IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII"

Transcript

1 IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII Un modo migiore di avorare, attraverso un coinvogimento che iberi energie, capacità e potenziaità per a crescita dea motivazione, dea partecipazione e dea produttività. 1

2 1. ImpresAperta: obiettivi, modaità operative e struttura organizzativa 2. Le tappe di ImpresAperta 3. I progetto speciae: a ricerca con Università di Pavia 4. Essere Soci di ImpresAperta 5. Le iniziative di ImpresAperta 6. Come diventare Soci di ImpresAperta 1 ImpresAperta: obiettivi, modaità operative e struttura organizzativa La mission di ImpresAperta Obiettivo principae de network è rendere consapevoi persone, gruppi e organizzazioni dea casse dirigente de potenziae di innovazione e creatività dei avoratori se motivati e coinvoti nea visione e nei processi organizzativi dee organizzazioni. La piattaforma digitae di ImpresAperta La piattaforma digitae (www.impresaperta.it) è i uogo virtuae di incontro e scambio di esperienze tra i partecipanti a network con obiettivo di argomentare e diffondere e principai tematiche egate a coinvogimento dei dipendenti. A suo interno è possibie consutare i Manifesto fondativo de movimento, eenco dei partecipanti a network e oro interventi, gi utimi aggiornamenti sui temi di empoyee engagement, tutte e informazioni sue diverse iniziative de movimento: Ricerche, Roadshow, Web, Eventi. Come agisce ImpresAperta ImpresAperta agisce come movimento/network, individuando obiettivi e interessi comuni, raccogiendo a disponibiità dei partecipanti a raccontare e oro esperienze e coaborare per a reaizzazione di progetti e iniziative di tematizzazione. La struttura organizzativa di ImpresAperta ImpresAperta è stata anche formaizzata come associazione non profit con un Consigio Direttivo de quae fanno parte gi attuai Soci Fondatori: Giampaoo Azzoni (Università di Pavia), Andrea Baduzzi (Methodos), Matteo Barone (Methodos), Maria Cristina Miano (Ene), Fiippo Muzi Faconi (Methodos), Michee Toscano (Methodos). I Consigio Direttivo, otre che occuparsi degi aspetti amministrativi e egai, stimoa, faciita e raccogie da movimento idee, proposte e tematiche che poi traduce in indirizzi. A Consigio Direttivo si affianca Assembea dei soci composta dai soci (persone e organizzazioni) che si associano a ImpresAperta (cf. 6. Come diventare soci di ImpresAperta) Chi partecipa a movimento/network Otre 100 professionisti, provenienti da diversi settori e ambiti operativi, hanno aderito a manifesto di ImpresAperta. Si tratta di manager, iberi professionisti, accademici, esponenti dee istituzioni, esperti nei diversi temi correati a coinvogimento dei dipendenti, responsabii di diverse funzioni in aziende e organizzazioni, ricercatori, studenti, membri di associazioni e gruppi voontari. Su sito di ImpresAperta è disponibie eenco dei partecipanti a network. Sono sostenitori di ImpresAperta diverse personaità (acune dee quai hanno supportato a reaizzazione dee iniziative svote fino a oggi), tra queste: Michee Bertoa (Direttore Generae de Comune di Imoa) Vincenzo Boccia (vicepresidente di Confindustria) Dario Di Vico (Corriere dea Sera) Water Gabusera (segretario regionae Ui Lombardia) David MacLeod (fondatore di Engage for Success) 2

3 Mario Mantovani (vicepresidente di Manageritaia) Giangi Miesi (presidente di Cesvi) Rache Mier (Interna Communication and Socia Media strategist) Toni Muzi Faconi (docente aa New York University e aa Università Lumsa di Roma) Corrado Passera (banchiere e manager itaiano) Ne corso de workshop su come tematizzare empoyee engagement in Itaia, svotosi in Ene i 28 maggio 2013, hanno partecipato iberi professionisti e manager provenienti da aziende e organizzazioni di diversi settori, tra cui: AON Itaia, Autostrade per Itaia, BNL, Ene, Engage for Success, Manageritaia, Poste Mobie, Poste Itaiane, Poste Vita, Sogin, Teddy Spa. Inotre maggiori informazioni sue aziende che coaborano o hanno coaborato con i network sono disponibii su sito di ImpresAperta. 2 Le tappe di ImpresAperta Ne corso di questi utimi mesi ImpresAperta ha organizzato una serie di eventi e iniziative con a partecipazione di manager, iberi professionisti, accademici, esperti sui diversi temi de engagement che sostengono i movimento: Socia Media Week 2013 I 19 febbraio 2013 ImpresAperta è presentata ne ambito dea Socia Media Week. L evento, da titoo ImpresAperta: un manifesto per i coinvogimento dee persone nee aziende anche con i socia media, vede a partecipazione di manager e rappresentanti di diverse associazioni di categoria itaiane come reatori, ad assistere a evento diversi professionisti in settori quai comunicazione interna, web communication, tecnoogie sociai. Convegno GIDP I 27 marzo 2013 si svoge i convegno ImpresAperta: empoyee engagement per aumento dea produttività su tema de rapporto tra empoyee engagement e produttività de organizzazione. I convegno è organizzato da GIDP, associazione che riunisce un network composto da più di 3800 Direttori di area, provenienti dae maggiori reatà imprenditoriai itaiane, e si rivoge a Direttori e Dirigenti dea funzione HR. Workshop in Ene La mattina de 28 maggio 2013 si svoge presso a sede Ene di Via Lazzaroni a Roma un workshop da titoo ImpresAperta: discutiamo insieme su come intendiamo operare, ne corso de quae professionisti de network hanno discusso sue diverse iniziative da reaizzare a fine di tematizzare i vaore de empoyee engagement in Itaia. Ne corso de workshop sono intervenuti per a prima vota in Itaia due tra i più importanti professionisti di comunicazione interna de Regno Unito: David MacLeod, fondatore di Engage for Success, e Rache Mier, professionista, bogger e studiosa, che sua base de esperienza de movimento britannico Engage for Success hanno fornito spunti e suggerimenti utii per un efficace tematizzazione. Forum PA 2013 I pomeriggio de 28 maggio 2013 ImpresAperta, Forum PA e Andige organizzano ne ambito de Forum PA 2013 i convegno Ricostruire insieme: come coinvogere i dipendenti pubbici, privati e sociai nee decisioni per promuovere o sviuppo e a crescita. I convegno si è focaizzato in particoare sua comunicazione interna in Itaia e sue potenziaità egate a progetti comuni tra avoro, capitae e management ove i dipendenti siano incentivati e stimoati a svogere un ruoo propositivo e partecipativo per i raggiungimento di obiettivi condivisi. Finance Directors Forum 2013 I 18 giugno 2013 ImpresAperta è invitata a svogere un seminario rivoto ad acuni dei Chief Financia Officers partecipanti a Finance Director Forum di Gubbio, organizzato annuamente da Richmond Itaia. I seminario, da titoo La tangibiità de Empoyee Engagement: quai evidenze e correazioni con e performance de organizzazione? ha presentato ai CFO anaisi e correazioni tra coinvogimento dei dipendenti e performance organizzative emerse in ricerche, anaisi e casi studio. 3

4 3 I progetto speciae: a ricerca con Università di Pavia Obiettivi dea ricerca ImpresAperta reaizza con i Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendai de Università di Pavia, a prima ricerca in Itaia su vaore economico de empoyee engagement. I progetto deriva daa necessità di compiere un passo in avanti rispetto ae esistenti anaisi dee correazioni esistenti tra empoyee engagement e performance dee organizzazioni con un ancoraggio specifico riferito a Itaia e consiste in un indagine su campo: università verificherà dati messi a disposizione dae organizzazioni partecipanti per vautare e ricadute economiche generate da strategie e attività di engagement. I dipartimento di Scienze Economiche e Aziendai de Università di Pavia I dipartimento di Scienze Economiche e Aziendai è erede dee prime Scuoe per i Commercio dea seconda metà de Ottocento, poi trasformate in vere e proprie Facotà di Economia e Commercio. I progetto formativo e di ricerca de Dipartimento si caratterizza per i soido ancoraggio a un sistema di conoscenze e competenze che derivano da discipine di area economica e aziendae sia da contributi dee aree giuridica e quantitativa, storica e socioogica, informatica e inguistica. I dipartimento afferisce a Università di Pavia, tra e più antiche e importanti Università itaiane ed europee. Le fasi dea ricerca Identificazione dee performance organizzative. Anaisi dee correazioni tra empoyee engagement e performance Estensione de campo di indagine attraverso un questionario onine rivoto ad aziende appartenenti ad associazioni di categoria seezionate Evento di presentazione dei risutati dea ricerca IMPIANTO TEORICO CASI STUDIO INDAGINE? CON QUESTIONARIO DELPHI EVENTO DI PRESENTAZIONE Raccota dei dati, interviste, anaisi e eaborazione di casi studio per ognuna dee aziende partecipanti Integrazioni suo scenario futuro de empoyee engagement a opera di esperti e professionisti speciaizzati Vantaggi per chi partecipa aa ricerca La tua impresa è a centro de progetto. Partecipando riceverai: Una guida di KPIs Si tratta di uno schema dettagiato di key performance indicators per impementare e misurare i risutati dee tue attività di engagement. Ne documento pubbico saranno infatti descritte soo e dimensioni organizzative senza esporazione approfondita dei KPIs. Un check-up di vautazione deo stato di saute de empoyee engagement nea tua impresa I team di ricerca eaborerà un documento che anaizza o stato de arte e i iveo di empoyee engagement, ovvero una restituzione personaizzata aa tua organizzazione. 4

5 La versione competa de report di ricerca La versione competa consiste in un report con i risutati ottenuti dao studio dei casi, da questionario e da anaisi Dephi, anaizzati da team di ricerca. I documento pubbico conterrà sotanto una sempice sintesi dei risutati. Visibiità dea tua azienda ne documento pubbico come case study di empoyee engagement Ne documento finae sarà presente un case study interamente dedicato a approccio a empoyee engagement de impresa partecipante, con eementi quai: visione specifica di empoyee engagement, obiettivi, iniziative sue quai si è puntato, risutati raggiunti. I documento pubbico per i tuoi interocutori chiave Saranno disponibii più copie de documento pubbico a fine di veicoaro internamente e nei confronti di atri stakehoder di riievo per a tua organizzazione. Reputazione: evento di presentazione e diffusione dea ricerca La ricerca sarà presentata ne corso de evento annuae di ImpresAperta, verosimimente presso Università di Pavia. I documento pubbico sarà distribuito a tutti i partecipanti a evento, disponibie su sito di ImpresAperta e diffuso ne corso di atri eventi e iniziative di ImpresAperta. 4 Essere Soci di ImpresAperta Diventare Soci ImpresAperta intende rafforzare a ogica de movimento e a struttura organizzativa attraverso i coinvogimento sotto forma di Soci di: professionisti sui temi de empoyee engagement o operanti in funzioni organizzative coinvote da punto di vista dee correazioni tra empoyee engagement e performance imprese (grandi imprese e PMI), istituzioni, associazioni, istituti di ricerca e università che partecipano aa reaizzazione dee iniziative ricevendone i corrispondenti servizi o benefici Tipoogie di iniziative Le iniziative che ImpresAperta propone ai propri Soci si suddividono in quattro tipoogie: Ricerche, Roadshow, Web, Eventi. Ricerca nazionae con Università di Pavia e ipotesi di ricerca congiunta con Engage for Success RICERCHE ROADSHOW Workshop presso e organizzazioni di appartenenza dei partecipanti a network di ImpresAperta Evento annuae di ImpresAperta e partecipazione ad eventi esterni (conferenze, workshops, ecc.) Anaisi e interventi su empoyee engagement pubbicati su sito web e condivisi sui profii dei socia media EVENTI WEB 5

6 5 Le iniziative di ImpresAperta a) RICERCHE: migiorare i proprio empoyee engagement e e performance correate Otre aa prima indagine nazionae su vaore economico de engagement in coaborazione con i Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendai de Università di Pavia, ImpresAperta intende reaizzare una ricerca internazionae in coaborazione con Engage for Success per a quae è interessato a partecipare anche Institute for Pubic Reations degi Stati Uniti, fortemente impegnato ne area de empoyee engagement. L ipotesi di ricerca consiste in un confronto tra poicies e practices di engagement attuate da mutinazionai in Itaia e ne Regno Unito: un benchmark che aiuti a comprendere e strategie, anaizzi e attività, vauti gi ostacoi e i risutati. I risutati potrebbero essere presentati anche in un atro paese europeo attivando un confronto su tema reamente internazionae. I Soci possono avvaersi dei seguenti servizi egati ae Ricerche: Servizi egati ae Ricerche Singoi professionisti Piccoe e medie imprese (<300 dip.) Grandi imprese ( 300dip.) Report di sintesi dee due ricerche Partecipazione ai due eventi di presentazione Partecipazione aa ricerca itaiana che sarà presentata ne corso de evento annuae di ImpresAperta (vantaggi descritti a capitoo 3) Partecipazione aa ricerca itaiana che sarà presentata ne corso de evento annuae di ImpresAperta (vantaggi descritti a capitoo 3) Partecipazione aa ricerca internazionae Atre organizzazioni (associazioni, istituti di ricerca, università, ) Partecipazione aa ricerca itaiana che sarà presentata ne corso de evento annuae di ImpresAperta (vantaggi descritti a capitoo 3) Studenti universitari/aureandi su temi di empoyee engagement Report di sintesi dee due ricerche Partecipazione ai due eventi di presentazione b) ROADSHOW: empoyee engagement dentro a tua azienda ImpresAperta intende reaizzare un Roadshow: un cico di incontri rivoti ai Soci che si svogono presso acune dee oro aziende di appartenenza o aziende associate. Ogni tappa affronta un tema specifico di vota in vota diverso con opportunità di: presentare una best practice o una strategia di engagement coinvogere partecipanti de organizzazione ospite, esperti e testimonia attivare un aggiornamento e un confronto su idee e proposte tra manager e professionisti Esistono numerosi temi inerenti empoyee engagement che possono essere affrontati. Tra questi: Leadership e engagement, Engagement e web 2.0, Engagement e cuture manageriai interne, Ricerche e correazioni tra engagement e performance de organizzazione, Engagement e benessere organizzativo, Engagement e customer satisfaction, Engagement e reputazione de brand e così via. Ogni tappa presenta un format di vota in vota diverso, acuni esempi: racconto di best practices, testimonianze aziendai, workshop, tavoe rotonde, aboratori ed esercitazioni, interventi di studiosi ed esperti nei diversi temi de engagement. 6

7 I Soci possono avvaersi dei seguenti servizi egati a Roadshow: Servizi egati ai Roadshow Singoi professionisti Piccoe e medie imprese (<300 dip.) Grandi imprese ( 300dip.) Atre organizzazioni (associazioni, istituti di ricerca, università, ) Maiing di notifica dee tappe de roadshow con approfondimento su sito (descrizione e modaità di partecipazione) Possibiità di partecipare ae tappe de roadshow Tappa/workshop su empoyee engagement con partecipazione di manager de azienda e reatori esperti sui temi oggetto di discussione Possibiità di partecipare ae tappe de roadshow Tappa/workshop su empoyee engagement con partecipazione di manager de azienda e reatori esperti sui temi oggetto di discussione Possibiità di partecipare ae tappe de roadshow Tappa/workshop su empoyee engagement con partecipazione di manager de azienda e reatori esperti sui temi oggetto di discussione Possibiità di partecipare ae tappe de roadshow c) WEB: idee e strumenti per a tua azienda Lo spazio digitae onine di ImpresAperta (www.impresaperta.it) offre a possibiità di: consutare i Manifesto, eenco dei partecipanti a network e gi utimi aggiornamenti sui temi de engagement ottenere informazioni sue diverse iniziative de Movimento pubbicare un anaisi o un contributo nea sezione Interventi attivare un confronto e uno scambio di opinioni sua piattaforma digitae avvaersi di un sistema di accesso ai contenuti cassificati in funzione dea tipoogia di Socio (professionista, PMI, grande impresa o atra organizzazione). Interventi Una sezione in continuo aggiornamento nea quae i Soci singoi professionisti hanno opportunità di pubbicare un intervento ne network che, otre ad essere consutabie sua piattaforma e condiviso sui profii dei socia network, sarà inserito nee mai di notifica di ImpresAperta inviate a network e nea Newsetter di approfondimento di ImpresAperta. Idee e strumenti Una sezione in continuo aggiornamento destinata ai Soci che approfondisce e principai ricerche, evidenze, best practices, progetti e iniziative coegate ai temi di ImpresAperta. La sezione è suddivisa in quattro riservate per tipoogia di destinatario: singoo professionista, PMI, grande impresa, atre organizzazioni. Tutti i Soci possono inotre contribuire ad arricchira inviando anaisi, articoi e segnaazioni sui temi di maggiore interesse da sviuppare o commentando gi articoi pubbicati. 7

8 I Soci possono avvaersi dei seguenti servizi egati a Web: Servizi egati a Web Singoi professionisti Accesso a area riservata ai singoi professionisti con materiae e contenuti su empoyee engagement Opportunità di pubbicare nea sezione Interventi, con segnaazione nee mai di notifica a network e inserimento de intervento nea Newsetter di ImpresAperta Registrazione aa community di ImpresAperta con possibiità di contattare gi atri Soci e condividere contenuti ed esperienze tra professionisti Piccoe e medie imprese (<300 dip.) Accesso a area riservata ae PMI con materiae e contenuti su empoyee engagement Registrazione aa community di ImpresAperta con possibiità di contattare gi atri Soci e condividere contenuti ed esperienze tra professionisti Newsetter mensie di approfondimento su empoyee engagement Grandi imprese ( 300dip.) Accesso a area riservata ae grandi imprese con materiae e contenuti su empoyee engagement Registrazione aa community di ImpresAperta con possibiità di contattare gi atri Soci e condividere contenuti ed esperienze tra professionisti Newsetter mensie di approfondimento su empoyee engagement Atre organizzazioni (associazioni, istituti di ricerca, università, ) Accesso a area riservata ae atre organizzazioni con materiae e contenuti su empoyee engagement Registrazione aa community di ImpresAperta con possibiità di contattare gi atri Soci e condividere contenuti ed esperienze tra professionisti Newsetter mensie di approfondimento su empoyee engagement Studenti universitari/aureandi su temi di empoyee engagement Registrazione aa community di ImpresAperta con possibiità di condividere contenuti d) EVENTI: networking, reputazione e opportunità Gi eventi su territorio (forum, convegni, conferenze, workshop, tavoe rotonde, ecc.) rappresentano un importante opportunità per confrontarsi con diversi interocutori e stakehoder chiave sui temi e e attività di empoyee engagement. ImpresAperta ha già reaizzato o partecipato a incontri, conferenze e seminari con obiettivo di argomentare i temi de coinvogimento dei dipendenti e supportare gi obiettivi de movimento. Ne corso di questi eventi hanno già partecipato come reatori diversi manager, iberi professionisti, accademici, esponenti dee istituzioni ed esperti sui diversi temi de engagement che sostengono i movimento. 8

9 I Soci possono avvaersi dei seguenti servizi egati agi Eventi: Servizi egati agi Eventi Singoi professionisti Maiing di notifica de evento con approfondimento su sito (descrizione e modaità di partecipazione) Possibiità di contatto per interventi come reatori su temi specifici Piccoe e medie imprese (<300 dip.) Maiing di notifica de evento con approfondimento su sito (descrizione e modaità di partecipazione) Possibiità di contatto per interventi come reatori su temi specifici Grandi imprese ( 300dip.) Atre organizzazioni (associazioni, istituti di ricerca, università, ) Studenti universitari/aureandi su temi di empoyee engagement Maiing di notifica de evento con approfondimento su sito (descrizione e modaità di partecipazione) Inserimento di 3 manager de impresa nee iste di reatori di ImpresAperta in base aa tipoogia di azienda e a expertise sui temi de empoyee engagement per a partecipazione Maiing di notifica de evento con approfondimento su sito (descrizione e modaità di partecipazione) Possibiità di contatto per interventi come reatori su temi specifici Maiing di notifica de evento con approfondimento su sito (descrizione e modaità di partecipazione) 6 Come diventare Soci di ImpresAperta I ruoo dei Soci in ImpresAperta I Soci ricoprono un ruoo decisivo nea reaizzazione degi obiettivi di ImpresAperta. Nea ogica de movimento possono: individuare obiettivi e interessi comuni di studio e conoscenza anciare questioni prioritarie e temi rievanti su cui avviare un confronto raccogiere a disponibiità a coaborare e raccontare esperienze condividere progetti e iniziative segnaatie discussi per essere approfonditi coaborare per a reaizzazione dee diverse iniziative Quote associative e contributo per i progetto speciae ImpresAperta è un movimento formaizzato come associazione senza scopo di ucro. Per reaizzare e iniziative descritte e beneficiare dei vantaggi corrispondenti è richiesto un contributo sotto forma di quota associativa interamente destinata aa reaizzazione dee iniziative proposte. In particoare a ricerca con Università di Pavia rappresenta i progetto speciae di ImpresAperta per i 2013/2014, per a quae è possibie partecipare attraverso un contributo finaizzato aa copertura dee diverse voci di spesa egate a avoro de team di ricerca. In base ai vantaggi riservati ad ogni tipoogia di Socio a seguente tabea presenta e corrispondenti quote associative e contributi per a ricerca itaiana. Singoi professionisti Piccoe e medie imprese Grandi imprese Atre organizzazioni (associazioni, istituti di ricerca, università, Studenti universitari/aureandi su temi di empoyee engagement Quota associativa 50 euro 500 euro 1000 euro 500 euro iscrizione gratuita Progetto speciae Ricerca con Univ. Pavia / 2000 euro 4000 euro 2000 euro / 9

10 Modaità di adesione e contatti Per aderire a ImpresAperta in quaità di Socio è sufficiente compiare i moduo di adesione disponibie su sito e inviaro aegando copia de pagamento dea quota associativa effettuato a mezzo bonifico bancario ae coordinate indicate su moduo (modaità di invio e atre informazioni sono presenti su sito di ImpresAperta). I moduo di adesione sarà oggetto di vautazione de Consigio Direttivo, i quae deibera su ammissione dei nuovi Soci. Vi è inotre a possibiità per acuni dei Soci di entrare a far parte de Consigio Direttivo di ImpresAperta partecipando aa progettazione e aa reaizzazione dee diverse iniziative. Per uteriori approfondimenti sugi obiettivi di ImpresAperta, sue iniziative proposte e sue modaità organizzative e associative è possibie consutare i sito internet e contattare ImpresAperta a seguente indirizzo: 10

Le pensioni dal 1 gennaio 2014

Le pensioni dal 1 gennaio 2014 Argomento A cura deo Spi-Cgi de Emiia-Romagna n. 1 gennaio 2014 Le pensioni da 1 gennaio 2014 Perequazione automatica 2014 pensioni, assegni e indennità civii assistenziai importo aggiuntivo per anno 2013

Dettagli

BANDO DI GARA D' APPALTO. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale Dipartimento

BANDO DI GARA D' APPALTO. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale Dipartimento , ROMA CAPTALE '21M~ BANDO D GARA D' APPALTO SEZONE ) AMMNSTRAZONE AGGUDCATRCE. N PUBBLCAZONE DAL~...1:Jj~jM.~ A L _.2 /~L-MZ: = 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitae Dipartimento

Dettagli

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Standard Internazionali di Valutazione (IVS) Market Comparison Approach (MCA) calcolo dei prezzi marginali

BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Standard Internazionali di Valutazione (IVS) Market Comparison Approach (MCA) calcolo dei prezzi marginali BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO Standard Internazionai di Vautazione (IVS) Market Comparison Approach (MCA) cacoo dei prezzi marginai Docente: geom. Antonio Eero CORSO PRATICANTI 205 I PREZZI MARGINALI I prezzo

Dettagli

Roma, 18 settembre 2014. Claai

Roma, 18 settembre 2014. Claai .:.ontratto Coettivo Nazionae di Lavoro per i dipendenti dae imprese artigiane esercenti Servizi di puizia, Disinfezione, Disinfestazione, Derattizzazione e Sanificazione Roma, 18 settembre 2014 Caai Si

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale Dipartimento

BANDO DI GARA D'APPALTO. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale Dipartimento Po) AA/AZ ft.'f ROMA CAPTALE BANDO D GARA D'APPALTO SEZONE ) AMMNSTRAZONE AGGUDCATRCE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitae Dipartimento Sviuppo nfrastrutture e Manutenzione

Dettagli

STUDIO SULL' EVOLUZIONE DELLA CONCENTRAZIONE NELL' INDUSTRIA DELLA COSTRUZIONE DI MACCHINE NON ELETTRICHE IN ITALIA

STUDIO SULL' EVOLUZIONE DELLA CONCENTRAZIONE NELL' INDUSTRIA DELLA COSTRUZIONE DI MACCHINE NON ELETTRICHE IN ITALIA C0MMISSIOHE DELLE COMUNITÀ EUROPEE DIRE!ZIONE GENERALE DELLA CONCORRENZA IV/A._3 STUDIO SULL' EVOLUZIONE DELLA CONCENTRAZIONE NELL' INDUSTRIA DELLA COSTRUZIONE DI MACCHINE NON ELETTRICHE IN ITALIA - Costruzione

Dettagli

Stefano Falorsi. di seconda e quinta elementare rispettivamente di numerosità e N. I test somministrati alle

Stefano Falorsi. di seconda e quinta elementare rispettivamente di numerosità e N. I test somministrati alle Nota metooogica sua strategia i campionamento e sistema nazionae i vautazione ee competenze per e cassi secona e quinta e primo cico ea scuoa primaria Stefano Faorsi. Obiettivi I Sistema Nazionae i Vautazione

Dettagli

J yy > Jxx. l o H A R A R B

J yy > Jxx. l o H A R A R B oitecnico di Torino I cedimento di una struttura soggetta a carichi statici può avvenire in acuni casi con un meccanismo diverso da queo di superamento dei imiti di resistena de materiae. Tae meccanismo

Dettagli

STUDIO SULL' EVOLUZIONE DELLA CONCENTRAZIONE NELL' INDUSTRIA ALIMENTARE IN ITALIA

STUDIO SULL' EVOLUZIONE DELLA CONCENTRAZIONE NELL' INDUSTRIA ALIMENTARE IN ITALIA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE DIREZIONE GENERALE DELLA CONCORRENZA IV/ A-3 STUDIO SULL' EVOLUZIONE DELLA CONCENTRAZIONE NELL' INDUSTRIA ALIMENTARE IN ITALIA - Industria aimentare in compesso - Industria

Dettagli

Punte a cannone. Hartner 2007. Made in Germany SEF MECCANOTECNICA. E mail: sef@sefmecc.it Web : www.sefmeccanotecnica.it

Punte a cannone. Hartner 2007. Made in Germany SEF MECCANOTECNICA. E mail: sef@sefmecc.it Web : www.sefmeccanotecnica.it Made in Germany Hartner 2007 Punte a cannone SEF MECCANOTECNICA SEE Via degi Orefici - Bocco 26 40050 FUNO (BO) ITALIA Te. 051 66.48811 Fax 051 86.30.59 FILIALE I MILANO Piazzae Martesana, 6 20128 Miano

Dettagli

5. Limiti di funzione.

5. Limiti di funzione. Istituzioni di Matematiche - Appunti per e ezioni - Anno Accademico / 6 5. Limiti di funzione. 5.. Funzioni imitate. Una funzione y = f(x) definita in un intervao [ a b] imitata superiormente in tae intervao

Dettagli

RICERCA SULLE NUOVE AZIENDE SIDERURGICHE

RICERCA SULLE NUOVE AZIENDE SIDERURGICHE COMMISSIONE DELLE. COMUNITÀ EUROPEE COMUNITÀ EUROPEA DEL CARBONE E DELL'ACCIAIO RICERCA SULLE NUOVE AZIENDE SIDERURGICHE Le maestranze deo stabiimento tasider di Taranto Atteggiamenti operai e avoro siderurgico

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

tramite della Segreteria della scuola), trasmissione dei verbali e degli atti al

tramite della Segreteria della scuola), trasmissione dei verbali e degli atti al L verbae n"..8j... Ogg, se marzo duemaqundc, ae ore 13.00, s è runta nea sede d questa sttuzone Scoastca a commssone Eettorae così composta RBEZZO ASSUNTA Presdente; VAL SABNA Segretaro, FATORELLO GAMPETRO

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

I miceti: da saprofiti a patogeni

I miceti: da saprofiti a patogeni I trattamento dee micosi di più frequente riscontro in Medicina Generae Perché occuparsi di micosi superficiai? } Le micosi superficiai (che coinvogono cute e mucose) rappresentano un capitoo rievante

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

OGGETTO: Giornata del dono e Concorso "Donare, molto più di un semplice dare"

OGGETTO: Giornata del dono e Concorso Donare, molto più di un semplice dare Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione e la Partecipazione Ufficio

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Micro.Stat Workshop laboratori

Micro.Stat Workshop laboratori Promozione e diffusione della cultura statistica Micro.Stat Workshop laboratori I numeri raccontano storie a chi li sa leggere. Le statistiche parlano di ciò che siamo e della società in cui viviamo. Chi

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Lo spettacolo di una vecchia fatiscente imbarcazione da diporto, sia in decomposizione nel suo ormeggio che mezza affondata con gli alberi che spuntano dall acqua

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Etica: valore e concretezza L Etica non è valore astratto ma un modo concreto per proteggere l integrità dei mercati finanziari e rafforzare

Dettagli

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon CORSI BREVI Catalogo formativo 2015 La svolge attività di formazione dal 1989 ed è stata tra i primi in Italia a introdurre percorsi formativi legati al management e al marketing culturale. L'offerta formativa

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap.12 Le relazioni pubbliche Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 12 Le relazioni pubbliche Le relazioni pubbliche (PR) Insieme di attività

Dettagli

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. LA METODOLOGIA EFQM E IL QUESTIONARIO DI AUTO VALUTAZIONE... 4 3. LA METODOLOGIA

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti OGGETTO: PROGETTO TECO A ATTIVITÀ CINECA AUTORE: MAURO MOTTA Indice della presentazione 1. Obiettivo del progetto 2. Identificazione degli attori coinvolti 3. Fasi del progetto Tecnologie e Strumenti Il

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Relazione sulle Politiche di Remunerazione

Relazione sulle Politiche di Remunerazione SOCIETÀ CATTOLICA DI ASSICURAZIONE Società cooperativa con sede legale in Verona, Lungadige Cangrande n. 16 Capogruppo del Gruppo Cattolica Assicurazioni, iscritto all Albo dei Gruppi Assicurativi 019

Dettagli

ATTIVITA DI RIELABORAZIONE TESTUALE MEDIANTE LA PIATTAFORMA MOODLE Progetto Cl@ssi 2.0

ATTIVITA DI RIELABORAZIONE TESTUALE MEDIANTE LA PIATTAFORMA MOODLE Progetto Cl@ssi 2.0 Congresso Nazionale SIREM Milano, 5-6 giugno 2012 ATTIVITA DI RIELABORAZIONE TESTUALE MEDIANTE LA PIATTAFORMA MOODLE Progetto Cl@ssi 2.0 Valentina Pennazio, Andrea Traverso, Davide Parmigiani Università

Dettagli