ATTENZIONE: SOPRALLUOGO OBBLIGATORIO (VEDI ART.5)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ATTENZIONE: SOPRALLUOGO OBBLIGATORIO (VEDI ART.5)"

Transcript

1 Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, ALESSANDRIA Tel C. F. P. I CAPITOLATO SPECIALE RELATIVO ALLA PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO INTEGRATIVO PER L EROGAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE SPECIALISTICHE DI RADIOLOGIA, PER UN PERIODO DI 96 MESI. CIG AB3. S.C. Responsabile: Dirigente Responsabile S.C. Acquisti e Gestione Servizi economali A.S.O. SS. Antonio e Biagio e C. Arrigo di Alessandria Responsabile Procedimento amministrativo Acquisti e Gestione Servizi economali Sito Internet: Dr.ssa Cristina CABIATI Tel. 0131/ Fax.0131/ Stefania FERRANDO Tel. 0131/ Fax.0131/ Responsabile dell esecuzione Direttore S.C. Radiodiagnostica Si indica quale Responsabile del Procedimento, ai sensi dell art.10 del D.Lgs 12/04/2006 nr.163, la Sig.ra Stefania Ferrando, contattabile al n. tel.0131/ oppure alla mail Ogni eventuale richiesta di chiarimento inerente il presente appalto deve essere formulata per iscritto ed inoltrata al Responsabile del Procedimento, a mezzo fax (n.0131/206895) o mail entro e non oltre il giorno 11/01/2013. I chiarimenti verranno resi disponibili sul sito internet aziendale entro il giorno 16/01/2013. ATTENZIONE: SOPRALLUOGO OBBLIGATORIO (VEDI ART.5) Pagina 1 di 36

2 SOMMARIO ART.1 - NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 4 ART.2 - OGGETTO DELLA GARA, LUOGO DI ESECUZIONE E DURATA CONTRATTUALE ART.3 IMPORTO A BASE D ASTA... 9 ART.4 SICUREZZA E RISCHI DA INTERFERENZE... 9 ART.5 SOPRALLUOGO ART.6 MODALITA DI FORMULAZIONE E PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E TERMINE PER LA RICHIESTA DI CHIARIMENTI ART.7 - GARANZIE A CORREDO DELL OFFERTA ART.8 - VERIFICA DEL CONTENUTO DELLE DICHIARAZIONI AUTOCERTIFICATE IN FASE DI PARTECIPAZIONE ART.9 MODALITA DI AGGIUDICAZIONE ART VERIFICA DEL CONTENUTO DELLE DICHIARAZIONI AUTOCERTIFICATE IN FASE DI AGGIUDICAZIONE ART.11 - COMUNICAZIONI DI UFFICIO ART.12 - DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE A SEGUITO DI AGGIUDICAZIONE ART.13 - GARANZIE DI ESECUZIONE ART STIPULAZIONE DEL CONTRATTO ART.15 SUBAPPALTO ART.16 ESECUZIONE DELLA FORNITURA - CONSEGNA, INSTALLAZIONE, MESSA IN FUNZIONE, COLLAUDO, CORSO DI FORMAZIONE ART.17 MANUTENZIONE APPARECCHIATURE, OPERE E IMPIANTI ART.18 PAGAMENTI ART.19 REVISIONE PREZZI ART CESSIONE D'AZIENDA O RAMO D'AZIENDA ART.21 - CONTESTAZIONI, PENALITA E RISOLUZIONE CONTRATTUALE ART. 22 CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA EX ART C.C.) ART. 23 RESPONSABILITA CIVILE E POLIZZA ASSICURATIVA ART.24 - RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI E CONSORZI ORDINARI DI CONCORRENTI ART.25 - FORO COMPETENTE ART.26 - NORME FINALI Pagina 2 di 36

3 ALLEGATI Allegato 1 Allegato 2 Allegato 3 Allegato 4 Allegato 5 Allegato 6 Allegato 7 Allegato 8 Allegato 9 Allegato 10 Allegato 11 Modulo per istanza di partecipazione alla gara e dichiarazione Capitolato opere e relativi allegati Schede tecniche apparecchiature Elenco apparecchiature accessorie ed arredi Dichiarazione di Conformità a Normativa e Dichiarazione di impegno sulla Sicurezza Capitolato tecnico relativo al servizio di gestione degli impianti Contratto di manutenzione apparecchiature Schema di offerta economica Attestazione sopralluogo Documento Unico di Valutazione dei rischi da interferenze (DUVRI) Schede apparecchiature TAC da rimuovere Pagina 3 di 36

4 ART.1 - NORMATIVA DI RIFERIMENTO La procedura di gara è regolata, oltre che dal presente e dal bando di gara, dal D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163 e successive modifiche, dalla normativa vigente in materia, nonché dal Codice civile per quanto non previsto dalle disposizioni richiamate in precedenza. La presentazione dell offerta, nell ambito della partecipazione alla procedura di gara, implica per i soggetti candidati l accettazione incondizionata di tutte le clausole o condizioni previste nel presente capitolato e nei documenti allegati. ART.2 - OGGETTO DELLA GARA, LUOGO DI ESECUZIONE E DURATA CONTRATTUALE. La presente procedura di gara ha per oggetto l espletamento del Servizio di erogazione di prestazioni sanitarie specialistiche di radiologia, comprensivo di supporto gestionale, di sistemi completi per l esecuzione di esami di Risonanza Magnetica, Tomografia Computerizzata ed Ecografia, e della realizzazione dei locali, da effettuarsi presso l Azienda Ospedaliera SS. Antonio e Biagio e C. Arrigo di Alessandria. I contenuti del servizio dovranno essere progettati, realizzati e condotti nella totale completezza, secondo la modalità del chiavi in mano. In particolare l appalto comprende quanto sotto riportato: 1. la progettazione e la realizzazione di tutte le Opere edili ed affini, radioprotezionistiche, ed impiantistiche, occorrenti per la realizzazione dei locali dell area TAC - RM ed Ecografi, delineati nelle planimetrie allegate, come indicato nel Capitolato Tecnico di Appalto OPERE (allegato 2); 2. le procedure amministrative per tutte le autorizzazioni necessarie alla realizzazione dei lavori oggetto del presente appalto, come indicato nel Capitolato Tecnico di Appalto OPERE (allegato 2); 3. la segnaletica interna, antinfortunistica, radio-protezionistica, di destinazione d uso e di percorso, occorrente per i locali interessati, come definito nel Capitolato Tecnico di Appalto OPERE (allegato 2); 4. la fornitura, ed installazione (comprensiva di collaudo e corso di formazione del personale sanitario, tecnico e amministrativo) delle seguenti apparecchiature/arredi, come da Allegati 3 e 4: - n.2 Risonanze Magnetiche (entrambe 1,5 T); - n.2 TAC (n.1 unità minimo 128 slices e n.1 unità 64 slices); - n.4 Ecografi (n.1 alta fascia tecnologica, n.2 media fascia tecnologica e n.1 portatile); - arredi e apparecchiature accessorie medicali (e non) ed informatiche, di supporto all esecuzione degli esami, e necessarie a garantire il pieno svolgimento dell attività prevista; si allega elenco indicativo, e pertanto non esaustivo, per tipologia, quantità e distribuzione. Le apparecchiature dovranno essere nuove di fabbrica ed aggiornate all ultima release disponibile all atto della consegna Pagina 4 di 36

5 L Azienda Ospedaliera non mette a disposizione nessun tipo di vigilanza per i locali nei quali verrà svolta l attività oggetto dell appalto. La ditta dovrà pertanto provvedere nel modo che riterrà più opportuno nel mettere al sicuro le apparecchiature installate. 5. l adeguamento del Sistema per la gestione amministrativo/sanitaria del servizio e archiviazione immagini e referti (RIS/PACS) dell ASO, per la gestione delle nuove tecnologie introdotte e l incremento di esami previsto, comprendente: SOFTWARE aggiuntivo per l aggiunta di circa esami in più: HARDWARE ATTIVITA DI INSTALLAZIONE Synapse PACS licenze per esami in più (in virtù di possibili incrementi dell attività, per avere una contingency da poter gestire in corso d opera) Annual Fee Synapse per esami aggiuntivi Synapse 3D 6 licenze concorrenti in più + aumento licenze per aggiunta esami CT e RMN Annual Fee Synapse 3D per esami aggiuntivi Architettura Server: Passaggio alla Virtualizzazione tramite Wmware: fornitura di n.5 server, unità di backup di backup, switch ridondanti, UPS Previsto rinnovo tecnologico dopo il 5 anno NAS dimensionata per l intero periodo contrattuale con tutte le tipologie di immagini (Original, Clinical Reference) e comprensiva dell import del pregresso Dimensione di 75 TB netti su 5 anni. Dimensione di TB netti su 8 anni Client aggiuntivi: aggiunta di n.6 Workstation con monitor Fusion 6MP 1H UPS + n.4 postazioni PC RIS (PC, monitor, scanner, stampante) Previsto rinnovo tecnologico dopo il 5 anno Attività di installazione, configurazione dei Sistemi RIS/PACS I requisiti HW e SW da soddisfare sono i seguenti: - Esempio di configurazione relativa a Workstation di refertazione: Hard Drive : 250GB (7200RPM) Serial ATA II with NCQ and 8MB DataBurst Cache Tastiera : italiano Mouse : USB Scroll Optical Mouse Audio : Sound Blaster X-Fi Extreme Gamer Processor : Almeno 2.80GHz Memoria : Almeno 4GB Scheda grafica editoriale: 256MB Software: Windows 7 Professional Monitor di refertazione BARCO Fusion da 6MP Monitor Editoriale da almeno 17 Ups per workstation Lettore di codice a Barre Symbol Ls2208 Bancolini C6R USB. Lettore SmartCard Stampante di Etichetta Esempio Epson TML90 Esempio di pc RIS: Hard Drive : 250GB (7200RPM) Serial ATA II with NCQ and 8MB DataBurst Cache Tastiera : italiano Mouse : USB Scroll Optical Mouse Processor : Almeno 2.80GHz Pagina 5 di 36

6 Memoria : Almeno 4GB Scheda grafica editoriale: 256MB Software: Windows 7 Professional Monitor Editoriale da almeno 17 Ups per workstation Lettore di codice a Barre Symbol Ls2208 Bancolini C6R USB. Lettore SmartCard Stampante di Etichetta Esempio Epson TML90 Scanner, attualmente sono in uso in radiologia: i Fujitsu fi-5015c Specifiche Server: 1 VMware vsphere5 Enterprise + Vcenter Fnd 3 WINDOWS SRV ENT 2008 R2 MOL NL 5 Server con 8 dischi Hot Plugx3.5 2 Processori almeno 2.4Ghz Almeno 36Gb di ram - Scheda di controllo remoto lettore DVD Console switch Analogico KVM180 AS 8 Porte + 2 cavi sip - 1U LCD (17in) with DELL rack rails (poiche il rack e dell) - 2 Dell PDU, 16A, V, 13x C13 socket, 0U/1U senza cavo - 2 Switch 3Com 4800G 24-Port 2 Local Connection CX4 Cable 50cm 2 Switch 4x00G 2- Port 10Gigabit Local Connection 1 APC SmartUPS 5000VA 2 3,7m cavo di alimentazione PDU IEC309, 16A, 250V Libreria LTO 5 con 16 slot Attualmente presso l ente è presente una NAS del fornitore EMC Clarion con Celerra; pertanto si richiede la dotazione di analoga tecnologia NAS ma con configurazione allo stato dell arte al momento della consegna con capacità di 120 TB netti. L operatività dell intero sistema informatico della radiologia, di proprietà dell Azienda Ospedaliera è gestito tramite opportuno contratto di manutenzione. 6. la manutenzione, per tutto il periodo contrattuale, di tutte le apparecchiature medicali fornite, di tipo Full Risk App. Radiologica Critica (capitolo 3 punto del Contratto di manutenzione Allegato 7) per TAC e RM, e di tipo Full Risk App. Critica con App. sostitutiva (capitolo 3 punto del Contratto di manutenzione Allegato 7) per le restanti apparecchiature (ecografi compresi); la manutenzione deve essere comprensiva delle verifiche di sicurezza elettrica e dei controlli funzionali su tutte le apparecchiature offerte, mentre sono da intendersi esclusi i controlli di qualità su TAC e RM; 7. l adeguamento della strumentazione sotto i profili hardware/software, in funzione di eventuali nuove disposizioni legislative, e l aggiornamento a nuove release del software, per tutto il periodo contrattuale; l integrazione con il Sistema RIS/PACS attualmente in uso in Azienda, e l adeguamento delle unità di storage e le workstation all eventuale nuovo sistema RIS/PACS che nel corso degli anni di validità del contratto potrebbe subentrare all attuale; Il licenziamento del software pacs synapse è a blocchi di esami aggiuntivi. Per tale motivo, nella fornitura sarà da prevedere la quota parte di licenze per gli esami aggiuntivi, pari a esami. Sempre nella quota a carico della ditta saranno da considerare i relativi annual fee, in relazione alla predetta quota di esami aggiuntivi 8. la manutenzione, per tutto il periodo contrattuale, delle apparecchiature informatiche e degli apparati di rete (es. switch) forniti, ad eccezione dei guasti di primo livello e configurazioni, per i quali interviene l Azienda Ospedaliera; Pagina 6 di 36

7 9. tutte le attività di conduzione, gestione e manutenzione delle opere realizzate (edili, impiantistiche e di radioprotezione) e le attività correlate, per tutto il periodo contrattuale, come definito nel Capitolato Tecnico di Appalto OPERE (allegato 2); 10. la rimozione delle seguenti apparecchiature, attualmente installate: - n.2 TAC (Siemens Somaton anno 1996 installata nei locali siti in prossimità degli attuali ambulatori di ecografia, e GE LightSpeed - anno 1999 installata nell attuale area TAC); - n. 2 RM (Philips EDGE 1,5T e Philips Outlook 0.23T entrambe anno 1997), installate nell attuale area RM. Le operazioni di rimozione dovranno svolgersi senza recare danni alle strutture/impianti esistenti, lasciando in sicurezza i locali e gli impianti, e riportando allo stato attuale le murature esterne eventualmente abbattute. Al fine di consentire l effettuazione delle manovre di spostamento in sicurezza, si allegano le schede delle apparecchiature TAC attualmente installate, per le quali è prevista nell ambito dell appalto in oggetto la rimozione. 11. Servizio di gestione degli impianti di RM, TAC e Ecografi. Fornitura della prestazione specialistica di personale Medico specialista Radiologo, Tecnico di radiologia, Infermieristico ed Amministrativo di supporto, qualitativamente e numericamente idonei alla corretta gestione dei sistemi RM, TAC e Ecografi oggetto dell appalto, secondo le modalità indicate nel Capitolato tecnico Allegato 6. E prevista l effettuazione degli esami sotto indicati: - n esami/anno presunti, complessivi per n.2 TAC, di cui: n esami/anno da effettuarsi e refertarsi a carico della ditta aggiudicataria n. 500 esami/anno da effettuarsi a carico della ditta e refertarsi con il personale dell Azienda Ospedaliera n esami/anno da effettuarsi e refertarsi dal personale dell Azienda Ospedaliera; - n esami/anno presunti, complessivi per n.2 RM di cui: n esami/anno da effettuarsi e refertarsi a carico della ditta aggiudicataria n. 500 esami/anno da effettuarsi a carico della ditta e refertarsi con il personale dell Azienda Ospedaliera n esami/anno da effettuarsi e refertarsi dal personale dell Azienda Ospedaliera; - n esami/anno presunti, complessivi per n.4 Ecografi di cui: n esami/anno da effettuarsi e refertarsi a carico della ditta aggiudicataria n esami/anno da effettuarsi e refertarsi dal personale dell Azienda Ospedaliera; N.B.: il numero di esami annui a carico della ditta sopra indicato deve intendersi quello autorizzato; prestazioni eccedenti dovranno essere espressamente autorizzate da parte dell Azienda Ospedaliera. In assenza di esplicita autorizzazione le prestazioni effettuate non verranno riconosciute ai fini della fatturazione. Parimenti, in occasione dell autorizzazione verrà concordato con l impresa appaltante uno sconto aggiuntivo rispetto a quello determinato in sede di gara. Pagina 7 di 36

8 12. Fornitura Materiale di consumo come sotto specificato, nella quantità occorrente per la corretta esecuzione di tutti gli esami di RM, TAC, Ecografia, siano essi eseguiti dal personale della ditta che dal personale dell ASO: - mezzi di contrasto iodati, non ionici, per TAC, per l esecuzione del 60% della quantità di esami complessivi indicati - mezzi di contrasto paramagnetici, per RM, per l esecuzione del 60% della quantità di esami complessivi indicati - mezzo di contrasto per gli esami ecografici, per l esecuzione del 5% della quantità di esami complessivi indicati - kit per infusione mezzi di contrasto - aghi e siringhe - elio per le RM - altro materiale cartaceo - Consumabili per Sistema Patient Cd, stampanti barcode, stampanti B/n, stampanti a colori (Rinnovo Page Pack) CD, DVD - ogni altra tipologia di materiale occorrente 13. ogni altro onere a carico della ditta, evidenziato nel presente Capitolato e nei relativi allegati. Nella predisposizione del cronoprogramma, la ditta deve rispettare i tempi massimi complessivi di realizzazione degli interventi, indicati nel Capitolato Tecnico di Appalto OPERE, garantire la non interruzione delle prestazioni attualmente erogate. Sono escluse dall appalto: le attività di regolazione e piccola manutenzione inerenti le opere realizzate (edili, impiantistiche e di radioprotezione), come definito nel Capitolato Tecnico di Appalto OPERE; i controlli di qualità su TAC e RM; le utenze generali (acqua, energia elettrica, riscaldamento, linee telefoniche interne, gas medicali), i cui costi restano a carico dell'aso; l assistenza anestesiologica, in quanto effettuata esclusivamente da personale dell ASO e con impiego di farmaci e dotazioni strumentali dell'aso stessa; l attività di Esperto qualificato, Esperto per la sicurezza RM, ed Esperto in Fisica medica, fatto salvo l eventuale riconoscimento di indennità economiche da parte della ditta appaltatrice, da riconoscere ai fisici che svolgono una funzione non istituzionale come quella richiesta. Si quantificano 100 ore/anno le prestazioni relative ai siti RM e in 100 ore/anno quelle relative ai siti TAC, con l applicazione della tariffa regionale di 60,00/ora. la responsabilità per la governance clinica e gli impianti radiologici; l apporto di personale ausiliario (es. barellieri) per il trasporto dei pazienti interni; la pulizia dei locali; Lo smaltimento dei rifiuti speciali. Il periodo contrattuale è di mesi 96 (novantasei), a decorrere dalla data di sottoscrizione del verbale di inizio del servizio, che deve aver luogo entro 10 giorni lavorativi dal completamento delle operazioni di collaudo delle opere e delle apparecchiature installate. Al termine del periodo contrattuale, con il pagamento dell ultimo canone, tutti gli impianti diverranno di proprietà dell Azienda Ospedaliera. Questa Azienda si riserva la facoltà, al termine del periodo contrattuale: Pagina 8 di 36

9 di riscattare le attrezzature e gli arredi oggetto della presente fornitura, alle condizioni previste dalla ditta in offerta; di prorogare il contratto per il periodo necessario all espletamento di una nuova gara, e comunque, non superiore a anni uno. Resta inteso che in caso di proroga verrà ricontrattato il canone oggetto di aggiudicazione. Al termine del periodo contrattuale e dell eventuale proroga, qualora non si proceda a riscatto, la ditta aggiudicataria, dovrà, con onere a suo carico, procedere allo smantellamento e rimozione delle apparecchiature installate e al ritiro degli arredi. ART.3 IMPORTO A BASE D ASTA L importo a base d asta per quanto descritto all art.2 del presente Capitolato è pari a Euro ,00 (ONERI FISCALI ESCLUSI), con la ripartizione prevista nello Schema di offerta economica Allegato 8. Questa Azienda potrà procedere all aggiudicazione ad un prezzo non superiore a quello a base d asta sopra indicato, fermo restando che la rimuneratività per le Imprese partecipanti è da intendersi riferita all offerta nella usa interezza L attività di erogazione di prestazioni sanitarie specialistiche di Radiologia non è soggetta ad applicazione di IVA; pertanto l aliquota IVA deve applicarsi esclusivamente ai prezzi riportati nell allegato 8 sotto la voce Canoni, laddove nell indicare gli importi a base d asta, è stata inserita la dicitura IVA esclusa ART.4 SICUREZZA E RISCHI DA INTERFERENZE Relativamente alla fase di cantiere, intesa come esecuzione opere (edili, impiantistiche e di radioprotezione) e installazione attrezzature (TAC, RM, ecografi), si rinvia al Capitolato Tecnico di Appalto OPERE. Per le fasi relative alla manutenzione delle apparecchiature medicali, informatiche e degli apparati di rete forniti, e alle attività di conduzione, gestione e manutenzione delle opere realizzate (edili, impiantistiche e di radioprotezione) e alle attività correlate, nonché al servizio di gestione degli impianti RM, TAC e Ecografi, finalizzato all esecuzione degli esami, si rinvia il Documento Unico di Valutazione dei rischi da interferenze (DUVRI). Redazione D.U.V.R.I. L Azienda Appaltatrice fornirà all Azienda Ospedaliera il Documento di Valutazione dei rischi, già fornito in via preliminare tra i documenti di gara, entro e non oltre i 90gg dall inizio del servizio comunicando le seguenti informazioni: i fattori di rischio propri dell attività oggetto di appalto con relativa valutazione anche in relazione ai gruppi omogenei di lavoratori; le figure della sicurezza aziendali quali datore di lavoro, datore di lavoro delegato (eventuale), dirigenti e preposti. A gara assegnata l individuazione dovrà essere nominativa; i dispositivi di protezione individuale e collettivi necessari per l esecuzione delle attività che verranno messi a disposizione dei dipendenti della Ditta Appaltatrice Contestualmente fornirà all Azienda Ospedaliera anche Documento Informativo ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.. A sua volta l Azienda Ospedaliera fornirà il Documento Informativo dell Azienda Ospedaliera e redigerà la bozza di D.U.V.R.I. che l Azienda Appaltatrice Pagina 9 di 36

10 completerà con i propri dati. La condivisione del D.U.V.R.I. ed il suo eventuale aggiornamento avverrà in una specifica Riunione di cooperazione e coordinamento. Coordinamento tra le Aziende Successivamente all aggiudicazione, l impresa aggiudicataria dovrà definire (oltre ai dirigenti e preposti di cui sopra), la seguente figura: Referente per l Azienda Appaltatrice che avrà il compito di gestire i rapporti con il Referente ASO, con i liberi professionisti contattati dall Azienda Appaltatrice, con le aziende terze (es. aziende appaltatrici per la pulizia) e la S.S.A Fisica Sanitaria per gli aspetti operativi e di coordinamento riguardanti le tematiche di salute e sicurezza sul lavoro. Il nominativo di tale figura dovrà essere indicato a gara assegnata. Questa ASO individua quale Referente il Direttore della S.C. Radiodiagnostica, che avrà il compito di gestire i rapporti con il Referente per l Azienda Appaltatrice per gli aspetti operativi e di coordinamento riguardanti le tematiche di salute e sicurezza sul lavoro. Formazione, Informazione e Addestramento Fermo restando che la formazione, l informazione e l addestramento in merito alle attività proprie dell Azienda Appaltatrice per i dipendenti dell azienda appaltatrice sono a carico del vincitore, si precisa che: la formazione, l informazione e l addestramento dei dipendenti ASO in merito ai rischi (ivi compresi i rischi connessi alle interferenze), ai macchinari e alle procedure definite per gli ambienti dati in gestione all Azienda Appaltatrice è a carico dell Ditta Vincitrice stessa. analogamente a quanto detto sopra gli obblighi info/formativi e addestrativi nei confronti di liberi professionisti rimane a carico dell Azienda Appaltatrice l Azienda Appaltatrice dovrà consegnare ai propri dipendenti ed agli eventuali liberi professionisti contattati anche l Informativa sull Azienda Ospedaliera e sui fattori di rischio ad essa collegati redatta dall Azienda Ospedaliera e fornita in sede di stipula del contratto Dispositivi di protezione Per quanto riguarda i dispositivi di protezione sia individuali che collettivi definiti nel Documento di Valutazione dei Rischi dell Azienda Appaltatrice, nonché per gli eventuali dispositivi di protezione individuati come necessari nel D.U.V.R.I., si precisa che l acquisto e la responsabilità circa la conformità degli stessi è a carico dell Azienda Appaltatrice la quale avrà altresì l obbligo di: definire un protocollo di consegna/messa a disposizione dei dispositivi di protezione sia per i propri dipendenti, che per i liberi professionisti e i dipendenti dell Azienda Ospedaliera; dare adeguata informazione/formazione in merito ai suddetti dispositivi ; verificare sul campo tramite Dirigenti e Preposti che tutti i lavoratori di cui sopra utilizzino conformemente alle indicazioni fornite e alle modalità di utilizzo i dispositivi di protezione Impianti e attrezzature Essendoci una commistione nell utilizzo degli impianti e nelle apparecchiature tra dipendenti dell Azienda Ospedaliera e dipendenti dell Azienda Appaltatrice, la gara in oggetto rientra in quanto disposto dall art. 23 e 72 del D.Lgs. 81/08. In tal senso l Azienda Ospedaliera richiederà periodiche certificazioni attestanti la conformità degli impianti e delle attrezzature. Antincendio e Gestione delle Emergenze L Azienda Appaltatrice dovrà: provvedere alla redazione del Piano di Emergenza Interno ai locali in uso, che dovrà essere integrato con il Piano di Emergenza Interno dell Azienda Ospedaliera; si precisa che le vie di Pagina 10 di 36

11 fuga previste sono le 2 scale esistenti e i due accessi al reparto per degenti e barellati; la ditta dovrà provvedere a individuare le vie di fuga orizzontali per i locali oggetto dell appalto. provvedere all effettuazione delle esercitazioni antincendio per i locali in uso. Le esercitazioni dovranno essere programmate e concordate con il Servizio Prevenzione e Protezione dell Azienda Ospedaliera; Essere disponibile a collaborare e partecipare alle esercitazioni antincendio organizzate dall ASO; designare, formare e periodicamente aggiornare gli addetti alla squadra emergenza rischio elevato per i locali in uso ART.5 SOPRALLUOGO Le ditte concorrenti devono effettuare un sopralluogo per acquisire tutti gli elementi utili per la realizzazione dell appalto, compresa la verifica degli spazi e delle vie di accesso per il posizionamento delle apparecchiature. Il Sopralluogo dovrà essere effettuato in presenza di personale dell Azienda Ospedaliera, appositamente individuato. Il sopralluogo potrà essere effettuato previo accordi con la sig.ra Stefania Ferrando, contattabile al n. tel.0131/ oppure alla mail Il sopralluogo potrà essere effettuato da personale delegato della ditta concorrente, in caso di ditta singola. In caso di ditte riunite, da riunirsi o consorziarsi nelle forme di cui all art.34, c.1, lett. d), e), f), f-bis) del D.Lgs163/2006 e s.m.i., da personale delegato della ditta mandataria o indicata come tale. Nel caso di consorzi di cui all art.34, c.1, lett. b e c), il sopralluogo potrà essere effettuato da personale delegato del consorzio. ATTENZIONE: Le ditte che, seguendo le modalità sopra descritte, avessero già provveduto ad effettuare il sopralluogo, saranno esonerate dall effettuare nuovamente tale sopralluogo. ART.6 MODALITA DI FORMULAZIONE E PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E TERMINE PER LA RICHIESTA DI CHIARIMENTI. L Impresa offerente è tenuta a presentare, a corredo dell offerta, tutta la seguente documentazione: (Documentazione amministrativa e tecnica) a) allegato 1 (modulo per istanza di partecipazione alla gara e dichiarazione), compilato e firmato dal rappresentate legale della ditta offerente o persona abilitata ad impegnare validamente l impresa e accompagnato da copia fotostatica di un valido documento di identità del soggetto sottoscrittore; N.B. In caso di concorrente costituito da ditte riunite, da riunirsi o da consorziarsi nelle forme di cui all art.34, c.1, lett. d), e), f), f-bis) del D.Lgs163/2006 e s.m.i., la dichiarazione di cui all Allegato1, deve essere prodotta da tutti i soggetti riuniti, da riunirsi o consorziarsi. Nel caso di consorzi di cui all art.34, c.1, lett. b e c), la dichiarazione deve essere prodotta dal consorzio e da ciascuno dei consorziati per conto dei quali il consorzio partecipa alla gara. Pagina 11 di 36

12 b) documentazione amministrativa: b.1 Copia del presente, di tutti i relativi allegati, e di eventuali lettere di chiarimenti, firmata per accettazione in ogni pagina dal legale rappresentante della ditta concorrente, ovvero da persona abilitata ad impegnare validamente l impresa; N.B. In caso di concorrente costituito da ditte riunite, da riunirsi o consorziarsi di cui all art.34, c.1, lett. d), e), f), f-bis) del D.Lgs163/2006 e s.m.i., la firma del dei relativi allegati, e di eventuali lettere di chiarimenti, deve essere apposta dal legale rappresentante di ogni ditta che costituisce o costituirà il raggruppamento o il consorzio.. Nel caso di consorzi di cui all art.34, c.1, lett. b e c), dal legale rappresentante del consorzio. b.2 Copia dell avvenuto pagamento del tributo dovuto all Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici. L importo comunicato dall Autorità e dovuto dai soggetti candidati ammonta ad Euro 500,00. Sul sito dell Autorità sono disponibili le Istruzioni relative alle contribuzioni dovute, ai sensi dell'art. 1, comma 67, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, dai soggetti pubblici e privati in vigore dal 1 maggio N.B. Il mancato versamento del contributo comporta l'esclusione dall offerta. N.B. In caso di concorrente costituito da ditte riunite, da riunirsi o consorziarsi di cui all art.34, c.1, lett. d), e), f), f-bis) del D.Lgs163/2006 e s.m.i., il pagamento è unico e deve essere effettuato dalla capogruppo/mandataria. Nel caso di consorzi di cui all art.34, c.1, lett. b e c), dal consorzio. b.3 Idonee dichiarazioni bancarie (almeno due) da cui risulti che l offerente ha sempre fatto fronte ai propri impegni con regolarità e puntualità, ai sensi dell art. 41, comma 1, lett, a) del d.lgs. 163/06 e s.m.i.; N.B. In caso di concorrente costituito da ditte riunite, da riunirsi o da consorziarsi nelle forme di cui all art.34, c.1, lett. d), e), f), f-bis) del D.Lgs163/2006 e s.m.i., le dichiarazioni bancarie, devono essere prodotte dalla ditta mandataria o indicata come tale. Nel caso di consorzi di cui all art.34, c.1, lett. b e c), dal consorzio. b.4 dichiarazione di aver espletato nel triennio , servizi analoghi a quelli oggetto della gara, presso Presidi Sanitari Pubblici e Privati, con l indicazione delle date, dei destinatari e degli importi dei servizi svolti, ai sensi dell art. 42, comma 1, lett. a) del D. Lgs. 163/06 e s.m.i.; per servizi analoghi si intendono quelli di esecuzione di prestazioni sanitarie specialistiche di RM e/o TAC e/o Ecografia. Costituisce requisito di ammissione alla gara l aver realizzato, complessivamente negli ultimi tre esercizi ( ) servizi analoghi a quello oggetto di gara, per un importo non inferiore al valore corrispondente a due anni di appalto, calcolati sull importo a base d asta previsto dal Bando di gara. b 4.1 premesso che l importo stimato dei lavori da realizzare, di cui al presente appalto, è pari ad ,00, e che le categorie e classifiche delle opere di cui all allegato A del D.P.R. 207/2010, al lordo degli oneri della sicurezza, sono: a) categoria prevalente OG11, classifica IV o superiore b) categoria scorporabile OG1, classifica III o superiore il concorrente deve produrre idonea attestazione SOA per le categorie e le classifiche adeguate alle opere da eseguire, nonché certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9001:2000, rilasciata da soggetti accreditati ai sensi delle norme Pagina 12 di 36

13 europee della serie UNI CEI EN e della serie UNI CEI EN ISO/IEC o, nel caso di raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari di concorrenti, costituiti o da costituirsi, più certificazioni relative a tale sistema, in corso di validità. La certificazione predetta può essere prodotta in originale, in copia autenticata da pubblico ufficiale ovvero in copia semplice con apposta in calce la dichiarazione sostitutiva, a firma del legale rappresentante, che ne attesti la conformità all'originale ai sensi dell'art. 19 bis del D.P.R. n. 445/2000. La produzione della certificazione precitata non è necessaria qualora il possesso del sistema qualità sia certificato dall attestazione SOA. b 4.2 premesso che l entità presunta dei servizi di progettazione compresi nella presente gara d appalto è pari a circa ,00, al netto degli oneri previdenziali e dell iva, di cui: ,00 per progettazione esecutiva, compreso antincendio ,00 per coordinamento della sicurezza in fase progettuale ,00 per coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione e che l importo stimato dei lavori da progettare, al netto dell iva, è di ,00. il concorrente deve presentare idonea dichiarazione avente ad oggetto l avvenuto espletamento, negli ultimi dieci anni, di servizi di cui all'art. 252 del D.P.R. 207/2010, relativi a lavori appartenenti ad ognuna delle classi e categorie dei lavori cui si riferisce la progettazione da effettuare, individuate sulla base delle elencazioni contenute nelle tariffe professionali, per un importo globale per ogni classe e categoria pari a 2 volte l'importo stimato dei lavori cui si riferisce la progettazione, calcolato con riguardo ad ognuna delle classi e categorie, come di seguito indicato: Ic: ,00 IIIb: ,00 IIIc: ,00 nonché l avvenuto svolgimento negli ultimi dieci anni di due servizi di cui all'articolo 252 del D.P.R. 207/2010 relativi a lavori appartenenti ad ognuna delle classi e categorie dei lavori cui si riferisce la progettazione da effettuare, individuate sulla base delle elencazioni contenute nelle tariffe professionali, per un importo totale non inferiore ad un valore pari a 0,60 volte l'importo stimato dei lavori cui si riferisce la progettazione, calcolato con riguardo ad ognuna delle classi e categorie e riferiti a tipologie di lavori analoghi per dimensione e per caratteristiche tecniche a quelli da realizzare nell ambito del presente appalto, come di seguito indicato: Ic: ,00 IIIb: ,00 IIIc: ,00 I servizi di progettazione di cui all art. 252 del D.P.R. 207/2010 valutabili sono quelli iniziati, ultimati e approvati nel decennio o nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando di cui al presente appalto, ovvero la parte di essi ultimata e approvata nello stesso periodo per il caso di servizi iniziati in epoca precedente. Non rileva al riguardo la mancata realizzazione dei lavori ad essa relativi. L approvazione dei servizi di direzione lavori e di collaudo si intende riferita alla data della deliberazione sull'ammissibilità del certificato di collaudo. Sono valutabili anche i servizi svolti per committenti privati documentati attraverso certificati di buona e regolare esecuzione rilasciati dai committenti privati o dichiarati dall operatore economico che fornisce, su richiesta della stazione appaltante, prova dell avvenuta esecuzione attraverso gli atti autorizzativi o Pagina 13 di 36

14 concessori, ovvero il certificato di collaudo, inerenti il lavoro per il quale è stata svolta la prestazione, ovvero tramite copia del contratto e delle fatture relative alla prestazione medesima. Il fatturato globale per servizi di progettazione di cui all'articolo 252 del D.P.R. 5 ottobre 2010 n. 207 (servizi attinenti all architettura ed all ingegneria anche integrata, concernenti la redazione del progetto preliminare, del progetto definitivo, del progetto esecutivo e del piano di sicurezza e di coordinamento nonché le attività tecnico-amministrative connesse alla progettazione, direzione dei lavori, attività tecnico-amministrative connesse alla direzione dei lavori, coordinamento per la sicurezza in fase di esecuzione, nonché gli altri servizi tecnici, ivi compresi analisi di laboratorio, prove di carico e controlli), espletati negli ultimi cinque esercizi antecedenti la pubblicazione del bando, per un importo pari a 3 volte l'importo stimato del servizio, deve essere di: ,00. Indipendentemente dalla natura giuridica del soggetto affidatario dei servizi di cui al presente appalto, la progettazione deve essere espletata da professionisti iscritti negli appositi albi previsti dai vigenti ordinamenti professionali, personalmente responsabili e nominativamente indicati già in sede di presentazione dell offerta, con la specificazione delle rispettive qualificazioni professionali; i servizi di coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione sono riservati a soggetti in possesso dei requisiti professionali di cui al D.Llgs. N. 81/2008. I requisiti di cui ai punti b.4, b.4.1 b.4.2 devono essere soddisfatti dal raggruppamento o dal consorzio nel suo complesso, anche per il tramite di subappalto, con la precisazione che detti requisiti devono essere posseduti almeno nella misura del 60% dalla ditta mandataria o indicata come tale in caso di raggruppamento non ancora costituito, oppure, in caso di consorzio, da una delle imprese consorziate, nella misura del 40%, dalle mandanti o dalle imprese consorziate, fino alla concorrenza del 100% del valore. Si rammenta altresì che, stante la previsione di cui all art. 15 del presente capitolato speciale, i servizi di cui sopra sono subappaltabili entro la misura massima del 30%, anche con specifico riferimento ai lavori da realizzarsi ed al corrispondente servizio di progettazione. b.5 Garanzia dell offerta presentata, come previsto dal presente Capitolato, corredata nel caso di importo ridotto del cinquanta per cento, delle documentazione giustificativa prevista dall art.75 co.7 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i.; N.B. Se la cauzione viene prestata ai sensi dell art.75, c.3, nel caso di presentazione di offerta da parte di ditte riunite o consorziate nelle forme di cui all art. 34, c.1, lett. d), e), f), f-bis) del D.Lgs163/2006 e s.m.i,e nel caso di consorzi di cui all art.34, c.1, lett. b e c), la fideiussione può essere prestata o disgiuntamente da tutte le ditte che costituiranno il raggruppamento o il consorzio, oppure può essere presentata dalla ditta indicata come capogruppo mandataria, un unica fideiussione intestata a tutte le ditte che costituiranno il raggruppamento o consorzio. Per usufruire della riduzione, la certificazione deve essere posseduta in caso di concorrente costituito da ditte riunite, da riunirsi o consorziarsi di cui all art.34 c.1, lett. d), e), f), f-bis) del D.Lgs163/2006 e s.m.i., da tutti i soggetti riuniti, da riunirsi o consorziarsi. Nel caso di consorzi di cui all art.34, c.1, lett. b e c) del D.Lgs163/2006 e s.m.i. dal consorzio. Pagina 14 di 36

15 b.6 Dichiarazione di impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l esecuzione del contratto, di cui all art. 113 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., qualora il soggetto offerente risultasse aggiudicatario; N.B. In caso di concorrente costituito da ditte riunite, da riunirsi o consorziarsi di cui all art.34, c.1, lett. d), e), f), f-bis) del D.Lgs163/2006 e s.m.i., la dichiarazione di impegno del fideiussore deve essere presentata a favore della ditta indicata come capogruppo mandataria. Nel caso di consorzi di cui all art.34, c.1, lett. b e c), dal consorzio. b.7 Copia dell attestazione di avvenuto sopralluogo controfirmata da questa ASO; b.8 Documento di Valutazione dei Rischi ai sensi dell art. 28 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. redatto in via preliminare per l attività oggetto di appalto. All interno del documento dovranno essere espressamente specificate le seguenti informazioni: i fattori di rischio propri dell attività oggetto di appalto con relativa valutazione anche in relazione ai gruppi omogenei di lavoratori; le figure della sicurezza aziendali quali datore di lavoro, datore di lavoro delegato (eventuale), dirigenti e preposti. A gara assegnata l individuazione dovrà essere nominativa; i dispositivi di protezione individuale e collettivi necessari per l esecuzione delle attività che verranno messi a disposizione dei dipendenti della Ditta Appaltatrice N.B. In caso di partecipazione alla gara in RTI, il Documento di valutazione dei rischi deve essere prodotto dalla Capogruppo, contenere i dati di tutte le Aziende interessate dalle fasi di appalto a cui il documento si riferisce, ed essere sottoscritto oltre che dalla Capogruppo da tutte le Aziende interessate. Tutta la documentazione sopra indicata, completamente priva di prezzi, deve essere chiusa in una busta sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, con l indicazione all esterno del mittente e la scritta DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA per SERVIZIO INTEGRATIVO PER L EROGAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE SPECIALISTICHE DI RADIOLOGIA. In caso di incompleta presentazione della documentazione amministrativa richiesta, la Commissione di gara ha la facoltà di chiedere ai concorrenti di presentare documentazione amministrativa integrativa, entro e non oltre 15 giorni di calendario dal ricevimento della richiesta, pena l esclusione dalla gara. c) documentazione tecnica: c.1) allegato 3 (schede tecniche), da compilarsi obbligatoriamente in ogni sua parte su file Excel e consegnarsi nelle seguenti forme: - cartacea: stampa del file.xls firmata dal legale rappresentante della ditta offerente o persona abilitata ad impegnare validamente l impresa - digitale: copia del file.xsl compilata e fornita su supporto CD o DVD c.2) allegato 5 (dichiarazione di conformità costruttiva delle attrezzature proposte alle prescrizioni delle direttive comunitarie e dichiarazione di impegno sulla sicurezza nella fornitura ed installazione di apparecchiature/macchine da lavoro), firmato dal rappresentate legale della ditta offerente e corredato dalle certificazioni in formato Pagina 15 di 36

16 cartaceo, da prodursi sia per le apparecchiature TAC RM e Ecografi, che per le apparecchiature accessorie; c.3) documentazione tecnica sufficiente alla valutazione delle caratteristiche tecniche e delle prestazioni delle apparecchiature (nel caso in cui si renda necessario aggiungere informazioni a quanto già dichiarato nell allegato 3); c.4) schede tecniche, in italiano, dei consumabili richiesti, specificando: - ditta produttrice, codice del prodotto, nome commerciale, descrizione, confezionamento, condizioni ottimali di conservazione, ecc, - documentazione relativa alla rispondenza dei prodotti alle normative vigenti. c.5) in ossequio alle disposizioni connesse all istituzione del Repertorio Dispositivi Medici (DM ), per ciascun articolo, i seguenti dati: - Tipo del dispositivo 1= dispositivi medici di classe 2= sistemi o kit assemblati - Codice RDM (progressivo) attribuito al DM o all assemblato e presente sul repertorio RDM - Denominazione RDM (descrizione del dispositivo o assemblato presente sul repertorio RDM) - Codice catalogo attribuito dal fornitore al DM o all assemblato e presente sul repertorio RDM - Classificazione CND (codice CND associato al DM) - Descrizione codice CND associato al DM La trasmissione dei dati suindicati si intende obbligatoria. c.6) programma di formazione del personale di ruolo Medico, Fisico e Tecnico sull utilizzo di tutte le apparecchiature medicali e software offerti; c.7) allegato 7 (contratto di manutenzione apparecchiature), compilato e firmato per approvazione ed accettazione dal rappresentate legale della ditta offerente; c.8) documentazione richiesta all art. 1 del Capitolato Tecnico di Appalto OPERE (allegato 2); c.9) cronoprogramma relativo alla realizzazione di tutti gli interventi richiesti e previsti in offerta, nel rispetto dei tempi massimi complessivi, definiti nel Capitolato Tecnico di Appalto OPERE; c.10) elenco degli arredi e delle apparecchiature accessorie proposte, suddiviso per locale di destinazione; c.11) Scheda tecnica relativa a ciascuna componente di arredo, a ciascuna apparecchiatura accessoria proposti e documentazione inerente la proposta di adeguamento del Sistema RIS/PACS prevista, debitamente sottoscritta, che ne illustri, in lingua italiana, le caratteristiche strutturali-funzionali, integrata da cataloghi, che potranno essere valutati solo se accompagnati da dichiarazione che i dati in essi contenuti sono impegnativi per l offerente; c.12) per gli arredi proposti, certificazioni di conformità alle normative igienico - sanitarie, di sicurezza ed antincendio vigenti in materia; in particolare la ditta dovrà: 1) presentare la Certificazione, in originale o copia conforme, rilasciata da istituto autorizzato, comprovante: - la conformità dei prodotti proposti alle specifiche riportate al p.to 3.2 "Reazione al fuoco dei materiali" del Decreto Ministero dell'interno 18 Settembre 2002 "Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l'esercizio delle strutture sanitarie pubbliche e private" relativamente alla resistenza al fuoco; - l omologazione di tali prodotti, ai sensi del Decreto Ministero dell'interno 26 Giugno 1984 e s.m.i. "Classificazione di reazione al fuoco ed omologazione dei materiali ai fini della prevenzione incendi"; Pagina 16 di 36

17 2) rilasciare una dichiarazione attestante che gli articoli proposti sono costruiti con i materiali per i quali sono state fornite le Certificazioni; c.13) eventuale simulazione fotografica tridimensionale dell arredo proposto; c.14) progetto gestionale di espletamento del servizio nella sua interezza, ovvero: relazione progettuale per la conduzione in service di sistemi diagnostici per l esecuzione degli esami radiologici, con l indicazione del n di personale che sarà coinvolto nel servizio, relative qualifiche e livello formativo (curricula). I curricula dovranno contenere dettagliate informazioni inerenti alla durata delle pregresse esperienze professionali specifiche, eventuali permanenze presso centri nazionali o esteri per formazione, eventuali certificazioni fornite da associazioni professionali di categoria; Nella relazione progettuale la ditta dovrà specificare in maniera dettagliata gli obiettivi, i valori portanti del progetto, i risultati attesi, la metodologia che sarà seguita unitamente ad una puntuale descrizione di tutte le attività, avuto riguardo alla condivisione degli spazi con il personale dipendente dell ASO. La ditta dovrà indicare le linee guida di buona pratica clinica a livello nazionale o europeo, alle quali la stessa intende riferirsi nell espletamento dell attività. Dovranno inoltre essere evidenziate le seguenti informazioni: -elenco medici (e relativi curricula) che collaborano con l impresa -modalità di gestione delle emergenze -modalità di gestione delle liste d attesa -modalità di sostituzione del personale -organizzazione dell attività di prenotazione esami ed accettazione pazienti -tempi di consegna referti, se migliorativi rispetto a quelli indicati in capitolato c.15)piano di formazione del personale medico e tecnico dell ASO sulle metodiche RM e TAC; dovrà essere indicato il numero di ore di formazione garantita, nonché il contenuto dei corsi proposti. Si dovrà inoltre specificare se la formazione avverrà mediante professionisti in loco o se il personale dell ASO verrà invitato presso centri qualificati di terzo livello; c.16) offerta economica senza prezzi, completa di tutti gli allegati previsti e richiesti, privi di prezzi. N.B. La documentazione tecnica dovrà essere timbrata e siglata in ogni su pagina dal legale rappresentante della ditta e sottoscritta per esteso nell ultima pagina dal legale rappresentante medesimo. Alla stessa dovrà essere allegata copia di un documento di identità in corso di validità del sottoscrittore. In caso di concorrente costituite da ditte riunite o da riunirsi o consorziarsi di cui all art. 34, c.1, lett. d), e), f), f-bis) del D.Lgs163/2006 e s.m.i, la firma deve essere apposta dal legale rappresentante di ogni ditta riunita, da riunirsi o consorziarsi. Nel caso di consorzi di cui all art.34, c.1, lett. b e c), dal legale rappresentante del consorzio. La mancata presentazione della documentazione tecnica richiesta, che non consenta un adeguata valutazione della proposta formulata, comporterà l esclusione dell offerta. Tutta la documentazione sopra indicata, completamente priva di prezzi, deve essere chiusa in una busta sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, con l indicazione all esterno del mittente e la scritta DOCUMENTAZIONE TECNICA per IL SERVIZIO INTEGRATIVO PER L EROGAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE SPECIALISTICHE DI RADIOLOGIA. (Offerta economica) Pagina 17 di 36

18 L offerta economica è da compilarsi sull allegato modulo su carta resa legale, e dovrà essere datata, timbrata e siglata in ogni su pagina dal legale rappresentante della ditta e sottoscritta per esteso nell ultima pagina dal legale rappresentante medesimo. Alla stessa dovrà essere allegata copia di un documento di identità in corso di validità del sottoscrittore. In caso di concorrente costituite da ditte riunite o da riunirsi o consorziarsi di cui all art. 34, c.1, lett. d), e), f), f-bis) del D.Lgs163/2006 e s.m.i, la firma deve essere apposta dal legale rappresentante di ogni ditta riunita, da riunirsi o consorziarsi. Nel caso di consorzi di cui all art.34, c.1, lett. b e c), dal legale rappresentante del consorzio. I prezzi offerti si intendono comprensivi di tutto quanto previsto nel presente capitolato e nei relativi allegati, nonché nell offerta della ditta. In caso di difformità tra l offerta espressa in cifre e quella espressa in lettere sarà considerata valida quella più conveniente per l Azienda. Non sono ammesse offerte condizionate o espresse in modo indeterminato o con semplice riferimento ad altra offerta, propria o altrui. Non sono ammesse offerte incomplete. Ai fini dell aggiudicazione l offerente è vincolato alle condizioni espresse nella propria offerta per un periodo di gg.180 a partire dalla data ultima fissata per la presentazione dell offerta. Trascorso tale termine senza che sia intervenuta l aggiudicazione, il soggetto candidato, con espressa dichiarazione scritta, da inviare al medesimo indirizzo indicato per la presentazione dell offerta, può recedere dall offerta stessa. In assenza di dichiarazioni di recessione, l offerta verrà considerata valida anche dopo il periodo di 180 gg. L offerta economica dovrà contenere: 1) lo schema di offerta allegato, con l indicazione delle voci di costo previste; 2) piano di ammortamento dell offerta, riferito all investimento; 3) valore di mercato delle singole Apparecchiature proposte; 4) indicazione dell aliquota IVA da applicare ai prezzi esposti in offerta; 5) periodo di validità dell offerta ai fini dell aggiudicazione (non inferiore a 180 giorni dalla data di scadenza per la presentazione dell offerta) L offerta economica deve essere chiusa in una busta sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, con l indicazione all esterno del mittente, la scritta OFFERTA ECONOMICA per IL SERVIZIO INTEGRATIVO PER L EROGAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE SPECIALISTICHE DI RADIOLOGIA. (Documentazione per verifica congruità prezzi) Ai sensi dell art. 89 del D.Lgs. 163/2006, al fine di verificare la congruità dei prezzi, unitamente all offerta economica, formulata come sopra descritto, in busta separata e sigillata riportante all'esterno la dicitura SERVIZIO DI EROGAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE SPECIALISTICHE DI RADIOLOGIA CONGRUITA DEI PREZZI, il soggetto candidato deve inserire una dichiarazione in carta libera, resa ai sensi dell'art.76 del D.P.R. 28/12/2000 nr.445, con l indicazione dei prezzi praticati ad Aziende Sanitarie, relativamente a servizi analoghi a quelli oggetto della gara, relativamente a costi di noleggio attrezzature e costi di esecuzione (ribassi rispetto al Tariffario regionale) degli esami di RM, TAC e Ecografia Pagina 18 di 36

19 Le buste contenenti la documentazione tecnica e amministrativa, l offerta economica e la documentazione per la verifica congruità prezzi, redatte come sopra stabilito, vanno inserite in un plico sigillato recante all esterno in maniera chiara e leggibile, oltre all indicazione del mittente, la scritta OFFERTA PER SERVIZIO INTEGRATIVO PER EROGAZIONE DI PRESTAZIONI SANITARIE SPECIALISTICHE DI RADIOLOGIA. Il plico, indirizzato all Ufficio Protocollo dell Azienda Ospedaliera di Alessandria Via S. Caterina da Siena Alessandria, deve pervenire entro le ore 12,30 del giorno 24/01/2013, pena l esclusione dalla procedura. Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente qualora, per qualsiasi motivo, non giunga a destinazione in tempo utile. Le espressioni busta sigillata e plico sigillato, contenute nel presente capitolato, comportano che la busta ed il plico, oltre alla normale chiusura, devono essere chiusi mediante l applicazione sui lembi di chiusura di un sigillo, cioè di una qualsiasi impronta o segno, atto ad assicurare la segretezza dell offerta e nello stesso tempo a confermare la chiusura originaria. SI PREGA DI NON USARE CERALACCA. Non saranno ammesse le offerte che perverranno in buste non sigillate sui lembi di chiusura Ogni eventuale richiesta di chiarimento inerente il presente appalto deve essere formulata per iscritto ed inoltrata al Responsabile del Procedimento, a mezzo fax (n.0131/206895) o mail entro e non oltre il giorno 11/01/2013. I chiarimenti verranno resi disponibili sul sito internet aziendale entro il giorno 16/01/2013. ART.7 - GARANZIE A CORREDO DELL OFFERTA Ai sensi dell art. 75 del D.Lgs. 163/2006, l'offerta è corredata da una garanzia, pari al due per cento dell importo a base d asta, previsto nel presente capitolato, sotto forma di cauzione o di fideiussione, a scelta del soggetto candidato. La cauzione può essere costituita, a scelta del soggetto candidato, in contanti o in titoli del debito pubblico garantiti dallo Stato al corso del giorno del deposito, presso una sezione di tesoreria provinciale o presso le aziende autorizzate, a titolo di pegno a favore dell'amministrazione aggiudicatrice. La fideiussione, a scelta del soggetto candidato, può essere bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari finanziari iscritti nell'elenco speciale di cui all'articolo 107 del decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero dell'economia e delle finanze. La garanzia deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all'eccezione di cui all'art. 1957, co. 2, del codice civile, nonché l'operatività della garanzia medesima entro quindici giorni, a semplice richiesta scritta dell amministrazione aggiudicatrice. La garanzia deve avere validità per almeno centottanta giorni dalla data di presentazione dell'offerta. La garanzia copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell'affidatario, ed è svincolata automaticamente al momento della sottoscrizione del contratto medesimo. L'importo della garanzia, e del suo eventuale rinnovo, è ridotto del cinquanta per cento per gli operatori economici ai quali venga rilasciata, da organismi accreditati, ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000, la certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000, ovvero la Pagina 19 di 36

20 dichiarazione della presenza di elementi significativi e tra loro correlati di tale sistema. Per fruire di tale beneficio, l'operatore economico segnala, in sede di offerta, il possesso del requisito, e lo documenta nei modi prescritti dalle norme vigenti. L amministrazione aggiudicatrice, nell'atto con cui comunica l'aggiudicazione ai non aggiudicatari, provvede contestualmente, nei loro confronti, allo svincolo della garanzia di cui al presente articolo, tempestivamente e comunque entro un termine non superiore a trenta giorni dall'aggiudicazione, anche quando non sia ancora scaduto il termine di validità della garanzia. ART.8 - VERIFICA DEL CONTENUTO DELLE DICHIARAZIONI AUTOCERTIFICATE IN FASE DI PARTECIPAZIONE. L Azienda Ospedaliera accerta la veridicità delle dichiarazioni autocertificate ai sensi dell art. 48, co. 1, del D.Lgs. 163/2006. L amministrazione aggiudicatrice, prima di procedere all apertura delle buste delle offerte presentate, procede al sorteggio pubblico di un numero di offerenti non inferiore al 10 per cento delle offerte presentate, arrotondato all unità superiore, nei confronti dei quali si procederà alla verifica de possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa, eventualmente richiesti nel bando di gara. La comprova dei requisiti di capacità tecnico-organizzativa verrà effettuata acquisendo la seguente documentazione: - requisito di cui all art.6 - punto b.4: certificati rilasciati e vistati dalle amministrazioni o dagli enti medesimi; - requisiti di cui all art.6 - punti b.4.2: certificati di buona e regolare esecuzione, inerenti le prestazioni svolte; Quando tale prova non confermi le dichiarazioni rese in fase di partecipazione, l amministrazione aggiudicatrice procede all esclusione del soggetto candidato, all escussione della relativa cauzione provvisoria ed alla segnalazione del fatto all Autorità per i provvedimenti di cui all art. 6, co. 11, del D.Lgs. 163/2006. Tale Autorità dispone altresì la sospensione del soggetto candidato da uno a dodici mesi dalla partecipazione alle procedure di affidamento. ART.9 MODALITA DI AGGIUDICAZIONE. Il tipo di procedura per l aggiudicazione dell appalto in oggetto è la procedura aperta ai sensi degli art. 55 e 70 del D.Lgs. 163/2006. L aggiudicazione della fornitura in oggetto avverrà A LOTTO UNICO. Il criterio di aggiudicazione è quello dell offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art. 83 del D.Lgs. 163/2006, valutata in base al parametro qualità/prezzo con l attribuzione di punteggio espresso in centesimi, per totali 100 punti massimi; i punti disponibili sono così suddivisi: A) QUALITA : 60/100 B) PREZZO : 40/100 Pagina 20 di 36

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

RISPOSTA Il disciplinare di gara non contiene alcuna prescrizione in ordine alla natura dell agenzia di recapito.

RISPOSTA Il disciplinare di gara non contiene alcuna prescrizione in ordine alla natura dell agenzia di recapito. Tra le modalità di presentazione è prevista anche mediante agenzia di recapito: deve essere autorizzata o possiamo mandare anche un semplice pony di agenzie di recapito private? Il disciplinare di gara

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI.

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Prot. n. 41227/app del 21/06/2007 PUBBLICO INCANTO (PROCEDURA APERTA) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DELLE OPERE

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture BANDI-TIPO per l affidamento di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro nei settori ordinari Documento di Consultazione

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Dipartimento Provveditorato e Tecnico Servizio Progettazione e Manutenzioni Via Pindemonte, 88-90129 Palermo Telefono: 091 703.3334

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Autorità Nazionale Anticorruzione VIGILANZA CONTRATTI PUBBLICI Revisione ed aggiornamento della determinazione del 7 luglio 2010, n. 5 Linee guida per l affidamento dei servizi attinenti all architettura

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo COMUNE DI PUTIGNANO BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E DI POSIZIONAMENTO, TENUTA IN EFFICIENZA E RIMOZIONE TRANSENNE E SEGNALETICA MOBILE. Allegato A alla determina dirigenziale

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008) Amministrazione Centrale Direzione Affari Contrattuali e Patrimoniali CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO La presente tariffa individua le prestazioni che il professionista è chiamato a fornire : A per la richiesta del parere di conformità B per il rilascio del

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Allegato A) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE (REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28.12.2000, N. 445) ------ OGGETTO: CONTRATTO AI SENSI DELL ART. 153, COMMI 1-14, DEL D.LGS. N. 163/2006 (FINANZA DI PROGETTO) DI COSTRUZIONE

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI I.1) STAZIONE APPALTANTE: A.R.T.E. Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Genova via B. Castello civ.3 16121 Genova tel. 010.53901

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

CAPITOLATO/DISCIPLINARE

CAPITOLATO/DISCIPLINARE CAPITOLATO/DISCIPLINARE Il presente bando è finalizzato all acquisto di nr. 1 trattore stradale usato per traino semirimorchi da utilizzare per il servizio di trasporto RSU prodotti nel territorio del

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli