Ultima versione: 11g R2

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ultima versione: 11g R2"

Transcript

1 UNIVERSITA DI BOLOGNA ORACLE DATABASE Oracle è uno tra i più famosi database management system (DBMS). Ultima versione: 11g R2 SQL Developer -> strumento di gestione Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 1

2 LICENZE E PIATTAFORME SUPPORTATE Licenze 'Enterprise Edition' (EE) 'Standard Edition' (SE) 'Standard Edition One' 'Express Edition' ('Oracle Database XE') Piattaforme Apple Mac OS X Server: PowerPC HP HP-UX: PA-RISC, Itanium HP Tru64 UNIX: Alpha HP OpenVMS: Alpha, Itanium IBM AIX5L: IBM POWER IBM z/os: zseries Linux: x86, x86-64, PowerPC, zseries, Itanium Microsoft Windows: x86, x86-64, Itanium Sun Solaris: SPARC, x86, x86-64 Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 2

3 STRUTTURA DEL DATABASE Set di processi di un istanza: PMON (monitor dei processi) SMON (monitor di sistema) DBWR (scrive nei datafile) LGWR (scrive nei logfile) CKPT (scrive i checkpoint controllandone la consistenza) ARCH (archiviatore dei log delle transazioni per il DB in modalità archive log mode) Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 3

4 ARCHITETTURA CLIENT-SERVER L architettura di Oracle si basa sul classico paradigma di comunicazione client-server, in cui sono presenti uno o più processi client che richiedono un servizio, e, un processo server che eroga tale servizio. Lato client sono quindi disponibili per gli utilizzatori finali del database le funzionalità di controllo, formulazione richieste via SQL, immissione ed elaborazione dati, e, visualizzazione dei risultati; di contro, lato server, troviamo la logica della base di dati e il data processing vero e proprio Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 4

5 DIMENSIONE MAX DATABASE BIGFILE TABLESPACE maximum datafile size = db_block_size* maximum number of blocks. maximum datafile size =2 32 *32/1024/1024 G= G. maximum database size = maximum datafile size*maximum datafile maximum database size =131072*65533 G= G. Il massimo numero di indici per tabella è infinito Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 5

6 DATATYPE Datatype VARCHAR2(size) NVARCHAR2(size) CHAR(size) NCHAR(size) NUMBER(p,s) BINARY_INTEGER LONG DATE TIMESTAMP (fractional_seconds_precisio n) TIMESTAMP (fractional_seconds_precisio n) WITH {LOCAL} TIMEZONE Description Questo tipo alfanumerico è a lunghezza variabile e può memorizzare fino a 4000 caratteri. Come VARCHAR2 ma con set di caratteri UNICODE o comunque NATIONAL CHARACTER SET. Rappresenta sequenze alfanumeriche (lettere e numeri) Dati Unicode di tipo carattere a lunghezza fissa contenenti n caratteri. Consente la memorizzazione di valori numerici interi, positivi e negativi, dei numeri a virgola fissa e di quelli a virgola mobile signed integers (older slower version of PLS_INTEGER) Character data of variable length (A bigger version the VARCHAR2 datatype) È usato per memorizzare date e orari. Questo tipo di dato è un'estensione del tipo DATE che permette di specificare la precisione della frazione di secondo memorizzata. Questo tipo di dato è un'estensione del TIMESTAMP che permette di memorizzare la differenza di time zone, cioè la differenza tra l ora locale e la UTC INTERVAL YEAR TO MONTH Rappresenta un periodo di tempo come anni e mesi INTERVAL DAY TO SECOND Usato per rappresentare periodo di tempo come giorno, ora, minuti e secondi. RAW(size) E' un tipo di dato a dimensione variabile, usato per memorizzare dati non-strutturati, senza avere conversione in caratteri. XMLType XML data Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 6

7 CUSTOM DATATYPE E possibile definire Tipi di oggetti personalizzati: CREATE OR REPLACE TYPE <type_name> AUTHID <CURRENT USER DEFINER> AS OBJECT ( <attribute> <attribute data_type>); CREATE OR REPLACE TYPE phone_t AS OBJECT ( a_code CHAR(3), p_number CHAR(8)); INSERT INTO phone (per_id, per_phone) VALUES (2, phone_t('212', ' ')); Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 7

8 SUPPORTO LARGE OBJECT Memorizza dati string nel database nel formato character set CLOB Character Large Object Dati stringa memorizzati nel formato National Character Set NCLOB National Character Large Object Memorizzano tipi di dati in formato binario. BLOB Binary Large Object Un file binario archiviato al di fuori della base di dati nel sistema host di file del sistema operativo, ma accessibile da tabelle. BFILE pointer to binary file on disk Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 8

9 DATI SPAZIALI E GEOMETRICI Oracle Spatial è progettato per rendere la gestione dei dati spaziali più semplice e più naturale per gli utenti di applicazioni location-enabled e sistemi di informazione geografica (GIS). Geometry Types Una geometria è una sequenza ordinata di vertici che sono collegati da segmenti di linea retta o archi di cerchio. La semantica della geometria è determinata dal suo tipo. Spatial supporta diversi tipi primitivi, e le geometrie sono composte da collezioni di questi tipi, tra cui i bidimensionali: Points Line strings n-point polygons Arc line strings (All arcs are generated as circular arcs.) Arc polygons Compound polygons Compound line strings Circles Optimized rectangles Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 9

10 UNIVERSITA DI BOLOGNA ORACLE DATABASE DATI SPAZIALI E GEOMETRICI MBR ENCLOSING INDICIZZAZIONE Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 10

11 CONTROLLO DI TIPO SUI CAMPI I constraint (o vincoli), sono delle regole che vengono stabilite all'interno di una tabella Oracle che servono ad evitare che l'utente possa inserire dati non conformi ad alcune regole. Queste regole possono preservare l'inserimento dei dati o l'integrità referenziale tra le tabelle. NOT NULL CHECK UNIQUE PRIMARY KEY FOREIGN KEY La colonna non può essere NULL Per controllare il valore (>,..) Unicità dei valori Controlla che la chiave sia unica Fa un controllo sulle chiavi esterne Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 11

12 TRIGGER Le dimensioni del trigger non può superare i 32 KB. Un trigger semplice può essere eseguito esattamente in uno dei punti seguenti: Prima della dichiarazione attivazione Dopo la dichiarazione attivazione Prima di ogni riga che interessa la dichiarazione di attivazione Dopo ogni riga che interessa la dichiarazione di attivazione Per creare un trigger si usa CREATE TRIGGER. CREATE TRIGGER nome_trigger modo evento [OR evento] ON tabella [REFERENCING referenza] [FOR EACH ROW] [WHEN (predicato SQL)] blocco PL/SQL; STORED PROCEDURE CREATE OR REPLACE TRIGGER Print_salary_changes BEFORE DELETE OR INSERT OR UPDATE ON emp FOR EACH ROW WHEN (NEW.EMPNO > 0) DECLARE sal_diff number; BEGIN sal_diff := :NEW.SAL - :OLD.SAL; dbms_output.put('old salary: ' :OLD.sal); dbms_output.put(' New salary: ' :NEW.sal); dbms_output.put_line(' Difference ' sal_diff); END; Il linguaggio usato per codificare stored procedure è un estensione procedurale database-specific di SQL. CREATE [ OR REPLACE ] PROCEDURE [ schema. ]procedure [ (argument [ IN OUT IN OUT ] [ NOCOPY ] datatype ) ] [ invoker_rights_clause ] { IS AS } { pl/sql_subprogram_body call_spec } ; Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 12

13 SEQUENZE Le sequenze di Oracle sono dei generatori automatici di numeri che permettono di assegnare, in automatico, i valori nelle colonne numeriche PRIMARY KEY. Sintassi di CREATE SEQUENCE CREATE SEQUENCE <schema>.<nome sequenza> START WITH <n> INCREMENT BY <n> MINVALUE <n> MAXVALUE <n> [CYCLE NOCYCLE]; Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 13

14 CURSORI La dichiarazione di un cursore specifica un insieme di tuple (come risultato di una query) in modo che le tuple possano essere processate individualmente, una alla volta, usando l istruzione fetch. La dichiarazione di un cursore ha la sintassi: cursor <nome cursore> [(<lista parametri>)] is <istruzione select>; declare cursor emp_cur is select * from EMP; emp_rec EMP%ROWTYPE; emp_sal EMP.SAL%TYPE; begin open emp_cur; loop fetch emp_cur into emp_rec; exit when emp_cur%notfound; emp_sal := emp_rec.sal; <sequenza di istruzioni> end loop; close emp_cur; end; Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 14

15 VISTE Una vista, (o view), è un oggetto logico che consente di avere una rappresentazione dei dati "personalizzata" dagli utenti. CREARE UNA VISTA CREATE VIEW my_view AS SELECT nominativo, data_assunz, paese_residenza FROM impiegati; CANCELLARE UNA VISTA DROP VIEW [ schema. ] view [ CASCADE CONSTRAINTS ] ; Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 15

16 VISTE DI SISTEMA v$archive_dest: mostra tutti i redo log archiviati v$archive_dest_status: mostra gli errori che si sono verificati v$archived_log: visualizza i redo log che non sono più necessari v$archive_processes: mostra le informazioni sui processi archiviati v$controlfile: mostra la posizione e lo stato di ogni controlfile v$bh: mostra le informazioni su ogni blocco nel database (lo stato) v$database: mostra le informazioni di accesso nel database v$datafile: mostra le informazioni di ogni datafile v$lock: mostra le informazioni relative ai lock Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 16

17 ACCESS CONTROL Oracle supporta il controllo degli accessi tramite: Roles: forniscono un mezzo di assegnamento dei permessi organizzata per utenti. Quindi non è indispensabile dare ad ogni utente i permessi Views: meccanismo per controllare l accesso ai dati. Possono limitare l accesso a colonne o righe specificate. Virtual Private Databases: pone politiche di sicurezza a righe e a colonne. Label security: permette di assegnare etichette di sicurezza su righe di dati e controllarne l accesso basandosi su queste etichette Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 17

18 AUTENTICAZIONE Autenticazione da database Fondamentalmente consiste nella ricerca, da parte di Oracle, dell'utente e password forniti durante la fase di login all'interno di un'apposita tabella del dizionario dei dati e ne verifica la corrispondenza dei dati. Sintassi semplificata di CREATE USER CREATE USER <nome utente> IDENTIFIED BY <password>; Concedere all'utente il permesso di collegarsi al database GRANT CREATE SESSION TO <utente>; Rimuovere un privilegio REVOKE <privilegio> ON <schema>.<oggetto> FROM <utente>; Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 18

19 ALTER TABLE A volte può essere utile modificare una tabella già esistente. ALTER TABLE <schema>.<tabella> ADD <colonna> <datatype>; Possiamo anche modificare la struttura di una tabella appartenente ad un altro utente: è innanzitutto obbligatorio possedere il corretto privilegio (privilegio ALTER), quindi dobbiamo specificare lo schema di appartenenza della tabella. ALTER TABLE impiegati ADD Indirizzo VARCHAR2(30); MODIFY SET UNUSED COLUMN Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 19

20 CLUSTERING In oracle vi sono tre tipologie di cluster: Index Cluster, il default. Viene usato un indice per gestire i dati del cluster Hash Cluster. Viene usata una funzione hash sui campi comuni del cluster per accedere ai dati del cluster. Sorted Hash Cluster. Viene usata una funzione hash sui campi comuni del cluster per accedere ai dati del cluster ed ogni lista corrispondente ad una chiave hash contiene i record ordinati. ESEMPIO INDEX CLUSTER CREATE CLUSTER TEST_CLUSTER (commoncolumn number(10)) SIZE 1024 TABLESPACE users; CREATE TABLE ORDINI_TEST ( ORD_ID NUMBER(10), DESCRIZIONE VARCHAR2(100)) CLUSTER TEST_CLUSTER(ORD_ID); CREATE INDEX TEST_CLUSTER_INDEX ON CLUSTER TEST_CLUSTER Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 20

21 REPLICAZIONE MASTER-SLAVE Utilizziamo Oracle Stream DBMS_STREAMS_ADM.MAINTAIN_SCHEMAS( schema_names => 'scott', source_database => 'prod', destination_database => 'test', capture_name => 'capture_scott', capture_queue_table => 'rep_capture_queue_table', capture_queue_name => 'rep_capture_queue', capture_queue_user => null, apply_name => 'apply_scott', apply_queue_table => 'rep_dest_queue_table', apply_queue_name => 'rep_dest_queue', apply_queue_user => null, propagation_name => 'prop_scott', log_file => 'exp_scott.log', bi_directional => false, include_ddl => true, instantiation => dbms_streams_adm.instantiation_schema, perform_actions => false, script_name => 'schema_replication.sql', script_directory_object => 'script_dir' ); END; schema_names: il nome dello schema source_database: il database sorgente destination_database: il database di destinazione capture_name: nome del processo di cattura bi_directional: se impostato a 'false' indica che la propagazione delle informazioni è monodirezionale dal db di produzione a quello di test include_dll: impostato a 'true' indica che sia le istruzioni DDL sia quelle DML vanno replicate dal db sorgente a quello di destinazione script_name: impostato con la stringa 'schema_replication.sql'. Questo script verrà creato nella directory Oracle 'script_dir' (/home/oracle/script_dir) e conterrà tutti i passaggi per istanziare lo schema di replica script_directory_object: la directory Oracle in cui memorizzare lo script 'schema_replication.sql' Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 21

22 HOT BACKUP È un backup effettuato mentre il programma che usa il file da copiare è attivo. Se si prevede di eseguire un backup a caldo, è necessario utilizzare il database in modalità ARCHIVELOG. Il segmento di rollback deve essere sufficientemente grande per accogliere le modifiche apportate durante il backup a caldo. Strumento di Backup Oracle RMAN -> RECOVERY MANAGER RMAN>BACKUP DATABASE FORMAT '/usr/backup/full_%u PLUS ARCHIVELOG ALL FORMAT '/usr/backup/arch_%u DELETE INPUT; Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 22

23 FUNZIONI EXPLAIN/ANALYZE La vista di USER_INDEXES contiene le informazioni statistiche che vengono inserite ogni volta che il comando ANALYZE INDEX viene eseguito: analyze index NOME_INDICE compute statistics; La vista USER_INDEXES viene usata dall'ottimizzatore Oracle, tramite il metodo CBO(Cost Based Optimizer), per fornire le informazioni necessarie a determinare il percorso ottimale di esecuzione del comando SQL d'interesse. IMPORTANTE LA VISTA INDEX_STATS EXPLAIN PLAN è il comando utilizzato da ORACLE per visualizzare il piano di esecuzione prescelto dall ottimizzatore. EXPLAIN PLAN FOR select * from LINEITEM, PART where p_name >'qqq' and p_partkey=l_partkey Plan Table Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 23

24 LOCK Il lock può avere diverse granularità ovvero diversi gradi di precisione, può essere su un singolo record, su una intera tabella o su un database e può avere diversi gradi di visibilità (lettura, scrittura, lettura e scrittura). Sintassi: LOCK TABLE tabella IN lockmode MODE [NOWAIT] lockmode puo essere uno dei seguenti: ROW SHARE: permette l accesso a piu entita sulla tabella, ma inibisce gli utenti dal fare a loro volta un lock per averne l accesso esclusivo ROW EXCLUSIVE: come il ROW SHARE, ma impedisce anche i lock in modo SHARE; SHARE UPDATE: sinonimo di ROW SHARE. SHARE: permette le interrogazioni contemporanee ma non le modifiche sulla tabella. EXCLUSIVE: permette solo le query sulla tabella e inibisce qualunque altra attivita sulla tabella. SHARE ROW EXCLUSIVE: permette le interrogazioni ma proibisce agli utenti le modifiche e il lock in modo SHARE. PARAMETRO OPZIONALE: NOWAIT: se specificato, Oracle restituisce immediatamente il controllo all utente nel caso in cui la tabella abbia un lock di un altro utente; se omesso, Oracle aspetta finche la tabella non e di nuovo disponibile e, poi, restituisce il controllo all utente. Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 24

25 BENCHMARK I benchmark sono stati effettuati su: SO: Windows 7 CPU: Intel I7 2.0Ghz RAM: 6GB EMP7 Q.tà di dati analizzata Tempo di elaborazione: 00:00: TCP-B 00:00: Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 25

26 DATA WAREHOUSE Applicazioni per DATA WAREHOUSE Oracle Database 11g Oracle Exadata Database Machine Oracle Exadata Storage Server Oracle Partitioning Oracle Advanced Compression Oracle OLAP Oracle Retail Data Model Oracle Financial Services Data Warehouse Oracle Data Mining Oracle Data Integrator Enterprise Edition Oracle Business Intelligence Caso: Oracle Data Mining (ODM) Per scelte di business intelligence. Ezio Tomassetti - ORACLE DATABASE 26

Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone. SQL: il DDL

Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone. SQL: il DDL Basi di Dati prof. Letizia Tanca lucidi ispirati al libro Atzeni-Ceri-Paraboschi-Torlone SQL: il DDL Parti del linguaggio SQL Definizione di basi di dati (Data Definition Language DDL) Linguaggio per modificare

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

Introduzione a MySQL

Introduzione a MySQL Introduzione a MySQL Cinzia Cappiello Alessandro Raffio Politecnico di Milano Prima di iniziare qualche dettaglio su MySQL MySQL è un sistema di gestione di basi di dati relazionali (RDBMS) composto da

Dettagli

Basi di Dati. S Q L Lezione 5

Basi di Dati. S Q L Lezione 5 Basi di Dati S Q L Lezione 5 Antonio Virdis a.virdis@iet.unipi.it Sommario Gestione eventi Gestione dei privilegi Query Complesse 2 Esercizio 9 (lezione 4) Indicare nome e cognome, spesa e reddito annuali

Dettagli

CA RC/Update for DB2 for z/os

CA RC/Update for DB2 for z/os SCHEDA PRODOTTO CA RC/Update for DB2 for z/os CA RC/Update for DB2 for z/os CA RC/Update for DB2 for z/os (CA RC/Update) è uno strumento di gestione di dati e oggetti DB2 che consente agli amministratori

Dettagli

Il linguaggio SQL Basi di dati 1. Il linguaggio SQL. Angelo Montanari. Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine

Il linguaggio SQL Basi di dati 1. Il linguaggio SQL. Angelo Montanari. Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine Il linguaggio SQL Basi di dati 1 Il linguaggio SQL Angelo Montanari Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine Il linguaggio SQL Basi di dati 2 Introduzione SQL (Structured Query Language)

Dettagli

Database, SQL & MySQL. Dott. Paolo PAVAN Maggio 2002

Database, SQL & MySQL. Dott. Paolo PAVAN Maggio 2002 Database, SQL & MySQL Dott. Paolo PAVAN Maggio 2002 1 Struttura RDBMS MYSQL - RDBMS DATABASE TABELLE 2 Introduzione ai DATABASE Database Indica in genere un insieme di dati rivolti alla rappresentazione

Dettagli

Il linguaggio SQL: transazioni

Il linguaggio SQL: transazioni Il linguaggio SQL: transazioni Sistemi Informativi T Versione elettronica: 4.8.SQL.transazioni.pdf Cos è una transazione? Una transazione è un unità logica di elaborazione che corrisponde a una serie di

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

PHP: form, cookies, sessioni e. Pasqualetti Veronica

PHP: form, cookies, sessioni e. Pasqualetti Veronica PHP: form, cookies, sessioni e mysql Pasqualetti Veronica Form HTML: sintassi dei form 2 Un form HTML è una finestra contenente vari elementi di controllo che consentono al visitatore di inserire informazioni.

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Dal modello concettuale al modello logico

Dal modello concettuale al modello logico Dal modello concettuale al modello logico Traduzione dal modello Entita - Associazione al modello Relazionale Ciclo di sviluppo di una base di dati (da parte dell utente) Analisi dello scenario Modello

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Sicurezza nei DataBase

Sicurezza nei DataBase Sicurezza nei DataBase Sicurezza Quando si parla di Sicurezza Informatica vengono coinvolti tre aspetti molto importanti di qualsiasi sistema informatico: riservatezza, integrità e disponibilità. Alessandro

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Zabbix 4 Dummies Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Relatore Nome: Biografia: Dimitri Bellini Decennale esperienza su sistemi operativi UX based, Storage Area Network, Array Management e tutto

Dettagli

Le funzionalità di un DBMS

Le funzionalità di un DBMS Le funzionalità di un DBMS Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: DBMS.pdf Sistemi Informativi L-A DBMS: principali funzionalità Le

Dettagli

DB2 10 for z/os. Cut Cost & Improve Performance

DB2 10 for z/os. Cut Cost & Improve Performance DB2 10 for z/os Cut Cost & Improve Performance SOMMARIO 1. SEZIONE I INTRODUZIONE AL DB2 10 FOR Z/OS...1-5 1.1 SOMMARIO...1-5 2. SEZIONE II PERFORMANCE AVAILABILITY...2-7 2.1 MANY PERFORMANCE ENHANCEMENTS...2-7

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE JDBC Java DataBase Connectivity Anno Accademico 2002-2003 Accesso remoto al DB Istruzioni SQL Rete DataBase Utente Host client Server di DataBase Host server Accesso

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import dati Release 7.0 COPYRIGHT 2000-2012 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

I file di dati. Unità didattica D1 1

I file di dati. Unità didattica D1 1 I file di dati Unità didattica D1 1 1) I file sequenziali Utili per la memorizzazione di informazioni testuali Si tratta di strutture organizzate per righe e non per record Non sono adatte per grandi quantità

Dettagli

La piattaforma IBM Cognos

La piattaforma IBM Cognos La piattaforma IBM Cognos Fornire informazioni complete, coerenti e puntuali a tutti gli utenti, con una soluzione economicamente scalabile Caratteristiche principali Accedere a tutte le informazioni in

Dettagli

CA Business Intelligence

CA Business Intelligence CA Business Intelligence Guida all'implementazione Versione 03.2.00 La presente documentazione ed ogni relativo programma software di ausilio (di seguito definiti "Documentazione") vengono forniti unicamente

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma Indirizzo: Via dell'automobilismo, 109 00142 Roma (RM) Sito Web : http://www.andreasacca.com Telefono: 3776855061 Email : sacca.andrea@gmail.com PEC : andrea.sacca@pec.ording.roma.it Ing. Andrea Saccà

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

Manipolazione di testi: espressioni regolari

Manipolazione di testi: espressioni regolari Manipolazione di testi: espressioni regolari Un meccanismo per specificare un pattern, che, di fatto, è la rappresentazione sintetica di un insieme (eventualmente infinito) di stringhe: il pattern viene

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

[HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00

[HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00 [HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00 [CF] Domain & Space - Dominio di 2 Liv. (.IT,.COM) 1 1 1 - Dominio di 3 Liv. (mapping IIS/Apache) 1 10 100 - Disk

Dettagli

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Introduzione I destinatari di questa guida sono gli amministratori di sistema che configurano IBM SPSS Modeler Entity Analytics (EA) in modo

Dettagli

Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database

Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database PROBLEMA Si vogliono inviare, periodicamente, i dati acquisiti da alcuni sensori ad un database presente su di un server. Arduino con shield Ethernet

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA Allegato 1 al bando di gara SCUOLA TELECOMUNICAZIONI FF.AA. CHIAVARI REQUISITO TECNICO OPERATIVO MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA MASTER DI 2 LIVELLO 1. DIFESA

Dettagli

Manuale di installazione della piattaforma Business Intelligence per Windows

Manuale di installazione della piattaforma Business Intelligence per Windows Piattaforma SAP BusinessObjects Business Intelligence Versione del documento: 4.1 Support Package 3-2014-03-25 Manuale di installazione della piattaforma Business Intelligence per Windows Sommario 1 Cronologia

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

Le funzioni di shell La bash supporta la programmazione procedurale e prevede la possibilità di definire funzioni utilizzando le sintassi

Le funzioni di shell La bash supporta la programmazione procedurale e prevede la possibilità di definire funzioni utilizzando le sintassi Le funzioni di shell La bash supporta la programmazione procedurale e prevede la possibilità di definire funzioni utilizzando le sintassi alternative: function nome { lista-comandi } oppure nome ( ) {

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY Interfaccia Full Ascii Con questa interfaccia è possibile inviare i dati al Server utilizzando solo caratteri Ascii rappresentabili e solo i valori che cambiano tra un sms e l altro, mantenendo la connessione

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory FILE SYSTEM : INTERFACCIA 8.1 Interfaccia del File System Concetto di File Metodi di Accesso Struttura delle Directory Montaggio del File System Condivisione di File Protezione 8.2 Concetto di File File

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence aggregazione dati Business Intelligence analytic applications query d a t a w a r e h o u s e aggregazione budget sales inquiry data mining Decision Support Systems MIS ERP data management Data Modeling

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Scrivere uno script php che, dato un array associativo PERSONE le cui chiavi sono i

Scrivere uno script php che, dato un array associativo PERSONE le cui chiavi sono i Esercizi PHP 1. Scrivere uno script PHP che produca in output: 1. La tabellina del 5 2. La tavola Pitagorica contenuta in una tabella 3. La tabellina di un numero ricevuto in input tramite un modulo. Lo

Dettagli

Il Sistema Operativo: il File System

Il Sistema Operativo: il File System Il Sistema Operativo: il File System Il File System è quella parte del S.O. che si occupa di gestire e strutturare le informazioni memorizzate su supporti permanenti (memoria secondaria) I file vengono

Dettagli

Universita' di Ferrara Dipartimento di Matematica e Informatica. Algoritmi e Strutture Dati. Rappresentazione concreta di insiemi e Hash table

Universita' di Ferrara Dipartimento di Matematica e Informatica. Algoritmi e Strutture Dati. Rappresentazione concreta di insiemi e Hash table Universita' di Ferrara Dipartimento di Matematica e Informatica Algoritmi e Strutture Dati Rappresentazione concreta di insiemi e Hash table Copyright 2006-2015 by Claudio Salati. Lez. 9a 1 Rappresentazione

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: Eduard Roccatello eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

PRODUCT FAMILY BRIEF CA Database Management for DB2 for z/os. una solida base per la gestione efficace dei database DB2

PRODUCT FAMILY BRIEF CA Database Management for DB2 for z/os. una solida base per la gestione efficace dei database DB2 PRODUCT FAMILY BRIEF CA Database Management for DB2 for z/os una solida base per la gestione efficace dei database DB2 Gestione del database CA Database Performance Management Database Administration Database

Dettagli

Editor vi. Editor vi

Editor vi. Editor vi Editor vi vi 1 Editor vi Il vi è l editor di testo standard per UNIX, è presente in tutte le versioni base e funziona con qualsiasi terminale a caratteri Permette di visualizzare una schermata alla volta

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Marco Giorgi Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Post mortem (Dopo lo spegnimento del sistema) Si smonta il dispositivo e lo si collega ad un PC dedicato all'acquisizione Live forensics (Direttamente

Dettagli

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi Microsoft licensing in ambienti virtualizzati Luca De Angelis Product marketing manager Luca.deangelis@microsoft.com Acronimi E Operating System Environment ML Management License CAL Client Access License

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi I semestre 03/04 Inidirizzi IP e Nomi di Dominio Domain Name System Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

RSYNC e la sincronizzazione dei dati

RSYNC e la sincronizzazione dei dati RSYNC e la sincronizzazione dei dati Introduzione Questo breve documento intende spiegare come effettuare la sincronizzazione dei dati tra due sistemi, supponendo un sistema in produzione (master) ed uno

Dettagli

Introduzione. Esempio 1. Soluzione: SPOSTA_1.BAT

Introduzione. Esempio 1. Soluzione: SPOSTA_1.BAT Introduzione Un file batch è un file di testo di tipo ASCII che contiene una sequenza di comandi DOS. I file batch devono avere estensione.bat I comandi DOS all interno dei programmi batch sono eseguiti

Dettagli

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL.

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL. Data: 8 Ottobre 2013 Release: 1.0-15 Feb 2013 - Release: 2.0 - Aggiunta procedura per inviare email da Windows con php Release: 2.1-20 Mar 2013 Release: 2.2-8 Ottobre 2013 - Aggiunta procedura per inviare

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli