IL POTERE DELLE INFORMAZIONI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL POTERE DELLE INFORMAZIONI"

Transcript

1

2 Antonio Teti IL POTERE DELLE INFORMAZIONI Comunicazione globale, cyberspazio, intelligence della conoscenza Prefazione di Nicolò Pollari

3 Sommario 9 Prefazione di Nicolò Pollari 13 Introduzione 1. Il trionfo della rivoluzione delle informazioni 19 L informazione come base per la conoscenza 23 Comunicazione e tecnologie 26 Influenza dello sviluppo delle tecnologie: il determinismo tecnologico 29 La comunicazione in Rete 35 Il condizionamento psicologico delle informazioni 2. La guerra delle informazioni: concetti, metodologie, intelligence 41 Il concetto di information warfare 42 Forme di information warfare 48 Metodologie di raccolta delle informazioni 58 Una figura strategica: l analista di intelligence 62 Le funzioni dell analista nel processo di intelligence 3. Dalla geopolitica alla cyber-geopolitica 71 La geopolitica: concetti, storia e teorie 76 Il valore strategico della geopolitica 83 Strumenti di comunicazione di massa nella geopolitica 87 Geopolitica e cyberspazio: un connubio imprevedibile 93 Cyber-geopolitica: il nuovo campo di battaglia per il potere

4 6 Sommario 4. Il controllo delle informazioni nel terzo millennio 101 L informazione di massa: teorie e concetti 106 Utilizzo degli strumenti di comunicazione: manipolazione e propaganda 107 La manipolazione delle informazioni 112 Informare per condizionare: la propaganda 115 Il controllo delle informazioni 119 Il futuro delle informazioni: il controllo del cyberspazio 122 Information warfare: la nascita dei cyber-eserciti 5. Subordinazione psicologica in Rete: condizionamento e persuasione attraverso le nuove tecnologie 133 Il potere dei media, classici e new 136 Persuasione e credibilità: concetti e principi 140 La tecnologia della persuasione in Rete: la captologia 144 Tecniche di captologia nel Web 147 Altre strategie di persuasione 149 Utilizzo della persuasione: moralità, immoralità, etica 6. Hacker, cyber-attivisti e cracker: cavalieri, idealisti e mercenari informatici del terzo millennio 153 Criminalità informatica: l evoluzione del fenomeno 163 Dai cracker ai cyber-attivisti: evoluzione della specie o mistificazione virtuale? 168 Hacker venture: apologia del potere 7. Evoluzione del potere dell informazione digitale 177 Cultura in Rete: la metamorfosi del sistema informativo 184 La tecnologia digitale che produce conoscenza: dai feed RSS alla connected tv 188 La comunicazione nel futuro: uomini o sistemi digitali? 192 Informazione vs disinformazione 8. Information cyberwarfare: dai conflitti armati ai conflitti tecnologici 217 Guerra cibernetica: storia, concetti e metodologie 225 Attacchi cibernetici: da Stuxnet a Flame

5 Sommario Il mercato delle informazioni 244 Riservatezza e privacy: cosa ci riserva il futuro? 9. Open source intelligence: la nuova frontiera del potere della conoscenza 247 La raccolta delle informazioni da fonti aperte 254 Caratteristiche delle informazioni 255 Fonti dell open source intelligence 258 Produttori e prodotti dell OSINT: importanza in finanza, commercio e industria, media, istituzioni governative 263 Benefici apportati dall OSINT 265 Debolezze e aspetti negativi dell OSINT 266 OSINT e Information Technology: tecnologie e applicazioni 270 Utilizzo dell OSINT 279 Bibliografia

6 Prefazione Considero Antonio Teti uno dei più autorevoli e costanti studiosi italiani in materia di Information & Communication Technology. Analizzando il percorso individuale di studi, di ricerca scientifica e poi di docenza di Teti anch esso reperibile e visibile in quello sconfinato repository di informazioni globale che è oggi la Rete non si può che rimanere impressionati. E non solo per la lineare costanza di impegno professionale da lui sviluppata nello specifico campo di indagine qui in argomento (i sistemi e le reti informatiche, i mezzi di comunicazione, non solo cibernetici, e le tecnologie linguistiche e psicologiche di persuasione e/o manipolazione del pensiero), ma soprattutto per la elevatissima qualità ideativo/creativa e produttiva dimostrata fattivamente sul campo e riconosciuta a livello internazionale. È dunque con grande piacere e convinzione intellettuale che mi sento di rivolgere la seguente, viva esortazione: dedicate un pizzico del vostro prezioso tempo alla lettura di qualche pagina di questo libro, il resto verrà da sé! Il potere delle informazioni vi catturerà più di quanto non sappia già farlo la stessa Rete, se siete davvero appassionati di Web, di psicologia della comunicazione, di geopolitica e di intelligence internazionale. Questo libro, infatti, va dritto al cuore di quelli che sono i veri interessi e problemi, politici e geopolitici, globali oggi in gioco, con l avvento della Web Age. La posta in gioco, sulla scacchiera geopolitica planetaria, è costituita, a ben vedere, non tanto dal controllo di questo o quel territorio, in quanto ricco o più ricco di risorse naturali rispetto ad altri, e per il beneficio e l arricchimento egoistico di comunità nazionali storicamente più ricche, potenti (o prepotenti) di altre; quanto, piuttosto, dal controllo delle coscienze degli uomini. E quando dico degli uomini

7 10 Prefazione penso a tutti gli uomini e a tutte le comunità nazionali, nell emisfero nord come nell emisfero sud del pianeta, senza distinzioni di sorta. Il libro e l analisi ricca ed estremamente documentata di Teti, in definitiva, ci portano a riflettere naturalmente nell ambito di una prospettiva temporale che potrebbe essere (in una visione tecnologica nemmeno troppo accelerata) di medio termine su quello stesso, identico tema di indagine che era stato già affrontato da George Orwell nel suo libro forse più famoso: Nineteen Eighty-Four, alias Con la piccola, sostanziale differenza che quando le persone iniziarono a leggere il messaggio/monito di Orwell eravamo nel 1949, con una terribile dittatura appena abbattuta a Occidente, nel cuore pulsante dell Europa, e una altrettanto terribile dittatura a Oriente che terrà di fatto soggiogate intere nazioni del centro-est Europa fino a tutto il Negli anni in cui Orwell immaginava e descriveva, sullo sfondo delle macerie ancora fumanti della seconda guerra mondiale, il sistema elettronico di controllo delle classi sociali esterne, il cosiddetto Grande Fratello, la tecnologia cibernetica era letteralmente agli albori. Essa, per dirla in modo semplice, veniva pensata e immaginata come materia da futurologi, quasi come fantascienza. Oggi, Antonio Teti, con questo suo importante contributo di matrice socio-cybernetica, vuole dire a mio avviso proprio questo: Signori, stiamo attenti perché ci siamo: il Grande Fratello è arrivato, è qui fra noi, e molti di noi ancora non se ne sono accorti. Tutto quello che scriviamo via , tutto quello che postiamo su un blog o su un social network, tutte le immagini, foto o filmati di noi stessi e di altri che carichiamo su YouTube, su Facebook o su altri software di comunicazione in Rete viene fagocitato da questo nuovo e infinitamente più potente Grande Fratello che è la Rete Web. E domani, invero, o oggi stesso, qualcuno (o, peggio, qualcosa, in un ottica che potrebbe apparire ai più come meramente futuribile) potrebbe recuperare, rielaborare, distorcere, plasmare a proprio piacimento tutti quei dati sensibili personali, in violazione di un ancora fanciullesco e ingenuo diritto alla privacy (sul piano dell efficacia concreta della tutela ordinamentale a oggi realmente apprestata e cogente nei vari sistemi giuridici nazionali) e conquistare, attraverso l uso socialmente massivo e diffuso del ricatto, il controllo politico generale e dunque il potere, dal livello socio-aggregativo più basso

8 Prefazione 11 fino a quello più alto di intere nazioni o, peggio, dell intero pianeta. In questo senso Orwell, nel suo libro e nel suo essere visionario, aveva immaginato, per il 1984, la formazione di tre grandi aggregazioni socio-politiche, geograficamente corrispondenti a grandi linee alle Americhe, all Europa e alla Russia e, infine, al Sud-Est asiatico, con Cina, Australia e Oceania. A ben vedere, non sembra che Orwell abbia visto poi così male nel futuro geopolitico del pianeta Terra. Quelli da lui immaginati sono, infatti, gli scacchieri e gli scenari geopolitici in cui le linee di faglia tra culture e civiltà per molti aspetti ancora oggi molto diverse si incontrano e, in effetti, rischiano di scontrarsi. Il libro, in quest ottica, ci permette di capire come la Rete Web e l ecosistema digitale specie per le generazioni più giovani, che egli acutamente definisce con il neologismo nativi digitali possa divenire il principale teatro tattico-strategico di scontro in una ipotetica guerra cibernetica e, nel contempo, lo stesso target essenziale, cioè il terreno di conquista vitale per l affermazione delle nuove supremazie geopolitiche. Tutte le avvisaglie di cui siamo già oggi testimoni sembrano confermare la credibilità di questi timori. L aspetto che l Autore lascia intravedere, peraltro, è che nella nuova era digitale i possibili vincitori di questi conflitti potrebbero essere, sul piano quantitativo, veramente pochi, se non proprio pochissimi individui (o macchine?), e dall altro lato le vittime, non intere nazioni, come in passato, ma l intera umanità. È bene, dunque, proprio per scongiurare questa ipotesi di rischio di apocalisse, che ogni spirito realmente democratico studi attentamente tutti i possibili risvolti e le varie implicazioni, non solo tecnologiche ma anche sociologiche, psicologiche, politologiche e filosofiche che la Rete Web presenta e sempre più presenterà nel futuro. Il contributo di Antonio Teti ci aiuta certamente in un siffatto percorso, non privo di difficoltà, indicandoci l obiettivo principale per tutti noi e in particolare per le generazioni future: quello di rendere la Rete e l enorme bacino di informazioni e di conoscenze, umane e scientifiche, che essa rappresenta un autentico strumento di pace, di giustizia e di democrazia reale. Uno strumento di progresso della civiltà dell uomo, che lo aiuti a prendere coscienza, finalmente, della infinita limitatezza, bellezza e rarità (se non proprio unicità) del no-

9 stro pianeta, al cospetto dell infinita freddezza e silenziosità dell universo. E della stupidità intrinseca di ogni guerra tra gli uomini. La Rete, dunque, può essere e potrà divenire uno straordinario strumento di democrazia e di pace: solo che gli uomini vogliano renderla tale! Nicolò Pollari Generale della Guardia di Finanza

10 Introduzione Niente è più necessario e utile a un generale del conoscere le intenzioni e i progetti del nemico. Quanto è più difficile l acquisizione di questa conoscenza, tanto maggiore è il merito di chi riesce a prevederla correttamente. Niccolò Machiavelli Quella di scrivere un libro che in qualche modo richiamasse l attenzione sul potere delle informazioni e sulle metodologie del loro utilizzo era un idea che inseguivo da tempo. Potrei anzi definirla una vera e propria esigenza personale, un bisogno radicato nelle esperienze vissute in oltre trent anni di lavoro e all origine della graduale ma costante sedimentazione della ferma consapevolezza che una parte consistente della popolazione mondiale non abbia ancora ben compreso il ruolo e la potenza delle informazioni. Lasciando da parte le innumerevoli teorie e considerazioni formulate da esperti della comunicazione, filosofi, sociologi e psicologi, non vi è dubbio che quella che attualmente viene definita come conoscenza globalizzata altro non è che il prodotto dell evoluzione dei processi informativi quotidianamente erogati da giornali, radio, televisione e soprattutto dal cyberspazio. Ma cos è esattamente un informazione? Secondo l accezione più comune del termine, significa dar forma, istruire o dare notizia. Si tratta quindi di un atto, di un azione finalizzata alla divulgazione di una notizia volta a comunicare qualcosa o magari a istruire su un tema. In verità corrisponde a un azione che ha uno scopo ben definito: comunicare qualcosa a un recettore (individuo o massa) con l intento di produrre effetti, anche difficilmente prevedibili, a livello sociale e comportamentale. L informazione si è sempre resa protagonista della storia dell evoluzione dell uomo sin dalla sua comparsa. Le conquiste del sapere, le scoperte scientifiche, la cultura, l arte, le grandi opere, le rivoluzioni e le guerre di ogni epoca, inevitabilmente seguite dalla creazione e/o dall abbattimento di governi e di regimi, sono state tutte caratterizzate, nel bene e nel male, dall utilizzo di uno straordinario elemento

11 14 Introduzione di influenza: la comunicazione, in grado di produrre conseguenze spesso inaspettate. La comunicazione rappresenta quindi il veicolo di trasporto della storia dell uomo, il vettore che ha accompagnato e condizionato l individuo nelle sue scelte e, di conseguenza, nella creazione della sua stessa identità. Sin dai primi sistemi di scrittura, preceduti da quelli di protoscrittura (sistemi di memorizzazione simbolica) e risalenti all Età del Bronzo nel tardo Neolitico, l informazione ha sempre occupato un ruolo basilare nella vita dell uomo. Ma sono stati soprattutto i giornali, la radio, la televisione e i new media a incrementare, nel corso dei decenni, il valore e la potenza dell utilizzo delle informazioni. Internet e le sue molteplici applicazioni hanno poi definitivamente consacrato il passaggio storico dal mondo dell informazione a quello della conoscenza. È però la Rete che rappresenta il vero punto di partenza per la nascita di un nuovo modello di produzione di conoscenza e di una nuova etica della società. L accesso a questo sconfinato contenitore informativo ha spalancato le porte a possibilità fino a quel momento considerate semplicemente impensabili per l uomo. Internet è la porta che consente il passaggio da un mondo fino a qualche decennio fa considerato sconfinato, e per certi versi ancora sconosciuto, a un mondo completamente accessibile, privo di confini geografici e di barriere temporali, idealmente contenuto all interno del monitor di un personal computer. L individuo si sente finalmente e realmente cittadino del mondo, parte integrante dell intero pianeta. La progressiva, inarrestabile eliminazione delle barriere culturali e linguistiche agevola ed esorta il suo ingresso nel mondo virtuale rappresentato dalla Rete, consentendogli di interagire in maniera determinante con quello reale. La stessa differenziazione tra i due mondi, in realtà, appare oggi come un immagine desueta: tutto quello che facciamo nel mondo virtuale produce conseguenze in quello reale. La valorizzazione della Rete, quale strumento di conoscenza e di partecipazione di ogni singolo individuo all arricchimento di questo sterminato repository informativo, ha di fatto trasformato ogni individuo da semplice fruitore di informazioni a produttore di esse. Ec-

12 Introduzione 15 co quindi che la comunicazione non è più una prerogativa esclusiva degli addetti ai lavori (giornalisti, opinionisti, comunicatori), ma è diventata appannaggio di tutte le categorie sociali, diffondendo una nuova cultura e un nuovo modo di intendere la comunicazione che gli anglosassoni definiscono con il termine di globalized knowledge, conoscenza globalizzata. Come asserisce il futurologo statunitense Alvin Toffler nel suo libro The Third Wave, l individuo è passato da consumer a prosumer. Con la Rete e l utilizzo delle più avanzate tecnologie informatiche, le generazioni contemporanee sono state fortemente soggiogate dal fascino e dalle potenzialità del nuovo habitat sociale psico-virtuale, basato sulle diverse applicazioni offerte dal cyberspazio, che hanno prodotto inevitabili e profonde mutazioni psicologiche e sociali. Ma gli effetti delle sterminate potenzialità della Rete sono andate ben oltre l immaginabile. Con il trascorrere degli anni, l individuo digitale ha cominciato a percepire l inizio dell esaurimento della scoperta del mondo conoscibile, avvertendo nel contempo una sottile ma sempre più evidente modificazione dell utilizzo dei mezzi di comunicazione digitali. Ciò ha prodotto un inversione del concetto stesso di conoscenza. Se una volta il fabbisogno primario dell individuo era concentrato sulla scoperta e la conoscenza di ciò che c era fuori di lui oggi avviene il contrario: l uomo vede negli strumenti tecnologici di comunicazione un mezzo per giungere alla comprensione di ciò che risiede dentro di lui. Dinanzi allo schermo di un computer, l uomo non si sente più un fabbricante di risposte ma un propositore di domande. Il computer diventa un rifugio sicuro per la formulazione di ogni quesito, per soddisfare qualsiasi pulsione, per interagire con gli altri con metodi e forme alternative, per nascondere le proprie insicurezze e paure. Lo strumento tecnologico assume il ruolo di istruttore-guida, quasi unico riferimento in un mondo senza più ideali e sogni, sempre più confuso e denso di timori e di pericoli, in cui la stessa sovranità nazionale comincia ad apparire come una costruzione scricchiolante. In questo ambiente socioculturale complesso e insicuro, l individuo risulta maggiormente influenzabile e facilmente manipolabile, presupposti essenziali per il condizionamento della sua mente. E quale strumento migliore può essere utilizzato se non la Rete? Que-

13 16 Introduzione sto magnifico e ineguagliabile strumento digitale, che fagocita ininterrottamente, ogni secondo, miliardi di informazioni attinte da tutto il globo terrestre, è il vero strumento di potere del terzo millennio. Il cyberspazio contiene il nostro mondo più intimo e segreto, rappresenta il nostro confidente più sicuro, la nostra isola segreta in cui riversare le nostre pulsioni ed emozioni. E noi lo ripaghiamo rimpinzandolo di informazioni personali di ogni genere e senza che nessuno ci obblighi a farlo. Social network, blog, forum, mailing list, chat, sono solo alcune delle applicazioni che fagocitano pezzi della nostra esistenza e del nostro modo di essere. A essi affidiamo, quasi inconsapevolmente, le storie, le foto, i dati, le abitudini e le informazioni più riservate della nostra vita. E tutto ciò contribuisce ad accrescere, giorno per giorno, il valore delle aziende che operano nel settore dell acquisizione di informazioni in Rete. A maggio 2012 Facebook, il più famoso social network creato nel 2004 quasi per gioco da Mark Zuckerberg e da alcuni suoi compagni di college, veniva valutato circa 104 miliardi di dollari. Un osservatore poco attento potrebbe interrogarsi sulle motivazioni che spingono a una simile valutazione un azienda che offre gratuitamente servizi di socializzazione virtuale. La risposta è di una semplicità imbarazzante: il valore dell azienda è dato dalla rilevanza del suo database, in cui sono memorizzate tutte le informazioni personali degli oltre 900 milioni dei suoi utenti. Ogni singola notizia può assumere un valore, e le quotazioni sono stabilite in funzione dell interesse che riesce a suscitare nel mercato. Per questo motivo la produzione e la distribuzione di informazioni alimentano settori importanti, anche in virtù della possibilità di manipolare il consenso delle masse, fattore determinante per la conduzione di politiche internazionali. Le informazioni caratterizzano le economie contemporanee e fungono da strumento propulsivo per il funzionamento di molti mercati, in cui la disponibilità di notizie e dati corretti può agevolare scambi e interazioni economiche di enorme portata, facilitando l organizzazione e la gestione delle attività economiche di ogni settore e a qualsiasi livello. L informazione sta assumendo sempre più la caratteristica di bene pubblico. Questa considerazione, tuttavia, non può prescindere

14 Introduzione 17 dall aspetto della tutela delle informazioni, soprattutto in funzione del rispetto della privacy. Ed è proprio nella contrapposizione tra obiettivi e azioni che si consuma la quotidiana guerra delle informazioni, meglio definita dagli anglosassoni con il termine di information warfare o infowar. Al di là della problematica del rispetto e della tutela della privacy e della riservatezza delle informazioni, che merita approfondimenti maggiori e di più ampia portata, è opportuno soffermarsi sulla questione della qualità delle informazioni ricercate. La semplice acquisizione di enormi quantitativi di notizie non determina automaticamente la creazione di uno strumento di conoscenza utile nella sua specificità. Solo il possesso della capacità di trovare, usare e produrre informazioni fruibili e valorizzabili può consentire la costruzione di un vero strumento di conoscenza. Pertanto, la conoscenza si basa su informazioni raffinate, la cui produzione implica la capacità di saper individuare, interpretare, selezionare e gestire le notizie, per poi collegarle ad altre e produrne di nuove. La conoscenza è un prodotto ad alto valore strategico, che richiede l impiego di personale altamente specializzato e qualificato, capace di scovare le informazioni realmente utili e fruibili per impieghi diversi. Oggi il bisogno informativo ha assunto una rilevanza decisiva ed esige di analizzare l aspetto della centralità e della delicatezza dell uso delle informazioni in un mondo ormai completamente globalizzato, dominato da dinamiche politiche, economiche, sociali e in particolare tecnologiche che hanno trasformato la semplice diffusione di notizie in uno strumento di guerra dalle potenzialità sconfinate. In un pianeta in cui la gestione dell informazione è sinonimo di potenza, disporre di mezzi di comunicazione tecnologicamente avanzati significa disporre di un potere di condizionamento di enorme rilevanza, per conseguire finalità diverse e alle volte discutibili, ma soprattutto realmente in grado di produrre trasformazioni sociali, economiche e politiche, a livello mondiale, difficilmente prevedibili.

15 2. La guerra delle informazioni: concetti, metodologie, intelligence Raggiungere cento vittorie in cento battaglie non è il culmine di eccellenza. Sottomettere l esercito del nemico senza combattere è l apice di vera eccellenza. Sun Tzu Il concetto di information warfare Il termine information warfare (guerra dell informazione) identifica una metodologia di approccio al conflitto che non si basa sull utilizzo delle armi, ma sull utilizzo e la gestione mirata delle informazioni, con ogni mezzo e in qualsiasi forma. Il fine ultimo è quello di garantirsi un vantaggio sull avversario, soprattutto in campo militare, armonizzato, completo e multilivello. Le azioni possono essere sia offensive sia difensive: nel primo caso le azioni si basano sulla costruzione/manipolazione di notizie (vere o false) con il preciso obiettivo di arrecare danno al nemico; nel secondo vengono diffuse informazioni che mirano a contrastare notizie predisposte e propagandate dal nemico. In sostanza, entrambe le azioni sono finalizzate all acquisizione, manipolazione e diffusione di informazioni. Queste azioni possono essere incluse in un vero e proprio settore di attività, meglio noto con il termine di disinformazione. In uno scenario in cui si pratica la guerra delle informazioni, è fondamentale attivare tutte quelle misure in grado di garantire l integrità e quindi la salvaguardia del proprio assetto informativo. Proteggere le proprie informazioni, di qualsiasi tipo, consente di ridurre drasticamente la possibilità di ricevere attacchi di questo tipo. Inizialmente concepita in contesti militari, l information warfare ha trovato rapida applicazione anche in altri ambiti, come quello politico, economico, sociale e perfino religioso, assumendo, soprattutto negli ultimi anni, un ruolo decisivo tra le metodologie di contrasto e di lotta che si consumano, a livello planetario, in scenari diversi.

16

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE. Docente: S. De Stasio PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL EDUCAZIONE SVILUPPO MORALE E SESSUALE Docente: S. De Stasio Diverse dimensioni delle norme morali L acquisizione di una norma morale è un processo che contiene diverse

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Che cos è il Marketing 3.0?

Che cos è il Marketing 3.0? Che cos è il Marketing 3.0? di Fabrizio Pieroni Philip Kotler, studioso di Marketing attento ai cambiamenti della società e pronto a modificare di conseguenza le sue posizioni, ha recentemente presentato

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Prosegue il percorso di riflessione

Prosegue il percorso di riflessione strategie WEB MARKETING. Strategie di Customer Journey per la creazione di valore Il viaggio del consumatore in rete Come le aziende possono calarsi nell esperienza multicanale del cliente per costruire

Dettagli

FACEBOOK & CO SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE AGLI EFFETTI COLLATERALI AVVISO AI NAVIGANTI

FACEBOOK & CO SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE AGLI EFFETTI COLLATERALI AVVISO AI NAVIGANTI SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE AGLI EFFETTI COLLATERALI FACEBOOK & CO AVVISO AI NAVIGANTI TI SEI MAI CHIESTO? CONSIGLI PER UN USO CONSAPEVOLE DEI SOCIAL NETWORK IL GERGO DELLA RETE SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE

Dettagli

Proteggi la tua faccia

Proteggi la tua faccia Proteggi la tua faccia Tutorial per i minori sull uso sicuro e consapevole di Facebook a cura di Clementina Crocco e Diana Caccavale È come se ogni giorno intingessimo una penna nell inchiostro indelebile

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Appunti lezione 1 anno Med 48 Educatori Professionale docente Cleta Sacchetti

Appunti lezione 1 anno Med 48 Educatori Professionale docente Cleta Sacchetti Appunti lezione 1 anno Med 48 Educatori Professionale docente Cleta Sacchetti 1 L educatore professionale nasce negli anni successivi alla seconda guerra mondiale Risponde alle esigenze concrete lasciate

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI PER INIZIARE EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI Dicesi dirigente un signore che dovrebbe non dirigere ma animare; non solo animare ma testimoniare, non solo testimoniare, ma motivare. Insomma,

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO INTERNAZIONALE, CONCERNENTI LE RELAZIONI AMICHEVOLI E LA COOPERAZIONE FRA GLI STATI, IN CONFORMITÀ CON LA CARTA DELLE NAZIONI UNITE Risoluzione dell Assemblea

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE. 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano

GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE. 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano Che cos è il social engineering? Il social engineering è l arte di raggirare le persone. Si tratta

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

Un differente punto di vista

Un differente punto di vista A Different Point of View Un differente punto di vista by Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Come sappiamo dal primo principio Huna, (IL MONDO E' COME TU PENSI CHE SIA

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

All inizio del diciannovesimo

All inizio del diciannovesimo Atlante 11 Un mondo di città All inizio del diciannovesimo secolo, il nostro pianeta contava un miliardo di esseri umani. All alba del ventunesimo ne accoglie sette. Questa esplosione demografica, che

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet 2 app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet L integrazione delle piattaforme è il concetto

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI PLAYBOOK OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti

Dettagli

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale La biblioteca multiculturale Porta di accesso a una società di culture diverse in dialogo Tutti viviamo in una società sempre più eterogenea. Nel mondo vi

Dettagli

IL RAPPORTO CON GLI ALTRI

IL RAPPORTO CON GLI ALTRI IL RAPPORTO CON GLI ALTRI Cos è la vita?, è una domanda che molti si pongono. La vita è rapporto, amici miei. Possono essere date altre risposte, e tutte potrebbero essere valide, ma al di là di tutto,

Dettagli

Il concetto di sfera pubblica viene introdotto dal sociologo tedesco Jurgen Habermas

Il concetto di sfera pubblica viene introdotto dal sociologo tedesco Jurgen Habermas Il concetto di sfera pubblica viene introdotto dal sociologo tedesco Jurgen Habermas Con questo termine si identifica lo spazio pubblico, diverso dallo Stato, creato all interno dei café francesi dell

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Cosa è la sociologia? Studio scientifico della società

Cosa è la sociologia? Studio scientifico della società Cosa è la sociologia? Studio scientifico della società Cosa è la sociologia? Rispetto alle altre scienze sociali Soluzione gerarchica Soluzione residuale Soluzione formale Soluzione gerarchica A. Comte

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO Tutte le aziende ed attività economiche hanno bisogno di nuovi clienti, sia per sviluppare il proprio business sia per integrare tutti quei clienti, che

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

http://comune-info.net/2015/04/t-tip-il-re-e-nudo/

http://comune-info.net/2015/04/t-tip-il-re-e-nudo/ comune-info.net http://comune-info.net/2015/04/t-tip-il-re-e-nudo/ T-tip, il re è nudo Nelle foto di Riccardo Troisi l azione diretta di sabato 18 aprile contro i fantasmi del T- tip nel centro di Roma.

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Codice deontologico dell Assistente Sociale

Codice deontologico dell Assistente Sociale Codice deontologico dell Assistente Sociale Approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine Roma, 6 aprile 2002 TITOLO I Definizione e potestà disciplinare 1. Il presente Codice è costituito dai principi

Dettagli

Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione

Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione Università degli Studi di Udine Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione Dott. Davide Zoletto Facoltà di Scienze della Formazione Il gioco del far finta Rappresentazione della realtà:

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

La teoria storico culturale di Vygotskij

La teoria storico culturale di Vygotskij La teoria storico culturale di Vygotskij IN ACCORDO CON LA TEORIA MARXISTA VEDEVA LA NATURA UMANA COME UN PRODOTTO SOCIOCULTURALE. SAGGEZZA ACCUMULATA DALLE GENERAZIONI Mappa Notizie bibliografiche Concetto

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. Condizioni di utilizzo aggiuntive di Acrobat.com Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. SERVIZI ONLINE ADOBE RESI DISPONIBILI SU

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia Lo Stato Cos è lo Stato Definizione ed elementi Organizzazione politica Lo Stato è un ente, un organizzazione che si forma quando un popolo che vive entro un territorio determinato, si sottopone all autorità

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Cybermobbing: tutto ciò prevede la legge

Cybermobbing: tutto ciò prevede la legge Cybermobbing: tutto ciò prevede la legge Informazioni sul tema del cybermobbing e relativo quadro giuridico Una pubblicazione della polizia e della Prevenzione Svizzera della Criminalità (PSC) un centro

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli