ACCORDO DI PARTENARIATO TRA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ACCORDO DI PARTENARIATO TRA"

Transcript

1 ALLGATO A - FORMAT ACCORDO DI PARTNARIATO ACCORDO DI PARTNARIATO TRA Il COMUN DI MACRATA, con sede a Macerata, in piazza Libertà, 3, P.I C.F nella persona del Vice Sindaco, di cui si allega atto attestante il potere di impegnare l ente per la presente procedura, legale rappresentante IRN MANZI, nata a Macerata, il 16/08/1977, residente in Macerata, via.ricci, 60 C.F. MNZRNI77M56783P, in qualità di Capofila del Partenariato L nte UNIVRSITA DGLI STUDI DI MACRATA con sede a Macerata, in Macerata, Piaggia della Torre, 8, C.F/P.IVA nella persona del Rettore, legale rappresentante LUIGI LACCHĖ, in qualità di Partner del Partenariato L nte ACCADMIA DLL BLL ARTI, con sede a Macerata in via Berardi 6, C.F/P.IVA in persona del legale rappresentante VRDUCCI ANNA, in qualità di Partner del Partenariato L nte.r.s.u. MACRATA nte Regionale per il Diritto allo Studio Universitario con sede a Macerata in viale Piave 35 C.F P.IVA in persona del legale rappresentante Avv. MAURIZIO NATALI, in qualità di Partner del Partenariato La Società CAT CONFSRCNTI MACRATA SRL, con sede a Macerata in via XXIV maggio 5 C.F/P.IVA in persona del legale rappresentante ULDRICO ORAZI, in qualità di Partner del Partenariato

2 L nte PROVINCIA DI MACRATA, con sede a Macerata in Corso della Repubblica, 28 C.F nella persona del Dirigente, di cui si allega atto attestante il potere di impegnare l ente per la presente procedura, legale rappresentante Dott.ssa LTIZIA CASONATO, in qualità di Partner del Partenariato L associazione giovanile LABORATORIO GIOVANIL SOCIAL con sede a Macerata in Via Mameli n. 8, in persona del legale rappresentante STFANO CASULLI, in qualità di Partner del Partenariato L associazione giovanile STRAD D UROPA con sede a Macerata, in C.da Vallebona 2 e sede operativa in Macerata in via Don Minzoni, 1/3 C.F/P.IVA , in persona del legale rappresentante GIULIANA CARASSAI, in qualità di Partner del Partenariato di seguito anche congiuntamente denominati «le Parti», PRMSSO CH la Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Gioventù (d ora in avanti solo il Dipartimento ) e l Associazione Nazionale dei Comuni Italiani ANCI (d ora in avanti solo ANCI ) il 9 Dicembre 2010 hanno stipulato, in attuazione dell art. 4, comma 3, dell Intesa sancita in sede di Conferenza Unificata in data 07 ottobre 2010, un Accordo per disciplinare le modalità di programmazione, realizzazione, monitoraggio e valutazione delle iniziative da realizzare in favore dei Comuni (d ora in avanti l Accordo ); in esecuzione del citato Accordo l ANCI ha avviato una procedura selettiva volta a co-finanziare iniziative progettuali aventi ad oggetto Servizi in favore degli studenti universitari pubblicando in data 05 maggio 2011, apposito Avviso Pubblico a presentare proposte per il finanziamento di progetti aventi ad oggetto Servizi in favore degli studenti universitari, di seguito solo Avviso ; l attuazione di tali iniziative progettuali viene cofinanziata mediante il Fondo per le Politiche Giovanili - istituito con legge n. 248 del 4 agosto 2006 a valere sull esercizio finanziario 2010 cap. 853;

3 ai sensi del punto 4.1. dell Avviso l ammontare delle risorse destinate alla procedura avviata col citato Avviso è di ,00 (duemilioniquattrocentocinquantamila/00) da ripartire tra i diversi progetti beneficiari del contributo; tale somma è destinata a co-finanziare iniziative progettuali promosse dai Comuni che sul proprio territorio ospitano la sede di uno o più corsi di laurea in cui risultano iscritti, per l A.A. 2010/2011, complessivamente non meno di studenti (Comune Universitario); indipendentemente dal costo complessivo di ogni singolo Progetto il contributo richiesto dal Comune Universitario non puo essere superiore a ,00 (duecentomila/00); ai sensi del punto 3.2. dell Avviso sono esclusi dalla partecipazione, sia in qualità di soggetto proponente che di partner, i Comuni di Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino, Trieste e Venezia destinatari di uno specifico finanziamento da parte del Dipartimento nel corso dell anno 2011; ai sensi del punto 3.3. altri soggetti pubblici ad eccezione dei Comuni per i quali si rimanda al punto 3.4 dell Avviso pubblico - o privati, che non abbiano ricevuto a qualsiasi titolo finanziamenti a carico dell Accordo del 9 dicembre 2010 tra ANCI e Dipartimento, possono partecipare alla presente procedura in qualità di partner del Comune Universitario. In tali casi il Comune Universitario proponente ed i partners dovranno associarsi tra loro mediante apposito Accordo di partenariato utilizzando a tal fine il modello allegato all Avviso; TUTTO QUANTO PRMSSO per la realizzazione del Progetto MACRATA DIGITAL: UNA RT IN COMUN tra le Parti, si sottoscrive il seguente ACCORDO DI PARTNARIATO Articolo 1 Oggetto dell Accordo

4 Con il presente Accordo di Partenariato, le Parti intendono regolamentare i rapporti e le modalità di interazione per la presentazione e l attuazione del Progetto denominato MACRATA DIGITAL: UNA RT IN COMUN (d ora in avanti il Progetto ) e disciplinare i singoli ruoli e compiti nonché gli impegni reciproci. Articolo 2 Impegni reciproci Con il presente atto le Parti leggono, validano e approvano il Progetto e si impegnano reciprocamente a fornire ciascuno il contributo alla realizzazione delle attività previste da progetto sulla base del coordinamento del Comune di Macerata, che, in qualità di Capofila, è responsabile verso l ANCI della corretta attuazione del Progetto, del complesso della quota di co-finanziamento locale, dell attività di rendicontazione e della trasmissione della relativa documentazione. Articolo 3 Definizione delle rispettive competenze e sfere di responsabilità Nel dettaglio ciascuna delle Parti svolgerà le seguenti azioni/attività/ compiti di cui è responsabile: Comune di Macerata: Gestione, coordinamento, monitoraggio, valutazione e rendicontazione del progetto, potenziamento della rete wi-fi e emissione della carta studenti; Università degli Studi di Macerata: Allestimento ambiente on-line e gestione dei servizi relativi; Accademia delle Belle Arti: Concorso di idee per veste grafica della carta studenti e progettazione grafica dello spazio web e del materiale promozionale;.r.s.u. MACRATA nte Regionale per il Diritto allo Studio Universitario: Messa a disposizione della navetta bus per studenti universitari, servizio destinato ai possessori della carta studenti; Provincia di Macerata: collaborazione con i centri per l impiego nel trasferimento di contenuti relativi alle politiche del lavoro all interno dell ambiente on-line (link al portale lavoro); CAT Confesercenti Macerata SRL: supporto all attivazione del circuito carta studenti e coinvolgimento degli esercenti; Associazione Laboratorio Giovanile Sociale: comunicazione e promozione del progetto con l organizzazione di micro-iniziative in collaborazione con

5 determinati soggetti fruitori; partecipazione al tavolo per definire il circuito entro cui inserire la Carta Studenti; collaborazione con le associazioni studentesche nella fase di consultazione e valutazione sia dell'azione legata al portale che a quella della carta studenti; Associazione Strade d uropa:implementazione dei contenuti sulla mobilità europea (SV e urodesk) all interno dell ambiente on-line destinato agli studenti universitari; Articolo 4 Impegni finanziari Nel dettaglio ciascuna delle Parti assumerà i seguenti impegni finanziari: Comune di Macerata: euro di cui euro imputabili a spese generali Università degli Studi di Macerata: euro di cui euro imputabili a spese generali Accademia delle Belle Arti: euro.r.s.u. MACRATA nte Regionale per il Diritto allo Studio Universitario: euro Provincia di Macerata: euro CAT CONFSRCNTI MACRATA SRL: euro Associazione Laboratorio Giovanile Sociale - Associazione Strade d uropa - Articolo 5 Decorrenza e Durata Il presente Accordo decorre dalla data della sua sottoscrizione e ha durata fino alla conclusione del Progetto ovvero fino al Articolo 6- Foro competente Per qualsiasi controversia relativa al presente accordo di partenariato è competente il Foro di Macerata. Macerata 24 giugno 2011

6 Comune di Macerata Irene Manzi. Università degli Studi di Macerata Luigi Lacchè. Accademia delle Belle Arti Anna Verducci..R.S.U. MACRATA Maurizio Natali. Provincia di Macerata Letizia Casonato. CAT Confesercenti Macerata SRL Ulderico Orazi. Associazione Strade d uropa Giuliana Carassai.. Associazione Laboratorio Giovanile Sociale Stefano Casulli..

Avviso Pubblico a presentare proposte per il finanziamento di progetti aventi ad oggetto Servizi in favore degli studenti universitari

Avviso Pubblico a presentare proposte per il finanziamento di progetti aventi ad oggetto Servizi in favore degli studenti universitari Avviso Pubblico a presentare proposte per il finanziamento di progetti aventi ad oggetto Servizi in favore degli studenti universitari Finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento

Dettagli

CONVENZIONE. valevole per gli anni accademici 2015-2016, 2016-2017 e 2017-2018 in

CONVENZIONE. valevole per gli anni accademici 2015-2016, 2016-2017 e 2017-2018 in CONVENZIONE valevole per gli anni accademici 2015-2016, 2016-2017 e 2017-2018 in merito al versamento della tassa regionale per il diritto allo studio universitario Il giorno 15 del mese di maggio dell

Dettagli

(Pubblicato nella Gazz. Uff. 21 settembre 2005, n. 220)

(Pubblicato nella Gazz. Uff. 21 settembre 2005, n. 220) Decreto Ministero del lavoro e delle politiche sociali 22 luglio 2005 Ripartizione delle risorse finanziarie affluenti al Fondo nazionale per le politiche sociali, per l'anno 2005. (Pubblicato nella Gazz.

Dettagli

COMUNE di. L anno 2012, il giorno. del mese di.. in, presso.. alle ore. tra

COMUNE di. L anno 2012, il giorno. del mese di.. in, presso.. alle ore. tra Allegato A alla delibera avente per oggetto: Piano nazionale di edilizia abitativa. D.P.C.M. 16 luglio 2009. Accordo di Programma tra il Ministero delle Infrastrutture e i Trasporti e la Regione Piemonte

Dettagli

SICILIA in. SICUREZZA

SICILIA in. SICUREZZA ACCORDO di COLLABORAZIONE Per la realizzazione del Progetto SICILIA in. SICUREZZA Piano Straordinario della Formazione per la Sicurezza sul Lavoro P RE M E S S O - Che l art. 11, comma 7 del D.Lgs 9 aprile

Dettagli

MODALITA ATTUATIVE E NORMATIVA

MODALITA ATTUATIVE E NORMATIVA All.1 Campagna nazionale di formazione. Criteri per l attivazione della procedura in attuazione dell art. 11, comma 1 lett. b), d.lgs. 81/2008 e s.m.i. e del decreto interministeriale 17 dicembre 2009,

Dettagli

LA CONFERENZA UNIFICATA

LA CONFERENZA UNIFICATA Intesa tra il Governo e le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali sulla ripartizione del Fondo nazionale per le politiche giovanili di cui all art. 19, comma 2, del decreto legge

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con Il Ministro della Salute

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con Il Ministro della Salute VISTO il decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, recante Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, e successive modificazioni

Dettagli

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione N.168 OGGETTO: Partecipazione al bando Servizi in favore degli studenti universitari emesso dalla Presidenza

Dettagli

VISTI CONSIDERATO CHE

VISTI CONSIDERATO CHE Convenzione tra l Università degli Studi di Siena e l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana relativa alle modalità di riscossione della tassa regionale ed alla definizione

Dettagli

CONVENZIONE TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO BORSE DI STUDIO PER IL MASTER IN. l'università degli Studi di Bari Aldo Moro, codice

CONVENZIONE TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO BORSE DI STUDIO PER IL MASTER IN. l'università degli Studi di Bari Aldo Moro, codice CONVENZIONE TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO E.. PER IL FINANZIAMENTO DI BORSE DI STUDIO PER IL MASTER IN.., ATTIVATO DAL DIPARTIMENTO DI. RELATIVAMENTE AGLI ANNI. l'università degli Studi

Dettagli

Anna Fabbro Coordinatore Nazionale Consulta Professioni Sanitarie SItI

Anna Fabbro Coordinatore Nazionale Consulta Professioni Sanitarie SItI RILEVAZIONE DEICOR DI LAUREA DELLE PROFESONI SANITARIE DELLA PREVENZIONE (ASSTENTE SANITARIO E TECNICO DELLA PREVENZIONE) ATTIVATI IN ITALIA DAL 2001 AL 2015. Nel 2001, 8 Università in Italia hanno attivato

Dettagli

C O M U N E D I M I L E TO Provincia di Vibo Valentia **********

C O M U N E D I M I L E TO Provincia di Vibo Valentia ********** ORIGINALE C O M U N E D I M I L E TO Provincia di Vibo Valentia ********** DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 25 Data 11.3.2010 Oggetto: Approvazione accordo di partenariato con i Comuni di Filadelfia

Dettagli

d) i criteri di valutazione dei progetti da parte del Comitato, tra i quali: 1) la riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale;

d) i criteri di valutazione dei progetti da parte del Comitato, tra i quali: 1) la riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale; IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI SULLA PROPOSTA DEL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE E CON IL MINISTRO DEI BENI E DELLE ATTIVITA

Dettagli

ACCORDO FRA PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

ACCORDO FRA PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale REGIONE Il, :PIEMONTE Regione Piemonte Direzione Cultura, Turismo e Sport ACCORDO FRA PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Dettagli

LA GIUNTA PROVINCIALE

LA GIUNTA PROVINCIALE LA GIUNTA PROVINCIALE Premesso che: con Legge n. 64 del 06/03/2001 è stato istituito il Servizio Civile Volontario Nazionale, le cui finalità contemplano: il concorso al dovere di difendere la Patria con

Dettagli

con decreto n.1363 del 27 febbraio 2014 il Ministero DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 marzo 2015, n. 458

con decreto n.1363 del 27 febbraio 2014 il Ministero DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 marzo 2015, n. 458 12757 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 marzo 2015, n. 458 FEI 2013 Az. 9. Progetto COM.IN. 2.0 Competenze per l Integrazione. Presa d atto adesione al progetto e Convenzione di Sovvenzione tra il

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Quadro normativo di riferimento. Art. 3 Destinatari

Art. 1 Finalità. Art. 2 Quadro normativo di riferimento. Art. 3 Destinatari Allegato al decreto del direttore centrale 6 agosto 2012 n. 1087/ISTR Bando per il finanziamento delle Sezioni Primavera anno scolastico 2012/2013 Art. 1 Finalità 1. Il presente bando viene emanato al

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - Copia 21- VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA N. 21 Del 17.02.2010 OGGETTO: PROGETTO "COINVOLGIMENTO DEI GIOVANI NELLA VALORIZZAZIONE DELLE SPECIFICITÀ TERRITORIALI".

Dettagli

Provincia di Modena. Deliberazione della Giunta Comunale

Provincia di Modena. Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO Provincia di Modena Deliberazione della Giunta Comunale N. 77 del 30/06/2011 OGGETTO: DECRETO 13 DICEMBRE 2010 SOMME PER IL SOSTEGNO DEL SETTORE TURISTICO. Pubblicata all'albo

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per l innovazione e le tecnologie AVVISO per il finanziamento di progetti destinati alla realizzazione di reti di connettività senza fili presentati dalle

Dettagli

Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali

Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali Decreto Rettorale n. 192 Il Rettore Ravvisata Considerato lo Statuto dell Università degli studi Mediterranea di Reggio Calabria emanato con D.R. n. 92 del 29 marzo 2012, pubblicato nella G.U. della Repubblica

Dettagli

COMUNE DI SERDIANA. Approvazione convenzione

COMUNE DI SERDIANA. Approvazione convenzione Approvazione convenzione Approvazione convenzione, per la costituzione del partenariato tra i Comuni di Maracalagonis, Muravera, Serdiana e Villasimius (capofila Serdiana), per il finanziamento di un progetto

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 27 novembre 2015, n. 2062. Programmazione Fondo Nazionale Politiche Giovanili annualità 2015.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 27 novembre 2015, n. 2062. Programmazione Fondo Nazionale Politiche Giovanili annualità 2015. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 27 novembre 2015, n. 2062 Programmazione Fondo Nazionale Politiche Giovanili annualità 2015. L Assessore al Bilancio AA.GG., Contenzioso Amministrativo, Bilancio e

Dettagli

366/98, DM 557/99, L.R.

366/98, DM 557/99, L.R. BILITÀ DI DELI BERAZI ONE UNTA REGI ONALE ionale della Sicurezza Stradale Variazione al Bilancio di previsione 2014 ai sensi dell art. 42 E GESTIONE DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE 1 L Assessore alle Infrastrutture

Dettagli

Avviso per la realizzazione dei progetti di riuso

Avviso per la realizzazione dei progetti di riuso Avviso per la realizzazione dei progetti di riuso IL PRESIDENTE Premesso che: - per progetti cofinanziati dal primo avviso di e-government, si intendono i progetti riportati negli allegati A e B del decreto

Dettagli

PREVENZIONE E CONTRASTO AL DISAGIO GIOVANILE

PREVENZIONE E CONTRASTO AL DISAGIO GIOVANILE PREVENZIONE E CONTRASTO AL DISAGIO GIOVANILE FINALITÀ Gli ambiti di intervento per i quali possono essere presentate le proposte progettuali sono: 1. la prevenzione e il contrasto al disagio giovanile

Dettagli

DIREZIONE AMMINISTRATIVA SERVIZIO DIRITTO ALLO STUDIO E TUTORATO

DIREZIONE AMMINISTRATIVA SERVIZIO DIRITTO ALLO STUDIO E TUTORATO AREA DIDATTICA via Portello 31 35129 Padova tel +39 049 8273131 fax +39 049 8275030 service.studenti@unipd.it CF 80006480281 P.IVA 00742430283 DECRETO Rep. n. - Prot. n. Anno 2015 Tit.V Cl. 5 OGGETTO:BANDO

Dettagli

TITOLO II ACCESSO AI FONDI PER LA MOBILITA

TITOLO II ACCESSO AI FONDI PER LA MOBILITA REGOLAMENTO D ATENEO PER LA STIPULA DEGLI ACCORDI INTERNAZIONALI E L ACCESSO AI FONDI PER LA MOBILITA Art. 1 Oggetto 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di stipula degli accordi internazionali

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Pagina 1 di 5 MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA DECRETO 29 luglio 2015 Programmazione dei posti per l'accesso ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico in medicina e chirurgia

Dettagli

L ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LA STAZIONE PER LA TECNOLOGIA ANIMALE-UNIVERSITA DEGLI

L ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LA STAZIONE PER LA TECNOLOGIA ANIMALE-UNIVERSITA DEGLI CONVNZION TRA L AZINDA U.S.L. ROMA/B L ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPRIMNTAL DLL RGIONI LAZIO TOSCANA LA STAZION PR LA TCNOLOGIA ANIMAL-UNIVRSITA DGLI STUDI DI ROMA TOR VRGATA PR LA COLLABORAZION AL CNTRO

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 1832 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori GARRAFFA, BARATELLA, BATTAGLIA Giovanni, BATTISTI, COLETTI, DATO, FASSONE, FILIPPELLI, FLAMMIA, FORMISANO, LIGUORI,

Dettagli

Regione Puglia. Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva. Settore Politiche Giovanili e Sport. Bando di concorso

Regione Puglia. Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva. Settore Politiche Giovanili e Sport. Bando di concorso Regione Puglia Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva Settore Politiche Giovanili e Sport PRINCIPI ATTIVI Giovani idee per una Puglia migliore Bando di concorso Art. 1 - Descrizione dell iniziativa

Dettagli

CITTA DI POTENZA UNITA DI DIREZIONE SERVIZI SOCIALI DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

CITTA DI POTENZA UNITA DI DIREZIONE SERVIZI SOCIALI DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE CITTA DI POTENZA UNITA DI DIREZIONE SERVIZI SOCIALI Riservato Servizio Finanziario Repertorio delle determinazioni Pervenuta in data N di Rep. 237 Restituita in data del 10/7/2015 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

Dettagli

AIPAI) rappresentata dal Presidente Prof. Giovanni Luigi Fontana, nato a Schio (VI) il 19 aprile 1951, autorizzato alla stipula del presente atto.

AIPAI) rappresentata dal Presidente Prof. Giovanni Luigi Fontana, nato a Schio (VI) il 19 aprile 1951, autorizzato alla stipula del presente atto. CONVNZION PR L ISTITUZION IL RILASCIO DL TITOLO CONGIUNTO DL MASTR UNIVRSITARIO DI II LIVLLO IN CONSRVAZION, GSTION VALORIZZAZION DL PATRIMONIO INDUSTRIAL. TRA L'UNIVRSITA' DGLI STUDI DI PADOVA (Dipartimento

Dettagli

Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni

Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE UFFICIO I DEL CAPO DIPARTIMENTO Componenti privati presso gli Uffici Giudiziari per i minorenni Situazione al 31 dicembre 2010 A cura del Servizio Componenti privati Via

Dettagli

COSTITUZIONE DI ASSOCIAZIONE TEMPORANEA DI SCOPO E MANDATO COLLETTIVO SPECIALE CON RAPPRESENTANZA. Realizzazione del Progetto:..

COSTITUZIONE DI ASSOCIAZIONE TEMPORANEA DI SCOPO E MANDATO COLLETTIVO SPECIALE CON RAPPRESENTANZA. Realizzazione del Progetto:.. COSTITUZIONE DI ASSOCIAZIONE TEMPORANEA DI SCOPO E MANDATO COLLETTIVO SPECIALE CON RAPPRESENTANZA Realizzazione del Progetto:.. Il giorno.., in, avanti a me notaio.iscritto al collegio notarile di sono

Dettagli

CONVENZIONE PER IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITÀ DI STUDIO CON LA COLLABORAZIONE DI GIOVANI LAUREATI PER ATTIVITA DI RICERCA PRESSO IL DIPARTIMENTO DI

CONVENZIONE PER IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITÀ DI STUDIO CON LA COLLABORAZIONE DI GIOVANI LAUREATI PER ATTIVITA DI RICERCA PRESSO IL DIPARTIMENTO DI CONVENZIONE PER IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITÀ DI STUDIO CON LA COLLABORAZIONE DI GIOVANI LAUREATI PER ATTIVITA DI RICERCA PRESSO IL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, AMBIENTALE E MECCANICA DELL UNIVERSITÀ

Dettagli

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE AREA DI COORDINAMENTO POLITICHE DI SOLIDARIETA' SOCIALE E INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA SETTORE TUTELA DEI MINORI, CONSUMATORI

Dettagli

Città metropolitane e PON Metro

Città metropolitane e PON Metro Città metropolitane e PON Metro Corso di Pubblica Amministrazione e Sviluppo Locale Massimo La Nave 1 L area delle operazioni del PON Il pilastro del PON Metro è l identificazione dei Comuni capoluogo

Dettagli

CONVENZIONE TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI E LA REGIONE PUGLIA

CONVENZIONE TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI E LA REGIONE PUGLIA CONVENZIONE TRA L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI E LA REGIONE PUGLIA La Regione Puglia (C.F. 80017210727), con sede in Bari in Lungomare Nazario Sauro, 11, rappresentata dal dott.., nato a.( ) il.., nella

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Prot. n.3662 del 15.04.2016 AVVISO PUBBLICO U.N.R.R.A 2016 Avviso pubblico per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Lire U.N.R.R.A. per l anno 2016. Direttiva del Ministro del

Dettagli

Regolamento per la Valorizzazione dell attività scientifica ed il Trasferimento dei risultati

Regolamento per la Valorizzazione dell attività scientifica ed il Trasferimento dei risultati Regolamento per la Valorizzazione dell attività scientifica ed il Trasferimento dei risultati Premessa L Ateneo svolge attività di diffusione e promozione della ricerca scientifica sostenendo la partecipazione

Dettagli

Programmazione triennale 2010/2012

Programmazione triennale 2010/2012 Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali PIANO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DI ATENEO Programmazione triennale 2010/2012 L Università degli Studi di Firenze tradizionalmente

Dettagli

Filosofia Etnologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-5 - FILOSOFIA

Filosofia Etnologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-5 - FILOSOFIA Filosofia Etnologia I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-5 - FILOSOFIA Università

Dettagli

FAQ POST GRADUATORIA AVVISO GIOVANI PER IL SOCIALE

FAQ POST GRADUATORIA AVVISO GIOVANI PER IL SOCIALE FAQ POST GRADUATORIA AVVISO GIOVANI PER IL SOCIALE 1. Domanda: Con quale modalità sarà possibile ottenere chiarimenti in merito alle procedure di attuazione e rendicontazione dei progetti cofinanziati?

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Oggetto: Accordo conto terzi tra l Università degli Studi di Macerata e l Accademia delle Belle Arti di Macerata per l avvio di un corso intensivo di lingua italiana destinata agli studenti stranieri dell

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Art.1 Ambito di applicazione 1.Il presente regolamento, emanato

Dettagli

Decreto Rettorale n. 1501

Decreto Rettorale n. 1501 Decreto Rettorale n. 1501 Programma LLP/ERASMUS Bando relativo alla mobilità del personale Erasmus per staff training (STT) per l a.a. 2013-2014, riservato al personale dipendente dell Università degli

Dettagli

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO 1 CONVENZIONE PER IL SERVIZIO SANITARIO E DI MEDICINA PREVENTIVA (art. 29 L.R. n. 38 del 2.9.1996) ********************* TRA Il Dott., Direttore dell Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario

Dettagli

CONVENZIONE PER LO SVILUPPO DI PERCORSI FORMATIVI UNIVERSITARI TRIENNALI PER GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE TRA

CONVENZIONE PER LO SVILUPPO DI PERCORSI FORMATIVI UNIVERSITARI TRIENNALI PER GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE TRA CONVENZIONE PER LO SVILUPPO DI PERCORSI FORMATIVI UNIVERSITARI TRIENNALI PER GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE TRA L Università Ca Foscari Venezia, indicata nel prosieguo come Università,

Dettagli

Dipartimento della Gioventù -Struttura di missione-

Dipartimento della Gioventù -Struttura di missione- Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Gioventù -Struttura di missione- Allegato 1 Bando per la presentazione di progetti volti a promuovere la cultura d impresa tra i giovani ai sensi

Dettagli

qualifica Cognome e nome Presenze Rettore Luigi Lacchè P Pro-Rettore Rosa Marisa Borraccini G Direttore Generale Mauro Giustozzi P

qualifica Cognome e nome Presenze Rettore Luigi Lacchè P Pro-Rettore Rosa Marisa Borraccini G Direttore Generale Mauro Giustozzi P Oggetto: Convenzione di accreditamento con l INS gestione ex INDA bando di concorso Master J relativo al Master Marketing e direzione aziendale a.a. 2012/2013 N. o.d.g.: 06.4 C.d.A. 1.2.2013 Verbale n.

Dettagli

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Art.1 Oggetto del bando 1. Il Bando APQ 2010 è promosso dalla Provincia di Novara, Assessorato alle Politiche Giovanili (di seguito Provincia) su finanziamento

Dettagli

CONVENZIONE. valevole per gli anni accademici 2014-2015, 2015-2016 e 2016-2017 in merito. al versamento della tassa regionale per il diritto

CONVENZIONE. valevole per gli anni accademici 2014-2015, 2015-2016 e 2016-2017 in merito. al versamento della tassa regionale per il diritto CONVENZIONE valevole per gli anni accademici 2014-2015, 2015-2016 e 2016-2017 in merito al versamento della tassa regionale per il diritto allo studio universitario Il giorno del mese di dell anno 2014

Dettagli

ACCORDO PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO. Cremona Food Lab * * *

ACCORDO PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO. Cremona Food Lab * * * ACCORDO PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO Food Lab * * * Con il presente accordo, tra: - UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE, nel proseguio anche indicato come Università Cattolica, con sede a Milano - Largo

Dettagli

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 4 giugno 2014, n. 1135

PARTE SECONDA. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 4 giugno 2014, n. 1135 21562 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 86 del 02 07 2014 PARTE SECONDA Deliberazioni del Consiglio e della Giunta DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 4 giugno 2014, n. 1135 Programma di Cooperazione

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana. Università degli Studi di Siena

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana. Università degli Studi di Siena Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Università degli Studi di Siena CONVENZIONE INTERVENTI DI SOSTEGNO ALLA MOBILITÁ INTERNAZIONALE -ANNO 2015- CONVENZIONE TRA L UNIVERSITÁ

Dettagli

CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO

CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO CITTÀ DI PIANO DI SORRENTO Provincia di Napoli DETERMINAZIONE N. 341 del 30/05/2014 SETTORE 3 / CULTURA, TURISMO E SPETTACOLO Oggetto : PO FESR CAMPANIA 2007/2013 ASSE I OB. OP. 1.12-18 PREMIO PENISOLA

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE UNIVERSITÀ degli STUDI di CATANIA IL DIRETTORE GENERALE - Visto lo Statuto d'ateneo, emanato con D.R. n. 4957 del 28 novembre 2011 e successive modifiche e integrazioni; - Vista la legge 3 agosto 1985

Dettagli

PREVISIONI IN CHIAVE NUMERICA. Ruote. Terzine per ambo VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013. sabato 16/11/2013

PREVISIONI IN CHIAVE NUMERICA. Ruote. Terzine per ambo VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013. sabato 16/11/2013 VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013 Bari 25 38 25 16 7 38 29 20 Cagliari 23 36 23 14 5 36 27 18 Firenze 06 19 06 87 78 19 10 1 Genova 77 90 77 68 59 90 81 72 Milano 51 64 51 42 33 64 55 46 Napoli 69

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA: L UNIVERSITA DI SIENA IL DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA: L UNIVERSITA DI SIENA IL DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA PROVVEDITORATO REGIONALE PER LA TOSCANA SETTORE DELLA SEGRETERIA E DEGLI AFFARI GENERALI -Settore dell Organizzazione- Polo Universitario

Dettagli

MIUR.AOODGEFID.REGISTRO DEI DECRETI DIRETTORIALI.0000050.25-11-2015

MIUR.AOODGEFID.REGISTRO DEI DECRETI DIRETTORIALI.0000050.25-11-2015 MIUR.AOODGEFID.REGISTRO DEI DECRETI DIRETTORIALI.0000050.25-11-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca IL DIRETTORE GENERALE VISTA la legge 18 dicembre 1997, n. 440, recante istituzione

Dettagli

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 2 INDICE PREMESSA 1. ADEMPIMENTI 1.1 Enti del volontariato 1.2

Dettagli

VISTI. il Decreto Legislativo 29 Marzo 2012, n. 68 Revisione della normativa di principio in materia di diritto allo studio;

VISTI. il Decreto Legislativo 29 Marzo 2012, n. 68 Revisione della normativa di principio in materia di diritto allo studio; SCHEMA DI CONVENZIONE TRA L UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE E L AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DELLA TOSCANA PER L ACCESSO AI SERVIZI DEL DIRITTO ALLO STUDIO, LA DISCIPLINA

Dettagli

BANDO SENIOR CAPITAL

BANDO SENIOR CAPITAL BANDO SENIOR CAPITAL BANDO PER L INDIVIDUAZIONE DI ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO, ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE, INTERESSATE A PRESENTARE PROGETTI PER LA REALIZZAZIONE DI UNO SPORTELLO DELLE COMPETENZE

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 1052 DEL 10/09/2015

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 1052 DEL 10/09/2015 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 1052 DEL 10/09/2015 OGGETTO: Approvazione convenzione con il Dipartimento di Pedagogia,

Dettagli

VISTO il Regolamento (CE) n. 546/2009 del Parlamento e del Consiglio del 18/06/2009, che modifica il Regolamento (CE) n.

VISTO il Regolamento (CE) n. 546/2009 del Parlamento e del Consiglio del 18/06/2009, che modifica il Regolamento (CE) n. ACCORDO TRA IL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI E LA REGIONE LAZIO PER L ATTUAZIONE COORDINATA DELLE AZIONI RIFERIBILI AL PROGRAMMA DI INTERVENTI A COFINANZIAMENTO FEG EGF/2012/007 IT/VDC

Dettagli

qualifica Cognome e nome Presenze Rettore Luigi Lacchè P Pro-Rettore Rosa Marisa Borraccini P Direttore Generale Mauro Giustozzi P

qualifica Cognome e nome Presenze Rettore Luigi Lacchè P Pro-Rettore Rosa Marisa Borraccini P Direttore Generale Mauro Giustozzi P Oggetto: Corsi di aggiornamento professionale accreditati e finanziati dall INS gestione ex INDA a.a. 2012/2013 approvazione piani finanziari N. o.d.g.: 09 C.d.A. 21/12/2012 Verbale n. 13/2012 UOR: Area

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Politiche Sociali DIRETTORE GROSSI dott.ssa EUGENIA Numero di registro Data dell'atto 1358 18/09/2015 Oggetto : Approvazione della bozza di accordo operativo

Dettagli

COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20020 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org Codice Fiscale 01617320153 Partita IVA 00719540965 CODICE ENTE 10957 COPIA DELIBERAZIONE

Dettagli

CONSUMI URBANI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS METANO PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO NEGLI ANNI 2000-2006 NELLE PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE

CONSUMI URBANI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS METANO PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO NEGLI ANNI 2000-2006 NELLE PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE CONSUMI URBANI DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS METANO PER USO DOMESTICO E PER RISCALDAMENTO NEGLI ANNI 2000-2006 NELLE PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE D.SANTONICO APAT Dipartimento Stato dell Ambiente e Metrologia

Dettagli

dato atto che la citata Convenzione é stata esaminata dalla Corte dei Conti e registrata al numero: Reg. n. 8, Foglio n. 296 del 13/04/2011;

dato atto che la citata Convenzione é stata esaminata dalla Corte dei Conti e registrata al numero: Reg. n. 8, Foglio n. 296 del 13/04/2011; REGIONE PIEMONTE BU20 19/05/2011 Codice SB0101 D.D. 18 maggio 2011, n. 48 Approvazione avviso pubblico per la concessione ai Comuni di contributi per il sostegno e la promozione delle Banche del Tempo

Dettagli

Direzione Servizi Tecnici per l'edilizia Pubblica 2015 03684/060 Servizio Edilzia per la Cultura CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Servizi Tecnici per l'edilizia Pubblica 2015 03684/060 Servizio Edilzia per la Cultura CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Servizi Tecnici per l'edilizia Pubblica 2015 03684/060 Servizio Edilzia per la Cultura CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 102 approvata il 13 agosto 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

UNIVERSITA DELLA CALABRIA AREA RICERCA SCIENTICA E RAPPORTI INTERNAZIONALI UFFICIO BORSE DI STUDIO

UNIVERSITA DELLA CALABRIA AREA RICERCA SCIENTICA E RAPPORTI INTERNAZIONALI UFFICIO BORSE DI STUDIO UNIVERSITA DELLA CALABRIA AREA RICERCA SCIENTICA E RAPPORTI INTERNAZIONALI UFFICIO BORSE DI STUDIO IL RETTORE VISTA la legge 9 maggio 1989, n.168; VISTO lo Statuto dell Università della Calabria; VISTO

Dettagli

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE

CAPP. Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche. elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE CAPP Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche elenuove europee SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI AVVISO DI SELEZIONE Iniziativa co-finanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI ALTA FORMAZIONE RICORRENTE E PERMANEN TE DELL UNIVERSITÀ EUROPEA DI ROMA

REGOLAMENTO DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI ALTA FORMAZIONE RICORRENTE E PERMANEN TE DELL UNIVERSITÀ EUROPEA DI ROMA REGOLAMENTO DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI ALTA FORMAZIONE RICORRENTE E PERMANEN TE DELL UNIVERSITÀ EUROPEA DI ROMA Art. 1 Tipologia dell attività I corsi di perfezionamento e di alta formazione permanente

Dettagli

MODIFICA DELLA CONVENZIONE STIPULATA TRA L AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DELLA

MODIFICA DELLA CONVENZIONE STIPULATA TRA L AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DELLA 1 MODIFICA DELLA CONVENZIONE STIPULATA TRA L AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DELLA TOSCANA, IL CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO SIENA ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA, L UNIVERSITA

Dettagli

qualifica Cognome e nome Presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P

qualifica Cognome e nome Presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Oggetto: Accordo per l aggregazione di atenei finalizzato alla gestione associata della procedura di gara per la fornitura di riviste edite da case editrici italiane e straniere e servizi gestionali connessi

Dettagli

ACCORDO DI DISTRETTO TRA. Il Sindaco o legale rappresentante del Comune di Gavardo (Bs) in qualità di Capofila del Distretto del Commercio

ACCORDO DI DISTRETTO TRA. Il Sindaco o legale rappresentante del Comune di Gavardo (Bs) in qualità di Capofila del Distretto del Commercio ACCORDO DI DISTRETTO TRA Il Sindaco o legale rappresentante del Comune di Gavardo (Bs) in qualità di Capofila del Distretto del Commercio I sindaci o i legali rappresentanti dei Comuni di Prevalle (Bs)

Dettagli

Chimica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-27 - SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE

Chimica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) CLASSE DELLE LAUREE L-27 - SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE Chimica I T A L I A LAUREA DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE) PER SINGOLI INDIRIZZI O CURRICULA CONSULTARE L INDIRIZZO INTERNET DELLE SINGOLE UNIVERSITA CLASSE DELLE LAUREE L-27 - SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. ISTRUZIONE, FORMAZIONE INTEGRATA, DIRITTO ALLO STUDIO E CONTROLLI DI PRIMO LIVELLO N. 147/IFD DEL 17/06/2013

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. ISTRUZIONE, FORMAZIONE INTEGRATA, DIRITTO ALLO STUDIO E CONTROLLI DI PRIMO LIVELLO N. 147/IFD DEL 17/06/2013 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. ISTRUZIONE, FORMAZIONE INTEGRATA, DIRITTO ALLO STUDIO E CONTROLLI DI PRIMO LIVELLO N. 147/IFD DEL 17/06/2013 Oggetto: POR MARCHE FSE 2007 2013 CHIAMATA A PROGETTI RIVOLTA

Dettagli

unità di studenti N. Dipartimento tipologia di attività modulo di ore Totale

unità di studenti N. Dipartimento tipologia di attività modulo di ore Totale Bando di selezione per titoli concernente l'affidamento a studenti di forme di collaborazione ad attività universitarie ex art. 13 L. 390/91, formulato ai sensi del vigente Regolamento in materia ART.

Dettagli

Città Metropolitana di Genova DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE POLITICHE FORMATIVE E DEL LAVORO SERVIZIO ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE

Città Metropolitana di Genova DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE POLITICHE FORMATIVE E DEL LAVORO SERVIZIO ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE Città Metropolitana di Genova DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE POLITICHE FORMATIVE E DEL LAVORO SERVIZIO ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE Prot. Generale N. 0015740 / 2015 Atto N. 759 OGGETTO:

Dettagli

La città e gli studenti

La città e gli studenti La città e gli studenti S E S S I O N E T E M A T I C A 4 CO- C H A I R S P R O F. M I C H E L E B U G L I E S I R E T T O R E U N I V E R S I T À C À F O S C A R I, V E N E Z I A M A R Z I A F O R O N

Dettagli

FAQ POST GRADUATORIA AVVISO GIOVANI PER LA VALORIZZAZIONE DEI BENI PUBBLICI

FAQ POST GRADUATORIA AVVISO GIOVANI PER LA VALORIZZAZIONE DEI BENI PUBBLICI FAQ POST GRADUATORIA AVVISO GIOVANI PER LA VALORIZZAZIONE DEI BENI PUBBLICI 1. Domanda: Quanti progetti risultano ammessi al co finanziamento? Risposta: Al momento i progetti ammessi al co finanziamento

Dettagli

C O M U N E DI B A R R A L I C.A.P. 09040 PROVINCIA DI CAGLIARI Via Cagliari n 09 Tel. 0709802631 0709802445 -- FAX 0709802535

C O M U N E DI B A R R A L I C.A.P. 09040 PROVINCIA DI CAGLIARI Via Cagliari n 09 Tel. 0709802631 0709802445 -- FAX 0709802535 copia C O M U N E DI B A R R A L I C.A.P. 09040 PROVINCIA DI CAGLIARI Via Cagliari n 09 Tel. 0709802631 0709802445 -- FAX 0709802535 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 6 Del 16.02.2010 OGGETTO: PROGETTO

Dettagli

Decreto n. 70254 (540) Anno 2015

Decreto n. 70254 (540) Anno 2015 Decreto n. 70254 (540) Anno 2015 Bando di concorso per l attribuzione di fondi per Iniziative Studentesche Culturali e Sociali a favore degli studenti dell'università degli Studi di Firenze a.a. 2014/2015

Dettagli

Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale. Associazione Nazionale dei Comuni Italiani

Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale. Associazione Nazionale dei Comuni Italiani Associazione Nazionale dei Comuni Italiani L'anno 2013, il giorno j/ì del mese di TRA la Presidenza del Consiglio dei Ministri - C.F. 80188230587, avente sede in Roma, Via della Ferratella in Laterano

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2016 02402/019 Servizio Vigilanza, Sicurezza, SFEP e Servizi Sociali

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2016 02402/019 Servizio Vigilanza, Sicurezza, SFEP e Servizi Sociali Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2016 02402/019 Servizio Vigilanza, Sicurezza, SFEP e Servizi Sociali CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 120 approvata

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE POST LAUREAM ART. 1 OGGETTO ART. 2 DEFINIZIONI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE POST LAUREAM ART. 1 OGGETTO ART. 2 DEFINIZIONI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE POST LAUREAM ART. 1 OGGETTO Il presente Regolamento determina le modalità d istituzione ed organizzazione dei Master Universitari

Dettagli

Oggetto: Azienda pubblica di servizi alla persona Umberto I di Pordenone. Approvazione statuto.

Oggetto: Azienda pubblica di servizi alla persona Umberto I di Pordenone. Approvazione statuto. Servizio affari istituzionali e locali, polizia locale e sicurezza Oggetto: Azienda pubblica di servizi alla persona Umberto I di Pordenone. Approvazione statuto. L Assessore regionale alle autonomie locali

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE MARCHE E UNIVERSITA DELLE MARCHE

PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE MARCHE E UNIVERSITA DELLE MARCHE PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE MARCHE E UNIVERSITA DELLE MARCHE La Regione Marche, nella persona dell Assessore all Istruzione, Diritto allo studio, Formazione Professionale, Lavoro ed Orientamento Dott.

Dettagli

CONVENZIONE PER CONDIVISIONE DI PERSONALE TRA IL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE UNIVERSITÁ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI

CONVENZIONE PER CONDIVISIONE DI PERSONALE TRA IL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE UNIVERSITÁ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI CONVENZIONE PER CONDIVISIONE DI PERSONALE TRA IL CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE E UNIVERSITÁ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI 1 di 6 CONVENZIONE TRA CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE E UNIVERSITA /POLITECNICO

Dettagli

Vice Direzione Generale Servizi Amministrativi e Legali Settore Politiche Giovanili AVVISO PUBBLICO

Vice Direzione Generale Servizi Amministrativi e Legali Settore Politiche Giovanili AVVISO PUBBLICO Vice Direzione Generale Servizi Amministrativi e Legali Settore Politiche Giovanili AVVISO PUBBLICO per l individuazione dei beneficiari del prestito d onore relativo all istituzione del Fondo Rotativo

Dettagli

CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA STRUMENTALI PER L ALTA FORMAZIONE (OSSERVATORI E RICERCHE) CIG

CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA STRUMENTALI PER L ALTA FORMAZIONE (OSSERVATORI E RICERCHE) CIG CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA STRUMENTALI PER L ALTA FORMAZIONE (OSSERVATORI E RICERCHE) CIG TRA L Associazione Nazionale dei Comuni Italiani ANCI, con sede in Roma alla Via dei Prefetti

Dettagli

CIRCOLARE N. 38 2013/2014 DEL 4 APRILE 2014

CIRCOLARE N. 38 2013/2014 DEL 4 APRILE 2014 CIRCOLARE N. 38 2013/2014 DEL 4 APRILE 2014 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare C.O.N.I. del 2 aprile

Dettagli

per l assegnazione del premio Made NEW in Italy 2009

per l assegnazione del premio Made NEW in Italy 2009 Bando di concorso per l assegnazione del premio Made NEW in Italy 2009 1. COS È Made NEW in Italy? Il Premio Made NEW in Italy, promosso dal Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA IN DISEGNO INDUSTRIALE E AMBIENTALE (CLASSE L-4) ANNO ACCADEMICO 2015-2016 IL RETTORE

BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA IN DISEGNO INDUSTRIALE E AMBIENTALE (CLASSE L-4) ANNO ACCADEMICO 2015-2016 IL RETTORE BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA IN DISEGNO INDUSTRIALE E AMBIENTALE (CLASSE L-4) ANNO ACCADEMICO 2015-2016 IL RETTORE DECRETO N. 127 - Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168; - Vista

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 582 del 29 aprile 2014 pag. 1/6

ALLEGATOA alla Dgr n. 582 del 29 aprile 2014 pag. 1/6 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 582 del 29 aprile 2014 pag. 1/6 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DELLA SPERIMENTAZIONE DEL MODELLO DI INTERVENTO IN MATERIA DI VITA INDIPENDENTE L

Dettagli