIZI PER IL TERRITORIO" CHE PARTENDO DA DATI GEOREFERENZIATI SIANO IN GRADO DI ASSOCIARE TUTTE LE INFORMAZIONI DISPONIBILI SUL TERRITORIO (FARMACIE, SCUOLE, MONUMENTI, ATTIVITÀ COMMERCIALI, TRASPORTO PUBBLICO,ECC.).

22 4. STATI GENERALI DELL INNOVAZIONE PRESENTAZIONE PUBBLICA DELL'AGENDA DIGITALE DEL COMUNE AGLI STATI GENERALI DELL'INNOVAZIONE DI BARI, CON L OBIETTIVO DI COINVOLGERE E FAR PARTECIPARE TUTTI I PORTATORI DI INTERESSE DEL TERRITORIO E L INTERA CITTADINANZA AL PERCORSO DI COSTRUZIONE DELLA DELLA CITTÀ INTELLIGENTE E DELLA CITTADINANZA DIGITALE. L EVENTO DI PRESENTAZIONE RAPPRESENTERÀ UN MOMENTO IMPORTANTE DI CONDIVISIONE DELLO SVILUPPO DELL AGENDA DIGITALE DI BARI MA ANCHE DI GRANDE VISIBILITÀ DEL PERCORSO INTRAPRESO, PONENDO BARI TRA LE REALTÀ COMUNALI MAGGIORMENTE INNOVATIVE A LIVELLO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE. L EVENTO SARÀ OCCASIONE INOLTRE PER PROSEGUIRE NELLE ATTIVITÀ DI CITIZEN ENGAGEMENT ATTRAVERSO PER ESEMPIO SPECIFICI MOMENTI FORMATIVI O LA PROMOZIONE DI HACKATHON SUGLI OPEN DATA PIÙ RECENTI PUBBLICATI DALL AMMINISTRAZIONE.

14 marzo Il Comune di Bari lancia un sondaggio online aperto ai cittadini!

14 marzo Il Comune di Bari lancia un sondaggio online aperto ai cittadini! 14 marzo 2016 Il Comune di Bari lancia un sondaggio online aperto ai cittadini! Possibilità di fornire il proprio contributo e la propria opinione sulle tematiche fondamentali dell innovazione tecnologica

Dettagli

Istituzioni e Territori

Istituzioni e Territori Istituzioni e Territori Obiettivo Ristrutturare l attuale offerta dei servizi ICT a supporto dell Area Lavoro, Impresa e Sviluppo Economico attraverso la realizzazione di un quadro organico di interventi

Dettagli

Il progetto Open Data e l'agenda Digitale Regionale

Il progetto Open Data e l'agenda Digitale Regionale Il progetto Open Data e l'agenda Digitale Regionale Luisa Romano Programmazione strategica, armonizzazione delle basi dati e agenda digitale Regione Lazio Rieti, 29 settembre 2015 L Agenda Digitale della

Dettagli

PIANO FIRENZE DIGITALE

PIANO FIRENZE DIGITALE Verso Firenze Smart City Confservizi Cispel Toscana INDICE Il Piano Firenze Digitale 2016/18 Sviluppo del Piano Obiettivi ed azioni del piano 2016: Azioni realizzate PIANO FIRENZE DIGITALE Sviluppo del

Dettagli

Piano triennale per l attuazione del piano nazionale scuola digitale

Piano triennale per l attuazione del piano nazionale scuola digitale Piano triennale per l attuazione del piano nazionale scuola digitale Animatore digitale d istituto triennio 2016-2019 docente Scafuto Teresa Premessa Il nostro istituto al fine di sviluppare e di migliorare

Dettagli

PROGETTO TRIENNALE DI ATTUAZIONE DEL PNSD INTERVENTO DELL ANIMATORE DIGITALE

PROGETTO TRIENNALE DI ATTUAZIONE DEL PNSD INTERVENTO DELL ANIMATORE DIGITALE Premessa PROGETTO TRIENNALE DI ATTUAZIONE DEL PNSD INTERVENTO DELL ANIMATORE DIGITALE L Animatore Digitale è un docente che, insieme al Dirigente Scolastico e al Direttore Amministrativo, avrà il compito

Dettagli

Progetto triennale di intervento dell animatore digitale Prof. Nicola Zompa

Progetto triennale di intervento dell animatore digitale Prof. Nicola Zompa Premessa Progetto triennale di intervento dell animatore digitale Prof. Nicola Zompa L Animatore Digitale è un docente che, insieme al Dirigente Scolastico e al Direttore Amministrativo, coordinerà la

Dettagli

Progetto per l attuazione del PNSD nel PTOF 2016-2019

Progetto per l attuazione del PNSD nel PTOF 2016-2019 Premessa Progetto per l attuazione del PNSD nel PTOF 2016-2019 Il Piano nazionale scuola Digitale (PNSD) (D.M. n.851 del 27/10/2015) si pone nell ottica di scuola non più unicamente trasmissiva e di scuola

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Statale di Rosciano P.zza Berlinguer n.5/6 Posta elettronica: peic819009@istruzione.it Sitoweb: www.istitutocomprensivodirosciano.com

Dettagli

ISTITUTO SECONDARIA SUPERIORE LA FARINA-BASILE Messina

ISTITUTO SECONDARIA SUPERIORE LA FARINA-BASILE Messina AMBITI E AZIONI Il presente piano presenta le azioni ritenute prioritarie e percorribili nel triennio 2016 2019. Esse sono aggregate con riferimento ai tre ambiti progettuali assegnati dal PNSD all animatore

Dettagli

ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DEL COMPRENSORIO TRIGNO SINELLO METTIAMO IN RETE IL TERRITORIO

ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DEL COMPRENSORIO TRIGNO SINELLO METTIAMO IN RETE IL TERRITORIO www.t r i gn os i n e llo.it ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DEL COMPRENSORIO TRIGNO SINELLO METTIAMO IN RETE IL TERRITORIO 2 INDICE 4 6 CHI SIAMO 8 COSA FACCIAMO 10 OBIETTIVI RISULTATI 3 CHI SIAMO N ata nel 1999,

Dettagli

Consorzio del Politecnico di Milano

Consorzio del Politecnico di Milano Politecnico Innovazione Consorzio del Politecnico di Milano un ponte fra Università e Imprese TRASFERIBILITÀ DELLE TECNOLOGIE PER LA NET ECONOMY NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI LECCO Chiara Francalanci

Dettagli

SCUOLA STATALE SECONDARIA DI 1 GRADO GOBETTI-DE FILIPPO - QUARTO (Na)

SCUOLA STATALE SECONDARIA DI 1 GRADO GOBETTI-DE FILIPPO - QUARTO (Na) SCUOLA STATALE SECONDARIA DI 1 GRADO GOBETTI-DE FILIPPO - QUARTO (Na) Progetto triennale di intervento dell animatore digitale Prof. Rossana Marino da inserire nel per il PTOF Premessa L Animatore Digitale

Dettagli

PROGETTO TRIENNALE DI INTERVENTO DELL ANIMATORE DIGITALE

PROGETTO TRIENNALE DI INTERVENTO DELL ANIMATORE DIGITALE Premessa PROGETTO TRIENNALE DI INTERVENTO DELL ANIMATORE DIGITALE 2015-2018 L Animatore Digitale è una figura di sistema che, insieme al Dirigente Scolastico e al Direttore Amministrativo, avrà il compito

Dettagli

Supporto al Direttore (ChiefTechnologyOfficer) - nell analisi dell evoluzione tecnologica e del relativo potenziale applicato all Amministrazione

Supporto al Direttore (ChiefTechnologyOfficer) - nell analisi dell evoluzione tecnologica e del relativo potenziale applicato all Amministrazione Supporto al Direttore (ChiefTechnologyOfficer) - nell analisi dell evoluzione tecnologica e del relativo potenziale applicato all Amministrazione comunale, nonché nella correlata individuazione dei possibili

Dettagli

Lazio Open Data. Il portale open data dati.lazio.it per il governo aperto e lo sviluppo condiviso

Lazio Open Data. Il portale open data dati.lazio.it per il governo aperto e lo sviluppo condiviso Partner Lazio Open Data Il portale open data dati.lazio.it per il governo aperto e lo sviluppo condiviso Antonella Giulia Pizzaleo Agenda Digitale e Internet Governance Il progetto Lazio Open Data Obiettivi

Dettagli

G2B e Cloud Computing #PMICLOUD

G2B e Cloud Computing #PMICLOUD G2B e Cloud Computing #PMICLOUD L esperienza della Regione Veneto Ing. Andrea Boer Regione del Veneto Giunta Regionale Direzione Sistemi Informativi Padova, 18 aprile 2013 Il punto di partenza Il mondo

Dettagli

MAPPATURA DEI PROCESSI E DIGITALIZZAZIONE APPLICATE ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LOCALE: IL CASO DELLE UNIONI TERRITORIALI INTERCOMUNALI

MAPPATURA DEI PROCESSI E DIGITALIZZAZIONE APPLICATE ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LOCALE: IL CASO DELLE UNIONI TERRITORIALI INTERCOMUNALI Relatore Prof. Marco Sartor Correlatore Dott.ssa Milena Grion MAPPATURA DEI PROCESSI E DIGITALIZZAZIONE APPLICATE ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LOCALE: IL CASO DELLE UNIONI TERRITORIALI INTERCOMUNALI Laureando

Dettagli

POR CALABRIA FESR FSE CRITERI DI SELEZIONE DELLE OPERAZIONI

POR CALABRIA FESR FSE CRITERI DI SELEZIONE DELLE OPERAZIONI Allegato 2 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE CALABRIA POR CALABRIA FESR FSE 2014-2020 CRITERI DI SELEZIONE DELLE OPERAZIONI Asse II Sviluppo dell Agenda Digitale Priorità di investimento 2.a -

Dettagli

Bigliettazione elettronica Digitalizzazione orari e percorsi Servizi informativi all utenza in mobilità

Bigliettazione elettronica Digitalizzazione orari e percorsi Servizi informativi all utenza in mobilità Costruire piattaforme abilitanti per dare spazio a reti e servizi innovativi Cosè una SMART CITY Una città intelligente riesce a spendere meno e meglio senza abbassare la quantità e la qualità dei servizi

Dettagli

Cassino, 14 luglio 2015

Cassino, 14 luglio 2015 Il progetto Open Data e l'agenda Digitale Regionale Luisa Romano Programmazione strategica, armonizzazione delle basi dati e agenda digitale Regione Lazio Cassino, 14 luglio 2015 L Agenda Digitale della

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Standard di qualità per le pubblicazioni web del Comune di Modena -

RASSEGNA STAMPA. Standard di qualità per le pubblicazioni web del Comune di Modena - Al via gli appuntamenti di I-MODena - Telematica per la Città, fra febbraio e marzo 2006. Sono previste attività di formazione e alfabetizzazione telematica presso biblioteche, circoscrizioni e associazioni

Dettagli

Sostenibilità è intelligenza

Sostenibilità è intelligenza Milano 02 luglio 2012 Smart City Summit 2012 Sostenibilità è intelligenza Renato Mazzuca, Sindaco di San Giovanni in Persiceto Comune di San Giovanni in Persiceto Chi siamo ~ 28.000 abitanti Non lontano

Dettagli

TRIENNIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SCUOLA INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA DI 1 GRADO Giovanni XXIII Monte San Biagio- Lenola (LT)

TRIENNIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SCUOLA INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA DI 1 GRADO Giovanni XXIII Monte San Biagio- Lenola (LT) I Monte San Biagio- Lenola (LT) TRIENNIO 2016-19 1. Premessa L azione #28 del Piano Nazionale Scuola Digitale prevede la nomina di un docente ad animatore digitale ossia un docente che deve elaborare progetti

Dettagli

INTRAPRENDERE UN PERCORSO PER DIVENTARE UNA DESTINAZIONE TURISTICA ACCESSIBILE

INTRAPRENDERE UN PERCORSO PER DIVENTARE UNA DESTINAZIONE TURISTICA ACCESSIBILE TRENTINO ACCESSIBILE INTRAPRENDERE UN PERCORSO PER DIVENTARE UNA DESTINAZIONE TURISTICA ACCESSIBILE LINEE GUIDA DELLA POLITICA TURISTICA PROVINCIALE 2 Obiettivo: un turista come ospite e come persona Il

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI ATTUAZIONE DEL PNSD PER IL PTOF

PIANO TRIENNALE DI ATTUAZIONE DEL PNSD PER IL PTOF PIANO TRIENNALE DI ATTUAZIONE DEL PNSD PER IL PTOF Premessa Il Piano Nazionale per la Scuola Digitale (PNSD) è un documento pensato per guidare le scuole in un percorso di innovazione e digitalizzazione,

Dettagli

Conferenza Regionale Amianto. Il Piano Amianto della Regione Emilia-Romagna

Conferenza Regionale Amianto. Il Piano Amianto della Regione Emilia-Romagna Conferenza Regionale Amianto Bologna 28 aprile 2017 La Prevenzione del rischio amianto: il quadro normativo, epidemiologico, le strategie per la gestione del rischio e la tutela della salute Il Piano Amianto

Dettagli

FabLab BIO 3D. PNSD Curricoli Digitali. (Avviso MIUR.AOODGEFID /9/2016)

FabLab BIO 3D. PNSD Curricoli Digitali. (Avviso MIUR.AOODGEFID /9/2016) FabLab BIO 3D PNSD Curricoli Digitali (Avviso MIUR.AOODGEFID 11080-23/9/2016) FabLab e Curricolo Digitale È uno spazio per creare, condividere, imparare a sviluppare vocazioni tecnologiche Valorizzare

Dettagli

1. Azioni coerenti con il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD)

1. Azioni coerenti con il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) 1. Azioni coerenti con il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) Premessa PROGETTO TRIENNALE DI INTERVENTO DELL ANIMATORE DIGITALE PER IL PTOF A cura della docente Animatore Digitale Milko Bevacqua Istituto

Dettagli

Progetto Integrazione Social Network

Progetto Integrazione Social Network Progetto Integrazione Social Network Indice slides Stato Attuale: 1. Analisi accessi e fasce orarie 2. Contenuti 3. Attuale uso passivo social network Uso attivo del social network in ottica Seo (Search

Dettagli

I canali di finanziamento e procurement

I canali di finanziamento e procurement I canali di finanziamento e procurement Questo materiale didattico è stato realizzato da Formez PA nel Progetto PerformancePA, Ambito A Linea 1, in convenzione con il Dipartimento della Funzione Pubblica,

Dettagli

PON Corsi Formazione PNSD Assistenti Amministrativi

PON Corsi Formazione PNSD Assistenti Amministrativi PON Corsi Formazione PNSD Assistenti Amministrativi Il PNSD a scuola 4 Missione e visione del PNSD; azioni del PNSD Opportunità di partecipazione a bandi nazionali ed europe Docenza formazione su tematiche

Dettagli

La rinascita hi-tech della manifattura I progetti del PSM di Bologna. Giovanna Trombetti, Provincia di Bologna

La rinascita hi-tech della manifattura I progetti del PSM di Bologna. Giovanna Trombetti, Provincia di Bologna La rinascita hi-tech della manifattura I progetti del PSM di Bologna Giovanna Trombetti, Provincia di Bologna [2013] FASE PARTECIPATIVA/ OPERATIVA [2012] FASE PARTECIPATIVA [2011] FASE DI AVVIO Il processo

Dettagli

AZIONI COERENTI CON IL PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE

AZIONI COERENTI CON IL PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE AZIONI COERENTI CON IL PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE Premessa La legge 107 prevede che dall anno 2016 tutte le scuole inseriscano nei Piani Triennali dell Offerta Formativa azioni coerenti con il Piano

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. MEUCCI

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. MEUCCI ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE A. MEUCCI Istituto Tecnico Statale Settore Economico ANTONIO MEUCCI Istituto Professionale di Stato Settore dei Servizi CARLO CATTANEO PIANO DIGITALE 2016-2018 ISTITUTO

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L ATTUAZIONE DEL PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE ANIMATORE DIGITALE INS. RITA FERRETTI TRIENNIO 2016-2019

PIANO TRIENNALE PER L ATTUAZIONE DEL PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE ANIMATORE DIGITALE INS. RITA FERRETTI TRIENNIO 2016-2019 PIANO TRIENNALE PER L ATTUAZIONE DEL PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE ANIMATORE DIGITALE INS. RITA FERRETTI TRIENNIO 2016-2019 PREMESSA Il nostro istituto al fine di sviluppare e di migliorare le competenze

Dettagli

PIANO TRIENNALE. PER L ATTUAZIONE DEL PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE ANIMATORE DIGITALE Prof. Carmine Antonio Muraca TRIENNIO

PIANO TRIENNALE. PER L ATTUAZIONE DEL PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE ANIMATORE DIGITALE Prof. Carmine Antonio Muraca TRIENNIO ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA PRIMO GRADO Via G. Leopardi - Tel. 096881006 Fax 0968818921 - E-mail: czic813004@istruzione.it Sito web: www.icserrastretta.it tcodice Meccanografico:CZIC813004

Dettagli

Albano Laziale, 6 maggio 2015

Albano Laziale, 6 maggio 2015 Il progetto Open Data e l'agenda Digitale Regionale Luisa Romano Programmazione strategica, armonizzazione delle basi dati e agenda digitale Regione Lazio Albano Laziale, 6 maggio 2015 L Agenda Digitale

Dettagli

Progetto triennale di intervento dell Animatore Digitale A.S. 2016/2017

Progetto triennale di intervento dell Animatore Digitale A.S. 2016/2017 M.I.U.R. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FALCONE-BORSELLINO Via Cassala, 15-70132 - BARI - tel. 080 5741819 - fax. 080 2469348 cod. fisc.: 80006360723 - cod. mecc.: BAIC80600P e-mail: baic80600p@istruzione.it

Dettagli

PROGRAMMA DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA E LINGUISTICA PER I GIOVANI DISOCCUPATI DEL SUD

PROGRAMMA DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA E LINGUISTICA PER I GIOVANI DISOCCUPATI DEL SUD D.G. IMPIEGO ITALIA LAVORO PROGRAMMA DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA E LINGUISTICA PER I GIOVANI DISOCCUPATI DEL SUD Azione Iniziativa promossa dal Ministero del Lavoro e P.S. D.G. Impiego, e realizzata,

Dettagli

Life Tech Forum. 6 Aprile 2016

Life Tech Forum. 6 Aprile 2016 Life Tech Forum 6 Aprile 2016 Sanità digitale L innovazione digitale dei processi sanitari è un passaggio fondamentale per migliorare il rapporto costo-qualità dei servizi sanitari, limitare sprechi e

Dettagli

e-learning Nuovi strumenti per insegnare, apprendere, comunicare online

e-learning Nuovi strumenti per insegnare, apprendere, comunicare online e-learning Nuovi strumenti per insegnare, apprendere, comunicare online Silvia Selvaggi Gennaro Sicignano Enrico Vollono e-learning Nuovi strumenti per insegnare, apprendere, comunicare online 13 Silvia

Dettagli

Provincia di Imperia

Provincia di Imperia Provincia di Imperia Polo Provinciale OBIETTIVO COMPETITIVITA REGIONALE E OCCUPAZIONE PROGRAMMA OPERATIVO 2007-2013 Parte Competitività COFINANZIATO DAL F.E.S.R. - FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE ASSE

Dettagli

Terni Narni Smart Land La nuova area urbana integrata: progetti di territorio. 11 dicembre 2015 Terni CAOS Sala dell Orologio

Terni Narni Smart Land La nuova area urbana integrata: progetti di territorio. 11 dicembre 2015 Terni CAOS Sala dell Orologio Terni Narni Smart Land La nuova area urbana integrata: progetti di territorio 11 dicembre 2015 Terni CAOS Sala dell Orologio perchè Smart Action Plan A.T.C. parcheggi S.r.l. - Umbria Mobilità Esercizio

Dettagli

ATTIVITÀ & CORSI DI FORMAZIONE

ATTIVITÀ & CORSI DI FORMAZIONE ATTIVITÀ & CORSI DI FORMAZIONE 2017 SFIDE DI OGGI PER COMMERCIANTI E PMI DEL TERRITORIO Commercianti, artigiani e piccole - medie imprese devono essere oggi in grado di sviluppare strategie innovative

Dettagli

Infoday Programma Spazio Alpino 2014-2020

Infoday Programma Spazio Alpino 2014-2020 Infoday Programma Spazio Alpino 2014-2020 Il Programma e le sue Priorità Milano 04 marzo 2016 Leonardo La Rocca Italian National Contact Point This programme is co- financed by the European Regional Development

Dettagli

Titolo evento Luogo,data. Cabina di Regia. 7 marzo Agostina Betta Coordinamento Pane e Internet

Titolo evento Luogo,data. Cabina di Regia. 7 marzo Agostina Betta Coordinamento Pane e Internet Titolo Titolo evento evento Luogo, Luogo,data data Cabina di Regia 7 marzo 2014 Agostina Betta Coordinamento Pane e Internet 2 f Linee sviluppo di Pane e Internet 2014-2017 Verso un sistema locale per

Dettagli

PROGETTO - Piano d'azione I.C. - LANZO T.SE

PROGETTO - Piano d'azione I.C. - LANZO T.SE PROGETTO - Piano d'azione I.C. - LANZO T.SE TOIC82600G VIA VITTORIO VENETO 2 Torino (TO) Piano di Azione - I.C. - LANZO T.SE - pag. 1 In quali aree o in quali aspetti ti senti forte come Scuola/Istituto

Dettagli

Digitale di Roma Capitale

Digitale di Roma Capitale Linee Guida per l Agenda Digitale di Roma Capitale Incontro con Assessori municipali all Innovazione 20 ottobre 2016 - Percorso Partecipato - Obiettivi dell incontro Presentare le linee guida (approvate

Dettagli

Piattaforma dei Procedimenti per presentare e gestire le istanze dei cittadini via internet in formato digitale

Piattaforma dei Procedimenti per presentare e gestire le istanze dei cittadini via internet in formato digitale VERSO Reggio Calabria Smart City Agenda Digitale: Semplificazione, Trasparenza e Partecipazione Piattaforma dei Procedimenti per presentare e gestire le istanze dei cittadini via internet in formato digitale

Dettagli

Il codice dell'amministrazione digitale

Il codice dell'amministrazione digitale Il codice dell'amministrazione digitale Questo materiale didattico è stato realizzato da Formez PA nel Progetto PerformancePA, Ambito A Linea 1, in convenzione con il Dipartimento della Funzione Pubblica,

Dettagli

OPEN DATA: OBIETTIVI. Sfruttamento intelligente del patrimonio informativo pubblico da parte di tutti. For Research.

OPEN DATA: OBIETTIVI. Sfruttamento intelligente del patrimonio informativo pubblico da parte di tutti. For Research. OPEN DATA: OBIETTIVI Sfruttamento intelligente del patrimonio informativo pubblico da parte di tutti For Government For Research For Business For Democracy ECOSISTEMA DIGITALE PUBBLICO-PRIVATO LE RAGIONI

Dettagli

IL PROGETTO FORMATIVO «LA NORMA ISO PER IL SISTEMA INFORMATICO»

IL PROGETTO FORMATIVO «LA NORMA ISO PER IL SISTEMA INFORMATICO» 2 CASO AZIENDALE IL PROGETTO FORMATIVO «LA NORMA ISO 27001 PER IL SISTEMA INFORMATICO» Il progetto formativo viene proposto per 4 lavoratori e una lavoratrice assunti a tempo indeterminato che lavorano

Dettagli

APPENDICE Le principali iniziative: i link dal sito www.innovazionepa i.t it

APPENDICE Le principali iniziative: i link dal sito www.innovazionepa i.t it APPENDICE Le principali iniziative: i link dal sito www.innovazionepa.it it Conoscere per dare fiduciai Avviata nel giugno del 2008 prevede la pubblicazione on line dei dati riguardanti: gli incarichi

Dettagli

Il Piano Strategico di Sviluppo del Turismo in Italia

Il Piano Strategico di Sviluppo del Turismo in Italia Il Piano Strategico di Sviluppo del Turismo in Italia Primi Orientamenti Comitato permanente di promozione del turismo in Italia Riunione del 13 gennaio 2016, Roma Il Piano Strategico di Sviluppo del Turismo

Dettagli

PROGETTO TRIENNALE DI INTERVENTO DELL ANIMATORE DIGITALE A cura della docente SCAVO ANNA MARIA

PROGETTO TRIENNALE DI INTERVENTO DELL ANIMATORE DIGITALE A cura della docente SCAVO ANNA MARIA PROGETTO TRIENNALE DI INTERVENTO DELL ANIMATORE DIGITALE A cura della docente SCAVO ANNA MARIA Premessa Il PNSD prevede l individuazione in ogni scuola dell'animatore Digitale (AD) sarà formato in modo

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA RICERCA MILLENNIALS TRAVELLING TRENDS Cosa cercano i viaggiatori europei under 40?

PRESENTAZIONE DELLA RICERCA MILLENNIALS TRAVELLING TRENDS Cosa cercano i viaggiatori europei under 40? PRESENTAZIONE DELLA RICERCA MILLENNIALS TRAVELLING TRENDS Cosa cercano i viaggiatori europei under 40? Giuseppe Giaccardi Consulente di Strategia e Web Economy CEO Studio Giaccardi & Associati Modena 24

Dettagli

Punto 6.6. Piano di attività per il Partenariato

Punto 6.6. Piano di attività per il Partenariato Punto 6.6 Piano di attività per il Partenariato Comitato di Sorveglianza Attività svolte - Programmazione 2014-2020 10 incontri di consultazione del Partenariato dall ultimo Comitato di Sorveglianza, tenutosi

Dettagli

#opendata. dati.comune.bologna.it. Pina Civitella

#opendata. dati.comune.bologna.it. Pina Civitella #opendata dati.comune.bologna.it Pina Civitella Di cosa parliamo? - Cosa sono gli open data - Obblighi per la PA - Il progetto del Comune di Bologna - I numeri del portale - Cosa abbiamo fatto con gli

Dettagli

Trento Smart City Week 2016 Smart City Solutions and Challenges Martedì 13 settembre 2016

Trento Smart City Week 2016 Smart City Solutions and Challenges Martedì 13 settembre 2016 Ordine per azienda ACS http://www.acs.it/it/home.html Turismo Aldebra/IBM http://www.aldebra.it Energia Info Point 2.0 - la comunicazione per gli enti locali e le attività turistiche Piattaforma di comunicazione

Dettagli

Le iniziative Consip a supporto

Le iniziative Consip a supporto 1 Le iniziative Consip a supporto del Piano Triennale per l informatica nella PA SPC Cloud lotto 1 Servizi di Cloud Computing Roma 9 novembre 2017 2 Infrastrutture ICT IAAS, SAAS e PAAS - Cloud lotto 1

Dettagli

L esperienza della Regione Emilia Romagna

L esperienza della Regione Emilia Romagna Dal Green Procurement al Circular Green Procurement L esperienza della Regione Emilia Romagna Bologna, 01 giugno 2016 Patrizia Bianconi 1 Il Piano di Azione della Regione Emilia Romagna per lo sviluppo

Dettagli

L esperienza dell attuazione dell agenda urbana nel POR FESR Emilia Romagna ed il Laboratorio Urbano

L esperienza dell attuazione dell agenda urbana nel POR FESR Emilia Romagna ed il Laboratorio Urbano L esperienza dell attuazione dell agenda urbana nel POR FESR Emilia Romagna 2014-20 ed il Laboratorio Urbano L attenzione alle città Il FESR sostiene nell ambito dei programmi operativi, lo sviluppo urbano

Dettagli

Percorsi formativi Moduli richiesti Tematiche

Percorsi formativi Moduli richiesti Tematiche ALLEGATO III Obiettivo specifico: 10.8 Diffusione della società della conoscenza nel mondo della scuola e della formazione e adozione di approcci didattici innovativi. Percorsi formativi Moduli richiesti

Dettagli

Progetto Simone: nuove funzionalità per la gestione della mobilità nella città di Bologna

Progetto Simone: nuove funzionalità per la gestione della mobilità nella città di Bologna Progetto Simone: nuove funzionalità per la gestione della mobilità nella città di Bologna 12/12/2011 Fabio Cartolano - Comune di Bologna Il progetto Simone e i sistemi tecnologici di controllo della mobilità

Dettagli

Visioni per Vercelli 2020

Visioni per Vercelli 2020 Visioni per Vercelli 2020 Premessa. Presentazione e metodologia Le Visioni per Vercelli2020 derivano da un elaborazione di dati e risultanze a partire da: - analisi dei lavori dei 5 tavoli tematici e del

Dettagli

LA FORMAZIONE NEL SETTORE MODA. Giovanni Rizzuto Segretario Comparto Moda Femca Cisl

LA FORMAZIONE NEL SETTORE MODA. Giovanni Rizzuto Segretario Comparto Moda Femca Cisl LA FORMAZIONE NEL SETTORE MODA Giovanni Rizzuto Segretario Comparto Moda Femca Cisl Centro Studi Nazionale 15 giugno 2016 IL SETTORE TESSILE ABBIGLIAMENTO ITALIANO Il settore Tessile Abbigliamento italiano

Dettagli

Politiche di Ateneo per la Qualità

Politiche di Ateneo per la Qualità Politiche di Ateneo per la Qualità Approvato dal Senato Accademico del 30 gennaio 2017 pag. 1 di 6 Sommario Premessa... 3 Princìpi e criteri di realizzazione delle Politiche di Ateneo per la Qualità e

Dettagli

SCHEDA DI PROGETTO PROPOSTA ANNUALE O PLURIENNALE A.S. 2015/2016

SCHEDA DI PROGETTO PROPOSTA ANNUALE O PLURIENNALE A.S. 2015/2016 SCHEDA DI PROGETTO PROPOSTA ANNUALE O PLURIENNALE A.S. 2015/2016 1.1 Denominazione del progetto Indicare denominazione del progetto. IN- FORMIAMOCI CORSO DI FORMAZIONE PER I DOCENTI CON ESPERTO DELLA DIDATTICA

Dettagli

INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI COMUNICAZIONE

INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI COMUNICAZIONE INFORMATIVA SULLA STRATEGIA DI COMUNICAZIONE STATO DI ATTUAZIONE E PIANO DI COMUNICAZIONE 2017 Francesca Bergamini Bologna, 28 giugno 2017 COMITATO DI SORVEGLIANZA PROGRAMMAZIONE FSE 2014-2020 Strategia

Dettagli

TECNOLOGIE ED ESPERIENZE A SUPPORTO DELLE POLITICHE TERRITORIALI

TECNOLOGIE ED ESPERIENZE A SUPPORTO DELLE POLITICHE TERRITORIALI TECNOLOGIE ED ESPERIENZE A SUPPORTO DELLE POLITICHE TERRITORIALI Paolo Pellegrini Senior Consultant e Responsabile della Practice Data-Driven Innovation 2016 PAOLO PELLEGRINI PRINCIPALI ESPERIENZE 1 LA

Dettagli

Science and Technology Digital Library

Science and Technology Digital Library Science and Technology Digital Library l obiettivo sviluppare un sistema integrato per l accesso all informazione sulla Ricerca Scientifica e Tecnologica a beneficio di diverse comunità di utenti i destinatari

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA UNITELMA SAPIENZA. Regolamento della SCUOLA NAZIONALE DI AMMINISTRAZIONE DIGITALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA UNITELMA SAPIENZA. Regolamento della SCUOLA NAZIONALE DI AMMINISTRAZIONE DIGITALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA UNITELMA SAPIENZA Regolamento della SCUOLA NAZIONALE DI AMMINISTRAZIONE DIGITALE Art. 1 Istituzione La Scuola Nazionale di Amministrazione Digitale (SNAD) dell Università

Dettagli

LA CRESCITA DIGITALE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA CRESCITA DIGITALE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Soggetti proponenti AREA TEMATICA DI PERTINENZA PRODUZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI DIGITALI E O DIGITALIZZATI SVILUPPO DELLE BANCHE DATI DI INTERESSE NAZIONALE SISTEMI DI AUTENTICAZIONE

Dettagli

Stato di fatto e tendenze

Stato di fatto e tendenze Storia di Mola Stato di fatto e tendenze Idee, piani e progetti! " BASE ASCOLTO REGOLE Attività legate al progetto CONSULENZA SUPPORTO TECNICO E FORMAZIONE PROGETTAZIONE LOGICA PROGETTAZIONE ESECUTIVA

Dettagli

Verona, 20 ottobre 2006

Verona, 20 ottobre 2006 APLICAZIONI DI PROJECT MANAGEMENT IN BIBLIOTECA Verona, 20 ottobre 2006 Giovanni Di Domenico Università degli studi di Urbino Carlo Bo. LA FUNZIONE PRIMARIA DELLE BIBLIOTECHE Organizzare e integrare risorse,

Dettagli

FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30

FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30 PROGRAMMAZIONE 2014-2020 DEI FONDI SIE PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE GOVERNANCE E CAPACITA ISTITUZIONALE FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30 Il PON Governance e capacità istituzionale

Dettagli

Il progetto Scuola Digitale Liguria. Luglio 2016

Il progetto Scuola Digitale Liguria. Luglio 2016 Il progetto Scuola Digitale Liguria Luglio 2016 Il progetto Scuola Digitale Liguria Un azione per realizzare in Liguria una scuola di qualità che formi cittadini con le nuove competenze richieste dal mondo

Dettagli

CARATTERISTICHE DEL PROGETTO. Proponenti: Dirigente Scolastico, DSGA, FS4 Progettualità Prof.ssa Cornaggia, Prof.ssa De Maron, Gianni Gazerro.

CARATTERISTICHE DEL PROGETTO. Proponenti: Dirigente Scolastico, DSGA, FS4 Progettualità Prof.ssa Cornaggia, Prof.ssa De Maron, Gianni Gazerro. Progetto PON/FESR Prot.n. AOODGEFID/9035 Roma, 13 luglio - Avviso pubblico rivolto alle Istituzioni scolastiche statali per la realizzazione, l ampliamento o l adeguamento delle infrastrutture di rete

Dettagli

PIANO TRIENNALE SCUOLA DIGITALE

PIANO TRIENNALE SCUOLA DIGITALE 1. Premessa PIANO TRIENNALE SCUOLA DIGITALE Il MIUR, con D.M. n. 851 del 27 ottobre 2015, ha adottato il Piano Nazionale Scuola Digitale, come previsto dalla Legge 107/2015 di riforma del sistema dell

Dettagli

La mobilità per l'apprendimento dei giovani

La mobilità per l'apprendimento dei giovani La mobilità per l'apprendimento dei giovani Eurodesk è la struttura del programma comunitario Erasmus+ dedicata all'informazione, alla promozione e all'orientamento sui programmi in favore dei giovani

Dettagli

Piano di lavoro Milano digitale. Milano: Aperta Interconnessa Solidale Roberta Cocco Assessore alla Trasformazione Digitale e Servizi Civici

Piano di lavoro Milano digitale. Milano: Aperta Interconnessa Solidale Roberta Cocco Assessore alla Trasformazione Digitale e Servizi Civici Piano di lavoro Milano digitale Milano: Aperta Interconnessa Solidale Roberta Cocco Assessore alla Trasformazione Digitale e Servizi Civici Milano: una città in evoluzione Milano vive di cambiamento e

Dettagli

Piano di Miglioramento per il triennio 2016/2019 (ai sensi del D.P.R. 80/2013)

Piano di Miglioramento per il triennio 2016/2019 (ai sensi del D.P.R. 80/2013) DIREZIONE DIDATTICA STATALE GIOVANNI LILLIU Via Garavetti 1, 09129 CAGLIARI - tel. 070492737 fax 070457687 caee09800r@istruzione.it www.direzionedidatticagiovannililliu.gov.it Piano di Miglioramento per

Dettagli

INTRODUZIONE E COORDINAMENTO

INTRODUZIONE E COORDINAMENTO INTRODUZIONE E COORDINAMENTO Enrico Moscoloni Consigliere Segretario dell Ordine degli Avvocati di 1 LA VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE, L INDIVIDUAZIONE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO E LA GESTIONE DEL

Dettagli

Il CSI Piemonte ed il riuso tra enti della pubblica amministrazione

Il CSI Piemonte ed il riuso tra enti della pubblica amministrazione Il CSI Piemonte ed il riuso tra enti della pubblica amministrazione Incontro con la Regione Siciliana Francesco Pirastu Direzione Commerciale Nazionale Torino, 18/05/2012 Il CSI Piemonte 18/05/2012 2 CSI-Piemonte

Dettagli

La rivoluzione silenziosa. Il ruolo della formazione. Gianni Dominici

La rivoluzione silenziosa. Il ruolo della formazione. Gianni Dominici La rivoluzione silenziosa Il ruolo della formazione Gianni Dominici Siti istituzionali esistenti in rete 100,0% 99,0% 97,2% 90,0% 80,0% 70,0% 60,0% 62,1% 50,0% 40,0% Regioni Province Comuni capoluogo Altri

Dettagli

Internet of Things. Oggetti intelligenti e utilizzo dei dati come leva di sviluppo delle imprese. Biella, 19 dicembre 2016

Internet of Things. Oggetti intelligenti e utilizzo dei dati come leva di sviluppo delle imprese. Biella, 19 dicembre 2016 Internet of Things Oggetti intelligenti e utilizzo dei dati come leva di sviluppo delle imprese POR FESR PIEMONTE 2014-2020 Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Biella, 19 dicembre 2016 Internet of Things:

Dettagli

Il ruolo dei sistemi di pagamento nello sviluppo della smart mobility. Gabriele Grea

Il ruolo dei sistemi di pagamento nello sviluppo della smart mobility. Gabriele Grea Il ruolo dei sistemi di pagamento nello sviluppo della smart mobility Gabriele Grea gabriele.grea@unibocconi.it Le città intelligenti e la mobilità urbana L ecosistema della mobilità intelligente INNOVAZIONE

Dettagli

Istituto Comprensivo Alba Adriatica Via Duca D Aosta, 13 64011 Alba Adriatica (TE) a.s. 2014-15 Dirigente Scolastico: Prof.ssa SABRINA DEL GAONE

Istituto Comprensivo Alba Adriatica Via Duca D Aosta, 13 64011 Alba Adriatica (TE) a.s. 2014-15 Dirigente Scolastico: Prof.ssa SABRINA DEL GAONE Progettazione delle Attività di Continuità e Istituto Comprensivo Alba Adriatica Via Duca D Aosta, 13 64011 Alba Adriatica (TE) a.s. 2014-15 Dirigente Scolastico: Prof.ssa SABRINA DEL GAONE Referente Continuità:

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE TEMATICA: consulenza, sostegno e prevenzione con il supporto di psicologi A N 13 plessi (n 34 sezioni) che saranno indicati successivamente dall Ufficio P.O. Scuola Materna creare una rete di collaborazione

Dettagli

OPEN DATA A RIETI. dal digital divide alla smart city

OPEN DATA A RIETI. dal digital divide alla smart city OPEN DATA A RIETI dal digital divide alla smart city Digital Divide Divario Digitale Legge Stanca la distanza tra coloro che hanno accesso effettivo alle tecnologie dell informazione e della comunicazione

Dettagli

LA CITTA DEI CITTADINI

LA CITTA DEI CITTADINI LA CITTA DEI CITTADINI Spazi di socialità, comunità (reali e virtuali), micro nidi, assistenza, banca del tempo, internet of things, internet of everything. MUDEC 9.4.2016 1 CHI È MM Luglio 1955 Giugno

Dettagli

Obiettivo Lavoro - Formazione 3.0

Obiettivo Lavoro - Formazione 3.0 Obiettivo Lavoro - Formazione 3.0 Edaforum ha costituito un gruppo di studio per approfondire la tematica della visibilità delle occasioni di lavoro/formazione che i singoli attori del settore rendono

Dettagli

Welfare di seconda generazione per il benessere e la salute

Welfare di seconda generazione per il benessere e la salute Welfare di seconda generazione per il benessere e la salute Il sistema informativo a supporto del processo di innovazione dei servizi Ing. G. Paoli Regione Liguria Dipartimento Salute e Servizi Sociali

Dettagli

ADIX per l ILLUMINAZIONE PUBBLICA

ADIX per l ILLUMINAZIONE PUBBLICA ADIX per l ILLUMINAZIONE PUBBLICA CHI SIAMO ADIX si occupa di riqualificazione, efficientamento energetico e, più in generale, interviene in tutte le attività del processo edilizio. Grazie ai Professionisti,

Dettagli

SERVIZI EXAUDI.IT AI GESTORI DI CASE PER FERIE e IN AUTOGESTIONE, HOTEL PER GRUPPI

SERVIZI EXAUDI.IT AI GESTORI DI CASE PER FERIE e IN AUTOGESTIONE, HOTEL PER GRUPPI SERVIZI EXAUDI.IT AI GESTORI DI CASE PER FERIE e IN AUTOGESTIONE, HOTEL PER GRUPPI Exaudi.it è il primo portale web e tour operator interamente dedicato al turismo religioso e accoglienza, con oltre 4.000

Dettagli

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source Dipartimento per l Innovazione e le Tecnologie Paola Tarquini Sommario Iniziative in atto Una possibile strategia per la diffusione del Software

Dettagli

RACCOGLIE LE COMPETENZE E LE ESPERIENZE MATURATE DA ENGINEERING IN 35 ANNI DI PRESENZA AL FIANCO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

RACCOGLIE LE COMPETENZE E LE ESPERIENZE MATURATE DA ENGINEERING IN 35 ANNI DI PRESENZA AL FIANCO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE MUNICIPIA RACCOGLIE LE COMPETENZE E LE ESPERIENZE MATURATE DA ENGINEERING IN 35 ANNI DI PRESENZA AL FIANCO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Un patrimonio di conoscenze e di competenze unico in Italia, in

Dettagli

Company Profile Nullum magnum ingenium sine mixtura dementiae fuit Lucio Anneo Seneca Copyright 2017 Tecnalogic S.r.l. - All rights reserved - Public

Company Profile Nullum magnum ingenium sine mixtura dementiae fuit Lucio Anneo Seneca Copyright 2017 Tecnalogic S.r.l. - All rights reserved - Public Company Profile Nullum magnum ingenium sine mixtura dementiae fuit Lucio Anneo Seneca Chi siamo Tecnalogic è una startup innovativa italiana che opera nell area della Ricerca e Sviluppo, focalizzata nella

Dettagli

ISTITITO COMPRENSIVO STATALE MONTE ARGENTARIO-GIGLIO PIANO DELLA FORMAZIONE

ISTITITO COMPRENSIVO STATALE MONTE ARGENTARIO-GIGLIO PIANO DELLA FORMAZIONE P I A N O D E L L A F O R M A Z I O N E Il Piano della formazione, relativo al triennio, è stato predisposto secondo le risultanze del RAV e degli obiettivi di miglioramento della scuola fissati nel PdM.

Dettagli