Sono trascorsi ormai sessanta anni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sono trascorsi ormai sessanta anni"

Transcript

1 Firenze Borgo San Lorenzo N.4 APRILE 2009 Periodico di Confartigianato Imprese Firenze, via Empoli n. 27/ Firenze Centralino Unico CONFARTIGIANATO IMPRESE FIRENZE Mensile - Poste Italiane s.p.a. - Sped.abb.post. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n 46), art. 1 comma 1, DCB FI - chiuso in stampa il 01/04/09 Registrazione presso il Tribunale di Firenze n. 93 del 12/05/ Direttore responsabile: B. Lisei - Copia: 0,50 - Stampa: Tipografia Valdarnese Aperte le celebrazioni del sessantesimo anniversario della fondazione dell associazione Sono trascorsi ormai sessanta anni dalla sera del 14 marzo 1949 in cui un gruppo di ventotto artigiani, provenienti da Firenze e dalla sua provincia, si riunì per dar vita ad, l associazione di categoria che, nel giro di qualche anno, avrebbe preso il nome definitivo di Confartigianato Imprese Firenze. Il 14 marzo 2009, gli associati di Confartigianato si sono riuniti ancora (e con loro la città, la Provincia, le istituzioni, l imprenditoria, la rappresentanza d impresa, la forza lavoro, la politica, i media), per ricordare l anniversario della fondazione ed aprire così, con l ufficialità di una cena di gala, il calendario delle Celebrazioni del sessantesimo anniversario dell associazione. Un occasione per celebrare il duro ma proficuo lavoro svolto da tutti gli imprenditori che si sono spesi per lo sviluppo di Confartigianato, la crescita dell economia e l estensione del benessere sociale. Un modo per ricordare com eravamo e capire cosa siamo diventati, rimanendo però sempre fedeli agli ideali e ai principi che ispirarono, sessanta anni fa, i ventotto padri fondatori ha dichiarato, nel corso della serata, Antonio Catanese, Presidente di Confartigianato Imprese Firenze. Un organizzazione autonoma, fondata sul principio della libera adesione e aperta a tutte le componenti geografiche, settoriali e culturali dell imprenditoria artigiana e delle piccole imprese che in essa trovano informazione, rappresentanza degli interessi generali, rapporto con le controparti negoziali e con le Istituzioni. Una parte della società civile. Questa è diventata Confartigianato. Siamo diventati tutto questo - ha aggiunto Catanese - grazie agli artigiani ed ai piccoli e medi imprenditori che, di padre in figlio e di figlio in nipote, hanno contribuito e contribuiscono alla crescita di Confartigianato. Grazie PRESTITI OBBLIGAZIONARI GARANTITI * * Prima dell adesione leggere il prospetto informativo disponibile presso le agenzie della banca a tutti i dipendenti del sistema Confartigianato che, giorno dopo giorno, ci supportano lavorando al nostro fianco. Grazie al sostegno di Confartigianato nazionale e toscana. Grazie alla collaborazione con le altre associazioni di categoria. Grazie al confronto (e, di sovente, scontro) con il mondo politico-istituzionale. Grazie all interesse dei media. Mai come in questo giorno desidero ringraziarli tutti, invitandoli a partecipare costruttivamente alla costruzione della Firenze e Provincia che saranno. Segue a Pag 2 Oltre 250 persone hanno partecipato alla cena di gala del 14 marzo 2009 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SIGNA

2 Sessantesimo Anniversario Continua da Pag 1 Il calendario delle Celebrazioni del sessantesimo anniversario dalla fondazione di Confartigianato Imprese Firenze proseguirà con tantissimi eventi realizzati anche in partnership con alcuni dei maggiori attori sociali locali e nazionali, che saranno ufficializzati nei prossimi giorni. Tra di essi: la pubblicazione di un volume sulla storia non convenzionale degli ultimi sessanta anni del territorio con contributi d eccellenza (dal babbo della televisione italiana, nonché primo direttore di AF-, il mensile di Confartigianato Imprese Firenze, Ettore Bernabei, a Cesara Buonamici, Vice-Direttore del TG 5, passando per Antonio-Giancarlo Antognoni per dirne alcuni); la presentazione de La Bottega del Brunelleschi, nuova forza in campo nel sostegno e promozione dell artigianato artistico fiorentino e toscano; Design e Impresa, il progetto grazie a cui allievi dell Istituto d Arte di Firenze vedranno realizzati i loro prototipi ad opera dei maggiori artigiani di Firenze e provincia; azioni contributive concrete nel campo della solidarietà sociale; interventi diretti nella promozione del territorio attraverso la partecipazione ad eventi cultural-sportivi. 2

3 Chi c era Tra le oltre 250 persone che hanno partecipato alla serata: Andrea De Martino, Prefetto Firenze; On. Paolo Amato, Senatore; On. Alessio Bonciani, Deputato; Matteo Renzi, Presidente Provincia Firenze; Andrea Barducci, Vicepresidente Provincia Firenze; Silvano Gori, assessore Comune di Firenze; Angelo Pollina, Vice-Presidente Consiglio Regione Toscana; Gianpiero Luchi, Sindaco Barberino del Mugello; Alessandro Calvelli, Vice-Sindaco Bagno a Ripoli; Francesca Buccioni e Marco Pistolesi, assessori Comune di Impruneta; Stefano Salvi, assessore Comune Campi Bisenzio; Fabrizio Signorini, assessore Comune Scandicci; Stefano Alessandri, Consigliere Comune Firenze; Marco Stella, Consigliere Comune Firenze; Samuele Baldini, Coordinatore Forza Italia Firenze; Cristina Acidini, Soprintendente Polo Museale Fiorentino; Francesco Barbolla, Segretario Generale Camera Commercio Firenze; Gerri Martinuzzi, dirigente Camera di Commercio di Firenze; Rosario Scapellato, direttore Agenzia Dogane per l area Politica, Istituzioni ed Enti. Giorgio Guerrini, Presidente Nazionale Confartigianato; Antonio Catanese, Presidente Confartigianato Imprese Firenze; Roberto Tegas, Vice-Presidente Confartigianato Imprese Firenze; Leonardo Bonciani, Vice-Presidente Confartigianato Firenze; Alessandro Picchi, Giunta Confartigianato Imprese Firenze; Gabriele Pucci, Giunta Confartigianato Imprese Firenze; Daniela Checchi, Direttore Confartigianato Imprese Firenze; Jacopo Ferretti, Direttore Confartigianato Imprese Firenze Servizi; Loriano Sarchi, Presidente Confartigianato Piana Fiorentina; Paolo Gori, Presidente Confartigianato Sesto Fiorentino; Leoardo Gentilini, Presidente Confartigianato Imprese Pulizia Firenze; Ermanno Castellani, Presidente Confartigianato Autoriparazione Firenze; Franco Chelli, Presidente Confartigianato Chimici Firenze; Lorenzo Foglia, Presidente Giovani Imprenditori Firenze; Sergio Galdini, Presidente Confart Multiservice; Alessandro Mazzocchi, Presidente Confartigianato Edilizia Firenze; Paolo Penco, Presidente Confartigianato Orafi Firenze; Gianna Scatizzi, Presidente Confartigianato Donne Impresa Firenze; Franco Traversari, Presidente Confartigianato Mosaicisti Firenze; Franco Bientinesi, Presidente Confartigianato Livorno; Simone Balli; Vice-Presidente Confartigianato Pistoia; Alessandro Corrieri, Vice-Presidente Confartigianato Pistoia; Pierluigi Galardini, Segretario Confartigianato Toscana; Luca Galli, Segretario Confartigianato Prato; Nico Gronchi, Presidente Confesercenti Firenze; Mauro Fancelli, Presidente Cna Firenze; Raffaello Betti, direttore Coldiretti Firenze; Alberto Marini, Direttore Confesercenti Firenze per la rappresentanza d impresa. Cesara Buonamici, Vice-Direttore TG5; Isabella D Antono, Direttore Italia 7; Paolo Ermini, Direttore Corriere Fiorentino; Alessandro Rossi, Direttore Il Nuovo Corriere di Firenze; Gianluca Tenti, Direttore Il Giornale della Toscana; Mauro Avellini, Vice-Direttore La Nazione, Silvia Gigli, L Unità per i media. 3

4 Sessantesimo Anniversario Confartigianato Imprese Firenze: la carta d identità Nome: Confartigianato Imprese Firenze Nata il: 14 marzo 1949 A: Firenze Residente a: Firenze, Empoli, Castelfiorentino, Sesto Fiorentino, Signa, Figline Valdarno, Pontassieve, Borgo San Lorenzo e Tavarnelle Val di Pesa. Professione: associazione di categoria autonoma, aderente alla Confederazione Italiana dell Artigianato. Connotati e contrassegni salienti Attività svolte: relazioni con Comuni, Province, Regioni, Governo nazionale, controparti sindacali e corpi legislativi; servizi tradizionali e integrati e personalizzati per far nascere, competere e crescere le imprese nel mercato del 3 millennio; consulenza legale, assicurativa, ambientale e per la sicurezza sul lavoro; patronato; formazione; credito; convenzioni; assistenza fiscale; organizzazione mostre; informazione di settore. Segni Particolari: 1) Associazione apartitica e apolitica, senza fini di lucro; 2) aperta all innovazione tecnologica e alla ricerca scientifica per traghettare nel mercato globale del terzo millennio antichi mestieri e saperi millenari; 3) paladina della creatività dei mastri fiorentini; 4) sostenitrice delle produzioni di qualità e del Made in Italy. 4

5

6 news Il candidato del PD alla presidenza della provincia, Andrea Barducci incontra gli artigiani di Confartigianato e chiede di fare squadra. Si è svolto mentre nei giorni scorsi, a Firenze, l incontro tra gli associati di Confartigianato Imprese Firenze ed Andrea Barducci, il candidato del Partito Democratico alla Presidenza della Provincia. L appuntamento ha aperto la serie di meeting che l associazione di categoria sta organizzando per consentire ai candidati alle prossime elezioni comunali e provinciali di esporre il proprio programma politico al mondo della piccola e media impresa, dell artigianato e del commercio. Cancellazione delle Province e creazione dell Area metropolitana Firenze-Prato-Pistoia; incremento dell attività di formazione; facilitazione del trasferimento tecnologico dal mondo universitario - scientifico a quello dell impresa; mantenimento ed implementazione della qualità del territorio; semplificazione burocratica; no alla pista parallela per l aeroporto di Peretola: questi i punti del programma che Barducci ha esposto agli imprenditori, invitandoli a fare squadra, perché nei momenti di difficoltà occorre superare il pensiero unico e fare massa comune. Noi, in quanto associazione di categoria - ha dichiarato Daniela Checchi, direttore di Confartigianato Imprese Firenze - facciamo squadra per definizione. Ci aspettiamo che anche la politica abbia finalmente imparato a farlo, in modo da coinvolgere ogni differente anima della rappresentanza d impresa e della società civile nella progettazione e gestione della cosa pubblica. Forte la perplessità espressa dal mondo d impresa all opposizione di Barducci all edificazione di una pista parallela, o comunque superiore ai metri, per l Aeroporto di Peretola. Accolti invece con interesse gli altri punti del programma. In foto i Vice- Presidenti Bonciani e Tegas e il Direttore di Confartigianato Checchi con Barducci. Confartigianato fa squadra per definizione. Ci aspettiamo che anche la politica abbia imparato a farlo Firenze Le Colline Il portale al servizio delle attività economiche Firenze Le Colline, il portale pensato per essere al servizio delle attività economiche, sta organizzando degli incontri di formazione gratuiti che offrono alle aziende gli strumenti necessari alla valorizzazione e allo sviluppo della loro attività attraverso il web. I prossimi incontri previsti sono i seguenti: 12 maggio (aziende settore agroalimentare) 16,30-19,30 presso Villa Caruso Bellosguardo - Lastra a Signa; 09 giugno (aziende settore servizi alla persona) 17,00-20,00 presso Auditorium Banca del Chianti - San Casciano. Il portale è stato finanziato oltre che da Confartigianato anche dalla Regione Toscana, dai Comuni di Bagno a Ripoli, Barberino Val d Elsa, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Incisa Valdarno, Lastra a Signa, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rufina, San Casciano Val di Pesa, Scandicci, Signa, Tavarnelle Val di Pesa, Vaglia e dalla Camera di Commercio di Firenze. Info: Alessandra Guerrini, e 6 Grande successo per l inaugurazione di Graziella Benessere Relax e Spa Una folla di persone quella ha animato l inaugurazione di Graziella Benessere Relax e Spa, il nuovo centro per la bellezza e la cura della persona aperto da una delle storiche associate di Confartigianato: Grazia Nicastro. Percorsi benessere e relax, dimagrimento controllato, rassodamento e rimodellamento della silhouette, idromassaggio, trattamenti viso anti-age, solarium, massaggi, estetica tradizionale e d avanguardia: sono solo alcuni dei tanti servizi offerti dalla Spa di Via P. Fanfani, 10 b/c - Firenze. E possibile prenotare una consulenza gratuita al numero

7 Riccardo Cantini Chiara Bambagini Claudio Fabbri novità fiscali Dichiarazioni dei redditi Affidati alle mani esperte del CAAF Confartigianato E partita la campagna del CAAF Confartigianato per l assistenza fiscale e previdenziale a tutti i pensionati, dipendenti pubblici e privati, lavoratori socialmente utili, lavoratori in mobilità e collaboratori coordinati e continuativi. Questi i principali servizi offerti: Modelli 730 (assistenza, compilazione, liquidazione dell imposta, segnalazione al sostituto e trasmissione telematica al Ministero), Modello UNICO (compilazione, liquidazione dell imposta e trasmissione telematica al Ministero), Modelli RED per i pensionati, Modelli ISEE per i dipendenti e pensionati, Dichiarazioni ICI e bollettini di versamento ICI. Per l elenco dei documenti necessari alla compilazione delle dichiarazioni: Spese di vitto e alloggio deducibili Dal 1 gennaio 2009 le spese alberghiere e di le spese aventi finalità promozionali o di ristorazione sono deducibili nella misura del pubbliche relazioni il cui sostenimento 75% del loro ammontare. Unica eccezione: risponda a criteri di ragionevolezza in le spese per trasferte di dipendenti e funzione dell obiettivo di generare, anche collaboratori (inclusi gli amministratori) fuori potenzialmente, benefici economici per dal territorio comunale, entro il limite di _ l impresa ovvero sia coerente con gli usi e 180,76 per le trasferte in Italia e _ 258,23 le pratiche commerciali del settore in cui per quelle all estero. Questo vale nella misura l impresa si trova ad operare e competere. in cui tali spese siano inerenti. Quando La disposizione assegna piena detraibilità Iva esse assumono il carattere di spese di a tali spese a prescindere dalla tipologia del rappresentanza Pubblicità_16,3x13 operano i limiti bis di detraibilità fruitore 14:55 e dal contesto. Pagina 1 legati ai ricavi. Per inerenti s intendono Codice della strada: multe più salate dal primo gennaio 2009 Entreranno in vigore i nuovi importi delle sanzioni per chi viola gli articoli sulla sicurezza stradale. L aumento, calcolato sugli indici ISTAT sarà per i prossimi due anni del 5% circa. 7

8 credito Giovanni Guidarelli Fondi europei per le imprese artigiane di produzione Un finanziamento a tasso zero che copre il 60% dell investimento che si ha intenzione di effettuare. E quanto riservato alle imprese artigiane di produzione dai fondi europei che la Regione Toscana destina (attraverso il Docup, documento unico di programmazione) per lo sviluppo del tessuto economico e produttivo. Le imprese, però, devono essere localizzate nelle zone cosiddette Obiettivo 2, cioè aree industriali in fase di riconversione, rurali in declino e urbane in difficoltà, o in quelle a sostegno transitorio. Il finanziamento (minimo euro, ma con spese non ancora sostenute) può essere impiegato per acquistare terreni; acquistare o costruire immobili; comprare macchinari nuovi; effettuare opere murarie; acquistare brevetti, licenze, know-how; registrare e rinnovare i brevetti; pagare consulenti per l innovazione; partecipare per la prima volta ad una fiera. Le imprese di nuova costituzione e quelle dell artigianato artistico e tradizionale possono inoltre impiegare il finanziamento per rilevare un attività preesistente da un impresa che ha cessato l attività (o che l avrebbe cessata se non avesse trovato un acquirente) e per la spese di costituzione e primo impianto. 8 I risultati dell Osservatorio Confartigianato sull Imprenditoria Giovanile Credito sempre più difficile: per il 31% delle piccole imprese Accesso al credito sempre più difficile per i piccoli imprenditori. Tra inizio dicembre 2008 e metà gennaio 2009, la quota di giovani imprenditori che ha registrato un peggioramento nei rapporti con le banche cresce dal 26,2% al 30,9%. E quanto emerge dal 3 Osservatorio Confartigianato sull imprenditoria giovanile artigiana presentato all Assemblea dei Giovani Imprenditori di Confartigianato sul tema Sfidare la crisi che si è svolto a Firenze in marzo. La stretta del credito sulle piccole imprese guidate da giovani si fa sentire soprattutto con un incremento delle garanzie richieste dalle banche: infatti, tra dicembre 2008 e metà gennaio 2009, è raddoppiata, passando dal 20% al 41,3%, la quota di imprenditori che denunciano questo problema. Inoltre è aumentata dal 23,8% al 30,7% la quota di imprenditori che lamentano spread e costi bancari troppo elevati. Non meno gravi i problemi delle imprese per la richiesta da parte delle banche di rientro anticipato del credito utilizzato. Dall E.B.RE.T. contributi a fondo perduto per l artigianato Le imprese artigiane iscritte all Ente Bilaterale regionale Toscano per l Artigianato (E.B.RE.T.), ad eccezione di quelle edili e di autotrasporto, possono richiedere i contributi a fondo perduto. Saranno agevolate solo le spese già effettuate per certificazione di qualità; innovazione di prodotto e di processo produttivo (dai macchinari ai beni informatici); promozione e internazionalizzazione (dagli spazi espositivi in fiere, all acquisto di spazi pubblicitari su riviste specializzate). Le domande vanno effettuate entro il 31/12 dell anno in cui si è sostenuta la spesa e le aziende che già hanno beneficiato di un intervento non possono presentare ulteriore richiesta, né per l anno solare cui l intervento si riferisce, né per quello successivo. Uno sportello credito a Sesto Fiorentino Dal mese di Aprile, presso la sede di Confartigianato a Sesto Fiorentino (Piazza della Chiesa 44), sarà attivo uno sportello credito, aperto ogni mercoledì dalle ore 8.30 alle 13.00, per fornire servizi in materia di incentivi pubblici, di accesso al credito bancario (anche con garanzia Artigiancredito Toscano) e di leasing. Info:

9 Consorzio Fidi Artigiancredito Toscano Condizioni e tassi competitivi con le principali banche L Agenzia Firenze Confartigianato di Artigiancredito Toscano consente alle aziende socie di ottenere, attraverso convenzioni con le principali banche, affidamenti bancari a tassi veramente competitivi, conseguendo anche un sostanziale risparmio sugli oneri accessori. Gli affidamenti sono garantiti fino al 50% ed è quindi più facile accedere al credito. BANCHE C/C f.c.m.s. SBF-A/FATT. MUTUI FINALIZ. Tasso variabile MUTUI FINALIZ. Tasso fisso MUTUI LIQUID. Tasso variabile MUTUI LIQUID Tasso fisso C.R.F. 5,43% 4,58% 2,85% 3,80% (60m) 4,45% (120m) 3,15% 4,25% (60m) 4,90% (120m) M.P.S. 4,93% 4,08% 4,18% 3,70% (60m) 4,36% (120m) 4,48% 3,90% (60m) 4,56% (120m) B.N.L. 4,68% 3,93% 2,85% - 3,05% 3,60% (60m) 4,41% (120m) 3,15% - 3,35% 3,75% (60m) 4,51% (120m) CARIPRATO 4,96% 4,11% 3,20% 3,70% (60m) 4,36% (120m) 3,50% 3,90% (60m) 4,56% (120m) B.C.C. 4,43% -5,43% 3,83% -4,43% 2,95% -3,65% 3,65% -4,35% (60m) 4,31% -5,01% (120m) 3,05% - 3,80% 3,75% -4,50% (60m) 4,41%- 5,16% (120m) BANCA ETRURIA FEDERICO DEL VECCHIO 4,43% - 5,43 % 3,83% - 4,43% 3,02% - 3,72% 3,70% - 4,40% (60m) 4,35% - 5,05% (120m) 3,12% - 3,85% 3,80% - 4,55% (60m) 4,45% - 5,20% (120m) Note: Per il Gruppo CRF il tasso variabile prevede tre rilevazione a seconda del rimborso della rata (nella tabella è rappresentato il tasso per operazioni con rimborso mensile) Per la FEDERAZIONE BCC, BANCA ETRURIA e BANCA FEDERICO DEL VECCHIO sono indicati i tassi minimi e massimi in relazione al merito creditizio attribuito dalla banca. Nuovo fondo di garanzia per i finanziamenti alle imprese La Regione Toscana ha stanziato un fondo di 48 milioni di euro, grazie a FidiToscana, per garantire almeno 480 milioni di finanziamenti, mettendo a disposizione garanzie per le imprese, capaci di coprire fino all 80 per cento di prestiti destinati a nuovi investimenti, ma utilizzabili, in parte, anche per consolidare i debiti a breve di aziende in difficoltà però ancora vitali. Le risorse messe in campo per le imprese sono pari a 48,5 milioni: 15,5 (di cui 1,5 di Fidi) serviranno per le aziende in cerca di un finanziamento perché a corto di liquidità, mentre 33 milioni, che arrivano da Bruxelles, sono destinati a coprire i nuovi investimenti. Complessivamente con 48 milioni potranno essere garantiti almeno 480 milioni di euro di finanziamenti erogati dalle banche. Confartis Srl (società di servizi di Confartigianato Imprese Firenze) è iscritta all Albo dei Mediatori Creditizi UIc al n

10 ambiente Silvia Rosi Fabio Fibbi Fabio Boretti Sicuri al lavoro grazie all esperienza di Confartis La necessità di operare in una azienda sicura è prerogativa irrinunciabile per tutti i datori di lavoro e lavoratori. Gestire la sicurezza significa riconoscere: l importanza fondamentale della formazione direttamente collegata ai rischi presenti; l importanza della manutenzione di macchine ed attrezzature; In scadenza il Mud E il 30 aprile 2009 la data limite per la presentazione del Modello Unico di Dichiarazione (mud). Le imprese che nel 2008 hanno provveduto a compilazione e invio attraverso l Ufficio Ambiente di Confartigianato saranno avvertite personalmente dagli addetti. Coloro che invece intendono attivare il servizio ex novo possono rivolgersi in associazione. Info: 055/ e Il Mud deve essere presentato entro il 30 aprile l importanza del coinvolgimento di tutti i soggetti nelle analisi e scelte di prevenzione da adottare presenti nel documento di valutazione del rischio; l importanza della definizione di procedure di autocontrollo. Ed anche: non incorrere in pesanti sanzioni penali; evitare i costi derivanti da infortuni e malattie professionali (ad esempio l aumento del premio INAIL); creare i presupposti per lavorare meglio. Confartis, società di servizi di Confartigianato, garantisce un servizio di assistenza annuale, globale, qualificato e competente per tutte le problematiche in materia di ambiente e di sicurezza. Confartis offre inoltre un servizio di consulenza in grado di supportare le aziende in tutti gli adempimenti previsti dal testo unico in materia di sicurezza. Info: 055/ /65 e 10 Corsi di formazione ai nastri di partenza Sono aperte le iscrizioni per i seguenti corsi di formazione in materia di sicurezza obbligatori per legge: responsabile Servizio Prevenzione e Protezione per datore di lavoro (16 ore); responsabile antincendio (4 o 8 ore); responsabile Servizio Pronto Soccorso Gruppi B-C D.M.388/2003, (12 ore); responsabile Servizio Pronto Soccorso Gruppo A D.M.388/2003, (16 ore); corso di retraining addetto pronto soccorso (4 ore); corso Mulettisti (4 ore). I corsi si terranno a Firenze e Sesto Fiorentino. Info:

11 Camilla Cauci Leonardo Montigiani formazione Tutto sui buoni per la formazione Cosa sono: i buoni per la formazione sono voucher che permettono di frequentare corsi altrimenti a pagamento. Chi può utilizzarli: i buoni possono essere richiesti da lavoratori, imprenditori, giovani in cerca di occupazione, persone in mobilità ed in cassa integrazione. Quando richiederli: in aprile, con l apertura dell apposito bando provinciale. L offerta formativa di Confartigianato Operatrice fiscale (40 ore con 20 ore di stage per acquisire le competenze necessarie a lavorare nei Caaf e negli studi professionali per la redazione dei modelli unico ecc); Dataentry (40 ore con 20 ore di stage in azienda per acquisire le tecniche di fatturazione); Saldatura su fiamma ossiacetilenica (32 ore, svolte in collaborazione con l Istituto Italiano di Saldatura di Genova, con esame finale per il rilascio del patentino); Giardinaggio (25 ore teoriche e pratiche dedicate a arboricoltura generale e potatura alberi, manutenzione del verde, riconoscimento e potatura arbusti, irrigazione base, fitopatologia, tappeti erbosi, corretta conduzione di impianti di digestione anaerobica); Corso di aggiornamento tecnico professionale per autoriparatori, elettrauto (30 ore con fondamenti di elettronica, elettronica applicata all auto, elettronica applicata ai servosistemi di gestione motore, elettronica digitale a controllo e diagnostica. Le lezioni si terranno il sabato mattina e saranno prevalentemente a carattere pratico). In partenza la formazione gratuita made in Confartigianato. Iscriviti per accrescere la tua professionalità o trovare un lavoro Sesto Fiorentino Al via un corso sulla pulizia di cotto e marmo Partirà il prossimo 5 maggio il corso indirizzato a tutti i professionisti del settore Imprese di Pulizia che vogliano ampliare le proprie conoscenze riguardo al trattamento del cotto e del marmo e che desiderino apprendere alcune tecniche sulla stesura di preventivi. A seguito del buon risultato riscontrato al termine del corso Il pulito: qualità e competitività, associati appartenenti alla categoria hanno richiesto che il nuovo corso formativo fornisse agli operatori del settore un valido aiuto riguardo al trattamento del cotto e del marmo. Le tre lezioni, sia teoriche che pratiche, si terranno il martedì (5, 12 e 19 Maggio) dalle ore alle ore presso i locali di Confartigianato Imprese Sesto Fiorentino (Piazza della Chiesa). La tassa d iscrizione è di _ 50,00 + Iva per gli associati a Confartigianato Imprese Firenze oppure _ 200,00 + Iva per non associati. Per info: e 11

12 Simona Bartalozzi Fabio Boretti categorie e movimenti Giovanni Guidarelli Niccolò Marilli Renzo Nibbi Alessandra Guerrini Irene Basile Autoriparazione Dall Osservatorio i costi di manodopera Resi noti i dati dell Osservatorio sui costi di manodopera per l Area Metropolitana. I costi di manodopera sotto riportati (validi fino al 31 dicembre 2009, Iva esclusa) consentono, ad ogni singola azienda, di verificare la collocazione tariffaria. Ciò sta a significare che ogni impresa continuerà a praticare nei confronti del proprio cliente un suo costo della manodopera, determinato tecnicamente in base ai costi aziendali. Alimentazione Novità in materia di controlli Indicazioni tariffarie di manodopera (min-max) Carrozziere 30,00 _ - 43,60 _ Meccanico auto Elettrauto Gommista 24,00 _ - 36,60 _ 24,00 _ - 36,60 _ 24,00 _ - 36,60 _ Motoriparatore 22,80 _ - 31,80 _ Indicazioni tariffarie per i materiali di consumo Per i materiali di consumo per i carrozzieri è stato registrato un aumento del 4,5% per cui gli importi indicativi per l anno in corso sono: Pastello Metalizzato ad acqua da 14,20 _ a 19,30 _ per ora di verniciatura da 20,10 _ a 25,60 _ per ora di verniciatura Per gli smalti metallizzati micalizzati l aumento riscontrato è pari a circa il 10% in più rispetto al metallizzato convenzionale. Uso Dime e strumenti diagnostici I costi di uso dime sia di tipo tradizionale che mini - dime si sono mediamente attestati a: Uso dime Tradizionali Universali Audi-Mercedes-BMW Porsche 333,00 _ 306,00 _ Fuori strada e commerciali 295,00 _ 268,00 _ Altri veicoli 269,00 _ 242,00 _ Per quanto riguarda i costi imputabili agli strumenti elettronici diagnostici dei carrozzieri, sono da ritenersi pressoché invariati rispetto all anno precedente e si attestano attorno a 160 _. Grazie all azione di Confartigianato sono stati accolti, all interno della Legge Comunitaria 2008, approvata dal Senato, alcuni emendamenti in merito ai controlli in materia di sicurezza alimentare. L emendamento reintroduce le semplificazioni delle procedure di autocontrollo nelle micro e piccole imprese e apporta modifiche in materia di sanzioni: l applicazione delle sanzioni per le inosservanze alla normativa sulla sicurezza alimentare dovrà essere proporzionale alla dimensione dell impresa ed al relativo fatturato. Smaltimento rifiuti Gli oneri relativi alla gestione spese smaltimento rifiuti risultano incrementati raggiungendo un valore medio pari all 1,6%. 12

13 Legno arredo A maggio un incontro sull internazionalizzazione Confartigianato Imprese Firenze, da sempre attenta alle esigenze delle aziende, ritiene che, in momenti difficili come l attuale, sia necessario fornire nuove opportunità d impresa. In questa ottica, è necessario valutare nuove possibilità commerciali e di sviluppo imprenditoriale, anche rivolgendosi all estero. Avere contatti con partner stranieri per alcune imprese è la regola, per altre invece può essere più difficoltoso e di impegno economico rilevante. Confartigianato mette a disposizione delle aziende interessate un servizio di consulenza, analisi di valutazione e soprattutto di contatti già avviati in alcuni mercati ad oggi particolarmente appetibili (Russia, paesi ex U.r.s.s., Ucraina, Paesi Baltici, Medio Oriente e Arabia Saudita, Londra) oltre che di valutazione delle forme di comunicazione, studiato e rivolto appositamente alle piccole e medie imprese del nostro territorio. Per maggiori informazioni si terrà un incontro aperto alle imprese il prossimo 7 maggio, ore presso l Auditorium di Confartigianato Imprese Firenze, Via Empoli 27 Firenze. Edilizia Al Senato passo importante per salvare i consorzi di costruzioni Un primo passo importante che recepisce le sollecitazioni di Confartigianato per rimuovere una grave discriminazione a danno delle piccole imprese del settore costruzioni. Questo è ciò che deriva dall approvazione, da parte del Senato, dell emendamento al Ddl collegato alla Manovra finanziaria che elimina il divieto per i consorzi d imprese di partecipare ad appalti pubblici ai quali partecipa singolarmente anche una delle aziende consorziate. Donne Impresa Un dibattito sul ruolo sociale ed imprenditoriale della donna Si è svolto il 6 marzo, a Firenze, il dibattito ad ingresso libero Imprenditrici, madri, mogli... da sempre colonne della società organizzato da Donne Impresa, il movimento femminile di Confartigianato, per aprire i festeggiamenti della Festa della Donna. Sono intervenute Gianna Scatizzi, Presidente di Confartigianato Donne Impresa; Don Giovanni Momigli, Direttore dell Ufficio Pastorale e del Lavoro della diocesi di Firenze; Irene Lapiccirella, Fondatrice dell Associazione Progetto S. Agostino; le associate Confartigianato. Al centro del dibattito, le difficoltà incontrate dalle imprenditrici nel ricoprire contemporaneamente più ruoli sociali: dirigenti d azienda, madri, mogli e figlie. Problematicità che si aggiungono a quelle connesse alla crisi economica che si è abbattuta sulle imprese locali, nazionali e mondiali. Crediamo che proprio nei momenti più difficili sia fondamentale non sentirsi soli e poter riflettere insieme per scoprire, dietro alle difficoltà, le grandi opportunità che sempre ci vengono offerte ha spiegato Scatizzi. Don Momigli si è soffermato su come, ancora oggi, sussistano per le donne innumerevoli problematiche legate al mondo del lavoro, poiché la nostra società, a distanza di tanti anni, risulta ancora essere improntata su ritmi maschili che rendono difficoltoso conciliare il lavoro con la famiglia. Irene Lapiccirella ha raccontato la sua esperienza di lavoro di accoglienza, in apposite strutture, di giovani madri sole e disoccupate italiane e straniere, nonché quella svolta per l affidamento di minori. Gianna Scatizzi ha, infine, presentato una lettura di Vittorio Messori che propone una visione alternativa alla classica sull incendio del 1908 della fabbrica di New York in cui trovarono la morte 129 donne, che è all origine della ricorrenza dell 8 marzo. 13

14 Pelletteria Difendi la tua pelle dalla contraffazione Confartigianato Imprese Firenze organizza il prossimo 12 maggio, alle ore 20.30, presso la sede fiorentina di Via Empoli n 27, il seminario gratuito Difendi la tua pelle dalla contraffazione, indirizzato a tutti i pellettieri, contoterzisti e non. L incontro vedrà la partecipazione della Direzione di Confartigianato e la presenza dell Avvocato Donato Nitti, esperto in materia di contraffazione e tutela del marchio. Saranno trattati argomenti riguardanti la proprietà di marchi, disegni e modelli, la concorrenza sleale, i contratti per la gestione dei marchi e del design, cessioni, licenze e subfornitura. Per info: Niccolò Marilli, Montespertoli A maggio la 52 Mostra del Chianti La 52 Mostra del Chianti avrà luogo a Montespertoli dal 23 al 31 maggio Il Comitato della Mostra provvederà a fornire agli espositori che lo desiderino gli stendardi su cui pubblicare logo e riferimenti dell azienda e l inserimento nel catalogo degli espositori. Per info su tariffe: Comune di Montespertoli, Figline Valdarno Ecco il calendario dei mercati 2009 Il Comune di Figline Valdarno ha stabilito le date dei seguenti mercati straordinari, nonché di quelli anticipati o posticipati. E stabilita la data di un mercato straordinario (Mercato di Natale) nel giorno di domenica 20 dicembre 2009 per l intera giornata. Vengono individuate le seguenti date di mercati anticipati o posticipati al fine di recuperare i mercati che cadono nei giorni festivi: 30 aprile 2009, al Matassino; 1 giugno 2009, nel capoluogo (solo la mattina); 7 settembre nel capoluogo (solo la mattina); 7 dicembre, nel Capoluogo (solo la mattina); 24 dicembre 2009; al Matassino; 31 dicembre 2009, al Matassino. L artigianato dalla A alla zeta A Firenze dal 25 aprile al 3 maggio 2009 va in scena ART Quest anno il fatto a mano fa tendenza e l handmade è un po l ultima mania dei modaioli. Nella delicata congiuntura economica che stiamo vivendo si fa sempre più strada la ricerca di tutto quello che è ben fatto, con un occhio di riguardo per quelle opere di esperti artigiani in grado di garantire, come un tempo, durata e qualità. E mentre pullulano in libreria saggi sulle virtù del lavoro, manuali scritti da illustri studiosi e sociologi italiani e stranieri, sempre più attuale e calzante è la celebre affermazione di Emanuel Kant La mano è la finestra della mente. A chi voglia lasciarsi trasportare dal fascino intramontabile e dalla seduzione del fatto a mano, l appuntamento è dal 25 Aprile al 3 Maggio 2009 alla Fortezza da Basso di Firenze con ART - la Mostra Mercato Internazionale dell Artigianato, giunta alla 73^ edizione. La mostra, evento primaverile consolidato per un vasto pubblico di fedelissimi e appassionati, sarà aperta tutti i giorni dalle ore 10,00 alle ore 23,00 (ultimo giorno: chiusura alle ore 20,00). All interno, come di consueto alla Palazzina Lorenese, Botteghe d Art : l evento che consente ai visitatori di osservare dal vivo gli artigiani al lavoro. Per info: Alberto Romaniello,

15 marketing e promozione Le vie della persuasione La riprova sociale Il viaggio tra le vie della persuasione prosegue e per questo ci soffermiamo ad analizzare quella che forse è la via più potente: la riprova sociale. La riprova sociale si basa sul fatto che in assenza di capacità di valutazione, siamo portati a seguire la maggioranza. Facciamo alcuni esempi: decidiamo di andare a cena fuori con degli amici e nessuno di noi ha prenotato. Nella via nella quale ci troviamo ci sono solo due ristoranti aperti, uno è pieno e l altro è vuoto; in quale andiamo? La maggior parte in genere risponde in quello pieno!. Già, non conoscendoli, se vediamo due ristoranti e uno è pieno è l altro vuoto, generalmente entreremo in quello pieno, pensando che quello vuoto forse è troppo caro, si mangia male o il servizio non è buono. Non lo sappiamo ma lo crediamo. La gente tira gente, questo è il motto che descrive la riprova sociale. Ma come possiamo usarlo per promuovere la nostra azienda? Possiamo dire che il determinato servizio o prodotto è oggi il più usato ; oppure possiamo sottolineare il numero di clienti. Fa sempre piacere, al cliente, sentirsi dire che non è l unico ad aver fatto quella scelta, desidera fortemente che il prodotto o servizio che sta acquistando sia desiderato e posseduto anche da altri, specialmente poi se gli altri clienti sono anche persone di sua conoscenza! La riprova sociale è difficile da accettare, nel senso che molti di noi riflettendo su quanto scritto possono pensare di essere incanalati in un pensiero e seguire ciò che fa la massa. Purtroppo però è così, l animo umano è molto particolare e malgrado ognuno di noi voglia sentirsi unico, è fortemente rassicurato dal fatto che altri hanno fatto le stesse scelte. Nel promuovere la nostra impresa quindi parliamo di numeri, parliamo di quanti ci hanno già scelto e di quanti già usano i nostri servizi. Ricordiamoci: la gente attira gente e non c è modo migliore per far vedere che siamo validi che sottolineare quanti altri già si servono da noi. Per ricapitolare allora, la riprova sociale come strumento di persuasione la possiamo utilizzare sottolineando il numero dei nostri clienti e il successo commerciale del prodotto o servizio che offriamo. E ancora: se veniamo chiamati per un intervento o un assistenza, evitiamo frasi del tipo vengo domani che non ho nessun appuntamento, rovineremo tutto il nostro bel discorso sui clienti che abbiamo appena fatto. Facciamo percepire in ogni modo ai nostri clienti che siamo impegnati, ricercati, insomma che come il Barbiere di Siviglia tutti ci vogliono!. L equazione è semplice: molta gente, molti clienti = buona qualità. Del resto non è questo lo strumento conscio o inconscio con il quale misuriamo tutto ciò che ci circonda? Alessandro Vittorio Sorani, esperto Gente tira gente, questo è il motto che descrive la riprova sociale. Usiamola allora come strumento di persuasione! Solisti Fiorentini con lo sconto per gli associati Confartigianato I soci Confartigianato potranno assistere ai concerti 2009 dei Solisti Fiorentini con uno sconto dell 8% sul prezzo dei biglietti. I Solisti Fiorentini (Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Direttore Pablo Varela, Violino solista Masha Diatchenko) eseguiranno il loro programma (W. A. Mozart - Le nozze di Figaro Ouverture; F. B. Mendelsshon - Concerto in mi min. op.64 per violino e orchestra; W. A. Mozart - Sinfonia n 39 in mi b.magg. k 543) il 23 aprile in Palazzo Vecchio e il 28 aprile al Teatro Verdi di Firenze. Info: Alberto Romaniello,

16

COMUNE di BAGNO A RIPOLI

COMUNE di BAGNO A RIPOLI COMUNE di BAGNO A RIPOLI (Provincia di FIRENZE) Bando Pubblico con invito a manifestare interesse per la gestione del progetto di marketing territoriale PORTICO anche attraverso il portale internet www.firenzelecolline.it

Dettagli

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese FORUM RIVISTA DELLA CNA DI EMILIA ROMAGNA MARCHE TOSCANA UMBRIA Le politiche femminili nelle regioni del centro nord Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese a cura di Paola Morini Responsabile

Dettagli

UNIONE PROVINCIALE ARTIGIANI PADOVA. Tutte le risposte alle esigenze della tua impresa

UNIONE PROVINCIALE ARTIGIANI PADOVA. Tutte le risposte alle esigenze della tua impresa UNIONE PROVINCIALE ARTIGIANI PADOVA Tutte le risposte alle esigenze della tua impresa Ideazione, progetto grafico e impaginazione di Ferdi Arzenton con Ufficio Grafica e Comunicazione dell Upa. Foto e

Dettagli

CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DOCUMENTARIO INTEGRATO DELL AREA FIORENTINA (SDIAF)

CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DOCUMENTARIO INTEGRATO DELL AREA FIORENTINA (SDIAF) CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DOCUMENTARIO INTEGRATO DELL AREA FIORENTINA (SDIAF) tra i Comuni di: Bagno a Ripoli, Barberino Val d Elsa, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Figline Valdarno,

Dettagli

REGIONE TOSCANA PREAMBOLO

REGIONE TOSCANA PREAMBOLO REGIONE TOSCANA L.R. 2 aprile 2009, n. 16 Cittadinanza di genere B.U. Regione Toscana 06 aprile 2009, n. 11 PREAMBOLO Visto l articolo 117, terzo, quarto e settimo comma della Costituzione; Visto l articolo

Dettagli

Circolare fiscale n. 9 del 7 Maggio 2014 2014

Circolare fiscale n. 9 del 7 Maggio 2014 2014 Strumenti per il rilancio dell impresa Ditte individuali I progetti di investimento non devono superare 25.823. La o il titolare della ditta individuale deve aver compiuto 18 anni e deve essere inoccupato.

Dettagli

LEGGE GIOVANI: Provvedimenti per l inserimento lavorativo, la disponibilità abitativa, lo sviluppo culturale, la partecipazione attiva dei giovani

LEGGE GIOVANI: Provvedimenti per l inserimento lavorativo, la disponibilità abitativa, lo sviluppo culturale, la partecipazione attiva dei giovani Consigliere provinciale MAURO MINNITI Via Perathoner, 10 39100 BOLZANO Tel. 0471-946209 www.minnitimauro.it info@minnitimauro.it DISEGNO DI LEGGE PROVINCIALE LEGGE GIOVANI: Provvedimenti per l inserimento

Dettagli

AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA

AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA La Microimpresa è una misura prevista dal Titolo II del Decreto 185/2000 pensata per chi vuole creare una piccola impresa nel settore

Dettagli

Il ruolo della Pubblica Amministrazione per lo sviluppo locale.

Il ruolo della Pubblica Amministrazione per lo sviluppo locale. 1 Il ruolo della Pubblica Amministrazione per lo sviluppo locale. Le strategie di sostegno in tempi di crisi. 2 Azioni della Pubblica Amministrazione P.A. SOSTEGNO ALLE IMPRESE S. DIRETTI S. INDIRETTI

Dettagli

Veneto: L. R. 5/2001 Fondo di Rotazione per i finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese (PMI) Sezione A, Sezione B

Veneto: L. R. 5/2001 Fondo di Rotazione per i finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese (PMI) Sezione A, Sezione B Veneto: L. R. 5/2001 Fondo di Rotazione per i finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese (PMI) Sezione A, Sezione B Scadenze Fino ad esaurimento fondi. In breve La SEZIONE A del Fondo di rotazione

Dettagli

I SERVIZI ALLE IMPRESE: ACCESSO AL CREDITO. Luisa Silvestro ufficio crediti agevolati. Camera di commercio di Cuneo

I SERVIZI ALLE IMPRESE: ACCESSO AL CREDITO. Luisa Silvestro ufficio crediti agevolati. Camera di commercio di Cuneo I SERVIZI ALLE IMPRESE: ACCESSO AL CREDITO Luisa Silvestro ufficio crediti agevolati Camera di commercio di Cuneo La riforma delle Camere di commercio Il D. Lgs. 23/2010 modifica la L. 580/1993 Le camere

Dettagli

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA Un partner per crescere API SONDRIO L Associazione Piccole e Medie Industrie di Valtellina e Valchiavenna è una realtà fortemente voluta dagli

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE CITTADINANZA DI GENERE E CONCILIAZIONE VITA-LAVORO SOMMARIO

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE CITTADINANZA DI GENERE E CONCILIAZIONE VITA-LAVORO SOMMARIO PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE CITTADINANZA DI GENERE E CONCILIAZIONE VITA-LAVORO SOMMARIO TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI OGGETTO PRINCIPI E OBIETTIVI art. 1 Oggetto e principi art. 2 Obiettivi TITOLO II

Dettagli

COMUNE di EMPOLI. Servizio Edilizia Privata. Comune di Bagno a Ripoli. comune.bagno-a-ripoli@postacert.toscana.it. Comune di Barberino di Mugello

COMUNE di EMPOLI. Servizio Edilizia Privata. Comune di Bagno a Ripoli. comune.bagno-a-ripoli@postacert.toscana.it. Comune di Barberino di Mugello COMUNE di EMPOLI Servizio Edilizia Privata Empoli, 07/07/2015 A: Comune di Bagno a Ripoli comune.bagno-a-ripoli@postacert.toscana.it Comune di Barberino di Mugello barberino-di-mugello@postacert.toscana.it

Dettagli

Area tematica: Sviluppo delle attività economiche

Area tematica: Sviluppo delle attività economiche Area tematica: Sviluppo delle attività economiche o Sostenere i processi di innovazione e di riqualificazione Obiettivi Linee di azione della Provincia Riferimenti programmatici e finanziari Sviluppare

Dettagli

Protocollo: 350/Pres./2010 Al Dott. Ing./Arch. Professionista iscritto Professionista non iscritto LORO SEDI

Protocollo: 350/Pres./2010 Al Dott. Ing./Arch. Professionista iscritto Professionista non iscritto LORO SEDI CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA PER GLI INGEGNERI ED ARCHITETTI LIBERI PROFESSIONISTI PRESIDENZA Protocollo: 350/Pres./2010 Al Dott. Ing./Arch. Professionista iscritto Professionista non iscritto

Dettagli

Al tuo fianco, sempre.

Al tuo fianco, sempre. Al tuo fianco, sempre. PIER GUIDO, imprenditore agricolo, Socio. LA DIFFERENZA È QUI. Scegliere Banca d Alba significa poter contare sulla più grande Banca di Credito Cooperativo in Italia per compagine

Dettagli

COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA

COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA Regione Puglia START UP Scheda informativa sul nuovo bando della Regione Puglia Sostegno allo start up di microimprese di nuova costituzione realizzate da soggetti svantaggiati. COSA TROVI IN QUESTA SCHEDA

Dettagli

LE ATTIVITÀ DEL COLLEGIO COSTRUTTORI EDILI PER LE IMPRESE ASSOCIATE

LE ATTIVITÀ DEL COLLEGIO COSTRUTTORI EDILI PER LE IMPRESE ASSOCIATE LE ATTIVITÀ DEL COLLEGIO COSTRUTTORI EDILI PER LE IMPRESE ASSOCIATE 108 INFORMATIVA E AGGIORNAMENTO SU DISPOSIZIONI INTERESSANTI IL SETTORE Aggiornamento e informazione su ogni disposizione legislativa

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2014 Settore residenziale. FIRENZE a cura dell Ufficio Statistiche e Studi

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre 2014 Settore residenziale. FIRENZE a cura dell Ufficio Statistiche e Studi NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel I semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Statistiche e Studi data di pubblicazione: 28 novembre periodo di riferimento: primo semestre

Dettagli

Uniamo i punti per disegnare imprese di successo FEDERAZIONE ITALIANA FRANCHISING

Uniamo i punti per disegnare imprese di successo FEDERAZIONE ITALIANA FRANCHISING Uniamo i punti per disegnare imprese di successo FEDERAZIONE ITALIANA FRANCHISING ASSOCIARSI CHI SIAMO STRUMENTI SERVIZI Federazione Italiana Franchising Confesercenti Via Nazionale, 60 00184 Roma T +

Dettagli

SCHEDA SINTETICA LEGGE n. 215/1992 Azioni positive per l'imprenditoria femminile

SCHEDA SINTETICA LEGGE n. 215/1992 Azioni positive per l'imprenditoria femminile SCHEDA SINTETICA LEGGE n. 215/1992 Azioni positive per l'imprenditoria femminile SCOPO E OBIETTIVO DELLA LEGGE La Legge n. 215 del 25 febbraio 1992 riporta un ampio ventaglio di disposizioni con lo scopo

Dettagli

l Comuni del Chianti e le attività produttive: struttura e dinamica imprenditoriale dell Area

l Comuni del Chianti e le attività produttive: struttura e dinamica imprenditoriale dell Area l Comuni del Chianti e le attività produttive: struttura e dinamica imprenditoriale dell Area Impruneta, 20 ottobre 2012 Riccardo Perugi Unioncamere Toscana - Ufficio Studi Indice dei contenuti 1. Una

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Norme per la promozione del lavoro artigianale N. 4428. d iniziativa del deputato JANNONE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Norme per la promozione del lavoro artigianale N. 4428. d iniziativa del deputato JANNONE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4428 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato JANNONE Norme per la promozione del lavoro artigianale Presentata il 16 giugno 2011 ONOREVOLI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI E ATTIVITA DEL CENTRO SOCIO CULTURALE DI LONIGO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI E ATTIVITA DEL CENTRO SOCIO CULTURALE DI LONIGO Allegato A Adottato con delibera di Consiglio Comunale n. 10 del 2 marzo 2011 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI E ATTIVITA DEL CENTRO SOCIO CULTURALE DI LONIGO Art. 1 Il presente regolamento disciplina

Dettagli

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai:

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai: Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro In questa unità imparerai: a leggere un testo informativo su un servizio per il lavoro offerto dalla Provincia di Firenze nuove parole del campo del lavoro l uso dei

Dettagli

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 Articolo 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina, in attuazione di quanto previsto all articolo 13, lettera g), dello Statuto della

Dettagli

INVITALIA (ex Sviluppo Italia) www.invitalia.it

INVITALIA (ex Sviluppo Italia) www.invitalia.it INVITALIA (ex Sviluppo Italia) www.invitalia.it La legge che agevola l Autoimpiego (D.L. n. 185/2000 - Titolo II) costituisce il principale strumento di sostegno alla realizzazione e all avvio di piccole

Dettagli

Sito web: www.fidapa.com; e-mail: fidapa@tin.it BANDO STARTUP

Sito web: www.fidapa.com; e-mail: fidapa@tin.it BANDO STARTUP All.5 BPW Italy FEDERAZIONE ITALIANA DONNE ARTI PROFESSIONI AFFARI FIDAPA - BPW ITALY INTERNATIONAL FEDERATION OF BUSINESS AND PROFESSIONAL WOMEN Via Piemonte, 32 00187 Roma Tel 06 4817459 Fax 06 4817385

Dettagli

Regione Toscana. Regione Toscana. Guida

Regione Toscana. Regione Toscana. Guida Regione Toscana Regione Toscana Guida Indice Presentazione Un progetto per l autonomia dei giovani Le opportunità di Giovanisì Tirocini Casa Servizio civile Fare impresa Lavoro Studio e formazione Info

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Futuro: noi ci siamo! CNA festeggia i 60 anni dalla nascita 3 dicembre 2014. A cura dell Ufficio Comunicazione di CNA Forlì-Cesena

RASSEGNA STAMPA. Futuro: noi ci siamo! CNA festeggia i 60 anni dalla nascita 3 dicembre 2014. A cura dell Ufficio Comunicazione di CNA Forlì-Cesena RASSEGNA STAMPA Futuro: noi ci siamo! CNA festeggia i 60 anni dalla nascita 3 dicembre 2014 A cura dell Ufficio Comunicazione di CNA Forlì-Cesena COMUNICATO STAMPA Futuro: noi ci siamo! CNA festeggia i

Dettagli

INTERVENTI PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELLA COOPERAZIONE (BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA n. 16 del 9 dicembre 2010)

INTERVENTI PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELLA COOPERAZIONE (BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA n. 16 del 9 dicembre 2010) REGIONE LIGURIA LEGGE REGIONALE 7 DICEMBRE 2010 N. 19 INTERVENTI PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELLA COOPERAZIONE (BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA n. 16 del 9 dicembre 2010) Il Consiglio regionale

Dettagli

L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa

L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa La situazione dell accesso al credito per le piccole e medie imprese che costituiscono

Dettagli

All interno dei Progetti Integrati di Filiera (PIF)

All interno dei Progetti Integrati di Filiera (PIF) Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020 Reg. (CE) 1305/2013 Regione Toscana Bando Sottomisura 16.2 Sostegno a progetti pilota e di cooperazione All interno dei Progetti Integrati di Filiera (PIF) OBIETTIVO

Dettagli

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali Bando/Agevolazione: Beni strumentali ("Nuova Sabatini") Obiettivo: incrementare la competitività e migliorare l accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese, attraverso l acquisto di nuovi macchinari,

Dettagli

EQM è la vostra soluzione per i Servizi di Finanza Agevolata.

EQM è la vostra soluzione per i Servizi di Finanza Agevolata. Gentile Cliente, EQM Consulting è una società che svolge attività di: Consulenza Formazione Valutazione per diffondere cultura imprenditoriale e manageriale, ponendosi l obiettivo strategico di creare

Dettagli

Aggiornato alla legge di conversione n. 98/2013

Aggiornato alla legge di conversione n. 98/2013 Le Guide professionalità quotidiana DECRETO DEL FARE Aggiornato alla legge di conversione n. 98/2013 Tavole sinottiche Finanziamenti agevolati Responsabilità solidale negli appalti Assistenza fiscale Riscossione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO In conformità alle Disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari

FOGLIO INFORMATIVO In conformità alle Disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari FOGLIO INFORMATIVO In conformità alle Disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari PROGETTO FACILITO GIOVANI E INNOVAZIONE SOCIALE Finalità Gli obiettivi specifici

Dettagli

17-18 Ottobre 2015 Centro Espositivo MalpensaFiere BUSTO ARSIZIO Via XI settembre 16

17-18 Ottobre 2015 Centro Espositivo MalpensaFiere BUSTO ARSIZIO Via XI settembre 16 17-18 Ottobre 2015 Centro Espositivo MalpensaFiere BUSTO ARSIZIO Via XI settembre 16 PROMOSSO DA CON LA COLLABORAZIONE DI (verificare loghi) CON LA PARTECIPAZIONE DI CHI SIAMO Dopo il grande successo delle

Dettagli

UNA LIM PER TUTTI PREMESSA

UNA LIM PER TUTTI PREMESSA UNA LIM PER TUTTI PREMESSA Nelle scuole dei Comuni di Tavarnelle Val di Pesa e Barberino Val d Elsa si è venuta rafforzando negli ultimi anni la collaborazione tra scuola e famiglie. La nascita del Comitato

Dettagli

Per distinguersi in un mercato fortemente concentrato,

Per distinguersi in un mercato fortemente concentrato, DALLE TARIFFE ALLA CRESCITA UN ASSICURATORE GLOBALE CHE COPRE I BISOGNI DEL CLIENTE ANCHE IN AMBITI COME LA SALUTE, L ABITAZIONE, LA SICUREZZA PATRIMONIALE. TRA RIGORE TECNICO, RICHIESTA DI FLESSIBILITÀ

Dettagli

QUESTIONARIO PER LE IMPRESE DEL CONSORZIO INDUSTRIALE CAPITOLI DEL QUESTIONARIO

QUESTIONARIO PER LE IMPRESE DEL CONSORZIO INDUSTRIALE CAPITOLI DEL QUESTIONARIO QUESTIONARIO PER LE IMPRESE DEL CONSORZIO INDUSTRIALE CAPITOLI DEL QUESTIONARIO 1. Caratteristiche dell impresa 2. Addetti e Fatturato 3. L impresa e il Territorio 4. L impresa e il Consorzio 1 -QUESTIONARIO

Dettagli

Dopo il grande successo delle prime 2 edizioni, con oltre 6000 visitatori complessivi e un elevato numero di contatti attivati torna

Dopo il grande successo delle prime 2 edizioni, con oltre 6000 visitatori complessivi e un elevato numero di contatti attivati torna CHI SIAMO Dopo il grande successo delle prime 2 edizioni, con oltre 6000 visitatori complessivi e un elevato numero di contatti attivati torna LA CASA IN PIAZZA 3ª BORSA IMMOBILIARE DI VARESE E PROVINCIA

Dettagli

FAI LA MOSSA GIUSTA PER DIVENTARE IMPRENDITORE

FAI LA MOSSA GIUSTA PER DIVENTARE IMPRENDITORE FAI LA MOSSA GIUSTA PER DIVENTARE IMPRENDITORE CONFCOMMERCIO MILANO PER GLI ASPIRANTI IMPRENDITORI E LE NEO IMPRESE A cura di Andrea Ventura Direzione Rete Organizzativa/Unità Finanziamenti START UP INNOVATIVA:

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 6293 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI NESI, BARRAL, CARLI, CHIAPPORI, SERGIO FUMAGALLI, FANTOZZI, GASTALDI, MANZINI, MASIERO, MAZZOCCHI,

Dettagli

Nuove imprese a tasso zero - finanziamenti agevolati per nuove cooperative di giovani e donne.

Nuove imprese a tasso zero - finanziamenti agevolati per nuove cooperative di giovani e donne. Nuove imprese a tasso zero - finanziamenti agevolati per nuove cooperative di giovani e donne. È entrata nella sua fase operativa il provvedimento del Ministero dello Sviluppo Economico che prevede la

Dettagli

Fondo di rotazione per la concessione di finanziamenti agevolati alle imprese artigiane (L.R. n. 2 del 17.01.2002 art. 21 )

Fondo di rotazione per la concessione di finanziamenti agevolati alle imprese artigiane (L.R. n. 2 del 17.01.2002 art. 21 ) Fondo di rotazione per la concessione di finanziamenti agevolati alle imprese artigiane (L.R. n. 2 del 17.01.2002 art. 21 ) (Aiuto di Stato conforme al Regolamento (CE) N. 69/2001 della Comunità del 12

Dettagli

IL CAF DELLA CISL. Il posto giusto

IL CAF DELLA CISL. Il posto giusto Carta dei Servizi IL CAF DELLA CISL Il Caf Cisl opera per fornire ad iscritti, lavoratori e pensionati assistenza e consulenza completa e qualificata nel campo fiscale e delle agevolazioni sociali. Nato

Dettagli

La cooperazione che fa cooperazione. Il petrolio verde che fa economia. 2 ottobre 2010 Cuneo, Sala San Giovanni

La cooperazione che fa cooperazione. Il petrolio verde che fa economia. 2 ottobre 2010 Cuneo, Sala San Giovanni La cooperazione che fa cooperazione. Il petrolio verde che fa economia 2 ottobre 2010 Cuneo, Sala San Giovanni Data ultimo aggiornamento: 11 ottobre 2010 Progetto di filiera e realtà coinvolte 2 Sommario

Dettagli

Il Progetto CENTRI FORMATIVI TERRITORIALI. Firenze, 21 dicembre 2009

Il Progetto CENTRI FORMATIVI TERRITORIALI. Firenze, 21 dicembre 2009 Il Progetto CENTRI FORMATIVI TERRITORIALI Firenze, 21 dicembre 2009 I CFT Cosa sono: Una rete di risorse (Agenzie e strutture ) diffuse su tutto il territorio provinciale, delegate dalla Direzione Formazione,

Dettagli

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO Un partner per crescere API LECCO Dal 1949 l Associazione Piccole e Medie Industrie della Provincia di Lecco è stata voluta dagli imprenditori

Dettagli

Agg.905S Contabilità. Manuale Utente. Assist. Clienti. A cura di: VERS. 13.11.2012 (T.M.)

Agg.905S Contabilità. Manuale Utente. Assist. Clienti. A cura di: VERS. 13.11.2012 (T.M.) Agg.905S Contabilità Manuale Utente A cura di: VERS. 13.11.2012 (T.M.) Assist. Clienti Sommario PAG.2 Sommario Contenuto dell aggiornamento:... 1 Contesto. Dal sole 24 ore... 1 Processo:... 5 Operazioni

Dettagli

Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori,

Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori, COSMIT FEDERLEGNOARREDO ISALONI (Milano, 22 Aprile 2009) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori, sono molto lieto di partecipare

Dettagli

SESTO SENSO Periodico della Regione Toscana Numero 10, gennaio 2012 In questo numero: pag. 1 Frutta nelle scuole toscane pag. 2 Altri servizi con la

SESTO SENSO Periodico della Regione Toscana Numero 10, gennaio 2012 In questo numero: pag. 1 Frutta nelle scuole toscane pag. 2 Altri servizi con la SESTO SENSO Periodico della Regione Toscana Numero 10, gennaio 2012 In questo numero: pag. 1 Frutta nelle scuole toscane pag. 2 Altri servizi con la Carta sanitaria pag. 3 La Toscana sceglie l Isee pag.

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA INTER-ISTITUZIONALE PER IL COORDINAMENTO E IL

PROTOCOLLO D INTESA INTER-ISTITUZIONALE PER IL COORDINAMENTO E IL PROTOCOLLO D INTESA INTER-ISTITUZIONALE PER IL COORDINAMENTO E IL SUPPORTO DELLE ATTIVITÀ DELLA RETE DI INCUBAZIONE POLICENTRICA FIORENTINA Tra Università degli Studi di Firenze, con sede a Firenze, Piazza

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

Il modello DM10. Amministrazione del personale Lezione n. 24. Il modello DM10

Il modello DM10. Amministrazione del personale Lezione n. 24. Il modello DM10 Il modello DM10 Il modello DM10 Il modello DM10 deve essere utilizzato dal datore di lavoro per denunciare all'inps le retribuzioni mensili corrisposte ai lavoratori dipendenti, i contributi dovuti e l'eventuale

Dettagli

Carta Servizi Inprogram. Imprese e Professionisti Convenzionati Casaprogram

Carta Servizi Inprogram. Imprese e Professionisti Convenzionati Casaprogram Carta Servizi Inprogram Imprese e Professionisti Convenzionati Casaprogram Carta Servizi Inprogram Opportunità, Pubblicità, Servizi La Carta Servizi Inprogram per Imprese e Professionisti Convenzionati

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE ART. 1 Oggetto La Camera di Commercio di Mantova, nel quadro delle proprie iniziative istituzionali,

Dettagli

DIREZIONE QUALITÀ. Le finalità, i modi, gli standard e le strutture per un servizio di qualità.

DIREZIONE QUALITÀ. Le finalità, i modi, gli standard e le strutture per un servizio di qualità. DIREZIONE QUALITÀ La carta servizi di Verona Innovazione Le finalità, i modi, gli standard e le strutture per un servizio di qualità. 1 Verona Innovazione 5 servizio nuova impresa 10 sportello comunica

Dettagli

Assemblea dei soci 29 gennaio 2011

Assemblea dei soci 29 gennaio 2011 Assemblea dei soci 29 gennaio 2011 Iniziamo ricordando che il 27 scorso è stata la giornata della memoria; quest anno non abbiamo fatto in tempo a organizzare qualche iniziativa come lo scorso anno ma

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITÀ DELLE IMPRESE

GUIDA AI SERVIZI PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITÀ DELLE IMPRESE GUIDA AI SERVIZI PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITÀ DELLE IMPRESE La Confartigianato, tramite la sua società SINCA, offre assistenza e consulenza nell adempimento degli obblighi in materia ambientale,

Dettagli

40 6.4.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGE REGIONALE 2 aprile 2009, n. 16

40 6.4.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGE REGIONALE 2 aprile 2009, n. 16 40 6.4.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGE REGIONALE 2 aprile 2009, n. 16 Cittadinanza di genere. Il Consiglio regionale ha approvato Il Presidente della Giunta promulga la

Dettagli

LAZIO. AGEA "OCM Vino Investimenti 2015/2016" SCADENZA: 29/02/2016. MINISTERO TRASPORTI "Investimenti nel settore dell'autotrasporto"

LAZIO. AGEA OCM Vino Investimenti 2015/2016 SCADENZA: 29/02/2016. MINISTERO TRASPORTI Investimenti nel settore dell'autotrasporto AGEA "OCM Vino Investimenti 2015/2016" Sono previsti finanziamenti a fondo perduto a favore delle imprese attive nel settore vitivinicolo (ad esclusione di quelle di commercializzazione) che effettuano

Dettagli

LINEA R&S PER AGGREGAZIONI

LINEA R&S PER AGGREGAZIONI NEWSLETTER n. 1 FEBBRAIO 2016 Pubblichiamo un estratto delle ultime notizie relative alle opportunità offerte da bandi e finanza agevolata. CHIARI SERVIZI Srl è a Vostra disposizione per fornire l idonea

Dettagli

Virna Veneri Responsabile Area Formativa Confartigianato Mantova. Lorenzo Capelli Presidente Confartigianato Mantova

Virna Veneri Responsabile Area Formativa Confartigianato Mantova. Lorenzo Capelli Presidente Confartigianato Mantova Catalogo Corsi 2015 Confartigianato Imprese Mantova svolge attività formativa per tutte le imprese dell artigianato e del commercio (titolari, soci, collaboratori, dipendenti, apprendisti), le nuove imprese

Dettagli

Artigiancassa: : Progetto Key Woman. Roma, 08 aprile 2014

Artigiancassa: : Progetto Key Woman. Roma, 08 aprile 2014 Artigiancassa: : Progetto Key Woman Roma, 08 aprile 2014 La costante crescita di donne che scelgono di intraprendere l attività imprenditoriale è un fenomeno in continuo aumento e può costituire per il

Dettagli

Programmazione triennale 2010/2012

Programmazione triennale 2010/2012 Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali PIANO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DI ATENEO Programmazione triennale 2010/2012 L Università degli Studi di Firenze tradizionalmente

Dettagli

genzia ntrate UNICO Società di persone

genzia ntrate UNICO Società di persone genzia ntrate 2013 PERIODO D IMPOSTA 2012 UNICO Società di persone INDICATORI DI NORMALITÀ ECONOMICA UNICO SOCIETÀ DI PERSONE L articolo 1, comma 19, primo periodo, della legge n. 296 del 2006 (Legge Finanziaria

Dettagli

GIUSTIZIA E PARITA Donne e professioni in Emilia-Romagna

GIUSTIZIA E PARITA Donne e professioni in Emilia-Romagna Giunta Regionale Direzione Attività Produttive, Commercio, Turismo GIUSTIZIA E PARITA Donne e professioni in Emilia-Romagna Dr.ssa Morena Diazzi Le professioni nei programmi regionali per l Imprenditoria

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI SONDALO E LE SOCIETÀ ASCONFIDI LOMBARDIA e ARTGIANFIDI LOMBARDIA

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI SONDALO E LE SOCIETÀ ASCONFIDI LOMBARDIA e ARTGIANFIDI LOMBARDIA CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI SONDALO E LE SOCIETÀ ASCONFIDI LOMBARDIA e ARTGIANFIDI LOMBARDIA CRITERI PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO ABBATTIMENTO INTERESSI A FAVORE DI AZIENDE DEL COMMERCIO, DI

Dettagli

La professione del Tributarista: progetto europeo di Qualità 03 Ottobre 2014

La professione del Tributarista: progetto europeo di Qualità 03 Ottobre 2014 La professione del Tributarista: progetto europeo di Qualità 03 Ottobre 2014 Roma - Palazzo Marini Sala delle Colonne Via Poli, 19 Evoluzione storica della figura del Tributarista Profilo Il Tributarista

Dettagli

= circolare n. 7 03.12.2008

= circolare n. 7 03.12.2008 = circolare n. 7 03.12.2008 = scadenziario + 16 dicembre + pagamento ritenute, contributi INPS, imposte e l IVA relativo al mese di novembre; versamento del saldo ICI anno 2008 + 29 dicembre + versamento

Dettagli

Contributo di Altroconsumo

Contributo di Altroconsumo Contributo di Altroconsumo Disegno di Legge 3221 di conversione del decreto-legge integrativo dei decreti liberalizzazioni e consolidamento conti pubblici X Commissione Senato Industria Commercio e turismo

Dettagli

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma, in collaborazione

Dettagli

REPUBBLICA DI SAN MARINO

REPUBBLICA DI SAN MARINO REPUBBLICA DI SAN MARINO Noi Capitani Reggenti la Serenissima Repubblica di San Marino Visto l articolo 4 della Legge Costituzionale n.185/2005 e l articolo 6 della Legge Qualificata n.186/2005; Promulghiamo

Dettagli

stampa distribuita gratuitamente

stampa distribuita gratuitamente Unità 1 Stampa rivolta a cittadini stranieri CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi scritti sulla stampa e l informazione a conoscere alcune espressioni senza l articolo a leggere le sigle

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO UNIONCAMERE LOMBARDIA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA LOMBARDO

REGIONE LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO UNIONCAMERE LOMBARDIA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA LOMBARDO REGIONE LOMBARDIA CAMERE DI COMMERCIO UNIONCAMERE LOMBARDIA ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO E LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA LOMBARDO PROGRAMMA D AZIONE 2006 - prime linee - Premessa La sottoscrizione

Dettagli

21.05.2012 Regione Lazio: incentivi alla creazione d impresa

21.05.2012 Regione Lazio: incentivi alla creazione d impresa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N.215 21.05.2012 Regione Lazio: incentivi alla creazione d impresa A cura di Carlo De Luca e Luca Savastano Categoria: Agevolazioni Sottocategoria:

Dettagli

Consiglio regionale della Toscana

Consiglio regionale della Toscana Consiglio regionale della Toscana LEGGE REGIONALE N. 54/2008 (Atti del Consiglio) Norme in materia di sostegno alla innovazione delle attività professionali intellettuali. *************** Approvata dal

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. nella Sede Comunale si è adunata la GIUNTA COMUNALE

PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. nella Sede Comunale si è adunata la GIUNTA COMUNALE PROVINCIA DI CAGLIARI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 2 4 8 Del 29 Dicembre 2015 Oggetto Direttive al Responsabile del settore Servizi alle Imprese, Turismo, Cultura e Sport per la stipula

Dettagli

LAZIO. REGIONE LAZIO "Finanziamenti agevolati per efficienza energetica" SCADENZA: fino ad esaurimento risorse

LAZIO. REGIONE LAZIO Finanziamenti agevolati per efficienza energetica SCADENZA: fino ad esaurimento risorse "Finanziamenti agevolati per efficienza energetica" Pubblicato il bando per la concessione di finanziamenti agevolati alle PMI che investono in efficienza energetica e produzione di energia rinnovabile.

Dettagli

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA Bari, 27 ottobre 2014 Lorenzo Minnielli Obiettivi Il Fondo Microcredito d Impresa della Puglia è lo strumento con cui la Regione Puglia offre alle micro imprese

Dettagli

IL COLLOCAMENTO MIRATO. a cura di Alessandra Bezzecchi

IL COLLOCAMENTO MIRATO. a cura di Alessandra Bezzecchi IL COLLOCAMENTO MIRATO a cura di Alessandra Bezzecchi Quante volte abbiamo sentito parlare di collocamento mirato delle persone disabili? Negli ultimi dieci anni credo spesso e se all inizio non se ne

Dettagli

Gli strumenti agevolativi e finanziari dell Ismea

Gli strumenti agevolativi e finanziari dell Ismea Gli strumenti agevolativi e finanziari dell Ismea Dott. Arturo Semerari Presidente Ismea Bisceglie, 23 novembre 2012 ISMEA ISMEA, Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare accompagna gli imprenditori

Dettagli

Newsletter n.4 1. SERVIZI INTEGRATI PER LO SVILUPPO DELL ECONOMIA FEMMINILE - PRESENTATA LA CARTA SERVIZI DEI CEIFF DI LATINA, FROSINONE E CASSINO

Newsletter n.4 1. SERVIZI INTEGRATI PER LO SVILUPPO DELL ECONOMIA FEMMINILE - PRESENTATA LA CARTA SERVIZI DEI CEIFF DI LATINA, FROSINONE E CASSINO Newsletter n.4 1. SERVIZI INTEGRATI PER LO SVILUPPO DELL ECONOMIA FEMMINILE - PRESENTATA LA CARTA SERVIZI DEI CEIFF DI LATINA, FROSINONE E CASSINO 2. WORKSHOP FROSINONE - IL SISTEMA DEL CREDITO NEL LAZIO

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO

CORSO DI AGGIORNAMENTO Firenze 12 Settembre 2012 OGGETTO: DESIGN AND CORSO DI AGGIORNAMENTO SUL DESIGN DELL ARTIGIANATO Comunichiamo che l Area Design dell Università degli Studi di Firenze e Artex Centro per l Artigianato Artistico

Dettagli

imprese in liquidazione o soggette a procedura concorsuale;

imprese in liquidazione o soggette a procedura concorsuale; B. CHI PUÒ PARTECIPARE A START UP? Per partecipare a Start Up, un impresa al momento della presentazione della domanda deve essere in possesso delle caratteristiche indicate di seguito ai punti 1, 2 e

Dettagli

SALVARE IL LAVORO, TUTELARE I REDDITI E RILANCIARE LO SVILUPPO

SALVARE IL LAVORO, TUTELARE I REDDITI E RILANCIARE LO SVILUPPO CGIL TOSCANA SALVARE IL LAVORO, TUTELARE I REDDITI E RILANCIARE LO SVILUPPO 3 REPORT SULL ECONOMIA REGIONALE - MAGGIO 2009 LE AZIENDE TOSCANE IN BORSA Quanto valgono in borsa - dati in milioni di euro

Dettagli

Let s Start: Introduzione a Smart&Start Italia

Let s Start: Introduzione a Smart&Start Italia Let s Start: Introduzione a Smart&Start Italia Che cos è Smart&Start Italia? Smart&Start Italia è l incentivo che supporta le start-up innovative che operano su tutto il territorio nazionale L obiettivo

Dettagli

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI VALLEDOLMO

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI VALLEDOLMO Valledolmo BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI VALLEDOLMO Banca e Territorio Due nuove iniziative Lavora con noi per fare Crescere la Comunità L importanza di essere SOCIO Dalla BCC 4 milioni di euro per Imprese,

Dettagli

Lavoriamo insieme per il vostro business

Lavoriamo insieme per il vostro business AGENZIA PER IL LAVORO CONSULENZA AZIENDALE SISTEMI DI GESTIONE FORMAZIONE PROFESSIONALE Lavoriamo insieme per il vostro business Lavoriamo insieme per il vostro business Nata nel 2003 dalla collaborazione

Dettagli

Servizi di - Informazione e orientamento. sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese. - Formazione - Credito

Servizi di - Informazione e orientamento. sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese. - Formazione - Credito 2009 per immigrati di Milano e provincia Servizi di - Informazione e orientamento sul mettersi in proprio e sullo sviluppo delle imprese - Formazione - Credito ASIIM - Associazione per lo Sviluppo dell

Dettagli

COMUNE DI VALDISOTTO Provincia di Sondrio

COMUNE DI VALDISOTTO Provincia di Sondrio CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI VALDISOTTO E LE SOCIETÀ ASCONFIDI LOMBARDIA e ARTIGIANFIDI LOMBARDIA, CRITERI PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO ABBATTIMENTO INTERESSI A FAVORE DI AZIENDE DEL COMMERCIO,

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 16 DEL 02-04-2009 REGIONE TOSCANA. Cittadinanza di genere.

LEGGE REGIONALE N. 16 DEL 02-04-2009 REGIONE TOSCANA. Cittadinanza di genere. LEGGE REGIONALE N. 16 DEL 02-04-2009 REGIONE TOSCANA Cittadinanza di genere. Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA N. 11 del 6 aprile 2009 Il Consiglio regionale ha approvato Il Presidente

Dettagli

Le competenze per l autoimprenditorialità nel Fondo Sociale Europeo

Le competenze per l autoimprenditorialità nel Fondo Sociale Europeo Le competenze per l autoimprenditorialità nel Fondo Sociale Europeo Lunedì 26 gennaio Incubatore d impresa Herion Venezia Santo Romano Direttore Dipartimento Formazione, Istruzione e Lavoro Programmazione

Dettagli

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna ALLEGATO ALLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N.37/2007 Repertorio CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE E LE ASSOCIAZIONI ASCOM E CONFESERCENTI PER L

Dettagli

Interventi regionali per agevolare l accesso al credito alle imprese artigiane

Interventi regionali per agevolare l accesso al credito alle imprese artigiane LEGGE REGIONALE 16 dicembre 1996, N. 34 Interventi regionali per agevolare l accesso al credito alle imprese artigiane (BURL n. 51, 1º suppl. ord. del 19 Dicembre 1996 ) urn:nir:regione.lombardia:legge:1996-12-16;34

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI MISURA 1. L.R. 34/08 Art. 42, commi 1, 4, 5 e 6 MISURE A FAVORE DELL AUTOIMPIEGO E DELLA CREAZIONE D IMPRESA

SCHEDA TECNICA DI MISURA 1. L.R. 34/08 Art. 42, commi 1, 4, 5 e 6 MISURE A FAVORE DELL AUTOIMPIEGO E DELLA CREAZIONE D IMPRESA SCHEDA TECNICA DI MISURA 1 NELL AMBITO DELLA CONVENZIONE QUADRO PER LA GESTIONE DI FINANZIAMENTI AGEVOLATI CON I FONDI DI ROTAZIONE e DELLA CONVENZIONE QUADRO PER LA GESTIONE DEI FONDI DI GARANZIA E LA

Dettagli

La dotazione finanziaria prevista dal Fondo PMI Misura Intervento straordinario per la competitività è pari a 120.000.000 di Euro.

La dotazione finanziaria prevista dal Fondo PMI Misura Intervento straordinario per la competitività è pari a 120.000.000 di Euro. AVVISO per la selezione di progetti da ammettere al finanziamento del Fondo Regionale per lo sviluppo delle PMI campane misura Intervento straordinario per la competitività Sul BURC del 2 novembre 2015

Dettagli