Confindustria Genova, 11 Giugno 2009

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Confindustria Genova, 11 Giugno 2009"

Transcript

1 BUSINESS PERFORMANCE SERVICES Il budget come strumento del controllo di gestione: tendenze evolutive Confindustria Genova, 11 Giugno 2009 KPMG ADVISORY S.P.A.

2 Abstract Il budget rappresenta da sempre un momento focale per il controllo di gestione di una qualsiasi azienda. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una progressiva evoluzione tanto dei modelli concettuali e della semantica attribuita al momento del budget, quanto ai sistemi informativi a supporto e non ultimo dell approccio alle progettualità relative alle tematiche di bdg e controllo in generale. Gli imperativi che si impongono sono: rapidità, flessibilità ed integrazione. Attorno a questi tre concetti chiave si articola e si gioca la partita tra il successo ed il fallimento del salto culturale richiesto dalle cogenze di mercato. KPMG, forte delle sue esperienze e della sua multidisciplinarità, ha sviluppato un approccio metodologico che permette di massimizzare i ritorni di progetto mediante una corretta e ponderata scelta delle priorità. 1

3 Agenda Contesto di riferimento Spinte e tendenze evolutive Evoluzione nei contenuti e nel significato Evoluzione nei sistemi di elaborazione Evoluzione nell approccio progettuale Case Study e benefici 2

4 Il contesto di riferimento CARATTERISTICHE DEL CONTESTO Rapidità di movimento del mercato/crisi globale Pressioni competitive Ricerca continua di efficienza e contenimento dei costi Adeguamento ai requisiti richiesti in materia di trasparenza della gestione IFRS LOCAL GAAP Efficienza e contenimento costi MANAGEMENT Dinamicità del mercato CONSEGUENZE Concentrazione di crescenti quote di risorse su iniziative finalizzate alla compliance Rischio di allontanamento dagli obiettivi di performance di lungo periodo L.231 L.262 SOX Competizione Globalizzazione Di qui l esigenza di fare evolvere concettualmente, informaticamente ed in termini di rilevanza progettuale la tematica del controllo di gestione e del budget in generale 3

5 Agenda Contesto di riferimento Spinte e tendenze evolutive Evoluzione nei contenuti e nel significato Evoluzione nei sistemi di elaborazione Evoluzione nell approccio progettuale Case Study e benefici 4

6 Spinte e tendenze evolutive Evoluzione concettuale Evoluzione ICT Il budget non è solo più il momento della definizione delle buone intenzioni ma diventa uno strumento operativo di EXECUTION che su orizzonti temporali flessibili possa dare in tempi sempre più contenuti indicazioni ed insight utili a governare anche nel breve l azienda I sistemi a supporto del controllo della gestione delle performance devono essere flessibili (come uno spreadsheet) ma integrati ( non come uno spreadsheet) Evoluzione approccio L approccio progettuale alle tematiche di Performance Management deve assumere una rilevanza ed una attenzione in termini metodologici e di gestione del cambiamento simile a quello dei progetti maggiormente strutturati (like ERP) 5

7 Agenda Contesto di riferimento Spinte e tendenze evolutive Evoluzione nei contenuti e nel significato Evoluzione nei sistemi di elaborazione Evoluzione nell approccio progettuale Case Study e benefici 6

8 Evoluzione concettuale 7

9 Evoluzione concettuale Rapidità, Flessibilità, Integrazione Orizzonte temporale flessibile Rolling Forecast e Rolling Budget Rapidità tanto nel produrre l informazione quanto gli elementi di interpretazione utili a trasformarla in azioni Integrazione della pianificazione nei processi aziendali Change management, cultura della performance Modifica dei meccanismi premianti Snodi chiave tra la pianificazione strategica, la pianificazione di obiettivo, la pianificazione di breve e la pianificazione operativa 8

10 Agenda Contesto di riferimento Spinte e tendenze evolutive Evoluzione nei contenuti e nel significato Evoluzione nei sistemi di elaborazione Evoluzione nell approccio progettuale Case Study e benefici 9

11 Evoluzione nei sistemi di elaborazione Sintesi degli attuali fenomeni esistenti in ambito ICT - Concentrazione dell offerta : numerosi casi di M&A tra i diversi Vendor - Ampliamento delle funzionalità esistenti e aggiunta di nuove funzionalità - Approccio verso un Framework di gestione integrato - Pacchetti verticali per esigenze specifiche (es: Bilancio Consolidato) sempre maggiormente efficienti e specializzati 10

12 Evoluzione nei sistemi di elaborazione Corporate performance Management Market Overview - L attuale clima economico-finanziario sta indirizzando il top management verso la riduzione dei costi e verso una simultanea massimizzazione dei ricavi; - Pertanto i Vendors presenti sul mercato ICT stanno sviluppando applicazioni CPM sempre più complete ed efficaci al fine di aiutare il Management a prendere decisioni strategiche in tale ottica. - Il mercato relativo alle applicazioni ed ai sistemi di gestione del CPM è cambiato radicalmente negli ultimi anni per due motivi principali: 1.Consolidamento tra i diversi Vendors a livello internazionale; 2.Razionalizzione del portafoglio offerte (più complete nelle funzionalità e nei potenziali benefici resi possibili dalle applicazioni di CPM). - Il mercato ICT oggi è dominato da alcuni principali Vendor, quali: SAP (Business Objects),Oracle (Hyperion),IBM (Cognos), Microsoft, etc.. 11

13 Evoluzione nei sistemi di elaborazione Alcune delle principali aggregazioni di mercato Crystal Decision (reporting) 2003 Cartesis (financial reporting) 2007 First Logic (Data Quality) 2006 SRC Software (planning) 2005 BO (2008) ACTA Technologies (Data Quality & ETL) 2003 Brio (reporting) 2003 ESSBase (MDDB) 2001 Frango (financial reporting) 2004 Applix (CPM e MDDB) 2007 OutolookSoft (BPM) 2007 Siebel 2005 Hyperion (2007) Cognos (2008) Ascential (Data Quality & ETL) 2005 SAP ORACLE Sunopsis (ETL) 2006 IBM 12

14 Evoluzione nei sistemi di elaborazione La Matrice delle principali Suites per il CPM Pure player *PM BPC (ex Outlooksoft) Hyperion Suite (+ Essbase) Cognos MS PPS Tagetik BI Business Objects (+ altro ) OBIEE (ex Siebel Analytics) Cognos 8 OLAP Services Microstrategy DWH BW Oracle 11g DB2 SQL Server Netezza ETL XI / QA ODI (ex Sunopsis) Datastage (ex Ascential) Integration Serv. Informatica 13

15 Evoluzione nei sistemi di elaborazione L evoluzione della BI verso il CPM - Con le Suites CPM il tempo impiegato dal Management per la raccolta/analisi di dati e informazioni sta diminuendo, per focalizzarsi sulle decisioni strategiche aziendali 14

16 Evoluzione nei sistemi di elaborazione L evoluzione del Performance Management - Con l aumentare delle funzionalità delle Suites CPM cresce anche la possibilità di gestire la maggior complessità del business aziendale 15

17 Evoluzione nei sistemi di elaborazione CPM Survey by Gartner - Extract - La Società Gartner ha condotto una Survey sui propri clienti, circa l esperienza avuta da ciascuno di loro con i diversi CPM Vendors presenti sul mercato. - Nel 2008 hanno risposto al questionario di Gartner un maggior numero di aziende (131 rispetto a 83 nel 2007); con le seguenti cartatteristiche: Società partecipanti : n.131 Società appartenenti a 27 Paesi Fatturato : tra i $50 Milion e $100 Bilion Dimensioni (in termini di numero utenti) : tra 10 e > Fonte: Gartner 16

18 Evoluzione nei sistemi di elaborazione CPM Survey by Gartner - Extract - L evoluzione delle nuove Suites di CPM presenti sul mercato si può sintetizzare in alcuni punti chiave: 1.Le Suites CPM cercano di accrescere la capacità di ciascuna soluzione ad elevare le funzionalità della Business Intelligence (BI) e più in generale dell infrastruttura ICT. 2.Contribuiscono a migliorare le caratteristiche di accuratezza e trasparenza di diversi processi gestionali (Budget Planning & Forecasting; Financial Reporting; Regulatory Reporting (Compliance). 3.Contribuiscono ad una migliore comprensione dei Key-Drivers per l analisi della profittabilità aziendale. Fonte: Gartner 17

19 Evoluzione nei sistemi di elaborazione CPM Survey by Gartner - Extract - Il mercato delle Suites CPM continua a crescere rapidamente; già nel 2007 aveva raggiunto un fatturato pari a $1.8 Billion (licenze e manutenzione), con un incremento del 19% rispetto al Il Driver principale di crescita consiste nella sostituzione di applicazioni basate su semplici spreadsheet (es: MS Excel) con applicazioni analitiche più robuste che integrano workflow e processi di controllo. - Anche se le Suite di CPM vengono utilizzate principalmente dal settore Finance, dall analisi emerge che vengono sempre più adottate anche per altre iniziative aziendali come parte integrante della Business Intelligence (BI) e del Performance Management Strategy). Fonte: Gartner 18

20 Evoluzione nei sistemi di elaborazione CPM Survey by Gartner - Extract - Le metodologie di CPM supportano diversi processi, inclusi la Balanced Scorecard, il Value-Based Management e le metriche utilizzate per misurare la performance ottenuta (partendo da obiettivi strategici ed operativi). - Una suite di CPM include una serie di applicazioni analitiche (Budget Planning&Forecasting, Financial Consolidation e Financial Reporting) e prevede funzionalità per supportare tali processi, le metodologie e le metriche per l utente (CEO, CFO, Finance). - Tipicamente i progetti di CPM sono focalizzati su BP&F o sul Financial Consolidation e Reporting, ma le applicazioni CPM rappresentano anche le chiavi di collegamento tra Strategy ed Execution. Fonte: Gartner 19

21 Evoluzione nei sistemi di elaborazione CPM Survey by Gartner - Extract - Durante gli ultimi 3 anni, il mercato dei CPM Vendors si è trasformato:.. Da un mercato formato da diversi Pure-play Specialists di medie e piccole dimensioni (es: SAS, Cognos, Business Objects, Exact Software, Board International, Clarity Systems, Lawson e Tagetik).. Ad un mercato maturo dominato da CPM Vendors di grandi dimensioni (Oracle [Hyperion] ; SAP [Business Objects]; IBM [Cognos] e Microsoft). - La quota di mercato globale dei primi 5 CPM Vendors arriva al 70% del mercato, mentre il restante 30% è composto da molti piccoli vendors. - Gartner ha posizionato su un quadrante definito magico ( The Magic Quadrant for CPM ) tutte le risultanze dell analisi condotta prendendo come variabili chiave: Capacità tecniche/operative (Execution e/o Delivery) e Capacità di comprensione e previsione dell andamento del mercato (Vision) Fonte: Gartner 20

22 Evoluzione nei sistemi di elaborazione The Magic Quadrant for CPM Survey by Gartner Il quadrante magico di Gartner identifica: - n. 3 Leaders di mercato - n. 3 Vendor con capacità di Vision - n. 3 Player di Nicchia - n. 1 Vendor Sfidante Fonte: Gartner 21

23 Agenda Contesto di riferimento Spinte e tendenze evolutive Evoluzione nei contenuti e nel significato Evoluzione nei sistemi di elaborazione Evoluzione nell approccio progettuale Case Study e benefici 22

24 Evoluzione nell approccio progettuale I fenomeni in atto Progressiva acquisizione di valenza sistemica dei progetti di Controllo di Gestione e del Performance Management in generale Attenzione al change management (creazione della cultura della pianificazione e del controllo) Maggiore rilevanza di un approccio strutturato in termini di metodologie, prioritizzazione degli interventi e valutazione del ritorno dell investimento Diventa sempre più indispensabile dotarsi di un approccio esperienziale, competenziale e metodologico specificamente studiato per le tematiche in oggetto 23

25 KPMG CPCM Methodology Generalità Estende il concetto di Corporate Performance Management (Gartner, 2001) coniugando e complementando affermate metodologie internazionali di KPMG (Business Performance Management e Finance Integration) con la competenza e l esperienza KPMG tanto in iniziative di Performance Improvement quanto di Compliance Compliance Processi Metodi CPCM Misure Sistemi Focalizza l attenzione sulla gestione sinergica dei diversi ambiti di azione (processi, metodi, misure, sistemi informativi e compliance) in ottica di gestione delle insite relazioni causa-effetto 24

26 KPMG CPCM Methodology Approccio implementativo Struttura coerente con il ciclo di Planning & Control Una snella ma importante fase di Assessment che può essere condotta in fase di review al fine di valutare ed evidenziare l avanzamento rispetto alla strategia complessiva Ogni fase di ACT si declina in interventi lungo le cinque direttrici del modello Fase ASSESS ACT REVIEW Workstream Strategy Plan Action Measure Strategy (Review) 25

27 KPMG CPCM Methodology La fase di Assessment: overview La fase di assessment è condotta mediante interviste e rielaborazioni delle risposte (sulla base di un modello di pesi ed indici configurabile) al fine di ottenere un posizionamento su di un maturity model costituito da tre livelli di crescente eccellenza EFFICACIA Livello base, in cui la gestione aziendale risponde agli obiettivi ma non nell alveo di un approccio orientato alla massimizzazione della performance EFFICIENZA Un contesto in cui alcuni aspetti della gestione aziendale sono strutturati al fine di massimizzare la performance PERFORMANCE Ogni decisione viene presa tenendo in considerazione gli obiettivi stratgici e mediante un approccio alla performance trasversale alle funzioni ed integrata 26

28 KPMG CPCM Methodology Assessment: le basi per la definizione della strategia I risultati sono rappresentati secondo una vista piramidale dalla vista complessiva del cliente rispetto al framework, passando per le cinque direttrici via via fino alle issue fondamentali di ogni direttrice ` CPCM ASSESSMENT: RESULT P ro cessi DIRETTRICI SCORE SCORE PESI PESATI Processi 1,488 30% 0,446 Sistemi C o mpliance Compliance 1,486 20% 0,297 Metodi 1,467 10% 0,147 Misure 1,380 10% 0, Sistemi 1,321 30% 0,396 M isure M eto di TOTALE 1,424 Efficacia Efficienza Performance 27

29 KPMG CPCM Methodology Assessment: la valutazione e la review della strategia Le fasi di ACT sono valutate utilizzando un metro coerente ed omogeneo ed, in particolare, rieseguendo alla fine di ciascun blocco di interventi un Assessment strutturato per valutare l avanzamento del percorso strategico P ro cessi P ro cessi ` Sistemi C o mpliance Wave 0 Sistemi C o mpliance M isure M eto di M isure M eto di Overall Effect Target Score Effic Target Score Perf Target Score Score direttrice Score direttrice pesato 30% Processi % Compliance % Metodi % Misure % Sistemi KPMG Advisory S.p.A., an Italian limited liability share capital company and a member firm of the KPMG network of independent member firms affiliated Overall Effect Target Score Effic Target Score Perf Target Score Score direttrice Score direttrice pesato 30% Processi % Compliance % Metodi % Misure % Sistemi

30 La pianificazione degli interventi Pianificare e rendere effettiva la strategia Una volta identificate le aree di miglioramento diventa il fattore chiave del successo dell iniziativa la corretta pianificazione delle stesse sulla base di un criterio che massimizzi il ritorno sulla strategia nel rispetto al costo ed all impegno richiesto ` Il modello di KPMG Advisory propone un set modelli di intervento BP&F Process Improvement Introduzione di uno strumento di BP&F definizione di una soluzione (processi e strumenti) per BP&F definizione di una soluzione integrata di BP&F e Reporting definizione di una soluzione a supporto della compliance definizione di una soluzione di Scorecarding Soluzione Compliance Soluzione Scorecarding Strumento BP&F Soluzione Reportistica Soluzione BP&F BP&F Process Improvement Contributo Tempo Soluzione BP&F+ Reporting 29

31 La pianificazione degli interventi Sinergie da ricercare nella definizione degli interventi Gli interventi che costituiscono il programma di interventi devono essere declinati lungo i cinque assi (direttrici) che costituiscono il modello e coinvolgere: La definizione, il ridisegno o la modifica dei processi L introduzione o l affinamento di modelli e metodi La definizione o l affinamento delle misure e delle metriche La valutazione degli aspetti relativi agli adempimenti normativi ed alla compliance Il disegno, l introduzione e la specializzazione dei sistemi informativi ed informatici a supporto 30

32 Agenda Spinte e tendenze evolutive Evoluzione nei contenuti e nel significato Evoluzione nei sistemi di elaborazione Evoluzione nell approccio progettuale Case Study e benefici 31

33 Case History Uno sguardo al cliente Subdisiary di Gruppo multinazionale Italiano attiva sul mercato Francese, dove riveste il ruolo di azienda leader nel settore Fast Moving Consumer Good. La Francia rappresenta per il Gruppo il terzo mercato dopo l Italia e la Germania, contribuendo per il 17% al Fatturato consolidato di gruppo. Il Fatturato Netto della legal entity francese negli ultimi 12 anni è triplicato, attestandosi a 856 milioni nel La società rappresenta una realtà dinamica ed in continua crescita, al tempo stesso attenta alla Social Responsability e alle esigenze dei suoi circa mille dipendenti, tanto da aver ottenuto per diversi anni consecutivi e nondimeno nel 2007 il premio di Best Place to Work France. 32

34 Case History Il punto di partenza (as of novembre 2006) I cicli previsionali sono mestiere del business planning che effettua tutte le attività relative alla stima ed all analisi dei volumi e delle marginalità commerciali le funzioni sono poco coinvolte (e di conseguenza poco committate) sugli obiettivi di pianificazione ogni elaborazione, analisi e controllo di informazioni richiede un dispiego di tempi ed energie non indifferenti da parte del BP 33

35 Case History L obiettivo del programma di interventi Ridisegnare il modello di controllo commerciale ed i sistemi a supporto dei processi di pianificazione, forecasting e budgeting economico al fine di: creare la cultura della pianificazione nelle funzioni di line (marketing e sales) rendere i processi di planning, forecasting e budgeting economico diffusi e partecipativi strutturare un sistema informativo integrato per consentire analisi rapide e mirate e supportare il what-if 34

36 Case History L approccio Valutazione della situazione AS-IS mediante il framework CPCM di KPMG Definizione del piano complessivo di interventi Prioritizzazione e separazione in wave progettuali Realizzazione in breve tempo (circa 6 mesi) degli interventi a maggiore impatto (budget) Riesecuzione dell assessment ad ogni ciclo progettuale per identificare allineamento all obiettivo di lungo termine Grande attenzione al Change Management ed alla formazione 35

37 Case History Le wave progettuali (manage by priority) Wave 0 - Back to basic: ridisegno dei processi di budget economico (P&L completo di divisione ) ed implementazione dei modelli IT a supporto (6 mesi) Wave 1 - Value for money: disegno dei processi di budget e forecast dei costi commerciali e relativa implementazione (5 mesi) Wave 2 - Playing with time: costruzione dei modelli di pianificazione di medio e breve termine (6 mesi) Wave 3 - Responsibility: costruzione dei modelli di controllo di sintesi (dashboard), di controllo e pianificazione operativa (previsione delle vendite mensili), dei sistemi di simulazione e della pianificazione e controllo dei costi di struttura (1 anno circa) 36

38 Case History I risultati ottenuti alla fine del programma (Luglio 2008) Coinvolgimento pieno delle funzioni di Sales e Mkt nei processi di pianificazione (circa 100pax) Creazione della cultura della pianificazione e del controllo sull intero processo economico commerciale (dai volumi di venduto, alle condizioni commerciali, alle iniziative Advertising & Promotion fino ai costi di struttura diretta) Riduzione del timing di pianificazione ed aumento della frequenza della pianificazione e dell analisi 37

39 Contatti Riccardo Bovetti Associate Partner, Business Performance Services KPMG Advisory S.p.A. Via Carlo Alberto Torino TO Tel Fax mobile Stefano Volante Senior Manager, Information Risk Management KPMG Advisory S.p.A. Via Vittor Pisani Milano - MI Tel Fax mobile

Corporate Performance & Compliance Management

Corporate Performance & Compliance Management CONSUMER INDUSTRIAL MARKET Corporate Performance & Compliance Management Turning Pressure into Performance KPMG ADVISORY Abstract La Business Intelligence costituisce uno strumento fondamentale per massimizzare

Dettagli

Gli strumenti del controllo economico-finanziario e l integrazione delle informazioni finanziarie ed i sistemi GRC (Governance, Risk e Compliance)

Gli strumenti del controllo economico-finanziario e l integrazione delle informazioni finanziarie ed i sistemi GRC (Governance, Risk e Compliance) Nicola Pierallini EVP, Tagetik Gli strumenti del controllo economico-finanziario e l integrazione delle informazioni finanziarie ed i sistemi GRC (Governance, Risk e Compliance) FG Le applicazioni di Financial

Dettagli

«La sfida della pianificazione integrata» Palazzo delle Stelline Milano, 23 Aprile 2015

«La sfida della pianificazione integrata» Palazzo delle Stelline Milano, 23 Aprile 2015 «La sfida della pianificazione integrata» Palazzo delle Stelline Milano, 23 Aprile 2015 AGENDA Dalla Distinta Base al Profit&Loss 23 Aprile 2015 Agenda Piacere, ABIC Perchè pianificare in modo integrato

Dettagli

HEALTHCARE & PUBLIC SECTOR. I Servizi per la Sanità

HEALTHCARE & PUBLIC SECTOR. I Servizi per la Sanità HEALTHCARE & PUBLIC SECTOR I Servizi per la Sanità Advisory 2 I Servizi per la Sanità I Servizi per la Sanità 3 L esperienza che crea valore Per creare valore nel mondo della Sanità servono degli specialisti.

Dettagli

sfide del ventunesimo Secolo

sfide del ventunesimo Secolo 21 Century Finance Survey Ottimizzare i le potenzialità, garantire i risultati. ti Il CFO di fronte alle sfide del ventunesimo Secolo Copyright 2013 - Business International È vietata la riproduzione,

Dettagli

Ridurre l operatività ed ottimizzare le fonti informative. un unico partner tecnologico per l intero ciclo di vita

Ridurre l operatività ed ottimizzare le fonti informative. un unico partner tecnologico per l intero ciclo di vita il nostro approccio alla consulenza Ridurre l operatività ed ottimizzare le fonti informative un unico partner tecnologico per l intero ciclo di vita del progetto implementare i modelli di business avvalendosi

Dettagli

Claudio Lattanzi. More Controllo Performance: i dati. unico progetto di modellazione

Claudio Lattanzi. More Controllo Performance: i dati. unico progetto di modellazione Claudio Lattanzi More Controllo Performance: i dati transazionali ed aggregati in un unico progetto di modellazione Le informazioni sono in continua crescita ma non sempre questo patrimonio aziendale viene

Dettagli

Il Piano Industriale

Il Piano Industriale LE CARATTERISTICHE DEL PIANO INDUSTRIALE 1.1. Definizione e obiettivi del piano industriale 1.2. Requisiti del piano industriale 1.3. I contenuti del piano industriale 1.3.1. La strategia realizzata e

Dettagli

Business Intelligence. a new. one technology. All in & One. world. one product. Performance. one vision. Management

Business Intelligence. a new. one technology. All in & One. world. one product. Performance. one vision. Management Business Intelligence a new one technology world All in & One Performance one product one vision Management 1 The new world of BI and CPM Andrea Maderna Sales Director BOARD Italia Milano, 8 Marzo 2012

Dettagli

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12 SYLLABUS Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Alessandro Cortesi Il primo macro-modulo ha l obiettivo di permettere ai partecipanti di utilizzare con efficacia i sistemi software per la corretta

Dettagli

dalle alle Oggetto Implementazione modelli di cost accounting

dalle alle Oggetto Implementazione modelli di cost accounting Agenda Data dalle alle Oggetto Implementazione modelli di cost accounting 12:30 13:20 Case Study 3: Nuovo Modello di costing "per cliente, implementato in una Società Aeroportuale Venerdì 15 Maggio Esercitazione

Dettagli

Alcune persone guardano le cose accadere. Altre fanno in modo che accadano!

Alcune persone guardano le cose accadere. Altre fanno in modo che accadano! 2013 Alcune persone guardano le cose accadere. Altre fanno in modo che accadano! Nel mondo economico dei nostri tempi, la maggior parte delle organizzazioni spende migliaia (se non milioni) di euro per

Dettagli

1- Corso di IT Strategy

1- Corso di IT Strategy Descrizione dei Corsi del Master Universitario di 1 livello in IT Governance & Compliance INPDAP Certificated III Edizione A. A. 2011/12 1- Corso di IT Strategy Gli analisti di settore riportano spesso

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Audit. Tax. Consulting. Corporate Finance. Servizi di Accounting Advisory Soluzioni operative ed efficaci, su misura per i vostri bisogni

Audit. Tax. Consulting. Corporate Finance. Servizi di Accounting Advisory Soluzioni operative ed efficaci, su misura per i vostri bisogni Audit. Tax. Consulting. Corporate Finance. Servizi di Accounting Advisory Soluzioni operative ed efficaci, su misura per i vostri bisogni Supporto all area amministrazione, finanze e controllo Dovete risolvere

Dettagli

uadro Business Intelligence Professional Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda

uadro Business Intelligence Professional Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda Fa quadrato attorno alla tua azienda Professional Perché scegliere Cosa permette di fare la businessintelligence: Conoscere meglio i dati aziendali, Individuare velocemente inefficienze o punti di massima

Dettagli

Software di ausilio alla Governance IT

Software di ausilio alla Governance IT Seminario Software di ausilio alla Governance IT Giuseppe Marciante g.marciante@gmail.com IT Cost Management Piano dei conti IT Struttura del Budget IT Procurement Agenda Project & Portfolio Management

Dettagli

ORDINE DEGLI ATTUARI

ORDINE DEGLI ATTUARI La Funzione Attuariale in ottica Solvency 2 La Data Governance Paola Scarabotto Roma, 1 luglio 2014 Agenda I requisiti normativi e regolamentari Principi di riferimento Architettura dei processi DQ Rischi

Dettagli

IS Governance in action: l esperienza di eni

IS Governance in action: l esperienza di eni IS Governance in action: l esperienza di eni eni.com Giancarlo Cimmino Resp. ICT Compliance & Risk Management Contenuti L ICT eni: mission e principali grandezze IS Governance: il modello organizzativo

Dettagli

Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture

Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture TRASFORMARE LE COMPAGNIE ASSICURATIVE Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture Costruire la compagnia digitale? L approccio DDway alla trasformazione dell IT Un percorso

Dettagli

Strumenti di supporto alle decisioni e all analisi aziendale Business Intelligence? Corporate Performance Management?

Strumenti di supporto alle decisioni e all analisi aziendale Business Intelligence? Corporate Performance Management? Strumenti di supporto alle decisioni e all analisi aziendale Business Intelligence? Corporate Performance Management? Come leggere questo mercato L offerta di OutlookSoft: Everest Federico Della Casa Centro

Dettagli

Il nuovo paradigma della BI in Angelini : analizzare, condividere e decidere tramite la Mobility di SAP. a cura di:

Il nuovo paradigma della BI in Angelini : analizzare, condividere e decidere tramite la Mobility di SAP. a cura di: Il nuovo paradigma della BI in Angelini : analizzare, condividere e decidere tramite la Mobility di SAP a cura di: AGENDA Il Gruppo Angelini La strategia di Business Intelligence in Angelini: una evoluzione

Dettagli

SIMULWARE. Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci

SIMULWARE. Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci SIMULWARE Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci Introduzione Il mercato di riferimento per la Business Intelligence è estremamente eterogeneo: dalla piccola azienda

Dettagli

IL REPORTING DIREZIONALE

IL REPORTING DIREZIONALE IL REPORTING DIREZIONALE Il Reporting Direzionale è uno degli strumenti chiave necessari al management per governare l azienda e rappresenta il momento di sintesi delle rilevazioni contabili che permettono

Dettagli

L approccio MESA alla Business Intelligence e al Performance Management

L approccio MESA alla Business Intelligence e al Performance Management L approccio MESA alla Business Intelligence e al Performance Management Agenda 2 MESA Analitica: una nuova visione Le nuove metodologie per la BI e il CPM Perché MESA: la nostra visione, la nostra value

Dettagli

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence I casi di successo dell Osservatorio Smau e School of Management del Politecnico di Milano * Il caso Brix distribuzione: monitorare le performance economicofinanziarie di una rete di supermercati attraverso

Dettagli

Casale SA: l adozione di SAP riunisce le molteplici realtà gestionali aziendali in un unico software

Casale SA: l adozione di SAP riunisce le molteplici realtà gestionali aziendali in un unico software Casale SA.. Utilizzata con concessione dell autore. Casale SA: l adozione di SAP riunisce le molteplici realtà gestionali aziendali in un unico software Partner Nome dell azienda Casale SA Settore EPC

Dettagli

Excellence Consulting. Company Profile

Excellence Consulting. Company Profile Excellence Consulting Company Profile Chi siamo L ECCELLENZA, l elemento principale della nostra value proposition non è solo il nostro brand ma fa parte anche del nostro DNA. Noi proponiamo eccellenza

Dettagli

Cultura organizzativa, sistemi di performance e metriche Stato dell'arte e trends

Cultura organizzativa, sistemi di performance e metriche Stato dell'arte e trends Cultura organizzativa, sistemi di performance e metriche Stato dell'arte e trends AGENDA Premessa : contesto e definizione di performance Metriche Impatti Conclusioni Il contesto "una provocazione" Quanto

Dettagli

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Introduzione alla ISO 27001 La metodologia Quality Solutions Focus on: «L analisi

Dettagli

Il ruolo dei sistemi di supporto alle decisioni nel recupero di efficienza aziendale. 18 aprile 2005 Carlo Masseroli

Il ruolo dei sistemi di supporto alle decisioni nel recupero di efficienza aziendale. 18 aprile 2005 Carlo Masseroli Il ruolo dei sistemi di supporto alle decisioni nel recupero di efficienza aziendale 18 aprile 2005 Carlo Masseroli CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT: DEFINIZIONE I SISTEMI DI SUPPORTO ALLE DECISIONI O

Dettagli

Gestione Unica Utenti End User Support and Application Management Services

Gestione Unica Utenti End User Support and Application Management Services A COSA SERVE Fornisce supporto a 360 agli Utenti Gestione ottimizzata dell intero «ciclo di vita» degli asset informatici dalla acquisizione alla dismissione, eliminando l impatto della complessità tecnologica

Dettagli

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 2014 Cloud Computing 2014: mercato, adozione, scenario competitivo Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 INDICE INDICE DELLE FIGURE 2 INDICE DELLE TABELLE

Dettagli

Il CONTROLLO DI GESTIONE

Il CONTROLLO DI GESTIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA A.A. 2010 2011 GESTIONE AZIENDALE 2 10.12.2010 Il CONTROLLO DI GESTIONE ESPERIENZE D D AZIENDA Relatore: Dr. Fabrizio Pascucci fabriziopascucci@yahoo.it La Funzione

Dettagli

INFORMAZIONE E MANAGEMENT STRATEGICO

INFORMAZIONE E MANAGEMENT STRATEGICO INFORMAZIONE E MANAGEMENT STRATEGICO CAP 10 IL SISTEMA DI PERFORMANCE MANAGEMENT DOCENTE: CHIARA DEMARTINI mariachiara.demartini@unipv.it Agenda Dal performance measurement al performance management Il

Dettagli

Osservatorio CRM 2015

Osservatorio CRM 2015 Con il patrocinio di: Osservatorio CRM 2015 CRM: qual è il grado di maturità strategica, operativa e tecnologica nelle aziende italiane? www.cdirectconsulting.it La ricerca CONTESTO E OBIETTIVI: L Osservatorio

Dettagli

Value proposition RETAIL

Value proposition RETAIL Value proposition RETAIL La problematica Con il perdurare della crisi economico-finanziaria, le aziende di tutti i settori si stanno focalizzando nella ricerca prioritaria di soluzioni che consentano la

Dettagli

Un unica piattaforma, tanti benefici. Gestire i dati come un asset aziendale. BUSINESS PRINCIPALI PIATTAFORME DI MERCATO

Un unica piattaforma, tanti benefici. Gestire i dati come un asset aziendale. BUSINESS PRINCIPALI PIATTAFORME DI MERCATO group Datawarehouse Gestire i dati come un asset aziendale. La numerosità delle informazioni all interno delle realtà aziendali operanti su diversi ambiti (Finance, Energy, Industria, Grande Distribuzione,

Dettagli

Edizione 2010. www.sovedi.it

Edizione 2010. www.sovedi.it Edizione 2010 www.sovedi.it SOVEDI s.r.l. Via Antica, 3-25080 Padenghe sul Garda (BS) email: info@sovedi.it tel: +39 0302076341 CAP.SOC. 51.480,00 - C.F. p.iva 00632180246 SOVEDI nasce nel 1978 a Vicenza.

Dettagli

MARKETING DEI PRODOTTI VITIVINICOLI

MARKETING DEI PRODOTTI VITIVINICOLI Anno Accademico 2008/09 MARKETING DEI PRODOTTI VITIVINICOLI Appunti dalle lezioni del Prof. Diego Begalli 5. STRATEGIA, PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Pianificazione d azienda Pianificazione strategica Pianificazione

Dettagli

Pianificazione Budget e sistemi ERP

Pianificazione Budget e sistemi ERP Pianificazione Budget e sistemi ERP 1 A. A. 2 0 0 8 / 2 0 0 9 P R O G R A M M A Z I O N E E C O N T R O L L O, C L E M A N D R E A C I L L O N I L Ì, M E R C O L E D Ì 2 6 M A R Z O 2 0 0 9 Sintesi della

Dettagli

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti Si rivolge a: Forza vendita diretta Agenti Responsabili vendite Il catalogo MARKET Responsabili commerciali Imprenditori con responsabilità diretta sulle vendite 34 di imprese private e organizzazioni

Dettagli

SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze

SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze Caso di successo Microsoft Integration SACE BT SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze Informazioni generali Settore Istituzioni finanziarie Il Cliente Il Gruppo

Dettagli

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO

Dettagli

IT Compensation Survey. 1^ Edizione - Indagine 2015

IT Compensation Survey. 1^ Edizione - Indagine 2015 IT Compensation Survey 1^ Edizione - Indagine 2015 IT Compensation Survey L evoluzione del contesto tecnologico in cui le aziende oggi si trovano ad operare e l esigenza di erogare «servizi 2.0» sempre

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

INNOVAZIONE E RICERCA AL SERVIZIO DELLE AZIENDE E DELLE PERSONE

INNOVAZIONE E RICERCA AL SERVIZIO DELLE AZIENDE E DELLE PERSONE INNOVAZIONE E RICERCA AL SERVIZIO DELLE AZIENDE E DELLE PERSONE OD&M Consulting è una società di consulenza specializzata nella gestione e valorizzazione delle persone e nella progettazione di sistemi

Dettagli

Aprire nuove opportunità al Business usando il BPM e la modellizzazione IBM Business Process Management

Aprire nuove opportunità al Business usando il BPM e la modellizzazione IBM Business Process Management Aprire nuove opportunità al Business usando il BPM e la modellizzazione IBM Business Process Management 2007 IBM Corporation Il Business oggi è globale e cambia rapidamente Le aziende oggi devono reagire

Dettagli

Il processo di definizione e gestione del Risk Appetite nelle assicurazioni italiane. Renzo G. Avesani, Presidente CROFI

Il processo di definizione e gestione del Risk Appetite nelle assicurazioni italiane. Renzo G. Avesani, Presidente CROFI Il processo di definizione e gestione del Risk Appetite nelle assicurazioni italiane Renzo G. Avesani, Presidente CROFI Milano, 10 07 2013 1. Che cosa è il Risk Appetite? 2. Il processo di Risk Appetite

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE

IL CONTROLLO DI GESTIONE IL CONTROLLO DI GESTIONE CORSO BASE Milano, 20 e 21 maggio 2014 A cura di dottor Alessandro Tullio Studio di Consulenza dottor Alessandro Tullio Il controllo di gestione ed Il ruolo del Controller Docente:

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Sistemi per le decisioni Dai sistemi gestionali ai sistemi di governo

Sistemi per le decisioni Dai sistemi gestionali ai sistemi di governo Sistemi per le decisioni Dai sistemi gestionali ai sistemi di governo Obiettivi. Presentare l evoluzione dei sistemi informativi: da supporto alla operatività a supporto al momento decisionale Definire

Dettagli

non accontentarti dell orizzonte, cerca L INFINITO.

non accontentarti dell orizzonte, cerca L INFINITO. non accontentarti dell orizzonte, cerca L INFINITO. Jim Morrison Società Algol Consulting: il partner per i progetti ERP Fin dall inizio della sua attività, l obiettivo di Algol Consulting è stato quello

Dettagli

Un unico modello di Governance per un gruppo industriale all avanguardia. Dott. Riccardo Fava

Un unico modello di Governance per un gruppo industriale all avanguardia. Dott. Riccardo Fava Un unico modello di Governance per un gruppo industriale all avanguardia e Dott. Riccardo Fava Agenda About Altea About Baltur e Fava La Scelta di un ERP internazionale Il Futuro 2 About Altea OLTRE 14

Dettagli

ZeroUno Executive Dinner

ZeroUno Executive Dinner L ICT per il business nelle aziende italiane: mito o realtà? 30 settembre 2008 Milano, 30 settembre 2008 Slide 0 I principali obiettivi strategici delle aziende Quali sono i primi 3 obiettivi di business

Dettagli

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Osservatorio Cloud & ICT as a Service Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Mariano Corso Stefano Mainetti 17 Dicembre 2013 Collaborative Business

Dettagli

Microsoft Dynamics AX per le aziende di servizi

Microsoft Dynamics AX per le aziende di servizi Microsoft Dynamics AX per le aziende di servizi Una crescita sostenibile attraverso il potenziamento dei clienti più redditizi 2012 Microsoft Dynamics AX con il modulo Professional Services offre una soluzione

Dettagli

Velocizzare i cicli di pianificazione e l'accuratezza del forecast per reagire alle imprevedibilità del mercato

Velocizzare i cicli di pianificazione e l'accuratezza del forecast per reagire alle imprevedibilità del mercato FUTURO PROSSIMO Velocizzare i cicli di pianificazione e l'accuratezza del forecast per reagire alle imprevedibilità del mercato ROBERTO FONTANA Marketing Manager BI&Performance Management - IBM SWG ANDREA

Dettagli

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Clément PERRIN / Daniela TAVERNA - Senior Project Manager Milano, 20 Aprile 2012 Con l acquisizione da parte di BNPP 6 anni

Dettagli

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI COACHING LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI I N D I C E 1 [CHE COSA E IL COACHING] 2 [UN OPPORTUNITA DI CRESCITA PER L AZIENDA] 3 [ COME SI SVOLGE UN INTERVENTO DI COACHING ]

Dettagli

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader CMDBuilDAY La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante Practice Leader 15 Aprile 2010 La ripresa nelle economie dei Paesi avanzati Valori % del PIL Mondo USA Giappone

Dettagli

La Business Intelligence Ready to go Ready to work

La Business Intelligence Ready to go Ready to work SIDI SpA Soluzione KPI S La Business Intelligence Ready to go Ready to work Monitoring KPI s Monitoring KPI s è una Soluzione che fornisce, nella modalità sintetica e di maggior dettaglio, informazioni

Dettagli

Risorsa N 038180. Nel 2011: Corso Project Management di progetti ICT (Sciaky Europe) Nel 2010: Corso Partner Decysion

Risorsa N 038180. Nel 2011: Corso Project Management di progetti ICT (Sciaky Europe) Nel 2010: Corso Partner Decysion Risorsa N 038180 DATI ANAGRAFICI: Nato nel : 1980 Sede Lavorativa : Milano FORMAZIONE E CORSI: Nel 2011: Corso Project Management di progetti ICT (Sciaky Europe) Nel 2010: Corso Partner Decysion ISTRUZIONE

Dettagli

La Business Intelligence per competere e governare il cambiamento Vittorio Arighi Practice Leader Netconsulting

La Business Intelligence per competere e governare il cambiamento Vittorio Arighi Practice Leader Netconsulting La Business Intelligence per competere e governare il cambiamento Vittorio Arighi Practice Leader Netconsulting 9 ottobre 2014 L andamento del PIL a livello mondiale: l Italia continua ad arretrare Mondo

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

Mario Quartarone. Reporting finanziario. Automatizzare la creazione di. agli azionisti, per ridurre errori e rischi

Mario Quartarone. Reporting finanziario. Automatizzare la creazione di. agli azionisti, per ridurre errori e rischi Mario Quartarone Reporting finanziario. Automatizzare la creazione di documenti di bilancio, nota integrativa, comunicazioni agli azionisti, per ridurre errori e rischi 2 IBM Cognos BI IBM SPSS IBM Cognos

Dettagli

L IT a supporto della condivisione della conoscenza

L IT a supporto della condivisione della conoscenza Evento Assintel Integrare i processi: come migliorare il ritorno dell investimento IT Milano, 28 ottobre 2008 L IT a supporto della condivisione della conoscenza Dott. Roberto Butinar AGENDA Introduzione

Dettagli

UML e (R)UP (an overview)

UML e (R)UP (an overview) Lo sviluppo di sistemi OO UML e (R)UP (an overview) http://www.rational.com http://www.omg.org 1 Riassumento UML E un insieme di notazioni diagrammatiche che, utilizzate congiuntamente, consentono di descrivere/modellare

Dettagli

IT governance & management. program

IT governance & management. program IT governance & management Executive program VI EDIZIONE / GENNAIO - maggio 2016 PERCHÉ QUESTO PROGRAMMA Nell odierno scenario competitivo l ICT si pone come un fattore abilitante dei servizi di business

Dettagli

Strumenti di Previsione, Monitoraggio e Controllo dei consumi energetici

Strumenti di Previsione, Monitoraggio e Controllo dei consumi energetici Strumenti di Previsione, Monitoraggio e Controllo dei consumi energetici Dott. Marco Giusti, Sales Manager di Inspiring Software Agenda Energy management L approccio metodologico Formazione Survey & Assessment

Dettagli

scenario, trend, opportunità

scenario, trend, opportunità Cloud Computing nelle Imprese Italiane scenario, trend, opportunità Alfredo Gatti Managing Partner MODELLI EMERGENTI di SVILUPPO ed IMPLEMENTAZIONE Unione Parmense degli Industriali Pal. Soragna Parma

Dettagli

TXT e-solutions. Passion for Quality. Marzo 2014

TXT e-solutions. Passion for Quality. Marzo 2014 TXT e-solutions Passion for Quality Marzo 2014 TXT e-solutions S.p.A. Fornitore Internazionale di prodotti e soluzioni software dedicati a Grandi Clienti Un azienda solida, con budget raggiunti e bilanci

Dettagli

INTRODUZIONE PARTE I LA PREVENZIONE E LA DIAGNOSI

INTRODUZIONE PARTE I LA PREVENZIONE E LA DIAGNOSI INTRODUZIONE 1. CRISI D IMPRESA 1.1. Crisi e risanamento pag. 5 1.2. Le cause della crisi pag. 7 1.3. Gli indicatori della crisi pag. 12 1.4. Gli eventi scatenanti pag. 18 1.5. I modelli di intervento

Dettagli

E-Mail. Scheduling. Modalità d invio. E-Mail

E-Mail. Scheduling. Modalità d invio. E-Mail BI BI Terranova, azienda leader in Italia per le soluzioni Software rivolte al mercato delle Utilities, propone la soluzione Software di Business Intelligence RETIBI, sviluppata per offrire un maggiore

Dettagli

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE CRM E GESTIONE DEL CLIENTE La concorrenza è così forte che la sola fonte di vantaggio competitivo risiede nella creazione di un valore superiore per i clienti, attraverso un investimento elevato di risorse

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business I risultati della survey Workshop Milano,12 giugno 2012 Il campione 30 SGR aderenti, rappresentative di circa il 75% del patrimonio

Dettagli

Ferrara, 18 gennaio 2011. Gianluca Nostro Senior Sales Consultant Oracle Italia

Ferrara, 18 gennaio 2011. Gianluca Nostro Senior Sales Consultant Oracle Italia Ferrara, 18 gennaio 2011 Gianluca Nostro Senior Sales Consultant Oracle Italia Agenda 18 gennaio 2011 Kick Off Oracle - ICOS Business Intelligence: stato dell arte in Italia Oracle Business Intelligence

Dettagli

La sfida che si può vincere: innovare ed essere più competitivi riducendo i costi IT Brunello Bonanni Center of Excellence Manager IBM Italia

La sfida che si può vincere: innovare ed essere più competitivi riducendo i costi IT Brunello Bonanni Center of Excellence Manager IBM Italia La sfida che si può vincere: innovare ed essere più competitivi riducendo i costi IT Brunello Bonanni Center of Excellence Manager IBM Italia Le aziende sono sotto pressione Le aziende sentono la pressante

Dettagli

Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA

Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA ESPANSIONE INTERNAZIONALE, MAGGIORE INTEGRAZIONE NELLA GESTIONE DEI DATI E MIGLIORAMENTO DELLA STANDARDIZZAZIONE DELLE PROCEDURE,

Dettagli

Gestione completa della distribuzione ai punti vendita attraverso la soluzione SAP Retail

Gestione completa della distribuzione ai punti vendita attraverso la soluzione SAP Retail Gruppo Fratelli Pietrini S.p.a - Scarpamondo. Utilizzata con concessione dell autore. Gestione completa della distribuzione ai punti vendita attraverso la soluzione SAP Retail Partner Nome dell azienda

Dettagli

Stefano Leofreddi Senior Vice President Risk Management Integrato. 1 Ottobre 2014, Roma

Stefano Leofreddi Senior Vice President Risk Management Integrato. 1 Ottobre 2014, Roma Il Risk Management Integrato in eni Stefano Leofreddi Senior Vice President Risk Management Integrato 1 Ottobre 2014, Roma Indice - Sviluppo del Modello RMI - Governance e Policy - Processo e Strumenti

Dettagli

APPLICAZIONI LINE OF BUSINESS

APPLICAZIONI LINE OF BUSINESS APPLICAZIONI LINE OF BUSINESS MICROSOFT ENTERPRISE CLUB Disponibile anche sul sito: www.microsoft.com/italy/eclub/ Le soluzioni Microsoft per il Business Performance Management APPLICAZIONI LINE OF BUSINESS

Dettagli

*oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti

*oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti *oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti significa soprattutto un supporto professionale concreto!

Dettagli

ETA Management. ETA Management S.r.l. Via Volturno, 47 20124 Milano Tel. 02 36576055 Fax. 02 36576314 info@etamanagement.it. Milano, Gennaio 2009

ETA Management. ETA Management S.r.l. Via Volturno, 47 20124 Milano Tel. 02 36576055 Fax. 02 36576314 info@etamanagement.it. Milano, Gennaio 2009 Milano, Gennaio 2009 ETA Management ETA Management S.r.l. Via Volturno, 47 20124 Milano Tel. 02 36576055 Fax. 02 36576314 info@etamanagement.it Noi crediamo che oggi, NELL' EPOCA DELLA "DIGITAL ECONOMY,

Dettagli

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business Key Value for high performance business Consulenza Direzionale www.kvalue.net KValue Srl Via E. Fermi 11-36100 Vicenza Tel/Fax 0444 149 67 11 info@kvalue.net Presentazione Società L approccio KValue KValue

Dettagli

Business Consultant & ICT Strategic Partner. Un team di consulenti esperti nei processi e nei sistemi AZIENDALI

Business Consultant & ICT Strategic Partner. Un team di consulenti esperti nei processi e nei sistemi AZIENDALI Consultant & ICT Strategic Partner b e e Un team di consulenti esperti nei processi e nei sistemi AZIENDALI BEE CONSULTING SRL Via Rimassa 70/7 Genova Tel/Fax (+39) 010.582489 Cap.Soc. 20.000,00 i.v. P.Iva

Dettagli

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile ESSERE O APPARIRE Le assicurazioni nell immaginario giovanile Agenda_ INTRODUZIONE AL SETTORE ASSICURATIVO La Compagnia di Assicurazioni Il ciclo produttivo Chi gestisce tutto questo Le opportunità di

Dettagli

Andaf Riproduzione riservata

Andaf Riproduzione riservata Terrorismo internazionale Etica Globalizzazione Operazioni straordinarie Mercati Tecnologie Relazioni internazionali Evoluzione normativa Business & strategie Finanziari Contabili Strategici Operativi

Dettagli

MILANO TORINO GENOVA

MILANO TORINO GENOVA MILANO TORINO GENOVA International Audit Services Srl IAS è una società di revisione nata dall iniziativa di un gruppo di professionisti con esperienza ultra ventennale nelle discipline economiche e giuridiche

Dettagli

Prefazione. Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1

Prefazione. Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1 Indice Prefazione Autori XI XV Parte prima - La funzione finanziaria nel management delle imprese 1 Capitolo 1 Compiti ed evoluzione della funzione finanziaria 3 1.1 Compiti e finalità della funzione finanziaria

Dettagli

WebBi S.r.l offre consulenza e soluzioni per le seguenti aree: Data Warehousing. Business Intelligence. Disegno di architetture integrate

WebBi S.r.l offre consulenza e soluzioni per le seguenti aree: Data Warehousing. Business Intelligence. Disegno di architetture integrate Migliorare l organizzazione per migliorare la qualità delle decisioni. Migliorare la qualità dei collaboratori per migliorare il servizio alla clientela. WebBi S.r.l offre consulenza e soluzioni per le

Dettagli

WebRatio. Per il settore Energy e Utilities. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7

WebRatio. Per il settore Energy e Utilities. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7 WebRatio Per il settore Energy e Utilities Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 7 Il divario tra Business e IT nel settore Energy e Utilities Il settore Energy e Utilities è in grande

Dettagli

ANTONELLA LAVAGNINO COMUNICAZIONE & MARKETING

ANTONELLA LAVAGNINO COMUNICAZIONE & MARKETING ANTONELLA LAVAGNINO COMUNICAZIONE & MARKETING CREARE OPPORTUNITÀ PER COMPETERE Oggi le imprese di qualsiasi settore e dimensione devono saper affrontare, singolarmente o in rete, sfide impegnative sia

Dettagli

Temporary Manager Short master per il ruolo di T.M.

Temporary Manager Short master per il ruolo di T.M. Sistema di qualità conforme allo standard ISO 9001:2008 certificato n 9175.AMB3 Autorizzazione Ministero del Lavoro n 13/I/0015692/03.04 per Ricerca e Selezione del Personale Autorizzazione Ministero del

Dettagli

Piano Industriale. Logiche di costruzione e strutturazione dei contenuti. Guida Operativa

Piano Industriale. Logiche di costruzione e strutturazione dei contenuti. Guida Operativa Piano Industriale Logiche di costruzione e strutturazione dei contenuti Guida Operativa Indice 1. Premessa 2. Le componenti del Piano Industriale 3. La strategia realizzata 4. Le intenzioni strategiche

Dettagli

FAST SCM for Mill Products. Un investimento ad elevato valore aggiunto

FAST SCM for Mill Products. Un investimento ad elevato valore aggiunto FAST SCM for Mill Products Un investimento ad elevato valore aggiunto Un investimento ad elevato valore aggiunto In qualsiasi settore si operi, legno, tessile, materiali edili, cartario o metalli è innegabile

Dettagli

Commissione per la Sostenibilità Logistica

Commissione per la Sostenibilità Logistica Commissione per la Sostenibilità Logistica Relazione su incontro 23.2.15 Sono stati presentati, da parte di Alessandro Trojan, Partner di KPMG, i risultati del questionario (vedi allegato) consegnato durante

Dettagli

Project Portfolio Management e Program Management in ambito ICT: la verifica di fattibilità del Piano.

Project Portfolio Management e Program Management in ambito ICT: la verifica di fattibilità del Piano. Project Portfolio Management e Program Management in ambito ICT: la verifica di fattibilità del Piano. di: Enrico MASTROFINI Ottobre 2004 Nella formulazione iniziale del Piano Ict sono di solito inseriti

Dettagli

IFRS 15 Ricavi: un nuovo modello di rilevazione Un approccio integrato per la gestione della first adoption

IFRS 15 Ricavi: un nuovo modello di rilevazione Un approccio integrato per la gestione della first adoption IFRS 15 Ricavi: un nuovo modello di rilevazione Un approccio integrato per la gestione della first adoption aspetti rilevanti Valore Aggiunto - Proposto Riconoscimento dei ricavi: un nuovo modello Nel

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli