Attività formative per i dipendenti e gli amministratori degli Enti Locali Corsi di formazione in-house

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Attività formative per i dipendenti e gli amministratori degli Enti Locali Corsi di formazione in-house"

Transcript

1 Amministrativa e legale Personale Strategie organizzative Servizi pubblici locali Comunicazione istituzionale Controlli Fiscale Contabile Finanziamenti europei Tributi locali Attività produttive Ambiente, urbanistica e sicurezza Innovazione e dematerializzazione P.A. Informatica & internet Terzo Settore e rapporti con la P.A. Speciale Legge di stabilità e Bilancio degli Enti Locali Attività formative per i dipendenti e gli amministratori degli Enti Locali Corsi di formazione in-house 1

2 2

3 Introduzione In un contesto di grandi cambiamenti legislativi, la formazione ed il continuo aggiornamento professionale dei dipendenti costituisce uno dei principali strumenti per migliorare la funzionalità e l efficienza delle Pubbliche Amministrazioni. L acquisizione di competenze ha assunto oggi un ruolo fondamentale negli Enti pubblici, tuttavia, se la formazione è attuata in maniera episodica ed estemporanea, rischia di diventare solo un ulteriore occasione per sprecare risorse. Sulla base dell esperienza maturata nel progettare e realizzare interventi formativi specialistici per Amministrazioni locali, il Centro Studi Enti Locali propone ai Responsabili della formazione di Comuni, Province, Unioni di Comuni, Comunità Montane, società, enti e aziende partecipate il proprio programma di Corsi di formazione in-house. In particolare gli esperti dei Centro Studi Enti Locali sono a disposizione della clientela per la rilevazione dei bisogni formativi e per attività di progettazione e di elaborazione di piani formativi annuali e pluriennali su misura delle specifiche esigenze di ciascuna amministrazione pubblica locale. Aree tematiche Con l obiettivo quindi, di favorire la promozione e il miglioramento dei servizi, il sostegno all innovazione e allo sviluppo organizzativo e assicurare il costante adeguamento delle competenze dei dipendenti inseriti in ogni categoria di appartenenza il Centro Studi propone oltre 100 corsi di formazione che toccano le seguenti aree: Amministrativa e legale, personale, strategie organizzative, Servizi pubblici locali, comunicazione istituzionale, controlli, fiscale, contabile, tributi locali, attività produttive, ambiente urbanistica e sicurezza, informatica e internet, terzo settore. Qualità e metodologie didattiche Ciascuna delle proposte formative di seguito riportate è caratterizzata da: Flessibilità È possibile intervenire in specifici fattori di criticità all interno dell Ente, oppure sviluppare processi trasversali di crescita professionale dei dipendenti. Adattabilità Ogni programma può essere adattato alle particolari esigenze dell Ente 1

4 Economicità La spesa per la realizzazione dei Corsi in-house è sicuramente minore rispetto a quella a cui l Ente andrebbe incontro autorizzando la partecipazione dei propri dipendenti ai convegni fuori sede Praticità I Corsi sono articolati avendo particolare riguardo agli aspetti pratico-operativi e alla disamina di casi concreti, oltre al necessario inquadramento teorico-normativo Autorevolezza Il gruppo docenti è costituito da professionisti del settore pubblico con una pluriennale esperienza maturata nell attività didattica e consulenziale Interattività In ciascuna lezione alla tradizionale parte frontale seguirà una parte interattiva volta a favorire il trasferimento di eccellenze e best practies, analisi e approfondimenti di case-study, esercitazioni e applicazioni pratiche in modo da permettere visione globale delle problematiche affrontate durante i vari corsi. Valutazione Attività di valutazione e monitoraggio effettuate in conformità alle procedure previste dal Sistema di gestione della Qualità, UNI EN ISO 9001:2008 attraverso l applicazione di indicatori di performance diversificati e specifici per valutare l efficacia e l efficienza dell azione formativa Rilevamento e analisi del fabbisogno formativo E possibile effettuare il rilevamento e la conseguente analisi del fabbisogno formativo dei dipendenti dell Ente, configurando gli interventi formativi necessari alla crescita professionale e al raggiungimento degli obiettivi di medio lungo periodo dell Amministrazione. 2

5 Novità 1) Area Merito e performance Centro Studi Enti Locali ha attivato un area dedicata alla formazione di tecnici esperti dei nuovi Organismi indipendenti di valutazione (Odv) introdotti dall art. 7 del Dlgs. n. 150/09 nell Ordinamento degli Enti Locali. 2) Centro Studi Enti Locali propone di abbinare alle iniziative formative a carattere frontale anche alcuni strumenti innovativi, come la Formazione a distanza (Fad). La Fad è infatti un supporto tecnologico e di affiancamento alle tradizionali modalità formative, che permette un servizio di aggiornamento continuo audio-video fruibile direttamente dal proprio pc, autogestito, in grado di limitare i tempi e le spese invece connesse con le modalità formative frontali. Gli operatori dell Ente Locale potranno così usufruire di un canale innovativo per lezioni e corsi incentrati sulle principali tematiche connesse con la propria funzione e professione. All interno del ns. catalogo dei corsi, abbiamo selezionato un percorso formativo, specificatamente diretto all aggiornamento professionale dei professionisti Revisori degli Enti Locali, predisposto tenendo conto delle variegate esigenze professionali che un Revisore incontra quando si trova ad intraprendere l attività in un Ente Locale, accreditato presso l Ordine dei Dottori commercialisti ed Esperti contabili di Pisa, valido ai fini del riconoscimento dei Crediti formativi professionali (Cfp), per il periodo gennaio-dicembre 2010, per tutti i professionisti iscritti all Albo. 3

6 Indice Area Amministrativa e Legale pag.11 - Il nuovo procedimento amministrativo dopo la riforma attuata con la Legge n. 69/09 pag.13 - La redazione degli atti amministrativi alla luce della riforma della Legge 69/09 pag.14 - La P.A. che verrà: la Riforma Brunetta tra innovazione e difficoltà applicative pag.15 - Inquadramento generale della normativa a tutela della privacy e il diritto di accesso agli atti pag.16 - Studio e applicazione della Legge negli Enti locali: nozioni di diritto amministrativo e diritto costituzionale pag.17 - Diritto amministrativo pag.18 - Diritto costituzionale pag.19 - La stipula degli atti pubblici e delle scritture private autenticate pag.20 - Contratti nell Ente Locale pag.21 - Codice della strada pag.22 - La gestione del contenzioso negli Enti Locali pag.23 - Gestione e recupero crediti nella P.A. pag.24 - Il nuovo albo elettronico degli Enti Locali (art. 32 della Legge n. 69/09) pag.25 - Le notificazioni: le principali novità legislative pag.26 - Corso per Amministratori degli Enti Locali - Corso Base pag.27 - Corso per Amministratori degli Enti Locali - Corso Avanzato pag.28 - Il Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture alla luce delle ultime novità legislative introdotte pag.29 - Il Documento Unico di Regolarità Contributiva: aspetti normativi e problematiche concrete pag.30 - L attività contrattuale minore degli Enti Pubblici pag.31 - Modalità di affidamento di appalti di forniture di beni e servizi in ambito culturale nel nuovo Codice dei contratti pag.32 - Le figure innovative del Dlgs. n. 163: accordo quadro, dialogo competitivo e le nuove strategie di acquisto della PA pag.33 - I processi di sponsorizzazione pag.34 4 Area personale - Le responsabilità penali civili e amministrative dei Responsabili di servizio, del Direttore generale, e degli Amministratori pag.35 pag.37

7 - Le nuove linee guida del sistema di valutazione del personale: le performance e il sistema premiante pag.38 - Comportamenti organizzativi e orientamenti al risultato pag.39 - Il personale tra opportunità di assunzione e vincoli di spesa pag.40 - Come si legge una busta paga. Lettura semplificata del cedolino pag.41 - La contrattazione e la concertazione pag.42 - La costituzione e l utilizzo del fondo pag.43 - La disciplina degli incarichi esterni presso gli enti locali pag.44 - Le Modalità di erogazione dei compensi per gli incarichi esterni presso gli enti locali pag.45 - L analisi del fabbisogno formativo e il piano formativo pag.46 Area strategie organizzative pag.47 - Modelli direzionali e politiche di gestione delle risorse umane: il ruolo e l attività del Dirigente pag.48 - Customer satisfaction pag.49 - L evoluzione della Pubblica Amministrazione: le aspettative dei cittadini, i nuovi servizi pag.50 - La motivazione del personale pag.51 - L organizzazione per processi pag.52 - Determinazione dei carichi di lavoro pag.53 - La Citizen Satisfaction tra visibilità, trasparenza e semplificazione: l istituzione degli URP e dei Call-Center pag.54 - Dalla gestione per obiettivi al sistema della qualità totale pag.55 Area servizi pubblici locali pag.56 - Le società partecipate degli Enti Locali: gestione dei rapporti e Control Governance come strumento strategico pag.57 - La Governance delle partecipate: programmazione e controlli pag.58 - Servizi Pubblici Locali: le prospettive di riforma e il monitoraggio delle società partecipate pag.59 - La gestione dei servizi culturali e del tempo libero in affidamento a fondazioni, associazioni, onlus, pro-loco pag.60 - La gestione dei servizi pubblici locali privi di rilevanza economica: la gestione dei servizi sociali, le istituzioni e il sistema integrato di servizi pag.61 - Sistemi di valutazione del bisogno nell erogazione di contributi e servizi assistenziali pag.62 5

8 Area comunicazione istituzionale pag.63 - Il Bilancio sociale come comunicazione: i nuovi strumenti di partecipazione e rendicontazione nell Ente Locale pag.64 - L attività di informazione e comunicazione: la partecipazione attiva pag.65 - La responsabilità sociale nell Ente Locale pag.66 - Operatore di Front Office pag.67 - Public speaking: come parlare in pubblico pag.68 - Lingua inglese pag.69 - Lingua francese pag.70 Area Controlli pag.71 - I controlli interni, la Corte dei Conti e i controlli della Ragioneria Generale dello Stato sull attività degli Enti Locali pag.73 - I controlli interni ed il controllo di gestione pag.74 Area Fiscale pag.75 - La gestione fiscale ai fini IVA del patrimonio immobiliare degli Enti Locali come nuova risorsa di bilancio pag.77 - Federalismo fiscale e finanza locale: problematiche e opportunità pag.78 - L Isee: disciplina generale e sua utilizzazione per l accesso ai servizi comunali e per la compartecipazione alle spese pag.79 - L applicazione dell Irap nei principali servizi degli Enti Locali pag.80 - L applicazione dell Iva nei principali servizi degli Enti Locali pag.81 - Le novità Irpef introdotte dalla Legge Finanziaria e le novità per i sostituti d imposta pag.82 - Il trattamento fiscale delle diverse tipologie di contributi erogati da un Amministrazione comunale pag.83 - Il trattamento fiscale dei rimborsi spese a dipendenti e professionisti esterni pag.84 Area Contabile - La cessione dei crediti degli Enti Locali: tra sana e corretta gestione di bilancio e opportunità economica - La gestione attiva dell indebitamento: ristrutturazione del debito e strumenti di finanza derivata - La gestione del patrimonio: disciplina amministrativa ed aspetti contabili pag.85 pag.87 pag.88 pag.89 6

9 - La relazione previsionale e programmatica ed il piano esecutivo di gestione: predisposizione, gestione e rendicontazione pag.90 - La gestione degli investimenti: le fonti di finanziamento pag.91 - I rapporti economici e finanziari tra Ente Locale e Istituzioni Scolastiche pag.92 - I Principi contabili per gli Enti Locali pag.93 - Pianificazione e programmazione locale: il Piano generale di sviluppo, la Relazione previsionale e programmatica, il Piano esecutivo di gestione e la Programmazione strategica pag.94 - Il Piano generale di sviluppo pag.95 - Dalla contabilità finanziaria alla contabilità economica pag.96 - Bonus straordinario per famiglie, lavoratori, pensionati e non autosufficienti pag.97 Area finanziamenti europei pag.98 - I finanziamenti dell Unione europea: come accedervi, come utilizzarli pag.99 - Tecniche e metodi di progettazione pag La gestione e rendicontazione di un progetto finanziato pag.101 Area Tributi Locali pag La riforma delle riscossioni e l impatto sulla gestione dei tributi locali pag La gestione dell Ici in tutte le sue fasi: gestione, riscossione, contenzioso pag Corso di formazione e aggiornamento in materia di tributi locali pag Ingiunzione fiscale e riscossione coattiva pag.106 Area attività produttive pag Lo sportello unico per le attività produttive e lo sportello unico per l edilizia pag L attività di promozione dello sviluppo economico pag che può esercitare l Ente Locale pag Il marketing territoriale pag Commercio su aree pubbliche, in sede fissa ed itinerante pag Commercio ed Esercizi Pubblici finalizzato al controllo degli agriturismi pag.113 7

10 Area Ambiente, urbanistica e sicurezza pag Il Testo unico sulle espropriazioni di pubblica utilità pag I beni pubblici: beni demaniali e beni patrimoniali pag Project financing e le novità introdotte dal terzo decreto correttivo pag Perequazione urbanistica pag L urbanistica partecipata pag Il piano casa pag L housing sociale pag La sicurezza nei luoghi di lavoro pag La Gestione Ambientale negli Enti Locali pag Le competenze ambientali dell Ente Locale pag La valutazione ambientale di politiche, piani e programmi pag Manutenzione del verde pubblico pag Progettazione strade, rotatorie e barriere di sicurezza pag La sicurezza nei cantieri pag Il codice dell ambiente pag Problematiche inerenti all ERP pag Corso per addetti al pronto soccorso pag Corso di approfondimento per responsabili ed addetti del Servizio di Prevenzione e Protezione pag Strumenti volontari per l ambiente: un modello operativo, Agenda 21 Locale - simulazione Forum pag Abusivismo edilizio e ambientale pag.133 Area Innovazione e dematerializzazione P.A. pag Posta elettronica, posta elettronica sicura e PEC: autenticità e trasmissione del documento informatico pag Dematerializzazione della documentazione amministrativa: documento informatico, fascicolo elettronico e conservazione a norma pag Il servizio archivio e protocollo ed il Manuale di Gestione pag La PA che verrà: amministrazione digitale e documento informatico pag La sicurezza informatica dei dati e l applicazione del codice della privacy pag Area informatica & internet pag Excel di base ed avanzato per la pubblica amministrazione pag Word di base ed avanzato per la pubblica amministrazione pag Banche dati e web mailing con Excel ed Outlook pag.143

11 - marketing sviluppato con software tipo web-editor e Outlook per la pubblicizzazione di eventi (convegni, seminari) organizzati dall Ente pag Guida a internet e motori di ricerca pag La corretta manutenzione del PC pag Organizzarsi con Outlook pag Difendersi dai virus informatici pag.149 Area Terzo Settore e rapporti con la P.A. pag La costituzione e la partecipazione a organizzazioni non profit pag Il rapporto diretto tra ente pubblico ed organizzazioni non profit pag.152 Speciale Legge di stabilità e Bilancio degli Enti Locali Coupon di richiesta informazioni pag.153 pag.155 9

12 10

13 Area Amministrativa e Legale Relatori: Dott. Massimiliano Atelli Magistrato di Corte dei Conti, Consulente Presidenza del Consiglio dei Ministri Avv. Eleonora Barneschi Avvocato amministrativista, consulente di Enti Pubblici Avv. Alberto Benedetti Specialista nel Diritto dell Amministrazione Pubblica Avv. Alberto Bicocchi Avvocato, Consulente di Enti Pubblici, Enti Locali e Amministrazioni pubbliche Avv. Gionata Billi Avvocato, consulente di Enti pubblici Dott. Antonino Borzumati Dirigente/Comandante - Settore Polizia locale e Protezione Civile di Cinisello Balsamo (MI) Dott.ssa Arianna Buti Esperta in programmazione e progettazione europea Avv. Silvia Carlini Avvocato,consulente di Enti Pubblici Avv. Stefano Ciulli Avvocato, consulente di Enti Pubblici Dott. Claudio Galtieri Magistrato di Corte dei Conti, Consulente Presidenza del Consiglio dei Ministri Prof.ssa Daniela Gasparrini Avvocato, Docente di Diritto Amministrativo all Università di Macerata 11

14 Avv. Valentina Giomi Avvocato, Docente a contratto presso l Università di PISA Facoltà di Giurisprudenza Luciano Legnazzi Comandante della Polizia Locale del Comune di Cilavegna (PV), docente I.R.E.F. di Milano in materia di Codice della strada e legislazione commerciale Dott. Marco Panaro Dipendente del Comune di Trezzano sul Naviglio, con ruolo di istruttore amministrativo responsabile di unità organizzativa. Titolare dell Ufficio Gare e Contratti Dott. Michele Parenti Segretario generale Provincia di La Spezia esperto nelle materie giuridiche, collaboratore di primarie società ed istituzioni formative di rilievo nazionale Dott. Giuseppe Carmine Pinelli Avvocato, ricercatore Università di Pisa, Facoltà di giurisprudenza Dott.ssa Alessia Rinaldi Consulente di Enti Pubblici, Enti Locali ed Amministrazioni pubbliche Dott. Tiziano Tessaro Segretario Generale del Tar Veneto, Professore a contratto di Diritto regionale e degli Enti Locali Università di Padova Dott. Nicola Tonveronachi Dottore Commercialista, Consulente Amministrazioni ed Enti Pubblici, Revisore contabile, Presidente Commissione Fiscalità Enti pubblici Cndcec Avv. Giovanni Vaglio Avvocato, ricercatore presso l Università di Pisa Facoltà di Giurisprudenza 12

15 Il nuovo procedimento amministrativo dopo la riforma attuata con la Legge n. 69/09 Le novità: Il procedimento amministrativo: principi generali e inquadramento normativo Le modifiche introdotte alla Legge n. 241/90 dalla Legge n. 15/05 e dalla Legge n. 80/05 Introduzione alle principali novità introdotte dalla Legge n. 69/09 La disciplina del procedimento, le nuove norme sull azione amministrativa Il ruolo del responsabile del procedimento La partecipazione al procedimento Il coordinamento dell azione amministrativa (le conferenze di servizi) La nuova articolazione per fasi del procedimento amministrativo: - Le novità in tema di fase preparatoria - Le novità in tema di fase costitutiva - La fase integrativa dell efficacia Il collegamento tra organi ed Enti nello svolgimento dell azione amministrativa Il nuovo regime del termine per la conclusione del procedimento e la certezza dei tempi di conclusione del procedimento(art. 7 Legge n. 69/09) Il risarcimento dei danni e le responsabilità (art. 10 della Legge n. 69/09). Il comportamento silenzioso dell Amministrazione. Cenni sul diritto di accesso agli atti (Legge n. 241/90, così come modificata dalla Legge n. 15/05) e sulle norme a tutela della privacy (Dlgs. n. 196/03) n. 1 giornata di 6 ore 13

16 La redazione degli atti amministrativi alla luce della riforma della Legge n. 69/09 Elementi di Diritto Amministrativo: requisiti dell atto Elementi essenziali e accidentali e struttura formale dell atto Principi operativi e tipologie di atti: autorizzazioni, concessioni, comunicazioni Le deliberazioni del Consiglio e della Giunta: definizione, forme e contenuti, istruttoria e pareri, la motivazione, la verbalizzazione, l impegno di spesa, la pubblicazione, l esecutività, l impugnazione, le deliberazioni d urgenza della Giunta Le determinazioni dei dirigenti e dei responsabili dei servizi: disciplina generale e normativa di riferimento, le competenze dei dirigenti, natura, forma e contenuti delle determinazioni, la pubblicazione e l esecutività Termini di chiusura dei procedimenti Il silenzio amministrativo e la tutela per il privato Il contraddittorio fra privato e amministrazione interno al procedimento: l art. 10 bis Il decreti e le ordinanze del Sindaco: le competenze del Sindaco, natura e forma dell attività di decretazione Il potere di ordinanza, le ordinanze ordinarie, contingibili ed urgenti I vizi degli atti amministrativi Le sanatorie legali n. 1 giornata di 6 ore 14

17 La P.A. che verrà: la Riforma Brunetta tra innovazione e difficoltà applicative Dal Dl. n. 112/08 convertito con Legge n. 133/08 (Manovra d Estate 2008) al Dl. n. 78/09 convertito con Legge n. 102/09 (Manovra d Estate 2009) alla Legge n. 15/09 ed al Dlgs. n. 150/09 Le novità in materia di incarichi esterni: - Presupposti per l affidamento, limiti e vincoli - L attività di programmazione - Distinzioni tra incarichi esterni e lavoro subordinato - Distinzione tra incarichi e prestazioni di servizio - Le fattispecie escluse - Procedure comparative: obbligo o facoltà per gli Enti - Gli adempimenti dei Revisori - Interventi della giurisprudenza e della Corte dei conti Le novità in materia di assenze per malattia e lavoro flessibile Le nuove linee guida del sistema di valutazione Il ciclo di gestione della performance: - Trasparenza e rendicontazione della performance - Soggetti del processo di misurazione e valutazione della performance Il nuovo sistema di merito per premi Le novità in materia di contrattazione nazionale e integrativa I criteri meritocratici e selettivi e le modalità concrete di loro applicazione nella contrattazione decentrata integrativa La nuova configurazione della responsabilità disciplinare - Il nuovo procedimento disciplinare - Poteri e responsabilità del dirigente - Illeciti e sanzioni: assenze e controlli La determinazione della spesa di personale ed i riflessi su di essa di quelle sostenute dalle Società partecipate dall Ente Locale La verifica del rispetto dell obiettivo di contenimento della spesa pubblica per Enti Locali e Società partecipate n. 1 giornata di 6/7 ore 15

18 Inquadramento generale della normativa a tutela della privacy e il diritto di accesso agli atti Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, ultime novità legislative in tema di Privacy e Circolari del Garante sulla Privacy Diritto alla protezione dei dati personali, il principio di necessità nel trattamento dei dati, la definizione di dati personali, dati sensibili, dati giudiziari I soggetti incaricati del trattamento I Diritti dell interessato Regole generali per il trattamento dei dati: come trattare i dati sensibili, come trattare dati giudiziari Registri pubblici e albi professionali Il trattamento dati per finalità di rilevante interesse pubblico Il trattamento dati per finalità storiche, statistiche e di ricerca scientifica La particolare disciplina di accesso ai dati anagrafici, elettorali e di stato civile Il regime sanzionatorio Attività di controllo e ispettive Attività sanzionatorie e di tutela La particolare disciplina di accesso ai dati anagrafici, elettorali e di stato civile Il regime sanzionatorio Notificazione del trattamento al Garante Le ultime circolari attuative del Garante della Privacy Procedure per l adozione delle nomine per incaricati e responsabili. Il diritto di accesso agli atti e ai documenti amministrativi: L art. 10 del Tuel e la Legge n. 241/90, così come modificata dalla Legge n. 15/05 Il regolamento comunale Il diritto di accesso agli atti Il diritto all informazione Il diritto al rilascio di copia Il rifiuto, il differimento e le limitazioni all accesso n. 2 giornate di 6 ore 16

19 Studio e applicazione della Legge negli Enti locali: nozioni di diritto amministrativo e diritto costituzionale Definizioni: legge, fonti normative Il contrasto tra norme:criteri di gerarchia, cronologico e di competenza Le fonti legislative: costituzionale, primarie, secondarie Leggi costituzionali, Decreti- Legge, Decreti Legislativi, Leggi Regionali, Regolamenti, Circolari amministrative, consuetudini Fonti di origine comunitaria: regolamenti, direttive, decisioni, raccomandazioni, pareri Costituzione e ordinamento giuridico: la riforma del Titolo V della Costituzione Costituzione e Amministrazione: i principi costituzionali dell Amministrazione Aggiornamento normativo: studio della legge nell ottica della competenza L applicazione della normativa: i problemi applicativi, contrasti tra fonti, interpretazioni Verso il superamento delle consuetudini: la risposta competente e il cittadino competente Il pubblico impiego Il procedimento, il provvedimento e invalidità degli atti amministrativi I servizi pubblici La giustizia amministrativa Le regole costituzionali dell adesione all Unione Europea Cenni al federalismo fiscale n. 1 giornata di n. 6 ore 17

20 Diritto amministrativo Il diritto amministrativo e le sue fonti La P.A. nell ordinamento italiano Le organizzazioni pubbliche La disciplina generale della pubblica amministrazione Il pubblico impiego Il procedimento, il provvedimento e invalidità degli atti amministrativi I servizi pubblici La giustizia amministrativa n. 1 giornata di 5 ore 18

21 Diritto costituzionale Il nuovo procedimento amministrativo La Costituzione come regola del processo decisionale pubblico Il sistema delle fonti del diritto Il controllo di costituzionalità La tutele e le garanzie dei diritti fondamentali Le regole costituzionali dell adesione all Unione Europea 1 giornata di 5 ore 19

22 La stipula degli atti pubblici e delle scritture private autenticate Le attività preordinate alla stipula dell atto pubblico - Il segretario generale e la sua funzione di Notaio dell Ente: suoi compiti specifici - Adempimenti anteriori alla stipula: 1. Verifica della capacità e delle legittimazione ad essere parte contrattuale dello stipulante 2. Verifica della documentazione presentata 3. Visure catastali, ipotecarie e camerali Le tecniche di redazione dell atto pubblico ai sensi della legge notarile e successive modifiche: 1. La comparizione 2. Parte centrale dell atto 3. La Chiusa 4. Le postille Adempimenti successivi alla stipula: registrazione, trascrizione e volturazione La nullità dell atto pubblico e la responsabilità dell Ufficiale rogante Il carattere tassativo degli atti rogabili n. 1 giornata di 6 ore 20

23 Contratti nell Ente Locale Varie tipologie di contratti Contratto di appalto di lavori, forniture e servizi: tecniche redazionali e regime fiscale Contratto di Project financing: tecniche redazionali e regime fiscale Atti costitutivi di società, Consorzi, Associazioni L atto pubblico relativo ai trasferimenti di diritti reali immobiliari Contratti di compravendita Contratti di permuta Contratto di cessione bonaria a seguito di procedura espropriativa Contratti di trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà di aree PEEP e PIP Le clausole necessarie e clausole opportune L atto pubblico e la scrittura privata autenticata Redazione dell autentica Responsabilità dell Ufficiale rogante nella scrittura privata autenticata Sostanziale equiparazione dopo l entrata in vigore della Legga n. 246/05 n. 1 giornata di 6 ore 21

24 Codice della strada Legge n.160/07 e le ultime modifiche apportate al Codice della strada La natura del verbale/ preavviso, la redazione del verbale La fase della contestazione e della notificazione, gli errori da evitare Gli strumenti elettronici per il controllo delle violazioni stradali anche alla luce dei recenti problemi legati alla taratura delle apparecchiature La gestione del contenzioso La patente a punti, la patente di servizio L attività di controllo dei documenti di guida, fermo e sequestro dei veicoli La circolazione dei ciclomotori con particolare riferimento alla nuova disciplina del fermo e del sequestro ed alla luce di un percorso operativo tecnicogiuridico relativo ai ciclomotori maggiorati La disciplina dei veicoli abbandonati Un attività particolare di controllo di Polizia Stradale: il trasporto dei rifiuti n. 2 giornate di 6 ore 22

25 La gestione del contenzioso negli Enti Locali Il nuovo contenzioso amministrativo e gli strumenti difensivi per l impresa: L interpello Effetti della certificazione dei contratti di lavoro Scritti difensivi e audizione Ricorso alla Direzione regionale del lavoro Ricorso al Comitato regionale per i rapporti di lavoro Ricorso in opposizione dinanzi al Tribunale Ambito soggettivo: la legittimazione processuale dell Ente Locale Gli strumenti deflativi del contenzioso: autotutela, accertamento con adesione, conciliazione giudiziale n. 1 giornata di 6 ore Il contenzioso tributario degli Enti Locali: Ambito oggettivo: gli atti impugnabili 23

26 Gestione e recupero crediti nella P.A. Acquisizione degli atti di credito Strumenti di riscossione: - La riscossione spontanea - La riscossione a mezzo ruolo - La riscossione coattiva effettuata dal concessionario e da soggetti diversi dal concessionario - L ingiunzione fiscale La potestà regolamentare degli Enti Locali in materia di riscossione Spese per il recupero Notifica del debitore ceduto Il recupero crediti in via stragiudiziale La prevenzione in fase contrattuale Il recupero crediti in via giudiziale: - Panoramica delle procedure giudiziali - Cenni alle procedure concorsuali - I riflessi penali dell insoluto Il diritto agli interessi legali ed alla rivalutazione monetaria n. 1 giornata di 5 ore La notifica degli atti impositivi: - La notificazione secondo il codice di procedura civile - I principali vizi della notificazione alla luce della normativa e della più recente giurisprudenza in materia 24

27 Il nuovo albo elettronico degli Enti Locali (art. 32 della Legge n. 69/09) Il percorso normativo dalle origini dell albo pretorio al nuovo art. 32 della Legge n. 69/09 Una rivoluzione copernicana: la nuova pubblicità legale degli atti La pubblicità notizia, dichiarativa e costitutiva Il documento informatico Le varie fasi del procedimento amministrativo la fase integrativa dell efficacia La pubblicazione come fase del procedimento amministrativo La pubblicazione all albo pretorio delle delibere e delle determine: gli artt. 124 e 151 Tuel L efficacia e l esecutivita delle delibere e delle determine Pubblicazione degli atti e provvedimenti restrittivi: l art. 21-bis della Legge n. 241/90 la necessarietà della comunicazione L abrogazione implicita delle modalità cartacee di pubblicazione di cui all art. 26 della Legge n. 241/90 Pubblicazione, accesso e informazione alla luce delle linee guida del Garante della Privacy adottate con la Deliberazione del 19 aprile 2007 Gli accorgimenti operativi per la pubblicazione all albo informatico Albo pretorio e privacy Il regolamento sull informazione e riepilogo dei vari regolamenti dell ente locale Il rapporto tra l art. 10 Tuel, l art. 22 della Legge n. 241/90 e il nuovo art. 11 Dlgs. n. 150/09 Pubblicazione informatica e (differente ) modalità di redazione degli atti La sicurezza del documento informatico e le sue modalità di conservazione Il piano di sicurezza interno e la governance del patrimonio informativo interno all ente I nuovi responsabili della pubblicazione all albo pretorio elettronico Le norme di sicurezza e il documento programmatico sulla sicurezza Rapporto tra art. 15 Codice privacy e art c.c.: trattamento dei dati e attività pericolose n. 1 giornata di 5 ore 25

Nome DEL BELLO Daniela Telefono ufficio 071/8064354 Cellulare 339/2175694 Fax 071/8064405 E-mail daniela.delbello@regione.marche.

Nome DEL BELLO Daniela Telefono ufficio 071/8064354 Cellulare 339/2175694 Fax 071/8064405 E-mail daniela.delbello@regione.marche. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome DEL BELLO Daniela Telefono ufficio 071/8064354 Cellulare 339/2175694 Fax 071/8064405 E-mail daniela.delbello@regione.marche.it

Dettagli

Ente Parco Nazionale Area Contabilità e Finanza - ex VII qualifica funzionale

Ente Parco Nazionale Area Contabilità e Finanza - ex VII qualifica funzionale Apprendimento generale: Ente Parco Nazionale Area Contabilità e Finanza - ex VII qualifica funzionale metodi e strumenti di lavoro di tipo generale pubblica amministrazione e ambiente processi di lavoro

Dettagli

UNIONE VALDERA Agenzia formativa Via Brigate Partigiane n. 4 56025 Pontedera (PI)

UNIONE VALDERA Agenzia formativa Via Brigate Partigiane n. 4 56025 Pontedera (PI) METODOLOGIA DIDATTICA Il corso è suddiviso in: - 2 giornate iniziali, aperte a tutti i partecipanti ( Il federalismo fiscale negli Enti Locali e la Riforma della contabilità pubblica e del bilancio degli

Dettagli

UNIONE VALDERA Agenzia formativa Via Brigate Partigiane n. 4 56025 Pontedera (PI)

UNIONE VALDERA Agenzia formativa Via Brigate Partigiane n. 4 56025 Pontedera (PI) METODOLOGIA DIDATTICA Il corso è suddiviso in: - 2 giornate iniziali, aperte a tutti i partecipanti ( Il federalismo fiscale negli Enti Locali e la Riforma della contabilità pubblica e del bilancio degli

Dettagli

( Decreto Legislativo 150/09 Decreto Brunetta) TITOLO I: Principi generali ( articoli 11 e 28 del d.lgs. 150/09)

( Decreto Legislativo 150/09 Decreto Brunetta) TITOLO I: Principi generali ( articoli 11 e 28 del d.lgs. 150/09) Regolamento di disciplina della misurazione, valutazione e trasparenza della performance ( Decreto Legislativo 150/09 Decreto Brunetta) Il presente Regolamento è assunto ai sensi degli artt. 16 e 31 del

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA DEL FONDO PENSIONI SICILIA

FUNZIONIGRAMMA DEL FONDO PENSIONI SICILIA FUNZIONIGRAMMA DEL FONDO PENSIONI SICILIA Allegato alla Delibera del Consiglio di Amministrazione n. 8 del 15 settembre 2010 AREA AFFARI GENERALI Compiti di segreteria del Direttore Attività di segreteria

Dettagli

035 399020-600 035 399248 AngelinaMarcella@comune.bg.it. da 01/11/2001 al 14/09/2011. Comune di Busnago (Mb) da 01/07/2005 al 28/02/2011:

035 399020-600 035 399248 AngelinaMarcella@comune.bg.it. da 01/11/2001 al 14/09/2011. Comune di Busnago (Mb) da 01/07/2005 al 28/02/2011: C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome, Nome Data di nascita Stato Civile Qualifica Titolo di studio Telefono Fax e-mail MARCELLA ANGELINA 22/10/1958 - OSNAGO (CO) Coniugata, 2 figlie

Dettagli

PUBBLICAZIONI SU SITO WEB ISTITUZIONALE ED ACCESSO DEI CITTADINI dati già presenti nel 2010 e anni precedenti -

PUBBLICAZIONI SU SITO WEB ISTITUZIONALE ED ACCESSO DEI CITTADINI dati già presenti nel 2010 e anni precedenti - PUBBLICAZIONI SU SITO WEB ISTITUZIONALE ED ACCESSO DEI CITTADINI dati già presenti nel 2010 e anni precedenti - IL COMUNE ATTIVITA PREVISTE NEL TRIENNIO 2011-2013 SETTORI, SERVIZI DI COMPETENZA Il Sindaco

Dettagli

Il parere del Collegio dei Revisori dei Conti. di: Carmine Lasco Dottore Commercialista

Il parere del Collegio dei Revisori dei Conti. di: Carmine Lasco Dottore Commercialista Il parere del Collegio dei Revisori dei Conti di: Carmine Lasco Dottore Commercialista (art. 239, comma 1, T. U.E. L. ) Le funzioni obbligatorie dell'organo di revisione sono così riassumibili: collaborazione

Dettagli

LO STUDIO. Lo Studio conta su 15 collaboratori che operano nelle sedi di Novara, Milano e Fagnano Olona, in provincia di Varese.

LO STUDIO. Lo Studio conta su 15 collaboratori che operano nelle sedi di Novara, Milano e Fagnano Olona, in provincia di Varese. LO STUDIO Ballarè Sponghini e Associati - Studio Commercialisti e Consulenti Tributari, opera nei principali settori dell economia aziendale e del diritto, trattando tutti i temi propri della vita delle

Dettagli

PROGRAMMA INDICATIVO DELLE LEZIONI DEL MASTER DI II LIVELLO IN D.P.A. a.a. 2014-2015

PROGRAMMA INDICATIVO DELLE LEZIONI DEL MASTER DI II LIVELLO IN D.P.A. a.a. 2014-2015 PROGRAMMA INDICATIVO DELLE LEZIONI DEL MASTER DI II LIVELLO IN D.P.A. a.a. 2014-2015 CONTABILITA PUBBLICA(130 h) DIRITTO DEI CONTRATTI PUBBLICI La gestione delle gare d appalto. Profili teorici e pratici

Dettagli

UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA MISSION

UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA MISSION PROFILO E MISSION UNA RETE DI PROFESSIONISTI PER DARE AD OGNI PROBLEMA LA GIUSTA SOLUZIONE IN UN MONDO CHE CAMBIA M.C.& Partners consulenze integrate aziendali - srl è una società di consulenza e servizi

Dettagli

La disciplina degli appalti di lavori pubblici dopo i tagli finanziari e le nuove norme

La disciplina degli appalti di lavori pubblici dopo i tagli finanziari e le nuove norme La disciplina degli appalti di lavori pubblici dopo i tagli finanziari e le nuove norme Homepage > Corsi > Corsi a catalogo > Codice dei contratti > La disciplina degli appalti di lavori pubblici dopo

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo RECANATESI FRANCESCA VIA CARDUCCI N. 16/A, 60027 OSIMO (ANCONA) Telefono 0718063518 0717136617-3398982080

Dettagli

La gestione delle risorse umane nel pubblico impiego dopo la riforma della P.A. (D.L. n.90 del 2014 e Disegno di legge delega S1577)

La gestione delle risorse umane nel pubblico impiego dopo la riforma della P.A. (D.L. n.90 del 2014 e Disegno di legge delega S1577) FORMAZIONE AVANZATA La gestione delle risorse umane nel pubblico impiego dopo la riforma della P.A. (D.L. n.90 del 2014 e Disegno di legge delega S1577) 1. Scenario di riferimento La formazione del personale

Dettagli

COMUNE DI NEGRAR Provincia di Verona

COMUNE DI NEGRAR Provincia di Verona COPIA COMUNE DI NEGRAR Provincia di Verona Settore Contabile Determinazione Ragioneria Numero 1 Del 14-01-14 - Reg. Generale 15 Oggetto: INCARICO PER ADEMPIMENTI FISCALI E CONTABILITA' IVA 2014. STUDIO

Dettagli

IL REVISORE DEI CONTI DEGLI ENTI LOCALI

IL REVISORE DEI CONTI DEGLI ENTI LOCALI MASTER IL REVISORE DEI CONTI DEGLI ENTI LOCALI LA FORMAZIONE PROFESSIONALE NECESSARIA PER L ISCRIZIONE ED IL MANTENIMENTO DELLA STESSA NEGLI ELENCHI DELLA PREFETTURA (CREDITI FORMATIVI VALIDI PER L ANNO

Dettagli

Arricchimento professionale derivante dall esperienza lavorativa

Arricchimento professionale derivante dall esperienza lavorativa Al Direttore Generale dell Università degli Studi di Napoli Parthenope l a sottoscritta Ruggiero Antonietta nata a Roma il 01/10/1960 in servizio presso l Università degli Studi di Napoli Parthenope struttura

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E

C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo luogo di lavoro Marisa Forti Piazza Unità d Italia, 26 - Formigine Telefono 059-416248 E-mail Nazionalità italiana Data di nascita 17.06.1057

Dettagli

Adempimento. Richiesta scritta di chiarimenti 20. Richiesta scritta di certificazioni 20. legge Liquidazione 30

Adempimento. Richiesta scritta di chiarimenti 20. Richiesta scritta di certificazioni 20. legge Liquidazione 30 TRIBUTI RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO RAG. SERRA PIER GIORGIO Tel. 0782-847006 847077 e-mail ragioneria@comune.orroli.ca.it N.d. Rimborsi di somme non dovute per tributi a ruolo e non a ruolo 90 Domande

Dettagli

CARTA D IDENTITÀ... 2 CHE COSA FA... 4 DOVE LAVORA... 5 CONDIZIONI DI LAVORO... 6 COMPETENZE...

CARTA D IDENTITÀ... 2 CHE COSA FA... 4 DOVE LAVORA... 5 CONDIZIONI DI LAVORO... 6 COMPETENZE... GIURISTA D IMPRESA 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 4 3. DOVE LAVORA... 5 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 6 5. COMPETENZE... 7 Che cosa deve essere in grado di fare... 7 Conoscenze... 8 Abilità...

Dettagli

COMUNE DI GERACI SICULO. Relazione illustrativa tecnico-finanziaria (Schema)

COMUNE DI GERACI SICULO. Relazione illustrativa tecnico-finanziaria (Schema) COMUNE DI GERACI SICULO Provincia di Palermo www.comune.geracisiculo.pa.it - Email: segretariogenerale@pec.comune.geracisiculo.pa.it Geraci Siculo Relazione illustrativa tecnico-finanziaria (Schema) Modulo

Dettagli

Il modello di organizzazione pubblica, con particolare riferimento agli enti locali: principi, criteri e strumenti

Il modello di organizzazione pubblica, con particolare riferimento agli enti locali: principi, criteri e strumenti Master in gestione e innovazione nelle amministrazioni pubbliche Il modello di organizzazione pubblica, con particolare riferimento agli enti locali: principi, criteri e strumenti Giuseppe Panassidi 1

Dettagli

Formato europeo per il curriculum vitae

Formato europeo per il curriculum vitae Modello Curriculum Vitae Formato europeo per il curriculum vitae Informazioni personali Nome Montagnani Enrico Indirizzo Via della Capraia n. 22 57128 Livorno (LI) Telefono 335.6105905 Fax E-mail montagnani.enrico@gmail.com;

Dettagli

Seconda Giornata: IL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO ALLA LUCE DELLE NOVITÀ INTRODOTTE DALLA LEGGE N. 190 DEL 2012

Seconda Giornata: IL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO ALLA LUCE DELLE NOVITÀ INTRODOTTE DALLA LEGGE N. 190 DEL 2012 Seconda Giornata: IL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO ALLA LUCE DELLE NOVITÀ INTRODOTTE DALLA LEGGE N. 190 DEL 2012 Giovedì 5 dicembre 2013 Docente Dott. Filippo Izzo Magistrato della Corte dei Conti presso

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE. IL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI, FORNITURE (D.L.vo 12 aprile 2006 n. 163)

CORSO DI FORMAZIONE. IL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI, FORNITURE (D.L.vo 12 aprile 2006 n. 163) CORSO DI FORMAZIONE IL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI, FORNITURE (D.L.vo 12 aprile 2006 n. 163) 30 novembre - 1 dicembre 2010 1 LE RAGIONI Fino al 2004 il diritto comunitario disciplinava

Dettagli

Scuola Forense di Trani. Programma didattico 2015-2016

Scuola Forense di Trani. Programma didattico 2015-2016 Programma strutturato per aree tematiche e materie, ciascuna delle quali sarà sviluppata in una o più lezioni dedicate. Il corso, in conformità alla vigente normativa, avrà la durata di diciotto mesi,

Dettagli

CRITERI E MODALITÀ PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E PER IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI

CRITERI E MODALITÀ PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E PER IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI CRITERI E MODALITÀ PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E PER IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI Assemblea dei Fondatori 16 Ottobre 2012 SOMMARIO 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... - 3-2. DESCRIZIONE/MODALITÀ

Dettagli

UFFICI DEL SETTORE ECONOMICO- FINANZIARIO E TRIBUTARIO SERVIZIO FINANZIARIO E RAGIONERIA

UFFICI DEL SETTORE ECONOMICO- FINANZIARIO E TRIBUTARIO SERVIZIO FINANZIARIO E RAGIONERIA UFFICI DEL SETTORE ECONOMICO- FINANZIARIO E TRIBUTARIO SERVIZIO FINANZIARIO E RAGIONERIA Ufficio Supporto adempimenti fiscali Responsabile dei procedimenti sotto elencati i dipendenti Lipira Giuseppina

Dettagli

Comune di Senigallia Ufficio Organizzazione e Risorse Umane

Comune di Senigallia Ufficio Organizzazione e Risorse Umane Comune di Senigallia Ufficio Organizzazione e Risorse Umane IPOTESI CCDI ANNUALITA 2013 - RELAZIONE ILLUSTRATIVA E TECNICO FINANZIARIA art.5, comma 3 CCNL 1.4.1999 e art.40, comma 3 sexies D. Lgs. 30/03/2001,

Dettagli

Simonetta Garbati. Via Ciusa, n. 21 Cagliari 09131 Ufficio 070-4092411 sgarbati@provincia.cagliari.it

Simonetta Garbati. Via Ciusa, n. 21 Cagliari 09131 Ufficio 070-4092411 sgarbati@provincia.cagliari.it Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Simonetta Garbati Via Ciusa, n. 21 Cagliari 09131 Ufficio 070-4092411 sgarbati@provincia.cagliari.it Sesso femminile Data di nascita 18/10/1961 Nazionalità Italiana

Dettagli

REGOLAMENTO DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E

REGOLAMENTO DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E Allegato A REGOLAMENTO DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PER IL CONFERIMENTO A TERZI DI INCARICHI DI STUDIO, RICERCA E CONSULENZA E DI INCARICHI IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

Dettagli

I NUOVI CORSI DEL SERVIZIO UNIFICATO DI FORMAZIONE

I NUOVI CORSI DEL SERVIZIO UNIFICATO DI FORMAZIONE I NUOVI CORSI DEL SERVIZIO UNIFICATO DI FORMAZIONE programmati e in fase di programmazione o calendarizzazione 1 I PERCORSI FORMATIVI 2 PERCORSO FORMATIVO (4 CORSI): MOBILIT E SICUREZZA STRADALE Docente

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO INFERIORE AD EURO 100.000,00 ATTINENTI I SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO INFERIORE AD EURO 100.000,00 ATTINENTI I SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO INFERIORE AD EURO 100.000,00 ATTINENTI I SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA IN MATERIA DI LAVORI PUBBLICI E I SERVIZI IN MATERIA

Dettagli

MATERIALI PER UNA NUOVA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI

MATERIALI PER UNA NUOVA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI MATERIALI PER UNA NUOVA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI Organo ufficiale di cultura delle istituzioni pubbliche dell Istituto Max Weber 1. Materiali per una nuova contabilità degli enti pubblici. Lezioni

Dettagli

PROTOCOLLO DI AZIONE VIGILANZA COLLABORATIVA CON LA REGIONE CAMPANIA PREMESSO CHE

PROTOCOLLO DI AZIONE VIGILANZA COLLABORATIVA CON LA REGIONE CAMPANIA PREMESSO CHE PROTOCOLLO DI AZIONE VIGILANZA COLLABORATIVA CON LA REGIONE CAMPANIA PREMESSO CHE - L art. 19 del decreto legge 24 giungo 2014 n. 90, convertito con modificazioni dalla l. 11 agosto 2014, n. 114, ha ridefinito

Dettagli

La Revisione nell Ente Locale e nelle Società partecipate

La Revisione nell Ente Locale e nelle Società partecipate Edizione In-House 4 giornate La Revisione nell Ente Locale e nelle Società partecipate Corso Base in-house 4 giornate da Dicembre 2011 a Marzo 2012 Azienda con sistema di gestione qualità UNI EN ISO 9001:2008

Dettagli

AREA DI COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONE. PERSONALE. SISTEMI INFORMATIVI SETTORE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE GALEOTTI UGO

AREA DI COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONE. PERSONALE. SISTEMI INFORMATIVI SETTORE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE GALEOTTI UGO REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE ORGANIZZAZIONE AREA DI COORDINAMENTO ORGANIZZAZIONE. PERSONALE. SISTEMI INFORMATIVI SETTORE AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Il Dirigente Responsabile: GALEOTTI UGO Decreto

Dettagli

COMUNE DI USSANA. Area Giuridica. DETERMINAZIONE N. 316 in data 23/12/2015

COMUNE DI USSANA. Area Giuridica. DETERMINAZIONE N. 316 in data 23/12/2015 COMUNE DI USSANA Area Giuridica DETERMINAZIONE N. 316 in data 23/12/2015 OGGETTO: Acquisizione di servizi mediante ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione. Acquisizione espansione

Dettagli

2009-2010. Formazione specialistica su: La gestione delle risorse umane nell Ente Locale Project management. Aggiornato alla.

2009-2010. Formazione specialistica su: La gestione delle risorse umane nell Ente Locale Project management. Aggiornato alla. Aggiornato alla Riforma Brunetta 2009-2010 Formazione specialistica su: La gestione delle risorse umane nell Ente Locale Project management Azienda con sistema di gestione qualità UNI EN ISO 9001:2008

Dettagli

IL REVISORE DEI CONTI DEGLI ENTI LOCALI

IL REVISORE DEI CONTI DEGLI ENTI LOCALI MASTER 2014 livello avanzato IL REVISORE DEI CONTI DEGLI ENTI LOCALI LA FORMAZIONE PROFESSIONALE NECESSARIA PER L ISCRIZIONE ED IL MANTENIMENTO DELLA STESSA NEGLI ELENCHI DELLA PREFETTURA (CREDITI FORMATIVI

Dettagli

Revisione Legale dei conti

Revisione Legale dei conti Revisione Legale dei conti L attuale normativa in tema di revisione legale (e problemi non ancora risolti) D.Lgs. 39/2010 Studio Duodo & Associati 1 Agenda: L attuale normativa in tema di revisione legale

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Indirizzo Via Nomentana, 54-00161 - Roma Telefono 06 67668515 Fax 06 67668735 E-mail m.gaglione@cittametropolitanaroma.gov.it

Dettagli

Università degli Studi di Roma La Sapienza. Facoltà di GIURISPRUDENZA DIRITTO TRIBUTARIO E CONSULENZA D IMPRESA. a.a. 2015-2016

Università degli Studi di Roma La Sapienza. Facoltà di GIURISPRUDENZA DIRITTO TRIBUTARIO E CONSULENZA D IMPRESA. a.a. 2015-2016 Università degli Studi di Roma La Sapienza Facoltà di GIURISPRUDENZA MASTER DI SECONDO LIVELLO IN DIRITTO TRIBUTARIO E CONSULENZA D IMPRESA a.a. 2015-2016 Direttore Prof. Pietro Boria Calendario didattico

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO D.R. N. 688 DEL 10/12/2007 (sostituisce il testo emanato con D.R. n. 449 del 06/09/2007.) REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO CAPO I Art. 1 1. Il presente regolamento disciplina

Dettagli

MASTER BREVE IN DIRITTO E PRATICA DEGLI APPALTI PUBBLICI LA RIFORMA DEGLI APPALTI PUBBLICI DOPO LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

MASTER BREVE IN DIRITTO E PRATICA DEGLI APPALTI PUBBLICI LA RIFORMA DEGLI APPALTI PUBBLICI DOPO LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE MASTER BREVE IN DIRITTO E PRATICA DEGLI APPALTI PUBBLICI LA RIFORMA DEGLI APPALTI PUBBLICI DOPO LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 12 MARZO 2015 9.00-13.00 / 14.00-17.00 26 MARZO 2015 9.00-13.00

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

Immediatamente eseguibile

Immediatamente eseguibile DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 159 Del 15/06/2015 Oggetto: Autorizzazione alla spesa di cui al D.Lgs. 165/01 per la stipula dei CC.CC.II.AA. di individuazione ed utilizzo risorse del Personale

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Bisogno Maria Data di nascita 25/09/1963. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 0565916391

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Bisogno Maria Data di nascita 25/09/1963. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 0565916391 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Bisogno Maria Data di nascita 25/09/1963 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Segretario comunale COMUNE DI PORTOFERRAIO Responsabile -

Dettagli

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Allegato A C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Settore PROGRAMMAZIONE E FINANZA SUPPORTO ALLA DIREZIONE GENERALE - Programmazione

Dettagli

Stato di attuazione del Programma triennale della Trasparenza e dell Integrità (2012-2014)

Stato di attuazione del Programma triennale della Trasparenza e dell Integrità (2012-2014) Provincia di Torino Stato di attuazione del Programma triennale della Trasparenza e dell Integrità (2012-2014) Approvato con D.G.C. n. 161 del 1 luglio 2013 Stato di attuazione del Programma della Trasparenza

Dettagli

mc.corsini@comune.capannori.lu.it

mc.corsini@comune.capannori.lu.it CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CORSINI MARIA CRISTINA Telefono 0583 428211 Cellulare 328.1506241 E-mail mc.corsini@comune.capannori.lu.it Nazionalità Italiana Luogo e data di nascita Fivizzano

Dettagli

Curriculum vitae et studiorum

Curriculum vitae et studiorum Curriculum vitae et studiorum I Notizie anagrafiche e formazione. Massimo Spinozzi, nato a San Benedetto del Tronto (AP) il 09.09.1976, dopo la maturità classica conseguita presso il Liceo- Ginnasio G.

Dettagli

Comune di Signa Provincia di Firenze REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELL UFFICIO PENSIONI

Comune di Signa Provincia di Firenze REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELL UFFICIO PENSIONI Comune di Signa Provincia di Firenze REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELL UFFICIO PENSIONI Approvato con delibera di Giunta Comunale n. 116 del 29/07/2002 modificato con

Dettagli

Approvazione di bilancio e allegati da parte del Consiglio (31/12)

Approvazione di bilancio e allegati da parte del Consiglio (31/12) 87083 Amministrazione e controllo delle aziende pubbliche Altri documenti preventivi Processo di formazione del preventivo Predisposizione dello schema di bilancio da parte dell esecutivo esecutivo. Processo:

Dettagli

IL PROGRAMMA 2016. MODULO I - FONDAMENTI DEL DIRITTO AMMINISTRATIVO 1 29 gennaio 2016-9.00-13.00

IL PROGRAMMA 2016. MODULO I - FONDAMENTI DEL DIRITTO AMMINISTRATIVO 1 29 gennaio 2016-9.00-13.00 IL PROGRAMMA 2016 MODULO I - FONDAMENTI DEL DIRITTO AMMINISTRATIVO 1 29 gennaio 2016-9.00-13.00 Parte prima: Le fonti, l origine e l evoluzione del diritto amministrativo e della giustizia amministrativa.

Dettagli

REGIONE TOSCANA POR FESR 2014 2020. Aiuti a progetti di efficientamento energetico degli immobili. Riferimenti normativi

REGIONE TOSCANA POR FESR 2014 2020. Aiuti a progetti di efficientamento energetico degli immobili. Riferimenti normativi REGIONE TOSCANA POR FESR 2014 2020 Aiuti a progetti di efficientamento energetico degli immobili Riferimenti normativi Atti normativi comunitari, nazionali e regionali, unitamente alle principali disposizioni

Dettagli

Studio in via Romanino 16 25122 Brescia Tel.030.375828 Fax 030.3758279

Studio in via Romanino 16 25122 Brescia Tel.030.375828 Fax 030.3758279 PRESENTAZIONE DELLO STUDIO VOLLONO & ASSOCIATI Lo Studio Vollono & Associati, dottori commercialisti e revisori contabili, è stato fondato nel 1980 dal titolare Dottore Francesco Vollono affiancato poi

Dettagli

Piano triennale di avvio per la prevenzione della corruzione

Piano triennale di avvio per la prevenzione della corruzione AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI Piano triennale di avvio per la prevenzione della corruzione Anni 2014-2016 INDICE TITOLO I - DISPOSIZIONI PRELIMINARI Paragrafo

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZIO TECNICO C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 49 del 29/01/2014 del registro generale OGGETTO: DETERMINA A CONTRATTARE PER L'ACQUISIZIONE

Dettagli

Sviluppo Investimenti Territorio s.r.l.

Sviluppo Investimenti Territorio s.r.l. 161/13 Sviluppo Investimenti Territorio s.r.l. Regolamento per l affidamento di incarichi professionali a soggetti esterni Sommario Articolo 1 Oggetto del Regolamento... 2 Articolo 2 Presupposti e limiti...

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO ANALOGO DELLE SOCIETA CONTROLLATE O PARTECIPATE

REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO ANALOGO DELLE SOCIETA CONTROLLATE O PARTECIPATE Approvato con delibera assembleare nr. 10 del 11.02.2014 REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO ANALOGO DELLE SOCIETA CONTROLLATE O PARTECIPATE Art. 1 - Ambito di applicazione e modalità di controllo Le disposizioni

Dettagli

Nicoletta Tradardi - Curriculum vitae

Nicoletta Tradardi - Curriculum vitae CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome NICOLETTA TRADARDI Indirizzo VIA ANTONIO BERTOLONI 44/46 00197, ROMA ITALIA Telefono 06.80693185-06.80692593 E-mail E-mail certificata Nazionalità Fax 06.8082008

Dettagli

BOVINO Roberto CURRICULUM VITAE. Informazioni Personali. Cognome e Nome. Data di nascita 11 gennaio 1967 Qualifica. Area III F4.

BOVINO Roberto CURRICULUM VITAE. Informazioni Personali. Cognome e Nome. Data di nascita 11 gennaio 1967 Qualifica. Area III F4. CURRICULUM VITAE Informazioni Personali Cognome e Nome BOVINO Roberto Data di nascita 11 gennaio 1967 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Area III F4 Agenzia delle

Dettagli

SNA-ANAC PROGETTO ISTITUZIONALE DI ALTA FORMAZIONE IN MATERIA DI APPALTI E CONTRATTI PUBBLICI E DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

SNA-ANAC PROGETTO ISTITUZIONALE DI ALTA FORMAZIONE IN MATERIA DI APPALTI E CONTRATTI PUBBLICI E DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE SNA-ANAC PROGETTO ISTITUZIONALE DI ALTA FORMAZIONE IN MATERIA DI APPALTI E CONTRATTI PUBBLICI E DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 1. SNA ed ANAC intendono promuovere e gestire congiuntamente un progetto

Dettagli

APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CAMERALE N. 5 DEL 15/06/2009

APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CAMERALE N. 5 DEL 15/06/2009 APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CAMERALE N. 5 DEL 15/06/2009 REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI A SOGGETTI ESTERNI ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI PARMA. Art. 1 Oggetto Finalità-

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo MARIANNA QUALITA Telefono 055/7591437 E-mail Nazionalità Fax 055/7591454 Data di nascita 29/07/1969

Dettagli

IL REVISORE DEI CONTI DEGLI ENTI LOCALI

IL REVISORE DEI CONTI DEGLI ENTI LOCALI MASTER IL REVISORE DEI CONTI DEGLI ENTI LOCALI 2 a edizione LA FORMAZIONE PROFESSIONALE NECESSARIA PER L ISCRIZIONE ED IL MANTENIMENTO DELLA STESSA NEGLI ELENCHI DELLA PREFETTURA (CREDITI FORMATIVI VALIDI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN. e-t@x. La gestione telematica dei rapporti tributari

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN. e-t@x. La gestione telematica dei rapporti tributari MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN e-t@x. La gestione telematica dei rapporti tributari Il primo master universitario di diritto tributario totalmente in rete a.a. 2006-2007 1.Finalità Il Master

Dettagli

IL REVISORE DEI CONTI DEGLI ENTI LOCALI

IL REVISORE DEI CONTI DEGLI ENTI LOCALI MASTER 2015 IL REVISORE DEI CONTI DEGLI ENTI LOCALI LA FORMAZIONE PROFESSIONALE NECESSARIA PER L ISCRIZIONE ED IL MANTENIMENTO DELLA STESSA NEGLI ELENCHI DELLA PREFETTURA (CREDITI FORMATIVI VALIDI PER

Dettagli

Comune di Senigallia Ufficio Organizzazione e Risorse Umane

Comune di Senigallia Ufficio Organizzazione e Risorse Umane Comune di Senigallia Ufficio Organizzazione e Risorse Umane IPOTESI CCDI ANNUALITA 2012 - RELAZIONE ILLUSTRATIVA E TECNICO FINANZIARIA art.5, comma 3 CCNL 1.4.1999 e art.40, comma 3 sexies D. Lgs. 30/03/2001,

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI IASCONE MARIA LIDIA ISTRUZIONE E FORMAZIONE

INFORMAZIONI PERSONALI IASCONE MARIA LIDIA ISTRUZIONE E FORMAZIONE F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome IASCONE MARIA LIDIA Nazionalità Italiana Data di nascita 07-01-1963 ISTRUZIONE E FORMAZIONE - Maturità classica

Dettagli

AREA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI E DEL PERSONALE

AREA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI E DEL PERSONALE AREA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI E DEL PERSONALE servizi per la gestione delle risorse economico-finanziarie servizi di provveditorato ed economato servizi tributari servizio del personale servizi istituzionali

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO DETERMINAZIONE N. 140 DEL 8/8/2013 OGGETTO: Affidamento servizi postali del Comune di Bari Sardo. Proroga convenzione mesi 1 convenzione

Dettagli

ACCORDO TRA LA REGIONE MARCHE L UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE. Visti: - gli artt. 117 e 118 della Costituzione che assegnano alle Regioni competenze

ACCORDO TRA LA REGIONE MARCHE L UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE. Visti: - gli artt. 117 e 118 della Costituzione che assegnano alle Regioni competenze ACCORDO TRA LA REGIONE MARCHE E L UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE Visti: - gli artt. 117 e 118 della Costituzione che assegnano alle Regioni competenze esclusive in materia di Istruzione e Formazione Professionale

Dettagli

COMUNE DI ROBASSOMERO PROVINCIA DI TORINO tel. 011 9234400 - Fax 011 9234422 E-mail: comune@comune.robassomero.to.it - www.comune.robassomero.to.

COMUNE DI ROBASSOMERO PROVINCIA DI TORINO tel. 011 9234400 - Fax 011 9234422 E-mail: comune@comune.robassomero.to.it - www.comune.robassomero.to. COMUNE DI ROBASSOMERO PROVINCIA DI TORINO tel. 011 9234400 - Fax 011 9234422 E-mail: comune@comune.robassomero.to.it - www.comune.robassomero.to.it Approvato con deliberazione G.C. n. 103/29.12.2010 INDICE

Dettagli

Contabilità e fiscalità pubblica

Contabilità e fiscalità pubblica Contabilità e fiscalità pubblica Corso 60 ore Negli ultimi anni è in corso un consistente sforzo - che partendo dal piano normativo si ripercuote sull ordinamento e sulla gestione contabile di tutte le

Dettagli

Corso Federalismo e fiscalità locale

Corso Federalismo e fiscalità locale Presidenza del Consiglio dei Ministri SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Programma di Empowerment delle amministrazioni pubbliche del Mezzogiorno Corso Federalismo e fiscalità locale Profili

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA ISTITUZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE E OTTIMIZZAZIONE DELLA PRODUTTIVITÀ DELL AERO CLUB D ITALIA

REGOLAMENTO SULLA ISTITUZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE E OTTIMIZZAZIONE DELLA PRODUTTIVITÀ DELL AERO CLUB D ITALIA REGOLAMENTO SULLA ISTITUZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE E OTTIMIZZAZIONE DELLA PRODUTTIVITÀ DELL AERO CLUB D ITALIA Approvato con delibera C. F. n. 109/2014 REGOLAMENTO SULLA ISTITUZIONE DEL NUCLEO DI

Dettagli

AVVISO DI MOBILITÀ VOLONTARIA (ai sensi dell art. 30 comma 1 del D.lgs. 165/2001 e art. 57 C.C.N.L. 2006-2009)

AVVISO DI MOBILITÀ VOLONTARIA (ai sensi dell art. 30 comma 1 del D.lgs. 165/2001 e art. 57 C.C.N.L. 2006-2009) Prot. n. 4710 del 26 marzo 2015 AVVISO DI MOBILITÀ VOLONTARIA (ai sensi dell art. 30 comma 1 del D.lgs. 165/2001 e art. 57 C.C.N.L. 2006-2009) Si rende noto che presso la Scuola Superiore Sant Anna sono

Dettagli

Professione Revisore degli enti locali Pisa, dal 28 ottobre al 19 novembre 2015

Professione Revisore degli enti locali Pisa, dal 28 ottobre al 19 novembre 2015 Professione Revisore degli enti locali Pisa, dal 28 ottobre al 19 novembre 2015 Patrocinato dall ordine dei Dottori commercialisti ed esperti contabili di Pisa ANCREL Liguria - Toscana Destinatari Dottori

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita istituto d'istruzione superiore liceo classico e scientifico v. julia ACRI (CS) PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita Anni 2014-2016 Deliberato dal Consiglio d Istituto in data 04/06/2014

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO VIA AMENDOLA, 18 TEL E FAX 0985/81036 CSIC836001@istruzione.it Sito web : www.icdiamantebuonvicino.gov.it 87023 DIAMANTE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ULDERICO IZZO Data di nascita 20 dicembre 1971 Qualifica Amministrazione Numero telefonico dell Ufficio FUNZIONARIO

Dettagli

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE ORIGINALE DETERMINAZIONE SETTORE: SETTORE POLITICHE ECONOMICHE FINANZIARIE E TRIBUTARIE REG. GEN.LE N. 370 DEL 29/04/2015 REG. SERVIZIO N. 440DEL 24/04/2015

Dettagli

COMUNE DI PIMENTEL PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI PIMENTEL PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI PIMENTEL COPIA PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 59 Del 25/08/2015 Oggetto: PERSONALE NON DIRIGENTE. FONDO RISORSE DECENTRATE PER L'ANNO 2015. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 INDICE 1. Introduzione... pag. 2 1.1 Trasparenza... pag. 2 1.2 Integrità... pag. 2 1.3 Obiettivi... pag. 2 2. Individuazione dei dati da pubblicare...

Dettagli

Regolamento per il conferimento degli incarichi ed il reclutamento del personale

Regolamento per il conferimento degli incarichi ed il reclutamento del personale Regolamento per il conferimento degli incarichi ed il reclutamento del personale PRINCIPI GENERALI Il presente Regolamento individua principi, criteri e modalità per il conferimento di incarichi di consulenza,

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI e DEGLI ESPERTI CONTABILI Circoscrizioni di Ivrea-Pinerolo-Torino

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI e DEGLI ESPERTI CONTABILI Circoscrizioni di Ivrea-Pinerolo-Torino Torino, 7 marzo 2008 NOTIZIARIO 8/2008 S O M M A R I O ANTIRICICLAGGIO GLI ADEMPIMENTI ED I FAC-SIMILI DI INFORMATIVA ALLA CLIENTELA Documentazione di supporto a cura del Consiglio Nazionale. IL BILANCIO

Dettagli

Segretario comunale CURRICULUM

Segretario comunale CURRICULUM INFORMAZIONI PERSONALI Segretario comunale CURRICULUM nome e cognome Leonilde Concilio data di nascita 3 dicembre 1965 qualifica Segretario comunale in servizio dal 16 dicembre 1999 iscritta all Albo Regione

Dettagli

REGOLAMENTO SU STRUMENTI E PROCESSI D INDIRIZZO, PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO SULLE SOCIETÀ CONTROLLATE A CAPITALE PUBBLICO

REGOLAMENTO SU STRUMENTI E PROCESSI D INDIRIZZO, PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO SULLE SOCIETÀ CONTROLLATE A CAPITALE PUBBLICO PROVINCIA DI LIVORNO REGOLAMENTO SU STRUMENTI E PROCESSI D INDIRIZZO, PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO SULLE SOCIETÀ CONTROLLATE A CAPITALE PUBBLICO Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 34/29.03.2011

Dettagli

Prima Lezione: 26/01/2016 Dalle ore 09:00 alle ore 14:00. Seconda Lezione: 09/02/2016 Dalle ore 09:00 alle ore 14:00

Prima Lezione: 26/01/2016 Dalle ore 09:00 alle ore 14:00. Seconda Lezione: 09/02/2016 Dalle ore 09:00 alle ore 14:00 Prima Lezione: 26/01/2016 Dalle ore 09:00 alle ore 14:00 Seconda Lezione: 09/02/2016 Dalle ore 09:00 alle ore 14:00 La Formazione Professionale necessaria per l iscrizione ed il mantenimento della stessa

Dettagli

COMUNE DI CALCIO Provincia di Bergamo

COMUNE DI CALCIO Provincia di Bergamo COMUNE DI CALCIO Provincia di Bergamo AREA AFFARI GENERALI COPIA DETERMINAZIONE N.6/ 2 DEL 09/01/2015 OGGETTO: AFFIDAMENTO DIRETTO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - NR. 5 CASELLE PEC PER

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E

C U R R I C U L U M V I T A E 1 C U R R I C U L U M V I T A E Informazioni personali Alessia Alesii nata a Roma il 30/12/1968 (tel. 06 77307228; 335 7856529; fax 06 70453977) e-mail: alessia.alesii@gmail.com, alessia.alesii@aslromaa.it

Dettagli

TITOLARIO DI CLASSIFICAZIONE DEI DOCUMENTI D ARCHIVIO (In vigore dal 1 GENNAIO 2015)

TITOLARIO DI CLASSIFICAZIONE DEI DOCUMENTI D ARCHIVIO (In vigore dal 1 GENNAIO 2015) TITOLARIO DI CLASSIFICAZIONE DEI DOCUMENTI D ARCHIVIO (In vigore dal 1 GENNAIO 2015) 1 TITOLO 1 (COD. T01) ATTIVITA DI INDIRIZZO POLITICO-AMMINISTRATIVO E COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE T01.01 Atti di indirizzo

Dettagli

Determinazione n. 1661 del 27/08/2013

Determinazione n. 1661 del 27/08/2013 COPIA dell ORIGINALE Prot. N. 64756/ 2013 Determinazione n. 1661 del 27/08/2013 OGGETTO: AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI N. 8 INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

Dettagli

I Modulo: Generale 11 12 13 giugno 2013 orario: 9.00 13.00 e 14.00 17.30

I Modulo: Generale 11 12 13 giugno 2013 orario: 9.00 13.00 e 14.00 17.30 I Modulo: Generale 11 12 13 giugno 2013 orario: 9.00 13.00 e 14.00 17.30 Martedì, 11 giugno Avv. Luigi Foglia Ing. Andrea Caccia Il documento informatico e la sua conservazione Il Documento informatico:

Dettagli

Comune di San Sperate

Comune di San Sperate Comune di San Sperate Provincia di Cagliari web: www.sansperate.net e-mail: protocollo@pec.comune.sansperate.ca.it Proposta N.1126 del 03/10/2013 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE FINANZA E CONTABILITA

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE

CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE ACCORDO DECENTRATO DI ENTE SU: Deroga ai vincoli di durata dei contratti a tempo determinato stipulati dal CNR Sottoscritto il 1 CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE ACCORDO

Dettagli

Allegato 12 al verbale CdP 23 febbraio 2012 CHECK LIST SU APPALTI E PROCEDURE DI AFFIDAMENTO GUIDA ALLA COMPILAZIONE E APPROFONDIMENTI NORMATIVI

Allegato 12 al verbale CdP 23 febbraio 2012 CHECK LIST SU APPALTI E PROCEDURE DI AFFIDAMENTO GUIDA ALLA COMPILAZIONE E APPROFONDIMENTI NORMATIVI Allegato 12 al verbale CdP 23 febbraio 2012 CHECK LIST SU APPALTI E PROCEDURE DI AFFIDAMENTO GUIDA ALLA COMPILAZIONE E APPROFONDIMENTI NORMATIVI 1. GUIDA ALLA COMPILAZIONE QUANDO DEVE ESSERE COMPILATA?

Dettagli