MILITARY FORZE ARMATE E SOCIAL NETWORKS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MILITARY 2.0 - FORZE ARMATE E SOCIAL NETWORKS"

Transcript

1 46 INFORMAZIONI DELLA DIFESA 6/2010

2 MILITARY FORZE ARMATE E SOCIAL NETWORKS MARIO RENNA FORZE ARMATE 47

3 Per Web 2.0 si intende l evoluzione attuale di Internet, tecnicamente caratterizzata dal punto di vista dell utente da interfacce semplici e accessibili che facilitano la generazione e la condivisione di dati e informazioni, stimolando al tempo stesso la cooperazione orizzontale con gli altri utenti della rete per mezzo di socialnetworks come YouTube, Flickr, Twitter, Wikipedia, Facebook, etc. L intersezione tra mondo militare e Web 2.0 è in via di sviluppo ed avviene attualmente in numerosi ambiti - dalle operazioni militari all informazione pubblica, passando per l intelligence, il reclutamento, ed il welfare del proprio personale per mezzo di applicazioni esistenti o appositamente sviluppate in campo militare. Per le organizzazioni militari i social networks presentano al tempo stesso aspetti interessanti ed alcune criticità in termini di sicurezza nella gestione delle informazioni. Tali criticità pongono l esigenza di compromessi tra le caratteristiche di facile condivisione e di orizzontalità del nuovo web e l obbligo della riservatezza unito alla struttura verticale tipica delle organizzazioni militari. Un modo per facilitare il compromesso e di rendere meno critica l intersezione tra mondo militare e Web 2.0 è quello di formare il personale in uniforme e di prescrivere codici di condotta ad hoc, come evidenziato dalla recente direttiva NATO in materia di social media. Il mondo militare e il nuovo Web Il termine Web 2.0 viene adoperato per la prima volta nel 2005 da Tim O Reilly editore statunitense a capo di una casa specializzata in Internet e nuove tecnologie all interno di un articolo pubblicato su Internet dal titolo What is Web 2.0: Design Patterns and Business Models for the Next Generation of Software 1. L espressione suggerisce una seconda generazione di Internet caratterizzata da siti di social networking, wiki 2, strumenti di comunicazione e folksonomy 3 che enfatizzano la collaborazione e la condivisione tra utenti 4, secondo la definizione presa da Wikipedia, l enciclopedia gratuita online creata e alimentata dalla comunità degli utenti del web che è una delle espressioni di rilievo dell evoluzione 2.0. Tale evoluzione è innanzitutto tecnica e poi sociale, in quanto le interazioni tra utenti nel segno della collaborazione e della condivisione sono il frutto della diffusione di nuove tecnologie software che hanno consentito agli utenti di utilizzare, plasmare e modificare applicazioni basate sul web in modo bidirezionale, sperimentando la cosiddetta Rich User Experience, cioè un esperienza personale ricca anche emotivamente - in termini di interazione con il web e la sua comunità, nella condivisione di informazioni, idee ed esperienze. I maggiori quotidiani online, ad esempio, offrono oggi ai lettori la possibilità di contribuire a formare l informazione scrivendo pubblicamente i propri commenti ai temi e alle notizie del giorno, passando senza sforzo dalla condizione di autori a quella di pubblico. La centralità dell utente nel nuovo web viene sanzionata dalla rivista Time, che elegge nel 2006 quale persona dell anno l utente del Web 2.0, ovvero You, il membro di una comunità online che recensisce libri, condivide musica, filmati e fotografie, scrive programmi open-source e partecipa a concorsi di design industriale sui siti di importanti case automobilistiche. Il nuovo web si caratterizza dunque per essere orizzontale, ovvero comunitario, ipertestuale e dinamico, dotato di software che permette l interazione semplice e rapida tra più utenti e per mezzo di più dispositivi e infine, per la larghissima diffusione delle sue applicazioni specie tra i più giovani. 1 disponibile su 2 Un wiki è un sito web che permette a ciascun utente di aggiungere contenuti e di modificare i contenuti generati da altri utenti. 3 Neologismo che indica una categorizzazione di informazioni mediante l uso di tag scelti liberamente INFORMAZIONI DELLA DIFESA 6/2010

4 Numerosi sono i siti ad elevata interattività che si sono sviluppati di recente, etichettabili genericamente come social-networks nonostante la varietà di funzioni e di interfaccia con l utente. Tra questi spiccano per diffusione: Blogger (creazione di blog 5 ), Twitter (micro-blogging, ovvero messaggi contenuti in 140 caratteri), FaceBook (network focalizzato su comunità che condividono interessi o esperienze specifiche, trasposizione sul web degli annuari scolastici USA), LinkedIn (analogo a Facebook con focus su relazioni professionali), Flickr (ricerca, archiviazione, visualizzazione e condivisione di foto e relativi tag), YouTube (collezione di audio-video caricati dagli utenti), Wikipedia (enciclopedia gratuita compilata e aggiornata dagli utenti). L intersezione tra Web 2.0 e organizzazioni militari Molte delle caratteristiche del Web 2.0 descritte nel paragrafo precedente si prestano ad essere integrate nelle organizzazioni militari. La facilità di produzione, scambio e fruizione di informazioni tipica del social-networking può essere innanzitutto applicata per usi interni: le agenzie di intelligence militare, che attingono le proprie informazioni da una miriade di fonti, possono trarre vantaggio dall applicazione di un contesto wiki in cui singoli operatori accreditati abbiano la possibilità di creare, modificare e condividere in tempo reale aggiornamenti di dossier, profili, informazioni, etc. Allo stesso modo l efficacia delle dottrine militari relative alle operazioni di ultima generazione - che presentano notevole complessità rispetto alle operazioni convenzionali a causa del coinvolgimento massiccio di civili e del ricorso diffuso a tecniche di guerriglia da parte degli avversari - difficilmente può prescindere dalle lezioni apprese sul campo, le quali possono beneficiare di esperienze dirette da parte di singoli militari, raccontate con la spontaneità e condivise con l immediatezza offerte dalla modalità blog. La diffusione dei social-networks 6 ha inoltre portato alla costituzione di vaste audiences che, in termini di comunicazione verso il pubblico, risultano interessanti pure per le organizzazioni militari. L interesse è innanzitutto legato alla comunicazione istituzionale e alla pubblica informazione, attività che possono facilmente integrare sui siti ufficiali numerose applicazioni Web 2.0 per la diffusione dinamica al pubblico di notizie e informazioni relativi all organizzazione, linkando i propri siti web a social-networks su cui pubblicare materiale informativo circa le operazioni in corso, come comunicati stampa, notizie, foto e video 7. In secondo luogo, le applicazioni Web 2.0 consentono di intercettare un pubblico giovane quello degli utenti - che costituisce il target principale di riferimento per i reclutamenti. La creazione di gruppi su Facebook, nell ambito dei quali fornire informazioni e testimonianze dirette di protagonisti della vita militare può integrare le campagne di reclutamento classiche basate su stampa, radio, televisione e pubblicità sul web. Pur costituendo un opportunità vantaggiosa per migliorare la rapidità decisionale grazie a maggiori disponibilità e condivisione di informazioni nonché per ottimizzare la promozione della propria immagine e del reclutamento, il Web 2.0 presenta tuttavia aspetti critici per la sicurezza, specie per quanto riguarda gli usi diretti verso l esterno. L uso ufficiale dei social-networks da parte delle organizzazioni militari comporta un potenziale incremento di interazioni tra utenti del web e rete fisica militare, con conseguente aumento di rischi di falle nel sistema, senza contare il possibile uso avversario di applicazioni Web 2.0 (Reed). Un ulteriore criticità è rappresentata dall uso non 5 Contrazione di Web-Log, cioè diario personale in rete. 6 Al mese di agosto del 2009 Facebook contava oltre 307 milioni di iscritti. 7 I risultati di una recente ricerca condotta negli Stati Uniti dalla Pew Research e pubblicati da Technorati indicano che i social networks sono la principale fonte di informazione online per il 75% degli utenti del web (http://technorati.com/blogging/article/social-networks-are-major-news-source1/) FORZE ARMATE 49

5 ufficiale cioè da reti esterne a quella militare - che i militari fanno dei social-networks: in tal caso l eventualità di compromissione involontaria di informazioni riservate o inopportune può essere elevata e non facilmente controllabile, pur in presenza di norme che prevedono sanzioni alquanto rigorose in caso di violazioni dell obbligo di riservatezza 8. I doveri particolari di riserbo che ricadono sui militari, specie su quelli che prestano servizio in particolari teatri operativi, non sempre si conciliano con la facilità di condivisione sui socialnetworks di esperienze talvolta esclusive ed impressionanti, magari corredate di video o fotografie auto-prodotte che ritraggono equipaggiamenti particolari che non vanno svelati all avversario o personale la cui identità deve rimanere nascosta, oppure scene cruente che per motivi di sensibilità o opportunità l organizzazione militare non diffonderebbe sui canali ufficiali. La problematica della sicurezza non viene sottovalutata dalle più importanti organizzazioni militari, come quella statunitense, costituita per oltre metà da giovani nati dopo il 1980 e quindi nativi del Web 2.0, dove pur essendo l uso dei social-networks consentito sulla rete militare, fermo restando che, per ragioni di sicurezza, può venire temporaneamente sospeso su ordine dei comandanti a ciascun livello 9. Esiste dunque una tensione interna tra la sicurezza e la condivisione, specie nei contesti altamente operativi, che non ha impedito tuttavia una serie di approcci al Web 2.0 da parte delle maggiori forze armate Il mondo militare sul Web 2.0 Intellipedia Nel la CIA (Central Intelligence Agency), l agenzia statunitense per le informazioni ha inaugurato una emulazione interna e specializzata sull intelligence di Wikipedia, la più conosciuta delle enciclopedie gratuite online, la cui caratteristica fondamentale risiede nella possibilità per gli utilizzatori del web di originare nuove voci e di aggiornare quelle esistenti. Allo stesso modo, la CIA ha costruito Intellipedia, un database attualmente accessibile da oltre utenti - rigorosamente registrati e riconoscibili, a differenza di quanto avviene su Wikipedia che opera a diversi livelli di segretezza: non classificato, segreto e segretissimo. Oltre alla funzione puramente enciclopedica di costruzione di nuove voci linkate a quelle esistenti e riguardanti personaggi, eventi, trend, etc., Intellipedia integra anche altri aspetti dei social networks: gli utenti hanno anche la possibilità di postare i propri commenti e di discutere sugli articoli contenuti nel database. Il wiki dell intelligence USA si è sviluppato di pari passo alla rapidità con cui si possono generare contenuti: attualmente è formato da pagine che contano una media di edits al giorno che vengono monitorati da specialisti delle diverse branche. Per quanto riguarda l uso operativo dell intelligence prodotta, Intellipedia rappresenta solo un ausilio alla produzione di rapporti finiti i National Intelligence Estimates che vengono comunque redatti in modo convenzionale da analisti titolati 8 Il quotidiano Repubblica ha riferito lo scorso il 4 marzo 2010 che un militare israeliano è stato condannato a dieci giorni di reclusione ed all espulsione dalle forze armate per aver svelato sul proprio profilo su Facebook il luogo esatto in cui si sarebbe svolta un operazione segreta. 9 Direttiva DTM del Dipartimento per la Difesa USA (DoD) sull uso di capacità Internet-based, datata 25 febbraio 2010, p. 2, disponibile su 10 https://www.cia.gov/news-information/featured-story-archive/ INFORMAZIONI DELLA DIFESA 6/2010

6 e sottoposti a peer-reviewing prima di essere adoperati, in modo da ridurre la frammentazione delle informazioni e da evitare usi non corretti dell intelligence. Troop-Tube - Un altro caso di emulazione militare di YouTube - una delle applicazioni Web 2.0 più popolari - è TroopTube, il sito gestito da Military One Source, un organismo per il welfare dell esercito statunitense che consente l upload e il download di filmati da parte del personale militare e dei propri amici e familiari. TroopTube è stato elaborato nel 2008, a 18 mesi di distanza dalla messa al bando di alcuni siti di social networking per ragioni di sicurezza e di sovraccarico delle reti (Johnson), per fornire al personale militare USA in particolar modo a quello impegnato in missioni all estero uno strumento per condividere all esterno in modo controllato filmati ed informazioni. Per accedere al servizio è necessaria una registrazione che può essere estesa anche ad amici e familiari. L upload di video personali è inoltre filtrato da un webmaster incaricato di accertare che nei file non ci siano compromissioni di riservatezza - come potrebbe accadere nel ritrarre mezzi da combattimento dotati di equipaggiamenti speciali o militari la cui identità visiva deve rimanere nascosta - oppure immagini che possono ledere gravemente l immagine delle forze armate USA ed avere ricadute in termini di comunicazione strategica, come nel caso delle foto scattate in Iraq nella prigione di Abu Ghraib nel Il sito rappresenta un compromesso tra le aspettative legittime del personale militare specie quello più giovane in termini di welfare e l obbligo per l organizzazione militare di tutelare la propria sicurezza e la propria immagine pubblica, la quale può avere ricadute importanti anche nell ambito della comunicazione strategica e quindi in termini di successo delle operazioni militari. Informare il pubblico: il sito di ISAF- La International Security and Assistance Force (ISAF) è il contingente internazionale della NATO che opera dal 2003 in Afghanistan su mandato delle Nazioni Unite ed ha recentemente rinnovato il proprio sito web, disponibile ora nelle due lingue locali più diffuse oltre che in inglese, con la creazione di un blog The Afghan Hands, dove i militari dell alleanza forniscono un aggiornamento delle operazioni e l integrazione di link ai principali social networks: Twitter, Facebook, Flickr FORZE ARMATE 51

7 e YouTube. L iniziativa mediatica di ISAF, che consente una accessibilità notevole ad informazioni, immagini video e fotografie esclusive circa la missione, non è isolata in campo militare: anche le forze armate di Regno Unito e USA hanno ampliato l offerta informativa caricando contenuti scritti e multimediali su diverse applicazioni Web 2.0, concentrandosi anche sul reclutamento. La guerra sul web: le Israel Defense Forces su YouTube Nel corso della breve campagna militare denominata Cast Lead lanciata nel 2008 da Israele contro Hamas, la fazione palestinese che controlla la striscia di Gaza, i combattimenti si sono avuti sul campo ma anche sul web, con la diffusione su YouTube da parte di entrambi i contendenti di filmati autoprodotti mirati ad influenzare l opinione pubblica mondiale sulla propria legittimazione a condurre la guerra. Ai video di Hamas incentrati su vittime civili ricollegabili a bombardamenti israeliani indiscriminati e pubblicati oltre che su YouTube anche su un clone di questo, Aqsa-Tube le forze di difesa di Gerusalemme hanno risposto creando un proprio spazio istituzionale su YouTube caricando i filmati realizzati dai propri ricognitori aerei tesi a dimostrare la natura esclusivamente militare degli obiettivi colpiti oppure l uso di scudi umani da parte degli avversari, bloccando al tempo stesso la possibilità degli utenti di commentare i video. Dottrina militare a più voci: Creato nel 2003 da giovani ufficiali e sottufficiali americani impegnati in Iraq al comando di minori unità, il sito companycommand.com altro non era che un blog non ufficiale in cui venivano liberamente raccontate le proprie esperienze dirette in operazione. Non privo talvolta di accenti polemici che lamentavano l assenza di linee guida su come affrontare le problematiche del post-conflict iracheno in termini di controllo del territorio e di interazione con la popolazione civile, il sito fu in un primo momento oscurato dal Pentagono in quanto non autorizzato, per poi essere rilanciato pochi mesi dopo in modo più costruttivo, allo scopo di organizzare le informazioni e i consigli inestimabili provenienti dal terreno e costituire per molti versi una fonte di riferimento accreditata. Conclusioni L intersezione tra le organizzazioni militari ed il Web 2.0 è un fenomeno in espansione che procede con l evoluzione dei social-networks. Da questo punto di vista le forze armate registrano tra l altro un elevata percentuale di giovani nei propri ranghi, fattore che verosimilmente accentuerà tale fenomeno. Attualmente soltanto alcune delle principali organizzazioni hanno integrato le modalità di par- 52 INFORMAZIONI DELLA DIFESA 6/2010

8 tecipazione e condivisione tipiche del Web 2.0 per usi interni come l intelligence (Intellipedia) o la dottrina (companycommand.com), cui si potrebbe presto aggiungere il comando e controllo di unità da combattimento mediante sistemi che si baseranno tra l altro su ambienti collaborativi nella condivisione di informazioni lungo la catena di comando. L uso dei social-networks come new media per informare ed anche influenzare, come nel caso dell ultimo conflitto israelo-palestinese - il pubblico e promuovere i reclutamenti si sta affermando più rapidamente e facilmente, mediante una gestione accentrata e controllata dei contenuti e delle interazioni, la quale avviene a cura degli uffici stampa e dei portavoce militari. Attualmente i siti di tutte le forze armate di Stati Uniti e Regno Unito che rappresentano due realtà principali del mondo militare, per effettivi e armamento - presentano link a propri spazi sui principali social-networks, al pari del sito di ISAF, la missione NATO in Afghanistan. La tensione che si produce tra le caratteristiche del nuovo web in primo luogo la facilità di condivisione con la rete di elevate quantità di informazioni e le esigenze imprescindibili di sicurezza e opportunità nella gestione delle informazioni stesse ha generato soluzioni di compromesso come TroopTube, ovvero di un social-network dedicato al personale militare, chiuso ad utenti non registrati e meglio protetto da eventuali cyberattacchi dall esterno che nel 2009 avrebbero raggiunto contro siti governativi USA - la cifra di 1,6 miliardi al mese 11. La questione del compromesso tra sicurezza e apertura alla condivisione opportuna di informazioni ed esperienze investe anche l uso personale che i singoli militari fanno dei social-networks, il quale può eventualmente essere ristretto sulle reti militari a beneficio della sicurezza fisica di queste - ma non su quelle commerciali. La Rich User Experience offerta dal Web 2.0, basata sulla centralità dell utente e sull orizzontalità delle interazioni con la comunità del web, può rappresentare per il militare un esperienza assai diversa anche in termini di cultura organizzativa da quella normalmente vissuta nell ambito di un organizzazione tipicamente dotata di una struttura interna verticale, gerarchizzata in modo chiaro e formale, dove vige l obbligo della riservatezza e del rispetto di norme di linguaggio, in termini di comunicazione, ben precise ed improntate alla compattezza ed all uniformità. Fermo restando che i militari nel mondo occidentale - godono della stessa libertà di espressione di cui è titolare qualsiasi cittadino, esistono tuttavia delle limitazioni legate al proprio ruolo professionale inserito in una forza armata il cui core-business è quello di difendere gli interessi nazionali (e, in determinati casi, quelli internazionali) da minacce esterne. Il problema di conciliare la tendenza orizzontale e condivisiva del social networking con la organizzazione verticale e la riservatezza tipiche della professione militare è una questione che va affrontata essenzialmente in termini di formazione individuale. La recente direttiva emanata dal Quartier Generale Supremo delle Forze Alleate in Europa della NATO sul tema della comunicazione istituzionale per mezzo dei social media procede in questa direzione, incoraggiando un uso vantaggioso sia interno che esterno di applicazioni come Facebook e Twitter, ponendo però l accento su una adeguata formazione del personale militare sul fenomeno inevitabile della condivisione sul web di informazioni ed esperienze personali e fornendo al tempo stesso un codice di condotta per mitigare i rischi legati alla diffusione scorretta di informazioni sensibili. 11 Cyberwar declared as China hunts for the West s intelligence secrets, pubblicato l 8 marzo 2010 sul quotidiano britannico The Times. 12 La direttiva emanata alla fine del 2009 dal Comando Supremo delle Forze Alleate in Europa in tema di social media ha preceduto di poche settimane quella del Dipartimento della Difesa USA in materia di social-networks. FORZE ARMATE 53

Il ruolo del web per le Associazioni

Il ruolo del web per le Associazioni Il ruolo del web per le Associazioni Nuove opportunità di comunicazione e raccolta fondi Francesca De Spirito Responsabile Comunicazione & Ufficio Stampa AISM Parliamo di > La rete AISM on line > Il web

Dettagli

Blog. Per un blog di successo: Sfrutta i Motori di Ricerca (MdR) e le Directory per ottenere visibilità e monitorare la blogosfera.

Blog. Per un blog di successo: Sfrutta i Motori di Ricerca (MdR) e le Directory per ottenere visibilità e monitorare la blogosfera. BLOG, Motori di Ricerca e Motori Motori Motori Motori Motori Motori Motori di di di di di di di Ricerca Ricerca Ricerca Ricerca Ricerca Ricerca Ricerca e e e e e e e www.qualitascuola.com/bdc www.qualitascuola.com/bdc

Dettagli

Book 8. Conoscere cosa sono i social media e social network. Conoscere cosa sono gli strumenti, i social media e social network

Book 8. Conoscere cosa sono i social media e social network. Conoscere cosa sono gli strumenti, i social media e social network Book 8 Conoscere cosa sono i social media e social network Conoscere cosa sono gli strumenti, i social media e social network Centro Servizi Regionale Pane e Internet Redazione a cura di Roger Ottani,

Dettagli

Il web 2.0 - Definizione

Il web 2.0 - Definizione Web 2.0 e promozione della salute Eugenio Santoro Laboratorio di Informatica Medica Dipartimento di Epidemiologia Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri Il web 2.0 - Definizione - E quella parte

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

LA NUOVA ERA DEL MARKETING POLITICO

LA NUOVA ERA DEL MARKETING POLITICO diapositiva #1/9 LA NUOVA ERA DEL MARKETING POLITICO Internet come strumento di costruzione e gestione del consenso - Marco Artusi Prof. a contratto in Università di Modena e Reggio Emilia CEO LEN STRATEGY

Dettagli

Comunicazione e Nuovi Media. Selene Biffi

Comunicazione e Nuovi Media. Selene Biffi Comunicazione e Nuovi Media Selene Biffi Youth Action for Change 2005 Utilizzo ICTs nello svolgimento giornaliero delle attività Corsi e altre attività formative Programmi usufruiti in 120 Paesi Le basi

Dettagli

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo Metodologie Informatiche Applicate al Turismo 13. Il Web 2.0 Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Scienze

Dettagli

Comunità di consumatori e Web 2.0

Comunità di consumatori e Web 2.0 Comunità di consumatori e Web 2.0 La rete e l università Come rendere operativo il modello di rappresentazione delle tecnologie nel caso della nostra università? Che indicazioni possiamo trarre da quanto

Dettagli

Marketing Advanced Prof. Fabrizio Mosca

Marketing Advanced Prof. Fabrizio Mosca Marketing Advanced Prof. Fabrizio Mosca NUOVI MODELLI DI COMUNICAZIONE NEI SETTORI DEI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO CAMPUS DI MANAGEMENT E DI ECONOMIA Anno Accademico 2014-2015 Tutto il materiale consegnato

Dettagli

Promuovi la tua attività gratuitamente su INTERNET: il Social Media Marketing

Promuovi la tua attività gratuitamente su INTERNET: il Social Media Marketing Promuovi la tua attività gratuitamente su INTERNET: il Social Media Marketing Nethics siti internet e SMM C.so Stati Uniti 72 - Susa (TO) manutenzione@nethics.it - Tel.: 0122/881266 Programma del corso

Dettagli

Comunicazione Istituzionale e Social Media. Fare rete, ottenere visibilità e conoscere nuovi interlocutori grazie ai Social Media.

Comunicazione Istituzionale e Social Media. Fare rete, ottenere visibilità e conoscere nuovi interlocutori grazie ai Social Media. Comunicazione Istituzionale e Social Media Fare rete, ottenere visibilità e conoscere nuovi interlocutori grazie ai Social Media. Fare Rete I Social Media sono uno strumento di comunicazione interessante

Dettagli

La rete di tecnologie La circolazione dei contenuti attraverso diversi mezzi di comunicazione anche a partire dalle attività degli utenti

La rete di tecnologie La circolazione dei contenuti attraverso diversi mezzi di comunicazione anche a partire dalle attività degli utenti Nicoletta Vittadini La rete di contenuti Il sito web tradizionale La rete di tecnologie La circolazione dei contenuti attraverso diversi mezzi di comunicazione anche a partire dalle attività degli utenti

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione Gen. B.A. A. Maurizio Agrusti Capo Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione

MINISTERO DELLA DIFESA Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione Gen. B.A. A. Maurizio Agrusti Capo Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione MINISTERO DELLA DIFESA Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione Gen. B.A. A. Maurizio Agrusti Capo Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione Ministero della Difesa Briefing tenuto dal Ten.Col.

Dettagli

SOCIAL MEDIA MARKETING:

SOCIAL MEDIA MARKETING: SOCIAL MEDIA MARKETING: Il valore della relazione Giovanna Montera Comunic/Azione. Comunicare oggi fra Narrazioni e Nuove Tecnologie 24 Gennaio 2013 é una social media company specializzata nell analizzare

Dettagli

Il Web 2.0: per connettersi, comunicare, condividere, collaborare

Il Web 2.0: per connettersi, comunicare, condividere, collaborare Capitolo 1 Il Web 2.0: per connettersi, comunicare, condividere, collaborare 1.1 Tutto è 2.0, tutti siamo 2.0, niente è 2.0! L etichetta 2.0 è ormai entrata nel gergo comune per indicare qualcosa di nuovo

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

IL WEB MARKETING - LE BASI BARI 7 FEBBRAIO 2012 - ISTITUTO MAGISTRALE G. BIANCHI DOTTULA PAOLO BARRACANO DIREZIONE COMMERCIALE INTEMPRA S.R.L.

IL WEB MARKETING - LE BASI BARI 7 FEBBRAIO 2012 - ISTITUTO MAGISTRALE G. BIANCHI DOTTULA PAOLO BARRACANO DIREZIONE COMMERCIALE INTEMPRA S.R.L. Progetto alternanza scuola lavoro 2012-2013 IL WEB MARKETING - LE BASI BARI 7 FEBBRAIO 2012 - ISTITUTO MAGISTRALE G. BIANCHI DOTTULA PAOLO BARRACANO DIREZIONE COMMERCIALE INTEMPRA S.R.L. Intempra Intempra

Dettagli

TECNICHE MULTIMEDIALI PER LA

TECNICHE MULTIMEDIALI PER LA TECNICHE MULTIMEDIALI PER LA DOCUMENTAZIONE E NARRAZIONE DEL PAESAGGIO. ALCUNE OPPORTUNITÀ DEL WEB. A cura di Roberta Di Fabio e Alessandra Carfagna roberta.difabio@hotmail.it alessandra.carfagna@email.it

Dettagli

Per questo motivo l'attività online è da considerarsi come parte imprescindibile di quella in presenza.

Per questo motivo l'attività online è da considerarsi come parte imprescindibile di quella in presenza. CORSO DI FORMAZIONE Insegnare e apprendere con i SocialMedia e gli Ambienti didattici 2.0 Ricordo a tutti quanti che le lezioni in presenza avranno un taglio teorico ma anche operativo dal momento che

Dettagli

INFORMATICA (II modulo)

INFORMATICA (II modulo) INFORMATICA (II modulo) Evoluzione del Web Docente: Francesca Scozzari Dipartimento di Scienze Università di Chieti-Pescara Evoluzioni Web 1.0: statico Web 2.0: dinamico Web 3.0: semantico Primo sito web

Dettagli

Promuovi la tua attività gratuitamente su INTERNET: il Social Media Marketing

Promuovi la tua attività gratuitamente su INTERNET: il Social Media Marketing Promuovi la tua attività gratuitamente su INTERNET: il Social Media Marketing Nethics siti internet e SMM C.so Stati Uniti 72 - Susa (TO) manutenzione@nethics.it - Tel.: 0122/881266 Programma del corso

Dettagli

Come cambia l ufficio stampa nell era del web 2.0

Come cambia l ufficio stampa nell era del web 2.0 Come cambia l ufficio stampa nell era del web 2.0 Anna Maria Tononi Forum PA 2012 WEB 2.0: USER GENERATED CONTENT Chiunque può creare e distribuire contenuti o "viralizzare quelli di altri Cambia il paradigma

Dettagli

SOCIAL NETWORK MANUALE OPERATIVO

SOCIAL NETWORK MANUALE OPERATIVO SOCIAL NETWORK MANUALE OPERATIVO 1 INTRODUZIONE I social media sono diventati uno strumento essenziale di comunicazione e marketing e vengono utilizzati da utenti di ogni fascia di età: dai teenager agli

Dettagli

MASS MEDIA IN ITALIA: ISTRUZIONI PER L USO

MASS MEDIA IN ITALIA: ISTRUZIONI PER L USO CULTURA ITALIANA CONTEMPORANEA MODULO 4. MASS MEDIA IN ITALIA: ISTRUZIONI PER L USO Arianna Alessandro ariannaalessandro@um.es BLOCCO 1. I mezzi di comunicazione nell Italia contemporanea: panoramica attuale

Dettagli

PRESENTAZIONE N #9 OLTRE LA SCRITTURA: IL COMPORTAMENTO NELLA RETE SUI BLOG

PRESENTAZIONE N #9 OLTRE LA SCRITTURA: IL COMPORTAMENTO NELLA RETE SUI BLOG PRESENTAZIONE N #9 OLTRE LA SCRITTURA: IL COMPORTAMENTO NELLA RETE SUI BLOG 16 gennaio 2015 OLTRE LA SCRITTURA: IL COMPORTAMENTO NELLA RETE SUI BLOG Introduzione Le attività dei blogger I social influencer

Dettagli

Indagine conoscitiva sul settore dei servizi internet e sulla pubblicità online

Indagine conoscitiva sul settore dei servizi internet e sulla pubblicità online Indagine conoscitiva sul settore dei servizi internet e sulla pubblicità online Internet come mezzo di informazione Mezzi utilizzati per informarsi: confronto internazionale 85% 90% 80% 70% 60% 50% 40%

Dettagli

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015 Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato Firenze, 4 maggio 2015 Un sito statico è un sito web che non permette l interazione con l utente,

Dettagli

Social network e progetti europei di mobilità. Livorno, 11/11/2013 Lorenzo Mentuccia Agenzia nazionale LLP/INDIRE

Social network e progetti europei di mobilità. Livorno, 11/11/2013 Lorenzo Mentuccia Agenzia nazionale LLP/INDIRE Social network e progetti europei di mobilità Livorno, 11/11/2013 Lorenzo Mentuccia Agenzia nazionale LLP/INDIRE Facebook e Twitter in Italia Nel 2009 boom di Facebook in Italia 35 mln italiani su Internet,

Dettagli

Ci becchiamo su Facebook: social network ed educazione, si può fare? Elena Pacetti Università di Bologna elena.pacetti@unibo.it

Ci becchiamo su Facebook: social network ed educazione, si può fare? Elena Pacetti Università di Bologna elena.pacetti@unibo.it Ci becchiamo su Facebook: social network ed educazione, si può fare? Elena Pacetti Università di Bologna elena.pacetti@unibo.it Ciascuno di noi ha oggi a disposizione uno spazio potenzialmente illimitato

Dettagli

I social network, come sfruttarli al meglio per comunicare tra i colleghi

I social network, come sfruttarli al meglio per comunicare tra i colleghi I social network, come sfruttarli al meglio per comunicare tra i colleghi www.aioroma.it Intervista a Maurizio Patitucci A cura di Michelangelo Marino Buongiorno Maurizio, sono ormai diversi anni che insieme

Dettagli

YOU ARE WHAT YOU CURATE COS E LA CONTENT CURATION E COME APPLICARLA

YOU ARE WHAT YOU CURATE COS E LA CONTENT CURATION E COME APPLICARLA YOU ARE WHAT YOU CURATE COS E LA CONTENT CURATION E COME APPLICARLA YOU ARE WHAT YOU CURATE INTRODUZIONE DEFINIZIONE: COS E LA CONTENT CURATION? PERCHE FARNE USO IL CONTENT CURATOR COME NON FARE CONTENT

Dettagli

Teoria della Long Tail

Teoria della Long Tail Il web Definizioni 2/8 Web = un mezzo/strumento per comunicare, informare, raccontare, socializzare, condividere, promuovere, insegnare, apprendere, acquistare, vendere, lavorare, fare business, marketing,

Dettagli

Il consulente per l accesso al web e ai social network A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it www.facebook.com/zarabaraclaudia Giugno

Il consulente per l accesso al web e ai social network A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it www.facebook.com/zarabaraclaudia Giugno Il consulente per l accesso al web e ai social network A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it www.facebook.com/zarabaraclaudia Giugno 2014 Connessione Internet in Italia I dati (Censis) gli

Dettagli

Come gestire i Social Network

Come gestire i Social Network marketing highlights Come gestire i Social Network A cura di: Dario Valentino I Social Network sono ritenuti strumenti di Marketing imprescindibili per tutte le aziende che svolgono attività sul Web. Questo

Dettagli

community interesse comune bisogni e motivi contenuti e relazioni essere protagonista una community è un sistema complesso persone gruppi comunità

community interesse comune bisogni e motivi contenuti e relazioni essere protagonista una community è un sistema complesso persone gruppi comunità interesse comune bisogni e motivi contenuti e relazioni essere protagonista dinamiche della una è un sistema complesso appartenenza bisogni funzionali socialità persone gruppi comunità frustrazioni soddisfazione

Dettagli

ALESSANDRO GUERRISI LUCA ZAPPA. Associate Partner TamTamy - Reply. Web Marketing Manager ADVISOR - OFC. l.zappa@reply.it. guerrisi.alessandro@o-fc.

ALESSANDRO GUERRISI LUCA ZAPPA. Associate Partner TamTamy - Reply. Web Marketing Manager ADVISOR - OFC. l.zappa@reply.it. guerrisi.alessandro@o-fc. LUCA ZAPPA Associate Partner TamTamy - Reply ALESSANDRO GUERRISI Web Marketing Manager ADVISOR - OFC & @zaps l.zappa@reply.it @aguerrisi guerrisi.alessandro@o-fc.eu 1 CONTENUTI Finanza, community management

Dettagli

Gli strumenti Wiki per Inemar e gli inventari emissioni

Gli strumenti Wiki per Inemar e gli inventari emissioni Convegno Gli inventari regionali delle emissioni: l esperienza e i risultati del sistema INEMAR Gli strumenti Wiki per Inemar e gli inventari emissioni Federico Antognazza ARPA Lombardia f.antognazza@arpalombardia.it

Dettagli

Buone prassi per l inclusione. Prof.Torretta Claudia

Buone prassi per l inclusione. Prof.Torretta Claudia Buone prassi per l inclusione Il progetto che verrà presentato riguarda un processo educativo che è stato realizzato nell a.s.2013-2014 con la classe I B di Maltignano. Esso è stato pensato all interno

Dettagli

Walter Martino per Lhg12 Socialnetworks

Walter Martino per Lhg12 Socialnetworks Walter Martino per Lhg12 Socialnetworks Lighthousegenova12.org 1 Origine dei socialnetworks Socialnetwork - servizio di rete sociale. Negli USA un gruppo di studenti universitari, per tenersi in contatto

Dettagli

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Informazione ICT, prima di tutto Webnews è il giornale on line che racconta quotidianamente l attualità tecnologica. Originale. Credibile. Puntuale.

Dettagli

Corso Youtube. Il video marketing con Youtube per aumentare la visibilità del brand

Corso Youtube. Il video marketing con Youtube per aumentare la visibilità del brand Corso Youtube Il video marketing con Youtube per aumentare la visibilità del brand Argomenti del corso di Youtube Fare video marketing con Youtube Tipi di video contenuti per Youtube Creazione di un account

Dettagli

GUIDA PRATICA ALL UTILIZZO DI FACEBOOK

GUIDA PRATICA ALL UTILIZZO DI FACEBOOK GUIDA PRATICA ALL UTILIZZO DI FACEBOOK Chiara Corberi Fabio Magnano sommario 1. profilo privato vs profilo pubblico 2. il profilo privato 2.1. ottimizzare il tuo profilo privato 2.2. personalizza il tuo

Dettagli

Un idea per Eden Viaggi

Un idea per Eden Viaggi Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Sociologia Corso di Laurea in Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni (CPO) Un idea per Eden Viaggi Anno Accademico 2009/2010 INDICE Premessa

Dettagli

Chi, Cosa, Come, Quando e Dove parlano di te

Chi, Cosa, Come, Quando e Dove parlano di te Chi, Cosa, Come, Quando e Dove parlano di te Analizzare il listening per monitorare il sentiment e pianificare correttamente l attività di Social Media e Digital Pr Agenda Ci presentiamo! MM One Group

Dettagli

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico.

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Per raggiungere i vostri obiettivi affidatevi a dei professionisti. UFFICI STAMPA PR WEB UFFICI STAMPA

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DEI SOCIAL NETWORKS. Dedicato alle organizzazioni partner

MANUALE PER L UTILIZZO DEI SOCIAL NETWORKS. Dedicato alle organizzazioni partner MANUALE PER L UTILIZZO DEI SOCIAL NETWORKS Dedicato alle organizzazioni partner 1 1. INSIEME SUI SOCIAL MEDIA... 3 2. FACEBOOK... 5 2.1 MI PIACE FONDAZIONE CARIPLO!... 5 2.2 FAR CONOSCERE LA PAGINA FACEBOOK

Dettagli

LABORATORIO PER LA CREAZIONE DI UN SITO WEB CON WORDPRESS CORSO BASE

LABORATORIO PER LA CREAZIONE DI UN SITO WEB CON WORDPRESS CORSO BASE LABORATORIO PER LA CREAZIONE DI UN SITO WEB CON WORDPRESS CORSO BASE Il corso è organizzato da Sara Tortelli Fuoridaglischemi Strategie in collaborazione con IAL FVG e L2C Informatica Srl Wp Space. Wordpress

Dettagli

EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP

EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP EPPELA CREDE NELLE PARTNERSHIP Per Eppela è importante promuovere la cultura del crowdfunding in Italia, inteso come nuovo strumento di raccolta fondi, alternativo al sistema bancario, oggi in forte crisi.

Dettagli

Comunicare la scuola sul web

Comunicare la scuola sul web AIART UCIIM 18 marzo 2009 comunicare rendere partecipi, entrare in relazione con gli altri scuola come istituzione, luogo di lavoro, attività di insegnamento, educazione e trasmissione dell insegnamento

Dettagli

Chi, Cosa, Come, Quando e Dove parlano di te

Chi, Cosa, Come, Quando e Dove parlano di te Chi, Cosa, Come, Quando e Dove parlano di te Analizzare il listening per monitorare il sentiment e pianificare correttamente l attività di Social Media e Digital Pr Mauro Cunial, Amministratore Delegato

Dettagli

Musica, Film, TV e Internet La guida per genitori e insegnanti

Musica, Film, TV e Internet La guida per genitori e insegnanti Musica, Film, TV e Internet La guida per genitori e insegnanti Musica digitale quello che bisogna sapere Ci sono molti modi per avere accesso in maniera sicura e legale a musica, film e TV sul web. Questa

Dettagli

COMUNICARE LA CULTURA: IL SITO WEB

COMUNICARE LA CULTURA: IL SITO WEB MUSEOLOGIA E CONSERVAZIONE DEI BENI MUSEALI COMUNICARE LA CULTURA: IL SITO WEB PAOLO CAVALLOTTI Responsabile Internet e Media interattivi 13 GENNAIO 2014 01.1 UN TERMINE ABUSATO IL MUSEO VIRTUALE Esistono

Dettagli

Guida ai Concorsi a Premio Digital. www.aladino-net.com. pag.

Guida ai Concorsi a Premio Digital. www.aladino-net.com. pag. 1 L obiettivo di questo e-book è quello di creare uno strumento semplice ma molto utile per comprendere quali sono le opportunità per raggiungere e premiare i propri consumatori attraverso i concorsi a

Dettagli

Profili, messenger, you tube, emule, chat 3D. ABC per internauti alle prime armi

Profili, messenger, you tube, emule, chat 3D. ABC per internauti alle prime armi Profili, messenger, you tube, emule, chat 3D ABC per internauti alle prime armi Internet 1969 ARPAnet 1991 world wide web, con la tecnica dell ipertesto 1995 dalla National Science Foundation alla reti

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 11 -

Informatica per la comunicazione - lezione 11 - Informatica per la comunicazione" - lezione 11 - Wiki" Wiki deriva dall espressione hawaiana wiki wiki, che significa rapido : il termine è stato introdotto da B. Leuf and W. Cunningham (in The Wiki Way:

Dettagli

Il nostro scopo è avere cura dei particolari e valorizzare l immagine dei nostri clienti.

Il nostro scopo è avere cura dei particolari e valorizzare l immagine dei nostri clienti. Il nostro scopo è avere cura dei particolari e valorizzare l immagine dei nostri clienti. INDICE Garantiamo un supporto CHIAVI IN MANO, obiettivi misurabili e concreti. Mission Corporate / Brand Identity

Dettagli

Re-impararea comunicare grazie alle nuove opportunità offerte dal Web 2.0. Nicola Mandich - Excogita s.r.l. www.excogita.net

Re-impararea comunicare grazie alle nuove opportunità offerte dal Web 2.0. Nicola Mandich - Excogita s.r.l. www.excogita.net Re-impararea comunicare grazie alle nuove opportunità offerte dal Web 2.0 Nicola Mandich - Excogita s.r.l. www.excogita.net Il Computer più nuovo al mondo non può che peggiorare, grazie alla sua velocità,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "EUROPA" 48018 FAENZA - Via degli Insorti, 2. telefono (0546) 28394 - fax (0546) 25816

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE EUROPA 48018 FAENZA - Via degli Insorti, 2. telefono (0546) 28394 - fax (0546) 25816 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "EUROPA" 48018 FAENZA - Via degli Insorti, 2 telefono (0546) 28394 - fax (0546) 25816 http://www.iceuropa.it - e-mail: raic809002@istruzione.it PEC: raic809002@pec.istruzione.it

Dettagli

Focus. Prima dell avvento del web: marketing dell interruzione

Focus. Prima dell avvento del web: marketing dell interruzione Da dove si comincia? Come orientarsi nella grande quantità di risorse, distinguere le informazioni rilevanti da quelle non rilevanti, quelle aggiornate da quelle scadute, verificarne l attendibilità. Avere

Dettagli

Essere presenti on line: le regole di base per utilizzare al meglio sito web e e-commerce

Essere presenti on line: le regole di base per utilizzare al meglio sito web e e-commerce Essere presenti on line: le regole di base per utilizzare al meglio sito web e e-commerce pag. 1 E COMMERCE: ALCUNI DATI IMPORTANTI (ITALIA) - Osservatorio B2C del Politecnico di Milano CRESCITA SUL 2013:

Dettagli

PIATTAFORMA WEB BILANCIO PARTECIPATIVO (v.beta)

PIATTAFORMA WEB BILANCIO PARTECIPATIVO (v.beta) PIATTAFORMA WEB BILANCIO PARTECIPATIVO (v.beta) Benvenuto sulla piattaforma bilancio partecipativo dove i cittadini e le loro idee, opinioni e proposte possono mettersi in rete per migliorare i propri

Dettagli

SEO: le fondamenta del marketing digitale

SEO: le fondamenta del marketing digitale SEO: le fondamenta del marketing digitale e-book a cura di Andrea Roversi, Note introduttive Alleghiamo in questo e-book alcuni principi guida legati al SEO (Search Engine Optimization). Lo sviluppo accurato

Dettagli

Manuale Employee Branding

Manuale Employee Branding Manuale Employee Branding Come coinvolgere i colleghi, per una azione di successo sui social media Luglio 2014 1 Indice 1. A COSA SERVE QUESTO MANUALE... 3 2. INSIEME SUI SOCIAL MEDIA... 3 3. INIZIAMO

Dettagli

Amministrazione e cittadini: i social media in protezione civile

Amministrazione e cittadini: i social media in protezione civile Settimana della protezione civile e della prevenzione dei rischi CONVEGNO RUOLO E FUNZIONI DEL SINDACO NEL SISTEMA DI PROTEZIONE CIVILE Bologna, 13 giugno 2014 Amministrazione e cittadini: i social media

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 10 -

Informatica per la comunicazione - lezione 10 - Informatica per la comunicazione" - lezione 10 - Pagine dinamiche L accesso a una pagina web può innescare l esecuzione di programmi, ad esempio per eseguire la prenotazione di un biglie8o aereo Ques:

Dettagli

Il nuovo sistema dell informazione online: editori tradizionali, Blog e social content. Giacomo Fusina, Human Highway Andrea Santagata, Liquida

Il nuovo sistema dell informazione online: editori tradizionali, Blog e social content. Giacomo Fusina, Human Highway Andrea Santagata, Liquida Il nuovo sistema dell informazione online: editori tradizionali, Blog e social content Giacomo Fusina, Human Highway Andrea Santagata, Liquida Analisi dell informazione online Il contesto analizzato 1.

Dettagli

Rilancia il tuo business con il web 2.0

Rilancia il tuo business con il web 2.0 Rilancia il tuo business con il web 2.0 Relatore:Andrea Baioni abaioni@andreabaioni.it Qualche anno fa. Media di ieri e di oggi Oggi: fruizione di contenuti senza vincoli 2 Gli old media Generalisti Occasionali

Dettagli

LA BASILICATA TURISTICA SBARCA SUL WEB

LA BASILICATA TURISTICA SBARCA SUL WEB 119-120] Basilicata Regione Notizie SPECIALE TURISMO LA BASILICATA TURISTICA SBARCA SUL WEB f r a b l o g, s o c i a l n e t w o r k e siti i n t er n e t d e d i cat i a i p u b b l i c i più diversi,

Dettagli

#ridieassapori è in linea con i nuovi bisogni e tendenze delle persone mosse dalla necessità di avere le informazioni sempre a portata di mano.

#ridieassapori è in linea con i nuovi bisogni e tendenze delle persone mosse dalla necessità di avere le informazioni sempre a portata di mano. In futuro non andremo più in ricerca di notizie, saranno le notizie a trovare noi, oppure saremo noi stesse a crearle. E quel futuro è già iniziato (Socialnomics) #ridieassapori racchiude l obiettivo principale

Dettagli

CYBER PR: TROVA I TUOI POTENZIALI FANS E LI RENDE PARTE ATTIVA DELLA TUA MUSICA.

CYBER PR: TROVA I TUOI POTENZIALI FANS E LI RENDE PARTE ATTIVA DELLA TUA MUSICA. CYBER PR: TROVA I TUOI POTENZIALI FANS E LI RENDE PARTE ATTIVA DELLA TUA MUSICA. CHE COS'E' IL CYBER PR? Il CYBER PR è una campagna di promozione discografica digitale il cui scopo è quello di sfruttare

Dettagli

Codice Etico INDICE INTRODUZIONE I PRINCIPI GENERALI RELAZIONI CON GLI STAKEHOLDER SALVAGUARDIA AMBIENTALE PRESCRIZIONI SPECIFICHE

Codice Etico INDICE INTRODUZIONE I PRINCIPI GENERALI RELAZIONI CON GLI STAKEHOLDER SALVAGUARDIA AMBIENTALE PRESCRIZIONI SPECIFICHE Codice Etico INDICE INTRODUZIONE I PRINCIPI GENERALI RELAZIONI CON GLI STAKEHOLDER SALVAGUARDIA AMBIENTALE PRESCRIZIONI SPECIFICHE COMITATO DI CONTROLLO DEL CODICE ETICO DENUNCIA DELLE VIOLAZIONI 2 3 3

Dettagli

2.0: Facebook per dialogare con i clienti e promuovere un territorio. A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.

2.0: Facebook per dialogare con i clienti e promuovere un territorio. A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara. 2.0: Facebook per dialogare con i clienti e promuovere un territorio A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Novembre 2015 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB

Dettagli

Internet e condivisione di interessi: social networking, blog, peer to peer

Internet e condivisione di interessi: social networking, blog, peer to peer Seminario della Consulta delle Associazioni Culturali del Comune di Modena La Rete Civica del Comune di Modena per le associazioni culturali" Internet e condivisione di interessi: social networking, blog,

Dettagli

Guida all uso di Innovatori PA

Guida all uso di Innovatori PA Guida all uso di Innovatori PA Innovatori PA La rete per l innovazione nella Pubblica Amministrazione Italiana Sommario Sommario... 2 Cos è una comunità di pratica... 3 Creazione della comunità... 3 Gestione

Dettagli

Cap.21 La comunicazione digitale. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.21 La comunicazione digitale. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it 1 Cap.21 La comunicazione digitale Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it 2 Capitolo 21 La comunicazione digitale La comunicazione digitale Complesso

Dettagli

What you dream, is what you get.

What you dream, is what you get. What you dream, is what you get. mission MWWG si propone come punto di riferimento nella graduale costruzione di una immagine aziendale all'avanguardia. Guidiamo il cliente passo dopo passo nella creazione

Dettagli

Analisi dell evoluzione dell informazione online in Italia

Analisi dell evoluzione dell informazione online in Italia HUMAN HIGHWAY PER LIQUIDA Analisi dell evoluzione dell informazione online in Italia Milano, Maggio 2011 1 ANALISI DELL INFORMAZIONE ONLINE INDICE Oggi parleremo di: La domanda di informazione online Il

Dettagli

Le nuove tecnologie dell informazione: verso il Social Semantic Web. Roberto Boselli Alessandria 04-05-2007

Le nuove tecnologie dell informazione: verso il Social Semantic Web. Roberto Boselli Alessandria 04-05-2007 Le nuove tecnologie dell informazione: verso il Social Semantic Web Roberto Boselli Alessandria 04-05-2007 Outline Web 2.0 e Semantic Web Social Software Semantica e Ontologie SEDIMENTO 2 Obiettivi Aggiungere

Dettagli

MEDIAKIT. Suoni GPS GPS. Comunicazione. Multimediale. Comunicazione. Facebook. Facebook. YouTube. YouTube. Show. Slide. Twitter. Slide Show.

MEDIAKIT. Suoni GPS GPS. Comunicazione. Multimediale. Comunicazione. Facebook. Facebook. YouTube. YouTube. Show. Slide. Twitter. Slide Show. Comunicazione Video Testi Slide Show Twitter Brochure Linkedin Slide Portale Immagini Editoria Newsletter Show Web Portale Editoria Editoria Flickr Digitale Device Mappe Cataloghi GPS Facebook Magazine

Dettagli

Luigi Zingone La comunicazione aziendale nell era digitale

Luigi Zingone La comunicazione aziendale nell era digitale A13 Luigi Zingone La comunicazione aziendale nell era digitale Copyright MMXIV ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133/A B 00173 Roma (06) 93781065

Dettagli

WOSM (World Open Source Monitoring): Il migliore sistema al mondo di media intelligence

WOSM (World Open Source Monitoring): Il migliore sistema al mondo di media intelligence 1 WOSM (World Open Source Monitoring): Il migliore sistema al mondo di media intelligence WOSM è un sistema di media monitoring unico al mondo. Restituisce percorsi di lettura dei dati trasversali, fruibili,

Dettagli

I Social Media e I Nostri Principi Guida

I Social Media e I Nostri Principi Guida I Social Media e I Nostri Principi Guida Materiale di servizio lettura non indicata per le riunioni di recupero I Social Media e I Nostri Principi Guida Negli ultimi anni la diffusione di social media

Dettagli

Abstract. Paolo Rocca Comite Mascambruno 1

Abstract. Paolo Rocca Comite Mascambruno 1 Paolo Rocca Comite Mascambruno 1 Abstract La progressiva diffusione dei social network, sia generalisti (quali Twitter, Facebook o Google+, la recente piattaforma messa a punto da Google) sia specializzati

Dettagli

MMCM- Esercitazione Piano Social Media Marketing a cura di Leonardo Bellini Pagina 1

MMCM- Esercitazione Piano Social Media Marketing a cura di Leonardo Bellini Pagina 1 1 - MMCM -Piano di Social Media Marketing Roma 23 Marzo 2010 A cura di Leonardo Bellini Fate le cose nel modo più semplice possibile, ma senza semplificare.. [Albert Einstein] MMCM- Esercitazione Piano

Dettagli

Commercio elettronico e Web 2.0

Commercio elettronico e Web 2.0 Commercio elettronico e Web 2.0 Dr. Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Caso di studio: Google Google è uno degli

Dettagli

BASE STANDARD PREMIER. PREZZO 400 / mese 1000 / mese 2500 / mese SEO (SEARCH ENGINE OPTIMIZATION)

BASE STANDARD PREMIER. PREZZO 400 / mese 1000 / mese 2500 / mese SEO (SEARCH ENGINE OPTIMIZATION) BASE STANDARD PREMIER PREZZO 400 / mese 1000 / mese 2500 / mese SEO (SEARCH ENGINE OPTIMIZATION) PREVIA ANALISI SEO INTERNO Numero di parole, frasi, keyword o criteri di ricerca consigliati per ciascun

Dettagli

Social Media: Nuovi modelli di Marketing e Vendita on-line

Social Media: Nuovi modelli di Marketing e Vendita on-line Social Media: Nuovi modelli di Marketing e Vendita on-line Enrico Bertoldo Marketing Director Stefano Marongiu Customer Segment Manager Andrej Crnjaric Social Media Specialist 2009 Amadeus IT Group SA

Dettagli

CMS CMS. Content Management Systems. Marco Loregian. Comunicazione Aziendale. Tecnologie per la. loregian@disco.unimib.it

CMS CMS. Content Management Systems. Marco Loregian. Comunicazione Aziendale. Tecnologie per la. loregian@disco.unimib.it Esercitazioni del corso di Tecnologie per la Comunicazione Aziendale Content Management Systems Marco Loregian loregian@disco.unimib.it www.siti.disco.unimib.it/didattica/tca2008 CMS CMS ITIS Lab http://www.itis.disco.unimib.it

Dettagli

Professor Luca Piergiovanni luca.piergiovanni@libero.it 3387594929

Professor Luca Piergiovanni luca.piergiovanni@libero.it 3387594929 CORSI DI FORMAZIONE Insegnare e apprendere con i Social Network e gli strumenti didattici 2.0 Ricordo ai corsisti questo fatto importante, ovvero che alle lezioni in presenza, le quali avranno un taglio

Dettagli

Seeding e Tracking Come inseminare e misurare i contenuti virali

Seeding e Tracking Come inseminare e misurare i contenuti virali Seeding e Tracking Come inseminare e misurare i contenuti virali OmnicomExpo, Roma 14 maggio 2009 Viralbeat Viral Beat è un centro media 2.0, specializzato nell attivazione di campagne di seeding strategico.

Dettagli

indice REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PAGINA FACEBOOK 4 quadro normativo

indice REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PAGINA FACEBOOK 4 quadro normativo REGOLAMENTO Comune di Valeggio sul Mincio PER L UTILIZZO DELLA PAGINA FACEBOOK indice Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Principi Art. 3 - Gestione della pagina e pubblicazione degli atti Art. 4 - Modalità di accesso

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA. Ottobre 2014. Sincronizzando. di Telecom Italia

GRUPPO TELECOM ITALIA. Ottobre 2014. Sincronizzando. di Telecom Italia GRUPPO TELECOM ITALIA Ottobre 2014 Sincronizzando di Telecom Italia 2009: le assumption di progetto Tradizione Telecom Italia e le sue aziende originarie (Stipel, Olivetti, Sip, Italcable.) vantano sin

Dettagli

POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna. Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015

POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna. Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015 POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015 Piano di comunicazione 2015 Indice Premessa 3 Azioni di comunicazione 3 Azione propedeutica: definizione dell immagine

Dettagli

INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT

INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT Introdurre nuove competenze e applicarle rapidamente al ruolo per ottenere risultati rapidi e tangibili sul business:

Dettagli

INTERNET SOLUTIONS SOCIAL SOLUTIONS MOBILE SOLUTIONS VIDEO SOLUTIONS MARKETING SOLUTIONS CONNETTITI CON NOI

INTERNET SOLUTIONS SOCIAL SOLUTIONS MOBILE SOLUTIONS VIDEO SOLUTIONS MARKETING SOLUTIONS CONNETTITI CON NOI INTERNET SOLUTIONS SOCIAL SOLUTIONS MOBILE SOLUTIONS VIDEO SOLUTIONS MARKETING SOLUTIONS CONNETTITI CON NOI INTERNET SOLUTIONS Sia che vogliate un nuovo sito completo e aggiornato secondo i nuovi criteri

Dettagli

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 WEB MARKETING 2.0 La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 È un stato di evoluzione del Web, caratterizzato da strumenti e piattaforme che enfatizzano la collaborazione e la condivisione

Dettagli

Nozioni generali in materia di privacy. Genova, 7 ottobre 2013

Nozioni generali in materia di privacy. Genova, 7 ottobre 2013 Nozioni generali in materia di privacy Genova, 7 ottobre 2013 Termine anglosassone traducibile con riservatezza Nasce nel 1800 e si configura come diritto ad essere lasciato in pace OVVERO Non subire intrusioni

Dettagli

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet 2 app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet L integrazione delle piattaforme è il concetto

Dettagli

BASI DI DATI INGEGNERIA INFORMATICA SPECIFICHE DI PROGETTO PER L ANNO ACCADEMICO 2013 2014 Prof. Gigliola Vaglini, Ing. Francesco Pistolesi

BASI DI DATI INGEGNERIA INFORMATICA SPECIFICHE DI PROGETTO PER L ANNO ACCADEMICO 2013 2014 Prof. Gigliola Vaglini, Ing. Francesco Pistolesi BASI DI DATI INGEGNERIA INFORMATICA SPECIFICHE DI PROGETTO PER L ANNO ACCADEMICO 2013 2014 Prof. Gigliola Vaglini, Ing. Francesco Pistolesi 1 Descrizione dei requisiti delle fasi di progettazione Si desidera

Dettagli