Faq sui crediti. 1) Quanti crediti devo conseguire in un anno?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Faq sui crediti. 1) Quanti crediti devo conseguire in un anno?"

Transcript

1 Faq sui crediti Al fine di rendere più semplice la fruizione ai corsi da noi organizzati proviamo a rispondere alle vostre domande più frequenti. Tali risposte sono date sulla base del Regolamento per la formazione continua redatto dal Consiglio Nazionale Forense e sulla base del Regolamento attuativo adottato dal Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Roma ed hanno carattere puramente indicativo e di indirizzo. 1) Quanti crediti devo conseguire in un anno? Il regolamento del CNF prevede che il periodo di valutazione della formazione professionale continua abbia durata triennale, con l'obbligo di conseguire 90 crediti per i 3 anni, di cui minimo 20 all'anno e di cui almeno 15 crediti devono derivare da attività ed eventi formativi aventi ad oggetto l ordinamento forense, previdenziale e la deontologia. E' però previsto che per i primi 3 anni siano necessari globalmente solo 50 crediti, di cui minimo 9 il primo anno, minimo 12 il secondo anno, minimo 18 il terzo anno e di cui almeno 6 crediti siano ottenuti in materia di ordinamento forense, previdenza e deontologia. 2) Posso essere esonerato? I1 Consiglio dell'ordine esonera totalmente, in automatico e quindi senza obbligo di richiesta, gli Avvocati con 30 anni di professione, nonchè coloro che abbiano compiuto il sessantacinquesimo anno di età e che abbiano almeno 20 anni di iscrizione. L'art. 5 del Regolamento suddetto statuisce poi: Sono esonerati dagli obblighi formativi, relativamente alle materie di insegnamento, ma fermo l'obbligo di aggiornamento in materia deontologica, previdenziale e di ordinamento professionale i docenti universitari di prima e seconda fascia, nonché i ricercatori con incarico di insegnamento. Tale esonero va comunque richiesto a domanda dell interessato. Il Consiglio dell'ordine, sempre su domanda dell'interessato, può esonerare l'iscritto dallo svolgimento dell'attività formativa, anche parzialmente determinandone contenuto e modalità, nei casi di: - gravidanza, parto, adempimento da parte dell'uomo o della donna di doveri collegati alla maternità o paternità in presenza di figli minori; - grave malattia o infortunio od altre condizioni personali. - interruzione per un periodo non inferiore a sei mesi dell'attività professionale o trasferimento di questa all'estero. L'esonero dovuto ad impedimento può essere accordato limitatamente al periodo di durata dell' impedimento. All'esonero parziale consegue la riduzione dei crediti formativi da acquisire nel corso del triennio, proporzionalmente alla durata dell'esonero, al suo contenuto ed alle sue modalità. Sono altresì esonerati parzialmente e sempre a domanda dell interessato, i dottori di ricerca, i

2 dottorandi di ricerca, gli assistenti ordinari, i ricercatori ed i cultori della materia che svolgano attività didattiche nell ambito di insegnamenti giuridici presso le sedi universitarie. Permane l obbligo dei soli 6 crediti da conseguire nel triennio in materia di ordinamento forense, previdenza e deontologia. Sono inoltre esonerati parzialmente quanti abbiano superato l esame di stato, per i tre anni successivi al conseguimento del titolo di avvocato, a prescindere dalla data di iscrizione all Albo. Anche in questo caso permane l obbligo dei soli 6 crediti da conseguire nel triennio in materia di ordinamento forense, previdenza e deontologia. - altre ipotesi indicate dal Consiglio Nazionale Forense. 3) E' vero che ogni ora vale un credito? Si, ma con le dovute precisazioni.. L'art. 2 del Regolamento del CNF prevede che l'unità di misura della formazione continua è il credito formativo. Questo significa che non potranno essere usate frazioni di un credito, e che,come previsto dall'art. 3, ogni ora corrisponde a 1 credito. Ma il comma primo dello stesso articolo del Regolamento del CNF precisa immediatamente che la partecipazione effettiva e adeguatamente documentata ad un evento costituisce modalità normale di adempimento dell'obbligo formativo. Questo significa, come risulta dalla relazione di accompagnamento redatta dal CNF, che è necessaria una presenza continua all'evento, e che non è sufficiente la partecipazione parziale allo stesso. Ovviamente, come spiega la relazione stessa, ogni Consiglio è libero di perseguire il principio dell'effettività come meglio crede, ma risulta chiaro che non è possibile frequentare una sola ora di manifestazione per ottenere un credito, poiché la formazione è tale proprio in virtù di una costante partecipazione a un dato evento. Senza contare che l'art. 3 del Regolamento attuativo prevede che la presenza sia rilevata all'inizio e la fine dell'evento, e non in diversi momenti. Quindi il criterio per cui un credito corrisponde a un'ora e viceversa, è solo un criterio di riferimento per il Consiglio dell'ordine di appartenenza. E' poi da far notare che, nel caso in cui un evento si prolunghi più del dovuto, il numero dei crediti assegnati rimane invariato, poiché come già detto, quello dell'art. 3 del regolamento del CNF è solo un criterio di riferimento, senza contare la impossibilità, come enunciato nell'art 2, di poter assegnare frazioni di credito per ogni frazione di ora, essendo l'intero credito l'unica unità di misura. Lo stesso vale nel caso contrario di una fine anticipata della manifestazione, che non comporterà una diminuzione dei crediti assegnati. Vogliamo inoltre ricordarvi che l'assegnazione dei crediti per un convegno non è assegnata sul momento, ma è frutto di una delibera del Consiglio stesso. 4) Come avviene la rilevazione della mia presenza? C'è bisogno di un attestato? Come posso sapere quanti crediti ho? La rilevazione avviene tramite tesserino professionale con codice a barre per mezzo di un lettorebadge che automaticamente annota i vostri dati e l'orario di entrata e uscita dall evento. Tali dati verranno poi archiviati nel nostro data-base e successivamente sul sito del Consiglio dell Ordine per una immediata consultazione. Per il momento questo servizio non è ancora disponibile, lo sarà a partire dal prossimo triennio. I crediti in ogni caso vengono automaticamente accreditati, non c'è bisogno di nessun ulteriore atto da parte vostra. Gli attestati sono rilasciati ai soli non appartenenti al Consiglio dell'ordine di Roma, che dovranno poi presentarli al proprio Consiglio per l'accreditamento. E' nostra premura suggerirvi di annotare i corsi frequentati e i crediti che tale corso assegna, al fine della redazione della relazione/autocertificazione che sarà inviata on-line sul sito del Consiglio dell Ordine al termine del triennio formativo.

3 5) E' necessaria un iscrizione preventiva? Si. L iscrizione agli eventi organizzati direttamente dal Consiglio dell Ordine avviene esclusivamente in modalità on-line direttamente dal nostro sito. Mezzo facile e puntuale. Basta andare alla fine del manifesto che pubblicizza l evento sul sito e compilare l apposita scheda di prenotazione. Le iscrizioni avvengono in stretto ordine cronologico fino ad esaurimento dei posti disponibili. Chi si iscrive ha immediata conoscenza del positivo esito o meno della sua iscrizione, con una comunicazione diretta a video e successivamente tramite ricezione di una . 6) Se non sono iscritto e vengo ugualmente posso farmi rilevare la presenza? Il Consiglio ha deliberato che quanti non siano riusciti ad iscriversi nel numero programmato per la prenotazione on-line, possano essere inseriti, a loro richiesta e sempre che vi sia in Aula posto a sedere, in un apposito elenco. Una sorta di lista di attesa che consentirà la registrazione della presenza e il conseguente ottenimento di crediti formativi. 7) Posso uscire durante la lezione? Posso arrivare in ritardo? Posso andare via in anticipo? E consentito l ingresso e la conseguente rilevazione di presenza fino a 30 minuti dall orario previsto dell evento, così come anche indicato sul manifesto e sul sito che lo pubblicizza. Dopo tale termine si potrà comunque accedere ma senza rilevazione di presenza, venendo meno i presupposti della fruizione continuativa dell evento stesso. E' possibile uscire durante la lezione, come è possibile andare via in anticipo, ma con differenti conseguenze. Nel caso si esca temporaneamente dalla lezione, per vari motivi, per poi rientrare poco dopo e quindi rispettando il principio di effettività, non è prevista rilevazione del tesserino che avverrà poi al termine della lezione. Per coloro che decidano di andare via in anticipo, la rilevazione del tesserino è inutile, poiché essendo riportata l'ora di uscita, se questa sia precedente al termine dell'incontro, comporterà la non assegnazione dei crediti previsti, che come precedentemente detto, non sono scindibili. Di conseguenza la rilevazione avverrà solo al termine dell'evento, e nel caso si decidesse di uscire in anticipo la rilevazione non avrà un valore effettivo, poiché è richiesta la piena ed effettiva partecipazione all'evento che non consente quindi una presenza parziale allo stesso. Nel caso in cui per l'evento sia previsto un orario di inizio e di fine, cercheremo di rispettarlo il più possibile. Anche se l orario di fine è puramente indicativo, ritenendosi l evento effettivamente terminato quando il relatore ha finito di parlare, essendo possibile che il convegno si protragga per più del tempo ipotizzato. 8) Non ho il tesserino con codice a barre, come faccio? I tesserini professionali con codice a barre sono rilasciati dal Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Roma dal E' richiesto a tutti di presentarsi con tali tesserini dall'inizio della rilevazione delle presenze, ed è espressamente richiesto sul sito e sui nostri manifesti che pubblicizzano gli eventi. Vi invitiamo quindi a munirvi del tesserino professionale che viene rilasciato presso l'ufficio Cassa del Consiglio dell Ordine al Palazzo di Giustizia, poiché nè altri tipi di tesserino, nè la semplice apposizione di una firma su un foglio presenze possono essere più gestiti con i mezzi informatici che utilizziamo. Per gli iscritti ad altri Fori viene invece predisposto un Registro presenze dove verrà apposta firma

4 in entrata ed in uscita. 9) Alcuni corsi prevedono la frequenza di tutte le lezioni per ottenere i relativi crediti, o una percentuale delle stesse lezioni; cosa succede se non posso frequentare il numero richiesto di lezioni? Il punto 6 dell'art. 3 del regolamento attuativo del 10 luglio 2008 prevede che per gli eventi formativi a cui siano stati riconosciuti n.24 crediti, in caso di partecipazione parziale, verranno attribuiti crediti in misura proporzionale all'effettiva frequenza del corso. Per gli altri eventi sarà necessario attenersi a quanto riportato dal manifesto. 10) Ho provato ad iscrivermi più volte ai corsi, ma non sono mai riuscito a parteciparvi, come posso fare? Il Consiglio è venuto incontro agli avvocati che si trovano in questa condizione con una delibera che prevede che nel caso in cui un avvocato abbia effettuato 8 tentativi di iscrizione ai nostri convegni o seminari per 8 eventi diversi nell anno senza riuscire ad iscriversi, costituisce motivo di improcedibilità dell azione disciplinare. Farà fede la mail inviata dal sistema che avverte della mancata iscrizione, faranno fede anche i report del fax quando le prenotazioni a partire dal 2008 utilizzavano questo mezzo. 11) Ci sono altri modi di assolvimento degli obblighi di formazione professionale? Posso fare la deontologia tra le attività dello Studio? L'art 1, punto 3 del regolamento attuativo del 10 luglio 2008 così statuisce: integra assolvimento degli obblighi di formazione professionale continua lo svolgimento di corsi organizzati da due o più studi professionali in collaborazione tra loro. Tale attività interna allo Studio non comporta più la limitazione dei 12 crediti annuali, fermo però restando il limite dei 24 crediti ad anno. Limite che rimane invece nel caso di una attività all interno di un singolo Studio, ovvero 12 crediti ad anno. Gli eventi in materia di deontologia, previdenza forense e di ordinamento professionale non sono però consentiti nell ambito della attività interna allo Studio. Lo stesso articolo al punto 4 prevede : con riferimento alle pubblicazioni di materia giuridica di cui alla lettera b) dell'art 4 del Regolamento del Consiglio Nazionale Forense verrano attribuiti: - n.2 crediti formativi per ogni pubblicazione giuridica su riviste specializzate a diffusione o di rilevanza internazionale, anche on line; n.8 crediti formativi per ogni libro, saggio, monografia o trattato pubblicato. Restano fermi i limiti massimi di cui all'art. 4, comma 2, del Regolamento del CNF, ovvero non più di 12 crediti attribuibili nel triennio. Inoltre è previsto al punto 5 che integra assolvimento degli obblighi di formazione continua la partecipazione degli avvocati iscritti nell'elenco speciale ad eventi formativi promossi dagli stessi enti di appartenenza o dalle loro avvocature, purchè accreditati. Il dieci per cento del totale dei posti disponibili per tali eventi dovrà ad ogni modo essere riservato ad avvocati del libero foro. E ancora il punto successivo statuisce che nel caso di elaborazione di relazioni o di svolgimento di lezioni di cui all'art. 4, comma 1, lettera a, del Regolamento del Consiglio Nazionale Forense, verrano attribuiti n.2 crediti per ogni ora di svolgimento di attività formativa espletata, fino ad un massimo di 24 crediti nel triennio.

5 12) Una volta partecipato a dei convegni devo consegnarvi qualcosa? E' necessaria redigere e consegnare una relazione annuale? Nel caso in cui partecipiate a convegni da noi organizzati, la presenza verrà rilevata con un metodo automatico di accreditamento e archiviata. Nel caso invece partecipiate a corsi realizzati da altri enti sarà necessario che vi venga rilasciata una certificazione che accerti la vostra partecipazione all'evento; questo certificato non dovrà essere consegnato a noi immediatamente, ma solo nel caso in cui l'ordine ve lo richieda. Per quanto riguarda la comunicazione del vostro percorso formativo, il Consiglio dell Ordine ha sostituito la relazione annuale con una relazione/autocertificazione relativa ai crediti conseguiti, da comunicare on-line sul sito del Consiglio dell Ordine, nella sezione FORMAZIONE PROFESSIONALE al termine di ogni triennio. Il Regolamento del CNF e i successivi Regolamenti attuativi del Consiglio dell Ordine sono consultabili sul sito nell area IN EVIDENZA.

REGOLAMENTO ATTUATIVO PER LA FORMAZIONE PERMANENTE OBBLIGATORIA PER IL TRIENNIO 2011/2013 (aggiornato nell'adunanza del 14 febbraio 2013)

REGOLAMENTO ATTUATIVO PER LA FORMAZIONE PERMANENTE OBBLIGATORIA PER IL TRIENNIO 2011/2013 (aggiornato nell'adunanza del 14 febbraio 2013) REGOLAMENTO ATTUATIVO PER LA FORMAZIONE PERMANENTE OBBLIGATORIA PER IL TRIENNIO 2011/2013 (aggiornato nell'adunanza del 14 febbraio 2013) ART. 1 1. Il presente Regolamento disciplina la realizzazione della

Dettagli

CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA

CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA REGOLAMENTO ATTUATIVO PER LA FORMAZIONE PERMANENTE OBBLIGATORIA ART. 1 Il presente Regolamento disciplina la realizzazione della Formazione Professionale Continua

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BARI REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BARI REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BARI REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA IL CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AWOCATI DI BARI Letto il Regolamento per la formazione professionale continua approvato dal CNF il 13

Dettagli

UNIONE LOMBARDA DEI CONSIGLI DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI

UNIONE LOMBARDA DEI CONSIGLI DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI CIRCOLARE INTERPRETATIVA E ATTUATIVA DEL REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE TRIENNIO 2008-2010 approvata dall'unione Lombarda dei Consigli dell'ordine degli Avvocati

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DEGLI ASSOCIATI ANIOS PER IL TRIENNIO 2014-2016.

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DEGLI ASSOCIATI ANIOS PER IL TRIENNIO 2014-2016. REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DEGLI ASSOCIATI ANIOS PER IL TRIENNIO 2014-2016. Articolo 1 Formazione professionale continua 1. Il socio ha l'obbligo di mantenere e aggiornare la

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI RIMINI

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI RIMINI CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI RIMINI CIRCOLARE INTERPRETATIVA ED ATTUATIVA DEL REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE Approvata dal Consiglio dell'ordine di Rimini

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DELL UNIONE DELLE CURIE SARDE.1 - Soggetti obbligati Avvocati iscritti all Albo e praticanti dalla data di abilitazione al patrocino..2 - Decorrenza

Dettagli

Regolamento per la formazione continua

Regolamento per la formazione continua Regolamento per la formazione continua Approvato dal Consiglio Nazionale Forense il 13 luglio 2007 e adottato dal Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Udine con delibera del 22 novembre 2007 e modificato

Dettagli

La Formazione professionale continua

La Formazione professionale continua La Formazione professionale continua E scattato per gli avvocati l obbligo della formazione professionale continua, con la partecipazione (obbligatoria) ad eventi formativi per conseguire in un triennio

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BOLOGNA

CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BOLOGNA CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BOLOGNA CIRCOLARE INTERPRETATIVA E ATTUATIVA DEL REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE approvata dal Consiglio dell Ordine nella

Dettagli

FAQ - AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTINUO

FAQ - AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTINUO FAQ - AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTINUO 1. OBBLIGATORIETA' FORMATIVA CHI E' SOGGETTO ALL'OBBLIGO FORMATIVO Domanda n. 1 - Chi è soggetto all'obbligo di aggiornamento professionale? - Tutti gli iscritti

Dettagli

SCHEMA DI REGOLAMENTO SULLA FORMAZIONE CONTINUA IN PSICOLOGIA. Articolo 1 Formazione ed aggiornamento professionale

SCHEMA DI REGOLAMENTO SULLA FORMAZIONE CONTINUA IN PSICOLOGIA. Articolo 1 Formazione ed aggiornamento professionale SCHEMA DI REGOLAMENTO SULLA FORMAZIONE CONTINUA IN PSICOLOGIA Articolo 1 Formazione ed aggiornamento professionale 1. Il presente regolamento disciplina i criteri e le modalità della formazione continua,

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Il Presidente Avv. Prof. Guido Alpa Roma, 16 luglio 2007 N. 25-C/2007 Ill.mi Signori Avvocati via e-mail e via telefax - PRESIDENTI DEI CONSIGLI

Dettagli

Regolamento per la Formazione e l Aggiornamento professionale permanente

Regolamento per la Formazione e l Aggiornamento professionale permanente Regolamento per la Formazione e l Aggiornamento professionale permanente Associazione Italiana per la Pianificazione ed il Controllo di Gestione nelle Banche, nelle Società Finanziarie e nelle Assicurazioni

Dettagli

adotta il seguente Regolamento. Art. 1 Scopo del Regolamento

adotta il seguente Regolamento. Art. 1 Scopo del Regolamento REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DELL'ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI LECCO Il Consiglio dell'ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili

Dettagli

. IL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TRIESTE

. IL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TRIESTE . IL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TRIESTE Considerato che l ordinamento professionale riserva ai Consigli dell Ordine degli Avvocati, in collaborazione con il Consiglio Nazionale Forense e ferma

Dettagli

Delibera CROAS Emilia-Romagna n. 454 del 19/12/2014 (aggiornamento con le modifiche apportate in seduta di Consiglio del 16/02/2015)

Delibera CROAS Emilia-Romagna n. 454 del 19/12/2014 (aggiornamento con le modifiche apportate in seduta di Consiglio del 16/02/2015) REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PER L'AUTORIZZAZIONE DELLA FORMAZIONE CONTINUA ISTITUITA DALL'ORDINE REGIONALE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI DELL'EMILIA ROMAGNA E PROCEDIMENTO DI ATTRIBUZIONE DEI CREDITI FORMATIVI

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Regolamento sulla formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti

Regolamento sulla formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti Documento Regolamento sulla formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti Art.1 Scopo del Regolamento 1) Scopo di questo Regolamento e disciplinare l attivita di formazione

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA R E G O L A M E N T O 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua I L C O NSI G L I O N A Z I O N A L E F O R E NSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l recante la Nuova disciplina dell

Dettagli

Regolamento attuativo della Formazione Professionale Continua

Regolamento attuativo della Formazione Professionale Continua ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI BASSANO DEL GRAPPA Regolamento attuativo della Formazione Professionale Continua Approvato dall Ordine dei Dottori Commercialisti e degli

Dettagli

A. OBBLIGO FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA: COSA COMPORTA, DA QUANDO SCATTA, PERIODI DI RIFERIMENTO

A. OBBLIGO FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA: COSA COMPORTA, DA QUANDO SCATTA, PERIODI DI RIFERIMENTO A. OBBLIGO FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA: COSA COMPORTA, DA QUANDO SCATTA, PERIODI DI RIFERIMENTO 1. Sono un professionista iscritto un po distratto, con quali attività posso adempiere al mio obbligo

Dettagli

Il Consiglio dell Ordine di Treviso PRESO ATTO

Il Consiglio dell Ordine di Treviso PRESO ATTO Il Consiglio dell Ordine di Treviso PRESO ATTO delle attribuzioni e dei compiti del Consiglio Nazionale in materia di formazione professionale continua, per cui: 1) ai sensi dell'art. 29, co 1, lett. m),

Dettagli

Formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti

Formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti Formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti - REGOLAMENTO - Approvato dal Consiglio nazionale il 6 novembre 2013 sulla base del parere favorevole espresso dal Ministro della

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE Commissione per l assegnazione dei crediti formativi PROCEDURA DI ACCREDITAMENTO DELLE INIZIATIVE FORMATIVE SERIALI O ESTERE Unità operativa della Commissione per l assegnazione dei crediti formativi Roma

Dettagli

FAQ FORMAZIONE Ordine Architetti P.P. e C. di Palermo

FAQ FORMAZIONE Ordine Architetti P.P. e C. di Palermo FAQ FORMAZIONE Ordine Architetti P.P. e C. di Palermo Le seguenti Faq cercano di dare le prime semplici indicazioni e orientamenti in relazione all aggiornamento e allo sviluppo professionale continuo,

Dettagli

PRESO ATTO. Adotta il seguente Regolamento. Art. 1 Scopo del Regolamento

PRESO ATTO. Adotta il seguente Regolamento. Art. 1 Scopo del Regolamento REGOLAMENTO FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA Il Consiglio dell'ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Avellino, Ariano Irpino e Sant Angelo dei Lombardi PRESO ATTO del decreto

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DELIBERATO NELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO IL 09/01/2014

REGOLAMENTO DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DELIBERATO NELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO IL 09/01/2014 REGOLAMENTO DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DELIBERATO NELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO IL 09/01/2014 PRESO ATTO delle attribuzioni e dei compiti del Consiglio Nazionale in materia di formazione professionale

Dettagli

Norme di attuazione del Regolamento di formazione professionale continua del dottore commercialista

Norme di attuazione del Regolamento di formazione professionale continua del dottore commercialista CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI Norme di attuazione del Regolamento di formazione professionale continua del dottore commercialista (approvate nella seduta consiliare del 26 novembre 2002)

Dettagli

Regolamento per la Formazione Professionale Continua

Regolamento per la Formazione Professionale Continua Regolamento per la Formazione Professionale Continua (Adottato con modifiche durante la seduta Consiliare di Martedì 7 Maggio 2013, di Martedì 5 Novembre 2013 e di Mercoledì 16 Luglio 2014) 1 1 Deliberato

Dettagli

Vademecum L'aggiornamento e sviluppo professionale continuo

Vademecum L'aggiornamento e sviluppo professionale continuo Vademecum L'aggiornamento e sviluppo professionale continuo Dal 1 gennaio 2014 l'aggiornamento professionale e la formazione specialistica saranno un obbligo per ogni professionista. Il CNAPPC ha emanato

Dettagli

Regolamento per la formazione continua dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Salerno. Art. 1 Scopo del Regolamento

Regolamento per la formazione continua dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Salerno. Art. 1 Scopo del Regolamento Regolamento per la formazione continua dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Salerno Art. 1 Scopo del Regolamento 1. Scopo di questo Regolamento è disciplinare l'attività

Dettagli

Patrizia Altieri IL MANUALE UTENTE DELL'ISCRITTO AL SISTEMA INFORMATIVO DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI

Patrizia Altieri IL MANUALE UTENTE DELL'ISCRITTO AL SISTEMA INFORMATIVO DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI Patrizia Altieri IL MANUALE UTENTE DELL'ISCRITTO AL SISTEMA INFORMATIVO DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI INDICE 1. Come accedere... 3 2. Dati Anagrafici... 4 3. Assicurazioni... 5 4. Formazione

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE LE DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE CONTINUA PER I CHIMICI

REGOLAMENTO RECANTE LE DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE CONTINUA PER I CHIMICI REGOLAMENTO RECANTE LE DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE CONTINUA PER I CHIMICI IL CONSIGLIO NAZIONALE DEI CHIMICI considerato che ai sensi dell'art. 7 comma 1 del D.P.R. 7 agosto 2012 n. 137, al fine di garantire

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA. Ufficio per la formazione continua. presso il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Modena

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA. Ufficio per la formazione continua. presso il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Modena FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA Ufficio per la formazione continua presso il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Modena Il 28 ottobre 2014 il Consiglio Nazionale Forense ha pubblicato il nuovo Regolamento

Dettagli

FAQ - AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTINUO Tutte le risposte alle domande più frequenti

FAQ - AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTINUO Tutte le risposte alle domande più frequenti FAQ - AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTINUO Tutte le risposte alle domande più frequenti Le Linee Guida del CNAPPC del 22 gennaio 2014 sono state aggiornate con delibera del 26 novembre 2014 licenziate

Dettagli

FORMAZIONE PERMANENTE

FORMAZIONE PERMANENTE RACCOLTA DELIBERE E MASSIME del Consiglio dell Ordine di Sassari dal 01.02.2010 aggiornata al 26.02.2014 a cura del Consigliere Segretario avv. Silvio Zicconi in Tema di : FORMAZIONE PERMANENTE PRENOTAZIONE

Dettagli

COMMISSIONE FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA. Orientamenti interpretativi sulle Norme di attuazione

COMMISSIONE FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA. Orientamenti interpretativi sulle Norme di attuazione COMMISSIONE FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA Orientamenti interpretativi sulle Norme di attuazione del Regolamento di formazione professionale continua LUGLIO 2003 SOMMARIO Art. 1 - Formazione professionale

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO Norme attuative del Regolamento per la Formazione Continua della professione di Consulente del Lavoro. Premessa 1. Le presenti norme attuative

Dettagli

FAQ. Aggiornamento e sviluppo professionale continuo

FAQ. Aggiornamento e sviluppo professionale continuo Aggiornamento e sviluppo professionale continuo a cura di Ferruccio Della Fina 10 settembre 2015 FAQ L obbligo della formazione continua è un tema nuovo per gli architetti italiani e suscita numerose domande

Dettagli

Formazione professionale continua FAQ

Formazione professionale continua FAQ Formazione professionale continua FAQ 1) In cosa consiste la formazione professionale obbligatoria? L art. 7 del DPR 137/2012 e l art. 5 del Regolamento per l'aggiornamento e sviluppo professionale continuo

Dettagli

ESONERI PER AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

ESONERI PER AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE ESONERI PER AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Premesso che la riforma delle professioni e il relativo regolamento introducono per tutti gli iscritti all'albo degli

Dettagli

INTERVENTO 3 Prof. Arch. GIANFRANCO CELLAI L aggiornamento e sviluppo professionale continuo

INTERVENTO 3 Prof. Arch. GIANFRANCO CELLAI L aggiornamento e sviluppo professionale continuo FEDERAZIONE ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI TOSCANI AREZZO GROSSETO LIVORNO LUCCA PISTOIA PRATO SIENA FAD formazione a distanza Seminario formativo valido per 4 CFP obbligatori in materia

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

9. Se al primo gennaio di ogni anno supero i 120 CFP i crediti in eccesso possono essere recuperati negli anni successivi NO

9. Se al primo gennaio di ogni anno supero i 120 CFP i crediti in eccesso possono essere recuperati negli anni successivi NO RICONOSCIMENTO DI CREDITI FORMATIVI 1. Da quando è in vigore l obbligo formativo? A partire dal 1 gennaio 2014 2. Chi è soggetto all obbligo della formazione? Tutti i professionisti iscritti all'albo che

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI LATINA

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI LATINA REGOLAMENTO ATTUATIVO DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA Approvato nella seduta consiliare del 20 Marzo 2008 Aggiornato con le modificazioni ed integrazioni approvate nelle sedute consiliari del 23

Dettagli

IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA (BOZZA)

IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA (BOZZA) IL CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA (BOZZA) Articolo 1 (Obbligo di formazione professionale continua) 1. In attuazione delle disposizioni di cui

Dettagli

FAQ Aggiornamento della competenza professionale

FAQ Aggiornamento della competenza professionale FAQ Aggiornamento della competenza professionale Sommario 1. Accreditamento corsi 2013... 2 2. Quanti CFP sono obbligato ad acquisire?... 2 3. Che cosa succede se sono iscritto e non mi aggiorno?... 2

Dettagli

Incontro con gli iscritti sulla riforma della professione. La formazione continua obbligatoria -Regolamento, linee guida e procedure-

Incontro con gli iscritti sulla riforma della professione. La formazione continua obbligatoria -Regolamento, linee guida e procedure- ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI PISTOIA Incontro con gli iscritti sulla riforma della professione Pistoia, 09.04.2014 La formazione continua obbligatoria -Regolamento, linee guida e procedure-

Dettagli

F.A.Q. del CNI. Domande e risposte sull'aggiornamento professionale

F.A.Q. del CNI. Domande e risposte sull'aggiornamento professionale F.A.Q. del CNI Domande e risposte sull'aggiornamento professionale Quando entrerà in vigore il nuovo Regolamento? Il nuovo Regolamento entrerà in vigore a partire dal primo gennaio 2014, però verranno

Dettagli

8 30-11-2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA N. 22

8 30-11-2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA N. 22 8 30-11-2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA N. 22 LIBERE PROFESSIONI Consiglio Nazionale dei geologi - Regolamento per la formazione professionale continua, in attuazione dell art.

Dettagli

Regolamento di attuazione del Regolamento uniforme della formazione continua Unione Triveneta

Regolamento di attuazione del Regolamento uniforme della formazione continua Unione Triveneta Regolamento di attuazione del Regolamento uniforme della formazione continua Unione Triveneta Articolo 1 Obbligo di formazione professionale continua. 1. L avvocato iscritto all albo ed il praticante abilitato

Dettagli

I lllllll li lllll llll I li li li li lii CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI

I lllllll li lllll llll I li li li li lii CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI 02/05/2013 U-rsp/2313/2013 11111111111111111 I li I I lllllll li lllll llll I li li li li lii CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO REGOLAMENTO DELLA FORMAZIONE CONTINUA OBBLIGATORIA DEL CONSULENTE DEL LAVORO PER L ESERCIZIO IN QUALITA DELLA PROFESONE (approvato il 10 marzo 2004)

Dettagli

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO (Documento finale elaborato dalla Commissione del Dipartimento Università e Formazione) Le

Dettagli

Incontri territoriali con gli iscrittianno. Relatore Simona Giovagnoni Presidente Formazione Continua

Incontri territoriali con gli iscrittianno. Relatore Simona Giovagnoni Presidente Formazione Continua Incontri territoriali con gli iscrittianno 2015 Relatore Simona Giovagnoni Presidente Formazione Continua Ascoli Piceno 17 giugno 2015 I cambiamenti nella professione FORMAZIONE CONTINUA COMPITO DELLA

Dettagli

LA BOZZA DEL REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA Fabio Bonfà, Vice Presidente Vicario del Consiglio Nazionale Ingegneri Assemblea

LA BOZZA DEL REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA Fabio Bonfà, Vice Presidente Vicario del Consiglio Nazionale Ingegneri Assemblea LA BOZZA DEL REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA Fabio Bonfà, Vice Presidente Vicario del Consiglio Nazionale Ingegneri Assemblea ordinaria dell Ordine degli ingegneri di Trieste Trieste,

Dettagli

Sì, a partire dal 2002, anno in cui inizia la fase a regime del Programma nazionale di E.C.M.

Sì, a partire dal 2002, anno in cui inizia la fase a regime del Programma nazionale di E.C.M. Sono un Fisioterapista ed ho scelto di partecipare ad un evento tra quelli presentati nel dettaglio nel sito ECM. L'evento prevedeva come quota individuale di partecipazione un costo zero, ma, al momento

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE ORDINE CONSULENTI LAVORO REGOLAMENTO RECANTE LE DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE CONTINUA PER I CONSULENTI DEL LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE ORDINE CONSULENTI LAVORO REGOLAMENTO RECANTE LE DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE CONTINUA PER I CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE ORDINE CONSULENTI LAVORO REGOLAMENTO RECANTE LE DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE CONTINUA PER I CONSULENTI DEL LAVORO Approvato dal Consiglio Nazionale con Delibera n. 311 del 25 settembre

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA FORMAZIONE PROFESSIONALE PERMANENTE DEI NOTAI VISTO

REGOLAMENTO SULLA FORMAZIONE PROFESSIONALE PERMANENTE DEI NOTAI VISTO REGOLAMENTO SULLA FORMAZIONE PROFESSIONALE PERMANENTE DEI NOTAI Il Consiglio Nazionale del Notariato VISTO l'art. 2 del CODICE DEONTOLOGICO che prevede che il notaio: "deve curare l aggiornamento della

Dettagli

Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Bologna

Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Bologna Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Bologna FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA Indice OBBLIGO FORMATIVO... 3 Riferimenti normativi... 3 Cos'è e in cosa consiste... 3 EVENTI FORMATIVI...

Dettagli

Regolamento per la formazione professionale continua dell Ordine territoriale di Milano

Regolamento per la formazione professionale continua dell Ordine territoriale di Milano FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA degli iscritti negli Albi tenuti dagli Ordini dei dottori commercialisti e degli esperti contabili Regolamento per la formazione professionale continua dell Ordine territoriale

Dettagli

Regolamento per la formazione professionale continua del Consiglio Nazionale

Regolamento per la formazione professionale continua del Consiglio Nazionale Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA degli iscritti negli Albi tenuti dagli Ordini dei dottori commercialisti e degli esperti contabili

Dettagli

Regolamento della formazione professionale continua del dottore commercialista

Regolamento della formazione professionale continua del dottore commercialista CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI Regolamento della formazione professionale continua del dottore commercialista (approvato nella seduta consiliare del 26 novembre 2003) Art. 1 Formazione

Dettagli

ART. 1 Oggetto, finalità e soggetti destinatari

ART. 1 Oggetto, finalità e soggetti destinatari REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO NEI CORSI DI STUDIO AI SENSI DELL ART. 1, COMMA 10 DELLA LEGGE N. 230/2005 E DEL D.M. 8 LUGLIO 2008 SENATO ACCADEMICO 27 marzo 2009, 16 marzo

Dettagli

Specifiche tecniche. La piattaforma deve soddisfare i seguenti requisiti:

Specifiche tecniche. La piattaforma deve soddisfare i seguenti requisiti: Allegato A Specifiche tecniche 1) Obiettivi 2) Formazione in modalità e-learning 3) Requisiti Front Office del sistema 4) Requisiti Back Office del sistema 5) Fase di monitoraggio formazione 6) Videolezioni

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI GORIZIA

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI GORIZIA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI GORIZIA REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE approvato dal Consiglio dell Ordine di Gorizia in data 17.04.2008 in vigore dal 02.05.2008 (aggiornato alla seduta del COA di data 21.10.2010)

Dettagli

FORMAZIONE E CREDITI. CHIARIMENTI E MODALITA OPERATIVE

FORMAZIONE E CREDITI. CHIARIMENTI E MODALITA OPERATIVE FORMAZIONE E CREDITI. CHIARIMENTI E MODALITA OPERATIVE FORMAZIONE E CREDITI. CHIARIMENTI E MODALITA OPERATIVE Aggiornamento aprile 2015 Premessa Ai Presidenti degli Ordini Provinciali, ai consiglieri e

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E L'ESERCIZIO DEL PATROCINIO APPROVATO DAL CONSIGLIO DELL ORDINE NELLA SEDUTA DEL 27 FEBBRAIO 2003 Iscrizione Art. 1

Dettagli

Regolamento della formazione professionale continua del dottore commercialista

Regolamento della formazione professionale continua del dottore commercialista CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI Regolamento della formazione professionale continua del dottore commercialista (approvato nella seduta consiliare del 20 febbraio 2002) Sommario Art. 1 -

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA NOTA INFORMATIVA DEL GENNAIO 2015

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA NOTA INFORMATIVA DEL GENNAIO 2015 FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA NOTA INFORMATIVA DEL GENNAIO 2015 Cari Colleghi Con il 2105 prosegue il percorso del triennio sperimentale relativo alla Formazione Continua per Architetti. L Obiettivo

Dettagli

ARTICOLO 2 REQUISITI DELL AVVOCATO 1) L

ARTICOLO 2 REQUISITI DELL AVVOCATO 1) L REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E PER L ESERCIZIO DEL PATROCINIO La pratica forense costituisce un momento essenziale del percorso formativo dell avvocato e svolge la funzione essenziale di consentire

Dettagli

LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DEI GIORNALISTI

LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DEI GIORNALISTI LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DEI GIORNALISTI Che cos è la Formazione professionale continua? E l attività obbligatoria di aggiornamento, approfondimento e sviluppo delle conoscenze e delle competenze

Dettagli

contabile; CONSIDERATO

contabile; CONSIDERATO "CONVENZIONE QUADRO" FRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA, Il MINISTERO DELLA GIUSTIZIA ED Il CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI "Tirocinio

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA (Testo approvato in via preliminare dal Consiglio Nazionale Forense il 21 febbraio 2014) SOMMARIO RELAZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO... 2 BASE NORMATIVA: ARTICOLI RILEVANTI

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA DELLA PROFESSIONE DI ARCHITETTO, PIANIFICATORE, PAESAGGISTA E CONSERVATORE

GUIDA ALLA RIFORMA DELLA PROFESSIONE DI ARCHITETTO, PIANIFICATORE, PAESAGGISTA E CONSERVATORE GUIDA ALLA RIFORMA DELLA PROFESSIONE DI ARCHITETTO, PIANIFICATORE, PAESAGGISTA E CONSERVATORE 1 DPR 7 agosto 2012, n. 137, entrato in vigore il 15 agosto 2012 e pubblicato in GURI n. 189 del 14 agosto

Dettagli

Ordine degli Ingegneri della provincia di Viterbo VADEMECUM PER LA FORMAZIONE CONTINUA

Ordine degli Ingegneri della provincia di Viterbo VADEMECUM PER LA FORMAZIONE CONTINUA Ordine degli Ingegneri della provincia di Viterbo VADEMECUM PER LA FORMAZIONE CONTINUA REGOLAMENTO PER L'AGGIORNAMENTO DELLA COMPETENZA PROFESSIONALE E LINEE DI INDIRIZZO Commissione Formazione ORDINE

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI MANTOVA REGOLAMENTO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI MANTOVA REGOLAMENTO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI MANTOVA REGOLAMENTO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA il Consiglio dell Ordine di MANTOVA nella seduta del 16.05.2012 PRESO ATTO delle

Dettagli

Regolamento interno per l accreditamento di eventi formativi organizzati da soggetti terzi

Regolamento interno per l accreditamento di eventi formativi organizzati da soggetti terzi Regolamento interno per l accreditamento di eventi formativi organizzati da soggetti terzi PREMESSA L articolo 6 del Regolamento per la formazione professionale continua dell Ordine territoriale di Catania,

Dettagli

Convenzione. tra. l'ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Viterbo

Convenzione. tra. l'ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Viterbo Convenzione tra l'ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Viterbo e II Dipartimento di Economia e Impresa - D.E.Im., delll'università degli Studi della Tuscia per lo svolgimento

Dettagli

Principali modifiche al Regolamento ISVAP 5/2006 Le modifiche al regolamento introdotte dal provvedimento 2720/2009 sono indicate in rosso

Principali modifiche al Regolamento ISVAP 5/2006 Le modifiche al regolamento introdotte dal provvedimento 2720/2009 sono indicate in rosso Principali modifiche al Regolamento ISVAP 5/2006 Le modifiche al regolamento introdotte dal 2720/2009 sono indicate in rosso Esame semplificato per l iscrizione alla sezione A del RUI per iscritti alle

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI PARMA

REGOLAMENTO DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI PARMA REGOLAMENTO DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI PARMA Approvato dal Consiglio dell Ordine nella seduta del 26/11/2008 (con modifiche

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE DISCIPLINA PER CONFERIMENTO

REGOLAMENTO RECANTE DISCIPLINA PER CONFERIMENTO REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA PER IL CONFERIMENTO DA PARTE DELL AUTOMOBILE CLUB ALESSANDRIA DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE ESTERNA A NORMA DELL ARTICOLO 7, COMMI 6 E 6 BIS, DEL DECRETO LEGISLATIVO

Dettagli

Emanato con Decreto Rettorale n. 23, prot. n. 1789/A3 del 9 marzo 2006 e s.m. e i. (D.R. n. 89, prot. n. 6629/I3, del 24 luglio 2015)

Emanato con Decreto Rettorale n. 23, prot. n. 1789/A3 del 9 marzo 2006 e s.m. e i. (D.R. n. 89, prot. n. 6629/I3, del 24 luglio 2015) Emanato con Decreto Rettorale n. 23, prot. n. 1789/A3 del 9 marzo 2006 e s.m. e i. (D.R. n. 89, prot. n. 6629/I3, del 24 luglio 2015) REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO PER LA COLLABORAZIONE

Dettagli

BERTOCCHI MATTEO BRTMTT81T13A794X (Anno formativo inizio triennio: 2009) RIEPILOGO CREDITI AL 05/01/2015

BERTOCCHI MATTEO BRTMTT81T13A794X (Anno formativo inizio triennio: 2009) RIEPILOGO CREDITI AL 05/01/2015 Ordine Avvocati Bergamo BERTOCCHI MATTEO BRTMTT81T1A794X (Anno formativo inizio triennio: 2009) I CREDITI MATURATI PRIMA DEL TERMINE DELLA PRATICA (28/10/2008) NON VENGONO CONSIDERATI AL FINE DELLA FORMAZIONE.

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

Regolamento Formazione Professionale Continua

Regolamento Formazione Professionale Continua ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI VITERBO Regolamento Formazione Professionale Continua Aggiornato nella seduta consiliare del 11 marzo 2014 Via Marconi, 7 01100 Viterbo Tel.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL'ALBO PRETORIO ON-LINE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL'ALBO PRETORIO ON-LINE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL'ALBO PRETORIO ON-LINE Approvato con delibera del Commissario Straordinario con i poteri della Giunta Comunale n. 65 del 25.03.2011 INDICE GENERALE Art. 1 Oggetto

Dettagli

ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO PROVINCIALE DI ROMA

ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO PROVINCIALE DI ROMA ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO PROVINCIALE DI ROMA REGOLAMENTO ATTUATIVO DELLA FORMAZIONE CONTINUA OBBLIGATORIA Approvato il 20 novembre 2009 Regolamento Formazione Continua CPO Roma 1 SOMMARIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E L ESERCIZIO DEL PATROCINIO

REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E L ESERCIZIO DEL PATROCINIO REGOLAMENTO PER LA PRATICA FORENSE E L ESERCIZIO DEL PATROCINIO ARTICOLO 1 DOMANDA E COMUNICAZIONI DEL PRATICANTE 1) Il praticante, al momento della presentazione della domanda di iscrizione al registro

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE ORDINE CONSULENTI LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE ORDINE CONSULENTI LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE ORDINE CONSULENTI LAVORO INDICAZIONI OPERATIVE DEL REGOLAMENTO RECANTE LE DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE CONTINUA PER I CONSULENTI DEL LAVORO Approvato dal Consiglio Nazionale con Delibera

Dettagli

DOMANDA ISCRIZIONE ALBO AVVOCATI STABILITI. Al Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Cosenza. Il/La sottoscritt_ Abogado dott.

DOMANDA ISCRIZIONE ALBO AVVOCATI STABILITI. Al Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Cosenza. Il/La sottoscritt_ Abogado dott. Marca Euro 16,00 Prot del DOMANDA ISCRIZIONE ALBO AVVOCATI STABILITI Al Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Cosenza Il/La sottoscritt_ Abogado dott. nat a il e residente in (città) Prov. Cap Via Nr

Dettagli

AGGIORNAMENTO DELLA COMPETENZA PROFESSIONALE

AGGIORNAMENTO DELLA COMPETENZA PROFESSIONALE AGGIORNAMENTO DELLA COMPETENZA PROFESSIONALE Regolamento, Linee di Indirizzo e chiarimenti a cura del Comitato Formazione Continua DEONTOLOGIA Art. 1.4 L ingegnere rifiuta di accettare incarichi per i

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI ORDINARI

REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI ORDINARI REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI ORDINARI Art. 1. Ammissione ai corsi Sono ammessi a frequentare i corsi ordinari della Scuola Nazionale di Cinema i vincitori del concorso che abbiano presentato, nei termini

Dettagli

REGOLAMENTO N. 6 DEL 2 DICEMBRE 2014

REGOLAMENTO N. 6 DEL 2 DICEMBRE 2014 REGOLAMENTO N. 6 DEL 2 DICEMBRE 2014 REGOLAMENTO CONCERNENTE LA DISCIPLINA DEI REQUISITI PROFESSIONALI DEGLI INTERMEDIARI ASSICURATIVI E RIASSICURATIVI IN ATTUAZIONE DELL ART. 22, COMMA 9, DEL DECRETO-LEGGE

Dettagli

FAQ DOTTORATI DI RICERCA

FAQ DOTTORATI DI RICERCA i UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FAQ DOTTORATI DI RICERCA 1) Quali sono le norme che disciplinano il Dottorato di Ricerca? 2) Come posso accedere al Dottorato di Ricerca? 3) Quali sono i requisiti

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE E CONTABILITÀ

REGOLAMENTO DI GESTIONE E CONTABILITÀ Istituto nazionale di statistica REGOLAMENTO DI GESTIONE E CONTABILITÀ Approvato con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 novembre 2002, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 95 del 24

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense Sezione generale 1. Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha adottato un regolamento specifico per i praticanti avvocati? Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha approvato con

Dettagli