IBM Tivoli Service Level Advisor. Messaggi. Versione 2.1 SC

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IBM Tivoli Service Level Advisor. Messaggi. Versione 2.1 SC13-3159-01"

Transcript

1 IBM Tivoli Service Level Advisor Messaggi Versione 2.1 SC

2

3 IBM Tivoli Service Level Advisor Messaggi Versione 2.1 SC

4 Seconda edizione (Settembre 2004) Questa edizione si riferisce alla versione 2.1 di IBM Tivoli Service Level Advisor (numero programma 5724 C40) e a tutti i successivi rilasci, versioni e modifiche se non diversamente specificato nelle nuove edizioni. Come ultima pagina del manuale è stato predisposto un foglio riservato ai commenti del lettore. Se il foglio è stato rimosso, eventuali commenti possono essere inviati alla: Selfin S.p.A. Translation Assurance Via Pozzillo - Loc. Ponteselice CASERTA Tutti i commenti e i suggerimenti inviati potranno essere utilizzati liberamente dall IBM e dalla Selfin e diventeranno proprietà esclusiva delle stesse. Copyright International Business Machines Corporation 2002, Tutti i diritti riservati.

5 Indice Prefazione v A chi è rivolta la pubblicazione v Pubblicazioni v Libreria IBM Tivoli Service Level Advisor...v Libreria di IBM DB2 Universal Database Enterprise Edition vii Libreria Tivoli Data Warehouse vii Pacchetti di abilitazione Warehouse..... vii Libreria IBM WebSphere Application Server.. vii Informazioni su Console di gestione SLM... vii Pubblicazioni correlate vii Accesso alle pubblicazioni in linea viii Ordinazione delle pubblicazioni viii Accesso facilitato viii Formazione tecnica per Tivoli viii Come contattare il supporto per il software IBM viii Determinare l impatto del problema rilevato sulla propria attività aziendale ix Descrivere il problema rilevato e raccogliere le informazioni di sfondo x Inoltrare il problema rilevato al supporto software IBM x Ricerca nelle knowledge base xi Come ottenere delle correzioni xi Aggiornamento delle informazioni di supporto xii Partecipazione a newsgroup xiii Convenzioni utilizzate in questa pubblicazione.. xiii Convenzioni tipografiche xiv Percorsi e variabili dipendenti dal sistema operativo xiv Messaggi per IBM Tivoli Service Level Advisor Appendice. Informazioni particolari 187 Marchi Copyright IBM Corp. 2002, 2004 iii

6 iv IBM Tivoli Service Level Advisor: Messaggi

7 Prefazione Questo documento fornisce un elenco dei messaggi utilizzati in Tivoli Service Level Advisor. Utilizzare questa guida per i dettagli e le azioni di recupero relativi ai messaggi di errore, di avvertenza e informativi che possono essere visualizzati durante l utilizzo del prodotto. A chi è rivolta la pubblicazione Questa pubblicazione è rivolta agli amministratori di sistema ed al personale dell assistenza Tivoli che necessitano di ulteriori informazioni sui messaggi visualizzati durante l installazione ed il normale utilizzo di IBM Tivoli Service Level Advisor. Pubblicazioni Questa sezione elenca le pubblicazioni nella libreria IBM Tivoli Service Level Advisor ed altri documenti correlati. Inoltre, contiene informazioni relative all accesso alle pubblicazioni Tivoli in linea e alle modalità di ordinazione delle pubblicazioni Tivoli. Libreria IBM Tivoli Service Level Advisor Le informazioni sul prodotto per l utilizzo di IBM Tivoli Service Level Advisor sono disponibili nella directory /tsladocs sul CD della documentazione IBM Tivoli Service Level Advisor, in formato PDF e HTML. L inserimento del CD della documentazione in una macchina che utilizza il sistema operativo Windows avvia automaticamente il Tivoli Software Information Center, da cui è possibile accedere a tutta la documentazione disponibile in formato elettronico. Nella libreria IBM Tivoli Service Level Advisor sono disponibili le seguenti pubblicazioni: v Un documento Read Me First che fornisce un punto di partenza per orientarsi nella serie di prodotti IBM che supportano la soluzione SLM generale ed alcune rapide istruzioni sulla documentazione cui fare riferimento quando si inizia l installazione di IBM Tivoli Service Level Advisor e delle sue applicazioni di supporto. v Release Notes, SC Questa pubblicazione contiene informazioni aggiornate, come, ad esempio, soluzioni ai problemi e disponibilità di patch. v Introduzione, SC Questa pubblicazione contiene informazioni di introduzione a IBM Tivoli Service Level Advisor ed informazioni relative alla pianificazione, all installazione ed alla configurazione di IBM Tivoli Service Level Advisor per l esecuzione nel proprio ambiente Tivoli. v Gestione degli SLA, SC Questo documento fornisce informazioni sulla creazione e la gestione di pianificazioni, offerte, clienti e domini e sull associazioni di questi elementi alle risorse selezionate nell ambiente aziendale dell utente per sviluppare degli SLA (service level agreement) tra l organizzazione dell utente ed i clienti che dipendono dall azienda dell utente per i livelli di servizio stipulati. Questo Copyright IBM Corp. 2002, 2004 v

8 documento si rivolge agli amministratori, agli specialisti di offerte di servizi ed agli specialisti di SLA responsabili della creazione e della gestione degli SLA. v Prospetti SLM, SC Questo documento fornisce informazioni sulla generazione e la visualizzazione di prospetti SLM basati sul Web per IBM Tivoli Service Level Advisor, basati sui risultati dell analisi di andamenti e le valutazioni dei dati estratti dal database Tivoli Data Warehouse. Sono fornite delle informazioni aggiuntive per consentire all utente o al suo cliente di integrare dei prospetti SLM nel sito Web del cliente, compresi degli esempi di come è possibile personalizzare varie funzioni di visualizzazione. v Administrator s Guide, SC Questo documento fornisce informazioni sulle attività amministrative che è possibile eseguire utilizzando IBM Tivoli Service Level Advisor per configurare il proprio ambiente SLM ed eseguire varie funzioni amministrative che supportano IBM Tivoli Service Level Advisor, come le operazioni di backup e di ripristino e la definizione e l autorizzazione di utenti. v Command Reference, SC Questa pubblicazione fornisce informazioni relative ai comandi CLI (command line interface) disponibili per la visualizzazione di alcuni stati e condizioni in IBM Tivoli Service Level Advisor e per l esecuzione di diverse attività di configurazione utilizzando il comando scmd. Sono descritti anche dei programmi di utilità aggiuntivi che forniscono altre funzioni specifiche. v Messaggi, SC Questa pubblicazione fornisce informazioni relative ai messaggi che possono essere visualizzati durante l utilizzo del prodotto IBM Tivoli Service Level Advisor. Inoltre, fornisce ulteriori spiegazioni dei messaggi ed istruzioni per la risoluzione degli errori. v Troubleshooting, SC Questo documento fornisce informazioni sulla risoluzione dei problemi che potrebbero verificarsi durante l installazione e la configurazione e sulla risoluzione di problemi amministrativi che potrebbero verificarsi durante le normali operazioni del prodotto. Sono fornite anche informazioni sulla registrazione della traccia e dei messaggi. v Assistenza utenti in linea per IBM Tivoli Service Level Advisor L assistenza utente in linea fornisce informazioni di assistenza in linea integrate per tutte le attività di amministrazione di IBM Tivoli Service Level Advisor eseguite utilizzando Console di gestione SLM. L assistenza utente in linea è visualizzata nella parte Guida attività di Console di gestione SLM. Le informazioni specifiche relative all esecuzione delle attività di IBM Tivoli Service Level Advisor sono riportate solo in questo punto. Quando vengono installati nuovi prodotti che vengono eseguiti in Console di gestione SLM, i relativi argomenti della guida vengono installati ed integrati nelle informazioni di base esistenti. Inoltre, fare riferimento al sito Web IBM Tivoli Service Level Advisor riportato di seguito per informazioni di supporto ed aggiornamenti software relativi a IBM Tivoli Service Level Advisor, pacchetti warehouse supportati e software di correzione provvisoria scaricabile: /IBMTivoliServiceLevelAdvisor.html vi IBM Tivoli Service Level Advisor: Messaggi

9 Libreria di IBM DB2 Universal Database Enterprise Edition Le pubblicazioni necessarie per il supporto di IBM DB2 Universal Database Enterprise Edition sono disponibili sul CD di IBM DB2 Universal Database Enterprise Edition oppure da questo sito Web IBM: Libreria Tivoli Data Warehouse IBM Tivoli Service Level Advisor richiede che nell organizzazione dell utente sia installato Tivoli Data Warehouse, per fungere da archivio di dati per le applicazioni di monitoraggio di prestazioni e disponibilità di Tivoli, che forniscono dati per SLM (service level management). Consultare la seguente documentazione sul CD della documentazione di Tivoli Data Warehouse, fornito con IBM Tivoli Service Level Advisor: v Installing and Configuring Tivoli Data Warehouse v Enabling an Application for Tivoli Data Warehouse v Tivoli Data Warehouse Release Notes Pacchetti di abilitazione Warehouse I pacchetti di abilitazione Warehouse (indicati anche come pacchetti warehouse) sono delle interfacce che caricano e trasformano i dati raccolti dalle applicazioni origine in Tivoli Data Warehouse e da Tivoli Data Warehouse ad altre applicazioni di destinazione che utilizzano i dati per generare dei prospetti ed eseguire delle analisi. Fare riferimento alle Release Notes per IBM Tivoli Service Level Advisor per l ubicazione in linea delle informazioni sui pacchetti warehouse più aggiornate. Libreria IBM WebSphere Application Server IBM Tivoli Service Level Advisor utilizza IBM WebSphere Application Server come base per le funzioni dei prospetti e del server di gestione SLM. Introduzione fornisce informazioni introduttive sull installazione di IBM WebSphere Application Server e sulla sua integrazione con IBM Tivoli Service Level Advisor. Consultare la documentazione ufficiale fornita sul supporto del prodotto IBM WebSphere Application Server fornito con IBM Tivoli Service Level Advisor per ulteriori informazioni e fare anche riferimento alle informazioni sul prodotto IBM WebSphere Application Server più recenti in linea presso il seguente sito Web: Informazioni su Console di gestione SLM IBM Tivoli Service Level Advisor fornisce Console di gestione SLM, una GUI (graphical user interface) di server di amministrazione basata sul Web eseguita nell ambiente IBM WebSphere, da cui è possibile creare e gestire pianificazioni, offerte, clienti, domini e SLA. Informazioni sull utilizzo di Console di gestione SLM e sulle attività correlate alla creazione ed alla gestione di SLA sono descritte in modo dettagliato in Gestione degli SLA. L assistenza utente per Console di gestione SLM è disponibile nella funzione di guida in linea Guida per le attività. Pubblicazioni correlate I documenti riportati di seguito forniscono informazioni utili: La pubblicazione Tivoli Software Glossary include le definizioni della maggior parte di termini tecnici relativi al software Tivoli. La pubblicazione Tivoli Software Glossary è disponibile, in lingua inglese, all indirizzo Web riportato di seguito: Prefazione vii

10 Accedere al glossario facendo clic sul collegamento Glossary nel pannello di sinistra della finestra della libreria software di Tivoli. Accesso alle pubblicazioni in linea Oltre al CD della documentazione fornito con IBM Tivoli Service Level Advisor, è anche possibile accedere a queste pubblicazioni in linea. Quando disponibili oppure in caso di aggiornamento, la IBM rende disponibili pubblicazioni relative a questo e a tutti gli altri prodotti Tivoli sul sito Web Tivoli software information center. Accedere al Tivoli software information center accedendo prima alla libreria software di Tivoli al seguente indirizzo Web: Scorrere la pagina e fare clic sul collegamento Product manuals. Nella finestra Tivoli Technical Product Documents Alphabetical Listing, fare clic sul collegamento IBM Tivoli Service Level Advisor per accedere alla libreria del prodotto nel Tivoli software information center. Nota: Se si stampano i documenti PDF con dei fogli in un formato diverso da quello Lettera, impostare l opzione nella finestra File > Stampa che consente ad Adobe Reader di stampare delle pagine in formato Lettera utilizzando il formato di foglio locale. Ordinazione delle pubblicazioni E possibile ordinare le pubblicazioni Tivoli in linea dal seguente sito Web: /cgibin/pbi.cgi E anche possibile ordinare telefonicamente chiamando uno dei seguenti numeri: v Negli Stati Uniti: v In Canada: In altri paesi, consultare il seguente sito Web per un elenco di numeri telefonici: Accesso facilitato Formazione tecnica per Tivoli Le funzioni di accesso facilitato consentono agli utenti disabili, ad esempio con problemi motori o visivi, di utilizzare prodotti software. Questo prodotto dispone di tecnologie di assistenza per l ascolto e la navigazione all interno dell interfaccia. Inoltre, è possibile utilizzare la tastiera in sostituzione del mouse per utilizzare tutte le funzioni dell interfaccia grafica. Per informazioni sulla formazione tecnica per Tivoli, consultare il seguente sito Web IBM Tivoli software education: Come contattare il supporto per il software IBM Il supporto software IBM fornisce assistenza per i difetti dei prodotti. viii IBM Tivoli Service Level Advisor: Messaggi

11 Prima di contattare il supporto per il software IBM, è necessario che la propria società abbia un contratto di manutenzione del software IBM attivo e occorre essere autorizzati a sottomettere problemi alla IBM. Il tipo di contratto di manutenzione del software di cui si ha bisogno dipende dal tipo di prodotto di cui si dispone: v Per i prodotti software distribuiti IBM (inclusi, ma non limitato a, i prodotti Tivoli, Lotus e Rational ed i prodotti DB2 e WebSphere eseguiti sui sistemi operativi Windows o UNIX ), eseguire la registrazione in Passport Advantage in uno dei seguenti modi: In linea: Accedere alla seguente pagina Passport Advantage e fare clic su How to Enroll: /Passport_Advantage_Home Per telefono: Per il numero di telefono da chiamare nel proprio paese, andare al seguente sito Web di IBM Software support e fare clic sul nome della propria regione geografica: v Per i prodotti software IBM eserver (inclusi, ma non limitato a, i prodotti DB2 e WebSphere eseguiti negli ambienti zseries, pseries e iseries ), è possibile acquistare un accordo di manutenzione del software rivolgendosi direttamente ad un rivenditore IBM oppure ad un partner commerciale IBM. Per ulteriori informazioni sul supporto per i prodotti software eserver, visitare la pagina Web IBM Technical Support Advantage: Se non si è sicuri del tipo di contratto di manutenzione del software di cui si ha bisogno, chiamare l IBMSERV ( ) negli Stati Uniti oppure, da altri paesi, andare alla pagina dei contatti del seguente IBM Software Support Handbook sul Web e fare clic sul nome della propria regione geografica per i numeri di telefono delle persone che forniscono il supporto per la propria località: Attenersi alla procedura indicata in questo argomento per contattare IBM Software support: 1. Determinare l impatto del problema rilevato sulla propria attività aziendale 2. Descrivere il problema e raccogliere informazioni di background. 3. Inoltrare il problema al supporto software IBM. Determinare l impatto del problema rilevato sulla propria attività aziendale Quando segnala un problema a IBM, all utente viene richiesto di fornire un livello di gravità. Occorre pertanto comprendere e valutare l impatto sulla propria attività aziendale del problema che si sta segnalando. Utilizzare i seguenti criteri per decidere l appropriato livello di gravità per il problema rilevato: Gravità 1 Impatto sull attività aziendale critico: E impossibile utilizzare il programma, con un conseguente impatto critico sulle operazioni. Questa condizione richiede una soluzione immediata. Gravità 2 Impatto sull attività aziendale significativo: Il programma è utilizzabile ma è gravemente limitato. Prefazione ix

12 Gravità 3 Impatto sull attività aziendale ridotto; Il programma è utilizzabile con delle funzioni minori (non critiche per le operazioni) non disponibili. Gravità 4 Impatto sull attività aziendale minimo: Il problema impatta in maniera limitata le operazioni oppure è stata implementata una ragionevole strategia per evitare il problema. Descrivere il problema rilevato e raccogliere le informazioni di sfondo Quando si spiega un problema a IBM, essere quanto più specifici possibile. Includere tutte le informazioni di sfondo pertinenti; questo consentirà agli esperti di IBM Software support di aiutare l utente a risolvere il problema in modo efficiente. Per risparmiare tempo, occorre conoscere le risposte alle seguenti domande: v Quali versioni software si stavano eseguendo quando si è verificato il problema? v Si dispone di file di registrazione, tracce e messaggi correlati ai sintomi del problema? Il supporto software IBM richiederà molto probabilmente queste informazioni. v E possibile ricreare il problema? In caso affermativo, quali operazioni hanno portato a questa condizione di errore? v Sono state apportate modifiche al sistema? (Ad esempio, hardware, sistema operativo, software di rete e così via). v Si sta attualmente utilizzando una soluzione temporanea per questo problema? In caso affermativo, occorre essere pronti a spiegarla quando si segnala il problema. Inoltrare il problema rilevato al supporto software IBM E possibile inoltrare il proprio problema in uno di due modi: v In linea: Portarsi alla pagina Submit and track problems del sito IBM Software Support: Immettere le proprie informazioni nell appropriata funzione di inoltro dei problemi. v Si dispone di file di registrazione, tracce e messaggi correlati ai sintomi del problema? Il supporto software IBM richiederà molto probabilmente queste informazioni. v E possibile ricreare il problema? In caso affermativo, quali operazioni hanno portato a questa condizione di errore? v Sono state apportate modifiche al sistema? (Ad esempio, hardware, sistema operativo, software di rete e così via). v Si sta attualmente utilizzando una soluzione temporanea per questo problema? In caso affermativo, occorre essere pronti a spiegarla quando si segnala il problema. Se il problema sottoposto è relativo ad un difetto software oppure a documentazione mancante o non accurata, IBM Software support crea un APAR (Authorized Program Analysis Report). L APAR descrive il problema in modo dettagliato. Quando possibile, il supporto software IBM fornisce una soluzione temporanea da implementare fino a quando l APAR non viene risolto oppure viene rilasciata una correzione. IBM pubblica gli APAR risulti sulle pagine Web di x IBM Tivoli Service Level Advisor: Messaggi

13 supporto dei prodotti IBM quotidianamente, per consentire agli altri utenti che rilevano lo stesso problema di avvalersi delle stesse soluzioni. Per ulteriori informazioni sulla risoluzione dei problemi, consultare le sezioni Ricerca nelle knowledge base e Come ottenere delle correzioni. Ricerca nelle knowledge base Se rileva un problema con un prodotto software IBM, l utente desidera che venga risolto rapidamente. Iniziare eseguendo una ricerca nelle knowledge base disponibili per determinare se una soluzione al problema rilevato è già documentata. Eseguire una ricerca nell information center sul proprio sistema o sulla rete locali IBM fornisce un ampia documentazione che è possibile installare sulla propria macchina locale oppure su un server Intranet. E possibile utilizzare la funzione di ricerca di questo information center per eseguire interrogazioni per informazioni concettuali, istruzioni per il completamento delle attività, informazioni di riferimento e documenti di supporto. Suggerimento: Aggiornare il proprio information center con le informazioni di supporto più aggiornate. Eseguire una ricerca in Internet Se non si riesce a trovare una risposta alla propria domanda nell Information Center, eseguire una ricerca in Internet per le informazioni più complete ed aggiornate che potrebbero essere di ausilio nella risoluzione del problema rilevato. Per ricercare in più risorse Internet per il proprio prodotto, espandere la cartella del prodotto nel frame di navigazione sulla sinistra e selezionare Support on the Web. Da questo argomento, è possibile eseguire ricerche su una gamma di risorse, compreso: v Le technote IBM v I download IBM v I Redbook IBM v I DeveloperWorks IBM v Forum e newsgroup v Google Come ottenere delle correzioni E possibile che sia disponibile una correzione per il prodotto per risolvere il problema rilevato. E possibile determinare quali correzioni sono disponibili per il proprio prodotto software IBM controllando il sito Web di supporto del prodotto: 1. Visitare il sito Web IBM Software Support: 2. Sotto Products A - Z, selezionare il nome del proprio prodotto. Questo apre un sito di supporto specifico per il prodotto. 3. Sotto Self help, seguire il collegamento a All Updates, dove è possibile trovare un elenco delle correzioni, dei fix pack e degli altri aggiornamenti di servizio per il proprio prodotto. Per suggerimenti su come restringere la propria ricerca, fare clic su Search tips. 4. Fare clic sul nome di una correzione per leggerne la descrizione e, facoltativamente, scaricarla. Prefazione xi

14 Per ricevere delle notifiche settimanali via sulle correzioni e sulle altre novità relative ai prodotti IBM, attenersi alla seguente procedura: 1. Dalla pagina di supporto di un prodotto IBM, fare clic su My support nell angolo superiore destro della pagina. 2. Se già si è eseguita la registrazione, passare alla fase successiva. Se non si è già eseguita la registrazione, fare clic su register nell angolo superiore destro della pagina di supporto per stabilire i propri ID utente e password. 3. Accedere a My support. 4. Nella pagina My support, fare clic su Edit profiles nel pannello di navigazione di sinistra e portarsi a Select Mail Preferences. Selezionare una famiglia di prodotti e selezionare le opportune caselle per il tipo di informazioni desiderato. 5. Fare clic su Submit. 6. Per delle notifiche via per altri prodotti, ripetere i passi 4 e 5. Per ulteriori informazioni sui tipi di correzioni, consultare Software Support Handbook: Aggiornamento delle informazioni di supporto Gli information center includono, di norma, uno o più plug-in di informazioni di supporto. Questi plug-in aggiungono le technote IBM ed altri documenti di supporto all information center. I seguenti passi descrivono come aggiornare i propri plug-in di informazioni di supporto: 1. Visitare il sito Web IBM Software Support: 2. Sotto Products A - Z, selezionare il nome del proprio prodotto. Questo apre un sito di supporto specifico per il prodotto. 3. Sotto Search support for this product, immettere la frase di parola chiave: com.ibm.support. Selezionare la casella di controllo Download e fare clic su Submit. 4. Controllare nei risultati della ricerca la presenza di aggiornamenti per i plug-in di informazioni di supporto. Tutti i plug-in di informazioni di supporto rispettano la seguente convenzione di denominazione: com.ibm.support.prodotto.doc. Se è disponibile un aggiornamento, selezionarlo dall elenco e visualizzare le istruzioni di download. 5. Salvare il file zip allegato in un ubicazione temporanea sul disco fisso. 6. Eseguire la decompressione del file scaricato, assicurandosi di conservare le cartelle secondarie. 7. Dall ubicazione dove si è eseguita la decompressione del file, copiare la cartella del plug-in di informazioni di supporto nella propria cartella dei plug-in di Eclipse. Ad esempio, se il prodotto software IBM è installato in C:\IBM\WebSphere\, copiare la cartella del plug-in aggiornata (com.ibm.support.product.doc) in c:\ibm\websphere\eclipse\plugins. 8. Per consultare le informazioni di supporto aggiornate, avviare l information center (oppure chiuderlo e riavviarlo) ed espandere il nodo Support information nella struttura ad albero di navigazione. xii IBM Tivoli Service Level Advisor: Messaggi

15 Partecipazione a newsgroup I gruppi utente dispongono di professionisti software e di forum per la comunicazione di idee, competenze tecniche ed esperienze relative al prodotto. Tali gruppi sono disponibili su Internet e sono accessibili utilizzando programmi di lettura standard. Tali gruppi sono rivolti principalmente alle comunicazioni tra utenti e non sostituiscono il supporto. Se si utilizza Mozilla come browser, completare la seguente procedura per accedere ad un newsgroup: 1. Aprire un browser Web Mozilla. 2. Dal menu Modifica, fare clic su Preferenze. Viene visualizzata la finestra Preferenze. 3. Nella vista Categoria, fare clic su Posta & Newsgroup per visualizzare le impostazioni Posta & Newsgroup. 4. Selezionare la casella Utilizza Mozilla come applicazione di posta predefinita. 5. Fare clic su OK. 6. Chiudere il browser Mozilla ed aprirlo nuovamente. 7. Tagliare ed incollare l indirizzo del newsgroup di un prodotto nel campo Indirizzo e premere Invio per aprire il newsgroup. Se si utilizza Microsoft Internet Explorer come browser, completare la seguente procedura per accedere ad un newsgroup: 1. Aprire Internet Explorer. 2. Dal menu Strumenti, fare clic su Opzioni Internet. 3. Nella finestra Opzioni Internet, fare clic sulla scheda Programmi. 4. Nell elenco Newsgroup, fare clic sulla freccia rivolta verso il basso e selezionare Outlook Express. 5. Fare clic su OK. 6. Chiudere il browser Internet Explorer ed aprirlo nuovamente. 7. Tagliare ed incollare l indirizzo del newsgroup di un prodotto nel campo Indirizzo e premere Invio per aprire il newsgroup. E possibile trovare informazioni su Tivoli Data Warehouse accedendo al seguente newsgroup: news://news.software.ibm.com/ibm.software.tivoli.enterprise-data-warehouse E possibile trovare informazioni su IBM Tivoli Service Level Advisor accedendo al seguente newsgroup: news://news.software.ibm.com/ibm.software.tivoli.service-level-advisor E possibile trovare informazioni su IBM DB2 accedendo al seguente newsgroup: news://news.software.ibm.com/ibm.software.db2 E possibile trovare informazioni su IBM WebSphere Application Server accedendo al seguente newsgroup: news://news.software.ibm.com/ibm.software.websphere.application-server Convenzioni utilizzate in questa pubblicazione In questa pubblicazione sono utilizzate diverse convenzioni per azioni e termini speciali, percorsi e comandi dipendenti dal sistema operativo e grafici. Prefazione xiii

16 Convenzioni tipografiche In questa pubblicazione sono utilizzate le seguenti convenzioni tipografiche: Grassetto Corsivo v Comandi in minuscolo e comandi in maiuscolo e minuscolo altrimenti non distinguibili dal testo rimanente v Controlli dell interfaccia (caselle, pulsanti, pallini, campi, cartelle, icone, caselle di elenco, voci nelle caselle di elenco, elenchi a più colonne, contenitori, scelte di menu, nomi di menu, schede, fogli di proprietà), etichette (ad esempio Suggerimento: e Considerazioni relative al sistema operativo:) v Parole chiave e parametri nel testo v Citazioni (titoli di pubblicazioni, minidischi e CD) v Parole definite nel testo v Parole evidenziate v Nuovi termini (eccetto nell elenco di definizione) v Variabili e valori da fornire Spaziatura fissa v Esempi ed esempi di codice v Nomi di file, parole chiave di programmazione ed altri elementi non distinguibili dal testo rimanente v Testo di messaggi e richieste rivolte all utente v Testo da immettere v Valori di argomenti oppure opzioni di comando Percorsi e variabili dipendenti dal sistema operativo In questa pubblicazione viene utilizzata la convenzione UNIX per specificare variabili di ambiente e notazioni di directory. Quando si utilizza la riga comandi Windows, sostituire $variabile con % variabile% per le variabili di ambiente e sostituire la barra (/) con la barra retroversa ( \) nei percorsi di directory. I nomi delle variabili di ambiente non sono sempre gli stessi in Windows e UNIX. Ad esempio, %TEMP% in Windows è equivalente a $tmp in UNIX. Nota: Se si utilizza la shell bash in un sistema Windows, è possibile utilizzare le convenzioni UNIX. xiv IBM Tivoli Service Level Advisor: Messaggi

17 Messaggi per IBM Tivoli Service Level Advisor DYKAL0001I Il server verrà generato utilizzando le seguenti proprietà: Elenco proprietà DYKAL0002I Il server è denominato Nome DYKAL0003E Il nome host della macchina Nome, non è stato trovato. Ciò può essere dovuto ad un nome non valido oppure il server non è operativo. Spiegazione: Il server non è riuscito a richiamare il nome host della macchina. Il nome host è necessario per il runtime e la configurazione. Risposta dell operatore: Verificare che la macchina abbia un nome host valido. Sulla maggior parte delle piattaforme, questa operazione può essere eseguita con il comando hostname. Se la macchina ha un nome valido e il problema persiste, contattare il supporto clienti Tivoli per ulteriore assistenza. DYKAL0004E Il metodo Nome metodo non è disponibile per il server Nome. Spiegazione: Si è verificato un errore interno. Sul server è stata tentato di eseguire una funzione non supportata. Risposta dell operatore: E possibile che il server sia stato configurato in modo improprio. Contattare il supporto clienti Tivoli per ricevere ulteriori istruzioni. Supporto di livello 3: Di solito indica che sono state tentate delle funzionalità server in un layer dall adattatore SERVLET o GUI. Ad esempio, avviare un evento non SLA. Questo errore è un errore di programmazione e deve essere riportato al chiamante per essere risolto. DYKAL0005E La richiesta SLA ID ordine cliente non è stata consegnata poiché il server SLM Nome non è stato trovato nella porta Porta. Verificare che il server SLM sia in esecuzione e che sia possibile eseguire le comunicazioni di rete. Spiegazione: Non è stato possibile stabilire la connessione remota tra il server di gestione SLM e il server SLM remoto per l inoltro di una richiesta SLA. Risposta dell operatore: Verificare che il server SLM sia in esecuzione emettendo il seguente comando CLI nel server specificato: scmd slm getstatus. Se il server SLM è in esecuzione ed è operativo, verificare che le comunicazioni di rete dalla macchina che esegue il server di gestione SLM e il server SLM remoto funzionino, utilizzando il comando ping. Quindi, consultare la pubblicazione Administrator s Guide per la personalizzazione del server e verificare che le porte utilizzate per le comunicazioni remote sul server di gestione SLM e il server SLM corrispondano. Se il problema persiste, contattare il supporto clienti Tivoli per ulteriore assistenza. Consultare anche: I manuali Administrator s Guide e Command Reference per ulteriori informazioni sull impostazioni delle porte di comunicazione server. DYKAL0006E La richiesta SLA ID ordine cliente non è stata consegnata al server SLM remoto Nome nella porta Porta poiché si è verificato un errore di comunicazione. Consultare l eccezione nidificata per i dettagli sull errore. Spiegazione: La richiesta SLA non è stata trasferita dalle GUI di gestione al server SLM remoto. Risposta dell operatore: Verificare che il server SLM sia in esecuzione emettendo il seguente comando CLI nel server specificato: scmd slm getstatus. Se il server SLM è in esecuzione ed è operativo, verificare che le comunicazioni di rete dalla macchina che esegue il server di gestione SLM e il server SLM remoto funzionino, utilizzando il comando ping. Quindi, consultare la pubblicazione Administrator s Guide per la personalizzazione del server e verificare che le porte utilizzate per le comunicazioni remote sul server di gestione SLM e il server SLM corrispondano. Se il problema persiste, contattare il supporto clienti Tivoli per ulteriore assistenza. Consultare anche: I manuali Administrator s Guide e Command Reference per ulteriori informazioni sull impostazioni delle porte di comunicazione remote. DYKAL0007E Non è stato possibile avviare il server poiché correntemente non si trova nello stato Arrestato. Spiegazione: Per poter essere avviato il server deve essere in stato Arrestato. E possibile che correntemente lo stato sia In esecuzione, In avvio, o In arresto. Risposta dell operatore: Verificare lo stato corrente del server utilizzando il comando CLI: scmd slm getstatus. Se il server è in stato di esecuzione o di avvio, non può essere avviato di nuovo. Se il server è in arresto, Copyright IBM Corp. 2002,

18 DYKAL0008E DYKAL0013E attendere il completamento della chiusura prima di tentare di riavviarlo. Consultare anche: Per ulteriori informazioni sul comando CLI menzionato, consultare Command Reference. DYKAL0008E Non è stato possibile arrestare il server poiché correntemente non si trova nello stato In esecuzione. Spiegazione: Per poter essere arrestato il server deve essere in stato di esecuzione. Risposta dell operatore: Verificare lo stato corrente del server utilizzando il comando CLI: scmd slm getstatus. Eseguire l azione appropriata in base allo stato corrente. Se il server è in fase di avvio, attendere che la sequenza di avvio venga completata e che il server sia in stato di In esecuzione prima di tentarne la chiusura. Se il server è in fase di arresto, la chiusura è stata già richiesta ed una seconda chiusura non è valida. Consultare anche: Per ulteriori informazioni sul comando CLI menzionato, consultare Command Reference. DYKAL0009E Il nome host Nome non è un nome host completo. Accertarsi che la macchina sia riconosciuta mediante il nome host completo. Spiegazione: Il nome host restituito dal sistema operativo non è completo. E un prerequisito per l esecuzione del codice server. Risposta dell operatore: Verificare che la macchina abbia un nome host completo. In Windows, accertarsi che sia stato specificato il suffisso DNS appropriato nelle proprietà di rete. Nelle piattaforme UNIX, consultare il file /etc/nsswitch.conf e assicurarsi che il server DNS sia elencato per primo. Se il problema persiste, consultare la documentazione del sistema operativo per la risolvere il problema. Se tutte le altre soluzioni hanno esito negativo, contattare il supporto clienti Tivoli. DYKAL0010E Non è stato possibile aggiungere il listener eventi Nome come listener poiché non è un componente di servizio. Soli i componenti di servizio possono essere registrati per ricevere gli eventi. Spiegazione: Si è verificato un errore server interno. Risposta dell operatore: Contattare il supporto clienti Tivoli per ricevere ulteriori istruzioni. Supporto di livello 3: Questo errore non dovrebbe mai verificarsi nel campo. In questo caso, un componente ha tentato di registrarsi come listener di un evento, ma non ha implementato l interfaccia IServiceComponent. E necessario implementare tale interfaccia se il componente riceverà gli eventi. DYKAL0011E E stata richiesta la rimozione di un listener eventi che non esiste nell elenco corrente dei listener eventi. Spiegazione: Si è verificato un errore server interno. Risposta dell operatore: Contattare il supporto clienti Tivoli per ricevere ulteriori istruzioni. DYKAL0012E Non sono disponibili listener per la consegna degli eventi. Spiegazione: Un evento server interno non è stato consegnato poiché non erano stati registrati listener dell evento. Ciò può indicare che si è verificato un malfunzionamento del componente. Risposta dell operatore: Verificare che il server sia attivo e che tutti i componenti siano operativi utilizzando il seguente comando CLI: scmd slm getstatus. Controllare il log per eventuali errori dei componenti e consultare le rispettive risposte operatore per ulteriori istruzioni. Se il problema persiste, contattare il supporto clienti Tivoli per ulteriore assistenza. Supporto di livello 3: Questo errore si verifica di solito se un componente non è stato avviato correttamente e si è aggiunto come listener di un particolare evento. Esaminare il file di logo per eventuali errori di componenti e utilizzare il comando scmd slm getstatus per accertarsi che tutti i componenti siano in esecuzione. Consultare anche: Per ulteriori informazioni sul comando CLI menzionato, consultare Command Reference. DYKAL0013E E stata tentata una consegna multicast di un evento in una singola istanza listener che ha avuto esito negativo con il seguente errore: Nome. Spiegazione: Un evento server interno non è stato consegnato poiché si è verificato un errore non previsto durante la consegna. Ciò può indicare che si è verificato un malfunzionamento del componente. Risposta dell operatore: Verificare che il server sia attivo e che tutti i componenti siano operativi utilizzando il seguente comando CLI: scmd slm getstatus. Controllare il log per eventuali errori dei componenti e consultare le rispettive risposte operatore per ulteriori istruzioni. Se il problema persiste, contattare il supporto clienti Tivoli per ulteriore assistenza. Consultare anche: Per ulteriori informazioni sul comando CLI menzionato, consultare Command Reference. 2 IBM Tivoli Service Level Advisor: Messaggi

19 DYKAL0014E DYKAL0019E DYKAL0014E Una consegna tentata di un evento multicast ha avuto esito negativo per tutti i listener. Spiegazione: Un evento server interno non è stato consegnato a nessun listener poiché si è verificato un errore non previsto durante la consegna. Di solito questo messaggio è preceduto da più errori DYKAL0013E per ciascuna consegna non riuscita dell evento multicast per ciascun listener registrato. Risposta dell operatore: Verificare che il server sia attivo e operativo utilizzando il seguente comando CLI: scmd slm getstatus. Controllare il log degli errori per gli altri errori DYKAL0013E per ulteriori informazioni sull errore. Se il problema persiste, contattare il supporto clienti Tivoli per ulteriore assistenza. Consultare anche: Per ulteriori informazioni sul comando CLI menzionato, consultare Command Reference. DYKAL0015E Una consegna tentata di un evento multicast ha avuto esito negativo per Numero dei Numero listener. Spiegazione: Un evento server interno non è stato consegnato ad una sottoserie di listener eventi registrati. Questo messaggio è di solito preceduto da più errori DYKAL0013E per ciascuna singola consegna non riuscita dell evento multicast. Risposta dell operatore: Verificare che il server sia attivo e operativo utilizzando il seguente comando CLI: scmd slm getstatus. Controllare il log degli errori per gli altri errori DYKAL0013E per ulteriori informazioni sull errore. Se il problema persiste, contattare il supporto clienti Tivoli per ulteriore assistenza. Consultare anche: Per ulteriori informazioni sul comando CLI menzionato, consultare Command Reference. DYKAL0016E Una consegna tentata di un evento unicast ad un listener Nome ha avuto esito negativo con l errore Testo errore. Spiegazione: Un evento server interno non è stato consegnato al listener denominato. Se non viene ricevuto un messaggio di errore con ID DYKAL0017E, l evento è stato consegnato correttamente ad un altro listener registrato (che soddisfa i criteri degli eventi unicast), indicando che il server funziona ancora correttamente. Tuttavia, l errore indicato deve essere esaminato per verificare che tutti i componenti nel sistema funzionino correttamente. Risposta dell operatore: Verificare che il server sia attivo e operativo utilizzando il seguente comando CLI: scmd slm getstatus. Esaminare il log per il messaggio DYKAL0017E corrispondente. Se vengono trovati i due messaggi, il server non funziona correttamente. Controllare il log per ulteriori messaggi relativi a errori dei componenti e consultare le rispettive risposte operatore per ulteriori istruzioni. Se non viene trovato un messaggio DYKAL0017E corrispondente, il messaggio è stato consegnato correttamente anche se uno dei listener può aver avuto esito negativo. In tal caso, il server funziona ancora correttamente, ma è necessario esaminare i log per la causa principale di tale messaggio. Se il problema persiste, contattare il supporto clienti Tivoli per ulteriore assistenza. Consultare anche: Per ulteriori informazioni sul comando CLI menzionato, consultare Command Reference. DYKAL0017E Una consegna tentata di un evento unicast ha avuto esito negativo per tutti i listener (Testo errore). Spiegazione: Un evento server interno non è stato consegnato a nessun listener poiché si è verificato un errore non previsto durante la consegna. Di solito questo messaggio è preceduto da più errori DYKAL0016E per ciascuna consegna non riuscita per ciascun listener registrato. Risposta dell operatore: Verificare che il server sia attivo e operativo utilizzando il seguente comando CLI: scmd slm getstatus. Controllare il log degli errori per gli altri errori DYKAL0016E per ulteriori informazioni sull errore. Se il problema persiste, contattare il supporto clienti Tivoli per ulteriore assistenza. Consultare anche: Per ulteriori informazioni sul comando CLI menzionato, consultare Command Reference. DYKAL0018W E stato consegnato un evento, tuttavia non è possibile stabilire se è un tipo di evento multicast o unicast. Verrà considerato e consegnato come evento unicast. Spiegazione: E stato trasferito un evento senza tipo. Verrà considerato come evento unicast, ma è possibile che si trattasse di un evento multicast. Risposta dell operatore: Riferire di questa condizione al supporto clienti Tivoli. DYKAL0019E Si è verificato un errore durante la creazione di FFDC Tracer. Spiegazione: Si è verificato un errore non previsto durante la creazione di FFDC Tracer. Non sarà disponibile alcun log FFDC. Risposta dell operatore: Consultare la traccia di stack allegata per ulteriori dettagli. Messaggi per IBM Tivoli Service Level Advisor 3

20 DYKAL0020E DYKAL0025E DYKAL0020E Non è stato possibile consegnare un elenco di richieste SLA poiché il server SLM remoto Nome non è stato trovato nella porta Porta. Verificare che il server SLM sia in esecuzione e che sia possibile eseguire le comunicazioni di rete. (SLA: Elenco ordini cliente) Spiegazione: Non è stato possibile stabilire la connessione remota tra il server di gestione SLM e il server SLM remoto per l inoltro di un elenco di richieste SLA. Risposta dell operatore: Verificare che il server SLM sia in esecuzione emettendo il seguente comando CLI nel server specificato: scmd slm getstatus. Se il server SLM è in esecuzione ed è operativo, verificare che le comunicazioni di rete dalla macchina che esegue il server di gestione SLM e il server SLM remoto funzionino, utilizzando il comando ping. Quindi, consultare la pubblicazione Administrator s Guide per la personalizzazione del server e verificare che le porte utilizzate per le comunicazioni remote sul server di gestione SLM e il server SLM corrispondano. Se il problema persiste, contattare il supporto clienti Tivoli per ulteriore assistenza. Consultare anche: I manuali Administrator s Guide e Command Reference per ulteriori informazioni sull impostazioni delle porte di comunicazione server. DYKAL0021E Non è stato possibile consegnare un elenco di richieste SLA al server SLM remoto Nome nella porta Porta a causa di un errore nelle comunicazioni. Consultare l eccezione nidificata per i dettagli sull errore. (SLA: Elenco ordini cliente) Spiegazione: Un elenco di richieste SLA non è stato trasferito dal server di gestione SLM al server SLM remoto. Risposta dell operatore: Verificare che il server SLM sia in esecuzione emettendo il seguente comando CLI nel server specificato: scmd slm getstatus. Se il server SLM è in esecuzione ed è operativo, verificare che le comunicazioni di rete dalla macchina che esegue il server di gestione SLM e il server SLM remoto funzionino, utilizzando il comando ping. Quindi, consultare la pubblicazione Administrator s Guide per la personalizzazione del server e verificare che le porte utilizzate per le comunicazioni remote sul server di gestione SLM e il server SLM corrispondano. Se il problema persiste, contattare il supporto clienti Tivoli per ulteriore assistenza. Consultare anche: I manuali Administrator s Guide e Command Reference per ulteriori informazioni sull impostazioni delle porte di comunicazione remote. DYKAL0022E E stato passato un evento multicast per la consegna unicast sincrona. Questa funzione non è supportata. Spiegazione: Si è verificato un errore server interno. Risposta dell operatore: Contattare il supporto clienti Tivoli per ricevere ulteriori istruzioni. DYKAL0023E La consegna eventi normale non è supportata dal gestore eventi EventHandlerType. Spiegazione: Si è verificato un errore server interno. Risposta dell operatore: Contattare il supporto clienti Tivoli per ricevere ulteriori istruzioni. DYKAL0024E La consegna eventi sincrona non è supportata dal gestore eventi EventHandlerType. Spiegazione: Si è verificato un errore server interno. Risposta dell operatore: Contattare il supporto clienti Tivoli per ricevere ulteriori istruzioni. DYKAL0025E Non è stato possibile consegnare una richiesta dati andamenti poiché il server SLM remoto Nome non è stato trovato nella porta Porta. Verificare che il server SLM remoto sia in esecuzione e che sia possibile eseguire le comunicazioni di rete. Spiegazione: Non è stato possibile stabilire la connessione remota tra il server dei prospetti SLM e il server SLM remoto per l interrogazione dei dati di andamento. Risposta dell operatore: Verificare che il server SLM sia in esecuzione emettendo il seguente comando CLI nel server specificato: scmd slm getstatus. Se il server SLM è in esecuzione ed è operativo, verificare che le comunicazioni di rete dalla macchina che esegue il server dei prospetti SLM e il server SLM remoto funzionino, utilizzando il comando ping. Quindi, consultare la pubblicazione Administrator s Guide per la personalizzazione del server e verificare che le porte utilizzate per le comunicazioni remote sul server dei prospetti SLM e il server SLM corrispondano. Se il problema persiste, contattare il supporto clienti Tivoli per ulteriore assistenza. Consultare anche: I manuali Administrator s Guide e Command Reference per ulteriori informazioni sull impostazioni delle porte di comunicazione server. 4 IBM Tivoli Service Level Advisor: Messaggi

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/ Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive https://nonconf.unife.it/ Registrazione della Non Conformità (NC) Accesso di tipo 1 Addetto Registrazione della Non Conformità

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Introduzione I destinatari di questa guida sono gli amministratori di sistema che configurano IBM SPSS Modeler Entity Analytics (EA) in modo

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Nonostante esistano già in rete diversi metodi di vendita, MetaQuotes il programmatore di MetaTrader 4, ha deciso di affidare

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

PostaCertificat@ Configurazione per l accesso alla Rubrica PA da client di Posta

PostaCertificat@ Configurazione per l accesso alla Rubrica PA da client di Posta alla Rubrica PA da client di Posta Postecom S.p.A. Poste Italiane S.p.A. Telecom Italia S.p.A. 1 Indice INDICE... 2 PREMESSA... 3 CONFIGURAZIONE OUTLOOK 2007... 3 CONFIGURAZIONE EUDORA 7... 6 CONFIGURAZIONE

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli