Università degli Studi di Udine

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Università degli Studi di Udine"

Transcript

1 LINEE GUIDA PER IL RICONOSCIMENTO DI PERIODI DI STUDIO ALL'ESTERO VALIDE PER I CORSI DI LAUREA DELL'AREA DI LINGUE (approvate dal Consiglio Unificato dei Corsi di Laurea Triennale in Lingue e Letterature Straniere e in Mediazione Culturale e dei Corsi di Laurea Magistrale in Lingue e Letterature europee ed extraeuropee e in Traduzione e mediazione culturale del 17/09/2013) Ai fini delle presenti linee guida per corsi di laurea dell'area di Lingue si intendono: - i corsi laurea in Lingue e letterature straniere, Classe L-11 Mediazione culturale, Classe L-12 - i corsi di laurea magistrale in Lingue e letterature europee ed extraeuropee, Classe LM-37 Traduzione e mediazione culturale, Classe LM-94 Lo studente interessato al programma di mobilità internazionale è tenuto a partecipare alle selezioni presentando la domanda entro la scadenza e secondo le modalità precisate nel bando Erasmus o nei bandi di borse di mobilità internazionale dell'ateneo di Udine. 1. LEARNING AGREEMENT Prima della partenza lo studente è tenuto a predisporre un piano di studi dettagliato (learning agreement) in cui indicherà gli esami che intende sostenere all'estero. Il learning agreement deve essere compilato utilizzando l'apposito modulo scaricabile da internet al sito Una volta compilato, va fatto firmare al Coordinatore dello scambio (cioè il docente che ha siglato l accordo di scambio con l Università partner) e consegnato al personale del Polo Umanistico area di Lingue, con congruo anticipo rispetto alla data di scadenza, per essere validato dal Coordinatore del corso di studio o suo Delegato. Nel learning agreement devono essere indicati: la lista degli esami che si intende sostenere nella sede ospitante, con l'indicazione del relativo numero di crediti (ECTS) la lista degli esami identificati come equivalenti, tra quelli previsti dal corso di studio di appartenenza, e che verranno sostituiti dalle attività formative che si intende svolgere all'estero, con l'indicazione del numero di crediti (CFU) per i quali si richiede il riconoscimento. E necessario: per gli esami di Lingua e di Letteratura è necessario indicare anche l'anno di studio a cui la disciplina si riferisce nel piano di studi udinese riportare inoltre l'indicazione a libera scelta qualora si tratti di tale tipologia di esame. Sarà cura dello studente ritirare e spedire alla sede ospitante il learning agreement validato. ATTENZIONE: nessuna attività didattica svolta all'estero dallo studente potrà essere riconosciuta se non inserita nel learning agreement approvato, con le eventuali successive variazioni.

2 PRIMA DI COMPILARE il learning agreement lo studente è tenuto a consultare il sito web dell'università ospitante per ottenere informazioni precise sull'offerta formativa, in particolare dovrà controllare i programmi degli esami, i titoli, i codici, la lingua in cui sono tenuti i corsi e i semestri in cui sono attivati scegliere corsi che soddisfino la richiesta di competenze e gli obiettivi formativi del corso di studio di appartenenza. E' compito del Coordinatore dello scambio verificare: la completezza del modulo compilato [ossia controllare 1) l'indicazione del numero di crediti da acquisire con ciascun esame 2) la denominazione dell esame italiano sostituito dall esame scelto dallo studente 3) che sia presente l'indicazione della tipologia di esame, solo se a libera scelta o corso libero] che le attività formative da svolgere presso l'università ospitante mirino all'acquisizione di conoscenze e competenze coerenti con gli obiettivi del corso di studio al quale lo studente è iscritto. Se lo riterrà opportuno, il Coordinatore potrà rimandare lo studente al docente titolare dell'insegnamento udinese identificato come equivalente. TESI In caso di mobilità per attività di ricerca per la tesi lo studente dovrà presentare comunque il learning agreement riportandovi l'indicazione attività di ricerca per l'elaborato finale, il tema della ricerca o l'argomento della tesi, il periodo di durata della permanenza all'estero ed il relativo numero di crediti: 2 CFU per le Lauree triennali e 6 CFU per le Lauree magistrali. far firmare il learning agreement sia al Coordinatore dello scambio sia al Relatore della tesi. L'approvazione segue la procedura prevista per il learning agreement degli esami. Alla fine del periodo di studi all estero, in sostituzione del Transcript of Records, il laureando deve presentare: un'attestazione timbrata e firmata, rilasciata dall'università ospitante, che indichi l'effettivo periodo di durata della permanenza all'estero oppure una lettera redatta su carta intestata (datata, firmata e timbrata dal docente straniero che ha seguito lo studente), nella quale sia indicata l attività svolta. Il riconoscimento segue poi la procedura prevista per gli esami. MOBILITA' AL DI FUORI DEI PROGRAMMI DI SCAMBIO. Lo studente, che volesse trascorrere un periodo accademico presso un'istituzione straniera a proprie spese e al di fuori dei programmi di scambio banditi dall'ateneo di Udine e che volesse richiedere il riconoscimento degli esami sostenuti all'estero, dovrà comunque scaricare il learning agreement da internet al sito e compilarlo attenendosi alle presenti linee guida. In questo caso l'equipollenza per ogni esame che lo studente intende sostenere all'estero deve essere approvata dal docente titolare dell'insegnamento a Udine.

3 Lo studente dovrà poi consegnare il learning agreement e le autorizzazioni dei docenti al personale del Polo Umanistico area di Lingue per la validazione del Coordinatore del corso di studio o suo Delegato. 2. MODIFICHE al learning agreement Per eventuali modifiche in itinere al learning agreement, lo studente dovrà compilare e sottoscrivere l'apposito modulo (Changes To Original Proposed Study Programme) riportando nella sezione prevista le modifiche concordate con il Coordinatore dello scambio e poi trasmetterlo per la validazione alla dott.ssa Daniela Rimicci per fax o per L'approvazione delle modifiche segue la procedura prevista per l approvazione del learning agreement iniziale. Sarà cura dello studente, o di qualcuno da lui delegato, ritirare il learning agreement approvato e consegnarlo all Università ospitante. ATTENZIONE: lo studente potrà richiedere la modifica del proprio learning agreement solo entro 30 giorni dall'arrivo nell'università ospitante. 3. RICONOSCIMENTO DEGLI ESAMI SOSTENUTI Per ottenere il riconoscimento degli esami sostenuti all'estero lo studente dovrà consegnare al personale del Polo Umanistico area di Lingue, entro quattro mesi dalla data di rientro, la seguente documentazione: l'apposito modulo di richiesta di riconoscimento e delle relative votazioni, scaricabile da internet al sito compilato e firmato dal Coordinatore dello scambio che verificherà la documentazione e provvederà alla conversione dei voti in trentesimi il Transcript of Records, ossia l'attestato rilasciato dalla sede ospitante, con gli esami sostenuti, la votazione riportata e il numero di crediti assegnati a ciascun corso. La Commissione didattica, nella prima seduta utile, provvederà all approvazione. La conversione dei voti stranieri in voti italiani (in trentesimi) avverrà secondo le Tabelle ECTS pubblicate alla pagina web https://www.uniud.it/didattica/facolta/lingue/erasmus-1/erasmusstudio/tabelle%20di%20conversione%20ects%20per%20i%20corsi%20di%20lingue.p df CFU PER CORSI STAGE E TIROCINI Nel modulo di riconoscimento degli esami sostenuti all estero lo studente può richiedere il riconoscimento di crediti formativi per stage e tirocini nella misura di 1 CFU per ogni mese di permanenza all estero fino al raggiungimento del numero di crediti previsti dal corso di studio di

4 appartenenza. Per gli studenti del corso di laurea in Mediazione culturale (Classe L-12) l'esperienza all'estero equivale al riconoscimento dei 6 CFU previsti per il tirocinio. [Si ricorda che per eventuali studenti della Classe L-12 dell interclasse l esperienza semestrale all estero equivale al riconoscimento dei 9 CFU previsti per il tirocinio (CDL 9/3/10)]. Agli studenti iscritti al corso di laurea magistrale in Traduzione e mediazione culturale (Classe LM-94) possono essere riconosciuti fino a un massimo di 5 CFU, i rimanenti 4 CFU devono essere colmati con attività di tirocinio professionalizzante svolte in Italia o all'estero. ATTENZIONE: i crediti di tirocinio posso essere richiesti soltanto nell'apposito modulo di richiesta di riconoscimento e delle relative votazioni contemporaneamente al riconoscimento delle altre attività formative, in nessun caso possono essere richiesti successivamente. NUMERO DI CFU RICONOSCIUTI In caso di mobilità Erasmus, o di altra tipologia, si riconoscono al massimo: - 60 crediti ECTS (= 60 CFU) per soggiorni annuali [9/10 mesi] - 30 crediti ECTS (= 30 CFU) per soggiorni semestrali [4/5 mesi] - 20 crediti ECTS (= 20 CFU) per soggiorni di un trimestre. Nella tipologia dei crediti a libera scelta possono rientrare: esami relativi a insegnamenti non previsti dal corso di studio al quale lo studente è iscritto, purché congrui con gli obiettivi formativi del corso crediti in esubero da uno o più esami. E' consentito l'arrotondamento automatico di un solo CFU per ogni singolo esame, posto che non si aumenti il numero degli ECTS totali ottenuti dallo studente nell'università ospitante. Eventuali crediti in esubero da esami diversi possono essere sommati solo se i CFU risultano congrui rispetto al settore scientifico-disciplinare. I CFU in esubero, che non possono essere ricondotti a corrispondenti esami dell'ordinamento del corso di studio né utilizzati dallo studente nella tipologia dei crediti a libera scelta, possono essere riconosciuti come corsi liberi. La propedeuticità prevista dal piano formativo del corso di studio cui è iscritto lo studente deve essere rispettata; dunque è necessario sostenere nella dovuta sequenza le annualità di Lingua e di Letteratura. Non possono essere sostenuti all'estero i seguenti esami: Italianistica (Letteratura italiana, Elementi di civiltà letteraria italiana, Linguistica italiana, Storia della lingua italiana, Strutture dell'italiano, Stilistica e metrica italiana) Linguistica generale

5 Laboratorio informatico e di scrittura. Non è consentito sostenere all'estero più di una annualità di Letteratura e di Lingua (per ciascuna lingua di studio) per soggiorni fino a un semestre più di due annualità di Letteratura e di Lingua (per ciascuna lingua di studio) nel caso di soggiorno annuale. I corsi di Lingua per studenti Erasmus attivati nelle Università partner vengono riconosciuti come crediti a libera scelta di Lingua o di Linguistica della lingua. Nel caso in cui il docente dell'insegnamento di Lingua a Udine ritenga che il livello linguistico del corso per studenti Erasmus sia equivalente a quello dell'insegnamento udinese, il corso di Lingua per studenti Erasmus può essere riconosciuto come parte dell'insegnamento di Lingua curricolare per un massimo di 3 CFU. Per gli esami di Lingua e traduzione e di Traduzione il riconoscimento non è automatico, ma deve essere valutato dal docente titolare dell'insegnamento a Udine che potrà chiedere un riconoscimento parziale dell'esame e una integrazione per la parte di traduzione. INTEGRAZIONE DI UN ESAME PARZIALE E' auspicabile che all atto della compilazione del learning agreement si riesca ad individuare un sistema di equivalenze precise fra gli ECTS degli esami sostenuti all'estero ed i CFU previsti dall ordinamento del corso di studio di appartenenza. Nel caso di CFU in esubero, questi potranno venire riconosciuti o come crediti a scelta dello studente o come crediti liberi. Nel caso di CFU non sufficienti, l'esame fatto all'estero viene riconosciuto come parziale e si dovrà procedere all'integrazione dell esame per i crediti mancanti. Per integrare l'esame è necessario presentare al docente titolare dell'insegnamento a Udine il modulo Richiesta di riconoscimento e delle relative votazioni approvato dalla Commissione didattica. Il docente attribuisce all'esame un voto complessivo, che tiene conto anche dei risultati ottenuti all'estero, e procede alla registrazione sul proprio verbale. Se lo studente sostenesse l'integrazione dell'esame prima di avere ottenuto la validazione dell'attività formativa svolta all'estero (quindi anche la validazione dell'esame parziale) da parte della Commissione didattica, l'esame sostenuto ad integrazione verrà annullato.

Università degli Studi di Verona Dipartimento di Filosofia, Pedagogia e Psicologia

Università degli Studi di Verona Dipartimento di Filosofia, Pedagogia e Psicologia Regolamento sul riconoscimento dei periodi di studio all estero per i Corsi di Studio del Delibera del Consiglio di Dipartimento del 10/9/2014 TITOLO 1: INFORMAZIONI GENERALI Art. 1 Programmi di Mobilità

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Area di Scienze ed Ingegneria

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Area di Scienze ed Ingegneria Regolamento sul riconoscimento dei periodi di studio all estero per i Corsi di Studio dell' TITOLO 1: INFORMAZIONI GENERALI Art. 1 Programmi di Mobilità Internazionale I programmi di mobilità internazionale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Dipartimento di Scienze Neurologiche e del Movimento Area di Scienze Motorie

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Dipartimento di Scienze Neurologiche e del Movimento Area di Scienze Motorie Regolamento sul riconoscimento dei periodi di studio all estero per i Corsi di Studio del Art. 1 Programmi di Mobilità Internazionale Delibera del Consiglio di Dipartimento del 23 ottobre 2014 TITOLO 1:

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LE MOBILITA STUDENTESCHE

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LE MOBILITA STUDENTESCHE REGOLAMENTO DI ATENEO PER LE MOBILITA STUDENTESCHE (Emanato con D.R. n. 629 2015, prot. n. 13678 I/3 del 29.05.2015) I termini relativi a persone che, nel presente Regolamento, compaiono solo al maschile

Dettagli

Università per Stranieri di Siena VADEMECUM ERASMUS+ MOBILITA STUDENTI PER STUDIO a.a. 2015/2016

Università per Stranieri di Siena VADEMECUM ERASMUS+ MOBILITA STUDENTI PER STUDIO a.a. 2015/2016 Università per Stranieri di Siena CODICE ERASMUS: I SIENA02 VADEMECUM ERASMUS+ MOBILITA STUDENTI PER STUDIO a.a. 2015/2016 1) ASSEGNAZIONE DELLA DESTINAZIONE Lo studente che ha partecipato al Bando annuale

Dettagli

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN LINGUE MODERNE PER LA COMUNICAZIONE E LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Art. 1 Premesse e finalità TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO 1. Il Corso

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI STUDI LINGUISTICI E CULTURALI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI STUDI LINGUISTICI E CULTURALI Allegato N. 1 al Verbale CCL in data 21/06/2012 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI STUDI LINGUISTICI E CULTURALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI LINGUE E LETTERATURE

Dettagli

ERASMUS PLUS STUDIO DIPARTIMENTO DI LETTERE E FILOSOFIA

ERASMUS PLUS STUDIO DIPARTIMENTO DI LETTERE E FILOSOFIA LINEE GUIDA STUDENTI ERASMUS PLUS STUDIO DIPARTIMENTO DI LETTERE E FILOSOFIA Sommario 1 Partecipazione... 3 2 Bando e candidatura... 3 3 Selezione e graduatoria... 3 4 Rinunce... 3 5 Adempimenti degli

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Regolamento sul riconoscimento dei periodi di studio all estero per i Corsi di Studio della SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA Delibera del Consiglio della Scuola di Medicina

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN LINGUE PER LA PROMOZIONE DI ATTIVITA CULTURALI (CLASSE

Dettagli

Con l'anno accademico 2014/2015 siamo entrati nello scenario del nuovo programma Erasmus+ 2014/2021 che prevede numerosi cambiamenti: - nell'ambito

Con l'anno accademico 2014/2015 siamo entrati nello scenario del nuovo programma Erasmus+ 2014/2021 che prevede numerosi cambiamenti: - nell'ambito Con l'anno accademico 2014/2015 siamo entrati nello scenario del nuovo programma Erasmus+ 2014/2021 che prevede numerosi cambiamenti: - nell'ambito del programma rientrerà anche il finanziamento per la

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN LINGUE PER LA COMUNICAZIONE NELL IMPRESA E NELLE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MEDIAZIONE LINGUISTICA E CULTURALE Art. 1 Premesse e finalità TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO 1. Il Corso di laurea in MEDIAZIONE LINGUISTICA E CULTURALE

Dettagli

GUIDA PER LO STUDENTE ERASMUS OUTGOING a.a. 2012/2013

GUIDA PER LO STUDENTE ERASMUS OUTGOING a.a. 2012/2013 GUIDA PER LO STUDENTE ERASMUS OUTGOING a.a. 2012/2013 DOPO LA SELEZIONE Al termine delle procedure di selezione, le graduatorie degli studenti, sia vincitori che idonei, verranno pubblicate sul portale

Dettagli

Riconoscimento dei periodi di studio all estero e conversione dei voti:

Riconoscimento dei periodi di studio all estero e conversione dei voti: Riconoscimento dei periodi di studio all estero e conversione dei voti: Erasmus+ e ECTS Maria Sticchi Damiani Università di Messina 14 aprile 2014 www.bolognaprocess.it 1 ATENEO 1. Documenti di riferimento

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO (art. 12 - D.M. 22 ottobre 2004 n. 270)

REGOLAMENTO DIDATTICO (art. 12 - D.M. 22 ottobre 2004 n. 270) U N IVERSITÀ DEGLI STUDI DI P AVIA D IPARTIMENTO DI FISICA REGOLAMENTO DIDATTICO (art. 12 - D.M. 22 ottobre 2004 n. 270) CORSO DI LAUREA IN FISICA Classe L-30 Coorte a.a. 2015/2016 PARTE PRIMA DISPOSIZIONI

Dettagli

1) Una foto formato tessera; 2) Il curriculum vitae et studiorum; 3) Copia di un documento cli riconoscimento in corso di validità;

1) Una foto formato tessera; 2) Il curriculum vitae et studiorum; 3) Copia di un documento cli riconoscimento in corso di validità; AVVISO DI SELEZIONE DI N. 3 STUDENTI DELL'UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO PER L'AMMISSIONE AL PROGRAMMA DI MOBILITA' CON L'UNIVERSITA' AMICIZIA TRA I POPOLI DI MOSCA - A.A. 2015/2016 Art. 1 - Presentazione

Dettagli

FAQ - FREQUENTLY ASKED QUESTIONS

FAQ - FREQUENTLY ASKED QUESTIONS FAQ - FREQUENTLY ASKED QUESTIONS Sommario 1. Che cosa devo fare per partecipare al programma Erasmus?... 3 2. Posso candidarmi anche se non ho tutti i requisiti?... 3 3. Come funziona la selezione Erasmus?...

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA' STUDENTI NEL QUADRO DEL LIFELONG LEARNING PROGRAMME - ERASMUS

REGOLAMENTO PER LA MOBILITA' STUDENTI NEL QUADRO DEL LIFELONG LEARNING PROGRAMME - ERASMUS REGOLAMENTO PER LA MOBILITA' STUDENTI NEL QUADRO DEL LIFELONG LEARNING PROGRAMME - ERASMUS Art. 1 Partecipazione al Programma 1. Possono partecipare al Programma gli studenti dell'università degli Studi

Dettagli

FAQ BANDO Lifelong Learning Programme/ERASMUS A.A. 2012/2013

FAQ BANDO Lifelong Learning Programme/ERASMUS A.A. 2012/2013 FAQ BANDO Lifelong Learning Programme/ERASMUS A.A. 2012/2013 1. IL PROGRAMMA ERASMUS Cos è l ERASMUS? L'ERASMUS permette allo studente di Istituti di Istruzione Superiore di trascorrere un periodo di studio

Dettagli

2. I laureati primo livello:

2. I laureati primo livello: REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO Scuola di Ingegneria e Architettura - Sede di Bologna Laurea Magistrale in Ingegneria dell'energia elettrica Classe: LM-28 Ingegneria elettrica Art. 1 Requisiti

Dettagli

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA CLINICA Art. 1 Premesse e finalità TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO 1. Il Corso di laurea magistrale in PSICOLOGIA CLINICA afferisce

Dettagli

Il Dirigente DECRETA. Milano, 5 ottobre 2015. f.to Il Dirigente Dott.ssa Assunta Marrese

Il Dirigente DECRETA. Milano, 5 ottobre 2015. f.to Il Dirigente Dott.ssa Assunta Marrese AREA SERVIZI AGLI STUDENTI E AI DOTTORANDI Servizio Diritto allo Studio e Mobilità Internazionale Decreto Rep. n 4242/2015 Prot. n 66.066 Data 05.10.2015 Titolo III Classe 14 UOR SDSMI Il Dirigente VISTI

Dettagli

IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi)

IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) Che cosa è il Programma Erasmus+? L'Erasmus+ è il programma di mobilità voluto e finanziato dall Unione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO Scuola di Ingegneria - Sede di Bologna Laurea Magistrale in Ingegneria energetica Classe: LM-30 Ingegneria

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO Scuola di Ingegneria - Sede di Bologna Laurea Magistrale in Ingegneria energetica Classe: LM-30 Ingegneria REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO Scuola di Ingegneria - Sede di Bologna Laurea Magistrale in Ingegneria energetica Classe: LM-30 Ingegneria Energetica e Nucleare Art. 1: Requisiti per l'accesso

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA -

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN FILOLOGIA, LETTERATURA E TRADIZIONE CLASSICA CLASSE LM-15 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso

Dettagli

Specifiche relative al bando di Ateneo per la Scuola di Architettura Civile

Specifiche relative al bando di Ateneo per la Scuola di Architettura Civile Scuola di Architettura Civile Presidenza LLP / ERASMUS 2012-2013 Specifiche relative al bando di Ateneo per la Scuola di Architettura Civile Studiare all'estero Riassegnazione posti disponibili Nell'ambito

Dettagli

IL PROGRAMMA LLP ERASMUS Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi)

IL PROGRAMMA LLP ERASMUS Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) IL PROGRAMMA LLP ERASMUS Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) Che cosa è il Programma Erasmus? L'Erasmus è un programma di mobilità voluto e finanziato dall

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO (art. 12 - D.M. 22 ottobre 2004 n. 270) A.A. 2013/2014. CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Matematica Classe LM-40

REGOLAMENTO DIDATTICO (art. 12 - D.M. 22 ottobre 2004 n. 270) A.A. 2013/2014. CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Matematica Classe LM-40 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA FELICE CASORATI REGOLAMENTO DIDATTICO (art. 12 - D.M. 22 ottobre 2004 n. 270) A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Matematica Classe LM-40

Dettagli

NORME RELATIVE ALL ELABORATO TRIENNALE E TESI MAGISTRALE

NORME RELATIVE ALL ELABORATO TRIENNALE E TESI MAGISTRALE Parte 5 NORME RELATIVE ALL ELABORATO TRIENNALE E TESI MAGISTRALE 5.1 PROVA FINALE LAUREA TRIENNALE 5.1.1 ASSEGNAZIONE DEL DOCENTE TUTORE Lo Studente deve presentare domanda di assegnazione del Docente-tutore

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO

Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO REGOLAMENTO del Corso di Laurea magistrale a ciclo Unico in Giurisprudenza ( Classe LMG /01 ) Anno Accademico di istituzione: 2006/2007 Art. 1. Organizzazione del corso di studio 1. È istituito presso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN LINGUE E CULTURE EUROPEE (CLASSE L-12 Mediazione linguistica) Art. 1 Premesse

Dettagli

Programma Lifelong Learning sotto programma Erasmus. borse di mobilità per soggiorni di studio all estero

Programma Lifelong Learning sotto programma Erasmus. borse di mobilità per soggiorni di studio all estero Settore Unità Relazioni Internazionali Programma Lifelong Learning sotto programma Erasmus borse di mobilità per soggiorni di studio all estero bando delle borse e criteri di selezione anno accademico

Dettagli

Collegio di Ingegneria Gestionale

Collegio di Ingegneria Gestionale Collegio di Ingegneria Gestionale Tirocini laurea magistrale Informazioni reperibili sul sito del Politecnico Ufficio Stage & Job placement http://stagejob.polito.it/ Scheda istituzionale del Collegio

Dettagli

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE 8059 - MEDIAZIONE LINGUISTICA INTERCULTURALE (L)

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE 8059 - MEDIAZIONE LINGUISTICA INTERCULTURALE (L) SEDE DI FORLI - Corso: Ordinamento: SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE 8059 - MEDIAZIONE LINGUISTICA INTERCULTURALE (L) DM270 MEDIAZIONE LINGUISTICA INTERCULTURALE Scuola di Lingue

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO PROGRAMMA ERASMUS PER STUDIO A.A. 2015/2016 PROCEDURA STUDENTI ERASMUS IN PARTENZA (OUTGOING) Versione 01 del 2015-07-02 Di seguito sono descritti la procedura e i passaggi necessari per espletare le pratiche

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELLA MOBILITA INTERNAZIONALE DEGLI STUDENTI

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELLA MOBILITA INTERNAZIONALE DEGLI STUDENTI LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELLA MOBILITA INTERNAZIONALE DEGLI STUDENTI Approvate da Senato Accademico del Politecnico di Milano nella seduta del 16 Dicembre 2013 Consiglio di Amministrazione del Politecnico

Dettagli

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ARCHEOLOGIA Art. 1 Premesse e finalità TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO 1. Il Corso di laurea in ARCHEOLOGIA afferisce alla Classe delle lauree L-1

Dettagli

Procedura di convalida di esami sostenuti all estero nell ambito del programma Socrates/Erasmus

Procedura di convalida di esami sostenuti all estero nell ambito del programma Socrates/Erasmus UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA Facoltà di Agraria Procedura di convalida di esami sostenuti all estero nell ambito del programma Socrates/Erasmus (Approvata con delibera del C.d.F. del 18 Aprile 2006)

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE, MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE, MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE, MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA FACOLTÀ DI SCIENZE, MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

FAQ BANDO Lifelong Learning Programme/ERASMUS A.A. 2013/2014

FAQ BANDO Lifelong Learning Programme/ERASMUS A.A. 2013/2014 FAQ BANDO Lifelong Learning Programme/ERASMUS A.A. 2013/2014 1. IL PROGRAMMA ERASMUS Cos è l ERASMUS? L'ERASMUS permette allo studente di Istituti di Istruzione Superiore di trascorrere un periodo di studio

Dettagli

a.a. 2011/2012 Bando LLP-Erasmus per la Mobilità Europea ai fini di studio per la Facoltà di Medicina e Chirurgia da svolgersi nell a.a.

a.a. 2011/2012 Bando LLP-Erasmus per la Mobilità Europea ai fini di studio per la Facoltà di Medicina e Chirurgia da svolgersi nell a.a. Allegato n.1 al Dr.n. 0032058 del 13/12/2011 a.a. 2011/2012 Bando LLP-Erasmus per la Mobilità Europea ai fini di studio per la Facoltà di Medicina e Chirurgia da svolgersi nell a.a. 2012/2013 Art. 1 -

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA -

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE CLASSE LM-65 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso

Dettagli

1.Votazione di laurea maggiore o uguale a 90/110 (82/100 se in centesimi).

1.Votazione di laurea maggiore o uguale a 90/110 (82/100 se in centesimi). REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale Scuola di Ingegneria e Architettura Sede di Bologna Classe: LM-31- Ingegneria gestionale Art. 1 Requisiti per l'accesso

Dettagli

PROGRAMMA ERASMUS+ MOBILITA PER STUDIO A.A. 2016/2017

PROGRAMMA ERASMUS+ MOBILITA PER STUDIO A.A. 2016/2017 DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO Dirigente: Giuseppa Locci Funzionario: Anna Maria Aloi D.R. n. 478 del 23.02.2016 PROGRAMMA ERASMUS+ MOBILITA PER STUDIO A.A. 2016/2017 PRIMO AVVISO DI SELEZIONE

Dettagli

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN IGIENE DENTALE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI IGIENISTA DENTALE) REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E

Dettagli

Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270

Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270 Page 1 of 5 Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270 Titolo: CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE Testo: LAUREA MAGISTRALE

Dettagli

La personale preparazione si considera adeguata per i laureati che possiedono almeno uno dei requisiti indicati di seguito :

La personale preparazione si considera adeguata per i laureati che possiedono almeno uno dei requisiti indicati di seguito : REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO Scuola di Ingegneria e Architettura - Sede di Bologna Laurea Magistrale in Ingegneria Civile Classe: LM-23 Ingegneria civile Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ANTROPOLOGIA DEL MONDO CONTEMPORANEO (CLASSE LM-1 Antropologia culturale

Dettagli

FAQ BANDO Erasmus+ Mobilità per studio

FAQ BANDO Erasmus+ Mobilità per studio Area Studenti Ufficio Programmi Europei per la mobilità studentesca FAQ BANDO Erasmus+ Mobilità per studio A.A. 2014/2015 1. IL PROGRAMMA ERASMUS Cos è l ERASMUS? L'ERASMUS permette allo studente di Istituti

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN SCIENZE ECONOMICHE CLASSE L-33

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN SCIENZE ECONOMICHE CLASSE L-33 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN SCIENZE ECONOMICHE CLASSE L-33 Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina gli aspetti organizzativi e didattici del Corso di Studio

Dettagli

Divisione Didattica e Studenti

Divisione Didattica e Studenti Divisione Didattica e Studenti Settore Servizi agli Studenti e Progetti per la Didattica U.O. Erasmus e Studenti Stranieri VADEMECUM PER LO STUDENTE IN MOBILITA' Rinunce Se lo studente vuole rinunciare

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale Scuola di Ingegneria e Architettura Sede di Bologna Classe: LM-31 - Ingegneria gestionale Art. 1 Requisiti per l'accesso

Dettagli

Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione

Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in LINGUA E CULTURA ITALIANE PER STRANIERI - (Classe: LM-39) Art. 1 - Requisiti per l'accesso

Dettagli

Linee guida per l espletamento delle attività di tirocinio

Linee guida per l espletamento delle attività di tirocinio UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTÀ DI STUDI UMANISTICI Corso di Laurea Specialistica in Traduzione Letteraria (corso ad esaurimento) Corso di Laurea Magistrale in Traduzione specialistica dei testi

Dettagli

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STRATEGIE DI COMUNICAZIONE Art. 1 Premesse e finalità TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO 1. Il Corso di laurea magistrale in STRATEGIE DI

Dettagli

Norme integrative del Regolamento didattico del Corso di laurea

Norme integrative del Regolamento didattico del Corso di laurea Corso di LAUREA in Mediazione linguistica e culturale Norme integrative del Regolamento didattico del Corso di laurea Semestralità: il Corso di Laurea (CDL) adotta l'ordinamento semestrale, secondo il

Dettagli

REGOLAMENTO PROVE FINALI E TESI.

REGOLAMENTO PROVE FINALI E TESI. REGOLAMENTO PROVE FINALI E TESI. Art. 1 - Definizioni 1. Per il conseguimento della Laurea (L) lo studente deve sostenere una prova finale consistente in una discussione su un elaborato scritto relativo

Dettagli

LIFELONG LEARNING PROGRAMME ERASMUS Mobilità studentesca ai fini di studio (SMS) BANDO 2012/2013 Facoltà di Agraria, Architettura

LIFELONG LEARNING PROGRAMME ERASMUS Mobilità studentesca ai fini di studio (SMS) BANDO 2012/2013 Facoltà di Agraria, Architettura di Commissione Europea UNIVERSITA degli studi sassari LIFELONG LEARNING PROGRAMME ERASMUS Mobilità studentesca ai fini di studio (SMS) BANDO 2012/2013 Facoltà di Agraria, Architettura Il RETTORE, preso

Dettagli

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA EDILE

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA EDILE Università degli Studi di Firenze Laurea Magistrale in INGEGNERIA EDILE D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2014/2015 1 Premessa Denominazione del corso Denominazione del corso

Dettagli

Regolamento di riconoscimento Crediti Formativi Accademici (CFA) per gli studenti dei Corsi di Diploma accademico di I e II livello

Regolamento di riconoscimento Crediti Formativi Accademici (CFA) per gli studenti dei Corsi di Diploma accademico di I e II livello Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca DIPARTIMENTO PER LA FORMAZIONE SUPERIORE E PER LA RICERCA Conservatorio di Musica di Stato Antonio Scontrino Trapani Regolamento di riconoscimento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO PROGRAMMA ERASMUS PER STUDIO A.A. 2014/2015 PROCEDURA STUDENTI ERASMUS IN PARTENZA (OUTGOING) Versione 04 del 2014-12-22 Di seguito sono descritti la procedura e i passaggi necessari per espletare le pratiche

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA (CLASSE L-31 - Scienze e tecnologie informatiche)

Dettagli

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN FISIOTERAPIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI FISIOTERAPISTA) REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO

Dettagli

Humanitas University

Humanitas University Humanitas University REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO INDICE Art. 1 Definizioni Art. 2 Finalità TITOLO I Organizzazione dell attività didattica: corsi di studio e strutture Art. 3 Titoli e corsi di studio

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA, DELLE LAUREE SPECIALISTICHE E DELLE LAUREE MAGISTRALI

FACOLTA DI ECONOMIA REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA, DELLE LAUREE SPECIALISTICHE E DELLE LAUREE MAGISTRALI FACOLTA DI ECONOMIA REGOLAMENTO DELLA PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA, DELLE LAUREE SPECIALISTICHE E DELLE LAUREE MAGISTRALI (modificato con delibere dei Cdf del 28 maggio 2003, 17 dicembre

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL PROGRAMMA

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL PROGRAMMA REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL PROGRAMMA Lifelong Learning /ERASMUS Titolo I Finalità ed organismi Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, in accordo con lo Statuto d Ateneo,

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2015/16 LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE DELLA RISTORAZIONE

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2015/16 LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE DELLA RISTORAZIONE CARATTERISTICHE DEL CORSO DI STUDIO Obiettivi formativi generali e specifici Il corso di laurea in Scienze e Tecnologie della Ristorazione si pone l obiettivo di preparare laureati con conoscenze e capacità

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN PUBBLICITA, EDITORIA E CREATIVITA D IMPRESA (Classe LM-19 Informazione e sistemi editoriali e Classe LM-59 Scienze della comunicazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MARKETING E ORGANIZZAZIONE D IMPRESA (CLASSE L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA MOBILITÀ NELL AMBITO DEL PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE LIFELONG LEARNING PROGRAMME

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA MOBILITÀ NELL AMBITO DEL PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE LIFELONG LEARNING PROGRAMME REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA MOBILITÀ NELL AMBITO DEL PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE LIFELONG LEARNING PROGRAMME TITOLO I Mobilità studenti La mobilità degli studenti tra l Università degli Studi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 Premesse e finalità 1. Il Corso di laurea magistrale in afferisce alla Classe delle lauree magistrali LM-46 in di cui al D.M. 16 marzo

Dettagli

BANDO DI CONCORSO ERASMUS+ 2015 RISERVATO AGLI STUDENTI ISCRITTI AI CORSI DI LAUREA DI PRIMO LIVELLO

BANDO DI CONCORSO ERASMUS+ 2015 RISERVATO AGLI STUDENTI ISCRITTI AI CORSI DI LAUREA DI PRIMO LIVELLO BANDO DI CONCORSO ERASMUS+ 2015 valido per mobilità da svolgersi nell a.a. 2015-16 RISERVATO AGLI STUDENTI ISCRITTI AI CORSI DI LAUREA DI PRIMO LIVELLO Nell ambito del Programma Comunitario ERASMUS+ la

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza (Classe LMG/01)

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza (Classe LMG/01) Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza (Classe LMG/01) Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina gli aspetti organizzativi e didattici

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

ANNO ACCAD. 2010/2011

ANNO ACCAD. 2010/2011 La preside comunica che si rende necessario riformulare il regolamento che disciplina la predisposizione delle tesi di laurea per i corsi di laurea triennale e magistrale ex D.M 270; le commissioni didattiche

Dettagli

Cosa è il programma Erasmus Plus per motivi di studio (SMS)

Cosa è il programma Erasmus Plus per motivi di studio (SMS) Cosa è il programma Erasmus Plus per motivi di studio (SMS) Il programma Erasmus Plus Mobilità per Studio consente agli studenti di trascorrere un periodo di studi continuativo presso un'università Europea

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN FARMACIA (CLASSE LM-13 FARMACIA E FARMACIA INDUSTRIALE) Art. 1

Dettagli

Università degli Studi di Trieste Dipartimento di Scienze della Vita

Università degli Studi di Trieste Dipartimento di Scienze della Vita Università degli Studi di Trieste Dipartimento di Scienze della Vita Regolamento didattico del Corso di laurea magistrale in Psicologia (LM-51 Classe delle Lauree magistrali in Psicologia) Art. 1 Norme

Dettagli

Università degli Studi dell'aquila Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria (LM 85-bis) Criteri generali

Università degli Studi dell'aquila Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria (LM 85-bis) Criteri generali Università degli Studi dell'aquila Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria (LM 85-bis) MODALITA PER IL RICONOSCIMENTO CREDITI Dopo le fasi dell immatricolazione riportate nel Bando (http://www.univaq.it/section.php?id=1670&idcorso=574)

Dettagli

INCONTRO ERASMUS. Sala Poeti 29 aprile 2014

INCONTRO ERASMUS. Sala Poeti 29 aprile 2014 INCONTRO ERASMUS Sala Poeti 29 aprile 2014 PRIMA DI PARTIRE Application form Learning Agreement Contratto Individuale APPLICATION FORM Invio nomine vincitori (DIRI) Le Università Partner contattano direttamente

Dettagli

Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2015/2016

Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2015/2016 DIPARTIMENTO DI DIRITTO, ECONOMIA E CULTURE - DiDEC Corso di Laurea Magistrale in Lingue Moderne per la Comunicazione e la Cooperazione Internazionale Classe LM-3 Lingue Moderne per la Comunicazione e

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI PSICOLOGIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA CLINICO-DINAMICA REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI PSICOLOGIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA CLINICO-DINAMICA REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI PSICOLOGIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA CLINICO-DINAMICA REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 Premesse e finalità

Dettagli

1. Titolo di primo livello nella classe 10 (Ingegneria Industriale - D.M. 509/99) o nella classe

1. Titolo di primo livello nella classe 10 (Ingegneria Industriale - D.M. 509/99) o nella classe REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica Scuola di Ingegneria e Architettura Sede di Bologna Classe: LM-33 - Ingegneria meccanica Art. 1 Requisiti per l'accesso

Dettagli

ERASMUS+ 2014/2015. Scuola di Psicologia BANDO ERASMUS+ 2014/2015 Riunione vincitori 1 Bando 15 Aprile 2014

ERASMUS+ 2014/2015. Scuola di Psicologia BANDO ERASMUS+ 2014/2015 Riunione vincitori 1 Bando 15 Aprile 2014 ERASMUS+ 2014/2015 Scuola di Psicologia BANDO ERASMUS+ 2014/2015 Riunione vincitori 1 Bando 15 Aprile 2014 Milord Bonfil: Il più bello studio che far possa un uomo nobile, è quello di vedere il mondo Milord

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA (LM41)

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA (LM41) Page 1 of 5 Facoltà: MEDICINA E CHIRURGIA Corso: 8415 - MEDICINA E CHIRURGIA (LM) Ordinamento: DM270 Titolo: MEDICINA E CHIRURGIA Testo: Scuola di Medicina e Chirurgia REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI

Dettagli

Consiglio di Facoltà del 19.01.2012-allegato n.5 di 9 pagine

Consiglio di Facoltà del 19.01.2012-allegato n.5 di 9 pagine UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI INGEGNERIA ENZO FERRARI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA INFORMATICA (CLASSE LM-32 INGEGNERIA INFORMATICA)

Dettagli

Convenzione. tra. l'ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Viterbo

Convenzione. tra. l'ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Viterbo Convenzione tra l'ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Viterbo e II Dipartimento di Economia e Impresa - D.E.Im., delll'università degli Studi della Tuscia per lo svolgimento

Dettagli

università IUAV di Venezia fda facoltà di Design e arti MANIFESTO DEGLI STUDI 2011/2012

università IUAV di Venezia fda facoltà di Design e arti MANIFESTO DEGLI STUDI 2011/2012 Manifesto degli studi a.a. 2011/2012 università IUAV di Venezia fda facoltà di Design e arti MANIFESTO DEGLI STUDI 2011/2012 Le informazioni contenute nel Manifesto degli studi sono aggiornate a ottobre

Dettagli

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA Art. 1 Premesse e finalità TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO 1. Il Corso di laurea magistrale in MEDICINA E CHIRURGIA

Dettagli

REGOLAMENTO CRITERI E MODALITÁ DI SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÁ E I RAPPORTI INTERNAZIONALI

REGOLAMENTO CRITERI E MODALITÁ DI SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÁ E I RAPPORTI INTERNAZIONALI REGOLAMENTO CRITERI E MODALITÁ DI SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÁ E I RAPPORTI INTERNAZIONALI Delibera del Consiglio Accademico del 30 aprile 2013 Prot. n. 2995 del 30/04/2013 Art. 1 Rapporti Internazionali

Dettagli

VADEMECUM ERASMUS 2015 2016

VADEMECUM ERASMUS 2015 2016 VADEMECUM ERASMUS 2015 2016 FASI DEL PERCORSO ERASMUS DELLO STUDENTE VINCITORE DI UNA BORSA - a) ACCETTAZIONE della borsa (con scelta del semestre) - da parte dello studente - b) NOMINATION dello studente

Dettagli

ERASMUS + BANDO DI CONCORSO A N. 5 BORSE DI STUDIO PER L UNIVERSITA ANGLIA RUSKIN di CAMBRIDGE (UK)

ERASMUS + BANDO DI CONCORSO A N. 5 BORSE DI STUDIO PER L UNIVERSITA ANGLIA RUSKIN di CAMBRIDGE (UK) ERASMUS + BANDO DI CONCORSO A N. 5 BORSE DI STUDIO PER L UNIVERSITA ANGLIA RUSKIN di CAMBRIDGE (UK) Tutto quanto previsto dal presente bando è subordinato all assegnazione di finanziamenti specifici da

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2015/16 LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2015/16 LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI CARATTERISTICHE DEL CORSO DI STUDIO Obiettivi formativi generali e specifici Il corso di laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari si propone di fornire conoscenze e di formare capacità professionali che

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: DAMS - DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO Testo: LAUREA IN DAMS Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo CLASSE L- 3 REGOLAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA MOBILITA ERASMUS

REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA MOBILITA ERASMUS Università per Stranieri di Siena REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA MOBILITA ERASMUS Art. 1 FINALITA ED ORGANISMI 1.1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente regolamento disciplina le attività di mobilità

Dettagli

PROCEDURE ERASMUS+ RIUNIONE PER I COORDINATORI ERASMUS DI DIPARTIMENTO valide dall a.a. 2014/15 PRIMA DEL SOGGIORNO

PROCEDURE ERASMUS+ RIUNIONE PER I COORDINATORI ERASMUS DI DIPARTIMENTO valide dall a.a. 2014/15 PRIMA DEL SOGGIORNO PROCEDURE ERASMUS+ RIUNIONE PER I COORDINATORI ERASMUS DI DIPARTIMENTO valide dall a.a. 2014/15 Con la presente relazione ci si propone di riassumere brevemente quanto trattato in occasione della riunione

Dettagli

Dipartimento di Studi per l Economia e l Impresa Bando Free Mover a.a. 2015/2016

Dipartimento di Studi per l Economia e l Impresa Bando Free Mover a.a. 2015/2016 DIPARTIMENTO DI STUDI PER L ECONOMIA E L IMPRESA IL DIRETTORE Via E. Perrone, 18 28100 Novara NO Tel. 0321 375 521- Fax 0321 375 512 direttore.disei@unipmn.it Dipartimento di Studi per l Economia e l Impresa

Dettagli